Page 1

1


“ Ci sono anime che hanno stelle azzurre, mattini sfioriti tra foglie del tempo, casti cantucci che conservano un antico sussurro di nostalgia e di sogni.â€? (LORCA, da Ci sono anime che hanno ‌)

2


3


Spesso ho pensato di chiederti aiuto, quando ero disperata e scagliando lontano il mio “IO” trovavo un muro di gomma. Fatalmente “l’IO” tornava indietro, provocandomi forti ferite. Ma tu non c’eri.

4


1-ALLUCINAZIONE Sulle tue labbra parole, come petali di rosa, mi accarezzano, mi sfiorano, mi eccitano. Poi il nulla. Non ci sei più. Fin quando non ti vedrò ancora, il tuo cuore sigilli in una cella, eremo dorato, preda di mille venti, Il vento, conduce a te la mia voce disperata, ti parla. Aiutami, dimmi che non sei allucinazione, pura follia, maledetta bugia. Forse ho sognato, nel puro oblio. Se tu esisti, allora ti parlo. Aiutami ad abbandonare le paure. Aiutami a saper librare le mie emozioni, liberarmi dalle catene dell’apparenza, aiutami a cogliere l’essenza della tua esistenza. Aiutami, insegna a donarmi, Dimmi che esisti, fuga i miei dubbi. Insegna ad amarti.

5


E quando hai un desiderio forte, inappagato, che ti consuma, se si è abituati a cercare in ogni modo di realizzare tutti i tuoi sogni, non resta altro che librarli nel cielo e lasciarli liberi di volare.

6


2-DESIDERI CHE VOLANO Sei la mia gioia, vorrei essere la tua gioia, la tua allegria, la tua felicità, la voglia di vedermi, di vederti. Il tuo esistere mi colma, mi inonda. Il pensiero di te, al mattino emerge invadente, mi accompagna fin quando le palpebre stanche si chiudono. Conscia di aver vissuto la notte nel limbo dei desideri, al limite della realtà, delusa dalle mie voglie tradite, dilaniata dalle mie remore irrisolte, dai miei tabù agghiaccianti, dalle paure inconsapevoli, in preda a fantasmi beffardi, mi accuccio, raggomitolata. Abbraccio l’anima mia. Mi astraggo, abbandono la realtà, colgo il senso del tutto. Cerco di sopravvivere di desideri scritti in alto che volano.

7


Un giorno ti dissi:<< in un’altra vita ti cercherò>> Mi hai risposto:<<ed io ti aspetterò>>.

8


3-IN UN’ALTRA VITA

In un’altra vita ti cercherò. Cercherò il tuo volto tra la gente, cercherò i tuoi teneri occhi, cercherò il tuo ammaliante sorriso, cercherò le tue bellissime mani … Ti troverò, anche negli anfratti più reconditi. Giuro, ti amerò, godrò di te, dei tuoi pensieri, del tuo cuore, del tuo corpo, del tuo sguardo senza catene. Frughi, scolpisci l’anima mia, regista inconsapevole, cogli l’inquietudine dell’appartenerti. Vola, ora, il sentimento virtualmente, solo sull’ala dei pensieri, come nuvole gonfie di pioggia, volano sul mare. Nulla è possibile se non viverti nel vento nel desiderio angosciato, mai appagato.

9


Spesso mi immagino piccola, invisibile, neutrone vagante che dritto mira al tuo cuore, per leggere ciò che nasconde e cela anche a me, lasciandomi l’amaro in bocca nel non capire… C’è discrasia tra le parole dette, le sensazioni avvertite e poi il nulla La mia logica si annienta,

10


4-LA PORTA DELLâ&#x20AC;&#x2122;ANIMA

Per un attimo schiudo la porta dellâ&#x20AC;&#x2122;anima tua. Distendo, tenera, le pieghe del tuo cuore. Spio, seguo, tacita, i tuoi pensieri, eteree divagazioni insolenti. Non ritrovo la via. Mi specchio, allora, nei tuoi profondi occhi incantati. Allora mi perdo.

11


Il tuo “non esistere” mi ferisce. I tuoi silenzi, la tua assenza mi confondono. Buio. La mia razionalità è ora senza logica. Dubito di ciò che percepisco. Temo che sia tutto un’illusione.

12


5-ILLUSIONE Struggente desiderio attanaglia, sfianca, consuma, sorprende, stordisce, confonde. Ti guardo non con gli occhi, con l’anima. Nel tuo cuore annego. Nel tuo sguardo mi inebrio e m’incanto. Sono a disagio. Colgo il tuo disagio. Stordisco i miei sensi. Inappagata dai tuoi sconosciuti pensieri, mi nutro solo del tuo sorriso, della complicità, dell’essere tanto simili, del sentirmi unica quando mi guardi. Mi aiuta a sopravvivere ai tuoi silenzi. Senza conferme ai miei pensieri, vivo nell’atroce dubbio che sia tutto un’illusione.

13


Il desiderio di essere amati, può essere tanto forte da inneggiare allâ&#x20AC;&#x2122;amore stesso, perchĂŠ non ha senso vivere la vita se non ci si dona.

14


6-SE TU MI AMASSI

Se tu mi amassi, come il sole ama lâ&#x20AC;&#x2122;alba, come la luna ama la notte. Se tu mi amassi come il vento ama le nuvole come la notte ama le stelle. Se tu avessi desiderio di me, daresti corpo ai tuoi pensieri, ai tuoi desideri alle tue voglie. Nulla ti fermerebbe se tu mi amassi, ed io vivrei senza contraddizioni, io vivrei nellâ&#x20AC;&#x2122;alcova dei desideri. Io vivrei.

15


La tua assenza mi pesa. A volte solo una parola può lenire e addolcire la solitudine di spiriti eletti. I mediocri e gli esseri senza desideri, sono felici.

16


7-STILO

Penetra nel cuore lo stilo, continuo, costante dolore, come in un amplesso dolce, sensuale.

Lascia il segno indelebile, sanguigno.

Rotea lâ&#x20AC;&#x2122;esistenza, la tramuta in altra realtĂ .

Essenza della vita sgorga dal cuore ammaliato, ammutolito.

Esplode in mille schegge. Frammenti colorati invadono lo spazio impalpabile, lâ&#x20AC;&#x2122;anima.

Esisti. Mi manchi. Ti voglio.

17


Quando scrivo mi tuffo in un mondo fantastico, surreale volo, sogno e libero i miei desideri â&#x20AC;Ś

18


8-VORREI VIVERTI

Così mio che quasi mi appartieni. Linfa nel corpo e nell’anima. Scivoli lento dentro me capti le onde della vita. Muto guardiano, la mia esistenza governi. Con ciglio impietoso allinei i miei sogni, paure, speranze, tormenti, impedisci respiro alle cellule mute, opprimi guizzi repressi di rara felicità. Vorrei viverti, per liberare la mia voglia di te. In oblio, potrei raggiungere l’estasi. Vivimi, senza paure per liberarti dalla prigionia nel mio corpo sfiancato. Vorrei viverti.

19


Spesso ti immagino. Non so nulla di te, ma ogni parola che tu dici rimane in me impressa per sempre. Ami la natura, i silenzi, e allora ti immagino cosĂŹ â&#x20AC;Ś

20


9-IL FRAGORE DEL SILENZIO Tu, anima mia, desideroso di silenzi sussurrati dal vento, ascolti muto lo stormire delle foglie da una leggera brezza accarezzate in un mattino fresco d’estate. Un cardellino gaio saltella, scruta, osserva, interroga. Libero di esistere, di volare verso il sole. Piega più volte la testa, ti guarda, ti interroga. Coglie dubbi, paure, emozioni. E tu, all’ombra dell’ulivo preso sei dai tuoi invadenti pensieri. Tumultuosi allagano l’alveo del tuo cuore. Insolenti pensieri, privi di corpo, invasi da desideri inespressi, repressi. Vivi l’eterna contraddizione del volere e non volere. Ti abbandoni stremato dalle non esaudite voglie. Il tuo corpo sotto il possente ulivo, la tua mente vola libera in sconfinate praterie. Tu, inerme, ascolti solo il fragore del silenzio.

21


Ci sono notti che mi sveglio di soprassalto. Il cuore batte a mille. Mi alzo. Sfogo tutta la mia rabbia. Il buio, amante fedele, mi ascolta ammutolito.

22


10-MURI Dâ&#x20AC;&#x2122;ACCIAIO Le cinque del mattino. Pensieri noiosi, beffardi mi assalgono. Inquietudine, abbandono sconfitta, rabbia. Vago discinta nel buio. Non misuro i miei passi furiosi. Bestia in gabbia il mio io. Sbatte contro muri dâ&#x20AC;&#x2122;acciaio, sbatte contro ipocrisie e falsa apparenza. Sbatte contro te. Sei tu il mio tarlo. Il mio sonno consumi congeli lâ&#x20AC;&#x2122;anima mia stupri i miei pensieri consumi il mio io. Annientata, caparbia studio strategie. Quale diabolico destino ostacola il goderti. Rinascere per averti.

23


Ed ora un sorriso â&#x20AC;Ś Adoro anche la tua barba â&#x20AC;Ś

24


11-GIOIA SENZA TEMPO

Adoro la tua stuzzichevole barba. Pizzica il volto mio, dolce sensazione. Guancia a guancia, dona struggente tenerezza. Vorrei sentirla su tutta la mia pelle, carezza infinita, tenera gioia, senza tempo. Mi lascia la voglia di te.

25


Il dolore dell’assenza. Vorrei solo sentirti. Non ne ho il coraggio! Mi stordisco di fatica, mille impegni. Parto … Roma, Parigi, Londra, mille eventi. Devo andare La mente non deve avere spazio per pensare. La mia anima è all’inferno

26


12-LE MIE TRINCEE

Ad occhi chiusi, capto il tuo sorriso. Mi manca. Si accartoccia il cuore. I tuoi occhi, il tuo sorriso, barlumi avari di te. Non mi basta vederti ad occhi chiusi. Ho le braccia a pezzi a forza di abbracciare nuvole. Mi chiudo nelle mie trincee, cerco l’orgasmo del pianto, abbracciata alle notti, tra le ferraglie del mio destino, espio. Sogni a pezzi Sparsi ovunque, relegano all’inferno l’anima mia.

27


Mi calmo. E quando riesco a sognare, vivo unâ&#x20AC;&#x2122;altra vita, la mia vita, quella che vorrei.

28


13-SOGNO So come trovarti, so come incontrarti. In sogno. In sogno ti stringo, ripeto il tuo nome, accarezzo il tuo volto. Mantica, genesi del vuoto di te. Voci spezzate, cuore incarnato che non conosce rese, illusioni braccate. Io non sono una bugia, tu, forse sei illusione. Svanisci nel sogno. Tu di bianco vestito, io vestita di pianto.

29


â&#x20AC;Ś e i sogni Son desideri

30


14-ME STESSA Se potessi fermare il tempo, lo farei per te, per vivere l’oggi sempre. Se potessi rubare al cielo un arcobaleno, lo farei per te, per donarti la sua bellezza. Se potessi costruire una montagna, la donerei a te, per la tua oasi di serenità, per celare sorrisi e lacrime della vita. Se potessi prendere le tue ansie, le lancerei in mare, perché si sciogliessero come sale. Tutto questo è un sogno. Non si può fermare il tempo, rubare un arcobaleno, costruire una montagna, sciogliere le tue ansie. Posso solo donarti ciò che sono. Me stessa

31


Difficile il concetto d’ infinito… È tanto vicino a quello di amore… Indefinibili

32


15- PONTE CON L’INFINITO

Sei tu che abbracci amore, illumini l’anima. Sei tu sole che scalda, legna che arde nel camino. Sei tu che parli dentro e oltre lo sguardo, sorridi con i colori dell’iride, infondi musica e mistero, lasci insoddisfatta l’anima mia. Sei tu, l’unico ponte con l’infinito, per metà uomo, per metà sogno.

33


La rabbia sopita riemerge imperiosa. Stuzzicarsi, continuamente, solleticare i sentimenti, sondare le reazioni e poi? Il nulla. Aspettare, aspettare. Ma cosa, chi, quando! Le stupide paure attanagliano .Per me che sono pensiero- azione â&#x20AC;Ś è troppo!

34


16-PAURE Paure, paure. Paure incontrollate, fobie spasimanti di ansie, il cuore comprimono, raggelato, relegato in un muto eremo, impediscono osare, frenano impulsi scalcianti desiderosi di esplodere. Ecco, sono pronti a sfuggire dalla morsa di fobiche paure. Ma ancora paralisi le assale. Non è tempo, forse domani. Il tempo non ha fretta. Aspetto. Nellâ&#x20AC;&#x2122;attesa forse morirò.

35


Sempre la realtĂ  tirannicamente mi delude. Sono spirito folle. Donna fuori dagli schemi. Follia che ammalia

36


17-LA MIA FOLLIA

Se è vero questo tempo che stempera bruciori, svelerò il mio segreto. A te verrei come va il mare. In attesa alienante di te mi sorprendo e mi detesto stupita e confusa. E poi arrivi tu, scegli me, scelgo te, mi stringono le tue braccia. Voliamo, tra nuvole bianche, allucinate dalla luce abbagliante del sole. Tu arrivi . Tu che sei diverso, tu che sei la mia follia.

37


Vivo nell’insoddisfazione perenne, spirito inquieto. So prendermi ciò che voglio Ma ora basta, Desidero pace. Tutto mi è concesso, ma qualcosa mi è negato …forse non ne vale la pena

38


18-ORA Spirito arrovellato, anelo sempre a cime maestose. Rifuggo la mediocrità. Indosso ora un’armatura di ferro, difendo me stessa dall’aggressione feroce del destino. Sogghigna perfido, giocando a rimpiattino. Ha vinto. Ha impedito la felicità. Tenace, beffardo rende cieco e buio il tunnel dei desideri. Mi ha donato l’impossibile. Ho combattuto con me stessa, come una pantera in gabbia. Sconfitta. Stanca di illusioni, di delusioni. Ho coperto il mio fianco dai colpi, dalle insidie, dell’avversa sorte. Cerco sollievo nella rassegnazione, senza indugio. Ora.

39


<<â&#x20AC;Ś se non diamo vita al cuore, ai sentimenti, alle emozioni, vivremo di eterni rimpianti inconsolabili â&#x20AC;Ś>> Charles Baudelaire

40


19-BIVIO Strada, lunga, in salita. Sole abbagliante vento tenero accarezza il volto, asciuga timide lacrime. Un bivio. Due strade. Desideri appagati, o rimpianti inconsolabili. Quale via percorrere. Decidere, senza ripensamenti, per dare pace allâ&#x20AC;&#x2122;anima.

41


Non voglio convincere nessuno a far parte della mia vita. Chi lo desidera lo farà e dovrà andarne fiero.

E termina un altro anno… Cosa accadrà ancora?

42


20-BUTTO VIA IL MIO CUORE Notte di san Silvestro. Bilancio, riflessioni di un tempo andato. Spalanco la porta del mio cuore affannato, con rabbia tranquilla, sopita, butto via delusioni, amarezze, tristezze. Butto via te. Ti inghiottano buchi neri nell’universo della mia vita, Rassegnata, svuotata di sogni, speranze, butto via anche me. Lancio oltre la luna l’ultimo barlume di desideri traditi. Svuotato, butto via il mio cuore. Non serve più. L’aria fresca mi consola, le stelle mi accarezzano, come amante appassionato, la tenera, fibrillante luna mi scruta ammutolita. Respiro profondamente, libera. Domani, vorrei solo ritrovare me stessa.

43


44


Virtualmente  
Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you