Page 19

OBIETTIVI E PRIORITÀ • Riapertura del servizio di approvvigionamento idrico del Pozzo Ennas, per tutta la comunità; • ripristino della funzionalità dei percorsi per le acque meteoriche superficiali e convogliamento sui canali di salvaguardia della zona più bassa del paese; • realizzazione di nuove caditoie stradali e di nuovi tratti di collegamento con i canali principali, al fine di alleggerire l’afflusso delle acque meteoriche nelle tubature delle acque nere; • attivazione dell’Amministrazione al fine di acquisire nuovi finanziamenti che consentano la realizzazione di nuove condotte per lo smaltimento delle acque meteoriche, dando precedenza alle zone più a rischio come il tratto di via Po e via Villacidro; • programmazione della pulizia semestrale delle caditoie stradali esistenti e verifica periodica della funzionalità delle tubazioni d’innesto alle condotte principali; • eliminazione del dosso scorri-binari in corrispondenza dei passaggi a livello, che funge da “diga” durante il convogliamento delle acque di superficie; • sostituzione e adeguamento dei sottoservizi esistenti in amianto e in cemento; completamento delle cunette alla francese, dei marciapiedi e delle relative caditoie stradali; • avvio immediato dei lavori dello spostamento del Rio Pardu ed eliminazione dei rischi e dei vincoli dai fabbricati lungo il percorso attuale, che verrà riqualificato come percorso cilo-pedonale.

FOCUS AZIONI DI IMPULSO Uno dei caratteri fondamentali che si richiede a una Amministrazione Comunale è quello di conoscere attentamente il territorio e le sue potenzialità. Se, da una parte, è imprescindibile progettare e realizzare opere, dall’altra è fondamentale coordinare il ruolo dell’ufficio tecnico comunale con gli altri enti preposti alla realizzazione e alla gestione degli interventi. La nostra lista si pone l’obiettivo di istituire l’Agenzia della Qualità Urbana, pianificando attività programmate di controllo e gestione organica della sicurezza e della qualificazione urbana, al fine di migliorare l’efficienza e la rapidità degli interventi. Sotto questo punto di vista, ci impegniamo a: • sollecitare gli enti competenti perché provvedano alla pulizia del tratto del Rio Malu e dei canali paralleli, per una lunghezza tale da consentire il regolare deflusso delle acque meteoriche e lo scarico delle canalizzazioni interrate all’interno del paese, per evitare gli allagamenti devastanti come quelli del 2013; • sensibilizzare gli uffici tecnici competenti a una maggiore attenzione durante la realizzazione delle opere, sia che esse vengano appaltate dall’Amministrazione Comunale che da altri enti. È essenziale evitare che gli interventi non realizzati a regola d’arte gravino ulteriormente sui bilanci comunali con manutenzioni supplementari e adeguamenti strutturali; • sensibilizzare la Società Abbanoa affinché provveda a: • sostituire tutte le vecchie condotte idriche in cemento amianto con tubazioni più moderne; • ci impegneremo perché Abbanoa si adoperi per mettere a norma i contatori idrici, evitando i contenziosi a carico dei cittadini.

CARLO TOMASI SINDACO | IL CORAGGIO DI CAMBIARE

19

Obiettivo San Gavino  
Obiettivo San Gavino  

Programma politico amministrativo 2014-2019

Advertisement