Page 68

Appendice 1

ƒƒ

La crescita della domanda nei paesi di destinazione è l’elemento più importante che influisce sui risultati delle esportazioni italiane, specialmente nel breve periodo. Le determinanti di questa domanda sono, quindi, molto rilevanti;

ƒƒ

nche la competitività di prezzo rientra nelle determinanti dell’export A e la sua evoluzione è influenzata non solo dagli sviluppi dell’economia nazionale (salari, occupazione, altri fattori di costo) ma anche dai cambiamenti nelle economie fonte di domanda;

ƒƒ

li indicatori di competitività, basati sui costi salariali relativi, sono G determinati in modo coerente per i paesi inclusi nel modello. Pertanto, per l’Italia, la competitività è misurata in base ai prezzi relativi italiani rispetto a una media ponderata dei prezzi dei suoi concorrenti.

Diagramma 1: La struttura del modello Beni Agricoltura e alimentari

Alimentari e Bevande (16-24)

Beni Intermedi

Altra Agricoltura (01-15)

Estrattiva (25-27)

Beni di Consumo

Prodotti in legno (44-49, 94)

Tessile e Abb. (50-67)

Gomma e Plastica (39-40)

Metalli (72-81, 83)

Beni di Investimento

Altri Cons. (41-43, 68-71, 91-92, 94-97)

Meccanica Strum. (82, 84)

In parentesi, i codici della classificazione armonizzata per gli aggregati settoriali.

66

Chimica (28-38)

Apparecchi Elettrici (85)

Mezzi di Trasporto (86-89)

Altri Investimenti (90, 93)

SACE Rapporto export 2010-2014  

Le prospettive per le esportazioni italiane

SACE Rapporto export 2010-2014  

Le prospettive per le esportazioni italiane