Page 1


CittĂ di Torino

Riqualificazione ex

Servizio Edilizia per il domenica Sociale 31 marzo 2013

la sopraelevazione


organigramma del Città di Torino Servizio Il Servizio Edilizia per il Sociale opera nell’ambito della

Direzione Servizi Tecnici per l’Edilizia Pubblica che fa capo alla Vice Direzione Generale Ingegneria della Città di Torino.

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013


Città CittàdidiTorino

mission

Torino Il Servizio inizia ufficialmente la propria attività nel

febbraio del 1999 con il compito di rendere maggiormente incisivo il riordino delle strutture a carattere sociosanitario della Città tramite l’esercizio della manutenzione ordinaria e straordinaria, la ristrutturazione di immobili dismessi e la costruzione di nuove opere sostitutive di edifici obsoleti e/o connotati da importanti criticità strutturali.

Servizio Edilizia perServizio il Edilizia il Sociale Sociale domenica 31 marzo 2013


CittĂ CittĂ didiTorino

prime iniziative RSA

Torino In tale contesto, essendo poi intervenuta la nuova normativa di riferimento nazionale e regionale sugli standard strutturali, il Servizio ha dato corso al programma, concordato con la Regione Piemonte, di adeguamento dei presidi cittadini a gestione diretta per anziani autosufficienti e non. Pertanto da subito viene dato avvio al piano di riordino dei presidi per anziani con la cantierizzazione di 3 via Botticelli residenze sanitarie assistenziali per una capienza RSA da mq 9500 circa via Plava complessiva di 300 anziani non autosufficienti cad. 100 utenti cad.

via Tirreno

Servizio Edilizia perServizio il Edilizia il Sociale Sociale domenica 31 marzo 2013


CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

ristrutturazioni

In contemporanea vengono elaborati i progetti di ristrutturazione degli storici istituti Maria Bricca in via Maria Bricca e Carlo Alberto in Corso Casale, avviati i relativi cantieri e redatto il progetto di Casa Serena sita corso Lombardia, il cui cantiere è di recente ultimazione

Servizio Edilizia perServizio il Edilizia il Sociale Sociale domenica 31 marzo 2013


Città CittàdidiTorino

Torino

ristrutturazioni

In contemporanea vengono elaborati i progetti di ristrutturazione degli storici istituti Maria Bricca in via Maria Bricca e Carlo Alberto in Corso Casale, avviati i relativi cantieri redatto il progetto di Casa Casa e Serena Maria Serena sita corso Lombardia, cui cantiere è di recente 11000 mq il edificato +10.000 Bricca ultimazione mq parco 4.500mq 2.881.334, 81 € RSA 63 posti letto fine lavori 2003

Servizio Edilizia Sociale domenica 31 marzo 2013

10.900.000 € R.S.A. 96 posti + RAF 74 posti fine lavori 2010 Carlo Alberto 18.400mq 13472127,9 4€ RSA 110 posti letto C.D. 15 perposti il Servizio Edilizia il Sociale R.A.F.60 posti


recuperi e nuove Città di Torino Di pari passo alle iniziative precedentemente descritte si realizzazioni intraprendono altre significative progettazioni nell’ambito del RECUPERO e delle NUOVE REALIZZAZIONI così da dare attuazione al piano di zona cittadino dei Servizi Sociali Ex Pia Carena_ via degli Abeti – quartiere Falchera RECUPER I

Ex Sclarandi_ via Filadelfia_ quartiere Santa Rita Centro Accoglienza Mirafiori nord

_via

Negarville_quartiere

Istituto Prinotti_ corso Francia_quartiere Cit Turin NUOVE REALIZZAZ IONI

Casa di Ospitalità notturna_ via Foligno_quartiere Madonna Campagna CST_viadiPio VII_ quartiere Lingotto CST_ via Pinelli_ quartiere San Donato CST_ via Monfalcone_quartiere Santa Rita

CST_ via De Gubernatis_quartiere ServizioBorgo Edilizia per il Vittoria

Sociale

domenica 31 marzo 2013


Città di Torino

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013

recuperi Ex Opificio Simbi Via Foligno 10 765 mq 1.296.116,00 € 48 posti letto Casa di ospitalità notturna Ex ScalarndiIstituto Prinotti Via Filadelfia2.700mq 2.025.475,69 € Uffici servizi 3000mq Socio-assistenziali 2.025.475,6fine lavori 2008 9€ Uffici e servizi assistenziali circoscrizion ali fine lavori


Città di Torino Ex Pia

Carena Via degli Abeti 900mq 866.078,84 € Comunità Alloggio per 10 utenti CAD per disabili per 20 posti fine lavori 2005

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013

recuperi Ex Opificio Simbi Via Foligno 10 765 mq 1.296.116,00 € 48 posti letto Casa di ospitalità notturna Ex ScalarndiIstituto Prinotti Via Filadelfia2.700mq 2.025.475,69 € Uffici servizi 3000mq Socio-assistenziali 2.025.475,6fine lavori 2008 9€ Uffici e servizi assistenziali circoscrizion ali fine lavori


Città di Torino

CST e comunità Il Servizio Edilizia per il alloggio Sociale ha progettato e

realizzato nella Città quattro edifici che ora ospitano altrettanti centri socio terapeutici e diverse comunità alloggio. Questi edifici sono stati realizzati sulla base di un meta progetto costituito da elementi modulari che possono essere aggregati e distribuiti a seconda della conformazione del lotto.

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013


Città di Torino

CST e comunità VIA PIO alloggio VII_2.900 mq 2.563.027,44 € Comunità alloggio 10 posti C.A.D. 20 posti fine lavori: 2007

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013

V I A PINELLI_2700 m q 2.636.040,49 € Comunità alloggio 20 posti uffici servizi sociali fine lavori: 2007


VIA PINELLUI

VIA PIO VII

Città di Torino

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013

CST e comunità VIA PIO alloggio VII_2.900 mq 2.563.027,44 € Comunità alloggio 10 posti C.A.D. 20 posti fine lavori: 2007

V I A PINELLI_2700 m q 2.636.040,49 € Comunità alloggio 20 posti uffici servizi sociali fine lavori: 2007


Città di Torino

CST e comunità VIA alloggio MONFALCON E 2.900 mq; CAD 20 posti Comunità alloggio 10 posti convivenza guidata 6 posti uffici circoscriziona li. Importo lavori: 2.557.683,46 € Fine lavori 2006

Servizio Edilizia per il domenica 31 marzo 2013 Sociale

VIA DE GUBERNATIS 3.070mq 3.774.400,00 € CAD 20 posti


VIA DE GUBERNATIS

VIA MONFALCONE

Città di Torino

Servizio Edilizia per il domenica 31 marzo 2013 Sociale

CST e comunità VIA alloggio MONFALCON E 2.900 mq; CAD 20 posti Comunità alloggio 10 posti convivenza guidata 6 posti uffici circoscriziona li. Importo lavori: 2.557.683,46 € Fine lavori 2006 VIA DE GUBERNATIS 3.070mq 3.774.400,00 € CAD 20 posti


CittĂ di Torino

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013

progettazioni


progettazioni

CittĂ di Torino LA GRANGIA

Centro per la funzionalitĂ motoria

VIA SOMALIA Centro per stranieri titolari di protezione internazionale

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013


CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

Venchi

Servizio Edilizia perServizio il Edilizia il Sociale Sociale domenica 31 marzo 2013


CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013

obiettiv o


Città CittàdidiTorino

Torino

obiettiv In relazione ai bisogni individuati nel o piano di zona per i Servizi Sociali, viene assegnato al Servizio il lotto B9 che

comprende l’ex palazzina Venchi Unica, con l’obiettivo di effettuare l’intervento di ristrutturazione aiservizi fini Centro per uffici dei sociali di base dell’insediamento dei seguenti servizi: per 80 persone Centro Socio Terapeutico per complessivi 20 posti Centro Attività Diurne per complessivi 10 posti Anagrafe di quartiere Comunità alloggio madri e bambini 6+6 Comunità alloggio madri e bambini 4+4 Due sale polifunzionali da 90 e 40 posti con annessi uffici Locali tecnici, archivi, magazzini a supporto delle varie attività

Planimetria Piano Particolareggiato

Piano Regolatore dei Presidi Socio Assistenziali Individuazione lotto di pertinenza

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013


CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

approcci o

Servizio Edilizia persettore il ristrutturazioni e Sociale domenica 31 marzo 2013 nuove opere per il sociale


approcci 1 Torino o Analisi degli elementi tipologici e strutturali Città CittàdidiTorino

2

dell’edificio

4

Analisi tutte le storica tutte le AZIONI come possibili premessa verifiche all’individu ai fini del PRELI azione metaprog MINA delle etto RI relazioni che 3 l’edificio dell’intorno costruito come premessa di Conoscenza sarà in dialettica del contesto d’intervento continuità grado di Servizio Edilizia persettore il ristrutturazioni e instaurare

Sociale

domenica 31 marzo 2013

nuove opere per il sociale


CittĂ di Torino

1 analisi degli elementi tipologici e strutturali dell’edificio a mezzo di:

Servizio Edilizia persettore il ristrutturazioni e Sociale domenica 31 marzo 2013 nuove opere per il sociale


CittĂ di Torino

1 analisi degli elementi tipologici e strutturali dell’edificio a mezzo di: analisi documentali, visive e strumentali

Piano interrat o

Piano terreno Piano primo

rilievi fotogrammetrici e manuali

Servizio Edilizia persettore il ristrutturazioni e Sociale domenica 31 marzo 2013 nuove opere per il sociale


CittĂ di Torino

1 analisi degli elementi tipologici e strutturali dell’edificio a mezzo di:

Servizio Edilizia persettore il ristrutturazioni e Sociale domenica 31 marzo 2013 nuove opere per il sociale


CittĂ di Torino

1 analisi degli elementi tipologici e strutturali dell’edificio a mezzo di: ricerche di archivio

Fase costruttiva del complesso

Fase costruttiva del complesso

Fase costruttiva del complesso

Fase costruttiva del complesso

Fase costruttiva del complesso

Fase costruttiva del complesso Vista aerea del complesso

Vista della palazzina

Vista della palazzina

Servizio Edilizia persettore il ristrutturazioni e Sociale domenica 31 marzo 2013 nuove opere per il sociale


CittĂ di Torino

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013

2 analisi storica


Città di Torino

2 analisi storica

il momento storico entro il quale viene edificato lo stabil Sanctis Ci troviamo nella

Torino che nei primi anni del novecento inizia il suo sviluppo industriale. La città è a n c o r a caratterizzata dalla cinta daziaria del 1853 che definiva in modo netto la zona urbanizzata dalla la campagna e dagli ingressi (barriere) La distribuzione delle alla zona edificata in corrispondenza delle imprese industriali nel più importanti 1914 entro la cinta arterie di comunicazione. Lo daziaria del 1912 sviluppo industriale che tocca torino tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo ebbe per la città una rilevante importanza non solo dal punto di vista economico, ma anche da quello d e l l ’ a s s e t t o demografico ed urbanistico.infatti a partire da questo La distribuzione delle momento le industrie che imprese nel industriali nel Il piano regolatore approvato dal Consiglio comunale contribuiranno a far 1889 entro la cinta daziariadi 1906 torino una importante “città del 1853 industriale”, potevano disporsi indifferentemente in domenica 31 marzo 2013 tutte le aree della

Servizio Edilizia per il Sociale


CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013

2 analisi storica


Città CittàdidiTorino

2 analisi storica

Torino Molte delle nuove fabbriche sorgono nei quartieri, allora, periferici e

contribuiscono allo sviluppo urbanistico e industriale delle barriere. L’esempio più noto è la nascita della FIAT in barriera di Nizza che risale al 1900 con 120 operai. Nel giro di un decennio applicando il nuovo sistema industriale concepito da Henry Ford a Detroit riesce a produrre 4644 veicoli a fronte delle 268 unità del 1904. Negli anni dal 1916 al 1022 l’architetto Giacomo Mattè Trucco costruisce lo stabilimento del Lingotto. È in questo contesto che nel 1907 il laboratorio di produzione di caramelle di Silvano Venchi sorto nel 1878 si ricolloca in corso Regina Margherita in un nuovo stabilimento capace di ospitare ben 500 operai. Nel 1924 poi Riccardo Gualino crea l’ “Unica” (unione nazionale industria commercio alimentare) riunendo sotto questa sigla alcune importanti industrie alimentari. Dieci anni dopo la Venchi assorbì l’ ”Unica” e si trasferì nel nuovo stabilimento di corso Francia 325, diventando così la maggiore fabbrica dolciaria torinese con una produzione a ciclo completo di cioccolato, panettoni, confetti, caramelle e biscotti. Anche in questo caso, l’impostazione produttiva consiste nel collegare in sequenza tutte le operazioni di lavorazione attraverso sistemi di movimentazione automatica. Il progettista del nuovo stabilimento, ing. Corrado Gay, come Mattè Trucco per il Lingotto ed un po’ tutti i progettisti di stabilimenti industriali dell’epoca si rifà alle tipologie adottate dall’architetto americano Albert Kahn che a Detroit realizza gli stabilimenti per la FORD e la General Motors.

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013


Città CittàdidiTorino 3

Torino

conoscenza dell’intorno costruito

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013


CittĂ CittĂ didiTorino 3

Torino

Palazzine residenziali

conoscenza dell’intorno costruito analisi visive della morfologia ambientale Condomini su via De Sanctis

Palazzine residenziali

La chiesa su via De Sanctis

Holiday Inn

Piazza Massaua

Piazza Massaua

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013

La chiesa su via De Sanctis


Città CittàdidiTorino

Torino

4 verifiche ai fini del metaprogetto

Verifiche ai fini del metaprogetto sotto gli aspetti: Consistenza dimensionale

Vincoli

Norme e regolamenti

Budget

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013


Città CittàdidiTorino

Torino

4 verifiche ai fini del metaprogetto

Verifiche ai fini del metaprogetto sotto gli aspetti: Consistenza dimensionale

Vincoli

Norme e regolamenti

Budget

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013


modo forte e deciso, attraverso addizioni volumetriche significative. Città CittàdidiTorino elaborazione progettuale e ottenimento pareri Torino

Il progetto

La progettazione, sviluppatasi nelle diverse fasi (preliminare, definitiva ed esecutiva) ha seguito il percorso procedurale vigente e la normativa tecnica di riferimento.Il necessario livello di progettazione è stato sottoposto agli organi di vigilanza (VV.F., ASL, Soprintendenza e Vigilanza Servizi Sociali) ottenendo i prescritti pareri.

proposizioni: rigorosa conservazione della porzione di fabbricato compresa tra il passo carraio e la piazza Massaua, per l’intera volumetria sino all’estradosso dell’esistente cornicione.  demolizione del basso fabbricato adibito a casa del custode e del terrazzo annesso e rimozione della esistente copertura in crollo.  realizzazione di nuove volumetrie in luogo degli elementi demoliti, così da realizzare nuovi spazi pienamente agibili e funzionali alle esigenze dei servizi da allocare.  conservazione caratteri architettonici propri del fabbricato Servizio Ediliziadei per il esistente e ricostruzione forte e decisa, attraverso addizioni Sociale domenica 31volumetriche marzo 2013 significative. 


modo forte e deciso, attraverso addizioni volumetriche significative. Città CittàdidiTorino elaborazione progettuale e ottenimento pareri Torino

Il progetto

La progettazione, sviluppatasi nelle diverse fasi (preliminare, definitiva ed esecutiva) ha seguito il percorso procedurale vigente e la normativa tecnica di riferimento.Il necessario livello di progettazione è stato sottoposto agli organi di vigilanza (VV.F., ASL, Soprintendenza e Vigilanza Servizi Sociali) ottenendo i prescritti pareri.

proposizioni: rigorosa conservazione della porzione di fabbricato compresa tra il passo carraio e la piazza Massaua, per l’intera volumetria sino all’estradosso dell’esistente cornicione.  demolizione del basso fabbricato adibito a casa del custode e del terrazzo annesso e rimozione della esistente copertura in crollo.  realizzazione di nuove volumetrie in luogo degli elementi demoliti, così da realizzare nuovi spazi pienamente agibili e funzionali alle esigenze dei servizi da allocare.  conservazione caratteri architettonici propri del fabbricato Servizio Ediliziadei per il esistente e ricostruzione forte e decisa, attraverso addizioni Sociale domenica 31volumetriche marzo 2013 significative. 


Città CittàdidiTorino

Torino

L’impostazione assunta in fase di ideazione è stata quella di concepire un oggetto in continuità dialettica con il contesto di intervento, in grado di instaurare qualità nel grado delle relazioni spaziali, storiche e funzionali, ma anche qualitativamente avanzato in termini di componenti, materiali e dotazioni tecnologiche. Tutto ciò cercando il dialogo con il passato Servizio Edilizia il ma senza per soggezioni, affermando il dovere imprescindibile della Sociale

domenica 31 marzo 2013

Il progetto


Città CittàdidiTorino

Torino

L’impostazione assunta in fase di ideazione è stata quella di concepire un oggetto in continuità dialettica con il contesto di intervento, in grado di instaurare qualità nel grado delle relazioni spaziali, storiche e funzionali, ma anche qualitativamente avanzato in termini di componenti, materiali e dotazioni tecnologiche. Tutto ciò cercando il dialogo con il passato Servizio Edilizia il ma senza per soggezioni, affermando il dovere imprescindibile della Sociale

domenica 31 marzo 2013

Il progetto


Città CittàdidiTorino

Torino

Il progetto

Al fine di consentire la valorizzazione dei simboli della preesistenza, le volumetrie aggiunte (palazzina di nuova edificazione, atrio a tutt’altezza, sopraelevazione della palazzina uffici), sono state intese come consequenziali al recupero e volutamente connotate da elementi di contemporaneità figurativa e materica

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013


Città CittàdidiTorino

Torino

Il progetto

Al fine di consentire la valorizzazione dei simboli della preesistenza, le volumetrie aggiunte (palazzina di nuova edificazione, atrio a tutt’altezza, sopraelevazione della palazzina uffici), sono state intese come consequenziali al recupero e volutamente connotate da elementi di contemporaneità figurativa e materica

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013


modo forte e deciso, attraverso addizioni volumetriche significative. Città CittàdidiTorino

Torino

Il progetto

l’interpretazione delle funzioni e la loro integrazione equilibrata con la distribuzione spaziale è avvenuta ricercando tutte le sinergie possibili (divisione servizi sociali, circoscrizione, settori tecnici).

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013


modo forte e deciso, attraverso addizioni volumetriche significative. Città CittàdidiTorino

Torino

Il progetto

l’interpretazione delle funzioni e la loro integrazione equilibrata con la distribuzione spaziale è avvenuta ricercando tutte le sinergie possibili (divisione servizi sociali, circoscrizione, settori tecnici).

Servizio Edilizia per il Sociale domenica 31 marzo 2013


CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

domenica 31 marzo 2013

configurazione planimetrica


CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

domenica 31 marzo 2013

configurazione planimetrica


CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

domenica 31 marzo 2013

configurazione planimetrica


CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

domenica 31 marzo 2013

configurazione planimetrica


CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

domenica 31 marzo 2013

configurazione planimetrica


CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

domenica 31 marzo 2013

configurazione planimetrica


CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

domenica 31 marzo 2013

configurazione planimetrica


la scala appesa

CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

modelli di calcolo strutturale domenica 31 marzo 2013


la scala appesa

CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

Una trave del nuov o vano scala

modelli di calcolo strutturale domenica 31 marzo 2013


CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

domenica 31 marzo 2013

le vele


CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

domenica 31 marzo 2013

la pensilina


la pensilina

CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

Una trave del nuov o vano scala

domenica 31 marzo 2013


la sopraelevazion e

CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

sezione A-A

sezione B-B

sezione C-C

sezione longitudinale domenica 31 marzo 2013


la sopraelevazion e

CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

portale tipo

portale asse 16

portale asse 17

domenica 31 marzo 2013

sezione longitudina le

modelli di calcolo strutturale


la sopraelevazion

CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

sopraelevazione preesistente

fasi del montaggio della carpenteria metallica

domenica 31 marzo 2013

rinforzo strutturale degli appoggi


la sopraelevazion

CittĂ CittĂ didiTorino

Torino

sopraelevazione preesistente

fasi del montaggio della carpenteria metallica

domenica 31 marzo 2013

rinforzo strutturale degli appoggi


materiali

Città CittàdidiTorino

Torino

nnelli in Alucobond colore bianco soleil in alluminio elettrocolorato scandole in rame 8/10 ola di separazione lamiera grecata 7/10 zincata cavedio impianto di climatizzazione pluviali e faldaleria in rame

copertura in rame 8/10 tipo "megaroof" della HEDART pannelli in lana di roccia cm.12 lamiera grecata 7/10 zincata lastra di finitura in silicato di calcio a protezione carpenteria controsoffitto in quadrotte di gesso serramento in allluminio a taglio termico sez. mm 75 vetraggio 4/4.2 15 argon 4/4.2 bassoemissivo fonoassorbente lastra
in aquapanel mm.15 lana di roccia ad alta densità cm.10 100kg/mc doppio strato velo vetro lastra in silicato di calcio lastra in cartongesso antiumido m a s s e t t o isolamento r a d i a in n tpolistirene e estruso cm.5 cm.4 barriera al vapore massetto alleggerito con argilla espansa serramenti in legno profilo mm.70 in pino lamellare
 sagomato laccato

domenica 31 marzo 2013


materiali

Città CittàdidiTorino

Torino

nnelli in Alucobond colore bianco soleil in alluminio elettrocolorato scandole in rame 8/10 ola di separazione lamiera grecata 7/10 zincata cavedio impianto di climatizzazione pluviali e faldaleria in rame

copertura in rame 8/10 tipo "megaroof" della HEDART pannelli in lana di roccia cm.12 lamiera grecata 7/10 zincata lastra di finitura in silicato di calcio a protezione carpenteria controsoffitto in quadrotte di gesso serramento in allluminio a taglio termico sez. mm 75 vetraggio 4/4.2 15 argon 4/4.2 bassoemissivo fonoassorbente lastra
in aquapanel mm.15 lana di roccia ad alta densità cm.10 100kg/mc doppio strato velo vetro lastra in silicato di calcio lastra in cartongesso antiumido m a s s e t t o isolamento r a d i a in n tpolistirene e estruso cm.5 cm.4 barriera al vapore massetto alleggerito con argilla espansa serramenti in legno profilo mm.70 in pino lamellare
 sagomato laccato

domenica 31 marzo 2013


CittĂ CittĂ didiTorino

locali circoscrizionali palazzina storica_ piano secondo e scala appesa

Torino

ex Venchi Unica

Servizio Edilizia per il domenica 31 marzo 2013 Sociale

i risultati


CittĂ CittĂ didiTorino

locali circoscrizionali palazzina storica_ piano secondo e scala appesa

Torino

ex Venchi Unica

Servizio Edilizia per il domenica 31 marzo 2013 Sociale

i risultati


CittĂ CittĂ didiTorino

uffici servizi sociali

palazzina storica_ piano rialzato

Torino

ex Venchi Unica

Servizio Edilizia per il domenica 31 marzo 2013 Sociale

i risultati


CittĂ CittĂ didiTorino

uffici servizi sociali

palazzina storica_ piano rialzato

Torino

ex Venchi Unica

Servizio Edilizia per il domenica 31 marzo 2013 Sociale

i risultati


CittĂ CittĂ didiTorino

Centro Socio Terapeutico palazzina storica_ piano primo

Torino

ex Venchi Unica

Servizio Edilizia per il domenica 31 marzo 2013

i risultati


CittĂ CittĂ didiTorino

Centro Socio Terapeutico palazzina storica_ piano primo

Torino

ex Venchi Unica

Servizio Edilizia per il domenica 31 marzo 2013

i risultati


CittĂ CittĂ didiTorino

anagrafe circoscrizionale

nuova palazzina _ piano terreno

Torino

ex Venchi Unica

Servizio Edilizia per il domenica 31 marzo 2013 Sociale

i risultati


CittĂ CittĂ didiTorino

anagrafe circoscrizionale

nuova palazzina _ piano terreno

Torino

ex Venchi Unica

Servizio Edilizia per il domenica 31 marzo 2013 Sociale

i risultati


Città CittàdidiTorino

comunità alloggio comunità madrebambino

nuova palazzina _ piani primo, secondo e terzo

Torino

ex Venchi Unica

Servizio Edilizia per il domenica 31 marzo 2013

i risultati


CittĂ di Torino

Servizio Edilizia per il domenica Sociale 31 marzo 2013

ex Venchi Unica particolari

i risultati


CittĂ CittĂ didiTorino

gli esterni

Torino

Servizio Edilizia per il domenica 31 marzo 2013

i risultati


la valutazione dei risultati

Città CittàdidiTorino

Torino COSTI PREVENTIVATI

COSTI A CONSUNTIVO

STANDARD QUALITA’

QUALITA’ PERCEPITA

TEMPI PIANIFICATI

TEMPI EFFETTIVI

Edilizia il Sociale Servizio Edilizia perServizio il i risultati domenica 31 marzo 2013 Sociale


la valutazione dei risultati

Città CittàdidiTorino PARAMETRI Torino COSTI PREVENTIVATI

STANDARD QUALITA’

TEMPI PIANIFICATI

LIVELLO

COSTI A CONSUNTIVO

QUALITA’ PERCEPITA

TEMPI EFFETTIVI

Sup. Lorda

Sup. netta

Vol.lordo

PIANO INTERRAT O PIANO TERRENO  

1.529,06

1.261,28

5.579,09

1.707,98

1.383,95

8.069,49

PIANO PRIMO

1.480,15

1.268,34

6.735,46

1.464,30

1.272,34

5.928,49

6.181,49

5.185,91

26.312,53

PIANO SECONDO      

TOTALE EDIFICIO

Edilizia il Sociale Servizio Edilizia perServizio il i risultati domenica 31 marzo 2013 Sociale


Città CittàdidiTorino

Torino

pubblicazioni

L’intervento è stato pubblicato sulle riviste: “Progetto Pubblico”, rivista ufficiale OICE, n°46, Dicembre 2010 “RdV” rivista del vetro, n°8, Dicembre 2010 Compare su: www.urbanfile.org/it/2008/11/La-nuova-ex-Venchi-unica/ www.urbanfile.org/it/2010/06/Ex-Venchi-Unica/ www.worldofcolorawards.com/ex-venchi-unica-–-cit. Ha partecipato al concorso World of Color Awards organizzato da Vanceva

Edilizia Arch. il Sociale Servizio Edilizia perServizio il Corrado domenica 31 marzo 2013 Sociale Damiani

Venchi Unica_ Comune di Torino  
Venchi Unica_ Comune di Torino  

Venchi Unica_ Città di Torino

Advertisement