Page 1

L’AGGETTIVO QUALIFICATIVO L’aggettivo qualificativo precisa le caratteristiche del nome a cui si riferisce e concorda con esso nel genere e nel numero. Molti aggettivi qualificativi si formano con l’aggiunta di un suffisso alla radice del nome; altri aggettivi si possono alterare come i nomi. L’aggettivo può essere preceduto dall’articolo e assumere la funzione di nome. Se l’aggettivo esprime solo la qualità senza fare confronti, si dice di grado positivo. Se l’aggettivo esprime il confronto tra due elementi si dice di grado comparativo: - comparativo di maggioranza (Marco è più alto di Andrea); - di uguaglianza (Marco è alto quanto Andrea); - di minoranza (Marco è meno alto di Andrea). Il superlativo assoluto esprime una qualità al massimo grado, senza paragoni. Esso si può formare: - aggiungendo il suffisso –issimo; - aggiungendo i prefissi ultra, arci, stra, extra, super; - premettendo le parole molto, tanto, assai; - ripetendo due volte lo stesso aggettivo (alto alto, forte forte…). Il superlativo relativo esprime una qualità al massimo grado in relazione ad un contesto (es. Carlo è il più alto della classe).

COMPARATIVI E SUPERLATIVI PARTICOLARI AGGETTIVO DI GRADO POSTIVO Buono Cattivo Grande Piccolo Alto basso

GRADO COMPARATIVO Più buono – migliore Più cattivo – peggiore Più grande – maggiore Più piccolo - minore Più alto – superiore Più basso - inferiore

GRADO SUPERLATIVO Buonissimo – ottimo Cattivissimo – pessimo Grandissimo – massimo Piccolissimo – minimo Altissimo – supremo Bassissimo - infimo


L’ANALISI LOGICA L’analisi logica permette di analizzare le parti di cui è composta la frase, collegate tra loro in modo logico, ossia, con senso. Il SOGGETTO è la persona, l’animale o la cosa che compie l’azione. Risponde alle domande CHI? CHE COSA? e può anche essere SOTTINTESO, cioè, non espresso. PER INDIVIDUARLO OCCORRE SEMPRE LEGGERE IL VERBO. Il PREDICATO VERBALE è il verbo, l’azione compiuta dal soggetto. La FRASE MINIMA è quella composta solo da soggetto e da predicato verbale. Il PREDICATO NOMINALE SEGUE IL VERBO ESSERE, chiamato COPULA: è un nome o un aggettivo che si riferisce al nome (al soggetto) e ne completa il significato. Anche i verbi SEMBRARE, PARERE, APPARIRE, DIVENTARE, VIVERE sono predicati nominali quando sono seguiti da nomi o aggettivi che completano il significato della frase. Quando il verbo essere indica stare in un posto è predicato verbale. L’ATTRIBUTO nell’analisi logica è l’aggettivo che accompagna il nome. L’APPOSIZIONE è un nome che, unito ad un altro nome, lo determina meglio. Il GRUPPO DEL SOGGETTO comprende il soggetto con le sue espansioni; IL GRUPPO DEL PREDICATO comprende il predicato verbale con le sue espansioni. La mamma/

cucina/

Sogg.

P.V.

(Noi)/

Abbiamo visto/

Sogg. Sott.

Compl. Ogg. + attributo

è

Sogg.

simpatico.

Copula

P.N.

Il film/

sembra/

Sogg.

Copula

Sogg.

un bel film.

P.V.

Carlo

Virgilio/

la pasta. Compl. Ogg.

il poeta/ Apposizione

interessante. P.N.

scrisse/

“L’Eneide”.

P.V.

Compl. Ogg.

I COMPLEMENTI sono espansioni della frase che aggiungono alla frase informazioni sul luogo, i tempi, i luoghi dell’azione. COMPLEMENTI

DOMANDE A CUI RISPONDONO

OGGETTO O DIRETTO SPECIFICAZIONE

Chi? Che cosa? Di chi? Di che cosa? A chi? A che cosa? - Quando? (Compl. di TEMPO DETERMINATO).

TERMINE TEMPO - Determinato - Continuato

- Per quanto tempo? (Compl. TEMPO CONTINUATO).

PREPOSIZIONI CHE LI INTRODUCONO Articoli determinativi o indeterminativi Di – del – dello – della- dei A – al – alla- allo- agli ai - alle In- a - da – per

ESEMPI

Luca mangia la mela. La nonna di Luca è simpatica. Ho regalato una penna a Maria. In estate ( Compl. di tempo determinato) vado al mare. Ho studiato per tre ore ( Compl. di tempo continuato).


LUOGO - Stato in luogo - Moto a luogo - Moto da luogo - Moto per luogo

MODO O MANIERA

- Dove? (STATO IN LUOGO)

A- da – per- in su- tra

Sono a casa. (STATO IN LUOGO)

- Dove? (MOTO A LUOGO)

Vado a scuola (MOTO A LUOGO).

- Da dove? (MOTO DA LUOGO)

Vengo da Milano (MOTO DA LUOGO).

- Per dove? (MOTO PER LUOGO)

Passo per il ponte (MOTO PER LUOGO).

Con

Leggo con attenzione.

COMPAGNIA

In che modo o maniera? Come? Con chi?

Con

UNIONE

Con che cosa?

Con

MEZZO O STRUMENTO

Per mezzo di chi? Per mezzo di che cosa? Perché? Per quale causa o motivo?

Per - con

Passeggio con il nonno. Ho mangiato pasta con i piselli. Mangio con le posate.

CAUSA

FINE O SCOPO D’AGENTE

Per quale scopo? Per che cosa? Da chi?

CAUSA EFFICIENTE Da che cosa? MATERIA

Da quale materia?

ARGOMENTO

Di quale argomento?

PREDICATIVO DEL SOGGETTO PREDICATIVO DELL’OGGETTO PARTITIVO

Come?

QUALITA’

Per – da - di

Sono rimasto per tutto il pomeriggio nella cameretta per la punizione. Per - a - da Si presentò ben vestita per la festa. Da – dal – dallo- dalla- Ho ricevuto uno dai - dalle schiaffo dalla mamma. Da – dal – dallo- dalla- Il bosco fu devastato dai - dalle dall’incendio. Di Mi hanno regalato un anello d’oro. Di – del – dello- delle- Abbiamo discusso di dei - degli letteratura. Fabio stava silenzioso.

Come? Tra che cosa? Di chi? Di che cosa? Di chi? Di che cosa? Di che qualità? Come?

Tra – di

Di - come

Il popolo ha eletto deputato Mario Rossi. Era il maggiore tra i fratelli. Questa cosa è di scarsa importanza.


PREREQUISITI COMPLETA LE PAROLE CON QU, CU, CCU, CQU. A__ILONE

__ADRI

S__ADRA

__ALIFICATA

A___A

TA___INO

A__OLINA

A__ISTATO

___ADERNO

INNO___I

COMPLETA LE PAROLE CON SCE O SCIE. CONO___NZA VA___LLO

___NDERE

CO____

ADOLE___NZA

___NZIATO

CO____NZA

NA____RE

COMPLETA LE PAROLE CON GNA O GNIA. INSE___NTE RE___RE

GUADA___ARE DISE___MO

BA___RE

COMPA_____

SARDE___

FALE____ME

METTI L’APOSTROFO DOVE SERVE. UN ALBERO

UN APE

UN IDEALE

UN AMICO

UN OSTRICA

UN IDEATORE UN ALTRA

UN INDIANO UN ELEFANTESSA

SCIVI IL PLURALE DELLE SEGUENTI PAROLE E POI DIVIDILE IN SILLABE. REGGIA = __________________________________________________ PIOGGIA = __________________________________________________ MAGIA = ____________________________________________________ SAGGIA =___________________________________________________ GRATTUGIA = _______________________________________________ CILIEGIA = __________________________________________________ LOGGIA = ___________________________________________________ ROCCIA = ___________________________________________________ COMPLETA IL BRANO, INSERENDO I SEGNI DI PUNTEGGIATURA OPPORTUNI SULLE LINEETTE. La mamma di Carletto telefona alla maestra ___ ___ Le sarò grata ___ signora maestra___ se non darà più a mio figlio problemi come quello di ieri___ Se impiegate cinquanta secondi per mangiare una mela ___ quanto tempo impiegherete per mangiarne dodici___ Spero che il mio ragazzo possa venire a scuola domani___ adesso è a letto con l’indigestione___


SOTTOLINEA DI ROSSO IL SOGGETTO, DI BLU IL PREDICATO VERBALE, DI VERDE I COMPLEMENTI DELLE SEGUENTI FRASI. POI ESEGUI L’ANALISI GRAMMATICALE.

La mamma di Andrea è andata dal medico. La = ________________________________________________________________ mamma = ____________________________________________________________ di = _________________________________________________________________ Andrea = ____________________________________________________________ è andata = ___________________________________________________________ ____________________________________________________________________ dal = ________________________________________________________________ medico = ____________________________________________________________

Oggi abbiamo letto un racconto fantastico. Oggi = ______________________________________________________________ abbiamo letto = _______________________________________________________ ____________________________________________________________________ un = ________________________________________________________________ racconto = ___________________________________________________________ fantastico = __________________________________________________________

Elisa scrisse una lettera ai cugini che abitano a Milano. Elisa = ______________________________________________________________ scrisse = _____________________________________________________________ ____________________________________________________________________ una = _______________________________________________________________ lettera ______________________________________________________________ ai = ________________________________________________________________ cugini = _____________________________________________________________ che = _______________________________________________________________ abitano = ____________________________________________________________ ____________________________________________________________________ a = _________________________________________________________________ Milano = ____________________________________________________________


VERIFICA RISPONDI ALLE SEGUENTI DOMANDE 1) Cosa vuol dire la parola informatica? __________________________________________________________________ 2) Cos’è l’hardware? __________________________________________________________________ 3) Cos’è il software? __________________________________________________________________ 4) Cos’è l’unità centrale? __________________________________________________________________ 5) Cosa sono le periferiche? __________________________________________________________________ 6) Cosa sono le icone? __________________________________________________________________ 7) Cos’è il desktop? __________________________________________________________________ 8) Cosa devi fare per aprire un programma? __________________________________________________________________ 9) Come si chiama il programma di videoscrittura? __________________________________________________________________ 10) Quale tasto premi per andare a capo riga? __________________________________________________________________

SCHEDE PER ALUNNI classe 5^ ital.informatica  

SCHEDE PER ALUNNI classe 5^ ital.informatica

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you