Issuu on Google+

APPARENT DEATH (THE THANATOSIS EFFECT) Unreal City

Traduzione: Nella luce, nel buio, sei completamente solo. superstar, bambino scomparso, ho letto di te sui giornali, nessun giorno mi sembra più così strano, la foresta del bianco eterno Dimentica me, quindi dimentica te stesso, dimenticati di tutto quello che hai avuto o conosciuto, accordi irrisolti nella mia testa, adesso un prato verde è sulla mia strada, il percorso è lungo ma non c'è una strada sbarrata Andate tutti all'inferno adesso, le vostre vite, le vostre scelte noi preferiamo vivere i nostri sogni dentro il nostro rifugio d'acciaio spegnete la luce ora, staccate la spina e trascinatemi giu in uno strano modo qualsiasi strada prendiamo è sempre la stessa alla fine questa è una triste verità ho delle nuove vite nella mia testa, devo sapere come afferrarle prima che scivolino via il coltello è splendente, il coltello è chiaro il coltello è la luce del sole, lei (viene usato il verbo al femminile nonostante ci si riferisca ad un oggetto per via di una personalizzazione imminente, il verbo, infatti, rimane neutro) è la sua vita il coltello è più sicuro, è la mia vita il coltello è più splendente della luce.


BARBARA

Rainero RockBand

Barbara lascia che il Tempo muoia e lascialo dov'è. Barbara Come i vestiti - le ore ai tuoi piedi... scioglierei i lacci delle Stagioni sulle spalle tue. Barbara... senti Barbara, io non pensavo a niente, non pensavo a te Barbara, io non pensavo a niente, a niente! Scioglievo già i lacci delle vergogne in noi ma i lacci delle prigioni, dove incateni i miei occhi ora come animali... Nel suicidio delle Stagioni in uno sguardo, in un momento Nel suicidio delle Stagioni Barbara, na na na E resto qua ad ingoiare il tempo, ad ingannare me e sarò l'ultima volta - anche questa volta... ridurmi saprei a una comparsa da birreria, raccontando e ridendo di te! Poi rinnegarti dall'alto dei miei occhi spenti Nel suicidio delle Stagioni in uno sguardo in un momento Nel suicidio delle Stagioni Barbara! che distruggi le mie ore... nel suicidio delle ragioni


BETWEEN THE DEVIL AND ME Unreal City

Traduzione: The scientist: "Lo ricordo così bene, la notte in cui venne era nera e cupa dopo gli studi me ne andavo da solo a casa e lo vidi, danzando all'ombra della luna Venne a me quella notte, la nera pecora avanzava nel fuoco il cadavere sepolto del sole che ardeva gli ultimi rimasugli di luce" The Devil: "Scendi attraverso le rotaie, è un giorno nuovo per te Giù come la pioggia, è un giorno nuovo per te Hai sprecato la tua fanciullezza subendo le radiazioni dalla tua radio? Hai capito di non aver fatto altro che girato intorno solcando cerchi ch'io tracciai milioni di anni or sono?" The scientist: "Ero giovane e riconoscevo la tua deforme maschera in tutti i visi di amici e amanti, scappavo da loro. La tua maligna presenza sulla mia mente, il tuo freddo tocco sulla mia pelle. Guarda l'orologio, adesso. Conosco il tuo scopo, conosco il tuo fine è stato un gioco puerile La mia vita, spesa in scienza, stelle, filosofia. Ora sono vecchio, stanco di vivere, la gente ormai mi nausea Vivere, studiare, per cosa? tutto disciolto in una tazza di tè prendimi per mano, portami giù"


BUSTER BLUES Four Tramps

Traduzione: Fuori fa freddo Il mio cuore non mi scalda più Jack fuma un sigaro e cucina per tutti Sento le risate, e sento che c’è anche lei La cameriera è molto carina e mi sorride. Mi chiede chi sono, da dove vengo e perché sono solo. Potrei guardarla tutta notte e poi ancora, ma non posso... Voglio solo bere il mio whiskey al Buster Blues Una blues band suona stanotte, qui al Buster Blues Io ordino un whiskey, un altro e ancora uno. Non sento più freddo adesso Sogno di cantare qui e di raccontarti di quando son stato qui. Forse quel giorno Jack fumerà un sigaro e cucinerà per tutti Forse quel giorno non penserò più a lei… Voglio solo bere il mio whiskey al Buster Blues.


CANZONE CHE NON SO (FUGA DALL’ESTATE) Rainero RockBand

I nostri occhi gialli, eroi di notti sotto soli bui. Le nostre facce bianche... al sole sfuggiremo mai? Hai già fatto il pieno Clay? i fotoni ci han braccato ormai! puoi spingere il motore oltre questa realtà? E' tutto pronto, siam soli ormai! in questo viaggio che comincia qua, che tra nascondersi e combattere c'è un'opportunità! Attraverso la straniera Emilia l'afa bussa ai vetri, è qua! la radio ci segnala, il sole si vi troverà! E sui balconi delle 15:00 donne nere come prugne a seccar, mentre Jane di dietro le unghie si pittura... E' tutto perso, siam soli ormai... in questa fuga che finisce qua. ma tra arrendersi ed ingannare sé di noi che mai sarà? Oh Jane, lasci i tuoi sogni in questa macchina abbandonata ad un sole che ci aspettava già... Oh Clay, ci incontreremo chissà come vecchi al sole e distrattamente parlando del niente... In fondo mi chiedo' già: abbandonarsi o abituarsi che differenza fa?


DAMMI UNA CHITARRA Onde Acustiche

Per fortuna che tu Hai coraggio da vendere anche a me E aspettarmi lo so Non deve essere stato semplice Ma ora son qui per te e ti prego Prendimi così Senza tanti perché Senza troppe domande adesso siam qui Io e te, sotto questo cielo che parla di noi Sotto questa luna che se vuoi Porteremo a casa e poi Dammi una chitarra e ti canterò emozioni che non stanno dentro una canzone Dammi una chitarra e ti porterò dove il cielo finalmente esplode Dammi una chitarra e ti cercherò in ogni singola canzone in ogni singola emozione che hai Dammi una chitarra ed io sarò quella piccola stella che porterai sempre con te I l coraggio che ho L’ ho trovato soltanto grazie a te E l’ attesa di te Una corsa interminabile Mentre il sogno svanì la tua mano Strinse forte la mia come se fossi qui Come se anche la luna brillasse per noi Noi due, dolci amanti segreti già da un po’ Inseguendo un istante che se vuoi Porteremo a casa e poi Dammi una chitarra e ti canterò emozioni che non stanno dentro una canzone Dammi una chitarra e ti porterò dove il cielo finalmente esplode Dammi una chitarra e ti cercherò in ogni singola canzone n ogni singola emozione che hai Dammi una chitarra ed io sarò quella piccola stella che porterai sempre con te


DELIRIO

The Little Squad

Leggero tremore svanisce il colore, tra il ghiaccio e l’argento di questo momento Lo sento arrivare lo devo gridare, finisce l’esilio Inizia il delirio Non c’è più niente Non c’è più niente, nella mia mente L’affanno del cielo un nuovo vangelo, pagato il tributo silenzio assoluto Non c’è più niente Non c’è più niente, nella mia mente


DIVE ME STRAIGHT TO HELL The Little Squad

Traduzione: TEMPO – è tempo di essere qualcun’altro MAI – Non ti permetterò più di mentirmi TORNA – La mia anima ritorna alla vita ANCORA – Non potrai farlo ancora CADERE – è come cadere in un buco nero ADDORMENTATO – rimanere addormentato durante una chiamata di suicidio SULLA – macchiare e calpestare il mio cuore MORTE – voce sussurrata di morte lontana Strana polvere in me Tutto quello che ho bisogno Qualcuno mi chiama Non sarò mail libero Strana polvere in me Tutto quello che ho bisogno Il demone nella mia testa mi ha appena detto che sarò morto buoi attorno a me nudo nella mia cella. Aspettare per il dolore, lo so che sono insano Per essere un altro uomo Ho fatto tutto ciò che potevo ora suona le campana a morto e portami dritto al inferno GIURO - troppe parole giurate ho sentito UOMO – proteggere l’uomo dai bisogni osceni SPORCO - ti sentitivi sporca, ma non ti sei fermata GIOCO – il suo gioco diventa la sua sentenza di morte PIANGERE - non più piangerò per te FINTO – Conosco i tuoi finti sorrisi VETRO – è come rompere le mia vene di vetro LACRIME - lacrime scendono sul mio ultimo addio


LITTLE WILL (UNDER THE GHOSTWOOD) Unreal City

Traduzione: Little Will era un ragazzo felice divertendosi con giochi, conducendo la sua vita Little Will ha perduto la sua anima Nella notte della selva infestata oltre le colline Mamma e papĂ  dissero "era il nostro ragazzo, come ha potuto Dio portarcelo via?" Little Will ora danza sul ghiaccio del lago e presso il fiume, nella sua selva infestata oltre le colline Notte d'estate sotto l'ombra del chiaror di luna gioca, ride Ma vivendo attraverso gli occhi di neri e cupi alberi grida "attenti, voi, abbiate timore di me"


MESTRE, MARGHERA, BORGO PANIGALE EUA

Mestre Marghera Borgo Panigale Roncobilaccio verso Barberino rallentamenti sempre in galleria Firenze Signa chilometri di coda quanto ci vuole ad andar da Venezia a Firenze nessuno lo sa! Traffico intenso sulla tangenziale Modena Brennero Nogarole Rocca Banchi di nebbia dopo Fiorenzuola Padova Ovest Passo della Cisa Sembra impossibile solo sognarsi di fare lontano un weekend! Mestre Marghera Borgo Panigale Roncobilaccio chiama Barberino Genova Nervi Genova Aeroporto Asse mediano Asse di supporto, Pesaro Rimini Imola Pausa! San Lazzaro Modena Sud! Guarda Bitonto ma che tangenziale! grande raccordo anu-anulare! Fi-Pi-Li-Pi-Fi e pure Chamonix Quando arriviamo a Reggio Calabria C’è un portapacchi sulla carreggiata Anche in corriera Chiasso alla frontiera Campo Tenese Gravellona Toce In FM sempre quella voce... Gl'imbottigliati viaggiavano informati!


PLAYIN’ WITH CECILE’S Rainero RockBand

Playin' with Cecile's Records Hits Uh, Playin' with Cecile's Records Hits! e lo sai che c'è? ho sentito di meglio... Hi-Low-Hi-rock balance-Inno-Hit E ho paura che sia tutto perfetto... Verrò con te, tra le stelle del mio cuor Verrò con te dove ho scordato, dove ho lasciato le parole... Ma tu lo sai dov'è? si, che lo sai dov'è! In your Twisty car, listenin' your pop songs Cecile... Playin' with Cecile sweetest things Uh, Playin' with Cecile sweetest things! e nulla di sbagliato succederà playin' that song still never left the keep ma ho paura che un giorno tutto cadrà Tra le stelle un pò svitate del mio cuor Nella vita così amara che ho bevuto a colazione o in quel che resta dentro un bar nelle 18:00 di sera, Normalità. In my lonely car, listenin' you sad songs Cecile... Playin' with Cecile's Record Hits. Playin' with Cecile's Record Hits! Playin' with Cecile's Record Hits... Uh Uh, Oh Cecile...!


PLEASURE IN ME Anabasi Road

Traduzione: Densa è la luce sta strisciando sulla mia bocca gustando la tua pelle il bagliore scorre su di me Rosso nei miei occhi sto cadendo nel tuo richiamo piacere in me davanti ai miei sensi Solo nel cielo sto sperando dentro di te goditi il modo in cui apro la tua mente schiava Custodendo il tuo sorriso sta mantenendo la mia anima salva fino a quando lascerò il tuo corpo per la mia strada Silenzio vicino a me ardendo il tempo della mia speranza.


QUESTO È TUTTO The Little Squad

Occhi fissi, all'infinito pensare, sentire, amare Lontano, lontano il mio cuore cerca la mia anima benchè questo sia il mio ultimo dolore poco importa, poco importa Questo è tutto la mia anima si rassegna Questo è tutto Così lungo sarà l'oblio Questo è tutto (Questo è tutto) Questo è tutto (Questo è tutto) Questo è tutto (Questo è tutto) Vaga stanotte, il mio corpo chiaro pensare che, non sei più qui sentire che ti ho persa Questo è tutto la mia anima si rassegna Questo è tutto Così lungo sarà l'oblio Questo è tutto (Questo è tutto) Questo è tutto (Questo è tutto) Questo è tutto (Questo è tutto) Questo è l'ultimo verso che scrivo La notte scenda sull'anima, come rugiada sul prato.


SARAJEVO Onde Acustiche

La notte è silenziosa a Sarajevo Cammino per strade deserte Fra grattacieli e macerie La luna risplende giù in città Fra le chiese e le moschee E annuso il nuovo, il vecchio ed il passato Il profumo dei bazar, delle spezie e dell’incenso La notte è buia a Sarajevo La calma regna e son vivo anch’io La notte è triste a Sarajevo E un poco sono triste anch’io Il fiume nero scorre lentamente La gente dorme e pensa al domani Pensa ai soldi, pensa al pane Al ritmo dei giorni e delle preghiere La notte è nera a Sarajevo La speranza regna e sogno anch’io La notte è alba a Sarajevo E un poco rinasco anch’io Dov’è adesso quella pace che per anni hai conservato? E quelle bombe non han commesso alcun reato? Ma quella grande crudeltà, una punizione mai avrà? La notte è buia a Sarajevo La calma regna e son vivo anch’io La notte è triste a Sarajevo E un poco sono triste anch’io La notte è nera a Sarajevo La speranza regna e sogno anch’io La notte è alba a Sarajevo E un poco rinasco anch’io L’alba è sorta a Sarajevo.


STATO DI FERMO Malacumpa

Provo a condividere sottili alternative Quasi trasparenti ,se calcoli che oggi siamo tanti Stretti all’angolo, pronti a prendere Colpi che ci inseguono profondi fino all’essere Sono qui che guardo ma non vedo lineamenti come in controluce, immagino e l’immagine mi piace, volto nobile, dura poco capisco che le ombre sanno fare il loro gioco Mi difendo armato solo della decisione In cerca di alleati, ti dico che non voglio dei soldati troppi politici, poche parole sfumano nel mondo e fanno quello che gli pare Vieni Via, Vieni Via E’ il passo che confonde non è la nostalgia Vieni via, vieni via Ovunque te ne andrai sarà sempre casa tua Vieni via, vieni via Nessun lamento Stato di fermo Scusi se disturbo mentre prendo le misure Pratica di rito son venuto qui per il vestito Mi va stretto lo stivale, provo le parole per un giusto memoriale Quella sensazione solo prima di andar via Il viso che si arrende, ecco un’altra lacrima che scende Case vuote, sconosciute Forse alcune cose non andavano cambiate. Vieni via, vieni via È il passo che confonde non è la nostalgia Vieni via, vieni via Ovunque te ne andrai sarà sempre casa tua Vieni via, vieni via Nessun lamento stato di fermo Mi difendo armato solo della decisione In cerca di alleati, ti dico che non voglio dei soldati troppi politici, poche parole sfumano nel mondo e fanno quello che gli pare


STUPENDO CHE C’È Malacumpa

Tenterò di camminare su una nuvola sospesa, sopra all’anima di te che non sai ancora cos'è Lascerò che le parole , ti accarezzino e ti sfiorino ed ironico mi sento già nostalgico.. Porterò sulle mie spalle , il peso di chi ha già provato mentre tu riesci a stupirti anche di me Ti assicuro la tua pelle sarà pronta e ormai capace di assorbire la bellezza che c'è.. Vorrei essere speciale per poterti addormentare su uno scoglio quando il cielo griderà il tuo nome Salirei su un'astronave per vederti dal futuro e poter guardarti adesso che hai l'età come me Non hai parole per descrivere ti può bastare un’immagine Che mi parli nel nome di chi sa vedere la voce che è in me Che riesci a percepire fra mille parole stupendo che c'è Scoprirai che c’è di meglio ma che il peggio è tentatore che è difficile saper dire di no Riempirai con il colore tutto ciò che vorrai splendido si aprirà il sipario sopra un cielo limpido Tenterò di camminare su una nuvola sospesa, sopra all’anima di te che non sai ancora cos'è Lascerò’ che le parole , ti accarezzino e ti sfiorino ed ironico mi sento… Che mi parli nel nome di chi sa vedere la voce che è in me Che riesci a percepire fra mille parole stupendo che c'è Che sa come smarrire ogni destinazione equilibrio che è in me Scioglie dentro a un bicchiere tutto il suo sapore stupendo che c'è Senza fare rumore è il tuo corpo che muove ogni senso che è in me E ritrovo stupendo lo sguardo sul mondo da dentro di te Vorrei saper vedere oltre ogni colore stupendo che c'è Ammirare su un palmo ogni piccolo errore stupendo....


TE NE ACCORGI PIÙ IN LÀ Malacumpa

A volte la ragione sembra trasparente chi accetta la realtà in fondo non fa niente ti sentirai al sicuro se non fai domande e prova a camminare che ce le hai le gambe Quando il cielo è scuro danzano le ombre anche il più sincero a volte non risponde cerchi il tuo futuro perso all'orizzonte ti basta immaginare che ce l'hai di fronte Cos'è cos'è cos'è cos'è che fa male Cos'è cos'è cos'è cosa c'è che non va Com'è com'è com'è che sei hai perso l'amore te ne accorgi più in là C'è chi prende il fucile e chi le bombe a volte la coscienza non ci stà imparerà a fuggire solo chi si arrende ma non è meglio vivere ma non è meglio vivere Cos'è cos'è cos'è cos'è che fa male Cos'è cos'è cos'è cosa c'è che non va Com'è com'è com'è che sei hai perso l'amore te ne accorgi più in là Cos'è cos'è cos'è Cos'è cos'è cos'è Cos'è cos'è cos'è Cos'è cos'è cos'è Distrattamente mi accorgevo che non solo tendere la mano verso il cielo anche commettendo gli sbagli piano piano quando non ci sono nuvole Allora vieni qui vicino con il solito sospetto che se stai cos'ì lontano metto a fuoco il viso che da tempo conoscevo, cambia l'effetto che ho di tè Cos'è cos'è cos'è Cos'è cos'è cos'è Cos'è cos'è cos'è Cos'è cos'è cos'è


THE SHAPE OF YOUR BACK The Streakers

Traduzione: Chi ti ha mai visto prima? Dove sei mai stato prima? Con quel sorriso sulla tua faccia Quella speranza in tasca Chi ti ha mai amato prima? Chi ti ha mai odiato prima? C’è una ragione per cui io sono qui La stessa ragione per cui tu sei qui Vorrei poter condividere quel sorriso con te Vorrei poter causare quel sorriso su di te Ma se incasinassi tutto potrei perderti Ma se non lo facessi Continuerei ad affogare nelle curve della tua schiena Tu potresti avermi già visto prima Potresti essere inciampato in me Una volta,un altro volto da dimenticare Ora sei la ragione per cui mi sveglio con un sorriso Vorrei che tu potessi condividere tutto questo con me Vorrei che tu sentissi lo stesso per me Ma se condividessi tutto questo Probabilmente tu scompariresti Ma se non lo facessi Continuerei ad affogare nelle curve della tua schiena


THE STREAKERS The Streakers

Traduzione: All’apparenza dolce e innocente Forse un po’ troppo concentrato su se stesso Ma per favore,non rompetegli le scatole O altrimenti lo farà,oh si lo farà! Non fa parte di nessun coro Non tiene le gambe chiuse per via di una croce Ma per favore,non rompetegli le scatole O altrimenti lo farà,oh si lo farà! Vai,vai…vai Streakers vai! Liberati,togli ogni inibizione Togliti quello che hai da dire al mondo Non si crede il migliore Non lo fa per una rivoluzione Si pulisce il culo con i falsi ideali O altrimenti lo farà,oh si lo farà Lui se ne frega della tua merda amichevole E non si farà troppi problemi a proposito Ma per favore,non rompetegli le scatole O altrimenti lo farà,oh si lo farà! Vai,vai…vai Streakers vai! Liberati,togli ogni inibizione Togliti quello che hai da dire al mondo Ora è molto più pericoloso Perché ha trovato degli amici Forse fin più pazzi di lui Ve lo faranno vedere Ve lo offriranno Ve lo daranno E forse voi scoprirete che gusto ha Liberati,togli ogni inibizione Togliti quello che hai da dire al mondo


UN MARE DI EMME Dharma

Crolleranno le moschee Della mia fede in te, Integralista fino in fondo Ti pensavo vergine; E le notti a Milano Lì vicino a te Come un permesso di soggiorno Giunto a termine… Nuoterò in questo mare di M In cui regnerai tu, o regina Poseidone, I tuoi tentacoli mi uccidono, mi annegano… Un taglio netto al passato Nulla cambierà: Tremo ad ogni panda bianca che naviga… Tra le correnti di questo mare In cui mi sembra di affogare senza di te… Nuoterò in questo mare di M In cui regnerai tu, o regina Poseidone, I tuoi tentacoli mi uccidono, minacciano…


UOMO DI LATTA Onde Acustiche

E le stelle affondano E con loro i desideri In questo mare blu notte Dagli occhi troppo sinceri E non c’è niente da fare Non riesci proprio a mentire Pensieri come gabbiani Voglion solo farsi sentire

E ora sono qui Solo con questo mare Che non mi dice più niente Non vuole proprio parlare Mi guarda con occhi bui Con occhi di ha capito Di chi ne ha già visti tanti Con il cuore spezzato

Ho sentito dire Che da te stesso non scappi Neanche se sei Eddy Merckx Però puoi scendere a patti Trovare dei compromessi Fare tornare la quiete Seguire tutti i pensieri Come le scie seguon le comete

E resto ancora qui Nonostante le botte Non posso certo mollare Almeno per questa notte E questa luna crescente Pian piano mi tira su Mi sussurra parole Che non mi fanno cadere giù

E poi, e poi, e poi, e poi Quante parole nella testa E poi, e poi, lo so, lo sai Che nel mio cuore c’è tempesta

E poi, e poi, e poi, e poi Quante parole nella testa E poi, e poi, lo so, lo sai Che nel mio cuore c’è tempesta

Sei quel quadrifoglio che Non ho mai potuto cogliere Sei quel viaggio che Mi porterà in terra straniera Sei l’orsa minore Che non si vuole far trovare Tu sei quella canzone Che non riuscirò mai a finire Sei quel sogno che vorrei A cui non arriverò mai Ma sono io che cambio rotta Sono come l’uomo di latta Ho perso il cuore poco fa…

Sei quel quadrifoglio che Non ho mai saputo cogliere Sei quel viaggio che Mi porterà in terra straniera Sei l’orsa minore Che non si vuole far trovare Tu sei quella canzone Che non riuscirò mai a finire Sei quel sogno che vorrei A cui non arriverò mai Ma sono io che cambio rotta Sono come l’uomo di latta Ho perso il cuore poco fa…


YOU SCARE ME BOY The Streakers

Ragazzo mi inquieti So cosa vuoi Posso sentire i tuoi occhi sulle mie spalle Il tuo respiro sui miei pensieri Ragazzo mi inquieti Lo sai che non dovremmo Lo sai che dovresti ignorarmi Così come io dovrei dimenticare la tua faccia carina Ragazzo fai il bravo Guarda qualcun altro Non mi mettere nei guai per favore Dove sei stato la scorsa notte Avrei voluto essere lì Anche se non ti conosco affatto Ragazzo fai il bravo Guarda qualcun altro Non mi mettere nei guai per favore Ehi ragazzo Cosa diavolo stiamo facendo? Perché non fermiamo questo gioco Tanto non ci porterà da nessuna parte Dolce e sporco,come dice Manson Questo ci farà piangere Ma io non dirò di no,oh no tesoro La prossima volta che mi offrirai questa pazza corsa Ragazzo fai il bravo Guarda qualcun altro Non mi mettere nei guai per favore


Liber@mente 2012