Issuu on Google+

S. Eustorgio

S. Lorenzo

S. Giorgio

S. Alessandro

S. Satiro

SANTI DELLA SETTIMANA Lunedì 25: S. Caterina Al. Martedì 2: S. Corrado Mercoledì 27: S. Vigilio Giovedì 28: S. Fausta

CAMMIN BREVE DELLA SETTIMANA

Venerdì 29: S. Illuminata

DOMENICA 24 NOVEMBRE 2013 II DI AVVENTO - I FIGLI DEL REGNO

Sabato 30: S. Andrea ap. Domenica 1: S. Eligio

(letture:  Bar.  4,36-­‐5,9;  Rm.  15,1-­‐13;  Lc.  3,1-­‐18) Parce domine ÷ Evangelii gaudium Tranquilli non scriverò questo editoriale in latino. Intendo far riferimento a due grandi accadimenti che ci toccano nell’animo in questa settimana. Sardegna: è una tragedia che mi ha suggerito l’antico canto gregoriano “parce Domine” (perdona, Signore; quasi un “risparmiaci”!); si usava in Quaresima, nelle stazioni della via Crucis, per le litanie e in casi di calamità. L’uomo si è spinto così “oltre” nell’uso dei suoi strumenti da scompaginare l’ordine creato? È forse puerile questo pensiero? Ma anche l’autore biblico interpreta il diluvio come conseguenza dell’adagiarsi dell’uomo nel peccato e nell’abbandono di Dio. La tradizione ci riporta momenti di preghiera che supplicano la fine di un cataclisma o disastro naturale ed essi sono sempre accompagnati da atti di conversione e rinuncia. La casa sulla roccia, inattaccabile dalle intemperie, di

cui parla Gesù, è fatta non tanto secondo buon senso e avvedutezza, ma secondo giustizia e umiltà! Cominciamo allora a ridurre lo scempio quotidiano dell’ambiente e poi ne riparliamo. L’altro elemento in latino, “Evangelii gaudium”, si allaccia alla data di domenica 24 novembre: conclusione dell’anno della fede voluto da papa Benedetto e che papa Francesco conclude con la consegna di una “esortazione apostolica” (è questo il termine che definisce il tipo di documento pontificio). Il papa stesso ha posto gesti e parole atti a risvegliare e sollecitare la nostra fede in Cristo Risorto ed ora ci propone il suo primo documento ufficiale (l’enciclica Lumen Fidei infatti non era tutta sua, ma fu scritta a 4 mani con Benedetto XVI). Amici: ci chiama a testimoniare il Vangelo e a farlo con gioia! [dac]

CALENDARIO Sabato 23 Domenica 24: S. Lorenzo, Basilica, Il Cammino Santo dell’Icona: mostra e presentazione dell’iconografia sacra (tutto il giorno). Domenica 24: Giornata conclusiva dell’Anno della Fede: programma specifico in ogni parrocchia. Lunedì 25: S.Eustorgio, Basilica, ore 21.00, preghiera carismatica. Martedì 26: S. Ambrogio, Basilica, ore 10:00, ritiro spirituale d’Avvento per il clero del Decanato Centro Storico.

Il Papa della gioia e della speranza

?

COSA DIREBBE GESÙ … a  chi  teme  per  le  proprie  cose  terrene  e  le  proprietà  sfuggevoli  e   volatili?  Gesù  ricorderebbe  come  chiese  ai  suoi:  “Quando  vi  ho  mandato  senza  borsa,  né  bisaccia,  né   sandali:  vi  è  forse  mancato  qualcosa?”  E  aspetterebbe  la  risposta:  “Nulla”,  come  risposero allora  tutti   i  suoi  apostoli.  (Luca  22,35)    


SCELTO PER VOI • Sanità Lombarda: vera gloria?

Le Acli milanesi il 26 novembre alle ore 17:00 in via della Signora 3, aula Clerici, indicono un convegno destinato a valutare l’impianto sanità della Lombardia, definito di solito come di Eccellenza. Relatori scelti fra esperti del settore con prolusione del dott. M. Mozzanica già docente di “organizzazione dei servizi sociali”.

• Pregare con arte Un appuntamento con la bellezza dell’arte nella chiesa di S. Raffaele (via S. Raffaele 4, alle spalle della Rinascente, accanto al Duomo): ogni mercoledì dalle ore 18 alle 19 nel tempo di Avvento, Msg. Sguaitamatti invita alla preghiera attraverso la contemplazione artistica. Il tema avrà per

Disastri Più  e  più  volte,  immagino,  ci  siamo  chiesti  perché   capitino   certe   tragedie.   Che   siano   incidenti,   calamità  naturali  o  morti  o  malattie  premature.  E   immagino   che   ogni   volta   siamo   rimasti   senza   risposta.   E   cosa   rispondere   a   quelli   che   ci   chiedono  “dov’era  il  tuo  Dio  che  ha  fatto  morire   il   mio   bimbo   piccolo?”.   Sinceramente   non   abbiamo   parole   per   relazionarci   con   quel   tipo   di   dolore   inspiegabile.   Quindi,   che   fare?   Come   comportarci?   Secondo   me   un   buon   punto   di   partenza   potrebbe   essere   quello,   col   tempo,   di   imparare   ad   accettare   le   cose   “per   fede”   e   perché  “i  piani  di  Dio  sono  ignoti  all’uomo”.  Non   ho   la   pretesa   di   affermare   né   che   sia   la   via   giusta   né  che  sia  facile.  Ma  di  fronte  a  certe  situazioni,   noi   uomini   impotenti,   possiamo   solo   sviluppare   un   certo   senso   di   accettazione   della   realtà.   Che   a   volte   è   nuda   e   cruda.   La   vita   va   avanti,   sempre.   E   in  qualche  modo  se  ne  frega  del  dolore  umano  e   del   nostro   senso   di   abbandono   e   solitudine.   Il   solo   modo   per   combatterla   è   non   farci   travolgere,   non   ancorarci   al   passato   e   pensare   sempre  che  ci  sia  un  futuro  più  luminoso  e  ricco   di  speranza…  (luca  g.)  

titolo “I volti di Maria”.

• Vespri d’Organo Domenica 1 dicembre, presso la Basilica di S. Alessandro, appuntamento con la musica d’organo: alle 17:30 il maestro Lorenzo Bonoldi esegue musiche di Buxtehude, J. S. Bach, Elgar e dello stesso Bonoldi. A seguire, ore 18:30 celebrazione della S. Messa.

• Banco benefico della S. Vincenzo Le conferenze femminili di S. Vincenzo (S. Lorenzo e S. Ambrogio) organizzano come ogni anno il mercatino prenatalizio. Non essendo disponibile per decisione della basilica di S. Ambrogio il portico di Ansperto, esso sarà allestito in S. Lorenzo: via Pio IV 8, sala Teatrino, nei giorni 5/8 dicembre.

LA FRASE DELLA SETTIMANA ”Il vero incanto è guardare il mondo con le lenti magiche di un bambino” Rosita Matera

CREDENZA DEI POVERI Attenzione: sabato 30 novembre presso i supermercati, colletta alimentare a favore dei centri di assistenza ai bisognosi. Nostra distribuzione: 5 dicembre.

INSERZIONI Brave e referenziate badanti si rivolgono in S. Lorenzo per cercare lavoro: può interessare a qualcuno?.

EMERGENZA FILIPPINE E SARDEGNA Chi volesse consegnare indumenti per le Filippine, può farlo in via Copernico presso i padri Salesiani. La CEI propone raccolta in denaro in tutte le chiese italiane per domenica 1 dicembre. Attendiamo disposizioni analoghe per la Sardegna (la Cei ha stanziato 1 milione).

NOTIZIARIO AREA PASTORALE TORINO-TICINESE – www.sanlorenzomaggiore.com – www.santeustorgio.it


Cammin Breve della Settimana - 24 novembre 2013