Page 1


8

Primo Piano

18 GENNAIO 2010

Aviomar: la sfida del 2010 Dopo un anno difficile il t.o.punta su pricing e politiche commerciali Consolidamento delle proprie scelte, unito ad una costante attenzione alle evoluzioni del mercato. Si può riassumere così la strategia del 2010 per Aviomar. “Al momento i riscontri sull'andamento del mercato sono alquanto discordanti - spiega Luca Adami, direttore commerciale e marketing di Aviomar -.Siamo consci, grazie ai rapporti con le nostre agenzie partner, che, malgrado il buon andamento di Natale e Capodanno, il comparto viaggi sia tuttora in forte frizione”. Ma Adami non si perde d’animo e aggiunge: “C'è disoccupazione crescente, triplicarsi di cassa integrazione e un costante ribasso degli indici nazionali di produzione. Questi fattori, da un lato certamente ci preoccupano - afferma -, ma, dall'altro, ci forniscono gli stimoli per ottimizzare le politiche commerciali e di pricing, affinché si

LE CIFRE Le difficoltà dello scorso anno sono state causate sia dall’abbassamento del valore medio delle pratiche che dall’avanzata del last minute

Fatt. giu. ‘09/‘08 –18% Fatt. set. ‘09/‘08 –12% Fatt. dic. ‘09/‘08 –10% Malta ‘09/‘08

+58%

Wellness ‘09/‘08 +29% Luca Adami

conquistino nuove quote di mercato”. Ed ecco le priorità per il 2010,che vedrà,per l'appunto, il consolidamento dell'esistente programmazione, del prodotto Mare Italia, ma anche della Corsica,della Croazia e di Malta, oltre che del comparto benessere, su cui Aviomar continua a puntare fortemente. E anche se è ancora presto per parlare di altre novità, il 2010 non si preannuncia assolutamente come un anno statico: non si escludono, infatti, sinergie future.

Neve ‘09/‘08

+15%

Guardando, invece, alla distribuzione, il canale agenziale resta ancora l'unico interlocutore dell'operatore. “Aviomar è un brand che da oltre trent'anni concentra marketing, comunicazione e commerciale sul canale agenziale afferma Adami -. Puntare su un altro canale dall'oggi al domani sarebbe un disinvestimento. Inoltre, i nostri rapporti con network e agenzie sono sempre più forti e potremmo definirli reciprocamente costruttivi e propositivi”.

Tirando un bilancio del 2009, Aviomar parla di un'annata 'in salita'.“Ad aprile eravamo a meno 40 per cento, a maggio a meno 25 e al 31 dicembre a meno 10 per cento - precisa il direttore commerciale -. Seppur sconfortanti, dal punto di vista commerciale,da questo risultato,determinato dall'abbassamento del valore delle pratiche, delle chiusure di agenzie e dai fenomeni del sottodata, possiamo essere invece soddisfatti per aver raggiunto i budget prefissati e per aver aumentato le quote di mercato sulle nostre destinazioni”. Circa la stagione invernale, la terna su cui aveva puntato Aviomar si è rivelata vincente, con Malta in crescita stagionale del 58 per cento e il catalogo 'Benessere' in aumento annuale del 29 per cento.Al di sotto delle aspettative solo il prodotto 'Neve' che ha registrato un incremento stagionale del 15 per cento. Stefano Gianuario

Ruta 40 avanza sul tailor made Fine d'anno a pieno ritmo per Ruta 40. Il trend positivo, costante anche in gennaio, ha permesso al tour operator torinese,specializzato in Sud America, Antartide e Antille,di chiudere il 2009 in pareggio con l'anno precedente.“Le richieste maggiori - dichiara la titolare Paola Sburlati - sono per Argentina e Cile, che hanno registrato un incremento del 30 per cento circa. Stiamo assistendo a un cambiamento radicale del mercato: i clienti chiedono viaggi di lunga durata,progettati su misura,quasi a ridosso della partenza”. Negli ultimi mesi del 2009, infatti, sono state numerose le richieste arrivate al t.o.a sole tre settimane dalla partenza, indice I clienti di un totale cambiamento chiedono delle consuetudini, se si sempre di più considera che, normalviaggi di lunga mente, un preventivo per un viaggio intercontinendurata tale ad alto budget era rie progettati chiesto con almeno quatsu misura tro mesi di anticipo.“Non PAOLA SBURLATI credo – ha aggiunto SburTITOLARE RUTA 40 lati – che la crisi sia del tutto conclusa, anche se il mercato di nicchia e di alto livello al quale il nostro tour operator si rivolge ha subito in misura minore il periodo negativo”. Per Ruta 40, inoltre, è in crescita la domanda di turismo sostenibile.“Ultimamente – ha concluso la titolare – lavoriamo molto sull'ecoturismo; la nostra clientela si è dimostrata sensibile all'offerta anche a fronte SA. P. di un aumento del costo del viaggio”.

TtgItalia Gennaio 2010 Viaggi su misura  

Articolo Viaggi su misura uscito su TtgItalia / Press Ruta40

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you