Issuu on Google+

Marini Gianluca

Ristorante pizzeria

Fondato nel 1927

I' Ghiottone

odontoiatria

Generale

S TA D I O

Via Spinello Aretino, 18 tel. 055 716952 studio.gmarini@libero.it

è il luogo ideale per chi vuole gustare un’ottima cucina a base di specialità di pesce, specialità di primi, piatti tipici e provare delle squisite pizze!

28 ottobre 2012

P. MATTEOTTI 2 - DICOMANO (FI) Tel: 055 838037 | www.ristoranteighiottone.it

Fiorentina - lazio

{ Calcio e Musica Alla scoperta di Moranduzzo, artista fiorentino e tifoso viola

{ Le Formazioni

Le scelte di Montella

da pagina 20

da pagina 15

{ L’Esclusiva

Manfredini: “Fiorentina attenta, con la Lazio sarà dura”

da

da pagina 4

quI non si

passa! PIZZERIA

IL RITROVO ...non solo pizza, ma anche la migliore cucina toscana

specialità

FUNGHI

Piazza Umberto I, 32 Rufina 055 839 6219

..buona, calda e subito !

171 055.70.7171 055.71.7la PiZZa a doMicilio con lattina in oMaGGio

con i nostri menù risparmi fino a € 2,50 Valido per aziende e Uffici e acqUisti fatti in pizzeria

Pizza classica + set posate + omaggio a scelta € 5,50 Pizza speciale + set posate + omaggio a scelta € 6,50

via Antonio del Pollaiolo 188 - Firenze www.superpizzafirenze.it


Giardinodidi IlIlGiardino

SVITAVVITA SVITAVVITA Il piacere di star fuori, anche d’Inverno Il piacere di star fuori, anche d’Inverno Tende in Alluminio e CrisTAl TrAspArenTe A sCorrimenTo verTiCAle per chiudere d’inverno ed aprire d’estate  eseMpio: 300x225 cM, colore a scelta copertura garantita alla pioggia ed al vento

risCAldATori dA esTerno A rAggi infrArossi

calore, sicurezza, risparMio energetico, consuMi e spese ridotti ottiMi per bar, ristoranti e per casa tua!  eseMpio: laMpada 1.500 Watt protezione da esterno area riscaldata 12/15 Mq circa.

0 € 315,0

0 € 890,0 + 12

: € 90,00 Anticipo 70,00 RAte dA € mesi) 3 A tA (1° RA isuRe tutte le m

CopriporTA in legno, Con mensole Curvilinee CoperTurA in perlinATo e Tegole CAnAdesi

 eseMpio: 350x125 cM, L’occasione da non perdere L ’ O c c a s i o n e d a n o n p e r d L ’ O c c a s i o n e d a n o n p e r d ecolore r ee ra escelta

porTiCATi in legno, Con CoperTure A sCelTA

0 € 890,0 ,00 + 12

: € 90 Anticipo 70,00 RAte dA € mesi) 3 A (1° RAtA uRe is m le e tutt

CApoTTinA in Alluminio e polimeTilmeTACrilATo mensole Con riCCioli

 eseMpio: 500x300 cM, con perlinato spessore 20 MM, tegole canadesi e lattoneria € 1990,00

 eseMpio: 180x90 cM, colore a scelta

€ 990,00

,00 + 12 RAte dA € 79 Anticipo: € 90,00 misuRe le tte tu si) me (1° RAtA A 3

0 € 1990,0 ,00

: € 490 Anticipo ,50 dA € 131 + 12 RAte 3 mesi) (1° RAtA A isuRe tutte le m

pergoTendA in legno, Con TendA mobile moTorizzATA e rAdioComAndo  eseMpio: 450x450 cM

Anticipo: € 900,00 + 36 RAte dA € 187,50 (1° RAtA A 3 mesi) tutte le misuRe

PORTICATI E PERGOLE ¥ CASE E CASETTE ¥ MOBILI GIARDINO PORTICATI E PERGOLE ¥ CASE E CASETTE ¥ MOBILI DA DA GIARDINO GAZEBO ¥ TENDE ¥ LAMPADE ¥ PISCINE, ACCESSORI E PRODOTTI CHIMICI GAZEBO ¥ TENDE ¥ LAMPADE ¥ PISCINE, ACCESSORI E PRODOTTI CHIMICI I prezzi IVA inclusa I prezzi sonosono IVA inclusa

svitavvita@svitavvita.it svitavvita@svitavvita.it

www.svitavvita.it www.svitavvita.it

TEL./FAX: 055 8456648 TEL./FAX: 055 8456648


Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

L’Editoriale di Alessandro rialti

Q

uesta volta è davvero faccia a faccia. La Fiorentina incontra una della squadre con cui dovrà misurarsi (e non sarà nient’affatto facile) se davvero vuole tornare in Europa. Il match con la Lazio diventa così davvero una prova generale per le ambizioni del club viola. La formazione biancoceleste è senza dubbio una delle grandi rivelazioni della stagione anche se sono ormai anni che la squadra di Claudio Lotito (vituperato ma sempre molto bravo nella costruzione dei propri organici) riesce a collocarsi vicina alle primissime posizioni in classifica: per certi aspetti ricorda la Fiorentina di Cesare Prandelli. Non solo: gli uomini di Petkovic hanno un’altra arma in più, fanno parte di un gruppo che ormai in stragrande maggioranza si conosce perfettamente. Infine - e questo Montella lo sa bene – la Lazio ha a disposizione due talenti in attacco che possono davvero e da soli decidere talvolta l’intero match. Parliamo di Hernanes e ovviamente dell’eterno ‘ricordo nero’ Miroslav Klose. Oltretutto l’attaccante che ci penalizzò ingiusta-

S TA D I O

3

Fiorentina Lazio

CONTRO LA LAZIO È DAVVERO UN FACCIA A FACCIA

PECCATO PER LE ASSENZE MA VA DIFESO IL FORTINO mente a Monaco di Baviera

il Napoli che l’Inter. C’è poi la

che ragiona e sa far ra-

in Champions è stato tenu-

valutazione puramente tec-

gionare tutta la Fiorenti-

to gelosamente in naftalina

nica: se la squadra viola non

na: Pizarro è senza dubbio

nell’ultimo impegno di Euro-

dovesse dimostrare anche in

l’assente

pa League proprio per averlo

casa di saper vincere partite

anche perché per la so-

prontoelanciarlocontroladife-

come questa allora tutto si

sa guidata da Emiliano Viviano.

farebbe più difficile. Niente

stituzione di Roncaglia

Non ci sono dubbi, non ci

sarebbe compromesso, sia

saranno altre interpretazioni:

chiaro, però uscire con le

la gara della Lazio è di quelle

ossa rotte dal confronto di-

che i viola devono assoluta-

retto con la Lazio suonerebbe

mente far loro. Due i motivi,

come una mezza bocciatura.

uno

psicologi-

Come si vede è un match

ca, l’altro di natura puramen-

vero, di grande fascino, ed è

te tecnica. Il primo è chiaro a

un peccato che da parte vio-

tutti: la Lazio al momento ha

la manchino due uomini che

6 punti di vantaggio sulla Fio-

sicuramente

rentina ed è in trend estrema-

interpretato nel migliore dei

mente positivo. Se gli uomini

modi. Manca maledettamen-

Ovviamente non sarà al

di Petkovic dovessero supera-

te Facundo Roncaglia, che sa

100% ma anche soltanto

re indenni anche il ‘fortino’ di

come tenere la posizione in

schierarlo per una parte

Montella allora la loro candi-

difesa e sa anche diventare

del match può dare alla Fio-

datura diventerebbe davvero

un attaccante aggiunto.

rentina quella qualità di cui

forte, tanto da spaventare sia

E manca il Pek, un giocatore

ha assoluto bisogno.

Supplemento al n. 32 de Il Brivido Sportivo Direttore responsabile Michela Lanza

di

natura

Consulente editoriale Alessandro Rialti Editore e pubblicità Salvini Editore srl

lo

avrebbero

Redazione redazione@brividosportivo.it Grafica e impaginazione grafica@brividosportivo.it

A ROT T A M A D RE TO U ? A

più

pesante

dovrebbe esserci un altro giocatore, Savic, che almeno sul terreno difensivo ha mostrato grandi qualità. Ma senza Pizarro qualcosa di meno il centrocampo viola lo avrà: per fortuna proprio in queste ore è stato recuperato un altro giocatore di prima fascia, Alberto Aquilani.

Stampa Grafiche Cappelli - Sesto F.no Foto La Presse Hanno collaborato Alessandro Rialti, Michela Lanza,

Alessandro Latini, Ruben Lopes Pegna, Giampiero Tosi, Duccio Magnelli, Luca Capanni, Federico Pettini

da autodemolizioni

leporatti laMporeCCHio

a m e l b o r P ! ! o t l o s i R

soci aCi

sConto del 20%

orto

sul trasp

V. Ceppeto 30 - laMporeCCHio (pt)

autoriCaMbi usati raCColta Metalli

deMolizione Moto CaMper autoCarri auto

tel. 0573 81952 - 333 2045447


4

Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

L’ Esclusiva

Fiorentina Lazio

Esclusiva con il doppio ex che svaria dalla sfida a

MANFREDINI: “ATTENTA FIORENTINA, LA semplice gioia di continuare a divertirsi (non certo per lucro), di sentire l’odore del campo e di vivere ancora l’atmosfera della gara, della sfida. Così, dopo essere arrivato a scadenza di contratto con la Lazio (il 30 giugno 2011) ha accettato prima l’ingaggio della Sambonifacese (squadra della provincia di Verona che militava in Seconda Divisione) poi dell’Agropoli (compagine della provincia di Salerno che militava in serie D). Allora, è tornato ad abitare a Battipaglia, paese della sua famiglia, dove ha aperto una Scuola calcio alla quale, ormai, si dedica completamente. A Manfredini, abbiamo chiesto un parere sulla partita che la Fiorentina di Montella affronterà questo pomeriggio contro la Lazio e sul centrocampo viola dove a suo dire c’è un giocatore che lo riIL RE GELATO corda. di Toni Cafarelli Christian, iniziamo dalla domanda specialità siciliane e non solo... che solitamente Orario continuato dalle 8.00 alle 24.00 - Chiuso il lunedi Vicino alla Fortezza da Basso - Viale Strozzi,8/R - 50129 Firenze si fa alla Tel.055 495939 - Cell.3801815784 fine: dove tonicafarelli@yahoo.it - www.ilregelato.it può arri-

di Michela Lanza

Q

uesta settimana il  Brivido Sportivo  ha contattato in esclusiva un doppio ex che ha lasciato certamente più il segno in maglia biancoceleste (dove conta 101 presenze in serie A) che in viola (dove ha collezionato solamente 10 gettoni in serie B nella stagione 2003-04), ma resta un personaggio che riconcilia con il significato originario del ‘gioco del calcio’. Stiamo parlando di  Christian Manfredini, nato in Costa d’Avorio nel 1975 e adottato all’età di 5 anni da una famiglia italiana, di Battipaglia. L’ex centrocampista viola oggi ha smesso di giocare a calcio. Non prima, però, di aver fatto due esperienze in Lega Pro Seconda Divisione e serie D per la

vare la Fiorentina di Montella? «Impossibile non iniziare col dire che la Fiorentina è una

è proprio così. Detto questo, credo che non sia ancora una squadra in grado di puntare ai primi tre posti della classifica,

squadra formata da molti buoni giocatori più un talento puro (Jovetic) che gioca molto bene. Questo perché ha un allenatore molto bravo, c’è poco da fare:

ma all’Europa League sicuramente. Anche perché, in un campionato equilibrato come questo dove c’è solo una squadra sopra le altre, cioè la Juve,

La Sicilia a Firenze

i viola possono assolutamente dire la loro, ammesso che anche le seconde linee possano garantire al tecnico delle alternative importanti. Credo che in squadre come Fiorentina, Lazio, etc. (squadre diverse da una realtà come il Chievo dei miei tempi per esempio, dove poteva subentrare qualunque giocatore, che giocava sempre alla stessa maniera) la differenza la faranno proprio i ricambi: chi avrà i migliori rincalzi, potrà togliersi delle soddisfazioni». A proposito di titolari e seconde linee: contro la Lazio mancherà Pizarro… «Appunto. Montella sa benissimo che gli mancherà una pedina importante». Ma secondo lei sarà più possibile che al suo posto il tecnico schieri un giocatore offensivo come Olivera (che ha già giocato contro il Bologna) o un centrocampista più solido come Migliaccio? Poi ci sarebbe pure la soluzione Borja Valero spostato al centro, in cabina di regia davanti alla difesa… Senza pensare che potrebbe rientrare Aquilani, anche se sembra più facile che ciò avvenga a partita in corso. «Partiamo dal presupposto che Aquilani dopo un lungo

LO SAI CHE DAL 1 NOVEMBRE DEVI AVERE LE CATENE OBBLIGATORIE IN AUTO? PORTACI LE TUE VECCHIE CATENE DA NEVE E NOI TE LE VALUTIAMO FINO A

€30 !! ,00

VENITE A TROVARCI NELLA NOSTRA SEDE

PER ALTRI PRODOTTI PER LA VOSTRA AUTO A PREZZI SUPER SCONTATI.

Tel. 055 2479900 - Fax 055 2476706 e-mail: adrricambi@libero.it

1243979

Via Scialoia, 45/R - Firenze


Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

5

Fiorentina Lazio

centrocampo fino al duello tra Toni e Klose

SFIDA CON LA LAZIO SARÀ DAVVERO TOSTA” stop possa rientrare a partita in corso, la scelta del vice-Pizarro dipende dall’allenatore, da che tipo di partita vuole andare a giocare contro la Lazio. Se ha intenzione di aspettare i biancocelesti (e io non credo che lo farà perché non ritengo sia la maniera giusta per affrontare la squadra capitolina) allora potrebbe affidarsi ad un giocatore di maggiore sostanza fisica come Migliaccio. Se invece vorrà giocarsela alla pari (come credo che accadrà) potrebbe inserire al posto di Pizarro un giocatore con caratteristiche più offensive come Olivera. Non avendo un attacco atomico, Montella credo possa puntare su maggiore tecnica a centrocampo, su un giocatore come l’uruguaiano che ha nelle sue corde anche propensione offensiva». Ma le piace com’è assortito il centrocampo della Fiorentina? «Sì, mi piace. È il reparto più forte della squadra. Più forte certamente rispetto all’attacco, per esempio». C’è un nome che l’ha maggiormente sorpresa? «Non c’è dubbio: Borja Valero. È impressionante. Comunque, ripeto, sono stato colpito  da tutto il centrocampo viola in gene-

rale, perché ha una prerogativa: giocare sempre la palla, senza mai buttarla via. E questo, al di là del tasso tecnico elevato della squadra, è dovuto anche alla mano dell’allenatore che nella Fiorentina si vede eccome». Del centrocampo fanno parte anche gli esterni, tra i quali troviamo il neo arrivato Cua-

le. A differenza di me, forse, non arriva quasi mai sul fondo per crossare in mezzo. Io, invece, amavo farmi tutta la fascia fino in fondo per poi mettere palloni in mezzo: la mia era come una sfida con il difensore. Al di là di questo, devo dire che davvero in lui rivedo qualcosa di me. Sì, Cuadrado mi piace davvero

drado. Che ne pensa di questo giovane (ma non più giovanissimo) colombiano? «Mi piace molto. Dicono che mi assomigli, ma lui gioca a destra, io giocavo a sinistra… a parte questo, è un elemento decisamente interessante: ha forza fisica, corsa, è tecnicamente abi-

molto». Sarà dunque il reparto di metà campo il punto nevralgico del match? Quello dove verrà decisa la partita? «Sì, sarà una partita tosta che si giocherà a centrocampo. Sarà proprio in quella zona che la gara prenderà una piega da

tunno!!! le offertissime d’au sti la crisi con twenty six.. rive

una parte o dall’altra. A tal proposito, credo che il folto centrocampo della Lazio, formato da giocatori di grande qualità tecnica e quantità, sia molto forte. Oggi come oggi lo considero al pari di quello della Juventus e un gradino sopra a quello della Fiorentina, perché i biancocelesti hanno già trovato (a differenza dei viola ai quali è mancato però un giocatore come Aquilani) un assetto tattico di squadra e un equilibrio perfetto, tant’è vero che Petkovic, per adesso, manda in campo sempre gli stessi undici uomini. Da inizio campionato stanno giocando sempre gli stessi e, tornando al discorso di prima, vorrei vedere come sopperirebbe la Lazio alla mancanza – per esempio – di Hernanes o Candreva, senza parlare di Klose. Per questo ho parlato dell’importanza dei rincalzi». Una domanda, poi, sui due ‘vecchietti’ del match: da una parte Toni, tornato a Firenze per dimostrare di avere ancora qualcosa da dare; dall’altra Klose che invece ha smentito tutti coloro che credevano fosse finito con una sorta di seconda giovinezza (anche in questo inizio di stagione, 6 reti in 8 match). Chi tra i due, che tra l’altro hanno giocato

insieme nel Bayern, potrà essere decisivo oggi? «Sono due attaccanti di valore. Toni fino a qualche anno fa era uno dei migliori attaccanti del mondo. Adesso è tornato consapevole degli anni passati, ma anche di poter ancora dare il suo contributo. I fatti, ad oggi, dicono che Klose è più decisivo del centravanti viola, ma anche perché il tedesco (per il quale vanno fatti i complimenti al presidente Lotito per averci scommesso in un momento in cui tutti lo davano per finito) è il terminale offensivo della Lazio, al contrario di Toni che nella Fiorentina attuale ha un ruolo differente. Entrambi, però, sono giocatori che non perdonano e che sanno approfittare di una palla gol concessa». Quindi, chi la spunterà? «Difficile dirlo. La Lazio arriva a Firenze da terza in classifica, arriva carica, col morale a mille. Non sarà una partita facile per la Fiorentina, come in realtà non lo è mai stata perché i viola hanno sempre un po’ sofferto i biancocelesti al Franchi, nonostante quello di Firenze fosse un campo difficile allora tanto quanto lo è oggi. Sarà una partita dal risultato imprevedibile». 

C.M. Interni PITTURA E VERNICIATURA RISTRUTTURAZIONE D’INTERNI OPERE EDILI DI ALTA QUALITÀ OPERE IN CARTONGESSO

felpa verde solo

49 €

maglia giglio solo

5€

tuta bimbo

felpa militare solo

59 €

felpa bimbo america solo

20 €

20 €

solo

bomber bimbo solo

49 €

abbigliamento bambino e adulto a prezzi imbattibili !!!! LUN-SAB 9.30 - 13.00 15.30 - 20.00 SCANDICCI - via Charta 77, N. 26-28 tel. 055 7224344

Pistoia - via IV Novembre, 55 cell. 348 7622800 - tel/fax 0573 20213

c.m.internipistoia@gmail.com www.cminternipistoia.it


6

Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

La Penna di Paperino

FIORENTINA BELLA MA TENERA

{

N

el campionato scorso, dopo 8 partite, la Fiorentina aveva 9 punti, tre in meno di quest’anno. Era identico il numero dei pareggi, ma aveva invertito la cifra delle vittorie con quella delle sconfitte. Aveva giocato contro Bologna, Udinese, Parma, Napoli, Lazio, Cesena, Catania e Juventus: tolte Cesena (retrocessa in B) e Lazio (che incontrerà domenica), le altre sono le stesse avversarie incontrate in questo campionato. Il paragone può reggere ed ha un segno positivo in questa stagione, al di là dei risultati. A differenza del triste spettacolo di 12 mesi fa, adesso il gioco è scintillante, ha conquistato tutti, anche i più scettici, e se la Fiorentina non ha qualche punto in più è un po’ per colpa sua (due punti gettati al vento a Parma) e un po’ per

fin offe o a rt l1 av 5/ ali 11/ da 20 12

Fiorentina Lazio

Segna troppo poco per quanto produce: 130 tiri per segnare 9 gol, quanti ne aveva segnati la squadra di Mihajlovic dopo 8 partite. Media attuale: 1 gol ogni 14 tiri. Alla Juve e alla Lazio bastano 7 tiri per segnare.

colpa degli arbitri, di uno in particolare, il campano Guida che a Verona non ha visto un rigore abbastanza chiaro, un altro clamoroso a favore della Fiorentina e un’espulsione ai danni del Chievo. Con 4 punti in più, sarebbe stata festa grande. Ma al di là dei risultati e anche del gioco, c’è un dato che unisce le due formazioni, quella di Sinisa Mihajlovic e quella di Vincenzo Montella, il numero dei gol segnati: 9 allora, 9 adesso. Pochi allora, pochissimi adesso, una miseria se si pensa alla produzione di gioco e di azioni da gol della Fiorentina 2012-13. Anche un anno fa l’incidenza di Jovetic era stata notevole, 5 reti (proprio come adesso) del montenegrino, 3 di Cerci, una di Gilardino. Jo-Jo aveva un vicecapocannoniere (Cerci), quest’anno invece dietro di lui ci sono quattro

giocatori (Romulo, Roncaglia, Gonzalo Rodriguez e Toni) con una sola rete a testa. Ma il problema della squadra di oggi è legato all’eccesso di occasioni sbagliate. C’è una statistica interessante che rivela il limite della squadra, limite che Montella deve superare (se giocasse ancora, la soluzione sarebbe già superato...). Per segnare 9 reti, la Fiorentina ha tirato in e verso la porta avversaria 130 volte, vale a dire che per fare un gol deve concludere più di 14 volte. Alla Juventus, la squadra che ha tirato più di tutte, per segnare 19 gol sono stati sufficienti 139 tiri, cioè segna una volta ogni 7 tiri, che è più o meno la media della Lazio, in pratica l’esatta metà di quanto occorre ai viola. E’ il problema della squadra di oggi. Una volta risolto, questa squadra volerà.

IONE

MOZ

PRO

RTO

O

ASP

ristorante pizzeria

Sciue’ Sciue’

Con qualunque pizza da asporto avrai UNA LATTINA IN OMAGGIO!!

Via G.B. Foggini 7, 50142 Firenze FERMATA TRAMVIA Federiga/Talenti Aperto a pranzo e a cena con la vera cucina napoletana Tel 055712978 ....inoltre margherita, marinara, calzone, funghi, prosciutto, napoli a SOLI 5 EURO SEMPRE CON LATTINA!

Ritaglia questo coupon e combatti la cRisi!!!

Il coupon da diritto a

pranzo/cena per 2

19

a soli

petito p a n o u B a tutti!! condizioni offerta

 coupon cumulabile  1 coupon vale per 2 persone  gradita la prenotazione specificando di possedere coupon Brivido Sportivo  consegnare coupon in pizzeria appena arrivati

anzichè

€ 40 ferta

menù of

n  tagliere bike co essata, mortadella e sopr ncetta, pa salame toscano, itata im crostini pizza ill o rra bi a testa  lattina ta el sc a bibita  dessert to et rb so , tra pizza-nutella ffè ca al al limone, crema prezzo coperto incluso nel

via Ponte alle Mosse 127/r - Fi

tel. 055 5386263 www.pizzabike.it


8

Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

Mercato di Alessandro latini

N

on solo attaccanti. E’ questo lo slogan che potrebbe contraddistinguere al momento il mercato viola. Non stiamo certamente parlando di operazioni vicine alla conclusione o delle concitate ore di fine sessione, ci riferiamo al lavoro sottotraccia che stanno facendo Daniele Pradè ed Eduardo Macia. La coppia dei sogni, che i tifosi sono pronti ad osannare al pari di Roncaglia o Montella, ha già cominciato a guardarsi intorno e i primi sondaggi sono partiti. Come insegnano gli addetti ai lavori, infatti, le migliori operazioni nascono proprio in questo periodo, quando ancora la frenesia tipica da calciomercato non ha invaso pagine e pagine di giornali sportivi. Posto che la Fiorentina è alla ricerca di un attaccante che abbia le caratteristiche giuste per il gioco di Montella, il duo viola si sta muovendo anche per rinforzare il centrocampo del futuro. Parlare oggi di nuovi arrivi sulla linea mediana sembra paradossale - il reparto allestito in estate è secondo in Italia solo alla Juventus - ma la Fiorentina si sta realmente muovendo per dare continuità agli arrivi dei vari Pizarro, Aquilani, Borja Valero e Mati Fernandez. Gente di qualità, supportata dalla fisicità e della tenacia di Migliaccio, tanto per citare gli ultimi arrivati. Un reparto forte e completo nell’immediato, che per il futu-

Fiorentina Lazio

Pradè e Macia lavorano per il centrocampo

Ralf e la Fiorentina si piacciono. ro potrebbe avere bisogno di un giocatore d’ordine al posto di Pizarro. Il cileno è il cervello di questa Fiorentina e tutti in società sperano che possa giocare anche la prossima stagione su questi livelli, ma per non farsi trovare impreparati quando il ‘Pek’ deciderà di tornare in Cile è necessario cominciare a muoversi adesso per trovare un sostituto. ANCORA RALF. Il nome buono è quello di Ralf de Souza Teles, meglio conosciuto come Ralf. E’ una vecchia conoscenza dei tifosi viola, che hanno imparato ad apprezzarne le doti ai tempi in cui Pantaleo Corvino faceva e disfaceva tutto il mercato gigliato. Se Pizarro non avesse accettato la proposta della Fiorentina, Pradè avrebbe forzato maggiormente la mano per portarlo in viola già la scorsa estate, ma sulla trattativa pendeva (e pende tutt’ora) la volontà del Corinthians di tenerlo per disputare il Mondiale per Club (competizione che inizierà il prossimo 6 dicembre in Giappone). Il mediano brasiliano rappresenta, al momento, la prima scelta per il centrocampo del futuro, anche perché ha le qualità del centrocampista moderno: aUtoMazionE indUStRialE  

aUtoMazionE indUStRialE valvola 2/2 combinazione F.R.L. Utensili pneumatici ed accessori a U t o M a z i o n E valvola i n d2/2 US tcombinazione R i a l EF.R.L. Utensili pneumatici ed accessori aUtoMazionE indUStRialE

Utensili pneumatici ed accessori Utensili pneumatici ed accessori

 

 

valvola 2/2 valvola 2/2

 

Elettrovalvole

Elettrovalvole

Cibo e vintage...il binomio perfetto all’American Diner

Elettrovalvole Elettrovalvole

 

combinazione F.R.L. combinazione F.R.L.

Cilindri standard

Cilindri standard

Cilindri standard Cilindri standard

 

Microcilindri Microcilindri

Microcilindri Microcilindri

 

Compresssori professionali

Compresssori professionali

 

Compresssori professionali professionali Compresssori

PROSSIMAA APERTURRA PONTEDE oli

agn Via T. Rom 3 2 N° 7

Distributori con Magazzino di: Distributori Magazzino di: Distributori Magazzino di: Distributori Magazzino di: Componenti Pneumaticicon •con Raccorderie per aria compressa CilindriPneumatici Aria/Olio per ilRaccorderie controllo del Componenti Pneumatici Raccorderie per aria Componenti Pneumatici perMovimento aria compressa Componenti • •Raccorderie per ariacompressa compressa MoltiplicatoriCilindri di Cilindri Pressione finoper aper 400 bar • Ventose e Generatori di Vuoto Cilindri Aria/Olio Aria/Olio per controllo del controllo del Movimento Movimento Aria/Olio il ililcontrollo del Movimento Moltiplicatori di Pressione fino a 400 bar • Ventose e Generatori di Vuoto Moltiplicatori di Pressione finoa a400 400bar bar•• Ventose Ventose ee Generatori Moltiplicatori di Pressione fino GeneratorididiVuoto Vuoto Elettrovalvole per alta Velocità • Valvole Proporzionali Elettrovalvole per alta Velocità • Valvole Proporzionali Elettrovalvole alta Velocità • Utensili Valvole Proporzionali Valvole a Elettrovalvole Sfera e Farfallaper •per Compressori pneumatici e cordless alta Velocità •• Valvole Proporzionali ValvoleaaSfera Sfera ee Farfalla Farfalla •• Compressori Compressori •• Utensili Valvole Utensili pneumatici pneumaticieecordless cordless

Valvole a Sfera e Farfalla • Compressori • Utensili pneumatici e cordless Via diVia lE di PRata n. 44 CalEnzano FaX.055/8810530 lE PRata n.-4450041 - 50041 CalEnzano(Fi) (Fi)-- tEl.055/8839908 tEl.055/8839908 FaX.055/8810530

1950 America Diner Via Vittorio Emanuele II 40 B Calenzano - FIRENZE infoline 329.63.62.619

Via di lE PRata n. 44 - 50041 CalEnzano (Fi) - tEl.055/8839908 FaX.055/8810530

WWW.KTEAMSRL.IT WWW.KTEAMSRL.IT Via di lE PRata n. 44 - 50041 CalEnzano (Fi) - tEl.055/8839908 FaX.055/8810530 WWW.KTEAMSRL.IT WWW.KTEAMSRL.IT


Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

9

Fiorentina Lazio

del futuro: obiettivo trovare un nuovo Pizarro

E’ tempo di fumata bianca? ovvero una buona tecnica abbinata ad un gran fisico. E sul fatto che lui voglia venire

in Italia non ci sono dubbi, le sue parole rilasciate al  Corriere dello Sport  non si prestano ad

interpretazioni: «La serie A è sempre stata il mio sogno e prima o dopo arriverò. Io non mi arrendo». In città la gente comincia a sognarlo, anche perché il paragone con un illustre ex viola come Carlos Dunga  è di quelli che fanno sperare nel meglio possibile: «Conosco molto bene la sua storia: quella italiana, quella vissuta con la Seleçao e nel resto del mondo. E’ stato un giocatore straordinario. Credo di somigliargli molto nel piglio agonistico, nella capacità di lottare su ogni pallone, nella capacità di lettura tattica delle diverse azioni, sempre a vantaggio del gruppo. Lui non ha mai giocato semplicemente per se stesso, esattamente come me. Mi auguro di poterne emulare tutti i traguardi». Ralf parla di traguardi, appunto. Da una parte c’è la voglia di arrivare a Firenze, dall’altra il chiodo fisso di tutti i brasiliani: «La speranza è anche quella di conquistare un posto in Nazionale per Rio 2014. Giocare con la maglia della Seleçao è stato incredibile. Vestire la maglia della Nazionale è un traguardo importantissimo per ogni giocatore, ma qui in Brasile ha un sapore ancora più particolare, visti i tanti top player che nascono in questa

Victoria Bar Sesto Fiorentino - Via Parri n°8 Ang. Via Longo - Presso distributore OILFIN tel. 366 3185226

CAFFè + PEZZO DOLCE *

€ 1,80

sembra aver alzato la posta a terra. Ma io non mi accontento». Le idee sono particolarmente causa delle ottime prestazioni chiare. GIOVANI E FORTI. Se che sta fornendo il giocatore. Ralf è il candidato numero Pradè non parteciperà a uno per essere protagonista nessuna asta al rialzo. Se la nel centrocampo del domani trattativa andrà in porto alle della Fiorentina, ci sono altri cifre stabilite in estate Gudelj due elementi che i dirigenti arriverà in viola, altrimenti è viola stanno tenendo d’occhio molto probabile che non se con particolare attenzione. ne faccia di niente. Il secondo Il primo è Nemanja Gudelj, giocatore da tenere d’occhio centrocampista serbo classe è  Ezequiel Cirigliano, perché 1991 del NAC Breda che specialmente in Argentina sembrava vicinissimo al continuano a ribadire che trasferimento in Italia nel prima o poi vestirà di viola. mercato estivo, ma la trattativa Incontrista del River Plate classe è saltata all’ultimo istante 1992, in patria viene accostato per un cavillo burocratico. E’ a Mascherano. I continui viaggi evidente che Pradè non ha a Firenze del presidente dei mollato la presa sul ragazzo, Millonarios, Daniel Passarella, che da parte sua non vede l’ora di raggiungere Firenze dopo sono un buon viatico nel caso essersi illuso di poterlo fare in cui Pradè decida di dare già ad agosto. Ma fra lui e la l’assalto decisivo al giovane Fiorentina si è messo in mezzo mediano. il NAC Breda. La squadra olandese a v e v a PROMOZIONE RISERVATA pattuito AI TIFOSI VIOLA INSERENDO una cifra IL CODICE FIORE15 SUL SITO di circa 2 www.gioielloro.it milioni di euro per Rivenditore ufficiale cederlo, OROlOgI FIOREntIna CalCIO ma nelle ultime Via Tosco Romagnola, 167- Fornacette, Pisa Tel. 0587420557 Fax 0587424776 settimane

Cappagli Gioielli

La benzina costa troppo?

Im p ia n to

GPL BRC 4 cilindri

€1400

CAPPUCCIN O + PEZZO D OLCE

€ 2,00 *

e il collaudo è in regalo!

*offerta valida dalle 5,30 alle 6,30

IO NUOVO ORAR llE 5.30 APERTURA dA

AUTOFFICINA BRUNO v. del Ronco Lungo, 73 - Firenze tel.055.713822 - fax.055.0518754 WWW.AUTOFFICINABRUNO.IT - INFO@AUTOFFICINABRUNO.IT


10

Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

Fiorentina Lazio

Il Personaggio di Alessandro Latini

I

n campo al momento giusto.  Alberto Aquilani  è ormai pronto a prendersi quello che finora gli è stato negato da una fastidiosa tendinopatia achillea. Il centrocampista romano si allena in gruppo dall’inizio della settimana e oggi dovrebbe ritrovare il suo posto in squadra, magari a partita in corso. La Fiorentina, d’accordo con il calciatore, ha rimandato il rientro il più possibile per scongiurare pericolose ricadute, pertanto anche la testa di Aquilani dovrebbe essere sgombra da pensieri. E’ arrivato il momento di prendere in mano la Fiorentina, di piazzarsi sul centro-destra e dettare i ritmi come hanno fatto fino ad oggi Pizarro e Borja Valero. Il centrocampo titolare, nelle idee di Montella, è proprio questo. Le prossime settimane saranno decisive in tal senso, perché allenamento dopo allenamento l’Aeroplanino troverà il modo di far coesistere tre giocatori di qualità. I ‘se’ o i ‘ma’ in questo caso non sono ammessi: Aquilani, Pizarro e Borja Valero devono giocare insieme.    Fin qui l’assioma base, dal quale partono alcune sfumature di colore che rendono il ritorno particolarmente speciale. La partita contro la Lazio rappresenta un vero e proprio derby per Aquilani, romano di Roma e tifoso della squadra giallorossa nella quale è diventato uno dei migliori centrocampisti in Italia. Per questo il ritorno in campo contro la Lazio vale molto. Alberto è pronto fin da subito a dare il massimo, forse anche di più, perché il fatto di essere rimasto così tanto ai box ha dato fastidio a lui prima che agli altri. Negli ultimi giorni si è fatto scappare uno «sto benissimo» che lascia sperare i tifosi ed i dirigenti viola. C’è l’adrenalina che sta salendo, con il ricordo dell’unico gol contro la Lazio in un derby (questa volta vero) datato 26 febbraio 2006. Allora segnò il gol vittoria e fuggì a festeggiare sotto la Curva Sud, questa volta c’è tutta la Fiesole che lo aspetta a braccia aperte. ASSIST E GOL. Anche perché, a proposito di gol, uno come lui potrebbe in parte risolvere la sterilità offensiva della squadra di Montella. Con gli assist certo (come in occasione del gol di Jovetic contro l’Udinese), ma anche con il tiro da fuori area. Questa soluzione è mancata alla Fiorentina di inizio stagione ed a Verona il solo

Il personale derby del centrocampista romano coincide con il ritorno in squadra

Riecco Aquilani, l’arma in più di Montella Borja Valero ci ha provato un paio di volte dalla distanza senza fortuna. Aquilani ha sicuramente un buon tiro ed in carriera ha dimostrato di avere feeling anche con gli inserimenti da dietro.  Montella sicuramente lavorerà in questo senso, perché avvicinare alla porta avversaria uno come Aquilani può voler dire trovare il modo di vincere le partite. SCOMMESSA DA VINCERE. Al di là di gol e speranze, quello che conta è il recupero fisico del giocatore, che si porta dietro il fardello di una stagione non certo esaltante al Milan. Tra ‘esclusioni contrattuali’ e infortuni, in

Spaghetteria Pizzeria - Pub

rossonero (e con la Nazionale) ha giocato la miseria di 490 minuti circa e, conti alla mano, questo vuol dire che ha disputato poco più di cinque partite intere. Un dato che non ha scoraggiato Pradè e Montella, che hanno voluto puntare lo stesso su di lui e sono fermamente convinti di vincere la scommessa. Adesso, forse, ci siamo davvero. Firenze aspetta di vedere Aquilani. Quello vero.

Via Vivaldi 45 - Scandicci tel. 055 755689

Sempre aperto dalle ore 19 a tarda notte

Model Store Via Provinciale 29/a - 33/b S.Piero a Sieve (FI) 50037

Modellismo e giocattoli a 360°

Tel. e fax 055 848313 - Cell. 327 6603215 - marco.modelstore@live.it

Ritaglia questo coupon:

sconto del 15%


Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

11

Fiorentina Lazio

Amarcord

QUELLA VOLTA CHE BATIGOL STROZZÒ ALLA LAZIO IL GRIDO DI VITTORIA E VALERIA ESULTÒ DA ULTRAS  

di RUBEN LOPES PEGNA

L

o spettacolo difficilmente è mancato nelle sfide tra Fiorentina e Lazio a Firenze. Le partite sono state molto spesso avvincenti, spettacolari e anche ricche di gol. Come quella di sabato 15 aprile 2000, valida per la quintultima giornata di campionato (il torneo era allora ancora a 18 squadre). L’atmosfera sugli spalti quel giorno è rovente e anche tesa. Ci sono molti tifosi romani, arrivati anche sprovvisti del biglietto, che creano numerosi disagi ai supporter gigliati. E così purtroppo si verificano anche diversi incidenti. Nell’anticipo pomeridiano comunque si affrontano due squadre in buona salute. I viola, reduci dal pareggio a San Siro per uno a uno con il Milan, cercano l’aggancio al settimo posto, valido per entrare in Coppa Uefa. La Lazio, invece, insidia la Juventus nella lotta per lo scudetto. Giovanni Trapattoni, tecnico dei gigliati, manda in campo la seguente formazione:  Toldo; Repka, Padalino, Pierini; Torricelli, Di Livio (Amoroso dal 74’), Rui Costa (Rossitto dal 72’), Heinrich (Tarozzi dal 45’); Chiesa, Batistuta, Mijatovic. E’ una formazione spregiudicata, visto che giocano tre punte, Chiesa, Batistuta e Mijatovic. E meno male che il Trap viene considerato da qualcuno un allenatore difensivista! Nella squadra biancazzurra, guidata dall’ex tecnico viola Sven Goran Eriksson (in riva all’Arno nel 1987/88 e nel 1988/89), ci sono tra gli altri Sinisa Mihajlovic, che guiderà la Fiorentina nel 2010/11 e nelle prime giornate del torneo successivo, il terzino Giuseppe Pancaro (a Firenze nel 2005/06) e poi Nedved, Veron, Boksic e

Salas, tanto per fare solamente alcuni nomi. Insomma la Lazio è davvero uno squadrone che mette paura. Roberto Mancini, futuro allenatore gigliato, allora trentaseienne, va inizialmente in panchina. Entrerà in campo soltanto nel corso del secondo tempo. L’incontro è subito avvincente e combattuto. E’ la Fiorentina ad aprire le danze.  Gabriel Batistuta  al 25’ sblocca il risultato, portando in vantaggio i viola. La gioia in campo e sugli spalti dura, però, poco. Non passano, infatti, che due minuti appena

quando  Pavel Nedved  agguanta il pareggio. La Lazio insiste. Capisce che i ragazzi del Trap sono in difficoltà. E poco dopo la mezz’ora, al 31’, colpisce ancora. E’ Boksic a realizzare la rete che porta la formazione di Eriksson sul due a uno. La gara ora sembra in discesa per i biancazzurri. La Fiorentina, però, ha il grande merito di non arrendersi e di credere nella possibilità quanto meno di pareggiare. Trapattoni scuote i suoi nell’intervallo. Li catechizza a dovere. Vuole una reazione. E dopo po-

chi minuti dall’inizio della riprelascia andare - lei sempre così irreprensibile ed educata come sa, al 9’, è Enrico Chiesa, futuro poche persone - e fa addirittulaziale, a firmare il gol del due ra il gesto dell’ombrello. Sono a due. Il ritmo a questo punto cose che possono capitare in scema. Le due squadre semuna gara così emozionante. brano quasi accontentarsi del Finisce così tre a tre, un match risultato di parità. Ma la gara si assolutamente vietato ai deinfiamma di nuovo nei minuti boli di cuore.  Il risultato, ad finali, che risultano elettrizzanti. ogni modo, è sostanzialmente Al 44’ l’arbitro Tombolini concegiusto. de, infatti, un calcio di rigore alla Al termine delle partite del Lazio. L’atmosfera a quel punto giorno successivo, a quattro diventa di nuovo incandescengiornate dalla fine, la Lazio si rite in campo e sugli spalti.  Sitrova al secondo posto a cinque nisa Mihajlovic  a un minuto lunghezze dalla Juventus. La dal 90’ comunque non si lascia Fiorentina è ottava a tre punti intimorire dai fischi che piovodall’Udinese. Il campionato, no dalle tribune e trasforma il però, finirà bene per entrampenalty, che riporta i biancazbe le squadre, che all’ultima zurri in vantaggio. Questa volta giornata raggiungeranno i loro sembra davvero finita per la obiettivi.  La Lazio, infatti, vinFiorentina. Ma non è così. I viola cerà lo scudetto e la Fiorentina hanno un sussulto di orgoglio . otterrà il settimo posto, che le E proprio al 90’ Batistuta realizconsentirà di giocare la Coppa za il gol dell’insperato pareggio. Uefa. Sugli spalti i tifosi impazziscono di gioia. La signora Valeria denis mariottini Cecchi Gori, la Impianti elettrici e riparazioni madre del Impianti antifurto presidente Condizionamento Vittorio, nel momento di Via B. Buozzi 12 - Tavarnuzze (Fi) grande denis2975@hotmail.it - cell. 339 2363557 felicità, si

S E C E RC H I U N P Ò DI EVAS ION E

LE CARCERI ì ercoled Ogni m E A PIZZ CINE on BOLLI ne c

RISTOR ANTE WINE BAR PIZZERIA

borazio in colla io e Giovanni g Ambro ari Tenute Folon

Tavoli ! all’aperto

UN CARCERE che non ti aspetti Per mangiare in libertà

Piazza Madonna delle Nevi, 3 (ex carcere Le Murate) ingresso da via Ghibellina o via dell’Agnolo tel. 055 2479327 aperto pranzo e cena fino alle 23,45 - wwww.ristorantelecarceri.it Prezzi dai 10 euro per pizza con bevanda ai 35/40 euro per carne o pesce

Mura in pietra, finiture di pregio, soffitti affrescati, porte e finestre che conservano antiche caratteristiche, come ad esempio le porte dei bagni, con tracce di disegni e messaggi dei detenuti. Una cornice intrigante e accogliente con il piacevole spazio esterno che si affaccia su una delle piazze rinate nell’ex complesso carcerario e dove si può gustare sia carne che pesce oltre a un’ottima pizza, alcuni nomi: Regina Coeli, Poggioreale, Ucciardone, Pianosa... Tra le specialità tortelli di radicchio, scrigno di pollo, polpo al radicchio, filetto di orata ... e dulcis in fondo, il tortino al cioccolato. Valida scelta di vini, oltre che di birre artigianali.


prestiti per tutti!!!!! Si concedono prestiti a tutti

Chiama con fiducia!! consulenza gratuita

con banche e finanziarie adatte a d ogni esigenza per........

055 318612

privati aziende extra comuntari protestati cattivi pagatori pensionati di qualsiasi età

convenzioni

prestiti Cessioni mutui fidejussioni

prestiti per tutti - via di peretola, 256 - 50145 firenze - tel. 055 318612 - fax 055 318612 e-mail: prestiti.pertutti@libero.it 1^ giornata Andata

Ritorno

25/8/2012 0-1 2-0 2-1 2-0 2-0 0-1 0-3 0-3 2-2 0-0

4^ giornata Andata 23/9/2012 1-0 1-1 0-3 0-0 0-2 2-0 0-1 1-1 1-1 2-1

-

Ritorno 3/2/2013

Atalanta-Palermo Bologna-Pescara Cagliari-Roma Catania-Napoli Inter-Siena Juventus-Chievo Lazio-Genoa Parma-Fiorentina Sampdoria-Torino Udinese-Milan

12^ giornata Andata 11/11/2012

-

Ritorno 7/4/2013

Atalanta-Inter Cagliari-Catania Chievo-Udinese Genoa-Napoli Lazio-Roma Milan-Fiorentina Palermo-Sampdoria Parma-Siena Pescara-Juventus Torino-Bologna

06/01/213

-

Atalanta-Lazio Chievo-Bologna Fiorentina-Udinese Genoa-Cagliari Juventus-Parma Milan-Sampdoria Palermo-Napoli Pescara-Inter Roma-Catania Siena-Torino

5^ giornata Andata

Ritorno

26/9/2012 2-1 0-2 0-0 1-1 2-0 3-0 1-0 1-1 1-0 0-0

10/2/2013

-

Catania-Atalanta Chievo-Inter Fiorentina-Juventus Genoa-Parma Milan-Cagliari Napoli-Lazio Pescara-Palermo Roma-Sampdoria Siena-Bologna Torino-Udinese

13^ giornata Andata 18/11/2012

-

Ritorno 14/4/2013

Bologna-Palermo Catania-Chievo Fiorentina-Atalanta Inter-Cagliari Juventus-Lazio Napoli-Milan Roma-Torino Sampdoria-Genoa Siena-Pescara Udinese-Parma

2^ giornata Andata 2/9/2012 1-3 1-1 3-2 1-3 3-0 2-1 2-0 2-1 3-0 1-4

Ritorno 20/1/2013

-

Bologna-Milan Cagliari-Atalanta Catania-Genoa Inter-Roma Lazio-Palermo Napoli-Fiorentina Parma-Chievo Sampdoria-Siena Torino-Pescara Udinese-Juventus

6^ giornata Andata 30/9/2012 1-5 4-0 1-2 2-1 4-1 2-1 4-1 1-1 0-1 0-0

-

Ritorno 17/2/2013

Atalanta-Torino Bologna-Catania Cagliari-Pescara Inter-Fiorentina Juventus-Roma Lazio-Siena Palermo-Chievo Parma-Milan Sampdoria-Napoli Udinese-Genoa

14^ giornata Andata 25/11/2012

-

3^ giornata Andata 16/9/2012 1-3 2-0 1-3 0-1 3-1 1-1 2-3 2-3 2-2 0-2

1-0 1-1 0-1 2-1 0-3 2-0 1-2 0-1

Atalanta-Genoa Cagliari-Napoli Chievo-Siena Lazio-Udinese Milan-Juventus Palermo-Catania Parma-Inter Pescara-Roma Sampdoria-Bologna Torino-Fiorentina

Chievo-Lazio Fiorentina-Catania Genoa-Juventus Milan-Atalanta Napoli-Parma Palermo-Cagliari Pescara-Sampdoria Roma-Bologna Siena-Udinese Torino-Inter

7/10/2012 2-1

21/4/2013

-

7^ giornata Andata 2-0

Ritorno

Ritorno 27/1/2013

-

Ritorno 24/2/2013

Catania-Parma Chievo-Sampdoria Fiorentina-Bologna Genoa-Palermo Milan-Inter Napoli-Udinese Pescara-Lazio Roma-Atalanta Siena-Juventus Torino-Cagliari

15^ giornata Andata 2/12/2012

-

Ritorno 28/4/2013

Bologna-Atalanta Catania-Milan Fiorentina-Sampdoria Genoa-Chievo Inter-Palermo Juventus-Torino Lazio-Parma Napoli-Pescara Siena-Roma Udinese-Cagliari

Metalli Preziosi DAL 2007 A SCANDICCI PER OFFRIRE

COMPETENZA E SERIETà ENTO PAGAM TANTI IN CON

SI ACQUISTA ORO E ARGENTO ALLA MASSIMA QUOTAZIONE DI MERCATO

pagamento immediato

METALLI PREZIOSI S.r.l. - Via Baccio da Montelupo, 15 Loc. Casellina Scandicci (Fi)

Tel. e Fax 055 7356742 - info@mporo.it - www.mporo.it

O COMPR ORO


CO.BRA.MA. CO.BRA.MA. srlsrl CO.BRA.MA. srl

Don Lorenzo Perosi, - Scandicci (FI)teltel 055-753371 Fax Fax055-7575484 055-7575484 www.cobrama.it www.cobrama.it ViaVia Don Perosi, 44 -4 Scandicci 055-753371 ViaLorenzo Don Lorenzo Perosi, - Scandicci(FI) (FI) tel 055-753371 Fax 055-7575484 www.cobrama.it La classifica

squadra

1) Juventus 2) Napoli 3) Lazio 4) Inter 5) Roma 6) Fiorentina 7) Catania

PARTITE

in casa

in trasferta

gol

P g v n p g v n p g v n p F S

squadra

22 8 7 1 0 4 4 0 0 4 3 1 0 19 4 19 8 6 1 1 4 4 0 0 4 2 1 1 14 5 18 8 6 0 2 4 3 0 1 4 3 0 1 15 8 18 8 6 0 2 4 2 0 2 4 4 0 0 13 6 14 8 4 2 2 4 1 2 1 4 3 0 1 18 13 12 8 3 3 2 4 3 1 0 4 0 2 2 9 7 11 8 3 2 3 4 3 1 0 4 0 1 3 9 13

PARTITE

in casa

in trasferta

gol

P g v n p g v n p g v n p F S

8)Sampdoria* 10 8 3 2 3 3 1 1 1 5 2 1 2 10 10 9) Torino* 9 8 2 4 2 4 1 1 2 4 1 3 0 5 4 10) Genoa 9 8 2 3 3 5 1 2 2 3 1 1 1 10 12 11) Parma 9 8 2 3 3 4 2 2 0 4 0 1 3 8 11 12) Udinese 9 8 2 3 3 4 2 1 1 4 0 2 2 8 11 13) Atalanta° 8 8 3 1 4 4 2 0 2 4 1 1 2 7 12 14) Cagliari 8 8 2 2 4 4 1 1 2 4 1 1 2 5 11

PARTITE

in casa

in trasferta

gol

squadra

P g v n p g v n p g v n p F S

15) Milan 16) Bologna 17) Chievo 18) Pescara 19) Palermo 20) Siena◆

7 8 2 1 5 4 1 3 3 4 1 1 2 9 10 7 8 2 1 5 3 1 1 1 5 1 0 4 9 11 7 8 2 1 5 5 2 1 2 3 0 0 3 7 15 7 8 2 1 5 4 1 0 3 4 1 1 2 6 15 6 8 1 3 4 4 1 2 1 4 0 1 3 6 11 2 8 2 2 4 4 1 2 1 4 1 0 3 9 10

Penalizzazioni: * -1 punto; ° -2 punti; ◆ -6 punti

Le soste Oltre a quelle di Natale (non si gioca domenica 30 dicembre, ma si riprende all’Epifania) e Pasqua, ci saranno altri “vuoti domenicali” in occasione degli impegni della Nazionale (9 settembre, 14 ottobre e 24 marzo).

8^ giornata Andata 21/10/2012 2-1 1-0 1-1 2-4 2-0 2-0 3-2 0-0 2-1 1-0

-

Ritorno 3/3/2013

Atalanta-Siena Cagliari-Bologna Chievo-Fiorentina Genoa-Roma Inter-Catania Juventus-Napoli Lazio-Milan Palermo-Torino Parma-Sampdoria Udinese-Pescara

16^ giornata Andata 9/12/2012

-

Ritorno 5/5/2013

Atalanta-Parma Bologna-Lazio Cagliari-Chievo Inter-Napoli Palermo-Juventus Pescara-Genoa Roma-Fiorentina Sampdoria-Udinese Siena-Catania Torino-Milan

9^ giornata Andata 28/10/2012

-

Ritorno 10/3/2013

16/12/2012

-

Ritorno 8/5/2013

Catania-Sampdoria Chievo-Roma Fiorentina-Siena Genoa-Torino Juventus-Atalanta Lazio-Inter Milan-Pescara Napoli-Bologna Parma-Cagliari Udinese-Palermo

31/10/2012

-

Bologna-Inter Catania-Juventus Fiorentina-Lazio Milan-Genoa Napoli-Chievo Pescara-Atalanta Roma-Udinese Sampdoria-Cagliari Siena-Palermo Torino-Parma

17^ giornata Andata

10^ giornata Andata

17/3/2013

Atalanta-Napoli Cagliari-Siena Chievo-Pescara Genoa-Fiorentina Inter-Sampdoria Juventus-Bologna Lazio-Torino Palermo-Milan Parma-Roma Udinese-Catania

18^ giornata Andata 22/12/2012

-

Ritorno

Ritorno 12/5/2013

Atalanta-Udinese Bologna-Parma Cagliari-Juventus Inter-Genoa Palermo-Fiorentina Pescara-Catania Roma-Milan Sampdoria-Lazio Siena-Napoli Torino-Chievo

11^ giornata Andata 4/11/2012

-

Bologna-Udinese Catania-Lazio Fiorentina-Cagliari Juventus-Inter Milan-Chievo Napoli-Torino Pescara-Parma Roma-Palermo Sampdoria-Atalanta Siena-Genoa

19^ giornata Andata 6/1/2012

-

Ritorno 30/3/2013

Ritorno 19/5/2013

Catania-Torino Chievo-Atalanta Fiorentina-Pescara Genoa-Bologna Juventus-Sampdoria Lazio-Cagliari Milan-Siena Napoli-Roma Parma-Palermo Udinese-Inter


Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Offerta riservata ai nuovi clienti che accreditano lo stipendio o la pensione su conto corrente. Possono accedere all’offerta, con gli stessi requisiti, anche i correntisti Carismi che presentano un nuovo cliente alla Banca. Per il dettaglio delle condizioni, le modalità di accesso ed i termini dell’offerta si rimanda al sito www.carismi.it.


Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

15

Fiorentina Lazio

La formazione

S

ettimana difficile da gestire per Montella a causa delle polemiche arbitrali che la Fiorentina ha giustamente sollevato dopo la direzione di gara di Guida in quel di Verona, che è costata la squalifica di due giocatori cardine come Roncaglia e Pizarro. L’Aeroplanino, per affrontare la Lazio, si affida ancora una volta al 3-5-2, anche perché i biancocelesti sono una delle squadre che fanno più densità a centrocampo di tutto il campionato. In porta andrà, come di consueto, Emiliano Viviano, mentre in difesa ci sarà il primo cambio. Stefan Savic prenderà sulla destra il posto di Roncaglia (in Nazionale ha giocato addirittura terzino destro in una difesa a quattro), con Gonzalo Rondriguez confermato al centro e Nenad Tomovic sulla sinistra. Gli esterni di centrocampo dovrebbero essere ancora una volta Cuadrado a destra e capitan Pasqual a sinistra. In mediana è sicuro del posto Borja Valero, mentre le altre due maglie se le contendono in quattro. Il ruolo di regista davanti alla difesa dovrebbe essere occupato da Ruben Olivera, che già contro il Bologna sostituì bene l’infortunato Pizarro. Sul centro destra il consueto ballottaggio tra Romulo, Migliaccio e Mati Fernandez, ma questa volta il cileno sembra favorito. In primo luogo perché ha smaltito le fatiche degli impegni con la Nazionale e poi perché Montella ha bisogno della sua qualità per costruire l’azione vista l’assenza

Aquilani scalpita per il rientro ma dovrebbe partire dalla panchina specializzato in

Le scelte di montella

LAVORI A CALCE RESTAURI CONSERVATIVI

Savic in difesa, ballottaggio per il vice-Pizarro di Pizarro in cabina di regia. La sorpresa dell’ultima ora può essere rappresentata dal ritorno di Aquilani. In attacco la Fiorentina non può prescindere da Stevan Jovetic, mentre il suo partner potrebbe essere ancora l’agguerrito Luca Toni, che dopo il palo a Verona e la reprimenda al fuoriclasse montenegrino ha una voglia matta di tornare a segnare. El Hamdaoui e Ljajic dovrebbero accomodarsi in panchina. Il problema maggiore per Petkovic, invece, è quello della gestione delle energie dopo la partita di Atene in Europa League, che ha visto la Lazio impegnata contro il Panathinaikos. Sicuro assente Marchetti, fra i pali ci sarà Bizzarri. La difesa a quattro potrebbe essere composta da Konko, Biava, Dias e Lulic (che non ha partecipato alla trasferta europea). Il folto centrocampo dovrebbe prevedere la presenza di Candreva, Ledesma e Gonzalez, con Mauri ed Hernanes a ridosso del solito Klose.

CD 1968 DI D’AMICO VINCENZO GIOVANNI

i.pennello@inwind.it www.ilpennellorestauri.com

STADIO Artemio Franchi - ORE 15.00 Fiorentina 3-5-2

Jovetic Pasqual Olivera

Tomovic

1 Viviano

Toni

Borja Valero

15 Savic, 2 G. Rodriguez, , 40 Tomovic;

Cuadrado Mati Fernadez

11 Cuadrado, 14 Mati Fernandez, 5 Olivera, 20 Borja Valero, 23 Pasqual;

G. Rodriguez Viviano

Savic

30 Toni, 8 Jovetic. Allenatore: Vincenzo Montella

Lazio 4-3-2-1 1 Bizzarri 29 Konko, 20 Biava, 3 Dias, 19 Lulic; 87 Candreva, 24 Ledesma, 15 Gonzalez;

Klose Mauri Hernanes Gonzalez Lulic

Ledesma Dias

Candreva Konko Biava Bizzarri

6 Mauri, 8 Hernanes; 11 Klose. Allenatore: Vladimir Petkovic

Via Tito Speri, 13a - Firenze Tel 055.3830082 Cell 347.6666657 email: cd1968damico@gmail.com

Condizionamento

Via Medici, 10 - San Piero A Sieve (Fi) TEL./FAX +39 055848489 MOB. 347 8103713

termoidraulica tubazione gas - antincendio ristrutturazioni edili chiavi in mano Assistenza/sostituzione Caldaie

A2srl


16

Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

Il Pungiglione

CARO LOTITO SPERIAMO CHE EUPALLA ABBIA SENSO DELLA GIUSTIZIA Il presidente della Lazio ha il coraggio di lamentarsi che le giuste rimostranze di parte viola per una serie di direzioni arbitrali a dir poco penalizzanti possano influire sul comportamento dell’arbitro di oggi. Ma chi era presidente della Lazio quando Rizzoli ‘massacrò’ i viola a Firenze facendolo vincere 3-2? O quando Rosetti, premiato poi come miglior arbitro italiano e mandato ai Mondiali, non si accorse che Zauri si era messo la maglia da portiere ed aveva parato con gran tuffo degno del miglior Buffon la conclusione vincente di Jorgensen all’Olimpico? Chi era presidente? Tal Lotito se non andiamo errati. Ed allora si lamentò? Fece sentire il suo grido di dolore? No, e allora taccia, anche adesso. E’ vero che ognuno porta l’acqua al suo mulino, però un pochino di senso del pudore non guasterebbe. E sbaglierebbe a pensare che un arbitro, che è un’emissione di questa Federazione, possa ‘favorire’ la Fiorentina contro una squadra di Roma. La Fiorentina non ha chiesto compensazioni, ha chiesto giustizia ma, evidentemente, anche questo è troppo, è una richiesta ritenuta inusitata ed inaccettabile. Perciò partano le api, arroventino i pungiglioni e pungano senza pietà, mentre i viola cercheranno di fare lo stesso sul campo. Se Eupalla ha un minimo senso della giustizia non può non giocare con noi.

Fiorentina Lazio

I’Nonno Pilade

FATEMI UN PIACERE, E VIEN LA LAZIO E UN FATE MARCA’ KLOSE

S

cordiamoci alla sverta di’ Guida, anche se con qui’ cognome a i’nonno e gni fa rihorda’ la Groria, lei sì che la valea la pena… Ma l’arbitro no, speriamo che un sia parente! E speriamo che l’abbian capita que’ cerpiconi che ce li mandano. Basta, e se ne vole uno normale, di quelli becchi e s’è belle consumao la razione pe’ tutto i’ campionato. Perché e un c’è miha da scherzare,  e vien la Lazio di’ monnezzaro  che a noi e la ci ha sempre portao un monte di dispiaceri, co’ i santo e co’ i’ profano, conditi anche da’ soliti dispetti arbitrali. O che ve lo rihordate i’Rizzoli, a que’ tempi  ladrone  apprendista, ma come l’avea ‘mparao bene e alla sverta! Quando e si dice la disposizione ne’ ragazzi! O quell’artro patentato di’ Rosetti con la parata di Zauri! I’monnezzaro e po’ dire icche gni pare, noi e s’è belle dato, ora e s’ha da aere e perché l’amicizia e la si mantenga, una cosa la vada e quell’artra la venga! E dean veni’ e tre punti e pochi discorsi, anche perché se si fa la conta di quelli che ci hanno rubao e si gioha gratisse pe’ du’ o tre partite. E mancheranno Facundo e i’Pecche e un n’è miha roba da poho. Meno male che l’Aquila (quello nostro, non qui’ pennuto dello stemma di’ mon-

nezzaro) e gli è tornao ‘n rampa di lancio e forse armeno un pezzo di partia e ce lo gioha. A i’ posto della roccia e dovrebbe gioha’ Savicce, che roccia e gli è anche lui, vediamo se la ci si cava. Davanti e si ritonfa su Lucone. Oh, di centrattacchi e un c’è che lui e a i’nonno gni garba, quindi gioha, armeno finché i’marocchino, che s’è fatto da’ la dieta da Frey, e un n’è tornao a dimensioni umane. Nasello e si dee svegliare poi, e un mi po’ miha gioha’ come co’ pandorai che tiraa e parea venisse da i rugbi, sempre a tre porte… Meta, e n’aesse ‘ndovinae metà, sie, tutte di fori e miha di poho.  E poi fatemi un piacere, e un fate marca’ Klose se no i’nonno e s’incazza davvero. E vu gni dae anche i’ cartellino viola a qui’ triccheballacche che ce n’ha combinae più di Carlo ‘n Francia? Peccato che un c’è Facundo se no e gliel’affidao a lui e vedea icche l’è bono pe’ la tosse! I’nonno e gli è belle ‘n bazzica e di già un po’ briaho perché una boccia alla salute di’ gobbo martedì sera e l’è belle andaa. Senza i’ dodicesimo e perdano anche da postini danesi, vaia vaia rediholi. Quell’artra l’è pronta pe’ festeggia’ e tre punti di oggi: Forza Violaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

materassi e reti

con l’acquisto di un materasso

riceverai in omaggio

il Guanciale dei tifosi ViOla!!!

Viale Baccio da Montelupo, 75 - Scandicci - Fi tel. 055 7351263


Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

Senza Filtro di Federico Pettini

C

i sono tanti motivi per cui uno beve. Chi lo fa per una donna, chi per il lavoro, chi per passare il tempo, magari guardando le papere che girano nello stagno in un parco. Alla fine, ci vuole sempre vicino un bicchiere. Come stasera, ancora una sera. Forse non dovevo trovarmi una ragazza che ha un locale che mi fornisce alcool a volontà. Bah. Forse, bevo per capire. Ci sono tante cose che non tornano, in questo calcio e in tutto quello che lo circonda. Mi ricordo di Klose, a Monaco. Mi ricordo di Platini che se la ride, come se il piano fosse andato in porto. Mi ricordo che quel Bayern arrivò in finale di Champions ‘rubando’ ancora, contro l’Inter  che aveva un certo Mourinho in panchina. Mi ricordo di Ovrebo, dell’espulsione di Gobbi, del gol di Kroldrup, di come ho imbrattato i muri di casa mia ribaltando il tavolo di cucina al novantesimo di quella partita di quel giorno. Di come, fosse la prima volta, mi sono guadagnato un altro pezzettino di inferno, più che di paradiso, nominando qualcuno a spro-

17

Fiorentina Lazio

Dal “Diaro di Charlie, 27/10”, luogo non definito

CARTELLINI VIOLA, GIALLI E ROSSI posito. Succede, ed è oggi a distanza di tempo, che Klose viene eletto a capo del fair play settimanale. E poi da chi? Da noi! Ma come diavolo (magari guadagno un pezzettino di paradiso) è possibile? Ma avete visto bene la scena oppure no? Quella in cui il buon tedesco prima segna di mano, sta pure per esultare, quando poi viene circondato da… ‘Napoli intera’… e allora sì, torna sui suoi passi. E noi lo si elegge come uomo-fair play. Il ‘candido pastore tedesco’. Ho la faccia rossa dalla rabbia o dalle risate. Non lo so, sarà il whisky. Intanto Klose ce lo ritroveremo davanti in questo duro match, finalizzatore spietato di una Lazio temibilissima, e magari ricorderemo quel gollettino in fuorigioco non solo di Monaco, ma anche dell’anno scorso. Ma erano altri tempi e… fortuna che son cambiati tutti. Oggi è una Fiorentina

completamente nuova. Una Fiorentina nella quale potrebbe rientrare Aquilani che, visto il suo passato romanista, potrà vedere il ‘biancoceleste’ nella stessa maniera in cui un toro vede il rosso. Rosso che proprio gli arbitri non sembrano voler tirar fuori quando c’è da sanzionare falli a nostro favore. Samuel, Natali, Dramè. Non sono pochi, e sono determinanti. Invece, ecco che t’arriva l’ammonizione a Roncaglia e Pizzaro che guarderanno dalla tribuna. Peccato, il ‘quattro’ su Klose l’avrei visto bene. Ma intanto Lotito è preoccupato che la sua Lazio possa essere in qualche modo la ‘vittima’ dei viola dopo che Pradè ha alzato un po’ la voce. Forse si è già scordato di quanto parla lui… Ma andiamo oltre. Sono le tre. Domani ho la trasmissione. Potessi dire la metà di quello che ben più illustri di me ragionano ogni giorno, salterebbe qualche testa. La mia, è saltata da un pezzo. Alla fine, ci vuole sempre vicino un bicchiere. Soundtrack Stupendo, Vasco Rossi

autoaccessori campo di marte

vasto assortimento di

catene da neve per tutti i tipi di veicoli

suv autovetture autocarri trasporto leggero

AMICI DI’

PONTE VECCHIO ...da Stefano

La cultura del mangiare toscano pizza - covaccini - insalate - sandwiches

Viale M. Fanti, 129 - Firenze - tel. 055 608105 www.autoaccessorifirenze.com - accessoricampodimarte@gmail.it

Via dei Bardi, 49/r - 50125 Firenze tel. e fax 055 285301 e-mail: amicidipontevecchio@live.it


Noi siamo VIOLA!

ESSO Mobil

NOI SIA

L DETTAGLIO DI MARCHI:

228 166 Lubrificanti800Firenze ESSO Mobil ficantifirenze.it - lubrifi@lubrificantifirenze.it

BRILLI • I • N •T • E • R • N • I di Brilli Giulio

VENDITA AL DETTAGLIO DI MARCHI:

Sede legale: Via Doccio, 2 - Pontassieve (FI) Cellulare: 335 7142848 Sede operativa: Via Aretina 269 Firenze Tel./fax: 055 6503837

800 228 Firenze 166 Lubrificanti ESSO Mobil www.lubrificantifirenze.it - lubrifi@lubrificantifirenze.it

etal working • detergenti • macchine & accessori • servizi • sicurezza ambientale lubrificanti • metal working • detergenti

macchine & accessori • servizi • sicurezza ambientale

info@brilliinterni.it www.brilliinterni.it

atignone, 78 int. - Calenzano (FI) - Tel. 055 8824954 - Fax 055 8826264 dell’Olmino - Colle Val d’Elsa (SI) - Tel. 0577 904061 - Fax 0577 904907 VENDITA AL DETTAGLIO DI MARCHI:

rificanti Firenze ESSO Mobil

800 228 166

lubrificanti • metal working • detergenti • macchine & accessori • servizi • sicurezza ambientale Via del Pratignone, 78 int. - Calenzano (FI) - Tel. 055 8824954 - Fax 055 8826264 Loc. Pian dell’Olmino - Colle Val d’Elsa (SI) - Tel. 0577 904061 - Fax 0577 904907

IO DI MARCHI:

SOLUZIONI IN CARTONGESSO

CONTROSOFFITTI A PARTIRE DA

25€

al mq2

ISOLAMENTO TERMOACUSTICO (cappotti termici per pareti esterne)

CAPPOTTI TERMICI A PARTIRE DA

45€

al mq2

ADEGUAMENTI ANTINCENDIO

www.lubrificantifirenze.it - lubrifi@lubrificantifirenze.it

800 228 166 lubrificanti • metal working • detergenti • macchine & accessori • servizi • sicurezza ambientale

firenze.it - lubrifi@lubrificantifirenze.it Via del Pratignone, 78 Via int. -del Calenzano (FI) Tel. - Fax(FI) 055 8826264 Pratignone, 78 055 int. -8824954 Calenzano - Tel. 055 8824954 - Fax 055 8826264

Loc. Pian dell’Olmino -Loc. CollePian Val d’Elsa (SI) Tel.- 0577 - Fax(SI) 0577 904907 dell’Olmino Colle904061 Val d’Elsa - Tel. 0577 904061 - Fax 0577 904907

www.lubrificantifirenze.it - lubrifi@lubrificantifirenze.it

ng • detergenti • macchine & accessori • servizi • sicurezza ambientale

Sport club

8 int. - Calenzano (FI) - Tel. 055 8824954 - Fax 055 8826264 - Colle Val d’Elsa (SI) - Tel. 0577 904061 - Fax 0577 904907

Da trent’anni ci occupiamo di sport a Firenze www.sportclubshop.it Via Lungo l’Africo 12-14-16-18-20r Tel. 055 678868 - Fax 055 6529716 e-mail: gherardobencini@tiscali.it

BRILLI INTERNI

offre numerosi servizi: rifiniture per spazi interni ed esterni di uffici, negozi e abitazioni.


Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

L’Evento

Un ciclo di incontri al Torrino di Santa Rosa: dalla pallavolo alla boxe, dal calcio al ciclismo

di Michela Lanza

D

19

Fiorentina Lazio

omani, lunedì 29 ottobre, grande evento dedicato allo sport e alla letteratura al  Torrino di Santa Rosa. Infatti, presso il noto ‘Torrino’ (lungarno Soderini, alle ore 21.15) avrà luogo la presentazione (anzi, la ripresentazione) del libro  ‘Il mito Ruini – 10 anni di fuoco 1963-1973’,  a cura di Luca Giannelli. La serata, alla quale parteciperanno Elio Sità (presidente Fipav Toscana), i mitici biancorossi di allora, le ragazze del Bisonte (A2), la squadra della San Michele (B1) e della Savino Del Bene Scandicci (sempre B1), sarà condotta dal giornalista sportivo de La Nazione Alessandro Fiesoli. Nell’anno (il 2012) in cui Firenze è stata orgogliosamente, e lo è ancora, Città Europea dello Sport (titolo ‘Firenze European City of Sport 2012’ conferitole ufficialmente a Bruxelles il 30 novembre del 2011), non poteva mancare una manifestazione così gratificante, gloriosa ma allo stesso tempo tradizionale, per gli sportivi fiorentini. E questa ‘chicca’(o serata) che lega la passione sportiva alla cultura letteraria e

QUANDO LO SPORT SI SPOSA CON LA LETTERATURA che orienta la lente d’ingrandimento sulla celebre squadra di pallavolisti dei Vigili del Fuoco fondata 50 anni fa (nel 1962) dall’Architetto Gherardelli, è solamente la prima di un ciclo di sei perle (dal nome ‘I lunedì del Torrino – serate di sport e letteratura’) che riguardano lo sport a Firenze e i suoi personaggi e che tutti, proprio tutti, potranno avere il piacere di seguire e applaudire. L’evento, organizzato dall’Associazione Rondinella del Torrino in collaborazione con la Biblioteca d’Oltrarno e con il patrocinio del Comune di Firenze e del Quartiere 1, prevede l’ingresso libero e sarà preceduto da un apericena a buffet (dal costo di 5 euro) che avrà inizio alle ore 20 (per prenotazioni 055 213921 – 331 6545552).

Il Calendario

29 ottobre: “Il mito Ruini – 10 anni di fuoco 1963-1973” a cura di Luca Giannelli  5 novembre: “In tensione, la storia di Leonard Bundu” di Michela Lanza 12 novembre: “Antognoni, 10 modi per dirti ti amo” di Luca Calamai 19 novembre: “Andiamo a Correre” di Fulvio Massini 26 novembre: “Il calcio fiorentino. Le origini, le partite gloriose, i protagonisti” di Sandro Bennucci, Uberto Bini, Filippo Giovannelli 3 dicembre: “Gino Bartali, mio papà” di Andrea Bartali

TECA BIBP iLIO etro Thouar

O

D’OLTRARN

orrino” T l e d ì d e n u l I “

LIOTECA BIB uar Pietro Tho O

no

inella del Torri

Associazione Rond

Serate di sport

Torrino di Santa

e letteratura

D’OLTRARN

TECA BIBP iLIO etro Thouar

O

D’OLTRARN

Rosa, lungarno

ero

.15. Ingresso lib

Soderini 2 ore 21

29 ottobre

– 10 anni “Il mito Ruini 63-1973” di fuoco 19 Giannelli

1963-64

a cura di Luca

Partecipano: na ente Fipav Tosca Elio Sità, presid di allora ssi oro nc bia i i mitic onte (A2), le ragazze del Bis 1) (B ele ich M San Scandicci (B1) Savino Del Bene Nazione ndro Fiesoli, La ssa Ale e: uc nd Co o). na a buffet (5 eur Dalle 20 aperice 331/6545552 – 1 92 13 5/2 Info: 05

1964-65

IL MITO

RUINI

OCO

10 ANNI DI FU

1963

1973

1967-68

1970-71

1972-73

col patrocinio di:

alè viola alè viola

Via del corso, 58/r - Firenze - Tel. 055 295306 - clasmo@libero.it - www.aleviola.net


20 Calcio e Musica di Michela LANZA

Q

uest’oggi il  Brivido Sportivo  è andato alla scoperta di un giovane talento fiorentino che ha realizzato il suo sogno di diventare un cantautore e di pubblicare un cd tutto suo. Molto alla mano, gentile, umile e genuino,  Matteo Moranduzzo  ha raccontato in esclusiva al Brivido com’è nata la sua passione per la musica, i segreti della sua prima ‘creatura’ dal titolo  ‘Corona’  (che per il momento è disponibile solo in digital download, su iTunes, Amazon, eMusic , ma presto sarà disponibile anche ‘fisicamente’, ndr), i suoi sogni e anche il suo amore per la Fiorentina. Sì, perché oltre ad avere nel dna l’arte della musica, nelle sue vene scorre sangue viola. Partiamo dalla nascita della passione per la musica… «La passione per la musica in realtà non è nata in un momento preciso, perché c’è sempre stata. L’ho sempre avuta, ho sempre ‘strimpellato’ da tastiere giocattolo a strumenti vari. Sono sempre stato autodidatta fino ai 16-17 anni, momento in cui ho sentito l’esigenza di studiare canto e di affinare quelli che sono i lati tecnici che occorrono per scrivere, piuttosto che per cantare, al fine di cercare di far diventare la mia passione una vera e propria professione. E poi un incontro. La mia passione si è tramutata in qualcosa di più di un hobby da quando ho conosciuto Riccardo Mori (chitarrista acustico di Vasco Rossi, con il quale ha fatto tutte le tournée dal 2004 al 2007). Gli ho fatto ascoltare alcuni miei lavori con la chitarra, anche se all’epoca conoscevo 3-4 accordi, gli ho presentato alcune mie idee e lui, che ha visto nei miei prodotti qualcosa di buono, mi ha aiutato nello sviluppo di queste idee che sono diventate, di fatto, canzoni e che hanno in sostanza formato quello che è il mio primo album». In che occasione ha conosciuto Riccardo Mori? «Quando mi sono iscritto all’Accademia Musicale e lui era il mio insegnante di chitarra. Un rapporto allievo-insegnante che si è tramutato ben presto in un rapporto di collaborazione, nel momento in cui le nostre lezioni sono diventate ore dedicate alla composizione del cd». Se volessimo focalizzare una data… cantautore da quando? «Forse ancora non lo sono neanche al 100%. È un percorso anche di maturità di vita. Secondo me si diventa realmente cantautori quando quello che si scrive viene dalla pancia. Quando riusciamo a riportare in musica ciò che veramente si pensa. In questa fase della mia giovane carriera, sto scrivendo personalmente dei testi dei quali sono davvero soddisfatto perché so che racchiudono realmente ciò

Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

Fiorentina Lazio

Alla scoperta del giovane cantautore fiorentino Matteo Moranduzzo, tra musica, sogni e Fiorentina

PRESENTO LA MIA ‘CORONA’, AMMIRO RONCAGLIA E VORREI SCRIVERE UNA CANZONE PER BATI ‘BOMBER ROCK’

che penso. Questo credo sia quello che può far fare il salto di qualità». Nel frattempo è ‘nata’ la sua prima creatura: il primo cd dal titolo ‘Corona’. Perché questo nome? «‘Corona’, che è di fatto anche la prima track dell’album, è un titolo che vuole essere una provocazione perché si riferisce a quello che è il personaggio credo più costruito della televisione. Io non credo che Fabrizio Corona sia quello che vediamo in tv. Credo piuttosto che sia un prodotto mediatico costruito appositamente per fare audience. Questo aspetto lo riscontro in tanti ragazzi, in tante persone: il fatto di mettersi delle maschere che sono delle protezioni, con le quali confrontarsi con la società per evitare e scansare giudizi. Penso che alla fine si vive una volta sola e che si debba cercare di approfittare di questo breve lasso di tempo per lasciare qualcosa di proprio, per non andarsene lasciando di fatto solo una maschera. Nel pezzo infatti consiglio a tutti di aprirsi di più, di parlare di più con le persone alle quali tengono per lasciare quello che è il vero ‘io’». All’interno del cd ci sono 14 brani. Testi che hanno per oggetto svariate tematiche e dove non figura solo l’amore, ma dove l’attualità spicca. Ci racconta il perché di questa scelta? «Intanto devo fare una parentesi: sulla scrittura dei testi è stato fondamentale Riccardo (Mori, ndr). Lui ha un’esperienza che è scritta sul suo curriculum ed

è una persona che ha ascoltato tantissima musica, soprattutto rock inglese e rock americano, dove i testi non si basano tanto sul romanticismo italiano o tematiche sentimentali, ma principalmente su temi attuali. Sono testi molto più diretti: basta ascoltare Bowie o i Talking Heads per evincere questo. E proprio grazie alla sua esperienza, è stato bravo a farmi capire questa cosa e a portare un po’ di metodo di scrittura inglese su dei pezzi rock italiani. Magari potevo rischiare di scrivere canzoni che toccassero solo tematiche sentimentali visto che il rock italiano (rock o pop a seconda di come uno vuole inquadrare in cd) è più improntato su quello, ma grazie a lui mi sono lasciato andare all’influenza anglo-americana. Per questo i testi toccano svariate tematiche. Testi che tra l’altro sono nati quasi tutti da dialoghi tra me e Riccardo, da modi di vedere determinate situazioni, magari da idee diverse ma che possono rispecchiare i punti di vista di più persone. Così, via via che discutevamo di attualità, cercavamo di snocciolare quelle che erano le questioni di un determinato argomento e ne facevamo di fatto un testo». Album più rock o più pop? «E’ un cd forse più rock, ma ci sono anche dei pezzi pop. ‘Luci spente’ è un classico esempio di canzone pop italiana anni Cinquanta». L’argomento o la canzone alla quale è più affezionato? «Sia gli argomenti che le canzoni che mi stanno più a cuore sono senza dubbio ‘Corona’ e ‘Fiume’,

brano che ho scritto in seguito ad un mio viaggio in Africa, in Tanzania, fatto nel 2009, che tocca tematiche sociali importanti. Dal viaggio in Africa ho imparato da bambini di 10 anni che sapersi accontentare delle piccole cose che la vita ci regala, significa essere più grandi di quello che l’età anagrafica dimostra. Di fatto, ho imparato più da loro che da tante persone mature e con un vissuto alle spalle. Ricordo bene di come questi bambini, appena ci videro (non ero solo) nella loro terra, ci vennero dietro, ci passarono avanti e ci portarono fino al fiume del loro paese per indicarcelo felici di farci conoscere qualcosa che apparteneva loro. E, una volta arrivati al fiume, ci invitarono a fare il bagno con loro: si spogliarono dei loro vestiti e si tuffarono in acqua. Nuotavano, scherzavano e ridevano davanti ai nostri occhi. Personalmente, davanti a questa scena meravigliosa, ho identificato questo fiume come il fiume che libera dalle problematiche del loro status di vita. Problematiche che per loro vogliono dire ‘mangio, non mangio’, ‘ci sono, non ci sono’, ‘mi ammalo di malaria o di una dissenteria’. Non hanno certo il tempo, né la possibilità di pensare ad avere o meno l’iPhone». A proposito di iPhone: è con quello, però, che lei ha registrato le voci di questi bambini… «Sì, esatto. Ho registrato le loro voci felici che ho inserito nel cd. Mi fa piacere ricordare, infatti, che nella parte finale della canzone ‘Fiume’ si possono sentire le voci di questi bambini gioio-

si. Cori di bambini e suore che emettono versi che a noi appaiono strani ma che per loro sono un modo per dimostrare uno status di felicità». Qual è il suo autore preferito? «Per quello che ha fatto, per la sua coerenza in tutto quello che scriveva e nel suo percorso artistico, direi Lucio Battisti. È stata una persona in ambito musicale estremamente perfezionista, non era mai contento di quello che faceva e non si sentiva mai arrivato. Negli anni ha modificato il modo di scrivere e di comporre. Negli ultimi dischi che ha fatto non è stato compreso dalla massa, ma ha regalato ai musicisti una fonte d’ispirazione allucinante. Mi piacerebbe citare anche Lucio Dalla, che a livello soprattutto di vocalità ha fatto delle ricerche e degli studi che hanno avvicinato quello che è il metodo del canto leggero a quello che è il metodo del canto lirico. Adoro le persone che hanno sperimentato e che hanno lasciato ai giovani, che hanno questa passione, fonti di ispirazione per portare avanti quelli che erano i loro metodi». Dopo questo primo cd, cosa si aspetta dal futuro? «Sto già lavorando al secondo cd, perché ho una voglia matta di scrivere. Ma parallelamente lavoro sulla promozione del primo lavoro, ovviamente. Quindi mi aspetto di andare avanti». Cosa ne pensa dei reality? «Penso che siano un grandissimo mezzo per accelerare quella che può essere una possibile carriera. Però, chi ha partecipato


21

Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

Fiorentina Lazio

ad un reality show ed è uscito alla prima, seconda, terza puntata, lo sconsiglia vivamente a chi non è pronto, a chi non ha le fondamenta per essere giudicato da un pubblico vero. L’impatto è forte. Il punto è questo: se partecipi ad un reality ed hai delle fondamenta forti, hai la possibilità di arrivare e confermarti (vedi Noemi, vedi Mengoni). Ma loro sono solamente due di decine e decine di ragazzi che sono entrati in un reality. So per certo di ragazzi che sono usciti e sono caduti in una forte depressione in seguito al fatto di essersi trovati ad un passo dal successo e non aver retto il confronto con il pubblico che è spietato, perché non gli interessa se sei più o meno emotivo e giudica per quello che sei in quel momento».

nella società moderna. Una lotta dove alla fine non vince nessuno e che, se vogliamo, riflette un po’ quello che è stato il rapporto tifosi-squadra (nel suo insieme, societàgiocatori) soprattutto negli ultimi anni: i tifosi si aspettavano dalla squadra sempre qualcosa di più, i giocatori e la società si aspettavano che i tifosi li aiutassero anche nel momento del bisogno. Una sorta di scontro nel quale, però, è prevalso sempre e solo l’amore nei confronti della Fiorentina».

Un pensiero a Sanremo? «E’ uno dei miei sogni perché nonostante tutto, rimane sempre il palcoscenico più prestigioso per un cantautore o per un cantante. E la speranza è che il sogno diventi realtà. Il 7 novembre prossimo andrò a Sanremo per le prime selezioni in vista del Festival e là sarò valutato da una commissione della quale faranno parte Andrea Mirò (in qualità di presidente), Niccolò Agliardi e Omar Pedrini. Che dire, è una speranza. Tutto qua».

Dove pensa possa arrivare questa squadra? «Con umiltà può arrivare lontano perché la squadra c’è, gioca e lo sta dimostrando. Passo dopo passo, senza voler strafare, potrà arrivare (mi auguro) in Europa, che sia League o Champions a me andrebbe bene lo stesso». Arbitri permettendo… «Effettivamente quest’anno ci stanno penalizzando in maniera evidente». Chi avrebbe il piacere di togliere alla Lazio nella gara di oggi?

A proposito… lo sa che lei ed Omar Pedrini avete un amico in comune?

«Klose a parte, toglierei alla Lazio Hernanes, che quest’anno mi sembra sia in una forma particolarmente strepitosa. E poi è un giocatore che ha già fatto male alla Fiorentina, se non mi sbaglio anche lo scorso anno».

«Ah sì?».

Chi l’ha sorpresa maggiormente, invece, dei viola?

Sì, ed è Emiliano Viviano. Il noto cantante e chitarrista è amico di Emiliano e di sua moglie Manuela ed è addirittura stato padrino della primogenita della coppia, Viola. Ecco, lei e Viviano, come vi siete conosciuti?

«Ce ne sono tanti. Devo dire però che un giocatore come Pizarro già tutti lo conoscevamo, gente come Borja Valero e Gonzalo Rodriguez avevamo già avuto la possibilità di vederli in Europa, quindi dico Roncaglia, perché non lo conoscevo. È arrivato a parametro zero destando scetticismo, per poi dimostrare tutto il suo valore».

«Le nostre famiglie si conoscono praticamente da sempre. Noi due, invece, ci siamo conosciuti all’isola d’Elba tramite un carissimo amico comune che giocava all’epoca nella Primavera della Fiorentina insieme ad Emiliano, ovvero Zagaglioni. In quel periodo – era l’inizio del Duemila – durante l’estate sia io che Jacopo (Zagaglioni, ndr) andavamo all’Elba. Un anno lui ospitò al mare anche Viviano, cosicché passammo le vacanze insieme (per due anni consecutivi) e avemmo modo di conoscerci bene, di uscire poi anche a Firenze, di andare a cena fuori e di sentirci spesso. Poi, in seguito al fallimento della Fiorentina, Emiliano si trasferì a Brescia e non abbiamo più avuto tante occasioni per vederci o sentirci. Adesso sono contento del fatto che sia tornato a Firenze da titolare della prima squadra, da amico e da tifoso». E lo sa che Viviano è un ottimo cantante? La moglie Manuela ha raccontato in un’esclusiva al Brivido Sportivo che se non avesse fatto il calciatore, probabilmente, sarebbe stato un buon rockettaro… «Bene, allora gli chiederò di cantare una canzone insieme…». Abbiamo introdotto l’argomento Fiorentina con Viviano perché lei è anche un grande tifoso viola. Che canzone dedicherebbe alla Fiorentina di Montella? «Gli dedicherei ‘La partita’. È un pezzo molto rock. Gli dedicherei quello per il titolo, anche se di fatto non parla di Fiorentina, ma di uno scontro tra un ragazzo e una ragazza. Una lotta per capire chi dei due cede all’altro, ispirata dallo scambio di ruoli al quale abbiamo assistito

come un giocatore come lui potesse andare via, potesse essere ceduto. Doveva finire la carriera a Firenze! Poi si è capito che la sua cessione era anche necessaria e, alla fine, sono contento che abbia vinto uno scudetto con 20 gol all’attivo a 32 anni. La canzone, si, la dedicherei a lui».

Infine se dovesse scrivere una canzone per un giocatore della storia della Fiorentina, su chi si concentrerebbe? «Non ho dubbi: la scriverei a Bati, giocatore… molto rock. Batistuta, per un certo periodo della mia vita, è stato ‘La’ Fiorentina. All’epoca di Antognoni non ero ancora nato, all’epoca di Baggio ero troppo piccolo, mentre il periodo di Bati l’ho vissuto e vissuto bene: c’era lui, il Re Leone, tutte le domeniche faceva gol e andava a festeggiare quando alla bandierina, quando con la mitraglia. Mi ha dato infinite, innumerevoli gioie e, purtroppo, una grande delusione quando è andato via da Firenze per approdare alla Roma. In quel momento non capivo

AmICI dEl PANE

PANIFICIO • PASTICCERIA • FOCACCERIA

il pomeriggio! e h c n a lda a c a iat c c a i Pane, lci e sch i Nostri punti vendita do Via Agostino di Duccio, 36 -Tel. 055 700141 Via di Scandicci (Torregalli) - Tel. 055 255998


22

Il Brivido Sportivo STADIO - 28 ottobre 2012 -

Il Ricordo di michela lanza

N

on sembra vero, sembra ieri, ma è già passato più un anno da quel maledetto 23 ottobre 2011 in cui Marco Simoncelli ha perso disgraziatamente e ingiustamente la vita a 24 anni mentre gareggiava, sgasava in moto sul circuito di Sepang nel Gp della Malesia. Un anno, ma il suo volto, il suo sorriso, i suoi innumerevoli e voluminosi capelli, il suo stato d’animo costantemente allegro e brioso e il suo numero ‘58’ sono ancora vivi, davanti agli occhi di ogni italiano, di ogni sportivo, di ogni famiglia, perché come fin troppo spesso è stato scritto e detto, SuperSic era un sorridente ragazzo della porta accanto, uno di quelli che ti trasmettono serenità e positività. Ed il suo ricordo è ancora vivo anche e soprattutto nella mente di chi lo viveva nella quotidianità, dalla famiglia, da papà Paolo e mamma Rossella (che hanno voluto regalare ai suoi fans e non solo un libro dal titolo ‘Il nostro Sic’ in cui hanno raccontato tanti aneddoti e ripercorso la breve vita di Marco), ai colleghi, come l’amico Valentino Rossi che lo ha commemorato con un tweet martedì scorso, 23 ottobre 2012, nel giorno del primo anniversario della sua scomparsa,

Fiorentina Lazio

‘SIC’ A UN ANNO DALLA SCOMPARSA (“Dopo un anno quaggiù va avanti tutto come al solito, però senza di te non è più la stessa cosa. Ciao Sic, ci manchi”) e che ha raccontato di averlo sognato più di una volta in questo anno, di averlo visto ridere e contento. Anche il destino, però, ha voluto onorare la memoria di Simoncelli. Domenica scorsa a Sepang, proprio sul circuito dove ha perso la vita il Sic, si è abbattuta una copiosa pioggia che non ha permesso il regolare svolgimento del Gp della Malesia, sospeso dai giudici a 7 giri dal termine a causa dell’intensificarsi della precipitazione. È come se il destino ci avesse messo lo zampino. Come se a soli due giorni dalla disgraziata ricorrenza, da lassù qualcuno avesse deciso di non voler veder correre nessuno in pista per rispetto di chi proprio lì aveva perso la vita. È come se anche il cielo volesse partecipare al lutto e al ricordo di un pilota che non c’è più, ma soprattutto di una persona stimata da tutto il mondo. Così anche il Brivido Sportivo, con queste poche righe che non riescono a raccontare appieno l’emozione e il dolore di chi resta a dispetto di chi purtroppo non

La Taverna di

Castruccio

Ristorante - Pizzeria - Enoteca - Birre Speciali

c’è più, ha voluto ricordare Marco Simoncelli, scomparso prematuramente, così come vuol ricordare, a poco più di sei mesi dalla sua morte, il calciatore Piermario Morosini, schierandosi in maniera netta e forte al fianco del Livorno che ha dovuto sopportare insulti da parte di un gruppo incivile e meschino di tifosi del Verona che hanno tentato di infangare, con cori vergognosi, la memoria del calciatore amaranto, anch’egli animo troppo giovane per poter scusare il destino che lo ha portato via. E ancora, il Brivido si schiera al fianco di tutti quei giovani sconosciuti che purtroppo, ogni giorno, perdono la vita senza fare notizia come un campione di motociclismo diventato ‘vip’ senza volerlo o come un calciatore di pallone

reso famoso più dalla sua tragica morte sul campo che dalla sua carriera in vita. Perché le ‘morti‘ sono tutte uguali... Ma Simoncelli era di più: non era solo un campione, non era solo un numero 1. Era un simbolo pulito del nostro Paese, un’icona di quella che nello sport si usa chiamare ‘concorrenza leale’. Era tutto quello che ha a che vedere con l’etica sportiva, con la lealtà e con le regole dello sport. Per questo il mondo grida ancora oggi: Ciao Sic! E lui, spavaldo, se ne starà ancora lì… a guardare la penultima tappa del Gp sul circuito di Philips Island in Australia.

RICEVITORIA - TABACCHERIA EDICOLA

La Taverna di

di Lancioni Massimiliano

Castruccio

APERTO tutte le domeniche

Ristorante - Pizzeria - Enoteca - Birre Speciali Via Pisana 129/a, Scandicci (FI)

tel. 055 751198 IZZERIA

OSTERIA P

ERIA

IZZ OSTERIA P

chine

a Slot M

VIA PONCHIELLI 54 - SCANDICCI - FIRENZE

Degu prove Vasto

Degustazioni e vendita vini Degustazioni e vendita vini da tutta italia. Se ven provenienti DA Nprovenienti borgo OI PUOI TR da tutta italia. Vasto assortimento di birra artigianal OVARE il vost LE VEVasto assortimento di birra artigianale Enoteca RE SPECIA Se venite a trovarci nell’antico LITA’ COCSe COLvenite trovarci nell’antico I ,PEPaOS borgo di Scarperia soddisferemo O, PASborgo di Scarperia soddisferemo il vostro palato con ilsalumi TAEnoteca FRESCA .. Chiuso lunedì e formagg il vostro palato con salumi e formaggi locali.15/a Scarperia Via Roma,

DA NOI P UOI TROVA RE LE VERE S P E C IA L ITA’ ViaVia di Signano, Pisana 27 129/a, Scandicci (FI) COCCOLI , PEPOSO, U Enoteca Loc. San Giusto N’ANGOL PASTA FR Tel. 055 846170 - www.vin O DI CHIA ESCA .. NTI Scandicci (Fi) A SCANDIC UN ANGOL Chiuso CilI.lunedì Tel. 055 2571893 O DI CHIA N T Chiuso il lunedì Via Roma, 15/a Scarperia I A SCANDIC Aperto: mart. / dom. C I. Via Roma, 15/a Scarperia Tel. 055 846170 - www.vino-vendita.it Chiuso il lunedi’ Tel. 055 846170 - www.vino-vendita.it

tel. 055 751198


23


fuochi d’artificio vastissimo assortimento di fuochi artificiali ed articoli per feste, botti, fontane luminose! SPETTACOLI E SCRITTE PIROTECNICHE PERSONALIZZATE

RENDI SPECIALE IL TUO MATRIMONIO

CON FUOCHI D’ARTIFICIO E SCRITTE PIROTECNICHE!!!

NOLEGGIO: Spara coriandoli con telecomando Macchina per le bolle Macchina crea fumo Via Palazzo dei Diavoli, 12/A- Firenze Cell. 333.5442766 - www.ilpetardo.it


Il Brivido Sportivo Stadio Fiorentina-Lazio del 28/10/2012