Issuu on Google+

Kompakt:

Cos’é la sostenibilitá?

La sostenibilità è un concetto di cui molti ne hanno già fin sopra i capelli. Tutto deve e sembra essere improvvisamente sostenibile? Ma cos’è veramente la sostenibilità?

La sostenibilità è un modus operandi che prevede l’impiego di risorse in una quantità e in un modo tale da non alterarne le scorte mondiali, scongiurando così gravi ripercussioni. La sostenibilità si manifesta a livello ecologico, economico e sociale. Quella ecologica è la più nota e riguarda materie prime, territorio, acqua, aria, ecc.; quella economica indica un modo d’agire nell’economia che si avvale di aziende, collaboratori e contesto per garantire la continuità e l’operatività. L’ottimizzazione del profitto non significa necessariamente la sua massimizzazione, bensì la creazione di basi affinché la realizzazione dei profitti sia possibile anche in futuro.

Per un’impresa ciò può voler dire puntare su cooperazioni, anziché combattere con la concorrenza in tema di prezzi, o mettere in conto anche profitti inferiori, per rafforzare il contesto sociale in cui opera (favorendo, per esempio, la collettività) e, di conseguenza, il proprio mercato delle vendite e del lavoro. La sostenibilità sociale interessa la responsabilità dei governanti in tema di economia: il lavoro minorile in Africa non è socialmente sostenibile; dare un impiego agli adulti e introdurre i bambini all’istruzione scolastica, invece, è molto più promettente in tal senso.

© ROI TEAM CONSULTANT

Pagina 1 von 2

Autor: Greta Sparer

Literatur/Quelle

.


Illustrazione: i tre livelli di sostenibilità possono supportarsi od ostacolarsi reciprocamente

Come emerge da questo breve articolo, i vari livelli di sostenibilità confluiscono l’uno nell’altro: l’impiego di materie prime in base alle pure necessità non è solo ecologico, ma anche sensato a livello economico e, probabilmente, sociale, se una materia prima ha un determinato valore per la collettività (per esempio, l’acqua potabile). Tuttavia, i tre livelli possono diventare anche conflittuali quando uno sviluppo socio-economico sostenibile va a svantaggio dell’ambiente o consente la sopravvivenza di un’azienda solo attraverso il licenziamento delle sue maestranze. Un modus operandi economicamente sostenibile è, dunque, un atto di equilibrismo, almeno nelle attuali contingenze. Se le tecnologie ecologiche dovessero diventare la norma, i tre livelli sarebbero forse più facilmente conciliabili.

Questa è la sostenibilità e, per definizione, non può essere una moda, ma semplicemente il percorso verso un mondo con un futuro.

© ROI TEAM CONSULTANT

Pagina 2 von 2

.


SPG - 03 2013 - it