Issuu on Google+

Calcio Polesine News - Progetto ideato e ralizzato da Digital Ink srl - via Giovanni Miani, 62 - 45100 Rovigo

supplemento a RovigoOggi.it Aut. Trib. Rovigo n° 06/08 Reg. Stampa del 07/08/2008 - direttore responsabile Irene Lissandrin

n.7 - 7 marzo 2013

CALCIO Polesine

News

Il bomber

del calcio polesano

Profeta in patria Mattia Lissandrin con il suo Boara Pisani vuole la Promozione, quel traguardo fallito d’un soffio la scorsa stagione nello spareggio contro l’Altpolesine


Pag. 2

Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

AMARCORD

Da Rovigo alla Serie A e B Anche l’ex biancazzurro Salviato è titolare nel Livorno in Serie B

Per Doukara anche l’emozione della prima figurina Panini

Daniele Simeoni ex direttore generale del Rovigo Calcio in C2

R

ovigo può andar fiera di aver lanciato nel grande calcio dei ragazzi che ora si trovano in Serie A ed in Serie B. Doukara con il Catania è sceso in campo anche contro il Napoli e la Fiorentina e sogna l’Europa, Dossena ad Empoli ha pure parato un rigore al Padova, Salviato è titolare con il Livorno lanciato al salto nella massima categoria e Cocco fra Albinoleffe e Verona ha dimostrato le proprie attitudini al gol. L’ex direttore generale del Rovigo Calcio ai tempi della Serie C Daniele Simeoni parla di questi giocatori e non solo… “A Rovigo sono passati tanti buoni giocatori, dopo dipende dalla qualità degli atleti e dalla mentalità. Qualità però ne avevano anche altri ma non hanno avuto la fortuna dei vari Doukara, Salviato, Dossena e Cocco. Sono logicamente contento, significa che ho fatto un buon lavoro in condizioni abbastanza complicante”. Da chi sinceramente si aspettava l’exploit? “Sicuramente Doukara per me aveva poten-

zialità strepitose. Anche Salviato lo vedevo di grande prospettiva ma anche altri potevano fare la carriera che stanno facendo loro. Le circostanze e il carattere li hanno portati lì ma ho avuto tanti giocatori con qualità a Rovigo che potevano fare la stessa strada”. Simeoni aggiunge: “Siamo stati degli antesignani, nessuno faceva il lavoro con i giovani che facevamo noi, abbiamo avuto difficoltà prima di altri e per questo lavoravamo con grandi ristrettezze”. Ora a Rovigo la squadra è in Eccellenza, al terzo tecnico, Beppe Brescia. “Beppe è una persona che stimo ed è un grandissimo ragazzo, sono contento che sia il nuovo allenatore e penso possa far bene. Mi dispiace vedere la squadra in Eccellenza in zona play-out perché Rovigo doveva godersi tutte le cose in modo diverso, noi tutti siamo stati dentro in un discorso straordinario tempo fa”. Arrivano i ricordi… dalla mitica cavalcata in Serie C2 nel 2006 al derby vinto con la Spal e ai tre campionati fra i professionisti… “Rovigo la ricordo con grandissimo piacere, ci sono stato tanto e in tante vesti. Tappa fondamentale della mia vita che porto sempre dentro con affetto”. Simone Chiarion


Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

Pag. 3 Calcio Polesine News - Progetto ideato e ralizzato da Digital Ink srl - via Giovanni Miani, 62 - 45100 Rovigo

supplemento a RovigoOggi.it Aut. Trib. Rovigo n° 06/08 Reg. Stampa del 07/08/2008 - direttore responsabile Irene Lissandrin

4

n.7 - 7 marzo 2013

L’INTERVISTA Mattia Lissandrin

CALCIO Polesine

News SERIE D Il Delta è secondo a due punti

8

6

10

IL POSTER Daniele Galassi Badia Polesine

ECCELLENZA Adriese, in ripresa ma è ancora lunga

14

PROMOZIONE Polesane sull’ottovolante

16

Il bomber

del calcio polesano

Digital Ink è lieta di presentare ai lettori del proprio quotidiano RovigoOggi.it il supplemento interamente dedicato al calcio della provincia di Rovigo.

ECCELLENZA Rovigo Lpc zona pericolo

12

Profeta in patria Mattia Lissandrin con il suo Boara Pisani vuole la Promozione, quel traguardo fallito d’un soffio la scorsa stagione nello spareggio contro l’Altpolesine

PRIMA CAT. Loreo e Fiessese in vetta

18

SECONDA CAT. Il Vis sogna, le altre inseguono

Il format dell’e-Magazine, già sperimentato con successo con l’antesignano RugbyRovigoNews, è interamente sostenuto dagli inserzionisti pubblicitari a cui va il nostro più sincero ringraziamento per aver creduto nell’iniziativa capace di offrire in termini di visibilità un ritorno ben maggiore rispetto ad una versione stampata. Internet è la risposta alle richieste dei nostri lettori: un giornale ricco di contenuti di qualità, una visione a 360° sul mondo del calcio giocato in Polesine, immagini capaci di raccontare azioni, passione, gioie e delusioni, fruibile sempre e comunque, 24 ore al giorno e per sempre, sfogliabile e scaricabile per la lettura off-line. Buon divertimento info: redazione@rovigooggi.it

Vota il calciatore della settimana Da questa stagione RovigoOggi.it e Calcio Polesine News sono lieti di presentare uno speciale concorso che assegnerà al miglior calciatore del Polesine un premio speciale ed un riconoscimento da parte della redazione. A decidere l’esito saranno i nostri lettori che votando settimanalmente i cinque giocatori in nominations avranno la possibilità di far scalare la classifica all’atleta che meglio si è comportato in settimana. Non vince chi ha preso più voti nell’arco della stagione agonistica ma chi totalizza più punti. Le nominations sono a cura del giornalista Simone Chiarion. Leggi il regolamento completo e le votazioni della settimana.


Pag. 4

Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013 Bomber prodotto in casa, allievi e juniores nel Rovigo, poi nuovamente Boara Pisani prima dell’Eccellenza ad Este. Il suo nome è però legato all’ambiente dove vive, tranne una parentesi di tre stagioni al Lapecer in Promozione. Lo scorso anno l’amarezza della sconfitta nello spareggio per la vittoria del campionato di Prima Categoria

L’INTERVISTA

“Sogno la Promozione con il Boara Pisani”  

Mattia

Lissandrin “Mister Selleri se la merita, in due anni e mezzo con noi ha fatto grandi cose, ma… occhio al Loreo e alla Fiessese”.  

M

attia Lissandrin, il trentenne attaccante del Boara Pisani gioca in casa. Cresciuto proprio al di là dell’Adige con qualche infortunio di troppo che ne ha condizionato la carriera, ora la punta dal capello brizzolato è la bandiera del team guidato da Michele Selleri. Lissandrin ha parole di elogio per i suoi compagni, da Vigorelli a Casna, da Soffiato agli altri, ma si intuisce subito il feeling che vive con l’allenatore… Qualche recriminazione e rammarico, dai problemi con il ginocchio all’addio alla Promozione lo scorso anno solo dal dischetto dopo aver perso qualche punto di troppo in casa. Partendo però dagli albori la punta racconta dove e come ha iniziato a giocare a calcio. “Ho cominciato proprio a Boara Pisani, fino agli allievi, per poi passare agli allievi e juniores nazionali a Rovigo con Fiorenzato e Tessarin come allenatori. Durante la stagione con la juniores mi sono infortu-

nato al ginocchio e poi ho terminato la stessa annata a Boara Pisani in Seconda Categoria. L’anno successivo siamo arrivati secondi in campionato e siamo saliti in Prima vincendo gli spareggi. Un anno ricco di soddisfazioni: ho fatto trenta gol e avevo 19 anni”. Lissandrin resta al Boara Pisani anche nell’annata successiva. “Ho deciso di rimanere lì, ero anche il capitano da giovane. In quella stagione siamo arrivati a metà classifica con una salvezza tranquilla”. Il bomber di casa è però in rampa di lancio… “L’anno successivo sono andato ad Este in Eccellenza. Come compagno di squadra c’era anche Encio Gregnanin (attuale tecnico della Tagliolese). Ho avuto anche richieste da Sant’Agostino ma ho deciso di andare ad Este, in avanti c’era anche Michele Agostini che ammiravo già ai tempi di Rovigo. Alla prima giornata di campionato, ero anche titolare, mi sono infortunato al ginocchio e sono rientrato a febbraio”. Troppi mesi di assenza ma Lissandrin dà ugualmente il suo contributo. “Alla fine ho fatto un paio di gol in dieci presenze e siamo arrivati quinti. E’


Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

Pag. 5

Nel big match contro la Fiessese Mattia Lissandrin è tra i grandi protagonisti. Non segna ma il suo movimento libera i compagni. Di Boara Pisani gioca in casa una sorta di profeta in patria

stata un’esperienza bellissima, con noi si era allenato anche Felice Centofanti, ex Inter. C’erano giocatori forti, secondo me di più di quelli della categoria di oggi dell’Eccellenza”. Nel 2004/05 il ritorno a Boara Pisani. “Il mio cartellino era del Boara Pisani, dovevo andare in Promozione a Due Carrare ma le società non si sono accordate e son rimasto a Boara, sempre in Prima Categoria. Durante la stagione è arrivato Rodighiero in panchina, c’è stata qualche difficoltà ma alla fine ci

cando praticamente per tutto il girone di ritorno. Sono tornato in campo giusto per il play-out, salvandoci contro il Bottrighe”. In estate il cambio di casacca. “Nel 2007/08 sono passato al Lapecer, in Promozione con Rodighiero. E’ stato un anno fantastico, siamo stati 28 giornate primi in classifica perdendo poi la vetta con il Monselice. Nel girone di andata avevamo fatto 12 gol ma subiti solamente 3 (due su rigore). Nel ritorno ho giocato con Crepaldi in attacco. Abbiamo terminato al secondo posto

andato via, mi hanno convinto a ripartire da casa, ancora una volta a Boara Pisani. Non è stato un anno facile, ho ancora avuto difficoltà fisiche. E’ arrivato anche mister Selleri in panchina a metà stagione e con lui ho fatto bene, arrivando ad un punto dai play-off”. Selleri ha sfiorato l’impresa. L’anno scorso il Boara Pisani ha terminato il campionato al comando assieme all’Altopolesine ma l’hanno spuntata Baietta e compagni ai rigori nello spareggio di Lendinara… Dove cre-

Dal dischetto Lissandrin non ha fallito nello spareggio Promozione contro l’Altopolesine. Purtroppo però per il bomber rimane una delle delusioni più grandi Tre anni con la maglia del Lapecer e poi il ritorno a casa siamo salvati”. L’anno successivo è di tutt’altro impatto. “Siamo ripartiti con Rodighiero e siamo andati a fare i play-off, sconfitti dal Conselve con un pareggio perché loro erano messi meglio in classifica”. Il suo approdo al Lapecer poteva esser anticipato di una stagione. “L’anno successivo Rodighiero è andato a Ceregnano e Pavarin mi ha cercato per portarmi lì ma il Boara Pisani mi ha trattenuto e con Marini allenatore non è andata benissimo. Dopo poche partite è arrivato Crescenzio in panchina, poi dimesso ed è ritornato Zanaga. A dicembre mi sono infortunato, non gio-

perdendo la prima partita dei play-off 1-0 con il Porto Viro”. C’è ancora granata nel futuro di Lissandrin. “L’anno dopo sono rimasto a Ceregnano, giocando fino a dicembre, poi mi sono ancora fatto male. In quella stagione come attaccante è arrivato anche Marzola. Ci siamo salvati alla penultima giornata di campionato anche se le ambizioni erano diverse”. Nella stagione successiva emergono altre difficoltà. “Sono rientrato a dicembre del 2009, con Meneghini in panchina. Annata difficile, nel frattempo Dario Raimondi era tornato a Boara Pisani. A malincuore nell’estate seguente sono

sce il rammarico per non aver vinto il torneo da soli e non in compagnia? “Secondo me abbiamo perso punti che potevano farci vincere il campionato in casa, contro la Legnarese, dove abbiamo pareggiato una gara che avevamo dominato. L’Altopolesine lo scorso anno era una gran squadra con grandi attaccanti come Agostini, Baietta e Viaro però noi siamo stati all’altezza. Nelle partite contro di loro non abbiamo perso se non ai rigori nello spareggio”. Dopo avete affrontato i play-off ma ormai… “Eravamo scarichi per i play-off. La delusione era forte e siamo arrivati a giocare la partita chiave con l’Alto-

polesine con qualche giocatore non in condizione come Nicoletto e Drandi. Il Conselve andava a mille e faceva anche caldo e lì abbiamo perso 2-0, così ci hanno eliminato”. Guardando la carriera di Lissandrin c’è da considerare i bruschi stop per infortunio che l’hanno condizionata. “Il rammarico, magari anche quando ero un giovane a Rovigo, è proprio quello dell’infortunio…così come anche in altre annate. Purtroppo il ginocchio destro è stato sempre la mia croce”. Ambizioni da trentenne? “Forse potevo disputare campionati di categoria superiore, spero di arrivarci con il Boara Pisani soprattutto per l’allenatore Michele Selleri che se lo merita. Ha fatto tanti punti in panchina… In due anni e mezzo ha una media da primissimi posti e lo dimostra”. Un torneo duro, combattuto. “La squadra favorita del campionato rimane il Loreo, i giocatori che ha non li hanno altri, una rosa incredibile per la Prima Categoria. Noi abbiamo una buona realtà e siamo sicuri di giocarcela se ci arriva un po’ di fortuna, ci mancherebbe una prima punta di peso. La nostra panchina è formata tutta da ragazzi molto giovani”. Per il primo posto c’è anche la Fiessese di Marzanati. “A Fiesso a mio avviso hanno un gran gruppo, la squadra gioca a memoria e fanno della grinta e della corsa l’arma vincente. I giocatori danno tutto, lo spirito è la loro forza. E’ una sorpresa, ma fino ad un certo punto”. Vedremo Lissandrin giocare ancora a lungo come il compagno di squadra Vigorelli? “Visto gli infortuni non credo di giocare fino a quarantanni ma giocare a calcio è una passione incredibile che ho fin da bambino, mi auguro di provare ad andare in Promozione con il Boara Pisani”. Simone Chiarion


Pag. 6

Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

Una Coppa di Champagne?

Q

ualche punto perso di troppo in casa costa il primato in campionato al Delta Porto Tolle che, anche nell’ultimo turno, ha pareggiato in casa 0-0 contro il Giorgione. La formazione di Fabrizio Zuccarin è al secondo posto del torneo, nel girone C della Serie D, assieme al Real Vicenza ed in mezzo ad un gruppone di pretendenti nutrito. Davanti continua a veleggiare la Sambonifacese, nonostante la sconfitta di Porto Tolle e il rallentamento interno contro il Tamai, i veronesi tengono due punti di mar-

gine su Marangon e compagni e sul Real. Ma se il Delta in campionato non travolge ma comunque è lì fra le primissime, in Coppa Italia si esalta. Fra tutte le contendenti i bassopolesani si trovano con la finale ipotecata. Infatti all’andata, a Castelfranco Emilia, hanno vinto con un bell’1-3 con tre gol firmati Gherardi. Il ritorno, previsto per il 20 marzo al Comunale, dovrebbe essere una formalità. I deltini si troveranno così in finale contro, probabilmente, la Turris che, in casa, ha superato 4-2 l’Arezzo nell’altra semifinale di andata. Simone Chiarion

LA PROSPETTIVA

Nicola Stocco: “Siamo lì con le altre”

SERIE D 9 gior rit 3/03/2013 Delta Porto Tolle-Giorgione Kras-Clodiense Legnago-Real Vicenza Montebelluna-Vecomp Pordenone-Sanvitese San Donà-U.Quinto San Paolo Pd-Cerea Sacilese-Este Trissino-Belluno

0-0 1-0 0-2 0-2 0-0 1-0 0-1 3-1 2-2

PROSSIMO TURNO 10 gior. rit 10/03/2013 Clodiense-Delta Porto Tolle Real Vicenza-Montebelluna Sanvitese-Legnago Este-Kras Belluno-Pordenone Vecomp-Sacilese Giorgione-Sambonifacese U.Quinto-San Paolo Pd Tamai-San Donà SERIE D Classifica C’è rammarico a Porto Tolle dopo lo scialbo pari a reti bianche in casa contro il Giorgione. Con tre punti, assieme alla vittoria, sarebbe arrivata anche la vetta ma il pari tiene a distanza di due punti la rivale Sambo e fa arrivare al secondo posto anche il Real Vicenza. Il difensore Nicola Stocco però non dispera: “Contro il Giorgione abbiamo perso un’occasione, ci abbiamo provato, abbiamo avuto le nostre opportunità ma non siamo riusciti a segnare. Siamo comunque lì, l’importante è rimanere agganciati alle altre”. Il Delta può pagare gli sforzi di Coppa Italia in campionato? “Non mi sembra. Anche nell’ultima partita abbiamo corso e c’eravamo, peccato solo che non abbiamo concretizzato… e per poco il Giorgione non ci beffava”.

Sambonifacese 55 Real Vicenza 53 Delta 53 Vecomp 52 Pordenone 52 Clodiense 47 San Donà 46 Sacilese 43 Legnago 40 Trissino 40

Tamai Belluno Montebelluna Este San Paolo Pd Giorgione Cerea Sanvitese Kras U.Quinto

39 39 36 34 33 30 25 18 17 13

Luka Spetic

SERIE D Il Delta è ancora in corsa su tutti i fronti ma deve recriminare sui troppi pareggi che non gli hanno permesso di agguantare la vetta. Rimangono ancora parecchie partite da disputare, ma ora sbagliare non si può più altrimenti sarebbe un’altra stagione da secondi della classe


Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

Pag. 7

A lato Manuel Conti Nel tondo Fabrizio Zuccarin Gherardi 7

I voti del Delta Porto Tolle

Marangon 6.5

ALBERTINI 6 PETTARIN 6

tricoli 6

POLITTI 6

Conti 6,5 SPETIC 6 stocco 6,5 Dall’Ara 6

DelBino 6,5

A Castelfranco Emilia il Delta Porto Tolle ha vinto 1-3 con tre gol firmati Gherardi. Il ritorno, previsto per il 20 marzo al Comunale, dovrebbe essere una formalità.

Derby rovente a Chioggia!

G

ara clou della prossima giornata di campionato è Clodiense-Delta Porto Tolle. Un “quasi” derby (vista la distanza chilometrica anche se in due provincie diverse) che si prospetta rovente. A Chioggia la squadra di casa deve assolutamente riscattare il triste risultato contro il Kras, un’imprevista sconfitta, ma il team di Zuccarin non può lasciare sul campo altri punti e perdere terreno nei confronti di Sambonifacese, Real e le altre… Proprio la Sambo andrà a giocare a Castelfranco Veneto con la speranza che il Giorgione riesca ad imbrigliare anche la capolista dopo aver strappato un punto al Delta. Il neopromosso Real Vicenza, l’altra seconda del girone, attende in casa il Montebelluna. Le altre contendenti al titolo, Pordenone e Vecomp, giocheranno rispettivamente a Belluno e a Verona contro la Sacilese di Carmine Parlato.  


Pag. 8

Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

ECCELLENZA Una serie impressionate di sconfitte è costata la panchina a Carravieri, ma la prima di Beppe Brescia non ha prodotto l’effetto desiderato

Che delusione! Luca Milan accoglie Beppe Brescia nello spogliatoio biancazzurro al suo arrivo a Rovigo

Giuriola è tra i più positivi, Vecchiatini non rende come dovrebbe

MARZOLA 5.5 GHIROTTI 6.5

I voti del Rovigo Lpc

GIURIOLA 6.5 ALOZIE 5

ALBINI 6 MACCHIA 5,5 CASTELLAN 5,5

VANDINI 5 MORETTO 5

Vecchiattini 5

MILAN 6.5

Parecchie le insufficenze in questo mese il Rovigo Lpc deve reagire per non rischiare troppo

I

I Rovigo Lpc non esce dalla crisi, anzi… Nel 2013 ha imboccato una pessima strada, solo una vittoria (in casa con l’altrettanto deludente Sarego) e una serie di sconfitte che sono costate la panchina a Lino Carravieri e la posizione in classifica alla squadra, ora scivolata addirittura in zona play-out, con un solo punto di vantaggio sui cugini dell’Adriese che, dopo il “ridisegno” dei calendari affronteranno solamente nell’ultima giornata. La parabola discendente dei biancazzurri ha toccato l’apice a Marostica ed in casa contro il Castelnuovo quando Ghirotti e compagni erano in vantaggio ma, nel giro di pochi minuti, nella ripresa, sono andati sotto subendo troppe reti. La fase difensiva non sembra più quella di prima di Natale e Milan non può sempre far miracoli. Dopo l’esonero di Carravieri la squa-

dra è stata affidata all’ex centrocampista della Spal e del Foggia Beppe Brescia, compagno di squadra del dirigente Luca Reale nell’Over 35 del Rovigo Calcio. La prima di Brescia è andata a vuoto: 1-0 per il Santa Lucia Golosine. C’è da lavorare molto, le qualità ci sono ma i risultati stentano. Urge un’inversione di marcia rapida. La squadra della città capoluogo di provincia rischia di retrocedere in Promozione! Simone Chiarion   IL DIRIGENTE

Derby salvezza? Luca Reale: “Speriamo di giocare con l’Adriese una partita senza patemi”

L’ex tecnico biancazzurro Lino Carravieri con il dirigente Luca Reale Dopo aver assaporato la possibilità di veleggiare nei play-off il Rovigo Lpc, dopo questo travagliato 2013, si ritrova nella zona play-out, proprio come i cugini dell’Adriese. Il dirigente Luca Reale parla apertamente dopo l’ultima sconfitta con il Santa Lucia Golosine: “Speriamo di arrivare all’ultima giornata, contro l’Adriese nel derby, e giocare una partita senza patemi d’animo per entrambe. Dispiace vedere le due formazioni polesane in questa posizione di classifica. E’ un danno per la provincia”. Ma il Rovigo Lpc dopo la cura Brescia come esce dall’ultima partita? “Beh, la sfida contro il Santa Lucia è stata decisa da un episodio. L’arbitro ha dato loro un gol in fuorigioco, anche noi abbiamo avuto le nostre occasioni ma non le abbiamo sfruttate. Il Rovigo Lpc è comunque vivo”.  


Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

Paolo Macchia

ECCELLENZA 7 gior. rit 3/03/13 Thermal-Abano Caldiero-Marosticense Villafranca Vr-Sarego Boca-Montecchio Marano-Pozzonovo Santa Lucia-Rovigo Lpc Castelnuovo-Somma Adriese-Vigasio

IL CASO E LA SCELTA TECNICA

Panchina di lusso, ma senza risultati

Guccione, Sabatini e Cavallari, troppa grazie per una formazione di Eccellenza, ma il tecnico Lino Carravieri in un solo match li ha fatti partire dalla panchina. Se per l’ultimo poteva essere un discorso fisico perchè reduce da un infortunio, forse sui primi due si può discutere, anche se, contro il Castelnuovo Sandrà chi ha giocato davanti ha fatto bene.

1-0 0-0 3-0 1-0 3-2 1-0 4-1 1-0

PROSSIMO TURNO 8 gior. rit 10/03/13 Pozzonovo-Adriese Vigasio-Boca Rovigo Lpc-Caldiero Marosticense-Castelnuovo Somma-Marano Sarego-Santa Lucia Montecchio-Thermal Abano-Villafranca Vr ECCELLENZA Classifica Marano 50 Vigasio 42 Thermal 38 Castelnuovo 34 Villafranca Vr 34 Marosticense 32 Santa Lucia 31 Abano 29

Montecchio Pozzonovo Sarego Rovigo Lpc Adriese Caldiero Boca Somma

OVER 35

Calato il poker

A Tamara i “vecchi” del Rovigo vincono con quattro gol. Tutte le reti nella ripresa. Partita dominata, mai in discussione. I campioni in carica vogliono riconfermarsi.

26 26 24 24 23 20 20 7

Alta tensione al Gabrielli, ci si gioca una stagione

Col Caldiero la partita della vita

S

Il Rovigo Lpc anche se in vantaggio contro il Castelnuovo Sandrà con gol di Ghirotti (foto) e Giuriola, è uscita dal Gabrielli con cocente 2-4

Pag. 9

econda partita di Beppe Brescia sulla panchina del Rovigo Lpc ed esordio casalingo per il nuovo tecnico dei biancazzurri che coincide con la partita della vita della squadra del presidente Luca Pavarin. Il Rovigo Lpc deve assolutamente tornare alla vittoria ospitando al Gabrielli il Caldiero, formazione lontana quattro punti, rivale in zona play-out. Un successo ridarebbe un margine di speranza di salvezza in più e concreto alla formazione di casa. In caso di pareggio, o peggio ancora di  sconfitta, la situazione precipiterebbe ulteriormente. E’ il caso di dire che non è più tempo di scherzare e serve vedere grinta in ogni zona del campo. Brescia e i suoi ragazzi non daranno niente al caso. La città di Rovigo pochi anni fa era in Serie C e nessuno vuole vedere la squadra in Promozione, tanto meno nelle zone basse dell’Eccellenza.

Tamara (Fe) – Dopo il pari esterno contro il Dogato secondo della classifica arriva un’altra bella partita per i biancazzurri di Luca Reale. Una gara tutta in discesa per l’Over 35 del Rovigo Calcio che non rischia nulla sul campo del Tamara e cala il poker nella ripresa. Dopo un primo tempo senza reti ma con molte emozioni e qualche occasione di troppo sprecata dalla capolista, nel secondo tempo si scatenano gli avanti biancazzurri. Il Rovigo passa al 2’ con un bel gol di Pedriali. Qualche minuto dopo è Cancellato a trovare l’intuizione giusta e a raddoppiare. Giammei, a metà frazione, cala il tris chiudendo di fatto i giochi, mentre Fortunati mette la ciliegina sulla torta trovando un eurogol per la quarta rete della serata. Un successo fondamentale che consente al Rovigo Over 35 di rimanere saldamente in testa alla classifica e di proseguire per trovare la terza vittoria consecutiva nel campionato alla terza presenza!   ROVIGO: Marini; Barbierato, Reale, Rossetti, Fortunati; Gregnanin, Passarella, Giammei; Pedriali, Cancellato, Nale.   Marcatori: 2’st Pedriali, 8’st Cancellato, 20’st Giammei, 32’st Fortunati


Pag. 10

Digitalink 2013

Daniele GALASSI La stella del Badia Galassi, autore di prestazioni maiuscole, aiuta il Badia Polesine a mantenere un posto d’alta classifica. Nella sfida interna contro il Bottrighe realizza addirittura una tripletta.

Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013


Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

Pag. 11


Pag. 12

Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

ECCELLENZA

Il portierone granata Ivan Carretta protagonista dell’ultima giornata di campionato con interventi prodigiosi che hanno permesso all’Adriese di portare a casa i tre punti

la grinta

Fabio Cazzadore promette scintille: “D’ora in poi, ogni domenica, sarà una battaglia”

L’Adriese ha ritrovato il sorriso con il successo sul Vigasio e l’ambiente crede nella salvezza, come dimostrano anche le parole dell’attaccante Fabio Cazzadore: “Nell’ultima sfida al Vigasio abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela con tutte le altre squadre. Ogni domenica, da adesso in avanti, sarà una battaglia per la salvezza”. Con voi, in zona play-out, c’è anche il Rovigo Lpc, avanti solamente di un punto. Sentite la rivalità? “Auguro tutto il meglio al Rovigo Lpc ma noi vogliamo salvarci senza fare i play-out”. Cazzadore esalta le qualità del compagno di squadra Carretta. “Ivan è un grande portiere, contro il Vigasio è stato sicuramente il migliore in campo”.

E’ ancora emergenza ma si intravede la via d’uscita

L’

Adriese è ancora in zona play-out ma… vede uno spiraglio. La squadra granata, passata un mese fa nelle mani di Stefano Santi, è reduce dalla vittoria importante in casa contro il Vigasio (secondo) per 1-0 con rete di Alessandro Nonnato su rigore.

Un successo che ha riportato sotto il team del presidente Luciano Scantamburlo, ad un solo punto dal Rovigo Lpc. Anche se le difficoltà e le emergenze, soprattutto guardando la classifica, non sono superate, c’è da dire che nonostante l’insuccesso di Marano, il pari di Abano contro il Thermal e l’ultima vittoria casalinga hanno rilanciato le ambizioni di

salvezza dei granata. Soprattutto la difesa, con super-Carretta, pare poter combattere anche contro attacchi quotati. Staremo a vedere se anche nelle prossime giornate i granata continueranno a migliorare, la squadra costruita per il salto di categoria probabilmente non era pronta a lottare per la salvezza. Simone Chiarion


Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

Cazzadore 6

Nonnato 6

Costantini 6

FERRO 5.5 Antonelli 6,5

Fig 6,5

Cisotto 6

vianello 5.5

forin 6

florindo 6

I voti del’Adriese

Carretta 7,5

Michele Florindo, ex difensore professionista, sta dando il suo contributo ai granata. La difesa deve proseguire unita, come nell’ultima prestazione interna contro il Vigasio

Pag. 13

ECCELLENZA 7 gior. rit 3/03/13 Thermal-Abano Caldiero-Marosticense Villafranca Vr-Sarego Boca-Montecchio Marano-Pozzonovo Santa Lucia-Rovigo Lpc Castelnuovo-Somma Adriese-Vigasio

1-0 0-0 3-0 1-0 3-2 1-0 4-1 1-0

A Pozzonovo per continuare la rincorsa

PROSSIMO TURNO 8 gior. rit 10/03/13 Pozzonovo-Adriese Vigasio-Boca Rovigo Lpc-Caldiero Marosticense-Castelnuovo Somma-Marano Sarego-Santa Lucia Montecchio-Thermal Abano-Villafranca Vr ECCELLENZA Classifica Marano 50 Vigasio 42 Thermal 38 Castelnuovo 34 Villafranca Vr 34 Marosticense 32 Santa Lucia 31 Abano 29

Cristian Forin difensore dell’Adriese

Montecchio Pozzonovo Sarego Rovigo Lpc Adriese Caldiero Boca Somma

26 26 24 24 23 20 20 7

Alessandro Nonnato ha messo la firma sull’ultimo successo granata

L’

Adriese non può e non deve fermarsi. Dopo il bel risultato casalingo contro il Vigasio la squadra di Stefano Santi deve andare a trovare punti-salvezza nell’ostico campo di Pozzonovo. Gli avversari avevano iniziato il campionato tentennando ma nel girone di ritorno sembrano poter dire la loro e

centrare un torneo tranquillo. I granata arrivano all’appuntamento sulla scia dei sorrisi post vittoria, sperando di tradurre sul campo ciò che l’umore ha riportato, ovvero un po’ di ottimismo. Restano da colmare alcune lacune e resta da vedere se la difesa reggerà anche in trasferta. Qualche punto interrogativo che può far riflettere ma la svolta può esserci già domenica prossima.


Pag. 14

Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

PROMOZIONE

Tutte e quattro le compagini passano da brillanti risultati a sconfitte inattese nel segno della poca continuità. Union At dopo quattro sconfitte ritrova la vittoria. Porto Viro: che mal di testa! Bene lo Scardovari, l’Altopolesine costruisce la sua salvezza in casa

Polesane

Sandro Tessarin tecnico dell’Altopolesine

sull’ottovolante

Francesco Napolitano (Altopolesine) e Marco Camalori (Union At)

I

l torneo di Promozione delle polesane viaggia fra alti e bassi. Tutte e quattro le compagini passano da brillanti risultati a sconfitte inattese nel segno della poca continuità. Guardando la classifica iniziamo con il parlare dell’Union At. La squadra di Lucio Merlin, dopo quattro nefaste sconfitte consecutive, ha ritrovato la vittoria in casa, contro il Mestrino, grazie ad un penalty realizzato da Cesta-

ro e alla solidità della difesa. Bene lo Scardovari che ultimamente ha trovato buoni punti per un campionato tranquillo. Qualche rientro di giocatori importanti, qualche attaccante a rete e buoni risultati anche se un Kristian Maistrello mai sazio spera sempre di poter migliorare il gioco della propria formazione. Il Porto Viro, invece, non lascia mai tranquilli i propri tifosi. Dopo una vittoria o qualche prestazione positiva, arriva puntuale un black-out. E’ successo anche nell’ultima

domenica, sul difficile campo del Vigodarzere, con la squadra di Dorino Anali in vantaggio ma che, nel secondo tempo, in pochi minuti, prende tre gol e ridimensiona le proprie ambizioni. Lotta per la salvezza l’Altopolesine di Sandro Tessarin. In casa, con il nuovo mister, c’è un grande ritmo, vittorie, come quella nel derby contro l’Union At, mentre fuori casa la formazione sembra aver preso la strada inversa. Con un po’ più di continuità in trasferta ci si può salvare senza play-out.

Giacomo Finessi portiere dello Scardovari


Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

Pag. 15

il recupero

Union At passa sul Villafranca

L’Union At di Lucio Merlin (foto a lato), nella serata piovosa di mercoledì 6 marzo, ha recuperato la partita in trasferta contro il Villafranca. Dopo un buon primo tempo, ma senza reti, gli altopolesani subiscono (quasi a sorpresa) il vantaggio locale ad inizio ripresa. Pari di Vertuani, emozioni a non finire con Rossi che respinge un penalty e Dervishi che realizza il gol della vittoria sempre dal dischetto. Un risultato favorevole anche alle altre polesane, visto che il Villafranca lotta per la salvezza.

F.Finotti 7 (Scardovari) Codignola 6.5 Viaro 7 (Porto Viro) (Altopolesine)

I best 11 del campionato di Promozione

Visentini 7 (Altopolesine) Banzi 7 (Altopolesine) Natali 6.5 (Union At)

Il Porto Viro cerca una vittoria convincente che significa salvezza in casa contro il Saonara

Non si può più fallire

PROMOZIONE 7 gior. rit. 3/03/2013 Vigodarzere-Porto Viro 3-1 Loreggia-Altopolesine 2-0 Villafranca-Scardovari 0-1 Union At-Mestrino 1-0 Casalserugo-Campodarsego 0-3 Saonara-Longare 0-1 Conselve-Solesinese 1-2 Campetra-Vigontina 1-4

Vigontina 50 Campodarsego 38 Solesinese 36 Mestrino 34 Vigodarzere 33 Union At 32 Longare 29 Saonara 27

Scardovari Loreggia Porto Viro Altopolesine Conselve Campetra Villafranca Casalserugo

B

Matteo Codignola attaccante del Porto Viro

PROMOZIONE Classifica 26 26 24 23 23 20 19 11

Ballarin 7 (Porto Viro)

Finessi 7 (Scardovari)

Alessandro Ragone difensore dello Scardovari

PROSSIMO TURNO 8 gior. rit. 10/03/2013 Porto Viro-Saonara Solesinese-Campetra Scardovari-Casalserugo Longare-Conselve Vigontina-Loreggia Campodarsego-Union At Mestrino-Vigodarzere Altopolesine-Villafranca

M.Corradin 6.5 (Scardovari) Vendemmiati 6.5 (Porto Viro) Ragone 7 (Scardovari)

en tre compagini polesane giocano in casa la prossima domenica di campionato. Tutte sfide importanti. Il Porto Viro cerca una vittoria convincente che significa salvezza in casa contro il Saonara. La squadra di Anali dovrà dimostrare immediatamente di aver capito la lezione di Vigodarzere e di saper svoltare e cambiare pagina immediatamente. Torna a Castelmassa l’Altopolesine. Il team di Tessarin cerca un’altra vittoria interna, contro il Villafranca, per portarsi fuori dalla zona play-out. Anche lo Scardovari gioca in casa. Al De Bei la squadra di Maistrello aspetta l’ultima della classe, il Casalserugo e i pescatori non possono proprio fallire. L’unica compagine del Polesine a giocare lontano dalla provincia è l’Union At che va a Campodarsego, un terreno molto difficile, contro la seconda in classifica. Simone Chiarion


Pag. 16

Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

prima cATEGORIA

Loreo e Fiessese volano il Boara Pisani insegue il recupero

Loreo-Arzergrande 4-1

Mister Pino Augusti si gode la vetta Nel recupero di mercoledì 6 marzo il Loreo supera l’Arzergrande con un netto 4-1. Le reti di Poncina (su rigore), Segato, Zacconella (su punizione, una sua specialità) e di Ghezzo danno i tre punti, meritati, alla squadra di Pino Augusti. Con questa vittoria i bassopolesani agganciano la Fiessese in testa alla classifica lasciando a quattro punti l’Arzergrande. Questo il commento di mister Augusti a fine match: “Sono soddisfatto anche se potevamo evitare l’espulsione di Veronese. Ora siamo lì con la Fiessese che non è una meteora ma dobbiamo anche stare attenti a Boara Pisani, Ponte San Nicolò e all’Arzergrande stesso. Dopo due partite in pochi giorni domenica prossima dovremo dare il massimo per il testacoda con il Pontecorr”.  

Ignace Ntsogo (Fiessese)

I

l torneo di Prima Categoria con le formazioni polesane non è mai scontato. La Fiessese, dopo una breve parentesi con due battute a vuoto (sconfitta a Loreo e a Boara Pisani) è tornata a sorridere grazie alle vittorie delle ultime settimane. La formazione di Pietro Marzanati ha dimostrato di non esser una meteora e ora la vetta è sua. Occhio però, Carrieri e compagni dovranno Il Boara Pisani dopo il successo sulla Fiessese non ha convinto

guardarsi dal Loreo. La squadra di Pino Augusti sembra la più attrezzata per tornare immediatamente in Promozione dopo un anno di purgatorio.  Un po’ altalenante il rendimento del Boara Pisani che, quando prende il vertice, poi non lo sa mantenere e perde punti importanti nonostante la buona qualità della rosa (vedi il capitombolo interno contro il Castelbaldo o il punto solo guadagnato a Borgo Dolomiti). Fatica a tenere il ritmo del girone

I best 11 del campionato di Prima cat

d’andata la Stientese di Gulmini che, comunque, può tentare un assalto ai play-off. Bene negli  ultimi periodi il Papozze che ha anche vinto il derby bassopolesano a Taglio di Po sorpassando in classifica la Tagliolese ed inguaiando il clan di Gregnanin in zona play-out. Sempre drammatica (sportivamente parlando) la situazione del San Vigilio, mai in ripresa. Simone Chiarion

PONCINA 7,5 (LOREO) CARRIERI 7 K.Benazzi 7 (FIESSESE) (PAPOZZE) CASNA 7.5 (BOARA PISANI)

VIGORELLI 7 (BOARA PISANI)

Zacconella 7 (Loreo)

GATTI 6,5 (TAGLIOLESE)

SOFFIATO 7 MARANGONI 6.5 (BOARA PISANI) (FIESSESE) FERRARESE 6.5 (PAPOZZE)

MALIKI 7 (TAGLIOLESE)


Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

Carlo Segato (Loreo) partecipa con una rete al poker rifilato all’Arzergrande

Tra il best 11 di questo numero anche Mattia Gatti terzino destro della Tagliolese di mister Gregnanin

Alberto Ferrarese estremo difensore del Papozze

Domenica 10 marzo atteso derby a Borgo Dolomiti tra San Vigilio e Tagliolese Marco Soffiato (Boara Pisani) Marcello Gulmini tecnico della Stientese

L’importanza della gara di Papozze

N

on sarà un turno di transizione, il prossimo. La Fiessese dovrà dare prova di ulteriore maturità nella trasferta di Monselice contro il La Rocca. Più agevole, almeno sulla carta, l’impegno del Loreo fuori casa contro il Pontecorr ultimo della classifica. La gara chiave

della domenica è a Papozze. I locali affrontano il Boara Pisani. Due squadra in due zone diverse della classifica (bassopolesani che devono salvarsi, avversari che puntano alla promozione) che arrivano all’impegno con due stati d’animi diversi. Il team di Mantoan è reduce da belle vittorie come quelle esterne di Stienta e Taglio di Po, mentre

Pag. 17

il team di Selleri è reduce da un punto solo contro avversari alla portata come San Vigilio e Castelbaldo. Vedremo una sfida con molto carattere. Turno fondamentale per la Tagliolese. I ragazzi di Gregnanin non possono fallire fuori casa, contro il San Vigilio. Chiude il quadro delle polesane la Stientese che aspetta l’Arzergrande.

PRIMA CATEGORIA 7 gior. rit 3/03/13 Fiessese-Atheste 2-1 Boara Pisani-Castelbaldo 0-1 Loreo-La Rocca 2-1 Ponte San Nicolò-Legnarese 2-2 Tagliolese-Papozze 0-1 Cavarzere-Pontecorr 2-1 Arzergrande-San Vigilio 5-2 Due Carrare-Stientese 4-2 PROSSIMO TURNO 8 gior. rit 10/03/13 Stientese-Arzergrande Legnarese-Due Carrare Papozze-Boara Pisani Castelbaldo-Cavarzere La Rocca-Fiessese Pontecorr-Loreo Atheste-Ponte S.Nicolò San Vigilio-Tagliolese PRIMA CATEGORIA Classifica Loreo 41 Legnarese Fiessese 41 Due Carrare Boara Pisani 37 La Rocca Arzergrande 37 Papozze P. S.Nicolò 33 Tagliolese Stientese 32 Castelbaldo Atheste 32 San Vigilio Cavarzere 30 Pontecorr

27 27 26 25 23 21 15 10

La Fiessese dovrà dare prova di ulteriore maturità nella trasferta di Monselice contro il La Rocca


Pag. 18

Calcio Polesine News - n 7 del 7 marzo 2013

seconda cATEGORIA

SECONDA CAT. 7 gior. rit 3/03/2013 Granzette-Blucerchiati Badia Pol.-Bottrighe Polesella-Frassinelle La Vittoriosa-Pettorazza Canaro-Arquà Boara Pol.-San Pio Crespino-San Martino Villanovese-Vis Lendinara

1-3 5-0 0-4 1-2 1-1 2-0 2-0 0-2

PROSSIMO TURNO 8 gior. rit 10/03/2013 San Pio-Badia Vis Lendinara-Boara Pol. Frassinelle-Canaro Arquà-Crespino Pettorazza-Polesella San Martino-Granzette Bottrighe-La Vittoriosa Blucerchiati-Villanovese SECONDA CAT. Classifica Vis Lendinara 44 Badia 44 Villanovese 39 Crespino 36 Boara Polesine 35 Pettorazza 35 Blucerchiati 33 San Pio 32

Frassinelle Arquà San Martino Granzette La Vittoriosa Canaro Bottrighe Polesella

27 22 21 21 20 14 14 12

Vis sogna. Ma le altre non dormono… L

a Vis Lendinara è in testa al campionato dopo la brillante vittoria, almeno per quel che conta nella classifica, sul terreno della Villanovese. Quest’ultima ha chiuso proprio in quell’occasione l’imbattibilità che aveva dall’inizio della stagione. La Vis è prima ma le rivali restano. La stessa Villanovese di Marini potrebbe insidiare la squadra di Targa, così come il Badia o, perché no… il Crespino che deve recuperare più partite di tutti. Il torneo è interessante anche in chiave play-off con Boara Polesine, Blucerchiati ma anche San Pio e Pettorazza che possono giocarsi un posto o più. In coda Bottrighe e Polesella sembrano destinate agli ultimi due posti, il Canaro pare in ripresa, La Vittoriosa annaspa e anche San Martino e Arquà devono star attente a non esser risucchiate.

Il best 11 di Seconda categoria

Simone Braggion e Pierfrancesco Munari riportano in zona play-off il Pettorazza

Ifeany 7.5 (San Pio)

Sabir 7.5 Braggion 7.5 (Canaro) (Pettorazza) Crepaldi 6.5 (Crespino) Simioli 7 Bianchi 7 (Villanovese) Casazza 6.5 (Villanovese) (Frassinelle)

Brancaglion 6.5 (Villanovese) Graham Bell 6.5 Boldrin 6.5 (Crespino) (Vis LendINARA) Ruzza 6.5 (Badia)

Ani Ifeany punta del San Pio X

Andrea Simioli (Villanovese)


Calcio 2013 Calcio Polesine Polesine News News -- nn 77 del 7 marzo

Pag. Pag.197

I RECUPERI

Rinviati ancora due su tre

Daniele Galassi autore di una tripletta nell’ultimo turno contro il Bottrighe

La prova del fuoco

C’era molta attesa mercoledì 6 marzo per la partita di recupero fra Crespino e Badia. La formazione vincente poteva ambire ad esser l’antagonista della Vis Lendianara per la corsa alla promozione diretta, invece, la sfortuna si è abbattuta fra le due contendenti. La pioggia persistente ha reso il campo ancora una volta impraticabile. Il destino si accanisce soprattutto contro il Crespino che, in questo campionato, ha visto rinviare le proprie sfide in più occasioni, stesso discorso anche per Canaro-La Vittoriosa, la partita infinita. FRASSINELLE-PETTORAZZA 1-2 (Braggion e Cadore firmano il successo degli ospiti) CRESPINO-BADIA RINV. Canaro-La Vittoriosa RINV.

D

omenica alla ricerca di conferme per le big del torneo di Seconda con tutte polesane. La Vis Lendinara al Perolari ospita l’ambizioso Boara Polesine, squadra in salute. La Villanovese, dopo la prima sconfitta dell’anno, va a giocare sul terreno di Ca’ Venier contro i quotati Blucerchiati. Sfida impegnativa anche per il Badia che va a Rovigo contro il San Pio. Occhio anche al Crespino che va a giocare ad Arquà contro una formazione in cerca di punti salvezza. Ed a proposito di salvezza l’incontro clou in questa zona è quello fra Bottrighe e La Vittoriosa. Simone Chiarion

Sebastiano Ruzza estremo difensore del Badia

Mohamed Sabir attaccante del Canaro

TERZA CAT. GIR. A 5 gior. rit 3/03/2013 Duomo - Buso 2-0 Lendinarese - Due Torri 2-0 Santelenese - Ficarolese 3-0 Costa - Grignano 2-1 Roverdicre’ - N.Audace Bag. 2-1 Deserto - Salara 1-4 TERZA CAT. GIR. A Classifica Salara 42 Roverdicre’ Grignano 38 N.Audace Costa 27 Buso Deserto 27 Duomo Santelenese 25 Due Torri Ficarolese 23 Lendinarese TERZA CAT. GIR. B 5 gior. rit 3/03/2013 Beverare - Baricetta Ca’emo - Medio Pol. Pontecchio - Guarda Ven. Gavellese - J. Anguillara Villadose - Turchese Rosolina - Zona Marina

23 17 12 12 11 11

3-1 0-5 2-1 0-2 1-2 2-3

TERZA CAT. GIR. B Classifica Medio Pol. 37 Zona Marina Turchese 36 Ca’emo J. Anguillara 30 Rosolina Villadose 26 Guarda Ven. Pontecchio 25 Baricetta Beverare 18 Gavellese

18 16 16 13 12 10


Quelli che... con l’ausilio della tecnologia segnano il campo

FOR FOOTBALL


Calcio Polesine News 7 - 2013