Page 1

n.07 marzo 2011


RUDERE

p.2


San Precario aiutaci tu Al mare con il gusto di stare in città. Una coppia di non-giovani precari ci apre le porte della loro casa per le vacanze. Un appartamentino di 50 metri quadri e una terrazza di 2 tra i vicoli di una Genova che tutti vorremmo evitare Andrea, Cecilia e il loro neonato figlio hanno trovato un posto magico per trascorrere le vacanze in famiglia lontano da Torino, dove hanno un posto come professori precari. A convincerli dell’acquisto una scoperta magica. “Qui sembra di stare in periferia a Torino ma oltre quei palazzi laggiù c’è il porto container di Genova”, raccontano entusiasti. Ad affascinarli anche la presenza della ferrovia “che di notte ci culla con il suo sferragliare”, il posto auto nel cortile e la farmacia aperta tutta notte proprio sotto casa. Tutte le stanze hanno la finestra, anche il bagno che è stato finemente ristrutturato nel ‘78. I mobili sono stati recuperati in parte nel cortile condominiale e in parte dall’appartamento della vicina che è morta proprio durante i lavori di ristrutturazione.

TESTI. il Dire�ore - FOTO. Andrea Piccione

Dal balcone sul retro del condominio si può godere la vista di un altro condominio, un muretto di cinta, un’area cani e, oltre, una piccola spiaggia con mare annesso

RUDERE

p.3


In questa pagina Quando pochi oggetti arredano e completano una grande stanza. Ecco quello che ci sembra voler insegnare Lui in questo soggiorno. Sedie di design e armadio orientale con collezione di amuleti provenienti da tutto il mondo, piastrelle in cotto e pareti bianche come appena lavate. RUDERE

p.4


La boiserie che crea continuità nel living Ex abitazione di pescatori, camionisti e camalli, l’appartamento è funzionale e ben diviso come si addice ai due allegri professori. I mobili sono disposti secondo il teorema di Cauchy, mentre i pannolini del pargolo sfruttano il teorema di Bernoulli sulla dinamica dei fluidi. Criteri simili, dettati da praticità, hanno suggerito la scelta degli arredi su misura e dei materiali. “Scartato il parquet, a rischio in caso di maree, ho optato per il gres”, spiega il proprietario. Mentre un dogato in finto legno protegge i muri del soggiorno. “Altri avrebbero preferito materiali naturali come il legno o la pietra, io da buon genovese ho preferito la praticità del risparmio ed ho optato per la plastica”. Nel buen retiro non manca la tecnologia. Due televisori permettono alla coppia di vedere la tv in multitasking. Sopra I televisori disposti a torre su di un carrello vintage. A lato Gli allegri professori posano con il pargolo. Abiti d’annata per lui e per lei de “La casa del Vintage”. Pannolino Huggies unistar taglia 2 per l’infante. RUDERE

p.5


Nel bagno il leit motive è il mosaico che sembra una banale piastrella bianca tipo macelleria., di Piastrelle e Piastrelle.

La porta con il vetro satinato crea quel vedo/non vedo che richiama le atmosfere della belle epoque. I bavaglini del neonato danno delle note di colore alla purezza del bianco

RUDERE

p.6


Cheap & Chic la tavola imbandita è postindustriale con cibi e mobili di recupero.

Nella zona soggiorno, poltroncine vecchie, mobile in radica, vecchio, specchio antropomorfo e animali in porcellana, vecchi pure loro.

RUDERE

p.7


Rudere d i m a r z o r i n g r a z ia www.19dicembre2009.org/ valentina arduino (foto di copertina) 1e61.wordpress.com per le idee meravigliose in esso contenute

Sponsored by

fondazione viacuneocinquebis

Profile for andrea quarello

Rudere | marzo 2011  

Se per te Alvar Aalto è solo la prima voce dell'enciclopedia e Frank Lloyd Wright un assicuratore di Londra, e se, almeno una volta nella vi...

Rudere | marzo 2011  

Se per te Alvar Aalto è solo la prima voce dell'enciclopedia e Frank Lloyd Wright un assicuratore di Londra, e se, almeno una volta nella vi...

Profile for rudere
Advertisement