Page 1


1. CASO: ti accorgi subito che il lavoro non è stato fatto correttamente Se i “vizi” (questa è la definizione usata dal Codice per indicare le parti che presentano delle irregolarità) sono evidenti, vanno contestati immediatamente, altrimenti il lavoro si considera accettato e non si ha diritto alle garanzie previste dalla Legge.


2. CASO: vizi occulti relativi a contratti d'opera Per “contratti d'opera” s'intendono quei lavori come manutenzioni e riparazioni di minore entità (possono essere sia di tipo edile che idraulico, elettrico, ecc.). Se successivamente all'intervento si verifica un guasto o si manifesta un difetto, bisogna informare il responsabile del lavoro, tramite raccomandata ed entro 8 giorni. Se non è trascorso più di un anno dalla fine dell'intervento, il problema deve essere risolto senza spese per il cliente.


3. CASO: vizi occulti relativi a contratti d'appalto Diversamente dai contratti d'opera, poichĂŠ i contratti d'appalto si riferiscono a lavori piĂš complessi, si ha anche piĂš tempo per comunicare il reclamo: questo infatti va fatto entro 60 giorni da quando viene rilevato il vizio. Se la comunicazione avviene entro 2 anni dalla fine dei lavori, l'immobile del cliente deve essere rimesso nelle condizioni previste dal contratto, naturalmente a spese della ditta.


4. CASO: gravi vizi occulti relativi a costruzioni nuove In quest'ultimo caso le tempistiche si allungano ulteriormente ed è possibile inviare una notifica del problema entro un anno da quando è stato scoperto. Il costruttore è tenuto a porvi rimedio, a patto che non siano trascorsi più di 10 anni dal momento in cui ha consegnato l'immobile.


PER APPROFONDIMENTI: consultare il Codice Civile Articoli n. 1655, 1677 e dal 1667 al 1673


Speriamo che questo vademecum non vi serva mai e che in futuro terrete presente anche

Cosa Fare in Caso di Lavori Edili Mal Riusciti  

Consultate anche http://www.costichiari.it/edili

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you