Page 1

a dico perio

rzio nso l co e d a cur

o in eret rov

numero 4 - anno II - primav era estate 2012

TUTTI GLI EVENTI DA NON PERDERE ROVERETO CITTĂ FIORITA in aprile la festa di primavera gli indirizzi del vivere bene hotel, ristoranti e negozi al mart una mostra da fiaba

ALICE IN WONDERLAND

tro cen


2 VIVIROVERETO


VIVIROVERETO 3

vIvI rovereto rivista periodica del consorzio rovereto In centro numero 4 - anno II primavera/estate 2012 Direttore editoriale

roberto Keller

Segreteria e coordinamento

marisa bruschetti valentina maino gerardo giuliano

Direttivo Consorzio Rovereto In Centro giulio prosser, presidente stefano andreis, vicepresidente

michele adami, elena aldrighettoni, tommaso biasion, virna calzà, mauro piccoli, paolo preschern, marco zani Fotografie

fulvio fiorini archivio mart archivio apt rovereto e vallagarina ottica Immangini archivio consorzio rovereto In centro Impaginazione

plus - trento Stampa

la grafica - mori

rovereto la cIttà che vIve come capirete anche solo semplicemente sfogliando questa rivista, rovereto è una città che non si accontenta mai. I suoi abitanti, nel tempo, si sono buttati in grandi imprese economiche, si sono occupati di filosofia, di musica, hanno fondato accademie attente alle discipline umanistiche e, non contenti, hanno poi indagato anche le scienze con un museo civico che ormai conta oltre centocinquant’anni di storia. conclusa la grande guerra hanno dato vita a un museo storico che oggi è tra i più importanti d’Italia, hanno fatto proprio un grande messaggio di pace e fratellanza dandogli la forma e il

suono di una campana, hanno partecipato alle avanguardie artistiche del novecento e oggi portano avanti questa loro vocazione ad essere cittadini del mondo con festival, eventi culturali e sportivi, poli museali. visitare questa città significa in qualche modo respirare tutto questo e condividerlo grazie ai mille appuntamenti della stagione e grazie a un centro storico vitale e vivace, autentico cuore pulsante di rovereto, interprete della sua identità e della sua continua voglia di cambiare e migliorare ponendosi sempre nuovi traguardi.

In Questo numero 4. 5.

6. 7. 8. 9.

alice in Wonderland Quando lo stile è tutto gina pane “È per amore vostro: l’altro” afro, il periodo americano rintocchi di pace mostre in corso tutta la città in fiore mercatino di primavera Il mondo visto da un buco

9. la sicurezza scende in strada 10. Il mondo è un pallone 11. bimbimbici una città da runner 12. notte verde 13. futuro presente 14. eventi sportivi 16. altri eventi 18. zonaf


GRANDI MOSTRE

4 VIVIROVERETO

ALICE IN WONDERLAND Al Mart il favoloso mondo di Lewis Carroll Fino al 3 giugno una mostra che indaga l’influenza dei romanzi dello scrittore inglese sulle arti visive

Arthur Hughes The Lady with the Lilacs

Mostra organizzata dalla Tate di Liverpool in collaborazione con il Mart e la Kunsthalle Hamburg.

A cura di Christoph Benjamin Schulz e Gavin Delahunty, e con l’assistenza di Eleanor Clayton.

Ci sono storie e libri che hanno il potere di resistere al passare del tempo. Pensiamo, ad esempio, alle fiabe di Esopo e Fedro o a quelle dei fratelli Grimm. Ma anche nella lista più veloce e sommaria non possono mancare i romanzi di Lewis Carroll: Alice nel paese delle meraviglie

MartRovereto Corso Bettini, 43 - 38068 Rovereto (TN) Informazioni e prenotazioni numero verde 800 397 760 tel. +39 0464 438 887 info@mart.trento.it www.mart.trento.it Orari da martedì a domenica 10.00 - 18.00 venerdì 10.00-21.00. Biglietti intero: € 11 ridotto: € 7 gratuito fino ai 14 anni biglietto famiglia: € 22 biglietto unico 2 sedi: intero € 13 - ridotto € 9

e Attraverso lo specchio. Sono passati 150 anni dalla loro pubblicazione eppure il loro fascino resta immutato. Al di là delle storie, l’opera di Carroll, pseudonimo di Charles Lutwidge Dodgson, ha fortemente influenzato non solo i più giovani ma anche il mondo delle arti visive. Nella mostra proposta al Mart di Rovereto fino al 3 giugno si può scoprire il

processo di creazione dei romanzi, l’adozione dei testi come fonte di ispirazione nel mondo dell’arte e la revisione di alcuni temi chiave operata da molti artisti fino ai giorni nostri. Punto di partenza è la bella prima edizione a stampa di “Alice in Wonderland”, edita a Londra nel 1865, con le illustrazioni originali di Sir John Tenniel, cui fa da degno contraltare la riproduzione del manoscritto originale con disegni autografi dello stesso Carroll. Personalità ricca e multiforme, lo scrittore inglese era anche insegnante di matematica e fotografo. E proprio partendo dalla sua vasta e personalissima produzione fotografica, la mostra ne indaga la vicenda

umana e artistica, oltre alla cerchia di amicizie che annoverava personalità come Dante Gabriel Rossetti, Sir John Everett Millais - le cui opere sono presenti nell’esposizione a fianco dei dipinti di William Holman Hunt e Arthur Huges. L’influenza delle storie di Alice su molti artisti visivi dei decenni successivi è stata enorme ed è qui testimoniata da illustrazioni di Salvador Dalí, opere di Max Ernst e Dorothea Tanning, un eccezionale film di René Magritte e ancora creazioni dei Surrealisti inglesi e dell’arte concettuale senza dimenticare le più recenti opere a firma di Francesca Woodman, Douglas Gordon, Pierre Huyghe, Kiki Smith, Liliana Porter e molti altri.


GRANDI MOSTRE

VIVIROVERETO 5

QUANDO LO STILE È TUTTO

GINA PANE “È per amore vostro: l’altro”

Nell’arte degli anni Settanta e Ottanta con la mostra Postmodernismo. Stile e sovversione 1970 - 1990

Il corpo nelle sue espressioni: fisico, psicologico, estetico, sociale. Il corpo al centro dei dipinti, delle installazioni, delle performance in studio e in pubblico. Questo è il mondo di Gina Pane, la più importante esponente della Body Art internazionale. Artista francese, di origine italiane, nata nel 1939, definisce il corpo nella sua fragilità e linfa vitale: che il sangue scivoli da una palpebra, che una ferita sia inflitta dalla lama di un rasoio, il dolore deve essere visibile, un dono agli altri, condivisione. Sarà possibile ammirare, negli spazi del museo di Rovereto, più di 160 opere di Gina Pane, la cui produzione comprende sculture di corpi “minimali”, corpi in dialogo con la natura, sequenze fotografiche di gesti e pose, elementi fisici da ricomporre, fino alle sue ultime opere ispirate ai santi e ai martiri. La carica emotiva e spirituale dei corpi in Gina Pane si potrà scoprire fino all’8 luglio.

Mostra curata da Glenn Adamson e Jane Pavitt e organizzata dal Victoria and Albert Museum di Londra.

Il Mart torna a lanciare uno sguardo a trecentosessanta gradi sulle espressioni culturali di fasi storiche particolarmente feconde del Novecento. L’aveva fatto nel 2009 con la mostra Cold War - La guerra fredda 1945 1970 e si ripete quest’anno con Postmodernismo. Stile e Sovversione 1970 - 1990, visitabile fino al 3 giugno nella sede museale di Rovereto. Il Postmodernismo fu un concetto in grado di influenzare ogni settore della cultura, e in particolare le arti visive, l’industria musicale e cinematografica, la grafica e la moda ma il suo primo sviluppo si ebbe in campo architettonico. A quest’ultimo è dedicata la prima parte della mostra che conduce attraverso le esperienze di Paolo Portoghesi, Aldo Rossi, James Stirling, Rei Kawabuto e altri. Design, musica, arte e moda sono i filoni di indagine della parte successiva del percorso espositivo. Una sezione ricca di installazioni audiovisive e fotografie di moda come quelle di Guy Bourdin ed Helmut Newton oltre a oggetti di scena usati da Annie Lennox e Devo, i costumi di scena delle coreografie curate da Karole Armitage e Michael Clark. Nell’ultima sezione ci si ritrova catapultati nell’esplosione della cultura iper-consumistica degli anni Ottanta con il design di Karl Lagerfeld per Chanel, i gioielli

ideati per Cleto Munari da Ettore Sottsass, o lo sviluppo postmodernista di marchi industriali come Swatch, MTV e Disney. Tra le numerose sorprese della mostra anche opere di Robert Rauschenberg, Cindy Sherman e Ai Weiwei; il busto in acciaio inossidabile di Luigi XIV del 1986 di Jeff Koons; performance e costumi, tra cui il “Big Suit” indossato da David Byrne nel documentario “Stop Making Sense” del 1984; video musicali di Laurie Anderson, Grace Jones e i New Order...

AFRO IL PERIODO AMERICANO

Vestito da maternità indossato da Grace Jones

Sono passati cento anni dalla nascita di Afro Libio Basaldella, pittore udinese tra i più celebri e amati all’estero. Con i suoi personali tratti e colori e una privata visione di cubismo, surrealismo e metafisica, l’artista ha cercato sin

dall’inizio di evadere da una scena nazionale conformista per aprirsi al confronto con la realtà americana. Negli Stati Uniti raccolse numerosi riconoscimenti e il Mart vuole riproporre la bellezza e la qualità poetica dei suoi tratti con una mostra che, fino all’8 luglio, presenta al pubblico 39 opere tratte dal “periodo americano” (19481968) e conservate in musei d’oltreoceano. In queste opere è evidente l’evoluzione della pittura di Afro: da mistici passaggi cromatici che in alcuni dipinti ricordano Piero della Francesca a esplosioni di colore e geometrie di respiro picassiano, fino a schizzi e bozzetti a inchiostro, carboncino, penna che liberano definitivamente le forme.

NELLA CASA DEL MAGO La Casa d’Arte Futurista Depero, fondata nel 1957 dall’artista Fortunato Depero, pioniere del design contemporaneo, ha riaperto nel 2009 con un allestimento che ricalca in massima parte quello della mostra La Casa del Mago dedicata alle arti applicate da Depero. Aperta dal martedì alla domenica ospita accanto all’esposizione permanente anche la mostra temporanea Depero 1912. Il Touring Club Italiano tra futurismo e irredentismo. Casa d’Arte Futurista Depero via Portici, 38 - 38068 Rovereto (TN) tel. +39 0464 431813 - n. verde: 800-397760


6 VIVIROVERETO

DA NON PERDERE

Rintocchi di pace La campana che parla ai popoli

Fondazione Opera Campana dei Caduti Colle di Miravalle - 38068 Rovereto tel: +39 0464 434412 info@fondazioneoperacampana.it www.fondazioneoperacampana.it Orari gennaio, febbraio, novembre, dicembre dalle ore 9.00 alle ore 16.30 La Campana suona ogni giorno alle ore 21.30 con ora legale, alle ore 20.30 con ora solare; la domenica suona anche alle ore 12.00

Sul Colle di Miravalle a monte di Rovereto, si erge imponente la Campana dei caduti battezzata con il nome di Maria Dolens. Grazie alla sua posizione svettante sulla valle, è visibile a chiunque alzi lo sguardo verso l’orizzonte. È da quasi un secolo il simbolo della città e della sua vocazione alla pace. Infatti fu realizzata all’indomani della Grande Guerra grazie a un’intuizione del sacerdote trentino don Antonio Rossaro. Ogni sera la Campana diffonde cento rintocchi per ricordare i caduti di tutte le guerre, condannare i conflitti e lanciare un messaggio di speranza e pace tra i popoli. Fu realizzata col bronzo dei cannoni delle nazioni

Maria Dolens è una delle più grandi campane in bronzo del mondo che suona a distesa. Pesa 226,39 quintali, ha un diametro di 3,21 metri e un’altezza di 3,36 metri. Ogni sera risuona nella valle lanciando cento rintocchi in ricordo dei caduti di tutte le guerre e come inno di pace e dialogo tra i popoli.

partecipanti alla Prima guerra mondiale e suonò per prima volta nel 1925, in presenza del re Vittorio Emanuele III. Ottantaquattro nazioni hanno aderito al suo messaggio di fratellanza e ai suoi ideali esponendo il proprio vessillo lungo il viale delle Bandiere e sulla Piazza delle Genti e proprio quest’anno, il 21 aprile, se ne aggiungerà un’altra, quella della Repubblica del Mozambico. Il 18 gennaio 1968, con decreto del Presidente della Repubblica, è nata anche la Fondazione Opera Campana dei Caduti che ha come obiettivo primario quello di promuovere una cultura di pace e di dialogo tra i popoli, attraverso eventi,

quali mostre, manifestazioni, attività artistiche di vario genere, che educhino le nuove generazioni alla non violenza, al rispetto della vita e dei diritti umani. Nel 2006 la Fondazione ha ottenuto il partenariato presso il Consiglio d’Europa, e nell’agosto 2009, lo status consultivo speciale presso il Consiglio Economico e Sociale dell’ONU. Dopo l’evento del 21 aprile, il Colle di Miravalle, ospiterà anche il Congresso dei ragazzi il 4 maggio e il Concerto finale Concorso internazionale di composizione strumenti di pace 2012 la sera del 6 luglio.


VIVIROVERETO 7

MOSTRE IN CORSO

Nelle stanze del castello

Al Museo Storico Italiano della Guerra le memorie della Grande Guerra e grandi mostre tematiche Museo storico italiano della guerra via Castelbarco 7, 38068 Rovereto tel. +39 0464 438100 info@museodellaguerra.it - www.museodellaguerra.it Orari da martedì a domenica, ore 10.00 - 18.00 da luglio a settembre sabato e domenica la chiusura è posticipata alle ore 19.00 Biglietti intero € 7 - ridotto: € 2 - gratuito fino ai 6 anni di età ed altre categorie (vedi sito web) Monte Pasubio, Prima guerra mondiale

Da qualsia parte arriviate a Rovereto, prima o poi, il vostro sguardo è attirato dalla imponente mole del quattrocentesco Castello. Tra le sue mura è ospitato il Museo Storico Italiano della Guerra. La sua è una storia quasi centenaria. Ideato nel 1919 e inaugurato dal re Vittorio Emanuele III il 12 ottobre 1921, rappresenta una delle mete più significative per chi in Italia intenda confrontarsi con la memoria della Prima guerra mondiale. Certo la Grande Guerra costituisce il tema centrale del Museo con esposizioni di armi, uniformi, dotazioni, fotografie, materiali di propaganda, opere pittoriche,

documenti e cimeli ma non è raro potersi avventurare anche nei secoli precendenti come ad esempio nella sezione dedicata all’evoluzione delle armi bianche e da fuoco. L’esposizione è strutturata su piani diversi del Castello, mentre la sezione Le artiglierie della Grande Guerra

ha sede nel rifugio antiaereo scavato durante la Seconda guerra mondiale ai piedi del Castello, accessibile da piazza Podestà. Accanto all’esposizione permanente il Museo propone anche mostre temporanee. Fino al 2 giugno è possibile visitare Libia. Una guerra coloniale italiana che approfondisce fatti e contesto dell’invasione italiana della

Viaggio nel tempo

I temi del passato e della memoria convivono con i nuovi orizzonti della scienza al Museo Civico di Rovereto Oltre centocinquant’anni e non sentirli. È il Museo Civico di Rovereto che sin dal 1851 porta avanti in sette sezioni una importante attività di ricerca e divulgazione tra archeologia, ambito storico-artistico, astronomia, botanica, zoologia, numismatica, scienze della terra. La memoria e la valorizzazione delle collezioni però convivono con l’attenzione che questa vivace istituzione pone sulla

Libia proprio a un secolo dall’inizio della guerra di conquista avvenuta nel 1911. Un anniversario che è anche occasione per rileggere le molte facce di una pagina drammatica della nostra storia nella quale ritroviamo un “come eravamo” al quale non siamo abituati a pensare. Prende il via il 30 giugno Pasubio 1915-18. La lunga battaglia che invece ci porta in piena Prima guerra mondiale su un terreno montano poco praticabile con reparti dell’esercito italiano e austroungarico impegnati in azioni violentissime e persino in “guerra di mina” che ha talvolta mutato profondamente la stessa fisionomia della montagna.

scienza e le tecnologie più all’avanguardia. Non stupisce quindi di ritrovarsi immersi in proposte e attività che spaziano dalla vita dei dinosauri fino alla robotica. Il tutto affrontato in tradizionali percorsi espositivi così come nelle più attuali forme divulgative ossia proiezioni, esperienze dirette dei visitatori, conferenze, percorsi dedicati ai più giovani e anche un moderno planetario per scoprire i segreti degli spazi siderali. Accanto ai percorsi espositivi la primavera del Museo Civico propone un ciclo di incontri dedicati a “Biologia e comportamento” (il 26 aprile,

4 e 10 maggio) e la rassegna “Discovery on Film”, mostra del film tecnologico e scientifico, mentre per gli appassionati d’arte rimane aperta al pubblico fino al 17 giugno la mostra “Riapre il ‘700 a Rovereto”, un viaggio tra le collezioni trentine ospitate presso Palazzo Alberti Poja in corso Bettini 41. Museo Civico di Rovereto Borgo S. Caterina, 41 - Rovereto TN tel. +39 0464 452800 biglietteria@museocivico.rovereto.tn.it www.museocivico.rovereto.tn.it Orari da martedì a domenica ore 9.00 - 12.00 e 15.00 - 18.00 Biglietti intero € 5 ridotto: € 3 gratuito fino ai 6 anni di età


8 VIVIROVERETO

EVENTI IN CITTà

tutta la cIttà In fIore dal 7 al 30 aprile rovereto festeggia la primavera

fiori di campo, rose, ciliegi, susini: è un’esplosione di colori e profumi quella che solitamente coinvolge giardini, parchi e campi a inizio primavera. ma che sia un’intera città a trasformarsi in un vero e proprio giardino fiorito, questo è molto meno comune. eppure a rovereto accade ormai da alcuni anni che attorno ai fiori prenda forma un mese di eventi. È il mese di Rovereto Città fiorita. si comincia il 7 aprile per finire il 30 dello stesso mese in un alternarsi di appuntamenti per adulti e bambini, laboratori, mostre, proposte gastronomiche, antichi mestieri, mercatini e itinerari. e ancora giochi, visite ai parchi e negozi aperti per lo shopping anche nei giorni festivi.

alIce nel paese delle meravIglIe prendendo l’ispirazione dalla mostra in programma al mart e intitolata Alice in Wonderland quest’anno anche Rovereto Città Fiorita ha pensato di omaggiare il famosissimo personaggio ideato dalla penna di lewis carroll. In piazza loreto sarà allestita la casetta di alice. Il 7, il 14 aprile e tutti i giorni dal 20 al 30 dello stesso mese la casetta diventa una vera e propria fucina di idee e creatività con i laboratori tematici ispirati alla fiaba Alice nel Paese delle Meraviglie dalle ore 15 alle 19, mentre alle ore 16.30 di sabato 21 aprile, domenica 22 aprile e mercoledì 25

aprile tutti sono attesi per gli Appuntamenti con la fiaba. si rifà invece a un altro personaggio Il laboratorio del Cappellaio Matto. Questa volta genitori e bambini saranno alle prese con la creazione del loro personale pazzo cappello con premi e tanto di sfilata finale. si comincia il 20 aprile per concludere il 29 aprile con orari 10-12 e 16-18.


E V E N T I in citt à

VIVIROVERETO 9

IL MONDO VISTO DA UN BUCO

MERCATINO DI PRIMAVERA Piccoli capolavori artigianali, materie prime rielaborate con intelligenza, prelibatezze gastronomiche prodotti tipici del territorio ma anche piante e fiori vi attendono in via Roma dove tutti i giorni dal 20 al 30 aprile - con orario 10-19 - potete scoprire soddisfare la vostra voglia di creatività e la curiosità tra le casette in legno del mercatino di primavera.

Ormai sono in tanti, anzi tantissimi, gli appassionati della Fotografia stenopeica. Basti pensare che nella Giornata Mondiale della Fotografia Stenopeica nel 2011 sono giunte creazioni da ben 67 paesi diversi. Anche quest’anno si replica, il 29 aprile, con Rovereto Stenopeica, evento che occuperà via Rialto, Campiello al Trivio e piazza San Marco dalle ore 8 alle 19. A proporlo l’Atelier Foto Paolo Aldi, l’Associazione ZonaF e la “Banda del Buco”. E proprio il buco, quello praticato in scatole e oggetti è il segreto di questa antica tecnica fotografica basata sul principio della Camera Obscura. Tutti possono sperimentarla all’insegna del motto “Mettiti una scatola in testa e guarda il mondo”.

NEGOZI APERTI

LA SICUREZZA SCENDE IN STRADA

Rovereto città fiorita è anche un’occasione per riscoprire piazze e vie del centro storico, passeggiare riscoprendo scorci, androni e, perché no, approfittare dell’apertura dei negozi anche nelle festività del 22, 25 e 29 aprile.

Questa volta Forze dell’ordine, Protezione civile, istituzioni e associazioni di volontariato non scendono in strada per fronteggiare un’emergenza o soccorrere chi è difficoltà ma per incontrare la gente, presentare il proprio lavoro

e le proprie attività e anche i propri mezzi. Un momento d’incontro e scoperta arricchito anche da giochi per i più piccoli e momenti per riflettere e confrontarsi sul tema della sicurezza. Il tutto nelle piazze del centro storico - piazza Erbe

Soltanto chi coltiva una passione può produrre qualcosa di unico…

Garden center di 8000 mq a Volano (TN) - www.calliarifiori.com

e Malfatti - e in via Tartarotti e via Roma, sabato 14 aprile dalle ore 10.00 alle 18.00.


10 VIVIROVERETO

EVENTI SPORTIVI

a rovereto Il mondo È un pallone migliaia di giovani atleti provenienti dalle nazioni di quattro continenti si ritrovano per il torneo Internazionale di calcio e pallamano “città della pace”.

sono ormai 25 anni che rovereto scopre la primavera non solo per le temperature più miti e gli alberi in fiore ma anche perché d’improvviso l’intera città si popola di migliaia di giovani atleti provenienti da varie parti del mondo e tutti riscoprono il piacere di ritrovarsi col naso all’insù a guardare i fuochi d’artificio. È il Torneo Internazionale di calcio e pallamano Città della Pace che porta sui campi da calcio in erba o all’interno delle palestre giovani atleti con le loro divise mutlicolore che si incontrano in nome dei valori dello sport e intrecciano relazioni con ragazzi di altri paesi e culture. la venticinquesima edizione si svolge tra il 6 e l’8 aprile all’insegna di un motto che è tutto un programma: “25

nazioni per 25 edizioni”. e c’è da entusiasmarsi scorrendo la lista delle squadre presenti: quella brasiliana della città gemellata di bento gonsalves, una selezione calcistica del giappone e, per il secondo anno consecutivo, anche una del Kuwait. a queste si aggiungono le squadre di dolni dobrouc, forchheim, Kufstein e la “new entry” scozia, accanto a Irlanda, spagna, svezia, polonia, romania, oltre alle classiche francia, germania, olanda, belgio. ma anche liechtenstein, serbia, slovacchia, repubblica ceca, polonia, grecia e cipro. Insomma non c’è che l’imbarazzo della scelta tra 200 gare del torneo di calcio e 150 di pallamano, rispettivamente proposte su 10 campi all’aperto e 4 palazzetti dello sport.

la sanItà festeggIa I 60 annI La sanità - Vicolo del Messaggero, 14/16 0464 434361

nel 1952 gemma azzolini apre in via rialto il primo negozio roveretano con articoli sanitari e la confezione artigianale di corsetteria e costumi da bagno. Il negozio si trasferirà prima in piazza battisti e successivamente, nel 1964,

in via mazzini dove, grazie agli studi ortopedici del figlio mario sguario verrà implementato il reparto di sanitari con l’ortopedia. nel 1999 l’ultimo trasloco porta la famiglia sguario nell’attuale sede di vicolo del messaggero, con spazi più grandi e la separazione in reparti. si possono infatti trovare articoli

di ortopedia e sanitaria, plantari e calzature su misura, intimo e costumi, tutti prodotti selezionati dai figli massimiliano e sabrina, che con passione continuano la tradizione di famiglia. da non sottovalutare è la comodità del parcheggio “centro storico”, davvero a pochi passi dal negozio.


VIVIROVERETO 11

EVENTI SPORTIVI

UNA CITTÀ DA RUNNER A primavera inoltrata con il sole caldo di maggio, viene riproposta anche nel 2012 la bella iniziativa Bimbimbici. Si tratta di una pedalata cittadina dedicata ai più piccoli che si trasforma in un’occasione di festa per i bambini e i genitori che li accompagneranno cavalcando le biciclette. Il tutto in una città, Rovereto, finalmente tutta loro e sapendo che in molte altre località della Penisola, figli, papà e mamme stanno facendo la stessa cosa. La giornata del 13 maggio si arricchisce con numerose iniziative come il percorso ad ostacoli per i novelli ciclisti, il ludobus, la visita

LA VITTORIA DELLA CREATIVITà Mercerie Salvetti - P.zza Battisti, 10

Quello delle Mercerie Salvetti è un mondo incantato: dietro le vetrine del negozio che dal 1890 si affaccia sulla piazza del Nettuno ci sono 15 mila bottoni di ogni forma e dimensione, nastri di 320 colori differenti, soffici gomitoli in 60 gradazioni cromatiche, oltre a perline, cerniere e passamanerie. Per ogni ricorrenza il titolare Benito Silvestri può consigliare il miglior addobbo per la casa: a Pasqua ad esempio nelle Mercerie si può trovare tutto l’occorrente per creare dei graziosi ovetti pasquali decorativi. Molti clienti entrano nel negozio per curiosità e all’interno si respira un’atmosfera di altri tempi, quando ancora le donne si confezionavano gli abiti e

alla “Ciclofficina” per scoprire i segreti della riparazione e manutenzione delle fidate due ruote e, soprattutto, tanta voglia di festeggiare e stare insieme magari disegnando o ascoltando musica, come è previsto nel pomeriggio per tutti i ragazzi.

Si chiama “Percorrere Rovereto” e si rivolge a tutti coloro che vogliono praticare lo sport all’aria aperta. Cinque itinerari per tutti quelli che amano o vogliono avvicinarsi alla pratica del running o del nordic walking, con la particolarità che i percorsi proposti si snodano anche all’interno del tessuto urbano. Questo per offrire itinerari immediatamente fruibili che siano allo stesso tempo anche un’occasione per visitare aree particolarmente belle e significative di Rovereto.

percorso centro sorico percorso scopri Rovereto percorso Brione percorso Borgo Sacco percorso città della pace

info www.bimbimbici.it Uffici AMR T. 0464 490511

le bambine giocavano con bambole di pezza. Ma creare i propri accessori personalizzati è una tendenza che non passa mai di moda: nelle Mercerie sono così disponibili diverse stoffe per dare vita alle borse in stile macramè, ognuna con il suo manico e le perline per impreziosirle, oltre a guanti all’ultima moda e sciarpe. Per chi invece volesse portare a casa un ricordo del Trentino, nelle Mercerie Salvetti sono in vendita presine e strofinacci in stile tirolese, con stampate le ricette di piatti tipici come lo zelten e il gulasch.

Ogni percorso parte dal Mart e conduce in luoghi diversi della città, con un solo tratto oltre il centro urbano, nel tracciato che conduce fino alla Campana dei caduti e all’Ossario. Tutti i circuiti sono identificati da una segnaletica specifica.

Gli itinerari sono scaricabili anche dal sito www.comune.rovereto.tn.it

QUALITà DUREVOLE

Vecli Coltelleria e articoli regalo - Via Mazzini 83

Quando si compra qualcosa nella Coltelleria Vecli si può essere certi che durerà per una vita. Il negozio di oggetti per la casa che dal 1929 si affaccia su via Mazzini, fa infatti della qualità e della durabilità il suo cavallo di battaglia, ovviamente senza dimenticare il prezzo. Quello che una volta era un arrotino, e ancora adesso svolge l’attività di affilatura

di coltelli e forbici, oggi si caratterizza per l’esposizione di numerosi oggetti unici in Trentino, scoperti nelle fiere internazionali, perfetti per un’idea regalo originale e ironica. “Ogni pezzo qui ha la sua storia”, racconta Cristiano Vecli e aggiunge “Noi tifiamo per i clienti per questo forniamo un completo servizio di assistenza post-vendita”.


12 VIVIROVERETO

eventi

NOTTE VERDE Eventi, incontri, esposizioni all’insegna dell’eco-sostenibilità dall’1 al 2 giugno

Rovereto è una città verde. Piste ciclabili, itinerari sposrtivi che percorrono la città e le zone limitrofe, impianti sportivi ma anche una rinnovata vocazione dell’industria verso le nuove frontiere dell’economia eco-sostenibile. A tutto questo si aggiunga la Notte Verde (1-2 giugno), kermesse che si ripropone per il secondo anno consecutivo, dopo il grande successo della scorsa edizione e in grado di mettere insieme momenti di riflessione, incontri, eventi e occasioni per avvicinarsi alle tematiche green. La città non rimarrà sveglia per una sola notte ma per ben tre giorni consecutivi che saranno dedicati alle tematiche verdi, al rispetto e alla sostenibilità ambientale, alle energie rinnovabili, agli stili di vita “eco”.

Dalle ore 18 di venerdì primo giugno 2012 fino a domenica 3 - giornata mondiale dell’ambiente - infatti, l’attenzione verso questi temi rimarrà viva e coinvolgerà tutto il centro storico della città, da piazza Rosmini al torrente Leno senza dimenticare piazze e vicoli storici. Il tema di questa edizione sarà l’acqua: l’acqua come risorsa idrica da salvaguardare, come fonte di vita e di energia, l’acqua in rapporto alla città, ecc. La riflessione su questo bene essenziale coinvolgerà tutti, cittadini e visitatori, attraverso animazioni, spettacoli, incontri pubblici, attività culturali e sportive, giochi per bambini e visite guidate. Non mancheranno stand, esposizioni e installazioni per le vie della città,

con una particolare attenzione alla riduzione al minimo necessario di CO2 e ricorrendo, dove possibile, a fonti di energia rinnovabile. A riprova che l’ecosostenibilità non è solo un tema di discussione ma anche un concreto approccio all’economia del futuro, anche quest’anno la NotteVerde sarà abbinata al Festival dell’Economia che si svolgerà negli stessi giorni a Trento, ospitandone alcuni eventi. info Comune di Rovereto Ufficio Relazioni Pubbliche tel: 0464 452406 0464 452387 www.comune.rovereto.tn.it Provincia Autonoma di Trento Festival dell’Economia di Trento/Rovereto tel: 0461 260511 www.festivaleconomia.it

di Franco Vettori & C. s.n.c.

38068 ROVERETO (TN) Via Garibaldi, 30


VIVIROVERETO 13

C U LT U R A

futuro presente Immersi nei linguaggi della creatività dal 15 al 17 giugno sono alcuni anni che futuro presente indaga i linguaggi della creatività contemporanea cercando di interpretare scenari, offrire occasioni di approfondimento ed eventi per comprendere a fondo i temi dell’oggi e la capacità che l’arte ha di raccontare i cambiamenti. arte, danza, cinema, musica, teatro ma anche riflessione su temi e situazioni che vanno dal valore della

la danza tutto l’anno

al cId quattro appuntamenti con coreografi di caratura internazionale w

scrittura all’uso della camera da presa per raccontare la realtà, sia essa vera o verosimile, dalle nuove frontiere dei media alla contaminazione dei linguaggi. anche quest’anno il festival ritorna a indagare l’uomo e il suo orizzonte culturale partendo dalle suggestioni di un tema ancora poco analizzato come quello del corpo e della corporeità nell’arte. per parlarne si daranno appuntamento a rovereto grandi pensatori, giornalisti e artisti mentre performer e personalità artistiche faranno dell’auditorium melotti un autentico laboratorio creativo con la proposta di spettacoli, concerti e proiezioni a ciclo continuo.

per chi ama la danza e la possibilità di avvicinarsi a stili diversi, scuole ed esperienze di fama internazionale, a rovereto c’è il CID Centro Internazionale della Danza che ogni anno propone cicli di stage con insegnanti e coreografi internazionali. anche questa parte dell’anno vede la sede in corso rosmini 58, fervere di attività con quattro stage che spaziano tra le danze d’europa e africa senza dimenticare la migliore danza contemporanea. gli stage e i laboratori proposti sono quattro. si comincia con quello dedicato alla danza contemporanea con peter goss, considerato in francia il miglior pedagogo di questa disciplina, che propone due livelli di lavoro: intermedio e avanzato/professionisti, sabato e domenica 14 e 15 aprile. guarda invece all’africa lo stage di danza africana

Profumeria d’autore

Ne

Isabella ragonese a futuro presente

info www.festivalfuturopresente.it

Il nuovo punto di riferimento per le fragranze d’autore con i migliori marchi mondiali:

...

...

Via Fontana, 12/b - 38068 Rovereto (Tn) - T. 0464 48 02 80 info@francescaberlanda.it - www.francescaberlanda.it

contemporanea condotto da vincent harisdo, accompagnato per l’occasione anche da due musicisti alle percussioni. In questo caso ci si confronta con “un’altra idea di danza africana”. harisdo, originario del benin, è coreografo, professore e pedagogo. anche in questo caso tra il 21 e il 22 aprile sono previsti due livelli, quello intermedio e quello avanzato/professionisti. con maristella martella e silvia de ronzo ritorniamo sul vecchio continente per scoprire due delle danze popolari più antiche e affascinanti del mediterraneo. sabato 28 e domenica 29 aprile, infatti, propongono il laboratorio di pizzica e tarantelle del sud Italia (livello I) e il taranta atelier (livello II). info www.centrodelladanza.it tel: 0464 431660


14 VIVIROVERETO

44° QUERCIA D’ORO

eventi sportivi

IL FASCINO DELLE 2 RUOTE Ogni anno, ad agosto, la città di Rovereto viene pacificamente invasa da motociclisti provenienti da tutta Italia e da varie parti d’Europa. Moto d’ogni tipo, dalle possenti moto da strada alle elegantissime “vecchie signore” senza dimenticare le due ruote personalizzate in perfetto stile USA. Sono 41 anni che il rombo dei motori si accompagna ai saluti e agli applausi dei curiosi e degli appassionati. Ad organizzare il Motoraduno Internazionale Città di Rovereto è il Motoclub Pippo Zanini che per la 41° edizione dal 23 al 26 agosto non mancherà di proporre gite, tragitti ed eventi organizzati in città. Non solo per i motociclisti.

IL VOLTO ROSA DEL RUGBY

Domenica 6 maggio va in scena la 44° edizione della Quercia d’Oro, appuntamento che tradizionalmente apre la stagione italiana dell’atletica su pista e che anche quest’anno vede cimentarsi i migliori club dell’atletica italiana, quali la Pro Patria Milano, la Snia, la Riccardi, la Snam e i club militari di Bologna, Padova e Roma, oltre a tanti campioni dell’atletica azzurra per il loro primo test agonistico. Un momento importante per testare condizione e aspirazioni di singoli e società. Tra le recenti adesioni anche quelle di Atletica Bergamo, Atletica Valsugana, Athletic Club Bolzano e Atletica Vicentina.

CAMPIONATO ITALIANO CICLISMO MONTAGNA Milleseicento metri di dislivello, trentacinque chilometri di lunghezza di cui solo quindici in pianura mentre i rimanenti oscillano su pendenze del 7- 8%. Bastano queste poche informazioni per garantire ad appassionati e curiosi uno spettacolo tutto da gustare. E di certo anche quest’anno la competizione ciclistica organizzata dalla società Carraro Team, seconda prova QUAD Challenge in TRENTINO, conosciuta anche come “Lizzana-Monte Zugna 1616” non mancherà di soddisfare le aspettative di quanti amano questo sport fatto di cuore, tenacia e intelligenza tattica. A rendere ancora più ineterssante l’evento sono gli scenari che incroceranno i ciclisti: dalle assolate pietraie delle Orme dei Dinosauri alle verdi cime del Monte Zugna senza dimenticare i tanti segni della storia Prima guerra mondiale soprattutto - disseminati nel paesaggio.

Dieci giorni di corpo a corpo nella città di Rovereto che accoglierà presso lo stadio Quercia le nazionali di Italia, Francia, Inghilterra e Spagna per il primo Fira-Aer European Women’s Cup. Dal 12 al 19 maggio 2012 la città offre agli spettatori incontri a ingresso libero e gratuito per scoprire uno sport dall’antica tradizione e dai grandi valori, quale il rugby. Il torneo si svolge in tre giornate: sabato 12 maggio alle ore 18 match inaugurale tra Francia e Spagna a cui seguirà, alle 20, l’atteso scontro tra Francia e Italia. Martedì 15 maggio si affrontano alle 18 Inghilterra e Italia mentre Spagna e Francia sono in programma per le 20. Attesissima la finale del 19 maggio che vede Spagna e Italia in campo alle 18, e Francia e Inghilterra a chiudere, alle 20.

A TUTTO RALLY Il Rally Città della Quercia, new entry nel panorama rallystico del Triveneto ha riscosso sin da subito un notevole successo di partecipanti, grazie alla sinergia fra varie società organizzatrici e la città di Rovereto. La buona riuscita della prima edizione viene confermata da una larga adesione di equipaggi iscritti per darsi battaglia tra tornanti e salite. Sono infatti ben 96 quelli che hanno già garantito la propria presenza per le gare e le prove speciali del 28 e 29 luglio.

CANI E PADRONI INSIEME PER IL DOG DAY Cani e padroni si riuniscono il 3 giugno 2012 a Rovereto, in località Baldresca, per la manifestazione cinofila Dog Day. Sono previste esibizioni in differenti discipline: sportive, come l’agility e il flyball; di lavoro, come la conduzione delle oche, il cane da ferma; sociali, come pet therapy, la protezione civile, attacco e difesa; acrobatiche, come free style e disc dog.


EVENTI SPORTIVI

VIVIROVERETO 15

Il nettare delle apI

aeromodellIsmo da campIonI

Apicoltura Peterlini Viale Trento 100

ancora una volta i cieli di rovereto assistono alle evoluzioni degli aerei di undici campioni di aeromodellismo (italiani, europei, mondiali) che si incontrano presso lo stadio Quercia della città il 26 maggio 2012 per il 3° Meeting di Aeromodellismo. acrobazie, combattimenti, voli in pattuglia di due e più aeromodelli in simultanea, fuochi artificiali riempiranno l’aria roveretana di colori e magia.

la testa sott’acQua deI campIonI dI domanI per il secondo anno consecutivo la città di rovereto ospiterà il 7-8 luglio 2012, presso il centro natatorio di via lungo leno, la 18° edizione del Campionato Italiano Esordienti che accoglierà giovani nuotatori provenienti da tutte le regioni italiane alla loro prima esperienza. Questa è l’unica manifestazione giovanile italiana che assegna il titolo di campione Italiano esordienti e il titolo di campione Italiano alla squadra regionale vincitrice, valevole anche come classifica per il gran premio nazionale esordienti.

per convincervi a passare in viale trento 100, basterebbe dire che il miele dell’apicoltura peterlini è buono e naturale. ma se a questo si aggiunge un’esperienza di tre generazioni nel mondo delle api, sulla bontà dei prodotti di nicola e massimo peterlini si può veramente mettere la mano sul fuoco. nel laboratorio sotto casa viene confezionato il miele in 13 varietà: dalla tradizionale acacia, passando per eucalipto, castagno e tiglio,

fino ai più ricercati tarassaco e cardo (stagione produttiva permettendo), il tutto in barattoli che vanno dai formati classici alla graziosa linea mignon. Il “nettare delle api” è protagonista anche nella linea frutta secca: noci, nocciole e mandorle immerse nel miele di acacia danno vita a un abbinamento da leccarsi i baffi. Infine, i fratelli peterlini propongono 28 tipi di caramelle, senza l’aggiunta di coloranti e conservanti. da provare.

la moda punta sul cappello Cappelleria Bacca - Via Rialto 39

accessorio indispensabile per cambiare o aggiungere personalità al proprio look. l’importante è portarlo con stile e disinvoltura e abbinarlo in modo corretto all’età, all’abito e all’occasione. cappelleria bacca da quasi due secoli assolve a questa importante funzione, assecondando i gusti e le richieste dei propri clienti, che vengono anche da fuori regione per ammirare dal vivo le nuove collezioni di cappelli e accessori di qualità, visibili e

acquistabili in parte anche sul nuovo sito www.cappelleriabacca.it. Infatti seleziono personalmente i migliori “pezzi” sia di stilisti affermati quali borsalino, stetson, grevi, lock e barbisio sia di altri designer meno conosciuti, ma pieni di talento, provenienti da tutto il mondo. per l’estate si confermano i mitici panama cappelli ecuadoriani, intrecciati da mani esperte e diventati negli ultimi anni un vero must-have del guardaroba, poi i trilby e le cloche in paglia o tessuto, che quest’anno vanno a tesa larga e colorati. per la cerimonia, dopo il matrimonio reale di Willam e Kate, oltre ai copricapo hanno cominciato a spopolare i cerchietti e le acconciature con piume e velette, dai più semplici ai più elaborati. e, per completare il look sono disponibili borse, cravatte inglesi, bretelle, guanti e un ampio assortimento di sciarpe, stole e foulard in tessuti colorati e morbidi.

PROMOZIONE vieni a trovarci, acquista un accessorio, fatti una foto mentre lo indossi, aggiungila all’album sulla pagina di facebook della cappelleria e riceverai un buono sconto del 15% sul prossimo acquisto valido fino a fine anno. Buon cappello!


16 VIVIROVERETO

altri eventi

ROVERETO CAPITALE DELLA FOTOGRAFIA Va in scena il 21e 22 luglio Rovereto Immagini, sesta edizione del Festival trentino della fotografia

info www.paspartu.eu

L’EREDITÀ DI MOZART Sono numerosi gli appuntamenti che l’Associazione Mozart Italia propone ogni anno per indagare e riscoprire l’opera di Wolfgang Amadeus Mozart. Un autentico genio in grado di lasciare una eredita musicale che ancora oggi è in grado stimolare esecutori, strumentisti e compositori. Proprio in ricordo del grande compositore e del particolare legame che la città di Rovereto ha stabilito con lui sin dal Settecento, anche quest’anno la primavera e l’estate si popolano di appuntamenti tutti da gustare. Come ad esempio i Matinées in Casa Mozart in via della Terra - dove il 15 aprile alle ore 11 si esibisce la violinista Masha Diatchenko

internazionale. Questa volta il tema attorno al quale ruotano eventi, mostre, incontri, riflessioni è quello della “spiritualità”, intesa non come mera espressione della religiosità degli uomini ma come aspetto che incrocia trasversalmente ogni espressione del vivere umano

con un programma di musiche di Mozart e Paganini e il 17 giugno vede invece il Gruppo strumentale “R. Dionisi” proporre il Concerto in ricordo di Fabio Zeni. Dall’11 al 26 maggio la Scuola Civica Musicale di Rovereto, l’Auditorium Melotti al Polo Museale e la Sala Filarmonica ospitano gli eventi della VI edizione di AudiMozart.

e del suo stare nel mondo. L’appuntamento roveretano è ormai una meta attesa dai sempre più numerosi appassionati dell’arte di fissare in una immagine idee, storie, vite. E anche quest’anno non deluderà le attese con grandi mostre, presentazioni di libri, workshop, proiezioni e stand espositivi che trasformano la città lagarina in un grande laboratorio, dove la fotografia

25 ANNI DI GENIO Ne porta il nome come omaggio e ispirazione. Si tratta del Festival Internazionale W. A. Mozart che da ormai 25

fiato: audizioni eliminatorie, semifinali e finali e un concerto dell’Orchestra Haydn. Da non perdere anche le performance dei giovani musicisti di Mozart Boy&Girls che si esibiscono il 18 aprile alle ore 19.00 presso la Casa Mozart con un concerto per pianoforte e il 29 aprile con un Matinée Musicale alle ore 11.00.

anni propone, ogni anno, appuntamenti di assoluto valore all’insegna dell’eredità e delle intuizioni del grande compositore salisburghese. Un’opera di valorizzazione che diventa anche occasione per intrecciare relazioni e percorrere strade innovative. Come ad esempio accade quest’anno, dal 14 al 26 agosto, con una edizione di concerti ed eventi che si snoda lungo il filo dell’esotismo e che non a caso si intitola “Alla turca.

info www.mozartitalia.org

info www.festivalmozartrovereto.com

Concorso internazionale per giovani strumentisti a

diventa occasione di incontro, confronto e crescita. Tra i fotografi e gli artisti che hanno segnato la manifestazione con la loro presenza o le loro creazioni ci sono tra gli altri Stefano De Luigi, Tano Siracusa, Graziano Panfili, Livio Senigalliesi, Gianni Berengo Gardin, Francesco Cito, Francesco Zizola, Alex Majoli, Elena Givone, Pietro Masturzo e molti altri.

Mozart e l’esotismo”. Si indagano i riferimenti alle regioni europee di confine alle colonie, il gusto turchesco del periodo mozartiano, fino al vero e proprio esotismo musicale ottocentesco e all’espressione più moderna di musiche e musicisti di culture diverse che si incontrano e contaminano le loro produzioni. Il ricco cartellone offre numerosi appuntamenti quotidiani per tutti i gusti e in numerose location, toccando come da tradizione i luoghi della permanenza mozartiana a Rovereto e nelle cittadine circostanti ma scendendo anche tra vie e piazze o nei parchi.


altri eventi

VIVIROVERETO 17

UN BORGO E IL SUO FIUME Dall’8 al 10 giugno il rione sei-settecentesco di Borgo Sacco festeggia e celebra il proprio legame con il fiume Adige attraverso spettacoli, proposte gastronomiche, incontri, giochi ed eventi per adulti e piccini, esposizioni, concerti e soprattutto rievocazioni. Come la discesa della zattera storica lungo il corso del fiume e il Palio delle zattere, competizione tra equipaggi che si cimentano in una serie di prove a bordo delle tradizionali imbarcazioni costruite con soli tronchi di legno e che vogliono ricordare il mestiere degli “zatterieri” che a lungo

ROVERETO ESTATE

Eventi, incontri d’arte e di cultura, feste, musica, riflessioni, scoperta delle tradizioni e della storia locale. E ancora proposte per ogni età e gusto. Ritmi travolgenti, proposte sofisticate, le pellicole più rappresentative della stagione e le novità. Il tutto da gustare nelle piazze e nelle vie del centro storico, nei parchi antichi o sotto le stelle. È il programma di Rovereto Estate che prende il via con la Notte Verde l’1 giugno e prosegue fino alla fine di agosto quando cederà il passo ai ricchi cartelloni dei festival di settembre con i loro appuntamenti di danza internazionale, gli incontri per comprendere il presente e i grandi musicisti ed esecutori di musica classica. Tre mesi all’insegna di appuntamenti quotidiani. Un contenitore rivolto a cittadini e visitatori per vivere la città ogni giorno. info www.comune.rovereto.tn.it

hanno mantenuto vivo il trasporto fluviale delle merci. Si tratta della ricostruzione di un passato che ha segnato in modo indelebile l’intero borgo e che quest’anno rivive in tradizionali appuntamenti come la “Cena lungo il fiume” realizzata grazie alla collaborazione con la Confraternita del Baccalà di Rovereto e Vicenza e in autentiche novità come la riscoperta della storia del pesce “stocco” che per secoli ha rappresentato un piatto tradizionale della cucina popolare italiana. info www.visitrovereto.it


18 VIVIROVERETO

ITINERARI IN CENTRO

Il percorso

f come futurismo ossia il movimento artistico che si è indissolubilmente intrecciato con l’identità di rovereto. È riassunta in questa semplice lettera l’idea di tracciare un percorso che collega non solo i due poli legati alla creatività del grande artista futurista roveretano fortunato depero ma anche chi, nel suo solco, ha fatto dell’artigianato un momento di creatività. si chiama così zonaf l’itinerario che collega il mart (museo di arte moderna e contemporanea) di corso bettini con la casa d’arte futurista depero. percorrerlo significa attraversare la città storica da nord a sud e allo stesso tempo scoprire, tra androni e vie dalla forte impronta cinquecentesca e settecentesca attività produttive, negozi, lavorazioni originali e affascinanti.

lasciate il mart, risalite corso bettini, attraversate la bella piazza rosmini e via orefici fino a imboccare via rialto. È in questa strada in leggera salita che trovate i primi segnali della rovereto più antica e vi imbattete in negozilaboratori che sanno di arte e lavoro. è possibile seguire un itinerario organizzato per stimolanti visite guidate ad alcune botteghe di zonaf. dalla fotografia sviluppata in tutte le sue declinazioni all’interno dell’atelier foto paolo aldi - specializzato in ritratti, riproduzioni, restauro, fotografie d’autore e arricchito da una esposizione di rari materiali per la fotografia stenopeica - al negozio ferrario arte e antiquariato con pezzi di pregio e una particolare attenzione agli artisti del secondo ‘900, comincia una lunga serie di felici scoperte. poco più avanti è invece il prodotto italiano più conosciuto nel mondo, realizzato artigianalmente in svariate forme e impasti, a segnare l’identità de la bottega della pasta. poco prima della imponente facciata della chiesa di san marco, evidente allusione al passato di rovereto sotto il dominio veneziano,

incontrate terzo fuoco che propone oggettistica in ceramica e porcellana decorata a mano con la tecnica del terzo fuoco. camminate lungo via della terra, godetevi la torre con l’orologio che ancor oggi segna il tempo della città. scendete verso piazza podestà con il bel municipio e le imponenti mura del castello quattrocentesco. superate ponte forbato che unisce il centro storico a un antico quartiere, spesso colpevolmente tralasciato dai visitatori. lì vi attendono la corniceria s. maria, dove potete trovare opere di giovani pittori ma anche serigrafie di fortunato depero e la sartoria che invece vi svela un mondo di stoffe, broccati e sete. moab art, galleria intrigante attenta all’arte decorativa con

oggetti e opere d’antiquariato e modernariato, è l’ultima tappa di questa parte di percorso, prima di rientrare verso via portici. Qui sono i tessuti, la carta e il legno ad attendervi con la corniceria e legatoria manfredi - che propone agende e quaderni realizzati artigianalmente accanto a stampe d’epoca e mappe antice del territorio locale - e con Klim di tiziana aste, laboratorio nel quale le tecniche tessili antiche vengono rivisitate per creare pezzi unici su telai manuali con filati naturali. Il percorso della zonaf si conclude poco dopo, in via mercerie, con pontara luce. Qui si punta sul rapporto tra benessere e vivibilità e potete trovare, tra le altre cose, lampade da tavolo, appliques ma anche orologi e ciondoli.

la guerra vIcIna, la guerra lontana una mostra fotografica di fabio bucciarelli. 33 opere in bianco e nero per raccontare la guerra in libia, dall’inizio delle ostilità alla morte di muammar gheddafi. dal 7 aprile al 10 maggio 2012, a rovereto, in centro storico e a trento alle gallerie di piedicastello.

analisi capacità visive - lenti a contatto - spacialista lento progressive Rovereto, Corso Rosmini 5A/7 - Tel. 0464 436723


VIVIROVERETO 19

L’enocioccoteca con i cioccolati piÚ buoni del mondo.

PERINI Gioielli PERINI Gioielli

Via Tartarotti, 39 0464 432030 Via Tartarotti, 39 0464 432030

Shop in Shop Mont Blanc Shop in Shop Mont Blanc Show Room ViaTartarotti Tartarotti Show Roomarticoli articoli regalo regalo - -Via 37 37

R O V E R E T O , V I A F O N TA N A 1 0 ,

W W W. E X Q U I S I TA . I T

NATURAMICA Vendita piccoli animali, acquari, pesci tropi tropicali e tutto il necessario per i tuoi animali domestici domestici.

Via Garibaldi, 20 Rovereto Tel 0464 433319

Edicola Rivendita Tabacchi TEL. 0464/486217

FAX.0464/400975

S.M.A.R.T. sas Agenzia viaggi vallagarinatour@tin.it 38068 Rovereto (Trento) Via scuole, 5 Tel. 0464 486217 Fax 0464 400975

TEL. 0464/486217

Luca Andrea Bugna

non solo giornali e tabacchi Corso Bettini, 58/A Tel 0464 439512 labugna@yahoo.it

FAX.0464/400975


20 VIVIROVERETO

VIVERE LA CITTà

I numerI della cIttà Farmacie in Città

farmacia comunale 1 via paoli 0464 432060 farmacia cobelli via mazzini 10 0464 421270 farmacia thaler via dante 3 0464 421030

corso bettini 64 0464 424047 info@roveretoincentro.com www.vivirovereto.it

farmacia santoni piazza filzi 21 0464 437797 farmacia s. marco piazza erbe 17 0464 421060 farmacia barbacovi via benacense 9/b 0464 421373

corso rosmini 6/a 0464 430363 info@visitrovereto.it www.visitrovereto.it

farmacia pavani viale vittoria 42 0464 436620

Polizia Municipale di Rovereto

Ospedale di Rovereto

Piscina Comunale

0464 452110 0464 435440

0464 403111

Servizio Taxi Rovereto

Soccorso ACI

rovereto, via lagarina 37 0464 410465

0464 421365 0464 421555

Servizio di noleggio

gratuito biciclette presso i parcheggi rovereto centro, centro storico e stazione.

Internet wireless

In rete per le vie della città. visita il sito: www.futur3.it/rete-luna/

parcheggio “rovereto centro” di via manzoni 0464 438170 n.verde 800.090.156

Crea il tuo stile

La tua storia, il tuo bracciale, creato da te.

Il mio viaggio più bello

Il nostro primo appuntamento

Il giorno della mia laurea

La mia prima casa

Il compleanno della mia migliore amica

VIA MAZZINI 22, ROVERETO TEL. 0464 431274 COMPER_adv 181x126.indd 1

26/03/12 19:46

el re d nto o l Va tame io t tra magg ! o € !! 30

Fissa un appuntamento nel nostro salone e riceverai in OMAGGIO un trattamento SPA vegetale personalizzato, per la cura e la bellezza dei tuoi capelli salone blu - piazza malfatti, 23 rovereto - tel. 0464 436494

mart. 11.00 - 20.00 merc. 8.30 - 20.00 giov. 8.30 - 12.00/14.30 - 19.00 ven. 9.00 - 18.00 sab. 8.30 - 17.00

Profile for Consorzio Rovereto In Centro

Vivi Rovereto 4  

Rivista aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Vivi Rovereto 4  

Rivista aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Advertisement