Page 1

20

1

6

e l at

a N è

SPECIALE

Interviste, curiositĂ e tradizioni, idee regalo per tutti Feste da vivere: musica, cinema, mercatini e teatro


è Natale

Sommario

5

Il Natale a Carpi

7

Le Festività in provincia

8

Ivan Zaytsev: A Modena ho trovato casa

55

13

Campioni in campo per Betlemme

57

17

I Film di Natale

Idee Regalo per i più piccoli

21

Lino Guanciale, tra fiction e teatro

I mercatini di Natale secondo Picca

29

Libri da regalare 64 Autorizzazione Tribunale di Modena

30

L’Oroscopo del 2020

Intervista a Franco dei MCR Dall’Ecologico al ‘shabby’ Le Ricette dei lettori I consigli del sommelier

Appuntamenti a Modena

da pag.

PARTITE IVA INDIVIDUALI ? LICATO Ì COMP

O COS È TUTT

37 da pag.

da pag.

REGIME FISCALE CONSIGLIATO

39

58 61

Supplemento al n° 801 e 802 di VIVO Modena Editore: Sede Legale, pubblicità e annunci via Emilia Est, 402/6 - Modena Tel. 059 271412 - Fax: 059 3682441 Redazione: Via Emilia Est 402/6, Modena, tel: 059 271412, fax: 059 3682441

è Natale

Sondaggio: il pomeriggio di Natale

Direttore Responsabile: Giovanni Botti Testi di: Giovanni Botti, Francesco Rossetti, Patrizia Palladino, Giada Chiari, Mattia Amaduzzi, Francesco Palumbo, Stefano Piccagliani e Gianluigi Lanza. n. 1064/2001 del 16/10/2001.

66

Progetto grafico: Studio Pelillo Stampa: Rotopress International www.piginigroup.com - Loreto (AN)

Dichiarazione dei redditi

Fatturazione Elettronica

Apertura chiusura partita IVA

ISCRIZIONE REGISTRO IMPRESE

FALLA E SEMPLIC GIL

af C Vieni al C a di Moden

NON TI AFFIDARE AL PRIMO CHE PASSA SCEGLI L’ESPERIENZA E LA COMPETENZA DEL CAF CGIL DI MODENA

CAF CGIL MODENA

PIAZZA CITTADELLA, 36 - TEL. 059/235680

WWW.CSCMO.IT

3


Con il patrocinio di

Grande abete luminoso

DAL 29 NOVEMBRE 2019 AL 6 GENNAIO 2020 IN PIAZZA XX SETTEMBRE

Il Natale vien da sotto

DAL 29 NOVEMBRE 2019 AL 6 GENNAIO 2020 IN PIAZZA XX SETTEMBRE

Natale sul trenino

DAL 30 NOVEMBRE 2019 AL 6 GENNAIO 2020 CAPOLINEA IN PIAZZA GRANDE

Scarica il programma completo e scopri i negozi associati per il tuo shopping Natalizio su modenamoremio.it


Come passano i modenesi il giorno di Natale? Lo abbiamo chiesto direttamente a loro Ci sono il pranzo, i regali e gli auguri ma - dopo questi momenti - spesso nel pomeriggio di Natale ci si ritrova in casa alla ricerca di cose da fare. C’è allora chi sceglie i giochi di società o la classica tombola e chi, invece, preferisce uscire di casa per fare una bella passeggiata nei centri storici oppure in un parco vicino, un’ottima maniera anche per smaltire le calorie in eccesso accumulate con pranzi e cene di Natale. Ormai ogni città in Italia ha allestito una pista di pattinaggio sul ghiaccio in una delle sue piazze: per evitare che il giorno di Natale diventi troppo sedentario in tanti si recano lì: sarà un’esperienza romantica e divertente per grandi e per bambini. A Modena è solitamente affollata nel pomeriggio di Natale la bellissima pista di pattinaggio sul ghiaccio allestita in piazza Roma. Che Natale sarebbe poi senza quei film che sono entrati nell’immaginario delle famiglie come parte integrante delle feste? Ecco allora che in tanti si ritrovano a passare il pomeriggio di Natale sul divano gustando i grandi classici del cinema oppure un bel film di animazione, mentre c’è chi preferisce andare al cinema per non perdersi le ultime novità. Un’altra idea per trascorrere il pomeriggio di Natale con i bambini è quella di portarli in giro a vedere dei presepi particolari, un po’ diversi da tutti gli altri: neve permettendo molto suggestivi sono quelli in Appennino ma anche nelle chiese del centro sono allestiti bellissimi presepi. I musei o le mostre sono un’alternativa: per le festività natalizie i Musei Civici di Modena propongono al loro pubblico una serie di visite guidate e di laboratori collegati alle mostre in corso. In tanti poi, dopo il pranzo in famiglia, si recano a casa di amici per trascorrere insieme il pomeriggio fino a sera quando generalmente si continua a mangiare dolci e prelibatezze. Per tutti la parola d’ordine è relax: via i cattivi pensieri, le preoccupazioni e tutto quello che di negativo passa per la testa, obiettivo è divertirsi con le persone a cui si vuole bene. I bambini, naturalmente, sono i grandi protagonisti: a loro è dedicata la programmazione televisiva, sono loro a scartare più regali di tutti e a proporre giochi di società con i più grandi, rallegrando il pomeriggio. Bello anche visitare mercatini o semplicemente assaporare l’atmosfera natalizia dei centri storici.

Via Loda, 325 San Cesario sul Panaro - Modena Tel. 059 933050 - www.rosticucine.it

ANGELA, casalinga Stiamo in famiglia e condividiamo il pomeriggio tra chiacchiere e cibo! Con le mie sorelle e i genitori, dopo aver scartato i regali magari usciamo a visitare i presepi o a fare una passeggiata in centro per smaltire un po’ il pranzo.

JONATAN, bancario Il pomeriggio di Natale lo passo con la famiglia in casa, apriamo i regali, facciamo molte chiacchiere e magari verso sera andiamo al cinema, ci sono tante novità nel periodo natalizio e quello può essere un bel passatempo.

LEA, architetto In genere ci ritroviamo con gli amici a giocare a carte o anche alla classica tombola, un sacco di risate. E’ bello stare in compagnia, anche i giochi di società sono un ottimo modo per passare il pomeriggio. Poi di sera continuiamo a mangiare!

CHIARA, studentessa Di solito sto in casa con la mia famiglia e i miei cugini, è un pomeriggio che amo molto perché ci scambiamo i regali, giochiamo a tombola e ci divertiamo anche senza fare nulla di speciale. Magari in serata esco a fare due passi se non fa troppo freddo!

MAURO, bancario Lo passiamo in famiglia visto che durante l’anno ci vediamo poco e quella è l’occasione per stare insieme. Quando c’erano i bambini piccoli naturalmente era un momento di gioia per tutti, adesso lo viviamo come momento di intimità famigliare.

GIANLUCA, regista radiofonico Dopo pranzo si sta in casa tutti insieme con i parenti, di solito passiamo il pomeriggio giocando a carte e mangiando frutta secca. Alla sera invece andiamo a casa di amici dove continua la festa. Qualche anno mi è capitato anche di lavorare, nel mio settore è così.

è Natale

Un pomeriggio in famiglia

Sondaggio

di Giada Chiari

FABBRICA CUCINE COMPONIBILI oltre 50 modelli di cucine esposte

5


di Patrizia Palladino

INTERVISTA

I Modena City Ramblers allo Storchi Con più di 500.000 dischi venduti, migliaia di concerti alle spalle e dopo 28 anni di attività, i Modena City Ramblers hanno deciso di riportare la loro musica nei teatri. Da Roma, Milano, Torino, Mestre, La Spezia, Firenze e dalle altre città, le notizie sulla prevendita dei biglietti sono molto buone, a conferma che i Modena hanno un pubblico che li ama e li segue ovunque suonino. A raccontarci il tour che li attende è Franco D’Aniello, storico componente del gruppo fin dal 1991.

Tutto parte dallo Storchi di Modena il 18 gennaio. Dopo tanto tempo avete scelto di tornare nei teatri con il ‘Riaccolti in Teatro’ tour... Sì, l’ultima mini tournée nei teatri era stata 20 anni fa, dopo l’uscita di ‘Raccolti’, album acustico registrato al Sisten Pub di Novellara. Quest’anno abbiamo rifatto la registrazione ed è uscito ‘Riaccolti’, live acustico registrato all’Esagono di Rubiera. Dopo la lunga tournée estiva, volevamo chiudere il cerchio con alcune date in teatro, un

luogo insolito per noi ma volevamo provare un’esperienza diversa dai club o dai luoghi all’aperto. Le poche volte che abbiamo suonato in teatro, ci è piaciuto moltissimo e volevamo rifarlo.

dal punto di vista fisico. Tra un po’ ricominciamo a fare le prove e, per il momento, non abbiamo altre distrazioni. Se ne riparla nel 2020, ma non abbiamo fretta.

Che repertorio farete? Sicuramente tutto l’ultimo disco, di cui ci piacciono molto gli arrangiamenti in versione acustica, e poi faremo i classici, tutti. Sarà una bella commistione e noi siamo carichi e concentrati, perché suonare in teatro è sempre molto emozionante.

I MCR sono cambiati negli anni, senza mai smettere di essere combat folk. E’ così? Tra i tanti cambiamenti e le sperimentazioni che abbiamo fatto per curiosità e per provare nuove sonorità, possiamo dire che lo spirito è rimasto sempre lo stesso! Il combat folk ci calza ancora a pennello! In tempi bui per la politica ma con grandi rivoluzioni culturali e ambientali in atto, ci sono ancora tanti motivi per essere combat folk, forse più di prima...

L’album ‘Riaccolti’ è nato grazie al vostro pubblico che ha contribuito alla campagna di crowdfunding. Una bella soddisfazione, no? Sì! Per noi è stata la prima volta. Volevamo capire come era, eravamo curiosi ed è andata bene. Abbiamo avuto più di 500 raisers che ci hanno supportato. Il crowdfunding ci ha permesso di fare il miglior lavoro possibile dal punto di vista del disco e del libretto realizzati. Volevamo realizzare una ‘chicca’ e ci abbiamo lavorato davvero tanto, pensando proprio a chi ci ha permesso di farlo! Ora siete concentrati sul tour o state già lavorando a un nuovo progetto? Ci siamo presi un po’ di riposo dopo il lungo tour estivo, che è stato molto bello ma anche faticoso

Mi segui in un gioco? Ci fai una playlist natalizia dei Modena? Volendo, puoi inserire anche altri artisti... Sì! Sicuramente ci metto la nostra “Canto di Natale”, uno dei primi pezzi che abbiamo suonato, in omaggio a “Fairytale of New York” dei Pogues, e metto anche loro nella playlist. Poi ci possiamo mettere “I Cento Passi”, la canzone che parla di Peppino Impastato, e “Un giorno di pioggia” che racconta del nostro amore per l’Irlanda e del perché siamo nati. Come ultima, ci metterei anche “Riaccolti” dall’ultimo disco, pensando a tutti raccolti attorno al tavolo di Natale, ci sta bene! Farei questo quartetto di canzoni per Natale...

è Natale

Il combat folk della band emiliana invade i teatri e comincia da Modena il 18 gennaio

7


ALBERO DI NATALE

è Natale

L’albero è meglio vero o finto? Tutti, primo o poi, ce lo siamo chiesti: albero artificiale di plastica o albero vero, quale è la scelta più sostenibile? Quale dei due danneggia meno l’ambiente? La risposta è ‘dipende’! L’albero di Natale vero ha certamente i suoi vantaggi ed è una scelta ecologica perché quelli che si possono acquistare in Italia non provengono dai boschi ma sono per lo più coltivati dai vivai. E’ importante lasciarlo nel suo vaso o metterlo in un vaso più grande ma occorre mantenerlo bagnato e, se è dentro casa, lontano da fonti di calore. Naturalmente è bene evitare di spruzzare sui rami spray che imitano la neve o con i brillantini. Quando finiscono le feste si può piantare nella terra, meglio se ad una certa altitudine, o si può anche smaltire senza danni all’ambiente. Per quanto riguarda gli alberi artificiali, va detto che, se è vero che sono realizzati in PVC e metallo e sono quasi tutti di importazione, è pur vero che se usate sempre lo stesso albero ogni anno e ve lo fate durare una vita, forse il danno all’ambiente non è poi così eccessivo.

Dall’Ecologico al ‘shabby’ Le tendenze e le novità di quest’anno per decorare il nostro Albero di Natale Simbolo natalizio per eccellenza, viene tradizionalmente allestito l’8 dicembre, il giorno dell’Immacolata Concezione, per poi scomparire dopo la Befana. E’ l’Albero di Natale, decorarlo è una vera gioia per i bambini ma non solo ed è un momento di festa che si ripete puntuale ad annunciare la fine dell’anno vecchio e l’inizio di quello nuovo. Se non siete tra coloro che amano rifarlo identico ogni anno, usando le decorazoni di famiglia che ricordano l’infanzia, la parola d’ordine di quest’anno per l’albero è ‘shabby’. Si tratta di uno stile mutuato dall’arredamento, in particolare dall’interior desing, è molto femminile e soft, ha un gusto vintage che allude al riciclo e all’ecologia. Letteralmente la parola inglese significa invecchiato, logoro, consunto. I materiali preferiti per realizzare le decorazioni ‘shabby’ sono il legno, la corda, i tessuti grez-

zi, il feltro e la stoffa. Per fare i personaggi a tema natalizio come renne o pupazzi ma anche stelle o cuori, che non devono mai mancare, si usa preferibilmente il pannolenci. I colori che parlano shabby sono il bianco, il color crema e il panna, così come l’oro e il beige. Un’altra delle tendenze di questo 2019 rimanda invece all’Albero di Natale in stile nordico, un ever green che non passa mai di moda e che si presenta semplice ed essenziale. I colori del nordico sono il bianco ghiaccio, il grigio e il blu, a cui abbinare rosso e oro. Le decorazioni del Natale nordico sono fatte con elementi naturali come il legno grezzo, ad esempio il faggio, e prendono la forma di cuori, Babbo Natale, angeli o renne, da arricchire con spago e corda. Molto adatte anche le pigne secche arricchite con nastri, bacche o foglie. Le luci devono essere neutre e calde, mentre sono da evitare i led multicolor. Appuntamento culto per gli amanti del genere ma soprattutto per gli operatori del settore è la fiera Christmasworld che si tiene ogni anno a Francoforte ed è interamente dedicata al Natale, è il luogo dove si possono scovare nuove idee e scoprire i trend in arrivo. Una delle novità riguarda l’illuminazione dell’albero, ma anche della casa, durante le festività natalizie: di rigore, quest’anno, sono i microled, capaci di dare eleganza a tutto quello che vorrete, persino al centrotavola. Comparse già lo scorso anno, ma esplose letteralmente tra gli espositori nell’ultima edizione di Christmasworld, ci sono anche le lampade decorative con effetto neon, ottime da parete o da appoggiare direttamente a terra.

l’antica drogheria roteglia, a sassuolo dal 1848.

Piazza G. Garibaldi, 16 Sassuolo (Mo) Tel. 0536.881049 drogheria.roteglia@libero.it /drogheria roteglia

il gusto della tradizione: profumi, sapori e curiosità nella storica bottega di piazza piccola 8


Diverse le possibilità a Modena e provincia, dal Museo di Villanova, alle mostre di Spilamberto e Castelvetro Per il nono anno consecutivo, l’ex Cinema Principe diventerà il teatro per lo splendido e accurato Presepe in Zona Tempio, allestito proprio nell’atrio dell’ex sala cinematografica. Curato dall’associazione Via Piave & Dintorni, la Natività viene immaginata in un tipico borgo del nostro appennino, riproducendo in modo accurato e maniacale un paesaggio rurale-contadino. A Villanova, una piccola frazione appena fuori Modena, potrete trovare il celeberrimo Museo del Presepe, che sorge accanto alla parrocchia e che raccoglie uno straordinario insieme di presepi artistici di diverse epoche e provenienze, fra cui spiccano quelli della tradizione napoletana del Settecento appartenenti ai Duchi d’Este e quelli romani dell’Ottocento. Tra questi troviamo un presepe di grandi dimensioni ambientato nella Piazza Grande di Modena della fine

dell’800. Inoltre potrete vedere sculture ispirate al Natale dal XIV secolo a quello scorso, le figurazioni in terracotta che hanno vinto le ultime edizioni del Premio Begarelli, oltre a presepi di tutte le provenienze, da quelli spagnoli a quelli palestinesi. Da dicembre a gennaio, il Museo potrà essere visitato solo su prenotazione per scuole e gruppi. Nel periodo natalizio, invece, fino alla seconda domenica di gennaio, sarà aperto il sabato e la domenica dalle 15 alle 19. Per quanto riguarda le mostre, invece, segnaliamo che nelle giornate del 7/8/15/22 dicembre, dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18, presso l’Oratorio S. Antonio in via Cavedoni a Castelvetro, verrà allestita la Mostra di Presepi artigianali in memoria di Rolando Bortolotti. I visitatori potranno votare il loro preferito. Mentre a Montefiorino, dall’8 dicembre fino al 26 gennaio 2020, presso la Rocca medievale, sarà visitabile la mostra “Rocca d’altri tempi… Il presepe come artista del sorriso”. L’installazione rimarrà aperta nei seguenti orari: nei giorni feriali e festivi dalle 10 alle 13, e dalle 14 alle 18. Anche a Spilamberto, presso Rocca Rangoni, il 7 dicembre verrà inaugurata “Presepi in Rocca” l’esposizione di natività realizzate interamente con materiali della natura con dimostrazione dell’artista G. Uguzzoni. Di altri presepi della provincia si parlerà nelle pagine dedicate agli appuntamenti per le festività.

Negozio: Via Bologna, 55 Modena tel. 059 350038 www.tondelli.it

Tante raffinate idee per i vostri regali di Natale!

seguici su facebook

PRESEPE

A Fiumalbo torna il Presepe Vivente Torna quest’anno l’evento più atteso e spettacolare di Fiumalbo, ovvero la suggestiva rappresentazione della Natività e degli antichi mestieri lungo le vie del paese. Cultura locale e storia si uniscono per dare vita al tradizionale Presepe vivente, rappresentazione unica ed emozionante che da oltre 25 anni, a scadenza biennale, trasforma Fiumalbo in una Betlemme d’appennino. La manifestazione ha inizio dalle ore 19:30 della Vigilia di Natale quando, lungo le stradine e gli angoli più caratteristici del borgo medievale, verranno messe in scena la rievocazione di antichi mestieri e scorci di vita contadina. Alle ore 22:30, con l’arrivo di Maria e Giuseppe alla capanna della Natività e la nascita di Gesù Bambino, avrà inizio la processione dell’adorazione, che si concluderà con l’arrivo dello sfarzoso corteo dei Magi. Inoltre, lungo le strade, i vicoli e sotto le volte del borgo medievale illuminato solo da fiaccole, verranno allestite rievocazioni degli antichi mestieri, come pastori, scalpellini, mugnai, norcini e molti altri con centinaia di comparse e animali che faranno da contorno alla scena della natività, dove Gesù sarà un bebè nato nell’anno corrente.

è Natale

Un Presepe da visitare

Arredi in stile moderno, shabby, provenzale. Negozio specializzato nella camera da letto, letti in ferro battuto e imbottiti, materassi e reti anche fuori misura. Cucine, zona giorno, camerette, tendaggi e tanti complementi d’arredo.

9


1

U 1

A CASTELFRANCO EMILIA

V

1

“ Un Natale Geniale” “OGGETTI PARLANTI. Conosci la tua città ed il suo patrimonio”

1

Dal 7 Dicembre 2019 al 7 Gennaio 2020, allo Sportello del Cittadino Esposizione dell’ “Anforetta adriatica per salsa di pesce”, I-II secolo d.C Inaugurazione il 7 Dicembre 2019, ore 10:30 Dal 21 Dicembre 2019 al 3 Febbraio 2020, alla Biblioteca Comunale “Lea Garofalo” Esposizione del modello ligneo del XVIII del “Forte Urbano” 1 1 Inaugurazione il 21 Dicembre 2019, ore 15:30 Mostra “Apocrifa da Vinci” di Alessandro Tartaglione presso Palazzo Piella Inaugurazione il 21 Dicembre 2019, ore 17:00 - la mostra rimarrà aperta fino al 19 gennaio 2020 Pista di ghiaccio Giardino dei Campanelli 1 il Presepe meccanico e la Mostra di quadri di Gaetano Pancaldi a Piumazzo presso Oratorio Mercatini di Natale in Piazza Garibaldi 1 Buskers 1 “Duilio Pizzochi And Friends” 1

1 Alziamo i calici pieni di tortellini “Chi Si Mangia Stasera” 1

“Musica in Festa” per tutto il periodo del Natale concerti in tutte le Chiese del territorio con concerti e concerti  di campane

Mostra fotografica intitolata: PEOPLE di Anna Bini e Emanuela Beccagli dal 1-12-2019 al 6-01-2020 Gran GALÀ Mercatini “Arte Ingegno Della Befana”

Città di Castelfranco Emilia

cittàdicastelfrancoemilia 1


di Francesco Rossetti

INTERVISTA

Mauro Rossi

La piazza di Rossi-Remondini Senza auto, piazza Roma è diventata più attrattiva. Anche grazie alle attività.

Sì, però forse è più complicato parcheggiare per chi viene in centro. Le dico la verità. In San Domenico, di posteggi liberi ce ne sono sempre, per i residenti. Per chi viene da fuori, a me sembra che intorno all’Accademia ci siano molti parcheggi, compreso il Novi Sad che è a due passi. Parliamoci chiaro: se voglio andare in piazza a Bologna, devo fare minimo 10 minuti di camminata. Con lo stesso tempo io

percorro tutta Modena, se voglio. La verità è che i turisti trovano Modena molto smart, molto a misura d’uomo. Si gira e si parcheggia con relativa facilità. A proposito di turisti: avete notato anche voi un incremento in città? Sì. Come Rete Impresa Italia, ho curato personalmente il resoconto sui dati del turismo. Nel 2019 Modena ha realizzato un +10,9% rispetto al 2018. La metà dei turisti sono stranieri. Un turismo che arriva a Modena per la storia, la cultura, i motori, Pavarotti e anche la gastronomia. È così? Chi viene a Modena sa che mangerà bene. Se vado a Firenze, oltre a vedere gli Uffizi, magari vorrò mangiare anche una fiorentina perché la fanno buona. Lo stesso a Modena, per i tortellini e il resto. Da noi tutti i ristoratori sono in qualche modo obbligati ad assicurare un minimo di qualità, perché solo così possono durare nel tempo. La scelta di mettere tutto a vista, nella vostra osteria - per esempio la preparazione della pasta fresca - è stata apprezzata? Decisamente. Vedere come si fanno le cose è un segno di trasparenza. Una volta si pensava che le cucine dovessero essere off limits. Invece più si fa vedere come si lavora, più c’è un valore aggiunto.

Novità per la promozione di Modena? Si, ce n’è una nuova. L’idea è questa: se venite da noi e mangiate un pasto tradizionale da 25 euro, vi regaliamo l’entrata alla Ghirlandina. Uno può venire a mangiare un giorno e poi, con il biglietto, magari torna una seconda volta in centro. Può essere che passino da noi, oppure che vadano da un’altra parte a far l’aperitivo. Sempre Modena è.

D’ORIG I

A

*

OMINAZ EN I

E durante le feste c’è l’albero addobbato, vero? Certo, ormai è un punto di riferimento per i modenesi. E anche per noi.

PROTETT

D

Da Remondini si fa il caffè con la macchina, mentre all’osteria con la moka… Sì, non volevo installare l’ennesima macchina del caffè anche in osteria. Per cui se vuoi un buon espresso meglio andare in pasticceria o in gelateria; la moka all’osteria invece produce un effetto ‘casa’.

NE

E ON

La vostra è un’offerta integrata con le tre attività: si va dall’antipasto al dolce, al gelato... Con tre attività, ho voluto diversificare. Avere tutto vicino aiuta a gestire meglio l’insieme, ma ogni locale deve avere la sua precisa identità. La pasticceria garantisce ottime brioche insieme a tutto il servizio di caffetteria. L’osteria va sulla tradizione mentre la gelateria completa l’offerta, in particolare d’estate, ovviamente.

è Natale

Con i suoi tre locali, tutti ravvicinati (l’Osteria Rossi, la gelateria Remondini e la pasticceria omonima in Largo San Giorgio), Mauro Rossi è una delle anime di piazza Roma, oltre a essere presidente di Confesercenti Modena. Rossi, partiamo dalla piazza. È stato giusto liberarla dalle auto? Me lo chiede? Certo che sì, è stato l’asso di briscola. Anche solo vivere la piazza con i tavolini all’aperto è un valore aggiunto per un ritrovo piacevole. E non vedo l’ora che aprano altre attività per irrobustire l’offerta complessiva.

*

consorzioprosciuttomodena.it

11


il pesce fuor d’acqua gastronomia e pesce fresco

In occasione delle festività natalizie organizziamo servizi di ristorazione per PRANZI E CENE AZIENDALI presso le Vostre sedi o presso le nostre location Le cene sono a base di pesce e non

Per informazioni: Tel. 059.4823325

Gas • Saldatura • Antinfortunistica • Campeggio • Tempolibero

Riscaldiamo il tuo inverno

Gas “Noleggio -Funghi e Falò riscaldanti - Saldatura - per Bar, Ristoranti, Antinfortunistica Feste- o Eventi” - Campeggio - Tempo libero -

Via Loda, 583/A • San Cesario S.P. (Mo) Tel. e Fax 059.921636 e-mail: info@igcgas.it w w w. i g c g a s . i t

igcgas - San Cesaria S.P. ( M Via Loda,/ 583/A E-mail: info@igcgas.it - www.igcgas.it


Gamberetti con salsa remoulade

Corona di riso al pesce

Branzino in crosta di patate

Ingredienti: riso 300 g, mazzancolle 300 g, zucchine 200 g, 2 scalogni, olio evo 30 g, panna 125 ml, salmone affumicato 250 g, 1 bicchiere di vino bianco secco, 1 mazzetto di prezzemolo, 1 litro di brodo di pesce.

Ingredienti: 1 branzino da circa 600/800 g, patate 500 g, 3 cucchiai di olio evo, ½ bicchiere di vino bianco, 1 spicchio d’aglio, 2 acciughe sott’olio, pangrattato 20 g, capperi 30 g, 1 rametto di rosmarino, sale, pepe.

Procedimento: Portare a ebollizione circa 2 litri di acqua salata aromatizzata col vino bianco, un ciuffetto di prezzemolo e dragoncello, sedano, carota e cipolla. Pepate e lasciate sobbollire per 10 minuti prima di immergervi i gamberetti. Cuoceteli per 4 minuti, scolateli e sgusciateli. Conditeli con un filo d’olio, il limone, le erbe aromatiche tritate e teneteli in caldo. Tritate finemente i capperi e i cetriolini, aggiungeteli alla maionese insieme alla senape, mezzo cucchiaio di pasta d’acciughe e mezzo di erbe aromatiche anch’esse finemente tritate. Disponete in ciascun piatto alcuni gamberetti con un poco di salsa remoulade e servite.

Procedimento: Tritare finemente uno scalogno e farlo imbiondire nella risottiera con l’olio evo. Aggiungere le mazzancolle (lavate e asciugate). Fare rosolare e versare il riso. Tostarlo qualche minuto e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco. Cuocere il riso per 18 minuti, aggiungendo il brodo di pesce preparato in precedenza. A 8 minuti da fine cottura aggiungere le zucchine, precedentemente tagliate a dadini. A fine cottura aggiungere la panna e il prezzemolo tritato. Mentre il riso cuoce, preparare lo stampo “da ciambella”: imburrarlo e foderarlo completamente con il salmone affumicato. Versare il risotto nello stampo e passare in forno (5 minuti a 160°C). “Rovesciare” la corona nel piatto da portata e servite.

Preparazione: Effettuare un’incisione sulla pancia del branzino ed eviscerarlo, squamare il pesce, sciacquare sotto l’acqua corrente e asciugare anche internamente con un foglio di carta assorbente da cucina. Sciacquare i capperi e tritarli finemente con le acciughe e l’aglio. Mettere il tutto in una ciotola, aggiungendo 1 cucchiaio di olio, pangrattato, sale, pepe a amalgamare il composto. Salare e pepare il branzino all’interno e poi riempirlo con il composto preparato. Sbucciare le patate e affettarle sottilissime. In una teglia adagiare la carta da forno e disporre una parte delle fette di patate, posizionare il branzino sul letto di patate e ricoprirlo con le rimanenti fette di patate. Spolverizzare tutto con il rosmarino tritato, bagnare con olio extravergine rimasto e il vino bianco. Portare il forno alla temperatura di 200°C, infornare il pesce e far cuocere per 20 minuti.

Sara da Ganaceto (MO)

Eleonora da San Vito (MO)

Alice da Modena

Ingredienti: 800 g di gamberetti, 5 dl di vino bianco secco, sedano, carota, cipolla, 2,5 dl di maionese, 1 cucchiaio di senape di Digione, 50g di cetriolini sott’aceto, pasta d’acciughe, cerfoglio, prezzemolo, dragoncello, 1 cucchiaio di succo di limone, olio extravergine di oliva, sale, pepe.

è Natale

RICETTE

Le Ricette dei lettori

Via C. Sigonio, 169 - MODENA - info@studioimmobiliarebernardi.it Contattaci per un sopralluogo gratuito al n°

059/3092675

Visita i nostri immobili su www.studioimmobiliarebernardi.it

13


La filiera Bio Hombre: un perfetto equilibrio! Siamo stati i primi a credere nella filiera biologica sostenibile tra territorio, animali e Parmigiano Reggiano. Vieni in azienda a vedere come nasce la nostra qualitĂ .

Hombre S.r.l. via Corletto Sud 320 - 41126 Modena - www.hombre.it - info@hombre.it


Arrosto di maiale con porri, salsiccia e datteri

Coscia di pollo ripiena

Crema alla vaniglia con le noci

Ingredienti:800 g di arista in un solo pezzo, 2 porri, 2 salsicce, 100 g di datteri denocciolati, 50 g di burro, 4 cucchiai di olio evo, 1 rametto di rosmarino, 250 ml di brodo di carne, sale, pepe.

Ingredienti: 4 cosce di pollo, 300 g di salsiccia, 2 cucchiai di erbe aromatiche miste tritate, 4 fette di limone, 400 g di patate piccole, olio di oliva, sale, pepe.

Ingredienti: 0,5 l di latte, 1 baccello di vaniglia, 5 tuorli, 100 g di zucchero, 30 g di farina, 4-6 Savoiardi, 5 cucchiai di sherry secco, 150 g di lamponi, 150 g di panna fresca, 2 cucchiaie di gherigli di noce.

Procedimento: Pulite i porri e tagliateli a rondelle; mettete la metà di questi ad appassire con le salsicce sbriciolate in una padella con l’olio. Tagliate in due la carne e allargatela il più possibile, così da formare una grossa fetta. Distribuite il ripieno di salsiccia e porri sulla carne, accomodate 2/3 dei datteri interi e quindi arrotolate la carne su se stessa. Legate il rotolo con lo spago. Salate e pepate la carne e poi rosolatela su entrambi i lati in una padella con il burro. Mettete la carne in una teglia, bagnate con il brodo e aggiungete il rosmarino. Cuocete in forno a 250°C per circa 40 minuti, irrorando di tanto in tanto col sugo di cottura. Quando l’arrosto sarà cotto, unite i porri e i datteri rimasti per farli insaporire.

Procedimento: Levare dal pollo eventuali piume residue. Per disossare le cosce incidete con un coltello la carne all’estremità superiore, tutto intorno all’osso, poi tirate la polpa verso il basso. Incidete al centro tutto intorno alla giuntura e liberate il resto della carne lungo l’osso. Incidete anche la pelle nella parte inferiore e tirate via tutta la carne tenendo l’osso sporgente. Pelate la salsiccia e amalgamatela con le erbe tritate. Farcite le cosce con questo composto e insaporite con sale e pepe. Disponete le cosce in una teglia da forno precedentemente unta e completate disponendo sopra alcune fette di limone. Sbucciate e lavate le patate e disponetele intorno alle cosce di pollo. Cuocete nel forno a 200°C per circa 30 minuti. Sfornate e disponete in ciascun piatto una coscia con alcune patate, guarnite con le fette di limone e servite.

Preparazione: Versate il latte in una casseruola; aggiungete il baccello di vaniglia e mescolate; portate il tutto a ebollizione. In una casseruola sbattete i tuorli con lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e cremoso, quindi aggiungete la farina setacciata. Ponete la casseruola, su fiamma dolcissima e unite al composto il latte bollente. Eliminate il baccello di vaniglia e portate a ebollizione continuando a sbattere con la frusta. Quando la crema alla vaniglia sarà addensata, passatela attraverso un colino e lasciatela raffreddare, cospargendo la superficie con un sottile strato di zucchero. Sbriciolate i Savoiardi e distribuiteli in quattro bicchieri. Bagnateli con lo sherry e ricopriteli con i lamponi. Sbattete delicatamente la panna con una frusta, senza montarla e mescolatela con la crema alla vaniglia e versatela sui lamponi. Cospargete sopra i gherigli di noce e tenete il dolce in fresco fino al momento di servire.

Daniela da Spilamberto (MO)

Federica da Modena

è Natale

RICETTE

Le Ricette dei lettori

Beatrice da Modena

PRANZO DI NA TALE Antip asto:

Forno a legna. Prepariamo Pizze Giganti, anche con Farina Integrale. Gnocco e Tigelle

RISTORANTE PIZZERIA di Fabrizio Ronchetti

Via Castiglione, 39 - Formigine (Mo) - Tel. 059 552114

Affettato misto , Sott’olii, Grana, Stria calda Primi piatti: Tortellini in brod o - Lasa Tortelli di ricott gne verdi al forno a ai funghi misti Secondi piatti: Cosciotto al forn o Zampone con fagi - Noce di vitello al forno oloni - Cotechino con lenticchie Patate al forno - Insalata mista a richiesta Frutta fresca Dolci tradiziona li Acqua, Bibite, Vino locale, Caffè, Liquo re

E' gradita la

prenotazion

e

15


di Francesco Palumbo

INTERVISTA

Un sorso di passione Le bollicine sono spesso sinonimo di festa. Momenti da passare assieme tra famiglia e amici, qualcosa non solo legato al gusto ma anche alle emozioni. Per questo motivo il vino è un ospite fisso delle nostre feste. Una tradizione tipica che ci identifica con le nostre terre. “Per diventare sommellier, bisogna seguire un iter preciso, - ci spiega Claudio Cavani, sommelier responsabile del Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi – un iter fatto di corsi e esami, oltre ovviamente a prove di degustazione”. Il sommelier si limita ad abbinare il vino al piatto? Non proprio. Ovviamente va benissimo controllare menù e quello che viene richiesto, ma il primo compito del sommelier è quello di mettere il cliente a proprio agio. In questo tipo di approccio è importante capire se il cliente è preparato o meno a livello enologico. Bisogna parlare col cliente, cercare di capire i gusti e quale sia la voglia di sperimentare e scoprire nuovi sapori.

Quale bicchiere usare per assaporare il vino? Senza stare a impazzire vi darei una soluzione semplice. Capita infatti molto spesso che le persone siano messe davanti un numero infinito di bicchieri, trovandosi anche in difficoltà. Per quello che invece dicevo prima, ovvero la capacità di mettere a proprio agio il cliente, una soluzione buona per la maggior parte dei casi potrebbe essere un bicchiere con la base abbastanza larga, e la bocca abbastanza stretta. Questo per far confluire bene profumi e aromi. Quali vini abbinare ai piatti tradizionali del Natale? Parlando da modenese naturalmente abbinerei dei vini del nostro territorio. Per piatti come tortellini e zampone, abbiamo bisogno di un vino che abbia una buona acidità e freschezza. Quindi consiglierei un classicissimo Sorbara, però vorrei ricordare che a volte, su un tortellino, può stare bene anche un ottimo lambrusco Grasparossa. Sui piatti di pesce non posso che lodare questi nostri produttori, capaci di realizzare metodi classici veramente interessanti. Per quanto riguarda i dolci invece, crostata e bensone per esempio, abbiamo degli ottimi amabili. Chi punta invece al panettone e al pandoro può decidere per qualcosa come un moscato ma, assolutamente, non vini secchi.

E per festeggiare il nuovo anno? In Italia abbiamo tantissime bollicine di alta qualità, come il prosecco, che sta spopolando ovunque in tutto il mondo. Abbiamo i metodi Trento con un’eleganza e una finezza unica. I Franciacorta, che si bevono sempre bene e volentieri. Naturalmente non si può non menzionare lo champagne, tenendo in considerazione quelle piccole produzioni, che ormai è possibile reperire da noi, che riescono a garantire un rapporto qualità prezzo davvero formidabile. Da cosa si può valutare un buon vino? Per valutare un buon vino bisognare sfruttare tutti i sensi. Con la nostra bottiglia davanti, una volta stappata, o direttamente dal bicchiere, è importante concentrarsi anche sul profumo e distinguerne le caratteristiche. Queste, una volta individuate, non devono tradire le nostre aspettative e tornare nel gusto.

è Natale

Il sommelier Claudio Cavani ci guida nel mondo del vino, tra consigli e abbinamenti per le feste

Una bottiglia di vino, può essere un buon regalo natalizio? Da trovare sotto l’albero, una bella bottiglia è sempre un gran regalo. C’è però da fare attenzione. Infatti, per non rischiare di fare brutta figura, è importante conoscere bene i gusti della persona a cui vogliamo donare del buon vino. Senza farsi condizionare esclusivamente dai soliti grandi nomi.

La Trattoria ex Tramontana

Via Pio Donati, 68 angolo Via Buozzi

Modena

Augura alla Gentile Clientela un Buon Natale e Felice Anno Nuovo Per informazioni

059.97.81.844 17


Le tendenze per le donne. Accessori in versione deluxe con borchie, punte metal e collari Abiti eleganti ma anche sexy, bagliori dorati, riflessi d’argento, tulle vaporoso, paillettes e rosso natalizio, vestiti corti neri o lunghi con lo spacco: le tendenze di Natale e Capodanno accontentano tutti i gusti. La missione è sempre quella di stupire e meravigliare, poco importa se fuori fa freddo, l’outfit da sfoggiare per le feste non guarda al meteo! Anche gli accessori in oro o argento possono davvero fare la differenza, basta saperli abbinare all’abito giusto: ad esempio ad un vestito lungo di paillettes rosso con un grande spacco, oppure un vestito cortissimo, sempre di paillettes, per mostrare e scoprire le gambe e avvolgere di luce il resto della silhouette. Molto elegante anche l’abito lungo plissettato in lurex argento oppure quello proposto da Twinset con patch di tulle, pizzo e plumetis. Senza per forza dover andare su griffes importanti anche Zara propone sempre abiti di tendenza a prezzi super accessibili, come il sottoveste di paillettes con scollo morbido, orlo asimmetrico e spacco laterale o il minidress con maniche a sbuffo e chiusura frontale con cerniera. In turchese invece il miniabito in morbido velour di H&M con scollo arrotondato e profonda scollatura dietro con bottone nascosto sulla nuca, ideale anche per le feste di Natale in famiglia. Facilissimo da indossare e non necessita di particolari ritocchi il classico abito nero ultra minimale si abbina ad accessori colorati o scintillanti. Per chi ama stupire con un abito che sa di sogno e magia, perfetto allora il vestito rosa di piume, magari stretto in vita e con gonna a pal-

loncino. Per quanto riguarda gli accessori partiamo dalle scarpe: stavolta sono i tacchi a rubare la scena, larghi e geometrici, conquistano anche per la loro comodità. Borchie, punte metal e collari, ma in versione deluxe sono sempre un trend. Oltre che belli, gli anelli sono un ottimo spunto per iniziare una conversazione, dunque via libera a maxi pietre e forme fantasiose non solo su fermagli e gioielli, ma anche per decorare scarpe, borse e occhiali da sole. C’è poi una nuova coppia di fatto proposta in passerella per l’inverno, quella formata da cintura e giacca. Nelle collezioni sembrano davvero inseparabili. Infine non dimentichiamo il cappello, quello da pescatore è un must che bisogna necessariamente avere!

Per l’uomo che ama osare anche durante le feste natalizie giacche e camice si tingono di stampe animalier ma quest’inverno segna anche il ritorno della rigorosissima giacca a doppiopetto. Tra i capi più trendy della stagione, da indossare anche l’ultimo dell’anno, i pantaloni in pelle. Il completo formale, in stile sartoriale, è uno dei protagonisti dell’inverno per l’uomo più classico. Celine per esempio ha focalizzato sull’abito l’intera collezione. Anche Emporio Armani ha portato in scena tanto gessato, così come Pal Zileri ed Hermès. La stampa classica, come il pied-depoule e il Principe di Galles, è più che mai di tendenza. Quest’inverno segna anche un ritorno dello stile anni ’80: le spalle delle giacche sono over, i piumini molto lunghi e ingombranti. Anche le sciarpe, con lunghe frange, sono maxi, da far girare più volte attorno al collo. Il nylon, tessuto protagonista come negli anni ’80, si colora di tinte forti a tratti fluorescenti, (il rosa fucsia, il verde e l’azzurro) e stampe tie and dye. Zaini e sneakers puntano sul tecnicismo.

MODA

Uomo trendy con il Principe di Galles

è Natale

Paillettes, pizzo e tulle per le feste

uri g u A uon di Batale! N Centro Commerciale Montale 2 Via Primo Levi 5/a • Castelnuovo Rangone (Mo) Tel. 059 530010 • 059 531165 • Cell. 348.0375621 seguici su Facebook per essere sempre aggiornato sulle Promo Day www.merci-parrucchieri.it • merciparrucchieri@hotmail.it

BUONO di 10 EURO

da utiliz una spesa d zare su i 50 euro

19


Consorzio

Castelvetro di Modena


Dagli intramontabili mattoncini Lego al Cyber Robot: le idee regalo per i più piccoli Sono i bambini ad aspettare con maggior entusiasmo il Natale, il giorno dell’anno in cui hanno la possibilità di scartare tanti pacchetti pieni di regali. Ecco alcune proposte tra novità e tradizione. Partiamo sicuramente da un classico che non sbaglia mai: per i maschietti c’è LEGO City Fire, la caserma dei pompieri, per le femmine invece suggeriamo LEGO Disney Princess, il palazzo di ghiaccio della regina Elsa: ha tre piani dove potere ricreare le scene viste nel film o inventare nuove storie da far vivere alle eroine preferite. I cilindri calamitati di Geomag sono tra i più conosciuti e amati dai bambini di tutto il mondo. Niente paura per le palline contenute in confezione: le dimensioni sono tali da poter essere usate dai bimbi a partire dai 3 anni che appena scoprono le possibilità infinite offerte dal gioco smettono di aver voglia di assaggiarle. I blaster Nerf si sono conquistati una certa popolarità tra i bambini, che si divertono a sfidarsi in infinite battaglie a colpi di proiettili di gomma, dunque sicuri e non dolorosi. Per le bambine molto apprezzata è la Villa delle bambole Eichhorn, fatta di materiali naturali, colorati senza fare ricorso a sostanze tossiche. Questa casetta è un oggetto dall’indubbio valore artigianale, piacevole al tatto e curata nei dettagli, offre innumerevoli possibilità di gioco stimolando la capacità d’inventiva dei piccoli. Un gioco intelligente, utile a far scoprire qualcosa di nuovo ogni giorno, il più longevo fra i tutti i giochi a tema scientifico è La scienza nella Serra di Clementoni. Molto in voga oggi è la Kinetic

Sand, la famosissima “sabbia magica”, ossia una sabbia mischiata a un addensante alimentare che le permette di rimanere compatta senza attaccarsi alle mani, lasciando tutto pulito. Il risultato è veramente ottimo e permette di dare forma a immagini e oggetti coloratissimi e sempre diversi. Il Cyber Robot di Clementoni è l’evoluzione del famoso “il mio Robot” ed è un’opera di ingegneria fantastica da costruire e comandare tramite smartphone, una scelta intelligente a prezzo contenuto. Un regalo diverso dal solito è la Penna 3D che permette di far sbocciare la creatività di qualsiasi bambino mentre se si vuole andare sul tecnologico di alto livello a un prezzo accessibile c’è il Syma - Drone X5C: bambini e ragazzi lo adoreranno!

Sono in commercio da diversi anni e continuano a piacere molto i puzzle 3D, ottima idea regalo. Per tutti gli amanti di Harry Potter il puzzle a 3 dimensioni di 850 pezzi consente di realizzare una dettagliata riproduzione di una parte del castello di Hogwarts mentre il Castello della Disney una volta completato farà scoprire tra le mura 100 personaggi tra i più famosi. La ricostruzione della struttura è divertente e abbastanza facile, grazie soprattutto alla numerazione dei pezzi e alle istruzioni, anche se i più coraggiosi possono lanciarsi nell’assemblaggio istintivo e a vista. Grande ricchezza di particolari ha il Castello di Neuschwanstein, il puzzle 3d della Ravensburger che fa parte della linea dedicata ai più famosi edifici del mondo. A tutti gli amanti del calcio e soprattutto tifosi della Juventus, Juventus Stadium è un prodotto della Giochi Preziosi che fa parte di un’intera linea dedicata agli stadi del mondo. Novità proposta da Ravensburger è il Sistema Planetario che riproduce il sistema solare composto da ben 8 puzzle ball dei pianeti che ne fanno parte.

REGALI

Ecco i migliori Puzzle 3D

è Natale

Bambini, arriva Babbo Natale

21


Fabrizio Ferrari Private Banker

Via D’Avia Sud, 201 Modena Tel. 059 2924111 Cell. 347 9321366 fferrari2@fideuram.it


Anche quest’anno i gadget tecnologici sono tra i regali più attesi sotto l’albero È evidente come negli ultimi anni, la tecnologia stia sempre di più esaudendo i nostri desideri. Un mondo di oggetti all’apparenza inutili e di cui abbiamo fatto a meno fino ad oggi, ma dai quali, una volta entrati in nostro possesso, non siamo più in grado di separarci. Tra questi i tanto discussi AirPods, gli auricolari targati Apple, che non ti faranno più perdere tempo nel tentativo di liberarli dal classico groviglio di fili, perché questi dispositivi sono completamente wireless. Il tutto alla modica cifra di circa 150 euro, variabile in base al modello e al periodo. Vogliamo parlare poi degli orologi? Segnare il tempo, è diventata la cosa più noiosa che sono in grado di fare gli smartwatch: collegamento al telefono con possibilità di gestire chiamate e messaggi, GPS, cardiofrequenzimetro, collegamento a internet e tanto altro. I vari brand di riferimento offrono un’ampia gamma di prodotti per tutte le tasche e esigenze: dai fitbit semplici e sportivi, agli Apple watch, sempre in prima linea per quanto riguarda sia la qualità che il prezzo. Per chi invece avesse in mente regali alla moda, ma con un occhio rivolto all’ambiente, le bottiglie termiche quest’anno andranno fortissimo. Mille colori, forme e dal prezzo spesso contenuto (per lo più tra i 10 e i 20 euro), questo regalo non solo darà un tocco di stile, ma eviterà anche l’uso di bottiglie di plastica. Se volete condividere i momenti più belli di queste feste passate in famiglia o con gli amici, non solo sui social, Canon Zoemini fa al caso vostro. Si tratta di una stampante fotografica tascabile dotata di tecnologia a

zero inchiostro, che si connette via Bluetooth al cellulare e passando dall’app permette di stampare istantaneamente foto e immagini dai principali social media, in formato 5 x 7.6 cm, su fogli adesivi, con la possibilità di aggiungere una vasta gamma di filtri, cornici ed effetti. Se invece pensate che sarà difficile addormentarvi con il cenone sullo stomaco la Maschera per dormire di Naptime potrebbe risolvere il problema. Questo dispositivo tiene traccia delle onde cerebrali in tempo reale e aiuta a rilassarsi con una selezione musicale ad hoc, poi ti sveglia nel momento giusto del ciclo del sonno, in modo da assicurare un risveglio piacevole e con la sensazione di aver dormito abbastanza.

REGALI

Il drone: il piacere del volo Il mercato ha visto di recente un’esplosione d’interesse nei confronti di un prodotto per certi versi rivoluzionario: il drone. Il piacere del volo, le riprese di qualità, l’utilizzo semplice pressoché immediato, ne hanno decretato una diffusione mondiale. I modelli e le marche sono innumerevoli e i prezzi per tutte le tasche. Si tratta quindi di un regalo splendido per un caro appassionato di tecnologia o anche solo per sé stessi. Ma bisogna stare molto attenti all’utilizzo di questi dispositivi. Infatti la legge ne regola il volo e spesso è essenziale l’uso di patentino e permessi. Ma il mercato è attento e per questo motivo è stato realizzato il DJI Mavic Mini. Pur con specifiche tecniche di spessore, è il peso il suo punto di forza. Di soli 249 grammi neanche in Italia è richiesto l’uso del patentino ma, come precisa l’azienda nella nota di presentazione del nuovo drone, è raccomandabile “volare sempre con consapevolezza e in conformità alle leggi e regolamentazioni locali” di ogni paese.

è Natale

Un Natale da vivere Hi-Tech

Via dell’Industria, 157 - Vignola (Mo) Tel. 059.762269 • Cell. 335.6261695 bt@btimpiantisrl.it • www.btimpiantisrl.it Seguici su Facebook

• Impianti idrosanitari • Riscaldamento • Condizionamento • Impianti solari • Energie alternative • Geotermia 23


Le tre rivali Sony, Microsoft e Nintendo si contendono il titolo di regine di questo Natale Per quanto riguarda le principali console, il mercato sta tremando all’idea di quello che accadrà nel giro di un anno. È stata infatti appena annunciata la data di rilascio della Play-station 5 e con lei, il futuro del gaming è alle porte. Una delle grandi novità annunciate su questa piattaforma di gioco sarà la presenza di una SSd. Questo comporterà una maggiore velocità di lettura delle informazioni e meno spazio sul disco, che potrà essere sfruttato in modo diverso, magari costruendo mondi interattivi ancora più sconfinati e creati con dettagli sempre più definiti. Sembra che il prezzo di lancio in America si aggirerà attorno ai 500 dollari ma, purtroppo, siamo ancora lontani dal momento in cui potremo toccarla con mano. Per quanto riguarda invece il Natale 2019 a giocarsi il posto sul podio sono sempre i soliti tre rivali: Sony, Microsoft e Nintendo, rispettivamente con Playstation 4, Xbox one e Nintendo switch. Anche se può sembrare sbagliato acquistare adesso queste console, in vista dell’uscita dei prodotti di nuova generazione, potrebbe invece essere un ottimo affare. Infatti a distanza di diversi anni dalla loro uscita, queste macchine per il divertimento non hanno più segreti per gli sviluppatori, che possono realizzare titoli di altissimo livello. Inoltre giochi che hanno venduto milioni di copie e che sono in grado di regalare centinaia di ore di intrattenimento, possono essere

facilmente reperiti a prezzi decisamente più bassi rispetto a qualche anno fa. La più recente delle tre, ovvero la Nintendo Switch, è da poco stata affiancata da una nuova arrivata, la Nintendo Switch Lite. Questa console portatile costa meno della sorella maggiore ma non ne permette l’utilizzo su televisore, inoltre i controller non sono estraibili. Switch Lite è una semplice console portatile, che con la Switch classica condivide il parco titoli e la particolare forma, facendo di questa semplicità, e del minor prezzo, i suoi principali punti di forza. Switch Lite potrebbe essere la console perfetta per tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo Nintendo, possedendo già un’altra piattaforma principale. Si tratta quindi di un anno di passaggio, in cui continuare a divertirsi con titoli che ci hanno regalato emozioni intense, su delle piattaforme formidabili, in attesa del futuro che ormai si può scorgere all’orizzonte.

ASSISTENZA E RIPARAZIONE SMARTPHONE E TABLET MULTIMARCA • VENDITA RICONDIZIONATI

REGALI

Le feste davanti all’obiettivo Nel 2019 il mondo social è affamato di contenuti. Foto e video vengono realizzati e consumati in enormi quantità. Ma qual è il mezzo migliore per produrli? Smartphone, mirrorless e reflex sono gli strumenti più utilizzati in questo ambito, anche se, uno di questi, sta incredibilmente spingendo sull’acceleratore. Parliamo proprio dei vostri telefoni, capaci di video straordinari e foto incredibili, considerando la portabilità e spesso il prezzo contenuto. Primo fra tutti l’iPhone 11 sembra aver portato il gioco a un altro livello, alla cifra, non troppo economica, di 800 euro. Ma anche i telefoni di fascia minore possono dare grandi risultati. Soprattutto se abbinati a uno stabilizzatore come l’osmo mobile (130 euro), o lo Zhiyun Smooth Q2 (139 euro), capaci di dare un tocco professionale alle vostre riprese in movimento. Tra telefoni, gimbal e strumenti per supportare foto e video, il natale 2019 sarà sicuramente tra i più ripresi di sempre.

è Natale

Il gaming, tra presente e futuro

vendita e riparazione macchine per cucire tessuti americani - corsi di cucito

“sostituzione vetri, touch screen, lcd, batterie, connettori di ricarica, fotocamere, microfoni e tasti. Interventi su schede madri, recupero telefoni caduti in acqua, trasferimento dati e backup.”

I ns. orari: lunedì orario continuato 9.30 - 19.00 da martedì a venerdì 9.30-13.00 | 15.30 -19.00 sabato 9.00 - 13.00 - sabato pomeriggio e domenica chiuso

via Rometta, 35 - Sassuolo tel. 0536 881290 - info@francocaluzzi.com

25


“Per loro è un’esplosione nucleare” spiega Mirko Zuccari della Fondazione Cave Canem Mirko Zuccari, educatore cinofilo della Fondazione Cave Canem che collabora con il Canile Intercomunale di Modena, spiega perché i botti di Capodanno infastidiscono tanto i nostri animali e soprattutto come difenderli. Per cani e gatti i botti di capodanno sono un incubo, come possiamo proteggerli? Se immaginiamo che cani e gatti sentono in maniera molto più forte di noi, capiamo perché quello che per noi è solo un rumore forte, per loro è praticamente uno scoppio nucleare. Vivono una difficoltà estrema che si presenta già prima del 31, quando cominciano a sentirsi piccoli botti e petardi in strada. L’animale comincia a vivere una situazione di tensione e poi arriva l’esplosione di Capodanno. Il consiglio più classico è, ad esempio, di accendere il televisore a un volume molto alto, chiudere le finestre, creando rumori all’interno che coprano quelli fuori. Le precauzioni vanno prese già qualche giorno prima. In molte città i botti sono vietati e l’impatto è minore, la situazione è sicuramente molto più gestibile ora rispetto a prima. É possibile lavorare sul cane per abituarlo pian piano ai botti, ma è complesso, richiede molto tempo e non funziona su tutti.

ancor di più. Dipende, però, dal soggetto. I cani che hanno meno difficoltà a lasciare il territorio, animali più sicuri come il pastore tedesco o belga e il bovaro del bernese, sentono meno il problema del trasferimento. Al contrario, cani che faticano a lasciar casa come maremmani, rottweiler o boxer, accumulano ulteriore stress e non è consigliabile trasferirli. I gatti, invece, in situazioni di stress o di forte paura, si attivano molto più dei cani, sono meno passivi e diventano molto più pericolosi, tendono a dirti ‘stammi lontano’ in modo molto esplicito. Ma i gatti non sono più semplici da portare in viaggio? Che sia più facile dal punto di vista del peso e della mobilità stessa dell’animale sì, ma che sia più semplice e meno impattante per loro no! Il gatto ha certamente più capacità nella vita all’esterno dell’abitazione, è più esperto ma è pur vero che un gatto abituato a stare sempre in casa, se lo porti fuori dal suo contesto, si stressa.

E se volessimo portarli via per qualche giorno o in settimana bianca, cosa consigli? Se parliamo di cani che hanno problemi con le esplosioni, togliendoli dal loro contesto, rendiamo il problema ancora più grande. Il cane, che già vive una situazione di stress e nei casi più gravi si chiude nel suo trauma, almeno lo fa a casa sua. Portarlo fuori dal suo contesto, lo destabilizza

I regali a quattro zampe “I più gettonati tra i regali - racconta Silvia del negozio Graffi e Impronte di Modena - sono sempre i giochi di tutti i tipi, di gomma, stoffa o peluche, più o meno robusti. Tra i masticativi, ad esempio, vanno per la maggiore le corna di cervo che sono naturali, non ingrassano, sono molto resistenti e non si spezzano o scheggiano. Piccoli o grandi che siano, i cani passano tanto tempo a rosicchiarle. Per ottenere queste corna di cervo, ci tengo a sottolinearlo perché spesso ce lo chiedono, non viene ucciso nessun animale, si raccolgono nei boschi. Per i cani sono una manna, perché resistono anche ai più masticatori e distruttori. Abbiamo anche bastoncini fatti con latte di yak, un prodotto naturale che non provoca allergie o altri masticativi molto validi fatti con radici di piante come erica o ulivo. Poi ci sono i regali classici come panettoni e pandori, il torrone o i biscotti a forma di tortellini e quelli tradizionali di Natale, oltre a cappottini, impermeabili, maglioncini e felpe. Per i gatti, invece, ci sono degli snack creati apposta per loro e, sotto Natale, il regalo può essere la pallina, il topolino o i tira graffi per farsi le unghie”.

è Natale

Animali e botti a Capodanno

ANIMALI

di Patrizia Palladino

BOUTIQUE ESCLUSIVA PER CANI E GATTI

alimenti ed accessori, toelettatura, servizi di dog e cat sitting

AUGURI !

e tante idee regalo

per voi ed i vostri amici a quattro zampe!

via Allegri, 199 - 41124 Modena - Tel. 059 359959

lunedì - giovedì 9 - 12,30 e 16 -19,30 - venerdì e sabato orario continuato • APERTO Domenica 22 Dicembre

27


Opere dalla raccolta Giorgio Giusti

14 dic 2019 — 16 feb 2020 Modena, Musei Civici

Palazzo dei Musei Largo Porta Sant’Agostino 337 Modena Ingresso gratuito Orari: dal martedì al venerdì ore 9–12, sabato, domenica e festivi ore 10–13 e 16–19 chiuso i lunedì non festivi e le mattine del 25 dicembre e 1 gennaio www.museicivici.modena.it –

museicivicimodena


di Stefano Piccagliani

PICCA NATALIZIO

I mercatini di Natale e il presepe-kolossal Non è davvero Natale senza i mercatini. Un tempo i mercatini natalizi erano esclusiva di suggestivi paesaggi montani tipici del Sacro Romano Impero o dei Fratelli Grimm. Con castelli fiabeschi da Bella Addormentata sullo sfondo, tra cime innevate e miasmi di wurstel affumicati e vin brulè, si dipanavano torrenti di bancarelle pronte ad offrire deliziose cianfrusaglie di artigianato. Il primo mercatino natalizio di cui si ha notizia risale al XIV secolo, naturalmente in Crucconia, con il nome di Festa di San Nicola (San Nicola vedi San Nicklaus che era turco - da cui Santa Claus che in origine aveva il vestito verde ma poi divenne rosso per volere della Coca-Cola, bazza complicatissima). In principio i mercatini si fermavano al 24 dicembre per rispetto nei confronti dell’Avvento, ma poi per motivi commerciali si sono protratti fino al 6 gennaio (niente in confronto ai Centri Com-

merciali dove Natale inizia a fine settembre con i panettoni esposti quando la maràia gira ancora in pinocchietto e infradito). Durante la Riforma Protestante il nome della festa diventò ‘Christkindlmarkt’ data l’opposizione al culto dei Santi, che sono tre miliardi e quindi davano l’occasione di una terrificante inflazione di mercatini, poi avvenuta. Al giòren d’incò infatti i mercatini sono diventati un format e si sono moltiplicati come funghi in ogni angolo del globo terracqueo (vabbè, in Arabia no, ma ci siamo intesi...), tanto che ci si domanda in quale immenso hangar tengano tutta quella roba natalizia nei restanti 350 giorni dell’anno. Ci si immaginano veri e propri squadroni di ciocapiatti gestori di bancarelle che, riuniti in impressionante moltitudine in una pianura come l’esercito macedone di Alessandro Magno prima di partire per le Guerre Persiane, al via invadono pacificamente ogni micragnoso centro abitato con i loro campionari di incantevoli zavagli. L’atmosfera di festa va sempre incentivata, altrimenti Natale si riduce ad un mercoledì qualsiasi con la nonna che si lamenta perché alla tele non c’è Chi

L’Ha Visto ma il solito Una Poltrona Per Due. Nel secolo scorso, quando ero bambino io al tèimp ed guèra (del Vietnam), mercatino natalizio significava una baracchina in piazza Matteotti piena di addobbi per l’albero e per il presepe. Era un momento atteso per mesi e che prevedeva una pianificazione bestiale, soprattutto per il presepe per la realizzazione del quale mi trasformavo in scenografo/regista/coreografo/ addetto agli effetti speciali. Il mio presepe doveva essere hollywoodiano, un kolossal degno di Cecil B. De Mille con allestimento scenico tra Zeffirelli e Busby Berkeley. Quindi corsa annuale alla bancarella-mercatino per l’acquisto dei materiali base, lo specchio-laghetto, il muschio-bosco, filari di lucine, statuine di pastorelli, pecore, Magi, Sacra Famiglia, stella cadente e mangiatoia, con quest’ultima che si presenta, guarda caso, proprio come una bancarella da mercatino. Già che c’ero, dimostrando una visione che potremmo definire ‘panteistica’, ai soliti protagonisti e comparse della scena del presepe aggiungevo dinosauri, Dracula (pupazzetto del quale ero particolarmente orgoglioso), soldatini rigorosamente Airfix di Afrika Korps o esercito israeliano (questi ultimi un po’ azzardati, lo ammetto) e forse anche Big Jim nudo. Tanto sotto non aveva niente.

è Natale

Un po’ di storia di una delle icone delle Festività, dai castelli fiabeschi alle piazze di Modena

In occasione delle festività natalizie il

Bar-Tabaccheria Break Point è lieta di comunicare le seguenti aperture straordinarie:

domenica 15 dicembre dalle 7.00 alle 12,30 domenica 22 dicembre dalle 7.00 alle 12,30 Ci trovate in Via del Pozzo, 116 di fronte al Policlinico - Modena

Buonee! Fe s t

• vendita ingrosso • spaccio carni nostrane e fresche servizi per la ristorazione

Ma-bo Macellazione Bovini S.r.l. Via Destra Guerro, 34 - 41014 Castelvetro (MO) Tel.: (+39) 059 790285 - Fax: (+39) 059 790162 mail: info@mabocarni.com

29


EVENTI E TEATRI

è Natale 30

Il Circus Abyssinia allo Storchi Si parla tedesco allo Storchi con lo spettacolo “Teatro Delusio”, in cartellone nel teatro che si affaccia sul largo Garibaldi il 19 e il 20 dicembre alle 21. In scena dal 2004 con una tournée internazionale, Teatro Delusio è uno degli spettacoli più noti della compagnia teutonica Familie Flötz. Lo spettacolo è teatro nel teatro: l’intensità del linguaggio delle maschere, le fulminee trasformazioni e una poesia tipicamente “Flotz” trascinano il pubblico in un mondo carico di comicità e suggestione. Ethiopian Dreams, infine, terrà compagnia agli spettatori nella serata dell’ultimo dell’anno con “Circus Abyssinia”. Ispirato alla storia di Bibi e Bichu, lo spettacolo ruota attorno a due piccoli fratelli etiopi che chiedono all’Uomo della Luna di esaudire il loro più grande desiderio: fare i giocolieri al circo. Trasportati dal loro benefattore lunare e immersi in un regno notturno fatto di acrobatiche allucinazioni, i ragazzi devono attraversare e prendere parte alle meraviglie del circo.

a n e d o M

A Teatro durante le feste Al Comunale-Pavarotti c’è “La Notte di Natale”, swing e gospel al Michelangelo Il Teatro Comunale Luciano Pavarotti si appresta ad offrire un’interessante rassegna di appuntamenti durante le feste. Domenica 15 dicembre, alle 17, e lunedì 16, alle 10, Alberto Cara presenterà “La Notte di Natale”. L’opera è liberamente ispirata all’omonimo romanzo breve di Nikolai Gogol, autore classico della letteratura russa considerato un precursore del ‘realismo magico’. Passate le feste, comincerà la stagione dei grandi musical. Il primo appuntamento sarà con “Aggiungi un posto a tavola”, martedì 14 e mercoledì 15 gennaio alle 20.30. Lo spettacolo porta in scena una tra le più amate commedie musicali italiane, seguita a partire dagli anni Settanta in teatro e in televisione da un pubblico ampio, incantato dalle indimenticabili musiche di Armando Trovajoli. Attore principale e curatore della ripresa teatrale è

Gianluca Guidi, figlio ed erede artistico di Johnny Dorelli, mitico protagonista nel ruolo di Don Silvestro nell’edizione originale. Domenica 15 dicembre alle ore 16.30, invece, la Mutina Swing Orchestra animerà il Teatro Michelangelo con lo spettacolo “Swingin’ Christmas, Natale in Swing”. Martedì 17, alle 21, sempre al Michelangelo, andrà in scena il celeberrimo balletto “Lo Schiaccianoci” del Classic Russian Ballet. Fondato a Mosca nel 2004 da Hassan Usmanov, Direttore artistico della Compagnia e principale ballerino, è riconosciuto in tutto il mondo come una delle compagnie di balletto russo di maggior prestigio. Il corpo di ballo è composto da ballerini provenienti dalle maggiori Compagnie russe, diplomati all’Accademia di danza del Bolshoi, all’Accademia di Vaganova e in altre rinomate scuole di danza della Russia. Infine, sabato 21 dicembre alle 21, ancora al Michelangelo, sarà la volta del Modena Gospel Chorus. Formato da 30 elementi fra coristi e solisti di alta qualità, si esibirà accompagnato da basi musicali realizzate in modo professionale, dando così al pubblico l’effetto di una vera orchestra. Il suo repertorio attuale è molto vasto ed è composto da oltre sessanta bellissimi brani scelti accuratamente fra i migliori canti Gospel, proposti da celebri cori in tutto il mondo.


Dal tradizionale trenino alla pista di pattinaggio, tutte le iniziative di Modenamoremio Modenamoremio, società di promozione del Centro Storico, come ogni anno offre alla città un ricco e variegato programma di eventi ed iniziative per immergere i visitatori nelle magiche atmosfere del Natale. Tra i protagonisti principali delle feste troviamo l’immancabile Trenino di Natale che, fino al 6 gennaio, accompagnerà grandi e piccini in giro per le vie del centro facendo capolinea in Piazza Grande. Sarà attivo tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30 (chiuso il 25 dicembre e il 1 gennaio). Altra grande protagonista delle feste natalizie è sicuramente la pista di pattinaggio su ghiaccio in Piazza Roma, di fronte alla splendida cornice del Palazzo Ducale. La pista, entrata in funzione lo scorso 23 novembre, rimarrà aperta fino al 2 febbraio. Per la gioia di grandi e piccini, tornano a grande richiesta due installazioni firmate Lunati Manufacturing. In Piazza XX Settembre scopriremo che “Il Natale vien da sotto” mentre in Piazza Mazzini nascerà una vera e propria sfera di Natale intitolata #teniamocipermano. I visitatori sono invitati a condividere sui canali social i propri scatti taggando la pagina @Modenamoremio. Dal 7 al 23 dicembre, invece, in Piazza Grande e il 14-15 e il 21-22 dicembre in Piazza Mazzini, dopo l’importante successo dello scorso anno, torna il

Mercato Natalizio di Parva Naturalia, denominato Strenne di Natale. L’Iniziativa prevede l’esposizione di produttori di qualità con tipicità enogastronomiche italiane e decorazioni natalizie. Fino al 12 gennaio, in Piazza Matteotti e Largo Porta Bologna, tutti i giorni si potranno gustare crepes ed altri deliziosi dolci, gustose piadine, le immancabili pata twister e le tradizionali caldarroste accompagnate dal vin brulè. Nei pomeriggi del 7 dicembre e 6 gennaio, dalle 16 alle 19, i dj di Radio Bruno animeranno Piazza Matteotti con tanta buona musica. Come da tradizione, dal 12 al 24 dicembre, sotto i portici di Piazza Grande ritorna il mercatino organizzato dall’Associazione Mercantico. Dalle 9 alle 20 si potranno ammirare libri e stampe antiche, quadri e piccoli mobili, orologi da arredo, bigiotteria e tanto altro ancora. Tutti queste manifestazioni ed eventi risplenderanno grazie alle luminarie e ai grandi abeti luminosi che arricchiranno Piazza Grande, Piazzetta delle Ova, Piazza Roma e Piazzale Natale Bruni fino al 31 gennaio.

e Il Natai lA e s n te s E a i ta e c d

APPUNTAMENTI

in centro storico

Alla Chiesa del Voto, il presepe E IL Concerto Con la sua riapertura avvenuta il mese scorso, la Chiesa del Voto è tornata ad essere un importante punto di riferimento del Centro Storico. Per questo motivo Modenamoremio l’ha scelta come location per ospitare, dall’8 dicembre al 6 gennaio, la Natività in cartapesta dal titolo “Gloria in excelsis”. Creata dal Laboratorio Cartapeste Blu di Prussia, l’opera interpreta l’antica tradizione del presepe unendola a quella dell’albero di Natale. Sabato 14 dicembre, invece, sempre presso la Chiesa del Voto, dalle ore 17, si terrà il tradizionale Concerto di Natale, offerto da Modenamoremio. I protagonisti saranno l’Ensemble strumentale dell’Istituto Musicale Vecchi-Tonelli, il Coro di Voci bianche dello stesso Istituto e alcuni giovani allievi del Master che Raina Kabaivanska tiene annualmente. Al concerto, con brani d’opera e melodie natalizie, sarà presente come ospite d’onore la stessa Signora Kabaivanska.

è Natale

a n e d o Il Natale M

A C E TO B A L S A M IC O DI MODE N A Via N. Sauro, 2 • Loc. Montale R. Castelnuovo Rangone (MO) - Italy info@acetaiaestense.com www.acetaiaestense.com

31


Fondazione Collegio San Carlo — Modena Commercianti di Via Emilia e Via San Carlo


I Musei Civici di Modena propongono una ricca offerta culturale per tutti i gusti Durante le festività natalizie i Musei Civici regalano ai visitatori un’offerta culturale ricca e articolata nella splendida cornice delle sale museali e del laboratorio Dida. Sarà possibile visitare la nuova mostra “Mezzo secolo nell’arte. Opere dalla raccolta Giorgio Giusti” che sarà allestita fino al 16 febbraio 2020. L’esposizione propone una selezione di opere dalla Raccolta Giorgio Giusti, collezionista modenese attento alle manifestazioni della contemporaneità lungo un percorso di vita e di cultura che dura da oltre cinquant’anni. Il progetto espositivo prende avvio dalla generosa donazione di tredici opere di artisti contemporanei mentre altre trentaquattro vengono accolte dal Museo in forma di comodato gratuito. Continua inoltre la piccola esposizione “Storie d’Egitto. La riscoperta della raccolta egiziana del Museo Civico” che fino al 7 giugno 2020 racconterà le tante Storie d’Egitto, emerse dal progetto di ricerca, dalle vicende collezionistiche alle indagini diagnostiche dei resti mummificati. In occasione delle festività natalizie i Musei Civici saranno aperti nei seguenti orari: sabato 21 e domenica 22 ore 10-13 e 16-19; mercoledì 25 ore 16-19 ; giovedì 26 (Santo Stefano) ore 10-13 e 16-19; sabato 28 e domenica 29 ore 10-13 e 16-19; lunedì 31 chiuso; martedì 31 dicembre 9-12; mercoledì 1 gennaio ore 16-19; sabato 4, domenica 5 e lunedì 6 gennaio ore 10-13 e 16-19. Negli altri giorni feriali da martedì a venerdì ore 9-12.

Nel periodo natalizio, infine, la Gipsoteca Graziosi sarà visitabile su richiesta negli orari dei Musei Civici rivolgendosi all’infopoint di pianoterra. Diverse le attività per le famiglie in programma negli spazi del laboratorio didattico DIDA e nelle sale museali. Domenica 8 e sabato 21 dicembre, alle ore 15, è in programma “Per un caldo Natale...” un laboratorio sul feltro per creare morbidi regali per bambini dai 7 ai 12 anni. L’evento, con il costo di 8 euro a bambino, è solo su prenotazione chiamando 059-2033121, con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12. Nei giorni del 21, 22, 25, 26, 28 e 29 dicembre e del 4, 5 e 6 gennaio, dalle 16 alle 19, il Museo si animerà con “A caccia delle feste”, con giochi natalizi in museo per bambini e famiglie. A tutti i partecipanti verrà dato un premio (ingresso libero e senza prenotazione).

Al Museo della Figurina, Yael Bartana e la bicicletta Il Museo della Figurina, presso il Palazzo Santa Margherita in centro a Modena, propone una serie di mostre, aperte anche durante le feste natalizie, che si concluderanno la prossima primavera. E’ il caso di “Yael Bartana. Cast off”; L’esposizione, curata da Chiara Dall’Olio, presenta sei installazioni video e fotografiche, che si interrogano sul significato di concetti come “identità”, “nazione”, “rito” e sulle valenze anche politiche che, oggi più che mai, queste parole hanno nel mondo contemporaneo. In un’Italia e in un’Europa che stanno affrontando tensioni nazionaliste e spinte separatiste, l’artista offre spunti di riflessione di grande interesse e sprona a sua volta il pubblico a interrogarsi sul senso di questi temi. Prodotta da Fondazione Arti Visive, “Bici davvero! Velocipedi, figurine e altre storie”, invece, ripercorre due secoli di storia della bicicletta, attraverso 350 tra album e figurine. Un vero e proprio atto d’amore verso un mezzo di trasporto rivoluzionario, simbolo di libertà. La mostra, patrocinata da Federazione Ciclistica Italiana, è a cura di Francesco Fontana e Marco Pastonesi e resterà visitabile fino al 13 aprile.

APPUNTAMENTI

Andar per mostre durante le feste

è Natale

a n e d o M

tta la clientela A uguriamo a tu Natale un Buon ovo e Felice Anno Nu

33


E 202 0

ON NA BU

E E FE L IC

L TA


La festa per l’arrivo del 2020 in piazza Roma diventerà “La Notte della Taranta” Passato e futuro si fondono a ritmo di tamburello in un viaggio musicale che unisce popoli e mescola culture, emoziona, diverte e fa ballare il pubblico. Sarà, infatti, l’Orchestra Popolare “La Notte della Taranta” l’assoluta protagonista di “Baci e abbracci a mezzanotte 2020”, la festa di Capodanno promossa dal Comune con Fondazione Cassa di risparmio di Modena, che si svolgerà martedì 31 dicembre in piazza Roma, dominata dalla splendida cornice della facciata barocca di Palazzo Ducale, sede dell’Accademia Militare. Ad accompagnare i modenesi nel fatidico passaggio dal 2019 al 2020 sarà dunque la formazione musicale ufficiale (12 musicisti, due voci e ballerini e ballerine di pizzica) che accompagna La Notte della Taranta, una delle più significative manifestazioni sulla cultura popolare in Europa, dedicata alla riscoperta e alla valorizzazione della “pizzica”, musica tradizionale salentina, e alla sua fusione con altri linguaggi musicali, dalla world music al rock, dal jazz alla musica sinfonica. La pizzica,

appunto, è una danza popolare diffusa in Puglia, in particolare nel Salento nelle provincie di Lecce e Taranto. Oltre ad essere suonata nelle occasioni di festa dei gruppi famigliari o di intere comunità locali, la pizzica veniva eseguita con lo scopo di esorcizzare le “donne tarantate” (ossia affette da una sorta di isterismo causato dal morso di un’animale velenoso) e guarirle dal loro male, attraverso il ballo che questa musica frenetica scatenava. Il Capodanno in piazza Roma, a partecipazione libera e gratuita per tutti, consentirà l’accesso in relazione alle misure di sicurezza previste dalle norme. La festa partirà attorno alle 23 circa con un laboratorio sul ballo della pizzica che coinvolgerà il pubblico, condotto da ballerini professionisti con dj. Alle 23.30 inizierà il concerto vero e proprio. Dopo il countdown, a mezzanotte sul palco si stapperà la rituale bottiglia e si faranno gli auguri a Modena e ai modenesi per il 2020, per poi riprendere con musica e balli fino alle 1.15 circa.

Al Michelangelo i musical di Broadway E’ ricca e interessante la proposta del Teatro Michelangelo di Modena per gli ultimi giorni del 2019. Si comincia domenica 29 dicembre, alle ore 21, con “Bollicine, Il concerto spumeggiante”, eseguito dall’Orchestra Senzaspine. I due direttori, Matteo Parmeggiani e Tommaso Ussardi, con verve ed entusiasmo, dirigeranno l’orchestra, per la maggior parte under 35, ed eseguiranno alcuni dei valzer più noti della tradizione viennese, fino all’intramontabile repertorio italiano, in un crescendo di emozioni ed energia in musica. Il 31 dicembre, invece, (con repliche l’1, il 3 e il 4 gennaio) andrà in scena “On Broadway, The best of Musical”. Per l’ultimo dell’anno quindi ritorna a grande richiesta la compagnia che negli ultimi anni ci ha regalato appuntamenti come “Mamma mia” e lo splendido “The best of cats”. La serata vede legate tra loro le storie di tre grandi musical resi famosi dal genio di Bob Fosse. Sul palco una compagnia piena di talenti coinvolgerà il pubblico accompagnandolo al count down della mezzanotte

APPUNTAMENTI

Capodanno a ritmo di pizzica

è Natale

a n e d o M

35


Un ricco programma per le feste: e dietro il teatro si pattina sul ghiaccio Le luci si sono già accese il 30 novembre e ora illuminano il centro. Ed è ricco il programma di eventi che animano il centro storico di Carpi, in occasione delle festività del Natale. A partire dagli artisti di strada, gli ormai immancabili buskers, fino al 6 gennaio 2020 piazza Martiri si accenderà anche grazie agli acrobati della Compagnia Transe Express, che omaggeranno la comunità carpigiana nella notte di Capodanno con Mu, la performance aerea su larga scala, di cui vi raccontiamo nel dettaglio nell’articoletto accanto. Il programma dedicato ai più piccoli (e non solo) si concentra intorno a piazzale Re Astolfo e nei giardini del Teatro Comunale che ospitano anche la tanto attesa pista di pattinaggio sul ghiaccio e i vari giochi per i bambini, con tanto di gonfiabili e mini cinema in Hd. Lungo corso Fanti e Cabassi le variopinte bancarelle del mercatino delle associazioni di volontariato offrono idee e tantissime occasioni per scovare i regali più originali da sistemare sotto l’albero. Segnaliamo in particolare per domenica 22 dicembre, alle 16, lo spettacolo al Teatro Comunale con “L’illusionista”, ovvvero Luca Bono, allievo di Arturo Brachetti. Dimenticate il classico mago con cilindro, bacchetta e frac, perché Luca Bono è sì uno straordinario illusionista, ma soprattutto un ragazzo normale in grado di fare cose eccezionali. All’apertura del sipario le arti magiche trasformeranno la sua normalità in una grande dimostrazione di talento con stile personale e accattivante.

In 80 minuti Luca racconta la sua storia di ex corridore di go kart che a seguito di un incidente, e incuriosito dal fratello maggiore, si avvicina al mondo magico scoprendo un universo artistico e culturale impensato. Ma non si tratta di uno show di sole illusioni, bensì di un lavoro teatrale autobiografico con un messaggio forte: mai smettere di inseguire i propri sogni, allenamento, determinazione, motivazione possono fare superare gli ostacoli e far realizzare anche i desideri più impensabili. Uno spettacolo unico che emoziona gli adulti e allo stesso tempo coinvolge e diverte i più giovani, che si lasceranno trasportare in un mondo di illusione, poesia e divertimento in cui sarà davvero difficile distinguere i confini tra realtà e apparenza.

A Capodanno la magia degli acrobati A Capodanno, mentre al Teatro Comunale andrà in scena “A Christmas Carol Musical”, da Charles Dickens, in piazza Martiri è in programma un grande spettacolo dove la musica, la danza, insieme alla preparazione fisica e tecnica degli artisti, daranno vita ad un emozionate spettacolo tra cielo e terra. La compagnia francese Transe Express pratica il teatro di piazza con particolare attenzione per il legame tra danza e teatro, tra prodezza, acrobazie, musica e fuochi. Le creazioni della compagnia investono la scena, la strada e gli spazi non convenzionali: sorprendono il pubblico nella sua quotidianità. Transe Express mette in scena la città ballando e giocando, per un genere di spettacolo improntato su grandi scenografie urbane e d’acrobazia. Oltre alla sua originalità, è la capacità di produrre un’immagine forte e perfettamente adatta alle grandi folle che porta al successo questi spettacoli. E, in fondo, questo spettacolo sarà anche un’alternativa eccellente ai tradizionali fuochi d’artificio.

APPUNTAMENTI

Un’illusionista per Natale

è Natale

i p r Ca

Viale Nicolò Biondo, 1/F - Carpi (MO) Tel. 059 644001

37


Tante le iniziative all’ombra del Castello Campori, tra foto, concerti e Babbo Natale “Auguri Soliera” quest’anno si caratterizza per la grande mostra che viene ospitata dal Castello Campori, una collettiva fotografica che vede esposti gli scatti di dieci giovani fotografi, sotto la sapiente supervisione dei Terraproject, nome di punta del fotogiornalismo italiano. Dieci fotografi che - ognuno con un proprio bagaglio di interessi e visioni, dal paesaggio urbano al ritratto, alla fotografia documentaria, a quella astratta - hanno vissuto per una settimana a Soliera, indagandone in modo errante e intensivo il tessuto sociale e fisico. Ma il programma di iniziative per le festività predisposto dal Comune e dalla Fondazione Campori, con la collaborazione delle associazioni del territorio e dei commercianti, comprende molto altro. Da segnalare tre appuntamenti speciali sempre al Castello: sabato 7 dicembre alle 18.30 con un evento che tiene insieme le fotografie di Luigi Ottani e il reading di Roberta Biagiarelli, ispirato a “Le città invisibili” di Italo Calvino. Domenica 8 dicembre, sempre in castello alle 18.30, c’è il concerto di Nicolò Carnesi, mentre dal 13 al 16 dicembre si rinnova al Cinema Teatro Italia il Corti Vivi Film Fest. E il 15 dicembre sarà festa in piazza Lusvardi, per tutto il giorno, con mercatini natalizi, polenta e ragù e stand gastronomici. E ancora un mix a base di teatro di strada, rodeo natalizio, battesimo della sella con i pony della fattoria didattica Il giglio, giochi, laboratori e truccabimbi all’ufficio postale di Babbo Natale, presepe vivente dei bambini del catechismo, udite udite, Babbo Natale in persona che arriva a

bordo di una Cinquecento. Sabato 21 dicembre, al mattino, c’è Natale al mercato, con le incursioni dell’elfo trampoliere, mentre al pomeriggio ci si trasferisce alla Casa Residenza Pertini per la Festa grande di Natale, con il concerto del coro animato dagli anziani e dal personale della struttura. Sorprese per tutti i partecipanti. Il 22 dicembre alle 21 il tradizionale appuntamento del Concerto di Natale nella chiesa di San Giovanni Battista, e al Dude, la sera della vigilia, il X-mas party con lo scoppiettante dj set di Matteo Borghi. Domenica 29 dicembre alle 18.30, ancora una volta al Castello Campori, il concerto al pianoforte di Alessandro Pivetti. Tutti gli eventi sono a ingresso libero.

Il Natale di Campogalliano Natale ricco di iniziative a Campogalliano. Tra gli eventi spicca il brindisi augurale presso il Museo della Bilancia mercoledì 18 dicembre alle 17.30, allestito con prodotti locali di qualità. In questa occasione verrà presentato il nuovo impianto illuminotecnico realizzato con il sostegno finanziario di IBACN Regione Emilia-Romagna e finalizzato ad una decisa riduzione dei consume. Il pomeriggio sarà arricchito da Spade e stadere, evento realizzato in collaborazione con Soc. Coop Bilanciai, che prevede l’inaugurazione della mostra fotografica di G. Giliberti e la presentazione del calendario 2020. Iniziative natalizie anche alla biblioteca comunale Berselli, sabato 21 dicembre, con Natale in valigia, letture natalizie animate per i più piccoli. Sempre sabato 21 festa in piazza Vittorio Emanuele II dalle 16 con Senza Mura, spettacolo per bambini con giocolieri e artisti di strada. A seguire aperitivo di Natale, offerto dai commercianti del centro. Tradizionale rogo della befana invece lunedì 6 gennaio dalle 18 presso il parcheggio della Polisportiva in via Mattei 15 curato della Polisportiva.

APPUNTAMENTI

si fa gli auguri con una mostra

è Natale

e n i g r ’ A d e r Soliera r te

R ANCHE PE DI IO BREVI PER

39


L’associazione “La San Nicola”, nell’augurare che sulle tavole di ciascuno, soprattutto in occasione delle festività natalizie, non manchi il tortellino tradizionale

i AugurFeste ne di Buoice 2020 e fel

RINGRAZIA

tutti coloro che hanno reso possibile il successo delle iniziative dell’associazione nell’anno 2019

“IMPARIAMO A TIRARE LA SFOGLIA”

7-9-13-16-20-23 GENNAIO 2020 dalle ore 20,00 - 23,00

NUOVO CORSO DI ARTE GASTRONOMICA CON LE SFOGLINE DELLA SAN NICOLA Il ricavato delle iscrizioni andrà devoluto agli istituti scolastici castelfranchesi Per informazione: san_nicola@libero.it Tortellino Tradizionale di Castelfranco Emilia /

Tortellinotradiz_Castelfrancoe

per iscrizioni e informazioni sul corso “impariamo a tirare la sfoglia”: Istituto Comp. G. Guinizelli Tel. 059 926517 - 059 921576 - Fax 059 920927 - e-mail: moic809003@istruzione.it


Dalla pista di pattinaggio ai mercatini fino al tradizionale Brindisi del Tortellino. Un mese di eventi per tutti Sarà un Natale di festa e ricco di appuntamenti quello organizzato dal Comune di Castelfranco Emilia. Un “Natale Geniale”, come è stato definito, all’insegna del divertimento per tutti i gusti, ma anche con una certa attenzione alla cultura e alla storia. Il preludio è stato lo scorso 30 novembre con l’inaugurazione della Pista di Pattinaggio su ghiaccio delle dimensioni di 25x12 metri, quest’anno posizionata nel Giardino dei Campanelli, dietro al Teatro Dadà. Sarà in funzione fino a gennaio 2020. Inoltre i visitatori potranno trovare, fino al 25 dicembre in piazza Aldo Moro, la Giostra per i più piccoli. Da venerdì 6 fino al 24 dicembre, invece, in piazza Garibaldi verranno posizionati i Mercatini di Natale. Nelle loro caratteristiche casette in legno, questi mercatini rimarranno aperti dalle 8.30 fino alle 19.30. Dal 7 fino alla Vigilia di Natale, tutti i sabati pomeriggio in piazza Aldo Moro, ci sarà la

“Capanna di Babbo Natale”, per la gioia di tutti i bambini. Domenica 8 dicembre, invece, Castelfranco saluterà l’arrivo del Natale a passo di danza con balli e performance in tutto il centro della città. Un vero e proprio “Flashmob” in cui ognuno potrà trovare il proprio ritmo tra danza classica, break dance, moderna, contemporanea, video dance e hip hop. L’appuntamento è alle 15.30 con partenza da piazza Garibaldi. Sabato 21 dicembre, presso Palazzo Piella, sede del Mueso Civico, alle ore 17 inaugurerà “Scultura della carta”, una mostra dedicata a Leonardo Da Vinci a 500 anni dalla sua morte, con più di 40 fedeli riproduzioni dei più famosi manoscritti e codici del Genio del Rinascimento, realizzate da Collezione Apocrifa DaVinci. Alle 16.30, invece, presso il Teatro Dadà, a grande richiesta “Duilio Pizzocchi And Friends” riproporranno il loro spettacolo comico dal titolo “Costipanzo Show”. Per finire in bellezza, in corso Martiri, davanti al Museo Civico, alle 19, avverrà il Brindisi del Tortellino, a cura della San Nicola, con calici pieni di Tortellini Tradizionali rigorosamente cotti in brodo di cappone. Passate le feste natalizie, lunedì 30 dicembre alle 20.30, al PalaReggiani, andrà in scena il tradizionale “Gran Galà dello Sport”, che vedrà la partecipazione di tutte le società sportive di Castelfranco. Infine, lunedì 6 gennaio arriverà la Befana, con il suo mercatino sotto i portici, lungo tutto corso Martiri.

Il Presepe della San Nicola ispirato a Giotto

Appuntamenti

il Natale è ‘Geniale’

E’ la notte del 25 Dicembre 1223. A Greggio, San Francesco, per celebrare con maggiore incanto il Natale, pensò di ricostruire l’avvenimento radunando attorno ad una mangiatoia l’asino, il bue e i sacri personaggi. Ed è proprio in questo modo che nacque il Presepe. Alcuni decenni dopo, venne dipinto, nel transetto della Basilica inferiore di Assisi, un affresco raffigurante la “Nascita di Cristo” ed attribuito alla scuola del pittore fiorentino Giotto (1266-1337). Da allora molti artisti si sono ispirati a questo evento creando in alcuni casi veri capolavori. Continuando su questa strada, anche quest’anno l’Associazione “La San Nicola”, volendo mantenere vive le più autentiche tradizioni della nostra terra, esporrà in piazza Garibaldi fino all’Epifania, un presepe artistico ispirato all’opera giottesca riprodotta in forma tridimensionale. Quest’opera fa parte delle tre realizzazioni che il compianto Prof. Enzo Degli Angeli ha allestito diversi anni fa assieme a Paolo, Silvano e Franco, tre volontari della “San Nicola”.

è Natale

o c n a r f l e t s a C

• SPURGO POZZI NERI CIVILI E INDUSTRIALI • PULIZIA E DISINTASAMENTO COLONNE • LAVAGGIO RETE FOGNARIA • VIDEOISPEZIONE CON TELECAMERA • SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE

www.savigniautospurgo.it Via Torricelli,19 - 41013 Castelfranco Emilia (Mo) Tel/Fax 059 923702 - Cell. 335 8469673 info@savigniautospurgo.it

41


Concerti, ‘Christmas songs’, ma anche mercatini per i più piccoli e il Presepe Vivente San Cesario è pronto a immergere il centro storico nelle magiche atmosfere natalizie, tipiche di quest’ultimo periodo dell’anno. Si comincia il giorno dell’Immacolata Concezione, con una grande varietà di eventi che coinvolgeranno diverse location cittadine. Alla mattina, rispettivamente alle 9 e alle 10, verranno allestiti il Mercatino delle scuole e il Mercantingioco: il mercatino dei bimbi. Sempre alle 10, andrà in scena lo spettacolo “Natale Bolle Bolle Show”, con il laboratorio di sperimentazione con le bolle di sapone. Inoltre per tutta la mattinata ci saranno i truccabimbi, sculture con palloncini colorati e animazioni itineranti. Alle 15.30, presso le Sale Espositive di Villa Boschetti, verrà inaugurata l’esposizione “Presepi in mostra”, a cura dell’associazione “L’arte nel tempo libero”. L’installazione rimarrà aperta fino al 6 gennaio, con i seguenti orari: prefestivi 15-18, festivi 10-12 e 15-18. Negli altri giorni sarà possibile visitare la mostra su appuntamento (335/8420720). Inoltre, sempre nel pomeriggio dell’8 dicembre, lungo le vie del centro, gli Ekos Vocal Ensemble delizieranno e ammalieranno i passanti con i loro Canti di Natale. Infine verrà acceso il grande Albero di Natale. Venerdì 13 dicembre, alle 21, presso la Basilica di San Cesario, sarà inscenato il tradizionale “Concerto di Natale” con Musa, quartetto di chitarre, e See Elle feat. Gianluca Lione che si esibi-

ranno in “A piece of my heart”. A seguire, l’Associazione “Le contrade di San Cesario” offrirà a tutti i presenti il “Buffet degli Auguri”, presso la Cafè House di Villa Boschetti. Mercoledì 18 dicembre, alle 20.30 presso la Sala Grande di Villa Boschetti, la Scuola di Musica in Accademia di Pan presenterà il proprio spettacolo dal titolo “Chorus Line: le strade della musica”. Nella frazione Sant’Anna, invece, sabato 21 dicembre, all’Oratorio San Francesco, verrà allestito un grande Presepe Vivente. Sempre a Sant’Anna, ma il 5 gennaio, al Circolo ARCI Garagnani arriverà la Befana, con tanti giochi, animazioni e un dolce dono a tutti i bambini presenti (e che saranno stati buoni durante l’anno appena concluso)”

A Piumazzo il grande Presepe Meccanico Il gruppo “Presepe Piumazzo Giovanni Santunione” costruisce e gestisce il Presepe Meccanico da trent’anni: la creatività e l’inventiva, la complessità e l’ingegno dei meccanismi, la grandiosità delle scenografie e degli effetti speciali, il rigore nella ricostruzione delle situazioni e degli ambienti, la cura dei particolari e, soprattutto, la delicatezza delle animazioni che ripetono quasi magicamente le movenze degli esseri umani e degli animali, fanno di questo presepe una creazione unica. L’installazione conta oltre 100 statue in movimento e circa 200 motori: le statuine raffiguranti gli antichi mestieri emiliani, i pastori, i re Magi e perfino la Natività. Come ogni anno, sono state approntate alcune novità, tra cui un’imponente cascata che azionerà una ruota idraulica per portare acqua all’abbeveratoio delle pecore. Da domenica 22 dicembre a lunedì 6 gennaio, il Presepe sarà visitabile tutti i giorni nei seguenti orari: nei festivi dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 19, nei feriali dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.

APPUNTAMENTI

Natale a tempo di musica

è Natale

o i r a s e C n a S

43


ALESSIA VENTURA

per No+vello Italia

FORMIGINE

via Giovanni Bosco, 18 - Cell. 347-4121021

SASSUOLO

via Braida, 159 - Cell. 366-8995061


Anche quest’anno tornano il ‘Trenino Dotto’ e la Pista del Ghiaccio. Diversi gli appuntamenti di dicembre Un Natale che saprà coniugare tradizione e novità, quello di quest’anno a Sassuolo, che avrà un prologo il pomeriggio di sabato 7 dicembre per poi proseguire sino all’Epifania. Non mancheranno le attrazioni che, ormai da anni, fanno la felicità dei più piccoli: il “Trenino Dotto”, da sabato 7 dicembre e per tutti i fine settimana del mese, ma anche la Vigilia di Natale, porterà i più piccoli in giro per il centro storico addobbato a festa con presepi ed animazioni. La pista del ghiaccio tornerà, ampliata rispetto allo scorso anno, in piazza Garibaldi mentre il Villaggio di Babbo Natale traslocherà di qualche metro, pronto ad accogliere i più piccoli fino alla Vigilia. Il Villaggio di Babbo Natale verrà inaugurato nel pomeriggio di sabato 7 dicembre, con musica ed animazioni ad hoc, mentre il giorno dell’Immacolata Concezione, sempre nel tardo pomeriggio, verrà inaugurata ed accesa per la prima volta, l’illuminazione natalizia della piazza. La mattina dell’8 Dicembre, come ormai felice tradizione, l’omaggio alla statua della Beata Vergine Maria posta alla sommità del “Campanone” in piazza Piccola, con la presenza dei Vigili del Fuoco che si caleranno dall’alto per consegnare in grembo alla Madonna un mazzo di fiori. Nella medesima giornata, a Montegibbio, per tutto il giorno, verranno allestiti i Mercatini di Natale. Sabato 14 dicembre, le vie del centro di Sassuolo

verranno animate da uno splendido Carillon Vivente, composto da un pianoforte a coda accompagnato da una ballerina. L’appuntamento è a partire dalle 16. Lungo tutto viale XX Settembre, invece, potrete trovare il Mercatino di Natale. Sabato 21 dicembre in centro storico dalle 15 andrà in scena la Christmas Run: la straordinaria corsa dei folletti alla disperata ricerca di Babbo Natale. Lunedì 23 dicembre, invece, un eccentrico cocchiere in abiti vittoriani trasporterà, dalle 16, Babbo Natale per le vie della città a bordo della sua slitta. Mercoledì 25 dicembre, tutti i cantanti cittadini si daranno appuntamento, dalle 17, nella hall dell’Ospedale per il tradizionale concerto di Natale. Infine martedì 31 dicembre si festeggerà l’ingresso nel nuovo anno con tanta musica e animazione in piazza, dalle 22.30 fino a tarda notte.

La città di Fiorano è pronta a regalare un ricco e colorato programma di eventi e iniziative per tutti i gusti e tutte le età. Domenica 15 dicembre, in piazza Ciro Menotti, dalle 9.30 fino alle 17, si potrà gustare vin brulè e panettone nell’area estiva “Natale a Fiorano Beach”. A seguire alle 11.30 la Banda Flos Frugi si esibirà nel Concerto di Natale. Giovedì 19 dicembre, alle ore 21, al Teatro Astoria, andrà in scena lo spettacolo “Un borghese piccolo piccolo”, con protagonista Massimo Dapporto e con la regia di Fabrizio Coniglio. Domenica 22 dicembre, dalla mattina fino a tarda sera, ci sarà una lunga serie di iniziative, dalla presentazione del libro strenna “Mi Ritorni in Mente VI”, ai laboratori per i più piccoli alla Biblioteca e alla Ludoteca Bla. Martedì 31 dicembre, in piazza Ciro Menotti, dalle 22, andrà in scena il “Capodanno Free Music”, con dj set con brindisi finale, in attesa dell’arrivo dell’anno nuovo. Nella medesima piazza, il fulcro degli eventi di Fiorano, fino al 6 gennaio si potrà trovare “Il Villaggio di Babbo Natale”, con caramelle, zucchero filato e piccoli doni per i bambini.

APPUNTAMENTI

per le Feste

A Fiorano, Babbo Natale e Capodanno Free

è Natale

o l o u s s a S Vestita

45


12


Oltre 130 eventi in centro, dal classico trenino, agli artisti di strada, fino alla Befana Torna “Natale al Castello”, calendario di eventi 2019 che animerà Formigine tutti i sabati e le domeniche di dicembre, prolungandosi in gennaio. Un programma di iniziative promosse dall’amministrazione comunale, ma anche dall’associazionismo del territorio, con oltre 130 eventi. Nella piazza che ospita l’albero di Natale, e al cospetto della fortificazione illuminata a festa per l’occasione, fino al 24 dicembre ogni sabato e domenica troveranno spazio i mercatini di Natale (con espositori selezionati di produzioni fatte a mano, giovani, uniche e particolari a cura di Magic Market) e il Babbo Natale della Lapponia, che accoglierà i bambini che vorranno consegnargli la rituale letterina. Sabato 7 e domenica 8, in partenza da Piazza Calcagnini, il trenino del Natale, in tour verso l’Acetaia Leonardi con partenze ogni 40 minuti, visita dell’acetaia e degustazione di gnocco fritto e vin brulè. Per il 14 e 15 dicembre a partire dalle 15.30, è in programma “Formigine Incanto”, spettacoli di artisti di strada internazionali itineranti per il centro. In Sala Loggia “Crocette per stupire”, una mostra per presentare anni di crocette e di passione. Sabato 14 il “trenino del gioco” con partenza da Piazza Calcagnini verso l’azienda agricola Ca’ del Rio, dove si troveranno per tutti i bimbi animali e cavallini con cui giocare, e si terrà la visita al Presepe monumentale, con

degustazione e merenda di prodotti dell’azienda. Sabato e domenica 21 e 22 dicembre a partire dalle 14.00, “Gli asinelli del castello”: laboratorio di coccole e interazione con gli asini, giri guidati per Formigine con “Asino Bus”. Sempre il 22 dicembre la Notte bianca del Natale e la consueta discesa di Babbo Natale dalla torre del castello alle 10, mentre lunedì 23 per tutta la giornata, aperitivi in centro e festa degli auguri. Si continua nel 2020 con “La grande festa della Befana”, dal 3 al 6 gennaio, che culminerà nelle iniziative di lunedì 6 con percorsi animati per bambini a partire dalle 10, con la sfilata delle befane con la musica dal vivo di “Tanta Roba Party Band” e calze per tutti i piccoli intervenuti alle 16. Alle 17.30 il falò della Befana, con il rogo acceso da frecce incendiarie scoccate da arcieri in costume medievale.

Maranello si accende per il Natale La città di Maranello è pronta a offrire una serie di iniziative ed eventi per festeggiare nel migliore dei modi il periodo più magico dell’anno. Fino al 12 gennaio, in Piazza Libertà, sarà disponibile la pista di pattinaggio su ghiaccio. Dal 7 dicembre fino al 6 gennaio, invece, tornerà il trenino di Natale, che farà capolinea proprio in Piazza Libertà (percorso e fermate consultabili su sito del Comune). Domenica 8 dicembre, Maranello si animerà grazie alla manifestazione “Il centro è in festa” e le sue tante iniziative: dai mercatini, all’inaugurazione del presepe in Piazza Libertà e l’accensione del grande albero di Natale. Alla sera, inoltre, presso l’Auditorium Enzo Ferrari andrà in scena “Natale in Musica”, la quinta edizione del concerto di coralia a cura di Proloco Maranello. Presenterà la serata Franca Lovino. Infine, martedì 31 dicembre, in Piazza Libertà, si festeggerà l’arrivo del 2020 con l’evento “Capodanno a Maranello”, con tanta musica e il grande spettacolo di mezzanotte.

è Natale

Babbo Natale scende dal Castello

APPUNTAMENTI

e n i g i Form

47


SAS DI BOCCHI ALESSIO

AB IMMOBILIARE sas, agenzia immobiliare con 3 sedi nel territorio, cercaci su google maps:

Castelnuovo Rangone

via E. Zanasi 53/B Referente Bocchi Alessio, Tel. 348-3461814

Castelvetro di Modena

via Sinistra Guerro 1/f Referente Bocchi Alessio, Tel. 348-3461814

Modena

Corso Canalchiaro 178 Referente Bertoni Andrea, Tel. 392-9385513

Visita il nostro sito: www.abimmobiliaresas.it seguici su facebook@abimmobiliaresas oppure guarda il nostro canale youtube

ACMA STORE

OFFICINA RIPARAZIONI INTERNA Via O. Respighi, 254 - MODENA Tel.: 059-8398400 www.acmastore.it • info@acmastore.it

CONCESSIONARIO AUTORIZZATO RICAMBI ED DACCESSORI: PIAGGIO • VESPA • APRILIA • GILERA • DERBY CITYBIKE • MOUNTAINBIKE BICICLETTE A PEDALATA ASSISTITA ACCESSORI E RICAMBI CICLO E SCOOTER CASCHI • MONOPATTINI • SEEGWAY ELETTRICI

i ’augurarV ll e n E R O T ACMA S UON NATALE, nali offerte un B tre eccezio

rire le nos a di articoli: p o c s a a it Vi inv ta gamm ici, su una vas Vespa e accessori b i r so bici, acces obilità elettrica m GALO!!!

EE RE

TICHE ID S A T N A .F …


Diversi gli appuntamenti per il Natale, tra vini, prodotti locali e tanta musica Ogni anno il comune di Castelvetro di Modena cerca di proporre qualcosa di diverso durante le feste, per dare a tutti l’opportunità di conoscere i luoghi e per festeggiare al meglio il Natale. Per questo motivo è stato concepito “Borgo Sfiabato”, ovvero una fantastica avventura all’insegna delle fiabe più belle. Tra teatro, gioco e magia i partecipanti si addentreranno tra i vicoli del borgo incontrando Biancaneve, Cenerentola, Cappuccetto Rosso, il principe e tanti altri personaggi, aiutando i fratelli Grimm a rimettere le fiabe al proprio posto fino a quando non potranno essere nuovamente raccontate. L’appuntamento è in programma il 7 e 8 dicembre. Sempre nel fine settimana dell’Immacolata Concezione, invece, presso la Cantina Settecani, dalle 10 alle 18, andrà in scena il “Natale in Cantina”, con visite guidate e degustazioni di vini e prodotti locali. Dalle 12 alle 15, inoltre, la Mason Livre preparerà gnocco e tigelle, mentre nel pomeriggio ci saranno dei simpatici laboratori per bambini a cura de La Bottega di Merlino (il 7) e uno spettacolo di improvvisazione teatrale con i ragazzi degli 8mani (l’8). Sempre l’8 dicembre, a partire dalle 17, in Piazza Roma, ci sarà il classico “Scambio degli Auguri - Happy Holidays”. Il ristorante “Il Cappero alle Mura” offrirà a tutti

risotto al Lambrusco Grasparossa e salsiccia accompagnato dai vini dei produttori del Consorzio Castelvetro di Modena. Domenica 15 dicembre sarà la giornata dei concerti di Natale. Alle 16, presso la Chiesa parrocchiale di Solignano, andrà in scena la 24ª edizione del “Tradizionale Concerto di Natale”, a cura del Corpo Bandistico A. Parmigiani di Solignano. Alle 18, invece, presso la Chiesa Immacolata di Lourdes di Ca’ di Sola, i Ragazzi di Ca’ di Sola si esibiranno nel loro recital natalizio. Domenica 22 dicembre, dalle 10.30 alle 18, presso La Corte in via Sinistra Guerro, verrà allestita La Casetta di Babbo Natale, nella quale l’anziano più magico che ci sia sarà pronto ad accontentare le richieste di tutti i bambini. Inoltre, dal 16 fino al 22 dicembre, i più piccoli potranno venire a imbucare la loro letterina per Babbo Natale. Domenica 5 gennaio, infine, alle ore 17 presso la Chiesa parrocchiale, verrà inscenata la 21ª edizione del Concerto di Capodanno, a cura del Corpo Bandistico di Castelvetro.

APPUNTAMENTI

L’avventura nel ‘Borgo Sfiabato’

Le feste a Castelnuovo e Savignano Quest’anno, a Castelnuovo Rangone, Babbo Natale arriverà in anticipo, per la gioia di tutti i bambini. Infatti, sabato 7 e domenica 8 dicembre, il simpatico “Signore in Rosso” sarà in piazza assieme al Mercatino Natalizio dell’Arte e dell’Ingegno. Inoltre, sabato 7 dicembre alle 17, verranno accese le Luminarie e inaugurato il Villaggio di Babbo Natale. Domenica 15 dicembre queste manifestazioni verranno replicate, con l’aggiunta dello Spettacolo di Burattini, a cura di Luciano Pignatti. Domenica 22 dicembre, infine, alle ore 11 verrà inaugurato il Trenino di Babbo Natale, mentre alle 11.30 ci saranno gli Auguri dell’Amministrazione Comunale, con buffet. Alle 16.30 andrà in scena la “Camminata con la Lanterna” a cura di “Movimento è Salute”. Il Medioevo rivive, invece, a Savignano sul Panaro, grazie ai tradizionali Mercatini Medievali. Allestiti lungo le strade e le piazzette del borgo antico e ispirati alle festività natalizie, propongono oggettistica, artigianato artistico e vari manufatti.

è Natale

o r t e v l e t s a C

NUOVA LAVANDERIA SELF SERVICE

SPEED QUEEN

Aperto 6:30 - 22:00

Comoda, confortevole ed economica Lavatrici da 10 kg e 14 kg per biancheria voluminosa e di 2 ampie asciugatrici Ogni lavatrice viene Via Vandelli 31/a igienizzata Montale Rangone automaticamente ad ogni ciclo vicino all’Ufficio Postale

Buone Feste

41051 Castelnuovo Rangone (Modena) - Via Emilio Pò, 1 Tel. e Fax 059 535262 - Cell. 335 6510631 - e.mail: giordano.roli@libero.it

49


Auguriamo a tutti un Buon Natale e Fe lic e An no Nu ov o

DA L

195 8

mo ntela a i r u Aug ntile clie e alla g este

e n o u B

F

ARREDAMENTO CLASSICO e MODERNO AMBIENTI SU MISURA per TUTTA LA CASA • QUALITÀ E CONVENIENZA CONSEGNA MOBILI CON PIATTAFORMA ELEVATORE

PREVENTIVI GRATUITI - APERTO LA DOMENICA ZOCCA - Via T. Santulini, 2425 dir. Monteombraro (Mo) Tel. 059/989965 - Fax 059/989643 Cell. 3297391562 E-mail: info@arredamentipf.it Web: www.arredamentipf.it

BAGNI

CUCINE


Dai mercatini delle Botteghe di Messer Filippo, ai Babbi Natale per le strade della città delle ciliegie A Spilamberto il Natale, nel senso del programma di iniziative che accompagneranno il paese verso la ricorrenza del 25 dicembre, prenderà il via nel weekend dell’Immacolata Concezione, vale a dire sabato 7 e domenica 8, quando il centro storico sarà animato dai mercatini natalizi di “Spilla in gusto”, a cura dell’associazione Le Botteghe di Messer Filippo. Sabato 7, alle 17, la biblioteca “Peppino Impastato” propone anche una lettura per bambini dai 3 ai 6 anni (si replica sabato 14, alla stessa ora), mentre domenica 8, a partire dalle 8 di mattina, si svolge il 26° Gran premio di ciclocross, promosso dall’azienda agricola Montanari (ritrovo in via Cervarola). Giovedì 13 dicembre, alle 21, lo Spazio Eventi Famigli propone un incontro con Maria Cristina Vecchi sulla storia delle donne di Spilamberto nel lavoro e nelle attività creative, nel secolo scorso. Sabato 14 dicembre, tutti in piazza leopardi, dalle 16 alle 18 per farsi un selfie con babbo Natale in persona, mentre domenica 15 sarà tempo di “800 e dintorni”, la mostra mercato dell’antico e dell’usato, oltre al Mercatino dell’Art-ingegno. Sempre il 15 dicembre, alle 21, lo Spazio Eventi famigli

propone uno spettacolo teatrale a cura dell’associazione Il Leggio di Modena e del Coro Multispilla, nell’ambito del Festival della Migrazione. Titolo: “Una volta sognai di essere una tartaruga”. Si tratta di una performance in cui la parola poetica dei testi e delle canzoni, e la gestualità dei lettori nel comporre gradatamente la scenografia e le movenze ritmiche dei coristi, nonché la musicalità in cui tutto lo spettacolo prende vita, si accompagna e cresce insieme a immagini che ricordano situazioni di migrazione: italiane e straniere, vicine e lontane nel tempo. La regia è di Sandra Cristina Sassi. Ingresso: 5 euro. Anche Vignola è pronta ad immergersi nelle magiche atmosfere natalizie. In tutti i fine settimana dal 7 fino al 24 dicembre, in viale Mazzini, i visitatori potranno trovare mercatini, laboratori, animazioni e tante sorprese per i più piccoli. Inoltre ci saranno tanti Babbi Natale in giro per le strade della città. Sempre sabato 7 dicembre, sempre in viale Mazzini, verrà inaugurata la pista di pattinaggio sul ghiaccio, che rimarrà attiva per tutto il periodo natalizio.

Montalbano, piccolo borgo a soli 3 km circa da Zocca, è denominato il paese “dalla terra pendente” e infatti le sue case si arrampicano quasi in verticale alla parete sud del Monte della Riva. Nel periodo natalizio Montalbano di Zocca è il suggestivo contesto di “Segui la Stella nel Borgo dei Presepi”, una fantasiosa esposizione di oltre settanta presepi collocati negli angoli più graziosi e caratteristici del borgo. L’esposizione resta visitabile tutti i giorni. Nei pomeriggi festivi, in questa atmosfera natalizia, verranno offerti vin brulè e dolci ed è possibile visitare il Mercatino di Natale. Come ogni anno, dall’8 dicembre fino al 6 gennaio, i turisti potranno dunque visitare questo incredibile borgo e scoprire le installazioni che gli abitanti preparano con minuziosa cura ed ingegno ormai da quattordici anni. Al termine della manifestazione, proprio nella giornata dell’Epifania, verrà nominata la “Befana più brutta”. Sabato 7 dicembre, invece, il Natale arriverà anche a Guiglia, grazie al tradizionale Mercatino che, per tutta la giornata, animerà piazza Guglielmo Marconi. Il medesimo evento verrà replicato il giorno seguente a Roccamalatina, mentre domenica 15 dicembre si trasferirà a Samone.

APPUNTAMENTI

tra i castelli

La stella dei presepi di Montalbano

è Natale

e a l o n V i g pilamberto S Feste

TRASPORTI SPEDIZIONI DEPOSITI 51


Pavullo è... Natale 2019

dal 1° Dicembre al 6 gennaio, mercatini, presepi, animazioni, spettacoli itineranti, artisti di strada, villaggio di Natale animeranno il centro storico, il centro Commerciale La Campanella e le frazioni del comune di Pavullo nel Frignano

I principali appuntamenti

dal 1° Dicembre al 26 dicembre

Natale in Giostra • Piazzale San Bartolomeo aperto la

domenica dalle 10 alle 18.30 ed il sabato dalle 14.30 alle 18.30 Il 24 Dicembre aperto dalle 10 alle 18,30 S. Natale chiuso - 1, 8, 15, 22 DICEMBRE tutta la giornata MAGICO NATALE:• Natale in centro, Mercatini NATALE IN GIOSTRA LUNGO LE VIE DEL CENTRO CITTADINO 7, 14, 21 DICEMBRE dalle 15.30 alle 18 IL PAESE DEI BALOCCHI • Laboratori creativi per bambini e ragazzi Sala Parrocchiale S. Bartolomeo

DAL 7 DICEMBRE AL 9 FEBBRAIO 2020

MOSTRA DI PITTURA DI ALESSANDRO PALLADINI SENTIERI VISIBILI E INVISIBILI • Galleria d’Arte Contemporanea di Palazzo Ducale - INAUGURAZIONE SABATO 7 DICEMBRE alle 16

MOSTRA DI FOTOGRAFIA CIRCOL ART - ALTA RISOLUZIONE Galleria dei sotterranei di Palazzo Ducale INAUGURAZIONE SABATO 7 DICEMBRE alle 17 orari di apertura: sabato: 10 - 13 / 16 - 19 domenica e festivi: 16 - 19 / su richiesta dal lunedì al sabato: 10 – 12.30 e martedì e giovedì 15 - 18

7 - 8 DICEMBRE

dalle 15 alle 20 - ALLA CASA DI BABBO NATALE

Via S. d’Acquisto - Monteobizzo: Festa dedicata a raccolta fondi a favore delle associazioni del territorio pavullese

19 DICEMBRE

PAVULLO E LE SUE ECCELLENZE alle 20.30

Gli auguri di Natale dell’Amministrazione Comunale

SPETTACOLO MUSICALE DI CLAUDIO MATTIOLI

Cinema Teatro Walter Mac Mazzieri - Ingresso libero - Spettacolo di auguri, premiazione di eccellenze pavullesi e tanto divertimento, al termine vin brulè offerto dall’Associazione Alpini di Pavullo nel Frignano

22 DICEMBRE

dalle 10 alle 12 - CHRISTMAS RUN

Vie del Centro cittadinoPavullo vie cittadine, Ritrovo in Piazza C. Battisti - Manifestazione benefica salutare per le vie del centro

6 GENNAIO 2020

alle 10 - LA BEFANA DEI BAMBINI A TEATRO Cinema Teatro Walter Mac Mazzieri

LA GALLINELLA ROSSA - Spettacolo Teatrale

Ingresso libero con gli auguri dell’Amministrazione Comunale

Un sentito ringraziamento a tutte le imprese ed operatori economici del territorio che hanno consentito la realizzazione del programma di animazione “Pavullo è... Natale 2019”

info: www.comune.pavullo-nel-frignano.mo.it • e-mail: uit@comune.pavullo-nel-frignano.mo.it


Tanti gli appuntamenti per le feste, tra giostre, spettacoli musicali e mostre

Pavullo, uno dei principali comuni del Frignano, ha in serbo numerose sorprese per le persone che decideranno di visitare il suo territorio durante le festività natalizie. Fino al 6 gennaio, il centro storico sarà animato da tante iniziative ed eventi promossi dal Comune di Pavullo. Per tutte le feste, in Piazzale San Bartolomeo, sarà in funzione Natale in Giostra, coi seguenti orari: ogni sabato dalle 14.30 alle 18.30 e ogni domenica dalle 10 alle 18.30. Nelle domeniche dell’8, 15 e 22 dicembre, per tutta la giornata lungo le vie del centro cittadino, andrà in scena il “Magico Natale”. L’evento ammalierà i visitatori con mercatini, presepi e animazioni; e ancora spettacoli itineranti, artisti di strada e l’immancabile villaggio di Natale. Invece, nelle giornate del 7, 14 e 21, dalle 15.30 alle 18, presso la Sala Parrocchiale di San Bartolomeo, verrà allestito “Il Pa-

ese dei Balocchi”, laboratori creativi per bambini e ragazzi. Giovedì 19 dicembre, alle 20.30, presso il Cinema Teatro Walter Mac Mazzieri, andrà in scena il tradizionale spettacolo di auguri di Natale dell’Amministrazione Comunale, con la premiazione delle eccellenze pavullesi che si sono distinte nel 2019, e lo show musicale di Claudio Mattioli. Al termine della serata verrà offerto il vin brulè dall’Associazione Alpini di Pavullo nel Frignano. Ci sarà tempo anche per lo sport e la salute, visto che domenica 22 dicembre, lungo le vie del centro cittadino, ci sarà la “Christmas Run”. La manifestazione benefica e salutare avrà inizio alle ore 10, con il ritrovo in Piazza Cesare Battisti. Il Palazzo Ducale di Pavullo, inoltre, sarà la splendida cornice per due grandi mostre, che inaugureranno entrambe sabato 7 dicembre. Alle 16, presso la Galleria d’Arte Contemporanea, verrà allestita la mostra di pittura di Alessandro Palladini dal titolo “Sentieri visibili e invisibili”. Alle 17, invece, nella Galleria dei sotterranei potrete trovare la mostra fotografica “Circol art- Alta risoluzione”. Ambedue avranno i seguenti orari d’apertura: sabato 10-13 e 16-19, mentre domenica e festivi dalle 16 alle 19. Potranno essere visitate anche su richiesta dal lunedì al sabato dalle 10 alle 12.30 e il martedì e il giovedì dalle 15 alle 18.

APPUNTAMENTI

è magico

Galappennino a Fanano, il grande pattinaggio e la Atzei La 6ª edizione del Galappennino sarà il primo grande evento del 2020 a Fanano, nonostante il forfait di Carolina Kostner, in un primo momento attesa al Palaghiaccio. L’appuntamento sarà il 5 gennaio, vigilia dell’Epifania, e a fare da colonna sonora all’evento sarà Bianca Atzei, perla che si aggiunge alla parata di stelle che renderà unico l’appuntamento di inizio anno. La poliedrica artista avrà il compito di scaldare il pubblico insieme a quello di accompagnare le straordinarie evoluzioni degli atleti che scivoleranno sul ghiaccio dell’impianto dell’Appennino modenese, che per l’occasione sarà ancora più accogliente. La Atzei durante la serata interpreterà alcuni dei suoi numerosi brani di successo a partire da “Fire on Ice”, colonna sonora ufficiale dei Campionati del Mondo di pattinaggio artistico tenutisi a Milano. Un Galappenino che, già dai primi segnali, si annuncia un appuntamento da tutto esaurito, viste le numerose richieste di biglietti già pervenute agli organizzatori. L’acquisto è possibile anche on line, sul sito dedicato all’indirizzo www.palaghiacciofanano.it.

è Natale

o l l u v il Natale Pa

53


di Mattia Amaduzzi

INTERVISTA

Ivan Zaytsev

A Modena ho trovato una casa Lo Zar della Leo Shoes parla della sua esperienza gialloblù e del suo Natale

Come ti trovi adesso a Modena? Hai smesso di usare il navigatore? L’ho ufficialmente staccato. Mi trovo molto bene sia per quanto riguarda le persone che l’ambiente. Anzi con la mia famiglia stiamo pensando di comprare casa e di trasferirci definitivamente qui. Tutti conosciamo la gloriosa storia di Modena Volley, ma sto apprezzando anche l’organizzazione della città e della Regione. Com’è stato invece il primo impatto con il PalaPanini?

Particolare, diverso da qualsiasi altro palazzetto in cui abbia mai giocato. Giocare a Modena e per Modena è un’esperienza unica, che ogni pallavolista dovrebbe provare almeno una volta nella vita. In particolare non vedo l’ora che arrivino i play-off, perché il PalaPanini si trasforma. E’ proprio ‘tanta roba’. Quest’anno la squadra sembra molto più consapevole dei propri mezzi… Più che consapevoli ci sentiamo forti. Ci supportiamo a vicenda e siamo riusciti a creare un bel clima durante gli allenamenti, anche grazie a uno staff tecnico straordinario. Abbiamo un’idea di gioco e ci stiamo divertendo nel cercare di raggiungerla. Come festeggiavi il Natale da piccolo? Niente di particolare, perché passavo poco tempo a casa. Inoltre la mia famiglia, essendo ortodossa, non lo festeggiava un granché. Poi quando sono andato a vivere da solo, il 26 ero sempre in campo. Quindi il 25 o viaggiavo in pullman o ero a casa ad allenarmi. Però mi piace il clima natalizio anche in palestra. Adesso con tre bimbi invece? Negli ultimi anni stiamo cercando di fare una cena o un pranzo. L’anno scorso ci siamo trovati anche con i compagni di squadra che rimanevano a Modena. Quest’anno forse sarà un po’ più complicato, ma

cercheremo di organizzare comunque qualcosa. Centri qualcosa con la scelta di tuo figlio maggiore Sasha di cominciare a giocare a pallavolo? Non voglio fare lo stesso errore che mio padre fece con me, forzandomi subito a giocare seriamente, cosa che mi fece andare fuori di testa nel corso degli anni, prima di trovare la mia strada. Al momento Sasha sta facendo un gioco con la palla che è vagamente simile alla pallavolo. Più che altro è fatto perché impari a stare in mezzo ad un gruppo. Poi se vorrà continuare vedremo. Voleva fare anche calcio, ma in inverno è un po’ complicato. Come ti vedi tra 10 anni? Non lo so. Devo cominciare a pensarci, perché i pallavolisti, non essendo considerati professionisti, non hanno una pensione. Bisognerà reinventarsi, ed è quello che sto cercando di fare. Penso però che troncherò con la pallavolo: non diventerò allenatore o dirigente perché mi darebbe fastidio fare la stessa vita di prima senza la possibilità di scendere in campo. Potrebbe essere un’idea rimanere però nell’ambito sportivo. Televisione? Perché no. E’ un mondo che mi affascina, così come la radio.

è Natale

E’ il simbolo della pallavolo italiana nel mondo. E’ un campione sia dentro che fuori dal campo. Questo, e molto altro, è Ivan “lo Zar” Zaytsev, capitano della Leo Shoes Modena Volley. “Il mio soprannome ‘Zar’ l’ha coniato un capo tifoso dell’allora Roma Volley – ci ha raccontato Zaytsev - E’ coinciso con il mio cambio di ruolo, e mi feci conoscere così nel mondo della pallavolo”. Ivan, hai partecipato a due Olimpiadi, hai qualche aneddoto particolare? A Londra la vissi veramente male, perché le mie aspettative erano troppo alte. Arrivato lì, mi accorsi che non era come l’avevo immaginata. A Rio invece mi sono divertito di più. Rosico ancora per non aver avuto il coraggio di chiedere a Michael Phelps un selfie mentre eravamo alle macchinette per prendere un caffè.

Vuoi fare un augurio ai tifosi canarini? Vorrei che fosse un Natale più giallo che rosso, e che fosse di buon auspicio per la nostra stagione e per i nostri tifosi.

55


SERRAMENTI TAGLIAFUOCO AGENTE PER MODENA E PROVINCIA CONCESSIONARI PER PROV. MODENA

PREVENTIVI GRATUITI

automazioni cancelli e porte, porte di garages, portoni industriali, porte rei, servizi manutenzione Via Torrazzi 113 • Modena Tel. 059 250177 • Fax 059 250128 www.alltecsnc.com • info@alltecsnc.com


È tutto pronto per la Partita della Stella, che si svolge lunedì 9 dicembre a partire dalle 20 al PalaPanini. Per la settima volta Modena scende in campo in nome della solidarietà, con un appuntamento che anche quest’anno prevede un torneo benefico di calcetto per raccogliere fondi per l’ospedale pediatrico e un orfanotrofio a Betlemme. Anche nel 2019 scenderanno in campo grandi campioni dello sport. Per Modena Volley saranno presenti l’allenatore Andrea Giani insieme a d.g. Andrea Sartoretti e al vice allenatore Luca Cantagalli. Per il Modena calcio, invece, ci sarà il fuoriclasse brasiliano Felipe Sodinha, per il Bologna e la Nazionale Riccardo Orsolini. Attesi esponenti del Sassuolo calcio maschile e femminile. Parteciperanno anche la ciclista mondiale Rachele Barbieri, la velocista azzurra Raphaela Lukudo, Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione italiana calciatori, il mister Franco Colomba, Paolo Mengoli e Albi dello Stato Sociale. Diversi ospiti comunicheranno la loro presenza solo a ridosso dell’evento, quindi si attendono sorprese. I partecipanti alla Partita della Stella verranno divisi in quattro squadre: “Modena Volley e Amici del Bovo”, “Ness1escluso”, “Modena Calcio” e “Rock No War”. L’obiettivo è raccogliere fondi a favore del Caritas Baby Hospital e dell’Hogar Nino Dios, ospedale e orfanotrofio a due passi dalla Basilica della Natività, che dal 2013 ricevono i finanziamenti raccolti attraverso l’iniziativa di Modena. Nello scorso ottobre, venti modenesi hanno visitato le due

V.D.M. V.D.M. S.r.l.

strutture per toccare con mano queste realtà di dolore ma anche di riscatto, e per rinsaldare il legame diretto con le suore che lavorano negli ospedali, fondamentali per i bambini palestinesi che non possono avere accesso alle strutture sanitarie israeliane. Sono 37 quelli accolti all’Hogar Nino Dios in questo momento. L’orfanotrofio per bambini disabili e abbandonati continua incessante il suo lavoro. Da due anni questa casa di accoglienza, che vive unicamente di donazioni, riceve fondi da Modena così come il Caritas Baby Hospital, unico ospedale pediatrico della Cisgiordania, che ogni giorno dal 1952 offre cure mediche e assistenza a tutti i bambini, prime vittime delle conseguenze del conflitto israelo – palestinese. Proprio in questi due luoghi sono arrivati i 27 mila euro raccolti lo scorso dicembre con la Partita della Stella, così come quelli raccolti nelle sei edizioni precedenti.

Lo sport non si ferma mai, neanche a Natale. Infatti le grandi squadre della provincia saranno molto impegnate anche durante le feste. Domenica 22 dicembre, scenderanno in campo il Modena, il Carpi e il Sassuolo, ma anche Modena Volley. I canarini dovranno affrontare la delicata e insidiosa trasferta a Vicenza, per la prima giornata del girone di ritorno. Anche il Carpi giocherà fuori casa, al Manuzzi di Cesena, per dare vita all’attesissimo derby emiliano-romagnolo. Dopo queste partite, entrambe le compagini osserveranno un lungo stop, per poi tornare in campo con l’anno nuovo, nel weekend del 12 gennaio. Il Sassuolo, invece, riceverà tra le mura amiche del Mapei Stadium, il Napoli allenato dal reggiano Carlo Ancelotti. La Leo Shoes Modena Volley, infine, se la dovrà vedere con la Tonno Callipo Vibo Valentia per l’ultimo turno del girone d’andata di Superlega al PalaPanini. I ragazzi di coach Giani scenderanno in campo anche il giorno di Santo Stefano, andando in trasferta a Padova.

SPORT

Il 9 dicembre torna la Partita della Stella. Tra gli altri ci saranno Sodinha, Giani e la velocista Lukudo

Leo Shoes Modena Volley, si gioca a Santo Stefano

è Natale

Campioni in campo per Betlemme

S.r.l.

Officina Autorizzata

S.R.L.

Officina Autorizzata

STUDIO DI CONSULENZA AUTOMOBILISTICA Via S. 4646(zona • MODENA ViaAllende, S. Allende, (zona Torrazzi) Torrazzi) MODENA Tel. 059/251463 - 059/2551181 Tel. 059/251463 - 059/2551181 • Cell. 337/929909 Fax 059/269399 •- e-mail: Cell. 337/929909 www.officinavdm.it info@officinavdm.it

http://web.tiscali.it/officinavdm Via E-mail: S. Allende, 46 (zona Torrazzi) MODENA v.d.m.srl@email.it Tel. 059/251463 - 059/2551181

Viale Caduti sul Lavoro, 111 - MODENA Telefono: 059 280901 - Fax 059 9120240 E-mail: cavicchioli@sermetra.it www.alfaauto.it

57


CINEMA

Natale al PINOCCHIO

è Natale

LA DEA FORTUNA

di Matteo Garrone

STAR WARS L’ascesa di Skywalker

di Ferzan Ozpetek

IL PRIMO NATALE

Il terribile Mangiafuoco, quel fastidioso del Grillo parlante, gli esseri più subdoli che si possano incontrare come il Gatto e la Volpe tornano insieme ad un Pinocchio mai così umano: è il nuovo film di Matteo Garrone che per interpretare il celebre burattino (che tecnicamente era una marionetta senza fili) ha chiamato il giovane e già bravissimo Federico Lelapi, mentre per il ruolo di Geppetto ha scelto - chiudendo un cerchio - Roberto Benigni che diede il volto al suo Pinocchio nella pellicola del 2002.

La dea Fortuna racconta di una coppia consolidata formata da Arturo e Alessandro che insieme da più di 15 anni forse hanno perduto il senso del loro amore e sembrano stare insieme stancamente. A rinnovare il senso di quella unione è l’arrivo nella loro vita di due bambini di nove e dodici anni affidatigli per qualche giorno da una loro carissima amica, Annamaria, che deve affrontare alcuni problemi di salute. L’ingresso dei due giovanissimi nella vita della coppia porta ad una svolta modificando gli equilibri.

di J. J. Abrams

La resistenza resiste, ma ne rimane ben poco: uno sparuto gruppo di uomini e donne tra cui Leia Organa, Dameron Poe, Finn, Rose Tico e Rey, in cui la Forza scorre potente. Il Primo Ordine non è riuscito a sterminarli solo grazie al sacrificio di Luke Skywalker, che in una sorta di proiezione spettrale ha attirato su di sé il fuoco avversario e sfidato a duello Kylo Ren, permettendo agli altri di mettersi al sicuro e di continuare a combattere ancora un anno dopo essere scampati all’eccidio.

di Ficarra e Picone

Salvo è un ladro che, insieme con il sacerdote Valentino, viene catapultato indietro nel tempo di 2000 anni circa in Palestina, al tempo della nascita di Gesù. La strana coppia così costituita si ritrova quindi in un contesto alieno, durante l’epoca del re Erode e della dominazione romana sui territori del popolo ebraico: equivoci, incomprensioni e soprattutto guai sono dietro l’angolo. I due comici palermitani hanno raccontato che l’idea che sta alla base del film è venuta loro prima di girare L’ora legale.

Castel Service srl

LA TUA VISIBILITA’ E’ IMPORTANTE PER NOI DISTRIBUZIONE VOLANTINI STAMPA VOLANTINI • Distribuzione nelle cassette postali Manifesti, • Distribuzione giornali e riviste free press Locandine • Distribuzione a mano e tanto altro. PREVENTIVI GRATUITI IN 48 ORE

Ci trovi a Modena in via Jacopo Peri, 62 • info@castelservice.it • tel.059-285731 • cell.3357211121

INI RBOL 0154 INA BA - TEL. 059/55 A CANT (MO) RICOL IGINE ! DA AG DI FORM AZIEN migiana ALBO - CASIN ni in da

RI, 40

VIA FIO

ata la

È inizi

a dei vi Sorbar sco di tro Lambru Castelve rossa di denese Graspa sco sco mo Lambru Lambru ilia di Em to ll’ de Rosa Bianco Emilia to dell’ Pignolet tina

vendita

gratuiti As saggi bottiglia vino in Vendita no ena tutto l’ancotto di Mod e mosto Balsamico to per Ace

58

a.it - sito:

olinicantin

info@barb

www.barb

18.00

dita: di ven Oraridì al venerdìore 12.30

Come

e-mail:

per pre ato e rinno BRE 199 ampli egri, SETTEM via All TO 28 SABA a Modena in

dalle ore

la can

dal lune 8.30 alle 18.30 dalle ore 14.30 alle ore 12.30 8.30 alle dalle ore liam ento dalle ore sabato l’imb ottig iche per ruschi: oni tecn lamb Precisazi ervaz ione dei pulit i igiana e la consrecipienti ben il vino in dam quando e fino a a lungo • usar coricate lasciare glie • non botti spumare sani are le • lasci com incia a loca li il vino bottiglie in le re • tene risca ldati e non Nord ena rstra da - Supe a A1 Mod Auto strad ione Sassuolo iovara Uscita Bagg le direz Uscita Tangenzia- Sassuolo ena a.it Mod olinicantin

MICILIO

ITA A DO

A GRATU

CONSEGN

presso

RITIVO all’APE PE vi invitaATTROZil AM gozio A QU sentare nevato!

ngerci:

raggiu

ti

i e gat

can va per e esclusi nti to di alimemarche Boutiqu ri assortimen

miglio • Vasto sori delle ed acces il vostro presso di dog sitting ttatura • Toele e cat sittinge servizio zio di dog oggi...anch na! • Servi ilio, e da a sede di Mode domic la nostr presso cani tra per • Pales

À! I NOVIT PER CAN

PALESTRA

nuato. 0 alle 12.3 to orario conti rtura: di ape dalle 9.00 rdì e saba Orari ì al sabato 0. Vene 551880. alle 19.3 dal luned 359959 1/A tel 059 16.00 tel. 059 e dalle ENA Bramante - MOD in via ri 199 NALBO a CASI via Alleg anche Ci trovi book! su Face Seguici


di Paul Feig

SPIE SOTTO COPERTURA

di Nick Bruno e Troy Quane

Kate è una ragazza che, di recente, sta incappando solo in terribili colpi di sfortuna. Per provare a invertire il trend e cambiare qualcosa nella sua vita, decide di accettare un lavoro durante le feste di Natale. L’impiego però non è proprio ideale: si tratta di fare l’elfo di Babbo Natale all’interno di un negozio che vende articoli a tema natalizio. Però proprio questo lavoro le consente di incontrare Tom... Diretto dal regista di Un piccolo favore e scritto da Emma Thompson e dal marito Greg Wise.

Che succede se l’agente segreto più abile del mondo, capace di lanciarsi dai grattacieli come un supereroe e dotato di gadget da far invidia a 007, venisse trasformato, per il bene pubblico, in un anonimo piccione? Se lo chiedono Bruno e Quane in Spie sotto copertura, il nuovo lungometraggio animato di Blue Sky Studios, Chernin Entertainment e Twentieth Century Fox Animation. Era un agente segreto, il compassato Walter Beckett, anche il protagonista del cortometraggio cui si ispira il film.

JUMANJI - THE NEXT LEVEL

di Jake Kasdan

PLAYMOBIL - THE MOVIE

di Lino DiSalvo

Si riparte da Spencer, che decide di riparare il gioco di Jumanji e finisce ancora una volta risucchiato nel mondo del videogame. Per salvare il loro amico, Bethany, Fridge e Martha si rituffano dentro Jumanji ma qualcosa non va per il verso giusto e, “all’interno” dei quattro avatar, ci sono sì Fridge e Martha ma pure Eddie, il nonno di Spencer, e il suo amico Milo. Il mal assortito gruppo di salvataggio deve fare i conti pure con la sparizione di Bethany e con l’ambientamento dei due pensionati.

Da ragazzina Marla passava le giornate a giocare col fratellino Charlie e sognava. La scomparsa prematura dei genitori l’ha però trasformata anzitempo in una donna occupata in tutto tranne che a divertirsi. Charlie ne soffre e, una sera, uscito di casa senza avvisare, viene attirato dalla vista di un padiglione di giocattoli, dove una distesa di Playmobil sembra aspettare solo di essere animata da un giocatore pieno di fantasia. Quando Marla lo ritrova, entrambi vengono risucchiati dal mondo dei giochi.

è Natale

LAST CHRISTMAS

CINEMA

Cinema

59


RESTAURANT

Ginger CUCINA GIAPPONESE

Possibilità TAKE AWAY

A DOMICILIO SERVIZIO DI CONSEGNA

www.mymenuPA.iSTtO SI ACCETTANO BUONI

i t i m i l a z n e s O Z N A R P i t i m i l a z n e s CENA 0 €

20,90

sabato € 22,90

e escluse)

(dolci e bevand

12,9

i € 14,90 v ti s fe e a ic n e m sabato e do escluse) e

(dolci e bevand

SSUNA VARI NE A

E DI PREZ ON Z ZI

o l o v a T l a o i z i v Ser

O

!•

TE LE FES AN TE R U

!! ! i it m li a z n e s e r ia g n Potrete ma

•D

Modena - Via Emilia Est, 413 (Palazzo Real Fini) - Tel. 059 365859 (Ex pizzeria Conchiglia d’Oro) - CHIUSO LUNEDÌ A PRANZO

www.ristorantegingermodena.it


di Francesco Rossetti

Lino Guanciale INTERVISTA

La star che ama il teatro Protagonista in diverse fiction tv, l’attore ora debutta nella regia a Modena

Lino, come sei arrivato a questa nuova sfida teatrale? Mi è stato proposto da Claudio Longhi e ho detto subito di sì. Era un’occasione per far parte integrante del progetto “Canetti. Il secolo preso alla gola” che, come Modena ormai conosce, non contempla solo la realizzazione di spettacoli, ma tante attività nelle biblioteche e nelle realtà associative più varie per chiamare la città a partecipare alla riflessione su questo autore. Con Modena ormai hai un rapporto molto consolidato… Altroché, la considero casa mia, insieme a Ert. Ed è bello che sia stato proprio Ert a chiedermi per primo di fare questo salto registico, qui a Modena. Conoscevi già questo autore? Da molto tempo. Mi ritengo un “canettiano”. Il teatro ha sempre fatto parte dell’educazione sentimentale di Canetti, ma poi di testi teatrali ne ha

NO

G OFFERTA BA

scritti solo tre, dei quali “Nozze” e “Commedia della vanità” (altra produzione Ert) vennero elaborati all’inizio degli anni ‘ 30, quando l’autore aveva 26-27 anni. Per questo mi piace che la compagnia che mette in scena “Nozze” sia molto giovane. Sono tutti neodiplomati della scuola Iolanda Gazzerro. Lo spettacolo sarà un cocktail esplosivo a base di energia: un testo giovane, attori giovani e un regista alla sua prima prova. “Nozze” descrive il crollo di tutto un universo borghese degli anni ’20-’30. Quanto è attuale oggi? Beh, è un mondo che danza sull’orlo dell’abisso, senza rendersi conto di esserci. Un mondo contaminato da quelle ossessioni che fanno da humus per la crescita e la diffusione del virus nazi-fascista. Un anno dopo la pubblicazione di “Nozze” (1932), i nazisti bruciano i libri in piazza. Questo per indicare come anche culture di altissimo livello - quella europea, tedesca in particolare - possano partorire la violenza più brutale. Sarà sfida di regie fra Guanciale e Longhi? Penso che dal punto di vista dello stile ci saranno differenze. Il pubblico modenese potrà trovarle e sarà un punto di forza del progetto. La richiesta che implicitamente mi è stata fatta, è stata di non replicare una stessa modalità di poetica teatrale, ma di agire nel modo più personale possibile.

Quali sono ora i tuoi progetti televisivi? Sto girando a Napoli “Il commissario Ricciardi”, una serie ambiziosa ambienta negli anni ’30, tratta dai romanzi di Maurizio De Giovanni. Poi riprenderà la terza stagione de L’allieva (dai romanzi di Alessia Gazzola) e il terzo capitolo de “La porta rossa”, la serie ideata da Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi. Come ti trovi nei panni del sex symbol? Mi fa sorridere, è qualcosa che apprezzo, che mi gratifica, ma cerco di non viverla come un gigione, non come un fine. Del resto anch’io sono stato fan appassionato di attrici. Un esempio? Nicole Kidman. Ma guardando i suoi film, ho realizzato quanta qualità artistica ci fosse nel suo lavoro.

è Natale

Da qualche anno è una star della migliore fiction Rai, ma Lino Guanciale si definisce prima di tutto come un attore con le radici ben piantate sui palcoscenici di legno dei nostri teatri. E dal 7 dicembre debutta anche nella veste di regista, con l’allestimento di “Nozze” del premio Nobel Elias Canetti, in scena alle Passioni di Modena fino al 15 dicembre.

A Natale lavorerai? No, ho intenzione di riposarmi. A Natale ci si gode una bella famiglia pronta ad accogliermi e una compagna con cui stare.

VI I T N E V E PR I T I U T A R G Ristrutturazioni complete di impianti idroelettrici Costruzioni chiavi in mano e tinteggi Manutenzione impianti elettrici civili e industriali

Tel. 327.3052679 • impresaelite@gmail.com 61


Diverse anche quest’anno le proposte a tema natalizio, dal nuovo Robbie Williams, ai Los Lobos ‘messicani’. C’è sempre una certa curiosità, e non solo tra noi ‘musicodipendenti’, di scoprire, ogni mese di novembre, chi deciderà di cimentarsi nel classico disco natalizio, una tradizione tipicamente americana sbarcata da qualche anno anche in Inghilterra e, in misura minore, in Italia. Quest’anno il Christmas Album più atteso dal luccicoso mondo del music buisiness è sicuramente quello di Robbie Williams, ex frontman dei Take That. Il suo “Christmas Present” è disponibile in CD (edizioni standard e deluxe, con bonus tracks) e vinile. Al suo interno un doppio regalo per i suoi fan: “Christmas Past”, con i classici natalizi da lui reinterpretati, e “Christmas Future” con brani inediti eseguiti assieme ad alcuni ospiti, da Rod Stewart a Brian Adams, fino a Peter Conway, papà dello stesso Williams. Uno dei dischi più interessanti dedicati quest’anno alla festa più bella è quello dei Los Lobos. Si intitola “Llego Navidad” ed è il secondo album di musica messicana nella carriera dei “Lupi di East LA”. Canzoni antiche e moderne reinterpretate in modo originale da Hidalgo e soci. Chi ama il blues non potrà fare a meno di accaparrarsi il nuovo lavoro del grande Keb Mo’, il musicista folkblues più intrigante e raffinato del panorama contemporaneo. Il suo “Moonlight Mistletoe & You”, contiene classici a carattere natalizio, ma anche canzoni nuove,

scritte per l’occasioni. Secondo lavoro natalizio, invece, per i mitici Chicago. Dopo “The Christmas Album” del 1998, la storica band pop-fusion americana, ha pubblicato “Chicago Christmas 2019” con 11 brani nuovi, tra i quali spiccano “(Because) It’s Christmas Time”, “All Over The World”, “Bring My Baby Back” e “Merry Christmas I Love You”. In epoca di ristampe ed edizioni deluxe e superdeluxe non potevano mancare anche album natalizi riproposti con nuove vesti o chicche aggiunte. “Merry Christmas” di Mariah Carey, ad esempio, in occasione del 25° anniversario della sua pubblicazione, torna nei negozi in edizione potenziata con inediti e versioni live. E anche un super classico del Natale come “Bing At Christmas” di Bing Crosby è stato riproposto con l’aggiunta di nuovi arrangiamenti realizzati dalla London Symphony Orchestra. Un’operazione curiosa quanto discutibile. Insomma, anche quest’anno ce n’è davvero per tutti i gusti.

Sotto l’albero un CD o un vinile Anche per chi, sotto l’albero di Natale, ci volesse mettere un CD o, ancora meglio vista la tendenza, un vinile, sono diverse le proposte interessanti di questo fine 2019. Per chi ama la musica italiana, nelle ultime settimane sono usciti alcuni dischi molto attesi: innanzitutto “Mina-Fossati”, il primo album che unisce due grandi personaggi della nostra canzone popolare, appunto Mina e Ivano Fossati. Poi il nuovo lavoro di Zucchero, “D.O.C.”, già tra i più venduti in Italia sia tra i vinili che tra i CD. E, last but not least, il bellissimo “Tradizione e Tradimento”, l’ultimo disco di Niccolò Fabi. Per gli esterofili, invece, oltre ai nuovi lavori di due monumenti della musica rock come Van Morrison e Neil Young, segnaliamo alcune gustose ristampe: da “Travelin’ Thru, 1967-1969”, il 15° capitolo delle Bootleg Series di Bob Dylan, con tutte le registrazioni effettuate assieme a Johnny Cash, al box per il 50° di “Let it Bleed” dei Rolling Stones, fino alla nuova, edizione del mitico esordio dei King Crimson. Buon Natale a tutti

è Natale

Feste di Natale con tanta musica

MUSICA

di Giovanni Botti

• Centro autorizzato per il riciclaggio dei veicoli a fine vita • Vendita ricambi usati selezionati • Ritiro veicoli a domicilio MODENA - via Giardini, 1310/A - loc. Baggiovara tel. 059 510 006 - fax 059 510 474 info@righettidanilo.it • www.autodemolizionirighetti.it

63


LIBRI

è Natale

I libri illustrati per bambini

64

I libri sono un ottimo modo per appassionare i bambini alla lettura fin da piccoli, magari attirandoli con i disegni e i colori delle illustrazioni. Le librerie propongono volumi, spesso di grande formato, talmente curati che piacciono anche agli adulti, questa è la verità. Ne proponiamo alcuni, a partire da un classico come “Il piccolo principe” di Antoine de Saint-Exupery, con le illustrazioni di Valeria Docampo. Un altro classico per l’infanzia è la saga de “Il Gruffalò”, diventata anche un film d’animazione. E poi le eterne “Avventure di Pinocchio” di Carlo Collodi, disegnate dalla brava Manuela Santini, e “Nel paese dei mostri selvaggi”, un vero e proprio classico scritto e illustrato da Maurice Sendak, e pubblicato dalla prestigiosa Adelphi. Un gran bel libro per bambini sull’ecologia e sul rispetto per la natura è “L’ultimo albero” (Bohem Press Italia), scritto e disegnato da Stepán Zavrel. Rispetto ai ragazzi dai 12 anni in su, il nostro consiglio vira sul poetico e avvincente “John della Notte” di Gary Paulsen, edito dai modenesi Equilibri.

Il gusto di leggere a Natale Una carrellata di autori premiati, dal Nobel al Pulitzer, passando per lo Strega Leggere al caldo morbido di un divano, approfittando dei tempi morti che ti concedono le magiche giornate che vanno dal Natale all’Epifania. Oppure regalare un libro, che non si sbaglia quasi mai. Sono solo due delle attività che vedono protagonista la benemerita pratica della lettura. E non è un caso che le librerie siano aperte non-stop e piene di luci accattivanti nel mese di dicembre. La narrativa di qualità, al solito, ha proposto molto nel 2019: sotto il profilo internazionale pensiamo a “Il mio anno di riposo e oblio” di Ottessa Moshfegh, considerata una delle più interessanti autrici americane contemporanee, a “Transiti” della formidabile Rachel Cusk, al vincitore del premio Pulitzer Richard Powers con “Il sussurro del mondo” (La nave di Teseo), con gli alberi come inediti protagonisti, alla giovanissima e fenomenale irlandese Sally Rooney con “Persone normali” (Einaudi). E come dimenticare i volumi dei due freschi premi Nobel? La polacca Olga Tokarczuk propone il suo “I vagabondi” (Bompiani) mentre sono tanti I libri del veterano austriaco Peter Handke, appena ristampati da Guanda e Garzanti. Ancora in tema di premi, il prestigioso Booker Prize è andato a Marga-

ret Atwood per “I testamenti” (Ponte alle Grazie), atteso sequel de “Il racconto dell’ancella”, mentre Jonathan Safran Foer ha scritto un libro godibilissimo per riflettere sul cambiamento climatico in modo anche positivo: “Possiamo salvare il mondo, prima di cena. Perché il clima siamo noi” (Guanda). Rispetto agli italiani, segnaliamo il monumentale “M. Il figlio del secolo” (Bompiani) del premio Strega 2019 Antonio Scurati, la vincitrice del premio Bancarella Alessia Gazzola con “Questione di Costanza”, “Non perdiamoci di vista” di Federica Bosco e il nuovo Sandro Veronesi: “Il colibrì” (La nave di Teseo). Ma non si sbaglia prendendo in mano uno dei gialli siciliani di Andrea Camilleri, scomparso lo scorso luglio a 93 anni. Li pubblica e distribuisce la casa editrice palermitana Sellerio. Per chi preferisce la saggistica, segnaliamo “La battaglia finale di Papa Francesco” di Gianluigi Nuzzi, uscito per Chiarelettere. Per chi si appassiona alla storia, ecco un ulteriore libro premiato nel 2019 con il Campiello: “Madrigale senza suono” di Andrea Tarabbia, sulla vita di Gesualdo da Venosa, celebre principe madrigalista vissuto a cavallo fra Cinque e Seicento.


MERCATINI

Le atmosfere suggestive dei villaggi di Natale Che Natale sarebbe senza i tradizionali mercatini? Visitarli è un’esperienza unica, ci si immerge in un clima fiabesco e sono tante le proposte anche raggiungibili in giornata.

Partiamo da uno dei più suggestivi, Bolzano con il suo Christkindlmarkt, il famosissimo Mercatino di Natale con circa ottanta espositori in legno che attirano come una calamita una moltitudine di persone. I tetti in loden delle casette si susseguono una dopo l’altra anche per tutte le strette e tipiche vie del centro storico, conferendo al capoluogo altoatesino un’atmosfera fiabesca. Aperto dal 28 novembre al 6 gennaio, tutti i giorni dalle 10 alle 19.

Più vicino, in provincia di Verona, a Bussolengo, troviamo il Villaggio di Natale Flover: ambiente magico con innumerevoli oggetti creati artigianalmente, avrete realmente l’impressione di trovarvi in un borgo medioevale: sono ricostruite le mura di cinta della città fortificata, il bosco incantato dove si incontrano gnomi e folletti, il centro storico. Il mercatino con le bancarelle e gli alberi addobbati. Numerose le novità con le ultime tendenze nel campo della decorazione, dell’oggettistica, del fai da te e dell’addobbo della tavola. E’ aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19.30. A pochi chilometri dal Lago di Garda, Rango di Bleggio è uno dei borghi più belli d’Italia e ospita un mercatino dall’ambientazione unica: invece degli stand, sono le vecchie case contadine a ospitare le bancarelle: nelle stalle, nelle cantine, nei portici. Nel reggiano, a Taneto di Gattatico, ogni anno si rinnova la magia del Villaggio di Babbo Natale: il mercatino al coperto più grande d’Italia, un mondo incantato in cui le atmosfere

delle fiabe diventano realtà. Le scenografie e gli allestimenti cambiano tutti gli anni e ogni volta che visiterete questo mercatino di Natale sarà un’emozionante scoperta! Aperto dalle 9 alle 19 nei festivi. Un salto in Toscana, a Siena, il Mercatino di Natale propone prodotti che arrivano da tutto il mondo, particolarmente felici i bambini, che qui si immergono nel villaggio incantato con tanto di elfi e fatine. Spostandosi di qualche chilometro si arriva ad Arezzo con tanto di ruota panoramica, la pista di pattinaggio e il planetario. A Milano il più famoso mercatino è sicuramente Oh Bej! Oh Bej! di piazza Castello. I mercatini sotto il Duomo  sono un altro appuntamento imperdibile e suggestivo.

è Natale

Tante le occasioni per una gita fuori porta, dal Flover di Bussolengo ai mercatini toscani

A u g u r i a m o r i e cl i e n t i to t e l i i t t u t a

e t s e F e Buonon 2020 e Bu

www.vivomodena.it SEGUICI SU

Seguici su Facebook

VIVO Modena - Pagina Ufficiale https://www.instagram.com/vivomodenagiornale/

65


OROSCOPO

Luca Ruggeri è laureato in Filosofia (indirizzo psicologico) con una Tesi sull’Interpretazione dei Sogni di Freud. Mediatore Familiare (Master in Psicologia di Coppia all’Università di Verona), ha tenuto lezioni in diverse Univeristà italiane. Ha ricevuto il Diploma ad Honorem in Comunicazione Eriksoniana presso l’Ordine dei Medici di Udine (sotto l’Alto Patrocinio dell’Unesco). Da anni collabora con radio, televisioni e giornali in trasmissioni e articoli di psicologia e astrologia. www.sestopotere.it

Oroscopo 2020 ARIETE

Serietà di impegni come proposito in un 2020 che vi vedrà coinvolti in diversi progetti su molti fronti; proprio per questo la vostra capacità di mantenere la parola data si rivelerà decisiva per un successo che magari non arriverà in tempi brevi ma sarà comunque garantito. Incontri stimolanti a cui dovrete farvi trovare preparati. Parola d’ordine: Stabilità

è Natale

LEONE

Dopo un lungo periodo di alti e bassi il nuovo anno si presenta già dai primi mesi denso di possibilità che però dovranno essere colte con audacia e un pizzico di buon senso. Sappiate comprendere il momento giusto per l’azione che dovrà vedervi risoluti come non mai. Sia in amore che sul lavoro non è più tempo di atteggiamenti superficiali. Parola d’ordine: Serietà

SAGITTARIO

Ecco che come per magia tutte le promesse dell’anno che si chiude rischiano di svanire come neve al sole; perchè questo non accada è necessario impegno e precisione per individuare obiettivi che valga la pena di perseguire. Sul lavoro non dovrete mostrare indecisioni quando sarete chiamati per un parere; incontri inconsueti in campo sentimentale. Parola d’ordine: Affidabilità

PARRUCCHE AD USO ESTETICO E CURATIVO 66

TORO

Ecco un anno che dopo un inizio all’insegna della nebulosità e dell’incertezza di intenti è destinato via via a regalarvi non poche soddisfazioni; il grande nemico è il vostro nervosismo che potrebbe minare le fondamenta di diversi settori fra i più importanti. In amore non dovete irrigidirvi su posizioni indifendibili mentre sul lavoro sarete premiati. Parola d’ordine: Versatilità

VERGINE

Tutto in divenire in un 2020 che stranamente vi vedrà fiduciosi e propositivi; in amore siete stanchi di razionalizzare tutto e tutti dunque non sono escluse passioni e emozioni per voi insospettabili. In campo professionale la situazione è più articolata ma spetta a voi semplificarla prendendo finalmente una decisione che da sempre rimandate. Parola d’ordine: Energia

CAPRICORNO

Alti e bassi all’inizio di un 2020 denso di opportunità. Non irrigiditevi sulle vostre posizioni, perchè saranno necessari diversi compromessi, sia in ambito sentimentale che in campo lavorativo. Non siate diffidenti come vostro solito perchè sarà proprio accettando un aiuto esterno che il vostro destino riceverà l’impulso positivo. Parola d’ordine: Intuito

GEMELLI

La sfera dei sentimenti sarà quella che riceverà l’impulso maggiore in un 2020 che già dalle prime settimane mostrerà le diverse sfumature che lungo la strada dovranno definirsi e strutturarsi; sul lavoro le vostre idee saranno particolarmente apprezzate, ma come spesso vi accade dovrete mostrare pazienza se nei tempi e nella sostanza non sarà tutto perfetto. Parola d’ordine: Resilienza

BILANCIA

Con tanta diplomazia che è vostro pregio storico arriverete già nei primi mesi ad una posizione particolarmente privilegiata; in campo lavorativo i sacrifici devono continuare, dato che il traguardo è ancora lontano. In amore una tentazione vi farà battere il cuore come da anni non vi succedeva ma non dovete mai perdere la preziosa bussola. Parola d’ordine: Decisione

ACQUARIO

Anno che vi potrebbe portare in alto ma a condizione di rinunciare ad atteggiamenti infantili e superficiali; è necessario tirare fuori la grinta e incanalarla su binari costruttivi, mettendo in campo anche l’umiltà di chi vuole imparare e ascoltare altri punti di vista. Ci sarà poi un momento, sia sul lavoro che in amore, dove dovrete decidere da soli. Parola d’ordine: Praticità

Via J. Barozzi, 233 • Modena Tel. 059.220383

CANCRO

La concretezza come arma vincente in un 2020 che deve vedervi particolarmente determinati. Vi accorgerete ben presto che rimuginare sul passato non serve e che lo sguardo verso il futuro non può prescindere dalla consapevolezza sui vostri mezzi che sono ben strutturati. Sia in amore che sul lavoro una nuova energia potrebbe farvi molto bene. Parola d’ordine: Pragmatismo

SCORPIONE

Il nuovo anno è caratterizzato dalla necessità di dare supporto concreto a tutte le idee e le opportunità nate nei mesi scorsi; mentre in campo lavorativo dovrete comprendere gli errori commessi in passato, in amore non potete più rimandare una decisione che apparentemente è dolorosa ma che nel medio periodo si dimostrerà risolutiva. Parola d’ordine: Fiducia

PESCI

Il nuovo anno sarà caratterizzato già dai primi mesi da una serie di eventi che metteranno a dura prova la vostra stabilità emotiva. Superato l’inverno però vi accorgerete via via che il 2020 si prospetta ricco di opportunità che dovrete però saper cogliere anche sull’orlo di un precipizio. Un aiuto insperato potrebbe convincervi in positivo. Parola d’ordine: Coerenza

CENTRO SPECIALIZZATO NELLA CURA DELLA CADUTA DEI CAPELLI


MODENA

Via Labriola, 38 Tel 059-882311 - Fax 059-822891

CASTELFRANCO EMILIA

www.bgsjollygroup.it Piazza Garibaldi, 6/7 amministrazione.bgsjolly@gmail.com Tel. 059.928379 - Fax 059.9530655

SPURGHI • LAVAGGI FOGNARI • VIDEOISPEZIONI • RIFIUTI SPECIALI

PER URGENZE 338.5211016

• Spurgo pozzi neri • Pulizia, lavaggio e disocclusione colonne di scarico • Pulizia e lavaggio fognature con Canal Jet ad alta pressione • Video ispezioni fognature, colonne di scarico e manufatti in genere • Trasporto rifiuti speciali automezzi a norma CE ed A.D.R. • Disinfestazioni civili ed industriali • Allontanamento volatili • Derattizzazioni civili e industriali, parchi, giardini pubblici e privati (AUTOMEZZI DA Ton 3 a Ton 20)

E D IL IZIA • RISTRUTTURAZIONI • MANUTENZIONI • RESTAURI

PER URGENZE 348.7332314

• Manutenzione edili condominiali e private • Restauri conservativi ristrutturazioni interne ed esterne • Rifacimento aree cortilive ed impianti fognari • Lavorazioni di lattoneria con piattaforma aerea • Ricerca perdite acqua e gas su tubazioni in pressione • Tracciabilità impianti • Ispezioni e ricerche con termocamera • Decontaminazione e pulizia monumenti storici • Rimozioni graffiti su qualsiasi superficie • Facciate in marmo (AUTOMEZZI ED ATTREZZATURE PROPRIE)


stagione 2019-20 stagione 2019-20

aNatale regala il Teatro

avenida.it

a Natale regala regala un un “pacchetto” “pacchetto”didispettacoli spettacoli del Teatro Comunale ComunaleLuciano LucianoPavarotti Pavarotti ad un prezzo prezzo davvero davverospeciale speciale

PACCHETTO PACCHETTO

BALLETTO BALLETTO

Giselle Balletto Balletto di di Maribor Giselle Martedì21 21gennaio gennaioore ore 20.30 20.30 Martedì

MUSICALSpettacolo Spettacolocon conmusica musica dal dal vivo vivo MUSICAL

Sweeney Todd Todd IlIl diabolico barbiere Sweeney barbiere di di Fleet FleetStreet Street Sabato11febbraio febbraioore ore 20.30 20.30 Sabato

MUSICALSpettacolo Spettacolocon conmusica musica dal dal vivo vivo MUSICAL

Notte aa Venezia Venezia Operetta in 2 atti Notte atti di di Johann JohannStrauss Strauss Domenica23 23febbraio febbraio ore ore 20.30 20.30 Domenica PLATEA PLATEA PALCHICENTRALI CENTRALIDIDII IEEIIIIORDINE ORDINEPOSTI POSTIDAVANTI DAVANTI PALCHI

PALCHI PALCHI CENTRALI CENTRALIDI DIIII IIIEEIV IVORDINE ORDINEPOSTI POSTIDAVANTI DAVANTI PALCHI PALCHI LATERALI LATERALIDI DIIIEEIIIIORDINE ORDINEPOSTI POSTIDAVANTI DAVANTI

34-64anni anni 34-64 28-33 anni 28-33 anni 19-27 anni 19-27 anni over 65 over 65

34-64 34-64 anni anni 28-33 28-33 anni anni 19-27 19-27 anni anni over over 65 65

euro68,00 68,00 euro euro 51,00 euro 51,00 euro 25,50 euro 25,50 euro 42,50 euro 42,50

anzichè anzichè anzichè anzichè anzichè anzichè anzichè anzichè

euro 85,00 85,00 euro euro 68,00 euro 68,00 euro 42,50 euro 42,50 euro 59,50 59,50 euro

euro euro59,00 59,00 euro euro43,50 43,50 euro euro22,50 22,50 euro euro36,50 36,50

anzichè anzichè anzichè anzichè anzichè anzichè anzichè anzichè

euro euro73,00 73,00 euro euro59,00 59,00 euro euro36,50 36,50 euro euro50,50 50,50

Biglietteriadel delTeatro TeatroComunale ComunaleLuciano LucianoPavarotti Pavarotti Biglietteria corso Canalgrande85 85~~telefono telefono059 059203 2033010 3010~~ fax fax 059 059 203 203 3011~ 3011~ biglietteria@teatrocomunalemodena.it corso Canalgrande biglietteria@teatrocomunalemodena.it~~www.teatrocomunalemodena.it www.teatrocomunalemodena.it In vendita da sabato 7 dicembre 2019 In vendita da sabato 7 dicembre 2019

Profile for Vivo Modena

Vivo Natale 2019 Carpi  

Vivo Natale 2019 Carpi