Issuu on Google+

I t a l i a n

e di t i o n

of

S a na t h a n a

SETTEMBRE 2007 Settembre 2007 -

S a r a t hi


Dedicato all’Elevazione Morale e Spirituale dell’Umanità attraverso VERITA’ • RETTITUDINE • PACE • AMORE

• NON VIOLENZA

SETTEMBRE

“La vostra discriminazione è come un segnale. Non ignoratelo mai. Quando il vostro Sé interiore vi dice che qualcosa è giusto, dovete seguirlo scrupolosamente, senza considerare ciò che dicono gli altri. Lasciate pure che la gente dica ciò che vuole: noi dobbiamo comunque mantenere la nostra stabilità mentale.”

© Sri Sathya Sai Books and Publications Trust, Prasanthi Nilayam

Edizione Italiana

SOMMARIO Nell’Economia, la Cultura e il Paese Sono Importantissimi DD del 22.08.2007: 21° anniversario dello SBMAF

Celebrazioni a Prasanthi Nilayam ……………………………………………… 4 Cronaca

Le Verità Eterne Devono Costituire l’Argomento dei Libri DD del 24.08.2007: Discorso agli Editori

Celebrazioni di Onam a Prasanthi Nilayam ………………………………….. 10 Cronaca

Notizie dai Centri Sai ……………………………………………………………… 12 Non Esistono Scorciatoie alla Liberazione …………………………………… 18 Chinna Katha

Prossime Festività a Prasanthi Nilayam 15 – 21 ottobre................Veda Purusha Saptaha Jnana Yajna 10 novembre...................Akhanda Bhajan Globale (dalle 18 del 10 nov. alle 18 dell’11 nov. 2007) 19 novembre...................Giornata della Donna 22 novembre...................26a Convocazione dell’Università Sri Sathya Sai 23 novembre...................82° Compleanno di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba

Settembre 2007 - 2


Settembre 2007 - 3


Campo Giovani dello Stato dell’Himachal Pradesh LCUNI GIORNI DOPO LA CONCLUSIONE della Conferenza Mondiale Giovani Sri Sathya Sai che ha avuto luogo dal 26 al 28 luglio 2007, l’Organizzazione Sri Sathya Sai Seva dell’Himachal Pradesh ha organizzato, dal 2 al 6 agosto nella sala conferenze di Prasanthi Nilayam, un ritrovo giovani cui hanno preso parte oltre 600 giovani di quello Stato. Cominciando con ciò, le Organizzazioni Seva Sri Sathya Sai di vari Stati dell’India intendono organizzare a Prasanthi Nilayam una serie di questi incontri per giovani allo scopo di portare avanti l’opera di trasformazione dei giovani mediante il servizio disinteressato e la pratica dei nove punti del codice di Sadhana insegnata da Bhagavan. Durante lo svolgimento del campo, numerosi eminenti oratori hanno parlato ai giovani. Le sessioni interattive che hanno fatto seguito a questi interventi hanno chiarito i dubbi dei giovani e illuminato il cammino della loro autotrasformazione. Il 5 agosto 2007, alla Divina Presenza di Bhagavan, un gruppo di questi giovani ha presentato uno splendido programma di musica e cultura. La prima esibizione è consistita in una danza Bhangra, che, per la sua spettacolarità, ha incantato gli spettatori. La seconda comprendeva tre commoventi Qawali che esprimevano i sentimenti di profondo amore di Bhagavan. Il programma, iniziato alle 16,10, è terminato alle 17.

Il 5 agosto 2007, nel corso del campo giovani, i ragazzi dell’Himachal Pradesh hanno presentato, nel Sai Kulwant Hall, un programma di musica e cultura. L’immagine mostra una scena della danza Bhangra.

ne, ha riversato il Suo Amore e le Sue Benedizioni sui giovani al termine del programma, ha distribuito loro degli indumenti con le Sue Divine Mani e ha anche posato con loro per delle fotografie di gruppo. Dopo una breve sessione di Bhajan, il programma si è concluso alle 17,35 con l’Arati a Bhagavan. Infine, è stato distribuito a tutti il Prasadam.

Un Brillante Concerto Musicale Il pomeriggio del 4 agosto 2007, alla Divina Presenza di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba, la “Leipzig Philharmonic Chamber Orchestra” della Germania ha presentato, nel Sai Kulwant Hall, un brillante concerto musicale. Si è trattato del concerto conclusivo del loro tour 2007, “Tributo Musicale all’India”, portato in numerose città indiane.

Il pomeriggio del 4 agosto 2007, nel Sai Kulwant Hall, la “Leipzig Philharmonic Chamber Orchestra” della Germania ha presentato un emozionante concerto musicale.

Il concerto comprendeva nove composizioni scelte di cinque celebri musicisti del mondo, ovvero Johannes Brahms, Ludwig Van Beethoven, L. Subramaniam, Felix Mendelssohn Bartholdy e Johann Strauss. L’esecuzione ha affascinato il pubblico per più di un’ora. Bhagavan ha assistito all’intero spettacolo e, al termine, ha benedetto gli artisti. Ha anche distribuito loro indumenti con le sue Divine Mani e ha concesso loro l’opportunità di fotografie di gruppo con Lui. Il concerto, iniziato alle 16,20 dopo il Divino Darshan di Bhagavan nel Sai Kulwant Hall, è terminato alle 17,30 con un forte e prolungato applauso dei presenti che hanno in tal modo espresso profondo apprezzamento.

Pellegrinaggio dei devoti statunitensi a Prasanthi Nilayam In agosto 2007 un gruppo di devoti, fra cui 60 bambini Bal Vikas, sono giunti a Prasanthi Nilayam

Bhagavan ha assistito all’intera rappresentazio-

Settembre 2007 - 4

(Continua a pagina 5)


(Continua da pagina 4)

dalla regione nordorientale degli Stati Uniti d’America e, il pomeriggio del 7 agosto, hanno presentato uno splendido programma musicale nel Sai Kulwant Hall. Il programma, comprendente 12 canti devozionali in inglese e hindi, ha incantato il pubblico presente per più di un’ora. Eseguiti con profondi sentimenti di devozione, i canti hanno toccato il cuore di tutti. Il programma, che ha avuto inizio alle 15,50, è terminato alle 17.

particolare gli eterni valori tradizionali della cultura indiana e l’importanza di un’educazione per i bambini basata sui valori. La semplice storia si è dispiegata mediante dialoghi appropriati accompagnati da bellissimi canti e danze dei bambini. Al termine dell’esibizione, Baba ha benedetto il “cast”, materializzando anche una catena d’oro per un bambino partecipante. Il secondo numero del programma è consistito di musica devozionale vocale eseguita da uomini e donne che, con il loro canto dolce e melodioso, hanno affascinato il pubblico per oltre un’ora e mezza. Al termine, Bhagavan ha benedetto i partecipanti, distribuito loro indumenti e posato per delle fotografie. Il programma, che ha avuto inizio nel Sai Kulwant Hall alle 15,55, dopo il Darshan, è terminato alle 17,55 con l’Arati a Bhagavan. Per finire, è stato distribuito a tutti il Prasadam.

60° Anniversario dell’Indipendenza dell’India Il 7 agosto 2007, nel Sai Kulwant Hall, bambini Bal Vikas e devoti provenienti dalla regione nordorientale degli Stati Uniti d’America hanno presentato uno splendido programma musicale.

Bhagavan ha presenziato per tutta la rappresentazione, ha benedetto i partecipanti al termine del programma e ha distribuito loro orologi, indumenti e doni. Dopo una breve sessione di Bhajan, il programma ha avuto termine alle 17,35 con l’Arati a Bhagavan.

Devoti del Distretto di Karimnagar in Pellegrinaggio a Prasanthi Nilayam Dal 9 all’11 agosto 2007, oltre 4000 devoti, provenienti dal distretto di Karimnagar nell’Andhra Pradesh, sono giunti in pellegrinaggio a Prasanthi Nilayam. Il pomeriggio del 10 agosto, essi hanno presentato, nel Sai Kulwant Hall, un programma culturale alla Divina Presenza di Bhagavan.

Una scena della breve commedia “Chaduvu” presentata nel Sai Kulwant Hall dai devoti del distretto di Karimnagar nell’Andhra Pradesh.

Il primo numero del programma è stata una breve commedia danzata intitolata “Chaduvu” (Educazione), che ha messo in luce gli Insegnamenti di Bhagavan sottolineando in modo

Il 15 agosto 2007, per celebrare il 60° anniversario dell’Indipendenza dell’India, si è tenuta a Prasanthi Nilayam una grandiosa e solenne cerimonia i cui punti salienti sono stati un commovente e stimolante Discorso di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba, gli interventi di tre eminenti oratori, uno splendido programma musicale comprendente canti patriottici e devozionali e una rappresentazione teatrale dei giovani Sai del Bengala occidentale. Il luogo di ritrovo della cerimonia è stato il Sai Kulwant Hall, magnificamente decorato per l’importante occasione. Gli Interventi di Eminenti Oratori - Il programma ha avuto inizio alle 16,05 dopo il Divino Darshan di Bhagavan nel Sai Kulwant Hall. Il primo intervento è stato quello del dottor G. Venkataraman, ex vicerettore dell’università Sri Sathya Sai. Citando alcuni passi del Discorso di Baba, egli si è soffermato a lungo sull’autentico significato di Swarajya, come spiegato da Baba, e ha esortato tutti a fare dell’India il gigante morale del mondo anziché una superpotenza o una potenza nucleare. Per tale ragione, ha proseguito l’esimio oratore, la gente deve liberarsi del sé inferiore (l’ego) e instaurare in sé il dominio del Sé superiore, e seguire il sistema educativo di Bhagavan fondato sui Valori che può portare allo sbocciare del carattere. Dopo di lui, un altro vicerettore dell’università Sri Sathya Sai, sri S.V. Giri, ha preso la parola. Estendendo a tutti il suo saluto in questa importante ricorrenza del 60° anniversario dell’Indipendenza indiana, sri Giri ha parlato delle varie importanti pietre miliari nella storia dell’Indipendenza dell’India mettendole a confronto con il dispiegarsi della saga della Vita e della Missione di Bhagavan, ora culminata con il Suo forte richiamo ai giovani del Paese, affinché trasformino l’India attraverso il servizio disinteressato, il sacrificio di sé e l’autotrasformazione. L’ultimo oratore, sri V. Srinivasan,

Settembre 2007 - 5

(Continua a pagina 6)


(Continua da pagina 5)

Presidente delle Organizzazioni Seva Sri Sathya Sai Indiane, ha parlato dei grandi sacrifici fatti dai combattenti per la libertà del Paese e ha osservato come Thyaga (il Sacrificio) sia l’unico mezzo per ottenere Swarajya, vale a dire il dominio dell’Atma. Egli ha fatto appello ai giovani del Paese affinché seguano la strada del sacrificio di sé indicata dai combattenti per la libertà e costituiscano in India una società generosa e compartecipe, facendo di tale nazione il condottiero spirituale del mondo. Discorso Divino - Dopo questi interventi, Baba, con somma benignità, ha benedetto i devoti con un Discorso estremamente commovente e stimolante, nonché pieno di fervore patriottico, ricordando alla gente della nazione indiana i grandi sacrifici fatti dai compatrioti che si sono battuti per la libertà, soffermandosi sull’importante ruolo svolto dal celebre Subbash Chandra Bose per la lotta di liberazione dell’India. Di fatto, il Discorso è stato un flusso torrenziale di ardore patriottico che ha inondato ogni cuore di amor patrio. Programma Musicale - Dopo il Discorso di Bhagavan, gli studenti dell’università Sri Sathya Sai hanno presentato un programma musicale di canti patriottici e devozionali, cominciando con una bellissima interpretazione di un canto di Vande Mataram. Le loro esaltanti canzoni patriottiche hanno suscitato la risposta entusiastica del pubblico che, durante i canti, ha fatto sventolare le bandiere nazionali.

accompagnati da danze e canti adeguati dei giovani.

Una splendida rappresentazione sul tema della lotta di liberazione dell’India è stata presentata, nel Sai Kulwant Hall, dai giovani Sai del Bengala Occidentale il 15 agosto 2007.

Intensi interventi di quattro grandi condottieri indiani, ossia Subhash Chandra Bose, Rabindranath Tagore, Swami Vivekananda e Mahatma Gandhi, presentati dai giovani, hanno sottolineato lo spirito patriottico che la rappresentazione ha messo in luce. Alla fine, è stata espressa profonda gratitudine a Baba che è la più grande fonte di ispirazione dei giovani moderni per la trasformazione del Paese in una terra di prosperità, moralità e spiritualità. La recita, iniziata alle 17,55, è terminata alle 18,30. Baba ha assistito all’intero spettacolo e, al termine, ha benedetto gli attori posando poi con loro per delle fotografie. La grandiosa celebrazione è giunta al termine alle 18,30 con l’Arati a Bhagavan.

Pellegrinaggio dei devoti del Vijayawada

Le esaltanti canzoni patriottiche degli studenti dell’università Sri Sathya Sai hanno suscitato la risposta entusiastica dei devoti riuniti nel Sai Kulwant Hall in occasione del 60° anniversario

Rappresentazione dei Giovani Sai del Bengala Occidentale - L’ultima parte del programma

prevedeva una splendida rappresentazione del Giovani Sai del Bengala Occidentale sul tema della lotta di liberazione dell’India. È stato significativo il fatto che la recita facesse parte del programma del campo giovani organizzato, nella sala delle conferenze di Prasanthi Nilayam, dal 13 al 17 agosto 2007, cui hanno partecipato oltre 1000 giovani del Bengala Occidentale. La recita ha vividamente illustrato le scene della lotta di liberazione attraverso intensi dialoghi

La terza settimana di agosto 2007, circa 3000 devoti sono giunti a Prasanthi Nilayam per avere il Darshan e le Benedizioni di Sri Sathya Sai Baba. In tale occasione, un gruppo di bambini Bal Vikas di Vijayawada, il 18 agosto, nel Sai Kulwant Hall, ha presentato un bellissimo programma di danze e canti devozionali alla Divina Presenza di Bhagavan. Il programma, iniziato dopo il Darshan pomeridiano con una preghiera al Signore Ganesh, si è concluso con un’emozionante presentazione di posizioni yoga assieme a un canto e a una danza riferiti allo yoga. Baba, alla fine del programma, ha benedetto i piccoli materializzando anche una catena d’oro per una delle bambine.

Campo Giovani del Tamil Nadu L’Organizzazione Seva Sri Sathya Sai del Tamil Nadu ha organizzato, dal 19 al 21 agosto 2007, nella Sala delle Conferenze di Prasanthi Nilayam, un campo giovani al quale hanno partecipato più di 4500 giovani provenienti da diverse zone del Tamil Nadu. Molti eminenti oratori hanno parlato ai giovani, esortandoli ad adottare il sentiero del servizio altruistico per la loro autotrasformazione e per

Settembre 2007 - 6

(Continua a pagina 7)


concluso alla 10,05 con l’offerta dell’Arati a Bhagavan.

(Continua da pagina 6)

servire la comunità nel suo complesso.

21° anniversario dell’ SBMAF Il 21 agosto 2007 l’Istituto di Gestione Aziendale, Economia e Finanza dell’Università Sri Sathya Sai ha completato 21 splendidi anni di servizio alla società. Per rimarcare questa importante occasione, Bhagavan, il 22 agosto ha benedetto gli studenti e i professori con uno stimolante Discorso. Inoltre, eminenti studiosi e studenti dell’università hanno tenuto una serie di interventi sull’impatto della Scuola di Gestione Aziendale sulla società, particolarmente il mondo delle imprese, e i progressi compiuti sotto la guida di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba. Il programma per celebrare questo importante avvenimento è iniziato il pomeriggio del 21 agosto dopo l’arrivo di Bhagavan nel Sai Kulwant Hall alle 16. Per cominciare, il Preside dell’SBMAF, professor U.S. Rao, ha parlato ai presenti. Egli ha espresso la sua gratitudine a Bhagavan per aver creato questa Scuola così speciale e unica, e ha fatto notare che essa sta compiendo una silenziosa rivoluzione nel mondo delle imprese e nella società in generale, infondendo lo spirito di sacrificio e altruismo nei suoi studenti che stanno dedicando la vita al servizio della società. All’intervento del professor Rao hanno fatto seguito quelli di due studenti. Il primo studente a parlare è stato sri Amey Deshpandey, ricercatore dell’Università Sri Sathya Sai. In un commovente discorso, inframmezzato da splendidi canti devozionali, l’oratore ha espresso gratitudine a Bhagavan per aver dato agli studenti la rara opportunità di assistere al dispiegarsi del Suo Piano Divino di trasformazione del mondo e per averli resi partecipi della Sua Missione Divina. Il secondo oratore è stato il dottor Subhash Subramanyam, che ha cantato splendide melodie e ha mostrato la sua gratitudine a Bhagavan per aver trasformato la vita dei Suoi studenti con il Suo Tocco e il Suo Amore Divini. La mattina del 22 agosto, Bhagavan è giunto nel Sai Kulwant Hall alle 8,15. Il programma della giornata è iniziato alle 8,30 con il discorso introduttivo di sri Anil Vinayak Gokak, vicerettore dell’Università Sri Sathya Sai. Egli ha espresso la sua gratitudine a Bhagavan per aver dato l’opportunità di celebrare questa cerimonia alla Sua Divina Presenza e ha consigliato agli studenti di coltivare la purezza di cuore, di sperimentare la beatitudine e ottenere l’autorealizzazione che è lo scopo dell’esistenza. Dopo il discorso di sri Gokak, Bhagavan ha chiamato i due oratori che avevano parlato il giorno precedente, ha riversato su di loro le Sue benedizioni e ha materializzato per entrambi delle catenine d’oro. Dopo di ciò, Bhagavan ha benedetto gli astanti con il Suo soave Discorso (è possibile trovare il testo del discorso in altra parte della presente pubblicazione). Il programma si è

Il pomeriggio del 22 agosto altri due oratori hanno tenuto discorsi all’assemblea. Il primo è stato sri Lokesh Aswani, studente del secondo anno dell’MBA presso l’Università Sri Sathya Sai. Soffermandosi sull’importanza del sacrificio e del servizio altruistico, sri Aswani ha espresso gratitudine a Bhagavan per aver offerto la possibilità agli studenti e ai devoti di condividere la Sua Missione Divina creando istituzioni educative, ospedali e altri progetti di servizio sociale. Il secondo oratore è stato il professor A. Anantha Raman, membro del corpo insegnante dell’Università Sri Sathya Sai. Il dotto oratore ha parlato del progetto acqua e di altri progetti di servizio sociale condotti da Bhagavan e ha osservato che si tratta non solo del risultato della Divina Volontà di Bhagavan, ma anche di ideali, da mostrare al mondo, su come servire l’umanità con amore altruistico. Il 23 agosto altri due oratori sono stati benedetti da Bhagavan con l’opportunità di parlare all’assemblea riunita nel Sai Kulwant Hall. Il primo oratore è stato sri Sathyabrata Paul, studente del secondo anno del Master di Economia presso l’Università Sri Sathya Sai, il quale ha narrato la sua personale esperienza circa la grazia di Bhagavan e ha osservato che la vita di Baba Stesso è il testo più sacro da osservare e da cui trarre beneficio. Il secondo oratore è stato sri S. Srirangarajan, membro del corpo insegnante dell’Università, che ha descritto come Baba abbia dato lezioni illuminanti agli studenti tramite le Sue Conversazioni con loro. L’ultimo giorno di questo programma, il 24 agosto 2007, due eminenti oratori hanno parlato all’assemblea. Il primo è stato il dottor G. Venkataraman, ex vicerettore dell’Università Sri Sathya Sai che ha osservato come, tanto la Vita di Bhagavan quanto le istituzioni da Lui create, siano fari di luce splendente per l’umanità affinché essa progredisca sul sentiero della trasformazione e della liberazione. Il dotto oratore ha osservato che è la prima volta, nella storia umana, che il Messaggio di un Avatar si sta diffondendo in tutto il mondo in modo istantaneo tramite vari mezzi di comunicazione come il “Sanathana Sarathi”, lo sri Sathya Sai Books and Publications Trust e Radio Sai Global Harmony. L’ultimo oratore di questo illuminante programma di discorsi è stato il professor Veerabhadraiah, membro del corpo insegnante dell’Università Sri Sathya Sai. Il dotto oratore ha raccontato vari episodi relativi all’onnipresenza di Bhagavan e ha osservato che è possibile sperimentare la beatitudine della Sua Divinità in ogni angolo del mondo tramite profonda devozione e purezza di cuore.

Settembre 2007 - 7

(Continua a pagina 8)


(Continua da pagina 7)

Varalakshmi Vrata La mattina del 24 agosto 2007, più di mille donne hanno partecipato all’adorazione della Dea Lakshmi nella sfavillante cerimonia del Varalakshmi Vrata che ha avuto luogo nel Sai Kulwant Hall che, per l’occasione, era stato allestito con splendide decorazioni, specialmente sul palco dove era stato posto l’altare per la Dea Lakshmi.

Le donne durante l’adorazione della Dea Lakshmi durante il Varalakshmi Vrata celebrato nel Sai Kulwant Hall il 24 agosto 2007.

Bhagavan è giunto nel Sai Kulwant Hall alle 8,30 e ha benedetto l’inaugurazione della cerimonia accendendo la lampada sacra. La celebrazione del Vrata è cominciata subito dopo. Mentre il bramino capo dava istruzioni per celebrare la cerimonia, tutte le donne hanno iniziato a compiere i riti di adorazione della Dea con il materiale per la Puja che gli organizzatori avevano predisposto. L’adorazione è continuata per quasi un’ora e mezza ed è giunta a felice conclusione con l’Arati a Bhagavan compiuto alla 10,10.

Bhagavan visita l’ufficio SSSBPT

Il 24 agosto 2007 è stato un giorno memorabile e un’occasione di grande rilievo per i componenti dello Sri Sathya Sai Books and Publications Trust quando Baba ha fatto visita all’ufficio del Book Trust. L’occasione era il 6° anniversario dell’inaugurazione del suo edificio che Bhagavan aveva inaugurato il 23 agosto 2001.

Il programma è iniziato con l’accensione della lampada sacra da parte di Bhagavan. Durante la visita, Egli ha fatto un soave Discorso (il cui testo completo si trova in altra parte di questa pubblicazione), ha assistito a un video di presentazione del Book Trust, e ha visitato vari dipartimenti, benedicendo il personale. Bhagavan è stato accolto, come da tradizione, con il Poornakumbham, la recitazione dei Veda e i Bhajan al Suo arrivo alle 8,50. Parlando per l’occasione, il coordinatore del Trust, Sri K.S.Rajan, ha detto che questa visita di Bhagavan sarebbe rimasta scritta a lettere d’oro negli annali del Book Trust. Dando un breve resoconto dei progressi compiuti dal Book Trust, sri Rajan ha affermato che il Messaggio di Bhagavan si sta diffondendo in ogni angolo del pianeta grazie al “Sanathana Sarathi”, ai libri e agli strumenti audiovisivi. Egli ha osservato che tutto ciò è stato possibile solo con la Grazia di Bhagavan. Sri Rajan ha concluso il suo discorso con la preghiera a Swami di parlare ai componenti del personale, in modo che essi potessero conservare nel cuore le Sue parole e agire di conseguenza. Bhagavan ha passato più di un’ora nell’ufficio del Book Trust ed è tornato nel Sai Kulwant Hall alle 10,05 dopo aver benedetto il Prasadam e accettato l’Arati.

Primo Anniversario del Dipartimento di Ortopedia, SSSIHMS Il 13 luglio 2007, il dipartimento di ortopedia dell’Istituto Superiore di Scienze Mediche Sri Sathya Sai, Prasanthigram, Puttaparthi, ha completato un anno dalla sua inaugurazione. Nel suo anno di attività, sono stati curati più di 20.000 pazienti esterni e sono state effettuate circa 1000 importanti operazioni chirurgiche con buoni risultati. I tipi di operazioni compiuti includono artroplastica totale delle articolazioni, interventi alla colonna vertebrale, interventi a tutte le fratture principali, chirurgia artroscopica, metodo Ilizarov di cura e interventi per deformità congenite e ortopedia pediatrica. È da notare come tutte le cure siano totalmente gratuite per tutti, senza tener conto di casta, religione, sesso, nazionalità o condizioni economiche.

Conferenza Panindiana dei Presidenti di Distretto e dei Responsabili dell’Organizzazione Seva Sri Sathya Sai Dal 29 al 31 agosto 2007 si è tenuta a Prasanthi Nilayam una Conferenza Panindiana dei Presidenti di Distretto e dei Responsabili dell’Organizzazione Seva Sri Sathya Sai. Più di 700 sono stati i partecipanti provenienti da tutti gli Stati dell’India. La conferenza è iniziata dopo il Divino Darshan di

Bhagavan nella sala centrale dell’ufficio dello Sri Sathya Sai Books and Publications Trust, che Egli ha benignamente visitato il 24 agosto 2007.

Settembre 2007 - 8

(Continua a pagina 9)


(Continua da pagina 8)

Bhagavan Sri Sathya Sai Baba nel Sai Kulwant Hall la mattina del 29 agosto 2007. Le sessioni di lavoro, che sono state molto intense, si sono tenute nella Sala delle Conferenze di Prasanthi Nilayam. Sono stati montati quattro grandi schermi con proiettori LCD per permettere di mostrare delle presentazioni chiare ai delegati. La mattina del 29 agosto sono state proiettate due presentazioni. La prima era sul lavoro di Tecnologia e sul gruppo E-Media (mezzi di comunicazione elettronica). Essa mostrava tutte le iniziative tecnologiche, nel campo della purificazione dell’acqua, della sanità, dell’agricoltura, della casa, del software, dell’energia ecc., che sono state effettuate in varie località rurali in diverse zone del Paese. La seconda presentazione era sul sito web del Sai Yuvak e la sua attività, e si sono date notizie sugli strumenti a disposizione dei membri dell’Organizzazione per tenersi aggiornati sulle attività giovanili in tutta l’India. Tutti i delegati si sono poi riuniti per il Darshan e i Bhajan del pomeriggio. La sera, si sono trasferiti nuovamente nella Sala delle Conferenze per la seconda sessione di lavoro. Essa consisteva dei discorsi di sri K. Chakravarti, Segretario dello Sri Sathya Sai Central Trust, di sri S.V.Giri, ex vicerettore dell’Università Sri Sathya Sai, del dottor G. Venkataraman, ex vicerettore e del dottor Safaya, direttore del Super Speciality Hospital. Tutti gli oratori hanno dato ai partecipanti spunti importanti sul Grama Seva, sul Prasanthi Seva, sul lavoro al Prasanthi Digital Studio e a Radio Sai Global Harmony, sulla conduzione di campi medici e sugli incarichi del Seva Dal. La mattina del 30 agosto, dopo il Darshan, la terza sessione della conferenza è iniziata con il discorso di sri Anil Gokak, vicerettore dell’Univer-

sità sul Sistema Sai di Educazione Integrale. Ha fatto seguito una presentazione di sri Shashank Shah, un ricercatore, che ha presentato il punto di vista degli studenti sull’Educazione Integrale nell’Università. Più tardi, sri Srirangarajan, membro del corpo insegnante dell’Università, ha parlato su come gli esterni vedano i risultati dell’Università. Sri Nimesh Pandya, un principe del foro e membro del corpo insegnante dell’Istituto di Educazione Sathya Sai di Mumbai, ha parlato poi dell’importanza del programma Educare nell’Organizzazione Sai. La quarta sessione della conferenza si è tenuta la sera dello stesso giorno e si è basata su una dettagliata presentazione del Programma di Villaggio Integrale Sri Sathya Sai (SSSVIP). Esso si basa sull’attività di Grama Seva per ogni famiglia di un villaggio e su come l’Organizzazione debba basarsi su questa unità di fondo per servire l’intero villaggio su una base olistica. Inoltre, sri Vinay Kumar, un responsabile dei giovani del Karnataka, ha condiviso le sue esperienze di Grama Seva compiuto vicino a Bangalore, durante il quale gli organizzatori hanno sentito costantemente la presenza di Bhagavan. Il 31 agosto, dopo il Darshan del mattino, si è tenuta la quinta e ultima sessione della conferenza con una presentazione stimolante e dettagliata sul lavoro del Progetto di Ospedale Mobile nel circondario di Puttaparthi, tenuta dal dottor Narasimhan, coordinatore del progetto. Inoltre, sri Srinivas Yalamati di Hyderabad ha condiviso alcune esperienze dei giovani della città impegnati nelle attività del Grama Seva. Il pomeriggio, quando tutti i partecipanti si sono riuniti per il Darshan, Bhagavan, nella Sua infinita Compassione, ha personalmente distribuito a tutti i 700 delegati un simbolo del Suo Amore e della Sua Grazia: le Sue Vesti.

Settembre 2007 - 9


OME AVVIENE GIÀ DA MOLTI ANNI, ANCHE quest’anno migliaia di devoti del Kerala sono giunti a Prasanthi Nilayam per celebrare la sacra festività di Onam alla Divina Presenza di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba. Oltre alla celebrazione centrale, tenutasi il 27 agosto 2007, giorno di Onam, sono stati presentati, il 25, il 26 e il 28 agosto, numerosi altri programmi musicali e culturali da parte dei devoti e dei bambini Bal Vikas del Kerala.

Krishna Kripa: una rappresentazione danzata La vigilia della sacra festività di Onam, i bambini Bal Vikas dei distretti del Kerala, di Kozhikode e Malappuram hanno presentato una recita danzata che narrava la storia dell’amore del Signore Krishna per il Suo compagno di scuola e amico d’infanzia Sudama, e la sua salda devozione per Krishna. Presentato nel Sai Kulwant Hall il pomeriggio del 25 agosto, lo spettacolo appropriatamente intitolato “Sai Kripa”, descrive la Compassione (Kripa) del Signore per il Suo ardente devoto Sudama.

La commedia “Krishna Kripa” presentata dai bambini Bal Vikas di Kozhikode e Malappuram, distretti del Kerala, che narra la storia dell’amicizia di Krishna con Sudama.

Le splendide danze dei bambini, la dolce musica, i melodiosi canti devozionali e l’eccellente coreografia hanno reso splendida l’esibizione. Essa ha avuto inizio alle 16 ed è terminata alle 17. Al termine, Bhagavan ha benedetto i bambini e ha posato con loro per una fotografia di gruppo. Ha anche materializzato una catena d’oro per il bambino cui era stata affidata la parte di Sudama. Dopo una breve sessione di Bhajan, condotti dai devoti del Kerala, il programma, alle 17,20, è giunto al

termine con l’Arati a Bhagavan. Alla fine, è stato distribuito a tutti il Prasadam.

Splendida Musica Devozionale Il pomeriggio del 26 agosto (2007), tre artisti hanno incantato i devoti presenti nel Sai Kulwant Hall con splendide esibizioni musicali. La prima è stata fatta dalla famosa cantante smt. Ambili. Il programma ha avuto inizio alle 16,10 con una preghiera di lode al signore Ganesh dopo il Divino Darshan di Bhagavan nel Sai Kulwant Hall. Sono seguiti canti devozionali in lode a Krishna, Rama, Siva e Sita. La cantante ha poi concluso con una pregevole esibizione del popolare canto “Sathyam Sivam Sundaram”. Successivamente, i musicisti che avevano accompagnato con i loro strumenti la cantante, si sono esibiti per la gioia di tutti, in una sinfonia musicale. Il secondo programma si è incentrato su musica devozionale carnatica presentata da sri Ranganatha Shorma e il suo gruppo. Il cantante ha cominciato con “Gajananam Bhuta Ganadi Sevitam”, un’invocazione al Signore Ganesh, cui ha fatto seguito il canto di tre famosi Kriti (componimenti) di Thyagaraja. Il canto successivo è stato una composizione popolare tamil, seguita dalla toccante esecuzione del Bhajan di Mira “Tum Bin Meri Kaun Khabar Le”. È stata poi la volta di una composizione di profonda devozione “Twameva Mathacha Pitha Twameva”, seguita dal Sai Bhajan “Parteeshwari Jagat Janani”. Poiché il Bhajan acquisiva un ritmo sempre più incalzante, tutti i devoti si sono uniti al canto battendo ritmicamente le mani e dando al concerto una consona conclusione. L’ultimo brano in programma per la giornata è stato un’esecuzione di Veena effettuata dal professor M. Veerabhadraiah, un membro del corpo insegnante dell’Università Sri Sathya Sai. L’artista ha iniziato eseguendo un popolare Bhajan in lode del Signore Ganesh, seguito da una brillante “performance” di Bhajan e canzoni devozionali. Al termine del programma musicale, Bhagavan ha benedetto tutti gli artisti e distribuito loro degli indumenti. Il programma della giornata si è concluso con dei Bhajan cantati dai bambini Bal Vikas del Kerala, cui ha fatto seguito, alle 18,10, l’Arati offerto a Bhagavan.

Settembre 2007 - 10

(Continua a pagina 11)


17,30 con l’Arati a Bhagavan.

(Continua da pagina 10)

Celebrazioni di Onam

Namah Sivaya : un Balletto

Il 27 agosto 2007 è stato il giorno di Onam. Il Sai Kulwant Hall era elegantemente addobbato con festoni variopinti, decorazioni di leggiadre foglie di cocchi e altri splendidi addobbi di fiori. Di fronte al palco erano anche stati sistemati un tappeto floreale e un Onathapan (struttura piramidale rappresentante la divinità di Onam). Alle 8,35, Bhagavan faceva il Suo ingresso nel Sai Kulwant Hall in una grandiosa processione guidata dalla banda di ottoni dell’università Sri Sathya Sai, dai bambini Bal Vikas del Kerala che reggevano delle lampade accese a da un gruppo di cantori dei Veda con il Poornakumbham (vaso colmo d’acqua benedetta). Non appena Bhagavan è arrivato, al canto degli inni vedici, il gruppo del Nadaswaram dell’università Lo ha salutato con delicate note musicali. Il programma del mattino si è concluso con dei Bhajan che hanno colmato ogni cuore di divine vibrazioni. In conclusione, alle 9,25, è stato offerto l’Arati a Bhagavan.

Thyagaraja: una Commedia in Danza Il pomeriggio del 27 agosto, il programma è iniziato alle 15,45 dopo il Darshan di Bhagavan nel Sai Kulwant Hall. Dopo che Egli si è seduto sul palco, gli studenti dello Sri Sathya Sai Vidya Vihar, Alwaye (Kerala), hanno messo in scena una commedia intitolata “Thyagaraja” che presentava vari episodi della vita di questo leggendario musicista e devoto del Signore Rama.

Il 27 agosto 2007, nel Sai Kulwant Hall, gli studenti dello Sri Sathya Sai Vidya Vihar, Alwaye, hanno messo in scena la commedia “Thyagaraja”.

La superba recita dei bambini, i costumi appropriati, l’eccellente esecuzione delle composizioni di Thyagaraja, la brillante musica e l’ottima regia hanno reso straordinaria la rappresentazione. Al termine della stessa, Bhagavan ha benedetto i bambini, ha posato con loro per delle fotografie e ha distribuito loro degli indumenti. Hanno fatto seguito dei Bhajan condotti dal gruppo Bhajan del Kerala. Il programma si è felicemente concluso alle

Il pomeriggio del 28 agosto, i bambini Bal Vikas del distretto di Wayanad, nel Kerala, hanno messo in scena il balletto “Namah Sivaya” che narrava significativi episodi dello Siva Purana. Il programma ha avuto inizio alle 16,10 dopo il Divino Darshan di Bhagavan nel Sai Kulwant Hall. I bambini hanno eseguito diverse danze, sulle note di una musica adeguata allietando gli astanti per oltre mezz’ora. Al termine del balletto, alle 16,45, Bhagavan li ha benedetti.

Una scena del balletto “Namah Sivaya” presentato dai bambini Bal Vikas del Kerala, nel Sai Kulwant Hall, il 28 agosto 2007. ISTITUTO SUPERIORE SRI SATHYA SAI DI SCIENZE MEDICHE (Ospedale ad Alta Specializzazione), Prasanthigram

Informativa per tutti i pazienti che giungono all’Ospedale ad Alta Specializzazione, Prasanthigram Nell’Istituto Superiore di Scienze Mediche Sri Sathya Sai, comunemente e semplicemente conosciuto come Ospedale di Alta Specializzazione Sri Sathya Sai, giovedì 9 agosto 2007 è stata inaugurata, da Bhagavan Sri Sathya Sai Baba, una nuova costruzione chiamata “Accettazione e Registrazione”. Tutti i pazienti che richiedono trattamenti per malattie relative a cardiologia, urologia, chirurgia plastica, oftalmologia e ortopedia vengono inizialmente visitati in tale edificio e vengono fissate date di appuntamento per diagnosi dettagliate e complete. Per cure/ interventi chirurgici, controlli diagnostici come raggi X, ecografia, esame del sangue, esame delle urine ecc. e altri, fino al numero limite previsto, saranno fissate date successive nell’edificio principale. Dopo i controlli, gli esami clinici e le diagnosi, i pazienti sono ammessi ai reparti per cure o interventi chirurgici, in forma assolutamente gratuita. Si prega di annotare che in questo ospedale NON ci si occupa di ALTRE patologie. Ai pazienti che giungono per la prima volta, è richiesto di portare i referti di tutti precedenti esami/cure fatti all’esterno. In caso di bambini, entrambi i genitore possono accompagnare il paziente. Essi possono attendere seduti dalle 6 del mattino in avanti nel posto rispettivamente indicato dal Seva Dal, nell’edificio dell’Accettazione e Registrazione. Nel caso vi siano più accompagnatori, non sarà consentito l’ingresso a più di uno. I pazienti che abbiano documentazioni testimonianti precedenti visite in questo ospedale e che debbano sottoporsi a un riesame, devono venire con il foglio di dimissione alle 7,30 del mattino della data indicata sullo stesso e saranno accompagnati al rispettivo reparto sito nella costruzione principale. È consigliabile attenersi alla data fissata. Tuttavia, se la data è andata smarrita, si prega di scrivere a P.R.O. SSSIHMS, Prasanthigram, 515 134 – Dist. Anantapur, A.P. (oppure) E-mail - enquirypg@sssihms.org.in (oppure) Fax No: 08555 - 287544

per avere un nuovo appuntamento. Chi giunge senza preventivo appuntamento potrebbe dover tornare dopo averlo attenuto. Si raccomanda a tutti i pazienti di venire in questo ospedale dopo aver ottenuto un PREVENTIVO APPUNTAMENTO per evitare inconvenienti e spese di viaggio. Annesso a questo edificio c’è una mensa dove pazienti e accompagnatori possono fare colazione e pranzare a pagamento.

Settembre 2007 - 11

Il Direttore


ITALIA

KAZAKISTAN

A “MOTHER SAI HOUSE” È UN BELLISSIMO complesso architettonico costruito a Divignano, un paese non molto distante da Milano. Qui sono stati ospitati, dal 28 al 30 aprile 2007, i Giochi Sai Europei, che hanno visto la partecipazione di oltre 300 persone provenienti da Austria, Bosnia, Croazia, Slovenia, Germania, Grecia, Francia, Spagna, Svezia, Svizzera, Olanda e Italia. I partecipanti hanno vissuto tre giorni intensi di sport, satsang spirituale, attività educative e canti devozionali. La manifestazione si è aperta con una parata degli atleti che cantavano i propri inni nazionali e portavano le bandiere dei loro Paesi.

A metà aprile 2007, è stato organizzato un ospedale da campo nel villaggio di Ulenty (zona rurale del Kazakistan). In tale circostanza 31 devoti Sai hanno amorevolmente servito 671 pazienti.

Ad aprile 2007, è stato organizzato un ospedale da campo nel villaggio di Ulenty (zona rurale del Kazakistan), di cui hanno beneficiato 671 pazienti.

Dal 28 al 30 aprile 2007 si sono svolti alla Mother Sai House, sita a Divignano, non molto distante da Milano, Italia, i Giochi Sai Europei a cui hanno preso parte 240 atleti provenienti da Austria, Bosnia, Croazia, Slovenia, Germania, Grecia, Francia, Spagna, Svezia, Svizzera, Olanda e Italia. La fotografia mostra una partita di calcetto in corso.

La parata si è conclusa con i bambini Sai che hanno cantato la canzone “Love is My Form” (L’Amore è la Mia Forma). Hanno poi avuto inizio le competizioni sportive, che si sono svolte nelle discipline di tiro con l’arco, calcio, palla a volo, tennis, nuoto, tennis da tavolo, corsa campestre e scacchi. Oltre alle attività sportive, si è tenuta una mostra sull’unità delle religioni. Il programma ha visto anche momenti dedicati alla meditazione, alla preghiera e al teatro. Più di 50 volontari hanno servito i 240 atleti che hanno beneficiato del soggiorno alla Mother Sai House. I Giochi Europei si sono chiusi con applausi prolungati a tutti i vincitori di medaglie e ai bambini che hanno cantato ed espresso gratitudine a Bhagavan per il successo della manifestazione.

Del gruppo facevano parte 5 professionisti del campo sanitario, fra i quali un ginecologo, un pediatra, un dentista e un fisioterapista. Del campo medico hanno beneficiato anche gli abitanti dei villaggi vicini che vi si sono recati. Tutte le prestazioni sono state fornite a titolo gratuito. Sono state tenute anche lezioni e presentazioni sulla prevenzione delle malattie e sulla conduzione di uno stile di vita salutare. Nel corso del campo, è stato messo in atto un Narayana Seva sotto forma di distribuzione di cibo e vestiario per i 669 abitanti del villaggio. Si è realizzato il restauro dell’edificio scolastico locale, devastato da un incendio. Un concerto serale tenuto dai bambini ha portato gioia agli astanti. Per i bambini della scuola sono state anche tenute lezioni sui Valori Umani. I devoti Sai, al pari degli abitanti del villaggio, si sono sentiti sostenuti dall’amore altruistico e dallo spirito di servizio che hanno predominato.

UCRAINA Dal 2 al 4 febbraio 2007 si è svolto, presso il Centro Ricreativo Solnechnaya Poliyana, situato (Continua a pagina 13)

Settembre 2007 - 12


(Continua da pagina 12)

nella città di Sumy, il 9° Convegno Annuale dell’Organizzazione Ucraina Sathya Sai. Dal 2 al 3 giugno è stato organizzato un campo medico nel villaggio di Korolyovka, nella regione di Kiev, Ucraina.

Scopo del corso era formare gli insegnanti SSE (Educazione Sathya Sai) e di SSHEV (Educazione Sathya Sai ai Valori Umani) in Europa. Il seminario ha visto la partecipazione di devoti provenienti da Romania, Bulgaria, Macedonia, Serbia e BosniaErzegovina.

SRI LANKA

Come parte delle attività di servizio dell’Organizzazione Sai, sono state riparate le case degli anziani nel villaggio di Korolyovka, nella regione di Kiev.

Il Buddha Purnima è stato celebrato il 2 maggio 2007 al Centro Bhagavan Sri Sathya Sai Baba di Colombo. Le celebrazioni hanno previsto il canto di inni buddisti da parte di studenti del programma di Educazione Spirituale Sai, attività di servizio, relazioni di insigni oratori e un sermone del Rev. Dunukewatte Jinananga Thero, prebendario del tempio di Arjuna Raja Maha a Gampaha. Nei loro discorsi gli oratori hanno messo a confronto gli Insegnamenti del Signore Buddha col Divino Messaggio di Bhagavan Baba.

In concomitanza con il campo medico sono state organizzate alcune attività di servizio, per aiutare gli anziani del villaggio, consistenti in riparazioni e manutenzione delle loro case.

SERBIA Un seminario sui Valori Umani Sathya Sai è stato organizzato dall’Istituto Europeo per l’Educazione Sathya Sai a Belgrado, Serbia, dal 19 al 20 maggio 2007.

Il 2 maggio 2007, presso il Centro Bhagavan Sri Sathya Sai Baba di Colombo, si sono svolte diverse attività di servizio come parte delle celebrazioni del Buddha Purnima.

Alla manifestazione hanno preso parte Sri Karu Jayasuriya, Ministro della Pubblica Amministrazione, sri Tissa Attanayeka, parlamentare, e sri Reginald Coory, Primo Ministro della Provincia Occidentale.

DUBAI Il 19 e 20 maggio 2007, l’Istituto Europeo Sathya Sai di Belgrado, Serbia, ha organizzato un seminario sui Valori Umani Sathya Sai, avente lo scopo di formare insegnanti per l’Educazione Sathya Sai ai Valori Umani.

Il 4 maggio 2007 è stato celebrato, a Dubai, l’Easwaramma Day (Giorno dedicato a Easwaramma).

(Continua a pagina 14)

Settembre 2007 - 13


pediatria, psichiatria, oftalmologia, cardiologia, pediatria e nutrizione. Sono stati riesaminati i documenti delle vaccinazioni e somministrate vaccinazioni gratuite. Vari adulti hanno ricevuto vaccini contro l’epatite A e B e la meningite.

(Continua da pagina 13)

Il 4 maggio 2007, a Dubai, si è celebrato il “Giorno di Easwaramma”, a cui hanno partecipato 1240 persone fra le quali 213 bambini.

Il programma ha visto una vasta partecipazione: 1.240 persone tra le quali 213 bambini. Tema del programma era “Il Servizio all’Umanità è Servizio a Dio”, realizzato attraverso una serie di pittoresche danze, canti e scenette teatrali. Ospite d’onore per l’occasione era smt. Saroj Thapa, moglie del Console Generale dell’India a Dubai. Il dottor Acharya, Presidente dell’Organizzazione Sai di Dubai, ha tenuto il discorso di benvenuto ai presenti, seguito dall’intervento centrale dell’ospite d’onore che ha citato le massime di Bhagavan “Help Ever, Hurt Never” (Aiuta Sempre, Non Ferire Mai) e “Love All, Serve All” (Ama Tutti, Servi Tutti). Smt. Thapa ha fatto osservare che, quando un buon pensiero viene tradotto in una buona azione, assume la forma di servizio. Ha inoltre richiamato l’attenzione di tutti al lavoro, che ha richiesto il sostegno e l’incoraggiamento di ciascuno: la formazione e il contatto con i bambini con bisogni particolari. Al programma principale ha fatto seguito Prema Dhara, un coro che si è esibito in tre bellissimi canti d’amore a Bhagavan. È stato quindi proiettato il film “His Work” (Il Suo Lavoro), che ha ispirato e toccato il cuore di tutti. La serata si è conclusa con una preghiera universale per la pace del mondo cantata dai 213 bambini.

Il 10 giugno 2007, presso la chiesa cattolica di Nostra Signora di Guadalupe a St. Louis, Missouri, l’Organizzazione Sai ha organizzato un ospedale da campo gratuito con mammografia digitale, in cui 49 donne sono state sottoposte a screening per il tumore al seno.

Un ospedale da campo gratuito con mammografia digitale è stato organizzato presso la chiesa cattolica di Nostra Signora di Guadalupe a St. Louis, Missouri, il 10 giugno 2007. La mammografia digitale a campo intero rappresenta, attualmente, la tecnologia d’avanguardia per lo screening del tumore al seno. Durante la giornata i devoti Sai hanno utilizzato un’unità mobile per sottoporre a esame 49 donne. Un gruppo di 35 volontari ha prestato assistenza alle pazienti. Alle donne sono stati impartiti consigli di educazione sanitaria sotto la direzione di due medici. È stata inoltre svolta una presentazione interattiva in ambito educativo – realizzata con poster e una lavagna a fogli mobili – riguardante osteoporosi, malattie cardiache, nutrizione, cancro al seno e tumore della cervice. Sono stati eseguiti controlli dei valori pressori e predisposte visite di controllo. Al campo medico ha preso parte anche il direttore del Dipartimento per la Salute della Contea di St. Louis.

- Fondazione Mondiale Sri Sathya Sai

U.S.A. Il 19 maggio 2007 è stato organizzato un ospedale da campo gratuito per i senzatetto nella contea di Fulton, in Georgia. Trenta fra medici e infermieri professionali, quindici tra infermieri e operatori sanitari affini e settantacinque volontari hanno svolto servizio all’interno del campo con amore e altruismo. Sui 128 pazienti visti nella giornata, sono state fatte analisi per valutare tasso glicemico nel sangue, colesterolo, obesità, carie dentarie, vista e condurre test dell’efficienza polmonare e per le malattie infettive. Sono state anche fornite consulenze di medicina interna,

INDIA Andhra Pradesh - Il 15 luglio 2007 il distretto di Prakasam ha aperto due orfanotrofi facenti parte dello Sri Sathya Sai Deenajanoddharana Pathakam (orfanotrofio avviato da Baba): uno nella cittadina di Chirala e l’altro a Pulavaripalem, nei pressi di Chinna Ganjam; entrambi hanno accolto quattro maschietti. Il 22 luglio 2007 il distretto del Godavari Orientale ha organizzato un grande ospedale da

Settembre 2007 - 14

(Continua a pagina 15)


(Continua da pagina 14)

campo medico nel villaggio di Konda Modalu Girijan, in cui sono stati trattati 520 abitanti. Sedici pazienti, che richiedevano ulteriori interventi, sono stati portati a Rajamundry dove hanno ricevuto le cure necessarie assieme a cibo e alloggio. Il distretto di Srikakulam ha aperto nella capitale il terzo orfanotrofio del distretto, dove sono stati accolti nove bambini selezionati. Il distretto versa mensilmente un sussidio di 100 rupie ciascuno a nove anziani di Sompeta prescelti. A Palasa, i membri dell’Organizzazione Sai hanno donato nove flaconi di sangue a pazienti che ne avevano necessità in diversi ospedali. Il 15 luglio il distretto ha fornito Amruta Kalasam (provviste alimentari) a 36 famiglie selezionate abitanti nei bassifondi di Palakonda, mentre il 22 luglio ha distribuito 369 pasti a famiglie tribali bisognose al Polla Service Camp. Inoltre il distretto conduce classi Bal Vikas per gli studenti di quinta in 11 scuole di Srikakulam. Il 16 luglio 2007 il distretto di Karimnagar ha aperto, a Bejjanki, lo Sri Sathya Sai Gurukula Vidya Niketan di recente costruzione. Il 15 luglio 2007 il distretto di Visakhapatnam ha organizzato un grande ospedale da campo nel villaggio di Pedabarada, in cui sono stati trattati più di 1000 pazienti. Il distretto di Kurnool ha assistito 1200 famiglie colpite da recenti inondazioni, fornendo a ciascuna di esse provviste alimentari e articoli di uso quotidiano. Assam, Manipur e Stati Nord-Orientali - Il 23 e 24 giugno 2007, presso lo Sri Sathya Sai Sadhana Nilayam di Guwahati, si è tenuta una Conferenza Giovani a livello statale, che ha visto la partecipazione di oltre cento giovani provenienti dagli Stati di Assam, Meghalaya, Arunachal Pradesh, Nagaland, Tripura, nonché rappresentanti di Manipur. Nel corso dell’inaugurazione, il Presidente dello Stato (del Guwahati) si è soffermato a lungo su come diventare un valido strumento di Bhagavan. Il coordinatore del Trust ha messo in luce i Messaggi di Bhagavan e le direttive destinate ai giovani. Il coordinatore dei giovani dello Stato (di Assam) ha esortato i delegati dei giovani a presentarsi con rinnovato vigore per servire la società. Il dottor G.K. Sarma, docente ospite dell’Assam Institute of Management e altri colleghi hanno dato preziosi contributi su vari aspetti della Vita e della Missione di Swami. Al termine di un’approfondita discussione, si è stilato un piano mensile di attività destinate ai giovani. Dal 14 al 15 luglio 2007 si è tenuto un incontro al Kangla Hall di Imphal, capitale del Manipur, in cui erano previsti una Conferenza per i Giovani e un programma di formazione per preparatori di insegnanti Bal Vikas incentrato sul tema “Servizio e Autotrasformazione”. In entrambe le giornate hanno preso parte all’incontro oltre 300 devoti,

compresi giovani, insegnanti e bambini Bal Vikas provenienti dai quattro distretti e dal Kanglatombi Samithi. Anche cinque giovani dell’Assam erano presenti in qualità di delegati, oltre a dieci esperti (5 uomini e altrettante donne) che hanno partecipato all’incontro prendendo in esame argomenti diversi. L’atmosfera è stata santificata dai canti vedici eseguiti dai bambini Bal Vikas di Kanglatombi (distretto di Senapati) e del distretto di Thoubal. Il programma si è concluso con manifestazioni culturali presentate dai giovani e dai bambini Bal Vikas. In tale occasione il Presidente dello Stato ha fatto distribuire il primo numero del Sanathana Sarathi in lingua manipuri. Gujarat - Il 15 luglio 2007 si è svolta a Gandhinagar una Conferenza Giovani a livello statale, cui hanno perso parte oltre 650 giovani provenienti da tutto lo Stato. Il tema della conferenza è stato “Gram Seva is Ram Seva” (Il Servizio agli Abitanti dei Villaggi è Servizio a Dio). La conferenza ha avuto inizio con i canti vedici intonati dagli studenti Bal Vikas. Il Presidente dello Stato (del Gujarat), il Coordinatore Giovani dello Stato e altri ospiti si sono rivolti ai giovani spiegando in quale modo i 9 punti del codice di condotta e il tetto ai desideri possono risultare utili sia nel Grama Seva sia nella propria vita. Essi hanno anche precisato che lo scopo della conferenza sarebbe stato fruttuoso se ciascuno avesse trasformato se stesso svolgendo servizio disinteressato. Dopo le varie relazioni, i giovani si sono divisi in tre gruppi a ciascuno dei quali è stato assegnato un tema: 1) Un Workshop sui Veda, 2) Il Servizio Sociale Svolto dalle Donne e 3) Il Servizio agli Abitanti dei Villaggi è Servizio a Dio. Quindi ogni capogruppo ha riportato in un forum aperto le conclusioni della propria discussione. Inoltre, un rappresentante di ogni distretto ha narrato le proprie esperienze di Grama Seva, elaborate sulle attività svolte, e illustrato i programmi futuri, riferendo inoltre i benefìci ottenuti dagli abitanti dei villaggi.

I giovani Sai del Gujarat hanno intrapreso un vasto programma di piantagioni arboree in tutti i villaggi adottati dall’Organizzazione Sai dello Stato per uno sviluppo rurale a 360 gradi.

Settembre 2007 - 15

(Continua a pagina 16)


(Continua da pagina 15)

I giovani Sai hanno intrapreso un vasto programma di piantagioni arboree in tutti i villaggi adottati dello Stato. Le piante sono state selezionate in modo che gli abitanti ne possano trarre un reddito. Kerala - Le gare di componimento per studenti sono uno dei tratti distintivi annuali dei programmi educativi dell’Organizzazione Sri Sathya Sai del Kerala. Quest’anno, il 5 agosto 2007, la gara è stata condotta a livello statale sul tema “Servi l’Uomo, Servi Dio” e vi hanno partecipato 5768 studenti di 491 scuole e 1110 studenti di 110 college. Il 15 agosto 2007 è stato organizzato un incontro di un giorno al Centro Sri Sathya Sai di Alwaye, allo scopo di sviluppare un programma d’azione per gli Sri Sathya Sai Yuva Vikas. Vi hanno preso parte 62 docenti provenienti da varie parti dello Stato. Si tratta di un programma annuale per i giovani (yuva), che prevede una sessione di lavoro di due ore settimanali. Il piano di studi è composto di quattro moduli incentrati sulla filosofia Sri Sathya Sai rivolta a migliorare se stessi, la famiglia e la società, nonché il cammino della spiritualità. Ospedali da campo veterinari sono stati organizzati in 13 dei 14 distretti del Kerala sotto la direzione del gruppo per le tecnologie dell’Organizzazione Sai di tale Stato, come parte del progetto di Villaggio Integrale Sri Sathya Sai. Si registra una grande scarsità di acqua potabile nell’area di Vypin a Ernakulam. Durante la stagione delle piogge, l’Organizzazione Sai ha distribuito materiale per la raccolta dell’acqua piovana in centinaia di case di questa zona. Il distretto di Thiruvananthapuram ha distribuito ai bisognosi 1800 kg di riso nell’ambito del progetto Annapoorneswari Sri Sathya sai dei Giovani. A migliaia di persone sono stati distribuiti farmaci preventivi come misura di controllo per la diffusione della febbre Chikungunya; nel solo distretto di Ernakulam ne hanno beneficiato 25.000 persone. L’1 luglio 2007, il distretto di Malappuram ha intrapreso la pulizia dei locali di 45 abitazioni nelle colonie degli Harijan (gli intoccabili, letteralmente “figli di Dio”, soprannome loro attribuito da Gandhi). A giugno 2007 il distretto di Wayanad ha eseguito la pulizia di pozzi e dintorni delle abitazioni.

Lo stesso mese, il distretto di Thiruvananthapuram ha realizzato la recinzione di pozzi aperti per garantire acqua potabile e ha donato anche sei lampade solari per gli studenti laddove non c’è elettricità. Orissa - Negli ultimi sei mesi l’Organizzazione Sri Sathya Sai Seva dell’Orissa ha avviato cinque nuovi Centri Sai per svolgere attività educative, spirituali e di servizio. Il primo Centro è stato istituito a Chandragiri, nel distretto di Gajapati; il secondo a Baliapal, nel distretto di Balasore; il terzo a Malyani, a cura del Nilagir Samithi, ed è stato inaugurato l’8 maggio 2007; il quarto, del gruppo Kunjanga Seva, nel distretto di Jagatsinghpur, ed è stato inaugurato il 28 giugno 2007 dal Presidente dello Stato dell’Orissa; il quinto a Bhuban, nel distretto di Dhenkanal, in un complesso che ospiterà un dispensario e anche una sala di preghiera, ed è stato inaugurato l’8 luglio 2007.

L’Organizzazione Sri Sathya Sai dell’Orissa ha avviato cinque nuovi Centri Sai nello Stato per svolgere attività educative. La fotografia mostra il nuovo Centro Sai di Baliapal nel distretto di Balasore nell’Orissa.

Il 16 luglio 2007 è stata celebrata a Puri, residenza del Signore Jagannath, la festa dei carri, nota a livello mondiale. Circa un milione e mezzo di devoti provenienti dalle diverse regioni dell’India e dall’estero sono venuti per ricevere il Darshan del Signore. Quest’anno 460 giovani Sai dello Stato hanno offerto un Seva disinteressato nel corso del Rath Yatra (festa dei carri) di Puri e hanno reso un servizio efficiente distribuendo acqua da bere, trasportando pazienti in barella, svolgendo attività sanitarie ecc. Tamil Nadu - Mercoledì 15 agosto 2007, nella sede della scuola elementare del villaggio di Karakambakkam, è stato organizzato un campo medico di check-up generale gratuito per chi lavora nell’opera di allargamento dello Sri Sathya Sai Ganga Canal Project nel tratto Kandaleru-Poondi.

Il distretto di Thiruvanathapuram ha distribuito ai bisognosi 1800 kg di riso nell’ambito del progetto Annapoorneswari Sri Sathya Sai.

Settembre 2007 - 16

(Continua a pagina 17)


(Continua da pagina 16)

Del campo hanno beneficiato inoltre le famiglie dei lavoratori impegnati nel progetto, i poveri e i bisognosi del villaggio e gli studenti della scuola elementare. Al servizio hanno preso parte un gruppo di 21 medici che comprendeva specialisti in medicina, chirurghi, pneumologi, pediatri, ginecologi, medici di famiglia, otorinolaringoiatri e odontoiatri.

Il 15 agosto 2007, una squadra di 21 medici ha offerto servizio, nell’ospedale da campo predisposto dall’Organizzazione Sai del Tamil Nadu, a favore degli operai e delle loro famiglie.

Settembre 2007 - 17


NA VOLTA, IN UN VILLAGGIO viveva un n ego zi an t e. Un giorno, ascoltando parlare un saggio, lo udì affermare: “Se si pronuncia il nome di Dio negli ultimi istanti di vita, si ottiene la liberazione.”

Riusciamo a ricordare il Nome di Dio negli ultimi istanti della nostra vita solo con la pratica costante e per grazia del Signore, non ricorrendo a trucchi.

Il negoziante pensò: “Ho quattro figli. Darò a tutti loro i Nomi di Dio e prenderò l’abitudine di chiamarli con tali nomi. Non è forse normale chiamare i figli negli ultimi attimi della nostra vita? Così facendo, otterrò con facilità la liberazione.” Il tempo passò, i figli crebbero, e l’uomo fu prossimo al termine della vita. Comprendendo che il principio vitale lo avrebbe abbandonato da un momento all’altro, egli chiamò i suoi figli: “O Rama! O Krishna! O Govinda! O Madhava!” Essi accorsero e gli chiesero molto preoccupati: “Padre

caro! A che scopo ci hai chiamati? Come ti senti?” L’uomo li vide tutti riuniti e, in quel momento, ricordandosi della bottega, domandò: “Oh! Siete venuti tutti? E chi baderà al negozio?” Mentre pronunciava queste parole esalò l’ultimo respiro. Negli ultimi istanti di vita, la sua mente si concentrò esclusivamente sulla bottega. Solo ricordando tutta la vita il Nome del Signore, dedicandosi a un’intensa pratica spirituale e con l’aiuto della grazia divina saremo in grado di pronunciare il Nome di Dio negli ultimi frammenti della nostra vita. È ignoranza crassa forzare la mano ricorrendo a dei trucchi per recitare, prima del trapasso, il Nome di Dio. Dovremmo prender l’abitudine di meditare sul Suo Nome quando il corpo, la mente, i sensi e l’intelletto sono ancora sani e forti.

Quando tutti e quattro i suoi figli giunsero al suo capezzale, al negoziante venne in mente la bottega invece di Dio; poi esalò l’ultimo respiro.

Settembre 2007 - 18


Settembre 2007 - 19


Il Significato di Abbandono Dio è onnipotente; Dio è onnipresente; Dio è onnisciente. Per adorare un simile formidabile, illimitato Princìpio, l’uomo spende solo alcuni minuti delle 24 ore e usa un piccolo idolo o un’immagine, oppure una fotografia! È davvero ridicolo; è praticamente inutile. Adorate Dio per tutto il tempo che avrete respiro e finché avrete coscienza. Non abbiate altro pensiero che quello di Dio. Non abbiate altro scopo se non quello di conoscere i Suoi comandi, né altra attività se non di tradurre in azione tali comandi. Questo è ciò che si intende per abbandono. Abbandonatevi a Lui.

– Baba

Settembre 2007 - 20


Eterno Auriga - Settembre 2007