Issuu on Google+

Santi della Settimana

S. Eustorgio

S. Lorenzo

S. Giorgio

S. Alessandro

S. Satiro

DOMENICA  25  NOVEMBRE  2012  

Lunedì  26:  S.  Corrado   Martedì  27:  S.  Virgilio   Mercoledì  28:  S.  Teodora   Giovedì  29:  S.  Demetrio   Venerdì  30:  S.  Andrea   Sabato  1:  S.  Eligio   Domenica  2:  S.  Viviana  

SECONDA  DI  AVVENTO  -­‐  I  FIGLI  DEL  REGNO   (letture:  Is.  19,18-­‐24;  Ef.  3,8-­‐13;  Mc.  1,1-­‐8)

GRIDA  NEL  DESERTO  

Che   cosa   induce   il   cambiamento?     Facciamo   un   esempio:   il   mondo   politico   è   spesso   assolutamente     non  solo  inguardabile  ma  proprio  detestabile;  ma  la   denuncia   è   affidata   ai   “comici”!   Bravi,   arguti,   simpatici:  il  problema  è  che  ci  ridiamo  sopra.  Queste   non   sono   grida   che   incidono   ma   anzi   favoriscono   il   disimpegno.     E   tutto   si   ferma   lì.   A   Gaza   muoiono   bimbi   sotto   i   missili.   Orribile:   ma   poi   manfrine   diplomatiche  e  non  urla  di  cambiamento.  E  così  per   tante  cose:  sono  i  nostri  deserti.  Quando  ognuno  fa   la  sua  parte,  quando  uniamo  menti  e  cuori,    quando   mettiamo   al   posto   delle   parole   la   Parola,   allora     fioriscono   i   deserti.   Giovanni   ha   gridato,   rischiato   e   subìto;   Gesù   ha   preso   il   suo   testimone   e   fu   subito   croce.  Ora  tocca  a  chi  non  ha  paura  di  rincorrere  la   santità.    [dac]  

Un  uomo  decide  che  la  propria  vita  va  sottratta  al  puro  fare  e   dedicata   ad   annunciare   il   cambiamento.   Per   fare   ciò   mette   l’abito   dell’eremita   e   fa   degli   anfratti   delle   rocce   la   sua   casa;   sotto   di   essa,   solo   sabbia   e   uno   specchio   d’acqua   dal   blu   abbacinante.   Lui   è   il   Battista   e   si   definisce   semplicemente   un   urlo   nel   vuoto:   “voce   di   uno   che   grida   nel   deserto”.   Me   lo   immagino   nella   singolarità   del   suo   look   e   nella   durezza   del   suo   vocabolario.   Avrà   ascolto?   Il   deserto   si   popolerà   di   adepti?   Farà   una   brutta   fine,   come   sappiamo,   col   capo   mozzato   per   volere  di  una  poco  di  buono.  Tutto  inutile  questo  gridare?  Se   guardi  di  sfuggita,  pare  proprio  di  sì.  Ma  a  vedere  bene,  il  fatto   è   che   la   strada   da   lui   indicata   continua   a   parlarci   e   a   provocarci.   Le   voci   che   gridano   nel   deserto   son   quelle   che   scrivono   la   storia.   In   questa   storia   siamo   innestati   e   quelle   parole  continuano  a  mordere  intense  nella  coscienza  umana!    

CALENDARIO Domenica   25:   S.   Lorenzo,   basilica,   ore   11:30,   S.   Messa   e   incontro   della   comunità   con   gli   “ex-­‐ oratoriani”  i  quali  si  fermeranno  poi  in  oratorio  per   il  momento  conviviale.   Lunedì   26:   S.   Eustorgio,   basilica,     ore   21:00,  

incontro   di   preghiera   carismatica   in   basilica,   aperto  a  tutti.  

Il  deserto  di  Giuda  

?

Lunedì   26:   S.   Lorenzo,   basilica,   ore   21:00,   preghiera  mensile  di  Taizé  .   Martedì   27:   S.   Sebastiano,   ore   13:00,   Lunch   Time   Concerts,   musica   d’organo   “Spiritualità   musicale   di   fine  ottocento”.   Giovedì   29:   S.   Alessandro,   basilica,   ore   21:00,   seconda  catechesi  d’Avvento.      

COSA   DIREBBE   GESU’… della   Intifada   e   di   ogni   fondamentalismo   nel   nome   di   Dio?   Ci   ricorderebbe  le  sue    parole  nella  preghiera  più  nobile  che  ci  ha  insegnato:  “…  sia  santificato  il  tuo   nome!”.     Avrebbe   poi   ricordato   fra   i   comandamenti   dati   a   Mosé   ,   là   dove   affermano:     “Non   pronuncerai  invano  il  nome  del  Signore.”  (Es  20/7).


Altre notizie dall’area pastorale AVVENTO  IN  MUSICA   S.  VINCENZO  IN  PRATO:    domenica   25   novembre   alle   ore   17:30   “Popoli   tutti,   lodate   il   Signore!”,   musiche   di   J.   S.   Bach;   all’organo  Alessandro  La  Ciacera.   S.  ALESSANDRO:   domenica   2   dicembre   alle   ore   17:15,   “vespri   d’organo”,   musiche   di   Pachebel,   Muffat,   Bach   ed   altri;  all’organo  Damien  Savoy.     RACCOLTA  ALIMENTARE     Sabato   1   e   domenica   2   dicembre,   la   Parrocchia   di  S.  Eustorgio  promuove  una  raccolta  di  generi   alimentari   per   sovvenire   alle   numerose   richieste  di  aiuto  pervenute  alla  conferenza  di     S.  Vincenzo.  

    DAI   PADRI   DELLA   CHIESA   VERSO   IL   TERZO   MILLENNIO   Per  la  serie  di  “Incontri  di  Cultura  Spiritualità”   che   si   tengono   con   cadenza   settimanale,     Mons.   Giovanni   Giavini   tratterà   dell’attualità   dei  testi  prodotti  dalle  grande  figure  dei  secoli   immediatamente   successivi   a   quello   degli   apostoli;   alle   ore   18:00   di   lunedì   26   novembre,  in  via  delle  Ore  3.     MERCATINO  S.  VINCENZO!!!   Martedì  27  novembre,  alle  ore  18  in  via  Cavalieri   del  Santo  Sepolcro  3  (aula  1)  incontro  sul  tema:   “La   preghiera   di   Gesù   come   lamento”.   Realtore   don  Giovanni  Pagazzi.  

Uno sguardo raggiante   Quante  volte  pensiamo  che  il  nostro  grido  di  aiuto,   disperazione,   dolore   o   delusione   rimanga   inascoltato!   Dio   invece   raccoglie   ogni   nostro   lamento,   supplica   e   preghiera.   Certo,   poi   dobbiamo   concedergli   di   poterci   rispondere   quando   Lui   pensa   che   sia   il   momento   più   adatto.   Ma   mi   sembra   già   un   bel   vantaggio   per   chi   crede   davvero   che   Gesù   non   ci   abbandona.   L’invito   del   salmo  33  “guardate  a  Lui  e  sarete  raggianti”  è  un   messaggio  di  speranza  e  gioia  che,  di  questi  tempi,   fa  bene  al  cuore  e  allo  spirito.  Che  immagine  dolce   e   felice   in   questo   tempo   di   Avvento   poter   ritrovare   fra   le   nostre   rughe   di   preoccupazione   e   tensione   qualche   lampo   di   radiosità   e   speranza.   Dio   è   sempre   lì   che   ci   tiene   la   mano,   ma   ci   sono   anche   le   persone,   i   nostri   luoghi,   i   nostri   attimi,   i   nostri   ricordi   e   i   nostri   sogni   che   possono   aiutare   questo   nostro   sguardo   che   non   cede   al   pessimismo   della   società.   Canta   De   Gregori   nel   suo   nuovo   album:   “e   vado   in   questa   vita   a   passo   d’uomo…”   Non   ci   viene   chiesto,   nemmeno   da   Dio,   di   camminare   o   correre   ad   un   ritmo   che   non   ci   appartiene.   Scegliamo   il   nostro   passo,   la   nostra   lampada,   ma   durante   la   strada   non   dimentichiamoci  uno  sguardo  raggiante…  (luca  g.)    

La  frase  della  settimana   «Guardate  a  Lui  e  sarete  raggianti.  Questo   povero  grida  e  il  Signore  lo  ascolta»    

dal Salmo 33

CREDENZA   Abbiamo   ricevuto   molte   coperte   e   sacchi   a   pelo;   si   ringraziano  tutti  i  donatori.  

  VOLONTARI  CERCANSI   Perché  non  dedicare  un  po’  di  tempo  a  fare  del  bene?   Servono   aiuti     per   assistere   i   ragazzi   nel   gioco   e   nello   studio  all’Oratorio  di  S.  Lorenzo.  

  LAVORO   A   partire   dal   6   dicembre   in   S.   Ambrogio   (portico   di   Ansperto)  banco  di  beneficienza  della    S.  Vincenzo  di  S.   Lorenzo  e  S.  Ambrogio.  Con  il  ricavato  si  disporranno  i   contributi  economici  per  le  famiglie  assistite  

NOTIZIARIO  AREA  PASTORALE  TORINO-­‐TICINESE              www.santeustorgio.it      www.sanlorenzomaggiore.com    


25 novembre 2012