Issuu on Google+

http://issuu.com/santandreadiconza

Scivoli da snowboard (17/01/2010) Una variante all'impianto di scivoli d'acqua. Nella stessa location dove abbiamo previsto gli scivoli d'acqua si possono prevedere per l'inverno, stesse piste ma predisposte per lo snowboard freestyle”, ovvero predisporre una pista di lancio (appositamente livellata ed innevata) e verso la metà della lunghezza della pista si predispone un trampolino (sempre innevato) con a valle un “cuscino” d'aria gonfiabile. La struttura del sito, come visto, presenta una pendenza ottima per ottimizzare una pista per freestyle di snowboard, consentendo agli snowboardisti di esibirsi in piena libertà e sicurezza. A Monte Campione ho potuto assistere ad un evento del genere e quindi riporto l'idea e la fattibilità per Sant'Andrea di Conza. La pista, evidentemente innevata con cannone da neve (noleggiabile), presenta a destra o a sinistra una scalinata per risalire in cima: data la esistenza di una pista non lunga, e data la esistenza di una pista con pendenza minima e sufficiente, tale tragitto a piedi non è assolutamente un peso per gli snowboardisti. In alto, una zona pianeggiante dove si preparano per la discesa (naturalmente innevata), al centro pista come detto un trampolino innevato e a valle un cuscino d'aria per attutire la caduta, ed il gioco è fatto. Una “regia” che indichi quando la pista è “libera”, che metta musica idonea, fari per lo spettacolo pomeridiano notturno, un punto ristoro con bevande calde (thé, cioccolata, ma anche “bombardino”, “vin brulè”, ecc. ecc.), tavoli con sedie all'arrivo con “funghi” per riscaldare con bombole di gas, sono sufficienti e necessari per svolgere questa attività. Premesso che abbiamo l'intenzione di fare la pista, visto i costi assolutamente contenuti, passiamo a programmare gli eventi. La pista può essere attiva tutto il mese di Dicembre, dal Venerdì alla Domenica; quindi per 3 giorni a settimana e per 12 giorni nel week-end e naturalmente tutta la settimana di Natale e naturalmente l'Otto Dicembre: in pratica, almeno 20 giorni buoni (o più) a Dicembre e fino al 6 Gennaio), per almeno 25 giorni intensi dove svolgere giornate di discesa “libera” per tutti, giornate di “addestramento” dove si “invita” uno snowboardista che desidera “guadagnarsi” qualcosa impartendo lezioni, e giornate a sfida. Per le sfide basta organizzare un programma specifico da far girare sui siti idonei e mettere in palio dei premi. L'ingresso a 5,00 (cinque) Euro a persona porta centinaia di persone, anche perchè una pista del genere non esiste in una città. Le attrezzature, cioè il cannone da neve (trasportabile a traino semplicemente dietro una autovettura con gancio di traino) con potenza minima che permette di innevare la struttura in pochi giorni e di mantenerla innevata giornalmente (facendolo lavorare di notte e risistemando dopo un paio d'ore la neve prodotta), nonché la semplice struttura “gonfiabile” dove atterrano gli snowboardisti, si noleggiano tranquillamente e possono essere utilizzati con assoluta sicurezza senza nessuna esperienza specifica. Infatti, se a Monte Campione la pista per il freestyle degli snowboardisti era abbastanza impegnativa in quanto era “professionale” con possibilità di salti in alto di alcune decine di metri, a Sant'Andrea di Conza per la pendenza naturale del posto, per la lunghezza della pista che non permette velocità molto elevate, la pista sarà molto semplice cioè permetterà salti ed acrobazie ad alcuni metri di altezza attorno ai 3-4 in modo tale da evitare qualsiasi problema in fase di atterraggio, atterraggio da effettuarsi in assoluta sicurezza su “cuscino d'aria”. Ecco, questa è una piccola opportunità da svilupparsi in inverno con ottime potenzialità di guadagno. Saluti!


Pista da freestyle per snowboarders.