Page 1

Salerno

31 maggio 2014

salerno@ilmattino.it fax 089 232329

Sabato

Visit. S. Vergine Manifestazioni temporalesche e schiarite (C) Il Mattino S.p.A. | ID: 00563447 | IP: 79.23.88.172

20˚ 15˚

L’evento

La kermesse

La marcia

A pag.52

A pag.53

A pag.52

SALERNO PORTE APERTE IL WEEKEND DEI BAMBINI

STUDENTI E AUTORI LA SFIDA DI POSITANO

«GERBERA GIALLA» IL TOUR DELLA LEGALITÀ

Incontri a luci rosse e contrattazioni tra il Carmine e il corso Vittorio Emanuele. Blitz della Squadra mobile

In piazza la passerella delle lucciole Sgominata la gang romena, i clienti le «selezionavano» di giorno in pieno centro Angela Trocini

Sarno

Schianto in auto S muore sul colpo accanto al figlio

troncato un giro di prostituzione nel cuore della city. Clienti e prostitute si servivano di alberghio pensioniin corsoVittorio Emanuele e sul Lungomare, perconsumareirapportisessuali. E la polizia, che ha messo a segno

l’operazione, sta vagliando eventuali complicità all’interno delle strutture alberghiere che, finora, non sono emerse. Gestivano il giro la 60enne Elena Nistor, i suoi figliAureldi29annieFlorinadi40 anni(tuttietreromeni)eilsalernitano Vittorio Picardo, 65 anni. > Alle pagg.36 e 37

L

a Salernitana vira su Toscano. Nella notte il tecnico è stato convocato da Lotito e Mezzaroma, accompagnato da Fabiani. Mimmo Toscano, 43 anni ad agosto, soprannominatoil “cannibale” per la sua fame di vittorie, ha incontrato lo stato maggiore granata nel quartiergeneralediLotitoaVillaSanSebastiano a Roma. Un incontro fiume in cui le parti si sono riavvicinate dopo un iniziale gelo, dettato dall’ingaggio. A meno di clamorosi ribaltoni, Toscano sarà il nuovo allenatore della Salernitana nella prossimastagioneagonistica.Quella del riscatto. Almeno si spera. Il profilodeltecnicodioriginicalabresi (è nato a Reggio Calabria il 4 agosto 1971) ha messo d’accordo tutti. A quanto pare, infatti, il nome dell’ex allenatore della Ternana ha trovatoil placet delle varie “anime” della Salernitana. L’ufficialità potrebbe arrivare già oggi.

Prestazioni in hotel da cento euro in su > Alle pagg.36 e 37

T

ragicoincidentestradaleieri mattina in via Sarno-Palma, alla periferia di Sarno. Una Fiat Panda con a bordo padre e figlio è uscita di strada, all’alba, finendo violentemente contro un muro. Nel violento impatto ha perso la vita Vincenzo Ascione, 51 anni, residente a Napoli. Con lui a bordo il figlio Ciro di vent’anni che è rimasto miracolosamente illeso riportando solo qualche frattura alle costole. Sulle cause dell’incidente indagano i carabinieri della stazione di Sarno e del reparto territorialedellacompagniadiNoceraInferiore. La vittima viaggiava a bordo di una Fiat Panda guidata dal figlio 20enne rimasto illeso.

> A pag. 50

Dalla Corte dei Conti stangata fino a 40mila euro

Stipendi d’oro, condannati ex assessori e funzionari

> A pag.45

Scafati

Incrocio killer panettiere perde la vita

Sabato Leo

D

Daniela Faiella

I

mpatto tra due auto. Pesante ilbilancio:unmortoedunferito. La tragedia si è consumata ieri mattina nell’area periferica di Scafati, in prossimità di uno degli incroci più pericolosi del territorio, quello tra via Zi Paolo e via Annunziata, già scenario in passato di incidenti gravissimi. Due le vetture coinvolte, una Fiated una Citroenche, per cause in corso di accertamento, si sono scontrate violentemente.Adaverelapeggioun47enne diBoscoreale,PasqualeCatapano, morto sul colpo. Panettiere, residenteinviaMarrella,sposato con due figlie, l’uomo era alla guida della sua Citroen C3. > A pag. 45

La Salernitana chiama Toscano intesa con Lotito sull’ingaggio Eugenio Marotta

Il retroscena

A Nocera Superiore

Antonio Orza

La trattativa

Prostituta di 74 anni seviziata e uccisa Trovata morta una in via Lamia a Nocera Superiore una donna di 74 anni, nei pressi di una baracca nella quale si prostituiva. Maria Ambra, questo il suo nome, era molto conosciuta. La scoperta è stata fatta da una sua amica e collega che si era

diretta presso «l’alcova» per effettuare il turno pomeridiano. Prima di morire ha subito violenze: la donna presentava diversi ecchimosi sul voto e in bocca aveva il piede di ferro di un lettino. > Barbati e Sorrentino a pag.35

ell’illecitaelargizioneapioggia ad impiegati ed operai comunali di compensi incentivanti dovranno rispondere, di tasca propria, cinque dirigenti e la giuntacomunaleguidataall’epocadalsindaco Mario DeBiase.Lo ha sentenziato la Corte dei conti che ha emesso il suo verdetto di condannaperildannoerarialearrecato alle casse di Palazzo di Città.Traidirigenti:FrancescoAlbano (40.500 euro); Matteo Basile (36.700 euro); Elvira Cantarella (19mila euro); Domenico Barletta (13mila euro). Tra i politici: GennaroAvella13milaeuro;Carmine Mastalia e Francesco Mari 12mila euro ciascuno; Mauro Scarlato e Fausto Martino 11mila eurociascuno;PierangeloCardalesi 10.500 euro; Gianfranco Valiante8.300 euro.L’ex sindaco De Biase dovrà risarcire il Comune di 2.500 euro. > A pag.40

Il premio

Al rosato di Gigino Reale l’Oscar del Vino Luciano Pignataro Ilprimopensieroèstatoperilpadre Andrea, il secondo alle sue vigne giganti di Tintore e all’avventura iniziata nel 2012 che ci ha regalato vini tipici, prcisi, identitariediterritorio.L’osteviticoltore ha dovuto indossare lo smoking per ricevere l’altra sera daFrancoMariaRiccil’Oscarcome miglior vino rosato italiano 2013.SitrattadelGetis,benconosciuto dagli appassionati,che ha rilanciato un’antica tradizione della Costiera ottenuto da uve

piedirosso, tintore, aglianico. Agile e scattante, assolutamente poliedrico a tavola perché facilmente abbinabile, si tratta di un bel vino della Costiera. Così l’OscardelVino,lamanifestazione glamour organizzata da Bibenda all’Hilton di Roma, arriva in provincia di Salerno grazie a Gigino Reale. Ma da ieri mattina per lui lo smoking è solo una foto, perché ha già rimesso il mantesino per servire buone pietanze e grandi vini alla sua Osteria Reale, nomen omen. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Composite IL_MATTINO - SALERNO - 33 - 31/05/14 ----

Time: 30/05/14

23:47

Il metrò

De Luca-Regione denuncia e scontro sui furti di rame Umberto Adinolfi

L

adri di rame in azione sulle linee della metropolitana di Salerno: il sindaco Vincenzo De Lucaannunciaazionelegalecontro la Regione Campania per lo stop delle corse e per il risarcimento dei danni subiti. Non c’è fine alla polemica a distanza tra il primo cittadino di Salerno ed il governatoredella Campania Stefano Caldoro. Cavallo di battaglia elettorale prima, tavolo di scontro poi, l’argomento è semprelostesso:lachiusuradellametropolitana. > A pag.39


Rassegna stampa del 31 maggio 2014 - salernonotizie.it  

Rassegna stampa del 31 maggio 2014 - salernonotizie.it

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you