Page 1

n.10 giugno 2011


RUDERE

p.2


Album di famiglia Padre, madre e un figlio quasi quarantenne a carico. La famiglia odiata dal ministro Brune�a insomma. La gerarchia è matriarcale. La femmina capobranco accudisce il figlio, lo lava, lo stira e lo nutre. Il marito esce al ma�ino in cerca di cibo all’Ipercoop e tiene in ordine il territorio/casa. Lo stile della casa è variegato, un ampio soggiorno dotato di ingresso ed angolo co�ura funge da focolare. Qui si prendono le decisioni importanti: quanti e�i di prosciu�o comprare, quali libri ordinare al Club degli Editori, stirare o meno le mutande del pargolo. Il nonno della mater familia era falegname e i mobili di inizio secolo fanno ancora bella mostra di se in questo luogo che Rudere vi presenta in esclusiva. TESTI. il Dire�ore - FOTO. Il Dire�ore + Irene Opezzo

A SINISTRA Il capo famiglia si fa fotografare sulla sua sedia preferita: un fin de siecle originale. A terra un pavimento in graniglia carsica come si trova solo nelle case della borghesia provinciale di alcune zone pianeggianti del nord ovest. A DESTRA La famiglia riunita nella zona pranzo. Alle spalle il mobile del nonno della domina. Da notare che il pargolo e il marito vengono sempre ritratti dietro di lei.

RUDERE

p.3


RUDERE

p.4


Il soggiorno è organizzato con un’area lounge, che si vede qui a sinistra, dove la tecnologia passata, presente e passata allieta le serate della famiglia. A volte quando l’inverno è molto rigido e manca la corrente la famiglia si raduna e guarda i ritra�i di famiglia, oppure commenta come è cambiato il mondo rispe�o alla vecchia cartina del trisavolo.

I vecchi mobili accudiscono e conservano i generi alimentari che nutrono e rallegrano. Il figlio appena laureato in “Scienze dell’Educazione Politica dei Paesi in via di sviluppo”, e in cerca di un posto fisso in Comune, ci dice che la madre cucina molto bene e che lui un giorno vuole trovarsi una sposa proprio come lei.

RUDERE

p.5


SOPRA “Ho lavorato una vita e ora mi riposo”. La Domina dorme dalle 10 alle 12 ore al giorno in un comodo letto di Aiazzone motorizzato che schiacci un bottone e la testiera si alza. Un altro bottone e la sua parte si inclina sul lato destro in modo da aiutarla a scendere. “Una volta ho premuto troppo e sono rotolata contro la porta”.

RUDERE

p.6

A LATO Il bagno super accessoriato è dotato di ogni comfort: lavandino, lavello, lavabo, piatto doccia, vaso, bidet, armadio, armadietto, armadietto sottolavello, cesto della biancheria, lavatrice, porta rotolo, una collezione di tappetini di plastica, una stufetta e svariati appendini.


SOPRA “L’anno scorso abbiamo avuto un’invasione di blatte. Poi sono arrivati i piccioni. Poi gli esattori di Equitalia, i Testimoni di Geova, quelli che ti vogliono far cambiare il contratto della luce, quelli del folletto, quelli della Vodafone e il prete a benedire la casa. Non se ne può più. Io chiedo solo di stare tranquillo con mamma e papà a vedere la tele. Così difendo la mia casa dagli aggressori”

RUDERE

p.7


Rudere d i g i u g n o r i n g r a z ia

la famiglia Quarello

fotografie del gruppo famigliare Irene Opezzo

1e61.wordpress.com per le idee meravigliose in esso contenute

Sponsored by

fondazione viacuneocinquebis

Rudere | giugno 2011  

Se per te Alvar Aalto è solo la prima voce dell'enciclopedia e Frank Lloyd Wright un assicuratore di Londra, e se, almeno una volta nella vi...