Page 1

Piace alla mamma, utile al bambino

babymagazine - allegato alla rivista salutare

w w w.b a b y ma g a zine.i t

link utili pediatria curiositĂ pedagogia psicologia alimentazione


Salutare dedica a mamme e papà un nuovo prodotto per poter meglio comprendere e affrontare il percorso della genitorialità, dalle cure mediche alla scelta dei migliori prodotti in commercio. Fornisce un servizio a 360 gradi che abbraccia tutti gli aspetti legati alla nascita e alla crescita di un figlio senza trascurare nessuna sfumatura. Valuta i prodotti per mamme e bambini favorendo una scelta consapevole. Si avvale della professionalità di medici, pediatri, ginecologi, puericultori specializzati in infanzia e maternità, per discutere e confrontarsi su ogni aspetto legato alla crescita del proprio figlio. Le esperienze, i consigli dei nostri esperti saranno un sostegno per quanti vivono questa meravigliosa esperienza. Scrivete, comunicate, informate su tutto ciò che riterrete opportuno divulgare, scambiamo idee e consigli, facciamo della rivista uno strumento informativo a disposizione di tutti. Il tuo contributo e la tua partecipazione consentiranno di diffondere più informazioni a più persone.

Baby Magazine è Bello, Utile e Gratis!

Baby Magazine è distribuito in allegato a Salutare Presso presidi ASL e Aziende Ospedaliere, cliniche, studi medici, farmacie, parafarmacie e sanitarie e tramite il servizio di spedizione in abbonamento postale gratuito a privati, medici, ginecologi e pediatri. contatto skype: babymagazine


Redazionale Sommario

I neogenitori vivono l’esperienza considerata la più signicativa attraverso la quale affrontano un cambiamento profondo. Sono chiamati a superare numerosi problemi che, spesso a causa della scarsa conoscenza, sembrano enormi.

14

Rimedi naturali contro i problemi addominali

Siamo qui soprattutto per loro. Mi sento di poter rassicurare chi ha accumulato tanti dubbi e poche certezze. La nascita e la crescita sono la cosa più naturale al mondo. È come un’entità a se stante, un piccolo grande miracolo che sa cosa fare.

15

Frutta & Verdura: un po’ di psicologia e via!

Quasi sempre affrontare le difficoltà con il buonsenso è importante. Dunque, è necessario documentarsi, perchè conoscere le varie fasi della crescita riduce le ansie.

16

Un figlio? Sì, lo voglio!

I genitori che hanno invece già avuto dei figli e si apprestano al secondo, terzo..., sono agevolati col nuovo nato, poichè si è acquisita l’esperienza necessaria ma, si ritrovano con il problema della gestione del rapporto tra fratelli, la naturale ’lotta’ all’ultimo abbraccio,

17

Per prevenire le infezioni In gravidanza...

la necessità di mediare e modulare l’affetto affinchè siano tutti figli uguali. Attenzione a evitare paragoni e confronti ma valorizzare le risorse di ognuno, tenendo presente che l’uguaglianza matematica con i figli

20

È arrivato il fratellino: come gestire la gelosia?

non è possibile e potrebbe essere ”ingiusta”. Questo e tanti altri consigli troverete nel leggere

e ancora...

quello che hanno scritto per voi i professionisti Vedrete che essere genitori è meno dura di quanto sembri e soprattutto dà tante, tante soddisfazioni. Buona lettura!

11 Baby App

nelle pagine che seguono.

Selezione Baby Cose Curiose Acquaticità in gravidanza Bambini e biliguismo Baby Link Calendario Baby

w w w. babymagazine.it

Questo l’ho fatto io!

18 22 24 26 28 29 30


lo azine offre Baby Mag cutere, is spazio per d orre domande p i, rs confronta risposte. le el e avere d re per Ecco come fa re con noi. comunica Come è possibile ricevere a casa la rivista Baby Magazine? Per ricevere la rivista Baby Magazine a casa basta compilare in tutte le sue parti il form a pag. 21. Sono un medico specialista, come posso inviare i miei contributi redazionali? Per poter inviare articoli redazionali basta inoltrare la richiesta, allegando il curriculum a: redazione@babymagazine.it Sono una mamma e vorrei segnalare un prodotto e/o servizio utile o dare qualche suggerimento, a chi posso scrivere? Per comunicare le vostre opinioni, esigenze, proposte, esperienze oppure un parere sulle strutture e i servizi di

cui avete usufruito potete scrivere una mail a

comunica@babymagazine.it

oppure segnalarlo www.babymagazine.it Le segnalazioni saranno preziose per orientare gli articoli e i dossier che pubblicheremo sulla rivista. Desidero contribuire alla vostra iniziativa e far crescere il progetto, posso sostenervi economicamente? È possibile fare un libero versamento sul c.c. 55117402 intestato all’Ass. Salutare. Sono titolare di un'Azienda/struttura del settore maternità e infanzia. Come posso informare i lettori circa prodotti, servizi e iniziative? Partecipare a Baby Magazine significa sostenere un’iniziativa culturale intrapresa per sensibilizzare alla salvaguardia del benessere comune e di fornire ai lettori oltre ai servizi, il supporto da consultare per essere sempre aggiornati. Per poter usufruire di Baby Magazine telefonare al

n° 0825 74603 o inviare una mail a adv@babymagazine.it specificando nome, recapiti e il settore dell'Azienda. Vi illustreremo le modalità di partecipazione promozionale. Desidero ricevere informazioni in merito ad un articolo o su di un argomento di specifico interesse, a chi devo rivolgermi? Per ricevere info più dettagliate su argomenti trattati sulla rivista o domande in merito ad alcune patologie, potete scrivere all'indirizzo info@babymagazine.it specificando i vostri dati anagrafici, recapito e tipo di richiesta oppure postare direttamente sul sito sotto l’articolo interessato. Brevi messaggi? usa il cellulare: SMS 327 04 327 40

Scrivete a Redazione BabyMagazine Via Due Principati, 278 - 83100 - Av

info: tel. 0825 74603 redazione@babymagazine.it

Baby Magazine è un allegato della rivista Salutare Reg. Tribunale Av in data 15/01/2004 N° 419 Editore: Ass. Salutare allegato Salutare 72 Baby Magazine n° 23 Distribuzione gratuita Segreteria: Angela Romano Maria Paola Aprea Collaborazioni dr.ssa A. Turletti, G. Tomasino, dr. ssa L. Carissimi, dr. ssa F. Trallo, dr.ssa A. De Filippo, dr.ssa M. Maietta, dr. ssa M. Carruba.

sito: www.babymagazine.it e-mail: info@babymagazine.it contatto skype: babymagazine Tel.: 0825.74603 Contributi: c/c postale n° 55117402 intestato all’Ass. Salutare Progetto Grafico: Carmine Serino Stampa: PaperPress Crediti immagine: © olly - © gekaskr © Tatyana Gladskih - © Marzanna Syncerz - © Kirill Zdorov - © Jaimie Duplass © John Carleton - Fotolia

disegni e testo ©Babymagazine

Comitato Scientifico: Prof. Emerito Giuseppe Roberto Burgio - San Matteo (Pavia) Prof. Pasquale Di Pietro Ospedale Gaslini (Genova) Pres. Nazionale SIP Prof. Pietro Ferrara - Università Cattolica Sacro Cuore (Roma) Prof. Alfred Tenore - Direttore Dip. Pediatria Università di Udine Prof. Alberto G. Ugazio Ospedale Bambino Gesù (Roma) Prof. Alberto Villani - Ospedale Bambino Gesù (Roma) dr. Elio Caggiano - specialista in pediatria - presidente dell’Associazione pediatrica ”Per il Bambino” dr.ssa Angela Carrino -specialista in pediatria


5

I Piccoli protagonisti di questo mese sono...

Diego

Alessandro Aurora

Aurora Cutini

w w w.babyma g a zine.it

Andrea


w w w.babyma g a zine.it

6

Diego Porro nato il 08/10/2011 Papà: Alessandro Porro Mamma: Francesca Ciccio’ Andrea Gaspari nato il 19/05/2012 Papà: Dennis Gaspari Mamma: Monia Folcato Alessandro Tiveron nato il 18/02/2012 Papà: Tiveron Luca Mamma: Sabina Sartori Aurora D’Angelo nata il 07/02/2012 Papà: Marco D’Angelo Mamma: Cucinotta MariaRita

Simone Calopresti nato il 12/09/2006 Papà: Ranieri Calopresti Mamma: Antonella Sigilli Roberta Corbisiero nata il 26/12/12 Papà: Antonio Corbisiero Mamma: Filomena Blasi Antonio Maretto nato il 02/02/2013 Papà: Vittorio Maretto Mamma: Rossella Barbarisi Nicolas Marini Papà: Gianfranco Marini Mamma: Cinzia Meloni

Aurora Cutini nata il 01/03/2006 Papà: Gianluca Principi Mamma: Moira Cutini

Simone

1a Bellissima Maglietta? è Gratis!

in collaborazione con

www.simplycolors.it

Tutte le foto pubblicate in queste pagine riceveranno una maglietta con sopra il nome del bimbo o uno slogan di fantasia... tutto GRATIS !

Abbigliamento personalizzato per bambini

Invia la Foto, potrai scegliere una maglietta a manica corta o lunga tra 12 bellissimi colori e dalla taglia neonato 50 alla taglia 6 anni 116. La maglietta verrà spedita entro 1 settimana per posta.


7

Roberta

Antonio

Andrea

Nicolas Per inviare le foto e ricevere la maglietta in omaggio:

V.I.B.

Nome e cognome della Mamma_____________________________________________ Nome e cognome del PapĂ ________________________________________________ Indirizzo ______________________________________________________________ ________________________________________________tel: __________________ e-mail necessario per ricevere la maglietta ____________________@______________ __ Istruzioni per scegliere la maglietta sul sito www.babymagazine.it Autorizzo la pubblicazione della foto firma del genitore

___________________________

V.I.B. (Very Important Baby)

Nome del bambino ___________________________________data nascita__/__/____

Fai diventare il tuo bambino protagonista di Baby Magazine! Inviaci le sue foto specificando il nome e la sua data di nascita, il nome e cognome dei genitori e il tuo indirizzo al sito:

www.babymagazine.it

oppure al nostro indirizzo: Ass. Salutare via due Principati, 278 - 83100 Av Le piĂš simpatiche entreranno a far parte dei nostri Vib!


Baby Tag

Scarica gratis sul tuo cellulare l’applicazione per visualizzare i contenuti del sito Baby Magazine

Nelle pagine di questo numero troverete i nuovi Baby Tag. Sono un modo ormai consolidato per accedere a contenuti multimediali tramite tutti i dispositivi mobili: Cellulari, Palmari, Tablet...

Sfoglia online Baby Magazine

L’utilizzo è molto semplice: è necessario un lettore (reader), molti cellulari lo hanno già preinstallato, per gli altri, digitare sul browser del telefonino www.babymagazine.it/mobi/qr dove troverete tutte le info utili. Non è necessario collegare il cellulare al computer. Per i modelli Apple sarà possibile trovare il reader direttamente all’interno di Apple Store, per i modelli Android, cercare in Market, digitando le parole ‘‘QR Reader’’ o ”Barcode” nel campo di ricerca. Accedere ai contenuti speciali è semplice, basta cliccare sull’icona del programma Reader che si è autoinstallato sul telefonino e in pochissimi secondi si apriranno il video, il sito o il contenuto che interessa.

info su: www.babymagazine.it/babytag Fotografa col tuo cellulare questi BabyTag per visualizzare tutti i contenuti extra sul sito Baby Magazine.it

cose curiose

Qui trovi centinaia di cose curiose da tutto il mondo

selezione baby

Ricevi Baby Magazine:

Consulta i prodotti selezionati da BM

Compila il form direttamente dal tuo cellulare

w w w.babyma g a zine.it


Baby News

9

Tablet per bimbi, Samsung presenta il Galaxy Tab 3 Kids con baby app La tecnologia, è noto a tutti attrae molto i bambini, ma non sempre è adatta ai più piccoli. Samsung ha deciso di rimediare e di gettarsi nel mercato che punta ai più piccoli. Si chiama Galaxy Tab 3 Kids, una variante del suo più celebre tablet, che riprende nelle forme e dimensione del display da 7 pollici (risoluzione 1024×600 pixel), con un telaio coloratissimo e appositamente rinforzato soprattutto sui bordi.

Il processore dual-core da 1,2 GHz e 1 GB di RAM, una fotocamera frontale da 1 megapixel e una posteriore con sensore da 3 megapixel, ma comunque più che sufficiente per le funzioni per cui è stato studiato. Sono tanti i contenuti, le applicazioni e i programmi dedicati ai più piccoli. Le prestazioni non sono delle migliori ma bisigna ricordare che il dispositivo è a misura di bambino.

E ora togliamo il pannolino?

Nato da una raccolta di appunti, frutto di fantasiosi esperimenti accompagnati dall’esperienza di una mamma alle prime armi, questo libro vuol dare dei piccoli consigli a chiunque accudisce dei bambini per crescerli al meglio, favorendone la loro autostima e autonomia.

Impegna le sue giornate come mamma e nei ritagli di tempo si dedica alla sua passione il dipingere e lo scrivere. Il suo legame per la letteratura e per la narrativa nato negli ultimi anni, hanno fatto sviluppare un forte interesse per la psicologia, in particolare per quella infantile.

Affinchè domani possano essere degli adulti equilibrati e forti. Ilaria Sacchetti l’autrice di questa simpatica guida ”E ora togliamo il pannolino?”, è nata a Roma nel 1979. Pittrice autodidatta, laureata in lettere e filosofia e specializzata in bilblioteconomia.

In libreria e online

w w w.babyma g a zine.it

Semplici regole per capire, aiutare e incoraggiare il vostro bambino


10

Baby News

Imprenditori baby: quattro adolescenti sulle orme di Jobs e Zuckerberg. I loro coetanei giocano a baseball, navigano su Internet, giocano ai videogame e si sbizzarriscono con le app. Loro, i wonder boys del web, le app e i videogame, li creano, li vendono o, meglio ancora, li fanno creare ai loro dipendenti. I talenti dell’Ict sognano di diventare come Steve Jobs, Mark Zuckerberg, Bill Gates, Larry Page e Sergey Brin, così come altri coetanei sognano di essere Leo Messi, Cristiano Ronaldo, LeBron James, Usain Bolt o Aaron Rodgers.

w w w.babyma g a zine.it

Nativi digitali, i giovani imprenditori vedono nel web l’occasione per un business duraturo, piacevole ed economicamente appagante. E così, mentre ancora sono nel pieno del loro percorso formativo, aprono società, realizzano software, applicazioni e sistemi di gestione dei contenuti, attirando, con le loro giovani start up, l’attenzione di investitori

che annusano la possibilità di far crescere un talento e di creare opportunità di business. Jaylen Bledsoe, per esempio, a 15 anni è già CEO e presidente di una sua società: la Technologies Bledsoe. Jaylen ha aperto la start up quando aveva solo 13 anni e in un paio di stagioni l’azienda ha fatto registrare il maggior indice di crescita nel settore della consulenza Ict degli Stati Uniti. Bledsoe che attualmente studia alla Mary Institute & Louis Country School St. Day (Missouri) vorrebbe frequentare Harvard e acquisire una doppia specializzazione in Business Administration e Computer Science. La sua società offre consulenze alle imprese che richiedono un alto livello di informatizzazione all’interno delle loro attività e organizzazioni.

Sei alla ricerca di qualcosa davvero originale? Hai bisogno di rinnovare il guardaroba del tuo bambino? Zalando.it è il negozio online che avvera i tuoi desideri e quelli di tuo figlio! Bastano pochi clic per poter accedere ad un’immensa varietà di prodotti e capi di abbigliamento per bambini: dai cappottini abbigliamento invernale fino ad arrivare all’intimo.

Zalando assicura ogni suo capo di abbigliamento per bambini, selezionando solo le marche che hanno cura dei materiali che impiegano, pensati per non irritare la pelle delicata dei più piccini.

Zalando consegna e reso 100% Gratuiti!

Tutto questo a prezzi davvero interessanti. Ma non è finita quì poichè Zalando seleziona solo i brand più famosi e desiderati per le mamme e i bambini di tutte le età. Con l’abbigliamento per bambini di Zalando avrai davvero l’imbarazzo della scelta: tra i favolosi pullover Tommy Hilfiger alle felpe più sportive firmate dai più famosi marchi sportivi; Zalando viene incontro a qualsiasi stile di vita! Stile sportivo, casual e dinamico oppure trendy, elegante e originale, tuo figlio o tua figlia saranno davvero soddisfatti dei tuoi acquisti su Zalando.it

www.zalando.it/abbigliamento-bambini/


Baby App Fai il vaccino al tuo bambino e poi divertiti con lui a schiacciare virus e batteri con un dito! Scarica la App gratuita ”Planner delle vaccinazioni” del Ministero della salute, per avere sotto controllo le vaccinazioni del tuo piccolo. A cosa serve: la App suggerisce le vaccinazioni da fare e quando farle, ed è

anche un utile pro-memoria per ricordare le dosi già somministrate. Come funziona: imposta i dati del bambino, aggiungi se vuoi una sua foto e i riferimenti del pediatra. L’App propone le date consigliate per la prima dose dei vaccini (in base al Piano nazionale vaccini 2012-2014).

5) Fasi lunari 6) Diario o agenda della gravidanza 7) Valigia della gravidanza

Mamma bambino gravidanza FREE Prezzo: Gratuito

1) Regolo ostetrico 2) Gravidanza mese x mese offre una serie di informazioni dettagliate riguardo i vari mesi di gravidanza arricchite con alcune immagini. 3) Controllo del peso durante la gravidanza 4) Calendario cinese

Come fa? i Versi degli Animali Prezzo: Gratuito

Un argomento molto a cuore ad ogni bambino: gli animali. È stata apprezzata anche da molti adulti, anche grazie ad integrazioni divertenti; infatti, semplicemente premendo l’icona di un animale, si ha la possibilità di condividere il verso o l’immagine tramite WhatsApp, email etc., o anche di personalizzare la propria suoneria.

Planner delle vaccinazioni Prezzo: Gratuito

Puzzle: gli animali ai bambini Prezzo: Gratuito

Rompicapo: Gravità degli animali per i più piccoli Prezzo: Gratuito

Bebè Salute Free Prezzo: Gratuito

11

Attenzione Di solito le app gratuite si sostengono con banner pubblicitari ma a volte ci si può imbattere in link che portano a registrarsi con la richiesta di pagamenti.

Questa è la versione free che contiente banner pubblicitari, sul market trovate anche la versione a pagamento senza banner.

Per rendere ancora più educativa l’applicazione gli animali sono divisi in base alle classi di appartenenza: al momento ci sono i versi dei mammiferi, degli uccelli, degli animali preistorici e degli invertebrati ma ben presto, ogni tipologia, oltre a diventare più popolata sarà aggiornata con gli anfibi ed i rettili.

”Gli animali ai bambini” è un puzzle per bambini piccoli. Poi sale lentamente fino a 17 animali, e quindi diventa alquanto difficile. I primi 4 giochi sono gratis, se vi piace il gioco in modo ci sostengono e sbloccare tutti i puzzle up.

"Gravità degli animali per i più piccoli" è un gioco di puzzle per i più piccoli di età compresa tra 1-6. Il bambino kan scegliere di giocare con 1-24 animali. Con un solo animale, il gioco è facile. Con 24 animali, il gioco è più difficile.

Scegliere il numero di animali per mantenere il vostro bambino in discussione, mentre le competenze sono sviluppate.

Il ritorno a casa, dopo il parto, è un momento particolare. Da un lato, molto gradevole perché ti ritrovi finalmente a casa, e da un altro un po’ angosciante perché ti poni un sacco di domande sul tuo bambino, ma anche su te stessa, sulla tua salute, sulla tua rimessa in forma, sulla tua mente …

Spesso, basta parlare con un’ostetrica per essere rassicurata, per rispondere alle tue domande, confermarti che fai le cose per bene, e che curi bene il tuo bambino.

w w w.babyma g a zine.it

Quando il puzzle è completato, il bambino viene ricompensato con una bella sorpresa.

Sfortunatamente, non hai sempre un’ostetrica a casa, e meno ancora in piena notte...

Segnala la tua App preferita: app@babymagazine.it


12

Cellule Staminali da Cordone Ombelicale

Unità operativa e di coordinamento italiano

La raccolta di cellule staminali del cordone ombelicale può essere fatta una sola volta nella vita, alla nascita. Le cellule staminali sono i mattoni del nostro organismo. Esse sono un tipo di cellule che possiedono la capacità di auto-replicarsi e dare origine a cellule figlie in grado di riparare o sostituire i tessuti danneggiati. Esse possono essere utilizzate per curare alcuni tumori del sangue. Nuove applicazioni di queste cellule riguardano, inoltre, le patologie del sistema immunitario e la sfera neurologica.

w w w.babyma g a zine.it

Le cellule staminali multipotenti sono capaci di generare cellule del sangue, della pelle, dei vasi sanguigni e del cervello sia in vitro che in vivo. Inoltre sono in grado di dare origine a diversi tessuti come quello osseo, cartilagineo e adiposo. Le cellule staminali risultano, dunque, essere le candidate perfette per lo sviluppo di terapie per una vasta gamma di malattie cardiovascolari, oftalmiche, ortopediche, neurologiche e malattie endocrine. Rappresentano, pertanto, il futuro della medicina. Una fonte abbondante di cellule staminali è il cordone ombelicale. Diversi studi hanno dimostrato che il sangue rimasto nel cordone ombelicale e nella placenta, dopo la nascita di un figlio, è paragonabile al midollo osseo per il trapianto di cellule staminali. Il sangue del cordone ombelicale offre però una serie di vantaggi rispetto al midollo osseo, tra cui: una minore incidenza di rigetto e un aumento significativo della possibilità di trapianto nei pazienti che richiedono terapie cellulari.

Può fornire una fonte virtualmente illimitata di cellule staminali che possono essere utilizzate per trapianti ematologici, nonché in numerose applicazioni di medicina rigenerativa. Viene prelevato in maniera sicura e indolore. Le unità di sangue del cordone possono essere congelate e conservate per periodi prolungati di tempo. Seracell offre un servizio ideale per la conservazione delle cellule staminali da cordone ombelicale grazie a: esperienza clinica: più di 1.000 trattamenti con esito positivo comprensivi di Midollo Osseo e Sangue periferico qualità certificata EU-GMP più di 30.000 sacche conservate nei nostri laboratori ad uso privato negli ultimi 3 anni Seracell, infatti, è una società tedesca con dieci anni di esperienza nel settore e opera in base ai più rigorosi criteri di qualità, come dimostra il certificato EU-GMP (Good Manufacturing Practice) che le è stato rilasciato dalle autorità tedesche e valido a livello Europeo, nonché negli Stati Uniti. Il centro è uno dei più avanzati e innovativi in Europa ed è situato nel nord della Germania a Rostock, Schillingallee 68. Vanta la collaborazione con oltre 700 ospedali pubblici Tedeschi per la preparazione di cellule destinate ai trapianti.


13

Info:

Costi:

Servizio Standard:

Per usufruire dello sconto compili il form sul sito www.babymagazine.it/staminali

(1 sacca di conservazione, 1 trapianto) da 590 Euro a 550 Euro.

oppure compili il form sotto e spedisca al nostro indirizzo: BabyMagazine - redazione Salutare via due Principati, 278 - 83100 - Av

(2 sacche di conservazione, 2 trapianti) da 850 Euro a 800 Euro.

Sconto €50

per il Servizio Pro

Sconto €40

Servizio Pro:

Tutti i servizi si intendono a tempo indeterminato con canone annuale di 60 Euro (dopo i primi 20 canoni il costo sarà di 24 Euro l'anno); Rescissione da contratto in qualsiasi momento; Certificato EU-GMP; Assicurazione; Trasporti (anche in rientro del campione)

per il Servizio Standard

a tutte le lettrici di Babymagazine Compilare il form e spedire

Nome*: ___________________________________ Cognome: ___________________________________

BANCA ETICA, 590 Euro Seracell vi offre la possibilità di crioconservare queste importantissime cellule.

E-mail*: ___________________________________ Telefono: ___________________________________ Cellulare: ___________________________________ Indirizzo: ___________________________________ Citta’*: ___________________________________ Provincia: __________________________________ Cap: ______________________________________ Data presunta parto*: ________________________ Ospedale*: ___________________________________ Messaggio: ___________________________________ ______________________________________________ ______________________________________________ _______________________________________________

w w w.babyma g a zine.it

Laboratori tedeschi: Rostock, Centro Ricerche Biomedico GERMANIA


14

Rimedi naturali contro i problemi addominali La colite è un disturbo frequente nei bambini

w w w.babyma g a zine.it

Infusi, frutta fresca con la buccia, cereali e yogurt consumati tutti i giorni, apportano all’intestino la giusta quantità di fibre e probiotici, che lo proteggono dalle infiammazioni.

I disturbi dell’intestino sono molto frequenti nei neonati e nei bambini fino a sette anni. Il loro apparato digerente è infatti più delicato e costantemente esposto all’attacco dei germi, in particolare nei bambini più piccoli la flora intestinale è ancora in fase di adattamento e quindi soggetta a squilibri, aggravati dall’avvento del caldo. La colite, una delle patologie più comuni dell’apparato intestinale, è una infiammazione della mucosa, i cui sintomi più tipici sono dolori addominale intenso e dissenteria, nei casi più gravi può manifestarsi uno stato febbrile. Si può parlare di colite solo se il disturbo dissenterico è superiore a tre scariche al giorno. Molteplici possono essere le cause della colite, fra le principali la dieta disordinata, i cambiamenti climatici repentini (eccessi di aria condizionata) e anche un’intensa emozione. Ecco alcuni consigli, che non sostituiscono di rivolgervi al pediatra che ha in cura il bambino. Per i neonati, in particolare, i dolori addominali si limitano

di solito alle coliche gassose, a causa di eccessiva presenza d’aria nell’intestino. Il bambino ha crisi di pianto, le gambe flesse e il visino arrossato, di solito durano fino al settimo mese, sono del tutto naturali e privi di complicazioni, anche se sono molto fastidiosi. Il rimedio per dare subito sollievo è cullarlo con dolcezza massaggiando dolcemente il pancino e somministrare un po’ d’acqua e zucchero, o delle tisane che contengono camomilla e finocchio, in commercio esistono dei preparati in formula solubile. Se poi, come spero il bambino viene allattato al seno della mamma, basta far prendere una bella tisana al finocchio alla mamma, in questo modo aumenta la montata lattea e viene assunto anche dal bambino. Dopo il primo anno di età, la colite e la dissenteria possono essere indicazione di cattiva alimentazione o di infezioni batteriche. La prima cosa da fare è restituire all’organismo i liquidi perduti. Possiamo dare dell’acqua e camomilla ma se vogliamo adottare un rimedio naturale ricorriamo all’infuso di tiglio, (questa pianta calma e lenisce la mucosa intestinale e mitiga la dissenteria), da dolcificare con cucchiaino di miele. Va evitato il digiuno, l’organismo necessita, invece, di reintegrare rapidamente i sali minerali, è da preferire una minestra leggera. Per placare i dolori, massaggiamo il

a cura di Giovanni Tomasino Naturopata

pancino con movimenti circolari, con un cucchiaio d’olio di oliva e 2 gocce di olio di camomilla blu. Occorre integrare la dieta del bimbo con i probiotici in grado di dare aiuto alla microflora intestinale. I probiotici contengono i ”batteri amici”: Lactobacillus acidophilus e Bifidobacterium bifidum. Sono fermenti lattici che normalizzano la flora batterica intestinale regolarizzando le funzioni fisiologiche. Quando la microflora intestinale viene arricchita dalla presenza di questi fermenti si riattiva, riportando tono alla motilità intestinale e favorendo così la sua naturale funzionalità. Non tutti i fermenti lattici sono probiotici. Lo sono quelli che raggiungono l’intestino in condizioni vitali, resistendo a valori estremi di pH, all’azione dei sali biliari e del succo pancreatico, senza danneggiare in alcun modo l’organismo umano. Possiamo trovarli, negli yogurt dell’ultima generazione o in flaconcini di latte fermentato; sull’etichetta dev’essere indicata la presenza di fermenti lattici attivi. Come frutta sono da preferire fichi, albicocche secche, banane e mele, quest’ultime da preferire quelle biologiche in modo da consumarle con le bucce, ricche di vitamine. Occorre integrare un frutto ad ogni pasto, anche centrifugato. Come bevanda astringente consiglio un bicchierino al giorno di mirtillo.


15

Frutta & Verdura: un po’ di psicologia e via!

a cura della dr.ssa Anna Turletti Educatrice Professionale

Frutta e verdura non sono gli alimenti più amati dai piccoli e così i neogenitori devono affrontare anche questo problema. Tali cibi, ricchi di vitamine, fibre e proteine vegetali creano grattacapi.

Ma le loro caratteristiche e le loro qualità di alimenti privi di grassi, fanno bene alla salute tanto da prevenire alcune malattie come le cardiopatie e altre patologie del benessere. Purtroppo non tutti si nutrono di questi prodotti, specialmente i più giovani. Fin da tempi immemori, infatti, i bambini preferiscono la pasta, la pizza, le patatine, talvolta i dolci, il cioccolato o le caramelle al posto della frutta e della verdura. Che cosa fare dunque per abituare i nostri figli a una corretta educazione alimentare? Ecco alcuni consigli. Conviene insistere un po’ nel far mangiare cibi vegetali, onde evitare di dare origine a comportamenti alimentari scorretti. Sarebbe meglio, infatti, abituare i propri figli fin dalla più tenera età, ad assaggiare verdura e frutta, iniziando magari con porzioni minime. Poi, per dar loro il buon esempio, i genitori dovrebbero mostrare di gradire pietanze a base di verdure e se gli adulti daranno il giusto valore a questi alimenti, considerandoli piatti genuini e colorati e non solo contorni, anche i bambini saranno più motivati a consumarli.

Un altro accorgimento per indirizzare i più giovani verso una corretta alimentazione e spingerli a mangiare più verdura e più frutta, è quello di coinvolgerli nella loro preparazione, magari scegliendo gli ortaggi più colorati, come pomodori, melanzane, zucchine e carote. La presenza infine di un orto in giardino o di un vaso da frutta o verdura sul balcone di casa sicuramente aiuta, in quanto ai bambini piace lavorare la terra con le mani, toccandola. Per i piccolissimi invece si possono creare, con le verdure, simpatici e divertenti immagini. Basta dare spazio alla propria fantasia e con un po’ di pazienza si possono realizzare pupazzetti o animaletti. Ad esempio con le carote tagliate a rondella associate a olive nere potete raffigurare insoliti e divertenti occhietti. Usate verdure colorate e giocate sulle forme e sui colori creando buffe faccette. In questo caso i bambini mangeranno giocando. Assolutamente vietato invece minacciarli se non mangiano le verdure: le minacce non servono a nulla, anzi sviluppano l’antipatia nei confronti dell’alimento. Anche fare certi tipi di affermazioni quali ”se mangi la verdura ti prometto un premio!”

non funziona e il bimbo si sentirà obbligato a mangiare solo in funzione della ricompensa. Appetitose ricette composte da vegetali e formaggio o pasta o carne sicuramente aiutano a raggiungere l’obiettivo. Ad esempio un piatto molto apprezzato sono le polpette di verdura, le pizzette fatte con verdure, ma anche il purè di patate. Quasi tutti i prodotti vegetali possono essere preparati e cucinati come la purea, magari creando una tavolozza di colori. La preparazione è semplice: si lessano le verdure e si sminuzzano con il frullatore. Così con le carote si ottiene il colore arancione, con gli spinaci il colore verde, con i peperoni il colore rosso e giallo. Anche dare e associare nomi divertenti e originali alle verdure sicuramente aiuta, come anche appellarsi al concetto di forza (gli spinaci di Braccio di ferro), ma anche ad alcuni cartoni animati e libri per bambini dove vengano raccontate storie in cui i protagonisti siano proprio frutti e ortaggi.. Allora vedrete che con pazienza e costanza anche i più giovani si avvicineranno al mondo della frutta e verdura. Pazienza, costanza e buon appetito a tutti!

w w w.babyma g a zine.it

Guida divertente all’alimentazione ”vegetale” dei bimbi


16

Un figlio? Sì, lo voglio! La consapevolezza di diventare madre

w w w.babyma g a zine.it

Decidere di essere madri obbliga a riflettere sulle priorità, ma non significa cancellare la propria individualità!

Essere mamma oggi è una sfida continua! E non soltanto perché sembra impossibile destreggiarsi tra lavoro, casa e famiglia, ma soprattutto perché decidere di ”mettere su famiglia”, nell’Italia odierna, richiede una consapevolezza e una forza d’animo che non tutti pensano di avere. Tra problematiche economiche (vogliono tutti vestiti firmati!), incognite educative (ha già il cellulare? Ma se è solo in 1°elementare!) e culturali (cosa sono le righe di terza?!) c’è solo l’imbarazzo della scelta: le difficoltà, oggettivamente, sembrano infinite, e mille e uno i motivi che ci spingono a desistere dall’avere un figlio. Ma prima ancora di riflettere sul come affrontare la vita con lui, ci si pone un interrogativo, quasi scontato e a volte sottovalutato: come capire se ”fare la mamma”

a cura della dr.ssa Laura Carissimi Consulente pedagogica

è proprio quello che voglio in questa fase della vita? Essere madri è un’immensa fortuna, ma anche una grossa responsabilità ed è necessario ponderare con criterio la scelta (perché, sì, di scelta si tratta), per non trovarsi poi pentite e depresse ad incolpare nostro figlio per la privazione della libertà. Spesso, la gestione di un neonato è più semplice di quanto si possa pensare e può essere un’avventura positiva e stimolante, se siamo pronti ad affrontarla e sappiamo a cosa andiamo incontro.

Perciò, se siete ”donne in carriera” potete tornare al lavoro; se siete impeccabili ed ordinate in ogni occasione, sarete libere di truccarvi o fare shopping; se siete maniache della pulizia, avrete una casa ordinata, e così via. L’unico aspetto veramente impossibile è fare tutto. Qualcosa andrà sacrificato, sempre e comunque. Certo, non si tratta di rinunce per cui ne andrà della vostra vita, soprattutto perché, come l’avere un bambino, saranno una scelta vostra.

Il cambiamento, senza dubbio, è evidente, ma non è necessario modificare totalmente la propria vita e le proprie abitudini e spersonalizzarsi per crescere un figlio.

Ognuna sarà libera di decidere se è prioritario, nella propria vita, passare la piastra sui capelli, o vedersi con l’amica del cuore per il caffè del sabato mattina.

Vanno ripensate le priorità che ci diamo quotidianamente, sia per quanto concerne la cura della casa, che di noi stesse o del marito: avere un figlio obbliga ad un accudimento fisico, almeno in una fase iniziale, che non può prescindere dalla presenza materna e da una notevole dedizione in termini di tempo e di affetto.

La vita non sarà meno bella perché a qualcuna di queste attività si dovrà rinunciare, perché dall’altra parte ci sarà l’affetto di vostro figlio.

A cosa devo rinunciare, in concreto, se voglio avere un figlio? È una scelta che spetta solo alla madre… L’unica certezza è che il tempo diminuirà drasticamente per le cure che si dovranno prestare al bambino, tutto il resto viene a seguire.

Prima di mettere in cantiere un bambino, chiedetevi a quali cose potete rinunciare senza troppa difficoltà, così da non essere impreparate quando il tempo che avrete sarà ridotto. Vi sentirete sicuramente meglio e più efficienti: avere un’idea di come saranno i programmi quando vostro figlio sarà con voi, vi darà sicurezza ed eviterà il panico del post-parto quando sarete a casa con il piccolo.


17

Per prevenire le infezioni In gravidanza...

a cura della dr.ssa Fiammetta Trallo spec. Ginecologia e Ostetricia

Non bisogna esporsi al contagio

La condizione ideale per ogni donna che decide di diventare madre è iniziare la gravidanza con una buona immunità per il maggior numero possibile di malattie infettive. Gli esami preconcezionali servono a verificare le infezioni già contratte e a programmare le eventuali vaccinazioni per quelle da cui la donna non è immune. Quando, come più spesso accade, la donna arriva nell’ ambulatorio ostetrico con il gravindex già positivo le uniche misure preventive sono quelle di non esporsi al contagio. Evitare luoghi affollati e contatti con infezioni o animali presumibilmente infetti è una misura preventiva di grande utilità. Certo è che per chi lavora evitare luoghi pubblici diventa difficile come pure l’allontanamento dalla scuola per tutta la gravidanza degli altri figli. Anche l’alimentazione può essere veicolo di infezioni, in gravidanza la più temuta è la toxoplasmosi o infezione del gatto. Ma i nostri amici mici non devono essere allontanati da casa perché il contagio avviene solo per via alimentare da alimenti contaminati dalle feci del gatto. Fare attenzione che verdura e frutta, in

Buona norma è evitare di mangiarli crudi fuori casa. Stesso discorso per carne, insaccati e prodotti di salumeria con l’eccezione di mortadella e prosciutto cotto: il trattamento con il vapore uccide il Toxoplasma Gondii. L’infezione, se contratta in gravidanza è spesso asintomatica per la madre, ma questo protozoo attraversa la placenta e va a localizzarsi nel cervello fetale. Per fortuna esistono farmaci efficaci sia in utero che nell’immediato periodo neonatale e quindi la tempestività della diagnosi è fondamentale, mentre non si dispone del vaccino. L’MPR, il vaccino trivalente per Morbillo, Parotite e Pertosse ha quasi azzerato queste infezioni. In Italia, fino al 1999, la vaccinazione per la Rosolia veniva effettuata solo sulle bambine verso i 12-13 anni. Ora la vaccinazione viene eseguita nel secondo anno di vita con un richiamo entro i 5-6 anni. Il vaccino con due dosi ha un’efficacia prossima al 100% e l’immunità dura tutta la vita. È consigliato, inoltre, in tutte le donne in età fertile che risultano negative al Rub Test prima di intraprendere la ricerca di una gravidanza. Come per tutti i vaccini vivi attenuati, anche l’MPR non va somministrato in donne gravide o che desiderano esserlo nei mesi successivi. L’infezione è di solito benigna nei bambini ma molto pericolosa per il feto se contratta in gravidanza entro il IV mese. Il virus si diffonde per via transplacentare e

può indurre aborto spontaneo, morte intrauterina o gravi malformazioni fetali note come Triade di Gregg: cataratta, cardiopatie e sordità per malformazione dell’organo del Corti. Dopo la 17° settimana induce solo un’infezione senza provocare malformazioni. Eseguire il Rub Test in occasione degli esami del sangue per l’assunzione della pillola contraccettiva o degli esami preconcezionali rappresenta la migliore modalità di prevenzione per la Sindrome da Rosolia congenita. Ma per arrivare al ”Getting to Zero” bisognerà vaccinare tutti gli adolescenti e i giovani adulti non immuni. Una importante raccomandazione per la donna gravida non immune è astenersi dal contatto con bambini in età scolare almeno fino alla 20° settimana. Pertanto insegnanti ed educatrici devono astenersi dal lavoro.

w w w.babyma g a zine.it

Le uova crude e i dolci con creme di uova crude quale il mascarpone possono essere veicolo di Salmonelle. Tramite il consumo di frutti di mare crudi si possono acquisire Epatite e Colera

particolare frutti di bosco che crescono a contatto con la terra, siano ben lavate.


18

Selezione Baby Care Mamme e Papà, come sapere se un prodotto è meglio di un altro? Certamente non si possono acquistare decine di prodotti per scoprire quello più adatto. Riscopriamo un antico sistema: il Passaparola! Se usate un prodotto con cui vi trovate bene, e perché no, costa meno, fatecelo sapere. Grazie a voi e alle vostre ”esperienze”, tanti genitori potranno accudire i loro pargoli nel migliore dei modi, magari risparmiando anche un po’ di soldini.

vieni su www.babymagazine.it

il Prezzo più basso IIl Box Open Country Chicco, accoglie il bambino fin dai primi mesi, nei momenti di gioco e di relax. Ha una struttura quadrata e pieghevole. Il nuovissimo tappeto, con tema fattoria, offre molteplici attività manuali e aiuta il bambino a conoscere il verso degli animali. Realizzato con materiali diversi e integrato di attività sonore per stimolare la sensibilità visiva e la percezione tattile del bambino. peso 11 kg Dimensioni aperto: 94x94x76 cm Dimensioni chiuso: 25x25x87 cm

Cerchi... Pannolini per bambini? Prodotti d’igiene per bambini? Pannoloni per l’incontinenza di adulti? Cerchi qualità e convenienza? La risposta c’è... Mek Italia azienda specializzata nel commercio dei prodotti monouso per asili nido, case di riposo, industria. Propone un’organizzazione di vendita che consente una gestione ”personalizzata” del rapporto col cliente. Mek Italia si rivolge sia ai dettaglianti che alle famiglie cui riserva la convenienza e l’economicità dello spaccio. Consegne rapide, per asili e comunità, prezzi altamente competitivi, materiali di qualità elevata assicurano la soddisfazione nel tempo.

€99,19 http://tinyurl.com/nrjl8ug

Articoli per l’infanzia e prodotti monouso Via L. Ornato, 140 - Milano - tel. 02/66117431 aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30; sabato solo mattina


19 Luna Kids: composizioni vivaci e preziose per i più piccoli Miluna presenta una nuova linea di gioielli componibili per lasciarsi guidare dalla fantasia e dalla creatività! Luna Kids è una collezione di gioie in argento colorate e divertenti per comporre insieme collanine e bracciali guidati dalla creatività e dalla fantasia.

Fotografa col tuo cellulare questo BabyTag per visualizzare tutti i prodotti selezionati e i contenuti extra sul sito Baby Magazine.it info a pag. 8

PKIT - PIDOCCHI (Lice Attack Combo Pack) Kit bambino famiglia anti pidocchi Consigliato nei trattamenti anti pediculosi. Ottimo per l’uso quotidiano perché non contiene insetticidi chimici o sostanze tossiche. Utile per tutta la famiglia, per prevenire infestazioni di pidocchi e lendini. Non contiene: SLS, SLES, parabeni, profumi artificiali, coloranti artificiali, siliconi.

€60.00

Puoi acquistarlo direttamente su

www.ituoicapelli.eu

Allegri Briganti: un e-commerce fatta da una mamma, per le mamme Prendete una mamma disoccupata, un bambino in arrivo e la voglia di lavorare. Mescolate questi ingredienti con la passione per tutto ciò che è moda, infanzia, cura dei dettagli e intraprendenza. AllegriBriganti.it è un negozio online di vendita abbigliamento per neonati, bambini e ragazzi dai 0 ai 16 anni.

Nato dall’intuizione di Virginia Scirè quando, nel 2008 ed in attesa del suo primo figlio, le era stata comunicata la chiusura della sua sede di lavoro ed il trasferimento a 150km da casa, questo sito web ha voluto sin dall’inizio sopperire ai problemi di acquisto dei vestiti dei neonati e dei bambini. In poco tempo, Allegri Briganti.it è diventata una piattaforma online con circa 200.000 visite annuali, 1.800 acquisti e oltre 2.700 capi venduti all’anno. Quattro sono le qualità che distinguono Allegri Briganti da altri e-commerce o negozi specializzati in vestiario per bambini: i prezzi

economici (i vestiti sono venduti esclusivamente tramite il sito Internet, come se fosse all’ingrosso), un’ottima qualità certificata dei prodotti (capi scelti da una mamma per le mamme), la consegna rapida e l’attenzione al cliente nel pre e post vendita (nel 98% dei casi, gli ordini sono consegnati a domicilio entro 48 ore). Le spese di spedizione sono basse: per importi inferiori a 50 euro, le spese ammontano a soli 5,90 euro; oltre i 50 euro di spesa, la spedizione è gratis.

Allegri Briganti è anche su Facebook e Twitter Allegri Briganti è un marchio One More Click srl

www.allegribriganti.it

w w w.babyma g a zine.it

www.miluna.it


20

È arrivato il fratellino: come gestire la gelosia? Come favorire la relazione tra fratelli

w w w.babyma g a zine.it

La gelosia è un fenomeno inevitabile all’interno di una famiglia: avere un fratello significa trovarsi di fronte a un rivale con il quale condividere l’amore di mamma e papà.

La gelosia è un fenomeno inevitabile all’interno di una famiglia. Quasi tutti i bambini desiderano essere il figlio preferito dei genitori, essere considerati i più bravi ed essere i più amati dai familiari: avere un fratello significa trovarsi di fronte a un rivale con il quale condividere l’amore di mamma e papà. La nascita del secondo bambino rappresenta la forma di gelosia più comune che possa manifestarsi in una famiglia: non si

può pensare di prevenirla del tutto ma si può cercare di comprenderne le caratteristiche distintive evitando situazioni che potrebbero peggiorarla, gestendo in maniera corretta la gelosia del fratello e senza dimenticare l’unicità di ogni situazione. È fondamentale aver chiaro che la gelosia si manifesta a causa di un’emozione di paura e insicurezza: il bambino può temere di perdere l’amore dei genitori, di essere meno amato e considerato del nuovo arrivato e, quindi, ha bisogno di rassicurazioni. Tra le possibili reazioni a seguito della nascita del fratellino: - Si chiude in se stesso e parla meno: può aver paura di essere abbandonato e fa il bravo, magari anche aiutando nelle faccende. Ogni tanto rassicurarlo verbalizzando che è voluto bene e passando del tempo con lui. - Dice parole offensive: comprendere che dietro c’è sofferenza. Essere disponibili a dedicargli del tempo e dargli la possibilità di spiegare come si sen-

a cura della dr.ssa Annalisa De Filippo Psicologa Psicoterapeuta

te. - Aggressione: bisogna far capire che non è lui a essere cattivo ma il suo comportamento e come tale può cambiarlo; i suoi sentimenti sono accettati ma non gli è permesso di trasformarli in atti violenti. - Regressione: dire che è diventato grande può essere controproducente perché potrebbe pensare che se fosse piccolo sarebbe meglio; è invece importante valorizzare le capacità acquisite in senso positivo. Coccolare e occuparsi anche del maggiore e dei suoi bisogni affettivi, così si rassicurerà e gradualmente si abituerà all’idea che il fratellino non gli ha rubato niente e i genitori vogliono bene anche a lui. In generale, è importante non rifiutare la comunicazione o negare il sentimento di gelosia ma accoglierlo e spostare l’attenzione sui vissuti del bambino, su come sta, facendolo sentire capito e considerando anche i suoi bisogni. Evitare paragoni e confronti ma valorizzare le risorse di ognuno, tenendo presente che l’uguaglianza matematica con i figli non è possibile e potrebbe essere ”ingiusta”. Può essere preferibile adattarsi all’età e alle specifiche esigenze cercando di creare con ogni bambino un rapporto personalizzato che non faccia sentire il confronto (a lui si a me no) ma un’attenzione e un rispetto di gusti e preferenze (a me questo perchè mi piace questo, a lui quell’altro perchè preferisce quello: trattati uguali in base a bisogni e personalità). Concluderei affermando che la famiglia è il contesto principale per lo sviluppo e la formazione della personalità e che un buon rapporto con i propri genitori e fratelli è alla base di relazioni solide e serene nel futuro.


Aspetti un bambino o sei già mamma? Inserisci questi dati ...

BabyMagazine è sfogliabile sempre gratuitamente anche online su www.babymagazine.it

Abbiamo ricevuto numerosissime richieste per l’invio gratuito della rivista Baby Magazine. Per offrire la possibilità a tutti di leggerci, invieremo la rivista gratuitamente, per tre numeri alternati, ossia con una cadenza bimestrale. Le Aziende del settore e i genitori che hanno inviato le foto V.I.B. o scritti e disegni alla nostra redazione continueranno a riceverla mensilmente.

Babymagazine 23 + salutare n.72

Per ricevere la rivista ogni mese, tutto l’anno, è necessario il versamento di un contributo annuale per spese di spedizione postale di € 7,00.

Passaparola Riscopriamo un antico sistema: il Passaparola! Se usate un prodotto con cui vi trovate bene, e perchè no, costa poco, fatecelo sapere: indicate il nome del prodotto, il prezzo e dove lo acquistate.

ricevo già salutare

Brevi messaggi? usa il cellulare: SMS 327 04 327 40 Contributi: c/c postale n° 55117402 intestato a ‘ass. Salutare ‘

sul sito si risparmia anche il francobollo!

Fai diventare il tuo bambino protagonista di Baby Magazine!

Inviaci le sue foto, vedi a pag. 7

Compila il form sul sito: www.babymagazine.it/ricevi-baby-magazine

oppure fotocopi questa pagina e la spedisca a: Redazione Salutare - Via Due Principati, 278 - 83100 - Av


22

Uno spazio per farvi divertire e fornire idee fantasiose, per trascorrere il tempo in modo intelligente e trovare oggetti originali e introvabili utili per la crescita del bebè. Una serie di segnalazioni da parte del popolo dei genitori.

C o s e C u r io s e zo mail: Segnalate all'indiriz ine.it az ag info@babym o: sit l su o ine.it ww w.babymagaz

w w w.babyma g a zine.it

Fotografa col tuo cellulare questo BabyTag per visualizzare tutte le cose curiose e i contenuti extra sul sito Baby Magazine.it info a pag. 8

Dopo letti bizzarri... ecco a voi delle cullette che vi lasceranno a bocca aperta. Realizzate in ottone e in legno, curate nei minimi particolari.


Questa non è una semplice macchinina, ma è un mini lettino.

Non è incantevole? Letto da fiaba, realizzato da prestigiosi falegnami dei veri e propri scultori, tutto intarsiato con roselline. Pensate, ci vogliono circa sei mesi per la sua realizzazione.

w w w.babyma g a zine.it

cccccc cccccc

23


24

Acquaticità in gravidanza: apnea e respirazione

In un corso di acquaticità in gravidanza le mamme in attesa hanno la possibilità di prendere coscienza della propria respirazione, osservando ed ascoltando il proprio corpo in un elemento come l’acqua in cui è possibile toccare quasi con mano il proprio respiro.

w w w.babyma g a zine.it

Attraverso delle immersioni o con l’appoggio di una tavoletta o di un tubo galleggiante, la gestante è la protagonista di un’esperienza che la conduce alla scoperta di un mondo affascinante come quello acquatico, in cui è più facile lasciarsi andare, distendere la mente e decontrarre la muscolatura.

Il lavoro che viene proposto in piscina aiuta le donne a familiarizzare con i meccanismi della respirazione lentamente, la lezione non segue gli schemi classici di scuola nuoto. La piscina deve trasformarsi in uno spazio dedicato alle future mammine in attesa, alcune di loro arrivano al primo appuntamento con esperienze negative di immersione in acqua.

attraverso esperienze in gruppo o in coppia che permettono di adattare e sperimentare variazioni dei ritmi respiratori indotti dall’esterno e di verificare socializzando la propria abilità e capacità di adattamento respiratoria. Il concentrarsi sul proprio respiro, aiuta le donne ad entrare in contatto con un ritmo piacevole.

Essere in forma fisicamente, è la richiesta legittima di qualsiasi donna che si avvicina ad una disciplina sportiva, ma dare questa possibilità alle mamme in attesa è leggermente diverso, quello che si insegna in acqua non è tanto una tecnica quanto la sicurezza dei propri mezzi, la conoscenza del proprio corpo e della propria muscolatura.

Il clima che si crea tra loro, è spesso di grande complicità e la consapevolezza di potersi fidare di se stesse crea benefici sia per il corpo che per la mente. L’istruttore rispettando il diverso ”vissuto acquatico” delle sue allieve, incomincia facendo sperimentare un galleggiamento statico in posizione supina, così che ogni donna possa sentirsi coccolata, abbracciata e cullata dall’acqua, sperimentando come durante l’inspirazione il corpo tende a salire e durante quella espiratoria il corpo tende ad affondare. Giocando così anche da ferme a lasciarsi avvolgere dall’acqua attraverso un’espirazione che si fa via via più lenta coinvolgendo tutto il corpo in un dolce relax.

Regola fondamnetale per un istruttore di acquaticità in gravidanza, è riuscire a trasmettere la propria passione con professionalità e coinvolgimento e allo stesso tempo, essere consapevole del grande privilegio di condividere emozioni uniche e irripetibili con le proprie allieve. Prima di passare agli esercizi veri e propri, occorre che le gestanti abbiano la possibilità di osservare il rapporto che c’è tra la propria respirazione e qualsiasi lavoro muscolare e come una profonda inspirazione sia necessaria prima di compiere uno sforzo, e viceversa come il corpo attraverso l’espirazione riesce a rilassarsi. Vengono proposti esercizi che danno la consapevolezza della qualità del proprio respiro, attraverso giochi subacquei che coinvolgono sia la bocca che il naso in un’espirazione sempre più lenta e prolungata, provando ad organizzare il movimento con la respirazione,

La ginnastica in acqua per gestanti trae dalla tecnica del nuoto, l’insegnamento adatto a migliorare la propria capacità respiratoria. Attraverso semplici e divertenti esercizi, si spiega come eseguire da soli o in gruppo queste tre fasi che richiamano il meccanismo della respirazione del nuoto. L’istruttore insegna: • un’ inspirazione non forzata che serve ad incamerare aria senza avere la sensazione di polmoni che scoppiano • una pausa con una breve apnea • un’ inspirazione forzata e prolungata.

w w w.babyma g a zine.it


w w w.babyma g a zine.it

25

a cura della dr.ssa Mirella Maietta acquamotricista prenatale istruttrice Apnea National school

Un istruttore esperto del settore può grazie al meraviglioso strumento di lavoro che ha a disposizione (l’elemento acqua), giocare in mille modi per migliorare ognuno di questi passaggi e aumentare così gradualmente la naturale capacità respiratoria delle sue allieve e la loro esperienza con l’apnea. E spiega alle sue mammine che esercitarsi in apnea è un esercizio davvero delicato, può essere estremamente divertente, ma non va eseguito al primo incontro, ma solo dopo qualche lezione. La fase che precede l’apnea è detta ventilazione, va eseguita per qualche minuto, il corpo dev’essere concentrato sull’esercizio, gli occhi possibilmente chiusi e rilassati, la posizione del corpo preferibilmente a ”foglia morta”: spalle rilassate e braccia perpendicolari alla piscina. Le gestanti durante l’apnea dovranno concentrarsi su pensieri positivi, pensare al bambino che portano in grembo il quale vive in un ambiente acquatico molto simile, riuscendo a percepire le sensazioni positive che tale esperienza in acqua provoca. Distendere corpo e mente, pensare che l’apnea se inquadrata in una cornice più ampia diventa un viaggio dentro se stessi, alla ricerca di quella serenità interiore che ognuno di noi desidera provare. L’istruttore aiuta le allieve che hanno maggiori difficoltà, dando loro sicurezza, accompagnandole in punta di piedi in una esperienza molto profonda con l’elemento acqua, tenendole la mano, facendo sentire la propria presenza discreta dove occorre un sostegno, lasciando che la pratica aiuti a migliorare il controllo della respirazione, imparando che si diventa bravi nell’apnea, a trattenere il fiato sott’acqua solo se si possiede un’ottima padronanza della respirazione. Per lavorare in modo ottimale sulle necessità delle gestanti in acqua è opportuno che l’istruttore abbia maturato un’ esperienza profonda nel settore per adattare la lezione all’esigenze diverse delle sue allieve e per tutelare la qualità della lezione.


26

Bambini e biliguismo: due lingue per un cervello… Impresa possibile ed effetti positivi

Quando parliamo di bilinguismo, spesso, siamo portati a pensarlo come un impegno eccessivo, doppio, come vera e propria fatica per i bambini. La scarsa conoscenza ci induce a temere che si disorienti.

Questi pregiudizi perchè partiamo dal presupposto errato che il cervello del bambino risulti eccessivamente stressato da due diverse lingue con relative differenze grammaticali, sintattiche, metafonologiche... idiomatiche. ”Ma se impara due lingue, faticherà a parlare?” ”Con quale lingua penserà?” ”Non farà confusione poi?”.

a cura della dr.ssa Maria Concetta Carruba Pedagogista

Queste le domande che spesso i genitori si pongono dinanzi al tema bilinguismo. Quasi come a intendere il cervello come entità costituita da parti autonome che non interagiscono fra loro, quasi come dimenticando che il cervello funziona come un tutt’uno.

del bilinguismo come pure opportunità per il bambino che impara con un adulto professionista; - dalla scelta di sole due lingue alla scelta di più lingue contemporaneamente (i dati più alti fino a 4 lingue poi le percentuali diminuiscono notevolmente).

Questo articolo sarà i primo di una serie che ci aiuterà a scoprire le potenzialità del bilinguismo e a imparare a gestirlo con convinzione e cognizione di causa. Come dimostrano le ricerche del Brain Development Over Time, i periodi più sensibili per lo sviluppo cerebrale dei bambini sono relativi ai primi mesi e anni di vita.

Ovviamente non possiamo negare che, così come per ogni processo educativo, esistono delle criticità da evidenziare che certamente possono essere superate.

Se vogliamo sfruttare al meglio questi periodi sensibili e investire su essi non possiamo che concentrare le attività, che meglio favoriscono lo sviluppo, in questa fascia d'età. Con il bilinguismo si consente al bambino di imparare due lingue contemporaneamente senza subirne il peso che assumerebbe tale sforzo quando sarà più grande. E regaliamo loro la possibilità di convivere, contemporaneamente, con due lingue madri perfettamente e indistintamente spendibili nel tempo. La letteratura a riguardo presenta risultati davvero molto positivi e lascia intravedere i lati punti di forza del bilinguismo nei bambini. Solitamente si parla solo di Bilinguismo ma in effetti... i dati analizzati presentano un quadro davvero variegato: - dal bilinguismo per piacere e scelta al bilinguismo obbligato (emigrazione e nuova cultura linguistica da scoprire); - dalla scelta delle due lingue una perchè del papà una perchè della mamma a una scelta

La prima criticità, che preoccupa molto i genitori, è relativa al ritardo nell'espressione verbale e l'idea che il bambino possa non padroneggiare al meglio nessuna delle due lingue se non si concentra su una in particolare. I ricercatori che si sono occupati di questo tema, attraverso l'uso di tecnologie sofisticate, sono stati in grado di misurare le capacità percettive dei bambini, sia monolingui che bilingui, che consentono loro di distinguere i diversi stimoli già nei primi mesi di vita. Tutti i bambini, infatti, sono in grado di riconoscere i suoni della propria lingua molto prima di iniziare a parlarla. I bambini che imparano due lingue contemporaneamente nei primi mesi di vita cominciano a distinguere foneticamente e ritmicamente le due lingue, anche qualora si trattasse di lingue simili fra loro, e le differenziano dalle lingue altre. Nel prossimo articolo approfondiremo gli aspetti positivi del bilinguismo riscontrabili non solo sul piano linguistico e verbale che ci condurranno verso l'individuazione di buone prassi. Bilinguismo? Impresa assolutamente possibile!

w w w.babyma g a zine.it


In Diagnostica Medica è attivo un servizio di ecografie specifiche:

* transfontanellare per neonato e lattante * Ecocardiografia pediatrica * Visite pediatriche


28 Baby Link

a: ssante e r e t n i ile, ello, ut b o t .it i s agazine ate un l m a y n b g a e b S k@ babylin

www.corso-preparto.it

www.ilportaledeibambini.it

www.sitter-italia.it

Il sito è di un’insegnante appassionata che si chiama Rita. Propone materiali originali e idee creative per bambini, genitori e insegnanti della Scuola dell’Infanzia. Si possono scaricare fiabe, disegni da colorare, idee per lavoretti, illustrazioni, animazioni e tanti giochi.

Cerchi un buon corso preparto nella tua città? Trovalo su Ok Corso Preparto. Ok Corso Preparto è il più completo motore di ricerca dedicato ai corsi preparto e postparto in Italia: in pochi clic è possibile selezionare il tipo di corso e l’area geografica d’interesse e ottenere un elenco completo di corsi nelle migliori strutture specializzate. In più, una sezione domande e risposte consente a tutte le donne di condividere con la community i loro dubbi, le loro esperienze, domande e di ricevere le risposte di altre mamme o degli specialisti del settore.

Il portale che mette in contatto i genitori con le baby-sitter del proprio quartiere per consentire loro di provvedere alla custodia dei bambini. I genitori possono inoltre conoscere e mettersi in contatto con altre famiglie, per organizzare insieme la custodia dei bambini, ad esempio, condividendo una baby-sitter. I genitori potranno cosi’ risparmiare e i bambini avranno altri bambini con cui poter giocare. Sitter-Italia, è un progetto nato su iniziativa di genitori che hanno avuto difficoltà nel trovare una soluzione adeguata nelle proprie vicinanze per la custodia dei bambini. Sitter-Italia è stato creato e gestito da genitori nei Paesi Bassi, ed è diventanto il più grande website per baby-sitter fin dal suo lancio. Oltre che in Italia questo sito è stato lanciato anche in Germania.

w w w.babyma g a zine.it

in giro per la ret e

Su Il Portale dei Bambini potrai navigare in piena sicurezza, divertendoti ma anche imparando tante cose utili, un po’ come a scuola. Troverai bellissime ed entusiasmanti favole da stampare, colorare o ascoltare. Se invece vuoi imparare a disegnare, potrai colorare piante, fiori ed animali, creare simpatici personaggi, scoprire tutti i segreti delle proporzioni e delle espressioni e conoscere meglio il corpo umano. Diventerai un piccolo, grande artista giocando nella nostra scuola didattica!

www.fantavolando.it

www.ilveliero.info

Il Veliero è un browser pensato per la sicurezza dei bambini che navigano su internet sia a scuola che in famiglia. Si utilizza con qualsiasi tipo di connessione ed è compatibile con eventuali altri filtri di protezione già installati nel computer. Si naviga nei siti scelti dagli esperti, ma se ne possono aggiungere altri per i naviganti della propria postazione. I banner pubblicitari e le pop-up sono bloccati. Il motore di ricerca protetto che è al suo interno permette di navigare al di fuori dalla lista dei siti scelti in tutta sicurezza. L’uso è semplice, l’interfaccia accativante.


29 Calendario Baby Eventi e iniziative dedicate a infanzia, pediatria e ginecologia. Segnalate a: info@babymagazine.it

Napoli fino a domenica 17 novembre 2013

il programma dei Teatrini, che si occupa di promozione e produzione di teatro per l’infanzia, con gli spettacoli per le famiglie all’ orto botanico di Napoli. Per i prossimi weekend in programma: ”le ali di Peter”. Per info e prenotazioni: 081 0330619 www.iteatrini.it

utilizzare e provare le novità del prossimo Natale; • Tre giorni di giochi e spettacoli dove le famiglie potranno trascorrere del tempo divertendosi; • Tre giorni per riscoprire l’importanza del gioco nella crescita e nello sviluppo del bambino e dell’adolescente... attraverso iniziative mirate; • Tre giorni con la possibilità di acquistare i prodotti presentati dalle aziende partecipanti. www.gcomegiocare.it

Milano 22-23-24 novembre 2013 Roma dal 29 novembre al 1° dicembre 2013

Tre eventi in uno! Ancora una volta

G! come Giocare fieramilanocity dalle ore 10 alle ore 20

Un appuntamento imperdibile, in cui non mancheranno tante novità e tanti progetti.. Le aziende del settore giocattolo, puericultura, videogame, modellismo, Natale, party, food&beverages richiedono un momento espositivo che permetta l’incontro tra il Prodotto ed il loro Cliente finale (bambini, adolescenti e famiglie) Nel periodo pre-natalizio, dedicato ai bambini, adolescenti e alle loro famiglie che sviluppi la conoscenza del prodotto e promuova la cultura del gioco. • Tre giorni dove le famiglie possono conoscere,

Ludica Roma sarà affiancata da Ludica Model e Ludica Bimbi. Dopo il grande successo del novembre scorso Ludica Roma sarà parte anche quest'anno di Ludica Network, il ventaglio di manifestazioni dedicate al gioco e al divertimento per tutta la famiglia organizzato da Italia Crea. Accanto al Festival del Gioco & del Videogioco tornano dunque Ludica Model, il grande evento capitolino dedicato agli appassionati di modellismo statico arricchito da ampi spazi dimostrativi dedicati al mondo in miniatura (aeromodellismo, elicotterismo e simulatori di volo, automodellismo, RC tank e slot cars, fermodellismo, navimodellismo e modellismo statico), e Ludica Bimbi, il nuovo format riservato ai bambini da 0 a 10 anni, nei cui ampi spazi verranno proposti giochi, laboratori, attività didattiche e ricreative, spettacoli di magia e giocoleria e tanto altro ancora… www.ludicabimbi.it/roma

Trecenta(RO), Sabato 30 Novembre 2013

Natale a Trecenta 2a edizione Grande Mercatino di Natale

Piazza Marconi e Lungo le Vie del Centro Storico di Trecenta (RO) Dalle ore 10,00 alle ore 19,00 mercatino dell’artigianato con simpatiche e originali idee regalo, ore 15,00 animazione per bambini ”Dipingi il Natale” con l’animatrice Crazy Lara ci sarà anche Babbo Natale!!! Info. e contatti: tel. 333 7770597 idc.mercatini@gmail.com idc.mercatini@gmail.com Domenica 15 Dicembre 2013 Bassano del Grappa, Vicenza Evento eccezionale e tra gli unici in Italia.

Visita ai mercatini di Natale da Bassano a Pergine Valsugana con il treno a vapore.

Sosta e ristoro nelle caratteristiche stazioni della Valsugana fra fumo, vapore e magia d’altri tempi in un’atmosfera natalizia incastonata nei meravigliosi mercatini di Natale di Pergine. Prezzo Euro 40 – Bambini 0-8 Anni in numero di due per famiglia GRATIS senza riservazione del posto a sedere. Prenotazioni on-line dal sito: www.lacarrozzamatta.com o inviando una mail a: prenotazionicarrozzamatta@gmail.com. Sarete entro breve contattati. Telefono: 0424.33878

w w w.babyma g a zine.it


Q

w w w.babyma g a zine.it

atto I

F ’ ho

esto l u

o

!!!

Maria Chiara 4 anni

Emanuela 6 anni Ginevra 4 anni


31

+ Spazio alla Fantasia! Francesca 4 anni

Una sezione che dà spazio alla creatività, una galleria dedicata a tutti i piccoli artisti che amano disegnare, raccontare, inventare, sognare e creare. Se ti piace scrivere, disegnare se hai fantasia da vendere e vuoi mostrarlo a tutti, questa è l'area dedicata a te! Manda* i tuoi lavori all'indirizzo info@babymagazine.it oppure spediscili a: Babymagazine Via Due Principati, 278 - 83100 Av li pubblicheremo in una fantastica Galleria d'Arte junior.

Ludovica 4 anni

w w w.babyma g a zine.it

*puoi scannerizzare o fotografare le tue opere o mandare gli originali, (il materiale non verrà restituito); PS.: non dimenticare i tuoi dati.


BabyMagazine dedica alle mamme e ai papĂ un inserto speciale: Cresce re in Tre nti n o Spedito gratuitamente a tutti gli iscritti della Provincia Autonoma di Trento e distribuito Presso presidi APSS Comprensori e Aziende Ospedaliere, cliniche, studi medici, farmacie, parafarmacie e sanitarie e tramite il servizio di spedizione in abbonamento postale gratuito a privati, medici, ginecologi e pediatri.

Richiedilo subito, è Gratis! w w w.cr escer eintr ent ino.it

Babymagazine 23  

Baby Magazine si avvale della professionalità di medici, pediatri, ginecologi, puericultori, specializzati in infanzia e maternità, per disc...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you