__MAIN_TEXT__

Page 1


Finalmente la bella stagione è arrivata e la inauguriamo con una nuova uscita del magazine SaluteBuongiorno. In questa edizione del giornale tratteremo un argomento molto importante di quest’anno e di questo periodo: Le Universiadi che si terranno a Napoli. Per

l’occasione

tervista Non

abbiamo

speciale

al

mancheranno

preparato

Dottor

Ciro

ovviamente

un

in-

Borriello.

notizie,

con-

sigli e curiosità sul periodo estivo e su come tenersi

in

forma

,

in

salute

e

divertirsi.

Non ci resta che augurarvi una buona lettura e una buona estate. A presto


L

a spirulina a livello biologico è un organismo unicellulare molto impor-

Cosa molto interessante è che quest’alga

tante. Più precisamente è una micro alga

e solo da pochi anni si è scoperto il suo

capace di produrre composti bioattivi come polisaccaridi, amido, proteine, acidi grassi, enzimi, polimeri e antiossidanti. E il superfood del momento davvero raro in natura, ma soprattutto un alimento molto sano che presenta straordinarie proprietà benefiche. Essa si può confrontare con i legumi che hanno il 13% di proteine, rispetto al 70% della Spirulina. Questa microalga possiede proteine non comuni chiamate proteine nobili vegetali. Perché si chiamano nobili? Perché annoverano al loro interno tutti e otto gli amminoacidi essenziali, in altre parole quelli che il nostro corpo non è in grado di sintetizzare da solo (e che quindi deve per forza assimilare tramite l’alimentazione).

Alga Spirulina al microscopio

4 salutebuongiorno

era conosciuta e usata anche in antichità potenziale. Infatti, le ricerche e i progetti sono in continuo aumento. La FAO ha ritenuto opportuno metterla in primo piano per importanti progetti contro la fame nel mondo, soprattutto nei paesi poveri, come l’Africa che è il continente più colpito per la povertà, dove la mancanza di micronutrienti è evidente nei bambini neonati che manifestano importanti ritardi nello sviluppo fisico e intellettivo. Anche la NASA ha avviato programmi di alimentazione a base di Spirulina per gli astronauti, affinché possa, aiutare gli scienziati nelle missioni spaziali. Già un

Integratore di Alga Spirulina

quello di ridurre il colesterolo cattivo. Riassumendo la Spirulina : - • Favorisce la salute del sistema cardiovascolare, degli occhi e del cervello • Rafforza il sistema immunitario • Aiuta ad incrementare il livello di energia • Favorisce la salute della pelle e dei capelli • Combatte la maculopatia degenerativa degli occhi

grammo al giorno, può dare un supporto

correlata all’età • Favorisce la salute delle

di sostanze utili al nostro organismo. La

ossa • Dona energia verde (comprende la

Spirulina, usata come integratore, aiu-

Ecodieta) • È un controllore naturale del

ta moltissimo gli sportivi per avere più

peso, aumenta l’ossidazione dei grassi• È

energia sia prima sia durante, e anche

fonte di proteine vegetali e di vitamina

dopo lo sforzo agonistico. Questo gra-

B-12 per i vegetariani • Riduce il coleste-

zie solo alle proprietà antiossidanti. Essa

rolo e PMS • È ideale per i programmi di

è molto utile anche per i vegani e serve

digiuno e di depurazione dell’organismo

anche a chi vuole proteggere il proprio

• Dona energia e resistenza per atleti e

cuore: gli acidi grassi della serie Omega

body builder • È un ottimo alimento per

3 e Omega sei apportano interessanti be-

la crescita dei bambini.

nefici all’apparato cardiovascolare, tra cui


N

on è facile parlare di Napoli come città senza rischiare di raccontare

l’ospitalità delle Universiadi, una manife-

Vincenzo De Luca, che propose Napoli

il bene e il male dei luoghi comuni che

stazione sportiva multidisciplinare rivolta

e la Campania per quest’ospitalità delle

ad atleti universitari provenienti da ogni

Universiadi, e a partecipare saranno tutti

parte del mondo. Il termine “Univer-

gli studenti-atleti di ogni Ateneo di tutto

siade” infatti, frutto della combinazione

il mondo. “Sarà un’occasione di rilancio

tra le parole “università” e “Olimpiade”,

mondiale per la città” – spiega il Presi-

racchiude in sé uno dei concetti alla base

dente. La manifestazione sportiva vedrà

di ogni forma di sport: l’universalità. Fu

ospiti più di quindicimila persone tra at-

ideata dal dirigente sportivo italiano Pri-

leti, organizzatori e addetti ai lavori. La

mo Nebiolo che ne organizzò la prima

città si prepara a ospitare i partecipanti

edizione a Torino nel 1959. Manca poco

che sono più di diecimila, provenienti da

o più di un mese affinché Napoli possa

più di 170 Paesi e che si cimenteranno in

diventare protagonista di un evento che

quattordici discipline: basket, scherma,

si svolgerà dal 3 al 14 luglio 2019. Grazie

calcio, pallavolo, pallanuoto, tennis, judo,

al sostegno del Governo nazionale, che ha

ginnastica ritmica, artistica, atletica, ta-

accompagnato la candidatura, e alla col-

ekwondo e tennis da tavolo.Tale evento

laborazione con le Università italiane e

caratterizzerà Napoli a livello internazio-

rappresentata dal fascino del centro sto-

campane, il CUSI (Centro Universitario

nale e questo non può essere altro se non

rico che racconta 2500 anni di storia, e

Sportivo Italiano) e il CONI (Comitato

una grande soddisfazione non solo per i

solo nel 1995 è stata inserita nel World

Olimpico Nazionale Italiano), la Regio-

cittadini, ma soprattutto per le istituzio-

Heritage list dell’Unesco. In una Napo-

ne Campania ha ottenuto per la città di

ni. Perché per una Napoli bella e splen-

li bella e caratteristica, la vita quotidiana

Napoli, lo scorso 5 marzo 2016, la desi-

dente, ma che spesso è messa in discus-

si snoda tra i suoi quartieri particolari di

gnazione da parte della FISU a ospitare

sione, la città ha bisogno di una svolta e

vita, che partono dalla Sanità ai quartieri

l’edizione estiva dell’Universiade che si

per questa volta si è pensato di farlo attra-

spagnoli realizzati nel 500. Quest’anno a

terrà dal 3 al 14 luglio 2019. La proposta

verso giochi olimpici, gare, sport e tanto

Napoli si presenta una grande occasione:

è arrivata dal Presidente della Regione

altro a livello internazionale.

la rappresentano. Nàpule in napoletano, è una città dell’omonima metropoli della Regione Campania che presenta l’area più densamente popolata dopo Roma e Milano. Una città ricca di cultura ma che spesso è messa in discussione. Sembra che non ci siano parole per descrivere la bellezza di una cultura rappresentativa. Una città che domina l’omonimo golfo, che si estende dalla penisola sorrentina all’area vulcanica dei campi flegrei offrendo una vista spettacolare, con l’imponente Vulcano Vesuvio e, soprattutto, tre magnifiche isole – Capri, Ischia e Procida. L’intensa vita culturale di questa città, è

6 salutebuongiorno


M

olto spesso quando fa troppo caldo, tendiamo a evitare di mangiare cibi caldi che non stimolano l’appetito preferendo cose piccole oppure saltare i pasti. Insomma, a causa dell’afa che ci porta il caldo, in estate è opportuno fare una dieta composta da cibi freschi facendo giuste scelte a tavola. In questo caso servono alimenti con poche proteine e molta acqua affinché possano essere leggeri e nutrienti. Sono tre le caratteristiche principali per combattere il caldo:bere molta acqua per evitare la disidratazione e reintegrare i liquidi; leggerezza, per evitare malesseri, ma soprattutto per non sentirsi gonfi dopo aver mangiato un piatto di pasta; e infine la ricchezza di carotenoidi per la protezione della pelle dai raggi solari e allo stesso tempo permettervi di mantenervi in linea.Largo quindi,ai semplici piatti come: insalate, pasta fredda, yogurt e frullati. Durante le giornate calde, il corpo tende a perdere liquidi, di cui è fondamentale reintegrare con due litri d’acqua al giorno. Particolare attenzione alle bevande troppo fredde che agendo da vasocostrittori trattengono il calore anziché aiutare a respingerlo. Dovremmo limitare sicuramente le bevande gassate, gli alcolici che impediscono il processo di dispersione del calore

8° salutebuongiorno

e sovraccaricano l’organismo di calorie. I CIBI CHE BISOGNA MANGIARE IN ESTATE – VERDURA DI STAGIONE – Tra le verdure estive che potremmo mangiare, sicuramente la zucchina è un ottimo ortaggio. Essa è composta dal 95% d’acqua con un’ottima fonte di minerali come potassio, ferro, calcio e fosforo. Simile alla zucchina è anche il cetriolo, costituito dal 96% d’acqua, vitamina C, aminoacidi e sali minerali come potassio, calcio, fosforo e sodio. È un buon diuretico, rinfresca e ha un’azione disintossicante. FRUTTA ANTISTRESS – Dalla verdura alla frutta: il cocomero (o anguria), un frutto estivo ricco di carotenoidi, costituito per oltre il 90% d’acqua, ma contiene grandi quantità di vitamine A, C, B, e B6. Il cocomero oltre ad contenere minerali come il potassio e il magnesio, è ottimo per combattere quel senso di spossatezza tipico della stagione estiva. La pesca invece presenta l’87% d’acqua, ricca di potassio, ferro e vitamina C. Ha proprietà rinfrescanti e si presenta leggermente lassativa, diuretica e grazie alla presenza di beta carotene protegge la pelle, gli occhi e rafforza denti e ossa. CARNE – Per quanto riguarda la carne possiamo utilizzare un alimento affinché possa conciliare leggerezza e digeribilità:

il pollo, ricco di potassio, fosforo, ferro, selenio, vitamine B1, B2 e PP. ORZO, FARRO E GRANO – sono quei cibi particolari ricchi di magnesio ma soprattutto leggeri. Infatti, sono considerati dai medici un sale minerale antistress naturale e un ottimo termoregolatore, inoltre hanno la funzione di rilassare i muscoli e le cellule nervose. Dopo avervi elencato quali sono i cibi da mettere in tavola per una corretta alimentazione durante i giorni estivi, c’è da dire che, con il caldo come abbiamo già riferito, la necessità degli alimenti diminuisce leggermente, sia per la riduzione di alcune secrezioni ormonali e sia per la diminuzione dell’attività fisica spontanea, provocata poi da una certa apatia dovuta alla temperatura elevata. Inoltre con il caldo cala l’appetito creando difficoltà gastroenteriche,affaticando il corpo significativamente. Di conseguenza, la soluzione migliore è adottare pasti più piccoli e mangiare più spesso. Ricordiamo che la sensazione di caldo può aumentare a seconda di come si alternino i cibi, poiché le temperature più elevate tendono ad agevolare la proliferazione di batteri. Ultimo, non dimenticare di bere tanta e tanta acqua, almeno 2 litri al giorno!


L

’estate è quella bella e calda stagione tra la primavera e l’autunno. Una delle più armoniose conseguenze di questo periodo dell’anno che inizia il 21 giugno è la lunghezza del dì rispetto la notte, il sole, il mare e l’abbronzatura. La bella stagione è anche sinonimo di caldo e vacanze, il periodo dove si stacca la spina e si pensa a divertirsi. Varie sono le mete che in particolare vedono gli italiani protagonisti, città importanti da visitare , montagna , mare ma in ogni caso l’abbronzatura per la maggior parte di essi e d’obbligo, il sole se presi gli opportuni accorgimenti e precauzioni è un toccasana di salute sia per la pelle sia per l’umore. Ebbene sì, avere un corpo abbronzato è sicuramente un toccasana positivo per noi stessi. A proposito dell’abbronzatura vogliamo elencarvi otto consigli da tenere in considerazione, per avere un abbronzatura perfetta in modo naturale, veloce e senza nuocere alla pelle. MAI DIMENTICARE LA PROTEZIONE SOLARE - Quando si è procinti a prendere il sole, bisogna fare attenzione a scegliere una crema solare con un Sun Protection Factor – (Il fattore di protezione solare) adeguato, spesso si tende a prendere un fattore basso, ciò non vuol dire un abbronzatura maggiore ma anzi espone la pelle a bruciature e rischi molto gravi. Il fattore di protezione solare è quel numero indicato sui cosmetici che contengono filtri solari che hanno la capacità di proteggere la pelle dall’insulto attinico – in particolare radiazioni UVB. Quindi, il consiglio più utile è

10 salutebuongiorno

quello di non rinunciare mai alla protezione solare solo per ottenere un’abbronzatura più intensa e veloce anche perché i raggi solari potrebbero causare tumori alla pelle e invecchiamento precoce. QUANDO ESPORSI AL SOLE -Per avere una super abbronzatura è consigliabile distendersi al sole in determinate ore della giornata.Bisogna stare attenti a non esporsi fra le 10 del mattino e le 4 del pomeriggio e lo ripetiamo: attenzione a non dimenticare di usare sempre la protezione solare affinché la pelle sia protetta. NO AGLI INTEGRATORI - Sappiamo che ormai in commercio c’è qualsiasi tipo di prodotto che possa stimolare l’abbronzatura, ma secondo le ricerche scientifiche l’efficacia degli integratori non è del tutto sicura. E giusto pensare che, mangiare frutta e verdura ricca di betacarotene, possa aiutare ad abbronzarsi senza scottarsi. Infatti, il betacarotene è un antiossidante che combatte i radicali liberi e diminuisce lo stress della pelle,limitando così i danni causati dai raggi UV. COME USARE L’AUTOABBRONZANTE –Secondo gli esperti, avere una

super abbronzatura inizia tutto nella fase preparatoria. Fare una doccia fredda prima di applicare qualsiasi prodotto per evitare un’abbronzatura a chiazze nel caso la pelle fosse calda. INFORMARSI CON GLI ESPERTI – E consigliabile anche prenotare un appuntamento in salone per una fase pre-abbronzante prima di partire per l’estate. Cosa importante è aspettare otto ore, affinché il trattamento possa attivarsi, per sentirsi luminosi e radiosi. PROVARE IL BODY MAKE-UP – Per un’abbronzatura naturale ed efficace, alcune linee beauty di questa estate 2019 fanno riferimento agli anni 90. Ad esempio l’olio per il corpo dai riflessi gold come il Body Lava di Fenty Beauty. ALLA LARGA DAI LETTINI SOLARI – Quando prendiamo il sole, siamo soliti a sdraiarci sul lettino ma secondo alcuni esperti, è consigliabile evitarlo perché contribuiscono all’invecchiamento e un aumento dei tumori alla pelle, in particolare il carcinoma basocelluare o basalioma. IDRATARE -Se si è a contatto con i raggi solari, è consigliabile bere molta acqua per evitare la disidratazione. Usare una crema idratante ricca ed efficace per nutrire la pelle ed evitare che si screpoli


L

a biblioterapia nasce negli anni ’30 per opera dello psichiatra americano William Menninger di cui adottò questa tecnica nella situazione ospedaliera, prescrivendo ai pazienti la lettura dei romanzi scelti in base ai vari disturbi psichici. Sia negli Stati Uniti e sia in Europa, è nata anche come strumento psicoeducativo, di aiuto e crescita personale adattata in varie situazioni. Quando ci troviamo di fronte a delle pagine di un libro, spesso ci chiediamo cosa stiamo leggendo e spinti dalla curiosità, continuiamo la lettura . L’intenzione è di scoprire e andare a fondo per saziare la nostra voglia di sapere, affinché possiamo sviluppare una certa empatia, pagina dopo pagina. Ogni opera è un mondo a parte che aiuta alla

William Menninger scoperta di noi stessi, alla conoscenza del mondo e questo non può far alto che creare dei benefici: quello di stare bene e in

12 salutebuongiorno

sintonia con se stessi. Chi non legge non può capire: è una nuova dimensione che ci permette di evadere dalle giornate pesanti di stress e che ci immerge in un mondo più leggero. Insomma, la biblioterapia, assume un vero e proprio trattamento terapeutico. Il termine biblioterapia è l’insieme delle letture scelte quasi come uno strumento per risolvere problemi mediante una lettura guidata a seconda poi dell’argomento di cui scegliamo.La book-theraphy è un processo di cambiamenti, dove soprattutto la scrittura è una delle testimonianze che lega gli esseri umani al mondo dei libri: uno spazio senza confini, capace di raccontare la vita! Secondo uno studio effettuato dall’Ohio State University, leggere ci aiuta ad avere una speranza trovando coraggio in noi stessa pagina dopo pagina, uno spazio dove è possibile rincorrere tutte le possibili soluzioni. Ecco, perché molte persone non possono fare a meno dei libri: impariamo sicuramente a vivere e a pensare diversamente. Anche nei primi anni del 900, alcuni psichiatri hanno consigliato la lettura come aiuto nella terapia. In un libro nonostante i personaggi spesso siano frutto dell’invenzione, le emozioni assaporano le sfumature del nostro io interiore im-

mergendosi nelle sensazioni che sfociano in delle incandescenti tempeste emotive. Attraverso ciò, noi lettori percepiamo un mondo tutto nostro, un’altra dimensione, dove solo pochi possono capire. La biblioterapia porta con sé un’idea che risale negli anni addietro, essa ci porta a fissare determinati punti chiave della lettura che stiamo leggendo affinché possiamo diventare dei soggetti, capaci di riflettere su noi stessi prendendone coscienza,riconciliandoci con la vita, e prendere speranza con ciò che avevamo perso. Purtroppo in Italia, questo fenomeno è ancora un sconosciuto, ma una cosa è certa: è un approccio sicuramente pieno di potenziale per avere anche dei principali propositi di psicologia, psicoterapia ed esperti della mente umana promuovendo il benessere e la conoscenza di sé. Questa forma di lettura, assume anche la funzione di socializzazione permettendo di condividere la propria esperienza anche in gruppo parlando di se attraverso il testo narrativo che si è scelto. La biblioterapia è una cura per noi stessi, non ci resta che prenderne parte e addentrarci in un mondo tutto nostro. Buona lettura a tutti i lettori di Salute Buongiorno!


C

he l’attività fisica sia necessaria per la buona salute lo sapevamo , ma cosa

porta alla perdita non soltanto di liquidi,

che, tramite un movimento continuo e

fare quando il caldo ci attanaglia e ci ren-

ma anche di Sali minerali importanti per

costante delle braccia, permette alle im-

moltissime funzioni vitali.JOGGING

de apatici e abbatte la volontà di uscire

barcazioni di muoversi. Un’attività fisica

– correre è l’attività sportiva che porta

e muoverci ? In questo articolo vi consi-

che lavora molto sul busto mettendo in

benefici cardiovascolari e permette di

glieremo il miglior modo per divertirsi

risalto gli addominali alti, bassi e obli-

lavorare molto di più sui glutei e addo-

facendo sport e tutto il necessario per

qui, pettorali, spalle, tricipiti e bicipiti.

minali. Occhio anche alle scarpe: biso-

mantenersi idrati ed evitare che il corpo

gna utilizzare modelli che ammortizzano

FITWALK – si tratta di una camminata

si surriscaldi. Quale cosa migliore della

bene le sollecitazioni alle articolazioni del

spiaggia dove si possono praticare diversi

ginocchio e della caviglia.BEACH VOL-

sport, la sabbia infatti può diventare non

LEY–La pallavolo è uno di quei sport più

solo un luogo per prendere il sole e ri-

popolari in assoluto da praticare in spiag-

lassarsi, ma anche un divertente palestra

gia e non è molto impegnativo. Questo

all’aria aperta che permette di stare bene

gioco consente di coinvolgere anche più

e soprattutto bruciare calorie. Vediamo

persone ed è ottimo per lavorare su cosce

quali sono gli sport da praticare in spiaggia.

e polpacci, oltre a rinforzare le articola-

ATTIVITÁ MUSCOLARE – l’attività

zioni delle caviglie. Inoltre, l’elevata fre-

muscolare soprattutto durante il periodo

quenza di salti costituisce un allenamento

dendolo sport da spiaggia completo e di-

estivo, provoca un’intensa sudorazione

cardio, facendo bruciare più di 400 chi-

vertente. Per finire, oltre a godersi il sole

che è molto positiva per il nostro corpo:

localorie in un’ora. KAYAK O CANOA

d’estate, ci sono anche le attività sportive

si disperde l’eccesso di calorie, si perde

–Il Kayak è la versione più comoda della

che rendono piacevole una giornata fin

peso e si tonificano i muscoli. Tuttavia è

canoa, che porta a stare seduti in posizio-

troppo calda. Buon divertimento e buone

necessario bere molta acqua per compen-

ne bassa assicurando una maggiore stabi-

vacanze ma soprattutto buon allenamen-

sare la mancanza di sali minerali necessari

lità. Entrambe hanno in comune il modo

to.

a molte funzioni vitali di conseguenza,

di propulsione, cioè la presenza di pale

14 salutebuongiorno

semplice e veloce da fare anche in acqua. L’attrito dell’acqua, aumenta lo sforzo e di conseguenza, aumenta il lavoro aerobico del corpo. Si può praticare in qualsiasi momento della giornata.BEACH TENNIS – Questo sport è simile al beach volley, permette di divertirsi in compagnia. Il tennis lavora molto sugli scatti, sugli allungamenti delle braccia e sui salti, ren-


D

opo l’ospitalità di Torino, Roma e della Sicilia questa volta tocca a Napoli diventare arena delle Universiadi. Lo scorso 9 Febbraio il Presidente della Regione Vincenzo De Luca, ha proposto Napoli e la Campania per le Universiadi 2019. Infatti, il Presidente, nel mese scorso scrisse alla Fisu e alla Cusi l’ufficialità della candidatura. Tale richiesta è stata confermata poi a Bruxelles dalla Federazione internazionale degli sport universitari. L’evento si svolgerà nell’area di Bagnoli, mentre le gare si svolgeranno alla Mostra d’Oltremare: parteciperanno tutti gli studenti-atleti di ogni Ateneo di tutto il mondo. La manifestazione sportiva vedrà ospiti più di quindicimila persone tra atleti, organizzatori e addetti ai lavori. La città si prepara a ospitare i partecipanti che sono più di diecimila, provenienti da più di 170 Paesi e che si cimenteranno in quattordici discipline: basket, scherma, calcio, pallavolo, pallanuoto, tennis, judo, ginnastica ritmica, artistica, atletica, taekwondo e tennis da tavolo.SaluteBuongiorno ha intervistato l’Assessore dello sport, del verde e dell’ambiente del comune di Napoli – Ciro Borriello. Assessore, essendo legato allo sport quali sono i principi della sua politica sportiva per Napoli? «In questi anni abbiamo cercato di creare sempre di più meccanismi d’inclusione nelle attività sportive che abbiamo sempre avuto l’idea che lo sport deve essere un diritto e un qualche cosa che

17 salutebuongiorno

possa coinvolgere massa e quindi abbiamo sempre cercato di lavorare in questo senso. Tant’è che non abbiamo diversi luoghi dedicati allo sport: quello professionistico che ha i suoi regimi ecologici e abbiamo lo sport di massa dove abbiamo una serie d’impianti sportivi importanti con un’accessibilità gratuita. Tant’è che noi concediamo le palestre sportive, fare abbonamenti etc. Quindi, nonostante le difficoltà, nel nostro piccolo riusciamo comunque a dare un contributo alle persone che hanno bisogno di tali servizi. » Le Universiadi a Napoli sono in prossimità dalla data d’inizio. Cosa ne pensa a riguardo? «Le universiadi sono un grande evento per Napoli, sicuramente una grande occasione per la città, per la Campania. Io la considero un’importanza strategica per riportare e per far sì che Napoli sia il centro di un evento internazionale in tutte le sue ricadute come quello delle universiadi. E’ chiaro che per noi sarà una grande opportunità: abbiamo sistemato quattordici impianti sportivi di cui prima forse erano inguardabili per mancanza di manutenzione. Quindi, di conseguenza, siamo riusciti ad apportare un livello di manutenzione ottimale e stimabile a questi impianti che dalla prossima stagione saranno accessibili anche ai cittadini. » Quanto inciderà lo sport su Napoli e come viene intesa l’aggre-

gazione durante lo svolgimento degli sport alle universiadi? «Le universiadi sono il secondo grande evento multidisciplinare e più importante delle Olimpiadi che raggruppa 178 paesi. Un evento internazionale che apre un grandissimo impatto notevole per la città sicuramente, economicamente notevole. Quest’evento ci darà un’enorme possibilità per tutto ciò che verrà dopo insomma, tutto quello che potremmo fare in termini di sport e inclusione sociale avvenuta dopo il grande evento. » Cosa si è fatto per candidare Napoli per questo grande evento e qual è stata la reazione della giunta comunale? «Intanto Napoli recupera con questo grande evento sportivo. C’è stata un’intuizione politica importante e quindi siamo riusciti a far si che nonostante i tempi ristretti arrivasse questo evento in Campania. E chiaro che ci sono aspetti da valutare e sicuro che noi non abbiamo detto no nonostante la preoccupazione che ci potessero essere meccanismi di corruzione questo è sbagliato, questa per noi è un’opportunità che non va assolutamente sottovalutata e grazie alle universiadi finalmente abbiamo voce e luce di poter dare ai cittadini l’utilizzo di questo palazzetto. Quindi è veramente una ricaduta in termini sociali in cui le universiadi saranno totalmente notevoli. »


Perché il mare è blu? Vi siete mai chiesti perché il mare è blu? Per tale domanda, esiste una storia ben precisa. Il primo ricercatore a dare una risposta fu il fisico indiano

che, durante il suo viaggio dall’Inghilterra all’India, si rese conto che anche con il cielo plumbeo e le onde rimaneva sempre blu. La risposta stava nelle molecole d’acqua che diffondevano luce. VEDIAMO I DETTAGLI – Secondo lo studio chiamato “effetto Raman”, sono piccole particelle sospese nel liquido che diffondo luce nel mare, eliminando ombre a pochi metri di profondità. A rendere il colore blu è l’assorbimento. Le radiazioni luminose del sole sono formate da onde elettromagnetiche. Ciò vuol dire che i nostri occhi vedono la lunghezza d’onda inferiore al rosso, arancione, giallo, verde, blu e viola. Intanto, l’acqua assorbe raggi luminosi in base alla profondità. Il colore blu nasce dall’eliminazione delle onde elettromagnetiche del rosso e dagli altri colori fino a scarsa profondità in cui si percepiscono il nero e l’acqua limpida e fa vedere all’occhio il colore blu fino a 400 metri di profondità, donando al mare il suo inestimabile bel colore. Insomma, continuate ad ammirare il colore blu del mare e non ve ne pentirete! Il lama gonfiabile: la nuova moda

19 salutebuongiorno

del 2019 Manca meno di un mese all’estate: e per non farvi trovare impreparati,vi consigliamo qualche acquisto da fare. Di certo la ciambella gonfiabile non è molto gettonata, tipo “old – style”. Di conseguenza, la moda gonfiabile a forma di fenicottero rosa con cui potersi immergere in acqua, sorseggiando un drink, è ormai tramontata. Una nuova moda, un trend che sarà il top dell’estate. Dopo il fenicottero rosa dello scorso anno che spopolò con foto soprattutto sul web, quest’anno per l’estate 2019 è il momento del gonfiabile di lama che sarà il nuovo must – have da portare in spiaggia o in piscina. Un accessorio per un divertimento assicurato, per grandi e piccoli. Ormai giunti con l’esta-

Solstizio d’estete, ecco come avviene Il solstizio d’estate è quel fenomeno che indica l’inizio del periodo estivo nell’emisfero settentrionale. Due sono gli elementi che iniziano nel giorno del solstizio, mentre L’equinozio, invece, determina l’inizio dell’autunno e della primavera. Se nel primo caso (solstizio) ha

ore di luce al massimo, nel secondo caso (equinozio) il giorno e la notte hanno la stessa durata. Equinozi e solstizi sono utilizzati per determinare il cambiamento delle stagioni. Infatti, l’estate durerà fino al 23 settembre, data dell’equinozio d’autunno. Per farvi capire meglio cosa sono, bisogna ripartire da piccoli concetti. Il Sole sta fermo, e la Terra gli gira intorno e intanto ruota su se stessa. Questo fa si che lo spostamento del sole nel cielo è determinato dal movimento della Terra,

te, non è importante dove si va, ma come divertirsi: magari durante un pool party in compagnia, e avere uno di questi oggetti gonfiabili per portare la festa a un altro livello. Insomma, il mare ci aspetta nessuno potrà resistere e tutti vorranno provarlo, anche per un solo scatto da postare su facebook o instagram. Quindi, scegliete il vostro gonfiabile preferito ed entrate a far parte della community anche voi #floaty. I gonfiabili ovviamente si possono acquistare su amazon o anche in qualche negozio che vende gli accessori per il mare.

è definito “moto apparente”. Durante il solstizio, il piano dell’equatore celeste ed eclittica sono alla loro distanza massima, e il Sole a mezzogiorno è alla massima o minima altezza rispetto all’orizzonte. Nel momento in cui cade il solstizio, la sua variazione è di anno in anno di circa sei ore e più precisamente 5 ore, 48 minuti e 46 secondi; e ogni 4 anni al calendario è aggiunto l’anno bisestile. Buona estate e buone vacanze!


Profile for Salute Buongiorno

Salutebuongiorno 2019 - N°13 ESTATE  

Salutebuongiorno 2019 - N°13 ESTATE  

Advertisement