Issuu on Google+

La Bacheca del

Sesto Milium Bollettino n. 2 del Rotary Club Sesto Milium Centenario – Distretto 2040 Martedì 4 Settembre 2007 Anno Rotariano 2007/2008

PRESIDENTE Sergio Airaghi Mail: sergio.airaghi@fastwebnet.it PAST PRESIDENT Emilia Borghi de Ambrogi Mail: emilia.borghi@fastwebnet.it PRESIDENTE INCOMING Aldo Coni VICE PRESIDENTE Giuseppe Cassina Mail: gcassina@bancafideuram.it SEGRETARIO Aldo Coni Mail: aldoconi@libero.it PREFETTO Alberto Ceppi mail: albceppi@tin.it TESORIERE Fausto Dell’Orto mail: dellortonovara@libero.it RESPONSABILE R.F. Emanuele Borgonovo mail: emanuele.borgonovo@unibocconi.it REDAZIONE de ”LA BACHECA” Sergio Airaghi sergio.airaghi@fastwebnet.it SITO INTERNET www.rotarysestomilium.it

SEDE: Hotel Abacus Sesto S.G. RIUNIONI Conviviali: 4° Martedì Caminetti: 1° e 3° Martedì ore 20,00

“L’amicizia è stata la roccia sulla quale è stato costruito il Rotary. La tolleranza è ciò che lo tiene unito” Paul P. Harris Agosto: mese per l’effettivo. Le vacanze prediligo trascorrerle in montagna dove tra un’escursione ed una ricerca di funghi, una partita a tennis ed un giro in moto trovo sempre il tempo e lo spazio per appartarmi sull’erba di un prato o su uno spuntone di roccia a ricaricare le batterie e a pensare. Quest’anno, durante queste soste, mi sono trovato spesso a pensare a come impegnare da subito nella vita del Club i nove nuovi soci inseriti a Luglio nel nostro organico ed a come riuscire ad integrarli armoniosamente con tutti i “vecchi” soci dai quali dovrò cercare di ottenere la disponibilità a vivere il Club entrando più attivamente nella squadra del Sesto Milium Centenario. Sul primo punto sono abbastanza tranquillo. E mi sento anche di tranquillizzare il Governatore Andrea Oddi che nella sua seconda lettera ha giustamente richiamato tutti sull’importanza che riveste la qualità degli iscritti al Rotary: i nostri nuovi entrati hanno tutti un curriculum di alto profilo umano e professionale e la predisposizione a mettersi al servizio degli altri al di sopra dei propri interessi. Con qualche preziosa caratteristica in più: sono tutti neo-rotariani, non provengono cioè da altri Club Rotariani, hanno un’età media di poco superiore ai quarant’anni e su nove nuovi soci tre sono donne. C’eravamo posti come obiettivo primario per l’anno Rotariano 2007/2008 l’aumento della compagine sociale di 3/4 unità: obiettivo raggiunto e superato. Tre altri soci sono in “lista d’attesa” e con altri quattro abbiamo avviato i primi contatti. Per ottenere il riconoscimento, recentemente istituito dal Consiglio Centrale del Rotary, per la crescita dell’effettivo nei Club di piccole dimensioni dovremmo inserire 20 nuovi soci entro il 15 maggio 2008. Chissà: sarebbe sufficiente che ogni socio portasse un amico! Diverse le considerazioni in merito al secondo punto. Per convinzione consolidata dall’esperienza professionale, credo sia il lavoro di squadra che consente di ottenere più facilmente risultati positivi. Ciò non significa che non si debba riconoscere l’impegno e attribuire i meriti ai singoli soci ma solo che impegno e meriti dei singoli non debbano mai prevalere sul frutto del lavoro di gruppo: ne siano cioè una conseguenza. Se, infatti, sarà il Club a farsi conoscere per l’utilità dei suoi services, si troveranno con più facilità altri soci che vorranno divenire rotariani. Se invece saranno i singoli soci a reclamarne la paternità tutto si fermerà ai soci e scarsi ritorni vi saranno per il Rotary. Riuscire a trasferire questa mia convinzione, facendola condividere da tutti, sarà il mio compito più difficile, ma anche il più stimolante, per il quale avrò certamente bisogno dell’aiuto di tutti gli amici.

1


Programmi della Fondazione Rotary. Tra i programmi della Fondazione Rotary particolare importanza riveste quello che riguarda l’assegnazione delle •

Il programma appoggia la Fondazione nella sua missione di pace

Borse degli Ambasciatori. La Fondazione sponsorizza uno dei più estesi programmi di borse di studio del mondo. Il programma offre sussidi per soggiorni di studio all’estero a studenti che fungono da ambasciatori dei valori rotariani per la promozione della comprensione internazionale. Il programma appoggia la Fondazione nella sua missione di pace: -

favorendo il rispetto delle differenze culturali instillando nei borsisti l’ideale rotariano del “servire al di sopra dei propri interessi” incoraggiando i giovani a dedicare la loro vita personale e professionale al miglioramento delle condizioni di vita nel mondo formando leader capaci di affrontare problemi nel mondo scegliendo borsisti provenienti da tutti i paesi incoraggiando i rotariani di tutto il mondo ad offrire opportunità educative per borsisti di paesi a basso reddito stabilendo rapporti di lunga durata tra il Rotary e i suoi borsisti

-

Dal 1947 più di 47.000 borsisti provenienti da 110 Paesi hanno usufruito di borse per un totale di oltre 476 milioni di USD. o o o o

731 59 60 14,8

Borsisti sovvenzionati nel 2005/2006 Paesi di provenienza Paesi di destinazione milioni di USD elargiti

Alessio Cassinelli Lavezzo:

Una passione per gli Ordini Cavallereschi

Tutto è nato per caso: Alessio e Sergio stavano parlando della utilità dei Bollettini di Club per migliorare il coinvolgimento dei rotariani e per aumentare la loro reciproca conoscenza. In quella occasione Alessio confessò di avere una passione insolita: “deriva essenzialmente dall'interesse che nutro nei confronti della storia medioevale. Studiare gli Ordini Cavallereschi, che affondano le proprie radici nel XII e XIII secolo, nonché, viverli da dentro facendone parte (ho la fortuna di appartenere al Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio e all'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme) mi da la possibilità di coltivare il mio hobby nel migliore dei modi. Un hobby così diverso dalla mia professione di dirigente d'azienda.”. Sergio gli propose di parlarne sulla Bacheca del Sesto Milium. Detto, fatto. Sarà un racconto a puntate che promette di essere molto interessante.

Le origini risalgono al 1099 anno della liberazione della Città Santa

L’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Le Origini dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme risalgono al 1099, anno della liberazione della Città Santa da parte di Goffredo di Buglione, condottiero delle milizie della Prima Crociata, che costituì l’Ordine dei Canonici del Santo Sepolcro. Secondo quanto riportato dai cronisti delle Crociate, nel 1103 fu Baldovino I, primo Re di Gerusalemme, che si pose a capo dell’Ordine con la prerogativa, per sé e per i suoi successori, di creare Cavalieri.

2


Gerusalemme

Papa Pio XII

L’Ordine accoglieva tra i propri membri non solo i Canonici Regolari, ovvero religiosi, ma anche quelli che erano chiamati Canonici Secolari, Cavalieri armati scelti tra le Milizie Crociate per il loro valore e il loro impegno e che, abbracciata la regola di Sant’Agostino della povertà e dell’obbedienza, si erano impegnati alla difesa del Santo Sepolcro e dei luoghi Santi sotto il comando del Re di Gerusalemme. Dopo la riconquista di Gerusalemme da parte di Saladino nel 1182, e poi definitivamente dopo la disfatta di Acri nel 1291, venne meno l’unitarietà organizzativa dell’Ordine, intesa come Corpo Militare Cavalleresco. Durante tutto il periodo di soppressione del Patriarcato Latino, la facoltà di creare nuovi Cavalieri rimase prerogativa di chi, in mancanza del Patriarca, rappresentava la più alta autorità religiosa cattolica in Terra Santa, e cioè il Custode di Terra Santa. Quando, nel 1847, il Patriarcato fu ripristinato, Pio IX conferì un assetto moderno all’Ordine con la promulgazione di un nuovo statuto. Esso venne posto direttamente sotto la protezione della S. Sede e la reggenza affidata al Patriarca Latino; si venne inoltre a definire il ruolo fondamentale dell’Ordine, ossia il mantenimento delle opere del Patriarcato Latino di Gerusalemme, pur conservando il compito più propriamente spirituale di propagazione della Fede. Pio XII, nel 1949, stabilì che il Gran Maestro dell’Ordine fosse un Cardinale di Santa Romana Chiesa, assegnando al Patriarca di Gerusalemme la prerogativa di Gran Priore. Alessio Cassinelli Lavezzo

Spazio alla musica del Sesto Milium: “Musica & Musiche”. “Fa ch’ogn’uno tralasci e balli e canti l’aria che temperata dà piacere, è la stagion ch’invita tanti e tanti d’un dolcissimo sonno al bel godere.” (A. Vivaldi - L’Autunno da “Le Stagioni”)

Antonio Vivaldi

Il tema delle stagioni - quell’inevitabile alternanza di fattori astronomici e climatici che tanto pesantemente ha determinato i ritmi dell’uomo fino al moderno, prometeico tentativo di totalmente affrancarsi (grazie alla tecnologia) da quei limiti stringenti - è sempre stato presente nel variegato svolgimento della nostra storia musicale. Diverso e sintomatico, tuttavia, l’occhio (o l’orecchio?) con il quale - di volta in volta - ci si è ad esso accostati. Ci troviamo, infatti, di fronte a due approcci assai differenti. Il primo è definito da un gusto quasi infantile per la varietà dei fenomeni naturali e, conseguentemente, per una loro rappresentazione “di carattere” in linea con un’estetica del meraviglioso e dell’arguto che nel Barocco ha trovato la sua espressione più alta. Uno sguardo in fondo nostalgico, stretto tra le ganasce di una fortissima spinta ad allontanarsi dalla “naturalità” (la rivoluzione industriale) e l’aspirazione ad un presunto, felice stato originario (J.J.Rousseau); Antonio Vivaldi docet. Il secondo sguardo, invece, vuole arrivare più in profondità, alla radice misteriosa dell’eterno ruotare delle stagioni. Lo ritroviamo negli inni di S.Ambrogio (IV sec.), dove il loro succedersi è additato quale segno sensibile dell’infinita sapienza divina. Ma, con valenza analoga, lo sorprendiamo in un “laico” capolavoro quale l’oratorio Le stagioni di “papà” Haydn (Franz Joseph) dove a quell’originario stupore si aggiunge una percezione “armonica” della natura e del reale, frutto maturo oltre che della fede cristiana e (a onor del vero) degli ideali massonici - di una senile saggezza. Un tema, quello delle stagioni, purtroppo sempre meno presente nella musica d’oggi certo più incline all’elaborazione di tecniche e linguaggi inconsueti che allo stupore di fronte al creato, quando non ad un definitivo “felice” disimpegno nei confronti dei dati del reale. Umberto Bombardelli

3


Lunedì 2 Luglio: Passaggio delle consegne tra Governatori Nella splendida cornice dell’Auditorium è avvenuto il passaggio delle consegne tra i Governatori Osvaldo Campari ed Andrea Oddi. I loro interessanti interventi hanno espresso, in termini conformi alle due diverse personalità, i sentimenti augurali e i ringraziamenti a quanti con esperienza, entusiasmo ed amicizia hanno reso possibile il loro impegno. La serata è stata allietata da un gradito concerto eseguito da un valido ottetto di fiati al quale gli intervenuti hanno tributato calorosi applausi. In rappresentanza del nostro Club hanno presenziato alla cerimonia Emilia Borghi e Sergio Airaghi.

Martedì 3 Luglio: Consiglio Direttivo

“Angeli e S. Caterina”

Il Consiglio, presieduto da Sergio Airaghi, è stato dedicato in gran parte all’esame della proposta di ammissione di otto nuovi soci. La proposta ha ottenuto all’unanimità parere favorevole e quindi il loro curriculum sarà inviato ai soci per l’approvazione definitiva.Se nessuno esprimerà opinione contraria la cerimonia di affiliazione si terrà il 24 Luglio prossimo. Tra gli altri argomenti trattati va segnalato che il Consiglio ha deciso di far presente alle autorità competenti - il Sindaco di Sesto San Giovanni Dott Giorgio Oldrini e l’Assessore alla Cultura Dott.sa Monica Chittò - la nostra disponibilità a riprodurre gli affreschi della Cappella di Villa Pilucca. L'obiettivo del nostro service è far rivivere la Cappella restituendola nella sua originale bellezza ai cittadini, sensibilizzarli e stimolarli a visitare gli splendidi affreschi originali di Bernardino Luini attualmente esposti a Brera riscoprendo così un importante paragrafo di storia locale.

Martedì 10 Luglio: Nasce il Rotary Club Cinisello Sesto san Giovanni Presso l’Hotel de la ville di Monza si è celebrata la fusione tra il Rotary Club Cinisello Balsamo e il Rotary Club Sesto san Giovanni. Il nuovo Club si chiamerà Rotary Club Cinisello Sesto san Giovanni, farà sempre parte del Gruppo dei Parchi ed avrà dimensioni importanti. Il Presidente per l’anno 2007/2008 sarà Armando Corti che ha ricevuto le consegne dai due Presidenti uscenti Riccardo Pellegatta e Angelo Brambilla. Alla cerimonia splendidamente organizzata ha partecipato in rappresentanza del Sesto Milium Centenario il Presidente Sergio Airaghi. Al novello Club, che conserva tutta la storia dei due Club da cui è nato, gli auguri più sinceri per un radioso futuro.

Martedì 17 Luglio: Caminetto con l’intervento di Ingrid Stockstad Una ventata di gioventù ha caratterizzato l’incontro con l’ex Borsista del Rotary Ingrid Stockstad che ci ha intrattenuti piacevolmente raccontandoci le sue esperienze di Borsista in Italia ed in Svizzera. Il suo futuro prevede ora un trasferimento in Kenia ed i suoi programmi, anche grazie al Rotary, potranno così avere altri interessanti sviluppi. Nativa del Wisconsin, e di famiglia originaria Norvegese come gran parte degli abitanti di Stoughton, la cittadina in cui è nata, Ingrid ci ha illustrato, avvalendosi di un’ampia documentazione fotografica, le caratteristiche e le proprietà di questo stato, the Badger State, - lo Stato del Tasso -, così chiamato

4


Il futuro del Rotary è garantito dai giovani come Ingrid

dal soprannome dei primi coloni che come tassi scavarono le loro abitazioni nelle colline. Le domande alle quali Ingrid ha esaurientemente risposto sono state molto numerose e la serata si è conclusa con il rituale scambio di gagliardetti dei Club e con la consegna di un simbolico dono a ricordo della sua partecipazione al nostro incontro. Il sorriso, la freschezza e l’entusiasmo di Ingrid resteranno impressi nei soci presenti, così come la convinzione che grazie a giovani come lei il futuro del Rotary è garantito.

Martedì 24 Luglio: Conviviale di saluto per le vacanze e l’inserimento di nuovi soci Martedì sera 24 Luglio al R.C. Sesto Milium Centenario presente l’ADG Alberto Folchini si è vissuta veramente una bella serata per tutti ed in tutti i sensi. Per il Rotary International che in un sol colpo ha visto accrescere il numero di affiliati con l’ingresso di otto nuovi rotariani. Per il Sesto Milium Centenario che ha accolto tra le sue file i nuovi soci, ciascuno valoroso rappresentante della Categoria cui professionalmente appartiene. Per i vecchi soci che hanno visto realizzato e superato il primo obiettivo del Club per l’anno 2007/2008 e che hanno conosciuto ed accolto nel gruppo persone simpatiche e preparate. Per i nuovi soci che si sono dichiarati felici, al di la delle formule di rito, sia di essere diventati rotariani sia di essersi trovati veramente bene al Club. Per tutti gli amici presenti che hanno vissuto una serata in cui momenti di formalità seriosa ed allegria si sono fuse armoniosamente. Per gli sponsor dei nuovi soci che sono stati gratificati per il loro attaccamento al Sesto Milium Centenario. Ed infine per il Presidente Sergio Airaghi che non avrebbe mai finito di ringraziare per i bei momenti che i presenti gli avevano fatto trascorrere. Due in particolare indimenticabili. Quando Paolo ( “un po’ più di sei anni e mezzo”) si è stretto al suo fianco, mentre lo sponsor presentava il curriculum di suo padre. Ed ancora quando, sempre a Paolo, è stata applicata “ad honorem” la ruota: la serietà con cui l’ha ricevuta fa ben sperare per il futuro del Club e del Rotary in generale. Riprendiamo uno stralcio dell’intervento con cui Sergio ha aperto la serata:

Otto nuovi soci tutti neo rotariani. Ed è solo l’inizio!

“Questa sera, oltre a scambiarci gli auguri per corroboranti vacanze e darci appuntamento per settembre, accoglieremo come soci otto nuovi rotariani. Un fatto come questo non è usuale nella vita di un Club Rotariano: non tanto per il numero di nuovi soci, tutti di qualità professionale e morale indiscutibili, ma soprattutto per un’importante loro caratteristica. Sono tutti neo rotariani: non sono cioè fuoriusciti di altri Rotary Club. Con il loro ingresso il più importante obiettivo del nostro Club per quest’anno è stato raggiunto. Ma poiché l’appetito viene mangiando e, come tutti sanno, l’astina nel salto in alto è mobile dovremo alzarla e porci altri e più ambiziosi traguardi: altri 5 soci nuovi basteranno? Sarà grazie all’ impegno di tutti noi, vecchi e nuovi soci, ed alla credibilità che il Sesto Milium Centenario sarà capace di conquistarsi che questo ed altri obiettivi potranno essere raggiunti.”.

5


Al termine della cena è seguita la cerimonia di affiliazione che ha visto gli sponsor presentare uno ad uno i nuovi soci e la lettura ad ognuno della formula di rito da parte del Presidente. E’ toccato alla più giovane dei nuovi soci, Silvia Riva, impegnarsi in nome di tutti a rispettare le regole di appartenenza al Rotary. Con l’applicazione da parte del Presidente della rotellina, simbolo di appartenenza al Rotary, sull’abito di ciascuno e con un intervento dell’ADG Alberto Folchini la serata si è così conclusa nel migliore dei modi.

Giovanni, Andrea Riccardo, Pier Mario, Maurizio, Giovanni, Romina, Silvia, Linda, e……Paolo:

Arch. Giovanni Zonghi Lotti

Ing Andrea Riccardo Boriani

dott. Pier Mario Barzaghi

Benvenuti nel Sesto Milium Centenario Dott Maurizio Galimberti

Dott Giovanni Longoni

Dott.sa Silvia Riva

Dott.sa Linda Borgonovo

Dott.sa Romina Marelli

Paolo Barzaghi

Tutto ciò che merita di essere fatto merita di essere fatto bene. (Philip Chesterfield)

Giovedì 4 Ottobre: Rotary al cinema con George Clooney

Gorge Clooney

Medusa film Spa metterà a disposizione dei 10 distretti italiani 200 copie del film “Michael Clayton” interpretato da George Clooney (sarà presentato al Festival di Venezia di settembre). Il film sarà proiettato in anteprima in Italia il 4 ottobre, ore 21.00, in 200 sale cinematografiche distribuite sul territorio nazionale e scelte dai rispettivi distretti rotariani (la prima visione per il pubblico italiano avverrà poi il 5 ottobre). Le sale attualmente individuate dalla segreteria distrettuale sono 21 e si trovano a Bergamo, Bollate, Cantù, Cinisello Balsamo, Como, Gallarate, Lecco, Lissone, Milano, Monza, Romano di Lombardia, Saronno, Sesto S. Giovanni, Settimo Milanese, Tradate, Treviglio, Varese, Vimercate. L’evento è aperto ai rotariani, familiari, amici e conoscenti.

6


Compiti dei club saranno: pubblicizzare l’evento, vendere i tagliandi di prenotazione (al prezzo di € 15,00) ed inoltrare successivamente al Distretto il relativo ricavato. Il Distretto pagherà ai gestori dei cinema i biglietti staccati da ogni sala, al prezzo convenuto. La differenza sarà devoluta alla Rotary Foundation, a favore del Fondo Polio Plus. Una prestigiosa Agenzia di Milano ha offerto gratuitamente di predisporre l’headline dell’evento, una locandina da inviare per mail a tutti i rotariani (tramite i Club), una locandina da esporre nelle sale, il tagliando di prenotazione da vendere nei Club che darà diritto al biglietto staccato alle casse delle sale, un invito da inviare alle Istituzioni locali ed eventualmente una locandina esplicativa sul Rotary, sulla Rotary Foundation, sul progetto che desideriamo sponsorizzare con la nostra iniziativa (Polio Plus). La commissione P.R. del Distretto 2040 preparerà una cartella stampa da inviare ai giornali locali…..con la speranza di avere anche la possibilità di un passaggio sui più prestigiosi quotidiani nazionali. E’ anche allo studio una proposta pervenuta dal Rotaract: allestire stand Rotary/Rotaract nelle hall dei cinema, per divulgare informazioni e materiali, incrementando la visibilità dell’associazione sul territorio. La serata sarà considerata Conviviale.

Appuntamenti del Distretto 2040. •

8 /15 Settembre – Salerno 3°World Tennis Championship“Rotarians Tennis Meeting” L’evento che per la prima volta si svolge in Italia è patrocinato da International Tennis Federation, Tennis Europe, Federazione Italiana Tennis, ATP, Coni ecc..Con l’iniziativa si sosterrà il “Progetto Africa” tramite il Rotary Club Salerno.

6 Ottobre – Pisa Presso l’aula magna dell’università di Pisa si terrà la cerimonia per l’assegnazione del Premio Internazionale Galileo Galilei dei Rotary Club Italiani con il seguente programma: Ore 16,30 solenne cerimonia di premiazione Ore 19,30 cena in onore del vincitore Per maggiori informazioni: http://www3.humnet.unipi.it/galileo

Proposte del Rotary Club della Martesana Dal Presidente del R.C, della Martesana Mario Dalè abbiamo ricevuto l’invito a partecipare a due iniziative che meritano di essere prese in considerazione: ƒ

Giovedì 20 Settembre – Hotel Jolly di Milano 2 Interclub con R.C. dell’Adda, R.C della Martesana e R.C. Sesto Milium Centenario con intervento sul tema: “La storia dei Navigli Milanesi” Per i soci L’incontro varrà come Conviviale straordinaria

ƒ

Domenica 23 Settembre Gita sul Naviglio in Battello riservato con accompagnamento di guida alla scoperta delle ville che vi si affacciano

I dettagli di entrambe le iniziative saranno comunicati ai soci via e-mail nei prossimi giorni.

7


Appuntamenti di Settembre per i soci del Sesto Milium. •

Martedì 11 Settembre –Hotel Abacus o o

Ore 19,00 Consiglio Direttivo riservato ai componenti il Consiglio Ore 20,00 Caminetto con la partecipazione come relatrice di Rita Pizzagalli Serao che parlerà sul tema: Rotary e Chiesa Cattolica

Rita Pizzagalli Serao

o

Martedì 25 Settembre – Hotel Abacus Ore 20,00 Conviviale con coniugi ed amici in Interclub con Rotary Club Dell’Adda e Rotary Club Colli Briantei Interverrà come relatore il Colonnello Mario Giuliacci che tratterrà il tema: Come e perché è Cambiato il clima Per l’importanza dell’oratore, per l’attualità del tema trattato e per la presenza degli amici rotariani dei due Club che hanno aderito all’Interclub sarebbe auspicabile la presenza di tutti i soci accompagnati dai coniugi e dai propri amici.

Mario Giuliacci

Essendo previsto un alto numero di partecipanti si raccomanda di segnalare la propria adesione entro venerdì 21 settembre.

Gli importanti appuntamenti di Ottobre e Novembre •

Martedì 30 Ottobre – Hotel Abacus Ore 20,00 Conviviale con coniugi ed amici con intervento di: Federico Vasoli, Rappresentante Distrettuale Rotaract (carica equivalente a quella di Governatore Distrettuale Rotary )sul tema: “Il Rotaract nel Distretto 2040

o

Martedì 20 Novembre – Hotel Abacus Ore 20,00 Conviviale con coniugi ed amici con intervento del Preside della Facoltà di Ingegneria della Università Carlo Cattaneo LIUC di Castellanza: Prof. Giacomo Buonanno

Giacomo Buonanno

ƒ

24 e 25 Novembre - Accademia Marziali di Seveso Concorso Nazionale per Chitarra Classica Al Concorso, che ha cadenza biennale ed è giunto alla sua terza edizione, il nostro Club fornirà anche per questa edizione il proprio Patrocinio.

Comunicazione del Tesoriere. Dal 1° luglio è in pagamento la prima rata della quota annuale. A ciascun socio è stata inviata e-mail con il riepilogo della propria situazione contabile. I soci potranno provvedere al bonifico presso: BPM Agenzia 76 Sesto san Giovanni – C/C 33560 – intestato a Rotary Club Sesto Milium Centenario – ABI: 05584 – CAB: 20700 – CIN: D.

8


La Bacheca del Sesto Milium (2007/08, n.02)