Page 1

Osteria Tripperia Il Magazzino

Osteria Tripperia Il Magazzino

Osteria Tripperia

Firenze Piazza della Passera, n° 2/3 nero

Il Magazzino

tel. 055 215969

Piazza della Passera, 2/3 nero - Firenze tel. 055 215969

anno

87 - n .32 - M ercoledì 11

settembre

2013

COPIA OMA GGIO

Piazza della Passera, 2/3 nero - Firenze tel. 055 215969

Stagione Viola

Gabriele Cupaiolo

Impianti elettrici, Antenne, Allarmi, Automazione cancelli, Domotica

Motori Per Passione

% ESENTE IVA 21 LE 65% A SC FI DETRAZIONE

Via Di Carraia, 24 - Firenze (FI)

fino al 31/12/2013

Tel. 055 374249 www.autostorefirenze.it

Prato - Pistoia - Firenze

Settimanale di critica e attualità sportiva

gabripn@gmail.com - cell. 338.8956806

Fondato nel 1927

Occhi su Neto

Mercato

L'Esclusiva

Battara e Bardin passano ai raggi X il brasiliano viola

Da Verratti a Kaboul: le operazioni si fanno adesso

Birindelli: “Montella, un fenomeno in panchina”

a pagina 4

a pagina 3

a pagina 6

MISSIONE VOLATA Ciak, atto primo

lata o V ione Miss la

tel n o V. M

L’editoriale

La grande scommessa di Montella tuttofare E’ LUI DA ADESSO AL 2017 A GUIDARE IL GRUPPO

di Alessandro Rialti

A

llenatore, manager, tifoso innamorato, direttore di orchestra e medico preoccupato, non ci sono dubbi

sul fatto che Vincenzo Montella sia tutte queste cose. Un anno fa ha costruito una squadra che giocava spagnolo, tocchetti e improvvise accelerazioni. Oppure cercando con lanci profondi

MANUTENZIONE CONDIZIONATORI

70 €

A SOLO

IVA

COMPRESA

numero verde

800 148 999

Pasqual o Cuadrado e lasciando ai due esterni ampia facoltà di accentrare oppure arrivare sulla fascia per il cross. Palla a terra quasi sempre. Ora che ha avuto il giocatore che sognava, Mario

ELETTRAUTO

Gomez, sta ripensando al modo miglior di far girare la squadra, ancora un buon possesso palla ma anche lanci per il tedescone che sa come difendere il pallone e far salire la squadra, oppure

ELETTRAUTO

SPAGNESISERVICE DA OLTRE 30 ANNI AL VOSTRO SERVIZIO

DA OLTRE 30 ANNI AL VOSTRO SERVIZIO

HI-FI MARCHE CLIMATIZZATORI ■ CLIMATIZZATORI HI-FIDELLE DELLE MIGLIORI MIGLIORI MARCHE ANTIFURTI LOCALIZZATORISATELLITARI SATELLITARI■ ■ ANTIFURTI EE LOCALIZZATORI DIAGNOSI ELETTRONICA E MOTO DIAGNOSI ELETTRONICA ■ACCESSORI ACCESSORI AUTOAUTO E MOTO

Via Aretina, 48/a/r - Firenze

#

CON QUESTO TAGLIANDO AVRAI DIRITTO

a 10 € di SCONTO offerta non cumulabile/ valida fino al 30/09/13

SpagnesiService

SpagnesiService - Via Galcianese, - 59100 Prato Via Galcianese, 75/b 75/b - Prato Tel.Tel. e fax 0574 27903 - E-mail: spagnesi@infinito.it e fax 0574 27903 - spagnesit@infinito.it

www.elettrautospagnesi.com www.elettrautospagnesi.it

puntando sulla strana coppia, appunto ancora Gomez con Pepito Rossi accanto, a cercarsi, uno facendo la guerra fisica con

Segue in ultima

OpenscuolaDancedi danza GIOCO DANZA PROPEDEUTICA DANZA CLASSICA REPERTORIO MODERN JAZZ CONTEMPORANEO HIP- HOP GINNASTICA DOLCE BOOGIE - WOOGIE

UNA SETTIM ANA DI PROVA GRATUITA

NOVITà ZUMBA KIDS DISCO DANCE BACHATA SALSA PORTORICANA PILATES ZUMBA FITNESS DANZA DEL VENTRE YOGA e YOGA OVER 50

Open Dance - Scuola di Danza - Firenze - Via Lunga, 137 (zona Isolotto) Tel. 055 5122001 - Cell. 3398917839 open.dance@hotmail.it www.opendance.jimdo.com facebook: Open Dance


2

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 11 Settembre 2013 DIRETTORE RESPONSABILE Mario Tenerani direttore@brividosportivo.it REDAZIONE redazione@brividosportivo.it CONSULENTE EDITORIALE Alessandro Rialti

APPUNTI DI VIAGGIO

L

GRAFICA E IMPAGINAZIONE Chiara Reggiani - Alexandra Barbieri grafica@brividosportivo.it STAMPA Galeati Industrie Grafiche srl (Imola) DISTRIBUZIONE distribuzione@salvinieditore.it

HANNO COLLABORATO Francesca Bandinelli, Giancarlo Carmagnini, Andrea Giannattasio, Alessandro Latini, Duccio Magnelli, Tommaso Mattei, Ruben Lopes Pegna, Cristiano Puccetti, Giampiero Tosi. FOTO Massimo Sestini

Sette gare in ventidue giorni tra campionato e Europa: Montella non vuole sbagliare

ORA SI FA SUL SERIO

di MARIO TENERANI

a Fiorentina è partita benissimo con due vittorie convincenti, segnando 7 gol a Catania e Genoa. E ha anche attraversato, seppur con qualche difficoltà, lo scoglio del preliminare di Europa League. Ma pare che la stagione cominci adesso. Questa è almeno la percezione. La partenza e la sosta sono sembrate una sorta di prologo all’inizio della gara vera. Da questa setti-

EDITORE E PUBBLICITà Salvini Editore srl Via S. Quirico 167 50013 Campi B.zio (Fi) tel. 055.9334666 Fax 055.9334667 info@salvinieditore.it

Tra un mese il primo bilancio mana i viola iniziano davvero a fare sul serio con il primo sprint dell’anno: da domenica prossima al 13

La viola-mania, intanto, è sempre più forte. I tifosi sono pronti a percorrere oltre diecimila chilometri per sostenere la squadra nel girone di Europa League.

ottobre, quando ci sarà la nuova pausa del campionato, la Fiorentina giocherà 5 partite in Italia e 2 in Europa League. Un percorso di 7 impegni, praticamente una sfida ogni 3 giorni. Un tour de force che verificherà immediatamente la tenuta mentale e fisica della squadra di Montella. La rosa è ampia e di qualità, al tecnico dunque non mancano le alternative in panchina. Ma è un conto è immaginare una realtà, un altro è ritrovarsi a preparare ogni 72 ore una partita. Non ti alleni e giochi. La concentrazione non può arretrare di un centimetro. E’ l’altra faccia del prestigio: l’Europa è splendida, ancora di più quella vestita da Champions, ma costa tanto in termini di dispendio energetico. La differenza tra una grande squadra ed una che non lo diventerà mai passa proprio da questo elemento: saper aggredire ogni com-

petizione oppure arrendersi per sceglierne alla fine soltanto una. Montella ha dimostrato di essere attento al minutaggio e alle sostituzioni, soprattutto in quei ruoli dove l’usura arreca danni maggiori. Gli esterni, ad esempio. E infatti adesso ne ha 4 e tutti validi. Chi entra non è inferiore a chi esce. Ma anche le altre maglie hanno gli opportuni ricambi. Si tratta solo di dosarli. L’ulteriore crescita di Montella si svilupperà attraverso anche questo esame. Certi suoi colleghi hanno annunciato il turnover in ritiro, salvo abiurarlo con l’arrivo delle prime foglie gialle. Vincenzo, invece, sembra avere davvero un’altra mentalità. Coraggio, allora, si parte. Tra un mese stileremo un mini bilancio, sperando in un saldo positivo. Firenze è pronta a vivere il pingpong tra Italia e Europa, sperando che sia una partita infinita...

Vincenzo Montella, alla sua prima vera stagione in Europa da allenatore, non vuole sbagliare. Gara dopo gara, il sogno guarda sempre a Torino.

da Vitolo

PANE, PIZZA ...e PAZIENZA

pane

Prodotti da forno:

pane di tutti i tipi, focacce, pizza, prodotti dolci e salati, con ingredienti freschi, genuini e di ottima qualità!! Via indicatorio 54c Signa (fi)

pizza


3

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 11 Settembre 2013

Fiorentina sempre in movimento anche perché dovrà preservare i gioielli più preziosi a partire da Cuadrado

MERCATO

Da Verratti a Kaboul fino a Leto,

IL MERCATO VIOLA è GIà NEL FUTURO

Marco Verratti in festa dopo un gol realizzato in Under 21. Attualmente al PSG, è il primo obiettivo del prossimo mercato Viola.

di Francesca bandinelli

F

IRENZE - Rafforzata la squadra, eccezion fatta per la difesa dove si è deciso di puntare sullo zoccolo duro protagonista

dello scorso campionato, la Fiorentina guarda già al futuro. E’ proprio adesso che il lavoro di Daniele Pradè e Eduardo Macia si fa più intenso. Primo perché ci sono da rinnovare le situazioni che stanno più a cuore alla società, a cominciare da Manuel Pasqual e poi perché c’è da parlare con David Pizarro. Per il terzino tornato pure nel giro della Nazionale di Cesare Prandelli è davvero questione di giorni: dovrebbe accordarsi per un biennale, forse l’ultimo vero contratto da professionista che lo porterebbe a festeggiare i dieci anni in maglia viola. Per il cileno si sta ancora discutendo, ma a prescindere dalla durata della proposta futura la controffensiva viola è già stata studiata. L’obiettivo è Marco Verratti. Le attenzioni, al di là del rinnovo contrattuale col Paris Saint Germain sono tutte per lui. La conferma è arrivata dallo stesso giocatore che non ha fatto mistero del contatto con la società viola. Di certo entro giugno i Della Valle faranno di tutto per convincere gli sceicchi francesi.  

OPERAZIONI IN DIFESA - Si interverrà in difesa, stando attenti a non snaturare l’amalgama del gruppo che si è venuto creando, alla luce anche dell’infortunio che costringerà Ahmed Hegazy a restare fuori almeno altri sei mesi (è stato sottoposto all’intervento per la ricostruzione del crociato operato tempo fa dal professor Mariani a Roma perché ritenuto instabile). Se i principali candidati non troveranno un accordo con il club d’appartenenza per il prolungamento del contratto, rischiano di poter arrivare addirittura a parametro zero, come accaduto già in diverse occasioni nelle ultime due sessioni estive. Piace Younes Kaboul, francese di origini marocchine di ventisette anni in forza al Tottenham. Il costo del suo cartellino, al di là della scadenza imminente, è di circa undici milioni e mezzo di euro: Pardè e Macia sono pronti ad entrare in azione in qualunque momento. Esattamente come per Johnny Heitinga dell’Everton, più vecchio però di due anni. In Spagna, invece, si segue con attenzione Marc Bartra, ventidue anni del Barça, protagonista lo scorso giugno della gara contro l’Italia U21.  

DIFESA DI TALENTI - Ci sarà piuttosto da difendere i gioielli più preziosi, da Cuadrado per il quale dalla Spagna sono già stati rifiutati venticinque milioni, fino a Pepito Rossi, per il quale servirebbero giusto i soldi previsti dalla clausola rescissoria, venticinque milioni. Il muro da erigere dovrà essere rafforzato in ogni versante: intanto perché per il colombiano si starebbe per fare avanti il Bayern Monaco con un’offerta addirittura superiore ai 30 milioni, e poi perché in Spagna si è riacceso l’interesse per Borja Valero, uno dei cervelli di questa squadra. La strategia, intanto, è stata predisposta, pronti eventualmente a modificarla a seconda delle necessità.   RINFORZI AL VAGLIO Detto di Marco Verratti, l’erede designato di David Pizarro che, al di là del rinnovo, con i 34 anni di età si avvia comunque verso l’epilogo della sua carriera, si continuerà ad osservare con attenzione Jorginho del Verona. Classe 1991, passaporto italo-brasiliano, è un centrocampista che piace molto per la poliedricità dimostrata. E Jonathas Dos

Sebastian Leto, argentino cresciuto nel Lanus e scovato dal Catania nel Panathinaikos. Montella non ha nascosto di seguirlo con interesse.

Santos? Per un attimo si è pensato che il messicano del Barcellona potesse arrivare già nella sessione di mercato appena conclusa, ma poi si è preferito temporeggiare. E’ tra i candidati destinati a

restare in prima fila, meritevoli se non altro di maggiore attenzione. Attenzione poi a Leto, lo ha detto anche Montella che l’argentino piace. Toccherà a Pradè e Macia convincere Pulvirenti.


4

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 11 Settembre 2013 nto o, Beneve gragnan otI g I e d gata bre tto e Sant’ado O 27 a menic

Inoa 6 ottobre tor 5 e domenic

Itcamp travel vi invita a sperimentare qualcosa di nuovo! In vIaggIo con Italo

o Sabato icerin” gustat cinema, il “b Torino. Il museo del di hi tic an ù ffè pi in uno dei ca cena. anzi inclusi e ata. Due giorni, pr id gu ita vis ta di Mezza giorna

Via di Prato 10/b - 50041 - Calenzano Tel: 055/8826244 - www.itcamp.it

€ 255

anzo Sabato 26 e gnano con pr a stificio di Gra ita all’Aziend vis Visita del Pa n co to nenven i Goti, de all’interno. Be ta ga ’A rti”. Sant ole “Strega Albe rgo incantev ll’Unesco, bo patrimonio de plorato e ancora ines

€ 210

...l’agenzIa deI tIfoSI vIola!!

Battara: Il portiere brasiliano è perfetto, l’errore è aver preso un preparatore spagnolo. Bardin: Punterei su Andujar

L'intervista

NORBERTO NETO, croce e delizia di questa Fiorentina

di ANDREA GIANNATTASIO

N

eto, ancora Neto, terribilmente Neto. E’ il nome sulla bocca di tutti, il giocatore più discusso e chiacchierato, il viola con la lente di ingrandimento costantemente puntata addosso. Il portiere brasiliano, promosso a titolare dalla Fiorentina in questa stagione dopo l’addio di Viviano, non riscuote ancora la piena fiducia della piazza che dal mercato si aspettava un portiere di maggior esperienza internazionale per puntare ai vertici del campionato e per fare strada in Europa. Per analizzare la situazione Il Brivido Sportivo ha interpellato due tra i più importanti preparatori dei portieri con un passato anche alla Fiorentina: Pietro Battara, ‘inventore’ di questa particola-

re professione, e Adriano Bardin, in viola sotto la guida di Giovanni Trapattoni. L’opinione dei due risulta molto diversa sulla figura di Neto, così come opposte sono le motivazioni per gli errori che il numero uno viola ha sin qui commesso. Sentiamo Battara. Battara, quale può essere la causa dell’errore commesso da Neto contro il Grasshopper? «Penso che una delle più grosse sciocchezze che abbia fatto nel recente passato la Fiorentina sia stata quella di mandar via dallo staff di Montella Giulio Nuciari, che oggi rappresenta il miglior preparatore dei portieri in circolazione. L’ho formato io alla Sampdoria e so quello che dico. So che la Fiorentina ha deciso di puntare su uno spagnolo ma, onestamente, se l’Italia deve puntare su preparatori spagnoli vedo piuttosto male il calcio nostrano per il futuro». Come valuta Neto? Secondo lei è pronto per la serie A? «Neto è un portiere tecnicamente perfetto, come lo

Adriano Bardin, preparatore dei portieri. Ha partecipato ai Mondiali del 2002 e agli Europei 2004.

OF SUP2 FE ER RT E

La crisi ti ha SGONFIATO le GOmme?!? ra e smaltimento usa

175/65R14

solo € 215 205/55R16

+1

fin oa l2 4s ett em bre 2

01

solo € 290

lava ggio

to)

invece di € 250 invece di € 350

auto in omaggio

!!

Fiorentina di puntare su di lui alla fine si rivelerà vincente; l’ho osservato in preparazione a Moena e devo dire che l’ho visto bene; è chiaro che in una piazza come Firenze certi errori possono capitare e pesano come macigni» Come valuta lo sbaglio commesso contro il Grasshopper? «Io ero presente al Franchi e devo dire che quello contro gli svizzeri è stato un incidente di percorso da parte di Neto, un infortunio di dimensioni grosse

ma che può succedere a tutti. Non dimentichiamoci che quella col Grasshopper è stata una partita in cui un po’ tutti hanno giocato male, quindi non colpevolizziamo solo il portiere». A suo avviso c’è un difetto di preparazione a monte? «Spesso quando si fanno alcuni interventi in apparenza facili ci vuole molta fortuna; quello della Fiorentina per di più è un gioco che impegna molto un portiere anche coi piedi, quindi si deve stare attenti ai minimi dettagli.

Neto è giovane, le qualità le ha tutte: potrà riuscire a superare questi difetti solo con l’autostima e con la fiducia dell’ambiente» Avrebbe puntato su un altro portiere per questa Fiorentina? «Personalmente, per il livello della squadra viola avrei scelto un portiere di maggiore esperienza e quello che a me in A piace più di tutti è Andujar: mi dà molta sicurezza e credo che sia già ampiamente maturo per il nostro campionato».

Centro Ginnastica Firenze A.S.D.

re 2013 b m e tt e s 2 l a d E T R E ISCRIZIONI AP Via Isonzo, 26/A Firenze Tel. e fax 055 6531930 centroginnastica.firenze@virgilio.it

CAMBIO ROTTA DOMENICA 6 OTTOBRE 2013

iNVERSiONE + EQUiLiBRATUauRtoA gomme della tua

solo € 10 !!!

invece di € 25

o* er caassc supla lo o viola del

€ 49 !!!

di invece € 95

AFFRETTATi E PRENOTA una delle offerte... RiTAGLiA iL COUPON del Brivido Sportivo e CONSEGNALO alla cassa!

Presso GARAGE TANUCCI

3!

Norberto Neto, brasiliano, 24 anni. E' alla sua prima stagione da titolare con la Fiorentina

C e nt r o D i s c i p l i n e B i o n at u r a l i

4 PNEUMATiCi tutto compreso (montaggio, equilibratu

è Perin nel Genoa. Mi ricorda molto i Manninger ed i Toldo che ho avuto la fortuna di poter far crescere. Anche loro inizialmente commettevano errori frequenti, alcuni dei quali plateali, ma solo attraverso un buon preparatore dei portieri sono riusciti a diventare quello che sono. Il mio discorso verte sempre su quello che ho detto prima: rinunciare a Nuciari per puntare su un altro potrebbe essere stata una scelta poco vincente da parte della società viola». Lei avrebbe puntato su Viviano? «Emiliano ha sicuramente grandi qualità, e lo posso confermare dato che quando lui giocava nella Primavera della Fiorentina è stato spesso portato in prima squadra da Mancini, dove lavoravo pure io: diceva di essere sempre attento ma personalmente lo vedevo e lo vedo spesso con la testa tra le nuvole, distratto a pensare chissà cosa. Ha fatto molta esperienza da allora ma se la Fiorentina l’estate scorsa ha fatto le sue scelte un motivo ci sarà». Ecco quanto ci ha detto Adriano Bardin che da allenatore dei portieri ha partecipato anche ai Mondiali del 2002 e agli Europei del 2004 in Portogallo. Cosa ne pensa delle prove di Neto in questo inizio di stagione? «Credo che in questi giorni abbia fatto molto bene Montella a difenderlo e penso che la scelta della

* disponibilità limitata

P.Za B. Tanucci, 18 Firenze - tel. 339.6848371 - garagetanucci@virgilio.it

dalle 10.00 alle 17.00

SEMINARIO di PSICOSINTESI

Le espressioni del corpo con A. M. Cavaciocchi e Liliana Fantini presso il Centro CAMBIO ROTTA

PSICOSINTESI: Metodo di realizzazione adatto a tutti. Utile per la personale formazione e per la prevenzione e la cura dei disturbi da stress. Anna Maria Cavaciocchi: Medico con formazioni e specializzazioni nei campi della prevenzione e della educazione alla salute, della medicina naturale e della psicosintesi. Liliana Fantini: Operatrice di discipline bionaturali e del benessere con formazione in psicosintesi e biodinamica craniosacrale esperta di tecniche a mediazione corporea, energetiche, meditative e di rilassamento. Cambio Rotta - Via F.lli Cervi, 68 - Campi Bisenzio - tel. 055 8985645

info@cambiorotta.com - www.cambiorotta.com


5

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 11 Settembre 2013

Super dispendio di energie per Cuadrado e Pizarro (e non solo): la parola all’esperto

Primo ROUND

Jet lag, oceano e viaggi lunghi: che fatica giocare in Nazionale di ANDREA GIANNATTASIO

S

i sa, uno dei maggiori rischi che si corre quando un giocatore prende parte agli impegni con la propria Nazionale è quello di disperdere energie necessarie (sia fisiche che psichiche) che poi ne compromettono il rendimento in campionato. Se poi, come nel caso della Fiorentina, si ha a che fare con addirittura quattro giocatori che sono costretti a compiere voli transoceanici per aggregarsi alle rispettive selezioni, il problema si complica e non poco. E non tanto per la tratta aerea in sé (dove il ben noto jet lag è una piaga per la quale tanti

calciatori hanno ormai fatto callo) quanto per il poco tempo che rimane per preparare la partita successiva quando poi i convocati del ‘’nuovo mondo’’ rimettono piede nel vecchio continente. Esempio pratico: Juan Manuel Vargas, Mati Fernandez ma soprattutto David Pizarro e Cuadrado (le due pedine più importanti) si libereranno dai loro impegni con le Nazionali quando a Firenze sarà martedì notte. Il loro ritorno in città sarà dunque previsto non prima di giovedì, quando mancheranno solo il venerdì e la rifinitura del sabato prima dell’impegno di domenica all’ora di pranzo contro il Cagliari. Per capire

come un calciatore possa ovviare ad eventuali difficoltà fisiche e possa presentarsi in uno stato di forma accettabile al rientro nel proprio campionato, Il Brivido Sportivo ha interpellato Daniele Farnedi, attuale preparatore atletico del San Marino ed ex membro dello staff di Cavasin ai tempi della Florentia Viola in serie C2. Farnedi, quali sono i principali rischi in cui può incorrere un giocatore che compie trasferte così lontane? «I sovraccarichi muscolari sono una delle patologie più frequenti per tutti quei giocatori che dopo una o più partite in Nazionale devono affrontare lunghi viaggi per

tornare, nel caso viola, in Italia. In tutto questo non soltanto influisce la lunga tratta ma anche le diversità climatiche ed ambientali che un calciatore incontra quando torna nel suo Paese, dove spesso trova condizioni totalmente opposte rispetto a quelle cui è abituato». Chi è chiamato ad accertarsi sempre delle condizioni dei calciatori? «Lo staff medico della Nazionale: deve sempre valutare eventuali fattori di rischio per i calciatori, analizzando se un ko è derivato dal solo stress per la trasferta o se invece è stato prodotto dalla gara stessa, dove gli infortuni proprio per quello che ho detto sono assai più frequenti».

La preparazione, fin dal ritiro di Moena, è stata studiata immaginando gli impegni ravvicinati di questa intensa stagione.

Chi sono i giocatori che più risentono di questo ‘’passaggio’’? «Sicuramente i giovani che non sono abituati: negli ultimi tempi si sta insistendo molto sul convocare i giovani in Nazionale e personalmente sono d’accordo, anche perché - oltre ad affinare il loro livello tecnico - i ragazzi possono prendere dimestichezza con eventuali lunghi viaggi ed imparano presto a sopportare impegni più frequenti». Come si può evitare di incorrere in infortuni post-Nazionale? «Il metodo più ovvio è quello di cambiare la tipologia di

allenamento sia quando un giocatore è lontano da casa sia quando ritorna. Oltre a questo, ci deve essere sempre più attenzione da parte dello staff medico della Nazionale, che deve tutelare il più possibile i giocatori ed il valore che rappresentano per il club in cui giocano: negli ultimi anni, oltre ai consueti test fisici, vengono spesso effettuati dei prelievi di sangue ai calciatori per diagnosticare o addirittura prevenire eventuali problemi muscolari, che spesso - aggiungo - vengono alla luce perché trascurati in precedenza».

‘Nereo Rocco’ e ‘Torrino d’Oro’:

Montella fa incetta di premi

U

FIOR

di

PANE

Biscotti di Prato Pasticceria produzione propria Guanciale lievitazione naturale Bozza pratese - Pane integrale - Prime macine

dove ogni teca ed ogni parete trasudano di storia del nostro calcio. Davanti alla copia della Coppa del Mondo, l’Aeroplanino ha ricevuto il ‘Nereo Rocco per lo sport 2013’. Un premio non qualsiasi - instituito dall’U.S. Settignanese - che nel corso degli anni è stato assegnato ad allenatori del calibro di Vicini, Lippi e Prandelli. Le motivazioni parlano chiaro: Montella ha sbaragliato la concorrenza per il lavoro e la giovane carriera da allenatore e per il suo carisma e i metodi innovativi sul campo. Soddisfazione, ma anche un pizzico di emozione: «Vincere un premio così importante – ha dichiarato il mister viola – mi lusinga, perché porta il nome di un uomo che è un esempio per noi allenatori».  TORRINO D’ORO. Poche ore, giusto il tempo di fare spazio in bacheca per l’ambito riconoscimento, che Montella ha fatto il bis. L’occasione è stata la classica cena annuale organizzata in piazza del Cestello nel quartiere di San Frediano. Il ‘Torrino d’Oro 2013’ è stato assegnato a lui con un plebiscito, per essere stato il personaggio che più si è distinto nel proprio lavoro nel corso dell’anno. E

GARAGE DELFINO AUTOFFICINA AUTORIZZATA FORD

Montella riceve il Torrino d'Oro, simbolo della Firenze d'Oltrarno, dal vice sindaco Stefania Saccardi in piazza del Cestello.

se il ‘Nereo Rocco’ è un premio prettamente tecnico, il ‘Torrino d’Oro’ rappresenta una sorta di legame a doppio filo tra chi lo vince e la città di Firenze. Lo stesso Montella ha dichiarato: «Questo premio mi rende orgoglioso, ma mi responsabilizza anche nel lavoro che faccio. E’ un orgoglio essere entrato nel cuore della gente di questa città in così poco tempo». Applausi, sorrisi e strette di mano, Montella sta conquistando Firenze a suon di punti e riconoscimenti. E la bacheca in salotto si sta riempiendo ad un ritmo impressionante. Per adesso bastano i riconoscimenti personali, in attesa di alzare un trofeo che farebbe contenta tutta la città.

Un si frigge mica con l’acqua!!

Super offerta

cambio olio motore + filtro 4 litri olio motore

AUTORIMESSA LAVAGGIO A MANO SOSTITUZIONE PNEUMATICI REVISIONI

Grassina

€ 42,90 anzichè 66,50

Specifiche olio ACEA - A3/B3/B4 10w40 prenota subito il tuo cambio olio consegna il coupon in officina

VALIDO FINO AL 24 settembre 2013

gione) che cattura l’attenzione degli addetti ai lavori. Viene chiamato spesso l’innovatore, na doppietta a stretto giro di posta, anche se lui si stringe fra le spalle e sorride proprio com’era abituato a fare in sornione. Sa di avere uno staff all’avanguarcampo. Dai gol ai premi, il passo è sta- dia ed idee vincenti. La cosa che non gli piace to brevissimo. Vincenzo Montella continua a è ostentarle in pubblico e stare troppo sotto scalare posizioni e gradimento nell’ipotetica la luce dei riflettori, specialmente quando si scala degli allenatori europei. La sua Fioren- parla di tattica. Il valore aggiunto di questa tina vince e convince, ma è soprattutto il gio- Fiorentina è proprio lui e la società lo sa bene, co (non ancora spumeggiante a causa delle avendolo blindato con il rinnovo del contratgambe pesanti in questa prima parte di sta- to fino al 2017. E’ geloso delle proprie idee e dei suoi metodi di lavoro, ma l’Italia pallonara lo studia da vicino. Al centro sportivo viola non è raro imbattersi in allenatori (più o meno giovani) che hanno chiesto il permesso di assistere ai suoi allenamenti. La logica conseguenza di tanta ammirazione sono i premi ed i riconoscimenti, che per Montella stanno piovendo come fosse Natale. La scorsa settimana, come dicevamo, ne ha ritirati due a distanza di poche ore. NEREO ROCCO. Il primo gli Montella e il sindaco Matteo Renzi al Museo del Calcio di Coverciano è stato consegnato al Mula sera della premiazione del "Nereo Rocco". seo del Calcio a Coverciano, di ALESSANDRO LATINI

+ filtro olio in omaggio

Piazza Cardinale Elia Dalla Costa (zona Viale Giannotti) - Firenze Tel. 055 689307

Via Costa al Rosso 28/32

055 640480 VIA NOVELLI 17 FIRENZE - TEL 0556541076 - info@garagedelfino.it

www.AUTOFFICINAMAURO.COM


6

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 11 Settembre 2013

Aurelio

‘i R e di L a m pR e d ot to

L'esclusiva

A Firenze

Il migldioortto lampre nze di Fire

P.zza Tanucci tel. 338 7652990

www.lampredottoaurelio.it

Ritratto del tecnico viola dipinto da chi lo ha visto crescere ai tempi delle giovanili dell’Empoli

Birindelli: “Montella era un predestinato, MA DA ALLENATORE è UN FENOMENO” Alessandro Birindelli, cresciuto nelle giovanili dell'Empoli, in un'azione di gioco ai tempi del Pisa

di Tommaso mattei

D

a quando, bambino, è arrivato nella vicina Empoli è passato tanto tempo. Era la fine degli anni ‘80 e l’inizio degli anni ‘90 quando Vincenzo Montella sbarcò per la prima volta in Toscana. Da quel momento ha vinto praticamente tutto come calciatore e adesso sta provando a fare lo stesso come allenatore, ogni mese che passa la sua bacheca si arricchisce di premi e riconoscimenti, gli almanacchi aggiornano le sue statistiche che sempre di più sono vincenti. Il suo nome è sulla bocca di mezza Europa, Firenze lo ama già e Alessandro Birindelli, suo compagno di squadra all’Empoli dalle giovanili alla prima squadra, racconta al Brivido Sportivo un Montella diverso da quello che conosciamo.

Birindelli si sarebbe mai immaginato Vincenzo Montella allenatore di successo? «Sicuramente no. Ci siamo conosciuti quando avevamo 10-11 anni e figuriamoci se lo immaginavo allenatore di successo. Si vedeva che aveva grandi prospettive come calciatore anzi una grande capacità calcistica ma era dura pensare potesse diventare un allenatore di grande successo». Firenze conosce Montella come uomo serio, determinato e preparato. Era così anche da ragazzo? «E’ sempre stato un ragazzo con una grande capacità di fare le cose, è uno testardo. Vincenzo ha sempre raggiunto le cose con grande caparbietà, una persona e un calciatore capace di mettersi in testa una cosa e di raggiungerla ad ogni costo. Penso solo agli infortuni che hanno accompagnato la sua

carriera, ne ha subiti tantissimi e ogni volta si è rialzato tornando sempre più forte di prima. Ricordo solo quando ad Empoli fu fermato per un anno intero per un virus al cuore, non una cosa leggera, ma lui tornò alla grande nonostante avesse perso un’intera stagione. La cosa era seria e molti altri restando fuori per tutto quel tempo non so se sarebbero stati in grado di tornare come ha fatto lui». Come era il Montella ragazzo fuori dal campo? «Prima di tutto un napoletano atipico, non esuberante ma molto riservato. Colpiva la sua furbizia che metteva in campo ma anche fuori. Vincenzo è sempre stato un ragazzo educato e molto di compagnia con la battuta sempre pronta». Birindelli vede qualche somiglianza fra Montella e qualche grande allenatore italiano? «Credo che ogni allenatore abbia la sua identità e sopratutto uno come Vincenzo sta dimostrando di avere una sua forte identità. Sicuramente avrà appreso dagli allenatori che ha avuto, magari Capello o altri, ma la sua forza è sempre stata quella di usare sempre

la propria testa. Vincenzo ha sempre avuto la sua grande personalità e non credo si sia ispirato troppo agli altri allenatori».

Venendo alla tattica che idea si è fatta del gioco di Montella? Per molti è il più spagnolo di tutti. «Giocare a calcio è giocare a calcio. Mi spiego. Nel calcio o si vince o si perde, sia in Spagna che in Inghilterra, a prescindere da che modulo o tattica si adotti. Del gioco di Montella non è il modo spagnoleggiante che colpisce ma il fatto che lui sa fare veramente calcio, nel senso nobile del termine. Le sue squadre arrivano ai risultati attraverso il gioco e non perché si ispira o ricorda il Bayern di Guardiola. Dico solo due cose: la prima che mi affascina di più è che il suo calcio sta prendendo sempre più spunto dal calcio a 5. Ritmo, possesso palla, grande circolazione con il pallone che resta fra i piedi per pochissimi secondi. E la seconda: ci vorrebbero 1.000 Montella nei settori giovanili perché lui fa calcio e con le idee si arrivano ai risultati».

Vincenzo Montella in panchina. Perennemente concentrato sul gioco della sua squadra, non stacca mai l'attenzione dal campo.

FRANCO PROSPERI TRASPORTI

Trasporti Nazionali e Internazionali

CIMELI APPARTENUTI CENTRO DOCUMENTAZIONE

STORICA E CULTURALE AI GRANDI DEL CALCIO ITALIANO DEL

GIUOCO CALCIO

EUROPEO E MONDIALE DAL 1898 AD OGGI

Via Giovanni dei Marignolli, 27 - 50127 Firenze

tel. 055/5270172 - spedizioni.pf@gmail.com CENTRO DOCUMENTAZIONE CENTRO DOCUMENTAZIONE STORICA E CULTURALE DEL GIUOCO CALCIO

STORICA E CULTURALE DEL GIUOCO CALCIO

POSTINI FIORENTINI POSTE PRIVATE

CIMELI APPARTENUTI AI GRANDI DEL CALCIO ITALIANO, EUROPEO E MONDIALE DAL 1898 AD OGGI

CIMELI APPARTENUTI CIMELI APPARTENUTI AI GRANDI DEL AI GRANDI DEL CALCIO ITALIANO, CALCIO ITALIANO, EUROPEO E MONDIALE EUROPEO E MONDIALE DAL 1898 AD OGGI DAL 1898 AD OGGI

Per la tua posta in città e in Italia

FONDAZIONE MUSEO DEL FONDAZIONE MUSEO DEL CALCIO - Centro storicaCalcio e culturale del Giuoco Calcio NE MUSEO DEL FONDAZIONE CALCIO - Centro documentazione storica e CALCIO culturale del Giuoco Calciodocumentazione MUSEO DEL CALCIO - Centro documentazione storica e culturale del Giuoco Centro documentazione storica e culturale del Giuoco Calcio Viale Aldo Palazzeschi, 20 Coverciano (Fi) tel. 055 600526 info@museodelcalcio.it e Aldo Palazzeschi, 20 Coverciano (Fi) tel. 055 600526 info@museodelcalcio.it Viale Aldo Palazzeschi, 20 Coverciano (Fi) - tel. 055 600526 - info@museodelcalcio.it Viale Aldo Palazzeschi, 20 Coverciano (Fi) tel. 055 600526 - info@museodelcalcio.it

Via Giovanni dei Marignolli, 29 - 50127 Firenze info@postinifiorentini.it - tel 055/5271975


7

13 E 14 SETTEmbRE:

JENNIFER STONE & AmIRA HAYES RISTORANTE EROTICO LAP DANCE e SEXY SHOW

CON 50 SEXY GIRLS dal martedì alla domenica

Cena con tutte le bevande incluse - MENU PIZZA € 25 - MENU CARNE € 35 - MENU PESCE € 45

Per il festeggiato è tutto gratis Via Pistoiese n° 185, Loc. S. Donnino-Campi B. (FI) Info e Prenotazioni - 329 13.33.483

www.sexydiscoexcelsior.it

Facebook Official Fan Page: www.facebook.com/DiscoExcelsior


8

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 11 Settembre 2013

carrozzeria tirincanti dal 1903

H

sul preventivo per i tifosi viola lettori del Brivido sportivo!

Via Madonna delle Querce, 17/r Firenze - Tel. 055/57.64.07

RICORDANDO BORGONOVO: Andrea Della Valle pronto a coinvolgere la fifa

Andrea Della Valle alla Messa in suffragio di Stefano Borgonovo nella Basilica di Santa Maria Novella. La Fiorentina non ha dimenticato il suo campione.

a fatto di tutto per essere presente, ha disdetto impegni di lavoro pur di partecipare alla messa in suffragio di Stefano Borgonovo. Andrea Della Valle sentiva troppo forte la responsabilità di dimostrare ancora una volta quanto la Fiorentina è vicina alla famiglia del grande ex attaccante viola e del Mila, scomparso nella sua Giussano lo scorso 27 giugno dopo una lunga battaglia contro la Sla (Sclerosi laterale amiostrofica). «Borgonovo resta un esempio per tutti per come ha affrontato con forza la sua battaglia – ha detto il patron o durante la cerimonia - purtroppo non ce l’ha fatta, ma la Fiorentina e tutto il mondo del calcio la continuerà faremo tutto il possibile, ne ho parlato di recente anche con il presidente della Fifa Sepp Blatter». Dal cuore di Firenze, dalla basilica di Santa Maria Novella il messaggio di Della Valle è di quelli importanti, il club non si fermerà alle parole ma vuole mettere in piedi un progetto, un regalo per

20%

Il patron viola non ha voluto mancare alla messa in suffragio dell’ex attaccante sconfitto dalla Sla

UN REGALO PER BORGONOVO

di TOMMASO MATTEI

Sconto del

Riparazioni di autocarrozzeria in genere Restauro Auto storiche Auto sostitutiva e assistenza legale

Stefano. Un’azione che sarà d’aiuto per la famiglia Borgonovo ma soprattutto per tutti quei malati di Sla che nell’ex bomber vedevano un punto di riferimento, uno stimolo a continuare le loro battaglie. Difficile ipotizzare quale potrebbe essere il regalo pensato da Andrea Della Valle ma ipotizzare, ad esempio, una partita come quella dell’8 ottobre 2008 fra Fiorentina e Milan non è così assurdo. Volendo usare la fantasia è bello pensare magari ad un memorial oppure ad un torneo che porti il nome di Stefano Borgonovo. L’idea potrebbe essere quella di un quadrangolare estivo, durante la preparazione del campionato, con Fiorentina, Milan, Como e Pescara, le squadre più importanti della sua carriera. In tutto questo, naturalmente, la beneficenza al centro dell’evento grazie alla Fondazione Onlus che porta il nome dell’ex attaccante. Andrea Della Valle spera di avere l’appoggio della Fifa tramite Blatter che a onor del vero negò il minuto di silenzio prima della semifinale della Confederation Cup Italia – Spagna a poche ore

Classe Energetica: NC Numero vani: 2 RIF: BV435 pREZZO: euro 145.000 VENDItA

MILtON in villino inizi ‘900, elegante appartamento, ampio salone con camino con affacci sul giardino di 150 mq con piante a fioritura continua, vasca pesci, serra e gazebo, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, doppi servizi, condizionato, armadi a muro, filodiffusione, impianto allarme, impianti tecnologia avanzata Classe f. Classe Energetica: G IPE: 200, 00 (>=) Numero vani: 5 RIF: BV412 pREZZO: euro 680.000

No al gioco duro e collaborazione sul fuorigioco GLI ARBITRI FANNO MURO

di Giancarlo carmagnini

C

ome ogni anno, lunedì 9 settembre, si è svolto il “tradizionale” incontro tra arbitri, dirigenti, tecnici e capitani (al netto delle convocazioni nelle rispettive nazionali – vedi Pasqual della Fiorentina) per fare il punto sull’applicazione delle regole, ed in particolare sulla nuova interpretazione del fuorigioco. Alla presenza del numero uno dell’A.I.A. Nicchi, del designatore Braschi (ricordiamo che è al suo ultimo anno in tale veste) e dei suoi collaboratori Bazzoli e Stagnoli, è stata ribadita ai giocatori la “non tolleranza” sul gioco duro ed è stata chiesta agli atleti stessi la collaborazione con i direttori di gara ed i suoi assistenti, in generale ed in particolare, sull’assimilazione, da parte di tutte le componenti, della nuova interpretazione della regola del fuorigioco. Nuova interpretazione che prevede la non punibilità dell’attaccante in off-side (salvo le eccezioni) se, a lui giungerà il pallone giocato “DELIBERATAMENTE” dal difensore avversario.

IMMOBILIARE VENDItA

SOLFERINO pressi in palazzo decoroso ampio e luminoso 4 vani, sala doppia affrescata con camino, due camere, cucinotto, oltre mezzanino uso studio. terrazzino di servizio. termosingolo.

fano visto il profondo legame tra mio marito e questa città ha detto - C’è sempre stato un rapporto molto stretto, anche con la Fiorentina, Della Valle mi ha sempre dato la sua disponibilità. E dico grazie anche al mondo del calcio che ci ha sempre dato una mano». Non resta altro che aspettare ricordando uno dei messaggi più belli di Stefano: «Io, se potessi, scenderei in campo adesso, su un prato o all’oratorio. Perché io amo il calcio».

Ricordiamo le due eccezioni più ricorrenti: la prima è che l’attaccante, per avere la posizione “sanata”, non dovrà essere a meno di un metro-un metro e mezzo dal difensore, mentre la seconda è che, se un difensore, pur giocando “deliberatamente” il pallone, con il suo intervento impedirà la segnatura di una rete, questo intervento non andrà a sanare la posizione di eventuale fuorigioco di un attaccante. Molto apprezzato, per toni e contenuti, da dirigenti e giocatori della “Lega Pro” ( la vecchia “serie C”) l’intervento del designatore Stefano Farina (sicuro candidato alle serie maggiori il prossimo anno) lunedì mattina a Coverciano su argomenti similari a quelli estrinsecati nel pomeriggio dalla serie “A” nella sede della Lega in via Rosellini a Milano. Segnaliamo infine che, lunedì prossimo ci sarà un analogo incontro a Coverciano, tra Dirigenti di FIGC, Lega, A.I.A. (nella persona di “Mimmo” Messina designatore della serie “B”) ed i rappresentanti delle 22 squadre della serie cadetta.

Dura la vita?!?

a

VIA DI RIpOLI terratetto nuova costruzione di due vani oltre mansarda utilizzabile finestrata,superficie mq 40, soggiorno con angolo cottura, camera, bagno finestrato. terrazzino.cappotto termico.tutto nuovo.classe energetica in attesa di fine lavori.

Giacchetta nera

dello Sport all’indomani della scomparsa di Stefano Borgonovo. E quel “voler onorare per sempre la tua persona” è qualcosa che Andrea Della Valle e la Fiorentina hanno intenzione di portare avanti. Del resto la famiglia di Stefano ha sempre contato sulla affetto di Firenze e della società viola, proprio per questo Chantal Borgonovo ha voluto questa messa di suffragio: «Ci è sembrato giusto che anche Firenze potesse dare un saluto a Ste-

R re PE TA emb SU FERsett OF l 24

VENDItA

L’occasione sarà anche il modo per riabbracciare ancora una volta Roberto Baggio, amico sincero, compagno di gol, il personaggio del calcio da sempre più vicino a Borgonovo. «Caro Stefano, l’impresa più bella che sei riuscito a costruire negli anni è stata quella di trasformare il veleno della malattia in medicina per gli altri. Ciao amico mio, onorerò per sempre la tua persona». Scriveva così, il divin codino, sulle pagine della Gazzetta

o fin

SANFREDIANO

dalla scomparsa di Borgonovo concedendo solo la possibilità di portare il lutto al braccio. Sarà anche per questo che la Fifa potrebbe affiancare la Fiorentina nel confezionare questo regalo per Stefano dopo l’incontro del presidente onorario viola nelle settimane scorse con Blatter. Alla vigilia della sfida con il Grasshopper, infatti, una delegazione viola capitanata da Della Valle incontrò a Zurigo il numero uno del calcio mondiale.

...prova il relax con

JESSICA

LA NUOVA MASSAGGIATRICE direttamente da Roma giovane, bella e orientale

Classe Energetica: G ipe>200 Numero vani: 4 RIF: BV437 pREZZO: euro 345.000

VENDItA

pORtA ROMANA fuori le mura in contesto residenziale ampio e luminoso appartamento composto da salone doppio con affacci nel verde, cucina abitabile, balcone, al piano superiore due camere e bagno.garage doppio e cantina. Piano secondo con ascensore. Luminoso. Classe g. Classe Energetica: G IPE: 200,00 (>=) Numero vani: 5 RIF: BV413 pREZZO: euro 395.000

SANFREDIANO IMMOBILIARE - www.sanfredianoimmobiliare.it Borgo San Frediano 159/R tel. 055221161/4 - 393 9356433

0 9 4 1 € ,

invece di €

30

PER UN IO MASSAGG sante

rilas orientale 0 minuti! corpo di 3

Centro massaggio orientale Nostalgia Viale Corsica 15 - Firenze

ORARI: 9.30 - 23.30

tel. 327 8733644

PRENOTA E CONSEGNA IL COUPON ALLA CASSA


9

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 11 Settembre 2013

nn I nuovi gemelli del gol della Fiorentina ricordano molto il tandem viola del 1981

AMARCORD

PEPITO-SUPERMARIO? Ma come assomigliano a Bertoni e Graziani! di RUBEN LOPES PEGNA

P

er certi aspetti sembra di essere tornati all’estate di 32 anni fa, quella del 1981, quando la Fiorentina (come adesso) fece una campagna acquisti faraonica e formò una coppia di attaccanti tra le più forti del campionato. A Daniel Bertoni, l’ala argentina campione del mondo in carica arrivato a Firenze venticinquenne nel 1980 alla riapertura delle frontiere, fu messo accanto un futuro campione del mondo, il centravanti “Ciccio” Graziani, acquistato dal Torino (insieme a Pecci), allora ventinovenne. Due giocatori maturi ed esperti insomma (età media 27 anni e mezzo). Quante analogie, dal punto di vista tecnico, tattico e anche fisico, ci sono tra questa coppia di attaccanti e quella formata dal ventiseienne “Pepito” Rossi e dal ventottenne Mario Gomez che già fa sognare i tifosi viola (età media 27 anni). Anche quella costituita dal “puntero” – questo il soprannome di Bertoni – e Graziani era una coppia complementare. Rapido, dotato di un buon dribbling e di un tiro secco e preciso con il destro (“Pepito”, invece, è mancino), l’argentino non ingranò nel suo primo anno in viola e segnò soltanto 4 reti (come gemelli del gol aveva uno tra Fattori e Desolati). Poche davvero. Ma con l’arrivo di Graziani e con una squadra migliore e bene organizzata, il “puntero” dimostrò tutto

BASTIAN CONTRARIO

CUADRADO-PANDA, una specie da proteggere (dalle entrate killer)

di Cristiano Puccetti

‘B Giuseppe Rossi e Mario Gomez, cinque gol in due. Sono i nuovi gemelli del gol di questa Fiorentina. Quelli che Montella sognava da tempo di avere a disposizione.

il suo valore. Il centravanti ex granata, forte fisicamente, abile nel gioco aereo e generoso come pochi, gli apriva i varchi e gli spazi nelle difese avversarie dove Bertoni si infilava con rapidità. E così segnò 9 reti. Le stesse di Graziani. I gemelli del gol viola realizzarono così 18 reti, la metà esatta di quelle siglate dall’intera squadra con una media di 0,6 a partita. Quello viola fu anche il quarto attacco del torneo. A dire il vero le reti segnate dalla Fiorentina sarebbero state 37, ma l’ultima, quella di Graziani (la decima per lui), su assist di Bertoni, a Cagliari all’ultima giornata fu annullata inspiegabilmente dall’arbitro Mattei. E sarebbe stata una rete importante, perchè avrebbe portato la squadra di De Sisti allo spareggio con la Juventus e magari alla conquista del terzo scudetto. Sarebbe stata insomma tutta un’altra storia.

Comunque gli attuali gemelli del gol gigliati sembrano più forti di quelli di 32 anni fa e anche se di pochissimo più giovani. Non è una valutazione soggettiva ma oggettiva. Sono i numeri, dopo due giornate di campionato, a confermarlo per ora anche in modo impietoso. 5, sui 7 totali della Fiorentina, sono i gol messi a segno da Rossi (3) e Gomez (2) in 180 minuti, ovvero oltre il 71 per cento. E la media della coppia è stratosferica, 2,5 a partita. Tanto basta per far sognare la gente. Bertoni e Graziani non reggevano, almeno all’inizio, nemmeno il confronto. Nei primi 2 turni contro due squadre che a fine campionato retrocessero (Como e Milan) rimasero entrambi a secco, mentre la Fiorentina realizzò una sola rete. Ma poi si sbloccarono e i viola sfiorarono il titolo.

astian contrario’: eredità pesantissima di una rubrica storica, che cercheremo di onorare al meglio in memoria di Paolo, illuminato fondatore del Brivido. Partiamo subito, con una frase scioccante: Juan Cuadrado è un ‘problema’. Lo è sicuramente per le difese avversarie, che non riescono in nessun modo ad arginare il suo strapotere fisico, la sua geniale esuberanza, ma lo è anche per la Fiorentina, che ha il dovere assoluto di tutelarlo. Da questo punto di vista, la stagione è iniziata in modo drammatico. Dopo pochi minuti della prima partita ufficiale, contro il Grasshopper, Cuadrado ha mostrato subito i risultati del lavoro straordinario che Montella e il suo staff hanno fatto su di lui: ha iniziato a puntare, con ‘cattiveria’ e decisione, la porta avversaria. Vede sempre lo specchio, non è più quel giocatore spettacolare-ma-evanescente che la Fiorentina ha pescato dal Lecce (via Udinese). E’ un crack, è un fuoriclasse che spacca le partite, è uno dei tre calciatori più forti del campionato italiano. Ecco, proprio dal quel 13° minuto della partita

col Grasshopper, quando ha scagliato un siluro alle spalle di Burki, è cominciato l’affar serio: in campo va regolarmente in scena una vera e propria caccia all’uomo, una impunita e pericolosissima ‘mattanza’. Col Catania poi, se possibile, abbiamo persino assistito ad una recrudescenza di questa barbarie. Risultato: Cuadrado ha giocato, acciaccato, mezza partita di ritorno contro gli svizzeri, poi è stato costretto al forfait a Genova. 2,5 match giocati, uno saltato per infortunio: così è impensabile affrontare la stagione. Poi per smaltire, per recuperare, si fa per dire, Juan si è sciroppato la trasferta transoceanica con la nazionale colombiana. Una follia. Ogni volta in campo per lui sono botte da orbi, entrate killer da codice penale. Che la Fiorentina non può più permettersi. Montella, che pure ha dimostrato a Genova di sapere allestire una squadra ‘alternativa’ senza il colombiano, sa che una Fiorentina senza Juan è depotenziata del 40%. Bisogna intervenire subito, la società deve rappresentare il problema, Pasqual ha il dovere di far presente agli arbitri che la ‘tortura’ su Cuadrado è appunto un problema serio. I gialli, sventolati tardivamente contro Grasshopper e Catania per falli di brutale violenza su Juan, non bastano più. Non è possibile vedere in campo chi attenta deliberatamente alla carriera di un avversario. Non si può sopportare. Ci vuole più attenzione, serve più severità. E rispetto. Per un giocatore che oltre ad essere di una correttezza che sfiora l’inverosimile (mai un fallo di reazione, Cuadrado si rialza sempre senza fiatare), ha il magico dono di incantare le platee e di ricordarci, con le sue meravigliose sgroppate e i suoi sublimi dribbling, quanto è delizioso il gioco del calcio. Cuadrado-Panda, una specie protetta. E, soprattutto, una specie da proteggere.

• PORTICATI E PERGOLE • CASE E CASETTE • MOBILI DA GIARDINO • GAZEBO • TENDE • LAMPADE • PISCINEACCESSORI • PRODOTTI CHIMICI - I prezzi sono iva inclusa

800-989967

www.svitavvita.it - svitavvita@svitavvita.it

Capottina in alluminio e poliCarbonato Mensole con riccioli. Gronda con scarichi laterali ESEMPIO: 240x130 cm, colore a scelta

€ 1.900,00 Anticipo: € 0,00 + 18 Rate da € 113,00 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure

VaSCa idromaSSaggio per Combattere lo StreSS

e ristabilire l’equilibrio tra mente e corpo, cromoterapia con illuminazione a led, energicamente efficiente e rispettosa dell’ambiente. Consumo elettrico “casalingo” con spunto massimo soltanto durante il riscaldamento di 1,4 Kw. Entro Marzo, trasporto ed installazione incluse nelle provincie di Firenze, Prato e Pistoia ESEMPIO: Ø 180 cm € 6.490,00 Anticipo € 490,00+36 rate da € 187,50

portiCato in legno, Con Copertura ombreggiante in CanniCCio

ESEMPIO: 380x296 cm

€ 968,00 Anticipo: € 68,00 + 12 Rate da € 79,00 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure

portiCato Con Copertura in telo pVC ignifugo per Bar, Ristoranti e non solo....ESEMPIO: 750x450 cm. Legno Lamellare e Telo PVC ignifugo, con colore a scelta

Copriporta in legno, Con menSole CuVilinee.

Copertura in perlinato e tegole CanadeSi

ESEMPIO: 350x125 cm, colore a scelta

€ 3.870,00 Anticipo: € 370,00 + 24 Rate da € 158,50 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure

€ 890,00 Anticipo: € 90,00 + 12 Rate da € 70,00 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure

CaSetta Con ViSta mare o montagna!

taVolo alungabile +8 poltrone

Una Stagione piena di offerte .....ci aspetta!

tende in alluminio e CriStal traSparente a SCorrimento VertiCale per chiudere d’inverno ed aprire d’estate ESEMPIO: 300x225 cm, colore a scelta. Copertura garantita alla pioggia ed al vento

€ 890,00 Anticipo: € 90,00 + 12 Rate da € 70,00 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure

Struttura in legno prediSpoSta per ChiuSure laterali a scelta ESEMPIO: 540x300 cm Verniciata con Impregnante color Castagno, completa di Timpani e Tamponi in Legno

€ 2.400,00 Anticipo: € 400,00 + 24 Rate da € 90,50 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure

CaSetta Con inCaStro bloCkbau, SpeSSore 28 mm

ESEMPIO: 300x200 cm. Verniciata con Impregnante color Castagno, 1 Porta a singolo battente, 1 Finestra con scuretti. Copertura con Guaina Ardesiata € 1.990,00 Anticipo: € 90,00 + 18 Rate da € 113,00 (1° rata a 3 mesi)

il piacere di vivere il giardino!!

ESEMPIO: 600x400 cm Struttura in Legno ad incastro Blockbau, spessore 43 mm, con n° 2 vetrate scorrevoli in Alluminio e vetro antinfortunistico, 220x110 cm e n° 1 Porta con vetro antinfortunistico, 80x190 cm. Copertura Guaina Ardesiata € 9.900,00 Anticipo: € 1.900,00 + 48 Rate da € 193,50 (1° rata a 3 mesi) Tutte le misure

Alluminio e Resina, perfetto connubio tra resistenza e eleganza ESEMPIO: Tavolo 144/210x100 cm + 8 Poltrone € 1.089,00 Anticipo € 89,00 +12 rate da € 87,50


10

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 11 Settembre 2013

La vera mozzarella di bufala di battipaglia prodotti tipiCi Campani panini da asporto e bibite

Via Carnesecchi 6/r Firenze

tel. 055 3840619

a Un’oasi campana dio du a e passi dallo st

Ovvia, proprio ora c’aveva da essere la Nazionale? Un ce li fahe stancà troppo

O

ra che s’era preso l’aìre e ci fermano con la nazionale! Oddio dopo quattro partie ‘n dieci giorni tira’ un po’ i’ fiato e un ci fa miha male, però, quando e si vince e come e s’è vinto noi a Genova, e gli è bene seguitare, come qui’ carabiniere che seguitaa a mette’

le monetine ni’ distributore di caffè dicendo a quelli ‘n fila “Finchè e vinco e un ni smetto miha!”. ‘Nvece noi e ci fanno smettere, pe’ la solita nazionale. A proposito e sona le campane perché i’Pranda e gli ha riconvocato Pasquale! E bisognava che si rompesse Antonelli però e l’ha chiamato, e così anche e viola con quattro italiani soli e ce n’hanno due ‘n azzurro. I’ terzo e tornerà ‘n pompa magna, un n’avete furia, i’ quarto e ci sarebbe fisso se gli aesse quattro o

cinqu’anni meno. Comunque delle nazionali e ce ne ‘nteressa i’ giusto. ‘N genere se ne rompe un paio pe’ vorta, questa vorta uno solo, ma bene. I’ poero faraone e s’è rirotto i’ ginocchio, come Pepito. Ma un sarà che un gni riesce più a raccomodalli tanto bene? ‘Ntanto e si staa benino dreo! E ora? E ci tocca a anda’ da’ cassa’ ‘ntegrati? Da quelli che un n’ha vorsuo nessuno o s’aspetta gennaio? I’nonno e pensa più la seconda. Però ortre all’egizio anche dagli ameri-

hani quarche paura la viene. I’ solito Mati e ne fa una e ne sarta due. Ora e dihano che gli ha probremi di postura! E gni presterò la cintura di dotto’ Gibo’ o icche tu vo’ che vi diha. Robocoppe ‘nvece guarisce e gioha, speriamo che sia guario davvero se no qui e si va ne’ casini davvero, e gli è mezza squadra! Dopo e c’è un par d’ “icce” che ci han fatto sta’ ‘n pensiero, e ce n’è rimasti pochi ma fragili. Savicce e diceano che s’era strappao ma dovea essere una balla

perché poi gli ha giohato, e Ilicicce e s’è storto un piede. ‘Nsomma queste nazionali e bisognerebbe falle co’ i’ filtro, cioè dagnene i’ meno possibile, e un siam miha dell’UMPA, noi e si pagano e quegli artri e ce li rompano! ‘N compenso gli e’ tornao l’Inca, che gli ha promesso di non facci ‘ncazza’ più, soprattutto Montella. Che ci s’ha a crede’? Certo, se fosse vero, e sarebbe un bell’acquisto. L’Inca vero a sinistra e Robocoppe a destra e s’asfartan tutti e ci si

i'nonno pilade fa du’ autostrade sulle fasce e senza limiti di velocità! Pranda un ci fare ‘ngrullire, pena poho a vince’ questo girone, e facci gioha’ la viola, che siamo ansiosi e si vo’ contare e go’ e contare e’ punti che sembra che vengan come le noccioline. Stare a punteggio gli è meglio che stare a panza piena e c’è tornao un grande appetito. I’ Cagliari poi gli è rossoblu come i Genoa, o che gnene vo’ da’ meno? E ci rimarrebbeno anche male! Forza Violaaaaaaaaaaaaa!

Il pungiglione

CALCIO VECCHIO E STRANIERO?

Prandelli, non si può limitare la circolazione di lavoratori!

C

aro Prandelli, tutti i torti a dire quel che hai detto nemmeno li hai, anzi hai così ragione che potevi fare a meno di dirlo,

tanto lo sanno tutti. Fare una nazionale, far crescere i giovani quando nelle squadre italiane più importanti vanno in campo, quando va

bene, tre o quattro italiani per volta, non è facile. Però era così anche quando hai accettato di sedere sulla panchina azzurra. Lo sapevi ance allora ed hai accettato il compito, svolgendolo anche, nel complesso abbastanza bene. E allora? Cosa è successo adesso? Inoltre chi, ufficialmente, detta le regole è proprio quella

Federazione della quale sei dipendente e che ti paga. Se non si è d’accordo col padrone in genere si rimette il mandato, ma il vecchio vizio di non farlo e di cercare sempre di coinvolgere il popolo non l’hai proprio perso. Dimentichi poi che ci sono delle regole comunitarie che impediscono di porre limiti alla circolazi-

one dei lavoratori (ed i calciatori, anche se molto “sui generis”, lo sono) nella comunità. Se ne vengono più di quanti ne vadano è una questione di rapporti prezzi/ qualità più che di regole. Insomma ovvietà dette un po’ fuori tempo, forse per mettere le mani avanti, adesso che l’impegno mondiale è alle porte e che, forse, già

pensi al dopo e vuoi uscirne comunque illibato. Che i giudizi sulla scarsezza quantitativa dei “fichi del nostro bigoncio” non son certo encomi per quelli che schieri sembra tu non lo abbia considerato. Insomma non ci sei piaciuto e perciò, dopo tanto tempo ti dedichiamo la missione delle nostre api con pungiglioni sguainati.

Collezionismo accessori per numismatica e filatelia

acquisto

monete - medaglie banconote - cartoline - oggettistica Via C. Ridolfi 24 50053 Empoli FI Tel. 0571 710424 - cell. 3381090239 numisempoli@gmail.com www.numismaticaempolese.it

vuotatura pozzi neri Stasatura alta pressione Pulitura pozzetti/acquai Disinfezione gratuita - Garanzia trimestrale Lungarno Cesare Battisti, 45 50053 Sovigliana - Empoli (Firenze) Tel. 0571.500408 - Cell. 349 8610989 - Email: info@eurospurghi.com


11

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 11 Settembre 2013

SABA

ediliziA

MATERIALI DA COSTRUZIONI EDILI PAVIMENTI RIVESTIMENTI Caminetti • barbecue • forni per pizze

Saba - Via Tosca fiesoli, 91 - Campi Bisenzio (Fi) - 055 8960737 - saba.edilizia@tin.it

e d n a r g a offert

anzichè 1.200€

CIAO fORNO ZA IZ ALfA P

solo 990€

Contro l’ostico Trapani finisce 1-1: gli azzurri incassano il punto e guardano tutti dall’alto in basso

Empoli

Empoli, un pareggio che vale LA TESTA DELLA CLASSIFICA

Davide Moro, 31 anni, capitano dell'Empoli. Suo il gol che ha aperto le marcature.

di Andrea Giannattasio

U

n pari che vale comunque la testa della classifica della serie B, stavolta addirittura in solitaria. L’Empoli visto domenica pomeriggio al Castellani non è certamente il migliore sin qui ammirato ma basta ed avanza con-

tro un ostico Trapani per il quale forse l’1-1 finale sta addirittura troppo stretto. ‘’Non si può sempre vincere, si deve accettare anche il verdetto del campo a volte, e contro i siciliani è andata davvero bene’’. E’ stato questo il commento del capitano azzurro Davide Moro, autore dello splendido destro

da 30 metri che ha aperto le marcature: «Quando abbiamo subito la rete del pari sapevo che la squadra era sulle gambe e che c’era anche il rischio di perdere la gara. Per fortuna ci siamo fatti coraggio ed abbiamo guadagnato un ottimo punto che ci avvicina sempre di più a quota 51, quella che per adesso resta sempre il nostro obiettivo». E’ stato un Empoli un po’ troppo sbadato a centrocampo, dove non poco ha pesato l’assenza di Valdifiori (diventato da poco padre della piccola Aurora: è a lui che Moro ha voluto dedicare la rete con la maglia numero 6) e la poca verve di Signorelli. Polveri bagnate anche per Tavano e Maccarone ai quali però onestamente sono stati recapitati pochissimi palloni giocabili. A fine gara il tecnico Sarri ha commentato: ‘’Sbaglia chi pensa che la difesa dell’Empoli stavolta sia stata sottotono: contro quel ‘’kawasaki’’ di Mancosu si poteva fare ben poco e il reparto arretrato si è comportato alla grande. In questa settimana abbiamo lavorato senza quattro nazionali e nel secondo tempo la differenza soprattutto sul

piano fisico è venuta fuori». E di certo il Trapani di Boscaglia non è stato un avversario abbordabile come lo era stato all’esordio il Latina: gli amaranto, con il pari di Empoli, hanno realizzato il 26° risultato utile consecutivo (contando anche le ultime gare dello scorso campionato in Lega Pro)

e si candidano seriamente come una delle rivelazioni di questa serie B, dove al comando resta sempre e comunque la squadra azzurra del presidente Corsi, a quota 7 punti, uno più del Cesena finito ko in casa con il Lanciano. La testa adesso è già a Carpi (anzi, a Modena) dove

sabato prossimo i ragazzi di Sarri affronteranno la terza neopromossa nel giro delle prime quattro partite di campionato. Con l’obiettivo, siamo d’accordo, di pensare sempre alla salvezza ma con la speranza - non più di tanto nascosta - di mantenere il più a lungo possibile la leadership della classifica.

Franco Signorelli, centrocampista venezuelano, ha già messo insieme settanta presenze con l'Empoli. E' arrivato in Italia a 19 anni.

Villa Saulina Carne alla brace pizze forno a legna Cerimonie meeting feste private Estivo all’apErto

Bordo piscina e terrazza panoramica invErno

Gazebo a vetri panoramico riscaldato Privè ristorante nelle vecchie cantine della villa

Via Maremmana 10, Malmantile Ginestra Fiorentina - Lastra A Signa (Fi) per informazioni e prenotazioni: ROSSANO 335-361467 RECEPTION 055-8729485 - 055-8729485

sChErmo gigantE pEr partitE di sEriE a E sEriE b

Champions Leaugue - Europa Leaugue ....e altri avvenimenti sportivi con Sky N.B. : Priorità: Partite Serie A Fiorentina, Serie B Empoli, Europa Leaugue Fiorentina


Gestione rifiuti pericolosi e non, solidi e liquidi Bonifiche ambientali Smaltimento Eternit Sede Operativa: Campi Bisenzio - Via del Biancospino, 118 Tel 055/8969693 - Fax 055/8969755 Sede legale: Prato - Via Catani, 37


13

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 11 Settembre 2013

Centro Ginnastica Firenze A.S.D. Via Isonzo, 26/A Firenze Tel. e fax 055 6531930

centroginnastica.firenze@virgilio.it

GINNASTICA

di

Archiviata l’edizione 2013 di “Gioca lo sport”. Il CGF prepara tre Open days

Tre giorni di ginnastica al parco dell’Anconella

Maria Consiglia grieCo

I

Decine e decine di bambine e bambine, grandi e piccini – qualcuno anche al di sotto dei tre anni d’età – si sono messi in fila allo stand del Centro Ginnastica Firenze per “assaggiare” la ginnastica e provare le stazioni motorie allestite nel parco dell’Anconella per il consueto appuntamento settembrino con “Gioca lo sport”. La manifestazione, promossa dalla Commissione sport del Quartiere 3 del Comune di Firenze, in collaborazione con l’UISP (Unione Italiana Sport per Tutti), occupa ormai da qualche anno il primo weekend di settembre. Tre giorni – dal venerdì alla domenica – durante i quali viene presentata al pubblico la variegata offerta di discipline sportive presenti sul territorio fiorentino.

PERTE A I N O I Z I ISCR 2013 E R B M E TT DAL 2 SE

Allo staff del CGF è bastato portare da Sorgane nel parco di Firenze sud qualche piccolo attrezzo facilitante della ginnastica artistica – un fungo (propedeutico al cavallo con maniglie), un trampolino, delle parallele pari in miniatura e un po’ di tappeti – per ricreare una “minipalestra” dove i potenziali futuri atleti hanno saltato, rotolato, camminato in equilibrio su un’asse e messi a testa in giù: insomma, si sono trasformati per un po’ in ginnaste e ginnasti, mentre i piccoli allievi della sezione maschile della società hanno catturato l’attenzione del pubblico con alcune

Esibizione dei ginnasti del CGF

Le dimostrazioni dei ginnasti del CGF

brevi dimostrazioni acrobatiche o coadiuvati dai piccoli attrezzi. Intanto, lo stand ha funzionato anche da segreteria itinerante, con la possibilità di reperire materiale informativo sulle attività della Scuola di Ginnastica, che nel 2014 compirà cinquant’anni dalla fondazione. In attesa del via ai corsi base – il prossimo 30 setLa palestra di Sorgane tembre – sono previsti inoltre tre “Open days” presso la palestra di via Isonzo: tre pomeriggi, da lunedì 16 a mercoledì 18 settembre, a partire dalle ore 17.30, di lezioni

aperte a tutti, bambine e bambini già iscritti e non (preferibile la prenotazione, telefonando allo 055/6531930 dal lunedì al giovedì, dalle 16 alle 16.30), che potranno provare “sul campo” un allenamento tipo di ginnastica artistica maschile e femminile. Proseguono, intanto, le nuove iscrizioni, con la segreteria della palestra di Sorgane attiva dal lunedì al giovedì, dalle 16 alle 18.30. E, naturalmente, per ogni informazione preliminare, basta collegarsi al sito www.centroginnasticafirenze.it.

Gli attrezzi facilitanti

IL PERCORSO MOTORIO


14

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 11 Settembre 2013

calcio toscana

CAMPIONATI C5-C7 TOSCANI: APERTE LE ISCRIZIONI -

di Steto

S

ono aperte le iscrizioni ai campionati di calcio a 5 e calcio a 7 stagione sportiva 2013/2014: di seguito il riepilogo delle principali caratteristiche e delle speciali promozioni. Caratteristiche della Stagione 2013/2014 CATEGORIE: c5/c7 maschile, c5 femminile, c5/c7 maschile over 35, c5 maschile under 21. PRE-CAMPIONATO: dal 09/16 Settembre al 25 Ottobre 2013. CAMPIONATO: dal 4 Novembre 2013 al 30 Maggio 2014 (pausa natalizia dal 21/12/2013 al 05/01/2014). Una partita settimanale con possibilità di scelta del campo di gioco e/o giorni di gara. Fase Finale Provinciale nel periodo AprileMaggio 2014, Fasi Finali Regionali nel giugno 2014.

Ristorante!Gastronomia!Enoteca

La Botteghina DiMorello

COPPA TOSCANA/SPORTIKA: dal 11 Novembre 2013 al 30 Maggio 2014, suddivisa in una prima Fase Eliminatoria a gironi ed una successiva Fase ad eliminazione diretta. TORNEO DEL PANETTONE: dal 16/23 Dicembre 2013 al 3 Gennaio 2014. TORNEI PRIMAVERA-ESTATE: dal 5 Maggio 2014 al 24 Luglio 2014. Le Speciali Promozioni 2013/2014 Fino al 16/09/2013: - IN OMAGGIO UN PALLONE DA CALCIO A 5/7. - IN OMAGGIO UN SOGGIORNO-VACANZA DI UNA SETTIMANA. Fino al 30/09/2013: - DIECI CAMPI ALLENAMENTI/NOLEGGIO CON SCONTO DEL 50%. Fino al termine delle iscrizioni: - IN OMAGGIO A TUTTE LE SQUADRE UN KIT DA GIOCO (10 MAGLIE + PANTALONCINI) OPPURE UN B.A. DA EURO 100,00.

PRONTO PER IL CAMPIONATO?! INIZIA A SCALDARTI!!!!

BAMBINO € 10 A TESTA ADULTO € 20 A TESTA Fino al 16 Settembre! Grande selezione di salumi, formaggi e specialità del posto

PRIMI A SCELTA e VINO A VOLONTà Veranda e ampio giardino a disposizione per grandi e piccini GLI ANIMALI SON BEN ACCETTI!!!

Prenota la tua offerta!!!!!

ritaglia il coupon del Brivido Sportivo e consegnalo alla cassa. Via di Gualdo 1, SESTO F.NO Tel. 338/5013653

e S i v i d lcetto

e solo

or a giocat

90

9,

€ i 20 € invece d

da ca

o ro, log , nume loncini e m o n  ta a e pan su magli

offerta

sulle tue a p m a t S

23

Alla Botteghina di Morello festeggia il tuo compleanno, battesimo, matrimonio piu' bello!!!

!!!! upon a il co n g e s n o c e Prenota l’oferta

Firenze via della Torretta 12 r tel 055.6236308 copisteriazenden@gmail.com www.copisteriazenden.it

ISCRIZIONE GRATUITA DI 10 ATLETI A TUTTE LE SQUADRE CHE PAGHERANNO SUBITO TUTTE LE QUOTE GARA DEL CAMPIONATO. In più, altre speciali promozioni riservate a tutte le squadre femminili!!! Impianti di Gioco 2013/2014 Sono confermati tutti gli impianti della stagione passata, inoltre nuovi bellissimi impianti e altri completamenti rinnovati. Campi a noleggio Vuoi affittare un campo di calcio a 5-7-11? Chiama il 338.9384831, il nuovo servizio Call Center che sarà attivo dal mese di Settembre 2013 tutti i giorni in orario 09:30-22:30. Per informazioni ed iscrizioni contattare CALCIO TOSCANA SSD - ORGANIZZAZIONE TORNEI E CAMPIONATI C5/C7 Sede: Via E.G. Bocci 103 - 50141 FIRENZE Tel. 055.4223599 Infoline: 330.787331 - 339.4421445 - 338.9384831 www.calciotoscana.it - email: info@c5toscana.it


15

Il Brivido Sportivo - Mercoledì 11 Settembre 2013

Le prime manifestazioni della nuova stagione

Stagione MIDLAND Viola

Le gare di C7 sono da 2 tempi da 30 minuti

Le gare hanno una cadenza settimanale

Fasi finali Top League, Golden League e Silver League, comprese nei campionati, per TUTTE le partecipanti (facoltative).

Premi finali, con trofei e/o buoni acquisto, per le prime 4 classificate di ogni girone e per le finaliste provinciali

Tutte le Finali dalle Regionali alle Europee (unici in Italia ad offrirle)  a spese dell’organizzazione

Ogni anno Midland effettua selezione del personale e delle squadre

Realizzazione dell’esclusiva opera de L’Almanacco annuale delle squadre, con devoluzione proventi in beneficenza.

Sconti e convenzioni per i tesserati in vari impianti per affitti campo per amichevoli o allenamenti stagionali.

di MARCO CICALI

15° Edizione CAMPIONATI AMATORIALI 2013/14 Calcio a 5, Calcio a 7, FEMMINILI C5 e OVER 35 ISCRIZIONE GRATUITA INIZIO MANIFESTAZIONE: 21 OTTOBRE 2013. TERMINE ISCRIZIONE: 15 OTTOBRE 2013 Sul nostro sito www.midlandsport.it trovate tante altre numerose informazioni sui campionati. STRAORDINARIE PROMOZIONI, PER OGNI SQUADRA CHE SI ISCRIVERÀ AI CAMPIONATI! SPECIFICHE ORGANIZZATIVE: •

Possibilità di scelta del campo, del giorno e dell’orario di gioco, con gironi anche a giorno e campo unico

Almeno un Delegato LDA sempre presente per seguire e assistere la serata di gare.

Vasta scelta di impianti e giorni di gioco.

Campionato seguito dalla Redazione TV (di MIDLAND SPORT CHANNEL) e Internet con continui aggiornamenti giornalieri con news direttamente dai campi

Gironi composti da 12 squadre (22 gare di regular-season)

Le gare di C5 sono da 2 tempi da 25 minuti

GRANDE OFFERTA

parucchiere unisex Ritaglia e Risparmia

il Coupon da diritto a meches+ taglio+ piega

€ 35,00

colore+ taglio+ piega

€ 24,90

anzichè

€ 52,00 anzichè

€ 39,00

Fissa il tuo appuntamento dicendo di avere il COUPON del Brivido Sportivo e ricordati di consegnarlo alla cassa il giorno dell’appuntamento

VIA COMPARETTI, 34/36 FIRENZE TEL. 055 672135 A C C O N C I ATO R I

Offerta valida fino al 24/09/2013

13° TORNEI NEW SEASON C5 e C7 Tornei di apertura di stagione, sia di calcio a 5, che di calcio a 7, che di calcio a 5 femminile, breve ma utilissimo per testare e preparare la squadra al Campionato. Premiate le prime 4 classificate, il capocannoniere e la miglior difesa. INIZIO TORNEO: 16 SETTEMBRE 2013, TERMINE ISCRIZIONE: 12 SETTEMBRE 2013. ISCRIZIONE GRATUITA

PER SEMPRE AMARSI Agenzia Per Single

nno Un nuovo am re un nuovo a o Affidati a noi con fiducia sarà come entrare in una grande famiglia, fatta di persone serie, motivate e intenzionate a creare qualcosa di importante nella vita sentimentale, proprio come te.

o quest i con everai t a t n prese ndo e ric taglia oste

op 3 pr er te p

Via Borgognissanti, 49 - 50123- Firenze tel. 055-2399079 fax.055.2399079 - cell. 392-2160908 firenze@amarsipersempre.it - www.amarsipersempre.it


Segue dalla prima gli avversari e l’altro capace di sgusciar via e bravissimo a far da sponda attiva, così come sa fare per altri aspetti lo stesso Supermario. Un’altra squadra, avendo poi l’opzione della velocità pura di Cadrado. Montella anche manager appunto con le sue segnalazioni (il sogno Gomez, la difesa un anno fa di Ljajic e poi il suo autorizzarne la vendita). Montella tifoso innamorato che in questi giorni ha confessato con grande sincerità di essere «fedele» spiegando il suo sì fino al 2017 in viola che potrebbe addirittura allungarsi fino al 2019. E Montella pure medico, lui che sempre questa settimana ha fatto sapere a tutti che non «bisogna pretendere troppo da Rossi» per evitare infortuni che sarebbero deleteri. Montella ama questa squadra che sente forte anche se non imbattibile (la Juve resta lassù) ma che potrebbe diventare davvero la base per l’ultimo balzo verso la vetta. Perchè pure lui, come noi, quel sogno del terzo scudetto ce l’ha conficcato nel cuore. Oggi probabilmente è troppo presto ma è adesso che si può e si deve lavorare sulla testa di questa squadra. Per insegnarle a essere davvero vincente. E l’esame più difficile sta iniziando, una gara dopo l’altra, una competizione dopo l’altra, una fatica dopo l’altra. Per chi vuol diventare davvero vincente deve affidarsi alla misura ma pure all’ambizione di Vincenzino Montella. L’inizio della stagione è stato confortante, sei punti in due gare e, seppur con un po’ di fatica, la qualificazione ai gironi di Europa League. Guardando avanti lo stesso tecnico viola non ha fatto difficoltà nel riconoscere che dopo l’anno del bel gioco adesso si tenterà anche di diventare più cinici e vincenti. E’ una grande scommessa e inizia adesso, con Montella a guidare il gruppo.

Stagione Viola

Alessandro Rialti

Fuorigioco

FINALMENTE SIAMO DALLA PARTE GIUSTA di Duccio Magnelli

S

ostiene Prandelli che il campionato italiano è ormai spaccato in due tronconi: “Sei o sette squadre faranno un torneo a sé, troppo divario”. Vero, ma è stato spesso così. Anzi, si ricordano campionati in cui c’erano due o tre squadre molto forti (anche in senso politico) e altre che arrancavano a debita distanza. Qualcuno certo ricorderà il campionato 1976-77, quando Torino e

Juve si spartirono le spoglie delle altre compagini lasciando quindici punti dietro la terza arrivata. Cioè la Fiorentina di Mazzone, che si fregiò quindi del ben poco onorifico titolo di “prima degli ultimi”. In fondo, sei o sette squadre molto forti non sono poi un numero così piccolo. Il problema semmai, come dice lo stesso Prandelli, è che la differenza fra queste supersquadre e le altre sembra davvero eccessiva. Si

rischiano goleade . Una partita come JuventusSassuolo potrebbe per esempio trasformarsi in una vera e propria mattanza (ma anche le trasferte di Firenze o Napoli potrebbero avere conseguenze devastanti per gli emiliani). Naturalmente, una situazione del genere non è delle più augurabili per le pay-tv, perché quasi tutto il campionato potrebbe essere deciso da un gruppo ristretto di scontri di-

retti, mentre quel (poco) che resta diventerebbe una sorta di assalto al castello inespugnabile delle grandi, impegnate a gettare dall’alto litri di pece bollente sugli avversari. E c’è addirittura chi ha già fatto i nomi delle possibili squadre retrocesse, visti i risultati delle prime giornate… Si prospetta dunque una guerra tra “poveri” per sfuggire alla serie B, mentre i “ricchi” sono pronti ad azzannarsi per scu-

detto, posti Champions e posti Europa League. Per fortuna dalla parte giusta − quella dei ricchi, per intendersi − questa volta c’è anche la Fiorentina, che con una partenza a razzo ha già messo in chiaro quale sarà il suo ruolo nella stagione. Con grande soddisfazione dei tifosi viola, visto che spesso la loro squadra del cuore ha fatto parte dell’altra metà della classifica, quella che nelle immagini televisive sta a

destra. Non ci sono dubbi, infatti: Prandelli ha messo anche la Fiorentina nel gruppo delle squadre che “faranno un torneo a sé”. E chissà che, con il ventilato addio dopo i mondiali, non stia già sfogliando la margherita dei pochi team (appunto sei o sette) che potrebbero ospitarlo in panchina. M’ama, non m’ama… Non sarà facile però, dopo il Brasile, scegliere il petalo giusto per la meritata pensione!. 

Brivido sportivo n 32 web  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you