Page 13

Poeta senza terra a Vito Gatto

Immagini veloci, voluminosi sogni giostrano in questo corpo. Se potessi, con la voce, generare una colomba, ti regalerei, in un verso, la pace. Poeta senza terra, uomo. In una vasta solitudine, digiuno d’amore e di uomini, rimpiangi il tuo antico canto in un silenzioso, disperato cordoglio.

12 marzo 1977

1977 - Sebastiano A. Patanè - Ombre  

poesia malinconica

Advertisement