Issuu on Google+

MANUALE D‟USO PIASTRE AD INDUZIONE


INDICE GENERALE

INDICE GENERALE

pag. 1

AVVERTENZE

pag. 2-3

INSTALLAZIONE

pag. 4

PULIZIA E MANUTENZIONE

pag. 5

PANNELLO DI CONTROLLO

pag. 6-7

CARATTERISTICHE TECNICHE

pag. 8-9

1


AVVERTENZE 1*

2*

3*

4* 5*

6*

7*

8* 9*

10*

Questo piano ad induzione è conforme a tutte le leggi relative a sicurezza e compatibilità elettromagnetica (vedi certificato di conformità) ciò nonostante i portatori di PACEMAKER devono mantenersi lontani almeno 30 - 40 cm da questo elettrodomestico. Questo piano ad induzione è destinato esclusivamente al riscaldamento dei piatti di nostra produzione pertanto non sono consentiti altri usi diversi. Il costruttore declina ogni responsabilità per usi non appropriati o diversi da quelli indicati. L„utilizzo di questo piano ad induzione non è previsto da parte di bambini o persone con ridotte capacità fisiche, sensoriali o mentali o con esperienza e conoscenza inadeguate, se non previa supervisione o istruzione iniziale sull‟utilizzo dell‟apparecchio da parte di chi è responsabile della loro sicurezza. I piatti riscaldati raggiungono alte temperature. Non far toccare quest‟ultimi da bambini per evitare scottature. L'apparecchio non è impermeabile, non deve essere immerso nell'acqua e non va tenuto in ambienti molto umidi. Evitare inoltre di lasciarlo esposto al sole o a temperature superiori a 55°C. Nel caso in cui il piano in vetro si danneggiasse (crepe o rotture), evitare di utilizzare l‟apparecchio o la piastra danneggiata e chiamare il servizio di assistenza tecnica per l‟eventuale sostituzione. Queste piastre sono dotate di protettore termico per prevenire il rischio che i circuiti elettronici interni vengano danneggiati da una temperatura troppo elevata, pertanto se la temperatura dei circuiti dovesse salire oltre il livello di sicurezza il protettore termico entrerà in funzione spegnendo automaticamente il piano. Non riporre sui piani ad induzione parti metalliche come forchette, coltelli, coperchi etc. perché potrebbero scaldarsi. Non riposizionare mai e per nessuna ragione sul piano ad induzione il piatto precedentemente scaldato (ancora caldo) per una seconda volta in quanto si porterebbe la temperatura attorno i 300 gradi con conseguente rottura dello stesso. (accumulo termico) Non porre sui piani ad induzione piatti appena tolti dalla lavastoviglie in quanto, appena tolti, spesso hanno una temperatura superiore ai 60 gradi che va ad aggiungersi a quella che otteniamo dal ciclo di riscaldamento tramite induzione, aumentando notevolmente la temperatura, aspettare dunque che il piatto sia freddo.

2


11* 12*

Dopo lâ€&#x;uso spegnere la piastra tramite il tasto OFF e disconnettere lâ€&#x;alimentazione dalla rete. Questa piastra non deve essere alimentata tramite un timer esterno o un dispositivo di controllo remoto.

3


INSTALLAZIONE L‟installazione deve essere effettuata da personale professionalmente qualificato ed a conoscenza delle norme vigenti in materia d‟installazione e sicurezza. Il costruttore declina ogni responsabilità verso persone, animali o cose in caso di mancata osservanza delle direttive fornite nel presente capitolo. Assicurarsi che la tensione indicata sulla targhetta matricola posta sul retro dell‟apparecchio corrisponda a quella del luogo in cui verrà installato.

IVR3 - IVR4 - IRZ4 - IRZ6 Collegarsi alla rete di alimentazione, inserendo la spina trifase a 5 poli nella presa di corrente 380V/400V che deve essere a 5 poli (tre fasi+neutro+terra).

IVR1 - IVR2 - IRZ2 Collegarsi alla rete di alimentazione, inserendo la spina monofase a 3 poli nella presa di corrente 230V che deve essere a 3 poli (fase+neutro+terra).

L'apparecchio essendo ad installazione fissa, necessita del collegamento ad un quadro di derivazione con adeguata protezione magnetotermica (3PH+N 16 A per per prese trifase 400V, PH+N 16 A per prese monofase 230V con potere di interruzione almeno 6kA) e adeguata protezione differenziale (che può quest'ultima essere data dall' impianto principale). A collegamento effettuato la piastra si accenderà autonomamente e sarà pronta per l‟uso. Il successivo spegnimento ed eventuale riaccensione potranno essere garantiti dal tasto ON/OFF. Non coprire le bocche di aspirazione o la griglia di uscita dell‟aria poste nei fianchi e nel retro dei piani ad induzione, installando le piastre a ridosso di pareti o altro. 4


PULIZIA E MANUTENZIONE

Si consiglia di effettuare la pulizia del piano alla fine di ogni giornata di utilizzo per evitare di danneggiare la superficie di vetro del piano in caso di incrostazioni, residui di cibo o altro materiale. Prima di procedere alle operazioni di pulizia, assicurarsi che la presa di corrente sia disinserita dalla rete elettrica. Non usare pulitrici a getto di vapore. Evitare lâ€&#x;uso di spugne con superfici abrasive e/o pagliette metalliche, poichĂŠ con il tempo potrebbe rovinare sia la superficie verniciata che quella in vetro.

IMPORTANTE: Utilizzare carta assorbente da cucina o un panno morbido non abrasivo e prodotti specifici per la pulizia del piano in vetro. Zucchero o alimenti ad alto contenuto zuccherino danneggiano il piano cottura e la verniciatura delle struttura metallica, vanno quindi rimossi immediatamente. Sale, zucchero e sabbia potrebbero graffiare la superficie del vetro.

5


PANNELLO DI CONTROLLO

FUNZIONE DEI TASTI OTTICI 1 - Tasto selezionatore dei watt di assorbimento e per attivare o disattivare la funzione MAINTAIN (mantenimento). Per disattivare o riattivare la funzione maintain tenere premuto il tasto “1” per 4 secondi. Con maintain attivo il led della potenza in uso lampeggia, mentre con maintain disattivato il led della potenza in uso resta fissa. 2 - Led Indicatore potenza in uso (watt assorbiti) 3 - Tasto scelta programma numerazione decrescente 4 - Tasto scelta programma numerazione crescente 5 - Numero programma selezionato 6 - Tasto accensione apparecchio da tenere premuto per 5 secondi sia per l‟accensione che per lo spegnimento. Tenere premuto questo tasto per 3 secondi per bloccare o sbloccare i tasti ottici di selezione.

6


SEGNALAZIONE DEI LED LED

ACCESO

SPENTO

LAMPEGGIANTE

2

NO MAINTAIN

OFF

MAINTAIN attivo

7

In riscaldamento

OFF

Stand-by /Piatto pronto

Tastiera sbloccata

Tastiera bloccata

8

MAINTAIN (mantenimento) cos‟è: E‟ una impostazione che permette di mantenere il piatto sempre alla temperatura desiderata se lo si lascia riposto sul piano riscaldante per più tempo rispetto a quello impostato inizialmente. esempio: Se il piatto, dopo il termine del tempo impostato di riscaldamento dovesse rimanere per qualsiasi motivo sopra il piano, automaticamente si attiverà la funzione MAINTAIN che alterna 30 secondi di pausa a 5 secondi di riscaldamento permettendo di mantenere inalterata la temperatura inizialmente impostata. La funzione MAINTAIN si disattiva automaticamente dopo 8 minuti di funzionamento sul singolo piatto.

7


CARATTERISTICHE TECNICHE

MODELLO APPARECCHIO ALIMENTAZIONE APPARECCHIO ASSORBIMENTO MASSIMO

IVR3 - IVR4 - IRZ4 - IRZ6 380/400 V 50 Hz IVR3: 4200W - IVR4: 5600W IRZ4: 5600W - IRZ6: 8400W

MODELLO APPARECCHIO ALIMENTAZIONE APPARECCHIO ASSORBIMENTO MASSIMO

IVR1 - IVR2 - IRZ2 230 V 50 Hz IVR1: 1400W - IVR2: 2800W IRZ2: 2800W

GRADO DI PROTEZIONE

IP 21

DIMENSIONE E PESO

IVR1 IVR2 IVR3 IVR4 IRZ2 IRZ4 IRZ6

L 44 H 7 P 46 cm L 44 H 39 P 46 cm L 44 H 60 P 46 cm L 44 H 72 P 46 cm L 83 H 7 P 46 cm L 83 H 39 P 46 cm L 83 H 60 P 46 cm

8

- peso 6 kg ca - peso 15 kg ca - peso 24 kg ca - peso 33 kg ca - peso 12 kg ca - peso 27 kg ca - peso 40 kg ca


INFORMAZIONI PER IL FINE VITA DELL’APPARATO ai sensi dell'art.13 del Decreto legislativo 25 Luglio 2005, n151 " attuazione delle direttive 2002/795/CE, 2002/96/ce e 2003/108/CE relative alla riduzione dell'uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche, nonché allo smaltimento dei rifiuti" Il simbolo posto sull‟apparecchiatura indica che il prodotto alla fine della propria vita utile deve essere raccolto separatamente dagli altri rifiuti. L‟utente che vorrà disfarsi della presente apparecchiatura dovrà quindi contattare il produttore o un suo rappresentante per consentire la raccolta differenziata dell‟apparecchiatura giunta a fine vita L‟adeguata raccolta differenziata per l‟avvio successivo dell‟apparecchiatura dismessa al riciclaggio, al trattamento e allo smaltimento ambientale compatibile, contribuisce ad evitare possibili effetti negativi sull‟ambiente e sulla salute e favorisce il reimpiego o riciclo dei materiali di cui è composta l‟apparecchiatura. Lo smaltimento abusivo del prodotto da parte del detentore comporta delle sanzioni amministrative previste dalla normativa vigente.

9


RHP È UNA PROPOSTA DI BY CARFEA ITALIA

CARFEA ITALIA SRL Via Pitagora 11/D 35030 Rubano (PD) – Italy

Tel.

848 800 311 (tariffa urbana) Fax

+39 049 8973733

Email info.rhp@carfea.it

10


Libretto istruzioni Royal Hot Plate