Issuu on Google+

FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > dati tecnici

1. Motore 1.2 8V dati

tecnici

Motore benzina 1.242 cm3 8 valvole, 4 cilindri in linea verticali, disposizione anteriore trasversale. Distribuzione mediante unico albero a

camme in testa condotto da cinghia dentata e punterie meccaniche con spessori intercambiabili per la registrazione del gioco.

Vista vano motore

Tipo motore

1.2 8V

Coppia max (Nm)

102 a 2.750 giri/min

Codice

188A4000

Regime minimo (giri/min)

750 Âą 50

Numero cilindri/valvole

4/8

Ordine di accensione

1-3-4-2

Alesaggio (mm)

70,8

Emissioni di CO2 (g/Km)

133

Corsa (mm)

78,86

Sistema iniezione

Magneti Marelli IAW 5AF/5NFS8 (4x4)

Cilindrata (cm3) Rapporto di compressione

1.242

Comando distribuzione

Cinghia dentata

9,8:1

Normativa antinquinamento

Euro 4 (CEE - F4)

Potenza max (Cv)

60 a 5.000 giri/min

Sistema accensione

Statico a controllo digitale

5


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > dati tecnici

VALVOLE Due valvole per cilindro comandate dall’albero a camme in testa.

Complessivo valvole e rilevamento quote La testa cilindri è di tipo monolitico in lega di alluminio. Le due valvole per cilindro sono montate nelle rispettive guide, comandate da un albero a camme tramite punterie meccaniche a bicchieri e spessori di registrazione. Il perfezionamento del diametro interno viene realizzato, dopo il montaggio, con specifico alesatore.

1 2 01. Albero a camme 02. Piattello di registro 03. Punteria meccanica 04. Semiconi 05. Piattello superiore 06. Molla 07. Guarnizione 08. Piattello inferiore 09. Guidavalvola 10.Valvola

Complessivo testata 1

2 3

4

3

6

5

8

7

10

9

4

1. Coperchio punterie 2. Guarnizione 3.Testata 4. Guarnizione testata 5. Blocco cilindri

Ø stelo valvola aspirazione (mm) Ø stelo valvola scarico (mm) Gioco radiale steli 0,022 ÷ 0,058 (mm) Ø esterno valvola di aspirazione (mm) Ø esterno valvola di scarico (mm)

5

Altezza minima ammessa (mm)

126,50

Volume camere di combustione (cm3)

23,41

Diametro sede guidavalvola su testa cilindri (mm)

12,950 ÷ 12,977

4,982 ÷ 5,000 4,974 ÷ 4,992 Spessore tratto cilindrico fungo valvole 33,10 ÷ 33,30 27,80 ÷ 28,10

SEDI VALVOLE Sedi valvole ricavate direttamente nel materiale.

Angoli e quote sede valvola

GUARNIZIONE TESTATA

A

La guarnizione tra testa cilindri e basamento è del tipo in fibra aramidica e non prevede ulteriori serraggi per il corretto assestamento.

B C

Testata e guarnizione

I

6

Conicità “a” fascia superiore (gradi)

75˚

Conicità “b” fascia di contatto con valvola (gradi)

44˚ 30’

Conicità “c” fascia inferiore (gradi)

20˚

Larghezza “I” fascia di contatto con valvola (mm)

±2

>1


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > dati tecnici

GUIDE VALVOLE Le guide valvole sono piantate nelle relative sedi della testa cilindri con interferenza.

BASAMENTO

Rilevamento gioco valvola/guidavalvola

Il basamento è in ghisa, ad elevata resistenza meccanica. La rotazione dell’albero motore avviene su cinque supporti di banco. I cilindri sono ricavati direttamente nel basamento e sono selezionati in tre classi dimensionali più una maggiorazione. Apposite canalizzazioni ricavate nelle pareti del basamento, permettono il passaggio del liquido di raffreddamento e dell’olio di lubrificazione. Diametro esterno guidavalvola (mm) Aspirazione

Scarico

10,010

10,030

Monoblocco 1

Gioco guidavalvola/sede su testa cilindri (mm)

0,033 ÷ 0,080

Gioco valvole aspirazione/guidevalvole (mm)

0,022 ÷ 0,058

Gioco valvole scarico/guidevalvole (mm)

0,030 ÷ 0,066

8 1. Monoblocco 2. Coppa olio 3 3.Viti coppa olio 4.Tappo scarico olio 5. Dado coppa olio 6. Scatola paraolio albero a gomiti 7. Paraolio 8. Guarnizione scatola paraolio

MOLLE VALVOLA Una sola molla valvola di identico carico per quelle di aspirazione e scarico. Altezza molla (mm) 26,3

Sotto carico di 390 N

35,1

Sotto carico di 155 N

6

2

4

7

5

Diametro canne cilindri (mm)

PUNTERIE MECCANICHE Punterie meccaniche dotate di spessori per la corretta regolazione del gioco.

Classe B

Classe C

70,800 ÷ 70,810

70,810 ÷ 70,820

70,820 ÷ 70,830

SUPPORTI MOTOPROPULSORE

Complessivo punterie

I supporti del gruppo motopropulsore hanno la funzione di collegamento strutturale tra motore e scocca. Sono dimensionati per reggere il peso del motopropulsore e sopportare i carichi derivanti dalla coppia trasmessa dal motore. Ciascun supporto è provvisto di un tassello in gomma - metallo che ha il compito di smorzare le vibrazioni generate dal motore, riducendo in gran parte le vibrazioni trasmesse alla scocca.

1 2

3

Classe A

Supporti motore 1

1. Albero a camme 2. Piattello registrazione 3. Punteria meccanica

1. Supporto lato distribuzione 2. Supporto lato cambio 3.Tirante di reazione

Gioco valvole in posizione di chiusura (mm) Aspirazione

Scarico

0,30 ÷ 0,40

0,40 ÷ 0,50

7

3

2


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > dati tecnici

Pistone 1

4

ALBERO MOTORE In ghisa, temprato a induzione, posizionato su cinque supporti di banco con interposti semicuscinetti suddivisi in classi dimensionali. Il gioco assiale dell’albero motore è regolato da due semianelli alloggiati in corrispondenza del supporto di banco centrale. Otto contrappesi disposti a 180˚ conferiscono all’albero motore un’accurata equilibratura delle masse rotanti. Una canalizzazione percorre internamente l’albero per la lubrificazione dei perni di banco e di biella.

2 3 1. Cielo pistone 2. Mantello 3. Spinotto 4. Pistone 5. Cuscinetti di biella 6. Biella 7.Vite cappello di biella

Complessivo albero motore

2

1. Albero motore 2. Cuscinetto con spallamenti 3. Anelli di spallamento 4. Cuscinetto di biella 5. Biella 6. Cuscinetti di banco

3 5

4

5 6

7

Ø sede spinotto (mm)

Validità

17,982 ÷ 17,986

1.2 8v

17,970 ÷ 17,974

1.1 8v

Diametro esterno* (mm) Classe A Classe B Classe C 70,760 ÷ 70,770 70,770 ÷ 70,780 70,780 ÷ 70,790 * Quota da rilevare a 8,5 mm dal bordo inferiore del mantello pistone

1

Differenza di peso tra gli stantuffi (grammi)

±5

6

BIELLE Le bielle sono in ghisa sferoidale, mentre gli spinotti sono del tipo fisso e accoppiati con la biella per contrasto. Ø perni (mm) Banco Biella

Classe A

Classe B

Classe C

47,994 ÷ 48,000

47,988 ÷ 47,994

47,982 ÷ 47,988

42,001 ÷ 42,008

41,995 ÷ 42,001

41,988 ÷ 41,995

Gioco assiale (mm)

Complessivo biella

1

0,055 ÷ 0,265

Gioco cuscinetti banco/perni albero motore (mm)

0,025 ÷ 0,049

Gioco cuscinetti biella/perni di biella albero motore (mm)

0,024 ÷ 0,062

Minorazione perni di banco (mm)

0,254/0,508

Minorazione perni di biella (mm)

0,254/0,508

2

1. Pistone 2. Spinotto 3. Biella 4.Vite cappello biella 5. Cuscinetti di biella 6.Verso di montaggio

5 3 6

PISTONI Il pistone si compone di due parti, la prima è la testa (1) o zona delle fasce elastiche, di diametro leggermente minore di quello del cilindro per permettere la dilatazione termica del metallo, la seconda parte è il mantello (2) o pattino di guida del piede di biella che ne sopporta la spinta laterale.

8

4

Ø piede di biella (mm)

17,939 ÷ 17,956

Ø testa di biella (mm)

45,128 ÷ 45,138

Ø testa di biella (mm)

41,128 ÷ 41,138

Ø esterno spinotto (mm)

17,970 ÷ 17,974

Maggiorazione perno spinotto (mm)

0,2


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > dati tecnici

FASCE

ANGOLI DI FASATURA

Tre fasce elastiche per ogni pistone. Gioco di controllo (mm) Funzionamento Messa in fase (mm) Fase Apertura (dopo del PMS) Chiusura (dopo il PMI)

Misura gioco assiale

Misurazioni (mm) 1° anello tenuta Gioco assiale 0,040 ÷ 0,080 Luce 0,200 ÷ 0,400 Spessore 1,170 ÷ 1,190 Maggiorazione fasce (mm)

2° anello tenuta 0,020 ÷ 0,055 0,250 ÷ 0,450 1,175 ÷ 1,190 0,4

VOLANO

Aspirazione 0,3 ± 0,05 0,80 Aspirazione 7° 35°

Scarico 0,4 ± 0,05 0,80 Scarico 62° -9°

ALBERO A CAMME

3° anello tenuta 0,020 ÷ 0,055 0,200 ÷ 0,450 2,475 ÷ 2,490

Un solo albero a camme in testa trascinato da cinghia, comanda direttamente le otto valvole per mezzo di punterie meccaniche e piattelli di registro. L’albero della distribuzione è l’orgaAlbero a camme no che provvede, attraverso le camme, all’apertura delle valvole per il tempo necessario allo svolgimento delle fasi. Poiché nei motori a 4 tempi il ciclo di lavoro si svolge in due giri dell’albero motore, mentre le valvole si devono aprire una sola volta, durante il ciclo, l’albero della distribuzione deve fare un solo giro; pertanto la puleggia dentata calettata sull’albero della distribuzione avrà un numero di denti doppio della puleggia calettata sull’albero motore.

Volano e fissaggi

è l’organo che rende uniforme la rotazione del motore, accumulando energia durante le fasi attive (espansioni) e restituendola durante le fasi passive. Il volano è dimensionato per consentire al motore di girare al minimo senza arrestarsi e vincere il lavoro di attrito da questo sviluppato durante il funzionamento a vuoto.

Altezza nominale camme (mm) Gioco assiale (mm) Ø primo perno albero a camme (mm) Ø secondo perno albero a camme (mm) Ø terzo perno albero a camme (mm)

9,5 0,10 ÷ 0,20 24,000 ÷ 24,015 23,500 ÷ 23,515 30,992 ÷ 31,008

CINGHIA DISTRIBUZIONE Distribuzione mediante un solo albero a camme in testa trascinato da cinghia dentata direttamente dall’albero motore, due valvole per cilindro.

Cinghia distribuzione trascinata direttamente dall’albero motore, comanda l’albero a camme e la pompa dell’acqua. Viene mantenuta in tensione mediante rullo tenditore.

Distribuzione

Complessivo cinghia distribuzione

1

2 1. Guarnizione paraolio albero 3 distribuzione 2. Albero distribuzione 3. Piattello registro punterie 5 4. Punteria 5. Semiconi 7 6. Piattello superiore 7. Molla 8. Anello paraolio 9 9. Piattello inferiore 10.Valvola di aspirazione 11.Valvola di scarico 12. Guida valvola

11

6

8

2 1. Carter distribuzione 2. Puleggia albero a camme 3. Rullo tenditore 4. Puleggia albero motore 5. Pompa acqua 1 6. Albero a camme 7. Albero a gomiti 8. Cinghia distribuzione

4 6

5

3 4

8 12

Valore di tensionamento della cinghia dentata comando distribuzione (Hz) Validità 1.2 8v

10

* Valori da rilevare con frequenzimetro

9

160 ÷ 210*

7


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > dati tecnici

Gioco radiale tra ingranaggio condotto e corpo pompa (mm) Validità 1.2 8v Sistema di lubrificazione forzata mediante pompa azionata dall’albero motore, valvole limitatrici di pressione provvedono al mantenimento del circuito a valori di pressione adeguati.

Gioco assiale tra il lato superiore ingranggi e il piano di appoggio coperchio (mm) Validità 1.2 8v

Complessivo lubrificazione 1.Pescante con reticella filtrante 2.Pompa olio 3.Cartuccia filtro olio 4.Canalizzazione longitudinale principale 5.Canalizzazione verticale (lubrificazione supporti albero distribuzione) 5.Ricaduta olio in coppa 7.Interruttore per spia pressione olio motore

0,080 ÷ 0,186

0,025 ÷ 0,056

FILTRO OLIO 6 5 4

Filtro olio a cartuccia intercambiabile avvitata al monoblocco al di sotto del collettore di scarico.

PRESSOSTATO 2

Apertura contatto

7

3

≥ 7 bar

Ubicazione filtro olio

4

Ubicazione pressostato

1

OLIO MOTORE Denominazione

Classificazione

Quantità (litri)

SELENIA 20K

SAE 10W-40 - ACEA A3 - API SL

SELENIA PERFORMER

SAE 5W-30 - ACEA A1 - API SL

3,5

POMPA OLIO L’olio motore viene aspirato dalla coppa mediante la depressione creata dalla rotazione degli ingranaggi calettati sull’albero motore. La depressione è presente a partire dalla paratia di separazione (2) degli ingranaggi sino alla pescante della coppa olio. La pressione si sviluppa invece a partire dalla paratia di separazione (2) in tutti i condotti di mandata olio del motore (4). Quando la pressione supera il valore di 5 bar, la spinta esercitata sulla valvola limitatrice (5) vince la reazione della molla sottostante e sposta la valvola sino ad aprire il condotto di collegamento tra camera di pressione (3) e la camera di bassa pressione (1), limitando il valore della pressione massima nel circuito.

Raffreddamento mediante circolazione forzata di liquido permanete in circuito ermetico sotto pressione.

Complessivo sistema raffreddamento 7 2 1 8

Dettaglio pompa olio

6 3

1. Camera di bassa pressione 2. Paratia di separazione 3. Camera di pressione 4. Condotto di mandata olio 5.Valvola limitatrice pressione

5

3 4 5

2

4 1

10

1. Pompa acqua 2. Sensore temperatura acqua motore 3.Termostato 4. Radiatore 5. Elettroventilatore 6. Serbatoio alimentazione 7.Tubo rigido entrata acqua alla pompa 8. Gruppo riscaldatore


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > dati tecnici

SERBATOIO ESPANSIONE

LIQUIDO RAFFREDDAMENTO Miscela antigelo al 50% di Paraflu e acqua, per garantire una protezione anticongelante fino a –35° C. Denominazione

Classificazione

Quantità (litri)

PARAFLU UP

CUNA NC 956-16, ASTM D 3306

4,48

Radiatore a massa radiante in alluminio del tipo aria/acqua, situato dietro la griglia di raffreddamento del motore. Il serbatoio oltre alla funzione di alimentare il circuito assorbe le variazioni di volume del liquido di raffreddamento, al variare della temperatura motore.

Radiatore e serbatoio espansione 2

POMPA ACQUA

3

È del tipo centrifuga a palette fissata al basamento motore e azionata direttamente tramite la cinghia distribuzione.

1

Pompa acqua 3

5

1

2

4

1. Girante pompa acqua 2. Corpo pompa acqua 3. Puleggia comando pompa acqua 4. Alberino pompa acqua 5. Cuscinetto 6. Guarnizione meccanica

1.Vaschetta espansione su serbatoio 2. Bocchettone introduzione liquido refrigerante 3. Elettroventola raffreddamento 4.Tubazione ingresso acqua nel radiatore 5.Tubazione uscita acqua dal radiatore

4

5

3

6

Tappo serbatoio radiatore

TERMOSTATO

Tramite un’apposita valvola tarata a 1,4 bar, contenuta nel tappo pressurizzato, si ottiene:

Montato sul lato posteriore della testa cilindri, ha la funzione di mantenere il motore alla temperatura ottimale.RADIATORE E

fuoriuscita di aria dal circuito raccolta dalla tubazione proveniente dal termostato

Termostato e sensore temperatura acqua

entrata di aria quando il circuito è in depressione (a causa raffreddamento motore)

7 8

12

9 10

L’impianto di alimentazione del combustibile è di tipo “returnless” cioè con la sola tubazione di collegamento tra serbatoio combustibile e motore, per cui è stata eliminata la tubazione di ritorno, il filtro ed il regolatore di pressione; questi ultimi due componenti sono incorporati nel complessivo pompa.

6

5 11 1. Coperchio 2.Valvola 3. Corpo sfiato aria 4. Molla principale 5.Traversino 6. Elemento sensibile

4

1 3

7. Guarnizione 8. Sfera 9. Spina 10. Raccordo 11.Trasmettitore temperatura 12. Posizione sfiato aria

Complessivo alimentazione carburante

2

temperatura < 88 ± 2˚

C la valvola termostatica (chiusa) devia il liquido direttamente verso la pompa

temperatura > 88 ± 2˚

C la valvola termostatica (aperta) convoglia il liquido verso il radiatore

3

4 1.Serbatoio combustibile 2. Complessivo pompa immersa completa 3. Tubo introduzione combustibile 4. Collettore combustibile 5. Elettroiniettori

5 2 1

11


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > dati tecnici

SERBATOIO

Questo permette di ridurre al minimo, in caso di incidente, la possibilità di incendio del veicolo e di ridurre le emissioni di vapori combustibile nell’atmosfera.

Serbatoio carburante posizionato sotto la scocca di fronte all’assale posteriore.

ELETTROPOMPA CARBURANTE L’elettropompa combustibile dispone di un motorino elettrico a magnete permanente che comanda la girante della pompa e di un coperchio supporto terminale che contiene i collegamenti elettrici e idraulici. Immersa nel serbatoio, accessibile dal vano abitacolo, tramite copertura di protezione posizionata sotto il cuscino di seduta posteriore.

Prodotti

benzina senza piombo RON 95 minimo

CANISTER

4

1. Elettropompa combustibile 2. Filtro combustibile 3. Indicatore di livello a galleggiante 4. Regolatore di pressione a membrana 5. Pre-filtro a reticella

2

Il circuito aspirazione arie è costituito da vari componenti che provvedono al corretto convogliamento della portata d’aria necessaria al motore nelle diverse condizioni di funzionamento.

3

1

110 litri/h 3,5 bar 12 V 7,5 A

35 litri

Serbatoio per la raccolta dei vapori carburante, posizionato nella parte alta del parafango posteriore destro, collegato al serbatoio e al collettore di aspirazione tramite una valvola che ne parzializza l’apertura.

Pompa carburante

Portata Pressione Tensione Corrente

Capacità

Circuito alimentazione aria

5

4 3

INIETTORI Iniettori comandati dalla centralina di gestione motore. Nebulizzano il carburante in forma di getto conico con angolo compreso fra i 30° e 90°.

Ubicazione iniettori 1. Bocchetta di aspirazione 2. Manicotto di recupero vapori olio 3. Scatola del filtro aria 4. Collettore di aspirazione

1

2

FILTRO ARIA Filtro aria a secco con elemento di carta sostituibile, situato nella scatola posta al di sopra del coperchio delle punterie.

Dettaglio filtro aria

Tipo alimentazione

12 V

Resistenza interna

13,8 ÷ 15,2 Ω a 20° C

REGOLATORE DI PRESSIONE Regolatore integrato nel complessivo pompa, posizionato nella parte alta del cestello, subito sotto le tubazioni di mandata. Pressione di regolazione

3,5 ± 0,2 bar

12


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > dati tecnici

CORPO FARFALLATO

4

Il corpo farfallato è posizionato al di sopra del collettore di aspirazione.

3 5

Dettaglio corpo farfallato

5

2

1. Attuatore regime minimo motore 1 2. Sensore posizione valvola a farfalla 3. Valvola a farfalla 4. Leveraggi di comando apertura farfalla 5.Vite di registro e anti-impuntamento valvola a farfalla (da non manomettere)

Componente

Valore Nm

Ø

Fissaggio

Motore e cambio Cambio meccanico/differenziale Cambio meccanico/differenziale

80 80

M12 x 1,25 M12 x 1,25

Dado Vite

Supporti motore Supporto rigido lato cambio Supporto rigido lato cambio Supporto rigido motore lato distribuzione Supporto rigido motore lato distribuzione Supporto rigido motore lato distribuzione Supporto rigido motore lato distribuzione Tasselli elastici supporto anteriore Tasselli elastici supporto anteriore Tassello elastico supporto lato cambio Tassello elastico supporto lato cambio Tirante reazione gruppo motopropulsore Tirante reazione gruppo motopropulsore Tirante reazione inferiore gruppo motopropulsore Tirante reazione inferiore gruppo motopropulsore

(Lato cambio) 50 (Lato tassello elastico) 80 60 60 22 60 50 80 (Lato scocca) 50 80 (Lato cambio) 80 (Lato traversa) 80 (Lato cambio) 80 (Lato traversa) 80

M10 x 1,25 M12 x 1,25 M10 x 1,25 M10 x 1,25 M8 x 1,25 M10 x 1,25 M10 x 1,25 M12 x 1,25 M10 x 1,25 M12 x 1,25 M12 x 1,25 M12 x 1,25 M12 x 1,25 M12 x 1,25

Vite Vite Vite Vite Vite Vite Dado Vite Dado Vite Vite Vite Vite Vite

Basamento motore Cappelli banco basamento motore

20 + 90˚

M10 x 1,25

Vite

Testata Coperchio Punterie Testa Cilindri Motore

10 30+ 90˚ + 90˚

M6 x 1 M9 x 1,25

Vite Vite

Coppa olio e coperchi basamento Coperchio Anteriore Albero Motore (Basamento) Coperchio Anteriore Albero Motore (Basamento)

10 10

M6 M6

Vite Vite

13


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > dati tecnici

Componente

Valore Nm

Ø

Fissaggio

Coppa olio e coperchi basamento Coperchio Posteriore Albero Motore (Basamento) Coperchio Posteriore Albero Motore Coperchio Punterie Coppa Olio Motore Coppa Olio Motore Coppa Olio Motore Coppa Olio Motore

10 10 10 7 7 10 10

M6 M6 x 1 M6 x 1 M6 M6 x 1 M6 x 1 M6

Vite Vite Vite Dado Vite Vite Vite

Volano e albero motore Volano motore Puleggia Albero Motore

44 22

M8 x 1,25 M8 x 1,25

Vite Vite

Pistoni e bielle Bielle Motore Complete Elementi Fissaggio Cappello Bielle

41 41

M8 M8 x 1

Vite Vite

Comando distribuzione Pulegge Condotte Comando Distribuzione Puleggia Conduttrice Comando Distribuzione Puleggia/E Conduttrice/I Comando. Distribuzione Tenditore Mobile Distribuzione Tenditore Mobile Distribuzione

70 20 + 90˚ 20 + 90˚ 70 + 28 28

M10 x 1,25 M11 M11 x 1 M8 M8 x 1,25

Vite Vite Vite Dado Dado

Distribuzione Cappelli Albero Distribuzione Cappelli Albero Distribuzione Cappelli Albero Distribuzione Paraolio Albero Distribuzione

10 20 20 10

M6 M8 x 1,25 M8 x 1,25 M6 x 1

Vite Vite Vite Vite

Collettori aspirazione e scarico Collettore Aspirazione Collettore Scarico Collettore Scarico Collettore Scarico Collettore Scarico Collettore Scarico Paratia Paracalore Collettore Scarico Ripari e Supporti Coperchi Cinghia Distribuzione

27 (testa cilindri) 25 25 (Staffa di fissaggio) 25 40 25 (Collettore di scarico) 9 9 ÷ 12

M8 x 1,25 M8 x 1,25 M8 x 1,25 M8 M10 x 1,25 M8 x 1,25 M6 -

Dado Dado Dado Vite Dado Dado Vite Vite

Lubrificazione Pressostato Pompa olio motore

32 10

M14 x 1,25 M6 x 1

Interruttore Vite

Raffreddamento Contenitore Termostato Pompa Acqua Motore Pompa Acqua Motore Termostato Motore Tubo Rigido Entrata Pompa Acqua Motore

10 70 10 10 10

M6 x 1 M6 M6 M6 x 1 M6 x 1

Vite Dado Vite Vite Vite

14


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > gestione motore

gestione motore DESCRIZIONE FUNZIONAMENTO

Lâ&#x20AC;&#x2122;impianto Marelli IAW 5SF8 appartiene alla categoria dei sistemi integrati di:

Lâ&#x20AC;&#x2122;impianto Magneti Marelli IAW 5SF8 appartiene alla categoria dei sistemi integrati di accensione elettronica digitale a scarica induttiva con distribuzione statica e di iniezione elettronica di tipo sequenziale fasato. Il sistema di alimentazione carburante è privo di circuito di ritorno.

accensione elettronica digitale a scarica induttiva distribuzione statica- iniezione elettronica di tipo sequenziale fasato (1-3-4-2)

Schema funzionale

25 20

24

23

16 9 10

11

22

8

13 1

26

7 19

21

18

15

5 6

17

4

29 14 2 3 30

22

27

28 1

1. Serbatoio carburante 2. Elettropompa carburante 3.Valvola plurifunzioni 4.Valvola di sicurezza 5.Tubazione mandata carburante 6. Centralina elettronica IAW 7. Batteria8. Commutatore di accensione 9. Interruttore inerziale 10. Centralina di derivazione vano motore 11. Compressore AC 12. Elettrovalvola sfiato canister 13. Sensore di fase iniezione 14. Filtro canister 15. Body Computer (presa di diagnosi e Fiat CODE) 16. Sensore pressione assoluta e temperatura 17. Sensore di giri e PMS 18. Candele di accensione 19. Sensore temperatura liquido refrigerante 20. Elettroiniettori 21.Sensore posizione farfalla (solo per 4AF) 21.Farfalla motorizzata e sensore posizione farfalla (solo per 5NF) 22.Attuatore regolazione minimo (solo per 4AF) 22.Potenziometro pedale acceleratore (solo per 5NF) 23. Collettore di alimentazione carburante 24. Filtro aria 25. Bobine di accensione 26. Sonda Lambda a monte 27. Spia avaria impianto 28. Contagiri 29. Catalizzatore 30. Sonda Lambda a valle

15


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > gestione motore

La centralina, nelle condizioni di regime minimo e per mantenere un funzionamento regolare del motore al variare dei parametri ambientali e dei carichi applicati, controlla l’istante di accensione e la portata d’aria. La centralina controlla e gestisce inoltre l’iniezione in modo che il rapporto stechiometrico aria/carburante sia sempre entro il valore ottimale.

la “omogeneità” della miscela, composta da vapori di benzina, diffusi nell’aria il più finemente ed uniformemente possibile. L’impianto di iniezione-accensione utilizza un sistema di misura indiretta del tipo “SPEED DENSITY-LAMBDA”, ovvero Velocità angolare di rotazione, Densità dell’aria aspirata e controllo del Titolo della miscela (controllo in retroazione). In pratica l’impianto utilizza i dati di REGIME MOTORE (numero di giri al minuto) e DENSITÁ DELL’ARIA (pressione e temperatura) per misurare la quantità di aria aspirata dal motore. La quantità di aria aspirata da ogni cilindro, per ogni ciclo motore dipende, oltre che dalla densità dell’aria aspirata, anche dalla cilindrata unitaria e dall’efficienza volumetrica. Per densità dell’aria, si intende quella dell’aria aspirata dal motore e calcolata in funzione della pressione assoluta e della temperatura, entrambe rilevate nel collettore di aspirazione. Per efficienza volumetrica si intende quel parametro relativo al coefficiente di riempimento dei cilindri rilevato in base alle prove sperimentali fatte sul motore in tutto il campo di funzionamento e successivamente memorizzate nella centralina elettronica. Stabilita la quantità di aria aspirata, il sistema deve fornire la quantità di carburante in funzione del titolo di miscela desiderato. L’impulso di fine iniezione o fasatura di erogazione è contenuto in una mappa memorizzata in centralina ed è variabile in funzione del regime motore e della pressione nel collettore di aspirazione. In pratica si tratta delle elaborazioni che la centralina elettronica esegue per comandare l’apertura sequenziale e fasata dei quattro iniettori, uno per cilindro, per una durata strettamente necessaria a formare la miscela aria-benzina più prossima al rapporto stechiometrico. Il combustibile viene iniettato direttamente nel collettore in prossimità delle valvole di aspirazione ad una pressione di circa 3,5 bar. Mentre la velocità (numero di giri al minuto) e la densità dell’aria (pressione e temperatura) vengono utilizzate per misurare la quantità di aria aspirata, stabilita la quale viene dosata la quantità di combustibile in funzione del titolo di miscela desiderato, gli altri sensori presenti nel sistema (temperatura liquido refrigerante, posizione valvola a farfalla, tensione di batteria) permettono alla centralina elettronica di correggere la strategia di base per tutte le particolari condizioni di funzionamento del motore. Fare in modo che il rapporto aria-carburante oscilli attorno a valori stechiometrici è la condizione indispensabile sia per un corretto e duraturo funzionamento della marmitta catalitica che per la riduzione delle emissioni inquinanti.

Centralina gestione motore

Le funzioni del sistema sono essenzialmente le seguenti: autoadattamento dell’impianto autodiagnosi riconoscimento del Fiat CODE controllo dell’avviamento a freddo controllo combustione - sonda Lambda controllo della detonazione controllo dell’arricchimento in accelerazione taglio combustibile in fase di rilascio (Cut-off) recupero vapori combustibile limitazione del numero di giri massimo controllo alimentazione combustibile - elettropompa combustibile collegamento con l’impianto di climatizzazione riconoscimento della posizione dei cilindri

Autoadattamento dell’impianto

regolazione dei tempi di iniezione

La centralina è dotata di una funzione autoadattativa che ha il compito di riconoscere i cambiamenti che avvengono nel motore dovuti a processi di assestamento nel tempo e ad invecchiamento, sia dei componenti, che del motore stesso. Tali cambiamenti vengono memorizzati sotto forma di modifiche alla mappatura di base, ed hanno lo scopo di adattare il funzionamento del sistema alle progressive alterazioni del motore e dei componenti rispetto alle caratteristiche a nuovo. Tale funzione autoadattativa permette anche di compensare le inevitabili diversità (dovute alle tolleranze di produzione) di componenti eventualmente sostituiti. La centralina dall’analisi dei gas di scarico, modifica la mappatura di base rispetto alle caratteristiche a nuovo del motore. I parametri autoadattativi non vengono cancellati con il distacco della batteria.

regolazione anticipi di accensione controllo e gestione del regime minimo controllo elettroventola raffreddamento

Sistema di iniezione Le condizioni essenziali che devono sempre essere soddisfatte nella preparazione della miscela aria-combustibile per il buon funzionamento dei motori ad accensione comandata, sono principalmente: la “dosatura” (rapporto aria/combustibile) deve essere mantenuta il più possibile costante vicina al valore stechiometrico, in modo da assicurare la necessaria rapidità di combustione, evitando inutili consumi di combustibile.

16


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > gestione motore

Rappresentazione grafica ingressi e uscite 01. Centralina elettronica 02. Sensore tachimetrico 03. Body Computer 04. Attuatore regolazione regime minimo (solo per IAW 4AF) 04. Farfalla motorizzata e sensore posizione farfalla (solo per IAW 5NF) 05. Elettroiniettori 06. Elettrovalvola vapori carburante 4 07. Presa diagnosi 08. Candele di accensione 09. Bobine di accensione 10. Spia eccessiva temperatura liquido raffreddamento motore 16 11. Spia avaria iniezione 12. Impianto climatizzatore 24 13. Sensore temperatura liquido raffreddamento motore 14. Sensore pressione e temperatura aria aspirata 13 15. Potenziometro farfalla (solo per IAW 4AF) 15. Sensore pedale acceleratore (solo per IAW 5NF) 16. Sensore di detonazione 17. Sensore di giri e PMS 18. Commutatore di accensione 19. Sonda Lambda pre-catalizzatore 20. Elettropompa carburante 21. RelĂŠ comando alta e bassa velocitĂ  elettroventola 6 22.Tachimetro / contachilometri 23. Sonda Lambda post-catalizzatore 24. Sensore fase iniezione 25 Sensore livello combustibile

17

15 20

18

14

25

21

1

12

2 7

9 3 5

11 22 10

8

SEGNALI IN INGRESSO

Due sonde Lambda di tipo riscaldato posizionate una a monte e una a valle del catalizzatore. Rilevano la quantitĂ  di ossigeno nei gas di scarico. Il segnale viene inviato dalle due sonde alla centralina di gestione motore, che provvede a regolare il tempo di iniezione e di anticipo in modo da ottenere una combustione ottimale in tutte le condizioni di carico.

Sonde Lambda Ubicazione sonde

Sonda Lambda a monte Pin

Segnale

Pin riferimento

1

Segnale

Centralina gestione motore

2

Massa

Centralina gestione motore

3

Segnale pilota riscaldatore

Centralina gestione motore

4

Alimentazione +12V

18 Connettore D centralina derivazione

Sonda Lambda a valle

17

Pin

Segnale

Pin riferimento

1

Segnale

Centralina gestione motore

2

Massa

Centralina gestione motore

3

Segnale pilota riscaldatore

Centralina gestione motore

4

Alimentazione +12V

18 Connettore D centralina derivazione


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > gestione motore

Sensore posizione albero a camme Il sensore è del tipo ad effetto “Hall”. Uno strato semiconduttore percorso da corrente, immerso in un campo magnetico normale genera ai suoi capi una differenza di potenziale, nota come tensione di “Hall”.

Entrambe le informazioni servono alla centralina iniezione per definire la quantità di aria aspirata dal motore, questa informazione viene poi utilizzata per il calcolo del tempo di iniezione e del punto di accensione. Il sensore è montato sul collettore di aspirazione.

Sensore posizione albero a camme

Ubicazione e caratteristiche elettriche del sensore

3

2

1

Sonda Lambda a monte Pin

Segnale

Pin riferimento

1

Massa

Centralina gestione motore

2

Segnale

24 connettore A centralina gestione motore

3

Alimentazione +5V

Centralina gestione motore

Sensore temperatura e pressione aria aspirata

Sensore battito in testa Il sensore di detonazione, di tipo piezoelettrico, è montato sul basamento e rileva l’intensità delle vibrazioni provocate dalla detonazione nelle camere di scoppio. Il fenomeno genera una ripercussione meccanica su un cristallo piezoelettrico che invia un segnale alla centralina, la quale in base a questo segnale provvede a ridurre l’anticipo di accensione fino alla scomparsa del fenomeno. In seguito, l’anticipo viene gradualmente ripristinato al valore ottimale. Resistenza Sensore detonazione Pin Colore Segnale 1 Viola Positivo 2 Blu Massa

Sensore detonazione

Pin

Colore

Segnale

1

Bianco/Nero

Massa

Pin riferimento

2

Rosa/Nero

Segnale temperatura

3

Rosso/Nero

Alimentazione (+ 5V)

4

Marrone

Segnale pressione

Connettore A centralina gestione motore

Sensore Temperatura Refrigerante Per l’elemento NTC relativo all’impianto iniezione, la tensione di riferimento è di 5 Volt; poiché il circuito di ingresso in centralina è progettato come divisore di tensione, questa tensione è ripartita tra una resistenza presente nella centralina e la resistenza NTC del sensore.

Sezione sensore temperatura refrigerante

532 ÷ 588 ohm a 20˚ C

Pin riferimento Connettore A centralina gestione motore Connettore A centralina gestione motore

1. Resistenza NTC 2. Corpo sensore 3. Connettore elettrico

2 1 3

Sensore temperatura e pressione aria aspirata Il sensore di pressione e temperatura aria aspirata è un componente integrato che ha la funzione di rilevare la pressione e la temperatura dell’aria all’interno del collettore di aspirazione.

18


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > gestione motore

Ne consegue che la centralina è in grado di valutare le variazioni di resistenza del sensore attraverso i cambiamenti della tensione ed ottenere così l’informazione di temperatura. È montato sulla tazza termostatica e rileva la temperatura dell’acqua a mezzo di un termistore NTC avente coefficiente di resistenza negativo. Caratteristiche elettriche °C W -20 15.971 -10 9.620 0 5.975 10 3.816 20 2.502 25 2.044 30 1.679

Sensore giri Pin Colore 1 Bianco 2 Rosso

Pin riferimento Centralina gestione motore Centralina gestione motore

Acceleratore elettronico °C

Il sensore, impiegato solamente nella gestione motore IAW 5NF S8 istallata su Panda 4X4, è fissato al supporto pedale acceleratore, all’interno della quale, in posizione assiale, è posto un albero collegato al potenziometro a doppia pista. Sull’albero una molla ad elica garantisce la giusta resistenza alla pressione mentre una seconda molla assicura il ritorno in rilascio.

W 1.152 807 576 418 309 231 176

40 50 60 70 80 90 100

Sensore giri

Acceleratore elettronico

Ruota fonica

È montato sul basamento e si “affaccia” sulla ruota fonica posizionata sulla puleggia dell’albero motore. È del tipo induttivo, funziona cioè mediante la variazione del campo magnetico generata dal passaggio dei denti della ruota fonica (60 -2 denti). La centralina di iniezione utilizza il segnale del sensore di giri per determinare la velocità di rotazione e la posizione angolare dell’albero motore.

Campo operativo

da 0° a 70°

Arresto meccanico

a 88°

Acceleratore elettronico

Caratteristiche elettriche Resistenza interna

Segnale Positivo Negativo

Pin

Colore

Segnale

Pin riferimento

A

Marrone/Bianco

Alimentazione +

3 Connettore A*

B

Nero/Viola

Alimentazione -

15 Connettore A *

C

Verde/Bianco

Segnale 1

40 Connettore A

D

Giallo/Rosso

Alimentazione +

2 Connettore A *

E

Rosa

Alimentazione -

46 Connettore A*

F

Azzurro/Nero

Segnale 2

42 Connettore A*

*Centralina gestione motore

1.134 ÷ 1.386 ohm a 20° C

Potenziometro farfalla Il sensore, impiegato solamente nella gestione motore IAW 4AF istallata su Panda 4X2 a partire dal 01/2004, è fissato al corpo farfallato, ed azionato direttamente dall’alberino di comando della valvola a farfalla, su questa versione azionata da cavo in acciaio, nonostante la vettura rientri nella normativa antinquinamento EURO 4.

La distanza prescritta (traferro) per ottenere segnali corretti, tra l’estremità del sensore e la ruota fonica deve essere compresa tra 0.5 ÷ 1.5 mm.

Ubicazione e sezione sensore giri 2

1

Potenziometro farfalla

Potenziometro farfalla

3

1. Astuccio tubolare 2. Avvolgimento elettrico 3. Magnete permanente

Pin

Colore

Segnale

Pin riferimento

1

Rosa

Alimentazione -

20 Connettore A*

2

Verde

Alimentazione +

32 Connettore A*

3

Verde/Nero

Segnale

3 Connettore A*

*Centralina gestione motore

19


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > gestione motore

SEGNALI IN USCITA

Motorino del minimo Pin Colore 1 Arancione/Nero 2 Bianco/Rosa 3 Rosso/Viola 4 Bianco/Blu

Farfalla motorizzata L’attuatore, impiegato solamente nella gestione motore IAW 5NF S8 istallata su Panda 4X4, è fissato al corpo farfallato, la farfalla motorizzata, in base alla richiesta del pedale acceleratore; ad esso è connesso un potenziometro che invia un segnale di tensione alla centralina, dove viene elaborato e produce comandi di apertura più o meno accentuati. La posizione della farfalla viene controllata dalla centralina mediante un potenziometro integrato nel corpo farfallato.

Segnale Segnale pilota Segnale pilota Segnale pilota Segnale pilota

Pin riferimento 17 Connettore A* 19 Connettore A* 9 Connettore A* 18 Connettore A*

*Centralina gestione motore

Iniettori Sezione farfalla motorizzata

Gli elettroiniettori sono del tipo miniaturizzato (Pico), alimentati a 12 V ed hanno una resistenza interna di 13,8 ÷ 15,2 ohm a 20˚ C.

Ubicazione e sezione iniettori

2

1 1. Motore 2. Riduttore 3. Albero farfalla 4. Carter esterno

5 4

4

3

3 1. Anelli in gomma fluorata 2. Spillo iniettore 3. Avvolgimento 4.Terminali connettore 5. Connettori

Farfalla motorizzata

2 1

Pin

Colore

Segnale

Pin riferimento

1

Giallo/Nero

Massa

35 Connettore B*

2

Azzurro

Segnale farfalla 1

44 Connettore B*

3

Nero/Rosso

Segnale pilota +

57 Connettore B*

Iniettori cilindri 1-2-3-4 Pin Segnale

Pin riferimento

Alimentazione +12V

12 connettore D centralina derivazione

Segnale pilota

Centralina gestione motore

4

Nero/Verde

Segnale pilota -

52 Connettore B*

Pin 1

5

Verde/Nero

Alimentazione (+5V)

15 Connettore B*

Pin 2

6

Grigio/Nero

Segnale farfalla 2

30 Connettore B*

Bobine Accensione

*Centralina gestione motore

Le bobine sono fissate, mediante una staffa, ai coperchi degli alberi distribuzione e sono del tipo a circuito magnetico chiuso, formato da un pacco lamellare il cui nucleo centrale, in acciaio al silicio interrotto da un sottile traferro, porta entrambi gli avvolgimenti.

Regolatore minimo L’attuatore, impiegato solamente nella gestione motore IAW 4AF istallata su Panda 4X2 a partire dal 01/2004, è fissato al corpo farfallato, ed azionato dal modulo di gestione motore.

Ubicazione e sezione regolatore minimo

Vista bobine accensione

Resistenza circuito primario

0.52÷0.62 ohm a 23° C

Resistenza circuito secondario

6.830÷7.830 ohm a 23° C

Bobina A (cilindri 1 - 4) • Bobina B (cilindri 2 - 3)

20

Pin

Segnale

Pin riferimento

Pin 1

Alimentazione +12V

12 connettore D centralina derivazione

Pin 2

Segnale pilota

Centralina gestione motore


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > gestione motore

CENTRALINA MOTORE Dettaglio connettori 16

1

17

33 49

32

Pin

Descrizione

56/57 58 59 60/61 62 63 64

Non collegati Lampada avaria impianto iniezione Comando inserimento elettroventola alta velocità Non collegati Comando relé pompa carburante Segnale giri motore Comando inserimento condizionatore

48 64

Connettore B per cablaggio lato motore

49 33 17 1

16

32 48

64

Connettore A per cablaggio lato veicolo Pin

Descrizione

01 02 03 04 05 06 07 08/9 10 11 12 13/14 15 16 17/25 26 27/28 29 30/33 34 35 36 37/39 40 41 42 43/45 46 47/49 50 51 52 53/54 55

Non collegato Alimentazione sensore pedale accelerazione Alimentazione sensore pedale accelerazione 2 Non collegato Ingresso pressostato lineare condizionatore Non collegato Segnale di minima pressione olio Non collegati Linea seriale K Linea Fiat CODE Key-on e alimentazione sotto chiave (DBW) Non collegati Massa sensore pedale accelerazione 2 Batteria diretta +12V Non collegati Richiesta inserimento condizionatore Non collegati Key-on e alimentazione sotto chiave (DBW) Non collegati Switch pedale freno Lampada pedale freno Linea CAN bassa/alta velocità (CAN A) Non collegati Segnale potenziometro 2 pedale acceleratore Non collegato Segnale potenziometro 1 pedale acceleratore Non collegati Massa sensore pedale acceleratore 1 Non collegati Segnale switch pedale frizione Non collegato Linea CAN alta Non collegato Comando inserimento elettroventola bassa velocità

21

Pin

Descrizione

01/4 05 06 07 08 09 10/12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25/29 30 31 32 33 34 35 36 37/40 41 42 43 44 45 46/47 48 49 50 51 52 53/56 57 58 59 60 61/62

Non collegato Massa batteria Massa batteria Massa sensori di pressione assoluta e fase Non collegato Positivo sensore di giri / PMS Non collegati Alimentazione sensori di pressione assoluta e fase (+5V) Non collegato Alimentazione DBW (farfalla motorizzata) (+5V) Non collegato Comando bobina 1 Non collegato Comando bobina 2 Non collegato Massa batteria Massa batteria Negativo sensore di giri / PMS Segnale sensore di fase Non collegati Segnale sensore farfalla motorizzata 2 Segnale sensore di pressione assoluta Comando riscaldatore Lambda a monte Comando iniettore cilindro 4 Comando iniettore cilindro 2 Massa sensore farfalla motorizzata 1 Massa sensore temperatura acqua Non collegati Positivo sensore di detonazione Segnale “+” sonda Lambda a valle Segnale “+” sonda Lambda a monte Segnale sensore farfalla motorizzata 1 Segnale temperatura acqua Non collegati Negativo sensore di detonazione Comando iniettore cilindro 3 Comando iniettore cilindro 1 Comando elettrovalvola lavaggio Canister Comando negativo motore DBW (farfalla motorizzata) Non collegati Comando positivo motore DBW (farfalla motorizzata) Segnale “-“ sonda Lambda a valle Non collegato Segnale “-“ sonda Lambda a monte Non collegati


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > gestione motore

Pin

Descrizione

Pin

Descrizione

63 64

Segnale temperatura aria Comando riscaldatore Lambda a valle

21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38

Non collegato Alimentazione sensore pressione assoluta e temperatura aria Interruttore pressione olio motore Sensore fase motore Sensore di giri (+) Comando elettrovalvola canister Comando iniettore cilindro 4 Comando iniettore cilindro 1 Riferimento massa sensori Non collegato Non collegato Alimentazione sensore posizione farfalla Non collegato Schermatura sensore giri Sensore giri (-) Comando iniettore cilindro 2 Comando iniettore cilindro 3 Comando bobina di accensione (cilindri 1 - 4)

PIN OUT CENTRALINA IAW 4AF Dettaglio connettori centralina 38

10 28

19 B

29 1

11

20

11

20

1 29

Connettore B lato veicolo A

11

19

28 38

Connettore A lato motore Pin

Descrizione

01/2 03 04 05 06 07 08 09 10 11/12 13 14 15 16 17 18 19 20

Non collegati Segnale sensore posizione farfalla Non collegato Sensore temperatura acqua Sensore di detonazione (+) Non collegato Schermatura sensore di detonazione Comando attuatore minimo Comando bobina accensione (cilindri 2 - 3) Non collegati Sensore pressione assoluta e temperatura aria Sensore pressione assoluta e temperatura aria Sensore di detonazione (-) Non collegato Comando attuatore minimo Comando attuatore minimo Comando attuatore minimo Riferimento massa

22

Pin

Descrizione

01 02/3 04 05 06 07 08 09/10 11 12 13/15 16 17 18 19 20 21 22 23 24/26 27 28 29 30 31 32 33 34 35/38

Riscaldatore sonda Lambda post-catalizzatore (-) Non collegati Alimentazione centralina (+30) Non collegato Comando relé pompa Non collegato Comando relé 1a velocità elettroventola radiatore Non collegati Riscaldatore sonda Lambda pre-catalizzatore (-) Comando relé compressore condizionatore Non collegati Linea seriale K Segnale chiave (+15/54) Comando relé 2a velocità elettroventola radiatore Non collegato Linea CAN (HIGH) Segnale sonda Lambda (-) post-catalizzatore Segnale sonda Lambda (+) pre-catalizzatore Segnale sensore di pressione lineare Non collegati Richiesta inserimento condizionatore Non collegato Linea CAN (LOW) Non collegato Segnale sonda Lambda (+) post-catalizzatore Segnale sonda Lambda (-) pre-catalizzatore Non collegato Schermatura sonde Lambda Non collegati


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > gestione motore

Componente

Denominazione

A A1 A30 A30

Batteria Bobina di accensione Bobina di accensione

B B1

Centralina derivazione vano motore

C C11 C30 C60

Massa anteriore destra Massa posteriore sinistra Massa centralina iniezione

D D4 D6 D97

Giunzione anteriore / motore Giunzione anteriore / posteriore Giunzione cortocircuitante

E E1010 E1050 E2510 E4010 E5020 E6021 E8010

Collegamento a circuito alimentazione Collegamento a circuito linea CAN Collegamento a circuito plafoniera Collegamento a circuito strumento di bordo Collegamento acircuito raffreddamento motore Collegamento a circuito inserimento compressore Collegamento a presa diagnostica

H H1

Commutatore di accensione

I I31 I50

Interruttore pedale frizione Interruttore inerziale

K K17

Sonda Lambda su catalizzatore

Componente

Denominazione

K18 K28 K36 K43 K46 K47 K50 K55 K56 K62 K84

Sonda Lambda su catalizzatore -2 Sensore pressione olio motore Sensore / trasmettitore temperatura refrigerante motore Sensore temperatura aria integrato Sensore di giri Sensore di fase Sensore di battito Potenziometro pedale acceleratore Sensore posizione farfalla Gruppo sensori volumetrici per allarme Sensore tachimetrico

L L10 L62

Elettrovalvola recupero vapori combustibile Elettrovalvola corpo farfallato

M M1 M10

Body computer Centralina controllo motore

N N40 N70 N74

Elettropompa combustibile e misuratore di livello Elettroiniettore Attuatore minimo

CODICI COLORI

23

A

Azzurro

M

Marrone

B

Bianco

N

Nero

C

Arancione

R

Rosso

H

Grigio

V

Verde

L

Blu

Z

Viola


Schemi elettrici gestione motore: IAW 5NF per versione 4X4 (1/2)

FIAT PANDA 4X4

1. motore 1.2 8V > schemi elettrici

24


Schemi elettrici gestione motore: IAW 5NF per versione 4X4 (2/2)

FIAT PANDA 4X4

1. motore 1.2 8V > schemi elettrici

25


Schemi elettrici gestione motore: IAW 4AF per versione 4X2 (1/2)

FIAT PANDA 4X4

1. motore 1.2 8V > schemi elettrici

26


Schemi elettrici gestione motore: IAW 4AF per versione 4X2 (2/2)

FIAT PANDA 4X4

1. motore 1.2 8V > schemi elettrici

27


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > gestione motore

Vista cablaggio motore

Vista cablaggio raffreddamento

28


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

operazioni

manutenzione

Operazioni senza distacco del motore

Rimozione cinghia comando alternatore

Rimozione sensore giri

CINGHIA

18

17

Smontaggio

10

- Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. - Scollegare la batteria. - Svincolare la molletta di fissaggio (1) e scalzare il manicotto di presa aria fredda (2) dalla sua relativa presa aria. - Scalzare il manicotto (3) di recupero vapori olio dalla scatola filtro aria. - Svitare le viti di fissaggio (4) e rimuovere il filtro aria (5) completo di manicotto di presa aria fredda. Rimozione scatola filtro aria

19 17

9

11

- Svitare le viti di fissaggio (20) e rimuovere la puleggia servizi (21) dellâ&#x20AC;&#x2122;albero motore. - Svitare il dado di fissaggio (12),le viti di fissaggio (13) e scansare il riparo passaruota (14).

Rimozione puleggia albero motore

Rimozione passaruota

4

2 12

20 21

3 5

14

1

13

- Svitare la vite di fissaggio (6), scollegare la connessione elettrica (7) e rimuovere il sensore di fase (8).

- Svitare le viti di fissaggio (15) e rimuovere il riparo parapolvere distribuzione (16).

- Svitare le viti di fissaggio (22) e rimuovere il coperchio di protezione distribuzione superiore (23).

Rimozione sensore fase

Rimozione riparo distribuzione

Rimozione carter superiore distribuzione

6 8 15

7

- Svitare la vite di fissaggio (9), scollegare la connessione elettrica (10) e rimuovere il sensore di giri motore (11).

23

16

- Allentare i bulloni di fissaggio (17) dellâ&#x20AC;&#x2122;alternatore (18), scalzare e rimuovere la cinghia (19) di comando alternatore.

29

22


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Svitare le viti (1) di fissaggio della griglia. - Rimuovere la griglia superiore (2) paraurti anteriore.

Montaggio

Rimozione supporto motore

- Verificare che i riferimenti sulla puleggia condotta (17) e sulla puleggia conduttrice (18) siano allineati.

9

Rimozione griglia

Allineamento punti di fase

1 2 10

17

- Svitare le viti di fissaggio (11) e rimuovere il supporto rigido (12) del motore. - Svitare le viti di fissaggio (3) e scansare la serratura (4) senza scollegare il cavo di comando. - Montare la traversa di supporto motore (5) completa di tasselli di appoggio (6). - Montare i tiranti tra traversa di supporto e motore.

Rimozione supporto rigido

12 18

11 11

Montaggio attrezzo sostegno

5

- Calzare la cinghia dentata distribuzione (19) in sede. - Posizionare lâ&#x20AC;&#x2122;attrezzo (20) e con una chiave dinamometrica (21) precaricare il tenditore mobile distribuzione (22) - Preserrare il dado di fissaggio (23) alla coppia di 7 Nm.

6

Precarico rullo tenditore

4 3 - Posizionare una staffa (7) e ancorarla al gancio della traversa (8) precedentemente posizionata per il supporto del motopropulsore. Ancoraggio motore

- Ruotare lâ&#x20AC;&#x2122;albero motore fino a far coincidere la tacca presente sulla puleggia condotta (13) con quella presente sulla testa cilindri (14) e che la tacca sulla puleggia conduttrice (15) con il riferimento (16) posto sul corpo della pompa olio. - Rimuovere la cinghia dentata della distribuzione.

19 22

23 2 20

Posizionamento su punti di fase

21

14 13 7 8 15

- Svitare i dadi di fissaggio (9) del tassello elastico (10) al supporto motore lato distribuzione e rimuoverlo.

16 30

- Far compiere due giri allâ&#x20AC;&#x2122;albero motore e verificare che i riferimenti sulla puleggia condotta e sulla puleggia conduttrice coincidano con i riferimenti fissi posti rispettivamente sulla testa cilindri e sul corpo della pompa olio.


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Misurare il valore di tensionamento sul ramo lento (1) della cinghia dentata comando distribuzione con apposito frequenzimetro (2). - Misurare il valore di tensionamento sul ramo teso (3) della cinghia dentata comando distribuzione con apposito frequenzimetro.

Nota: tenere il sensore di rilievo dello strumento di misurazione ad una distanza di circa 1 cm dalla cinghia.

- Montare in sede la puleggia servizi dell’albero motore e serrare la vite da M8x1,25 di fissaggio alla coppia di 22 Nm. - Montare la cinghia comando alternatore in sede.

Nota: Verificare l’integrità della cinghia ed in particolare che non siano presenti tagli, crepe, usura superficiale del materiale, parti secche o indurite con conseguente perdita di aderenza.

- Montare il riparo parapolvere distribuzione e avvitare le viti di fissaggio. - Ripristinare nella sua sede originale il riparo passaruota e avvitare le viti e il dado di fissaggio. - Posizionare nel proprio alloggio il sensore di giri albero motore. - Montare le ruote anteriori. - Montare il sensore di fase del motore. - Montare la scatola del filtro aria compresa di filtro.

Verifica tensionamento

3

TESTATA

- Aprire la fascetta di fissaggio (10) e scalzare la tubazione del liquido refrigerante (11) dal termostato.

Smontaggio 2

- Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. - Scollegare la batteria e rimuoverla insieme al cestello. - Rimuovere la scatola del filtro aria. - Agendo sulla molletta di fissaggio (4) scollegare il manicotto inferiore lato radiatore (5) e scaricare l’impianto.

Rimozione tubazione refrigerante

10

Rimozione manicotto inferiore

1

11 2 - Operando dal dispositivo comando corpo farfallato (12) scollegare il cavo comando acceleratore (13).

5 - Sommare tra loro i valori rilevati sui due rami della cinghia dentata comando distribuzione e verificare che il valore ottenuto sia compreso tra le frequenze fornite. Valore di tensione

160 ÷ 210 Hz

- Serrare il dado da M8x1,25 di fissaggio del tenditore mobile cinghia distribuzione alla coppia di 28 ± 3 Nm. - Montare in sede il supporto rigido del motopropulsore e serrare la vite da M10x1,25 di fissaggio alla coppia di 60 Nm, mentre la vite da M8x1,25 alla coppia di 22 Nm. - Montare in sede il tassello elastico e serrare i dadi da M10x1,25 alla coppia di 50 Nm. - Rimuovere la traversa di sostegno del motore precedentemente montata. - Posizionare in sede la serratura del coperchio vano motore. - Montare il carter superiore e inferiore del comando distribuzione.

4

Rimozione cavo acceleratore - Scollegare le connessioni elettriche delle bobine di accensione (6) e le connessioni elettriche delle candele di accensione (7). - Svitare i dadi di fissaggio (8) e la vite (9) e rimuovere il gruppo bobine di accensione (10) completo di supporto.

12 13

Rimozione bobine accensione

6 9 7

8 6 31

- Rimuovere il sensore di temperatura acqua motore. - Rimuovere il sensore di fase motore. - Rimuovere il sensore numero di giri motore. - Rimuovere la tubazione vapori olio da coperchio punterie.


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Scollegare l’innesto rapido (1) della tubazione di recupero vapori carburante. - Scollegare l’innesto rapido (2) della tubazione di mandata carburante. - Aprire la fascetta di fissaggio (3) e scollegare la tubazione della valvola unidirezionale. - Scollegare la connessione elettrica (4) del sensore temperatura aria integrato. - Scollegare la connessione elettrica (5) dell’elettrovalvola recupero vapori combustibile. - Scollegare la connessione elettrica (6) del sensore di posizione farfalla. - Scollegare la connessione elettrica (7) dell’attuatore minimo motore. - Scollegare le connessioni elettriche (8) degli elettroiniettori. Rimozione connessioni elettriche

Posizionamento testata

19 14

- Rimuovere il tappo introduzione olio motore. - Svitare le viti di fissaggio (15) e rimuovere il coperchio punterie (16). - Svitare la vite (20) della puleggia condotta comando distribuzione utilizzando un attrezzo adeguato come anticoppia.

15 1

7

- Posizionare la testa cilindri (19) in morsa utilizzando una staffa di supporto.

11

5

8

12

13

Rimozione coperchio punterie

4

6

Scomposizione al banco

Rimozione collettore scarico

Rimozione puleggia albero a camme

16 20

3 2

- Svitare i dadi di fissaggio (9) e rimuovere il collettore di aspirazione (10) completo di corpo farfallato e tubo collettore unico carburante.

- Svitare le viti (21) e rimuovere la tubazione di lubrificazione perni albero distribuzione (22). - Svitare le rimanenti viti (23) e rimuovere i cappelli albero distribuzione (24). - Rimuovere l’albero distribuzione (25) e il paraolio anteriore (26).

Rimozione collettore aspirazione

10

9

- Rimuovere la cinghia di comando dell’alternatore. - Rimuovere la cinghia di comando della distribuzione. - Svitare le viti di fissaggio (17) rispettando una sequenza a spirale, iniziando dall’esterno e finendo verso l’interno. - Rimuovere la testa cilindri (18) e la guarnizione sottostante.

Rimozione albero a camme

21

24

23

Rimozione testata

17 - Svitare il tappo di scarico della coppa olio motore e scaricare l’impianto di lubrificazione. - Svitare la vite di fissaggio (11) e svincolare la staffa di fissaggio (12). - Svitare i dadi di fissaggio (13) e svincolare il collettore di scarico (14) dai prigionieri della testa cilindri.

24

26

18 32

22

25


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Rimuovere gli astucci punterie albero distribuzione completi di piattelli di registro (1).

Rimozione termostato

Rimozione punterie

1 12

13 - Rimuovere i semiconi (2) utilizzando l’attrezzo (3) per la compressione molle. - Rimuovere i piattelli superiori valvole (4). - Rimuovere le molle valvole (5).

- Rimuovere le guide valvole (14) utilizzando l’attrezzo (15) estrattore/introduttore di diametro adeguato. Rimozione guida valvola

Rimozione molle valvola

3

- Montare provvisoriamente le valvole e le candele. - Prelevare una quantità nota di olio motore in un contenitore graduato (16). - Appoggiare sulla testa cilindri una lastra di vetro dotata di fori posti in corrispondenza delle camere di scoppio (17). - Effettuare il completo riempimento della camera di scoppio prestando attenzione a non versare dell’olio al di fuori della camera di scoppio (18). - Attendere circa 10 minuti per consentire la decantazione dell’olio. - Rilevare la quantità di olio rimasto nel contenitore graduato e calcolare quindi la differenza con la quantità di olio utilizzata inizialmente a contenitore pieno; tale valore corrisponde al volume della camera. - Verificare che il volume della camera di combustione corrisponda al valore fornito. Verifica volume camera combustione

2 14 4

16

15

18

5

17

- Utilizzando la pinza (6), rimuovere gli anelli paraolio (7) dai guidavalvole. - Rimuovere i piattelli inferiori molle valvole (8).

Ricomposizione

Rimozione anelli paraolio

7 6 8

- Rimuovere le valvole. - Svitare il dado (9) e rimuovere il tenditore mobile cinghia distribuzione (10). - Rimuovere le candele di accensione (11).

- Disincrostare e pulire le sedi valvole ed i relativi condotti dai residui carboniosi. - Pulire il piano inferiore della testa cilindri dai residui della vecchia guarnizione. - Verificare la planarità della testa cilindri e se necessario eseguire la spianatura del piano inferiore testa cilindri; è ammessa l’asportazione di 0,1 mm di materiale rispetto al valore minimo di altezza testa cilindri. - Verificare che l’altezza della testata rientri nel valore fornito.

Volume camera (mm3)

23,41

- Montare i nuovi guidavalvole (19) utilizzando l’attrezzo (20) di inserimento con diametro adeguato. Montaggio guida valvola

19

Verifica altezza testata

Rimozione candele

20 H

10 9 11 - Svitare le viti (12) e rimuovere il termostato (13) completo di guarnizione.

H (mm)

126,5 ± 0,35

33

- Verificare che lo stelo delle valvole non presenti rigature o segni di ingranamento. - Verificare che il diametro dello stelo valvole sia di 6,982 ÷ 7,000 mm.


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Verificare che il diametro esterno fungo valvola aspirazione sia di 31,20 ÷ 31,50 mm. - Verificare che il diametro esterno fungo valvola scarico sia di 27,20 ÷ 27,50 mm. - Verificare che il diametro interno guida valvola sia di 7,022 ÷ 7,040 mm. - Verificare che il gioco valvola/stelo valvola sia di 0,022 ÷ 0,058 mm. - Verificare l’altezza delle molle valvola sottoposte ad un carico specifico. Altezza molla (mm) 21,5

Sotto carico di 614 ÷ 655 N

31,5

Sotto carico di 212 ÷ 238 N

- Montare i cappelli albero distribuzione e la tubazione di lubrificazione perni albero di distribuzione. - Serrare le viti da M8x1,25 dei cappelli di banco dell’albero a camme alla coppia di 20 Nm. - Serrare le viti da M6 del cappello paraolio anteriore albero a camme alla coppia di 10 Nm. - Montare il paraolio anteriore albero distribuzione. - Montare la puleggia condotta comando distribuzione e serrare la vite da M10x1,25 alla coppia di 70 Nm.

- Estrarre il piattello di registro punterie (6) utilizzando la pinza dedicata (7) e sostituirlo con un altro di idoneo spessore. Rimozione piattello

6

7

Nota: - Verificare che il diametro dei perni laterali di banco albero distribuzione sia di 24,000 ÷ 24,015 mm. - Verificare che il diametro del perno centrale di banco albero distribuzione sia di 23,500 ÷ 23,515 mm. - Verificare che l’altezza nominale camma sia di 9,5 mm. - Verificare che il diametro della sede punteria sia di 34,975 ÷ 34,995 mm. - Montare il termostato e serrare le viti da M6 di fissaggio alla testata alla coppia di 10 Nm. - Serrare le candele M14x1,5 alla coppia di 27 Nm. - Montare il tenditore mobile cinghia comando distribuzione e fissarlo con il relativo dado senza serrarlo. - Montare i piattelli inferiori valvole. Montare i paraoli guidavalvole (1) utilizzando l’attrezzo (2) introduttore di diametro adeguato.

Per il serraggio della vite puleggia albero motore utilizzare un attrezzo anticoppia. - Verificare che il gioco valvole con uno spessimetro (3).

Montaggio Gioco valvole in posizione di chiusura (mm) Aspirazione

Scarico

0,30 ÷ 0,40

0,40 ÷ 0,50

Verifica gioco valvole

La guarnizione a causa dello speciale materiale di cui è composta subisce un processo di polimerizzazione durante il funzionamento del motore, con conseguente indurimento durante l’uso. Affinché avvenga il processo di polimerizzazione è necessario tenere la guarnizione sigillata in busta di nylon e liberala appena prima del montaggio evitando di lubrificarla o sporcarla con olio.

3

- In caso il valore non rientri nelle specifiche di progetto, procedere alla registrazione delle punterie.

Registrazione punterie 2

- Pulire le superfici di contatto della testa cilindri e del basamento. - Posizionare la guarnizione della testa cilindri con la dicitura “ALTO”rivolta verso l’operatore.

Nota:

Montaggio piattelli valvole

1

- Rimuovere l’attrezzo di ritegno punterie abbassate. - Verificare nuovamente che il gioco rientri nei valori prescritti.

- Abbassare la punteria in esame utilizzando l’attrezzo (4) e mantenerla abbassata con l’attrezzo (5) di compressione.

- Posizionare la testa cilindri. - Effettuare un pre-serraggio delle viti alla coppia di 20 Nm nella sequenza indicata di seguito. - Serrare le viti testata da M9x1,25 alla coppia di 30 Nm + 90° + 90° di ulteriore serraggio angolare. Sequenza serraggio testata

Rimozione piattello punteria

4 - Montare le molle valvole, i piattelli superiori valvole ed i semiconi utilizzando la medesima attrezzatura dello smontaggio. - Montare gli astucci punterie albero distribuzione completi di piattelli di registro. - Montare l’albero di distribuzione sulla testa cilindri.

5 34

8

6

2

5

10

7

3

1

4

9


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Montare la cinghia dentata comando distribuzione. - Procedere alla messa in fase del motore. - Montare il coperchio di protezione del comando distribuzione. - Serrare la vite da M8x1,25 di fissaggio della puleggia albero motore alla coppia di 22 Nm. - Montare la cinghia di comando alternatore. - Posizionare il coperchio punterie e serrare le viti da M6 alla coppia di 10 Nm. - Montare il tappo introduzione olio. - Montare in sede il collettore di scarico e ser-

rare i dadi da M8x1,25 alla coppia di 25 Nm. - Serrare la vite da M8 di fissaggio staffa di ritegno collettore scarico alla coppia di 25 Nm. - Montare in sede il collettore di aspirazione completo di corpo farfallato e tubo collettore combustibile unico e serrare i dadi da M8x1,25 alla coppia di 27 Nm. - Rimontare la canalina del cablaggio elettrico sul coperchio punterie. - Collegare le connessioni elettriche degli elettroiniettori e di tutti i componenti precedentemente rimossi.

- Collegare lâ&#x20AC;&#x2122;innesto rapido della tubazione di recupero vapori carburante. - Collegare lâ&#x20AC;&#x2122;innesto rapido della tubazione di mandata carburante. - Montare il gruppo bobine di accensione completo e avvitare i relativi dadi e viti di fissaggio. - Collegare le connessioni elettriche delle bobine di accensione e le connessioni elettriche delle candele di accensione. - Montare il cestello della batteria. - Rifornire di liquido refrigerante nel motore.

Operazioni con distacco del motore - Rimuovere il cestello batteria completo di centralina di controllo motore. - Scalzare il manicotto aria (8) dalla presa aria fredda. - Svitare le viti di fissaggio (9), sganciare la molletta di fissaggio (10) e rimuovere la scatola del filtro aria (11) completa di manicotto.

Rimozione motore dalla vettura Smontaggio

Rimozione connettori

Rimozione filtro aria

- Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. - Scollegare e rimuovere la batteria.

9

10

1

Rimozione batteria

2 11 8 4

3

- Svitare le viti di fissaggio (5) del cestello batteria e spostarlo di lato. - Aprire le mollette di fissaggio (6) e svincolare il cablaggio (7) dal cestello batteria.

- Rimuovere le ruote anteriori. - Agendo sulla molletta di fissaggio (12) scollegare il manicotto inferiore lato radiatore (13) e scaricare lâ&#x20AC;&#x2122;impianto.

Rimozione cestello batteria

Rimozione flessibile inferiore radiatore

5

- Rimuovere il coperchio (1) del cestello batteria. - Scollegare i connettori elettrici (2) della centralina controllo motore. - Svitare la vite di fissaggio (3) e scollegare il cavo di massa (4).

5

13

7 35

6

12


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Rimuovere il coperchio di protezione della scatola derivazione vano motore (1) e scollegare la connessione elettrica sottostante. - Scollegare le connessioni elettriche delle sonde Lambda.

Nota:

Rimozione connessione interruttore RM

Recuperare il carburante in un idoneo recipiente.

13

Scarico pressione carburante

Rimozione scatola derivazione

14

7 12 8

- Svitare il dado di registro e di fissaggio (15) e scollegare il cavo frizione (16) dalla leva comando cuscinetto reggispinta (17).

1

Rimozione cavo frizione

- Scollegare le tubazioni carburante di mandata e recupero (9). Rimozione tubazioni carburante

17

16

- Scollegare la valvola unidirezionale (2) dal servofreno e scansare di lato la tubazione (3). Rimozione valvola unidirezionale

15 - Scalzare le testine snodate (18) delle trasmissioni flessibili di selezione e innesto marce (19).

9 2

Rimozione flessibili comando cambio

18

3 - Agire sul corpo farfallato (10) e scollegare il cavo acceleratore (11). - Aprire le fascette di fissaggio (4) e la molletta (5) e scollegare le tubazioni del riscaldatore (6) interno abitacolo.

19

Rimozione cavo comando acceleratore

10

Rimozione tubazioni riscaldatore

- Svitare le viti di fissaggio (20) della staffa di supporto delle trasmissioni flessibili di selezione e innesto marce (21).

4

Rimozione staffa

6

11

5

4 6

- Rimuovere il tappo di protezione (7) della valvola di sfiato del tubo unico carburante (8) e scaricare la pressione.

21 - Scollegare la connessione elettrica (12) dellâ&#x20AC;&#x2122;interruttore luci di retromarcia. - Svitare il dado di fissaggio (13) e scollegare il cavo di massa sul cambio (14).

36

20


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Svitare la vite di fissaggio (1) del collettore di scarico (2). - Svitare il dado di fissaggio (3) della giunzione della tubazione di scarico (4) al collettore di scarico. - Svitare i dadi di fissaggio inferiore (5) del riparo calore del collettore di scarico (6).

- Svitare la vite di fissaggio (22) e il bullone (23) e rimuovere il tirante di reazione inferiore (24).

Rimozione molletta di ritegno

Rimozione tirante reazione inferiore

22

13 Rimozione ripari termici

12

4

23

11 24

2

1

3 5

- Svitare il dado di fissaggio (14) e svincolare le testine sterzo (15) con un attrezzo estrattore idoneo (16) dal mozzo ruota. - Svitare i bulloni di fissaggio (17) e svincolare il montante mozzo anteriore (18) dallâ&#x20AC;&#x2122;ammortizzatore (19).

- Svitare le viti di fissaggio superiori (25) e rimuovere il riparo calore del collettore di scarico (26). Rimozione riparto termico

Rimozione testine sterzo

7

19

6

17

- Rimuovere il tassello elastico (8) del terminale di scarico nel vano passaruota. - Rimuovere il tassello elastico (9) del terminale di scarico. - Rimuovere il tassello elastico (10) del tubo di scarico nel sottoscocca. - Scansare la tubazione di scarico completa (11) svincolandola dal collettore di scarico. Rimozione tubazione scarico

25

15

18

26

16

14

- Aprire la fascetta di fissaggio (20) della cuffia (21) del giunto. - Scalzare il semiasse dal giunto lato differenziale.

- Aprire la fascetta di fissaggio (27) e scollegare il manicotto superiore dellâ&#x20AC;&#x2122;impianto di raffreddamento (28) dal radiatore. Rimozione tubazione superiore radiatore

Rimozione semiasse

8

10 21

20

27 11 28 9 - Rimuovere la molletta di fissaggio (12) e svincolare la tubazione olio freni (13) dal montante delle sospensioni.

- Rimuovere il riparo passaruota. - Svitare le viti di fissaggio e rimuovere il riparo parapolvere distribuzione.

37


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Svitare i dadi di fissaggio (1) e rimuovere il collettore di scarico (2) completo di convertitore catalitico.

Svitare i dadi di fissaggio (6) del tassello elastico (7) al supporto motore lato distribuzione e rimuoverlo.

Rimozione convertitore catalitico

Rimozione supporto motore

6 1

1 2

7

- Fissare al basamento delle staffe (3) per successivo ancoraggio delle catene. - Dotarsi di un sollevatore idraulico munito di apposite catene e ganci. - Ancorare i ganci (4) alle staffe. Montaggio agganci

- Manovrare con cautela il sollevatore idraulico e rimuovere il motopropulsore spostandolo verso il vano motore prestando attenzione a non danneggiare i componenti limitrofi.

Montaggio 4

3

4

- Sollevare leggermente il motopropulsore garantendo alle funi lo stesso tensionamento. - Svitare la vite di fissaggio (5) del supporto motore al tassello elastico lato cambio. Rimozione tassello elastico

5

- Posizionare il motore nel suo alloggiamento, con l’aiuto del martinetto idraulico. - Posizionare in sede il tassello elastico e serrare i dadi da M10x1,25 alla coppia di 50 Nm e i dadi da M12x1,25 alla coppia di 80 Nm. - Rimuovere dal motopropulsore i ganci e le catene. - Rimuovere dal motopropulsore le staffe di ancoraggio precedentemente montate. - Posizionare in sede il collettore di scarico completo di convertitore catalitico e la relativa guarnizione e serrare i dadi di fissaggio del collettore di scarico alla testata alla coppia di 25 Nm. - Collegare sul radiatore di raffreddamento motore il manicotto superiore dell’impianto di raffreddamento e ripristinare la fascetta di fissaggio. - Serrare le viti di fissaggi del riparo calore collettore di scarico alla coppia di 10 Nm. - Montare in sede il tirante di reazione inferiore e serrare le viti da M12X1,25 lato cambio e lato traversa alla coppia di 80 Nm.

Nota: Sostituire il grasso contenuto all’interno dei semiassi e della sede differenziale. - Posizionare il montante mozzo anteriore completo di cuscinetto in sede sull’ammortizzatore e serrare i dadi da M10X1,25 di fissaggio alla coppia di 75 Nm.

38

- Montare le testine sterzo e serrare i dadi da M10X1,25 alla coppia di 40 Nm. - Montare il riparo parapolvere distribuzione e, dopo averle inserite nelle loro sedi, avvitare le viti di fissaggio. - Avvitare le viti del riparo passaruota. - Vincolare la tubazione olio freni al relativo supporto. - Calzare la tubazione di scarico sull’innesto del collettore di scarico e vincolarla ai tasselli di supporto in gomma. - Serrare i dadi da M10X1,25 del collettore di scarico alla coppia di 40 Nm. - Montare la staffa di supporto delle testine snodate delle trasmissioni. - Serrare la vite da M8 del flessibile innesto marce cambio meccanico alla coppia di 30 Nm. - Fissare in sede le testine snodate delle trasmissioni flessibili di selezione e innesto marce al gruppo di rinvio. - Montare la staffa supporto trasmissioni flessibili e avvitare le viti di fissaggio. - Collegare il cavo frizione alla leva comando cuscinetto reggispinta e avvitare il dado di fissaggio. - Collegare la connessione elettrica del sensore di retromarcia. - Montare nella sede sul corpo farfallato il flessibile comando acceleratore. - Collegare le tubazioni carburante di mandata e recupero vapori. - Collegare le tubazioni del riscaldatore alle rispettive sedi ubicate sulla paratia e ripristinare i fissaggi con le relative fascette di tenuta. - Collegare la valvola unidirezionale al servofreno. - Collegare la connessione elettrica della scatola derivazione vano motore e montare il coperchio di protezione. - Collegare le connessioni elettriche delle sonde Lambda. - Calzare sul radiatore di raffreddamento motore il manicotto inferiore dell’impianto di raffreddamento e ripristinare la fascetta di fissaggio. - Montare in sede la scatola filtro aria completa di manicotto presa aria fredda e avvitare i dadi di fissaggio. - Montare il cestello batteria completo di centralina di controllo motore e avvitare le viti di fissaggio. - Montare il coperchio del cestello batteria. - Collegare i connettori elettrici della centralina controllo motore. - Rifornire e spurgare l’impianto di raffreddamento. - Regolare con cura la corsa del pedale della frizione.


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

Rimozione testata

Revisione motore Smontaggio - Posizionare il motore su un cavalletto idoneo per la revisione. - Scollegare le connessioni elettriche del cablaggio motore. - Aprire la canalina portacablaggio e rimuovere il cablaggio motore.

9

8

- Svitare le viti (5) e rimuovere la puleggia di comando organi ausiliari su albero motore. Rimozione puleggia albero motore

10 11

Rimozione cablaggio motore

12

13 5

- Svitare i dadi (14) e le viti (15) di fissaggio della coppa olio al basamento. - Tagliare il sigillante siliconico lungo tutto il perimetro della coppa olio. Rimozione coppa olio

15

14

- Allentare il dado del tenditore mobile (6) cinghia comando distribuzione. - Rimuovere la cinghia comando distribuzione (7). Rimozione cinghia distribuzione

- Rimuovere il collettore di aspirazione completo di iniettori e corpo farfallato. - Svitare la vite (1) e rimuovere lâ&#x20AC;&#x2122;astina livello olio motore (2). - Rimuovere il riparo superiore (3) ed il riparo inferiore (4) della cinghia di comando distribuzione. - Liberare il cavo elettrico del sensore di giri e PMS dai fissaggi sui coperchi protezione cinghia distribuzione e rimuovere il sensore giri.

- Posizionare lâ&#x20AC;&#x2122;attrezzo (16) fermavolano. - Svitare le viti di fissaggio (17) e rimuovere il disco frizione (18).

7 6

Rimozione disco frizione

Rimozione carter distribuzione

3

17

2 1

4

- Svitare le viti (8) e rimuovere il coperchio punterie (9) completo di guarnizione. - Svitare le viti (10) e rimuovere la testa cilindri (11). - Rimuovere la guarnizione testa cilindri (12). - Rimuovere i due grani di centraggio (13) sul basamento.

39

18

16


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Posizionare l’attrezzo (1) di bloccaggio ingranaggio albero motore. - Svitare la vite di fissaggio (2) e rimuovere l’ingranaggio albero motore. Rimozione ingranaggio albero motore

- Svitare le viti (10) e rimuovere il coperchio anteriore basamento (11) con integrata la pompa olio, completo di paraolio anteriore albero motore (12), tromba di aspirazione (13) e filtro olio.

Verifica gioco assiale albero motore

Rimozione complessivo pompa olio

16

10

Gioco assiale (mm)

0,055 ÷ 0,265

2 1

Nota:

11

- Svitare le viti di fissaggio (3) del volano motore. - Rimuovere il volano motore unitamente alla piastrina (4) ed al fermavolano precedentemente posizionato.

In caso il valore del gioco assiale dell’albero motore non rientri nei valori prescritti, al rimontaggio rettificare le sedi sul basamento motore ed utilizzare semianelli di spallamento (fissati al semicuscinetto di banco centrale) opportunamente maggiorati di 0,127 mm.

12

13

Rimozione volano

4

3 - Svitare le viti di fissaggio (5) e rimuovere il coperchio posteriore (6) dell’albero motore.

- Ruotare l’albero motore fino a portare i cilindri 1° e 4° al PMS. - Svitare le viti (14) e rimuovere il cappello di biella (15). - Rimuovere i semicuscinetti di biella inferiori. - Rimuovere i complessivi biella/pistone. - Rimuovere i semicuscinetti di biella superiori. - Procedere analogamente alla rimozione dei pistoni e delle bielle del 2° e 3° cilindro.

- Svitare le viti (17) e rimuovere i cappelli di banco (18). - Rimuovere i semicuscinetti di banco inferiori (19). - Rimuovere l’albero motore (20). - Rimuovere i semicuscinetti di banco superiori (21). Rimozione albero motore

17 18 19

Rimozione pistoni/bielle

Rimozione carter posteriore albero motore

20 15

14 5

21

6

Scomposizione pistone e biella - Rimuovere gli anelli di tenuta (22) dal pistone utilizzando l’estrattore dedicato (23).

- Svitare le viti (7) ed il dado (8) e rimuovere la pompa acqua (9).

Rimozione fasce elastiche

Rimozione pompa acqua

23

7

22 8 9

- Verificare, con un comparatore supportato da idonea base magnetica (16), che il gioco assiale dell’albero motore sia compreso nei valori indicati.

40


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- posizionare il complessivo biella/pistone su una base di appoggio (1) quindi utilizzando una pressa idraulica ed un idoneo battitoio estrarre il perno (2) dal pistone.

Montaggio spinotto

Diametro perni di banco (mm) Classe A 47,994 ÷ 48,000 Classe B 47,988 ÷ 47,994 Classe C 47,982 ÷ 47,988

5

Rimozione spinotto

Nota: 4

L’albero motore è nitrurato, pertanto in caso di rettifica deve essere sottoposto nuovamente ad un trattamento di nitrurazione morbida e ad una successiva verifica dimensionale.

6

5

- Verificare che il diametro dei perni di biella rientrino nei valori forniti.

2 1

Ricomposizione pistoni - Pulire il cielo dei pistoni dai residui carboniosi. - Verificare che la differenza di peso tra i pistoni non superi il valore di ± 5 grammi.

Nota:

- Eseguire la prova allo sfilamento dello spinotto, bloccando il complessivo biella-pistone nell’attrezzo di supporto (7) e posizionando un comparatore per rilevare lo spostamento del perno. - Agire sul dado (8) dell’attrezzo mediante una chiave dinamometrica tarata alla coppia di 12,7 Nm pari ad un carico assiale di 3.924 N. Verifica bloccaggio spinotto

E’ ammessa una leggera lavorazione nelle zone interne del pistone per ottenere una differenza in peso nelle specifiche di progetto. - Riscaldare le bielle in forno alla temperatura di circa 240° C per consentire il montaggio del perno pistone. - Unire le bielle ai relativi pistoni in modo che il disassamento dello spinotto sia rivolto verso il numero stampigliato sulla testa di biella (3).

8

7

Orientamento di montaggio

3

- Montare le fasce sul pistone utilizzando l’apposito l’attrezzo estrattore/introduttore. - Il secondo anello di tenuta va montato con la marcatura TOP rivolta verso l’alto. - A montaggio ultimato orientare gli intagli sugli anelli di tenuta in modo che non coincidano con l’asse dello spinotto e che risultino sfalsati fra loro di loro 120°.

Montaggio pistoni nel monoblocco

- Montare lo spinotto (4) mediante l’introduttore (5) adatto operando in morsa con la biella supportata dalla base di appoggio dedicata (6).

- Utilizzando una pistola ad aria compressa, pulire i fori di passaggio olio presenti sull’albero motore. - Eseguire il controllo di bilanciamento statico dell’albero motore appoggiando i perni di banco su idonee parallele. - Verificare che il diametro dei perni di banco rientrino nei valori forniti.

41

Diametro perni di biella (mm) Classe A 42,001 ÷ 42,008 Classe B 41,995 ÷ 42,001 Classe C 41,988 ÷ 41,995 - Controllare i cuscinetti di banco tenendo presente che non si devono eseguire operazioni di adattamento sui semicuscinetti. Se si riscontrano rigature o tracce di ingranamento occorre sostituirli. - Montare i semicuscinetti di banco sulle sedi del basamento facendo coincidere i fori per la lubrificazione ed osservando una scrupolosa pulizia. - Il semicuscinetto di banco centrale ha integrati i semianelli di spallamento in quanto la sua funzione è portante - reggispinta. - Qualora l’albero motore sia stato rettificato montare dei semicuscinetti nuovi e maggiorati opportunamente, in modo da ripristinare le condizioni iniziali di tolleranza. - Montare l’albero motore nell’apposita sede sul basamento. - Applicare il filo calibrato (Plastigage) per effettuare il rilievo del gioco dei perni di banco. - Montare i cappelli di banco (9) completi di semicuscinetti (10) e fissarli con le relative viti (11) alla coppia prescritta. Montaggio cappelli di banco

11 9 10


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Serrare le viti dei cappelli di banco albero motore alla coppia di 20 Nm + 90° di ulteriore serraggio angolare. - Rimuovere i cappelli di banco e controllare il gioco dei perni di banco rilevando la larghezza del filo calibrato (1).

- Applicare il filo calibrato (Plastigage) (2) per il rilievo del gioco dei perni di biella.

tromba di aspirazione e filtro olio e serrare le viti da M6 (8) alla coppia di 10 Nm.

Applicazione filo calibrato

Montaggio pompa olio

6

2

8

Verifica gioco con Plastigage

7 1

- Montare i cappelli di biella (3) completi di semicuscinetti (4) e serrare le viti (5) da M8 alla coppia di 41 Nm. Gioco cuscinetti banco - perni di albero motore (mm) 0.025 ÷ 0.049

- Montare il paraolio sul coperchio anteriore albero motore (9) utilizzando un introduttore di diametro adeguato.

Montaggio cappelli di biella

5

Nota: Controllare un perno di banco alla volta senza ruotare l’albero motore.

3

Montaggio paraolio albero motore

9

4

- Dopo aver effettuato il controllo su tutti i perni di banco montare nuovamente i cappelli di banco completi di semicuscinetti e serrare le viti da M10X1,25 alla coppia di 20 Nm +90°. - Il complessivo pistone/biella va montato orientandolo secondo i riferimenti riportati di seguito.

- Rimuovere i cappelli di biella e controllare il gioco dei perni di biella rilevando la larghezza del filo calibrato.

Riferimenti di montaggio

Nota:

- Montare il coperchio posteriore basamento (10) e serrare le viti (11) da M6 alla coppia di 10 Nm.

Controllare un perno di biella alla volta senza ruotare l’albero motore.

Montaggio coperchio posteriore

1 3

2

1. Classe del pistone e freccia indicante il lato distribuzione. 2. Zona di stampigliatura del numero della canna cilindro a cui appartiene la biella. 3. Disassamento perno/pistone.

- Montare nella canna i complessivi biella/pistone completi di semicuscinetti. Montaggio pistoni

Verifica gioco con Plastigage

11 10 - Montare il paraolio posteriore albero motore (12) utilizzando gli attrezzi introduttori di diametro adeguato.

Nota: Nel caso il valore rilevato non rientri nei valori prescritti, sostituire i cuscinetti di biella. - Montare nuovamente i cappelli di biella completi di semicuscinetti e serrare le viti da M8 alla coppia di 41 Nm. - Posizionare una nuova guarnizione (6) della pompa olio. - Montare il coperchio anteriore basamento (7) con integrata la pompa olio, completo di

42

Montaggio paraolio albero motore posteriore

12


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Montare l’attrezzo fermavolano (1). - Montare il volano (2) con la piastrina di sicurezza (3) e serrare le viti (4) da M8X1,25 alla coppia di 44 Nm. Montaggio volano

2

1

12

La guarnizione testa cilindri è del tipo ASTADUR, tale guarnizione, a causa dello speciale materiale di cui è composta, subisce un processo di polimerizzazione durante il funzionamento del motore e si indurisce notevolmente durante l’uso. - Posizionare la testa cilindri sul basamento e serrare le viti da M9X1,25 (11) alla coppia 30 Nm + 90° + 90° nella sequenza indicata.

- Posizionare l’ingranaggio sull’albero motore. - Posizionare l’attrezzo di bloccaggio albero motore e serrare la vite della puleggia conduttrice comando distribuzione alla coppia di 20 Nm + 90°. - Allineare il disco condotto per il montaggio del complessivo frizione (5), utilizzando il perno (6) di centraggio.

11 8

6

2

5

10 7

7 5 6 - Pulire i piani di contatto del basamento e della coppa olio, rimuovendo i residui del sigillante siliconico. - Applicare in modo continuo senza interruzioni (7), il sigillante Loctite 270 su tutto il perimetro della coppa del basamento. - Montare la coppa del basamento (8) e serrare il dado (9) da M6 alla coppia di 7 Nm e le viti di fissaggio (10) da M6 alla coppia di 10 Nm.

14

13

Sequenza serraggio testata

Montaggio disco frizione

Montaggio coppa olio

Montaggio cinghia distribuzione

Nota:

3

4

- Montare i grani di centraggio sul basamento. - Posizionare la guarnizione sul basamento con la dicitura “ALTO” rivolta verso l’operatore, avendo cura di non sporcare o lubrificare la guarnizione ed il piano del basamento.

3

1

4

9

- Ruotare la puleggia dentata condotta comando distribuzione fino a far coincidere le tacche di fasatura (12). - Ruotare la puleggia dentata conduttrice (13) fino a far coincidere le tacche di fasatura. - Montare la cinghia di comando distribuzione (14) e ripristinarne il tensionamento.

POMPA CARBURANTE Smontaggio - Scollegare il morsetto negativo della batteria.

- Assestare la cinghia di comando distribuzione facendo compiere due giri all’albero motore nel senso di rotazione. - Serrare il dado da M8X1,25 di fissaggio tenditore mobile cinghia comando distribuzione alla coppia 28 Nm. - Rimontare il riparo inferiore ed il riparo superiore della cinghia di comando distribuzione. - Montare la puleggia di comando organi ausiliari su albero motore e serrare la vite da M8X1,25 alla coppia di 22 Nm. - Montare il sensore di giri e PMS. - Montare l’astina di livello olio motore. - Rimontare il collettore di aspirazione completo di iniettori e corpo farfallato. - Ultimare il montaggio procedendo in senso inverso allo smontaggio.

- Scansare dall’ area di lavoro il rivestimento piano di carico. - Svitare le viti di fissaggio posteriori (15) del cuscino sedile posteriore.

Rimozione fissaggi sedile posteriore

8

9

7

10 15 43


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Svitare le viti di fissaggio (1) anteriori del cuscino sedile posteriore. - Rimuovere il cuscino del sedile posteriore (2). Rimozione sedile posteriore

Montaggio - Posizionare in sede la pompa immersa.

Nota: Prestare attenzione a far coincidere il riferimento di montaggio della pompa immersa con quello sul serbatoio, affinché la pompa venga montata nella corretta posizione.

2

1

- Rimuovere il coperchio (3) di protezione della pompa immersa. - Scollegare l’ innesto rapido (4) della tubazione carburante di mandata, e scollegare la connessione elettrica (5) della pompa immersa. Rimozione coperchio di protezione

3

4

- Montare la guarnizione di tenuta. - Avvitare in sede la ghiera di fissaggio della pompa immersa. - Collegare sull’ elettropompa la connessione elettrica. - Collegare l’innesto rapido della tubazione carburante. - Montare il coperchio di protezione della pompa immersa. - Posizionare in sede il cuscino del sedile posteriore e avvitare le viti di fissaggio.

- Spegnere il motore e scollegare l’apparecchiatura di prova.

RIPARTITORE CARBURANTE CON INIETTORI Smontaggio - Scollegare il morsetto negativo della batteria. - Agendo sul comando valvola a farfalla, svincolare il cavo acceleratore. - Rimuovere il tappo di protezione della valvola di sfiato del tubo combustibile unico e scaricare la pressione all’interno del condotto. Rimozione tappo copertura valvola sfiato

Verifica pressione carburante - Scollegare il morsetto negativo della batteria. - Scollegare le connessioni elettriche dagli elettroiniettori. - Posizionare l’apparecchiatura di prova e collegarla alla valvola di spurgo del collettore carburante tramite lo specifico raccordo (8). - Aprire il rubinetto (9). - Chiudere il rubinetto (10). - Chiudere il rubinetto (11).

- Scollegare le connessioni elettriche (12) degli elettroiniettori. - Scollegare le connessioni elettriche (13) delle candele di accensione. - Scollegare l’innesto rapido (14) della tubazione di mandata carburante. - Posizionare di lato il cablaggio (15), fuori dall’area di lavoro. Rimozione connessioni elettriche iniettori

Montaggio manometro controllo pressione

5 12

11

9

14

- Svitare la ghiera di fissaggio (6) della pompa immersa al serbatoio. - Sfilare e rimuovere la pompa immersa (7) completa di comando indicatore di livello.

13 10

Rimozione pompa carburante

15

6 - Svitare le viti di fissaggio (16). - Rimuovere il tubo collettore carburante (17) completo di elettroiniettori.

8

Rimozione ripartitore carburante

7

- Recuperare la guarnizione di tenuta.

- Collegare le connessioni elettriche agli elettroiniettori. - Collegare il morsetto negativo della batteria. - Avviare il motore e verificare che al regime minimo la pressione letta sul manometro risulti nei valori indicati. Pressione di mandata (bar)

44

3,5

16 17


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

Montaggio - Montare in sede il tubo collettore carburante completo di elettroiniettori e avvitare le viti di fissaggio. - Posizionare il cablaggio motore nella sede sul coperchio punterie.

- Collegare l’innesto rapido della tubazione di mandata carburante. - Collegare le connessioni elettriche delle candele. - Collegare le connessioni elettriche degli elettroiniettori.

Rimozione paraolio albero motore

POMPA OLIO Nota: La pompa dell’olio può essere smontata dal monoblocco soltanto con motore posizionato sul banco per la revisione.

Gioco assiale tra il lato superiore ingranaggi e il piano di appoggio coperchio

0,025 ÷ 0,056

- Montare la valvola limitatrice pressione olio e fissarla con il fermo di sicurezza. - Montare l’ingranaggio conduttore e l’ingranaggio condotto. - Montare il coperchio pompa olio

Verifica pressione olio

10

- Portare a temperatura di esercizio il motore. - Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. - Montare al posto dell’interruttore insufficiente pressione olio motore il raccordo (11). - Collegare al raccordo un manometro (12).

Scomposizione - Svitare le viti (1) e rimuovere il pescante di aspirazione (2). - Rimuovere la guarnizione (3). - Svitare le viti (4) e rimuovere il coperchio pompa olio (5). - Rimuovere l’ingranaggio condotto (6) - Rimuovere l’ingranaggio conduttore (7). - Rimuovere il fermo (8) e sfilare la valvola limitatrice pressione olio (9).

- Verificare che il gioco radiale tra l’ingranaggio condotto ed il corpo pompa rientri nei valori riportati in tabella.

Rimozione ingranaggi pompa olio

Verifica gioco radiale

Montaggio manometro

Ricomposizione

Gioco radiale tra ingranaggio condotto e corpo pompa (mm)

11

0,080 ÷ 0,186

4 5

12

Pressione di mandata al minimo

0,7 bar

Pressione di mandata a 4.000 giri/min

4,0 bar

- Avviare il motore esclusivamente per il tempo necessario per verificare che la pressione olio motore rientri nei valori prescritti.

2 6 9

gio coperchio pompa olio rientri nei valori riportati in tabella.

7

- Verificare che il gioco assiale tra il lato superiore degli ingranaggi ed il piano di appog-

- Spegnere il motore e rimuovere manometro e raccordo. - Rimontare l’interruttore pressione olio.

8

1 3

POMPA ACQUA

Rimozione manicotto inferiore radiatore

Smontaggio

- Rimuovere il paraolio anteriore albero motore (10) con un idoneo punzone posto nella scanalatura.

- Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. - Rimuovere la cinghia servizi. - Rimuovere la cinghia della distribuzione. - Posizionare un idoneo recipiente per il recupero del liquido refrigerante. - Agendo sulla fascetta di fissaggio (13) scollegare il manicotto inferiore radiatore (14) e scaricare l’impianto.

45

14 13


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Svitare le viti (1) e il dado di fissaggio (2) e rimuovere la pompa acqua (3). Rimozione pompa acqua

1

2

Montaggio - Montare il gruppo termostato nella sede sulla testa cilindri e ripristinare la guarnizione sottostante. - Serrare le viti da M6 di fissaggio del gruppo termostatico alla coppia di 10 Nm. - Collegare la tubazione di entrata liquido refrigerante e fissarla con la relativa fascetta di ritegno. - Riempire ed effettuare lo spurgo del sistema refrigerante.

- Agendo sulla molletta di fissaggio, scollegare il manicotto inferiore lato radiatore e scaricare l’impianto. - Agendo sulla molletta di fissaggio (13) scollegare la tubazione del serbatoio liquido di raffreddamento (14). Rimozione tubazione serbatoio espansione

3

RADIATORE Montaggio - Pulire accuratamente le superfici di contatto e ripristinare il cordone di sigillante di tenuta della pompa acqua sul basamento. - Montare la pompa acqua e serrare le viti da M8 alla coppia di 12 Nm. - Avvitare il dado di fissaggio della pompa acqua. - Calzare il manicotto del liquido refrigerante sul radiatore motore e ripristinare la fascetta di fissaggio. - Riempire ed effettuare lo spurgo del sistema refrigerante.

TERMOSTATO

Smontaggio

13

- Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. - Rimuovere il sistema di aspirazione aria. - Scollegare il morsetto negativo della batteria. - Scollegare il connettore elettrico (8) dell’elettroventilatore. - Aprire la molletta di fissaggio (9) e scansare il cablaggio (10) dell’elettroventilatore. Rimozione connettore elettroventola

14

- Aprire la fascetta di fissaggio (15) e scollegare il manicotto superiore dell’impianto di raffreddamento (16) dal radiatore. Rimozione manicotto superiore

9

15

Smontaggio - Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. - Posizionare un idoneo recipiente per il recupero del liquido refrigerante. - Scollegare il manicotto inferiore lato radiatore e scaricare l’impianto. - Aprire la fascetta di fissaggio (4) e scalzare il manicotto del liquido refrigerante (5). - Svitare le viti di fissaggio (6) e rimuovere il gruppo termostato (7).

- Svitare le viti di fissaggio (11) e rimuovere l’elettroventilatore (12) di raffreddamento radiatore.

Rimozione termostato

Rimozione elettroventola

10

8 16

- Svitare le viti (17) di fissaggio superiore del paraurti (18). Rimozione paraurti anteriore

11 17 12

7

4 18 6

11

5

- Scostare leggermente prestando molta attenzione la parte superiore del paraurti.

46


FIAT PANDA 4X4 1. motore 1.2 8V > operazioni manutenzione

- Rimuovere le mollette di fissaggio (1) superiore del radiatore. Rimozione mollette di fissaggio

1

1

Montaggio - Montare in sede il radiatore di raffreddamento motore e ripristinare i fissaggi superiori con le relative mollette di fissaggio. - Avvitare le viti di fissaggio superiore del paraurti. - Collegare i manicotti del liquido refrigerante sul radiatore e ripristinare le fascette di fissaggio. - Montare in sede l’elettroventilatore e avvitare le viti di fissaggio. - Collegare la connessione elettrica dell’elettroventilatore e vincolare il cablaggio alle mollette di fissaggio.

RIFORNIMENTO E SPURGO - Svincolare e rimuovere il radiatore (2) di raffreddamento motore. Rimozione radiatore

- Prelevare l’idonea quantità di liquido di raffreddamento motore già miscelato al 50% con acqua e Paraflu Up. Tipo Quantità (litri)

PARAFLU UP 4,6

2 - Collegare la tubazione inferiore radiatore motore e fissarla utilizzando una fascetta nuova. - Versare lentamente il liquido di raffreddamento nel serbatoio liquido refrigerante prestando attenzione a non superare la tacca MAX indicante il livello massimo ammesso. - Avvitare lo spurgo posto sul radiatore non appena si verifica la fuoriuscita del liquido di raffreddamento dal foro filettato dello spurgo stesso.

47

- Proseguire il riempimento dell’impianto, ed avvitare lo spurgo posto sulla tubazione al riscaldatore, non appena si verifica la fuoriuscita del liquido di raffreddamento motore. - Terminare l’operazione di riempimento del liquido di raffreddamento motore quando si è raggiunta la tacca MAX indicante il livello massimo ammesso nel serbatoio. - Chiudere il tappo della vaschetta di espansione. - Avviare il motore e mantenerlo a regime minimo per almeno 2 minuti. - Eseguire periodicamente e gradualmente delle accelerate fino a portare il motore a circa 3.000 giri. Tale operazione deve essere effettuata fino ad ottenere almeno tre inserimenti dell’elettroventola raffreddamento motore. - Arrestare il motore ed attendere che il liquido di raffreddamento si sia raffreddato. - Controllare che il livello del liquido refrigerante motore sia compreso tra le tacche di MIN e di MAX presenti sulla vaschetta di espansione. - Se necessario ripristinare il livello svitando il tappo ed introducendo del liquido refrigerante motore.

Nota: La quantità del liquido introdotto deve corrispondere almeno alla quantità recuperata durante lo svuotamento del circuito, in caso contrario rabboccare e ripetere la procedura di spurgo.


Cambio