Page 21

informatore 2011 ok:-

23-11-2010

10:35

Pagina 21

21 Com’è noto, a decorrere dal 1° gennaio 2008, in virtù dell’art. 2, comma 105 della Legge 244/2007 (Legge Finanziaria 2008) alle vittime della criminalità organizzata, e ad alcuni altri soggetti giuridici, spettano i benefici di cui alla Legge 206 del 2004, tra i quali l’assegno vitalizio di 1.033 euro mensili, spettanti alle Vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice. Tale assegno (1033 euro mensili) non è reversibile, è soggetto alla perequazione automatica, e deve essere erogato anche alle Vittime del Dovere e Categorie equiparate. (Fonte:Nota nr. 86390 del 3.9.2009 della Ragioneria Generale dello Stato)

È UTILE SAPERE CHE... …Il Ministero della Difesa, Direzione Generale delle pensioni militari ha istituito un ufficio denominato Area Speciali Benefici Assistenziali (SBA), finalizzato a snellire e velocizzare le procedure per la concessione dei benefici di legge alle Vittime della criminalità organizzata, del terrorismo, del dovere ed equiparati. Dettagliate informazioni relative a pratiche sui benefici di legge, gli interessati le possono ricevere telefonando da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle 13,30 a “INFO POINT” ai seguenti numeri: 06.517052080 - 06.517052880 - email: specialibenefici@previmil.difesa.it …L’assegno di incollocabilità compete agli invalidi per servizio di età inferiore ai 65 anni, titolari di pensione privilegiata ascrivibile dalla 2a all’8a categoria, riconosciuti incollocabili al lavoro in quanto, per la natura e il grado della loro invalidità, “possono risultare di pregiudizio alla salute ed alla incolumità propria e dei compagni di lavoro”. Detto assegno, pertanto, spetta a condizione che l’interessato non svolga alcuna attività lavorativa, né in proprio e né alle dipendenze di terzi. L’importo dell’assegno di incollocabilità è pari alla differenza tra il trattamento economico corrisposto agli invalidi di 1a categoria (lettera H della tabella E) e quello complessivo percepito dal richiedente l’incollocabilità. Le condizioni di “incollocabilità” devono essere accertate e certificate dagli Organi Sanitari competenti con apposita determinazione. Durante l’erogazione dell’assegno di incollocabilità il beneficiario è assimilato a tutti gli effetti agli invalidi di 1a categoria. Detto assegno compete fino al sessantacinquesimo annuo di età. (Cfr - nota Operativa n. 36 dell’INPDAP - 9.7.2010) …Il titolare di trattamento privilegiato di 1a categoria che non svolge attività lavorativa in proprio o alle dipendenze di terzi, ha diritto alla Indennità Speciale Annua (ISA). L’importo dell’Indennità Speciale Annua è pari alla differenza tra una mensilità del trattamento complessivo percepito alla data del 1° dicembre (compresi gli assegni accessori) e l’importo della 13a mensilità. La predetta indennità viene corrisposta entro il mese di dicembre di ciascun anno. L’ISA spetta anche ai titolari di trattamento privilegiato dalla 2a all’8a categoria, a condizione che non prestino attività lavorativa alle dipendenze di terzi o in proprio, e che nell’anno non abbiano conseguito redditi propri soggetti ad IRPEF superiori a Euro 14.047,35. Il predetto beneficio viene concesso dall’INPDAP su specifica domanda degli interessati. (Fonte: Nota Operativa n. 36 dell’INPDAP - 9 luglio 2010) …Ai titolari di pensione privilegiata di 1a categoria, con o senza assegni di superinvalidità, è attribuita la qualifica di grandi invalidi per servizio (art. 7 della Legge 26 gennaio 1980, n.9). I predetti grandi invalidi, per effetto dell’art. 38 della Legge 23.12.1998, nr.448, sono considerati persone in situazione grave e, pertanto, non sono soggetti agli accertamenti sanitari, previsti dalla Legge 5 febbraio 1992, nr. 104. Gli assegni accessori, esenti da IRPEF ai sensi dell’art. 34 del D.P.R. 29 settembre 1973, nr. 601 e non reversibili, sono i seguenti: • assegno di superinvalidità • indennità di assistenza e di accompagnamento • indennità di assistenza e di accompagnamento aggiuntiva • assegno integrativo e aumento integrazione per familiari a carico • assegno di incollocabilità

LUGLIO - DICEMBRE 2010

DELLA SEZIONE

... PENSIONISTICA • GIURISPRUDENZA • LEGGI • DISPOSIZIONI ...

VITTIME DEL DOVERE - PEREQUAZIONE AUTOMATICA

INFORMATORE  

luglio-dicembre 2010

Advertisement