Issuu on Google+

START 2 BUSINESS IL NUOVO CORPORATE BUSINESS NETWORK

PROJECT GEOTERMIA LA RISPOSTA PER IL FUTURO DELL’ENERGIE RINNOVABILI

EVENT ELEVATOR PITCH [ 8-9 settembre 2011 ] UN’OPPORTUNITÀ DI BUSINESS PER LE PMI

ASSOII ITALIA: IL FUTURO DELL’IMPRESA Viene inaugurata a Reggio Emilia la sede della divisione italiana di Assoii Suisse Italia a rappresentanza degli imprenditori. ANNO 01 | GIUGNO 2011 | NUMERO

.00


The solution we are

Grazie alla sua esperienza pluriennale, SIMPEX TECH AG è una società leader nella progettazione e costruzione di serbatoi e sistemi di produzione per il settore chimico, farmaceutico e agroalimentare. Da sempre, ogni sforzo dell’azienda è teso a fornire risposte adeguate alle grandi sfide del mondo dell’industria realizzando impianti su misura alle esigenze e richieste dei singoli Clienti. L’efficienza e l’affidabilità degli stessi sono poi garantite dall’utilizzo di materiali della massima qualità, impiegati secondo le più avanzate e innovative tecnologie. I tecnici Simpex Tech AG, inoltre, propongono le soluzioni di progetto più idonee alle esigenze e richieste del Cliente considerando anche le contingenti istanze ambientali in un sistema produttivo dove le tecnologie sono sempre più sofisticate e in continua evoluzione. Oltre al mantenimento di standard tecnologici tra i più avanzati ed evoluti, Simpex Tech Ag vanta anche una vastissima gamma di prodotti in grado di soddisfare le più svariate esigenze.

Simpex Tech AG info@simpex.it www.simpex.it


causa... I regimi laminari accelerati all’uscita del cono e le turbolenze nel verso opposto all’ingresso del cono, generate dalla pressione dinamica, combaciano nel movimento rotatorio dell’agitatore, provocando così dei movimenti di miscelazione a dinamicità propria.

Agitatore inoJET® inoJET® dimostra in maniera impressionante che, nel processo di miscelazione, il successo non è determinato dalla velocità, bensì dalla tecnica in uso. Il punto forte riguarda la speciale geometria degli organi di miscelazione a forma di cono: grazie ai limiti di spazio appositamente pensati, l’agitatore garantisce anche a velocità molto basse un ottimo processo di miscelazione e tutto ciò in brevissimo tempo. Con questa tecnica abbiamo già convinto numerosi settori industriali. Si usa in maniera versatile, comporta una riduzione dei costi e rappresenta una certezza nel perseguire dei risultati eccellenti.

...ed effetto Materiali molto delicati e processi di miscelazione molto efficaci possono essere usati con un consumo d’energia elettrica estremamente ridotto. Ciò vale soprattutto per i serbatoi dall’enorme capacità.


06 - 19 06. COMING NEXT

NEL PROSSIMO NUMERO

20 - 29 20. PROGETTI

INTRODUZIONE ALL’USO

di Elena Bulgheroni

07. EDITORIALE di Vincenzo Caci

22. PROGETTI GEOTERMIA

di Sergio Bonfiglio

08. SPECIALE

ASSOII - SUISSE ITALIA

di Fernando Catalano

16. PROMOZIONE START 2 BUSINESS

di Francesca Sandrini

24. PROGETTI DESPIN

di Massimo Manzoni

26. PROGETTI

MADE IN SICILY

di Francesco Manganello

28. PROGETTI SWISSFUNFIT

di Peter Bläsi

4 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


30 - 37

38 - 46

30. RUBRICHE

38. PRESS ROOM

A CASA DEI VICINI

di Achille Albertelli

32. RUBRICHE LA SERBIA

di Snezana K. Milosevich

34. RUBRICHE

LAVORO ROBERTO .IT

di Roberto Villa

35. RUBRICHE

FISCALITÀ INTERNAZIONALE E TRADING ONLINE

di Riccardo Esposito

40. EVENTI

THE ELEVATOR PITCH

43. EVENTI

PROGRAMMA EVENTI E WORKSHOP

AGITATORI SIMPEX

di Alessandro Marini

36. RUBRICHE

46. CREDITS

IL TALENTO, I TALENTI

di Arnaldo Vanini

37. RUBRICHE

ABBEY PROGRAMME

di Paolo G. Bianchi

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 5


ANTICIPAZIONI DAL MONDO DI S2B MAGAZINE

NEL PROSSIMO NUMERO COVER PULL YOUR PROJECT OUT Combattere la dipendenza energetica dai combustibili fossili e nucleari: centrali energetiche di 4a generazione. SPECIAL SKV Associazione Svizzera delle PMI Le PMI svizzere varcano il confine. PROJECTS IN FORMA DIVERTENDOSI Istruzioni e consigli su come integrare salute e divertimento nella maniera più corretta. PROJECTS MARKETING INTERNAZIONALE Strumenti utili per nuovi approcci al marketing. EVENT TOP EVENTS I migliori eventi per soddisfare le necessità delle PMI.

SPECIAL SKV SWISS PMI CROSS BORDERS

PROJECT GETTIN’ FIT WITH FUN HOW TO ENJOY HEALTH IN THE RIGHT WAY

PROJECT INTERNATIONAL MARKETING A NEW MODEL - BASED APPROACH

PULL YOUR PROJECT OUT Challenging Energy dependence from fossil and nuclear combustibles 4th Generation Power Plants serving renewable Energy YEAR 01 | JULY 2011 | NUMBER

6 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE

.01


O

ggigiorno le PMI, in uno scenario economico sempre più complesso ed articolato, si trovano a dover affrontare problematiche e difficoltà che spesso compromettono lo sviluppo delle proprie azioni di business. Mi capita spesso di incontrare imprenditori che

faticano a focalizzare la via migliore per raggiungere i propri obiettivi, e molte volte, mi è stato chiesto quale sia la soluzione migliore senza dover per forza investire ingenti capitali, soprattutto in periodi non molto rosei. L’esigenza che spesso le PMI devono soddisfare è quella di aprire i propri orizzonti in favore di prospettive di mercato che favoriscano un effettivo LA PENNA DI

VINCENZO CACI Presidente di Swiss Business Group AG, da anni accompagna le PMI lungo il cammino dell’internazionalizzazione. Svizzero di origini italiane, ha creato Start2Business, il corporate business network di nuova generazione per l’internazionalizzazione e lo sviluppo delle PMI.

sviluppo delle proprie attività. Spesso, purtroppo, le stesse PMI non dispongono degli strumenti più consoni a tale sviluppo e brancolano alla ricerca di opportunità e mezzi che spesso non si confanno in maniera ottimale alle proprie esigenze, affidandosi talvolta a soluzioni poco adatte. È soltanto attraverso una profonda diffusione della conoscenza che le PMI possono raggiungere i propri obiettivi. Il sapersi mostrare nella maniera più consona ed efficace è un’abilità imprescindibile per tutte quelle aziende che hanno intenzione di investire capitale sia umano che economico in attività di promozione del proprio ventaglio di offerte.

L

o sviluppo di contatti è fondamentale per la buona riuscita di tale proposito: la partecipazione ad eventi di matching diventa quindi molto importante nell’ottica dello sviluppo. In questo contesto, il prossimo Elevator Pitch 2011, che si terrà nei giorni 8 e 9 settembre a Lugano, rappresenta il miglior luogo di incontro per tutte le PMI e gli imprenditori che ambiscono all’ottimizzazione della propria crescita aziendale. La scelta degli strumenti più adatti costituisce un aspetto sostanziale per la buona riuscita di

una strategia di espansione: infatti, non è sufficiente promuoversi in maniera indiscriminata, ma è necessario farlo attraverso piani strutturati, che mirino a raggiungere un target ottimale per il raggiungimento degli obiettivi posti. È proprio da questa esigenza di presentarsi in maniera adeguata ed efficace che nasce Start2Business Magazine, il magazine cartaceo del corporate business network Start2Business. La distribuzione ad un target selezionato di contatti permette a questo nuovo strumento di essere un moltiplicatore di opportunità per tutte le aziende che sono alla ricerca della via migliore per lo sviluppo dei propri progetti. Con questo speciale numero 0, Start2Business Magazine vuole presentarsi ai suoi lettori e far conoscere le importanti realtà che ruotano attorno alla piattaforma di Start2Business, realtà come Assoii, Associazione Imprenditori Italiani in Svizzera, la quale ha scelto proprio il Magazine per presentare l’apertura della nuova sede italiana dell’associazione a Scandiano, in provincia di Reggio Emilia. Per Start2Business Magazine è un onore poter presentare questo importante evento dell’Associazione, alla quale vanno i miei migliori auguri.

Vincenzo Caci

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 7


ASSOII - SUISSE ITALIA ... ...dalle promesse ai fatti! In occasione dell’apertura della nuova sede italiana a Scandiano in provincia di Reggio Emilia, parla il Presidente di Assoii-Suisse Fernando Catalano. di Fernando Catalano

8 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


Quando incominciò il mio mandato ebbi la ragionevole consapevolezza di dover rappresentare una grande opportunità, unica, da realizzarsi con l’adesione di numerose aziende che marciassero insieme per costruirla. Strada facendo, colsi l’occasione di dare origine ad una grande associazione di imprenditori in grado di mettere le imprese in condizione di competere sui mercati italiani, europei e mondiali, che desse ai giovani la possibilità di un lavoro, ed ai meno giovani di continuare brillantemente il proprio, perché lo sviluppo economico di un paese è il risultato di due fattori primari: la nascita di nuove, giovani, imprese e la quotidiana crescita di quelle che già esistono. Quando accettai la delega presidenziale, trasmessami con votazione unanime, non eravamo in tanti; oggi, invece, un così numeroso gruppo di imprenditori ed industriali, oltre quattrocento unità, operativi in ogni settore che distribuisce ricchezza, sente il naturale bisogno di fare quadrato per far sentire la propria voce. Tutti abbiamo coscienza della forza che una sana associazione può esprimere nel proporsi dinanzi ad Enti o Istituzioni che governano l’economia, ed è per questo che abbiamo deciso di costituirci, in quel di Scandiano, nella provincia di Reggio Emilia, come Assoii-Suisse Italia, coadiuvati da persone competenti e professionali. INIZIATIVE - Una grande, attiva, collaborazione è nata quando

nel Settembre 2010 una folta delegazione di Assoii-Suisse è stata ricevuta ed ospitata, per tre giorni, in Friuli Venezia Giulia dai dirigenti della Confindustria locale al fine di ufficializzare progetti comuni ed intenti futuri. Nel cuore del celebre consorzio del prosciutto “San Daniele”, caro prodotto conosciuto in ogni latitudine del globo, si è colto il momento di perfezionare un’avviata partnership in grado di promuovere, attraverso l’associazione, le rinomate aziende friulane, tantissime, riunite e presenti durante l’incontro. Ognuno di noi è consapevole del particolare periodo critico. È necessario rimboccarsi le maniche e mettersi all’opera per recuperare il tempo perduto; sono enormemente convinto che la sfida si possa fronteggiare e vincere. All’interno dell’Associazione, disponiamo di encomiabili capofila con obiettivi commerciali di altissimo prestigio, di un resistente tessuto di piccole e medie imprese, nonché distretti industriali apprezzati in ogni parte del pianeta. Credo sia il momento di studiare le forme di intervento necessarie per dare una svolta al solito sistema di agire che, in un recente passato, ha solo prodotto recessione.

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 9


Forse, singolarmente non riusciremo mai

forma di sussistenza.

a beneficiare delle opportunità che il mercato globale ci

A Rocca di Mezzo, un piccolo comune abruzzese, grazie

offre, non saremo giammai in grado di partecipare e di

all’intervento congiunto di Assoii-Suisse, della Catena

aggiudicarci concessioni pubbliche di notevole spessore,

della Solidarietà Svizzera, dell’Amministratore delle

ma unendo le nostre forze e le nostre competenze, in car-

Ferrovie Italiane e del caro Ministro degli Esteri Franco

telli per l’internazionalizzazione, in valide cooperative,

Frattini è giunto un container scuola in grado di ospita-

in fruttuose società di capitali e soprattutto di uomini,

re e garantire l’istruzione a duecento bambini sfortuna-

avremo grandi speranze di un miglior futuro economico

ti. I nostri progenitori ci hanno insegnato la cultura dei

e quindi imprenditoriale. Oggi non è più possibile chiu-

valori ed il primo passo da compiere su questa nobile

dersi nel cerchio dei propri dubbi, le sfide lanciate da al-

strada è quello di farne tesoro, ossia diffondere la for-

tri paesi, più coraggiosi, sono così forti, che isolati non

mazione intellettuale dei valori, dopo averli opportuna-

possiamo farcela, dobbiamo necessariamente unirci per

mente identificati e migliorati.

ritornare a grandi livelli di competitività, utilizzando la fantasia che ci contraddistingue.

ETICA - Sfogliando la nostra carta dei valori,

vi si potrà leggere una forte struttura etica, principio fonÈ arrivato il grande momento di far rinascere una nuo-

damentale da considerare per la buona riuscita di proget-

va coscienza comune imprenditoriale e di sussidiarietà

ti e programmi, in qualunque direzione essi siano diretti.

come la stessa dimostrata da Assoii-Suisse nei giorni che

Dobbiamo imparare a percepire l’Associazione come

seguirono il terribile sisma che trafisse i nostri conna-

un momento di incontro per confrontarci sui problemi,

zionali dell’Abruzzo e verso i fratelli sventurati di Haiti,

trovare delle soluzioni collettive e portare le nostre vali-

colpiti anche loro dalla furia devastante della natura.

de riflessioni sui tavoli delle istituzioni.

Orbene, in quei giorni, Assoii-Suisse, in concomitanza

È nostro dovere, inoltre, essere al fianco delle ammini-

con le più alte Istituzioni italiane ed elvetiche si prodi-

strazioni pubbliche come costruttori di progetti e por-

gò affinché giungessero, alle popolazioni colpite, aiuti

tatori di innovazione con l’intento di programmare, di

umanitari in grado di garantire loro una pur minima

concerto, il governo del territorio. Tuttavia, ciò non im-

Rocca di Mezzo, Aquila

10 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


Scandiano, Reggio Emilia

plica che la nostra associazione debba darsi un colore politico, anzi su questo

ESSERE SOCIALMENTE RESPONSABILI

desidero sgombrare il campo da qualunque tentativo di lottizzazione.

DEDICARSI AGLI ALTRI

Assoii-Suisse è apartitica e tale resterà, nel pieno rispetto degli orientamenti politici dei singoli imprenditori. Il nostro obiettivo sarà quello di creare lavoro e ricchezza per il territorio, pertanto, all’interno del comitato direttivo, si valuterà, di volta in volta, sulla base di proposte concrete, le azioni da perseguire. Sarà dato ampio spazio alla formazione, cavallo di battaglia per preparare un mondo imprenditoriale all’avanguardia, la casa dove giovani e meno giovani dovranno trovare tutti gli strumenti e le informazioni indispensabili per operare meglio e prima. Assoii-Suisse sarà il luogo laddove il conoscere, la professionalità, la manualità e l’ingegnosità dei più veterani costituirà materia di trasmissione messa al servizio degli associati. Oggi si parla tanto di innovazione e la governante mondiale è molto attenta a chi investe in questo campo; pertanto l’associazione si propone, attraverso l’esperienza dei propri associati, come guida per tutti coloro che intenderanno operare in tal senso, aiutandoli attivamente ad intraprendere tale percorso. Partendo dal principio che per meglio utilizzare le risorse, messe a disposizio-

Nel sito www.assoii-suisse.ch è possibile leggere la storia di un’associazione, che oggi conta circa quattrocento iscritti. All’orizzonte di questa organizzazione si profilano file di consensi e la stessa è stata più volte encomiata dalle alte cariche istituzionali italiane, elvetiche ed europee per l’impegno, la sana professionalità e la sussidiarietà profusi a favore delle persone più deboli. Non è passato inosservato, infatti, il forte sostegno economico e materiale a favore dei connazionali dell’Abruzzo, con l’intervento diretto del Ministro Franco Frattini, colpiti dal terribile terremoto, ed ancora ai fratelli di Haiti, anche loro vittime del sisma.La stampa internazionale, inoltre, ha dedicato ampi servizi ed editoriali finalizzati a diffondere cronache di eventi, incontri, seminari ed intenti programmatici di cui Assoii-Suisse si è resa, responsabilmente, protagonista.

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 11


UN’OCCASIONE PER IL CAMBIAMENTO

ne dalle molteplici istituzioni, è necessario che si propongano progettualità

LA CRISI COME INCENTIVO

di largo interesse che adempiano, sempre, alle occorrenze collegiali, Assoii-

Il futuro banco di prova, per i dirigenti d’impresa, è rappresentato dal sapersi gestire e comportare nell’arena internazionale. La crisi globale ha reso, di fatto, ancora più evidenti strappi e lesioni all’interno dell’economie. Il terziario, settore fortemente rappresentativo dell’economia nazionale, non ha trovato il percorso che lo caratterizza, anche a livello internazionale. La manifattura mostra punti deboli ed il sistema economico capitalizza poco sulla conoscenza: fatica a trattenere i talenti e concede poco alla ricerca. Nel paragone con gli altri stati europei, l’Italia paga lo scotto di alcune caratteristiche nazionali, che ne vincolano lo sviluppo, come l’onerosità della burocrazia connessa all’avvio di un’attività. La crisi ha imposto un’accelerata a quei cambiamenti di cui si profilava già da tempo la necessità.

Suisse si propone di creare un valido osservatorio che raccolga le necessità e

12 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE

trasporti le impellenze dove si determineranno gli spazi utili. Orientamenti sostanziali, che la nascente Assoii-Suisse Italia dovrà imporsi, saranno da una parte l’etica imprenditoriale imperniata sulla giustizia e sulla valorizzazione delle risorse umane, e dall’altra quello dell’osservanza di un assoluto rigore e rispetto dell’utilizzo del benessere conquistato e ancora da conquistare, con particolare attenzione all’ambiente, all’energia rinnovabile, alla valorizzazione del territorio in chiave di fruibilità per noi stessi, per coloro chiamati ad investire all’interno dei singoli progetti e non ultime le generazioni future. TERRITORIO - Dalla totale considerazione per il territorio potre-

mo ricavare prosperità, in termini ambientali e materiali. Ad esempio, un territorio con le periferie ricolme di materiali di risulta edili, o di altra provenienza, oltre ad impegnare economicamente le amministrazioni cittadine, che vedono distratti quei fondi utili alla realizzazione di opere per una migliore vivibilità, rendono l’idea di una popolazione disattenta,


trascurata, e assai poco credibile.

ni di carattere sistemico che stanno mutando il modo

Siamo tenuti a riaffermare la nostra credibilità, con-

di produrre e di fare impresa, tanto che da più parti si

quistata con sacrificio e sudore sul campo, ed in questo

parla di nuovi modelli di sviluppo che vanno delinean-

momento particolarmente perplesso appare essenziale

dosi proprio come risposta al momento recessivo, come

ricorrere all’attento decoro.

frattura rispetto al passato e ripartenza.

Di certo si otterrà un beneficio in termini di immagine che si trasformerà in provvidenza per le imprese produt-

CAMBIAMENTI - Corre l’obbligo, allora, dare

tive, dei servizi e non ultimo per l’industria del turismo,

corso all’apertura di nuove aree di business per le impre-

di cui l’Italia rappresenta senza alcuna ombra di dubbio

se, ricorrere a nuove, emergenti dinamiche, accrescere

lo storico capofila mondiale.

l’attenzione verso i temi ambientali e della sostenibilità,

La nostra penisola conta chilometri di spiaggia, orgo-

diffondere tendenze di consumo assai più consapevoli.

glio e vanto dei residenti; tantissimi imprenditori, an-

Se pare vero che ci troviamo di fronte ad uno spartiac-

che stranieri, stanno investendo e, pertanto, avere un

que, l’attenzione verso i cambiamenti in corso dovrà es-

entroterra deteriorato dall’incuria risulta estremamente

sere il tema centrale per Assoii-Suisse, in un anno che si

dannoso.

annuncia ancora difficile per le nostre imprese.

La stesura di questa relazione è avvenuta in un momento ancora dominato da dubbi ed incertezze a livello eco-

Per contrastare questa temibile tendenza giungeranno

nomico e politico.

in soccorso fattori come la formazione specialistica,

Da un lato siamo di fronte ad una, palesata, ripresa

l’aggiornamento incessante dei lavoratori e la promo-

economica che si profila però ancora debole, dall’altro

zione di una più diffusa imprenditorialità, che generi

dobbiamo confrontarci con la stretta sulle risorse messe

moderne possibilità d’impiego.

a disposizione dalla pubblica amministrazione, anche a

Le linee d’azione fondamentali costituiranno le radici

fronte di severe manovre finanziarie.

capaci di sorreggere l’occupazione qualificata e favorire

La crisi economica sembra aver generato trasformazio-

l’accesso dei giovani al mercato del lavoro, in partico-

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 13


lare per professionalità strategiche, nuovo cardine di

muni, unico strumento di condivisione tra forze opera-

decollo del sistema produttivo.

tive capaci di aumentare i risultati.

Tali linee si riassumeranno nella promozione dell’imprenditorialità, ed in modo particolare della “nascente”

Insieme si potranno coltivare enormi patrimoni di rela-

imprenditorialità, nonché il potenziamento e la forma-

zioni internazionali, valido punto di partenza per allac-

zione dei manager delle imprese, con l’obiettivo di raf-

ciare nuove alleanze commerciali, con una particolare

forzarne la capacità di reazione.

attenzione ai nuovi mercati.

OBIETTIVI FUTURI - Sarà compito di Assoii-

Sarà quindi un obiettivo caratteristico della nostra as-

Suisse, in sinergia con la nascente Assoii-Suisse Italia,

sociazione valorizzare al meglio questa occasione per

contribuire a rimuovere gli ostacoli di natura strutturale

sviluppare nuove idee e nuovi rapporti di impresa.

e amministrativa che vincolano lo sviluppo del sistema.

Tale criterio di lavoro, basato sulla reale sinergia tra diversi soggetti, e oramai consolidato da diverse esperien-

Altro obiettivo sarà aiutare le imprese a cogliere le pro-

ze, sarà, inoltre, valorizzato anche per ampliare i mo-

spettive economiche con un orizzonte di accrescimento

menti di riflessione all’interno di convegni e dibattiti che

molto più esteso, senza mai compiacersi della posizio-

l’associazione s’impegna di istituire periodicamente.

ne attualmente occupata e superando così le debolezze aziendali in tema di sviluppo dimensionale, di attrazio-

Dai risultati degli studi, delle ricerche e delle discussioni

ne delle risorse umane altamente qualificate, ed ancora

che, volta per volta, saranno affrontati, potranno emer-

la capacità di introduzione nei mercati internazionali o

gere delle misure tangibili, da utilizzare come strategie

reperimento di risorse finanziarie.

condivise in materia di pratica industriale o finanche

Assoii-Suisse cercherà alleanze miranti a traguardi co-

come proposte di legge.

14 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


SCENARIO - Alcuni economisti ritengono che sia in atto un gradua-

NASCE ASSOII-ITALIA

le percorso di crescita dell’economia mondiale, destinato a durare e prosegui-

LA GIORNATA INAUGURALE

re, sia pure ad un ritmo irregolare e all’interno di un contesto di incertezza.

La giornata inaugurale di AssoiiSuisse Italia, si terrà il 23 giugno 2011, presso la Corte di Villa Spalletti sita in via Franceschini, 11 frazione di San Donnino di Liguria (Casalgrande di Reggio Emilia).

I fattori di trazione a livello planetario sono rappresentati da un, pur debole, incremento della domanda d’acquisto, sia nei paesi emergenti sia in quelli avanzati e da una leggera ripresa dell’interscambio commerciale. Gli elementi di preoccupazione sono, invece, costituiti dalla turbolenza nei mercati finanziari e dall’alto livello del debito pubblico in molti paesi europei come la Grecia ed il Portogallo, mentre paesi emergenti dell’Asia e dell’America Latina registrano tassi di crescita sostenuti e potranno fungere da guida per l’economia mondiale ai fini del superamento della recessione. In Europa, la ripresa è sicuramente in corso ma appare piuttosto lenta e disarmonica. L’Unione Europea appare, di certo, destinata a beneficiare del

La novella e dinamica divisione italiana è collegata con Assoii-Suisse, di cui condivide i principi e lo spirito di collaborazione. Assoii-Suisse Italia adotterà lo Statuto e la Carta dei Valori di Assoii-Suisse e gli associati diventeranno un unico grande gruppo con l’obiettivo condiviso di sviluppare sinergie e business.

risveglio globale e principalmente della vivacità delle economie asiatiche con le quali si sono intensificate le relazioni economiche. Tuttavia, i mercati finanziari, mostrano chiari segnali di incertezza. A ciò si aggiunge una domanda privata che, pur dinamica, stenta a decollare e la perdurante crisi del settore immobiliare. In tale scenario, l’Italia per certi versi si trova agganciata alle economie di testa e per altri vicina a quelle di coda. Le turbolenze economiche hanno scalfito alcuni pregiudizi e hanno avuto il

Il programma della manifestazione prevede l’apertura alle 18.00. A seguire il convegno “Quale futuro per la Piccola e Media Impresa?” a cui parteciperanno, oltre ai vertici associativi, esperti e personalità del mondo politico tra cui gli onorevoli Razzi del Gruppo Misto, Farina del PD, Barbieri del PDL, nonché imprenditoriale come testimonial dell’alta impresa italiana.

merito di rivalutare alcune caratteristiche del sistema Italia considerate abituali punti di debolezza e che oggi sono considerate punti di forza come la prudenza del sistema bancario, la propensione al risparmio privato e l’innata vocazione manifatturiera sorretta da un fitto sistema di piccole e medie imprese. Siffatti ceppi robustissimi, hanno consentito di resistere bene durante la crisi, prefigurando un orizzonte di sviluppo. Il sistema dunque ha reagito al disfacimento ed incomincia nuovamente a crescere grazie alla capacità delle imprese capaci di occupare nuove nicchie

PER SAPERNE DI PIÙ

INFORMAZIONI UTILI

di mercato e di operare con sana oculatezza sui complessi mercati internazionali coniugando la proverbiale qualità, il radicamento territoriale ed un’apertura internazionale. Nonostante ciò, ritengo che la sfida può essere vinta solo spostando, ancora più in avanti, la capacità di innovare. In tale contesto, nasce l’idea di accompagnare le imprese lungo i percorsi virtuosi di sviluppo ed innovazione per consentire loro di essere parte attiva della prevista ripartenza dell’economia mondiale.

ASSOII - SUISSE

Badenerstrasse, 760 - 8048 Zürich (CH) Tel. +41 043 3119902 Fax +41 043 3119903

ASSOII - ITALIA

Via Kennedy, 6 - 42019 Scandiano, Reggio Emilia (ITA) Tel. e Fax +39 052 984424 info@assoii-suisse.ch www.assoii-suisse.ch

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 15


STRUMENTI AL SERVIZIO DELLE PMI: “START 2 BUSINESS”

L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI: DAL SOCIAL AL CORPORATE BUSINESS NETWORK di Francesca Sandrini

Nel 1997, Sixdegrees.com per la prima volta ha permesso agli utenti di creare il proprio profilo online, creare e gestire delle liste di “Amici” e visionare le liste di “Amici” dei propri contatti. Pensando al giorno d’oggi, sembrano funzioni semplici e anche limitate. Per la prima volta, in quell’anno un sito web ha permesso di unificare queste caratteristiche in un unico ambiente, diventando così il primo vero social network, inteso come una rete di relazioni e connessioni personali con lo scopo di assicurarsi dei favori in azioni personali e/o aziendali. Dal 1997 ad oggi, l’evoluzione dei principali social network è stata repentina e ha portato all’avvento di nuove forme di contatto e comunicazione prima mai esplorate. I social network svolgono una funzione chiave anche per quanto riguarda lo sviluppo di attività aziendali ed imprenditoriali. Infatti, sono uno strumento fondamentale per il cammino dell’internazionalizzazione. In particolare, i social network sono fondamentali per l’individuazione di nuove opportunità, per agevolare l’accesso su mercati stranieri, e per sviluppare vantaggi competitivi grazie all’accrescere di nozioni a carattere internazionale e allo sviluppo di legami formali che varcano i confini nazionali, diventando così dei veri e propri mediatori. Quali conduttori di conoscenza ed informazioni, i social network aiutano ad identificare potenziali partner con cui collaborare, aiutando ad approfondire le pratiche di business internazionale e ad ampliare le vedute delle PMI sugli altri mercati. L’unicità dei social network non sta nel favorire l’incontro tra utenti che non si conoscono all’interno dello stesso ambiente web, ma nel permettere agli utenti stessi di creare e di articolare delle vere e proprie reti di

16 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


contatti attorno a sé. La creazione di una rete di contatti attorno al proprio profilo, comunque, non è la sola variabile che permette lo sviluppo di un progetto imprenditoriale: oltre alla validità dei contatti, deve essere valutato l’ambiente stesso di inserimento, soprattutto quando si parla di PMI. Durante i suoi lunghi anni di esperienza, Swiss Business Group AG, società che si occupa di internazionalizzazione delle imprese, ha creato una vasta rete di contatti, articolata e per questo spesso difficile da gestire. Analizzando l’evoluzione dei social network e dell’impatto che questi stanno riscontrando sulle attività delle PMI, Swiss Business Group ha dato vita ad un nuovo concetto di social netiwork, un network che potesse servire le esigenze delle PMI nell’ambito dell’internazionalizzazione, grazie ad una gestione dei contatti, e delle attività da essi derivanti, efficace e funzionale: Start2Business. Start2Business non è un social network, ma può essere più giustamente definito un “Corporate business network”, termine che identifica un ambiente di lavoro all’interno del quale gli utenti possano sviluppare la propria rete di contatti e gestirla grazie agli innumerevoli strumenti del Web 2.0 Se con i social network generici le PMI trovano un intermediario per lo sviluppo del proprio cammino di internazionalizzazione, con Start2Business hanno a loro disposizione una serie di strumenti integrati che rendono tale sviluppo efficace e soprattutto mirato al successo. Grazie alla sua struttura improntata prettamente all’implementazione delle attività di business, Start2Business accompagna quotidianamente le attività di imprenditori e PMI di tutto il mondo. L’ambiente offerto è di alto livello, all’interno del quale si possono trovare soltanto aziende con progetti di business selezionati e soggetti qualificati che collaborano attivamente allo sviluppo. Per questo motivo, Start2Business è diventato lo strumento per l’internazionalizzazione delle PMI di molte associazioni di categoria, apportando un arricchimento del network e delle potenzialità che lo stesso è in grado di offrire. In un mercato che diventa sempre più globale, le esigenze delle PMI in materia di internazionalizzazione si fanno al giorno d’oggi sempre più orientate all’esigenza di strumenti validi ed efficaci che permettano la mediazione con nuovi mercati ed opportunità in maniera strutturata. Start2Business è in grado di offrire tutto questo: un corporate business network al servizio delle PMI.

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 17


Choose your color... ...and start your business!

...and

choose your color !

NETWORK MEMBER

BUSINESS STARTER

In qualità di Network Member potrai essere riconosciuto all’interno di una rete orientata specificatamente al business, presentandoti come singolo piuttosto che come azienda. Potrai creare la tua pagina personale e il tuo profilo aziendale con un clic, gestire i tuoi canali, organizzare eventi, seminari web, conference call, reperire risorse umane. Potrai comunicare in chat e interagire con la tua rete internazionale. Potrai personalizzare il tuo blog aziendale, accedere alle notizie, consultare esposizioni interessanti per il vostro business da tutto il mondo, cercare partner e interagire con figure professionali, alle quali presentare i tuoi prodotti e servizi. Essere un membro di S2B ti permetterà di iniziare il tuo business nel miglior modo possibile.

Il Business Starter è una figura professionale “non virtuale” di riferimento per l’area in cui operi, che ti aiuta nella gestione delle operazioni di business all’interno della piattaforma. Sarà sempre a tua disposizione per qualsiasi necessità, a partire dalla promozione dei tuoi meeting, fino al ruolo di concierge nella partecipazione in eventi. La struttura che fa capo a Start2Business usufruisce anche del sostegno delle più importanti agenzie di sviluppo economico a livello internazionale, così come della partecipazione di associazioni e uffici di promozione.

18 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


SERVICE NETWORK

PREMIUM NETWORK

Elemento che conferisce unicità a S2B, il Service Network è costituito da soggetti qualificati, che hanno l’obiettivo di presentare sé stessi agli utenti. Come Service Networker potrai presentare i tuoi servizi agli altri utenti, così come agli altri Service Networker. La tua azienda può essere un’agenzia di viaggio che si occupa di viaggi d’affari, una società di consulenza HR, una società di coaching e di formazione, un fornitore per uffici: questo non è importante. Quello che è fondamentale è la volontà di espandere il proprio portafoglio clienti a livello internazionale, offrendo servizi e strumenti che possano migliorare il business nel network della piattaforma.

Ogni società del network si pone l’obiettivo di creare una rete affidabile e solida, composta da specialisti internazionali, di consulenti altamente qualificati e di aziende selezionate con cura. Insieme, essi creano una rete Premium in continua espansione ed evoluzione su cui fare affidamento quando si voglia iniziare una nuova attività o migliorare quelle esistenti. I membri della rete del Premium Network rappresentano una élite di prestigio dedicata all’eccellenza e abbracciano tutti i tipi di prodotti e servizi. Come rete Premium potrai fornire i tuoi servizi esclusivi direttamente attraverso la piattaforma, farai parte di coloro che partecipano attivamente a progetti, dando risposte non solo agli utenti in generale, ma anche a chi proporrà progetti di business all’interno della piattaforma.

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 19


CHANCE PER PRESENTARSI - Al giorno d’oggi è ormai evidente

come i nuovi media ricoprano un ruolo chiave nello sviluppo del business delle imprese di ogni genere, dall’artigiano, passando per le PMI, giungendo alla ben più palesi nuove strategie delle strutture multinazionali. L’artigiano orafo, potrà disporre della fan page di Facebook creata dal giovane collaboratore, l’impresa vinicola creerà un semplice spazio e-commerce dove poter presentare i propri prodotti e probabilmente investirà in una campagna pubblicitaria per figurare sulle riviste di settore, mentre il grande gruppo che si interfaccia con l’oriente, assumerà figure in grado di strutturare piani di social media marketing ad hoc analizzando gli strumenti in utilizzo nei diversi paesi target. È ormai evidente il motivo per il quale le imprese si stanno avvicinando sempre di più alla dimensione web anche per portare avanti vere e proprie operazioni di business.

S 2 PROJECT

poni il tuo progetto in evidenza!

La presente rivista, costituisce l’espressione cartacea del corporate business network Start2Business, che ben sposa la filosofia di utilizzo del mondo web 2.0 al fine di abbattere le barriere comunicazionali. STESSO SPAZIO MA

Lo strumento web può tuttavia presentarsi a volte come avverso allo svi-

TARGET DIFFERENZIATO

luppo del nostro progetto, della nostra idea di business, dell’espansione della

Le pagine dedicate alla sezione progetti di S2B Magazine possono raggiungere target differenziati. Come? Non si tratta di semplici redazionali ma di progetti business illustrati da sottoporre all’attenzione di coloro che i lettori ritengono essere importanti opinion leaders per il loro settore o per lo sviluppo del loro progetto, tramite un contatto diretto degli stessi da parte di S2B.

20 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE

nostra attività, se utilizzato in modo univoco ed esclusivo. Il nostro messaggio raggiungerà numeri esponenziali di utenti, la maggior parte dei quali non sarà tuttavia predisposta a ricevere la nostra notizia, la notifica del nostro evento, il lancio del nuovo prodotto. Ecco perché in alcuni casi rientrano in gioco i media tradizionali, gli strumenti che possiamo toccare con mano, sfogliare, e sui quali possiamo riflettere e analizzare più a lungo di quanto il click di un mouse ci permetta, incoraggiandoci a cambiare schermata, informazione, storia.


Un redazionale, un’inserzione, possono

periodico, che verrà indirizzato di uscita in uscita, ad un

avere un valore aggiunto se proposti ad un vasto

pubblico di interesse diverso, a seconda del contenuto

pubblico, ma il vostro progetto business, può averne

del suo top progetto (sezione Pull your project out) e

ancora di più se presentato al giusto target, seguendo

degli altri progetti trattati, suddivisi in più di 30 pagine

un modello informativo, sfruttando uno spazio che

dedicate. Andiamo a proporre nelle seguenti pagine,

presenta le imprese come progetti da mostrare ad un

un’anticipazione di quello che sarà la sezione dominante

target ricercato e accurato.

della rivista, proponendo alcuni contenuti legati ai

È questo il motivo per cui S2B Magazine nasce; per dare

progetti degli imprenditori e di coloro che hanno una

spazio ai progetti degli imprenditori e di tutti coloro

business idea e desiderano presentarla tramite canali

che hanno un’idea di business ma hanno difficoltà nel

selezionati.

comunicarla tramite i giusti canali.

di Elena Bulgheroni

La rivista propone al suo interno uno scrigno che potrà raccogliere le idee e i progetti più unici, e li proporrà ad un target scelto e selezionato, oltre a circolare nei maggiori eventi business svizzeri e internazionali. La presenza dei progetti business suddivisi per

tematiche

costituisce

il cuore del

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 21


Geotermia!

la risposta per il futuro dell’energie rinnovabili di Sergio Bonfiglio

RINNOVARE L’ENERGIA - Una tra le più importanti ragioni

l’esistenza di un costo sociale inaccettabile per le

che rallentano la crescita economica - soprattutto in

politiche a medio - lungo termine delle nazioni più

Europa - è l’alto costo dell’energia, legato al costo dei

avanzate. Occorrono fonti di energia alternative ai

combustibili fossili. I paesi emergenti e, tra questi,

fossili, fonti rinnovabili e a basso costo e basso impatto

la Cina, stanno contribuendo in modo significativo

ambientale. Tra le fonti rinnovabili oggi si punta al

alla lievitazione dei prezzi del greggio assorbendone

fotovoltaico come possibile alternativa senza, però,

quantità sempre maggiori e spingendo al rialzo anche

tenere in considerazione anche l’impatto ambientale

il prezzo del gas naturale, notoriamente legato al

della produzione dei materiali e lo smaltimento dei

prezzo del petrolio. La risposta nucleare alla crescita

milioni di pannelli esauriti - che diverrà un problema

del prezzo dei fossili ha recentemente dimostrato

drammatico per le generazioni future.

22 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


La Cina, il maggiore produttore mondiale di pannelli

FORSE NON SAPEVI CHE...

fotovoltaici che sversa le scorie derivanti dalla loro produzione

NIKOLA TESLA

nell’ambiente, non li usa. Il perché è semplice: l’energia deve essere

È il più grande inventore del ventesimo secolo padre della corrente alternata e della radio. Egli predisse che il destino energetico dell’umanità sarebbe stato lo sfruttamento dell’energia geotermica. Ed infatti in un metro cubo di lava a 1200 gradi vi è abbastanza energia per rifornire una famiglia per un anno intero e, per nostra fortuna, la nostra bellissima Terra altro non è che una enorme sfera di magma incandescente ricoperta da una sottile crosta solida.

prodotta quando serve realmente e non solo quando splende il sole! L’industria manifatturiera richiede energia 24 ore al giorno ed il consumo energetico delle famiglie è - ovviamente - maggiore durante le ore serali. Ma allora è lecito chiedersi: qual’è la vera alternativa ai combustibili fossili e nucleari oltre che alle “finte” energie rinnovabili ad elevato impatto ambientale? La risposta è la geotermia di quarta generazione. La geotermia di quarta generazione supera e risolve tutti i problemi dei sistemi geotermici precedenti quali la purificazione del vapore, l’elevata sismicità indotta, la scarsa predicibilità del circuito naturale del vapore, la necessità di disporre di grandi quantità di acqua nei pressi dell’impianto, l’enorme dispersione energetica nel sottosuolo e la sicurezza ambientale. I livelli energetici raggiunti da un impianto geotermico di quarta generazione sono superiori alla geotermia tradizionale perché non vi è dispersione di potenza nel sottosuolo e il calore che raggiunge la superficie è maggiore sia in termini di quantità che di temperatura. Disporre di calore gratuito ad alta temperatura significa semplificare gli impianti di generazione elettrica e migliorare l’impatto ambientale della centrale che può essere contenuta in un palazzo di piccole dimensioni perfettamente integrato nel tessuto architettonico circostante e senza le orribili torri di raffreddamento che spesso si vedono deturpare il paesaggio con la loro presenza. Ma il calore generato dalla geotermia può essere sfruttato anche per rendere possibili altri business a costi vicini allo zero come, solo per citarne due, il teleriscaldamento e l’agricoltura intensiva nelle megaserre georiscaldate a temperature tropicali, in grado di dare più raccolti all’anno con vegetali di dimensioni e contenuto di nutrienti maggiori senza più dovere ricorrere ai transgenici perché al riparo da parassiti e dalle avversità

PER SAPERNE DI PIÙ

atmosferiche.

INFORMAZIONI UTILI SWISS BUSINESS GROUP

Se a tutto questo si aggiunge che la vita di un impianto geotermico è dalle 3 alle 5 volte maggiore di un impianto a combustibile (la centrale di Larderello in Toscana è attiva da più di cento anni) cosa chiedere di più ? L’energia è sotto i nostri piedi: andiamo a prendercela!

via Carducci, 1- PO BOX 6475 - 6901 Lugano (CH) Tel. +41 (0) 91 913 90 30 Fax +41 (0) 91 913 90 39 info@swissbg.ch www.swissbg.ch

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 23


OPERARE IN "OCEANI BLU"

DESPIN Concrea presenta un progetto innovativo per le aziende orientate all’internazionalizzazione e per gli investitori più lungimiranti.

Molti di noi sono a conoscenza dell’impressionante successo mondiale del libro di Chan Kim e Renée Mauborgne, venduto in milioni di copie e tradotto in più di 30 lingue:“Blue Ocean Strategy: How to Create Uncontested Market Space and Make the Competition Irrelevant”, (Harvard Business School Press, 2005). Operare in “oceani blu”, non insanguinati dalla lotta competitiva (“oceani rossi”) è l’obiettivo da perseguire, creando business innovativi e al riparo dalla concorrenza, grazie a un elevato valore e prezzi accessibili per un mercato allargato e non ancora

di Massimo Manzoni e Giorgio Gandellini

24 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE

sfruttato, uniti a un’elevata redditività per il fornitore.


Al di là di alcune esagerazioni piuttosto “fisiologiche” in

FORSE NON SAPEVI CHE...

queste opere della letteratura manageriale, chiunque abbia letto il libro

KNOW-HOW ED ESPERIENZA

si sarà reso conto che combinare tali fattori “rendendo irrilevante la

Persino gli imprenditori e i manager più esperti, nel formulare previsioni e prendere decisioni di mercato, migliorano nettamente le loro prestazioni (a parità di informazioni disponibili), se utilizzano specifici modelli di supporto, anziché basarsi semplicemente sul proprio know-how e sull’esperienza. Non solo: inesperte matricole del management e giovani adepti del marketing possono raggiungere (in un particolare settore di business) gli stessi risultati ottenuti da imprenditori e manager non supportati da questi strumenti, se ne usufruiscono in modo intelligente. Un interessante libro che documenta l’utilità dei modelli e l’importanza di saperli combinare con l’intuizione, il know-how e l’esperienza, è “Wharton on Making Decisions”, Wiley, 2001.

concorrenza” non è così banale come gli autori sostengono a più riprese. ConCrea, un’innovativa società di co-management che si occupa di pianificazione strategica di mercato prevalentemente in ambito internazionale (www.concrea.it), ha ideato e sviluppato un progetto che possiede in larga misura tutte le caratteristiche distintive sopra menzionate: • un mercato potenziale non sfruttato e molto ampio su scala mondiale; • innovativi prodotti e servizi a elevato valore per i clienti; • prezzi estremamente convenienti; • costi contenuti e margini elevati; • concorrenza diretta ora inesistente e facilmente contrastabile in futuro. L’iniziativa mira a soddisfare, in modalità totalmente nuove ed efficaci, le sempre più avvertite esigenze delle PMI di razionalizzare i processi di internazionalizzazione, fornendo a consulenti di management, docenti e studenti di marketing internazionale innovativi strumenti di lavoro. I tassi di rendimento prudenzialmente stimati per i potenziali investitori sono veramente attraenti (superiori al 50% al 4° anno di attività), garantiti dalla configurazione del modello di business adottato. Grazie a un continuo processo di co-creazione di valore, facilitato dal ricorso alle più sofisticate tecnologie dell’informazione messe a disposizione dalla piattaforma S2B, il progetto DESPIN rappresenta un’affascinante avventura per chiunque desideri perseguire contemporaneamente tre obiettivi raramente sinergici nella pratica di business: • arricchire le proprie competenze professionali; • migliorare sensibilmente i risultati economico-finanziari della propria attività o creare le premesse perché migliorino in futuro; • contribuire alla tanto decantata diffusione di conoscenza, così necessaria per lo sviluppo di tutte le attività economiche in un contesto sempre più interculturale, interdisciplinare e internazionalizzato.

PER SAPERNE DI PIÙ

INFORMAZIONI UTILI Al fine di innescare le opportune “reazioni a catena” capaci di generare continua conoscenza e innovazione, ConCrea ha avviato all’interno di S2B alcuni gruppi di discussione che affrontano le tematiche alla base del progetto DESPIN: siete invitati a parteciparvi per esporre le vostre opinioni e fornire preziosi contributi all’arricchimento dell’iniziativa.

CONCREA S.r.l.

Via Sigonio, 2 - 40137 Bologna (ITA) Tel. +39 051 4845640 Fax +39 051 455223 info@concrea.it www.concrea.it

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 25


VALORIZZARE IL TERRITORIO - L’internazionalizzazione

livello globale e allo sviluppo di nuove infrastrutture,

rappresenta un fenomeno di tipo multidimensionale,

le quali hanno permesso una riduzione di costi e

in quanto può presentarsi sotto molteplici forme ed

tempi di comunicazione e trasporto. In quest’ottica

aspetti. L’internazionalizzazione non è più costituita

nuova di sviluppo nessuna impresa può permettersi

soltanto da scambi commerciali tra aziende di paesi

di rimanere esterna a questi nuovi fenomeni di

diversi, spesso le aziende stesse decidono di adottare

internazionalizzazione.

sistemi produttivi che un tempo erano peculiarità di imprese di grandi paesi industrializzati, le uniche

La stessa crescita economica è fortemente collegata

che potevano permettersi di operare sui maggiori

all’internazionalizzazione, con impatti favorevoli

mercati esteri in modalità diretta. Ha preso forma

sulla competitività e la produttività delle imprese.

una nuova era dell’internazionalizzazione, che ha

D’altro canto, è necessario sottolineare quanto quello

visto il coinvolgimento anche delle PMI in processi di

dell’internazionalizzazione sia un processo altamente

questo tipo, grazie ad un’integrazione dei mercati a

selettivo: i costi, specifici per prodotto e mercato, possono essere sostenuti soltanto dalle aziende con capacità produttiva maggiore, le quali riescono a

MADE IN

Sicily Il volano per lo sviluppo del business delle imprese e l’energia del motore siciliano. di Francesco Manganello

26 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE

produrre, e quindi commercializzare, prodotti a prezzi più bassi ma a parità di qualità, o addirittura ad offrire gli stessi caratterizzandoli da una sempre maggiore qualità senza variare il prezzo, a discapito, quindi, di quelle imprese marginali che si trovano così costrette ad uscire dal mercato. In questo scenario si colloca anche la realtà siciliana.


Il crescente affermarsi a livello internazionale della qualità

SE LA SVIZZERA INCONTRA LA SICILIA...

di alcuni prodotti tipici siciliani, ed il valore e la percezione positiva che

NASCE ITALY BUSINESS GROUP

pian piano si è venuta a creare attorno a tali prodotti ma anche ai rispettivi

“Italy Business Group” (IBG) è una società siciliana, nata da un accordo di partnership con Swiss Business Group AG, che ha come obiettivo quello di offrire alle imprese il giusto supporto nello sviluppo di progetti di business finalizzati all’internazionalizzazione. Questa Business venture nasce quindi con una Mission ben precisa: quella di creare una realtà che attraverso partnership con leader del settore dell’International Marketing & Business Development, riesca ad offrire alle imprese, con una particolare attenzione per territorio siciliano, soluzioni di business e di sviluppo a più livelli.

territori d’origine ha contribuito alla nascita, all’interno di “Made in Sicily”. “Made in Sicily” è la divisione interna di Italy Business Group, società siciliana, nata da un accordo di partnership con Swiss Business Group, che ha come obiettivo quello di offrire alle imprese il giusto supporto nello sviluppo di progetti di business finalizzati all’internazionalizzazione, il suo obiettivo è quello di valorizzare un territorio, far emergere i valori, la cultura e la gente che ne fanno parte, e sviluppare il business delle imprese operanti all’interno, che abbiano i requisiti e la struttura per proporsi ed affacciarsi ad un contesto internazionale. In un’epoca segnata da intensi ed irreversibili cambiamenti della scena economica, sociale e politica su scala globale, come quella attuale, è necessario che la Sicilia prenda parte attiva a tale processo evolutivo, destandosi da questo pregnante lassismo che ne condiziona in modo decisivo lo sviluppo e la crescita e liberandosi da questi atteggiamenti stigmatizzanti che la legano troppo morbosamente al suo trascorso storico, rendendola incapace di essere artefice del proprio futuro. Sebbene possa sembrare arduo e complesso da realizzare, se non addirittura utopico, sarebbe opportuno avviare un processo di emancipazione sociale, con il fine ultimo di estirpare dalla coscienza locale quell’insieme di atteggiamenti e di valori negativi che hanno permesso il perdurare di questo regime di sudditanza, artefice non solo di questo mancato sviluppo economico e sociale ma anche di altri spiacevoli fenomeni. Tale rivoluzione, dovrebbe essere promossa tanto in ambito sociale, quanto

In collaborazione con Swiss Business Group, Italy Business Group ha sviluppato un canale comunicazionale dedicato alla regione Sicilia e alle sue imprese, Start2Sicily, il quale prende vita tramite uno sazio dedicato sulla piattaforma Start2Business, tramite una serie di programmi destinati alle imprese siciliane, e tramite spazi indirizzati ai progetti delle imprese siciliane in Start2Sicily - Projects, la sezione che dal N°1 di S2B Magazine in uscita a fine giugno, apparirà in primo piano all’interno di S2B Magazine.

in ambito economico-produttivo. È fondamentale investire principalmente sul turismo, sui beni culturali e sui prodotti tipici di questa terra così ben apprezzati dai palati di tutto l’universo, tutte risorse facenti parte del patrimonio territoriale dell’Isola che attualmente non vengono sfruttate sufficientemente,ed organizzare dei modelli di sviluppo gestionale ed economico tali da rendere questi settori i poli trainanti di tutta l’economia dell’Isola. Trasformare il sistema economico-produttivo siciliano, da sistema basato su di un’economia prettamente legata al settore agricolo - manifatturiero

PER SAPERNE DI PIÙ

ad uno basato sul settore terziario, rimane una sfida importante da

INFORMAZIONI UTILI

intraprendere ed il successo dell’economia locale deve essere una solida base

ITALY BUSINESS GROUP

sulla quale erigere quel tanto agognato processo di sviluppo che renderebbe quest’Isola libera e competitiva sul mercato nazionale ed internazionale.

Via G. De Santis, 29 - 92020 Palma di Montechiaro, Agrigento (ITA) Tel. +39 327 0675521

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 27


SWISSFUNFIT

GIOCO e MOVIMENTO per tutte le età!

SALUTE E BENESSERE - Come è noto,

l’obesità in età infantile è molto diffusa nei paesi sviluppati. Per i bambini dai 6 ai 12 anni il tasso di obesità in Italia nel 2000 era del 15%. Gli altri paesi non riportano dati meno preoccupanti e anche in Italia stessa secondo i dati disponibili ad oggi, il 24% dei ragazzi tra i 6 e i 17 anni presenta un eccesso di peso. La soluzione a questa patologia si presenta tramite un’alimentazione equilibrata e tanto movimento, che spesso riscuote poco entusiasmo dalle nuove generazioni che abbandono le attività sportive in

Il Taiji unito all’arte del divertimento per la salute di adulti e bambini. di Peter Bläsi

funzione di un gioco sedentario di fronte a schermi di pc e televisioni. Poco movimento è anche causa poi di altre patologie come l’osteoporosi, mentre altre volte un’attività sportiva eccessiva o portata avanti in modo sbagliato può dare vita a problemi dell’apparato locomotore o lesioni.

28 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


Si è deciso, quindi, di dare vita ad una linea di attrezzature per il gioco e il movimento, ideali per bambini e adulti, che possa portare a benefici dal punti di vista medico unendo il tutto ad un lato fortemente ludico. Swissfunfit non è solo una linea di prodotti, ma un progetto che offre la serie di modelli “kidsfunfit” rivolti ai bambini e i ragazzi dai 4 ai 16 anni e “swissfunfit” creata invece per quella fascia di età che va dall’adolescenza

Adults & kids Airwalker

all’età adulta includendo persone anziane. Una delle innovazioni? L’unità combinata swissfunfit può essere utilizzata anche da portatori di handicap. Le apparecchiature swissfunfit sono state sviluppate basandosi sulla disciplina del Taiji, della quale gli ideatori hanno una pluriennale esperienza. Essa promuove l’esercizio attraverso il divertimento supportando l’istinto naturale di cui siamo dotati per il moto. Gli esercizi attivano l’intero sistema muscolare, offrendo un esercizio ottimale dell’intera struttura, supportando l’esercizio e lo sviluppo di

Taiji - Wheels

tendini, legamenti, articolazioni,attivando inoltre il metabolismo. Inoltre, un utilizzo regolare delle attrezzature swissfunfit, accentua lo sviluppo dei sensi, migliora il sistema nervoso centrale e periferico, riduce il cortisolo (ormone dello stress, attiva i sistema cardiocircolatorio e respiratorio, supporta l’equilibrio corporeo e migliora il processo di acquisizione di informazioni e aumenta la concentrazione. Le attrezzature swissfunfit sono meccaniche e possono essere utilizzate immediatamente alla loro consegna senza l’assistenza di un installatore. I tappeti di gomma vengono preinstallati, in modo da fornire un’ottima adesione su qualsiasi superficie. Ogni unità è stata ideata in modo da, se necessario, essere fissata a terra.

Sitting Combo rounded stool

Le attrezzature sono prodotte in acciaio galvanizzato e verniciato a polvere. Sono inoltre resistenti all’acqua. Per l’utilizzo all’aria aperta viene poi messa a disposizione una soluzione per ombreggiare il parco attrezzi,

PER SAPERNE DI PIÙ

permettendone l’uso a prescindere dalle condizioni climatiche.

INFORMAZIONI UTILI

Le attrezzature swissfunfit offrono numerose opportunità come ad esempio quella di creare uno spazio funfit per pause dedicate all’esercizio al lavoro o a casa, parchi giochi funfit per asili, scuole, hotel e aree residenziali, oppure spazi dedicati a residenti, agli istituti per anziani o ai centri commerciali.

SWISS BUSINESS GROUP

via Carducci, 1- PO BOX 6475 - 6901 Lugano (CH) Tel. +41 (0) 91 913 90 30 Fax +41 (0) 91 913 90 39 info@swissbg.ch www.swissbg.ch

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 29


NOTE MINIME DI CIVILTÀ ELVETICA

A CASA DEI VICINI Come un territorio così vicino per latitudine al bacino del Mediterraneo, possa riportare caratteristiche nordeuropee capaci di ricreare un mix perfetto di elementi distintivi che lo rendono interessante per il Bel Paese. di Achille Albertelli

Una gita a Lugano, con alcuni amici italiani, nel 150° dell’Unità. Seduto a un caffè di Piazza Riforma, tocca a me, italiano quanto loro, cercare di dare risposta alla domanda: “Ma quanti anni compie la vicina Svizzera, come funziona istituzionalmente, e com’è nata?”. La moderna Svizzera ricca, pacifica e liberale, conosciuta banalmente per le sue banche, gli orologi, il formaggio e il cioccolato, ha origine nel 1848 da una guerra civile - sia pure non cruentissima - che ha portato alla formazione dello Stato elvetico odierno. In linguaggio tecnico, la Confederazione Elvetica è una repubblica federale direttoriale, retta cioè da un collegio di uguali, in cui è rappresentata tanto la destra che la sinistra, e che resta in carica per la durata del suo mandato, senza conoscere mozioni di sfiducia né crisi di governo. Questo perché l’esecutivo, che è eletto da un parlamento non formato da politici di professione, non è tenuto a rispondere direttamente alle due camere, né, d’altra parte, può scioglierle. Se a un italiano tutto questo può sembrare un sogno, va detto che il sistema direttoriale riproduce, in effetti, la forma di governo uscita dalla Rivoluzione Francese, e non è questo l’unico elemento a ricordarci che, culturalmente, la Svizzera è un Paese “nordeuropeo”, anche se il Canton Ticino si trova a sud delle Alpi, e in definitiva si affaccia sul bacino del Mediterraneo.

30 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


Dopo aver preso un espresso in piazza - il caffè qui è una bevanda più simile alla variante lunga transalpina, da assaporare con la panna - andiamo in cerca degli irrinunciabili prodotti tipici che sappiamo. Per le vie del centro, facendo lo slalom tra sedi di banche, che per noi hanno spesso nomi “esotici”, la comunanza linguistica e culturale tra il Ticino e il Bel Paese ci appare in modo inequivocabile da alcuni riferimenti toponomastici: vie e piazze sono intitolate, oltre che ad illustri personaggi locali, a Manzoni, Dante e Carducci, così come in qualunque città o paese d’Italia. A Piazza Indipendenza, tuttavia, sul monumento che commemora lo scontro del 1798 con i partigiani della Repubblica Cisalpina, campeggia il motto “Liberi e svizzeri”. Per interpretare tale scritta, occorre sapere che Napoleone aveva creato nel Norditalia, sul modello francese, questa repubblica che ambiva ad annettere tutti i territori di lingua italiana a sud delle Alpi, compreso il Ticino. Ma i ticinesi risposero picche… legando definitivamente le loro sorti a quelle della Confederazione. Il Bonaparte è anche la causa, sia pure indiretta, della famosa neutralità svizzera. Fu, infatti, il Congresso di Vienna - impegnato nel 1815 a restaurare l’ordine in Europa - a imporre alla nazione elvetica la neutralità armata permanente, per sottrarla all’influenza francese. Così, sulle ceneri dell’impero napoleonico, e con l’entrata in vigore, nel 1848, della nuova costituzione federale, d’impronta liberale, sorse al centro del continente un Paese moderno, prospero e unico per la varietà di lingue e culture che, su una superficie di dimensioni ridotte, vi sono rappresentate a livello locale. Essenzialmente transalpina, la Svizzera ha una sua “anteprima” nella regione di Lugano e Bellinzona, che se già ora è facilmente raggiungibile dal Norditalia, in futuro potrà fungere - una volta aperto il nuovo tunnel ferroviario ad alta velocità del Gottardo - da asse di collegamento tra i due grandi poli europei di Milano e Zurigo.

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 31


COMPETITIVITÀ INTERNAZIONALE E CRESCITA ECONOMICA

LA SERBIA

economici di paesi dell’Europa dell’Est, i quali hanno vissuto una precoce crescita di transizione basata sugli stessi settori coinvolti nella crescita serba, ma dove poi settori i cui prodotti si sono rivelati adatti per il mercato di esportazione hanno iniziato a sviluppare l’intera

Una panoramica sulla competitività della Serbia all’interno della scena internazionale e sulla sua crescita economica, così come descritta dal documento pubblicato a Belgrado nel mese di novembre 2008.

crescita. Per mantenere un tasso di crescita del PIL relativamente alto nel futuro, la Serbia necessita inoltre di porre i settori basati sul commercio come motore della propria crescita economica.

di Snezana Kristina Milosevich Per un’integrazione di successo di un’economia di un singolo paese all’interno dei mercati globali, la compeI sostenitori del progetto relativo al po-

titività dello stesso risulta un fattore cruciale. Per poter

tenziamento e all’analisi della competitività del merca-

valutare le forze e le debolezze della Serbia, la posizione

to serbo sostengono che la crescita economica meglio

serba all’interno dei mercati globali non giova: infatti,

rappresenti lo strumento attraverso il quale si possono

questa si assesta attorno la media degli altri paesi dei

raggiungere gli obiettivi di una società prospera: impie-

Balcani occidentali, molto distante dai paesi di Europa

go produttivo, educazione di qualità, migliore sanità

Centrale ed Orientale che già fanno parte dell’Unione

pubblica, riduzione del tasso di povertà e molti altri

Europea. Secondo il report stilato dal World Economic

indicatori.

Forum nel 2008 relativo alla competitività globale, la

Gli stessi studiosi credono che economie piccole ed

Serbia si posiziona all’85esimo dei 134 posti disponibili.

aperte come quella serba possono raggiungere alti tassi

Nonostante abbia migliorato la propria posizione ri-

di crescita nel medio-lungo periodo soltanto attraverso un’integrazione di successo nel mercato globale, integrazione che possa portare ad una domanda sostanziale e flessibile. Sin dall’inizio del periodo di transizione politica, la crescita economica serba ha fatto principalmente affidamento sulla domanda interna. Nel corso degli ultimi cinque anni, l’80% della crescita del PIL è derivato da tre settori: commercio al dettaglio e all’ingrosso, servizi finanziari e di telecomunicazione, trasporti. Tali settori appartengono tutti al segmento non commercializzabile dell’economia serba, che comprende tutti quei servizi che in sé non possono essere esportati all’estero. Una crescita condotta da settori non commercializzabili, e che quindi fa affidamento soltanto sulla domanda interna del paese, diventa nel lungo periodo non sostenibile dall’intero sistema economico. Tale tesi è supportata anche da analisi condotte relativamente ai sistemi

32 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE

Belgrado, Serbia


spetto al 2007 (durante il quale occupava l’86esimo po-

amministrativi rappresentano un ostacolo aggiuntivo.

sto), la Serbia rimane sempre al livello medio dei paesi

Un’analisi più dettagliata del World Economic Forum

dei Balcani occidentali (86esima posizione), e indietro

non ha classificato ulteriori debolezze dell’economia

rispetto ad Europa centrale e dell’Est (le cui posizioni si

serba. La Serbia è agli ultimi posti per quanto riguarda

attestano intorno al cinquantaseiesimo posto).

le infrastrutture, lo sviluppo delle istituzioni e l’efficienza dei beni di mercato (cioè il livello di competitività nel

Allo stesso modo, analisi della Banca Mondiale attri-

mercato interno). Nonostante numerose strategie spes-

buiscono alla Serbia la 94esima posizione su 181 na-

so evidenzino come il livello di educazione della forza

zioni, sempre attorno alla media dei Balcani occiden-

lavoro serba sia un vantaggio competitivo sostanziale,

tali. La posizione media dei paesi dell’Europa dell’Est

l’analisi del World Economic Forum mostra come il

e centrale è attorno al 53esimo posto. Sempre secondo

livello superiore di educazione e formazione in Serbia,

il report sulla competitività globale stilato dal World

così come il livello di preparazione tecnologica, siano

Economic Forum, gli imprenditori individuano i fattori

sopra la media degli altri paesi balcanici, e sostanzial-

direttamente legati alla pubblica amministrazione come

mente al di sotto della media dei paesi di Europa cen-

ostacolo principale ai propri affari: amministrazione

trale e dell’Est.

pubblica inefficiente, corruzione e instabilità politica. Similmente, l’analisi “Doing Business” della Banca

Questo per sottolineare che la Serbia non può permet-

Mondiale ha identificato come ragione principale di tale

tersi di dimenticare le difficoltà politiche incontrate ne-

posizione della Serbia l’inefficienza dell’amministrazio-

gli scorsi anni, ma può essere considerata come un pa-

ne in merito al rilascio di licenze e permessi. La Serbia si

ese per nuove opportunità, con un mercato in continua

attesta al 171esimo posto dei 181 presenti per l’efficien-

evoluzione che offre moderne possibilità.

za nel rilascio di permessi di costruzione. Altri compiti

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 33


COMPLEMENTARIETÀ DELLE AZIONI WEB

zionali, che, lasciati in funzione di un approccio a nuove

LAVORO ROBERTO .IT

strategie, vengono gestiti in modo superficiale pregiudicando così anche il successo dei nuovi contenitori, che necessitano comunque di uno scheletro ben costruito

Al giorno d’oggi la tendenza di investire su campagne social media press a basso costo può portare a dimenticare l’importanza di possedere altri strumenti web ben organizzati, in primis, il nostro corporate web site.

sul quale appoggiarsi. È in questa funzione che operano gli spazi come il portale LavoroRoberto.it che fornisce un servizio nell’ambito della ricerca normativa e nella ricerca di nuovi possibili

di Roberto Villa

clienti tramite pubblicità a basso costo, dando consulenza nell’ambito dell’informatica e internet, fornendo servizi a 360° alle aziende e ai professionisti.

Se una gran parte delle strategie di adver-

LavoroRoberto opera offrendo servizi di pubblicità a

tising si concentra ancora oggi sulle inserzioni nei me-

basso costo come i servizi SMS, e-mail, servizi di po-

dia tradizionali, operando simultaneamente sui nuovi

sizionamento web, creazione banner, e dedicando sul

media, (social network e business network), un’altra

portale stesso sezioni ai professionisti e alle aziende.

si orienta sulle strategie di marketing “tradizionale” a

La strategia vuole che si analizzino i siti web come

investimento contenuto. Se è pur vero che i canali di co-

uno strumento chiave del marketing aziendale al fine

municazione tradizionali hanno un effetto ormai con-

di aumentare la competitività sul mercato, ciò avviene

solidato, (ad esempio sappiamo che la nostra inserzione

tramite il servizio di consulenza e creazione siti web. Si

pubblicitaria raggiungerà per certo il lettore target), essi

tratta di una strategia focalizzata sulla progettazione di

comportano anche delle spese che, nonostante la diffe-

uno strumento utile (il sito web) atto ad amplificare i

renziazione attuale dei canali comunicazionali, sono ri-

contatti e le azioni commerciali, seguendo principi base,

maste per lo più inalterate.

che a volte vengono tralasciati come l’impatto visivo e

Certo le soluzioni più accessibili e più economiche si

professionale, la semplicità, la velocità e la realizzazio-

identificano nelle nuove strategie di advertising tramite

ne con costi contenuti.

i new media, i social network, ma spesso ci si concentra su questi nuovi canali, sottostimandoli e sopravvalutan-

Per avere dei risultati duraturi a livello di impatto del

doli allo stesso tempo.

brand, è necessario poi strutturare processi di marketing, di housing, hosting, VPS, PEC e implementare il

Da una parte, si pensa che l’utilizzo di questi nuovi me-

tutto con complementi audio, video, aule virtuali, Web

dia sia semplice, e si dimentica di applicare dei mecca-

Radio e Web TV.

nismi chiave per il corretto funzionamento di questi: la

Il passo successivo e naturale una volta impostata que-

giusta moderazione da parte degli amministratori del

sta strategia che prevede l’utilizzo di canali differenzia-

social network, la scelta del “detto” e del “non detto”;

ti, dovrebbe essere lo sviluppo di relazioni economiche

l’approccio multi linguistico e multimediale che non

a livello internazionale per lo sviluppo dei mercati.

viene sfruttato pienamente causa la scarsa conoscenza

È infatti tramite questi mezzi complementari che la

del medium social da parte del suo utilizzatore.

fidelizzazione diventa un valore aggiunto che riesce a

Dall’altra si ritiene che l’azione dei social network sia

raggiungere uno spettro molto più ampio di utenti che

sufficiente, sorvolando sul fatto che una gran parte dei

si avvicinano e si affezionano al prodotto di interesse e

fruitori del mondo web è ancora legato ai mezzi tradi-

all’impresa che lo produce.

34 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


SALTO QUANTICO NELLA MISCELAZIONE

AGITATORI SIMPEX Per le tecniche operative più diverse come agitazione, miscelazione, omogeneizzazione, sospensione, scambio di calore e disaerazione si rivela adatto un agitatore che offre una tecnologia di agitazione speciale. di Alessandro Marini

I processi di miscelazione tecnologici sono spesso soggetti a requisiti elevati, soprattutto quando il materiale deve essere lavorato in modo delicato ed omogeneo, senza effetti di taglio di alcun tipo. In questo caso l’agitatore InoJet è un’innovazione molto promettente. La particolarità di questo apparecchio con dinamica propria a miscelazione lenta consiste nella speciale geometria della sua girante a forma di cono. Attraverso sofisticati rapporti di spazio e angolo, l’agitatore realizza un flusso e una turbolenza costanti a bassa velocità di circolazione nel tempo più breve e in modo estremamente delicato per il prodotto e garantisce una miscelazione omogenea ottimale. Contrariamente agli agitatori tradizionali, i flussi turbolenti non vengono generati dai bordi per cui non vi sono effetti di taglio. Grazie alla bassa velocità di circolazione (0,35 m/s), al breve tempo di miscelazione e alla mancanza di effetti di taglio, il

zione a dinamica propria anche a bassissimo numero di

materiale miscelato non subisce un riscaldamento de-

giri, il consumo di energia è ridotto fino al 300% rispet-

gno di nota. In questo modo è garantita una trasmissio-

to agli agitatori a pala tradizionale.

ne ottimale del calore e del freddo. Viene inoltre risolta la problematica questione della Altri vantaggi sono:

miscelazione in contenitori cubici, come ad esempio i

• tempi di agitazione ridotti;

contenitori IBC da 1000 litri.

• nessuna formazione di schiuma: l’agitatore funzione

Introdotto direttamente attraverso le aperture stan-

con tromba, ma senza penetrazione di aria;

dard, InoJet è l’unico sistema di agitazione che miscela

• il risultato di agitazione omogeneo anche negli angoli;

anche il materiale negli angoli in modo completamente

• nessuna formazione di schiuma;

omogeneo. Non sono più necessari dispendiosi processi

• ridotto numero di giri;

di travaso e durante l’operazione di agitazione è persino

• risparmio di energia grazie ad un effetto di miscela-

possibile procedere alla carica del contenitore.

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 35


TRAINING & HR

IL TALENTO, I TALENTI Rileggiamo la famosa Parabola del Vangelo di Matteo (una delle c.d. “economiche”), dandone una corrente visione manageriale e ricordandoci l’utile adattamento: il padrone è il datore di lavoro, il bene è il talento, il servo è il collaboratore. di Arnaldo Vanini

“Colui che aveva ricevuto cinque talenti, ne presentò altri cinque, dicendo: Signore, mi hai consegnato cinque talenti; ecco, ne ho guadagnati altri cinque. Bene, servo buono e fedele, gli disse il suo padrone, sei stato fedele nel poco, ti darò autorità su molto. Presentatosi poi colui che aveva ricevuto due talenti, disse: Signore, mi hai consegnato due talenti; vedi, ne ho guadagnati altri due. Bene, servo buono e fedele, gli rispose il padrone, sei stato fedele nel poco, ti darò autorità su molto.”

Alla resa dei conti, i collaboratori presentano il loro lavoro; il “datore di lavoro” della Parabola non chiede a nessuno come e cosa abbia fatto per fare fruttare i suoi beni; guarda il risultato finale; si fida; i due collaboratori

“Avverrà come di un uomo che, partendo per l’estero, chiamò i suoi servi e consegnò loro i suoi beni. A uno diede cinque talenti, a un altro due, a un altro uno, a ciascuno secondo la sua capacità, e partì per l’estero.”

Il datore di lavoro distribuisce i beni aziendali tra i suoi collaboratori; la distribuzione è sulla base delle singole capacità; egli guarda i fatti e conosce bene i suoi collaboratori e distribuisce in modo diverso i beni e si aspetta che chi ha più ricevuto, più dia in ritorno di

hanno raddoppiato le loro capacità perché sostenuti dalla fiducia del datore di lavoro e dalle loro abilità; hanno azionato i loro punti di forza, producendo ricchezza per la loro impresa; hanno pensato all’obiettivo. “Venuto infine colui che aveva ricevuto un solo talento, disse: Signore, so che sei un uomo duro, che mieti dove non hai seminato e raccogli dove non hai sparso; per paura andai a nascondere il tuo talento sotterra; eccolo qui.”

investimento; offre comunque una possibilità anche a

Il terzo collaboratore non considera il datore di lavoro

chi ha meno capacità; egli è un leader che vuole allargare

come un imprenditore; gli altri due (più del 50%), invece,

il suo consenso.

lo vedono con occhi diversi; il terzo collaboratore non rischia, non investe, protegge il presente, si limita ad

“Colui che aveva ricevuto cinque talenti, lavorò con essi e ne guadagnò altri cinque. Così anche quello che ne aveva ricevuti due, ne guadagnò altri due. Colui invece che aveva ricevuto un solo talento, andò a fare una buca nel terreno e vi nascose il denaro del suo padrone.”

Ogni collaboratore “interpreta” il messaggio aziendale ed agisce: c’è chi non vuole dare di più del dovuto, chi ha paura di dare di più, chi dà per arrivismo, chi per dovere, chi perché crede nell’azienda, che perché crede solo nel suo lavoro. “Dopo molto tempo il padrone di quei servi tornò, e volle regolare i conti con loro.”

A differenza del datore di lavoro attuale che vuole

una rendita di posizione; la fiducia non gl’interessa; vede il datore di lavoro solamente come una persona che vuole guadagnare per sé. “Il padrone gli rispose: Servo malvagio e poltrone, sapevi che mieto dove non ho seminato e raccolgo dove non ho sparso; avresti dovuto affidare il mio denaro ai banchieri e così, ritornando, avrei ricuperato con l’interesse.”

Il datore di lavoro si riconosce nel suo sogno d’impresa; deve produrre ricchezza da distribuire a chi crede. “Toglietegli dunque il talento e datelo a quello che ha dieci talenti. Perché a chiunque ha, sarà dato e sarà nell’abbondanza; ma a chi non ha, sarà tolto anche quello che ha.”

risultati immediati spesso impossibili, il “datore di

Le capacità personali hanno un “peso”, cioè sono un

lavoro” della Parabola investe nella risorsa “tempo” per

“talento” (“peso” è l’origine greca del termine “talento”

verificare i risultati delle sue scelte, secondo le esigenze

ed esse sono per tutti; per competere con tutti, bisogna

dell’impresa.

dare il massimo; saranno i risultati a decidere; chi avrà

36 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


operato con il suo talento potrà raccogliere; se non potrà

è un manuale di management: deve tenere presente

raccogliere, sarà quantomeno in serenità d’animo.

aspetti di organizzazione interna, ma anche modalità con le quali governare gli scambi con l’esterno.

“E questo servo inutile, gettatelo nelle tenebre che sono all’esterno; là sarà il pianto e lo stridore dei denti.”

A tutto questo attinge il metodo Abbey Programme, Un gesto duro e ricorrente al giorno d’oggi, va interpretato.

una formazione esperienziale innovativa. Si svolge

È difficile condividere l’impresa con le sue visioni.

all’interno delle principali abbazie benedettine. Ha come particolarità l’uso e lo studio della Regola e i

La chiave di questa “alta formazione

partecipanti vivono le giornate del corso integrandosi

evangelica-manageriale” è che i primi due collaboratori

con i ritmi e le consuetudini della comunità ospitante.

non chiedono nulla; lavorano con intelligenza e

Un manager può quindi “allenarsi” a scoprire nel

fiducia; il terzo ha paura e non agisce; il paradosso è

monastero un “nuovo prototipo di azienda” attraverso

che, secondo le regole, lui può essere corretto, gli altri

l’analisi guidata e approfondita di alcuni capitoli della

troppo aggressivi. La Direzione Risorse Umane ha

Regola. Questo delinea i principi per una migliore

la missione di “coltivare” la “risorsa” e le “risorse”,

condivisione del lavoro di gruppo, una comunicazione

organizzandole; in più, deve accrescere la fiducia nel

portata ai massimi livelli di efficacia e una leadership

lavoro, incrementare il talento, quindi il “peso” che la

rispettosa delle ambizioni di ciascuno, sempre con una

risorsa ha nell’Organizzazione; ancora, la Direzione

grande attenzione per “gli altri”, cercando di valorizzare

HR deve ispirare una prestazione senza paura, bensì

il più possibile “il senso del tempo”.

con quel coraggio che è forza e prudenza insieme; perciò l’intelligenza, la fiducia, il coraggio, lo spirito di

La sfida è quella di riportare l’uomo al centro dei

sacrificio sono i veri talenti di cui oggi c’è bisogno.

processi e i processi al servizio dell’uomo. Questo può avvenire solo riconsiderando il proprio ruolo aziendale e personale in relazione agli altri. Le persone imparano ad adattarsi più facilmente e con più consapevolezza ai cambiamenti organizzativi. I risultati finora raccolti

CULTURA D’IMPRESA CON IL METODO

sono di imprenditori e dirigenti più attenti ad individuare

ABBEY PROGRAMME

strategie aziendali alternative, i gruppi aziendali più

“Ora et labora” è il motto dei monaci benedettini e la loro Regola, che ha 1500 anni di storia, è un vero e proprio manuale di management in grado di traslare insegnamenti concreti ed efficaci ancora oggi.

tempo è maggiormente valorizzato, l’approccio al

collaborativi con una comunicazione più efficace, il lavoro più positivo e propositivo. Il metodo Abbey Programme prevede tre moduli progressivi di tre giorni ciascuno con gruppi di 6/10 partecipanti max per permettere a tutti di comprendere

di Paolo G. Bianchi

e apprezzare lo stile di vita monastico. era

Il metodo Abbey Programme e le esperienze di chi ha già

molto realistico e non voleva che il monastero fosse

partecipato sono argomento del libro “Ora et Labora,

un’economia chiusa, ma aperta al mondo esterno per

la Regola Benedettina applicata alle strategie d’impresa

scambi commerciali e culturali. Per questo la Regola

e al lavoro manageriale”, (ed Xenia, Milano).

Benedetto,

nella

sua

Regola,

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 37


PROTAGONISTI IN GIUGNO A LUGANO

FISCALITÀ INTERNAZIONALE E TRADING ONLINE A Lugano due incontri per l’alta finanza: Lugano International Fiscal Forum (6-7 giugno) dedicato alla fiscalità internazionale e Lugano Trading Forum (9-10 giugno) dedicato agli strumenti di investimento derivati e al trading online. di Riccardo Esposito

LUGANO - In Ticino sono previste due importanti manifestazioni: il Lugano International Fiscal Forum

(6-7 giugno 2011) dedicato a tematiche sulla fiscalità internazionale, e il Lugano Trading Forum (9-10 giugno 2011) dedicato agli strumenti di investimento derivati e al trading online. INVESTIRE LEGALMENTE - Il Lugano International Fiscal Forum (LIFF, 6 e 7 giugno) sarà l’occasione per

una serie di rappresentanze di paesi europei ed extra-europei e per le più importanti fiduciarie ticinesi, esperte in materia fiscale, di far conoscere una vasta gamma di agevolazioni e servizi a imprenditori, investitori e consulenti, ed è importante sottolinearlo, nell’assoluto rispetto delle regole e dei patti bilaterali esistenti. Seguirà poi il Lugano Trading Forum (LTF, 9 e 10 giugno) dedicato al trading online e a una serie di strumenti di investimento (ETF, covered warrant, opzioni, certificati, bond strutturati …). Le manifestazioni ospiteranno una serie di seminari e conferenze specializzate, e la partecipazione da parte dei visitatori sarà assolutamente gratuita, previa registrazione sui rispettivi portali www.luganofiscalforum.ch e www.luganotradingforum.ch. Nel caso del LIFF, l’obiettivo è quello di creare non solo un’occasione di incontro tra alcuni dei maggiori esperti in materia fiscale, ma grazie alla collaborazione con alcune importanti associazioni di imprenditori (Swiss Business Group, Start2Business, l’associazione delle PMI svizzere e varie Camere di Commercio internazionali) si è voluto garantire anche la fondamentale presenza di un nutrito numero di imprenditori interessati ad approfondire i benefici derivanti dall’internazionalizzazione, trasformando la manifestazione in una vera e propria occasione di business per tutti i partecipanti.

38 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


TRADING ONLINE - Per quanto riguarda il LTF, invece, la

manifestazione rappresenterà un’opportunità unica per aprire il mercato ticinese ad alcuni dei maggiori operatori finanziari internazionali, non solo incrementandone le già elevate professionalità, ma anche contribuendo a far crescere il grado di sofisticazione finanziaria della piazza. Anche in questo

6-7 GIUGNO 2011

LUGANO INTERNATIONAL FISCAL FORUM (LIFF)

caso l’organizzazione si avvarrà di alcune importanti collaborazioni, tra cui quella con Borsa Italiana – London Stock Exchange e TS Investing, società

ORGANIZZATORE

ticinese di trading online. Queste iniziative nascono dal saper ascoltare il

“The Lantern” Research Sagl

mercato. Da una parte il Canton Ticino alla ricerca di una maggiore apertura e di una nuova caratterizzazione, dopo le note vicende legate agli scudi fiscali. Dall’altra parte, una serie di operatori internazionali di primissimo livello,

COLLABORATORI Swiss Business Group Start2Business

i quali si erano resi conto di avere filiali in tutto il mondo, ma nemmeno un ufficio di rappresentanza in un mercato interessante come quello del Canton Ticino. Da queste due considerazioni è nata appunto l’idea di organizzare una grande manifestazione che permettesse a tutti gli operatori internazionali (grandi banche, fondi, emittenti …) e ai nostri private banker, money manager, consulenti fiscali e/o aziendali, trader, imprenditori di incontrarsi e, tutti insieme, di crescere. Queste nuove occasioni di incontro

ESPOSITORI & SPONSOR SKV (associazione delle PMI svizzere), Unione Fiduciaria SpA, Swiss Valor Advisory SA, Safigest SA, Swiss Business Group, Start2Business, Westor Finance Establishment, Company Protection, Ticyweb, Haus Idea, Shirkah Finance.

e di business si rivolgono mediante il LIFF ai numerosi Fiduciari, Family Office, Money Managers, Società di Asset Management, Traders, Private Bankers, Corporate Finance Advisors e HNWI, i quali rappresentano la struttura portante del nostro mercato, mentre LTF sarà caratterizzato dalla presenza di operatori del trading online, emittenti di strumenti derivati ed istituzioni finanziarie internazionali. 9-10 GIUGNO 2011 PER INFORMAZIONI

LUGANO TRADING FORUM (LTF)

THE LANTERN RESEARCH SAGL

ORGANIZZATORE Riccardo Esposito

“The Lantern” Research Sagl

+41 (0) 91 911 51 42/46

COLLABORATORI

events@lanternresearch.com

Borsa Italiana London Stock Exchange TS Investing The Lantern Reserch

Tsi Investing

Proaurum

SVAdvisory

Lugano Fiscal Forum

Start 2 Business

Sfoa

Westor

Lugano Trading Forum

Swiss Business Group

Unione Fiduciaria

Ticyweb

Borsa Italiana

KMUverband

Safigest

Shirkah Finance

www.lanternresearch.com

www.luganofiscalforum.ch

www.luganotradingforum.ch www.borsaitaliana.it

www.tsinvesting.com www.starttobusiness.com www.swissbg.ch

www.kmuverband.ch

www.proaurum.it www.sfoa.org www.unionefiduciaria.it www.safigest.com

www.svadvisory.com www.westor.com www.ticyweb.ch www.shirkah-finance.com

ESPOSITORI & SPONSOR Macquarie Oppenheim, Euro TLX, SFOA (Swiss Futures and Options Association), Trading Library, Swiss Business Group, Start2Business SKV (associazione delle PMI svizzere), Pro Aurum, Westor Finance Establishment

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 39


40 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


8-9 SETTEMBRE 2011

ELEVATOR PITCH organizzato da SKV Hotel Panoramica Cadro - via Dassone, 6965 - Cadro, Lugano (CH) Tel: +41 (0) 91 913 90 30 • Fax: +41 (0) 91 913 90 39 info@elevator-pitch.ch • www.elevator-pitch.ch • www.kmuverband.ch

Elevator Pitch è la più grande fiera di settore svizzera per tutte le imprese che: • desiderano ampliare la propria attività; • sono alla ricerca di nuovi canali per la vendita dei propri prodotti e/o servizi; • sono intenzionate a spostare altrove la propria produzione; • sono alla ricerca di nuovi prodotti e progetti; • desiderano individuare nuovi clienti; • ricercano investitori interessati a nuovi prodotti e nuovi progetti. L’evento si terrà dall’ 8 al 9 di settembre a Cadro, Lugano, e ospiterà 250 espositori e oltre 1000 visitatori. Tutti i partecipanti potranno trarre vantaggio dalla presenza di interessanti aree tematiche, forum organizzati da esperti e zone d’incontro per il business networking. Gli espositori potranno inoltre beneficiare della partecipazione di diverse tipologie di visitatori, interessati a produrre, a distribuire beni e servizi o a individuare nuovi progetti da finanziare. L’evento avrà risonanza internazionale e attirerà imprese provenienti da Svizzera, Italia, Germania, Austria, Turchia, Cina, Emirati Arabi Uniti ed Europa centrale. La particolarità dell’evento è quella di aver scelto una location diversa da quella delle precedenti edizioni, per la prima volta l’associazione organizzatrice dell’evento SKV Schweizerischer KMU Verband Associazione svizzera per le PMI, ha deciso di organizzare l’evento nel Canton Ticino in modo da avvicinarsi alle imprese italiane per coinvolgere in un’attività di matching non solo con le imprese del territorio svizzero ma anche con una serie di attori internazionali, date le aree a tema predisposte. L’area fieristica è così predisposta, divisa in aree dedicate ai vari paesi ospitati e alle varie organizzazioni, il tutto verrà accompagnato da workshop tematici, aree di matching, e presentazioni. Per informazioni relative alla partecipazione come espositori, sponsor, partner, e visitatori, è stato creato il sito dedicato www.elevator-pitch.ch, dove sarà inoltre possibile visualizzare le novità relative all’evento.

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 41


Perché partecipare ad Elevator Pitch? Elevator Pitch si presenta come un evento di matching ovvero di scambio e incontro. Questo significa che la stessa filosofia adottata dagli organizzatori è quella di offrire uno spazio dove la comunicazione venga facilitata tra gli espositori di diversi paesi, ci si reca per conoscere e condividere, e non soltanto per mostrare. Questo significa che anche gli espositori stessi e i partecipanti in generale sono predisposti al dialogo, allo scambio, alla conoscenza reciproca, ad un matching utile e mirato.

In che cosa Elevator Pitch si differenzia dagli altri eventi? La partecipazione ad un workshop comporta l’assimilazione di informazioni che possono anche esserci estremamente utili, prima in una fase “passiva” dove colui che illustra l’argomento ha tutta l’attenzione rivolta a sé e poi in una fase attiva, dove lo speaker concede agli interlocutori l’approfondimento e la conoscenza reciproca. In una fiera “tradizionale” la priorità è quella di mostrare il proprio prodotto/servizio, forte è l’impatto grafico, poiché è necessario cogliere l’attenzione anche dal punto di vista visivo, per emergere e cercare di interloquire con possibili investitori, clienti, potenziali partner. Un “pitching” è invece un evento in qualche modo “democratico” dove la presenza può limitarsi ad un semplice stand, e dove tutti i partecipanti e i presenti sono predisposti alla conoscenza e all’approfondimento. È qui che entra in gioco il coraggio di presentarsi, e viene premiato.

Perchè Elevator Pitch si svolgerà in Ticino? Il Ticino è una regione vicina all’Italia, sia a livello geografico che per similarità culturali. Questa volta si è voluta prestare attenzione alle imprese italiane che desiderano conoscere l’ambiente business svizzero, portando a loro l’evento, rendendolo accessibile anche a livello di distanze, e popolandolo allo stesso tempo di imprese provenienti da diverse regioni e aree, non solo residenti sul territorio elvetico. Questo approccio mostra quanto gli organizzatori dell’evento, in primis SKV l’Associazione Svizzera delle PMI, tenessero ad avvicinare una realtà business come quella elvetica al territorio italiano, così da rendere l’evento accessibile a piccoli e medi imprenditori che ritengano opportuno approcciarsi all’ambiente svizzero e di farlo in modo guidato e sicuro.

42 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


EVENTI & WORKSHOP DA START 2 BUSINESS Start2Business ha il piacere di presentare l’evento “Lugano International Fiscal Forum (LIFF)”, il primo forum organizzato nella Svizzera italiana (Canton Ticino) dedicato a questioni di tassazione internazionale e a tutte le

6-7 GIUGNO 2011

LUGANO INTERNATIONAL FISCAL FORUM (LIFF)

opportunità per gli imprenditori e le possibilità di investimento. Il Forum avrà sede presso l’esclusivo Hotel De La Paix, nei giorni 6 e 7 giugno 2011. Oltre all’area espositiva dedicata nella sala congressi dell’Hotel, ospiterà numerose

Hotel De La Paix Via Cattori, 18 6901 Lugano (CH)

conferenze e seminari specializzati sugli argomenti principali trattati dal forum. Start2Business parteciperà all’evento organizzato da “The Lantern” Research, un network, a rapido sviluppo internazionale, di analisti finanziari indipendenti, i quali

events@lanternresearch.com www.lanternresearch.com

offrono i loro servizi all’intera comunità finanziaria.

Il “Lugano Trading Forum (LTF)” è il primo forum dedicato agli strumenti di investimento e al trading online ad essere organizzato in Svizzera italiana (Canton Ticino). La manifestazione, che si terrà a Lugano il 9 e il 10 giugno 2011, ospiterà una serie di conferenze specializzate e disporrà inoltre di uno spazio espositivo posto nell’area congressi della splendida struttura dell’Hotel De La Paix. La manifestazione sarà principalmente rivolta ad attrarre: gli appassionati del trading

9-10 GIUGNO 2011

LUGANO TRADING FORUM (LTF) Hotel De La Paix Via Cattori, 18 6901 Lugano (CH)

online provenienti anche da varie parti della Svizzera e dell’Italia, i quali potranno approfondire le loro conoscenze circa le tecniche di trading più all’avanguardia; i neofiti residenti in Canton Ticino che si avvicinano a questa attività per la prima

events@lanternresearch.com www.lanternresearch.com

volta e che avranno l’opportunità di conoscere i primi rudimenti; fiduciari, finanziari, money managers, private bankers e vari altri partecipanti di alto livello sempre interessati a conoscere le ultime novità in materia; numero HNWI e “globalisti” presenti nell’area, la cui principale attività è la gestione del proprio denaro, depositato presso le banche della piazza ticinese.

Abbey Programme studia il modello di gestione aziendale descritto

21-23 GIUGNO 2011

anni, è estremamente pratico e coniuga tra loro l’attività lavorativa, l’aggiornamento

CULTURA DI IMPRESA E VALORI DELL’UOMO

continuo, il tempo libero, la vita individuale e in gruppo.

IL MODELLO DELLA REGOLA BENEDETTINA

nella Regola Benedettina e utilizzato dai monaci. Questo modello, antico di 1500

Non a caso la Regola Benedettina è stata definita il primo manuale di management della storia ed è materia di studio nelle più grandi università e scuole di direzione aziendale del mondo. Il corso è articolato in tre giornate (arrivo in Abbazia il 21

Abbazia di Praglia

Via Abbazia di Praglia, 16 - 35037 Bresseo di Teolo, Padova (ITA)

giugno, martedì, entro le 17:30 - chiusura del corso il 23, giovedì, verso le 18:00) presso l’Abbazia Benedettina di Praglia (Padova). Abbey Programme non è un ritiro spirituale o di preghiera o solo una formazione in un luogo particolare. È un’esperienza fuori dagli schemi tradizionali perchè è basato sulla completa “immersione” dei

+39 328 87 55 091

info.studiobianchi@gmail.com www.formazionezero.blogspot.com

partecipanti nella vita del Monastero. Paolo G. Bianchi, il formatore che dirige il corso, è la guida, l’interfaccia e il punto di collegamento tra i due mondi.

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 43


EVENTI & WORKSHOP DA SKV 30 GIUGNO 2011

MATCHING PER PMI

SKV, Associazione Svizzera delle PMI, con sede principale a Zurigo e sede secondaria presso gli uffici di Swiss Business Group a Lugano, promuove una serie di incontri di Matching per le imprese, volti al potenziamento dei contatti per

World of Coffee

Kaffeeweltstrasse, 1 4626 Niederbuchsiten (CH) info@kmuverband.ch www.kmuverband.ch

le aziende in vista di sviluppi negli affari. Ad ogni evento partecipano più di cento imprese ed imprenditori che si presentano. È quindi possibile riservare un tavolo per la presentazione della propria azienda, al costo di CHF 75.- . Il costo del biglietto d’ingresso per i soli visitatori è di CHF 10.- . Il prossimo di questi incontri si terrà a Niederbuchsiten il 30 giugno 2011, dalle ore 19.00 alle ore 22.30.

EVENTI & WORKSHOP DAL MONDO 1-5 GIUGNO 2011

Il DMY International Design Festival Berlin si terrà nella suggestiva

INTERNATIONAL DESIGN FESTIVAL BERLIN

cornice architettonica dell’aeroporto di Berlino, il Tempelhof. L’esposizione centrale

Flughafen Berlin Tempelhof

Platz der Luftbrücke, 5 10178 Berlin (DE)

mette in mostra opere pioneristiche e avanguardiste di oltre cinquecento designer professionisti, marchi e nuovi talenti. Focalizzandosi sul design come un sistema circolare completo, l’esposizione centrale è accompagnata da un ampio programma di esibizioni ed eventi satellite come i Designer Talks, Lectures, Open Design e un Material Workshop, un Award Show e

office@dmy-berlin.com dmy-berlin.com

numerosi eventi di networking.

Abbazia di Praglia, Padova

44 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


EVENTI & WORKSHOP DAL MONDO La sesta conferenza internazionale sulle tecnologie dell’Internet del futuro si svolgerà dal 13 al 15 giugno 2011 in Corea del Sud. L’obiettivo dell’evento è promuovere la collaborazione internazionale nel campo della ricerca sull’Internet del futuro, trattando argomenti quali l’architettura Internet di tipo “clean slate” (tabula rasa), i nuovi protocolli di rete e i relativi testbed di rete programmabili su scala globale. “Internet del futuro” è un concetto generale usato per indicare le attività di ricerca che in tutto il mondo si occupano dello sviluppo dell’Internet originale. Gli approcci dei ricercatori spaziano da modifiche evolutive graduali e di modesta entità a riprogettazioni complete (“clean slate”) e principi di architettura, in cui le tecnologie applicate non saranno limitate da paradigmi o standard esistenti come il networking

13-15 GIUGNO 2011

VI CONFERENZA INTERNAZIONALE SULLE TECNOLOGIE DELL’INTERNET DEL FUTURO KyoYuk MunHwa Hoekwan Hotel 202 Yangjae 2-dong, Seocho-gu 137-704 Seoul (ROK) acmhelp@acm.org http://fif.kr/cfi/2011/

client-server, il quale potrà ad esempio trasformarsi in una serie di strutture paritarie cooperative. Gli aspetti non tecnici dell’Internet del futuro riguardano una molteplicità di campi, tra cui l’economia, le aziende e l’ambiente. Gli studi sull’Internet del futuro sono generalmente di lungo periodo, poiché necessitano di molti anni prima di fornire risultati significativi o condurre a un’applicazione pratica.

La mondiale mostra d’arte internazione per opere moderne e contemporanee, Art Basel, ospita quasi treceto gallerie di punta provenienti dal

15-19 GIUGNO 2011

ART 42 BASEL

Nord America, America Latina, Europa, Asia ed Africa. Più di duemilaecinquecento artisti, dai maestri più importanti dell’arte moderna alle stelle emergenti dell’ultima generazione sono rappresentate nelle sezioni multiple della mostra. La mostra include dipinti, sculture, disegni, installazioni, fotografie, video della più alta qualità artistica.

Messe Basel

Messeplatz 4005 Basilea (CH) info@artbasel.com www.artbasel.com

S2B MAGAZINE | GIUGNO 2011 | 45


ANNO 01 | NUMERO 00 | SPECIAL EDITION

START 2 BUSINESS MAGAZINE info@s2bmagazine.com • www.s2bmagazine.com

DIREZIONE GENERALE Vincenzo Caci director@s2bmagazine.com T. +41 (0) 91 913 90 30

CAPO REDATTORE Elena Bulgheroni editor@s2bmagazine.com T. +41 (0) 91 913 90 31

ADVERTISING Francesca Sandrini e Giada Camerino advertising@s2bmagazine.com T. +41 (0) 91 913 90 32 • T. +39 02 92 166 644

DIREZIONE CREATIVA Alessandro Lombardi a.lombardi@fabledesign.it T. +39 02 92 34 89 45

DISTRIBUZIONE Alessandro Marini distribution@s2bmagazine.com T. +39 02 92 166 644

EDITORE Swiss Business Group AG info@swissbg.ch • www.swissbg.ch T. +41 (0) 91 913 90 30 • F. +41 (0) 91 913 90 39

PROGETTO GRAFICO Fable Design Snc info@fabledesign.it • www.fabledesign.it T. +39 02 92 34 89 45 • F. +39 02 92 14 32 05

STAMPA AD OPERA DI Ever Print Srl

T. +39 02 92 15 09 52

ABBONAMENTO Per informazioni sull’abbonamento a Start 2 Business Magazine distribuito da Swiss Business Group AG scrivere a: info@s2bmagazine.com • www.S2bmagazine.com

46 | GIUGNO 2011 | S2B MAGAZINE


LA FORMULA DEL SUCCESSO


SWISS BUSINESS GROUP... MAKE YOUR PURPOSE REAL! “Make your purpose real”: è questa la filosofia che Swiss Business Group (SBG) applica alla realizzazione dei progetti di internazionalizzazione per le PMI da oltre quindici anni avvalendosi della piattaforma svizzera come punto di inizio. Swiss Business Group, attraverso i suoi servizi e gli strumenti che mette a disposizione, favorisce tutte le imprese e gli imprenditori nell’avvio e nel consolidamento del proprio business, al fine di aiutarli nel raggiungimento dei propri obiettivi di internazionalizzazione. info@swissbg.ch - www.swissbg.ch


00 Speciale Giugno