Page 1

Analisi esistenziale e logoterapia Alfried Längle

SocietĂ internazionale per la logoterapia e l‘analisi esistenziale

www.existenzanalyse.org www.existential-analysis.org www.logoterapia.org www.laengle.info


1. Obiettivo della logoterapia


Aiutare l‘uomo a trovare un senso nella propria vita


Mezzi di ordine: a) pedagogico: Modelli, spiegazioni, convinzione [persuasione] b) filosofico: “nutrizione spirituale” (es. frasi e contenuti importanti), motivazione per un “ottimismo tragico” c) psicologico: comportamenti, decisioni, responsabilità, coscienza


Esito: Atteggiamento spirituale degli uomini: orientamento filosofico ad un ‘di più’ nell‘esistenza


2. Obiettivo dell’analisi esistenziale


a) Atteggiamento b) personale fenomenologico attivitĂ propria nei confronti dell‘esserci


a) Frankl: → Atteggiamento fenomenologico:

Apertura = lasciarsi interrogare dalla situazione (“Svolta esistenziale�)


b) → Attività psicologica:

Consenso interiore = DIALOGO continuo interiore ed esteriore


Compito dell窶連nalisi esistenziale =

aiutare a vivere con

consenso interiore a ciテイ che si fa


a tal fine occorre una

mobilitazione di Dinamica Processuale personale (analisi esistenziale personale)

Rapportarsi alla struttura esistenziale (motivazioni di fondo)


Presupposti del Dialogo:

Apertura Fenomenologica + Consenso interiore


Analisi Esistenziale = una

psicoterapia fenomenologica-personale


⇒ che abbia lo scopo di porre la persona nella condizione di ‌ vivere la propria vita liberamente sul piano spirituale ed emotivo, ‌e pervenire ad autentiche prese di posizione ed un rapporto responsabile con sè e il mondo


Esito: l‘analisi esistenziale intende Rafforzare e sviluppare la forza personale (= spirituale) dell’uomo. = Rendere l’uomo “persona”


3. Modello del processo dell‘analisi esistenziale


Modello del processo: elaborazione personale delle impressioni attraverso …

… un vivere emozionalmente libero … prese di posizione autentiche … un rapporto con sè e con l’altro riferito al sè (= pienamente consapevole)


Principio base dell窶連E :

Scambio dialogico con sティ e con gli altri


mondo interiore

Io

mondo esteriore


Capacità processuale dell’Io: Presa di posizione interiore IO come PERSONA Impressione Espressione


Coscienza/intuito

?

Comprendere

Presa di generale

posizione l‘altro

concreto

VolontĂ

se stesso

cosa? Messaggio a chi? Impulso Emozione primaria

quando? come?


4. Modello strutturale dell‘AE - Le quattro componenti dell‘esistenza


Modello strutturale Quali sono i temi centrali dell’esistenza? – Con cosa deve confrontarsi esistenzialmente l’uomo?


Le quattro dimensioni fondamentali della realtà umana: • il Mondo (Fatti e Possibilità)

• la Vita (Relazioni e Sentimenti) • l‘ essere sè quale persona singolare, autonoma • Il contesto più ampio (Futuro = divenire attraverso il proprio operato)


Sono realtà “esistenziali” per le quali c‘è bisogno di

• • • •

Scambio dialogico Informazione personale Presa di posizione personale Scelte personali


Disturbo dell‘essere unitario interiore:

PEA

4 condizioni fondamentali dell‘esistenza

Piano processuale

Piano strutturale


I. La prima condizione fondamentale di una esistenza realizzata:

la capacitĂ di poter essere in questo mondo


a) Domanda fondamentale: Io sono – posso (sono capace di ) essere?


Io posso:

Forza sufficiente

Circostanze favorevoli


b) Conseguenze negative

“Io non sono in grado di essere qui” ⇒ Blocco della Motivazione; Ansia.


c) AttivitĂ propria:

accettare e sopportare


d) Presupposti:

Protezione, spazio e sostegno


e) Forme nelle quali si può esperire il sostegno: Coraggio  Fiducia  Speranza  Fedeltà  Verità  Fede


II. La seconda condizione fondamentale di una esistenza realizzata: la capacitĂ di poter relazionarsi


a) Domanda dondamentale: Io vivo – lo desidero?


b) conseguenze negative: Perdere la motivazione ; depressione


c) AttivitĂ propria: avvicinarsi e soffrire


d) Presupposti: Relazione, tempo e vicinanza


III. La terza condizione fondamentale di una esistenza realizzata: la capacitĂ di essere se stessi


a) domanda fondamentale: Io sono io – posso (mi è consentito) essere cosÏ?


b) conseguenze negative: Perdere se stessi e ciò che è il piÚ proprio; isteria


c) AttivitĂ propria: considerare e limitarsi


d) Presupposti: Attenzione, giustizia e apprezzamento (stima)


e) Esito: Immagine di sè, Forza dell‘Io, Autenticità


IV. La quarta condizione fondamentale di una esistenza realizzata: la capacitĂ di trovare Senso


a) Domanda fondamentale: Io ci sono – perchè è un bene ?


b) conseguenze negative: assenza di senso – nessuna volontà , nessun orientamento; Pericolo di dipendenza, pericolo di suicidio


c) AttivitĂ propria: Venire in accordo con se stessi e impegnarsi


d) Presupposti: Campo dell‘attivitĂ Connessione strutturale Valori nel futuro


e) esito: Senso esistenziale = aprirsi alla piĂš "valorosa" possibilitĂ della situazione


e) Esito:

Senso del Tutto (condotta, sentimento, fede)


La vita non è “qualcosa” – è l’occasione di qualcosa. (V. Frankl)

Analisi Esistenziale e Logoterapia Napoli 23-02-2016  
Analisi Esistenziale e Logoterapia Napoli 23-02-2016  

LECTIO MAGISTRALIS Alfried Längle Logoterapia ed Analisi Esistenziale 23 febbraio 2016, ore 15.00 Istituto Italiano per gli Studi Filosofici...

Advertisement