Issuu on Google+

AV V I S I

I M P O R TA N T I

MODALITA’ DI CONFERIMENTO DEI RIFIUTI URBANI

l Olmo

Locazione di Immobili ad uso turistico IL SINDACO

Si rende noto che con Deliberazione Comunale n. 03 del 09/01/2013, esecutiva, è stato introdotto nell'ordinamento territoriale l'obbligo di stipula dei contratti ad uso turistico, per i soggiorni la cui durata varia da 1 a 90 giorni.

IN ESECUZIONE DELLA PROPRIA ORDINANZA N. 13 DEL 09/07/2012 RENDE NOTO CHE:

Chi è obbligato? Il soggetto passivo è il locatore. Rivestono caratteristica di locatore: Privato proprietario che concede in locazione ad uso turistico; Agenzia di Viaggio che concede in locazione ad uso turistico per conto terzi; Agenzia Immobilare che concede in locazione ad uso turistico per conto terzi. è Cosa bisogna comunicare? Il Privato Proprietario, l'agenzia di Viaggio e l'Agenzia Immobilare sono obbligati alla trasmissione, entro 24 ore dalla stipula, della sottoelencata sìdocumentazione. Modella A (duplice copia) reperibile al seguente link; Copia Contratto (duplice copia) reperibile all'indirizzo di cui sopra o propria documentazione. A chi bisogna comunicare?

I RIFIUTI SOLIDI URBANI DEVONO ESSERE DEPOSITATI NEGLI APPOSITI CONTENITORI RISPETTANDO IL SEGUENTE ORARIO: TUTTI I GIORNI DALLE ORE 22.00 ALLE ORE 03.00 DEL MATTINO SUCCESIVO. I CARTONI DA IMBALLAGGIO SARANNO RITIRATI RISPETTANDO IL SEGUENTE ORARIO: TUTTI I GIORNI DALLE ORE 13.00 ALLE ORE 15.30. I CARTONI DA IMBALLAGGIO DOVRANNO ESSERE RIPIEGATI E DEPOSITATI ACCANTO AGLI INGRESSI DELLE ATTIVITA’ COMMERCIALI E COMUNQUE IN MODO DA EVITARE SITUAZIONI DI DEGRADO AMBIENTALE. IL CONFERIMENTO DEI RIFIUTI URBANI INGOMBRANTI E BENI DUREVOLI DOMESTICI DISMESSI SARA’ EFFETTUATO MEDIANTE RITIRO A DOMICILIO, SETTIMANALMENTE OGNI GIOVEDI’, PREVIA PRENOTAZIONE CON ALMENO 24 ORE DI ANTICIPO, CHIAMANDO LA DITTA AFFIDATARIA DEL SERVIZIO ECOLOGIA AMBIENTALE FUTURA S.R.L. AI SEGUENTI NUMERI:

Al Comando di polizia del Comune di Diamante ed all'Ufficio Tributi. Sanzioni Ai soggetti passivi che violano gli obblighi di cui sopra si applica la sanzione amministrativa pecunaria da Euro 500,00 ad Euro 5.000,00.

0985 84326 – 348 6453703 – 346 5772409 – 348 4104873 – 340 3037460

sul sito www.comune-diamante.it

E’ ASSOLUTAMENTE VIETATO DEPOSITARE NEI CASSONETTI O ALL’ESTERNO RIFIUTI PROVENIENTI DA GIARDINI, QUALI SFALCI E POTATURE. I TRASGRESSORI SARANNO PUNITI A NORMA DI LEGGE CON UNA SANZIONE PECUNIARIA AMMINISTRATIVA E DENUNCIATI ALL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA IN BASE ALL’ART. 6 DELLA LEGGE 210/2008 CHE PUNISCE COME REATO L’ABBANDONO E IL DEPOSITO DI RIFIUTI INGOMBRANTI DOMESTICI E NON. DIAMANTE, 07/06/2013 f.to IL SINDACO Avv. ERNESTO MAGORNO

CHI CI AMMINISTRA ERNESTO MAGORNO- sindaco

Hanno collaborato a questo numero: Nevio Benvenuto per l’Olmo in Pdf, Ciro R. Cosenza , Giuseppe Gallelli , Lili Genovese,

Dr. Gaetano Sollazzo ( vice sindaco) Urbanistica - Demanio - Catasto - Settore Tecnico Patrimonio Geom. Pierluigi Benvenuto Bilancio - Finanze - Contenzioso - Pubblica Istruzione Politiche Sociali ed Innovazione Tecnologica Dr. Francesco Maiolino Turismo - Spettacolo - Cultura - Politiche Territoriali Politiche del Lavoro ed Unione dei Comuni Prof. Francesco Suriano Lavori Pubblici - Tecnico Manutentivo - Sicurezza Ecologia - Protezione Civile Consiglieri: Trifilio Michele; Mariano Casella Bernardo Riente GRUPPO CONSILIARE CAMBIAMENTI: Marcello Pascale ( capogruppo) ,Vincenza Minervino,Francesco Bartalotta

pag.

8

Tutte le collaborazioni sono gratuite.

Comune di Diamante Centralino 0985 81398-81642-877512-877508 Stanza Sindaco - 0985 81289 - FAX : 0985 81021 Redazione L’OLMO - via P. Mancini- 87023 Diamante DELEGAZIONE COMUNALE CIRELLA 0985 86804

n. 128 - anno 11 Giugno- Luglio 2013 Dir. Editoriale: Sindaco Ernesto Magorno Direttore Responsabile: Francesco Cirillo

“ Nella piazza di Diamante c’era un olmo, sede delle riunioni pubbliche e popolari... era il centro della cittadinanza, di socievole comunanza... con la sua benefica, spaziosa ombra e frescura era occasione propizia ed amichevole di concordia, fraternità, eguaglianza ed affetto cittadino” . (Leopoldo Pagano 1860)

M E N S I L E D I I N F O R M A z I O N E E C U L T U R A D E L L A R I V I E R A D E I C E D R I A C U R A D E L L ’ A M M I N I S T R A z I O N E C O M U N A L E D I D I A M A N T E E C I R E L L A

Il saluto del sindaco Gentili Turisti, è per me ancora una volta occasione di grande gioia accogliervi e darvi il benvenuto in questa meravigliosa città che vi saluta con il linguaggio delle sue bellezze naturali, artistiche e culturali, con il profumo del suo mare, con il fascino dei colori delle sue spiagge, con i suoi ritmi ancora vivibili e soprattutto con la tipica umanità e cordialità della sua gente. Proseguendo nella tradizione che vede Diamante e Cirella tra le località maggiormente apprezzate per la sue proposte culturali, enogastronomiche e di spettacolo, la nostra offerta anche quest’anno rappresenta uno scrigno di novità in cui ognuno potrà immergersi per uscirne carico di emozioni e suggestioni. Diamante e Cirella meritano di essere amate da chi vi vive e da chi vi è ospite. Non si può non amare questa terra, cullata dal mare e accarezzata dalle colline e non sentire un legame forte ed incondizionato con i saperi e i sapori che la abitano, con le sue tradizioni religiose, con la sua radicata fede nella Madonna. Per questo, invito tutti, residenti ed ospiti, a collaborare perché questa estate trascorra nel modo più sereno possibile, nel rispetto delle persone, dell'ambiente e delle regole condivise di convivenza civile. Desidero ringraziare coloro che consentiranno il funzionamento della macchina comunale nel corso dell'estate e che profonderanno il consueto impegno per farvi trascorrere vacanze felici e tranquille. Un lavoro che assume maggior valenza in un periodo storico nel quale le amministrazioni comunali si trovano ad operare in una generale scarsità di risorse. Auguro a tutti voi un soggiorno che resti per sempre ancorato nei vostri ricordi migliori, che possa essere ricco di meraviglie e di stupore nella speranza che ciascuno possa trovare la pace e la serenità del cuore. Ernesto Magorno

NUMERI UTILI L’OLMO I cittadini possono scrivere e le lettere verranno pubblicate solo se firmate. Scrivere a : Redazione dell’Olmo c/o Comune di Diamante e.mail:cirillofra@tiscali.it L’impaginazione grafica è di Francesco Cirillo L’Olmo viene distribuito gratuitamente nelle edicole, nei Bar e agli sportelli degli Uffici Comunali. Testi e foto inviate non vengono restituite. Questo numero è stato chiuso in tipografia il 30 giugno 2013 1°Numero Agosto 2002 - Anno 11n°128 Autorizzazione n°94 del 22-02-2002 Tribunale di Paola

l’Olmo

Caserma dei Carabinieri tel. 0985 81117 Capitaneria di Porto tel. 0985 876075 Guardia Medica tel. 0985 81000 Poste Italiane Ufficio Diamante tel. 0985 81070 Poste Italiane Ufficio Cirella tel.0985 86064 Poliambulatorio ASL 1 Diamante tel. 0985 877919 Vigili Urbani Diamante tel. 0985 81035 Consultorio Familiare Diamante tel. 0985 876389 SERT - Servizio Tossicodipendenze tel. 0985 2837211 Corpo Forestale tel. 1515 AIAS Diamante tel.0985 81638 Centro Fisiokinesi Cirella tel. 0985 86043 MISERICORDIA - sez. Diamante tel.0985 877857-3284261073 Ass.Culturale Cerillae tel. 0985 86361 Accademia Italiana del Peperoncino tel. 0985 81130 TELEDIAMANTE CANALE 21-65 tel.0985 876078 ACI DIAMANTE te.0985 81385

n.128-Giugno-Luglio 2013

L’AUGURIO PER UNA PIACEVOLE ESTATE PER TUTTI Desidero prima di tutto dare il mio benvenuto a coloro che per la prima volta trascorreranno le vacanze nella nostra città e dare il bentornato ai nostri ospiti abituali. Voglio precisare, rivolgendomi con un saluto anche ai miei concittadini, che l’Olmo torna ad essere pubblicato dopo qualche mese di assenza dovuta agli affanni, in fatto di risorse economiche, cui sono sottoposti gli enti comunali, costretti a scelte dolorose ma in alcuni frangenti inevitabili. Per fortuna lo sforzo dell’Amministrazione Comunale ha fatto si che l’Olmo tornasse ad essere diffuso così come sarà nei prossimi mesi, restituendo ai cittadini di Diamante e Cirella ed ai nostri ospiti, il tradizionale appuntamento mensile con il giornale cittadino diretto da Francesco Cirillo a cui va il mio augurio di buon lavoro. Non meno intenso è stato lo sforzo dell’Amministrazione Comunale di Diamante ed in particolare degli assessorati di cui ho la delega per assicurare, pur in un momento storico che impone scelte indirizzate alla sobrietà, un cartellone di eventi all’altezza di una Città che si è imposta negli ultimi anni tra le località guida e tra le maggiormente visibili del turismo meridionale in anni non certo agevoli per un comparto economico che più di tutti ha risentito degli effetti della crisi economica. Un programma pensato per incentrare maggiormente, nel mese di luglio, le attività di spettacolo e culturali nei centri di Diamante e Cirella, mentre nel mese di agosto grande protagonista sarà il Teatro dei Ruderi di Cirella che diventerà epicentro delle attività culturali della Città in forza di un nuovo modello di gestione che sarà attuato da quest’anno. Abbiamo confermato appuntamenti consolidati ed introdotto nuovi eventi che speriamo siano di gradimento del pubblico. Si rinnova l’appuntamento con il “Diamante Film Festival” quest’anno ampliato dall’importante novità rappresentata dalla rassegna “Cinemadamare” che ha portato nella nostra città

NUMERO SPECIALE CON TUTTI I PROGRAMMI DEL MESE DI LUGLIO AVVISI IMPORTANTI

A PAG. 8 TUTTO SULL’IMPOSTA DI SOGGIORNO

A PAG.4 IL PROGRAMMA COMPLETO

80 giovani registi che hanno girato dei cortometraggi a Diamante, alcuni dei quali parteciperanno al Festival di Venezia. Il mese di luglio proseguirà con una serie di eventi pensati per accontentare i gusti di tutti i nostri ospiti. Tra questi un appuntamento atteso come “Calici sotto le stelle”, che conferma la straordinaria valenza dell’enogastronomia come attrattore turistico. Una piacevole novità sarà rappresentata dalla prima rassegna delle bande musicali che ospiterà, grazie all’impegno dell’”Orchestra di Fiati Città di Diamante”, complessi bandistici provenienti da tutta la nostra regione. Così come ospiti di riguardo, per un evento di solidarietà saranno gli amici del Gruppo Folkloristico Miromagnum. Il lungomare di Viale Glauco sarà nuovamente animato dell’iniziativa “L’Altro Lungomare in festa”. Torneranno gli appuntamenti dedicati al dibattito culturale ed alla presentazione di libri, con la rassegna “Letti di notte”. Non da ultimo il Teatro dei Ruderi di Cirella ospiterà il “Magna Grecia Teatro Festival”, il Peperoncino Jazz Festival e numerosi eventi con ospiti prestigiosi e noti della musica e del Teatro. I nomi che si annunciano per il mese di agosto e che troverete dettagliatamente sul prossimo numero dell’Olmo, sono di grande suggestione e richiamo: PFM, Vinicio Capossela, Massimo Ranieri, i comici di “Made in Sud” ed tanti altri ancora. Insomma ce n’è per tutti i gusti per trascorrere e per vivere intensamente, come auguro a tutti, questa estate 2013 dimenticando, ogni pensiero e ogni inquietudine, lasciandosi conquistare e sedurre dalla bellezza ed all’accoglienza della nostra città. Il risultato di un'estate è comunque frutto di una sinergia di intenti fra la pubblica amministrazione, i residenti e gli ospiti, per questo affinché la stagione estiva 2013 trascorra serenamente è necessaria la collaborazione di tutti. Buona estate a tutti! Dott. Franco Maiolino Assessore al Turismo, Cultura e Spettacolo

A PAG.8 MODALITA’ CONFERIMENTO RIFIUTI

dal 21 al 23 luglio PRIMA RASSEGNA DELLE BANDE MUSICALI A CURA DELL’ORCHESTRA DEI FIATI- CITTA’ DI DIAMANTE il programma a pag. 5


Al Teatro dei Ruderi di Cirella la decima edizione del Magna Graecia Teatro Festival.

La prima di Sweet Dream Franco Maiolino

Il Teatro dei Ruderi di Cirella ospiterà anche per la decima edizione il Magna Graecia Teatro Festival, progetto culturale finanziato dall’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria per far conoscere il teatro greco e romano classico e per valorizzare i siti archeologici calabresi nei quali si svolgono le rappresentazioni. Il Magna Graecia Teatro Festival è diretto da Giorgio Albertazzi, al terzo anno nella veste di direttore artistico. “Il tema che ho scelto per questo mio terzo anno di direzione artistica del Magna Graecia Teatro Festival è ‘Agorà, la piazza, la polis’ - ha detto Albertazzi - . Il programma di questa edizione prende spunto dalla Agorà come luogo di incontro fra popoli e culture, mettendo in piazza il dialogo fra le diverse arti classiche e contemporanee, l’elemento femminile, la multimedialità come nuova forma di ricerca espressiva, l’originalità e l’esclusività dei progetti in cartellone.” Nel cartello degli spettacoli di Cirella, un vero e proprio evento sarà rappresentato, il 21 agosto, dal Riccardo III di William Shakespeare, che sarà interpretato e diretto da Massimo Ranieri, con le musiche originali di Ennio Morricone. Gli appuntamenti di luglio e di inizio agosto: Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21,15 – Teatro dei Ruderi di Cirella.

Venerdì 26 Luglio

- “Lunga Notte di Medea”

Di Corrado Alvaro Con Maria Milasi, Silvana Luppino, Donatella Venuti, Gianfranco Quero, Kristina Mravcova, Paride Acacia, Stefano Cutrupi, Americo Melchionda Musiche Originali Aldo Gurnari Scenografia / Costumi Daniela Giuffrè Regia di Americo Melchionda. Aiuto regia Christian Parisi Lo spettacolo. Un’ interpretazione originale dello straordinario testo di Corrado Alvaro realizzata attraverso un percorso di ricerca che sviluppa una commistione scenica di teatro e video seguendo la vocazione che i due enti di produzione (Officine Arti e Teatro Primo) hanno intrapreso in questi ultimi anni. La rivisitazione del mito di Medea in Alvaro pone l’accento sul dramma della condizione dello straniero, il dramma dell’incomunicabilità tra culture differenti. Alvaro compie un processo di universalizzazione della tragedia: anche se colloca il dramma a Corinto come vuole la tradizione, la storia potrebbe svolgersi, infatti, ovunque e in ogni epoca.

Sabato 3 Agosto

- “Agorafollia” Regia di Emiliano Reggente e Attilio Fontana Con: Attilio Fontana, Ilaria Porceddu, Emiliano Reggente Produzione originale in esclusiva per il Magna Graecia teatro festival 2013. Lo spettacolo. Agorafollia, scritto, diretto e interpretato da Emiliano Reggente e Attilio Fontana, è uno spettacolo in cui comicità e musica dal vivo si fondono per evocare immagini suggestive dal gusto retrò. Il duo, accompagnato dalla presenza della cantante Ilaria Porceddu, ribalta il tema di quest’anno e la piazza diventa uno spazio per raccontare storie di mare e di viaggi nella memoria di due piccoli “Dei artisti “ Agora e Follia, mandati ad animare le piazze per non essere dimenticati. L’atmosfera ironica e poetica è arricchita dalla presenza di tre eccellenti musicisti: Franco Ventura (chitarra), Ettore Gentile (pianoforte), Luca Pirozzi (contrabbasso). Gli altri spettacoli di Agosto (le schede sul prossimo Olmo):

Sabato 10 Agosto “Il Piccolo Ulisse” , ovvero una caccia fortunata Di Natale Filice Con Antonio Fratto (baritono), Andrea Graziano (basso), Imma Iovine (soprano), Mario Massaro (attore), Roberto Nadiani (tenore). Musiche di Salvatore Sangiovanni. Mercoledì 21 Agosto -

MASSIMO RANIERI in

RICCARDO III di William Shakespeare Musiche originali Ennio di Morricone Regia di Massimo Ranieri

ag.

2

l’Olmo

Si rinnova a Diamante l'appuntamento con l'University Summer Day Si terrà anche questa estate a Diamante la giornata dedicata alla "Summer University Experience Calabria" per iniziativa dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Diamante,in collaborazione con AEGEECosenza-Centro di Studi Internazionali Omega. L'iniziativa prevede la presenza di 50 studenti universitari stranieri ospiti per l’intera giornata di sabato 29 luglio nella “Perla del tirreno” della quale potranno conoscere le bellezze e le tipicità. Previsto un incontro istituzionale, nella sala consiliare del Comune con l'Assessore alla Cultura Franco Maiolino. Il progetto Summer University è il maggiore programma europeo di mobilità basato sul volontariato. Ogni anno circa 90 Summer Universities si svolgono in tutti i paesi europei, coinvolgendo circa 2500 giovani studenti provenienti da oltre 30 paesi europei. AEGEE è una delle più grandi associazioni studentesche europee che annovera circa 17000 soci in 260 città universitarie facenti capo a 42 nazioni europee. È un’organizzazione senza scopo di lucro non collegata ad alcun partito politico e tutti i progetti e le attività sono basati sul lavoro volontario dei suoi membri. Gli scopi principali di AEGEE sono: promuovere e unificare un Europa senza pregiudizi; creare i presupposti per una società tollerante e aperta; garantire democrazia, diritti umani, tolleranza e cooperazione internazionale; favorire la mobilità degli studenti europei. In tal senso AEGEE Cosenza intende promuovere il network all’interno dell’ambiente universitario dell’ateneo e progettare eventi internazionali da tenersi in Calabria. L'iniziativa di Diamante , è inserita nel progetto europeo denominato Summer Event ( previsto dal 22 luglio al 31 luglio 2013) “Do Sports, Stay Active in Calabria”, che prevede, come detto, la partecipazione di circa 50 ospiti stranieri coinvolgendo tutte le antenne di AEGEE in Europa e creando un’ottima occasione per promuovere il territorio locale. Le attività svolte durante l’evento in oggetto variano da attività accademiche, ad esempio corsi su temi tecnici dello sport e benessere, in particolare sull’omofobia e razzismo e i vantaggi dello sport nella vita quotidiana delle persone diversamente abili. Sono previste altresì attività multiculturali con particolare attenzione alle tradizioni sia artistiche che enogastronomiche. Il progetto mira ad aprire una nuova prospettiva ai partecipanti sulla dimensione multiculturale del continente Europeo. Con gli eventi si intende promuovere il ricco patrimonio culturale e garantire una comprensione reciproca per le comunità diverse in tutta l’Europa incentrati in particolare sui giovani. Dopo l'ottimo risultato dell' University Summer Day, tenutosi lo scorso anno, l'Assessore alla Cultura Franco Maiolino non ha nascosto la sua soddisfazione sottolineando come: << Questa iniziativa, che viene ospitata già da qualche anno a Diamante si conferma, per il gradimento dimostrato dai giovani ospiti, come un’ottima occasione per promuovere il nostro territorio. Oltre a questo un progetto del genere consente a Diamante di essere inserita in un importante circuito culturale costituito da una rete di iniziative di reciproco scambio interculturale che, per il futuro, potranno prevedere il coinvolgimento degli studenti universitari di Diamante e dintorni .

n.128-Giugno-Luglio 2013

Abbiamo assistito l’altra sera alla Prima nazionale di Sweet Dream il cortometraggio scritto e diretto da Francesco Presta e Ferdinando Romito. Francesco e Ferdinando arrivano al cortometraggio dopo l’esperienza maturata nella cura di tante rassegne di corti effettuate con il Cine Circolo Maurizio Grande, nelle collaborazioni con il Piccante Film Festival e il Diamante Film Festival, ma soprattutto con l’ostinata passione che i due hanno condiviso e confrontato con tanta gente di cinema che ha frequentato il ristorante di Francesco trasformato in alcuni momenti in un vero e proprio crocevia artistico. Abituati ai corti di pochi minuti, Sweet Dream è invece un lungo cortometraggio ( quasi mezzora ) che ha bisogno di essere seguito con attenzione per accorgersi che il percorso lirico ( come lo ha definito Francesco Presta ) è essenzialmente un percorso onirico la cui chiave di lettura viene suggerita dalla fugace inquadratura in dissolvenza del libro di Arthur Schnitzler “Doppio sogno” il cui titolo originale Traumnovelle rimanda al decadentismo viennese degli anni venti e all’Interpretazione dei sogni di Freud. In Sweet Dream assistiamo a più piani onirici in cui come in un racconto di Borges il sognatore sogna se stesso che sogna, cercando in tale processo la virtù salvifica del ricordo e il tentativo di fugare le ossessioni o le paure, in primis la paura dell’abbandono e il rifiuto della solitudine. Quando Mario si sveglia rimaniamo col dubbio se l’ultima rassicurante scena non sia un ulteriore sogno dell’io sognante che cena al ristorante, che a sua volta però può essere l’io sognato di Mario che si sveglia nella scena finale. Sono stati bravi Ferdinando e Francesco a non scegliere le facili ed ovvie Sweet Dream musicali dei Jetro tull o degli Eurytmics che con questo titolo hanno inciso dei brani memorabili ed affidarsi ai suoni di Daniele Scannapieco e Felice Clemente e alla voce zilliana di Angelica Lubian che hanno elaborato delle sonorità di fondo di una straordinaria suggestività ed eleganza. Meno bravi ( o forse bravissimi ) a celare o esaltare ( a secondo i punti di vista ) la loro diamentesità che traspare con le onde che si alernano ai titoli di testa, e che si infrangono sull’isola di Cirella e sugli scogli di Marina piccola; con il vestito rosso, il vino peperosso ed il peperoncino scaramantico e con l’indugiare della macchina da presa sui murales e sui vicoli di Diamante. Qualche tentennamento nelle riprese in interno che una non perfetta compressione anamorfica sminuiscono nella visualizzazione rammentando ai profani come me, che il vecchio cinemascope si addice molto di più ai campi lunghi che ai primi piani. A questo punto restiamo in attesa del loro prossimo lavoro, forse un mediometraggio, Tango del mare , di cui la colonna sonora eseguita dai Mas en tango su una elaborata contaminazione di Libertango di Piazzolla, rappresenta un viatico beneaugurante.

ATTIVITA’ DELLA “CIURMA” A DIAMANTE Si è rinnovato anche quest’anno l’appuntamento con il mare per i giovani studenti della nostra Città. A Diamante, infatti, sono tornati gli istruttori della Federazione Italiana Vela per istruire i ragazzi della Scuola Media a condurre le imbarcazioni vela. Questa attività, già promossa in passato dall’Associazione Diportisti Diamante “LA CIURMA”, da questo anno è stata patrocinata in maniera congiunta anche dalla LEGA NAVALE ITALIANA, delegazione di Diamante e dall’ASSO.NA.D.I., ovvero dall’Associazione diportisti italiani di Diamante, delegazione della Provincia di Cosenza. La Manifestazione, si è svolta il 19 maggio 2013, presso l’arenile del Lungomare Riviera BLU di Diamante, in prossimità del Lido “U Caricaturo”. Il presidente della Lega Navale Giampiero De Maria, il Presidente della Ciurma Francesco Naso ed il coordinatore dell’Asso.Na. D.I. Francesco Sirimarco hanno illustrato le finalità e gli obiettivi della iniziativa rivolta ai ragazzi, l’interesse esclusivo rivolto all’arricchimento culturale del mare, dell’uso delle sue risorse nel rispetto della sicurezza durante la navigazione. L’istruttore della FIV Bruno Mammì ed i suoi collaboratori, hanno condotto la giornata insegnando ai ragazzi le tecniche di conduzione a vela. Il professore di Educazione Fisica Vincenzo Sollazzo ha diretto i ragazzi e indicato loro la preparazione fisica necessaria prima di affrontare il mare in vela. Successivamente, il venerdì 25 maggio 2013, presso la palestra comunale della Scuola Media di Diamante e Buonvicino, è tornata la FIV per completare l’attività con lezioni tecniche della conduzione a vela.

n.128-Giugno-Luglio 2013

Le suggestioni musicali dei Mas en Tango il 18 luglio a Diamante Giovedì 18 luglio, alle ore 22.00 sul Lungomare L. Fabiani di Diamante, Mas en Tango in Concerto. Màs en Tango è il progetto del fisarmonicista Salvatore Cauteruccio con il contrabbassista Sasà Calabrese e il batterista Fabrizio La Fauci. Insieme formano un gruppo che presenta standard ed inediti appartenenti al repertorio fisarmonicistico: jazz tango, latin, waltz, musette e altro. Il concerto dei Mas en Tango è un viaggio nella storia e nell’universo del tango che coinvolge il pubblico fuori dai sentieri comunemente battuti, in una convivialità condivisa. Energia, magia e ritmo travolgente si fondono in un affascinante cammino tra le note del Tango argentino. Il concerto è un viaggio a ritroso, per restituire al tango la sua forte radice di musica popolare, scaturita dall’incontro dei ritmi tribali, portati dagli schiavi in catene, con la marcia, e la musica europea. Il Tango, una febbre che dai barrios argentini è dilagata in territori inaspettati.

Solidarietà e Folk di qualità con i Miromagnum in concerto a Diamante. Domenica 28 luglio, alle 22,00, in Largo S.Lucia - Lungomare, si terrà il concerto del gruppo folk Miromagnum di Mormanno. L’evento sarà anche l’occasione per la Città di Diamante per esprimere solidarietà alla comunità di Mormanno, colpita lo scorso anno da un grave sisma e nella quale da due regna l’inquietudine e la preoccupazione per il continuo sciame sismico che colpisce la Città e il comprensorio del Pollino. Il Gruppo Folkloristico Miromagnum, che si è già esibito a Diamante con grande successo, ha partecipato a diverse manifestazioni nazionali ed internazionali riportando sempre grandi successi. L'attività del Gruppo Folkloristico Miromagnum non tende esclusivamente ad "esportare" le tradizioni locali ma già da diversi anni opera per accogliere nella propria terra tradizioni e culture diverse. Il Gruppo Folkloristico Miromagnum ha provveduto negli ultimi anni alla creazione di un “vivaio” Minifolk di oltre 90 bambini di età compresa tra i 5 e i 12, stimolando in loro il gusto per la ricerca delle tradizioni e l’amore per il folklore. Per la rassegna “Letti di Notte”, lunedì 15 luglio alle ore 21,30, sul lungomare Mancini di Diamante presentazione del libro “Telecamorra” del giornalista Alessandro De Pascale. Nel corso della serata interverrà l'autore e l’assessore Franco Maiolino. L'iniziativa è organizzata e patrocinata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Diamante e curata in collaborazione con Libera Università Popolare di Acquappesa. “Telecamorra” è frutto di una lunga inchiesta giornalistica sul campo, iniziata nel 2008 e che ha portato all’apertura di indagini della magistratura, processi e condanne. Telecamorra è una storia di soldi, clan e potere, gli ingredienti di sempre quando si tratta di criminalità organizzata. Quella attiva in Campania è una vera e propria «cricca delle telecomunicazioni». Terza regione d’Italia per numero di licenze, dove si contano 77 tv e 165 radio locali registrate, la criminalità organizzata è andata da tempo all’assalto dell’etere. Dal boss iscritto alla Siae all’editore socio dei Casalesi, dall’agente neomelodico, parente del capoclan, al proprietario di una tv che offre un alibi falso al killer della camorra: nell’etere della Campania circola questo e molto di più. Le trasmissioni radio e tv sono utilizzate dai clan per inviare messaggi agli affiliati o boss durante le dirette, «onde killer» sparate a potenze non consentite o peggio completamente abusive. Frequenze rubate allo Stato, con un danno per la collettività stimato in 500 milioni di euro e rivendute con atti di compravendita falsi. Antenne usate come armi per minacciare, pubblicità sfruttata dalle cosche per giustificare il racket delle estorsioni. Funzionari ministeriali sotto processo per presunti favoritismi e forze dell’ordine indagate perché ritenute colluse con i malfattori. Piccole tv di quartiere diventate in pochi anni grandi gruppi editoriali regionali, ora accusate di aver fatto il salto di qualità grazie alle rapine. In ballo ci sono contributi pubblici per 12 milioni di euro l’anno, centinaia di spot elettorali utilizzati per ottenere protezioni politiche, ma anche il controllo del settore dell’informazione e la gestione dei posti di lavoro dell’indotto a cui si aggiunge l’esercito di cantanti neomelodici e sedicenti maghi. Un’illegalità diffusa e tollerata per anni nonostante le numerose denunce presentate alla magistratura e oggetto di un’inchiesta. Alessandro De Pascale (Torino, 1980) è giornalista di «Terra». Collabora con il settimanale «Left-Avvenimenti» e con il mensile «La Voce delle Voci». La Libera Università popolare di Acquappesa nasce da un’idea del maestro Nicola Carrozzino che nel 1994 ideò l’Università Popolare di Acquappesa, un’associazione culturale no profit con l’intento di svolgere attività didattiche, culturali, turistiche e ricreative, con personale qualificato e volontario senza fini di lucro. L’attività della “Libera Università Popolare di Acquappesa Nicola Carrozzino” si pone come un ponte con il passato, attuando gli insegnamenti del Professore grazie a numerose manifestazioni culturali, con particolare riguardo alla promozione turistica del territorio.

l’Olmo

pag.

7


Di poeti, di satira e di cose nostrane CC'ERA NNA VOTA... A BBELLA D'A CHIAZZA.

DIAMANTE E I SUOI NEGOZI “STORICI”

Ricordi diamantesi

di Ciro R. Cosenza

di Francesco Cirillo

AT T I V I TA’ D E L L A C A R I TA S A D I A M A N T E P E R G L I I M M I G R AT I

www.diamante.weboggi.it

di Giovanni Grimaldi ( 2013) Siamo online, benvenuti a voi tutti. Apre ufficialmente i battenti www.diamante.weboggi.it piattaforma interattiva di breaking news, attualità e cronaca locale, eventi, costume e molto altro ancora. Lo spirito d’iniziativa che denota operatori della comunicazione testimoni dal di dentro ha partorito l’idea di un’informazione alla portata di tutti, veritiera, senza condizionamenti e in tempo reale. La sezione relativa a Diamante arrichisce la rete di relazioni molteplici creata da Weboggi per mezzo delle nuove forme di comunicazione di massa e per le masse, senza però nulla togliere alla fedele ricostruzione sul campo degli accadimenti che ne fanno gli articolisti che in prima persona vivono il territorio, con grande affidabilità e pregnanza ai fatti. A noi, a chi ha voglia di aiutarci, il dovere di costruire un’informazione rispettosa dell’altrui posizione, non faziosa, ma tendenzialmente incline a dire cosa succede e come, frutto della verifica delle fonti e non parti di fantasia. nti, costruendo un discorso a più voci (e più mani) rendendo i report a condivisione multipla. : “Scrivete, clickate e vi sarà dato”.

Zi Lùccia sùp ' u scalùn ', a Posta mmìnz ' u cartùn '. Calafiùr ', signor Giardìn '... Tex, Sciuscià e Topolìn '. I truzza-truzza nd'i Cantin' : -Chìstu vìn ' è bbèll 'e fm' Ma jè nu pòch ' d'u spùnt '...

Per contattare la Redazione di diamante.weboggi.it: redazione.diamante@weboggi.it

Marijttè, mittìll'allù cùnt' !— Era llu còr ' d'u pajìs ' :

A Zichì, tutta 'ncipriàta,

e echi bbidìs ' ! Cchì sintìs ' !

alla circa d'u nnammuràt'.

Alèsìo ,u trajìn \i carra carra,

U Nivàr' sùtt'u Spùrt',

'mbriàch ' sfàtt ' 'Ntònj Marra ',

cchiù llà u Salamùrt'.

Battaglia, a sòlita malatìa...

Pòch ' paròl ', nu fugliètt ' :

da tant 'ànn ' ca nun piditìa.

I panarill’ di Emiliano Cirillo in via Pisacane E’ la nuova mostra di Emiliano Cirillo che come ogni anno si svolge nel vicoletto di via Pisacane a Diamante a partire dal mese di luglio fino alla fine di settembre dopo la festa del peperoncino. La mostra è visitabile dalle ore 20 in poi. Il tema delle opere di quest’anno è la Calabria.La Calabria dei Bronzi di Riace e la statua della Persefone. La dea-madonna della nostra Calabria, rubata negli anni 10 da Locri ed esposta dopo essere stata venduta da mercenari dell’arte, nel museo di Berlino. Tutto nell’arte di Emiliano Cirillo diventa sospensione nel vuoto. Come “i panarilli” simbolo della nostra civiltà , della nostra comunicazione fino a venti anni fa, ed oggi oggetto da museo della civiltà contadina. Oggi nell’epoca di faceboock, i panarilli sono oggetti fantasma, resi inutili dalla modernità della comunicazione. I panarilli erano nei paesi del sud, la nostra comunicazione.

ajrissìra vèrs' i sètt'...

U Lotanùs ' ca fìssìa,

Stiva bbùn ', ma nu 'nzùrt '...

Bbunnànzio ca papuzìa.

Povirìll' ! Mò jè mùrt' !

—èju jìttàt ' u bbànn ' !

Don Mmicìnz' e Patanìll',

U Sìnnich ' arraccumànna

don Alfonso e Marianìll ',

a tutt ' a pupulazziùn '

u Sinìs', Giggìn' Pirrùn',

dì nun piscia nd'i Purtùn ' !

Rumìt ', rucchèll ' e bbuttùn '.

I patrùn ' ànu riclamàt '...

Don Ghjgghì, Tubijìll',

Jàt ' llà, sùtt ' a Stràta.

Lubèrt ', Nucciarìll ',

Faccifrùnt ' a Cavarcànt '

Truvàs ' tùtt ' addùv ' Armànd '.

cc 'è nu cèss ' nùv 'framànt'...

N'àtu pòch' pur' i mutànd' !

...A Chiazza di na vòta...

U Cirillìs ', Alfred' Morèll'...

Sarvatùr' "u ciòt ",

A benzina a manuvèlla.

Riccàrd' "u lurdùs' " ...

Don Giuvànn ', cc'a zimarra,

Ginnàr ' ca rìra malizziùs'...

ch 'aspittàva Cicciu Marra.

Pisc 'frìsch ' ògn ' matìna:

U Mùt' d'a Lardili'

alic’, sàrd', rosamarìna...

ca lìtica ccù Paccianìll'.

I trìck-tràck di Natàl',

Amminazzàva Mucuzzìll'

u funiral' di Carnivàl'.

senza divisa, sul ' u cappìll '.

Caciònn' cc'a carrétta,

I schèrz' di Pascal' Cirìll',

i campanill' d'i biciclètt'.

a risatella d'u Privitìll'...

Auguri a Giulio Longo che ha compiuto 70 anni. Giulio si è trasferito da Diamante a Gorizia nel 1986 seguito un anno dopo dai suoi tre figli (Giuseppe Barbara e Liliana) e dalla moglie Rosa. Giulio ha svolto l’attività di collaboratore scolastico per tanti anni fino alla pensione . Adesso Giulio fa il nonno a tempo pieno di due nipotini,Mattia e Luca. Resta un appassionato di calcio ( lo ricordiamo tutti come portiere nella mitica squadra del Diamante negli anni 80)e sogna di ritornare a vivere giù a Diamante. Dalla redazione dell’Olmo e da tutti i conoscenti diamantesi un caloroso augurio. La nostra concittadina Anna Bianco riceve a Torino la medaglia di Bronzo .

Anna Bianco è giudice Federale della F.I.H.P. (Federazione Hockey e Pattinaggio) dal 1992. Nel 2000 è stata nominata Presidente Provinciale nonchè designatore per i giudici della disciplina Corsa. Dal 2011 è stata nominata Presidente Regionale degli Ufficiali di Gara F.I.H.P. Su proposta del Comitato Regionale F.I.H.P. Piemonte, il Consiglio Federale F.I.H.P. ha deciso di assegnarle la medaglia di bronzo per l'impegno profuso in oltre vent'anni di attività. Anna Bianco alla quale vanno tutti i nostri complimenti ci fa sapere che ha iniziato questa attività quasi per scherzo considerando che non ha mai pattinato. La figlia però è stata prima una pattinatrice e poi maestra nella specialità corsa e poichè allora, cercavano giovani da inserire (Anna aveva poco più di 30 anni) è entrata nell’organizzazione per passione dello sport arrivando pian piano a diventare oggi giudice federale.

Addùr' di Spizzatìll'... I Trifìlj, Duminichìll'.

Tu ca tìn' l'ànn' mìa Nunn'a sìnt' a nustalgìa?

A Diamante si mangia così di Lily Genovese Ingredienti per 4 persone:5 uova - 4 0 0 gr. di farina -250 gr. di ricotta -500 gr. di spinaci Parmigiano grattugiato -Noce moscata -Sale e pepe nero Procedimento: Fare la pasta per i ravioli con 4 uova, la farina setacciata ed un pizzico di sale. Lavorarla per bene possibilmente su un tagliere di legno, aiutandosi con un po’ d’acqua se necessario. Preparare il ripieno mentre la pasta si riposa un po’. Lessare gli spinaci in pochissima acqua salata per due o tre minuti. Scolarli, strizzarli e tagliarli finemente. In una zuppiera lavorare la ricotta, aggiungere gli spinaci, un pizzico di noce moscata, un uovo, il parmigiano, un pizzico di pepe e regolare di sale. Lavorare il ripie-

pag.

6

L’eternità Ugo Grimaldi ( 1965-2007)

La tragicità: l’illusione di una notte... l’eternità di un istante! la nostalgia del ricordo ! Lo squallore dell’attimo! Il desiderio d’infinito amore!.. La realtà d’esser solo ! Tu che non ci sei mai stata. Ed io, che ancora rincorro me stesso!

“RAVIOLI RICOTTA E SPINACI” no fino a che si ottiene un impasto omogeneo. Nel frattempo con la pasta precedentemente impastata tirare una sfoglia sottile e dividerla in tanti grandi quadrati e dividerli in due parti. Su di una metà mettere tanti mucchietti di ripieno distanziati tra loro e coprirla con la metà rimanente. Schiacciare i lati aiutandosi, se necessario, con un albume sbattuto che farà da collante e con la rotellina creare dei ravioli delle dimensioni desiderate. Scaldarli per pochi minuti in acqua bollente salata e scolarli per bene. Condire con un ragù di carne o semplicemente con un sugo di pomodoro e basilico. Spolverizzare con del parmigiano grattugiato e servire.

stretta al cuore. Forse ricorda: “Lì acquistavo le figurine dei calciatori!” Oppure: “In quel negozio entravo per la mano di mia madre, che mi comprava i quaderni, quando andavo alla scuola elementare!” Ecco certi negozi sono anche “storici” per questo……..fanno parte della nostra storia, del nostro vissuto, ma purtroppo tutto ciò che ha un inizio, ha sempre una fine. Sic transit gloria mundi!

IL RING di

l’Olmo

Qualche tempo fa, non ricordo se proprio su “l’OLMO” o su qualche altro giornaletto del nostro territorio, scrissi che l’emporio “Maniscalco”, in Piazza XI Febbraio, era gestito da almeno un secolo dalla stessa famiglia, negli stessi locali e trattando la stessa qualità di merce. Insomma un triplice record……gli interisti, con Mourinho, direbbero una triplete! Dopo qualche giorno, fui fermato per strada, non ricordo da chi, che mi apostrofò, dicendo che anche il suo esercizio c’era da 100 anni, Io feci ammenda e mi scusai. Vivendo a Diamante da “soli” 46 anni, potevo essere perdonato. Ma cosa intendiamo noi per “negozi storici”? In effetti indichiamo quei negozi di lungo corso, che vantano cioè non solo una certa anzianità, ma che sono noti anche fuori dai confini del proprio territorio per qualità o per altro particolare motivo. Ad esempio è storico il Caffé Gambrinus a Napoli, che veniva frequentato da Gabriele D’Annunzio, Matilde Serao ed Edoardo Scarfoglio. Storico è il Pedrocchi di Padova, nelle cui tre sale, la verde, la bianca e la rossa, così dipinte provocatoriamente, si riunivano i patrioti nell’Ottocento. Come storico era “le cafè les fleurs” a Parigi, dove amava trattenersi Jean Paul Sartre. E lasciando da parte bar, caffé e altri ritrovi, è storica la gioielleria Cartier in Place Vendome, sempre a Parigi, e a Napoli i magazzini Gutteridge in Piazza Dante, o il negozio di cravatte da Marinella, dove il principe Umberto andava a prendere il the. Nel nostro piccolo, se, trovandosi a Scalea, un signore dice agli amici:”Ieri ho sorbito al Bar Pierino una favolosa granita al cedro…..”, è certo che tutti hanno capito dove è stato e in quale bar ha deliziato il suo palato. Oppure se a un mio amico di Cetraro do un appuntamento dinanzi la Gioielleria Cirillo, senza altra indicazione, sono certo che all’ora convenuta lo troverò dove gli ho detto. Questi pensieri mi sono frullati in testa, allorché lo scorso anno, hanno chiuso i battenti due negozi storici, cioè gli Alimentari Vergara e la Cartolibreria Edicola Calafiori, negozi che io avevo trovato a Diamante, quando mi sono qui trasferito, e non vi nascondo di provare una certa tristezza, ogni volta che passandovi dinanzi, noto le serrande di quei negozi abbassate. Nei piccoli centri, certi negozi sono infatti punti di riferimento, come una fontana in piazza, la Chiesa Madre, il Monumento ai Caduti, dove c’è! Per chi è andato fuori per motivi di lavoro da anni, nel ritornare l’estate e non trovare un emporio, che c’era da sempre, al proprio posto, ha una

ENZO RUIS

n.128-Giugno-Luglio 2013

n.128-Giugno-Luglio 2013

Melania Magurno è la figlia del mitico Corrado Magurno. Grande pescatore, amante del mare, così come lo sono stati i nostri grandi pescatori. Gente vera, sincera, grandi lavoratori che sono riusciti proprio con la loro dedizione alla vita a creare grandi famiglie, come si suol dire tutte, oggi ben sistemate. E non era certo facile negli anni 50 e 60 portare avanti, con onestà e dignità, famiglie con 7-8-10 figli. Melania Magurno, oggi vive a Torino, fa parte di una di queste grandi famiglie di pescatori, ed oggi, grazie al suo papà Corrado, scomparso qualche anno fa , conserva in se tutto l’amore per questo nostro paese che Corrado, appunto le ha trasmesso. Melania ha avuto una grande idea, semplice ma grande. Creare un gruppo su Faceboock che risvegliasse la nostra memoria storica, attraverso le nostre foto, e lo ha chiamato, Ricordi diamantesi. Un gruppo prima costituito da poche persone, amanti delle foto, ma che poi man mano è giunto ad oltre mille persone, quasi tutte di Diamante o originarie di Diamante, che sono state spinte ad aprire i propri cassetti, i propri bauli, i propri armadi e far uscire migliaia di foto che altrimenti sarebbero rimaste nascoste, ingiallite o addirittura perdute. Melania ha questo merito, aver aperto i cassetti della nostra memoria e fatto uscire i nostri cari, così come la nostra Diamante dagli anni 20 in poi, facendo conoscere aspetti dimenticati della nostra storia, monumenti dimenticati o addirittura abbattuti in nome del progresso negli anni 70. Grazie Melania per quello che ci stai dando, senza lauree né grandi riconoscimenti, ma forte solo della tua genuina semplicità, che era tipica di tuo padre Corrado.

Date voi stessi da mangiare" (Luca 9,13) "Il mio più intimo desiderio è di realizzare la fratellanza fra gli uomini: indù, musulmani, cristiani, parsi e ebrei" (Mahatma Gandhi) "C'è tanto amore in tutti noi. Non dobbiamo temere di manifestarlo" (Madre Teresa di Calcutta) "Il servizio è accogliere con affetto l' intera umanità, specie i più poveri, chi ha fame, sete, è straniero" (Papa Francesco) Da oggi la Caritas di Diamante ha ripreso il servizio di accoglienza e assistenza agli immigrati e la gioia più grande è che aumentano i volontari giovani. Sono:Anna Ricca, Francesca d'Agostino, Francesca Grosso Ciponte, Gaia Cauteruccio, Alessandro Bruno, Alessandro Ritondale, Antonio Laino, Armando Grosso, Federico Vaccaro, Matteo Riccio, Raffaele Maritato. Coraggio ragazzi, dare un po' di voi stessi e del vostro tempo libero sarà un'esperienza indimenticabile !!! LA CARITAS DI DIAMANTE OFFRE ASSISTENZA ( igiene e prima colazione ) PER GLI IMMIGRATI CHE LAVORANO IN ESTATE NELLA NOSTRA CITTA’. TUTTI I GIORNI DALLE ORE 07 ALLE ORE 9,00 PRESSO IL CENTRO PASTORALE IN VIA CONCEZIONE .

E ’ n a ta l ’ A s s o c i a z i o n e d i v o l o n ta r i a t o s o c i a l e o n l u s SULLA STRADA Nasce a Diamante la prima associazione composta da italiani e appartenenti a famiglie di origine rom e nasce proprio a Diamante divenuta simbolo della piena integrazione di cinquanta famiglie rom che sin dagli anni 60 si fermarono a Diamante provenienti dal cassanese e dalla Basilicata ed ora pienamente integrate nel tessuto sociale del paese. Non a caso a Diamante esistono attività commerciali gestite da famiglie di provenienza rom. Non mancano certamente i problemi ed è per questo che è nata questa associazione formata dalle nuove generazioni di rom insieme a non appartenenti ai rom. Giovani e donne con voglia di fare qualcosa per la piena integrazione, per il superamento di luoghi comuni ed anche per la rivalutazione della cultura rom. L’associazione è composta sia da diamantesi che da rom ed è aperta a tutti territori della Calabria dove ancora esistano famiglie di origine rom. L’associazione che ha già venti tesserati, ha eletto come presidente una giovane rom, Lucia De Rosa. L’associazione si prefigge lo scopo di mettere in atto progetti di reinserimento sociale per le fasce più deboli, risolvere questioni abitative, rivalutare vecchi lavori gestiti dai rom quali la raccolta del ferro , l’arte della lavorazione dello zinco, spettacoli viaggianti, arte,musica,assistenza ai disabili, alle ragazze madri, raggiungere la piena scolarizzazione, ma anche gestire fiere artigiane e gastronomiche . L’assemblea ha eletto il vice presidente, Antonietta Paolino ed il consiglio direttivo fatto da tre membri , De Rosa Eugenia, Bevilacqua Fiorina e Francesco Cirillo, nella qualità di portavoce dell’associazione e addetto stampa.

l’Olmo

pag.

3


Il mese Mariano a Cirella

A CIRELLA COME OGNI ANNO SI RIPETE IL SUCCESSO DELLA IV EDIzIONE DI CALICI SOTTO LE STELLE Calici Sotto le Stelle, la manifestazione dedicata alla promozione e valorizzazione delle specificità enologiche cosentine, organizzata dall’Associazione Culturale Cerillae, è giunta alla sua quarta edizione, affermandosi come una delle più importanti rassegne del settore in ambito territoriale. E in effetti i risultati conseguiti nel 2012 lasciano ben sperare per la prossima edizione: 14 cantine calabresi presenti, per lo più della provincia di Cosenza, 4.000 calici distribuiti e circa 20.000 presenze testimoniano l’importanza dell’evento. Per fare il punto della situazione sull’importante evento e presentare le novità che si prospettano per la quarta edizione, sabato 6 luglio, alle ore 18:00, si terrà, presso l’Hotel Ducale Villa Ruggieri a Cirella, una conferenza stampa di presentazione alla quale prenderanno parte i protagonisti dell’iniziativa e i principali rappresentanti delle istituzioni coinvolte. Saranno presenti, infatti, l’on. Ernesto Magorno, parlamentare alla Camera dei Deputati, Gaetano Sollazzo e Franco Maiolino in rappresentanza del Comune di Diamante, Ciriaco Astorino, Presidente del Parco Marino Riviera dei Cedri, la Dirigente dell’Istituto d’Istruzione Superiore di Diamante, Concetta Smeriglio, il presidente dell’Accademia Italiana del Peperoncino Enzo Monaco, il presidente del Consorzio delle Pro Loco della Riviera dei Cedri Antonello Grosso La Valle ed il presidente dell’Associazione Cerillae Francesco Errico, mentre modererà gli interventi la giornalista Mariella Perrone.

Si è conclusa il 31 maggio, con la Santa Messa celebrata nella cappella dell’Annunziata ai ruderi di Cirella, la Peregrinatio Mariae. Numerosi pellegrini di Cirella e di Diamante si sono messi in cammino per raggiungere la chiesetta. Alla celebrazione dell’eucarestia, presieduta da don Mario Barbiero e concelebrata da don Michele Coppa, è seguita la fiaccolata fino alla chiesa Santa Maria dei Fiori. Dopo l’atto di consacrazione a Maria e i fuochi pirotecnici nella piazzetta omonima è stato organizzato dai volontari della parrocchia un momento di accoglienza e di agape fraterna per i pellegrini e gli scouts di Diamante e di Bonifati. L’iniziativa pastorale, voluta da don Mario Barbiero, si inserisce nelle attività dell’anno della fede: la Peregrinatio Mariae evoca, infatti, il pellegrinaggio che ciascuno di noi è chiamato a compiere per riscoprire la propria fede. La Peregrinatio ha coinvolto l’intera comunità parrocchiale. La venerata immagine della Madonna di Fatima è stata accolta in tante famiglie risvegliando la devozione dei fedeli e il sentire religioso di tante persone “lontane” che hanno riscoperto il valore della preghiera del rosario e la dimensione dell’ecclesialità. Non sono mancati momenti di intensa comunione e di autentica commozione. Chi ha accolto Maria nella propria famiglia ha guardato a Lei come modello da imitare nella concretezza della sua vita. La comunità parrocchiale, fortificata da questa esperienza di preghiera e condivisione nella fede, si prepara a celebrare con maggiore entusiasmo e speranza nella solennità dell’Assunzione la Madonna dei Fiori, Patrona di Cirella.

Le iniziative della quarta edizione sono molteplici e tutte di sicuro successo. Anche quest’anno, oltre all’ormai consolidato percorso del vino, che vedrà schierate ben 16 cantine delle Terre di Cosenza, è stato predisposto un percorso tematico alternativo dedicato all’artigianato locale e ai prodotti tipici, curato per la prima volta dall’Accademia Italiana del Peperoncino, che quest’anno impreziosirà l’evento grazie alla sua consolidata esperienza; il tutto arricchito dai consueti spettacoli di strada, che nel complesso risultano cresciuti in qualità e quantità rispetto all’anno precedente. Poi vi sarà uno stand interamente dedicato al Chiarello di Cirella, antico e nobile vino del nostro paese, che nel periodo tardo-medievale, e soprattutto in epoca rinascimentale, era molto conosciuto ed apprezzato nelle corti italiane, soprattutto presso la corte pontificia di papa Paolo III (15341549) dove il Chiarello era annoverato tra i 53 vini più buoni d’Italia, secondo quanto raccontato da Sante Lancerio, storico “bottigliere” del papa. L’Associazione ha già provveduto a registrarne il marchio presso l’U.I.B.M. (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi) e quest’anno saranno presenti a Calici Sotto le Stelle le bottiglie di un vino unico nel suo genere, che cerca di riprodurre le caratteristiche dell’antico Chiarello di Cirella. Un’altra importante iniziativa legata alla manifestazione sarà la promozione di una serie di dibattiti, organizzati sempre lungo il percorso della manifestazione, su argomenti correlati al vino, nell’ambito dei quali si discuterà delle sue caratteristiche organolettiche, delle conoscenze scientifiche legate alle sue proprietà benefiche e ai danni che lo stesso può arrecare se utilizzato male, di educazione al bere sano e responsabile.

Tra le novità di quest’anno un mini-corso di avvicinamento al vino dal titolo ABC Degustazione, diretto dal referente tecnico dell’evento dott. Giuseppe Palmieri. Il mini-corso, che sarà attivato durante lo svolgimento della manifestazione, darà ai visitatori, selezionati in piccoli gruppi, l’opportunità di conoscere le principali tecniche di degustazione, nonché le caratteristiche organolettiche dei migliori vini presenti a Calici Sotto le Stelle. Inoltre, nel corso dell’evento lo chef Giuseppe Tosto, dell’Hotel Imperiale di Roma, guiderà i visitatori, in orari prestabiliti, nella realizzazione di un dolce tipico a base di peperoncino di Calabria, che sarà preparato e commentato in diretta e che potrà poi essere degustato abbinandolo a degli assaggi del mitico Chiarello di Cirella. Oltre alle cantine già presenti nel corso della precedente edizione, quest’anno l’evento si arricchirà del contributo di nuovi abili vinificatori cosentini, quasi tutti facenti parte dell’ormai consolidato marchio Terre di Cosenza, fortissimamente incentivato dalla nostra Camera di Commercio, che consorzia le realtà vitivinicole cosentine in una DOP (Denominazione di Origine Protetta) che cerca di veicolare sempre più in alto le nostre già eccellenti produzioni territoriali. Importantissima anche l’iniziativa verso cui saranno finalizzati eventuali utili di gestione di Calici Sotto le Stelle: un laboratorio di restauro archeologico che verrà realizzato in piena sinergia con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria, l’Amministrazione Comunale, l’Istituto d’Istruzione Superiore e l’Istituto Comprensivo di Diamante e che sarà allestito presso la delegazione municipale di Cirella, dove è già attiva una cellula museale realizzata anche grazie all’interessamento dell’Associazione Culturale Cerillae. Altissima resta, quindi, la valenza culturale di Calici Sotto le Stelle, capace di associare alla promozione delle specificità enogastronomiche del nostro territorio anche iniziative di alto spessore, come il laboratorio archeologico, ma anche i concerti e le serate culturali legate ai sapori, alla tradizione e alla salute che, come nell’edizione precedente, accompagneranno i visitatori nell’articolato percorso della manifestazione. Altissima resta, quindi, la valenza culturale di Calici Sotto le Stelle, capace di associare alla promozione delle specificità enogastronomiche del nostro territorio anche iniziative di alto spessore, come i concerti e le serate culturali legate ai sapori, alla tradizione e alla salute che, come nell’edizione precedente, accompagneranno i visitatori nell’articolato percorso della manifestazione, che quest’anno si terrà, sempre a Cirella, il 19/20/21 luglio ed il 22/23/24 agosto Il Presidente Francesco Errico

A Diamante due nuovi Murales realizzati da Edwin Kayton Due nuovi murales impreziosiscono il centro storico di Diamante. Le due opere, che arricchiscono il vasto repertorio dei dipinti presenti a Diamante, sono state realizzate nelle scorse settimane da Edwin Kayton. Un presenza importante che da un ulteriore tocco di internazionlità ai murales della “perla del Tirreno”. Kayton, ha alle spalle una carriera ultratrentennale e attualmente divide la sua attività artistica tra le Hawaii, sua principale residenza, e l'Italia (Calabria, Umbria, Toscana) dove trascorre solitamente le sue estati La sua arte ha subito fin dall'inizio l'influenza di artisti come Rembrandt, Caravaggio e Velasquez. Nel suo vastissimo curriculum artistico mostre e riconoscimenti in tutto il mondo. Tra le altre cose ha studiato scultura in marmo a Pietrasanta nel 1994 e ha partecipato alla Biennale di Firenze 2005. Il primo dei murales realizzato a Diamante in Via della Libertà, è un chiaro omaggio alle Hawaii, un soggetto di grande fascino che comunque accomuna a quella diamantese una marineria esotica apparentemente lontana dalla nostra. La seconda realizzazione, in Via Cirillo ha un soggetto classico, un omaggio più esplicito alla nostra cultura.” Sebbene la realizzazione delle due opere sia avvenuta estemporaneamente e al di fuori delle iniziative tematiche che annualmente si tengono-ha commentato l’Assessore alla Cultura Franco Maiolino, - non ho voluto perdere l’occasione della presenza del Maestro Kayton a Diamante per poter aggiungere all’albo dei pittori che nella nostra città hanno lasciato traccia, un nome di grande prestigio della pittura internazionale. E’ un altro tassello artistico – ha concluso Maiolino- che consolida la tendenza ad incamminarci in un percorso di qualità che contribuisce a fare in modo che Diamante diventi oltre che capitale turistica anche capitale culturale della Riviera dei Cedri.

Doriana Benvenuto

g.

4

l’Olmo

n.128-Giugno-Luglio 2013

Diamante Film Festival CinemadaMare Per otto giorni, dal 7 al 14 Luglio, Diamante è diventata un set cinematografico mondiale a cielo aperto. Il Diamante Film Festival ospita una tappa di "CinemadaMare". Ottanta giovani registi, provenienti da 30 Paesi del mondo, hanno soggiornato nella città dei murales per girare i loro film. Nella giornata di Sabato 13 Luglio i film realizzati sono stati offerti alla visione del pubblico con la premiazione dei titoli più belli che a Settembre saranno proiettati alla Mostra del cinema di Venezia. Tutte le attività di produzione, proiezione e formazione professionale sono aperte alla partecipazione gratuita dei giovani che hanno voglia di perfezionare le loro tecniche di ripresa, di monitoraggio, di a t t o r e o d i s c e n e g g i a t o r e . Tu t t e l e s e r e d a l 7 a l 1 3 , nella piazzetta S. Biagio alle ore 21, sono stati proiettati i grandi film girati a Diamante e nella Riviera dei Cedri. E a seguire i dibattiti con i Registi dei film, con attori e critici cinematografici. Domenica 14 alle ore 21 sul lungomare Fabiani il Diamante Film Festival si è congedata dal pubblico con la cerimonia di consegna dei "Diamanti del cinema" che, come ogni anno, sono stati assegnati a cinque giovani registi delle cinque regioni meridionali.Nel prossimo numero dell’Olmo tutti i premiati. L'iniziativa, promossa dall'Assessorato al turismo e alla cultura del Comune di Diamante, è organizzata dalla Pro Loco Diamante e Cirella. "Diamante è una location ideale per cinema, sottolinea l'Assessore Franco Maiolino, e per questo abbiamo voluto un Diamante Film Festival più importante. Ospitando una manifestazione prestigiosa come CinemadaMare riconfermando il Premio I diamanti del cinema dedicato ai giovani registi meridionali". Lo spettacolo finale è stato presentato da Gianni Pellegrino e Rossella Pagano.

BILANCIO POSITIVO DEL CITRUS FESTIVAL

Diamant Estate13 - Programma di Luglio dal 28 al 30 GIUGNO CITRUS FESTIVAL

dal 19 al 21 LUGLIO

a cura di "Ai Confini del Gusto"

CALICI SOTTO LE STELLE

Lungomare Mancini, dalle ore 20.00

IV edizione. Centro Storico di Cirella, dalle ore 20.00

dal 07 al 13 LUGLIO SHOT ON THE SPOT

dal 21 al 23 LUGLIO

80 giovani registi girano i loro film a Diamante.

PRIMA RASSEGNA BANDE MUSICALI

Centro Storico - Lungomare

Lungomare Mancini, ore 22.00

07 LUGLIO

26 LUGLIO

DIAMANTE FILM FESTIVAL

MAGNA GRAECIA TEATRO FESTIVAL

CinemadaMare - Serata inaugurale.

Lunga notte di Medea.

Piazza San Biagio, ore 21.00

Teatro dei Ruderi di Cirella, ore 21.00

dal 07 al 012 LUGLIO

27 LUGLIO

DIAMANTE FILM FESTIVAL

MODA ESTATE 13

Proiezione dei film ed incontro con i registi.

Moda, musica e bellezza.

Piazzetta San Biagio, ore 22.00

Piazza Mancini, ore 21.30

13 LUGLIO

28 LUGLIO

SHOT ON THE SPOT

MIROMAGNUM

Visione e premiazione film CinemadaMare.

Esibizione gruppo Folk. Manifestazione di solida-

Piazzetta San Biagio, ore 22.00

rietà per Mormanno. Largo Santa Lucia - Lungomare, ore 22.00

14 LUGLIO DIAMANTE FILM FESTIVAL

29 LUGLIO

Conferimento premi "I Diamanti del Cinema".

UNIVERSITY SUMMER DAY

Lungomare L. Fabiani, ore 22.00

Sala Consiliare

15 LUGLIO

dal 15 LUGLIO - AGOSTO

LETTI DI NOTTE

L'ALTRO LUNGOMARE

Presentazione

del

libro

Alessandro de Pascale.

"Telecamorra"

di

Mercatino del mare e mostre tematiche. Lungomare di viale Glauco

Lungomare Mancini, ore 21.30 L'edizione zero del Citrus Festival organizzato dal marchio Ai Confini del Gusto presenta i risultati della manifestazione. Più che soddisfacente l’afflusso di pubblico, nonostante il periodo e le condizioni metereologiche poco favorevoli che hanno caratterizzato la tre giorni. La manifestazione ha registrato la presenza di esperti ed imprenditori che hanno saputo coglierne il senso che, come più volte hanno ribadito gli organizzatori non era certo una sagra, ma un evento culturale di più ampia portata. La manifestazione ha avuto inizio venerdì 28 giugno alla presenza dell'amministratore delegato Franca De Marco e dell'Assessore al Turismo e Cultura del Comune di Diamante i quali hanno tagliato il nastro inaugurale dell’evento. Erano presenti il Dr Benassi della HALAL ITALIA ed il Dr. D'Altilia editore della nota rivista internazionale LUXURY MAGAZINE e LUXURY CHANELL. . Dopo un tour dedicato alle specialità al cedro presentate dalla Pasticceria Etoile, dal Forno Pignataro e dalla ditta Ventura, durante la serata si è tenuto lo spettacolo canoro dal titolo "Profumo d'Italia". Enorme successo ha riscosso il momento in cui la poesia in vernacolo calabrese ha incontrato il mondo del rap dell'artista locale U' Snake. La seconda giornata ha avuto inizio con il workshop dedicato alle opportunità di business offerte dalla certificazione HALAL. La sera di sabato si è tenuto il musical dedicato alla Riviera dei Cedri ed al Mondo Islamico, splendidamente interpretato dalla ballerina professionista Francesca Benevenuto, in uno spettacolo caratterizzato, inoltre, dai brani di musica leggera splendidamente interpretati da Giulia Aloia. Al termine sono stati consegnati i riconoscimenti de AI CONFINI DEL GUSTO al Prof. Galiano ed alla nota giornalista GIULIA FRESCA che, dall'Oman, ha ringraziato per il premio assegnatole. Il top della manifestazione si è avuto domenica. Due momenti, uno altamente culturale ed uno spettacolare hanno allietato la giornata conclusiva del festival. Nel corso della mattinata nella sala consiliare del comune di Diamante il mondo islamico, il mondo ebraico ed il mondo cattolico si sono ritrovati attorno al cedro per dialogare sui temi che legano le tre culture. La sera è stata dedicata a Modellare Ad Arte che ha visto l'apertura sulle deliziose note del violino del maestro Ivana Sarubbi che ha eseguito Scent of Woman interpretato dal balletto dalla splendida Francesca Benvenuto. Il momento musicale ha fatto da apripista all'apparizione della “dea del Cedro”. Successivamente 10 maestri coiffeur si sono esibiti con acconciature aventi come tema il cedro. Le serate sono state egregiamente condotte dal noto presentatore Roberto Mandarano. Il risultato, come sopra detto, è ampiamente soddisfacente in quanto il marchio AI CONFINI DEL GUSTO si conferma partner per il processo di rilancio della RIVIERA DEI CEDRI nel contesto dei mercati emergenti del Medio Oriente, del Golfo arabico e del Sud Est asiatico.

n.128-Giugno-Luglio 2013

dal 25 LUGLIO - AGOSTO (ogni giovedì) 18 LUGLIO

ANTIQUANDODIAMANTE

MAS EN TANGO

Antiquariato, vintage, collezionismo.

in concerto.

Lungomare

Lungomare Fabiani, ore 22.00

A Diamante la prima “Rassegna delle Bande Musicali” “Quando la banda passò nel cielo il sole spuntò...” recitano le parole di una famosa canzone di Mina. E a Diamante l'allegria della musica contagerà di sicuro ospiti e residenti nella prima “Rassegna delle Bande Musicali” che si terrà dal 21 al 23 luglio. L'Iniziativa è curata dall'Orchestra di Fiati Città di Diamante e patrocinata dall'Amministrazione Comunale di Diamante. Parteciperanno oltre che l'orchestra cittadina, quelle di Pedace, Orsomarso, Verbicaro, Santa Maria del Cedro, Sant'Agata d' Esaro. Il programma prevede l'esibizione di due complessi bandistici per ogni giornata dell'iniziativa che alle 18,30 sfileranno insieme per il Lungomare di Corso Vittorio Emanuele, contagiando con le loro note il luogo maggiormente frequentato da vacanzieri e residenti. Alle ore 22,00 poi, sul palco allestito sul Lungomare Mancini, le due orchestre si esibiranno individualmente in un concerto bandistico. Dal 21 al 23 luglio un'esplosione di musica a Diamante per un evento destinato a coinvolgere davvero tutti.

l’Olmo

pag.

5


Il mese Mariano a Cirella

A CIRELLA COME OGNI ANNO SI RIPETE IL SUCCESSO DELLA IV EDIzIONE DI CALICI SOTTO LE STELLE Calici Sotto le Stelle, la manifestazione dedicata alla promozione e valorizzazione delle specificità enologiche cosentine, organizzata dall’Associazione Culturale Cerillae, è giunta alla sua quarta edizione, affermandosi come una delle più importanti rassegne del settore in ambito territoriale. E in effetti i risultati conseguiti nel 2012 lasciano ben sperare per la prossima edizione: 14 cantine calabresi presenti, per lo più della provincia di Cosenza, 4.000 calici distribuiti e circa 20.000 presenze testimoniano l’importanza dell’evento. Per fare il punto della situazione sull’importante evento e presentare le novità che si prospettano per la quarta edizione, sabato 6 luglio, alle ore 18:00, si terrà, presso l’Hotel Ducale Villa Ruggieri a Cirella, una conferenza stampa di presentazione alla quale prenderanno parte i protagonisti dell’iniziativa e i principali rappresentanti delle istituzioni coinvolte. Saranno presenti, infatti, l’on. Ernesto Magorno, parlamentare alla Camera dei Deputati, Gaetano Sollazzo e Franco Maiolino in rappresentanza del Comune di Diamante, Ciriaco Astorino, Presidente del Parco Marino Riviera dei Cedri, la Dirigente dell’Istituto d’Istruzione Superiore di Diamante, Concetta Smeriglio, il presidente dell’Accademia Italiana del Peperoncino Enzo Monaco, il presidente del Consorzio delle Pro Loco della Riviera dei Cedri Antonello Grosso La Valle ed il presidente dell’Associazione Cerillae Francesco Errico, mentre modererà gli interventi la giornalista Mariella Perrone.

Si è conclusa il 31 maggio, con la Santa Messa celebrata nella cappella dell’Annunziata ai ruderi di Cirella, la Peregrinatio Mariae. Numerosi pellegrini di Cirella e di Diamante si sono messi in cammino per raggiungere la chiesetta. Alla celebrazione dell’eucarestia, presieduta da don Mario Barbiero e concelebrata da don Michele Coppa, è seguita la fiaccolata fino alla chiesa Santa Maria dei Fiori. Dopo l’atto di consacrazione a Maria e i fuochi pirotecnici nella piazzetta omonima è stato organizzato dai volontari della parrocchia un momento di accoglienza e di agape fraterna per i pellegrini e gli scouts di Diamante e di Bonifati. L’iniziativa pastorale, voluta da don Mario Barbiero, si inserisce nelle attività dell’anno della fede: la Peregrinatio Mariae evoca, infatti, il pellegrinaggio che ciascuno di noi è chiamato a compiere per riscoprire la propria fede. La Peregrinatio ha coinvolto l’intera comunità parrocchiale. La venerata immagine della Madonna di Fatima è stata accolta in tante famiglie risvegliando la devozione dei fedeli e il sentire religioso di tante persone “lontane” che hanno riscoperto il valore della preghiera del rosario e la dimensione dell’ecclesialità. Non sono mancati momenti di intensa comunione e di autentica commozione. Chi ha accolto Maria nella propria famiglia ha guardato a Lei come modello da imitare nella concretezza della sua vita. La comunità parrocchiale, fortificata da questa esperienza di preghiera e condivisione nella fede, si prepara a celebrare con maggiore entusiasmo e speranza nella solennità dell’Assunzione la Madonna dei Fiori, Patrona di Cirella.

Le iniziative della quarta edizione sono molteplici e tutte di sicuro successo. Anche quest’anno, oltre all’ormai consolidato percorso del vino, che vedrà schierate ben 16 cantine delle Terre di Cosenza, è stato predisposto un percorso tematico alternativo dedicato all’artigianato locale e ai prodotti tipici, curato per la prima volta dall’Accademia Italiana del Peperoncino, che quest’anno impreziosirà l’evento grazie alla sua consolidata esperienza; il tutto arricchito dai consueti spettacoli di strada, che nel complesso risultano cresciuti in qualità e quantità rispetto all’anno precedente. Poi vi sarà uno stand interamente dedicato al Chiarello di Cirella, antico e nobile vino del nostro paese, che nel periodo tardo-medievale, e soprattutto in epoca rinascimentale, era molto conosciuto ed apprezzato nelle corti italiane, soprattutto presso la corte pontificia di papa Paolo III (15341549) dove il Chiarello era annoverato tra i 53 vini più buoni d’Italia, secondo quanto raccontato da Sante Lancerio, storico “bottigliere” del papa. L’Associazione ha già provveduto a registrarne il marchio presso l’U.I.B.M. (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi) e quest’anno saranno presenti a Calici Sotto le Stelle le bottiglie di un vino unico nel suo genere, che cerca di riprodurre le caratteristiche dell’antico Chiarello di Cirella. Un’altra importante iniziativa legata alla manifestazione sarà la promozione di una serie di dibattiti, organizzati sempre lungo il percorso della manifestazione, su argomenti correlati al vino, nell’ambito dei quali si discuterà delle sue caratteristiche organolettiche, delle conoscenze scientifiche legate alle sue proprietà benefiche e ai danni che lo stesso può arrecare se utilizzato male, di educazione al bere sano e responsabile.

Tra le novità di quest’anno un mini-corso di avvicinamento al vino dal titolo ABC Degustazione, diretto dal referente tecnico dell’evento dott. Giuseppe Palmieri. Il mini-corso, che sarà attivato durante lo svolgimento della manifestazione, darà ai visitatori, selezionati in piccoli gruppi, l’opportunità di conoscere le principali tecniche di degustazione, nonché le caratteristiche organolettiche dei migliori vini presenti a Calici Sotto le Stelle. Inoltre, nel corso dell’evento lo chef Giuseppe Tosto, dell’Hotel Imperiale di Roma, guiderà i visitatori, in orari prestabiliti, nella realizzazione di un dolce tipico a base di peperoncino di Calabria, che sarà preparato e commentato in diretta e che potrà poi essere degustato abbinandolo a degli assaggi del mitico Chiarello di Cirella. Oltre alle cantine già presenti nel corso della precedente edizione, quest’anno l’evento si arricchirà del contributo di nuovi abili vinificatori cosentini, quasi tutti facenti parte dell’ormai consolidato marchio Terre di Cosenza, fortissimamente incentivato dalla nostra Camera di Commercio, che consorzia le realtà vitivinicole cosentine in una DOP (Denominazione di Origine Protetta) che cerca di veicolare sempre più in alto le nostre già eccellenti produzioni territoriali. Importantissima anche l’iniziativa verso cui saranno finalizzati eventuali utili di gestione di Calici Sotto le Stelle: un laboratorio di restauro archeologico che verrà realizzato in piena sinergia con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria, l’Amministrazione Comunale, l’Istituto d’Istruzione Superiore e l’Istituto Comprensivo di Diamante e che sarà allestito presso la delegazione municipale di Cirella, dove è già attiva una cellula museale realizzata anche grazie all’interessamento dell’Associazione Culturale Cerillae. Altissima resta, quindi, la valenza culturale di Calici Sotto le Stelle, capace di associare alla promozione delle specificità enogastronomiche del nostro territorio anche iniziative di alto spessore, come il laboratorio archeologico, ma anche i concerti e le serate culturali legate ai sapori, alla tradizione e alla salute che, come nell’edizione precedente, accompagneranno i visitatori nell’articolato percorso della manifestazione. Altissima resta, quindi, la valenza culturale di Calici Sotto le Stelle, capace di associare alla promozione delle specificità enogastronomiche del nostro territorio anche iniziative di alto spessore, come i concerti e le serate culturali legate ai sapori, alla tradizione e alla salute che, come nell’edizione precedente, accompagneranno i visitatori nell’articolato percorso della manifestazione, che quest’anno si terrà, sempre a Cirella, il 19/20/21 luglio ed il 22/23/24 agosto Il Presidente Francesco Errico

A Diamante due nuovi Murales realizzati da Edwin Kayton Due nuovi murales impreziosiscono il centro storico di Diamante. Le due opere, che arricchiscono il vasto repertorio dei dipinti presenti a Diamante, sono state realizzate nelle scorse settimane da Edwin Kayton. Un presenza importante che da un ulteriore tocco di internazionlità ai murales della “perla del Tirreno”. Kayton, ha alle spalle una carriera ultratrentennale e attualmente divide la sua attività artistica tra le Hawaii, sua principale residenza, e l'Italia (Calabria, Umbria, Toscana) dove trascorre solitamente le sue estati La sua arte ha subito fin dall'inizio l'influenza di artisti come Rembrandt, Caravaggio e Velasquez. Nel suo vastissimo curriculum artistico mostre e riconoscimenti in tutto il mondo. Tra le altre cose ha studiato scultura in marmo a Pietrasanta nel 1994 e ha partecipato alla Biennale di Firenze 2005. Il primo dei murales realizzato a Diamante in Via della Libertà, è un chiaro omaggio alle Hawaii, un soggetto di grande fascino che comunque accomuna a quella diamantese una marineria esotica apparentemente lontana dalla nostra. La seconda realizzazione, in Via Cirillo ha un soggetto classico, un omaggio più esplicito alla nostra cultura.” Sebbene la realizzazione delle due opere sia avvenuta estemporaneamente e al di fuori delle iniziative tematiche che annualmente si tengono-ha commentato l’Assessore alla Cultura Franco Maiolino, - non ho voluto perdere l’occasione della presenza del Maestro Kayton a Diamante per poter aggiungere all’albo dei pittori che nella nostra città hanno lasciato traccia, un nome di grande prestigio della pittura internazionale. E’ un altro tassello artistico – ha concluso Maiolino- che consolida la tendenza ad incamminarci in un percorso di qualità che contribuisce a fare in modo che Diamante diventi oltre che capitale turistica anche capitale culturale della Riviera dei Cedri.

Doriana Benvenuto

g.

4

l’Olmo

n.128-Giugno-Luglio 2013

Diamante Film Festival CinemadaMare Per otto giorni, dal 7 al 14 Luglio, Diamante è diventata un set cinematografico mondiale a cielo aperto. Il Diamante Film Festival ospita una tappa di "CinemadaMare". Ottanta giovani registi, provenienti da 30 Paesi del mondo, hanno soggiornato nella città dei murales per girare i loro film. Nella giornata di Sabato 13 Luglio i film realizzati sono stati offerti alla visione del pubblico con la premiazione dei titoli più belli che a Settembre saranno proiettati alla Mostra del cinema di Venezia. Tutte le attività di produzione, proiezione e formazione professionale sono aperte alla partecipazione gratuita dei giovani che hanno voglia di perfezionare le loro tecniche di ripresa, di monitoraggio, di a t t o r e o d i s c e n e g g i a t o r e . Tu t t e l e s e r e d a l 7 a l 1 3 , nella piazzetta S. Biagio alle ore 21, sono stati proiettati i grandi film girati a Diamante e nella Riviera dei Cedri. E a seguire i dibattiti con i Registi dei film, con attori e critici cinematografici. Domenica 14 alle ore 21 sul lungomare Fabiani il Diamante Film Festival si è congedata dal pubblico con la cerimonia di consegna dei "Diamanti del cinema" che, come ogni anno, sono stati assegnati a cinque giovani registi delle cinque regioni meridionali.Nel prossimo numero dell’Olmo tutti i premiati. L'iniziativa, promossa dall'Assessorato al turismo e alla cultura del Comune di Diamante, è organizzata dalla Pro Loco Diamante e Cirella. "Diamante è una location ideale per cinema, sottolinea l'Assessore Franco Maiolino, e per questo abbiamo voluto un Diamante Film Festival più importante. Ospitando una manifestazione prestigiosa come CinemadaMare riconfermando il Premio I diamanti del cinema dedicato ai giovani registi meridionali". Lo spettacolo finale è stato presentato da Gianni Pellegrino e Rossella Pagano.

BILANCIO POSITIVO DEL CITRUS FESTIVAL

Diamant Estate13 - Programma di Luglio dal 28 al 30 GIUGNO CITRUS FESTIVAL

dal 19 al 21 LUGLIO

a cura di "Ai Confini del Gusto"

CALICI SOTTO LE STELLE

Lungomare Mancini, dalle ore 20.00

IV edizione. Centro Storico di Cirella, dalle ore 20.00

dal 07 al 13 LUGLIO SHOT ON THE SPOT

dal 21 al 23 LUGLIO

80 giovani registi girano i loro film a Diamante.

PRIMA RASSEGNA BANDE MUSICALI

Centro Storico - Lungomare

Lungomare Mancini, ore 22.00

07 LUGLIO

26 LUGLIO

DIAMANTE FILM FESTIVAL

MAGNA GRAECIA TEATRO FESTIVAL

CinemadaMare - Serata inaugurale.

Lunga notte di Medea.

Piazza San Biagio, ore 21.00

Teatro dei Ruderi di Cirella, ore 21.00

dal 07 al 012 LUGLIO

27 LUGLIO

DIAMANTE FILM FESTIVAL

MODA ESTATE 13

Proiezione dei film ed incontro con i registi.

Moda, musica e bellezza.

Piazzetta San Biagio, ore 22.00

Piazza Mancini, ore 21.30

13 LUGLIO

28 LUGLIO

SHOT ON THE SPOT

MIROMAGNUM

Visione e premiazione film CinemadaMare.

Esibizione gruppo Folk. Manifestazione di solida-

Piazzetta San Biagio, ore 22.00

rietà per Mormanno. Largo Santa Lucia - Lungomare, ore 22.00

14 LUGLIO DIAMANTE FILM FESTIVAL

29 LUGLIO

Conferimento premi "I Diamanti del Cinema".

UNIVERSITY SUMMER DAY

Lungomare L. Fabiani, ore 22.00

Sala Consiliare

15 LUGLIO

dal 15 LUGLIO - AGOSTO

LETTI DI NOTTE

L'ALTRO LUNGOMARE

Presentazione

del

libro

Alessandro de Pascale.

"Telecamorra"

di

Mercatino del mare e mostre tematiche. Lungomare di viale Glauco

Lungomare Mancini, ore 21.30 L'edizione zero del Citrus Festival organizzato dal marchio Ai Confini del Gusto presenta i risultati della manifestazione. Più che soddisfacente l’afflusso di pubblico, nonostante il periodo e le condizioni metereologiche poco favorevoli che hanno caratterizzato la tre giorni. La manifestazione ha registrato la presenza di esperti ed imprenditori che hanno saputo coglierne il senso che, come più volte hanno ribadito gli organizzatori non era certo una sagra, ma un evento culturale di più ampia portata. La manifestazione ha avuto inizio venerdì 28 giugno alla presenza dell'amministratore delegato Franca De Marco e dell'Assessore al Turismo e Cultura del Comune di Diamante i quali hanno tagliato il nastro inaugurale dell’evento. Erano presenti il Dr Benassi della HALAL ITALIA ed il Dr. D'Altilia editore della nota rivista internazionale LUXURY MAGAZINE e LUXURY CHANELL. . Dopo un tour dedicato alle specialità al cedro presentate dalla Pasticceria Etoile, dal Forno Pignataro e dalla ditta Ventura, durante la serata si è tenuto lo spettacolo canoro dal titolo "Profumo d'Italia". Enorme successo ha riscosso il momento in cui la poesia in vernacolo calabrese ha incontrato il mondo del rap dell'artista locale U' Snake. La seconda giornata ha avuto inizio con il workshop dedicato alle opportunità di business offerte dalla certificazione HALAL. La sera di sabato si è tenuto il musical dedicato alla Riviera dei Cedri ed al Mondo Islamico, splendidamente interpretato dalla ballerina professionista Francesca Benevenuto, in uno spettacolo caratterizzato, inoltre, dai brani di musica leggera splendidamente interpretati da Giulia Aloia. Al termine sono stati consegnati i riconoscimenti de AI CONFINI DEL GUSTO al Prof. Galiano ed alla nota giornalista GIULIA FRESCA che, dall'Oman, ha ringraziato per il premio assegnatole. Il top della manifestazione si è avuto domenica. Due momenti, uno altamente culturale ed uno spettacolare hanno allietato la giornata conclusiva del festival. Nel corso della mattinata nella sala consiliare del comune di Diamante il mondo islamico, il mondo ebraico ed il mondo cattolico si sono ritrovati attorno al cedro per dialogare sui temi che legano le tre culture. La sera è stata dedicata a Modellare Ad Arte che ha visto l'apertura sulle deliziose note del violino del maestro Ivana Sarubbi che ha eseguito Scent of Woman interpretato dal balletto dalla splendida Francesca Benvenuto. Il momento musicale ha fatto da apripista all'apparizione della “dea del Cedro”. Successivamente 10 maestri coiffeur si sono esibiti con acconciature aventi come tema il cedro. Le serate sono state egregiamente condotte dal noto presentatore Roberto Mandarano. Il risultato, come sopra detto, è ampiamente soddisfacente in quanto il marchio AI CONFINI DEL GUSTO si conferma partner per il processo di rilancio della RIVIERA DEI CEDRI nel contesto dei mercati emergenti del Medio Oriente, del Golfo arabico e del Sud Est asiatico.

n.128-Giugno-Luglio 2013

dal 25 LUGLIO - AGOSTO (ogni giovedì) 18 LUGLIO

ANTIQUANDODIAMANTE

MAS EN TANGO

Antiquariato, vintage, collezionismo.

in concerto.

Lungomare

Lungomare Fabiani, ore 22.00

A Diamante la prima “Rassegna delle Bande Musicali” “Quando la banda passò nel cielo il sole spuntò...” recitano le parole di una famosa canzone di Mina. E a Diamante l'allegria della musica contagerà di sicuro ospiti e residenti nella prima “Rassegna delle Bande Musicali” che si terrà dal 21 al 23 luglio. L'Iniziativa è curata dall'Orchestra di Fiati Città di Diamante e patrocinata dall'Amministrazione Comunale di Diamante. Parteciperanno oltre che l'orchestra cittadina, quelle di Pedace, Orsomarso, Verbicaro, Santa Maria del Cedro, Sant'Agata d' Esaro. Il programma prevede l'esibizione di due complessi bandistici per ogni giornata dell'iniziativa che alle 18,30 sfileranno insieme per il Lungomare di Corso Vittorio Emanuele, contagiando con le loro note il luogo maggiormente frequentato da vacanzieri e residenti. Alle ore 22,00 poi, sul palco allestito sul Lungomare Mancini, le due orchestre si esibiranno individualmente in un concerto bandistico. Dal 21 al 23 luglio un'esplosione di musica a Diamante per un evento destinato a coinvolgere davvero tutti.

l’Olmo

pag.

5


Di poeti, di satira e di cose nostrane CC'ERA NNA VOTA... A BBELLA D'A CHIAZZA.

DIAMANTE E I SUOI NEGOZI “STORICI”

Ricordi diamantesi

di Ciro R. Cosenza

di Francesco Cirillo

AT T I V I TA’ D E L L A C A R I TA S A D I A M A N T E P E R G L I I M M I G R AT I

www.diamante.weboggi.it

di Giovanni Grimaldi ( 2013) Siamo online, benvenuti a voi tutti. Apre ufficialmente i battenti www.diamante.weboggi.it piattaforma interattiva di breaking news, attualità e cronaca locale, eventi, costume e molto altro ancora. Lo spirito d’iniziativa che denota operatori della comunicazione testimoni dal di dentro ha partorito l’idea di un’informazione alla portata di tutti, veritiera, senza condizionamenti e in tempo reale. La sezione relativa a Diamante arrichisce la rete di relazioni molteplici creata da Weboggi per mezzo delle nuove forme di comunicazione di massa e per le masse, senza però nulla togliere alla fedele ricostruzione sul campo degli accadimenti che ne fanno gli articolisti che in prima persona vivono il territorio, con grande affidabilità e pregnanza ai fatti. A noi, a chi ha voglia di aiutarci, il dovere di costruire un’informazione rispettosa dell’altrui posizione, non faziosa, ma tendenzialmente incline a dire cosa succede e come, frutto della verifica delle fonti e non parti di fantasia. nti, costruendo un discorso a più voci (e più mani) rendendo i report a condivisione multipla. : “Scrivete, clickate e vi sarà dato”.

Zi Lùccia sùp ' u scalùn ', a Posta mmìnz ' u cartùn '. Calafiùr ', signor Giardìn '... Tex, Sciuscià e Topolìn '. I truzza-truzza nd'i Cantin' : -Chìstu vìn ' è bbèll 'e fm' Ma jè nu pòch ' d'u spùnt '...

Per contattare la Redazione di diamante.weboggi.it: redazione.diamante@weboggi.it

Marijttè, mittìll'allù cùnt' !— Era llu còr ' d'u pajìs ' :

A Zichì, tutta 'ncipriàta,

e echi bbidìs ' ! Cchì sintìs ' !

alla circa d'u nnammuràt'.

Alèsìo ,u trajìn \i carra carra,

U Nivàr' sùtt'u Spùrt',

'mbriàch ' sfàtt ' 'Ntònj Marra ',

cchiù llà u Salamùrt'.

Battaglia, a sòlita malatìa...

Pòch ' paròl ', nu fugliètt ' :

da tant 'ànn ' ca nun piditìa.

I panarill’ di Emiliano Cirillo in via Pisacane E’ la nuova mostra di Emiliano Cirillo che come ogni anno si svolge nel vicoletto di via Pisacane a Diamante a partire dal mese di luglio fino alla fine di settembre dopo la festa del peperoncino. La mostra è visitabile dalle ore 20 in poi. Il tema delle opere di quest’anno è la Calabria.La Calabria dei Bronzi di Riace e la statua della Persefone. La dea-madonna della nostra Calabria, rubata negli anni 10 da Locri ed esposta dopo essere stata venduta da mercenari dell’arte, nel museo di Berlino. Tutto nell’arte di Emiliano Cirillo diventa sospensione nel vuoto. Come “i panarilli” simbolo della nostra civiltà , della nostra comunicazione fino a venti anni fa, ed oggi oggetto da museo della civiltà contadina. Oggi nell’epoca di faceboock, i panarilli sono oggetti fantasma, resi inutili dalla modernità della comunicazione. I panarilli erano nei paesi del sud, la nostra comunicazione.

ajrissìra vèrs' i sètt'...

U Lotanùs ' ca fìssìa,

Stiva bbùn ', ma nu 'nzùrt '...

Bbunnànzio ca papuzìa.

Povirìll' ! Mò jè mùrt' !

—èju jìttàt ' u bbànn ' !

Don Mmicìnz' e Patanìll',

U Sìnnich ' arraccumànna

don Alfonso e Marianìll ',

a tutt ' a pupulazziùn '

u Sinìs', Giggìn' Pirrùn',

dì nun piscia nd'i Purtùn ' !

Rumìt ', rucchèll ' e bbuttùn '.

I patrùn ' ànu riclamàt '...

Don Ghjgghì, Tubijìll',

Jàt ' llà, sùtt ' a Stràta.

Lubèrt ', Nucciarìll ',

Faccifrùnt ' a Cavarcànt '

Truvàs ' tùtt ' addùv ' Armànd '.

cc 'è nu cèss ' nùv 'framànt'...

N'àtu pòch' pur' i mutànd' !

...A Chiazza di na vòta...

U Cirillìs ', Alfred' Morèll'...

Sarvatùr' "u ciòt ",

A benzina a manuvèlla.

Riccàrd' "u lurdùs' " ...

Don Giuvànn ', cc'a zimarra,

Ginnàr ' ca rìra malizziùs'...

ch 'aspittàva Cicciu Marra.

Pisc 'frìsch ' ògn ' matìna:

U Mùt' d'a Lardili'

alic’, sàrd', rosamarìna...

ca lìtica ccù Paccianìll'.

I trìck-tràck di Natàl',

Amminazzàva Mucuzzìll'

u funiral' di Carnivàl'.

senza divisa, sul ' u cappìll '.

Caciònn' cc'a carrétta,

I schèrz' di Pascal' Cirìll',

i campanill' d'i biciclètt'.

a risatella d'u Privitìll'...

Auguri a Giulio Longo che ha compiuto 70 anni. Giulio si è trasferito da Diamante a Gorizia nel 1986 seguito un anno dopo dai suoi tre figli (Giuseppe Barbara e Liliana) e dalla moglie Rosa. Giulio ha svolto l’attività di collaboratore scolastico per tanti anni fino alla pensione . Adesso Giulio fa il nonno a tempo pieno di due nipotini,Mattia e Luca. Resta un appassionato di calcio ( lo ricordiamo tutti come portiere nella mitica squadra del Diamante negli anni 80)e sogna di ritornare a vivere giù a Diamante. Dalla redazione dell’Olmo e da tutti i conoscenti diamantesi un caloroso augurio. La nostra concittadina Anna Bianco riceve a Torino la medaglia di Bronzo .

Anna Bianco è giudice Federale della F.I.H.P. (Federazione Hockey e Pattinaggio) dal 1992. Nel 2000 è stata nominata Presidente Provinciale nonchè designatore per i giudici della disciplina Corsa. Dal 2011 è stata nominata Presidente Regionale degli Ufficiali di Gara F.I.H.P. Su proposta del Comitato Regionale F.I.H.P. Piemonte, il Consiglio Federale F.I.H.P. ha deciso di assegnarle la medaglia di bronzo per l'impegno profuso in oltre vent'anni di attività. Anna Bianco alla quale vanno tutti i nostri complimenti ci fa sapere che ha iniziato questa attività quasi per scherzo considerando che non ha mai pattinato. La figlia però è stata prima una pattinatrice e poi maestra nella specialità corsa e poichè allora, cercavano giovani da inserire (Anna aveva poco più di 30 anni) è entrata nell’organizzazione per passione dello sport arrivando pian piano a diventare oggi giudice federale.

Addùr' di Spizzatìll'... I Trifìlj, Duminichìll'.

Tu ca tìn' l'ànn' mìa Nunn'a sìnt' a nustalgìa?

A Diamante si mangia così di Lily Genovese Ingredienti per 4 persone:5 uova - 4 0 0 gr. di farina -250 gr. di ricotta -500 gr. di spinaci Parmigiano grattugiato -Noce moscata -Sale e pepe nero Procedimento: Fare la pasta per i ravioli con 4 uova, la farina setacciata ed un pizzico di sale. Lavorarla per bene possibilmente su un tagliere di legno, aiutandosi con un po’ d’acqua se necessario. Preparare il ripieno mentre la pasta si riposa un po’. Lessare gli spinaci in pochissima acqua salata per due o tre minuti. Scolarli, strizzarli e tagliarli finemente. In una zuppiera lavorare la ricotta, aggiungere gli spinaci, un pizzico di noce moscata, un uovo, il parmigiano, un pizzico di pepe e regolare di sale. Lavorare il ripie-

pag.

6

L’eternità Ugo Grimaldi ( 1965-2007)

La tragicità: l’illusione di una notte... l’eternità di un istante! la nostalgia del ricordo ! Lo squallore dell’attimo! Il desiderio d’infinito amore!.. La realtà d’esser solo ! Tu che non ci sei mai stata. Ed io, che ancora rincorro me stesso!

“RAVIOLI RICOTTA E SPINACI” no fino a che si ottiene un impasto omogeneo. Nel frattempo con la pasta precedentemente impastata tirare una sfoglia sottile e dividerla in tanti grandi quadrati e dividerli in due parti. Su di una metà mettere tanti mucchietti di ripieno distanziati tra loro e coprirla con la metà rimanente. Schiacciare i lati aiutandosi, se necessario, con un albume sbattuto che farà da collante e con la rotellina creare dei ravioli delle dimensioni desiderate. Scaldarli per pochi minuti in acqua bollente salata e scolarli per bene. Condire con un ragù di carne o semplicemente con un sugo di pomodoro e basilico. Spolverizzare con del parmigiano grattugiato e servire.

stretta al cuore. Forse ricorda: “Lì acquistavo le figurine dei calciatori!” Oppure: “In quel negozio entravo per la mano di mia madre, che mi comprava i quaderni, quando andavo alla scuola elementare!” Ecco certi negozi sono anche “storici” per questo……..fanno parte della nostra storia, del nostro vissuto, ma purtroppo tutto ciò che ha un inizio, ha sempre una fine. Sic transit gloria mundi!

IL RING di

l’Olmo

Qualche tempo fa, non ricordo se proprio su “l’OLMO” o su qualche altro giornaletto del nostro territorio, scrissi che l’emporio “Maniscalco”, in Piazza XI Febbraio, era gestito da almeno un secolo dalla stessa famiglia, negli stessi locali e trattando la stessa qualità di merce. Insomma un triplice record……gli interisti, con Mourinho, direbbero una triplete! Dopo qualche giorno, fui fermato per strada, non ricordo da chi, che mi apostrofò, dicendo che anche il suo esercizio c’era da 100 anni, Io feci ammenda e mi scusai. Vivendo a Diamante da “soli” 46 anni, potevo essere perdonato. Ma cosa intendiamo noi per “negozi storici”? In effetti indichiamo quei negozi di lungo corso, che vantano cioè non solo una certa anzianità, ma che sono noti anche fuori dai confini del proprio territorio per qualità o per altro particolare motivo. Ad esempio è storico il Caffé Gambrinus a Napoli, che veniva frequentato da Gabriele D’Annunzio, Matilde Serao ed Edoardo Scarfoglio. Storico è il Pedrocchi di Padova, nelle cui tre sale, la verde, la bianca e la rossa, così dipinte provocatoriamente, si riunivano i patrioti nell’Ottocento. Come storico era “le cafè les fleurs” a Parigi, dove amava trattenersi Jean Paul Sartre. E lasciando da parte bar, caffé e altri ritrovi, è storica la gioielleria Cartier in Place Vendome, sempre a Parigi, e a Napoli i magazzini Gutteridge in Piazza Dante, o il negozio di cravatte da Marinella, dove il principe Umberto andava a prendere il the. Nel nostro piccolo, se, trovandosi a Scalea, un signore dice agli amici:”Ieri ho sorbito al Bar Pierino una favolosa granita al cedro…..”, è certo che tutti hanno capito dove è stato e in quale bar ha deliziato il suo palato. Oppure se a un mio amico di Cetraro do un appuntamento dinanzi la Gioielleria Cirillo, senza altra indicazione, sono certo che all’ora convenuta lo troverò dove gli ho detto. Questi pensieri mi sono frullati in testa, allorché lo scorso anno, hanno chiuso i battenti due negozi storici, cioè gli Alimentari Vergara e la Cartolibreria Edicola Calafiori, negozi che io avevo trovato a Diamante, quando mi sono qui trasferito, e non vi nascondo di provare una certa tristezza, ogni volta che passandovi dinanzi, noto le serrande di quei negozi abbassate. Nei piccoli centri, certi negozi sono infatti punti di riferimento, come una fontana in piazza, la Chiesa Madre, il Monumento ai Caduti, dove c’è! Per chi è andato fuori per motivi di lavoro da anni, nel ritornare l’estate e non trovare un emporio, che c’era da sempre, al proprio posto, ha una

ENZO RUIS

n.128-Giugno-Luglio 2013

n.128-Giugno-Luglio 2013

Melania Magurno è la figlia del mitico Corrado Magurno. Grande pescatore, amante del mare, così come lo sono stati i nostri grandi pescatori. Gente vera, sincera, grandi lavoratori che sono riusciti proprio con la loro dedizione alla vita a creare grandi famiglie, come si suol dire tutte, oggi ben sistemate. E non era certo facile negli anni 50 e 60 portare avanti, con onestà e dignità, famiglie con 7-8-10 figli. Melania Magurno, oggi vive a Torino, fa parte di una di queste grandi famiglie di pescatori, ed oggi, grazie al suo papà Corrado, scomparso qualche anno fa , conserva in se tutto l’amore per questo nostro paese che Corrado, appunto le ha trasmesso. Melania ha avuto una grande idea, semplice ma grande. Creare un gruppo su Faceboock che risvegliasse la nostra memoria storica, attraverso le nostre foto, e lo ha chiamato, Ricordi diamantesi. Un gruppo prima costituito da poche persone, amanti delle foto, ma che poi man mano è giunto ad oltre mille persone, quasi tutte di Diamante o originarie di Diamante, che sono state spinte ad aprire i propri cassetti, i propri bauli, i propri armadi e far uscire migliaia di foto che altrimenti sarebbero rimaste nascoste, ingiallite o addirittura perdute. Melania ha questo merito, aver aperto i cassetti della nostra memoria e fatto uscire i nostri cari, così come la nostra Diamante dagli anni 20 in poi, facendo conoscere aspetti dimenticati della nostra storia, monumenti dimenticati o addirittura abbattuti in nome del progresso negli anni 70. Grazie Melania per quello che ci stai dando, senza lauree né grandi riconoscimenti, ma forte solo della tua genuina semplicità, che era tipica di tuo padre Corrado.

Date voi stessi da mangiare" (Luca 9,13) "Il mio più intimo desiderio è di realizzare la fratellanza fra gli uomini: indù, musulmani, cristiani, parsi e ebrei" (Mahatma Gandhi) "C'è tanto amore in tutti noi. Non dobbiamo temere di manifestarlo" (Madre Teresa di Calcutta) "Il servizio è accogliere con affetto l' intera umanità, specie i più poveri, chi ha fame, sete, è straniero" (Papa Francesco) Da oggi la Caritas di Diamante ha ripreso il servizio di accoglienza e assistenza agli immigrati e la gioia più grande è che aumentano i volontari giovani. Sono:Anna Ricca, Francesca d'Agostino, Francesca Grosso Ciponte, Gaia Cauteruccio, Alessandro Bruno, Alessandro Ritondale, Antonio Laino, Armando Grosso, Federico Vaccaro, Matteo Riccio, Raffaele Maritato. Coraggio ragazzi, dare un po' di voi stessi e del vostro tempo libero sarà un'esperienza indimenticabile !!! LA CARITAS DI DIAMANTE OFFRE ASSISTENZA ( igiene e prima colazione ) PER GLI IMMIGRATI CHE LAVORANO IN ESTATE NELLA NOSTRA CITTA’. TUTTI I GIORNI DALLE ORE 07 ALLE ORE 9,00 PRESSO IL CENTRO PASTORALE IN VIA CONCEZIONE .

E ’ n a ta l ’ A s s o c i a z i o n e d i v o l o n ta r i a t o s o c i a l e o n l u s SULLA STRADA Nasce a Diamante la prima associazione composta da italiani e appartenenti a famiglie di origine rom e nasce proprio a Diamante divenuta simbolo della piena integrazione di cinquanta famiglie rom che sin dagli anni 60 si fermarono a Diamante provenienti dal cassanese e dalla Basilicata ed ora pienamente integrate nel tessuto sociale del paese. Non a caso a Diamante esistono attività commerciali gestite da famiglie di provenienza rom. Non mancano certamente i problemi ed è per questo che è nata questa associazione formata dalle nuove generazioni di rom insieme a non appartenenti ai rom. Giovani e donne con voglia di fare qualcosa per la piena integrazione, per il superamento di luoghi comuni ed anche per la rivalutazione della cultura rom. L’associazione è composta sia da diamantesi che da rom ed è aperta a tutti territori della Calabria dove ancora esistano famiglie di origine rom. L’associazione che ha già venti tesserati, ha eletto come presidente una giovane rom, Lucia De Rosa. L’associazione si prefigge lo scopo di mettere in atto progetti di reinserimento sociale per le fasce più deboli, risolvere questioni abitative, rivalutare vecchi lavori gestiti dai rom quali la raccolta del ferro , l’arte della lavorazione dello zinco, spettacoli viaggianti, arte,musica,assistenza ai disabili, alle ragazze madri, raggiungere la piena scolarizzazione, ma anche gestire fiere artigiane e gastronomiche . L’assemblea ha eletto il vice presidente, Antonietta Paolino ed il consiglio direttivo fatto da tre membri , De Rosa Eugenia, Bevilacqua Fiorina e Francesco Cirillo, nella qualità di portavoce dell’associazione e addetto stampa.

l’Olmo

pag.

3


Al Teatro dei Ruderi di Cirella la decima edizione del Magna Graecia Teatro Festival.

La prima di Sweet Dream Franco Maiolino

Il Teatro dei Ruderi di Cirella ospiterà anche per la decima edizione il Magna Graecia Teatro Festival, progetto culturale finanziato dall’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria per far conoscere il teatro greco e romano classico e per valorizzare i siti archeologici calabresi nei quali si svolgono le rappresentazioni. Il Magna Graecia Teatro Festival è diretto da Giorgio Albertazzi, al terzo anno nella veste di direttore artistico. “Il tema che ho scelto per questo mio terzo anno di direzione artistica del Magna Graecia Teatro Festival è ‘Agorà, la piazza, la polis’ - ha detto Albertazzi - . Il programma di questa edizione prende spunto dalla Agorà come luogo di incontro fra popoli e culture, mettendo in piazza il dialogo fra le diverse arti classiche e contemporanee, l’elemento femminile, la multimedialità come nuova forma di ricerca espressiva, l’originalità e l’esclusività dei progetti in cartellone.” Nel cartello degli spettacoli di Cirella, un vero e proprio evento sarà rappresentato, il 21 agosto, dal Riccardo III di William Shakespeare, che sarà interpretato e diretto da Massimo Ranieri, con le musiche originali di Ennio Morricone. Gli appuntamenti di luglio e di inizio agosto: Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21,15 – Teatro dei Ruderi di Cirella.

Venerdì 26 Luglio

- “Lunga Notte di Medea”

Di Corrado Alvaro Con Maria Milasi, Silvana Luppino, Donatella Venuti, Gianfranco Quero, Kristina Mravcova, Paride Acacia, Stefano Cutrupi, Americo Melchionda Musiche Originali Aldo Gurnari Scenografia / Costumi Daniela Giuffrè Regia di Americo Melchionda. Aiuto regia Christian Parisi Lo spettacolo. Un’ interpretazione originale dello straordinario testo di Corrado Alvaro realizzata attraverso un percorso di ricerca che sviluppa una commistione scenica di teatro e video seguendo la vocazione che i due enti di produzione (Officine Arti e Teatro Primo) hanno intrapreso in questi ultimi anni. La rivisitazione del mito di Medea in Alvaro pone l’accento sul dramma della condizione dello straniero, il dramma dell’incomunicabilità tra culture differenti. Alvaro compie un processo di universalizzazione della tragedia: anche se colloca il dramma a Corinto come vuole la tradizione, la storia potrebbe svolgersi, infatti, ovunque e in ogni epoca.

Sabato 3 Agosto

- “Agorafollia” Regia di Emiliano Reggente e Attilio Fontana Con: Attilio Fontana, Ilaria Porceddu, Emiliano Reggente Produzione originale in esclusiva per il Magna Graecia teatro festival 2013. Lo spettacolo. Agorafollia, scritto, diretto e interpretato da Emiliano Reggente e Attilio Fontana, è uno spettacolo in cui comicità e musica dal vivo si fondono per evocare immagini suggestive dal gusto retrò. Il duo, accompagnato dalla presenza della cantante Ilaria Porceddu, ribalta il tema di quest’anno e la piazza diventa uno spazio per raccontare storie di mare e di viaggi nella memoria di due piccoli “Dei artisti “ Agora e Follia, mandati ad animare le piazze per non essere dimenticati. L’atmosfera ironica e poetica è arricchita dalla presenza di tre eccellenti musicisti: Franco Ventura (chitarra), Ettore Gentile (pianoforte), Luca Pirozzi (contrabbasso). Gli altri spettacoli di Agosto (le schede sul prossimo Olmo):

Sabato 10 Agosto

“Il Piccolo Ulisse” , ovvero una caccia fortunata Di Natale Filice Con Antonio Fratto (baritono), Andrea Graziano (basso), Imma Iovine (soprano), Mario Massaro (attore), Roberto Nadiani (tenore). Musiche di Salvatore Sangiovanni.

Mercoledì 21 Agosto -

MASSIMO RANIERI in

RICCARDO III di William Shakespeare Musiche originali Ennio di Morricone Regia di Massimo Ranieri

ag.

2

l’Olmo

Si rinnova a Diamante l'appuntamento con l'University Summer Day Si terrà anche questa estate a Diamante la giornata dedicata alla "Summer University Experience Calabria" per iniziativa dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Diamante,in collaborazione con AEGEECosenza-Centro di Studi Internazionali Omega. L'iniziativa prevede la presenza di 50 studenti universitari stranieri ospiti per l’intera giornata di sabato 29 luglio nella “Perla del tirreno” della quale potranno conoscere le bellezze e le tipicità. Previsto un incontro istituzionale, nella sala consiliare del Comune con l'Assessore alla Cultura Franco Maiolino. Il progetto Summer University è il maggiore programma europeo di mobilità basato sul volontariato. Ogni anno circa 90 Summer Universities si svolgono in tutti i paesi europei, coinvolgendo circa 2500 giovani studenti provenienti da oltre 30 paesi europei. AEGEE è una delle più grandi associazioni studentesche europee che annovera circa 17000 soci in 260 città universitarie facenti capo a 42 nazioni europee. È un’organizzazione senza scopo di lucro non collegata ad alcun partito politico e tutti i progetti e le attività sono basati sul lavoro volontario dei suoi membri. Gli scopi principali di AEGEE sono: promuovere e unificare un Europa senza pregiudizi; creare i presupposti per una società tollerante e aperta; garantire democrazia, diritti umani, tolleranza e cooperazione internazionale; favorire la mobilità degli studenti europei. In tal senso AEGEE Cosenza intende promuovere il network all’interno dell’ambiente universitario dell’ateneo e progettare eventi internazionali da tenersi in Calabria. L'iniziativa di Diamante , è inserita nel progetto europeo denominato Summer Event ( previsto dal 22 luglio al 31 luglio 2013) “Do Sports, Stay Active in Calabria”, che prevede, come detto, la partecipazione di circa 50 ospiti stranieri coinvolgendo tutte le antenne di AEGEE in Europa e creando un’ottima occasione per promuovere il territorio locale. Le attività svolte durante l’evento in oggetto variano da attività accademiche, ad esempio corsi su temi tecnici dello sport e benessere, in particolare sull’omofobia e razzismo e i vantaggi dello sport nella vita quotidiana delle persone diversamente abili. Sono previste altresì attività multiculturali con particolare attenzione alle tradizioni sia artistiche che enogastronomiche. Il progetto mira ad aprire una nuova prospettiva ai partecipanti sulla dimensione multiculturale del continente Europeo. Con gli eventi si intende promuovere il ricco patrimonio culturale e garantire una comprensione reciproca per le comunità diverse in tutta l’Europa incentrati in particolare sui giovani. Dopo l'ottimo risultato dell' University Summer Day, tenutosi lo scorso anno, l'Assessore alla Cultura Franco Maiolino non ha nascosto la sua soddisfazione sottolineando come: << Questa iniziativa, che viene ospitata già da qualche anno a Diamante si conferma, per il gradimento dimostrato dai giovani ospiti, come un’ottima occasione per promuovere il nostro territorio. Oltre a questo un progetto del genere consente a Diamante di essere inserita in un importante circuito culturale costituito da una rete di iniziative di reciproco scambio interculturale che, per il futuro, potranno prevedere il coinvolgimento degli studenti universitari di Diamante e dintorni .

n.128-Giugno-Luglio 2013

Abbiamo assistito l’altra sera alla Prima nazionale di Sweet Dream il cortometraggio scritto e diretto da Francesco Presta e Ferdinando Romito. Francesco e Ferdinando arrivano al cortometraggio dopo l’esperienza maturata nella cura di tante rassegne di corti effettuate con il Cine Circolo Maurizio Grande, nelle collaborazioni con il Piccante Film Festival e il Diamante Film Festival, ma soprattutto con l’ostinata passione che i due hanno condiviso e confrontato con tanta gente di cinema che ha frequentato il ristorante di Francesco trasformato in alcuni momenti in un vero e proprio crocevia artistico. Abituati ai corti di pochi minuti, Sweet Dream è invece un lungo cortometraggio ( quasi mezzora ) che ha bisogno di essere seguito con attenzione per accorgersi che il percorso lirico ( come lo ha definito Francesco Presta ) è essenzialmente un percorso onirico la cui chiave di lettura viene suggerita dalla fugace inquadratura in dissolvenza del libro di Arthur Schnitzler “Doppio sogno” il cui titolo originale Traumnovelle rimanda al decadentismo viennese degli anni venti e all’Interpretazione dei sogni di Freud. In Sweet Dream assistiamo a più piani onirici in cui come in un racconto di Borges il sognatore sogna se stesso che sogna, cercando in tale processo la virtù salvifica del ricordo e il tentativo di fugare le ossessioni o le paure, in primis la paura dell’abbandono e il rifiuto della solitudine. Quando Mario si sveglia rimaniamo col dubbio se l’ultima rassicurante scena non sia un ulteriore sogno dell’io sognante che cena al ristorante, che a sua volta però può essere l’io sognato di Mario che si sveglia nella scena finale. Sono stati bravi Ferdinando e Francesco a non scegliere le facili ed ovvie Sweet Dream musicali dei Jetro tull o degli Eurytmics che con questo titolo hanno inciso dei brani memorabili ed affidarsi ai suoni di Daniele Scannapieco e Felice Clemente e alla voce zilliana di Angelica Lubian che hanno elaborato delle sonorità di fondo di una straordinaria suggestività ed eleganza. Meno bravi ( o forse bravissimi ) a celare o esaltare ( a secondo i punti di vista ) la loro diamentesità che traspare con le onde che si alernano ai titoli di testa, e che si infrangono sull’isola di Cirella e sugli scogli di Marina piccola; con il vestito rosso, il vino peperosso ed il peperoncino scaramantico e con l’indugiare della macchina da presa sui murales e sui vicoli di Diamante. Qualche tentennamento nelle riprese in interno che una non perfetta compressione anamorfica sminuiscono nella visualizzazione rammentando ai profani come me, che il vecchio cinemascope si addice molto di più ai campi lunghi che ai primi piani. A questo punto restiamo in attesa del loro prossimo lavoro, forse un mediometraggio, Tango del mare , di cui la colonna sonora eseguita dai Mas en tango su una elaborata contaminazione di Libertango di Piazzolla, rappresenta un viatico beneaugurante.

ATTIVITA’ DELLA “CIURMA” A DIAMANTE Si è rinnovato anche quest’anno l’appuntamento con il mare per i giovani studenti della nostra Città. A Diamante, infatti, sono tornati gli istruttori della Federazione Italiana Vela per istruire i ragazzi della Scuola Media a condurre le imbarcazioni vela. Questa attività, già promossa in passato dall’Associazione Diportisti Diamante “LA CIURMA”, da questo anno è stata patrocinata in maniera congiunta anche dalla LEGA NAVALE ITALIANA, delegazione di Diamante e dall’ASSO.NA.D.I., ovvero dall’Associazione diportisti italiani di Diamante, delegazione della Provincia di Cosenza. La Manifestazione, si è svolta il 19 maggio 2013, presso l’arenile del Lungomare Riviera BLU di Diamante, in prossimità del Lido “U Caricaturo”. Il presidente della Lega Navale Giampiero De Maria, il Presidente della Ciurma Francesco Naso ed il coordinatore dell’Asso.Na. D.I. Francesco Sirimarco hanno illustrato le finalità e gli obiettivi della iniziativa rivolta ai ragazzi, l’interesse esclusivo rivolto all’arricchimento culturale del mare, dell’uso delle sue risorse nel rispetto della sicurezza durante la navigazione. L’istruttore della FIV Bruno Mammì ed i suoi collaboratori, hanno condotto la giornata insegnando ai ragazzi le tecniche di conduzione a vela. Il professore di Educazione Fisica Vincenzo Sollazzo ha diretto i ragazzi e indicato loro la preparazione fisica necessaria prima di affrontare il mare in vela. Successivamente, il venerdì 25 maggio 2013, presso la palestra comunale della Scuola Media di Diamante e Buonvicino, è tornata la FIV per completare l’attività con lezioni tecniche della conduzione a vela.

n.128-Giugno-Luglio 2013

Le suggestioni musicali dei Mas en Tango il 18 luglio a Diamante Giovedì 18 luglio, alle ore 22.00 sul Lungomare L. Fabiani di Diamante, Mas en Tango in Concerto. Màs en Tango è il progetto del fisarmonicista Salvatore Cauteruccio con il contrabbassista Sasà Calabrese e il batterista Fabrizio La Fauci. Insieme formano un gruppo che presenta standard ed inediti appartenenti al repertorio fisarmonicistico: jazz tango, latin, waltz, musette e altro. Il concerto dei Mas en Tango è un viaggio nella storia e nell’universo del tango che coinvolge il pubblico fuori dai sentieri comunemente battuti, in una convivialità condivisa. Energia, magia e ritmo travolgente si fondono in un affascinante cammino tra le note del Tango argentino. Il concerto è un viaggio a ritroso, per restituire al tango la sua forte radice di musica popolare, scaturita dall’incontro dei ritmi tribali, portati dagli schiavi in catene, con la marcia, e la musica europea. Il Tango, una febbre che dai barrios argentini è dilagata in territori inaspettati.

Solidarietà e Folk di qualità con i Miromagnum in concerto a Diamante. Domenica 28 luglio, alle 22,00, in Largo S.Lucia - Lungomare, si terrà il concerto del gruppo folk Miromagnum di Mormanno. L’evento sarà anche l’occasione per la Città di Diamante per esprimere solidarietà alla comunità di Mormanno, colpita lo scorso anno da un grave sisma e nella quale da due regna l’inquietudine e la preoccupazione per il continuo sciame sismico che colpisce la Città e il comprensorio del Pollino. Il Gruppo Folkloristico Miromagnum, che si è già esibito a Diamante con grande successo, ha partecipato a diverse manifestazioni nazionali ed internazionali riportando sempre grandi successi. L'attività del Gruppo Folkloristico Miromagnum non tende esclusivamente ad "esportare" le tradizioni locali ma già da diversi anni opera per accogliere nella propria terra tradizioni e culture diverse. Il Gruppo Folkloristico Miromagnum ha provveduto negli ultimi anni alla creazione di un “vivaio” Minifolk di oltre 90 bambini di età compresa tra i 5 e i 12, stimolando in loro il gusto per la ricerca delle tradizioni e l’amore per il folklore. Per la rassegna “Letti di Notte”, lunedì 15 luglio alle ore 21,30, sul lungomare Mancini di Diamante presentazione del libro “Telecamorra” del giornalista Alessandro De Pascale. Nel corso della serata interverrà l'autore e l’assessore Franco Maiolino. L'iniziativa è organizzata e patrocinata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Diamante e curata in collaborazione con Libera Università Popolare di Acquappesa. “Telecamorra” è frutto di una lunga inchiesta giornalistica sul campo, iniziata nel 2008 e che ha portato all’apertura di indagini della magistratura, processi e condanne. Telecamorra è una storia di soldi, clan e potere, gli ingredienti di sempre quando si tratta di criminalità organizzata. Quella attiva in Campania è una vera e propria «cricca delle telecomunicazioni». Terza regione d’Italia per numero di licenze, dove si contano 77 tv e 165 radio locali registrate, la criminalità organizzata è andata da tempo all’assalto dell’etere. Dal boss iscritto alla Siae all’editore socio dei Casalesi, dall’agente neomelodico, parente del capoclan, al proprietario di una tv che offre un alibi falso al killer della camorra: nell’etere della Campania circola questo e molto di più. Le trasmissioni radio e tv sono utilizzate dai clan per inviare messaggi agli affiliati o boss durante le dirette, «onde killer» sparate a potenze non consentite o peggio completamente abusive. Frequenze rubate allo Stato, con un danno per la collettività stimato in 500 milioni di euro e rivendute con atti di compravendita falsi. Antenne usate come armi per minacciare, pubblicità sfruttata dalle cosche per giustificare il racket delle estorsioni. Funzionari ministeriali sotto processo per presunti favoritismi e forze dell’ordine indagate perché ritenute colluse con i malfattori. Piccole tv di quartiere diventate in pochi anni grandi gruppi editoriali regionali, ora accusate di aver fatto il salto di qualità grazie alle rapine. In ballo ci sono contributi pubblici per 12 milioni di euro l’anno, centinaia di spot elettorali utilizzati per ottenere protezioni politiche, ma anche il controllo del settore dell’informazione e la gestione dei posti di lavoro dell’indotto a cui si aggiunge l’esercito di cantanti neomelodici e sedicenti maghi. Un’illegalità diffusa e tollerata per anni nonostante le numerose denunce presentate alla magistratura e oggetto di un’inchiesta. Alessandro De Pascale (Torino, 1980) è giornalista di «Terra». Collabora con il settimanale «Left-Avvenimenti» e con il mensile «La Voce delle Voci». La Libera Università popolare di Acquappesa nasce da un’idea del maestro Nicola Carrozzino che nel 1994 ideò l’Università Popolare di Acquappesa, un’associazione culturale no profit con l’intento di svolgere attività didattiche, culturali, turistiche e ricreative, con personale qualificato e volontario senza fini di lucro. L’attività della “Libera Università Popolare di Acquappesa Nicola Carrozzino” si pone come un ponte con il passato, attuando gli insegnamenti del Professore grazie a numerose manifestazioni culturali, con particolare riguardo alla promozione turistica del territorio.

l’Olmo

pag.

7


AV V I S I

I M P O R TA N T I

MODALITA’ DI CONFERIMENTO DEI RIFIUTI URBANI

l Olmo

Locazione di Immobili ad uso turistico IL SINDACO

Si rende noto che con Deliberazione Comunale n. 03 del 09/01/2013, esecutiva, è stato introdotto nell'ordinamento territoriale l'obbligo di stipula dei contratti ad uso turistico, per i soggiorni la cui durata varia da 1 a 90 giorni.

IN ESECUZIONE DELLA PROPRIA ORDINANZA N. 13 DEL 09/07/2012 RENDE NOTO CHE:

Chi è obbligato? Il soggetto passivo è il locatore. Rivestono caratteristica di locatore: Privato proprietario che concede in locazione ad uso turistico; Agenzia di Viaggio che concede in locazione ad uso turistico per conto terzi; Agenzia Immobilare che concede in locazione ad uso turistico per conto terzi. è Cosa bisogna comunicare? Il Privato Proprietario, l'agenzia di Viaggio e l'Agenzia Immobilare sono obbligati alla trasmissione, entro 24 ore dalla stipula, della sottoelencata sìdocumentazione. Modella A (duplice copia) reperibile al seguente link; Copia Contratto (duplice copia) reperibile all'indirizzo di cui sopra o propria documentazione. A chi bisogna comunicare?

I RIFIUTI SOLIDI URBANI DEVONO ESSERE DEPOSITATI NEGLI APPOSITI CONTENITORI RISPETTANDO IL SEGUENTE ORARIO: TUTTI I GIORNI DALLE ORE 22.00 ALLE ORE 03.00 DEL MATTINO SUCCESIVO. I CARTONI DA IMBALLAGGIO SARANNO RITIRATI RISPETTANDO IL SEGUENTE ORARIO: TUTTI I GIORNI DALLE ORE 13.00 ALLE ORE 15.30. I CARTONI DA IMBALLAGGIO DOVRANNO ESSERE RIPIEGATI E DEPOSITATI ACCANTO AGLI INGRESSI DELLE ATTIVITA’ COMMERCIALI E COMUNQUE IN MODO DA EVITARE SITUAZIONI DI DEGRADO AMBIENTALE. IL CONFERIMENTO DEI RIFIUTI URBANI INGOMBRANTI E BENI DUREVOLI DOMESTICI DISMESSI SARA’ EFFETTUATO MEDIANTE RITIRO A DOMICILIO, SETTIMANALMENTE OGNI GIOVEDI’, PREVIA PRENOTAZIONE CON ALMENO 24 ORE DI ANTICIPO, CHIAMANDO LA DITTA AFFIDATARIA DEL SERVIZIO ECOLOGIA AMBIENTALE FUTURA S.R.L. AI SEGUENTI NUMERI:

Al Comando di polizia del Comune di Diamante ed all'Ufficio Tributi. Sanzioni Ai soggetti passivi che violano gli obblighi di cui sopra si applica la sanzione amministrativa pecunaria da Euro 500,00 ad Euro 5.000,00.

0985 84326 – 348 6453703 – 346 5772409 – 348 4104873 – 340 3037460

sul sito www.comune-diamante.it

E’ ASSOLUTAMENTE VIETATO DEPOSITARE NEI CASSONETTI O ALL’ESTERNO RIFIUTI PROVENIENTI DA GIARDINI, QUALI SFALCI E POTATURE. I TRASGRESSORI SARANNO PUNITI A NORMA DI LEGGE CON UNA SANZIONE PECUNIARIA AMMINISTRATIVA E DENUNCIATI ALL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA IN BASE ALL’ART. 6 DELLA LEGGE 210/2008 CHE PUNISCE COME REATO L’ABBANDONO E IL DEPOSITO DI RIFIUTI INGOMBRANTI DOMESTICI E NON. DIAMANTE, 07/06/2013 f.to IL SINDACO Avv. ERNESTO MAGORNO

CHI CI AMMINISTRA ERNESTO MAGORNO- sindaco

Hanno collaborato a questo numero: Nevio Benvenuto per l’Olmo in Pdf, Ciro R. Cosenza , Giuseppe Gallelli , Lili Genovese,

Dr. Gaetano Sollazzo ( vice sindaco) Urbanistica - Demanio - Catasto - Settore Tecnico Patrimonio Geom. Pierluigi Benvenuto Bilancio - Finanze - Contenzioso - Pubblica Istruzione Politiche Sociali ed Innovazione Tecnologica Dr. Francesco Maiolino Turismo - Spettacolo - Cultura - Politiche Territoriali Politiche del Lavoro ed Unione dei Comuni Prof. Francesco Suriano Lavori Pubblici - Tecnico Manutentivo - Sicurezza Ecologia - Protezione Civile Consiglieri: Trifilio Michele; Mariano Casella Bernardo Riente GRUPPO CONSILIARE CAMBIAMENTI: Marcello Pascale ( capogruppo) ,Vincenza Minervino,Francesco Bartalotta

pag.

8

Tutte le collaborazioni sono gratuite.

Comune di Diamante Centralino 0985 81398-81642-877512-877508 Stanza Sindaco - 0985 81289 - FAX : 0985 81021 Redazione L’OLMO - via P. Mancini- 87023 Diamante DELEGAZIONE COMUNALE CIRELLA 0985 86804

n. 128 - anno 11 Giugno- Luglio 2013 Dir. Editoriale: Sindaco Ernesto Magorno Direttore Responsabile: Francesco Cirillo

“ Nella piazza di Diamante c’era un olmo, sede delle riunioni pubbliche e popolari... era il centro della cittadinanza, di socievole comunanza... con la sua benefica, spaziosa ombra e frescura era occasione propizia ed amichevole di concordia, fraternità, eguaglianza ed affetto cittadino” . (Leopoldo Pagano 1860)

M E N S I L E D I I N F O R M A z I O N E E C U L T U R A D E L L A R I V I E R A D E I C E D R I A C U R A D E L L ’ A M M I N I S T R A z I O N E C O M U N A L E D I D I A M A N T E E C I R E L L A

Il saluto del sindaco Gentili Turisti, è per me ancora una volta occasione di grande gioia accogliervi e darvi il benvenuto in questa meravigliosa città che vi saluta con il linguaggio delle sue bellezze naturali, artistiche e culturali, con il profumo del suo mare, con il fascino dei colori delle sue spiagge, con i suoi ritmi ancora vivibili e soprattutto con la tipica umanità e cordialità della sua gente. Proseguendo nella tradizione che vede Diamante e Cirella tra le località maggiormente apprezzate per la sue proposte culturali, enogastronomiche e di spettacolo, la nostra offerta anche quest’anno rappresenta uno scrigno di novità in cui ognuno potrà immergersi per uscirne carico di emozioni e suggestioni. Diamante e Cirella meritano di essere amate da chi vi vive e da chi vi è ospite. Non si può non amare questa terra, cullata dal mare e accarezzata dalle colline e non sentire un legame forte ed incondizionato con i saperi e i sapori che la abitano, con le sue tradizioni religiose, con la sua radicata fede nella Madonna. Per questo, invito tutti, residenti ed ospiti, a collaborare perché questa estate trascorra nel modo più sereno possibile, nel rispetto delle persone, dell'ambiente e delle regole condivise di convivenza civile. Desidero ringraziare coloro che consentiranno il funzionamento della macchina comunale nel corso dell'estate e che profonderanno il consueto impegno per farvi trascorrere vacanze felici e tranquille. Un lavoro che assume maggior valenza in un periodo storico nel quale le amministrazioni comunali si trovano ad operare in una generale scarsità di risorse. Auguro a tutti voi un soggiorno che resti per sempre ancorato nei vostri ricordi migliori, che possa essere ricco di meraviglie e di stupore nella speranza che ciascuno possa trovare la pace e la serenità del cuore. Ernesto Magorno

NUMERI UTILI L’OLMO I cittadini possono scrivere e le lettere verranno pubblicate solo se firmate. Scrivere a : Redazione dell’Olmo c/o Comune di Diamante e.mail:cirillofra@tiscali.it L’impaginazione grafica è di Francesco Cirillo L’Olmo viene distribuito gratuitamente nelle edicole, nei Bar e agli sportelli degli Uffici Comunali. Testi e foto inviate non vengono restituite. Questo numero è stato chiuso in tipografia il 30 giugno 2013 1°Numero Agosto 2002 - Anno 11n°128 Autorizzazione n°94 del 22-02-2002 Tribunale di Paola

l’Olmo

Caserma dei Carabinieri tel. 0985 81117 Capitaneria di Porto tel. 0985 876075 Guardia Medica tel. 0985 81000 Poste Italiane Ufficio Diamante tel. 0985 81070 Poste Italiane Ufficio Cirella tel.0985 86064 Poliambulatorio ASL 1 Diamante tel. 0985 877919 Vigili Urbani Diamante tel. 0985 81035 Consultorio Familiare Diamante tel. 0985 876389 SERT - Servizio Tossicodipendenze tel. 0985 2837211 Corpo Forestale tel. 1515 AIAS Diamante tel.0985 81638 Centro Fisiokinesi Cirella tel. 0985 86043 MISERICORDIA - sez. Diamante tel.0985 877857-3284261073 Ass.Culturale Cerillae tel. 0985 86361 Accademia Italiana del Peperoncino tel. 0985 81130 TELEDIAMANTE CANALE 21-65 tel.0985 876078 ACI DIAMANTE te.0985 81385

n.128-Giugno-Luglio 2013

L’AUGURIO PER UNA PIACEVOLE ESTATE PER TUTTI Desidero prima di tutto dare il mio benvenuto a coloro che per la prima volta trascorreranno le vacanze nella nostra città e dare il bentornato ai nostri ospiti abituali. Voglio precisare, rivolgendomi con un saluto anche ai miei concittadini, che l’Olmo torna ad essere pubblicato dopo qualche mese di assenza dovuta agli affanni, in fatto di risorse economiche, cui sono sottoposti gli enti comunali, costretti a scelte dolorose ma in alcuni frangenti inevitabili. Per fortuna lo sforzo dell’Amministrazione Comunale ha fatto si che l’Olmo tornasse ad essere diffuso così come sarà nei prossimi mesi, restituendo ai cittadini di Diamante e Cirella ed ai nostri ospiti, il tradizionale appuntamento mensile con il giornale cittadino diretto da Francesco Cirillo a cui va il mio augurio di buon lavoro. Non meno intenso è stato lo sforzo dell’Amministrazione Comunale di Diamante ed in particolare degli assessorati di cui ho la delega per assicurare, pur in un momento storico che impone scelte indirizzate alla sobrietà, un cartellone di eventi all’altezza di una Città che si è imposta negli ultimi anni tra le località guida e tra le maggiormente visibili del turismo meridionale in anni non certo agevoli per un comparto economico che più di tutti ha risentito degli effetti della crisi economica. Un programma pensato per incentrare maggiormente, nel mese di luglio, le attività di spettacolo e culturali nei centri di Diamante e Cirella, mentre nel mese di agosto grande protagonista sarà il Teatro dei Ruderi di Cirella che diventerà epicentro delle attività culturali della Città in forza di un nuovo modello di gestione che sarà attuato da quest’anno. Abbiamo confermato appuntamenti consolidati ed introdotto nuovi eventi che speriamo siano di gradimento del pubblico. Si rinnova l’appuntamento con il “Diamante Film Festival” quest’anno ampliato dall’importante novità rappresentata dalla rassegna “Cinemadamare” che ha portato nella nostra città

NUMERO SPECIALE CON TUTTI I PROGRAMMI DEL MESE DI LUGLIO AVVISI IMPORTANTI

A PAG. 8 TUTTO SULL’IMPOSTA DI SOGGIORNO

A PAG.4 IL PROGRAMMA COMPLETO

80 giovani registi che hanno girato dei cortometraggi a Diamante, alcuni dei quali parteciperanno al Festival di Venezia. Il mese di luglio proseguirà con una serie di eventi pensati per accontentare i gusti di tutti i nostri ospiti. Tra questi un appuntamento atteso come “Calici sotto le stelle”, che conferma la straordinaria valenza dell’enogastronomia come attrattore turistico. Una piacevole novità sarà rappresentata dalla prima rassegna delle bande musicali che ospiterà, grazie all’impegno dell’”Orchestra di Fiati Città di Diamante”, complessi bandistici provenienti da tutta la nostra regione. Così come ospiti di riguardo, per un evento di solidarietà saranno gli amici del Gruppo Folkloristico Miromagnum. Il lungomare di Viale Glauco sarà nuovamente animato dell’iniziativa “L’Altro Lungomare in festa”. Torneranno gli appuntamenti dedicati al dibattito culturale ed alla presentazione di libri, con la rassegna “Letti di notte”. Non da ultimo il Teatro dei Ruderi di Cirella ospiterà il “Magna Grecia Teatro Festival”, il Peperoncino Jazz Festival e numerosi eventi con ospiti prestigiosi e noti della musica e del Teatro. I nomi che si annunciano per il mese di agosto e che troverete dettagliatamente sul prossimo numero dell’Olmo, sono di grande suggestione e richiamo: PFM, Vinicio Capossela, Massimo Ranieri, i comici di “Made in Sud” ed tanti altri ancora. Insomma ce n’è per tutti i gusti per trascorrere e per vivere intensamente, come auguro a tutti, questa estate 2013 dimenticando, ogni pensiero e ogni inquietudine, lasciandosi conquistare e sedurre dalla bellezza ed all’accoglienza della nostra città. Il risultato di un'estate è comunque frutto di una sinergia di intenti fra la pubblica amministrazione, i residenti e gli ospiti, per questo affinché la stagione estiva 2013 trascorra serenamente è necessaria la collaborazione di tutti. Buona estate a tutti! Dott. Franco Maiolino Assessore al Turismo, Cultura e Spettacolo

A PAG.8 MODALITA’ CONFERIMENTO RIFIUTI

dal 21 al 23 luglio PRIMA RASSEGNA DELLE BANDE MUSICALI A CURA DELL’ORCHESTRA DEI FIATI- CITTA’ DI DIAMANTE il programma a pag. 5


Olmo128