Issuu on Google+

Ing. Roberto Di Noto Engineering and Consulting

SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO


Documento di valutazione dei Rischi (DVR)

Il documento di Valutazione dei Rischi è una relazione obbligatoria prevista dal Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs. 81/2008) che dev'essere presente all'interno del luogo di lavoro e disponibile per un eventuale esame della stessa da parte degli organi di controllo. Ha per oggetto l'individuazione di tutti i rischi presenti nell'ambiente lavorativo e nello svolgimento delle mansioni atte a causare un danno alla salute, conseguente da infortuni o malattie professionali, come ad esempio derivante dall'utilizzo di macchinari o di sostanze tossiche etc. Il D.Lgs. 81/2008 ha definito la Valutazione di tutti i Rischi come obbligo non delegabile del Datore di Lavoro, che può avvalersi anche di personale altamente qualificato per la sua stesura .

Redazione del DVR

Chiunque possieda un'attività con soci lavoratori o dipendenti subordinati è obbligato a predisporre la valutazione dei rischi dell'ambiente lavorativo. La mancanza o la non corretta redazione del DVR, espone il datore di lavoro a sanzioni amministrative o all’avvio di una procedura penale. Ai fini di una corretta redazione del DVR, pertanto, affidare l’incarico ad un consulente esterno che redigerà il documento tramite un'accurata analisi e valutazione tecnica del luogo di lavoro, vuol dire evitare possibili sanzioni in sede di verifica del documento da parte degli organi di vigilanza preposti. Di seguito l’elenco e relativa descrizione dei rischi sul lavoro per i quali viene offerta una consulenza certificata e professionale: Valutazione rischio biologico Valutazione rischio campi elettromagnetici Valutazione rischio cancerogeno Valutazione rischio chimico Valutazione rischio elettrico Valutazione rischio ergonomico Valutazione rischio esplosione Valutazione rischio fulminazione Valutazione rischio incendio Valutazione rischio interferenze Valutazione rischio lavoratrici gestanti Valutazione rischio lavoro notturno Valutazione rischio mobbing Valutazione rischio movimentazione manuale dei carichi Valutazione rischio movimenti ripetitivi Valutazione rischio radon

Valutazione rischio rumore Valutazione rischio stress lavoro correlato Valutazione rischio vibrazioni Valutazione rischio videoterminale Valutazione rischio laser e radiazioni ottiche


Assunzione incarico RSPP esterno

La designazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dei Rischi, ai sensi dell'art. 17 del D.Lgs. 81/08, è un obbligo non delegabile del datore di lavoro. Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione è definito, all’art. 2 lett. f) del D.Lgs.81/2008 e s.m.i., come «persona in possesso delle capacità e dei requisiti professionali (…omissis…) designata dal datore di lavoro, a cui risponde, per coordinare il servizio di prevenzione e protezione dai rischi»; le capacità ed i requisiti professionali del RSPP sono individuati dall’art. 32 del D.Lgs.81/2008 e s.m.i. Affidare l’incarico ad una consulente esterno, piuttosto che designare una persona interna all’azienda o direttamente il datore di lavoro, ha diversi vantaggi, in particolare quelli relativi alla competenza di un tecnico qualificato e alla visione critica senza condizionamenti tipici dei soggetti aziendali. La consulenza si articolerà nelle seguenti attività:  incontri con la Direzione Aziendale, con i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza e con il medico competente;  sopralluoghi interni all’azienda;  verifica dell’adeguatezza delle attrezzature di lavoro, della completezza della documentazione aziendale, dell’adeguatezza del sistema di sicurezza aziendale, della conformità dei luoghi di lavoro alle normative vigenti;  organizzazione del servizio di prevenzione e protezione;  redazione del Documento di Valutazione dei Rischi e relativi aggiornamenti;  redazione piano di emergenza interno e relative prove di evacuazione;  predisposizione del piano di prevenzione e protezione delle misure da attuare.  Assistenza e interfacciamento con gli organi di vigilanza territoriali in sede di visita ispettiva. Servizio di nomina annuale con canone mensile a partire da 69,00 (nel prezzo è compresa la gestione degli adempimenti sulla sicurezza, aggiornamento DVR partecipazione alla riunione periodica, ). L’importo verrà personalizzato in base alla tipologia di attività e ai potenziali fattori di rischio. L’assenza di designazione del RSPP espone il datore di lavoro alla sanzione dell'arresto da tre a sei mesi o dell'ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


Sanzioni previste dal D. Lgs. 81/2008 In caso di mancato possesso del documento DVR in sede di verifica o di richiesta da parte degli organi preposti può essere applicata una sanzione amministrativa o avviata una procedura penale. In particolar modo, queste saranno elevate al massimo previsto dalla legge in caso di incidente sul lavoro. In caso di violazioni inerenti la stesura del DVR (Rif. Art. 55 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.) sono previste le seguenti sanzioni:  Per omessa redazione del DVR, violazione Art. 29, c.1, l’arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da € 2.500 a € 6.400. La pena dell’arresto è estesa da 4 a 8 mesi nelle azienda a rischio di incidente rilevante e con l’esposizione a rischi biologici, cancerogeni/mutageni, di atmosfere esplosive, etc.,  Per incompleta redazione del DVR con omessa indicazione delle misure ritenute opportune al fine di garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza, misure di prevenzione e protezione, DPS, procedure sulle misure da adottare e distribuzione dei compiti e delle responsabilità, è prevista una ammenda da € 2.000 a € 4.000.  Per incompleta redazione del DVR con omessa indicazione sulla relazione della valutazione di tutti i rischi, l’individuazione delle mansioni che espongono i lavoratori a rischi specifici o richiedono riconosciuta capacità professionale, specifica esperienza ed adeguata formazione, è prevista una ammenda da € 1.000 a € 2.000.

Check-up gratuito

Perplessità, dubbi e incertezze sullo stato della sicurezza nella tua azienda (D.Lgs. 81/08) ? Contattaci e richiedi un incontro presso la tua azienda per effettuare un check-up gratuito relativo alla situazione della vostra attività.

Ing. Roberto Di Noto Via Lega Lombarda, 7/c 24061 – Albano Sant’Alessandro (Bg) Tel. 329.444.64.24 Tel. 035.45.21.162 - Fax 035.45.21.162 email: robertodinoto@yahoo.it


Brochure sicurezza 07 (a4 verticale)