Issuu on Google+

Le droghe pesanti


OPPIO

sostanza lattiginosa secreta dalla capsula seminifera del Papaver somniferum azione analgesica ed euforizzante ● modalità di assunzione: inalazione del fumo o ingestione (oppiofagia) ● effetti collaterali: ascessi, collasso delle vene, danni al fegato, indebolimento del sistema immunitario. ●


STORIA

Prime testimonianze: presso i Sumeri 5000 anni fa

Ippocrate (IV sec. a.C.) lo considera rimedio per numerosi mali ●

Erasistrato (III sec. a.C) studia gli effetti dannosi di un uso frequente ●

Marco Aurelio (II sec. d.C.) primo imperatore oppiomane ●


Nel 1804 Friedrich Sertürner isola l'alcaloide più abbondante nell'oppio:

MORFINA commercializzata nel 1817 come analgesico e trattamento per la dipendenza da oppio e alcolici ●

400.000 casi di dipendenza durante la guerra civile americana (malati del soldato) ●


Nel 1874 C. R. Wright sintetizza per acetilazione della morfina:

EROINA Considerata poco interessante ● Risintetizzata nel 1897 da Felix Hoffmann ● Dal tedesco "heroisch", eroico ● Considerata priva degli effetti di dipendenza e assuefazione della morfina ● All'inizio del 1900 è uno dei farmaci più venduti in assoluto ●


EFFETTI IMMEDIATI ●

“Flash” a pochi secondi dall'assunzione → senso di benessere (riduzione della tensione, dell'ansia, euforia) → senso di calore → effetti analgesici

EFFETTI A BREVE TERMINE

Fase di rilassatezza e distacco dopo pochi minuti → accaloramento della pelle, secchezza della bocca, sensazione di pesantezza, nausea, vomito e forte prurito ● Fase di assopimento → abbassamento della frequenza cardiaca e respiratoria ● Dopo 2-6 ore → pupille "a spillo", sonnolenza, apatia, diminuzione dell'attività fisica e psichica, parola "impastata", prurito insistente, nausea e vomito; ●


EFFETTI A LUNGO TERMINE

decremento dell’appetito (→ malnutrizione e perdita di peso) ● sedazione cronica e apatia ● deterioramento dei denti (→ carie e danni alle gengive) ● riduzione delle endorfine ● infezioni (causate dai batteri presenti nelle dosi) ● danni agli organi interni (polmoni, fegato e reni) ● se iniettata necrosi dei vasi sanguigni ● se inalata danni alle strutture nasali ● sviluppo di tolleranza e dipendenza fisica e psichica ● esposizione a malattie infettive (uso della stessa siringa tra più persone) ● compromissione delle relazioni interpersonali ●


LSD

dietilamide-25 dell'acido lisergico \ trip \ acido \ cartone

Sintetizzato da Albert Hofmann nel 1938 ● si trova nell'ergot, un fungo parassita della segale (segale cornuta) ● proprietà psichedeliche scoperte nel 1943 da Hofmann stesso ● ergot menzionato in una tavoletta assira del 500 a.C. ● Venduto in tavolette, cubetti di zucchero, cubetti di gelatina o in pezzi di cartoncino ● uno degli stupefacenti più potenti in rapporto al peso (dosi misurate in μg)


Assunto per via orale o per traspirazione attraverso la pelle ● Agisce sul sistema nervoso centrale e periferico ● Effetti dipendono da: → dosaggio → set (stato d'animo) → setting (ambiente) ● Esperienze → trip → inizia da 40-90 min dall'assunzione → dura 8-12 ore → può degenerare in: bad trip (crisi di ansia, panico e angoscia) flashback (si riprovano le stesse sensazioni pur non avendo assunto la sostanza) ●


EFFETTI

FISICI PSICOLOGICI

nausea, brividi, pupille dilatate, aumento della temperatura corporea e del ritmo cardiaco, innalzamento del livello di zucchero nel sangue, secchezza della bocca, pelle d’oca, contrazione della mandibola, forte sudorazione ● Sinestesie → percezioni sensoriali si mescolano, allucinazioni, sdoppiamento, perdità di consapevolezza e lucidità, riduzione dei riflessi, alterazioni della memoria a breve e lungo termine, impossibilità di concentrazione, difficoltà a parlare ● non dà dipendenza fisica ● genera forte tolleranza ●


COCAINA

alcaloide ottenuto dalle foglie della coca (Erythroxylum coca)

Considerata dagli Inca dono del dio Sole ● Diffusa in Europa dal 1800 come anestetico ● Nel 1860 il chimico tedesco Albert Niemann ottiene cocaina pura ● Venduta in polvere o in cristalli (crack) ●


Indesiderati ● Situazione di UP e DOWN ● Provoca tolleranza Ricercati ● Rende vigili ed energetici ● insonnia, stanchezza, depressione, ● nervosismo, aumento del ritmo Migliora l'umore cardiaco e della pressione arteriosa ● Riduce le sensazioni di ● Uso cronico → dipendenza dormire, mangiare, bere psicologica ● Riduce il dolore ● Problemi sul piano: ● Illusione di un aumento →relazionale dell'attenzione →economico ● Deformazione delle ● Complicazioni causate dalle percezioni sensoriali sostanze da taglio

EFFETTI

modi

Fumata o inalata Iniettata Mangiata


Ecstasy

MDMA; 3,4-metilenediossimetanfetamina; composto sintetizzato dal safrolo

Sintetizzata nel 1912 dalla Merck ● Uso originale: farmaco dimagrante ● Alexander Shulgin la testa su se stesso → propone di usarla come psicoterapico ● Sotto forma di capsule, pasticche e cristalli ●

Disegni e colori brillanti delle pasticche la rendono più invitante per il consumatore occasionale ●


Indesiderati ● bocca asciutta, ● bruxismo e contrazione della Ricercati mascella, ● ● Forte stimolazione fisica movimento involontario degli ● Intensificazione sensoriale occhi, ● ● Amplifica sensazioni brividi e pelle d’oca, ● positive provocando aumento della pressione soddisfazione sanguigna, ● Favorisce la socializzazione: ● ipertermia ● → spensieratezza, Effetti fase down: → euforia, → stanchezza, depressione, → fiducia, nervosismo ● → emotività, Alterazioni al SNC: → loquacità. → disturbi della personalità, ● Percezione del tempo depressione, manie di alterata persecuzione e fobie

Effetti


Droghe Pesanti