Issuu on Google+


RomagnaSport News Numero 16

L’inverno di Maraffa L’arrivo della stagione invernale non ha frenato la voglia di maraffa, anzi il nostro nuovo circuito è più attivo che mai. Tra i prossimi appuntamenti ricordiamo lunedì 23 dicembre al Raro Loco di Gambettola (in palio

ambiti cesti natalizi) e mercoledì 8 gennaio a Martoranello. Proprio il bar Raro Loco è stato teatro di un ben riuscito torneo a 16 coppie, che si è svolto lunedì 25 novembre. Ai vincitori Nello e Luca è spettato

Il colonnello Marco Gobbi in compagnia di Clio e Barbara del Bar RARO LOCO di Gambettola

un ricco premio a base di carne. Nel frattempo il nostro staff ha incontrato Clio e Barbara, le giovani gestrici del locale. Clio e Barbara, presentatevi ai nostri lettori! Abbiamo 28 anni, da 5 gestiamo insieme questo bar. Ci conosciamo da quando frequentavamo l’asilo! Oltre a questo lavoro avete altre passioni? Magari, ad averne il tempo… (Clio) Com’è nata l’idea di aprire un bar? Quello del bar era un sogno di Clio, ne abbiamo parlato seriamente una volta finita la stagione al mare, quando avevamo 23 anni. Barbara studiava all’università mentre Clio faceva la barista a Gambettola e Cesenatico. Prima avevamo un altro locale, poi a marzo siamo venute

qua, partendo da zero. Inizialmente tenevamo aperto solo la sera, poi abbiamo voluto costruire un clima familiare, accogliente, come richiama lo stile provenzale degli arredi. Il nostro momento “clou” è la colazione. Come avete conosciuto Smiu e quando vi ha presentato l’idea della maraffa? Abbiamo conosciuto Marco e tutta l’annata ’85 di Macerone a scuola, fin da bambini. Ci facevamo delle belle risate insieme, infatti i rapporti si sono mantenuti. Marco veniva a prendere il caffè da noi e ci ha parlato della maraffa. L’idea ci è piaciuta subito, è il primo torneo esterno che ospitiamo! Progetti per il futuro? Oltre a proseguire con la maraffa, vorremmo organizzare anche un

torneo di burraco. Siamo aperte a molte proposte! Cogliamo l’occasione per ufficializzare l’ingresso del bar Verdemela di Calisese nel nostro circuito. Ricordiamo inoltre che i tornei si riproporranno a cadenza mensile nei quattro locali fino alle finali di aprile presso il Bar Andres di Macerone! Anche i vincitori di una tappa sono invitati a partecipare, in quanto i premi variano di torneo in torneo. Per iscrivervi potete contattare Marco 3386404891 o Luca 3388076978, oppure attraverso la nostra pagina facebook www.facebook. com/romagna.sport

Gli Auguri dalla Dirigenza! Giunti alla fine del 2013, cogliamo l’occasione per verificare il cammino compiuto, ma innanzitutto per augurare ai nostri atleti e a tutti i lettori un Buon Natale ed un Felice Anno Nuovo. Quella che chiude l’annata corrente è l’edizione numero 17 dell’Asd Romagna Sport News – Il Notiziario. La ridotta cadenza delle uscite, come preannunciato nel precedente numero, non corrisponde ad una diminuzione delle attività proposte dalla nostra associazione, ma cerca semplicemente di aumentare la qualità e l’apprezzabilità del prodotto che avete tra le mani. Ancora una volta possiamo dirci soddisfatti del lavoro svolto, grazie alla partecipazione dei nostri associati, il sostegno prezioso degli sponsor e l’indispensabile impegno dello staff. Le squadre impegnate nei campionati Csi proseguono con profitto il loro percorso, soprattutto distinguendosi nell’aspetto disciplinare, cosa che da sempre supportiamo maggiormente dei risultati sportivi. Il circuito di maraffa, di cui potete leggere sopra, si rivela novità lieta, che sta riscuotendo successo e partecipazione nei locali coinvolti, a tutti i livelli di età. Anche il settore giovanile, grazie alla disponibilità ed alla competenza dello staff tecnico e orga-

nizzativo, si mostra in costante crescita. Il connubio con la Pol 5 Cerchi inoltre continua a portare frutti utili ai nostri ragazzi. La sfida della Federazione ha stimolato le capacità di tutti nel mettersi in gioco, ed i risultati ci danno ragione. Infine, grandi energie sono state impiegate nel lancio del progetto legato a Romagna Tornei. Una nuova realtà che vede la nostra associazione in prima linea per favorire lo sport amatoriale nel territorio. Un progetto, quello partito con i campionati invernali di calcio a 5 e

calcio a 7, che si prepara a proporre numerosi eventi nel 2014, dei quali narreremo con entusiasmo nei numeri futuri di questa rivista. Tanto da fare dunque anche durante le Feste, che in chiusura d’articolo torniamo ad augurarvi Liete e Serene. Arrivederci all’anno nuovo, con tanta voglia di sport! Fino alla fine Romagna Sport!

Redattore: Tommaso Zandoli Grafica: Ruben Casadei


Longobarda, La Crescita Continua E’ davvero incoraggiante l’avvio di stagione della Longobarda Drink Team. Dopo l’unificazione dei due gironi da parte del Csi, le nostre ragazze hanno mostrato vari miglioramenti che le hanno portate a vincere una partita e regalare gran-

di prestazioni. Abbiamo sentito Silvia, centravanti e bomber della squadra, sul momento che stanno vivendo, mentre il campionato si appresta a fermarsi per la sosta invernale. Silvia, è già arrivata la prima vittoria. Siete soddisfatte di come sta andando la stag-

Sopra e a destra Alcune fasi della partita di campionato contro la Polisportiva Osservanza.

ione? Sì, non potrebbe essere altrimenti. Sta andando bene, sicuramente meglio dell’anno scorso. Siamo partite col piede giusto. Giunti ormai al termine del girone d’andata vi siete fatte un’idea del livello delle avversarie. Quanti punti potreste totalizzare? Secondo me possiamo ambire a raggiungere quota 9-10 punti. Ce la giochiamo con una manciata di squadre che hanno circa il nostro livello. Finora abbiamo affrontato la New Team Longiano, vincendo 3-1, e la Body Art, perdendo 4-3 per una svista dell’arbitro, che non ha visto un mio gol. Pazienza. Comunque dobbiamo ancora giocare contro formazioni di bassa classifica, quindi

staremo a vedere. Avete cominciato la stagione con un nuovo mister, come vi trovate con lui? Sì, purtroppo Giacomo ha dovuto lasciare per problemi familiari. Il nuovo tecnico si chiama Davide Paganelli. E’ un amico delle gemelle Giorgia e Alice, l’anno scorso ha iniziato a seguirci e da settembre ci guida a tempo

sconfitte, alcune particolarmente pesanti. Vietato naturalmente darsi per vinti, essendo la stagione ancora molto lunga. Abbiamo pensato a come poter risollevare la classifica con il capitano Marco Arfilli. Marco, come giudichi l’inizio della vostra stagione? C’è qualcosa da salvare in queste prime giornate? Sicuramente il campionato è molto più competitivo di quanto ci aspettassimo. Nel Csi c’era un livello decisamente inferiore. In questo momento è difficile trovare qualcosa che si possa salvare, a parte l’impegno. Nonostante gli sforzi non siamo ancora riusciti a far quadrare il cerchio. Un aspetto è sicuramente quello del ritardo di condizione.

Qual è stata la difficoltà più grossa che avete incontrato finora? Credo che la nostra mancanza più grave sia quella di non riuscire a giocare di squadra. Giocando singolarmente non si cava un ragno da un buco, specie contro avversari forti come quelli che abbiamo affrontato. In che modo si può uscire da questo momento negativo? L’unica possibilità per uscirne è lavorandoci sopra, tutti insieme. E’ necessario allenarsi meglio ed essere più concentrati in partita. Purtroppo quando l’impegno non viene ripagato e subisci sconfitte pesanti il morale finisce sotto i piedi. Non è facile rialzarsi, bisogna affrontare questo momento da squadra.

pieno. Inizialmente doveva allenare solo il nostro portiere Era, ma poi le circostanze lo hanno portato a fare l’allenatore a tempo pieno. Con lui facciamo allenamenti diversi, ci divertiamo molto. Inoltre in partita ci dà molte indicazioni utili, ci troviamo bene. Quest’anno si sono aggregate alla Longobarda diverse nuove ragazze. Come si sono inserite? Sicuramente bene. Vengono sempre e fanno del loro meglio. Lo apprezziamo molto anche perché per loro è la prima esperienza, in quanto non avevano mai giocato a calcio prima. Possono solo che migliorare, rendendosi utili alla squadra.

RS Futsal, Vietato Mollare! Tra le formazioni affiliate alla nostra associazione, la Romagna Sport Futsal è sicuramente quella che ha vissuto l’inizio di stagione più difficoltoso. Nel corso del girone d’andata della

Romagna Centro League di calcio a5, infatti, non è riuscita a totalizzare un solo punto. L’impegno e la determinazione dei ragazzi non sono stati sufficienti ad evitare una lunga serie di

Il gruppo storico della RS Futsal può essere la chiave per risalire la classifica durante il girone di ritorno .

Siamo ormai prossimi alla pausa invernale. In vista del girone di ritorno la squadra verrà rinforzata o punterete sugli stessi uomini? Il gruppo principale rimarrà sicuramente questo, che non cambia da tre anni. Inoltre ci sono un paio di ragazzi nuovi che stiamo visionando. Hanno cominciato qualche tempo fa ad allenarci con noi, ci danno una mano quando i numeri dei presenti sono scarsi. Speriamo di convincerli ad aggregarsi a noi, ci stiamo provando. Sicuramente ci farebbero comodo per essere più competitivi nel girone di ritorno!


RomagnaSport News Numero 16

RomagnaSport Alla Riscossa Tempo dei primi bilanci in questa stagione 2013/2014 per la nostra formazione della Romagna Sport. Dopo due stagioni di trionfi, che ci hanno visti puntualmente in vetta alla classifica, quella attuale

fronte ai nostri beniamini compagini più agguerrite che mai. In secondo luogo, i profondi rinnovamenti che hanno trasformato la squadra in estate lasciavano spazio a qualche legittimo dubbio sulla tenuta dei

Fasi di gioco durante il match contro i Bragagni si era subito presentata come un’annata più complicata del solito. Innanzitutto per il rimescolamento del campionato, che ha posto di

ragazzi. Tanti pezzi da novanta persi per strada, compensati comunque da innesti di qualità e prospettiva. L’approccio, come prevedibile, è stato

complicato: la squadra aveva bisogno di tempo per amalgamarsi al meglio. Il primo match si è rivelato un vero e proprio passo falso: pareggio casalingo (4-4) contro il San Giorgio, che in tutto il proseguo della stagione ha racimolato soltanto quel punto. Altri tre gol sono stati incassati nel turno successivo, che comunque ha portato la prima vittoria, grazie al 4-3 sul Montiano-Montenovo I. Una grande prova di carattere ha poi permesso ai nostri beniamini di tornare a casa con un punto dal campo del temibile Galaxy Forlì. La quarta giornata coincide col punto più basso della stagione: la pesante sconfitta 3-6 contro la Virtus Cesena. Una batosta difficile da digerire, che lascia strascichi anche la settimana successiva, quando i ragazzi vengono fermati 3-3 dal G.P. Vigne Old.

Come spesso in passato, la Romagna Sport riesce

ne escono alla grandissima con l’intera posta

I ragazzi della RomagnaSport si avviano negli spogliatoi al termine di un ottima prestazione. nelle difficoltà a trovare gli stimoli per risalire la china, e da allora inizia una strepitosa rimonta al gruppetto di testa: si parte con il 4-2 sui Rist. Da Mario Cervia, che fa da preludio a due sfide sulla carta complicatissime: quelle contro Il Ritorno Aut. Bragagni e contro Collinello Calcio 1964 I. I nostri beniamini

in palio. I rivali storici del Bragagni vengono sconfitti 2-1 in casa, mentre la rivincita contro Collinello si conclude con un trionfale 6-4. La Romagna Sport saluta il 2013 andando in casa del G.P. Vigne New, dove ottiene la quarta vittoria consecutiva grazie al 3-2 finale.

Sgumbì pronti a Risalire la China!

Inizio sofferto anche per i nostri Sgumbì, che salutano il 2013 con un solo punto in classifica, agguantato contro i diretti rivali del Montenovo-Montiano II. Mancano ancora tante sfide abbordabili per i Men in Black, in un girone marittimo che si

rivela molto equilibrato. Abbiamo analizzato la situazione con il capitano Paolo Pasini. Paolo, finora hai dovuto centellinare le tue presenze. Quali sono le tue condizioni? Ho giocato 15 giorni fa sotto la pioggia di Montiano, ma resta il fatto che fatico ad essere presente, dispiace perché non è così che sono solito affrontare una stagione. Purtroppo (o per fortuna) c’è da lavorare ed il turno di notte non lascia spazi. State affrontando un campionato inedito con tanti nuovi avversari. Vi siete fatti un’idea del livello generale? Dopo anni di richieste inascoltate, finalmente in campionato è tornato un livello giusto. Poco male se occorre affrontare qualche trasferta, l’importante è che la gente si diverta, incontrando squadre della stessa pasta. Come procede il mix tra Sgumbì di vecchia data e nuove leve? Anno anomalo anche sotto questo aspetto. Tanti tesserati, ma per alcuni la stagione deve ancora iniziare. I giovani non

faticano ad inserirsi, ma a dare il meglio di sé, sempre col freno a mano tirato (strane le nuove generazioni). Ci aspettiamo più coraggio da belle speranze come Ricky e Palego. Possono dare una mano importante alla causa. Le assenze di qualche veterano pesano sulla classifica. Pensi che l’obiettivo di inizio stagione sia ancora perseguibile? Io oggi più di ieri confermo che ad organico pieno si poteva puntare al terzo posto. Per questo c’è grande rammarico. Comunque la classifica mostra come le posizioni intermedie siano ancora raggiungibili. Sotto quali aspetti potete migliorare nei prossimi mesi per ingranare? Difficile migliorare senza allenamenti e con formazioni inventate regolarmente a caldo, davanti all’arbitro. Saremo sempre Sgumbì, ma io sto finendo il turno di notte, e le partite iniziano a concludersi con passivi sempre meno pesanti. Credo che la strada per uscire dal tunnel sia già stata imboccata.


Romagna Centro League C5, la New Team è già in fuga! Gol, giocate, passione. Il campionato di calcio a5 lanciato dalla Romagna Tornei al centro sportivo di Martorano ha già regalato tutto questo, ad un turno dal termine del girone d’andata. In vetta c’è già una squadra in fuga: è la New Team, formazione tutta romena che ha guadagnato la cima segnando valanghe di gol. Tecnica, velocità, potenza. La capolista è un perfetto mix di tutte queste qualità. Si presenta al giro di boa pienamente consapevole della propria forza e delle sue potenzialità. In un paio di incontri ha addirittura dominato gli avversari segnando oltre venti reti. I punti di riferimento della capolista sono Toni Morosan,

autore di ben 28 gol, e Pazvan Dragu, che ne ha segnati 22. Per loro la media voto si attesta rispettivamente sull’8,38 ed 8,25. Alle loro spalle è attualmente piazzata Bar Sport 2 di Picche. I giovani cesenati hanno compiuto un cammino quasi perfetto, salvo quando la loro strada ha incrociato proprio quella del New Team. Comunque anche loro hanno dimostrato doti tecniche invidiabili, oltre ad una grande facilità nel trovare la via del gol. Nell’ultimo turno, contro Autocarrozzeria Forlivese, ne hanno fatti ben 27 (in stile New Team), anche se bisogna considerare che gli avversari erano sotto di due uomini. A distanza

ravvicinata troviamo appaiate Loco Cafè e Forli No Stop. I primi hanno dimostrato un buon valore, che però è stato messo in mostra con una certa discontinuità, che ha portato a qualche passo falso di troppo in chiave campionato. La formazione forlivese invece si conferma una compagine in grado di sfornare talenti interessanti, ma ancora acerbi per puntare alla vittoria finale. Dopo un anno di buio è tornata a brillare splendente la luce del leggendario Team Macerona, che ancora una volta tiene alti i colori del nostro paese. A qualche membro storico rimasto si sono aggiunti altri derelitti dell’universo

La capolista del Romagna Centro League C5 Romagna Sport, che stanno comunque conducendo una stagione dignitosa. Ma la gloria è per altri. Qualche acuto infine da G.P. Vigne ed Autocarrozzeria Forlivese, mentre deve ancora cominciare la

stagione del fanalino di coda R.S. Futsal. New Team 18; Bar Sport 2 di Picche 12; Loco Cafè e Forlì No Stop 10; Macerona 9; G.P. Vigne ed Autocarrozzeria Forlivese 6; Romagna Sport Futsal 0.

Romagna Centro League C7, una poltrona per due!

La capolista del Romagna Centro League C7 Anche qui, vale lo stesso discorso fatto per il campionato di calcio a 5. Il tasso tecnico non ha deluso il pubblico martoranese e gli addetti ai lavori, in una giostra dove ogni incontro può riservare qualche sorpresa. Dopo otto giornate di sfide, le gerar-

chie iniziano comunque a delinearsi, soprattutto per quanto riguarda le zone di alta classifica. La netta impressione che abbiamo al giro di boa è che la vittoria sarà contesa tra l’esperienza e la classe dei veterani Martoranello e la gioventù spregiudicata

degli Anonimi. Il titolo è affar loro, mentre le altre disputano una sorta di torneo nel torneo, estremamente equilibrato ed interessante. Ma partiamo dalla capolista. La sfida al vertice di qualche settimana fa ha lasciato dietro di sé parecchi strascichi, e

siamo convinti che nel prossimo incrocio nessuno l’avrà ancora dimenticata. L’8-7 al fotofinish degli Anonimi, che significava sorpasso in vetta, è stato rettificato dall’organizzazione per irregolarità logistiche. Questo permette a Martoranello di affrontare il secondo turno con un distacco che consente una discreta tranquillità. La formazione che porta la bandiera del bar/ristorante si è dimostrata solida e tenace. Se il fisico regge (abbiamo cominciato ad assistere a qualche infortunio di troppo) potremmo assistere ad una marcia trionfale. Alle loro spalle, la freschezza della formazione più giovane della competizione non consente sonni sereni. Su di loro possiamo

avere più che altro qualche dubbio sulla tenuta nervosa, in un eventuale testa a testa. Nonostante questo si sono rivelati senz’altro la sorpresa del campionato. Una mezza delusione invece i Già Pronto, che qualcuno aveva indicato a inizio stagione come possibili campioni. Il tasso tecnico si è confermato imponente, con la ditta del gol Tosi-Brunner che non invidia nessuno, ma i punti persi inspiegabilmente per strada impediscono già a dicembre sogni di gloria, facendone la grande incompiuta del torneo. Martoranello 24; Gli Anonimi 19; Già Pronto 13; Livercool 12; Snai Gatteo e Forlì No Stop 6; Edil Lembo e Vitamin Store 4.


RomagnaSport News Numero 16

Risultati e Classifiche Calcio a 7 Eccellenza Csi 1° Gior. - Romagna Sport-San Giorgio 4-4 2° Gior. - Montenovo-Montiano I-Romagna Sport 3-4 3° Gior. - Galaxy Forlì-Romagna Sport 5-5 4° Gior. - Romagna Sport-Virtus Cesena 3-6 5° Gior. - G.P. Vigne Old-Romagna Sport 3-3 6° Gior. - Romagna Sport-Rist da Mario 4-2 7° Gior. - Il Ritorno-Romagna Sport 1-2 8° Gior. - Romagna Sport-Collinello Calcio I 6-4 Classifica Collinello Calcio I 21 Il Ritorno 19 ROMAGNA SPORT 18 G.P. Vigne 15 Montenovo-Montiano I 13 Virtus Cesena 12 Galaxy Forlì 10 G.P. Vigne New 9 Rist. Da Mario 9 San Giorgio 1

Calcio a 5 Femminile Csi 1° Gior. - Virtus S. Mauro M.-Longobarda 14-1 2° Gior. - Longobarda-Pol 1980 1-5 3° Gior. - New Team Longiano-Longobarda 1-3 4° Gior. - Longobarda-Real Toro 0-4 6° Gior. - Bar Fabio-Longobarda 6-0 7° Gior. - Longobarda-Pol Osservanza 1-2 8° Gior. - Body Art-Longobarda 4-3 9° Gior. - Longobarda.Steward Team 1-5 Classifica Bar Fabio 21 Pol 1980 19 Virtus S. Mauro M. 18 Città del Rubicone 17 Pol Osservanza 13 Pol Fiorenzuola 13 Steward Team 13 Pro Loco Ranchio 9 Dinamo Rontagnano 9 Real Toro 9 Body Art 6 LONGOBARDA DRINK TEAM 3

Calcio a 7 Serie A Girone B Csi 1° Gior. - Sgumbì-Real Mosquito 2-5 2° Gior. - Groccarocca-Sgumbì 6-1 3° Gior. - Sgumbì-Pagigi 5-9 5° Gior. - Ki Burdel S. Mauro M.-Sgumbì 5-2 6° Gior. - Sgumbì-Bellaria Monte 9-11 7° Gior. - Montenovo-Montiano-Sgumbì 1-1 8° Gior. - Sgumbì-Roncofreddo n.d. 9° Gior. - Santa Paola-Sgumbì 6-4 Classifica Groccarocca 24 Real Mosquito 18 Pagigi 16 Ki Burdel 16 Bellaria Monte 15 Ponte Pietra 12 Santa Paola 7 Roncofreddo 5 Il Passatore 4 Montiano-Montenovo 4 SGUMBì 1 Romagna Centro League C5 Romagna Tornei 1° Gior. - Autocarrozzeria Forlivese-RS Futsal 10-2 2° Gior. - RS Futsal-Forlì No Stop 2-5 3° Gior. - Macerona-RS Futsal 9-2 4° Gior. - RS Futsal-Loco Cafè 1-9 5° Gior. - Bar Sport 2 di Picche-RS Futsal 5-2 6° Gior. - RS Futsal-New Team 1-9 Classifica New Team 18 Bar Sport 2 di Picche 12 Loco Cafè 10 Forlì No Stop 10 Macerona 9 G.P. Vigne 6 Autocarrozzeria Forlivese 6 ROMAGNA SPORT FUTSAL 0

Romagna Centro League C7 Romagna Tornei Classifica Martoranello 24 Gli Anonimi 19 Già Pronto 13 Livercool 12 Snai Gatteo Forlì No Stop 6 Edil Lembo 4 Vitamin Store 4


Un anno con Martoranello E’ passato poco più di un anno da quando i nostri amici Filo e Sara hanno avviato il progetto del bar Martoranello, che nel tempo ha collaborato a varie iniziative dell’associazione. Abbiamo intervistato Sara per un primo bilancio della loro gestione. Sara, come valutate i primi 12 mesi di Martoranello? Ha risposto alle vostre aspettative? Sì, Martoranello ha compiuto un anno ad Ottobre e devo dire che il lavoro svolto finora, l’impegno e la costanza messi per far conoscere il ristorante e farlo crescere sono stati ripagati in modo molto soddisfacente dalla cli-

entela. Abbiamo ricevuto riscontri positivi sia dai vecchi che dai nuovi frequentatori. Puntiamo a crescere, a migliorare ed offrire sempre il meglio. Quali tra gli eventi organizzati finora vi hanno soddisfatto maggiormente? Qualche novità? Cerchiamo di offrire ampie scelte vista l’eterogeneità della clientela. Con la serata di Halloween abbiamo fatto divertire i più piccoli, grazie al servizio di animazione. Anche la cena con delitto ha dato ottimi risultati sia culinari che di intrattenimento. In futuro punteremo soprattutto sul pesce, che ha molta richiesta. Cosa avete

Sara e Filippo titolari del Ristorante Martoranello in serbo per le Feste? Fedeli al detto “Natale con i tuoi…” proporremo un menù variegato e conveniente per le famiglie. Abbiamo pensato la Vigilia per i bimbi, mentre Santo Stefano sarà

a base di pesce. Infine il cenone di Capodanno avrà un menù per tutte le età, con tanto divertimento garantito. Siete soddisfatti della collaborazione portata avanti con la Romagna

Sport? Assolutamente. Abbiamo grandi obiettivi da perseguire insieme e ne siamo felici con l’opportunità di ampliare i nostri orizzonti, di sperimentare nuove esperienze, di proporre le nostre iniziative, accogliendo le necessità di tutti. E’ anche in questo modo che ci facciamo conoscere come realtà in espansione e la Romagna Sport ce ne dà l’opportunità. Questa collaborazione nasce sulla stima e la massima disponibilità reciproca e soprattutto fondata sull’amicizia e ne siamo entusiasti. Abbiamo voglia di crescita ed innovazione!

Settore giovanile, piccoli in vetta! Possiamo considerare più che positiva questa prima parte di stagione per le formazioni del nostro settore giovanile. I Giovanissimi si sono approcciati alla Federazione con grande entusiasmo e impegno. Nonostante qualche batosta subita (prevedibile dato l’elevato tasso tecnico degli avversari) i nostri ragazzi hanno conquistato vittorie prestigiose che gli hanno concesso di salutare il 2013 con ben 13 punti in classifica. Più complicato l’avvio della categoria Esordienti, capaci di totalizzare soltanto 4 punti in questa prima parte

Il Mister Mattia Ricci alle prese con i nostri giovani campioni.

di stagione. La classifica comunque è molto corta e ci sarà sicuramente spazio e tempo per recuperare. La sorpresa più lieta è stata finora regalata dai più piccoli del gruppo, categoria Scuola Calcio. Per loro una serie di ottimi risultati che sono valsi la testa della classifica. Sarà merito del loro nuovo allenatore Mattia Ricci? Noi lo abbiamo sentito riguardo a questo momento positivo. Sega, sei soddisfatto della partenza in campionato? Soddisfatto sì, senza dubbio, ma i risultati contano poco… Quello che mi interessa quest’anno è che i bambini si divertano e imparino allo stesso tempo! I risultati fanno piacere, ma con ragazzini di questa età le cose che mi interessano sono altre… Aiutarsi l’un l’altro come in una vera squadra, imparare un minimo di tecnica di base e divertirsi! Come si comportano i bambini durante gli allenamenti? Hai avuto problemi nella gestione del gruppo? Rispetto ad inizio anno i bambini sono migliorati negli allenamenti. Soprattutto nell’attenzione che (giustamente alla loro età) all’inizio era un po’ scarsina. Con il tempo e l’abitudine, vedendo sia me che Andrea (Rossi, il collaboratore di Mattia ndr), i bambini si sono saputi adeguare al nostro modo di allenare e credo che si divertano… Cosa più importante nel fare uno sport a questa età! L’anno

scorso allenavi i più grandi, cosa cambia nell’approccio? Rispetto all’anno passato cambiano molte cose perché ovviamente con gli Esordienti si cercava di lavorare su movimenti piuttosto che tecnica… Vincere era importante per i ragazzini ed avevano voglia di imparare e di crescere! Ora come ora quel che interessa è che i bambini si divertano, con gli Esordienti l’obiettivo era che loro imparassero a giocare a calcio. Quindi l’approccio è sicuramente diverso!



Romagnasport News Numero 16