Page 10

informatore 2011 ok:-

23-11-2010

10:35

Pagina 10

10

. . . A D E M P I M E N T I S TAT U TA R I . . . L’ A S S E M B L E A . . .

FULCINITI: “Gli invalidi per Servizio rivendicano una maggiore attenzione da parte del Legislatore”

N

ella sua particolareggiata relazione morale, il Presidente Fulciniti, soffermandosi prevalentemente sull’attività svolta nell’anno passato, su quella da svolgere nel 2010 e sulle principali rivendicazioni della Categoria, ha sottolineato l’indifferenza perpetrata e persistente da parte del mondo politico e governativo nei confronti delle nostre aspettative, nonostante le continue sollecitazioni dell’Unione, rimaste tutte inascoltate. Passando poi in rassegna le varie sfaccettature della peculiare attività svolta nel corso dell’anno in favore degli Associati, il Presidente Fulciniti ha ricordato che la Sezione “Ogni qualvolta che se ne è ravvisata la necessità, è prontamente intervenuta per sollecitare pratiche pensionistiche ferme da anni presso i Ministeri competenti, per accelerare l’iter burocratico nell’applicazione di Decreti concessivi di pensione, velocizzare la procedura nella liquidazione delle pensioni di riversibilità alle Vedove di nostri Soci, ed altro. Proseguendo nel discorso, il Presidente ha ricordato l’intenso impegno della Sezione nel contenzioso dei soci attraverso il nostro Ufficio Legale, in materia di indennità integrativa speciale,

l’impostazione delle pratiche di aggravamento e di riclassificazione di infermità riconosciute dipendenti da causa di servizio, quelle di nesso di interdipendenza di altre patologie, domande di erogazione dell’assegno sostitutivo ai grandi invalidi per servizio, eccetera”. Riferendosi ad alcune norme di profondo significato morale previste dallo Statuto dell’Unione, il Presidente Fulciniti, richiamando l’attenzione dei presenti sulle iniziative della Sezione in onore dei Caduti per Servizio, ha rievocato il successo del 22° “Memorial day” celebrato il 12 novembre dello scorso anno in onore dei Militari Caduti in Missioni Umanitarie e di Pace, nel 6° Anniversario del tragico attentato di Nassiriya, e la 14a edizione del Premio Nazionale “Luigi Calabresi”. A questo proposito, ha altresì ricordato che “dalla prossima edizione, su proposta del Comandante del Presidio Militare di Milano e della 1° Regione Aerea, Generale S.A. Nello Barale, condivisa dal sottoscritto e dal Comitato Direttivo della Sezione, la candidatura al predetto Premio Nazionale sarà estesa anche agli appartenenti alle Forze Armate”. Avviandosi infine alla conclusione del suo intervento, Fulciniti ha richiamato l’attenzione di tutti i partecipanti sul “malcontento che purtroppo serpeggia marcato e persistente tra gli Invalidi per Servizio, vista la inveterata indifferenza del mondo governativo e parlamentare verso i nostri problemi, che, tra l’altro, sono sempre gli stessi perché perennemente irrisolti”. “In fondo” ha proseguito “si tratta di “richiestucole” che non possono essere ritenute di grande portata finanziaria, visto che si tratta della tanto attesa rivisitazione delle norme legislative in materia di pensione privilegiata, per l’esenzione fiscale dei trattamenti “risarcitori”, dei “percentualisti” e della componente indennitaria del “decimo”, aggiunto alle pensioni ordinarie a titolo di indennizzo”. Fulciniti ha terminato la relazione auspicando “maggiore attenzione da parte del legislatore, se non altro, in segno di gratitudine per i meriti acquisiti da Coloro che hanno prestato lunghi anni di fedele servizio alle dipendenze dello Stato e delle Istituzioni, fino alla perdita della loro integrità fisica, per difendere la legalità e la giustizia”. La Redazione

Luigi Fulciniti

DELLA SEZIONE

LUGLIO - DICEMBRE 2010

INFORMATORE  

luglio-dicembre 2010

Advertisement