Issuu on Google+

Lunedì 8: S. Simeone Martedì 9: S. Dionigi Mercoledì 10: B. Comboni Giovedì 11: S. Gerardo Venerdì 12: S. Serafino Sabato 13: S. Edoardo Domenica 14: S. Callisto I

DOMENICA 7 OTTOBRE VI DOPO IL MARTIRIO DI S. GIOVANNI B. (letture del 14.10.2012: Is. 43,10-21; 1Cor. 3,6-13.; Mt. 13,24-43)

QUALCOSADIFORTE Quali sono le scosse in grado di suscitare positive reazioni? La domanda è sul metodo migliore perché il mese missionario e l’appello alla nuova evangelizzazione possano dar frutti copiosi. “Signore, salvami”! L’espressone raccolta dal vangelo in Mt. 14,30, esprime due cose: un uomo ha paura ed è sull’orlo della disperazione; quest’uomo però sente che c’è uno di cui si può fidare! La grande domanda di oggi “come fare a dire che di Lui ti puoi fidare”, suppone che ci sia nell’interlocutore almeno la coscienza di essere in difficoltà. E poi, ovvio ma non sempre, occorre che l’annunciatore si proponga come egli stesso già toccato da colui che salva. Il resto è fatto di strumenti di accompagnamento: cultura e accoglienza fraterna, ascolto e testimonianza, famiglia e comunità più ampia, attenzione al mondo e prossimità al singolo, ecc. Da più parti si sente dire in questi tempi di crescenti difficoltà sociali, che per la fede cristiana, il fatto di

OTTOBRE MISSIONARIO

vivere una crisi pesante e anzi molto grave per l’economia, il lavoro e il futuro, rappresenti una chance! Vero se ciò significa porsi serie domande su quanto abbiamo fatto o intendiamo fare. Inaccettabile se si vuol fare della fede il becchino di una società moribonda! Credo che il Vangelo sia gioia in ogni tempo, nel bene e nel male, nel successo e nel fallimento, nella vita e nella morte. La scossa violenta al cuore è proprio insita nel Vangelo, quella che porta a dire “Signore, salvami”. Per questo di fronte al disastro del nostro territorio, usato dalle folle che ci provano un gusto matto a massacrarlo facendo pure dell’autodistruzione, non ci è consentito di rifiutare la sfida; il mercato, venditori e compratori di sostanze devastanti e di migliaia di cose fatte apposta per evitare di porsi domande, deve trovare i suoi contestatori. Gente che grida forte “è ora di svegliarsi dal sonno (Rm.13,11)” , gente capace di raccattare i cocci di un’umanità vittima e anche carnefice di se stessa, gente che non aspetta di vedere come va a finire. [dac]

Domenica 7: S. Lorenzo e S. Alessandro, FESTA DELLA COMUNITA’. Nel pomeriggio alle ore 17:30 in S. Alessandro, concerto d’organo. Lunedì 8: S. Lorenzo, oratorio, ore 18:30, prendono avvio gli incontri per i ragazzi e le ragazze frequentanti la prima media. Lunedì 8: S. Lorenzo, sala archivio al civico 37, ore 19:30, riunione della Commissione “comunicazione”. Domenica 14: S. Lorenzo, sala teatro, ore 16:00, inaugurazione nuova stagione. Martedì 16: S. Eustorgio, museo della Cappella Portinari, ore 20:30, prima serta del Nuovo Corso Alpha. Mercoledì 17: S. Eustorgio, piazza S. Eustorgio, ore 8:00, partenza per la gita a Olgiasca, Abbazia di Piona, dedicata al gruppo “terza età/giovani di cuore”. Per iscrizioni e informazioni Piera 339732495.

COSA DIREBBE GESU’… a chi rischia di cadere nella tentazione di crearsi vantaggi personali, magari anche insignificanti, a spese di altri? Gli direbbe come disse al diavolo che lo tentava di trasformare un sasso in pane: “Non di solo pane vive l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio!” (Mt 4,4)


11 OTTOBRE: APRE L’ANNO DELLA FEDE

SOSTE MUSICALI NELLE CHIESE DEL CENTRO

Voluto dal Papa con la lettera alla Chiesa tutta “Porta fidei”, l’anno 2012/2013 è dedicato all’approfondimento della fede. A Milano si inaugura con la veglia di preghiera in S. Ambrogio alle 20:30 presieduta da S. E. Delpini (Vicario Generale); con essa si ricordano i 50 dall’apertura del Concilio Vaticano II, mentre a Roma prende avvio il Sinodo sulla nuova Evangelizzazione. Nel pomeriggio dello stesso giorno alle 18:30 presso l’aula magna dell’Università Cattolica, vi sarà la presentazione del volume “Perle del Concilio” a cura del prof. Vergottini e con la firma del card. Martini.

Appuntamenti pensati per il ristoro spirituale con la musica dei grandi strumenti d’organo nelle chiese del centro. Si comincia con S. Alessandtro il 7/10 alle 17:30 all’organo Deniel Perer; quindi sabato 13/10 alle 16:30 in S. Vincenzo in prato “Musica e racconto”. Infine, S. Maria della Passione, il 14/10 alle 16:30, all’organo Matteo Imbruno.

OTTOBRE MISSIONARIO Tema missionario della seconda settimana: “Considerate fratelli la vostra chiamata!”(1Cor. 1,26)

CORSO ALPHA A S. EUSTORGIO Parte martedì 16 la nuova edizione del corso Alpha. Nella splendida cornice della sala museale della cappella Portinari, vengono proposte delle serate conviviali aperte a credenti e non credenti per parlare di spiritualità e di Cristianesimo. (per aderire www.santeustorgio.it/corso_alpha.htlm).

Stile francescano Non posso far finta che la festa di San Francesco passi inosservata. Ognuno ha il suo santo protettore e la sua spiritualità, ma certo lo stile francescano, di vita e di preghiera, ha pochi eguali al mondo. Semplicità, sobrietà, fraternità, profonda umiltà e gioia. Sono solo alcuni tratti dell’idea di Francesco, ancora oggi attualissimi seppur di difficile applicazione nella vita quotidiana. Francesco parlava al cuore della gente, sapeva essere spiritualmente molto profondo ma al contempo anche estremamente reale e terreno, toccando le corde giuste per scuotere i cuori addormentati delle persone. Ancora oggi il suo esempio ci interpella, ci scuote e ci chiede se siamo disposti a fare scelte radicali per avvicinarci a Gesù. Oggi come allora verrebbe considerato un pazzo. Ma è solo chi ha il coraggio di uscire dagli schemi che forse ha sentito dentro di sé il fuoco di Dio. Francesco, come Gesù, spacca la logica del mondo per ritornare ad un’umanità più vera. In quella che è stata la settimana della sua festa preghiamo con le sue parole: “dammi fede retta, speranza certa, carità perfetta e umiltà profonda”... (luca g.)

NOTIZIARIO AREA PASTORALE TORINO-TICINESE

La frase della settimana “Dove sono le tenebre che io porti la luce” San Francesco

CREDENZA In occasione della distribuzione del 4 ottobre la credenza ha dovuto provvedere ad acquisti per 350 euro: la S. Vincenzo chiede intensa vicinanza!

SOS CASA/LAVORO Con urgenza cerchiamo un posto letto per un signore 50nne solo; disponibilità a stare la notte presso anziani o ad affittare camera. Restiamo sempre in attesa di offerte di lavoro per colf, badanti e pulizie (0289404129)

ORATORIO S. LORENZO Si cercano genitori o studenti disposti a seguire il gioco dei ragazzi durante l’orario del catechismo (16:30 18:00). Per informazioni info@oratoriosanlorenzo.com Sta per prendere il via l’attività “Extrascuola”: attendiamo tanti volontari per aiutare nello studio ragazzi delle medie.

www.santeustorgio.it www.sanlorenzomaggiore.com


7 ottobre 2012