Page 9

Calcio Polesine News - n 4

Pag. 9

Fabrizio Zuccarin con il presidente del Delta Porto Tolle Mario Visentini

“Domenica Delta-Venezia, la partita più importante della società e del sottoscritto. L’importante è vincere”

FOCUS

LA SHEDA Nome: Fabrizio Cognome: Zuccarin Data di nascita: 24 / 1 /1962 Ruolo Allenatore del Delta dal 1999/2000 SUCCESSI 2005/2006 sale in Promozione 2009/2010 promozione in Eccellenza 2010/2011 promozione in Serie D Hobby: musica, sport in generale Idolo: Fabio Capello

disfazione per il mio gruppo e per i tifosi”. Il Delta è a tre punti dalla capolista, ad inizio campionato la stella Marangon ha brillato a lungo e tutta Italia se n’è accorta. “Giacomo è il fenomeno. Me ne sono passati tanti, anche come compagni di squadra, ne ho conosciuti molti di calciatori ma non ho mai avuto qualcuno forte come Marangon in rosa. E’ veramente bravo”. Ma è pesato al Delta essere sulle prime pagine dei giornali visto l’exploit alla prima stagione in Serie D? “Questo può anche essere. Dal momento che eri in testa le squadre che ti affrontano hanno più stimoli. Per me sarebbe stato più facile caricare gli altri. Ho visto che formazioni come l’Union Quinto con noi hanno fatto una gran partita. Ci siamo liberati di queste 40 partite senza perdere e domenica ce la giocheremo”. Si giocherà ad Adria il big-match, soddisfatto della scelta del campo? “Sì, sono contento. Mi sarebbe piaciuto fare l’inversione del campo giocando a Venezia per avere il ritorno a Porto Tolle in un terreno migliore, ma se non è così a me va benissimo anche Adria. Alla fine ci rimettono anche loro come terreno. Hanno dei giocatori sulla carta molto forti. La partita è molto importante”. Ma la sfida con il Venezia può già decidere il campionato? “Per me è ancora presto, solo che vedendo la classifica questa si sta già delineando. Se il Venezia domenica vince, scappa a più sei punti... Domenica si potrebbe chiudere il campionato, però poi dovrebbero trovare gli stimoli e non sa mai. Il calcio è bello per questo. Non c’è mai una controprova”. Facendo un bilancio degli anni da allenatore del Delta, qual è il ricordo più bello? “Penso sia la vittoria dello scorso campionato. Era un torneo difficile che abbiamo stravinto e da tecnico è proprio una soddisfazione”. Invece il momento più difficile? “Ho avuto un po’ più di difficoltà quando abbiamo perso con la Piovese in casa nei play-off, venivamo da sconfitte in Promozione. Mi sono sentito l’eterno secondo e lì è stata dura, poi però ci siamo rifatti l’anno dopo”. Ed ora, dopo pochi anni, il Delta è in cima al campionato di Serie D, a contendersi la vetta con il blasonato Venezia. In bocca al lupo Sir Fabrizio Zuccarin. Simone Chiarion

Calcio Polesine News 4  

Calcio Polesine News 4

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you