Page 1

Status Quo di

Amelia Alba Argenziano


Status Quo Personale di Amelia Alba Argenziano PALAZZO CUCCA MISTROT - Villarbasse (To) 20/21 ottobre, 27/28 ottobre, 3/4 novembre 2012 Orario apertura: 10.00 -12.00 15.00 - 18.00 Con il Patrocinio del Comune di Villarbasse Mostra a cura di Sabrina Sottile Catalogo a cura di Sabrina Sottile Ufficio stampa B52Communication s.a.s. Edizione e grafica Morra Arti Grafiche - Pianezza


Presentazione di Sabrina Sottile Le opere che Amelia Alba Argenziano desidera presentare in questo catalogo sono il frutto di un’attenta riflessione sulla società contemporanea urbana. Protagonista delle sue tele è la gente comune, colta nell’atto di vivere la propria quotidianità; uomini e donne che camminano per strada, chiacchierano alla fermata della metropolitana, partecipano a una gara podistica, suonano in un locale affollato, bevono al banco di un bar, sfilano a una serata. Per simboleggiare il processo di spersonalizzazione messo in atto dalla società globale alla quale apparteniamo, i personaggi che vivono nei quadri dell’artista sono persone senza volto; ignari testimoni del nostro tempo, sono stati prontamente immortalati in fotografie pittoriche rivelatrici di un malessere generalizzato. Una particolare attenzione Amelia Alba Argenziano la rivolge alle donne; ritratte in pose plastiche, senza i rispettivi caratteri somatici, testimoniano la supremazia di un mondo maschilista che le costringe al compromesso. Private della loro identità, oltre che dei loro abiti, le donne dipinte dall’artista sono dunque le principali vittime della società globale. Con i suoi scenari metropolitani abitati da folle di gente tutta uguale e con le sue donne “svestite”, l’artista pone dunque l’accento su un concetto basilare; nella società odierna, nulla sembra importante come l’atto del primeggiare. E’ una lotta senza esclusioni di colpi quella che dirige le azioni della gente comune che, nel patetico tentativo di superare gli altri, compie il deplorevole atto di omologazione, finendo con lo spogliarsi della propria essenza; in una sola parola della possibilità di essere unica. Ed è proprio sul tema del disagio comunemente diffuso, su questo “mal di vivere“ imperante nel silenzio della vita di tutti i giorni, che Amelia Alba Argenziano desidera rivolgere la sua attenzione, invitandoci a riflettere sui tempi di profonda crisi in cui viviamo.

Amelia Alba Argenziano vive e lavora a Rivoli (TO), dove insegna tecniche pittoriche presso il suo Atelier di Via Rombò 22 A. Tel. +39 011 9564202 Cell. +39 347 9321982 e-mail: amelia.argenziano@libero.it www.cliccarivoli.it/imparalarte.


Status Quo acrilico, malta, olio su tela 140 x 100


Status Quo acrilico, malta su tela 30 x 30


Status Quo acrilico, malta e olio su tela 90 x 70


Status Quo acrilico, malta e olio su tela 20 x 30


Status Quo olio su carta telata 24 x 34


Status Quo olio su carta telata 24 x 34


“Mi dimetto� acrilico, malta e olio su tela 80 X 80


PrĂŞt a porter - acrilico, malta e olio su tela 20 x 30


Status Quo - acrilico, malta e olio su tela 50 x 70


PrĂŞt a porter - acrilico, malta e olio su tela 20 x 30


Palazzo Cucca Mistrot Da alcuni documenti del XVI secolo risulta che gli Abati dell’Abbazia di San Solutore Maggiore di Torino furono gli antichi proprietari del Palazzo che, nel XVIII secolo, cedettero al conte Ignazio Mistrot. Nel 1781 il Palazzo fu ereditato dal nipote Giulio Martino Cucca, che aggiunse al proprio il nome dei Mistrot. Nella seconda metà del ‘900 gli ultimi nobili discendenti vendettero il Palazzo agli attuali proprietari, che con grandi sforzi e tanta passione ne hanno curato il lungo e oneroso restauro, riportandolo allo splendore attuale.  


CON IL PATROCINIO DI:

COMUNE DI VILLARBASSE

E IL CONTRIBUTO DI:

GIOIELLI BELTRAMI RIVOLI - Via Rombò, 33/D - Rivoli

2UEPUNTOZERO - Naturalmente Risto Pizza - Via Piave, 20 - Rivoli XIMENES - Ottica - Lenti a contatto - Via Cernaia, 20/A - Torino

1-16-argenziano  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you