Page 1

I t a l i a n

e di t i o n

of

S a na t h a n a

LUGLIO 2007 Luglio 2007 -

S a r a t hi


Dedicato all’Elevazione Morale e Spirituale dell’Umanità attraverso VERITA’ • RETTITUDINE • PACE • AMORE

• NON VIOLENZA

LUGLIO

“Se trascorrete tutto il vostro tempo, dalla nascita alla morte, a riempirvi la pancia, quando lavorerete per la vostra liberazione? Se non compite buone azioni fino al vostro ultimo respiro, quando le attuerete? Iniziate a compiere buone azioni quando avete buona salute, energia e membra forti.”

© Sri Sathya Sai Books and Publications Trust, Prasanthi Nilayam

Edizione Italiana

SOMMARIO Tutte le Parti Devono Unirsi per Rendere Forte Bharat DD del 21.01.2007: Stadio Coperto Nehru, Chennai

Celebrazioni del Giorno della Fondazione: Deenajanoddharana Pathakam ………………………………………………. 4 Cronaca

Acquisite la Conoscenza del Sé

DD del 30.01.2007: Ati Rudra Maha Yajna, Chennai

Un Brillante Spettacolo Musicale …………………………………………….. 5 Cronaca

Considerarsi Parte della Divinità DD del 14.08.2006: Ati Rudra Maha Yajna, Prasanthi Nilayam

C’è un Solo Guru

Dal nostro Archivio: DD del 09.07.1960

Notizie dai Centri Sai ……………………………………………………………. 6 Nulla vi accompagna alla fine …………………………………………………13 Chinna Katha

Siti Web ufficiali di Prasanthi Nilayam Sri Sathya Sai Central Trust: www.srisathyasai.org.in Sri Sathya Sai Books & Publications Trust: www.sssbpt.org Radio Sai Global Harmony: www.radiosai.org

Luglio 2007 - 2


Luglio 2007 - 3


Celebrazioni del Giorno della Fondazione

L 2 0 G I U G N O 2 0 0 7 , i l Deenajanoddharana Pathakam (Progetto per l’Assistenza dei Bambini Indigenti) ha celebrato, a Prasanthi Nilayam, il suo Giorno di Fondazione. In tale occasione, i bambini della suddetta istituzione hanno presentato, nel Sai Kulwant Hall, un programma culturale alla Divina Presenza di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba, il Quale, cinque anni or sono, avviò questo progetto allo scopo di occuparsi dei bambini orfani. Il programma, splendido sotto ogni punto di vista, ha evidenziato come questi bambini bisognosi siano fioriti sotto la divina protezione di Bhagavan.

Il Giorno della Fondazione del Deenajanoddharana Pathakam, i bambini hanno presentato nel Sai Kulwant Hall, a Prasanthi Nilayam, uno splendido programma culturale.

A ciò è seguita un’allegra danza di invocazione, da parte dei bambini, sulle note di un’elettrizzante musica che ha allietato tutti i presenti. Si è poi giunti al “clou” del programma, ovvero al “Kavi Sammelan” (Incontro di Poeti), nel corso del quale ne sono stati presentati alcuni famosi, antichi e moderni, compresi due poeti umoristi. Tali grandi personaggi, previsti dal programma, includevano i poeti sanscriti Valmiki e Kalidasa, il poeta tamil Thiruvalluvar (autore del Thirukkural), il poeta hindi Tulsidas (autore del Ramacharit Manas), il poeta inglese Alfred Tennyson e i poeti telugu Mannaya e Pothana, oltre al poeta umorista Tenali Ramakrishna che, assieme ad altri due narratori, ha presentato gli illustri scrittori con vivaci commenti. I bambini, nelle vesti dei poeti che rappresentavano, recitavano le loro poesie, mentre i poeti umoristi, con i loro I bambini del Deenajanoddharana Pathakam cantano inni arguti commenti, rendevano brioso lo vedici all’inizio del programma culturale da essi presentato il 20 giugno 2007. spettacolo, che ha anche messo in luce gli straordinari progetti umanitari di Bhagavan nei campi di “edu-care”, “medi-care” e Il programma ha avuto inizio alle 16,25 col “socio-care”. La recita è giunta a conclusione canto degli inni vedici effettuato da quattro alle 17,45 con una splendida danza popolare. bambini, cui ha fatto seguito un commovente Al termine Bhagavan ha benedetto i bambini, discorso introduttivo di un bambino, che ha posato con essi per delle fotografie di gruppo messo in mostra fiducia in sé e abilità oratoria. e distribuito loro degli abiti. Il programma si è concluso alle 18,40 con l’Arati a Bhagavan.

Luglio 2007 - 4


Pellegrinaggio dei devoti statunitensi a Prasanthi Nilayam

N GRUPPO DI OLTRE 300 DEVOTI, proveniente dalla regione sudorientale degli Stati Uniti d’America, si è recato, dal 24 giugno al 5 luglio 2007, in pellegrinaggio a Prasanthi Nilayam per sperimentare la beatitudine della vicinanza di Bhagavan e avere le Sue divine benedizioni.

uomini sia donne, con grande devozione ed entusiasmo. A seguire, i cantori del gruppo hanno condotto i Bhajan che sono stati seguiti all’unisono dell’intera assemblea dei devoti riuniti nel Sai Kulwant Hall. Bhagavan ha

Devoti provenienti dalla regione sudorientale degli Stati Uniti d’America mentre cantano nel Sai Kulwant Hall, il pomeriggio del 2 luglio 2007, le glorie del Signore alla Divina Presenza di Bhagavan.

Il pomeriggio del 2 luglio 2007, questi devoti hanno presentato, nel Sai Kulwant Hall, un brillante programma di canti devozionali e Bhajan alla Divina Presenza di Bhagavan. Il programma, intitolato “Viaggio verso Sai attraverso SAI (Servizio, Adorazione, Illuminazione)”, ha avuto inizio alle 16,35 con un bellissimo canto in lode del Signore Ganesh, cui ha fatto seguito una miscellanea di canzoni di gruppo in varie lingue (spagnolo, swahili, hindi, inglese e il linguaggio dei nativi americani) e stili culturali praticati nella regione sudorientale degli Stati Uniti d’America. La melodia dei canti, la loro viva interpretazione e la dolcezza della musica hanno toccato il cuore dei presenti che hanno espresso il loro apprezzamento applaudendo ripetutamente. Grande tratto distintivo dell’esibizione musicale è stata la partecipazione ai canti di tutto il gruppo, comprendente bambini, adulti e anziani, sia

assistito, seduto, a tutto lo spettacolo e ha dispensato le Sue benedizioni sui devoti, distribuendo anche abiti a tutti. Il programma ha avuto termine alle 18,10 con l’Arati a Bhagavan, dopodichè è stato distribuito a tutti il Prasadam.

Luglio 2007 - 5


GIOVANI SAI DI TUTTO IL MONDO si stanno preparando con grande zelo e devozione alla Conferenza Mondiale dei Giovani Sai in programma per luglio 2007. Nei vari Paesi prosegue l’organizzazione di Preconferenze Mondiali Giovani. Con questo articolo si conclude la trattazione di tali convegni. AUSTRALIA Dal 9 all’11 febbraio 2007 si è tenuta al Tatachilla Camp, Adelaide, Australia, una Preconferenza Mondiale Giovani cui hanno preso parte 135 giovani Sai. Neville Fredericks, Coordinatore Centrale dell’Organizzazione Sathya Sai di Australia e Papua Nuova Guinea, ha esortato i Giovani Sai a stabilire un collegamento con Swami attraverso il lavoro sociale comunitario e un atteggiamento positivo e amorevole.

Ad Adelaide, Australia, si è svolta una Preconferenza Mondiale Giovani, dal 9 all’11 febbraio 2007, che ha preso in esame le possibilità di fare dei giovani veri messaggeri dell’Amore di Sai sul posto di lavoro.

Il relatore successivo, Moyia O’Brien, ha ricordato ai giovani Sai che l’innato potere divino è l’espressione di amore incondizionato. V. Kumar, terzo relatore ed ex Coordinatore Nazionale dei Giovani Australiani, ha detto che per trovare Dio occorra vedere se stessi negli altri e ha invitato tutti i giovani a essere pronti a fare qualunque cosa per Swami. È stato tenuto un workshop su “Divenire Messaggero dell’Amore Sai sul Luogo di Lavoro” che ha dato suggerimenti pratici sulla base di esperienze di giovani professionisti nei campi della medicina, del diritto, dell’informatica, della scienza e del lavoro manuale. Infine sono state condotte discussioni di gruppo sulle modalità di essere un vero messaggero dell’Amore Sai nel mondo reale delle carriere individuali, dei luoghi di lavoro, delle scuole e delle università. CROAZIA E BOSNIA-ERZEGOVINA

Dal 2 al 4 marzo 2007 i giovani di Croazia e BosniaErzegovina si sono riuniti in un cottage presso il monte Kozjak nella città di Spalato, Croazia. I giovani sono saliti a piedi su un monte per tenere un circolo di studio sui “Nove Punti del Programma di Sadhana”. Sulla via del ritorno, tutti i giovani hanno cantato all’unisono “Om Bhagavan Sri Sathya Sai Babaya Namaha”. È stato poi tenuto un secondo circolo di studio riguardante il “Rapporto con i Genitori”. L’ultimo giorno se ne è svolto uno sul “Tetto ai Desideri”. La conferenza si è conclusa con tutti i giovani che si sono riuniti e hanno intonato la canzone sul tema dei Valori Umani “Purity is Sunshine” (La Purezza è Luce del Sole).

STATI UNITI D’AMERICA

Una Preconferenza Mondiale dei Giovani si è svolta dal 9 all’11 febbraio 2007 al Centro Sai di Tucson, Arizona. Jonathan Roof, Presidente del Consiglio Centrale Sathya Sai degli Stati Uniti, ha tenuto un discorso assai stimolante sulla capacità di apprezzare l’attimo, vista come dono di Dio, e sul lavoro di collaborazione con i Centri e i responsabili a livello nazionale. È seguito un workshop dal titolo “Le Migliori Pratiche per Mantenere Sai nella Vostra Vita”, rivolto a studenti dei college e a giovani professionisti, nel corso del quale sono state discusse tematiche in relazione ai diversi modi di affrontare le difficoltà: dalla possibilità di essere sviati alle modalità per restare fedeli al cammino indicato da Sai. I giovani della Regione Centrosettentrionale si sono incontrati a un ritiro a Chicago, Illinois, dal 17 al 18 marzo 2007 per prepararsi alla Conferenza Mondiale dei Giovani Sri Sathya Sai. Il tema era “Tetto ai Desideri”. I giovani hanno iniziato con una attività di servizio per i bambini della Scuola Elementare Funston a proseguimento del corso di “edu-care”, della durata di otto settimane, condotto dai giovani di Chicago. Essi hanno anche incontrato gli studenti del quinto anno al Conservatorio Garfield Park. Gli studenti hanno confezionato pasti da distribuire ai senzatetto e creato cartoline con poesie e immagini per i bambini che soffrono di malattie croniche. Durante la preparazione dei panini, i giovani hanno condotto un dibattito con gli studenti sull’importanza del lavoro sociale comunitario. La sessione dedicata al dibattito sui fondamenti e gli scopi di “edu-care” è culminata con la realizzazione da parte dei giovani di una tipica classe sul modello “edu-care” avente lo scopo di infondere gli ideali del lavoro di gruppo collaborativo, la creatività e la leadership. Oltre 65 giovani provenienti dagli Stati di New Hampshire, Connecticut, Massachusetts e New York (Continua a pagina 7)

Luglio 2007 - 6


(Continua da pagina 6)

hanno partecipato a un ritiro destinato ai giovani svoltosi a Shrewsbury, Massachusetts, dal 14 al 15 aprile 2007. Sono stati condotti diversi workshop su tematiche quali “Lenti dell’Amore”, “Giovani Sai Ideali”, “Spiritualità Pratica”, “I Giovani Sai Futuri Leader”, “L’Amore di Sai per tutte le Razze, le Fedi e le Culture”. Il 14 aprile 2007 si è tenuto a Irvine, California, un ritiro dei giovani Sai in preparazione della Conferenza Mondiale Giovani. Vishnuvardhan Krishnamachari, ex studente dell’Università Sri Sathya Sai, ha condiviso stimolanti visioni interiori della vita degli studenti Sai. Infine il dottor Samuel Sandweiss e sua moglie Sharon hanno analizzato la definizione di giovani Sai ideali.

Negli Stati Uniti d’America si sono svolte Preconferenze Mondiali Giovani a Tucson, New Jersey, Shrewsbury, Chicago, Irvine, Norman e Livermore, in preparazione dell’imminente Conferenza Mondiale Giovani a Prasanthi Nilayam. La fotografia ritrae i giovani Sai al ritiro di Irvine, California, il 14 aprile 2007.

In preparazione della Conferenza Mondiale, i giovani della Regione dell’Atlantico Centrale hanno tenuto alcuni workshop nel New Jersey il 31 marzo 2007 e in Virginia il 7 aprile 2007. Le relative sessioni si sono incentrate sulle modalità attraverso le quali i giovani Sai possono divenire esempi ideali. È stato oggetto di dibattito anche il ruolo del servizio nel rendere i giovani capaci di diventare gioventù Sai ideale.

Si è svolto nel New Jersey, il 31 marzo 2007, un workshop che ha trattato il ruolo del servizio nel rendere i giovani capaci di diventare giovani Sai ideali.

Ottanta giovani hanno preso parte a un Ritiro Regionale tenutosi dal 9 all’11 marzo 2007 a Norman, Oklahoma. Il tema del ritiro era “La Verità sulla Gioventù Sai”. Il 10 marzo Madhavan Rajagopalan, un giovane del Centro Sai di Dallas, si è espresso sui giovani che necessitano di una visione positiva, che divengono agenti del cambiamento e incarnano il cambiamento stesso. Il pomeriggio, Sandeep Pasrija, un giovane proveniente da Detroit, Michigan, ha parlato di fede, impegno e dell’importanza dei gruppi giovani. L’intervento successivo, da parte di Rajashree Parthasarathy di Memphis, Tennessee, ha trattato la realizzazione di Dio all’interno di ciascuno. Jonathan Roof, Coordinatore Centrale dell’Organizzazione Sathya Sai negli Stati Uniti e il dottor Joe Phaneuf, Consulente Nazionale dei Giovani Adulti, hanno parlato del ruolo dei Giovani Sai nel portare e diffondere le proprie conoscenze nella comunità. Sabato 28 aprile 2007, 81 giovani provenienti dalla California settentrionale si sono riuniti a Livermore, California, per un Ritiro Regionale per Giovani Adulti. Tom Scovill, Presidente Regionale, ha parlato del necessario ruolo dei giovani all’interno dell’Organizzazione Sai. La relazione principale è stata poi tenuta dal dottor Hymon Johnson, Coordinatore SSEHV (Programma Sathya Sai di Educazione ai Valori Umani), il quale ha parlato della resa e dell’amore per il Signore, incoraggiando tutti a svolgere il proprio dovere e a ricordarsi che il proprio essere è rappresentato dall’Atma. All’interno delle sessioni di gruppo la discussione si è incentrata sulle tecniche per la messa in pratica degli ideali Sai. I relatori del gruppo giovani, Beth e Judy Sandweiss, hanno condiviso l’esperienza personale di crescita con Swami e hanno affrontato le problematiche quotidiane relative all’essere un giovane devoto di Sai nel mondo odierno. Le conclusioni sono state affidate al dottor Joe Phaneuf, il quale ha incoraggiato i giovani a condividere il Messaggio di Swami con i componenti della comunità.

REGNO UNITO

I Giovani Sai del Regno Unito hanno tenuto tre distinti workshop in preparazione della Conferenza Mondiale Giovani. Nel primo incontro, tenutosi a Londra il 18 febbraio 2007, le tematiche discusse comprendevano il ruolo dei giovani nella Missione di Swami, le prerogative fondamentali dei giovani Sai ideali e le modalità attraverso cui i giovani devono raggiungere tali prerogative, costruire il progresso spirituale nella vita quotidiana e il ruolo dell’Organizzazione Sathya Sai nel promuovere l’evoluzione della gioventù. L’incontro annoverava anche relazioni di Rita Chudasama e Shitu Chudasama. Il secondo workshop, che ha avuto luogo l’8 aprile 2007, è stato avviato da Rosemary Perry, Presidente Nazionale dell’Organizzazione Sathya Sai del Regno Unito, la quale ha esortato i giovani a proseguire con la propria presenza, quale forza vibrante, all’interno dell’Organizzazione. S. Selvakumar, Coordinatore Nazionale dell’Ala Spirituale del Regno Unito, ha fornito ai giovani consigli pratici per lo svolgimento del programma di Sadhana, sottolineando l’importanza e i

Luglio 2007 - 7

(Continua a pagina 8)


(Continua da pagina 7)

benefìci della disciplina. Tale approccio ha contribuito a far comprendere ai giovani che il programma di Sadhana deve essere praticato nel corso di tutta l’esistenza e quindi al di là della Conferenza Mondiale dei Giovani Sathya Sai. Il Coordinatore Centrale di Regno Unito e Irlanda, Ishver Patel, ha tenuto un discorso ricco di motivi ispiratori spiegando ai giovani l’importanza di possedere la spinta e la passione per fare ciò che si propongono e ha mostrato come l’impossibile sia possibile con l’aiuto e la grazia di Bhagavan. Dal 12 al 13 maggio 2007, come parte della propria Sadhana, circa 400 giovani provenienti da tutto il Regno Unito si sono radunati a Leicester, Inghilterra per celebrare un Satsang fatto di Bhajan cantati per tutta la notte, dalle 21 alle 6 del mattino. Il Satsang ha avuto inizio con stimolanti discorsi sul carattere benaugurale della Conferenza Mondiale Giovani Sri Sathya Sai e sul fatto che questa rappresenta davvero l’opportunità di molte vite.

URUGUAY

Dal 9 all’11 marzo 2007, si è tenuta a La Floresta, in Uruguay, una Preconferenza Mondiale Giovani. Il tema trattato è stato “Giovani Sai Ideali – Messaggeri d’Amore Sai”. Il 10 marzo ha avuto luogo un workshop sulla “preghiera del cibo” e il “cibo satvico”. Si è poi tenuto un circolo di studio su “Prema Vahini”. Nel corso dei workshop, i giovani hanno svolto un dibattito su come diventare giovani Sai ideali ed essere messaggeri dell’Amore Sai. La sera è stato proiettato uno stimolante filmato intitolato “Giovani Sai in Azione”, prodotto dai Giovani Sai latino-americani. Singoli giovani hanno illustrato le loro esperienze con Sai. Il giorno successivo, si è tenuto un workshop incentrato su “Arrivare al Cammino Spirituale”, che ha consentito ai partecipanti di concentrarsi sui limiti soggettivi e sugli ostacoli nel cammino spirituale. Il gruppo ha preparato del cibo per il Narayana Seva assieme ai devoti del Centro Sai di Montevideo. La conferenza ha lasciato un segno indelebile in tutti i giovani partecipanti e una comprensione più profonda degli Insegnamenti di Bhagavan attraverso una pratica autentica di Sadhana.

CANADA

Il 2 giugno 2007, al St. George Campus Medical Sciences Auditorium dell’Università di Toronto, si è tenuta una Preconferenza Mondiale Giovani. Nel suo discorso di benvenuto, il dottor Aroon Yusuf ha rammentato ai giovani la loro fortuna di godere della vicinanza fisica del Divino che incarna l’Amore onnicomprensivo. Egli ha spronato i giovani a presentarsi sempre a Bhagavan con purezza e amore nei loro cuori. L’oratore principale è stato il dottor Narendranath Reddy, Direttore della Fondazione Mondiale Sri Sathya Sai e Chairman della Commissione Medica Internazionale.

Il 2 giugno 2007, al St. Gorge Campus Medical Sciences Auditorium dell’Università di Toronto, si è tenuta una Preconferenza Mondiale Giovani nel corso della quale gli oratori hanno messo in luce l’importanza di attuare le nuove discipline spirituali del programma di Sadhana per i giovani.

Il dottor Reddy ha consigliato i giovani di attuare le nuove discipline spirituali del programma di Sadhana. Egli ha evidenziato l’importanza della pratica attenta e costante, e svolta con intensità, degli Insegnamenti di Bhagavan. Ha affermato che Swami si compiacerebbe dei giovani allorché essi vivessero in Dio, con Dio, per Dio e avessero pensieri costruttivi, parole consolatorie e azioni compassionevoli. Il dottor Reddy ha terminato il messaggio dicendo che i giovani devono amare Dio con tutto il cuore, l’anima, la mente e ogni loro energia, e seguire le ingiunzioni divine immediatamente, incondizionatamente e totalmente per ottenere la grazia e le benedizioni divine.

MONTENEGRO, CROAZIA, SERBIA E MACEDONIA

La Preconferenza Mondiale Giovani della Serbia ha fatto parte del Ritiro (Spirituale) Nazionale Sai tenutosi, dal 28 aprile al primo maggio 2007, a Spa Vrjuci. La Conferenza Giovani ha avuto luogo il primo maggio 2007. All’incontro hanno partecipato giovani provenienti da Montenegro, Croazia, Serbia e Macedonia. La giornata ha avuto inizio con una gita al vicino monastero di Celije e la proiezione del video “Realtà Spirituale”. A seguire, c’è stata una presentazione sui Valori Umani. I giovani hanno impegnato il tempo a discutere il programma di Sadhana e preso la decisione di mettere diligentemente in pratica, nella loro vita quotidiana, le nuove discipline su base individuale e di gruppo.

TAILANDIA, CAMBOGIA, LAOS VIETNAM, MYANMAR

Il 21 e 22 aprile 2007 si è svolta a Bangkok una Conferenza Giovani Regionale, comprendente Tailandia

Luglio 2007 - 8

(Continua a pagina 9)


la seconda uno stimolante filmato sul servizio Sai nello Sri Lanka.

(Continua da pagina 8)

Cambogia, Laos, Vietnam e Myanmar.

PAESI DELL’EUROPA CENTRALE E SETTENTRIONALE

Il 21 e 22 aprile 2007 si è svolta a Bangkok una Conferenza Giovani Regionale, cui hanno preso parte rappresentanti provenienti da Tailandia, Cambogia, Laos, Vietnam e Myanmar.

Il programma ha avuto inizio il 21 aprile con un discorso di benvenuto del dottor Art-Ong Jumsai sul “Segreto della Felicità dei Giovani”. Il dottor Seetharam e A. Sarkar hanno parlato di come il servizio disinteressato risolverebbe tutti i problemi della vita di un giovane. La giornata successiva ha avuto inizio con un discorso del dottor Ravindran, Chairman della Zona 4 dell’Organizzazione Internazionale Sathya Sai, sulla pratica degli ideali Sai come strada al successo nella vita di un giovane. Al termine della giornata, diversi giovani hanno descritto fatti personali circa la trasformazione avvenuta nella loro vita dopo che si erano dedicati seriamente a mettere in pratica i Valori Umani.

SRI LANKA

L’1 e il 2 aprile 2007, presso il Sathya Sai Seva Samithi di Colombo, novantasei giovani, provenienti da tutto lo Sri Lanka, si sono riuniti per partecipare a una Preconferenza Mondiale Giovani. L’obiettivo primario era di aiutare i giovani ad avere una comprensione più profonda di ciò che Bhagavan si aspetta dalla Sua gioventù ideale, e di fornire strumenti atti a rendere spirituale la loro vita attraverso una migliore comprensione del programma di Sadhana. Tutte le sessioni della Conferenza sono state presentate nelle tre lingue nazionali, ovvero cingalese, tamil e inglese. Si sono avute tre conferenze su “Il Ruolo dei Giovani nell’Organizzazione Sai”, tenuta da A.B. Talegune, “Spiritualità e Materialismo”, tenuta da Ganeshamoorthy, Coordinatore Regionale Giovani, e “Giovani Sai Ideali – Messaggeri di Sai”, tenuta da Chandima De Silva, Direttore dell’Istituto Sri Sathya Sai per l’Educazione. Verso sera, i giovani hanno visitato il Sathya Sai Suva Sevena, un ricovero per malati di cancro. I giovani lo hanno pulito accuratamente, hanno conversato con i pazienti e cantato i Bhajan con loro. Hanno inoltre fornito, ai dirigenti dell’istituto, attrezzature per le pulizie. Il secondo giorno, si sono avute due proiezioni video: la prima riguardava il vegetarianismo e

Dal 9 all’11 marzo 2007 si è tenuta all’Università Teikyo, Berlino, per 18 Paesi dell’Europa settentrionale, una Preconferenza Mondiale Giovani a livello Regionale. Il mattino del 10 marzo ha avuto inizio con un discorso di benvenuto di Mathias Seitel, Coordinatore dei Giovani, e di Petra von Kalinowski, uno dei Coordinatori Centrali dell’Organizzazione Sathya Sai, Zona 7. A seguire si è tenuto un workshop incentrato su “Giovani Sai Ideali”. Si è discusso sulle caratteristiche di un giovane Sai ideale e sulla sua condotta nei confronti della propria famiglia, del lavoro e della società. Shitu Chudasama ha poi parlato del valore della Sadhana per i giovani Sai, spronandoli tutti a immergersi nella loro pratica cominciando con una Sadhana e poi, costruendo su questa, comprenderne anche altre. Il giorno successivo è stato contraddistinto da workshop in cui i giovani hanno parlato dei modi di tradurre la loro Sadhana individuale in attività pratiche che avrebbero impatto sulla società. INDIA

Gujarat – In febbraio 2007, i giovani Sai del Gujarat hanno dettagliatamente preso in esame e identificato un villaggio in ogni distretto per uno sviluppo globale. Si sono avviate attività di servizio per rendere tali villaggi Saigrams (villaggi Sai ideali). Tutti quelli selezionati si trovano in zone remote e hanno una popolazione che ammonta a 125 famiglie. Finora ne sono stati individuati 18 che non dispongono di adeguate attrezzature educative, mediche e civiche. In tutti i villaggi vengono regolarmente organizzati ospedali da campo, distribuzione di derrate alimentari e merci per famiglie, nonché la pulizia dei villaggi stessi e attività per l’assistenza ai bambini.

Da febbraio 2007 i giovani Sai del Gujarat hanno adottato un villaggio in ogni distretto per uno sviluppo globale degli stessi. L’immagine mostra la distribuzione di derrate alimentari e merci alle famiglie in uno di questi villaggi. (Continua a pagina 10)

Luglio 2007 - 9


(Continua da pagina 9)

Nel villaggio di Kantharpur, nel distretto di Gandhinagar, nonché nei villaggi di Salger e Dharnmauli, del distretto di Surat, sono stati organizzati ospedali da campo veterinari e somministrate le necessarie vaccinazioni. Si sono anche effettuate operazioni di minore entità. Nel villaggio di Vankvad, nel distretto di Rajkot, e nel villaggio di Mokampura, nel distretto di Kheda, agli abitanti sono stati forniti 34 servizi sanitari. Sono state inoltre avviate delle pratiche per l’eliminazione delle zanzare e alle famiglie saranno fornite zanzariere trattate (Sai Net).

La scuola è situata fra lussureggianti verdi colline in un ambiente di pace e serenità. Piccoli serpeggianti ruscelli contribuiscono a render più ameno il luogo. Il campus comprende un imponente edificio scolastico a quattro piani e un ostello pure a quattro piani con ogni moderna attrezzatura. Scuola e ostello sono situati sulle colline adiacenti e sono collegati da un corridoio a vetrata che consentirà agli allievi di recarsi a scuola senza disagi in caso di maltempo. Oltre alla scuola e all’ostello, il campus ospita un Mandir, per Bhagavan, di squisita bellezza architettonica. Egli ha amabilmente denominato questo sacro campus Anand Vilas.

Per alcuni villaggi, è inoltre in corso la costruzione di strade d’accesso. Sono stati organizzati anche, a titolo gratuito, da parte del Vyara Samithi, dei matrimoni collettivi nella sala comune del villaggio della Centrale di Energia Atomica di Kakrapar, Anumala, distretto di Surat. Hanno partecipato alla funzione 32 coppie, comprese 5 cristiane. I matrimoni sono stati celebrati secondo i riti tradizionali. Agli sposi sono stati distribuiti abiti, ornamenti e articoli per la famiglia. Lo Sri Sathya Sai Seva Samithi di Godhara e Valsad, coordinato dallo Sri Sathya Sai Heart Hospital, Rajkot, ha organizzato a Godhara, distretto di Panchmahal, un ospedale da campo per “check up”. Sono stati esaminati 475 pazienti, a 100 dei quali è stata diagnosticata la necessità di operazioni chirurgiche a Rajkot. Himachal Pradesh – L’Organizzazione Sri Sathya Sai Seva dell’Himachal Pradesh ha istituito a Shimla una scuola Sri Sathya Sai per Bambini, un istituto residenziale atto a impartire ai piccoli un’educazione basata sui Valori Umani. Con le divine benedizioni di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba, la scuola ha preso avvio dal corrente anno scolastico e il 21 maggio 2007 hanno avuto inizio le lezioni. Al momento, le ammissioni hanno riguardato le classi dalla prima alla quinta con 30 studenti ciascuna. Esistono sezioni separate per maschi e femmine e, attualmente, gli iscritti sono complessivamente 300.

Il corridoio di collegamento fra la scuola e l’ostello. Sullo sfondo è visibile l’ostello.

Kerala – I giovani Sai del Kerala, ogni domenica, svolgono Grama Seva (sviluppo rurale). Tutte le domeniche, una media di 2000 giovani Sai e volontari Seva Dal prendono parte al Grama Seva. Il 19, 20 e 21 aprile 2007 si è svolto il programma annuale intitolato “Avviamento all’Eccellenza” (Grooming for Excellence), per bambini Bal Vikas selezionati. Il programma è stato attuato in tutti e 14 i distretti del Kerala e ha visto la partecipazione di 1155 studenti Bal Vikas. Si è trattato di un “campo” avente come base le attività che comprendevano il “programma di mente” ed esercizi di navigazione web, yoga, attività incentrate sugli insegnamenti della Gita, mostra sugli Insegnamenti di Sai ecc.

Il bellissimo Mandir per Bhagavan a Shimla costituisce parte del campus, denominato da Baba Anand Vilas.

Secondo gli ideali propugnati da Bhagavan, la scuola fornisce istruzione gratuita. Essa metterà in atto il sistema di educazione integrale voluto da Baba e si adopererà per sviluppare il carattere degli studenti unitamente all’eccellenza accademica.

Dal 19 al 21 aprile 2007, l’Organizzazione Sai del Kerala ha svolto, in tutti i distretti dello Stato, il programma annuale intitolato “Avviamento all’Eccellenza”, cui hanno preso parte 1155 studenti Bal Vikas. L’immagine mostra lo svolgimento di un “campo” nel distretto di Malappuram. (Continua a pagina 11)

Luglio 2007 - 10


(Continua da pagina 10)

Per i partecipanti ci sarà un prosieguo della durata di un anno sotto la guida di formatori Bal Vikas. Nei mesi di aprile e maggio sono stati organizzati, in 48 Centri del Kerala, dei campi estivi per bambini di età compresa fra i 9 e i 15 anni, cui hanno preso parte 1797 studenti. Sempre in aprile e maggio 2007 si sono anche tenuti, a livello distrettuale, dei campi per studenti e giovani (dai 18 ai 35 anni) della durata di un giorno, con 1790 partecipanti.

elettronici, uso di tecnologie elettroniche nei villaggi e funzionamento elettronico dei mezzi di comunicazione in hindi. Il Seva ai bisognosi è un’attività svolta regolarmente da 14 Centri Samithi. Nei quartieri poveri e nei villaggi, vengono individuate persone indigenti e, settimanalmente e mensilmente, le si rifornisce di provviste alimentari. Da gennaio a giugno 2007 si è offerta assistenza a 9 persone bisognose. Il 25 marzo 2007, nel villaggio di Naya Khera, il Samithi di Udaipur ha organizzato un ospedale da campo per il bestiame e fornito cure a 389 animali appartenenti a 60 famiglie del villaggio. Tamil Nadu - L’ultima settimana di aprile, in tutti i distretti dello Stato, l’Organizzazione Sri Sathya Sai ha organizzato Corsi Estivi sulla Cultura e la Spiritualità Indiane. Il corso era aperto agli studenti delle classi 9a, 10a, 11a, 12a e ai laureati. Gli argomenti trattati nel corso comprendevano “Servizio e Sacrificio”, “Scienza Moderna e Filosofia Antica”, “Bal Vikas: un Dono Divino” e “La Grandezza dell’Essere donna”. Sono stati organizzati simulate, dibattiti e programmi di quiz che hanno offerto ampie possibilità di interazione fra gli studenti.

La costruzione di case per famiglie bisognose è una parte importante del Grama Seva svolto dall’Organizzazione Sai del Kerala. La fotografia mostra una di tali case costruite a Mylamkulam dal Sai Samithi di Vendar nel distretto di Kollam.

Il 19 maggio 2007, in tutti e 14 i distretti dello Stato, sono stati organizzati dei Mahila Sangamam (incontri femminili). Oltre a interventi su argomenti spirituali, vi sono stati anche chiarimenti circa le attività femminili (Mahila). Questi incontri di un giorno hanno visto la partecipazione di 1826 persone. Per quanto riguarda il programma “Servi un Bambino, Merita la Sua Grazia”, si è portato aiuto a 3322 bambini bisognosi che frequentano la scuola distribuendo loro tutto il materiale per la loro istruzione. Ciò è stato fatto in maggio e giugno 2007. Nei distretti di Ernakulam e Malappuram viene efficacemente svolto il servizio ai pazienti positivi all’HIV. Oltre a fornire provviste, medicine ecc., ci sono anche sessioni periodiche di consulenza. Alcuni altri programmi sono: canto dei Bhajan, canto dei Veda, Satsang ecc. Rajasthan – Il 6 e 7 gennaio 2007, all’Auditorium del Tempio di Shirdi Sai, ad Ajmer, si è tenuta una conferenza a livello statale dell’Organizzazione Sai del Rajasthan. Vi hanno preso parte circa 200 devoti Sai e operatori attivi di 14 Centri Samithi partecipando anche ai dibattiti della conferenza. Il discorso di apertura è stato tenuto da sri Nimish Pandya e smt. Kamla Pandya, di Mumbay, che hanno parlato diffusamente di programmi stimolanti per i giovani e delle attività Bal Vikas Sri Sathya Sai. Il tema centrale della conferenza è stato il DMS (Messaggio Divino sul Servizio). I delegati hanno discusso sui vari aspetti del DMS e, nella sessione conclusiva del 7 gennaio, si sono prese importanti decisioni in merito a realizzazioni prioritarie nel campo dell’adozione dei villaggi, Seva agli indigenti, pellegrinaggio a Prasanthi dei giovani Sai in dicembre 2007, DMS a mezzo stampa e mezzi di comunicazione

Nel distretto di Chennai Metro, i corsi sono stati realizzati in quattro Centri. L’unicità del programma di quest’anno era che 20 insegnanti Bal Vikas selezionati sono stati gli oratori centrali del programma. Tali insegnanti sono stati sottoposti a una particolare formazione per gestire speciali sessioni di conferenze. Essi hanno condotto, fra loro, circoli di studio e discusso varie metodologie per rendere le sessioni interessanti e istruttive. Si è anche discusso di varie tecniche di come parlare agli studenti. Ogni conferenza è stata concettualizzata per includervi, sessioni interattive come discussioni di gruppo, simulate, test attitudinali, psicodramma finale per circa 20 o 30 minuti. Complessivamente hanno preso parte ai corsi 612 studenti presso quattro diversi Centri nel distretto di Chennai Metro. A tutti i partecipanti sono stati distribuiti dei diplomi e, nelle gare di quiz e dizione, assegnati adeguati premi ai vari vincitori. Ogni giorno è stato fornito ai partecipanti pranzo e rinfresco. Dall’1 al 3 giugno 2007, a Sundaram, gli ex studenti del campus di Anantapur dell’Università Sri Sathya Sai che risiedono a Chennai hanno condotto l’11° Corso Estivo sulla Cultura e la Spiritualità Indiane per giovani donne dai 15 ai 30 anni. Al corso, incentrato sul tema “Le 5 D (Dovere, Disciplina, Determinazione, Devozione e Discriminazione) – Strada per una Vita di Eccellenza”, hanno partecipato 86 studenti. L’obiettivo era di inculcare nei giovani apprezzamento e rispetto per la cultura e la spiritualità indiane e dividere con essi ciò che gli ex studenti avevano appreso come alunni di Bhagavan. Il corso consisteva di yoga, conferenze, Discorsi di Bhagavan, canto dei Veda, canti devozionali e altre attività interattive. Al fine di far apprezzare agli studenti il valore del servizio, essi sono stati condotti a interagire con gli ospiti di un reparto pediatrico di un ospedale oncologico e un ricovero per donne anziane.

Luglio 2007 - 11


La cultura spirituale indiana ingiunge a ognuno di credere che la vera natura dell’uomo è suprema e che egli deve sempre essere conscio di tale verità. Gli Indiani delle ere passate avevano fede in questa grande realtà. I loro sforzi furono coronati da successo come risultato di tale fede ed essi assursero ad altezze elevatissime, raggiungendo l’apice del cammino. Noi siamo scivolati nella condizione attuale principalmente perché abbiamo perso fede nell’Atma in noi. Questo è stato l’inizio della nostra caduta, giacché la perdita di fiducia nell’Atma o Sé comporta la perdita di fede in Dio Stesso.

Luglio 2007 - 12


OPO ESSER MORTO, UN RICCO UOMO fu condotto alla dimora di Vishnu dai Suoi messaggeri. All’improvviso, egli chiese loro di essere accompagnato un’ultima volta alla sua casa. Avendone compassione, i messaggeri acconsentirono alla richiesta.

Sono tutti occupati nelle loro faccende di famiglia.

Dopo aver constatato che nessuno dei suoi parenti ricordava come li avesse serviti tutta la vita, il ricco uomo si rammaricò con queste parole: “Se avessi speso quel tempo e quel denaro al servizio del Signore, avrei guadagnato grande merito.” Avendone il ricco uomo fatta richiesta, i messaggeri di Vishnu gli consentirono di andare a vedere per l’ultima volta la propria casa. Ma ciò che vide, riempì l’uomo di tristezza e delusione.

Il ricco uomo tornò alla sua casa e guardò tutt’intorno. Dopo aver controllato in lungo e in largo in ogni dove, fece un sospiro e disse ai messaggeri: “Venite, andiamo.” Essi, allora, gli chiesero: “Che cosa c’è che non va? Eri così felice quando sei venuto e ora sei triste e deluso!” L’uomo rispose: “Fintantoché sono stato in vita, ho servito amorevolmente mia moglie e i miei figli, i miei fratelli e le mie sorelle, nonché tutti i parenti. Li ho aiutati tutti, ho dato loro il denaro che volevano e soddisfatto ogni loro desiderio. Vi ho chiesto di riportarmi a casa mia per vedere se qualcuno di essi fosse pronto a venire con me. Desideravo che dicessero almeno delle buone parole di me, ma nessuno di essi mi pensa.

Tutti i servizi che ho reso loro sono andati completamente sprecati. Se avessi speso quel tempo e quel denaro al servizio del Signore, avrei guadagnato grande merito, non è così?” Neppure un filo d’erba vi accompagna nel momento della dipartita da questo mondo. Come una goccia d’acqua sulla foglia di un loto, trascorrerete la vostra vita terrena con distacco, senza attaccamento alcuno.

Luglio 2007 - 13


Manava Seva è Madhava Seva La gente dice che il servizio all’uomo è servizio a Dio. Manava Seva è Madhava Seva. È un’affermazione vera. Sebbene il servizio all’umanità sia sacro, se esso non è fuso in un ideale superiore, gli uomini non ne trarranno beneficio, per quanto grande sia il servizio. La mera ripetizione dello slogan è inutile se il servizio viene fatto senza fede nella divinità dell’uomo e con un occhio alla reputazione a alla fama, nonché ai frutti delle proprie azioni. Quali che siano le azioni che si intraprendono, se si ha costantemente come compagna la contemplazione del Signore e si ha fede nella essenziale divinità dell’uomo, allora l’affermazione che Manava Seva e Madhava Seva sono la stessa cosa troverà giustificazione. - Baba

Luglio 2007 - 14

Eterno Auriga - Luglio 2007  

traduzione italiana del Sanathana Sarathi dell'Organizzazione Sathya Sai Italiana

Advertisement