Page 1

I t a l i a n

e di t i o n

of

S a na t h a n a

AGOSTO 2007 Agosto 2007 -

S a r a t hi


Dedicato all’Elevazione Morale e Spirituale dell’Umanità attraverso VERITA’ • RETTITUDINE • PACE • AMORE

• NON VIOLENZA

AGOSTO

“I giovani devono sempre essere giovani ed energici. Essi non devono diventare prematuramente vecchi facendo cattivo uso dei loro sensi. Noi diventiamo vecchi quando perdiamo il potere dei nostri sensi. Dobbiamo conservare la nostra energia.”

© Sri Sathya Sai Books and Publications Trust, Prasanthi Nilayam

Edizione Italiana

SOMMARIO Solo l’Amore per Dio è Vero Amore DD del 26.07.2007: Discorso inaugurale della Conferenza Mondiale Giovani Sri Sathya Sai

Celebrazioni del Guru Purnima ………………………………………………. 4 Cronaca

Conferenza Mondiale Giovani Sri Sathya Sai ………………………………. 6 Cronaca

Superare l’illusione corporea per attaccarsi a Dio DD del 18.08.2006: Ati Rudra Maha Yajna

Celebrazioni a Prasanthi Nilayam ……………………………………………. 10 Cronaca

Notizie dai Centri Sai ……………………………………………………………. 14 Maya ……………………………….……………………………………………….. 22 Chinna Katha

Siti Web ufficiali di Prasanthi Nilayam Sri Sathya Sai Central Trust: www.srisathyasai.org.in Sri Sathya Sai Books & Publications Trust: www.sssbpt.org Radio Sai Global Harmony: www.radiosai.org

Agosto 2007 - 2


Agosto 2007 - 3


NA GIGANTESCA FOLLA DI DEVOTI provenienti da tutti gli angoli del mondo si è raccolta a Prasanthi Nilayam per rendere onore al Divino Maestro Bhagavan Sri Sathya Sai Baba nel santo giorno del Guru Purnima. In questa occasione il Sai Kulwant Hall era magnificamente addobbato con bandierine, festoni e fiori. La mattina del 29 luglio 2007 Bhagavan è giunto nel Sai Kulwant Hall alle 7,45 indossando una sfavillante veste gialla, procedendo in un magnifico corteo guidato dal Suo nuovo elefante, riccamente adornato, e da gruppi di studenti dell’Università Sri Sathya Sai che intonavano i Veda e cantavano Bhajan. Gruppi itineranti di studenti che suonavano il Nadaswaram hanno accolto Bhagavan all’ingresso della sala con le dolci note del loro strumento. Un’offerta musicale piena di sentimento

Darshan quando, alle 16,10, è arrivato nuovamente nel Sai Kulwant Hall con la Sua veste gialla. Il programma culturale dell’America Latina

Bhagavan ha riversato le Sue benedizioni sull’enorme folla di devoti riunita nel Sai Kulwant Hall in occasione dei sacri festeggiamenti per il Guru Purnima celebrato il 29 luglio 2007.

Dopo che Bhagavan ha occupato il Suo posto sul palco, i celebri musicisti Malladi Brothers di Vijayawada hanno presentato il loro appassionato omaggio musicale composto di dolci canti devozionali, mettendo tutto il cuore nell’offerta fatta a Bhagavan attraverso l’esecuzione delle composizioni musicali. Iniziata alle 8,10, questa sessione devozionale capace di elevare l’anima, è terminata alle 8,45. Bhagavan si è quindi recato sulla veranda, dove ha tagliato il dolce e acceso le candeline poste su di esso. Il programma del mattino si è concluso con l’Arati a Bhagavan alle 9,05.

Dopo che Bhagavan si è seduto sul palco, i giovani dei Paesi dell’America Latina, cioè Messico, Brasile e Venezuela, hanno dato il via al loro programma culturale. Questo pittoresco spettacolo comprendeva due scene della creazione vista dai nativi americani, rivelatrici della loro cultura indigena, e danze popolari venezuelane e messicane, eseguite da ballerini che indossavano vivaci costumi. Il programma si è concluso con una danza tradizionale messicana rappresentata da circa 20 donne che portavano ananas sulle spalle. Al termine, il gruppo al completo si è portato di fronte al palco e ha allietato tutti i presenti con due dolci canzoni.

Il 29 luglio 2007 i giovani di Messico, Brasile e Venezuela hanno dato sfoggio della propria cultura indigena esibendosi in pittoresche danze nel Sai Kulwant Hall.

Il pomeriggio dello stesso giorno Bhagavan ha benedetto l’enorme folla di devoti con il Suo divino

Agosto 2007 - 4

(Continua a pagina 5)


(Continua da pagina 4)

Il programma, che ha avuto inizio alle 16,15, è terminato alle 16,50. Bhagavan ha benedetto l’intero gruppo e ha concesso l’anelata opportunità di farsi fotografare assieme a loro. Il Coro di Musica Internazionale Al termine del programma precedente, il Coro di Musica Internazionale ha reso il proprio omaggio musicale a Bhagavan. Si è assistito a un’elegante fusione di culture quando 170 giovani provenienti da 40 Paesi hanno presentato canti devozionali in sei lingue diverse. Iniziando con la tradizionale preghiera in sanscrito al Signore Ganesha, il coro ha allietato tutti quanti quando ha reso omaggio al Divino Maestro cantando il Guru Stotra (inno di lode al Guru) “Tasmai Sri Guruve Namah” (riverenti omaggi al Guru).

concerto Bhagavan ha riversato le Sue benedizioni sugli artisti, ha posato per alcune fotografie e ha donato loro degli scialli, dono quest’ultimo destinato anche ai musicisti che hanno accompagnato i Malladi Brothers. Con questi ricchi tributi musicali si sono felicemente concluse alle 16,55 le celebrazioni per il Guru Purnima a Prasanthi Nilayam. Al termine è stata offerto l’Arati a Bhagavan e si è proceduto alla distribuzione a tutti i presenti del Prasad da Lui benedetto.

Il 29 luglio 2007 si è assistito a un’elegante fusione di culture quando 170 giovani provenienti da 40 Paesi hanno presentato canti devozionali in sei lingue diverse per offrire il proprio omaggio musicale a Bhagavan nel sacro giorno del Guru Purnima.

Allo Stotra sono seguiti canti devozionali nuovamente eseguiti dall’intero gruppo, formato da uomini e donne. Il delizioso omaggio musicale a Bhagavan si è felicemente concluso alle 17,15. Omaggi musicali al Maestro Dopo il Coro Internazionale, sono stati tributati magnifici omaggi musicali a Bhagavan quando i Malladi Brothers hanno eseguito canti devozionali in lode del Maestro nel classico stile carnatico, incantando tutti quanti con la raffinata esecuzione di Kriti (composizioni) di Thyagaraja. Al termine del

Piogge di Spiritualità Sai

Un servizio settimanale di posta elettronica che riporta brani di saggezza pratica soffusi delle Parole di Dio … verrà recapitato nelle caselle dal nostro sito ufficiale www.ssbpt.org ogni giovedì a partire dal 30 agosto 2007. Per abbonarsi gratuitamente, inviare un messaggio di posta elettronica a: saispiritual@sssbpt.org

Agosto 2007 - 5


Uno scorcio dei delegati nel Sai Kulwant Hall

CONFERENZA MONDIALE GIOVANI SRI SATHYA SAI

S

i è assistito a un grande spettacolo di unità Questo gruppo era seguito dalla banda degli ottoni mondiale allorché oltre 6000 giovani, provenienti dell’università Sri Sathya Sai. da 86 Paesi del mondo, si sono riuniti a Prasanthi Nilayam per partecipare alla Conferenza Mondiale Giovani Sathya Sai tenutasi il 26, 27 e 28 luglio 2007 alla Divina Presenza di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba. Si è trattato di una conferenza unica nel suo genere, in quanto Bhagavan ha consentito ai giovani dell’università Sri Sathya Sai di partecipare alla conferenza in qualità di delegati. Il tema era “Giovani Sai Ideali: Messaggeri dell’Amore di Sai” e i cinque valori umani di Verità, Retta Azione, Pace, Amore e Non violenza. Il luogo della conferenza era il Sai Kulwant Hall, adeguatamente decorato con festoni colorati, bandierine, fiori e striscioni recanti i principali insegnamenti di Bhagavan. I momenti salienti della conferenza sono stati: il Discorso inaugurale e quello di commiato di Baba, una grande sfilata dei giovani, stimolanti discorsi di eminenti oratori, quattro seminari sul tema della conferenza, una miscellanea di spettacoli musicali e culturali e una partita amichevole di pallacanestro tra India e Sri Lanka. È stata anche allestita una mostra che illustrava la storia Delegati di 86 Paesi del mondo hanno partecipato alla grande sfilata nel della trasformazione della gioventù nel mondo intero e Sai Kulwant Hall il giorno dell’inaugurazione della Conferenza Mondiale Giovani Sri Sathya Sai. spiegava le modalità di tale trasformazione.

Grandiosa Sfilata dei Giovani La mattina del 26 luglio, Bhagavan è giunto nel Sai Kulwant Hall alle 8 accompagnato dalla recitazione dei Veda eseguita dagli studenti dell’università Sri Sathya Sai. Subito dopo l’arrivo di Bhagavan, la processione dei giovani ha cominciato a entrare nel Kulwant Hall dal cancello principale. In testa alla processione c’era un gruppo di delegati che recitavano i Veda e recavano il Purnakumbham (recipiente di acqua benedetta) per offrire il tradizionale benvenuto a Bhagavan.

Dopo il primo gruppo, hanno sfilato i rappresentanti di 86 nazioni, portando le insegne e la bandiera nazionale del loro Paese. Tutti sono giunti davanti al palco e hanno offerto i loro deferenti saluti a Bhagavan che ha dispensato le Sue benedizioni su di loro. Molti dei gruppi recitavano gli inni vedici o cantavano Bhajan. Le delegazioni dei ragazzi sono state seguite da quelle delle ragazze. In testa alla processione delle ragazze c’era un altro gruppo che recitava i Veda e recava il Purnakumbham e delle candele accese. Dopo di essi ha sfilato la

Agosto 2007 - 6

(Continua a pagina 7)


(Continua da pagina 6)

banda degli ottoni del campus di Anantapur e i suonatori di cornamuse della scuola elementare Sri Sathya Sai di Prasanthi Nilayam. I gruppi dei delegati che recavano le insegne della loro nazione sono giunti davanti al palco, si sono inchinati con rispetto a Bhagavan e si sono seduti al loro posto nel Kulwant Hall. Questa grandiosa sfilata, iniziata alle 8, si è conclusa alle 8,55.

Sessione Inaugurale della Conferenza

Bhagavan ha inaugurato la conferenza accendendo la lampada sacra alle 9 del 26 luglio 2007. I lavori sono iniziati con il discorso di benvenuto del dottor Michael Goldstein, Presidente della Sri Sathya Sai World Foundation (Fondazione Mondiale Sri Sathya Sai). Dando ai delegati il benvenuto alla conferenza, l’eminente oratore ha fatto appello ai giovani perché emulino il fulgido esempio di Bhagavan che sta mostrando al mondo gli ideali dell’amore, del sacrificio e del servizio altruistico. Egli ha poi esortato i giovani a raggiungere l’obiettivo della realizzazione spirituale vedendo Dio in tutto e seguendo il cammino di Sathya, Dharma, Santhi, Prema e Ahimsa come insegnato da Bhagavan. I giovani Sai ideali, ha aggiunto, sono i messaggeri di Dio che non devono lavorare solo per la trasformazione individuale, ma anche per trasformare il mondo rendendo l’uomo capace di realizzare la sua divinità interiore.

La mattina del 26 luglio 2007, Bhagavan ha benedetto i delegati con uno stimolante Discorso inaugurale.

L’oratore successivo è stato sri Shitu Chudasama, Coordinatore Internazionale dei Giovani dell’Organizzazione Sri Sathya Sai. Nel suo discorso introduttivo, sri Chudasama ha ricordato ai giovani l’attuale splendida opportunità loro concessa per comprendere le fondamentali verità della vita umana, cioè chi sono io, da dove vengo, dove vado. Ciò proprio nel momento in cui c’è Bhagavan Stesso a insegnarle. Non si trattava semplicemente di una conferenza, ma di un viaggio di autotrasformazione, ha osservato sri Chudasama. Riferendosi

alla Sadhana che i delegati avevano compiuto negli ultimi sei mesi, l’oratore ha affermato che Sai sarebbe stato alla loro portata se essi, nella loro vita, avessero perseverato nella Sadhana. Alla fine del discorso, Bhagavan ha benedetto sri Chudasama e gli ha materializzato una scintillante catena d’oro. In seguito, ha benedetto i delegati con il Discorso inaugurale nel quale li ha esortati a seguire il sentiero della Verità, dell’Amore e del Sacrificio di sé per raggiungere l’obiettivo finale della vita umana. (Il testo completo del Discorso di Bhagavan è pubblicato in un’altra sezione di questo numero). I lavori della sessione inaugurale della conferenza si sono chiusi con l’Arati a Bhagavan alle 10,30. Alla fine è stato distribuito a tutti il Prasadam.

Lavori del Secondo Giorno I lavori della conferenza del 27 luglio 2007 sono iniziati alle 9 del mattino dopo il Divino Darshan di Bhagavan nel Sai Kulwant Hall. Nella sessione del mattino, tre oratori hanno parlato ai convenuti. Il primo è stato sri Shashank Shah, ricercatore dell’università Sri Sathya Sai. Riferendosi agli insegnamenti di Bhagavan, sri Shah ha osservato che i valori di Sathya, Dharma, Santhi, Prema e Ahimsa sono i fondamenti della vita umana. Egli ha esortato i giovani a metterli in pratica nella loro vita quotidiana in pensieri, parole e azioni. Il secondo oratore è stata la signora argentina Alma Berra che ha narrato le sue esperienze personali relative alla divinità di Bhagavan e ha esortato i giovani ad avere fede in Dio per ricevere la forza necessaria ad affrontare le sfide della vita con fiducia in se stessi. L’ultimo oratore della mattinata è stato il signor Jeremy Hoffer, statunitense, che ha esortato i giovani a evitare le cattive compagnie e a cercare sempre quella del Divino. Narrando la sua esperienza personale, l’oratore ha raccomandato ai giovani di amare Sai con tutto il cuore e tutta l’anima e di guadagnarsi la Sua grazia. Egli ha concluso il discorso con una canzone telugu di Bhagavan che ha suscitato il forte applauso dell’assemblea. Bhagavan lo ha benedetto a conclusione del discorso e gli ha anche materializzato una catena d’oro. Dopo una breve sessione di Bhajan, la mattinata si è conclusa, alle 10,45, con l’Arati a Bhagavan. Alla fine è stato distribuito a tutti il Prasadam. Nella sessione pomeridiana del 27 luglio, hanno parlato ai delegati tre oratori. Il primo è stato il signor Ivan Bavcevic, croato, che ha trattato il tema dell’abbandono nel viaggio dell’uomo verso la spiritualità. Il primo passo dell’abbandono, egli ha affermato, è sviluppare fede nel fatto che, qualsiasi cosa riceviamo dalla vita, viene creata da Dio per noi in maniera perfetta e per il nostro miglior bene. Egli ha raccomandato ai giovani di vivere un’esistenza divina a partire da subito, di mettere in pratica gli Insegnamenti di Bhagavan e di rendere il mondo un paradiso in terra. Il secondo oratore del pomeriggio è stato lo statunitense dottor Shaun Setty che, partendo dagli Insegnamenti di Bhagavan, ha sollecitato i giovani a comprendere che l’intera umanità è una cosa sola, poiché lo stesso Atma è presente in tutti. Sottolineando l’importanza della pratica nel cammino spirituale, il dottor Setty ha osservato che dobbiamo cercare di comprendere il profondo significato delle Parole di Sai Baba e mettere in pratica i Suoi Insegnamenti. L’ultima a parlare è stata la signora Chethana Raju, amministratore fiduciario dell’Easwaramma Women’s Welfare Trust di Prasanthi Nilayam. La signora

Agosto 2007 - 7

(Continua a pagina 8)


(Continua da pagina 7)

Raju ha osservato che l’uomo deve raggiungere la purezza di cuore per capire i profondi misteri divini. Ha poi fatto riferimento al dialogo tra Varuna e il figlio Bhrigu nella Taittiriya Upanishad e ha osservato che Brahman è il centro di ogni cosa in questo universo e l’uomo deve impegnarsi a fondo per realizzare questa unità. Quattro oratori hanno condiviso i loro pensieri con i delegati nella sessione mattutina del 28 luglio 2007. Il primo oratore è stato il signor Dimitry Udovikin, proveniente dalla Russia, che ha osservato come giungere a Prasanthi Nilayam abbia dato ai delegati l’esperienza pratica dell’unità del genere umano, poiché delegati di molte regioni e religioni del mondo sono stati uniti a Prasanthi Nilayam dal divino Amore di Bhagavan. Egli ha esortato i delegati a seguire il sentiero del servizio disinteressato indicato da Bhagavan e a diffondere i Suoi Insegnamenti nel mondo, ricordandoLo continuamente ovunque si trovino. Dopo di lui ha parlato la signora Rita Chudasama del Regno Unito, la quale ha osservato quanto sia fortunata la gente odierna di ogni parte del mondo a essere testimone dell’onnipresenza, dell’onnipotenza e dell’onniscienza di Dio. La signora Chudasama ha raccontato la sua esperienza personale circa la Divinità di Bhagavan e ha detto che Egli provvede ai bisogni di tutti i Suoi devoti, che si devono render meritevoli della Sua grazia. Il terzo oratore è stato sri Sanjay Mahalingam, ricercatore dell’università Sri Sathya Sai di Prasanthi Nilayam. Egli ha affermato che il mondo oggi ha bisogno di uomini e donne puri. Ricordando ai delegati la loro responsabilità, l’oratore ha osservato che la misura di questa organizzazione spirituale è che tutti i suoi membri siano totalmente illuminati dall’interno. L’ultimo oratore della sessione è stata la signora Phyllis Krystal che ha osservato come la Sadhana debba cominciare dalla propria famiglia e come tutti dobbiamo cercare di portarvi armonia curandoci gli uni degli altri. Di conseguenza, dobbiamo servire la grande famiglia Sai in modo che l’Amore di Bhagavan raggiunga tutti.

Cerimonia Conclusiva

Michael Goldstein, Presidente della Sri Sathya Sai World Foundation, il quale ha esortato i delegati a realizzare lo scopo di trovarsi a Prasanthi Nilayam e ad accelerare il loro percorso verso Dio. Egli li ha spronati a riempire la loro vita con il divino Amore di Bhagavan e a illuminare il mondo con il messaggio dell’Amore di Sai. Dopo l’intervento del dottor Goldstein, Bhagavan ha benedetto i delegati con il Suo Discorso conclusivo. Spiegando l’origine della creazione, Egli ha affermato che l’intero universo è emerso dalla Verità che è incarnata in Dio. (Bhagavan qui ha materializzato un Hiranyagarbha Linga e ha chiesto:) “Chi altri può manifestare una tale pura consapevolezza?” Esprimendo la Sua felicità per la riunione di un così consistente numero di giovani provenienti da ogni parte del mondo, Bhagavan ha detto: “Sono estremamente felice di vedervi tutti qui. Questa è la vostra fortuna.” In conclusione, Bhagavan ha benedetto tutti i delegati e li ha esortati a condurre una vita felice e serena.

Seminari su “Giovani dell’Amore di Sai”

Sai

Ideali:

Messaggeri

Durante la conferenza si sono tenuti quattro seminari ai quali hanno preso parte tutti i delegati. Una galassia di dotti oratori ha parlato ai delegati sui vari aspetti della Sadhana e della spiritualità che possono portare alla trasformazione nella vita dei giovani. Questi discorsi illuminanti sono stati tenuti dai seguenti oratori: smt. Mallika Srinivasan, sri Sanjay Sahni, il dottor Samuel Sandweiss, sri Narasimha Murthy, il signor Leonardo Gutter, sri G.S. Srirangarajan, la signora Phyllis Krystal, il dottor William Harvey, il professor Anil Kumar, la dottoressa Geeta Reddy.

La Pace attraverso di Pallacanestro

una

Partita

Amichevole

Il pomeriggio del 26 luglio 2007, in occasione della Conferenza Mondiale Giovani Sri Sathya Sai, si è giocata una partita amichevole di pallacanestro tra India e Sri Lanka nel Centro Sportivo Internazionale Sri Sathya Sai. Tutti i delegati alla conferenza sono stati invitati ad assistere a questa partita. Bhagavan è arrivato allo stadio alle 16,25 e ha benedetto entrambe le squadre. Il Segretario Generale della FIBA asiatica, Dato Yeoh Choo Hosk, ha presentato i giocatori, gli allenatori e i dirigenti di entrambe le squadre a Bhagavan. L’incontro è cominciato alle 16,45. Ciò che è seguito è stata un’appassionante dimostrazione di abilità e velocità. Benché le squadre si equivalessero, l’India ha mantenuto una leggera supremazia fin dall’inizio e il risultato, al termine del primo tempo, era 26 a 23 a favore dell’India.

La cerimonia conclusiva della conferenza si è tenuta nel pomeriggio del 28 luglio 2007. Per cominciare, il Coordinatore Internazionale Giovani dell’Organizzazione Sri Sathya Sai, sri Shitu Chudasama, ha espresso gratitudine a Bhagavan per la meravigliosa opportunità da Lui offerta ai giovani di diverse parti del mondo. Ha anche presentato una sintesi dei lavori dei quattro seminari tenutisi durante i tre giorni. Chudasama ha osservato che la devozione non è sufficiente; la necessità del momento è la trasformazione che ha quattro aspetti: amore per Dio, timore del peccato, servizio altruistico e moralità nella vita. Il secondo oratore è stato il dottor Narendra Reddy, direttore della Sri Sathya Sai World Foundation (Fondazione Mondiale Sri Sathya Sai) che ha espresso profonda gratitudine a Bhagavan per aver offerto guida amorevole, cibo squisito e affettuose attenzioni ai delegati. Il dottor Reddy ha anche ringraziato i giovani del Karnataka, gli studenti e l’organico dell’università Sri Sathya Sai per il loro valido aiuto che ha consentito la riuscita della conferenza. Il dottor Reddy ha richiamato i delegati a fare il miglior uso di questa opportunità, ad amare Dio con tutto il cuore e a seguire il Suo I delegati della Conferenza Mondiale Giovani Sri Sathya Sai assistono, il Insegnamento per ricevere la Sua grazia. L’ultimo oratore della sessione è stato il dottor 26 luglio 2007, a una partita amichevole di pallacanestro tra India e Sri Lanka nel Centro Sportivo Internazionale Sri Sathya Sai.

Agosto 2007 - 8


L’India ha mantenuto il comando anche nel secondo tempo e ha concluso la partita alle 17,10 con il risultato di 46 a 40. Durante gli intervalli, un gruppo di ballerini ha intrattenuto gli spettatori con vivaci danze.

Un Programma di Musica Europea

Al termine della cerimonia conclusiva della Conferenza Mondiale Giovani Sri Sathya Sai, il pomeriggio del 28 luglio 2007, i delegati di 21 Paesi stranieri hanno presentato un coinvolgente concerto musicale, concludendo così l’evento con un degno gran finale.

Il 30 luglio 2007, nel Sai Kulwant Hall, un gruppo di 45 giovani italiani, spagnoli, croati e sloveni ha presentato uno splendido programma di musica devozionale intitolato “Ama tutti, servi tutti”.

Un gruppo di 45 cantori ha espresso il proprio amore per Bhagavan con soavi componimenti. Alla fine del programma, Bhagavan ha dispensato le Sue benedizioni sui cantori. Ha anche materializzato una catena d’oro per una cantante.

Sadhana: Un Viaggio Passo per Passo – Una Mostra Pittorica Il pomeriggio del 28 luglio 2007, i delegati di 21 Paesi hanno presentato, nel Sai Kulwant Hall, un programma di musica europea in sei lingue.

Il programma, intitolato “Programma di Musica Europea”, comprendeva nove canti devozionali in tedesco, russo, polacco, lettone, italiano e ceco. Alla fine del programma, Bhagavan ha benedetto gli artisti e ha donato loro degli orologi. I lavori della conferenza sono giunti a felice conclusione alle 18,15 con l’Arati a Bhagavan.

Ama Tutti, Servi Tutti: un Concerto Musicale

I giovani italiani, spagnoli, croati e sloveni hanno presentato un emozionante concerto musicale, intitolato “Ama tutti, servi tutti”, il pomeriggio del 30 luglio 2007. Il programma è iniziato alle 15,45 dopo il Divino Darshan di Bhagavan nel Sai Kulwant Hall.

In occasione della Conferenza Mondiale Giovani Sri Sathya Sai 2007, dal 26 al 30 luglio, è stata allestita una mostra nella Exhibition Hall (Sala Mostre) a Prasanthi Nilayam. Essa ha messo in luce le modalità per la trasformazione e ritratto la storia del cambiamento dei giovani di tutto il mondo attraverso il sentiero dell’amore e del servizio altruistico insegnati ed esemplificati da Bhagavan Sri Sathya Sai Baba. C’erano 9 chioschi che esponevano il programma di Sadhana (le nove discipline spirituali) adottato dai giovani di tutti i continenti dallo Shivaratri 2007. È stato degno di nota come i giovani di tutto il mondo abbiano partecipato nel preparare il materiale per la mostra e abbiano lavorato in unità per la sua buona riuscita. Non solo il tema della mostra è stato ben illustrato, ma la presentazione è stata anche esteticamente molto bella. Naturalmente, essa ha attratto un gran numero di visitatori.

Istituto Superiore di Scienze Mediche Sri Sathya Sai EPIP Area, Whitefield, Bangalore, Pin – 500 066. E-mail: directorwfd@sssihms.org.in Telefono: 080-28411500 int. 415, Fax: 080-28411502

Si sollecitano richieste per le seguenti posizioni: ♦ Medici: Consulenti / Viceconsulenti in Neurologia. Consulenti / Viceconsulenti in

Radiologia. Consulenti / Viceconsulenti in Anestesiologia. ♦ Dietologi con qualifica in M.Sc. (Cibo e Alimentazione) ♦ Fisioterapisti Stipendio secondo quanto previsto dal Governo Centrale in base alla qualifica e all’esperienza. Fare urgente richiesta al Direttore, con dati anagrafici completi e una fotografia.

Il Direttore

Agosto 2007 - 9


Devoti del Distretto di Medak in Pellegrinaggio a Prasanthi Nilayam AL 10 AL 12 LUGLIO 2007 PIÙ DI 5000 DEVOTI del distretto di Medak nell’Andhra Pradesh sono giunti a Prasanthi Nilayam per un pellegrinaggio di tre giorni. Durante questo pellegrinaggio, l’11 luglio essi si sono esibiti in una rappresentazione danzata, hanno organizzato una sfilata nel Sai Kulwant Hall alla Divina Presenza di Bhagavan e, il 12 luglio, hanno offerto un programma musicale nello stesso luogo. La danza, intitolata “Amma” (madre) raccontava la storia di una madre e di suo figlio, allo scopo di porre l’accento sulla necessità di rafforzare i valori tradizionali del rispetto per la madre e metterne in rilievo le sacre qualità. La rappresentazione, che è iniziata alle 15,45 con un canto di invocazione e una danza corredati di una splendida coreografia, si è conclusa con un’altra incantevole danza.

Una scena della rappresentazione danzata “Amma” presentata l’11 luglio 2007 nel Sai Kulwant Hall dai devoti del distretto di Medak nell’Andhra Pradesh.

A conclusione dello spettacolo, Bhagavan ha benedetto i partecipanti, ha posato con loro per delle foto di gruppo e ha distribuito loro degli abiti. Ha fatto seguito una sfilata, organizzata dagli stessi devoti, che è cominciata alle 17,15 quando piccoli gruppi hanno fatto il loro ingresso nel Sai Kulwant Hall, esibendo le tradizioni culturali della loro regione con canti e danze. Il gran finale della sfilata è stato un plastico del Progetto di Fornitura dell’Acqua Sri Sathya Sai come espressione di gratitudine a Bhagavan per aver fornito l’acqua alla gente di questo distretto. Questi devoti hanno poi presentato, il pomeriggio del 12 luglio, dei magnifici canti devozionali. Prima di cominciare il programma, due bambini, un maschio e una femmina, si sono recati sul palco per chiedere la benedizione di Bhagavan. Egli ha donato gioia a loro e all’intera assemblea dei devoti presenti nel Sai Kulwant Hall materializzando una catena d’oro a ciascuno di loro. Il programma è cominciato alle 15,50 con una bellissima invocazione di lode al Signore Ganesh. Ha poi fatto seguito una miscellanea di canti devozionali singoli e di gruppo eseguiti dalle donne e dagli uomini, che ha

intrattenuto gli astanti per quasi un’ora. Dopo i Bhajan eseguiti da questi devoti e in seguito dagli studenti dell’università Sri Sathya Sai, il programma si è concluso alle 17,35 con l’Arati a Bhagavan.

Il Ponte Sacro: una Breve Commedia Questa commedia breve, ma eccellente, è stata presentata nel Sai Kulwant Hall dal Centro Sri Sathya Sai Baba di Cooksville, Ontario, Canada, il pomeriggio del 19 luglio 2007, come momento culminante del pellegrinaggio di quei devoti a Prasanthi Nilayam. La rappresentazione era basata sul famoso episodio del Ramayana che evidenzia la potenza del Divino Nome di Rama allorché le pietre, incise con il Nome di Rama, galleggiarono sulle acque dell’oceano, formando così un ponte che arrivava fino a Lanka, simboleggiante la vittoria delle forze divine sui vizi rappresentati da Ravana.

Il 19 luglio 2007, nel Sai Kulwant Hall, il Centro Sri Sathya Sai Baba di Cooksville, Ontario, Canada, ha presentato la commedia “Il Ponte Sacro”, che mette in rilievo l’importanza del Namasmarana.

Tramite questo episodio, la commedia ha illustrato la potenza del Namasmarana e mostrato come la recitazione del Nome Divino sia il ponte sacro che aiuta l’uomo ad attraversare l’oceano della vita nel Kali Yuga. La rappresentazione è stata notevole tanto per la nobiltà del tema trattato quanto per i costumi appropriati e la semplicità della storia. Costituita di sole due scene, la commedia è cominciata alle 17,15 con la recitazione dei Veda e si è conclusa alle 17,30 con il Bhajan “Prema Mudita Manase Kaho Rama Rama Ram..” Bhagavan ha assistito all’intera rappresentazione, ha benedetto i partecipanti alla fine della commedia, ha donato loro degli indumenti e ha posato con loro per delle fotografie. Alla fine è stato distribuito a tutti del Prasadam.

Celebrazioni di Ashadi Ekadasi Il 23, 24 e 25 luglio 2007, i devoti a Prasanthi Nilayam hanno assaporato un fausto banchetto spirituale

Agosto 2007 - 10

(Continua a pagina 11)


(Continua da pagina 10)

quando l’Organizzazione Sri Sathya Sai Seva del Maharashtra e di Goa ha presentato una varietà di programmi musicali e culturali per celebrare la sacra festività di Ashadi Ekadasi. Sublime Musica Devozionale - La prima rappresentazione è stata un magnifico concerto musicale eseguito da sri Sumeet Tapoo di Mumbai che, il pomeriggio del 23, ha presentato un bouquet di canti devozionali ai Piedi di Loto di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba. Come preludio al concerto, il cantante ha recitato molti Stotra per invocare la grazia del Signore. Ciò che è seguito è stato un sontuoso festino di canti devozionali, alcuni dei quali riportavano la mente al famoso cantante Anup Jalota, e altri mostravano il talento del cantante, specialmente quelli composti espressamente in lode di Madre Sai, di Prasanthi Nilayam e di Sai Gita (la sacra elefantessa di Bhagavan, morta recentemente). Bhagavan ha assistito all’intera rappresentazione e alla fine ha benedetto il cantante e gli artisti che l’hanno accompagnato. Ha poi concesso loro l’agognata opportunità di farsi fotografare con il gruppo. Il programma si è concluso con l’Arati a Bhagavan alle 17,50. Alla fine, a tutti è stato distribuito del Prasadam. Un Discorso sulla Devozione e la Spiritualità - La mattina del 24 luglio, l’Organizzazione Sri Sathya Sai Seva del Maharashtra e di Goa ha presentato due programmi come parte delle celebrazioni di Ashadi Ekadasi. Il primo era un discorso tenuto da sri Ritu Raj Maharaj, della Madhya Pradesh, che conteneva l’essenza di tutte le Scritture e metteva in luce gli Insegnamenti di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba.

Toccante Rappresentazione dei Componimenti di Purandaradasa - Ha fatto seguito una coinvolgente

rappresentazione di alcuni dei componimenti più belli di Purandaradasa in uno spettacolo di danza. La rappresentazione si è dimostrata pregevole grazie all’esecuzione dei componimenti, le brillanti danze, la musica melodiosa e una coreografia perfetta. Il programma, iniziato alle 9,05, si è concluso alle 9,50. Bhagavan ha benedetto gli artisti e ha posato con loro per delle fotografie di gruppo alla fine dello spettacolo. Al termine è stato distribuito a tutti i presenti del Prasadam. Un Fantastico Concerto Musicale - Il pomeriggio del 24 luglio, sri Hariharan, rinomato cantante e vincitore del premio Padma Shri, ha intrattenuto i presenti con musica devozionale vocale che si è davvero rivelata una festa per l’anima. Oltre ai canti devozionali che hanno toccato il cuore di tutti, l’artista ha coinvolto il pubblico con una bella interpretazione di uno splendido Ghazal e con palpitanti Bhajan e Kirtan (canti comunitari) che hanno suscitato l’entusiastica partecipazione degli ascoltatori. Il concerto è iniziato alle 16 subito dopo il Darshan pomeridiano nel Sai Kulwant Hall e si è concluso alle 17,35 con l’Arati a Bhagavan. Alla fine del programma, Bhagavan ha benedetto sri Hariharan e gli artisti che lo accompagnavano, ha posato per delle fotografie con loro e ha donato loro degli indumenti. La Cerimonia di Ashadi Ekadasi - La cerimonia principale di Ashadi Ekadasi è stata celebrata a Prasanthi Nilayam il 25 luglio 2007. Il luogo delle celebrazioni era il Sai Kulwant Hall, splendidamente decorato per la fausta occasione. La mattina del 25 luglio, l’entrata di Bhagavan nel Sai Kulwant Hall alle 8 è stata annunciata dal suono delle conchiglie da parte di un gruppo di nove devoti del

Maharashtra nei loro costumi tradizionali. Dopo esser giunto sul palco, Bhagavan, alle 8,30, ha acceso la lampada sacra per avviare le celebrazioni di Ashadi Ekadasi. Un canto devozionale in lode del Signore Vitthal (Krishna) ha fatto seguito alla cerimonia inaugurale. Subito dopo è stato portato nel Sai Kulwant Hall la portantina decorata (dindi) con l’idolo del Signore Vitthal, mentre i cantori eseguivano il canto a tema“Ashadi Ka Din ... Pavan Yeh Din” (Il sacro giorno di Ashadi). Circa 1200 Varkari avevano portato il dindi da Dharmavaran, luogo dove era iniziata la processione il 21 luglio, con due soste presso due villaggi sulla strada, Basampalli e Kothacheruvu. Durante questo pellegrinaggio, sono stati organizzati degli ambulatori medici nei villaggi di Obulampalli, Venkatapalli e Settipalli, dove sono stati visitati 3802 pazienti a cui sono stati distribuiti medicinali gratuiti. Inoltre sono stati distribuiti 1008 pacchi di provviste di cibo (Amruta Kalasam) in 11 villaggi ed è stato compiuto Narayana Seva per 3850 persone in cinque villaggi sulla strada. Il programma è cominciato con il canto di invocazione “Ek Dantaya Vakra Tundaya Gauri Tanayaya Dheemahi”, in lode del Signore Ganesh, mentre i bambini danzavano al ritmo di questa composizione. Prima di ciò, due studenti Bal Vikas hanno reso omaggio a Sai Gita, l’amata elefantessa di Bhagavan, che recentemente si è fusa con i Suoi Piedi di Loto. Essa, hanno affermato, era per loro come il Signore Ganesh. Contemporaneamente è stata scoperta una statua di Sai Gita. Dominate la Mente e Siate Menti Superiori - Il piatto forte del programma mattutino è stato uno spettacolo intitolato “Dominate la Mente e Siate Menti Superiori”, presentato, nell’interessante stile di un quiz televisivo, dagli attuali e dagli ex studenti Bal Vikas e dall’Ala Giovani dell’Organizzazione Sri Sathya Sai Seva di Mumbai. L’argomento è stato introdotto attraverso un dialogo e l’eterno quesito “Chi sono io?”, che è stato sviluppato con un Bhajan di Mira e una delucidazione filosofica di Ramana Maharishi. Quindi, il palcoscenico che conteneva l’intero apparato di uno studio televisivo con lo scenario di un programma a quiz è stato trasportato nel centro della Sala e il presentatore ha dato avvio al programma.

Lo spettacolo “Dominate la Mente e Siate Menti Superiori”, messo in scena nel Sai Kulwant Hall il 25 luglio 2007, era ambientato nello scenario di un quiz televisivo.

Una delle due squadre che prendevano parte al quiz comprendeva gli studenti che stavano seguendo il programma Bal Vikas di nove anni, mentre l’altra

Agosto 2007 - 11

(Continua a pagina 12)


(Continua da pagina 11)

squadra comprendeva gli studenti che avevano completato il ciclo di nove anni. Il difficile argomento della mente, la sua natura e i suoi misteri è stato analizzato in profondità con domande inquisitorie, risposte appropriate ed episodi illuminanti tratti principalmente dalle risposte del Signore Krishna ad Arjuna. L’argomento è stato reso più comprensibile dai commenti di quattro ospiti speciali nei panni del Mahatma Gandhi, Rabindranath Tagore, Swami Vivekananda e il giudice Muthuswami Iyer. C’è da notare, con ammirazione, che un argomento tanto ostico come quello della mente, difficile da trattare persino per gli studiosi più colti, è stato presentato in un modo tanto innovativo da esser seguito dagli spettatori con il massimo interesse, e che non c’è mai stato un momento di noia in una rappresentazione durata più di un’ora. Lo spettacolo è stato un esempio di perfezione sotto ogni punto di vista: per la recitazione, la musica, l’ambientazione scenica, la regia, le canzoni e relativa esecuzione, i dialoghi e la chiara dizione relativa agli stessi. È stato incoraggiante notare come i Bal Vikas apportino trasformazioni tali nei bambini da consentir loro di afferrare con chiarezza grandi verità spirituali. Il programma si è concluso alle 9,45 con la recitazione del Gayatri Mantra da parte di tutti i partecipanti. Alla fine del programma, Bhagavan ha benedetto gli attori, ha donato loro degli orologi e ha posato con loro per delle fotografie di gruppo. Ha anche materializzato una catena d’oro per lo studente Bal Vikas che impersonava il conduttore del quiz.

Jai Jhulelal: una Commedia Danzata - Il pomeriggio del 25 luglio 2007, gli studenti Bal Vikas e l’Ala Giovani del distretto di Thane, Mumbai, hanno messo in scena un altro spettacolo. Intitolato “Jai Jhulelal”, esso raccontava la storia della vita di Jhulelal, che si incarnò sulle rive del fiume Sindhu 1000 anni fa per distribuire i semi dell’amore nel cuore dell’uomo e per mostrare all’umanità il cammino dell’unità delle fedi. Era, infatti, il millesimo anniversario della nascita di questo grande redentore che è venerato dalla comunità Sindhi come incarnazione del Dio delle acque, Varuna. Il nobile tema, il messaggio potente, la musica melodiosa, l’eccellente regia, l’ottima recitazione e le briose danze dei bambini hanno catturato l’attenzione degli spettatori per più di un’ora. Lo spettacolo, che è iniziato alle 16,10 con un canto a tema che descriveva la storia del grande saggio, si è concluso alle 17,15 con il famoso brano “Lal Meri Pat Rakhiyo Lala Jhulelal”. Bhagavan ha assistito all’intera rappresentazione, al termine ha benedetto gli attori e ha donato loro degli orologi. Ha anche materializzato una catenina d’oro per un bambino Bal Vikas. Dopo la distribuzione del Prasadam, le celebrazioni di Ashadi Ekadasi a Prasanthi Nilayam si sono felicemente concluse, alle 17,35, con l’Arati a Bhagavan.

Musica Devozionale dei Devoti Inglesi Un gruppo di devoti inglesi è giunto in pellegrinaggio a Prasanthi Nilayam e, il 31 agosto 2007, nel Sai Kulwant Hall, ha presentato un concerto di musica devozionale.

Il concerto è iniziato con il Guru Vandana (la preghiera al Guru) e un canto di invocazione in lode del Signore Ganesh. Ha fatto seguito una miscellanea Qawali, canti devozionali e Bhajan eseguiti sia da uomini sia da donne, in hindi, inglese e lingua punjabi. Il programma, iniziato alle 16,15, si è concluso alle 17.

Programma Culturale dei Devoti Statunitensi Un gruppo di devoti provenienti dagli Stati Uniti del Centro-Nord è giunto a Prasanthi Nilayam in pellegrinaggio e, il pomeriggio del 10 agosto 2007, ha presentato un programma culturale e musicale alla Divina Presenza di Bhagavan.

Il 1° agosto 2007, i devoti statunitensi hanno presentato nel Sai Kulwant Hall un eccellente concerto di musica devozionale.

Il programma è iniziato alle 16,30 dopo il Divino Darshan di Bhagavan nel Sai Kulwant Hall. Dopo la tradizionale preghiera in sanscrito al Signore Ganesh, i devoti, uomini e donne, hanno presentato, sulle note di una dolce musica, una miscellanea di canti devozionali popolari e semiclassici, in inglese e hindi, sia in gruppo sia singolarmente. Inoltre, due giovani devoti hanno presentato una spumeggiante danza Siva Tandava (Danza Cosmica), per la gioia dell’intera assemblea riunita nel Sai Kulwant Hall. Compiaciuto dello spettacolo, Bhagavan ha dispensato le Sue benedizioni su di loro e ha anche materializzato una catena d’oro per uno dei giovani e un anello per l’altro. A conclusione dello splendido programma, si è svolta una breve sessione di Bhajan, anch’essa guidata dagli stessi devoti. Il programma pomeridiano si è concluso alle 18 con l’Arati a Bhagavan. Alla fine è stato distribuito a tutti del Prasadam.

Prema Jyothi: una Mostra per Risvegliare l’Uomo “Prema Jyothi”, una splendida mostra che ha occupato l’intero spazio dell’Auditorium Poornachandra, ha offerto un grandioso spettacolo che celebrava il puro Amore di Bhagavan Baba. Divisa in sette temi principali, non era solo una mostra fotografica, ma letteralmente la “Sai Bhagavata Vahini”. 175 poster imponenti (m 1,8 x 1,2) ritraevano la Divina Vita di Swami, la Sua incredibile Compassione per l’umanità riflessa nei Suoi grandiosi progetti di servizio e nel Suo potente messaggio d’Amore che è l’estrema protezione dell’umanità odierna. La mostra consisteva di pannelli a tema elegantemente illuminati sul retro, filmati, radio, video e internet, che fornivano immagini mai viste prima.

Agosto 2007 - 12

(Continua a pagina 13)


(Continua da pagina 12)

I devoti osservano con vivido interesse la mostra Prema Jyothi nell’Auditorium Poornachandra.

Swami ha inaugurato questa mostra, unica nel suo genere, con una speciale cerimonia svoltasi la mattina del 20 luglio e ha passato più di 90 minuti osservando e ascoltando con molta attenzione i commenti espressi per ciascun oggetto in esposizione Ha poi espresso immensa soddisfazione alla fine della “visita guidata” e ha dato il Suo consenso affinché essa venisse aperta al pubblico e ai delegati della Conferenza Mondiale Giovani il giorno seguente. Le migliaia di persone che hanno visitato la mostra fino alla sua chiusura, il 2 agosto 2007, hanno lasciato il luogo estasiati, affascinati o in lacrime; senza dubbio, si è trattato di un’esperienza che ha cambiato la vita di ogni visitatore. Questa mostra, organizzata dal Prasanthi Digital Studio (che è anche l’ufficio di Radio Sai Global Harmony), nei mesi a venire sarà portata in varie città dell’India, a partire da Chennai.

Agosto 2007 - 13


INDONESIA A CAPITALE JAKARTA, NEGLI ULTIMI ANNI, ha ripetutamente subito calamità naturali con scarsità di tempo, tra un disastro e l’altro, per procedere alla ricostruzione. Più recentemente, il 10 febbraio 2007, una grossa inondazione ha devastato la città. L’Organizzazione Sathya Sai ha reagito prontamente soccorrendo gli abitanti del villaggio di Cakung già l’11 febbraio.

vita. Il campo è rimasto attivo sino all’11 marzo. È stata realizzata una disinfestazione delle riserve idriche e un ampio trattamento insetticida. Le famiglie hanno ricevuto unguenti contro le zanzare e zampironi. Le vittime dell’inondazione sono rimaste commosse dai tempestivi soccorsi portati loro con amore dai devoti Sai Durante un campo medico tenutosi in aprile 2007 (il quarto nell’arco di due mesi), sono state fornite cure a circa 200 pazienti.

REGNO UNITO Una Conferenza Regionale Europea sull’Educazione Sri Sathya Sai si è tenuta dal 20 al 21 gennaio 2007 all’Hotel Apollo di Basingstoke, nel Regno Unito. La conferenza, organizzata dal Comitato per l’Educazione della Sri Sathya Sai World Foundation, ha riunito educatori Sai e responsabili dell’Organizzazione Sai di tutto il mondo. Un totale di 205 delegati, provenienti da 44 Paesi, ha partecipato alla conferenza. Durante la sessione inaugurale del 20 gennaio 2007, il Presidente della Sri Sathya Sai World Foundation, il dottor Michael Goldstein, si è soffermato sulla struttura dell’Organizzazione Sai Internazionale, con particolare riguardo all’educazione, e ha spiegato che la Sri Sathya Sai World Foundation (SSSWF) è responsabile del governo di tutte le Organizzazioni Sai Internazionali, mentre il L’Organizzazione Sathya Sai indonesiana ha prestato soccorso alla gente colpita dalle inondazioni nel febbraio del 2007. Ha anche organizzato un campo medico di terapia intensiva per curare i pazienti affetti da problemi polmonari e gastrointestinali.

Circa 300 famiglie si sono trovate senza tetto a causa delle inondazioni e hanno cercato rifugio in container metallici o in condotte di cemento. I devoti Sai hanno distribuito cibo e acqua potabile a queste persone. Il 14 febbraio il livello dell’acqua è sceso e la gente ha cominciato a ritornare nelle proprie case devastate dall’inondazione. I devoti Sai hanno inoltre distribuito stracci, scope e secchi e hanno lavorato assieme alle famiglie colpite per aiutare a riparare le loro case. Dopo che le case sono state rese abitabili, il 17 febbraio, i devoti hanno distribuito stufe a gas, riso e acqua potabile. È stato allestito un ospedale da campo di terapia intensiva allo scopo di prendersi cura dei pazienti affetti da problemi polmonari e gastrointestinali dovuti alle inondazioni e alle precarie condizioni di

Complessivamente 205 delegati di 44 Paesi hanno partecipato alla Conferenza Europea Regionale sull’Educazione Sri Sathya Sai tenutasi il 20 e il 21 gennaio 2007 all’Hotel Apollo di Basingstoke, Regno Unito. (Continua a pagina 15)

Agosto 2007 - 14


(Continua da pagina 14)

Prasanthi Council ha la responsabilità di attuare le scelte della SSSWF Con riguardo all’Educazione Sathya Sai ai Valori Umani (SSEHV) e all’Educazione Spirituale Sai (SSE), la SSSWF – egli ha proseguito - è responsabile dell’amministrazione della SSEHV. Ha poi spiegato che l’Organizzazione Sai Internazionale, sotto la direzione del Prasanthi Council e seguendo gli indirizzi generali posti dalla SSSWF, ha la responsabilità della SSE. Egli ha riconosciuto il grande servizio reso per un lunghissimo periodo da tre dei pionieri dei programmi internazionali dell’Educazione Sai: il dottor Victor Kanu, il dottor Art Ong Jumsai e il dottor Thorbjorn Meyer. L’oratore successivo è stato il dottor Narendra Reddy, direttore della Sri Sathya Sai World Foundation, che ha affermato: “Essere, fare e poi dire dovrebbe essere il motto di tutti gli insegnanti!” Ha quindi asserito che ci sono tre tipi di insegnanti: a) quelli che si lamentano – compiendo il loro dovere senza amore; b) quelli che spiegano – compiendo il loro lavoro con amore; e c) quelli che ispirano – donando amore senza riserve, Egli ha messo in evidenza che Swami vuole che gli insegnanti siano di ispirazione. Il dottor Reddy ha anche spiegato che i genitori hanno un ruolo importante nell’insegnamento. Dando il buon esempio e rafforzando ciò che è stato insegnato nella SSE, possono contribuire a far fiorire nei bambini l’eccellenza umana. È poi intervenuto il dottor Thorbjorn Meyer, Chairman della Zona 7 e Direttore dell’Istituto Educare Sathya Sai Europeo (ESSE), che ha fornito una panoramica dei risultati raggiunti dai programmi di Educazione Sathya Sai nell’Europa Continentale, mettendo in risalto la guida e la formazione messe a disposizione dall’Istituto ESSE. È poi seguita una presentazione a cura dell’Organizzazione Sathya Sai inglese e dell’Istituto Britannico per l’Educazione Sai (BISSE) sui progressi delle Scuole Sathya Sai e dell’Educazione Spirituale Sai nel Regno Unito. Sri Kalyan Ray, presidente del comitato per l’Educazione della SSSWF, ha concluso la sessione mattutina delineando gli obiettivi e i programmi della conferenza. Egli ha espresso la speranza che il processo di unificazione e armonizzazione iniziato in Gran Bretagna prosegua nel futuro, espandendosi anche ben oltre l’Europa. Successivamente alla sessione inaugurale, i delegati si sono divisi in gruppi di lavoro tematici per discutere, affinare e dare un significato coerente ai contenuti dei Piani Strategici per l’Educazione sviluppati dalle diverse Zone durante il processo preparatorio che ha preceduto la conferenza. Gli argomenti trattati sono stati: Educazione Spirituale Sai (SSE), Educazione Sathya Sai ai Valori Umani, Scuole Sathya Sai e Istituti di Educazione Sathya Sai.

Il 21 gennaio la Zona 7 e la Zona 9 hanno presentato gli obiettivi e le priorità a breve, medio e lungo termine per l’Educazione Sathya Sai in Europa. Concludendo, il dottor Goldstein ha incoraggiato i delegati a essere vigili e a portare avanti i programmi dell’Educazione Sathya Sai con energia costruttiva.

U. S. A.

I devoti Sai della Regione del Sud Pacifico degli Stati Uniti hanno organizzato, sabato 17 marzo 2007, a Corona, California, un ospedale da campo per diagnosi gratuite.

Sabato, 17 marzo 2007, a Corona, California, i devoti Sai della Regione del Sud Pacifico degli Stati Uniti hanno organizzato un ospedale da campo per diagnosi gratuite, durante il quale è stata offerta assistenza medica a 818 pazienti.

In totale, sono stati visitati nel campo 818 pazienti. Per la diagnosi del cancro sono state eseguite mammografie, pap test, esami della prostata ed esami del sangue. Sono stati inoltre effettuati dei test per il diabete, ipercolesterolemia, malattie cardiache, malattie polmonari, osteoporosi ed esami della vista. 169 adulti e 89 bambini sono stati poi sottoposti a vaccinazioni di routine. I pazienti con risultati al di fuori della norma sono stati immediatamente visitati da medici e specialisti e successivamente indirizzati a un ospedale locale per ulteriori cure. Molte personalità hanno visitato il campo medico, incluso il rappresentante del sindaco di Corona, Jeff Miller, che ha dichiarato: “L’Organizzazione Sathya Sai Baba americana si è assunta l’oneroso impegno di fornire programmi e servizi medici di importanza prioritaria che vanno incontro alle esigenze, altrimenti disattese, di bambini, giovani, anziani e famiglie della comunità di Corona-Norco....” Egli ha poi formalmente donato all’Organizzazione Sathya Sai Baba americana un proclama che il Consiglio Comunale di Corona ha emesso, e il sindaco di Corona, Eugene (Continua a pagina 16)

Agosto 2007 - 15


(Continua da pagina 15)

Montanez, firmato. Esso dichiara il giorno 17 marzo 2007 “Giornata della Diagnosi Medica Gratuita della Comunità di Corona-Norco”.

PROCLAMA Giornata Della Diagnosi Medica Gratuita Della Comunità Di Corona-Norco CONSIDERATO CHE

l’Organizzazione Sathya Sai americana si è assunta l’oneroso impegno di Fornire programmi e servizi medici di importanza prioritaria che vanno incontro alle esigenze, altrimenti disattese, di bambini, giovani, anziani e famiglie della comunità di Corona.Norco, e

PRESO ATTO CHE

il 17 marzo 2007 l’Organizzazione Sathya Sai Baba ospiterà un ospedale da campo presso la scuola secondaria di Corona che fornirà diagnosi gratuite e servizi medici di importanza primaria ai bisognosi della comunità, e

CONSIDERATO CHE

il Consiglio Comunale della città di Corona appoggia questo lodevole impegno e loda i professionisti e i volontari che, con lavoro di squadra, effettueranno diagnosi mediche vitali per i componenti della nostra comunità.

IO, EUGENE MONTANEZ, Sindaco,

dichiaro con il presente proclama, per conto del Consiglio Comunale, sabato 17 marzo 2007 “Giornata Della Diagnosi Medica Gratuita” della città di Corona e invito la cittadinanza a sperimentare i preziosi servizi medici che saranno messi a disposizione in questa speciale occasione.

sanità gratuita realizzato da Sathya Sai Baba in India. Il 5 maggio 2007, è stato proiettato un video sulle attività della Clinica Medica Gratuita Ashland a circa 500 medici della Kaiser Permanente e alle loro famiglie. La AFMC fornisce servizi primari di assistenza agli adulti, cure specialistiche dermatologiche, educazione sanitaria, esami di laboratorio gratuiti, e servizi di medicazione gratuita ogni sabato mattina. Attualmente, da 18 a 29 pazienti vengono visitati ogni sabato e, nel corso del 2006, si sono effettuate visite a 914 pazienti. Oltre 100 volontari dell’Organizzazione Sathya Sai Baba hanno fatto servizio alla clinica in veste di medici, infermieri, addetti alla “reception”, coordinatori, assistenti informatici e interpreti di spagnolo. I volontari si occupano anche delle esigenze amministrative e delle attività della clinica.

RUSSIA

EMESSO il 17 marzo 2007

Sindaco

CITTÀ DI CORONA

Proclama emesso dal Consiglio Comunale di Corona e donato all’Organizzazione Sathya Sai Baba americana, in segno di apprezzamento per il suo lavoro nel settore dell’assistenza medica.

Un campo medico è stato realizzato a Lodeynoye Polye, vicino a San Pietroburgo, nel distretto di Leningrado, dal 14 al 15 aprile 2007. Cinquantasei pazienti sono stati visitati nel campo medico gratuito. Sono stati eseguiti test per l’ipertensione e il diabete, ed è stata loro controllata la vista. Inoltre sono state distribuite medicine per i casi più urgenti, fornita terapia psichiatrica e sono stati eseguiti anche dei trattamenti estetici. Durante il campo è stato fatto anche Narayana Seva. I devoti hanno preparato dei pacchi con cibo, vestiti e giocattoli che sono stati distribuiti ai pazienti bisognosi e alle loro famiglie. Alcuni dei devoti hanno anche effettuato le necessarie riparazioni all’edificio di una scuola materna nelle vicinanze.

Fin dal gennaio 2005, la Clinica Medica gratuita Ashland (AFMC) di San Lorenzo, in California, fornisce assistenza medica gratuita a pazienti che non hanno assicurazione sanitaria e non possono perREPUBBLICA CECA mettersi di andare dal medico. Il 3 maggio 2007 la AFMC ha ricevuto un ricoI membri del Centro Sri noscimento per il suo Sathya Sai della capitale servizio altruistico alla codella Repubblica Ceca, munità. In rappresentanza Praga, prestano servizi ai di tutti i volontari della bisognosi, alla stazione AFMC, il dottor Joseph principale della città, ogni Phaneuf, direttore sanitagiovedì (con l’eccezione rio della clinica, ha ricevudei mesi estivi) sin dal to il “Sidney R. Garfield, 2002. Durante l’inverno, MD 2007 Exceptional vengono servite bevande Contribution Award” dalla calde assieme a del cibo, Kaiser Permanente, una sacchi a pelo e vestiti. grande organizzazione di I devoti hanno portato assistenza medica califoravanti questi servizi niana. È seguita una presettimanali per i senzatetClinica Medica Gratuita Ashland di San Lorenzo, California, sentazione, che ha spie- èLastata premiata con il “Sidney R. Garfield, MD 2007 Exceptional to con amore e parole gato come la clinica si Contribution Award” il 3 maggio 2007, per avere fornito (Continua a pagina 17) assistenza medica a pazienti senza assicurazione sanitaria. ispiri al modello di Agosto 2007 - 16


(Continua da pagina 16)

gentili. Sono state anche date utili informazioni basilari riguardanti i servizi sociali disponibili. Generalmente vengono servite da 40 a 60 persone ogni settimana. Traendo ispirazione da questo servizio, i devoti di un’altra importante città della Repubblica Ceca, Plzen, hanno iniziato un servizio analogo.

TAILANDIA Il Ministero dell’Istruzione tailandese ha recentemente chiesto all’Istituto dell’Educazione Sathya Sai della Tailandia di formare più di 20.000 insegnanti all’educazione basata sui Valori Umani, in tutta la Tailandia, nei mesi di aprile, maggio e giugno 2007. 26.300 insegnanti sono già stati formati dall’Istituto, durante gli scorsi quattro mesi, ai concetti e alla metodologia dell’Educazione Sai. UN-HABITAT, un’agenzia delle Nazioni Unite, ha iniziato da quest’anno a supportare l’Istituto per rafforzare la sua capacità relativa a un’educazione ambientale basata sui Valori Umani. Anche l’Organizzazione dei Ministeri per l’Educazione dei Paesi del Sud Est Asiatico (SEAMEO) sta valutando di sostenere l’Istituto per farlo divenire un centro di eccellenza nell’educazione basata sui Valori e ha espresso interesse a mandare all’Istituto insegnanti ed educatori dei Paesi che aderiscono alla SEAMEO, perché siano formati all’educazione sull’uso dell’acqua, che si basa sui Valori Umani, come parte del programma dell’agenzia UN-HABITAT.

INDIA Andhra Pradesh: L’11 giugno 2007, il distretto di Visakhapatnam ha prestato considerevole aiuto ai passeggeri del Gurudev Express che sono incorsi in un incidente a Duvvada. I giovani Sai e i membri del Seva Dal hanno evacuato i passeggeri dei vagoni deragliati e li hanno accompagnati al campo di soccorso d’emergenza. Hanno poi smistato i feriti in alcune ambulanze conducendoli in vari ospedali per ulteriori cure, hanno raccolto i bagagli e li hanno consegnati ai rispettivi proprietari, depositando quelli non ritirati alle autorità ferroviarie. Hanno inoltre distribuito ai passeggeri 6000 confezioni di acqua nel luogo dell’incidente e al campo di soccorso, e fornito cibo e altri aiuti ai pazienti e agli accompagnatori fintantoché i primi non sono stati dimessi dagli ospedali. Hanno anche accompagnato i passeggeri in buone condizioni a salire sugli autobus per proseguire il viaggio dalla stazione ferroviaria a Vizag, aiutandoli a portare i bagagli. Il distretto del Godavari orientale ha portato aiuto, nel villaggio di Konda Madalu, a 105 famiglie Girijan vittime di un incendio, distribuendo loro provviste, capi di vestiario e altri generi di prima necessità. Il 10 giugno 2007, il distretto ha gestito, a Ravulapalem, un incontro Distrettuale Giovani, cui hanno preso parte 600 ragazzi, 100 insegnanti Bal Vikas, 100 coordinatori di gruppo e 300 Seva Dal. I giovani sono stati edotti circa i programmi Bal Vikas e di “Educare”, nonché sul progetto di Grama Seva.

GHANA La Pasqua simboleggia il messaggio del sacrificio e dell’amore. Nel corso degli ultimi sette anni i devoti del Centro Sai di Accra, in Ghana, hanno realizzato un servizio altruistico al Centro di Formazione Ortopedica di Nsawam, con cadenza annuale, durante le festività pasquali. Il Centro Ortopedico fornisce cure ortopediche gratuite ai poveri, con l’aiuto di una missione cattolica olandese. Il 9 aprile 2007, 25 devoti Sai del Centro di Accra hanno preparato sontuosi pasti e li hanno impacchettati con frutta e succhi di frutta per i pazienti, i loro famigliari e il personale ospedaliero. Hanno servito amorevolmente i pasti sia la mattina sia la sera. Hanno anche donato, all’ospedale, cinque ventilatori da soffitto. Durante le sue preghiere serali, la suora direttrice del centro di formazione ortopedica ha ringraziato l’Organizzazione Sathya Sai e i devoti per il loro assiduo servizio altruistico. – Sri Sathya Sai World Foundation

In giugno 2007 l’Organizzazione Sai dell’Andhra Pradesh (distretto di Nellore) ha scavato un pozzo e fornito acqua potabile a una comunità Girijan.

Il distretto di Nellore ha scavato un pozzo a favore della comunità Girijan “Rajiv Gandhi”, inaugurato l’8 giugno 2007. Il 1° giugno 2007 il distretto aveva anche compiuto Narayana Seva per 2000 “Girijan” in due comunità. (Continua a pagina 18)

Agosto 2007 - 17


(Continua da pagina 17)

Il 7 giugno 2007, nel remoto villaggio tribale di Tanigudem, il distretto del Godavari occidentale ha fornito nove abitazioni di recente costruzione a famiglie bisognose. All’operazione era anche presente l’esattore delle tasse del distretto. Il 17 giugno 2007, tale distretto ha distribuito libri a 20 studenti bisognosi della zona del quartiere povero di Kummara Revu a Eluru e a 82 studenti del villaggio di Mupparthidapu. Il 24 giugno 2007, esso ha anche donato, a nove famiglie bisognose dei bassifondi della cittadina di Tanuku, 9 Amruta Kalasam (provviste di cibo). Haryana and Chandigarh: in giugno 2007 si è tenuto un breve Corso Estivo sulla Cultura e la Spiritualità Indiane per gli studenti e i giovani, della durata di cinque giorni, cui hanno preso parte 174 ragazzi, 111 ragazze e 74 osservatori provenienti da vari distretti dello Stato. Gli interventi degli oratori vertevano sui valori universali di Sathya, Dharma, Santhi, Prema e Ahimsa. Vi sono stati diversi altri argomenti intitolati: “Unicità della Cultura Indiana”, “Lo Scopo della Vita”, “L’Unità delle Fedi”, “La Gita nella Vita Quotidiana”, “La Spiritualità non è un Ostacolo alla Vita Materiale”, Gestione dello Stress”, “Il Seva come Sadhana per la Formazione del Carattere”, “Avatarità e l’Avatar Sathya Sai”. Sono stati anche proiettati filmati sull’opera umanitaria di Bhagavan. Tutti i partecipanti hanno espresso la loro sincera disponibilità a partecipare, in futuro, a questi corsi e a prendere parte alle attività giornaliere dell’Organizzazione Sai delle loro rispettive zone. In giugno 2007 è stata organizzata una Conferenza a livello statale di due giorni degli insegnanti Bal Vikas e dei responsabili, cui hanno partecipato 164 insegnanti Bal Vikas e 135 responsabili dell’Organizzazione Sai provenienti da vari distretti dello Stato. La Conferenza ha messo in luce la necessità di migliorare la qualità dei programmi Bal Vikas e ha sottolineato il ruolo dei responsabili del movimento Bal Vikas dello Stato per diffondere il Messaggio di Bhagavan Baba. Sikkim: Il Sikkim, un piccolo ma bellissimo Stato himalayano, possiede quattro sedi di quartiere circoscrizionali. L’Organizzazione Sri Sathya Sai opera in tutti e quattro i distretti. Esistono complessivamente, nello Stato, 30 Sai Samithi e 125 Bhajan Mandali. L’Organizzazione Sai dello Stato ha adottato quattro villaggi (uno per ogni distretto per uno sviluppo globale). Uno dei villaggi adottati dall’Organizzazione Sai, secondo il progetto Grama Seva, è Mongrang, un remoto villaggio a circa 40 km dalla sede centrale circoscrizionale meridionale di Namchi. I giovani Sai del distretto hanno intrapreso in questo villaggio l’opera di costruzione di un centro comunitario.

Il 14 aprile 2007, 122 giovani Sai e membri Seva Dal, comprendenti quelli dell’Ala Femminile, hanno offerto il loro aiuto nel lavoro di scavo del centro comunitario proposto e l’area di fondamenta è stata ultimata. Lo stesso giorno è stato anche eseguito un lavoro di scavo per un bagno pubblico nel villaggio.

L’Organizzazione Sai di Sikkim ha adottato lo sperduto villaggio di Mongrang, nel distretto di Namchi, per uno sviluppo globale. La fotografia mostra la distribuzione di vestiti a bambini bisognosi.

Il 12 maggio 2007, 37 Seva Dal, comprendenti i giovani Sai, hanno lavorato sodo per eliminare il materiale di sterro dal luogo destinato alla costruzione. Lo stesso giorno è stato anche compiuto lo scavo di fondamenta per la costruzione del bagno pubblico. Il 31 maggio 2007, in tale villaggio, ha preso il via una serie di attività. Hanno preso parte all’opera di costruzione del centro comunitario circa 120 Seva Dal, comprendenti giovani Sai e le volontarie dell’Ala Femminile.

L’Organizzazione Sai di Sikkim ha organizzato un ospedale da campo a Mongrang, di cui hanno beneficiato più di 100 persone del villaggio.

È stato organizzato un ospedale da campo dove sono state distribuite gratuitamente medicine ai pazienti. Si sono prestate cure a 103 pazienti ed è stato anche compiuto Narayana Seva per tutti i pazienti e per altre persone del luogo. Circa 200 abitanti dei villaggi hanno beneficiato di questo

Agosto 2007 - 18

(Continua a pagina 19)


(Continua da pagina 18)

servizio. Oltre a ciò, sono stati distribuiti, a persone bisognose, vestiti e provviste di cibo. È stato inoltre presentato un programma di assistenza sanitaria per i bambini. Persone esperte e volontarie dell’Ala Femminile hanno proceduto al taglio dei capelli di 12 ragazzi e al taglio delle unghie di 25 bimbetti. L’Ala Spirituale del distretto ha tenuto un corso di formazione ai Bhajan per i giovani del luogo interessati, cui hanno preso parte 33 ragazzi. Il 3 giugno 2007, il Namchi Samithi ha organizzato, al Mandir Sai di Namchi, un campo di incentivazione per giovani, al cui programma hanno preso parte 60 ragazzi. Obiettivo del programma era di far prender coscienza ai giovani del loro ruolo nella società e delle loro responsabilità nell’Organizzazione Sai. È stata inoltre organizzata per essi una gara di quiz. Nel villaggio di Kabrey, del Namthang Samithi, i giovani Sai di Namchi hanno organizzato un ospedale da campo veterinario con la collaborazione del Dipartimento di Servizio Veterinario e Zootecnico. Persone esperte hanno tenuto conferenze sulla gestione del bestiame e il controllo di malattie animali, sensibilizzando gli abitanti dei villaggi ad allevare in modo adeguato gli animali domestici. Il bestiame è stato anche curato in loco. 73 abitanti (dei villaggi) hanno potuto beneficiare di questo programma. Il 20 maggio 2007, i giovani Sai e i Seva Dal, comprendenti i responsabili del Singtam Samithi, facente capo al distretto orientale, hanno organizzato un ospedale da campo gratuito a Upper Suman. Si sono prestate cure in loco a oltre 300 pazienti, e sono state distribuite medicine gratuite. Tamil Nadu: Nella prima fase del programma di potenziamento rurale, l’Organizzazione Sai Seva del Tamil Nadu ha avviato lo sviluppo rurale in circa 50 villaggi, la maggior parte dei quali si trovano nel distretto di Kancheepuram. Per soddisfare il fabbisogno di acqua potabile degli abitanti, sono stati installati degli impianti di depurazione. In secondo luogo, per debellare le malattie causate dalla malnutrizione, sono state messe a dimora, in tali villaggi, piante di papaia, curry leaves (latino scientifico: “murraya koenigii”), piante di coriandolo, di cocco ecc. Agli abitanti sono state inoltre fornite attrezzature per poter renderli autosufficienti. Si sta anche particolarmente cercando di permettere ai giovani del luogo di diventare cittadini ideali, consapevoli dello scopo della vita. Nella prima parte del 2007, l’Ala Giovani del distretto di Kancheepuram ha messo in opera impianti di depurazione idrica in quattro villaggi, Chellampattidai, O.M. Mangalam, Sivapuram e Illambiyan Kattur, e in due scuole rurali, la Scuola Media RCM a Chellampattidai e la Scuola Convitto

Nella prima fase del programma di potenziamento rurale, l’Organizzazione Sai del Tamil Nadu ha installato impianti di depurazione idrica in due scuole rurali e in quattro villaggi.

Don Bosco a Sahayathottam. La popolazione delle zone attualmente trattate ammonta a oltre 5500 unità. Gli studenti delle due scuole rurali che hanno ricevuto i depuratori idrici provengono da più di 36 villaggi. Gli abitanti dei villaggi e gli studenti delle scuole rurali sono felicissimi di poter bere acqua batteriologicamente pura. La Scuola Convitto Don Bosco è situata in uno sperduto villaggio (Sahayathottam) che si trova a grande distanza dalla strada principale e manca di servizi fondamentali. Circa 500 studenti, di cui fanno parte persone indigenti e poveri contadini sotto tutela, studiano nella scuola. L’impianto di depurazione messo in opera nella scuola soddisfa le esigenze del personale e degli studenti della scuola stessa. Il Padre della Missione Cattolica, che è anche portavoce e direttore della scuola, ha manifestato la propria gratitudine inviando una lettera al presidente del distretto di Kancheepuram, che esprimeva ammirazione per Bhagavan per aver stimolato i volontari Sai a offrire servizio disinteressato. Egli ha anche espresso il desiderio di prender parte alle future attività di servizio dell’Organizzazione in quel villaggio.

La direttrice della Scuola Media RCM, Chellampattidai, dove l ’Organizzazione Sai del Tamil Nadu ha installato un impianto di depurazione idrica, riceve una fotografia di Bhagavan.

Agosto 2007 - 19

(Continua a pagina 20)


(Continua da pagina 19)

In un’altra circostanza, suor Elizabeth Rose, direttrice della Scuola Media RCM a Chellampattidai, ha espresso la propria gratitudine ai giovani Sai e al presidente del distretto durante le loro visite alla scuola per verificare il corretto funzionamento del depuratore idrico. Dal vicino villaggio dove risiede, ella è arrivata al Tempio di Siva ove ha offerto preghiere di ringraziamento, mostrando rispetto per l’attività di servizio compiuta dai giovani Sai. Per alleviare la malnutrizione nei villaggi adottati, sono state distribuite, a ogni casa, piante per uso alimentare. Attraverso la distribuzione di un opuscolo in tamil, si è spiegata agli abitanti la necessità di coltivare piante con valori nutritivi come quelle. Nel mese di maggio 2007, i giovani Sai del distretto di Kancheepuram hanno iniziato, in oltre 17 villaggi del distretto e nelle zone periferiche, la distribuzione di varie piante, come alberelli di papaia, curry leaves ecc. Ciò è avvenuto durante i fine settimana con oltre 70 giovani Sai partecipanti a ogni distribuzione. È stato un piacere vedere i giovani andare in direzioni diverse in quattro trattori scoperti e furgoni chiusi carichi di piante, che sono state ricevute con grande felicità dagli abitanti. La fase 1 ha coperto la distribuzione di oltre 2200 piante, una per ogni famiglia. Dopo la distribuzione delle piante, si è reso necessario compiere visite successive regolari per verificare che le piante ricevessero tutte le cure necessarie per crescere bene, per accertarsi delle condizioni ottimali degli abitanti e del benessere degli abitanti dei villaggi. Si è programmata la visita a rotazione dei giovani del distretto di Kancheepuram ai villaggi durante ogni fine settimana (la domenica). Una media di 12 fino a 20 giovani si incontrano, si portano dietro del cibo e vanno nei villaggi con veicoli a due ruote. Partono da un punto e si disseminano in tutti i villaggi, interagiscono con gli abitanti, si assicurano dell’effettivo funzionamento del depuratore idrico installato e dell’uso che ne fanno gli abitanti, nonché dell’adeguata crescita delle piante. Incontrano inoltre i giovani delle zone rurali e parlano con loro dell’importanza del servizio, del benessere dei giovani e del loro inserimento nella vita, quantificando le future necessità degli abitanti dei villaggi. Uttar Pradesh e Uttarakhand: Nei villaggi adottati dallo Stato si sta ottenendo un miglioramento delle condizioni igieniche e un controllo della diffusione delle malattie attraverso la costruzione di latrine con getto d’acqua e fosse biologiche. Gli abitanti dei villaggi stanno attivamente partecipando a tale attività in maniera massiccia e forniscono essi stessi la manodopera.

L’Organizzazione Sai sta fornendo assistenza scolastica a 22 bambini di detenute nel carcere di Lucknow, pagando le rette scolastiche e procurando, per i piccoli, libri e articoli di cancelleria. I giovani Sai hanno adottato il villaggio di Khajur, a Noida. Mentre si effettuava il sopralluogo nel villaggio, si è constatato che gli abitanti erano affetti da malattie della pelle perché l’acqua estratta con le pompe a mano era a soli 6-7 metri di profondità. Come prima cosa, sono state installate, in zone adeguate, due pompe a mano di buona qualità collocate in profondità (36-45 metri). Gli abitanti sono molto felici e grati a Bhagavan per questa attrezzatura loro fornita. I giovani Sai stanno anche consigliando gli abitanti di non sprecare acqua, prezioso dono di Dio, e di mantenere il luogo ordinato e pulito. Il Noida Samithi organizza, nel corso di un anno, tre ospedali da campo per donazioni di sangue, con l’aiuto di medici dell’AIIMS, Nuova Delhi. A favore dell’iniziativa, che ha avuto luogo il 13 maggio 2007, i giovani Sai della zona hanno organizzato una campagna informativa nei 15 giorni precedenti. Come risultato, 150 persone si sono presentate per offrire sangue. Tuttavia, solo 111 sono state accettate dai medici per il loro gruppo sanguigno. Bengala Occidentale: Sono state organizzate, a livello statale, quattro Conferenze Giovani. La prima si è svolta il 17 giugno 2007 a Sodepur, Nord 24 Paraganas, e vi hanno partecipato circa 400 giovani provenienti dai distretti di Kolkata, Howrah, Hooghly, Nord 24 Paraganas, Sud 24 Paraganas e Nadia. La seconda conferenza si è tenuta a Kolabari, a Darjeeling Sud, il 24 giugno 2007, e vi hanno preso parte circa 1500 giovani provenienti da Darjeeling, Jalpaiguri, Coochbehar e Dinajpur. La successiva conferenza è stata tenuta a Suri, Birbhum, l’8 luglio 2007, e vi hanno partecipato circa 400 giovani provenienti da Birbhum, Burdwan e Murshidabad. La conferenza finale ha avuto luogo a Kharagpur il 15 luglio 2007 e vi hanno preso parte giovani provenienti da Midnapore Ovest, Midnapore Est, Bankura e Purulia. Un campo di formazione di due giorni per Formatori Esperti di Insegnanti Bal Vikas è stato organizzato allo Sri Sathya Sai Seva Kendra, Barrackpore, il 28 e 29 aprile 2007. Più di 10 insegnanti senior, provenienti da tutti i distretti, hanno preso parte a questo campo e appreso nuove tecniche per rendere il movimento Bal Vikas più efficace.

Agosto 2007 - 20

(Continua a pagina 21)


durante le festività a favore dei nostri fratelli mussulmani.

(Continua da pagina 20)

In giugno-luglio 2007 l’Organizzazione Sai del Bengala Occidentale ha organizzato quattro Conferenze Giovani a livello statale. La fotografia mostra una di queste conferenze in corso.

Eminenti oratori dell’Organizzazione Sai e ospiti professionisti hanno parlato agli insegnanti. I formatori porteranno l’essenza di questo tirocinio in ogni distretto al fine di rafforzare il movimento Bal Vikas. I giovani hanno notevolmente contribuito a organizzare il campo e hanno manifestato la decisione di portare avanti il movimento Bal Vikas negli anni a venire Negli ultimi due anni, i giovani Sai di Nord 24 Paraganas hanno organizzato campi di distribuzione di acqua potabile e “Iftaar Party”

Giovani Sai del Bengala Occidentale fanno servizio alla moschea di Hazrat Khwaza Shah Zahar Ali durante una festività.

Quest’anno, si è fatto un altro passo avanti quando i giovani Sai hanno intrapreso un servizio di controllo sulla folla all’interno della moschea di Hazrat Khwaza Shah Zahar Ali, a Belghoria B.T. Road, nella fausta ricorrenza del suo genetliaco. I giovani, vestiti di bianco e indossando adeguati copricapo, nonché il foulard e il distintivo dei Seva Dal, hanno lavorato con efficienza per tenere sotto controllo l’enorme folla. Si è anche organizzato, di fronte alla moschea, un punto di distribuzione d’acqua potabile aromatizzata e caramelle. Le autorità della moschea sono rimaste notevolmente impressionate da questo servizio e hanno invitato l’Organizzazione Sai a compiere quest’opera ogni anno.

Agosto 2007 - 21


NA VOLTA, DIO CHIAMÒ MAYA E LE disse: “Maya! Mi sto facendo un brutto nome a causa tua; tutti Mi chiamano Mayopadhi (colui che indossa la veste di Maya). Ciò ha danneggiato la Mia reputazione. Pertanto, vattene immediatamente. Non voglio più avere alcun rapporto con te in futuro. LasciaMi e sparisci.”

“O Dio! Obbedirò certamente al Tuo comando, ma, se mi indichi il luogo dove Tu non sei presente, io vi andrò.” replicò Maya con grande umiltà.

Dio chiese a Maya di lasciarLo e di andarsene, dato che essa Gli stava procurando una cattiva fama.

Unendo le mani in segno di supplica, Maya rispose con grande umiltà: “O Dio! Obbedirò certamente al Tuo comando, ma, se mi indichi il luogo dove Tu non sei presente, io vi andrò.” Sorridendo, Dio replicò: “Non esiste luogo ove Io non sia presente. Tu e Io siamo inseparabili. Ti ho fatto tale domanda solo per avere da te questa risposta.”

Che cosa si intende per Maya? L’attaccamento al corpo è Maya. Ciò è all’origine dell’ignoranza. Ma come si può fare a vincere Maya? Lo si può fare solo con la grazia di Dio. La Divinità è semplicemente dentro di te: farNe materia di esperienza è il principale obiettivo della tua vita. Solo questo può conferirti eterna beatitudine. Il corpo è impermanente: non sviluppare verso di esso un indebito attaccamento. Compi le pratiche spirituali con fede assoluta nell’autenticità di questa verità.

Esiste purtroppo l’opinione diffusa, che circola liberamente, secondo cui l’educazione serve a ottenere dei posti di lavoro, non già l’espansione dell’illuminazione. Ciò è deplorevole. La saggezza è illuminazione. Scopo dell’illuminazione è irradiare tale luce di saggezza, che conferisce all’uomo reale potere.

Agosto 2007 - 22


AGENDA HRIDAYAVASI 2008 DAL 10 SETTEMBRE 2007 SONO IN VENDITA L’AGENDA HRIDAYAVASI 2008 E I CALENDARI 2008 AGENDA HRIDAYAVASI 2008: 570 grammi. Dimensione cm. 14,7 x 20,6. Totale pagine 394; 40 pagine in carta patinata di cui 24 pagine contengono splendide foto di Bhagavan – Date a 2 colori e motti di Bhagavan. Costo al nostro banco vendita Rupie 85.00 Tabella dei prezzi per l’Agenda 2008, spedita a un UNICO INDIRIZZO: Ordine Minimo n. 5 agende.

Posta aerea oltremare

Entro l’India Rupie

Rs

USD

GBP

Euro

(N. minimo) 5

500

1190

30.50

15

22.50

6

590

1405

36.00

17.70

26.50

7

680

1665

42.70

21

31.50

(N. max. agende x ogni pacco) 8

770

1860

47.70

23.40

35.20

(Quantità in aggiunta) 1

120

325

8.40

4

6.20

(Quantità in aggiunta) 2

225

545

14.00

7

10.40

(Quantità in aggiunta) 3

320

725

18.60

9

13.70

(Quantità in aggiunta) 4

410

975

25.00

12.30

18.50

Quantità di agende ordinate

Modalità di pagamento: Assegno circolare / Assegno personale pagabile in rupie indiane (in INDIA) / USD (pagabile a New York) / GBP (Londra) / Euro (Germania) a favore di Sri Sathya Sai Books and Publications Trust Prasanthi Nilayam. Ordini per grossi quantitativi: Si prega contattare lo Sri Sathya Sai Books and Publications Trust, Prasanthi Nilayam 515 134 Andhra Pradesh, India. E-mail:enquiry@sssbpt.org Ph: +91 8555 287375 Fax: 287236

CALENDARI 2008 Con foto multicolori e detti di Bhagavan con evidenza delle festività; per tutti, rilegatura a spirale metallica eccetto per quello a libro da muro, per il quale è predisposto un foro centrale. Calendari da muro in carta patinata; Calendari da tavolo in cartoncino patinato. Per quanto da pagare, inclusi spese postali e ordini, si prega di visitare il nostro sito web www.sssbpt.org DOPO la prima settimana di SETTEMBRE 2007 o consultare il numero di settembre 2007 del Sanathana Sarathi.

Descrizione dei calendari e Costo al nostro banco vendita (Wall - calendario da muro; Table – Calendario da tavolo)

Quantità Minima

W1 Wall 4 Fogli 11”x 17” Rupie 16 W2 Wall 4 Fogli 11”x 19” Rupie 26

5 5

W3 Wall 7 Fogli 11”x 22” (Tipo libro) Rupie 34 T1 Table 7 Fogli 7”x 8,5” Rupie 19 T2 Table 7 Fogli 6”x 10” Rupie 25

5 5 5

Serie – Uno per ogni tipo di W1, W2, W3, T1 e T2 Rupie 120

Agosto 2007 - 23

1 serie


La Verità Fondamentale della Vita Umana I giovani moderni fanno ogni sforzo per sapere tutto ciò che avviene nel mondo, ma non ne fanno alcuno per comprendere la verità fondamentale della vita umana. Non si trae nessun beneficio ad acquisire le informazioni che non conducono alla meta della vita. Al giorno d’oggi, al mondo, ci sono migliaia di intellettuali, eruditi ed eminenti educatori, ma tutta la conoscenza e i talenti mondani saranno una mera perdita di tempo se non si conosce se stessi. Il primo dovere dell’uomo è comprendere chi egli è veramente. - Baba

Agosto 2007 - 24

Eterno Auriga - Agosto 2007  

traduzione italiana del Sanathana Sarathi dell'Organizzazione Sathya Sai Italiana

Advertisement