Issuu on Google+

rosanero

quindicinale di informazione sportiva 3 maggio 2009 - n. 17 stagione 2008/2009 • 34a giornata

PALERMO CAGLIARI due isole, un obiettivo A cinque giornate dalla conclusione del campionato, i rosa si giocano al Barbera nello scontro diretto con il Cagliari, le chances di approdare in Uefa. I tre punti sono d’obbligo ALL’INTERNO IL POSTER DI GUANA

IL PERSONAGGIO

RITORNA L’EX JEDA in rosanero appena per un anno


la partita di oggi

2

rosanero

PER IL FINALE DI CAMPIONATO BALLARDINI POTREBBE APPORTARE DELLE MODIFICHE ALLA FORMAZIONE TIPO, IN CONSIDERAZIONE DELLO STATO DI FORMA DI ALCUNI “PANCHINARI”

Un Palermo fresco e d’assalto si prepara al rush per l’Europa di Tiberio Cantafia

ettimana di silenzio stampa, anche se durato solo due giorni, per gli uomini di Ballardini che, dopo aver trovato gol e gioco contro il Bologna dell’ex Papadopulo, si ritrovano con tante gatte da pelare ed un avversario difficile come il Cagliari, concorrente diretto per un posto in Uefa. Il 3-0 maturato a San Siro, oltre che per colpa di un arbitraggio a senso unico, sembra anche nato da una condizione mentale turbata per via della “tegola” Carrozzieri e che adesso sembra anche aver cambiato il clima di uno spogliatoio in questi mesi molto compatto. Lo scontro con il Cagliari, tuttavia, può segnare la vera svolta del campionato rosanero: se a Milano era possibile preventivare una sconfitta, tra le mura amiche urge una vittoria che dia nuovamente morale alla squadra in vista delle ultime tre partite. In tempi non lontani è stato lo stesso Nocerino a dire: «Dobbiamo giocare tutte le partite come se ognuna di loro fosse una finale. Il Cagliari è l’avver-

S

Da FERDICO GIUSEPPE il Centro Commerciale di Tommaso Natale potrai trovare rosanero due giorni prima delle partite casalinghe del Palermo

rosanero

®

Anno 2009 - Stagione 2008/2009 - n. 17

Direttore responsabile VITTORIO CORRADINO Capo redattore ROBERTO IMMESI Editore ENZO GANDOLFO Direttore commerciale GIUSEPPE BOLAZZI Articoli di Tiberio Cantafia - Filippo Compagno Antonino Marino - Enzo Gandolfo Roberta Siino Foto Pasquale Ponente Grafica Carlo Cottone Marketing Toti Di Carlo Redazione Via Montepellegrino, 177 - Palermo Tel. 091 6376490 rosanero@rosaneronline.it rosanero.rosanero@libero.it www.rosaneronline.it Concessionaria pubblicitaria

PUBLIC IMAGE Via Montepellegrino, 177 - Palermo Tel. 091 6376490 - Cell. 3473300562 Reg. Trib. di Palermo n. 20 del 12-7-04

Stampa Luxograph s.r.l. Piazza B. da Messina, 2/e - Palermo Tel. 091 546543 - 091 6376142 Chiuso in tipografia il 28 aprile 2009

Cavani in Palermo-Cagliari dello scorso anno, conclusasi con la vittoria dei rosanero

sario più tosto, ma anche il più in forma e lo dimostra il pari esterno contro la Sampdoria di Mazzarri».

Assenze importanti, come quella di Bovo, rendono le cose ancora più complicate: Ballardini inserirà

Cossentino o tenterà il modulo con i tre difensori? A centrocampo e in attacco dovrebbe cambiare poco, anche se forse si potrebbe rivedere Bresciano. In porta manca la conferma riguardo Amelia, apparso comunque non in condizione; assenza che nel caso fosse confermata porterebbe Ujkani verso la prima presenza tra le mura amiche. I precedenti casalinghi parlano di una vittoria ed una sconfitta: Palermo-Cagliari 1-3 e Palermo-Cagliari 2-1. Nella prima, i rosanero prima andarono in vantaggio con la “statua” Bresciano salvo poi affondare sotto i colpi di Conti &C. Nella seconda e ultima il Palermo, nonostante un grande avvio degli ospiti, riuscì a portare a casa il risultato grazie al tapin di Cavani e al primo gol in rosanero di Jankovic. Ciò, insomma, conferma come il Cagliari sia da sempre un avversario difficile per i rosanero. Da quello che si può prevedere, maggio sarà un mese impegnativo per i rosa, visto anche che è l’ultimo prima della chiusura del campionato. Toccherà a Ballardini trovare quell’equilibrio tattico e quella continuità di risultati che possono portare il Palermo a conquistare il sesto posto. Le scelte saranno difficili, ma sono in molti a pensare che bisognerebbe fare rifiatare giocatori come Cavani e Liverani e puntare sulla ritrovata dinamicità di Giovanni Tedesco e sulla freschezza atletica e mentale di Hernandez. Proprio questi due giocatori, contro il Bologna, hanno dimostrato di essere l’arma in più della corazzata rosanero. In tal senso, anche Cossentino e Bresciano potrebbero aggiungersi ai due tasselli precedentemente citati, come outsider delle ultime gare. Sempre che Ballardini abbia il coraggio di rinnovare le gerarchie.


rosanero

la partita di oggi

3

UN CAMPIONATO ECCEZIONALE E INASPETTATO PER LA COMPAGINE DI MISTER ALLEGRI, CHE DOPO LE PRIME GIORNATE STAMPA E TIFOSI AVEVANO GIÀ RETROCESSO IN SERIE B

Il Cagliari in grande spolvero vuol far sognare la Sardegna di Antonino Marino

n Cagliari forte e vincente sbarca a Palermo alla ricerca dei punti necessari per rincorrere il sogno europeo. Un obiettivo che nemmeno il più ottimista dei tifosi sardi, avrebbe mai ipotizzato ad inizio stagione, visto soprattutto il pessimo inizio. Da qui al termine del campionato, infatti, la formazione di Massimiliano Allegri se la vedrà contro Roma e Reggina in trasferta e Inter e Udinese al “Sant’Elia”. Impegni sulla carta difficili per i rossoblu, che oltre lo scontro diretto contro la Roma dovranno affrontare una squadra alla ricerca di punti salvezza, la Reggina appunto, nonché l’Inter, ormai prossima alla vittoria del campionato. Ad attendere la formazione sarda ci sarà un Palermo voglioso di riscatto dopo la pesante batosta in casa del Milan. Reduce dalla straordinaria rimonta in casa della Sampdoria, il Cagliari è stato capace di disputare grandissime prestazioni in trasferta, e lo dimostrano la vittoria a Torino con la Juventus, il pareggio a San

U

Siro contro la capolista Inter e lo straordinario successo in casa della Lazio. Ma chi è il vero artefice di questo miracolo? Gli aspetti da mettere in risalto sono numerosi. In primo luogo va sottolineata la pazienza del patron Massimo Cellino, che non ha mandato via l’ex tecnico del Sassuolo che dopo le prime cinque giornate era fermo ancora a quota zero punti in classifica. In secondo luogo va dato atto della bravura dello stesso tecnico livornese, capace di continuare il lavoro iniziato la scorsa stagione da Ballardini. Infine non va sottovalutato il clima sereno che si respira all’interno dello spogliatoio della squadra sarda. Il Cagliari che si appresta ad affrontare i rosanero scenderà probabilmente in campo con il consueto 4-3-1-2. Tra i pali dovrebbe esserci il confermatissimo Marchetti, autore di una stagione fino a questo momento strepitosa. In difesa, da destra verso sinistra, dovrebbero esserci Pisano, Astori, Canini e Agostini. A centrocampo le chiavi saranno affidate al capitano Da-

Massimiliano Allegri, tecnico del Cagliari

niele Conti, affiancato dall’ex Ascoli Fini e dal promettente Biondini. Sulla trequarti dovrebbe agire Cossu a supporto di Acquafresca e Jeda. Sarà assente il difensore Lopez, squalificato per tre giornate

dopo gli episodi di Firenze. Tra gli altri indisponibili Ragatzu, Acosta e Magliocchetti. Gli ex della partita saranno quattro: due per parte. Hanno indossato in passato la casacca rossoblu e militano attualmente nel Palermo il centrocampista Fabio Liverani e l’allenatore Davide Ballardini. Il primo ha disputato una stagione tra le file sarde prima di passare alla Nocerina, mentre il secondo ha allenato il Cagliari la scorsa stagione, portandolo ad una tranquilla salvezza con un paio di giornate di anticipo. Viceversa hanno indossato in passato la maglia del Palermo il portiere Cristiano Lupatelli e l’attaccante Jeda. All’andata il match si concluse sull’1-0. La rete decisiva fu siglata da Michele Fini al 36’. La scorsa stagione invece, il match al “Barbera” si concluse per 2-1 in favore della squadra allenata da Guidolin. Decisero il match le reti di Cavani e Jankovic. Lo stesso attaccante uruguaiano al 52’ con una sfortunata deviazione di testa spiazzò il proprio portiere Fontana e fissò il risultato sul 2-1.


rosanero

la partita di oggi

4

Le probabili formazioni

CAGLIARI

PALERMO Balzaretti Tedesco

Amelia (Ujkani)

Fini

Miccoli

Pisano

Acquafresca Astori

Kjaer Liverani

Simplcio

Cossu

Marchetti

Conti Canini

Savini

Jeda Migliaccio

Cassani

Cavani

Biondini

Agostini


rosanero

le rose

5

CAGLIARI

PALERMO n.

Nome e cognome

32 12 88 42 5 80 16 21 26 24 6 25 23 14 11 8 33 30 4 20 7 18 10 99 19

Marco Amelia Alberto Fontana Samir Ujkani Federico Balzaretti Cesare Bovo Moris Carrozzieri Mattia Cassani Alberto Cossentino Michel Morganella Simon Kjaer Samuele Romeo Mirko Savini Mark Bresciano Roberto Guana Fabio Liverani Giulio Migliaccio Antonio Nocerino Fabio Enrique Simplicio Giovanni Tedesco Igor Budan Edinson Roberto Cavani Abel Hernandez Fabrizio Miccoli Levan Mchedlidze Davide Succi

Allenatore: Davide Ballardini

Ruolo

portiere portiere portiere difensore difensore difensore difensore difensore difensore difensore difensore difensore centroc. centroc. centroc. centroc. centroc. centroc. centroc. attaccante attaccante attaccante attaccante attaccante attaccante

Luogo di nascita

Roma Cesena Albania Torino Roma Giulianova (Te) Borgomanero (No) Palermo Svizzera Danimarca Palermo Roma Australia Brescia Roma Mugnano di Napoli Napoli Brasile Palermo Croazia Uruguay Uruguay Nardò (Le) Georgia Bologna

Data di nasc.

02/04/1982 23/01/1967 05/07/1988 06/12/1981 14/01/1983 16/11/1980 26/08/1983 10/09/1988 17/05/1989 26/03/1989 06/03/1989 11/03/1979 11/02/1980 21/01/1981 29/04/1976 23/06/1981 09/04/1985 23/09/1979 13/05/1972 22/04/1980 14/02/1987 08/08/1990 27/06/1979 24/03/1990 11/10/1981

n.

Nome e cognome

1 Simone Aresti 22 Federico Marchetti 24 Cristiano Lupatelli 6 Diego Lopez 13 Davide Astori 14 Francesco Pisano 20 Paolo Bianco 21 Michele Canini 25 Carlos Javier Matheu 28 Daniele Magliocchetti 31 Alessandro Agostini 5 Daniele Conti 7 Andrea Cossu 8 Davide Biondini 10 Andrea Lazzari 16 Mikhail Sivakov 18 Andrea Parola 23 Michele Fini 26 Marco Mancosu 33 Rafael Cammarota 9 Robert Acquafresca 27 Jedaias Capucho Neves 30 Daniele Ragatzu 32 Alessandro Matri 36 Daniele Caschili Allenatore: Massimiliano Allegri

Ruolo

Luogo di nascita

Data di nasc.

portiere portiere portiere difensore difensore difensore difensore difensore difensore difensore difensore centroc. centroc. centroc. centroc. centroc. centroc. centroc. centroc. centroc. attaccante attaccante attaccante attaccante attaccante

Carbonia (Ca) Bass. del Grappa (Vi) Perugia Uruguay S. Giovanni Bianco (Bg) Cagliari Foggia Brescia Argentina Roma Empoli (Fi) Nettuno (Rm) Cagliari Longiano (Fc) Bergamo Bielorussia Pisa Sorso (Ss) Cagliari Venezuela Torino Brasile Cagliari S. Angelo Lodigiano (Lo) Carbonia (Ca)

15/03/1986 07/02/1983 21/06/1978 22/08/1974 07/01/1987 29/04/1986 20/08/1977 05/06/1985 13/05/1985 11/05/1986 23/07/1979 09/01/1979 03/05/1980 24/01/1983 03/12/1984 16/01/1988 22/04/1979 14/06/1974 22/08/1988 13/02/1989 11/09/1987 15/04/1979 21/09/1991 19/08/1984 26/01/1991


rosanero

i numeri

6

LA CLASSIFICA Squadra

Punti

Totali G

V N

P

In casa

Fuori casa

F

S

G V

N

P

F

S

G

V

N

P

F

S

Inter

74

33 22

8

3 58

25

16 11

5

0 28

13

17

11

3

3 30 12

Milan

67

33 20

7

6 62

29

17 14

2

1 36

8

16

6

5

5 26 21

Juventus

65

33 19

8

6 59

32

16 10

4

2 32

15

17

9

4

4 27 17

Fiorentina

58

33 18

4

11 48

35

16 12

2

2 27

12

17

6

2

9 21 23

Genoa

57

33 16

9

8 43

32

16 10

4

2 30

15

17

6

5

6 13 17

Roma

52

33 15

7

11 52

52

16 11

3

2 28

18

17

4

4

9 24 34

Cagliari

49

33 14

7 12 41

34

17 10

3

4 20

9

16

4

4

8 21 25

Palermo

49

33 15

4 14 46 44

16 12

0

4 33 22

17

3

4 10 13 22

Lazio

47

33 14

5 14 44 46

17

7

4

6

21

21

16

7

1

8 23 25

Udinese

45

33 12

9 12 45 44

16 8

5

3 25

15

17

4

4

9 20 29

Atalanta

44

33 13

5 15 37

36

17 10

1

6 25 14

16

3

4

9 12 22

Napoli

42

33 11

9 13 36

37

17 9

5

3 23 14

16

2

4 10 13 23

5 Roma - Chievo

Sampdoria

41

33 10 11 12 39 44

17

7

7

3 26

19

16

3

4

6 Siena - Napoli

Catania

40

33 11

7 15 34

39

16 10

1

5

21

17

17

1

6 10 13 22

7 Udinese - Atalanta

LAZIO - UDINESE

Siena

37

33 10

7 16 29

36

16

7

5

4

15 14

17

3

2 12 14 22

8 Verona - Venezia

LECCE - NAPOLI

Chievo

34

33

8 10 15 31

42

17 3

6

8

13

21

16

5

4

9 Juve Stabia - Benevento

Torino

30

33

7

9 17 30

52

17

7

3

7 18

21

16

0

6 10 12 31

10 Cremonese - Reggiana

Bologna

29

33

7

8 18 36

57

16 4

3

9

21 27

17

3

5

11 Spal - Cesena

• Il Totocalcio • Concorso n. 41 del 3 maggio 2009

1 Catania - Milan

9 13 25

7 18 21

9 15 30

Lecce

27

33

5 12 16 31

57

17 3

8

6 18 26

16

2

4 10 13 31

Reggina

24

33

4 12 17 25

53

17

8

7 20 25

16

2

4 10

2

G giocate - V vinte - N pareggiate - P perse - F gol fatti - S gol subiti

5 28

2 Fiorentina - Torino 3 Juventus - Lecce 4 Palermo - Cagliari

12 Arezzo - Crotone 13 Perugia - Foligno 14 Genoa - Sampdoria (ore 20:30)

• Il prossimo turno • 35 a giornata - 16a di ritorno 10 maggio 2009

ATALANTA - GENOA CAGLIARI - ROMA CATANIA - FIORENTINA CHIEVO - INTER

MILAN - JUVENTUS SAMPDORIA - REGGINA SIENA - PALERMO TORINO - BOLOGNA

SCONTI dal 30% al 50%


rosanero 21 Marco Di Vaio (Bologna) Zlatan Ibrahimovic (Inter) 20 Alberto Gilardino (Fiorentina) 18 Diego Milito (Genoa) 16 14 Kaká Izecson Santos (Milan) Pato Rodrigues da Silva (Milan) 14 Edinson Cavani (Palermo) 13 Adrian Mutu (Fiorentina) 13 12 Amauri de Oliviera (Juventus) Antonio Di Natale (Udinese) 12 Sergio Floccari (Atalanta) 12 Filippo Inzaghi (Milan) 12 12 Sergio Pellissier (Chievo) 12 Mauro Zárate (Lazio) Robert Acquafresca (Cagliari) 11 Antonio Cassano (Sampdoria) 11 Alessandro Del Piero (Juventus) 11 10 Bernardo Corradi (Reggina) Jeda Neves Capucho (Cagliari) 10 Giuseppe Mascara (Catania) 10 10 Fabrizio Miccoli (Palermo) Giampaolo Pazzini (Sampdoria) 10 Francesco Totti (Roma) 10 Júlio César Baptista (Roma) 9 Marek Hamsik (Napoli) 9

i marcatori 9 Goran Pandev (Lazio) Fabio Quagliarella (Udinese) 9 Mirko Vucinic (Roma) 9 Gaetano D'Agostino (Udinese) 8 8 Germán Denis (Napoli) 8 Vincenzo Iaquinta (Juventus) Tommaso Rocchi (Lazio) 8 Ronaldinho de Assis (Milan) 8 8 Giuseppe Sculli (Genoa) Fabio Simplicio (Palermo) 8 Simone Tiribocchi (Lecce) 8 Rolando Bianchi (Torino) 7 7 Cristiano Doni (Atalanta) 7 Ezequiel Lavezzi (Napoli) Massimo Maccarone (Siena) 7 Michele Paolucci (Catania) 7 Mario Balotelli (Inter) 6 6 José Ignacio Castillo (Lecce) Thiago Motta (Genoa) 6 Claudio Bellucci (Sampdoria) 5 5 Fabio Caserta (Lecce) 5 Daniele Conti (Cagliari) Gennaro Delvecchio (Sampdoria) 5 Antonio Floro Flores (Udinese) 5 Abdel Kader Ghezzal (Siena) 5 5 Jorge Martínez (Catania) Alessandro Matri (Cagliari) 5 Pavel Nedved (Juventus) 5 Clarence Seedorf (Milan) 5 5 Dejan Stankovic (Inter) Massimo Ambrosini (Milan) 4 Nicola Amoruso (Siena) 4 Marco Bresciano (Palermo) 4 Emanuele Calaiò (Siena) 4 Giorgio Chiellini (Juventus) 4 Francesco Cozza (Reggina) 4 Houssine Kharja (Siena) 4 Christian Maggio (Napoli) 4 Douglas Maicon Sisenando (Inter)4 Michele Marcolini (Chievo) 4 Riccardo Montolivo (Fiorentina) 4 Takayuki Morimoto (Catania) 4 Gianni Munari (Lecce) 4 Marcelo Zalayeta (Napoli) 4 Franco Brienza (Reggina) 3 Matteo Brighi (Roma) 3

7

Zlatan Ibrahimovic (20 reti)

Daniele De Rossi (Roma) Adriano Ferreira Pinto (Atalanta) Michele Fini (Cagliari) Pasquale Foggia (Lazio) Mario Frick (Siena) Vincenzo Italiano (Chievo) Bosko Jankovic (Genoa) Simon Kjær (Palermo) Simone Padoin (Atalanta) Raffaele Palladino (Genoa) Simone Pepe (Udinese) Gianvito Plasmati (Atalanta) Alessandro Rosina (Torino) Alexis Sánchez (Udinese)

3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3

Davide Succi (Palermo) Alberto Aquilani (Roma) David Beckham (Milan) Giuseppe Biava (Genoa) Davide Biondini (Cagliari) Daniele Cacia (Lecce) Esteban Cambiasso (Inter) Iván Córdoba (Inter) Julio Cruz (Inter) Paolo Dellafiore (Torino) Felipe de Cavalho (Fiorentina) Guillermo Giacomazzi (Lecce) Sebastian Giovinco (Juventus) Zdenek Grygera (Juventus) Tiberio Guarente (Atalanta) Juan Silveira dos Santos (Roma) Aleksandar Kolarov (Lazio) Zdravko Kuzmanovic (Fiorentina) Antonio Langella (Chievo) Pablo Ledesma (Catania) Cristian Ledesma (Lazio) Andrea Mantovani (Chievo) Massimo Marazzina (Bologna) Claudio Marchisio (Juventus) Guido Marilungo (Sampdoria) Olof Mellberg (Juventus) Jérémy Menez (Roma) Philippe Mexès (Roma) Sulley Ali Muntari (Inter) Cesare Natali (Torino) Ruben Olivera (Genoa) Angelo Palombo (Sampdoria) Christian Panucci (Roma) Sokratis (Genoa) Simone Perrotta (Roma) David Pizarro (Roma) Jürgen Säumel (Torino) Mohamed Sissoko (Juventus) Sebastiano Siviglia (Lazio) Marius Stankevicius (Sampdoria) Roberto Stellone (Torino) Jaime Andrés Valdés (Atalanta) Francisco Valiani (Bologna) Juan Manuel Vargas (Fiorentina) Simone Vergassola (Siena) Sergio Volpi (Bologna)

3 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2


Roberto Guana

foto Francesco Mazzitello


rosanero


rosanero

IL CALENDARIO

2008-2009

8/2/2009 1 0 0 1 1 1 0 3 3 0 2 1 0 1 1 2 1 1 2 2

28/9/2008 0 1 BOLOGNA - NAPOLI 1 0 CATANIA - CHIEVO 1 0 FIORENTINA - GENOA 2 0 LECCE - CAGLIARI 0 1 MILAN - INTER 1 0 PALERMO - REGGINA 2 0 ROMA - ATALANTA 0 0 SAMPDORIA - JUVENTUS 1 3 TORINO - LAZIO 2 1 UDINESE - SIENA

26

G I O R N ATA BOLOGNA - LAZIO CATANIA - PALERMO CHIEVO - ATALANTA FIORENTINA - REGGINA GENOA - SIENA LECCE - UDINESE MILAN - SAMPDORIA NAPOLI - JUVENTUS ROMA - INTER TORINO - CAGLIARI

1/3/2009 0 2 4 0 2 0 1 1 0 0 0 2 2 1 0 1 3 3 0 0

8

26/10/2008 0 1 ATALANTA - MILAN 2 0 CAGLIARI - CHIEVO 0 0 INTER - GENOA 1 0 JUVENTUS - TORINO 0 1 LAZIO - NAPOLI 3 1 PALERMO - FIORENTINA 2 0 REGGINA - LECCE 2 0 SAMPDORIA - BOLOGNA 1 1 SIENA - CATANIA 3 1 UDINESE - ROMA

6

8/3/2009 0 3 1 1 2 0 0 1 2 0 2 0 0 0 0 3 3 0 1 1

1/2/2009 3 2 0 1 3 1 2 1 3 0 0 1 2 2 1 1 1 1 2 2

25

G I O R N ATA

15/2/2009 1 1 1 1 3 3 0 2 1 2 0 0 0 3 1 1 1 1 1 1

27

CAGLIARI - JUVENTUS CATANIA - ATALANTA FIORENTINA - BOLOGNA LECCE - SIENA MILAN - LAZIO PALERMO - GENOA ROMA - REGGINA SAMPDORIA - CHIEVO TORINO - INTER UDINESE - NAPOLI

RITORNO

21/9/2008 0 1 1 0 1 0 1 1 4 1 2 1 3 0 1 1 1 3 0 0

24

G I O R N ATA

RITORNO A N D ATA

A N D ATA

19/10/2008 3 1 2 0 1 1 3 0 1 0 2 2 3 0 2 1 0 4 0 1

28/1/2009 1 0 1 1 2 0 1 2 1 3 1 1 1 2 1 2 0 0 0 1

G I O R N ATA

RITORNO A N D ATA

A N D ATA 7

ATALANTA - CAGLIARI BOLOGNA - UDINESE CHIEVO - TORINO GENOA - ROMA INTER - LECCE JUVENTUS - CATANIA LAZIO - FIORENTINA NAPOLI - PALERMO REGGINA - MILAN SIENA - SAMPDORIA

5

BOLOGNA - ATALANTA GENOA - MILAN INTER - CATANIA JUVENTUS - UDINESE LAZIO - SAMPDORIA LECCE - CHIEVO NAPOLI - FIORENTINA PALERMO - ROMA REGGINA - TORINO SIENA - CAGLIARI

9

5/10/2008 4 2 ATALANTA - SAMPDORIA 0 0 CAGLIARI - MILAN 0 2 CHIEVO - FIORENTINA 3 2 GENOA - NAPOLI 1 2 INTER - BOLOGNA 1 2 JUVENTUS - PALERMO 1 1 LAZIO - LECCE 1 1 REGGINA - CATANIA 1 0 SIENA - ROMA 2 0 UDINESE - TORINO

22/2/2009 0 1 0 1 1 2 1 0 2 1 2 0 2 0 0 2 0 1 0 1

RITORNO

23

G I O R N ATA 24/9/2008 1 0 0 3 1 1 3 1 0 1 1 1 3 0 2 1 1 2 0 0

14/9/2008 0 1 2 0 2 1 1 0 2 0 2 0 2 1 3 1 1 1 2 0

22

G I O R N ATA

RITORNO A N D ATA

25/1/2009 0 1 4 1 1 1 1 0 0 1 4 1 3 0 0 1 3 3 2 3

3

28

G I O R N ATA 29/10/2008 1 2 0 2 1 1 0 0 2 1 1 1 2 1 3 0 2 0 2 1

BOLOGNA - JUVENTUS CATANIA - UDINESE CHIEVO - LAZIO FIORENTINA - INTER GENOA - CAGLIARI LECCE - PALERMO MILAN - SIENA NAPOLI - REGGINA ROMA - SAMPDORIA TORINO - ATALANTA

15/3/2009 1 4 1 1 3 0 2 0 1 0 2 5 5 1 1 1 2 2 0 2

RITORNO

4

ATALANTA - SIENA CAGLIARI - LAZIO CATANIA - GENOA CHIEVO - REGGINA FIORENTINA - JUVENTUS MILAN - BOLOGNA ROMA - NAPOLI SAMPDORIA - INTER TORINO - LECCE UDINESE - PALERMO

21

G I O R N ATA

RITORNO A N D ATA

A N D ATA

31/8/2008 1 0 1 4 1 0 2 1 1 1 1 2 1 1 1 1 3 0 3 1

2

RITORNO A N D ATA

20

G I O R N ATA

RITORNO A N D ATA

1


rosanero

IL CALENDARIO

2008-2009

A N D ATA

10/5/2009 BOLOGNA - TORINO FIORENTINA - CATANIA GENOA - ATALANTA INTER - CHIEVO JUVENTUS - MILAN NAPOLI - LECCE PALERMO - SIENA REGGINA - SAMPDORIA ROMA - CAGLIARI UDINESE - LAZIO

33 15

ATALANTA - LAZIO CAGLIARI - SAMPDORIA CATANIA - LECCE GENOA - BOLOGNA INTER - NAPOLI JUVENTUS - REGGINA PALERMO - MILAN ROMA - FIORENTINA SIENA - TORINO UDINESE - CHIEVO

G I O R N ATA

Per la tua pubblicità su

rosanero

Chiama i numeri

091 6376490 3473300562

RITORNO

11/4/2009 0 0 1 2 2 1 2 3 1 0 2 2 2 4 3 1 1 4 2 0

34

G I O R N ATA 7/12/2008 3 0 1 0 0 1 0 3 1 2 1 0 2 0 2 2 0 1 1 4

26/4/2009 1 0 3 3 1 2 0 2 0 1 2 2 0 3 1 4 0 1 2 1

21/12/2008 17/5/2009 1 3 ATALANTA - JUVENTUS 1 1 CAGLIARI - REGGINA 3 2 CATANIA - ROMA 0 1 CHIEVO - GENOA 1 0 LAZIO - PALERMO 0 0 LECCE - BOLOGNA 5 1 MILAN - UDINESE 0 1 SAMPDORIA - FIORENTINA 2 1 SIENA - INTER 1 0 TORINO - NAPOLI

ATALANTA - NAPOLI CAGLIARI - FIORENTINA CATANIA - TORINO JUVENTUS - GENOA MILAN - CHIEVO PALERMO - INTER ROMA - LAZIO SAMPDORIA - LECCE SIENA - BOLOGNA UDINESE - REGGINA

36 18

3/5/2009

RITORNO

RITORNO A N D ATA 35 17

G I O R N ATA 14/12/2008 5 2 2 0 1 1 4 2 4 2 0 3 2 0 0 2 2 3 3 3

30/11/2008 0 2 1 0 1 1 1 1 2 1 4 0 1 3 1 0 1 0 1 0

16/11/2008 3 1 1 0 3 2 4 1 1 0 0 2 1 0 3 2 1 1 0 1

ATALANTA - UDINESE CAGLIARI - PALERMO CHIEVO - ROMA LAZIO - INTER LECCE - JUVENTUS MILAN - CATANIA NAPOLI - SIENA REGGINA - BOLOGNA SAMPDORIA - GENOA TORINO - FIORENTINA

37

G I O R N ATA 11/1/2008 1 1 1 2 3 0 1 1 1 0 0 1 3 2 2 3 1 1 2 2

19

24/5/2009

RITORNO

19/4/2009 1 4 2 0 1 3 1 1 1 0 2 3 2 0 1 0 0 2 5 1

5/4/2009 1 2 0 1 3 3 1 2 1 0 1 0 0 2 0 2 2 2 0 1

G I O R N ATA

RITORNO A N D ATA

A N D ATA 16

BOLOGNA - PALERMO CHIEVO - SIENA FIORENTINA - UDINESE INTER - JUVENTUS LAZIO - GENOA LECCE - ROMA NAPOLI - CAGLIARI REGGINA - ATALANTA SAMPDORIA - CATANIA TORINO - MILAN

BOLOGNA - ROMA CATANIA - CAGLIARI CHIEVO - JUVENTUS FIORENTINA - ATALANTA GENOA - REGGINA INTER - UDINESE LAZIO - SIENA LECCE - MILAN NAPOLI - SAMPDORIA TORINO - PALERMO

BOLOGNA - CHIEVO FIORENTINA - LECCE GENOA - TORINO INTER - CAGLIARI JUVENTUS - SIENA NAPOLI - CATANIA PALERMO - ATALANTA REGGINA - LAZIO ROMA - MILAN UDINESE - SAMPDORIA

38

G I O R N ATA 18/1/2008 3 1 2 0 1 2 2 1 1 1 0 2 0 1 0 2 1 0 0 1

31/5/2009 ATALANTA - INTER CAGLIARI - UDINESE CATANIA - BOLOGNA CHIEVO - NAPOLI LAZIO - JUVENTUS LECCE - GENOA MILAN - FIORENTINA SAMPDORIA - PALERMO SIENA - REGGINA TORINO - ROMA

RITORNO

32 14

G I O R N ATA 23/11/2008 1 1 0 2 4 2 1 0 1 1 0 3 2 2 1 3 3 0 2 2

9/11/2008 1 1 2 1 0 2 2 1 4 0 1 0 3 0 1 1 2 0 1 0

RITORNO A N D ATA

22/3/2009 2 2 1 0 4 1 1 0 0 0 0 1 0 3 3 1 0 1 0 2

31

G I O R N ATA

A N D ATA

13

ATALANTA - LECCE CAGLIARI - BOLOGNA JUVENTUS - ROMA LAZIO - CATANIA MILAN - NAPOLI PALERMO - CHIEVO REGGINA - INTER SAMPDORIA - TORINO SIENA - FIORENTINA UDINESE - GENOA

30 12

G I O R N ATA

RITORNO A N D ATA

A N D ATA

2/11/2008 0 0 5 1 2 0 1 0 1 0 3 0 2 3 1 0 1 0 2 2

11

RITORNO A N D ATA

29

G I O R N ATA

RITORNO A N D ATA

10


il personaggio

12

rosanero

DOPO AVER VESTITO MOLTE CASACCHE, TRA CUI QUELLA ROSANERO, IL BRASILIANO HA TROVATO A CAGLIARI LA GIUSTA VALORIZZAZIONE

“JEDA” CAPUCHO dal Parà in cerca del gol di Roberta Siino

ra gli uomini più in forma del Cagliari di Massimo Allegri c’è senza dubbio l’ex rosanero Jeda. È lui, insieme ai vari Acquafresca, Matri, Biondini, Conti ad aver dato un contributo importante alla svolta del campionato dei sardi, grazie ai suoi dieci gol in 31 gare disputate. Il brasiliano Jedaias Capucho Nieves, questo è il suo nome per intero, è approdato in serie A tardi rispetto a quelle che sono le sue qualità. Nato a Santarèm, nello stato del Parà, nel nord del Brasile, il 15 aprile 1979, Jeda nonostante i suoi 176 centrimetri per 74 chilogrammi, si sa far rispettare in un campionato fisico come quello italiano. Seconda punta veloce, il brasiliano fa dell’agilità una delle sue doti migliori, caratteristica che mette a disposizione dei compagni creando varchi preziosi nelle difese avversarie. Possiede un buon tiro dalla distanza, specie con il piede destro ed è anche un ottimo colpitore di testa, nonostante la statura non eccezionale.

T

A fine campionato torna al Vicenza, ancora in B, diventando titolare della squadra veneta. Nella prima stagione sigla otto reti in 35 gare disputate, che però non servirono a conquistare la promozione nella massima serie. La seconda stagione invece, Jeda diventa il leader di un gruppo formato da giovani talenti e grazie al suo contributo (23 presenze e sei reti), tiene lontana la squadra dalle zone basse della classifica. Nel gennaio JEDA del 2004, le sue otNato a Santarem time prestazioni gli (Brasile) valgono il passagil 15 aprile 1979 gio al Palermo in seEsordio col Vicenza rie B, dove con i suoi nel 2000-2001 tre gol in 17 partite contribuisce alla promozione dei rosa. Tuttavia, il brasiliano non viene confermato dal club di Viale del Fante e quindi cambia squadra quasi ogni stagione. Nella stagione 2004-2005 veste prima la maglia del Piacenza (18 presenze e tre reti) e poi quella del Catania (19 presenze e sei reti). Nel 2005 approda al Crotone, dove con 15 reti in 41 gare disputate, guida la compagine calabrePrima di arrivare in Italia, Jeda ini- se alla lotta per i play-off promozia la sua carriera calcistica con zione. Nell’estate dello stesso anl’União São João, squadra della se- no, Jeda viene ceduto al Rimini (58 rie B brasiliana, dove colleziona 12 presenze e 25 reti), formando inpresenze e realizza sei reti. Nel 2000, sieme a Ricchiuti e Moscardelli dopo aver partecipato al Torneo di un trio esplosivo. Viareggio, viene acquistato dal ViNel gennaio 2008, durante il cenza. Qui fa il suo esordio in mas- mercato invernale, il brasiliano sima serie, mettendo a segno pu- viene acquistato a titolo definitivo re una rete in 11 partite. La stagione dal Cagliari dell’allora tecnico Dasuccessiva inizia il campionato di B vide Ballardini. Con la squadra rossempre con i biancorossi (tre pre- soblu in due stagioni ha dispusenze), ma nel mercato di gennaio tato fino ad ora 51 partite e realizviene dato in prestito al Siena per zato 13 reti. Inoltre ha prolungafare esperienza. Con i toscani, Je- to il suo contratto fino al 2011, dida realizza quattro reti in 15 gare, mostrando di essere anche quegol che si riveleranno fondamenta- st’anno essenziale per gli schemi li per la salvezza dei bianconeri. della squadra sarda.


rosanero

il prossimo turno

13

GRAZIE A MACCARRONE E GHEZZAL E AD UNA DIFESA CORIACEA, LA SQUADRA DI GIAMPAOLO HA DI FATTO RAGGIUNTO LA SALVEZZA

Siena ormai tranquillo I rosa cercano punti d’oro di Enzo Gandolfo

l Siena di Giampaolo è una di quelle squadre alle quali, alla fine del campionato non puoi che fare i complimenti. Benché il giovane tecnico toscano insista a dire che la salvezza ancora non sia stata ancora raggiunta, la sua squadra, dopo aver messo in carniere 37 punti (ben otto in più del Bologna che occupa la terz’ultima posizione), a sole cinque giornate dalla fine del torneo si trova a un passo dal traguardo. Del resto, quest’anno non erano in molti a scommettere sull’ennesima salvezza della squadra senese. La rosa dei giocatori è discreta, ma sicuramente inferiore per valori tecnici a compagini come il Torino o il Bologna che in classifica stanno peggio. Eppure, il prudente Giampaolo è riuscita a dare alla sua squadra una fisionomia ben delineata: rocciosa in difesa (solo 36 reti subite, che ne fa il miglior reparto arretrato tra le squadre che lottano per non retrocedere), solida a centrocampo, implacabile in attacco, con gente come Mac-

I

AMARCORD

Marco Giampaolo

carrone, Ghezzal, Frick, Calaiò e Amoruso, in grado di impensierire qualsiasi difesa avversaria. La rosa, quindi. A leggere i nomi è proprio l’attacco ad avere i giocatori più noti e con un ingaggio

Riepilogo delle partite a Palermo: G 7 14 1 22

anche queste consecutive, con Bologna e Lazio, che avevano portato preziosi punti salvezza nella classifica dei bianconeri toscani. «Mancano ancora cinque partite, dobbiamo dare il massimo. Ci sono 15 punti in palio, è ancora tutto aperto... mai dare nulla per scontato», ha detto il tecnico del Siena al termine della sconfitta di Torino. Una chiamata alle armi che i suoi giocatori certamente coglieranno in pieno. Che Siena sarà dunque quello che affronterà il Palermo nel prossimo turno? Probabilmente quella che Marco Giampaolo manderà in campo sarà una squadra con la retromarcia innestata, con il consueto centrocampo solido impostato sull’ex Codrea, voglioso di mostrare quelle doti che i tifosi rosanero solo di rado vedevano a Palermo e sul marocchino Kharja, e con una difesa che ha in Portanova l’elemento di maggiore esperienza. L’attacco, l’abbiamo detto, ha in Maccarrone il giocatore più insidioso e anche imprevedibile. Toccherà alla difesa del Palermo evitare che faccia danni.

Quel derby delle isole, amaro per Riva & c.

Il primo incontro ufficiale tra le due formazioni risale al 9 giugno del 1929, semifinali del girone A del campionato meridionale, vinto dal Palermo per 2 a 1; dopo questo primo incontro ha visto le due formazioni incontrarsi 22 volte in serie B, A e C1, e mai in coppa Italia. Delle 22 gare disputate nello stadio palermitano, la formazione sarda è uscita 15 volte imbattuta, e sette volte ha lasciato l’intera posta. Un solo incontro in serie C1 finito 1 a 1, era il 20 novembre 1988, gol di Butti (3’st) e pareggio di Cappioli (Ca) due minuti dopo; 14 incontri disputati in serie B con: quattro vittorie per i rosa, nove pareggi ed una sconfitta, 18 sono i gol realizzati e 10 quelli subiti; sette volte si sono incontrati nella massima serie con tre vittorie per i rosa, due pareggi e due sconfitte. Nove i gol fatti e sette quelli subiti. Serie A B C Tot.

pesante. Ma mentre Maccarrone, Ghezzal e Calaiò con sette, cinque e quattro gol rispettivamente, hanno in qualche maniera soddisfatto le attese dei tifosi, diverso è il discorso su Amoroso che, nei piani della squadra toscana, doveva rivestire il ruolo di “profeta” del gol. Quella dell’ex punta reggina è stata una stagione decisamente sfortunata: problemi fisici ma anche una condizione di forma non eccellente, hanno fatto sì che Giampaolo spesso decidesse di lasciarlo in panchina. E per un attaccante abbonato al gol come Amoruso, s’è trattato quasi di uno smacco. Il risultato è che il Siena, con appena 29 reti all’attivo in tutto il campionato, possiede il secondo peggior attacco della serie A, battuto solo dal fanalino di coda Reggina. Comunque sia, come dicevamo prima, la salvezza è ormai fatta. Tuttavia bene ha fatto il tecnico Giampaolo a richiamare alla concentrazione i suoi giocatori, reduci da due passi falsi consecutivi (in casa col Chievo e domenica scorsa in trasferta col Torino). Due sconfitte venute però dopo due vittorie,

V 3 4 7

N 2 9 1 12

P 2 1 3

Gf 9 18 1 28

Gs 7 10 1 18

ACCADDE... Il Palermo ospitava il Cagliari alla 12ª giornata del campionato 1969-70. La situazione era piuttosto critica per i rosanero (con soli cinque punti frutto di una vittoria, due pareggi e otto sconfitte), giacevano in fondo alla classifica preceduti dal Brescia con sei punti e dalla Sampdoria con otto. Il Cagliari era in testa alla classifica con 18 punti, la Fiorentina seconda a 14, e le solite squadre favorite allo scudetto si trovavano più sotto. L’allenatore dei rosa caricò la squadra come se fosse la partita della vita, e i ragazzi lo seguirono alla lettera. In campo ci fu molta attenzione nelle marcature e tanta grinta, si sapeva che il Cagliari era una grande squadra e l’attenzione fu maggiore. Al 40’ Troia va in gol colpendo di testa un pallone a pochi centimetri

dall’erba, facendo esplodere lo stadio di gioia. Un Palermo tutto cuore, che vinse una partita rimasta nella storia. Quell’anno il Cagliari vinse lo scudetto perdendo solo due partite, una col Palermo e l’altra con l’Inter. Il Palermo retrocesse in B assieme al Brescia ed al Bari. Palermo, 14 dicembre 1969 Stadio della Favorita Palermo Cagliari 1–0 Rete: 40’ Troia. Palermo: Ferretti, Sgrazzutti (dal 16’ Reja), Giubertoni, Lancini, Bertuolo, Landri, Pellizzaro, Landoni, Troia, Bercellino, Ferrari. 12° Bellavia. Allenatore: C. Di Bella Tanino Troia Cagliari: Albertosi, Martiradonna, Zignoli, Cera, Niccolai (dal 19’ s.t. Brugnera), Tomasini, Domenghini, Nenè, Gori, Greatti, Riva. 12° Reginato. Allenatore: Scopigno Arbitro: Toselli di Cormons. Note: Cielo nuvoloso e pioggia, terreno di gioco pesante. Al 16’ Sgrazzutti, dopo uno scontro con Gori, subisce una ferita con applicazione di due punti di sutura al polpaccio. Ammoniti: Bercellino, Ferrari, Troia. Angoli: 8 a 2 per il Palermo. a cura di Filippo Compagno


14

rosanero

fuori campo

IL MIGLIORE DI OGGI SCEGLILO TU MOKA TERMINI in collaborazione con il giornale “ROSANERO” assegnerà il premio Miglior Rosanero Tonaca di Monaco al miglior giocatore in campo durante le partite casalinghe di campionato, scelto in base ai voti espressi da voi tifosi tramite l’indirizzo di posta elettronica: premiomokatermini@rosaneronline.it o con un sms al numero: 3202527458 lasciando anche un recapito telefonico. Il premio, che consiste in una fornitura annua di 24 kg. di caffè, verrà consegnato nei primi giorni della settimana successiva, presso la Torrefazione MOKA TERMINI (Via Napoli, 12 Palermo). UN PREMIO PER CHI PARTECIPERÀ AL VOTO Tra tutti coloro che avranno indovinato il migliore in campo verrà estratto a sorte un solo nominativo che avrà diritto a partecipare alla premiazione, consegnando personalmente il premio al giocatore più votato. Inoltre, al tifoso vincitore, sarà offerta dalla Torrefazione Moka Termini una fornitura di 6 chili di caffè.

GIOVANNI TEDESCO Il centrocampista del Palermo è stato scelto dai tifosi rosanero come migliore giocatore in campo durante la gara casalinga contro il Bologna. Tedesco riceve così il premio della Torrefazione Moka Termini in via Napoli, 12, a Palermo. Maglia: n. 4 Ruolo: centrocampista Nato a: Palermo Nato il: 13 maggio 1972 Altezza: 170 cm Peso: 68 kg

Nino D’Amico è il tifoso rosanero che ha vinto il premio consistente in sei chili di caffè, sorteggiato tra coloro che hanno indicato Tedesco nella partita casalinga contro il Bologna. Un’intervista al tifoso premiato verrà pubblicata sul nostro sito www.rosaneronline.it. Inoltre, potrete seguire le premiazioni del migliore in campo sul magazine sportivo televisivo “Stadionews”.


rosanero

fuori campo

15

La cucina di Rosanero CASARECCE CON SPADA E GAMBERETTI

FRITTATA A BAGNOMARIA

Ingredienti (per 4 persone) • 350 gr di casarecce • 200 gr di pesce spada tagliato a fette • 200 gr di gamberetti • 15 pomodorini • 100 gr di olive • 1 cucchiaio di curry • vino bianco • prezzemolo tritato • 1 spicchio di aglio • peperoncino tritato • olio e sale

Preparazione.

Sgusciate i gamberi, tagliate le fette di spada a dadini grossolani. Fate soffriggere olio e aglio. Quando quest'ultimo si è dorato, aggiungete il pesce spada e fatelo rosolare, bagnando il pesce con il vino bianco. Fate evaporare e aggiungete i gamberi. Spolverate con il curry o il peperoncino e aggiungete il sale. Se il condimento si asciuga troppo, potete aggiungere un po' d'acqua. Unite quindi i pomodori tagliati a pezzi grandi e quando questi sono cotti, spegnete il fornello e aggiungete le olive e il prezzemolo. Lessate la pasta, scolatela e passatela nella padella del sughetto. Fate mantecare e servite.

Per la tua pubblicità su

Ingredienti (per 4 persone) • 5 uova • 350 gr di zucchine • 80 gr di provola a cubetti • 60 gr di dadini di pancetta • 6 cucchiai latte • 2 cucchiai olio • sale e pepe

rosanero

Preparazione. Rosolare la pancetta nell''olio, quando sarà leggermente dorata unirvi le zucchine tagliate a bastoncino di 5 cm di lunghezza e farle saltare su fiamma vivace per 5 minuti mescolando spesso; poi farle intiepidire. Sgusciare le uova in una ciotola, unire il latte e i cubetti di provola, sale e pepe; sbattere bene con una forchetta, quindi unirvi le zucchine e la pancetta. Versare il tutto in uno stampo da plum cake rivestito con carta da forno e cuocere a bagnomaria nel forno già caldo a 180C per 15 minuti. Sfornare la pirofila, farla riposare per qualche minuto, quindi sformare la frittata aiutandovi con la carta da forno e servirla a fette.

Ch i a m a

i numeri 091 6376490 3473300562

le partite in diretta

Seguite ogni lunedi alle 21 "CENTROCAMPO" in diretta dagli studi di IN TV (canale 840 del bouquet Sky) e in contemporanea su Canale 46 e Teleoccidente

Bologna-Reggina Sabato 2 maggio, ore 18.00 Inter-Lazio Sabato 2 maggio, ore 20,30 Catania-Milan Domenica 3 maggio, ore 15.00 Fiorentina-Torino Domenica 3 maggo, ore 15.00 Juventus-Lecce Domenica 3 maggio, ore 15.00

SKY LA7 CARTAPIÙ MEDIASET PREMIUM SKY MEDIASET PREMIUM SKY MEDIASET PREMIUM LA7 CARTAPIÙ SKY LA7 CARTAPIÙ MEDIASET PREMIUM SKY LA7 CARTAPIÙ MEDIASET PREMIUM

Palermo-Cagliari Domenica 3 maggio, ore 15.00 Roma-Chievo Domenica 3 maggio, ore 15.00 Siena-Napoli Domenica 3 maggio, ore 15.00 Udinese-Atalanta Domenica 3 maggio, ore 15,00

Genoa-Sampdoria Domenica 3 maggio, ore 20,30

SKY LA7 CARTAPIU’ MEDIASET PREMIUM SKY MEDIASET PREMIUM SKY LA7 CARTAPIU’ MEDIASET PREMIUM SKY LA7 CARTAPIU’ MEDIASET PREMIUM SKY LA7 CARTAPIU’ MEDIASET PREMIUM



Rosanero17