Issuu on Google+


, rr)\. lecnichL' Nuove,via Eritrt'a21,20157Milano | ,'|()nr':tel.0239090273, fax0239090255, ',.rrI li[1i1r|lganichenuove.com - 0239090252,fax 0239090373, ' ', lrrr': tel. 023c1090251 Ir| : \,('nrlite-libri@)tecnichenuove.com 1, rvrr,ryT.tecnichenuove.cclm l-2201-7 ' , . ,1,ri-89--18 ' rr r ri l'itti sor-rorise'rvati. Nessuna parte clel libro put) essereliprodotta o difiusa col-r r r( ./r()qlralsiasi,fotocopie, microfilm o altro, senzail permessoscritto dell'editore. i1 rrrilrts rr'served. No part of this book shall be reproduced, storecl irr a retrie'val r, nr. ()r'tr'.rnsnrittecl, by any means,electronic,mL'chalricalphotoctlpying, recttrding ,,llrt'rrviscwithout written permissiorrfrom the publisher. | | ,lrt()fr'tliclriarala propria disponibiliti a regolarizz.rreevctrtuali omissir)lti() err()ri lr.r I I rrlrtrziorrr..

r ,, 1 ' r , rlur, r: ll)T , Mila no ll l rr t r , rziorridi B.rrna baOrrir, Chiar a Buc c her i e Ket t y Negr et t i 1 , . I I r .,, . r. / | \)n( 't'tlito riale Nu : clva Videt t s t ena,M il. r no ' l r, r rrrrir,rlit' ia cura d ell'a rtrtor r '

,

' , r , 1 , 1 | . rlilotip o,Scttimo Milanes e ( M I ) r' , ,1r.,t,rrrrP,1rrcl 1'r.'me sc'di m aggio2008 , r, , lrrrll, rlr

Un'unicoforza,l'Amore unisceinfiniti mondi e li rendeuiui Giordano Bruno


\2

Indice Il LagoIncantato Premessa Tu cosapensi?. Sul concettodi verih La tua Realh Latuavisionedellarealta Il cervello -Feedback Cervello-Realta .... - Cervello, memoriae computer La mente - Letueveri0 . - Memorie - Ripetere e negare - Esempidi vitaquotidiana .. Intuizioni - Fantasia e immaginazione .. Modellimentali - Filtri sensoriali Modellomentalee neonato ModellomentaleNeonatoin adulti Il tuo passato Credenze e conflitti - LiberoArbitrioe sensodi colna

1 7 i1 ,.7

31 35 39 43 46 51 59 72

75 7B 83 97 103 108 113 t17 t2:) r29 r33 VII


c

c l r r lic it a St a b i l i he mOtlva . . l l puntoch i a ve l'ensieried emozioni Cestionedellecrisi llarrb i n i Anziani Genitorie figli . llazionalitde spiritualit) - E nt a n g l e m ent . . . - Relativitie campionnipresenti - J'u,noi e I'assoluto l,'Amore - Sinceritd - Evoluzionedell'uomo - Ricercadel piaceree bisogno l,a tramadellaRealD - Fisicaquantisticae vita quotidiana. . . - Il paradosso del gattosiavivo siamorto A t t i tu d i n i ,tendenz e, f at t i,ec c e z i o n i..... Ondechecollassano liisicao filosofiaquantistica? La natura0 privadi leggifisiche . ( )ssen'atoricoscienti Interazionitra cosee persone Comesi creala RRealtiche ognunclvive? . Mir a co l i Vedereper credere ( )ttimismoe pessimisrno Fortunae sfortuna V II I

139

r46 153 160 164 t70 772 175 178 181 188 190 195 199 203 208

2r1 2r6 220 ')r'). 227 231 231 232 2:t4 237 242 244 256 258 IOSCELCO IOVOCLIO IOSONO

Chi si lamentad un ladro - I vantaggidi chi fa la "vittima" -Moti vazi oni ... . .

Tueglialtri .. d triste Sperare - vvr Corpo Pv felice Sesso. Lugua5ilianzad contro natura Esserebuoni d contro natura

d benee male' . Perdonare e asPettative Desideri Cambiare ExotropicMind: il Metodo - Premessa - Io scelgo,io voglio,io sono . . . . - Preparazionee allineamento

. - Desideri/Volonh Appendice 'Testdel proprio set-Point (statoemotivo in condizioni normali)

- Lettureconsigliate - Postulaticonclusivi .. - Ringraziamentt

INDICE

267 268 272 277 281 282 287 293 297 301

30s 309 317 317 332 14.)

34r ) rn

Jal

347 351 353 354

x


@

il lago Incantato Chiedi e ti sard dato

i't>," Irr rd -l

'al-

$. 'Ll l_.

I

t I \

, {rnl \\i :

.\

"^,3*-$a-: -j i . : , * . -, -

u,. .or'6-'

\ t,, \,

0

\\-

i'

'

"sdtr-

t\.

':

sullarivadelgrandeLagoIncantato. Intorno,lungola sponda, mmagina di essere persone quelleconle qualihaileSamidi innumerevoli rivolte ad esso. Aituoilati I poi altrivisifamiliarie viaviatantaaltragente, Iparentela, affettivio di amicizia, maivistaprima.Ognunadi lorob in piedie stalanciando deisassinel lago,anchetu lo fai.Qualcuno riesce a tirareanchesassi rnoltogrossie moltolontano, altrisologranellidi sabbia dovegli altri li lanciano, vicinoai propripiedi,altriaspettano di vedere pertirareanchei loronellestesse areedellago,altriancoratiranoa caso.Ognisasso - piccoloo grande, lanciato vicinoo lontano, conforzao fiaccamente, conconcentra- entrando producedelleonde.Sassi zioneodistrattamente in contattoconI'acqua grandiproducono piccoliondepiccole. ondegrandi,sassi Tuttele persone hannoinoltre,davantia sd,unasortadi piccologolfopersonale, dallagoversoi loropiedi. cheguidale ondechegiiungono Tuttele ondeprodottedaciascuno con i proprisassiinteragiscorro tra lorosommandosi in alcunipuntie annullando.si in altri.Quellechegiungono sullarivadellago hannoprodottomaquellecheentrano sonoil risultato di tuttele ondechetutti i sassi quellechehai nel tuo golfo,e arrivanoin prossimitir deituoi piedi,sonosoprattutto prodottotu, coni tr-roi comefossero rivolte,e riconoscessero, sassi, chi ha datoloro lanciaproprisassie ha ondenel propriogolfo.Mad un origine.Ognialtrapersona lungole suesponde e generano LagoIncantato: le ondechegiungono si trasformano quellachetutti percepiscono scenari, comefilmtridimerrsionali; IaRealta e condivisa, vivonocollettivamente, Male or-rde chegiungononeltuo porticciolo afaredasfondo. quellechehaigenerato soprattutto date .sono tu, chesonostateprodotte unicamente f


c

6

e dai tuoi sassie che,primadi arrivarenel tuo piccologolfo, hannointera{itocontuttele altreondedelLago.Anchequestesi trasformano e generano cosema soloperte e sonoin primo piano:la Realh individuale, quellacheognunovive individualmente all'interno di unaRealt)collettiva, condivisa, a faredasfondo. Lo stesso 0 pertutti gli altri.Quelleondepersonalidipendono da quantie qualisassiognunoha lanciato, dalledimensioni,dalladistanza, ma soprattuttoda dove,nel lago,hannotoccatol'acquae sonoaffondati in esso.Ognivolta clreun sasso toccaI'acqua, in quelLagoIncantatoaccade qualcosa: si muovetutto rrnche qualcosa soloperun granellodi sabbia. Genera chea voltesembraemergere, altreriaffondare subitodopo,ma spesso rimanea gallae vienetrascinatodalleonde personali proprionelgolfopersonale di chi le ha prodotte. Osservi chequalcunosembraessere concentrato e felice.Scrutail largoe, prima di lanciarei suoisassi,prendebenela mira.Scegliei piirgrandie sembracheriesca,o almenoci provi,a mandarliin puntiprecisidelLago,sceltidalui, e sembra chesappia gi) chequellocheemergera, d proprioquellochevuole.Sorrideadognisuolancio.I suoisassiproducono ondebelleedevidenti, chesi propagano coinvolgendo tutto il Lagoma arrivanosempre,puntuali,nel loro piccologolfo,a trasformarsi in coseche sembra rendano il padrone, ognivolta,pii felice. Altri,invece,sembrano moltoconfusi,distratti,lancianoperlopiirsassolini e sembra chelo facciano a caso,senzanemmenoguardare doveli stannotirando,dove cadclrro nel LaSo,checosafannoemergere e checosaprodurranno nel loropiccolo golfo.Guardano solochecosac'i davanti ai loropiedie ai piedideglialtri,fannoconfronti,giudicano, alcunidi lorosembrano cupi,altri rabbiosi, altri si lamentano, altri semhrano gli occhichiusi.Il piccologolfodi moltidi sperare in qualcosa, matengono krroi sporco,erosodaondedeboli,caotiche, turbolente cheEiiungiono ai loropiedi traspttrtando e trasformandosi in cosechesonoevidentemente diverse daquelleche .siaspettavano, moltaspazzatura. Ti sembrainspiegabile: tutti hannotutti i sassiche vofllionoe possono lanciarlidovevogliono.Potrebbero almenocercare di lanciarli IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

meglio,ma sembrachequasitutti, invece,voglianocontinuare, e lo facciano di proposito,a lanciarlicasualmente e senzafarealcunosforzo.Molti,addirittura,sembrano furiosiconchi,invece, si impegna neisuoilanci,o anchesolosorride... Decididi voler capiree vai a chiedere a uno di lorochecosaaspetta a tiraremeâ‚Źlioi suoisassi,anzichdlamentarsi Lasuareazione e arrabbiarsi. ti lasciaalliQuellod un LagoIncantato! bito: "Qualisassi? Tu seipazzo!Io davantiai miei piedivedoche QualeLagoIncantato? c'dsolospazzalurae schifezze e chedavantiai piedidi altri ci sonoinveceun saccodi cosebelle.Quellolh,vedi?E li chesela spassa felicemente mentreio sonoquichesoffro.Lo odio!Sonofurioso!Io devosempresubireingiustizieperch6, sonobuonoe onestomentrealtrisela godonosoloperchdsonodisonesti edegoisti. E quell'altro lai'E pienodi cosebellissime, pure,ma quandoEiliho chiestodi darneuna e gli avanzano anchea mesaichecosami harisposto? Mi harisposto di farmela ancheio coni sassi! Ti rendiconto?Coni sassi!Mi prendepurein girol... Sassi? Alloraanchetu mi stai prendendo in giro!Vattene!" Lo fai e vaiversounadi quellepersonecheinvecestalanciando i suoi felicemente sassi.Lechiedichecosastiafacendo. Sorridendo emozionato ti dice: "Sai? QuestoLagod incredibile! Ho scoperto cheha in sddi tutto,cosefantastiche, tesoriimpensabili, b daqualesperienze dasogno,qualsiasi cosariescaadimmaginare cheparteli sottoe seriescoa colpirlaconil sasso me. D straordinario!" arriva a 6iiusto "Dawero? Macomefai a sapere dovedevitirarepercolpirla?" "E questala cosapiir incredibile!: Mi bastapensare, concentrarmi sullacosache voglioaveree chedevocolpire.Piird bellad piir sonofeliceanchesolopensando di poterlaavere. Primadi tirareil sasso lo scelgo, lo tengio in mano,chiudogli occhie mi immaginodi vederlae chesiagii mia,perch6so che l'avro,funzionacosi.A quel puntosuccede unacosaincredibile! Lo so,penserai ched impossibile maseci provi anchetu e ci riescicapiraiched cosi:io tiro il mio belsasso dovevogilio, cercosolodi mandarloin un puntodel Lagodoveci sonopocheondedi quellefattedaglialtri con i lorosassiedd [acosachevogliochev) propriodoveio ho tiratoil sasso! E quellacosa checolpisce il mio sasso! cosi!E il contrariodi quellochesi potrebbe Funziona creIL LAGOINCANTATO


o

c Irrt'l [o devosolo tirarlo beneperchdfacciadellebelleonde in tutto il Lagoed d cib lrr voglio che va proprio [i, me ne sonoaccortolPoi le mie onde la portanoda me, . (inrt:sc mi riconoscessero e sapessero esattamentedovesono.E fantastico,dai, rrrova rnc hct ul " "Certocheci provo!" Sorridi anchetu cercandodi frenarela sua eccitazioneche, pur delicata,ti tra\'() loe. "Ma scusa.se b cosi semplice,gli altri che cosaaspettanoa farlo ancheloro?" "l.l che ne so?Ho provatoa dirlo ad alcuni di loro ma mi hanno detto che sono un visionario,nessunomi ha creduto,mi sonoanchepresodegliinsulti e qualcuno l)irzz() lr.rcercatoanchedi darmele.Tu sei il orimo che me lo ha chiestoe mi ha ascoltato. (ir uz ie!" "Fl tu come hai fatto a scoprirequestacosa?" "Da piccolo,giocando,una volta c'eroriuscito:avevodesideratotanti s s i mou n a pi staper l e mi e macchinine,per giocarciinveceche in mezzoa tutti quei sassi. Pensavo allamia pistapreferita e ho sorriso mentre toglievo un sassodavantialla mia macchinina p re fe ri tati ra ndol oi n acqua.vi ci no alla riva ma a casoe senzapensare a dove andasse.senzanemmeno guardarlo. Pocodopo mi sonogirato e in riva al Lagoc'eraIa mia pistapreferita.Ho credutofosseapparsadal nulla! Ero troppo felice e ho iniziato subito a giocarcisenzacerIO SCELCOIO VOGLIOIO SONO

carenemmenodi capirecome era potutaapparire.Poi I'ho raccontatoai miei genitori, I'avessirubataa qualcuno.Forseancoralo credono.E poi ho penall'iniziocredevano fattouno scherzo,ma bello!E me ne sonodimentisatoche forsequalcunomi averra cato. Qualcheanno fa, poi, mi d successauna cosabruttissima ed ero dawero disperato.A un certo punto ho provatoa esprimereun desideriofelicetirando un sasso, solo per cercare cosi,mi d venutospontaneofarlo nel mezzodellamia disperazione, un sollievo.E mi sonoaccorto,e mi sonoricordato...Dai,provaanchetu, dai.fallo,ti pregol" "Ma seisicuroche tutto questosiaReale!'Ho provatoa parlarecon uno di loro: dice che nd il Lagond i sassiesistonoe che le solecoserealisonoquelleche ti arrivanoai pi edi .a caso." "E anchese fosse?Anche se il Lago,i sassie le onde fosseroirreali?Anche io, tu e gli altri potremmoessereirreali,e anchele cosechearrivanoai piediallora,e ancheil casoallora!A me interessagodermiqualunquecosapossavivere,realeo irrealepoco importa,io sonofelicee la mia felicithe realee invecedi perderetempo a chiedermi che cosad realee che cosad irrealeme la godo,mi godo tutto quello che per me d reale,gli altri possonocrederein quellochevogliono...Dai,proval"

rli quantotu possa orapensare... fie6foil',Veclrai, b moltopiu realistica Questg

IL LACOINCANTATO


c Premessa o vissutoil periododellastesura di questolibroalternando statiemotivientuprofondo siasmanti a momentidi tormento.AllagrandeGioiaperognunadelle intuizionichequestolibromi hapermesso seguitiperiodi di averesonospcsso realicherni pordi profonderiflessionie anchedi inizialmenteinspiegabili esperienze tavanoa dovermiconfrontare,esplicitamentee in molte occasionicon sofferenza,con gli effettidi tali intuizioni; forzando,quasiobbligandoil lato pii.rdiffidentee razionale che l'esdella mia mente a dovernericonosceree confermareil valore.Ti confesst-r sermi trovatoa doverpassarevelocementee direttamentedalla te<-rria alla praticad stato veramenteFantastico,ma in diverseoccasioni- soprattutto quando ho dovuto affrontareaspettiche all'epocami eranoancorapoco chiari - molto impegnativo. di comei tuoi pensieri,le tue paure,i tuoi desideri.le tue Quandodivieniconsapevole aspettative, il tuo statod'animoma soprattutt<-r le tue credenzepossonocondizionare in modo direttoe potentele tue esperienze di vita producendocoincidenzeed eventi, la prima reazionenormalecredosiala paura. comese"qualcunosapesse", Comereagirestise provassiprima ad imrnaplinartiuna qualsiasiccisapoi a ripetere nellatua mente,con una precisamodalih, delleparoleassociate ad essae ti ritrovassi direttamente a quellocheti seisolo entrobrevetempoa vivereun'esperienza collegabile immaginatoi'E comereagirestiseti accorgessi che per effettodi un tuo pen.sierri. dettacasr.rale ma to da una tua paura,ti ritrovassia doveraffrontareuna crisi apparentemente innocuupensieroi' direttamentecollegataproprioa queltuo apparentemente Se riesci ad accorgertie a comprendere,finalmente,come si produconole tue esperienze di vita sempliceriuscirea guidarneattivamente la lorcl e com'e,tutto sommato,estremamente pienerazione. per lasciare postoa un'irnmensa oginipaurasvanisce Gioia. Primascoprichehai vissutoignorandoqualcosadi estremarnente importante,che ti d forsecapitato,talvolta,nel tuo passato, di intuire,di desiderare di volercapire,ma


c

c

;rllafineavevirinunciatoforsesoloperchderamoltodiversodacid checredevidi cer(irrt' Poiscopricheun latosconosciuto dellatua menteha un accesso, sottilema diretto.a ognicausa,a ognieffetto,a ognicosa,a ognipersona, a ognievento,a ogni csPerienza chevivi,e ti accorgicheI'unicacosacheti served sapere comeriuscirea c.nnscerloperentrarein relazione con la Realtdin un modonrtuo, completamente diversodal precedente, perchdcaratterizzato, innanzitutto, dallaGioiaspontanea. Nloltedellecosecheleggerai ti potranno sembrare, almenoall'inizio, difficilidaaccet[.rremapoi,vedrai,saraisorpreso dacometutto ti sembrer)semprepiir familiaree "normale". ()uestolibrod I'effettodi un mio desiderio: quellodi riuscirea capiree spiegare Ie dinamiche chestannoallabasedelreesperienze cheognunovive,ie. poterneeven_ Iualmentericavarneuno strumentoutile a viveredi attivi protagonisti in modo cnstruttivoe felice,anzichdcontinuando a crederenellafortuna,nellasfortunao nel caso.utile perpermettere a chiunquedi potersisentire,finalmente, semplicemente piuttostochetristementeimpotenteo, peggio,spietatament Ttotente, e onnipotente. Moltisi riduconoa vivereinfelicemente, o lamentandosi ostentando il propriovittimismosoloperchdincapaci di accorgersi dell'enorme poterechehannosullaRealth e con il qualegenerano lorostessile esperienze infelicichecredonodi subirementre altri approfittano e sfruttano,congli atteggiamenti onnipotentidi chi vuoletrarre vantaggidallalorocondizione di frustranted,ebolezza-dalla qualesi ritengono,oltretutto,incapaci di poterusciredasoli. con questolibro ho volutoancherealizzare uno strumento,un metodo,chefosse trtileedefficace pertutti colorochesi creanocontinuedipendenze conil terapeuta, trraestro, espertoo leaderdel momento,affinch6potessero 5luru,piuaritore, iniziare, {'inalmente, a rivolgere la loroattenzione primadellalorocondizione: allasorgente la loro mente.Ladefinizione di un metodopratico.h. poi.rr. permettere a chiunquedi groter accedere, direttamente edefficacemente, agliaspettipiu limitantidellapropria ttltnte,e quindidellapropriavita,i stataunanaturale conseguenza dellemiemotivaziorriiniziali,cheho abbracciato e seguito conGioia.Motivazioni cheho sicuramente IOSCELCO IO VOC.IOIO SONO

prodottoanchein seguitoallamia innatarepulsione versotutti i bugiardi,gli opportunisti,gli ignavi,i tristi lamentosivittimistie colorocheapprofittano opportunisticamentedi chiunquesianellasostanza incapace di essere autonomamente felice. Unodei miei desiderid quellodi poterusciredi casae, anzich6. dovereinteragire graconvittimedelleloromenzogne, confalsie opportunisti sorrisi,concattiveria tuita,coningiustificabile rabbia,consubdolainvidiae tanta,inutile,assurda e distrutpoterincontrare persone tivatristezza, ovunque conocchifelicicheparlanodi cose felici,poteraccendere la televisione, la radioo aprireun giornalee accedere a notizie sinceree bellestorie Io mi ritengosoddisfatto e felicedi quellochesonoe dellamiavita,ancheseessere feliciin un mondodi tristi pubessere moltoimpegnativo. Questolibro Ela miarisposta,il mio personale e ambizioso contributoaffincheIa tua realthe quellain cui tutti piir felice,e mi auguro,sinceramente, viviamopossaessere cheanchegraziea te che staileggendo, la quantitirdi sorri.si sincerie di occhifelici,anchedi estranei, chetutti potremocontribuirea diffondere, perpoterliincontrare, siasemprepiir grande.

PREMESSA


6 TUcosapensi? tutti, in mmaginaseunostranofenomeno coinvolgesse tutta l'Umanit2r e portasse qualunque pensino. questo realizzare immediatamente cosa momento, a vedersi I "chebellosedimagrissi5-6 ICnipensasseperesempio: kg"assisterebbe allaimmeringiorranisse subito: diatariduzione delsuopeso;"sesolofossil0 annipiirgiovane", "comevorreiincontrareI'uomodellamiavita",selo vedesse arrivareallaporta;"vorreitantoessere ricco",si trovasse seduto su un mucchiodi lingottid'oro;"vorreitanto piuarire piuarisse all'istante. dallamia malattia", gran Considera in unosimilescenario Ti piacerebbe? che,moltoprobabilmente, poche partedell'attuale ore.Seopinuno realizUmaniDsi autodistruggerebbe entro realizzati zasse immediatamente anchepensieriquali tutto cio chepensavedrebbe "mi stannorubandoI'auto","adesso "miamoglieha I'amante". faccioun incidente", "mi stoammalando", "adesso gli effettidi tutto muoio"e subirebbe inevitabilmente o cid di cui ha paura. gli scienziati Avereil totalecontrollodeipropripensierieracid a cui ambivano giungere (o maghi),unacapacitd solose rinascimentali allaqualeun uomopotrebbe perchi vuolecrederci, tosseprivodi qualsiasi formadi paura.I maghirinascimentali, padronanza dellaloro vita ambivanotuttaviaa raggiungere la totalee amorevole perpoter,attraverso immaginativa di essa,esercitare un controlloconsapevole sulla natura,sullaRealti,mediantepuri atti di volonD.Maoggila magiab perlopii consideratapurafantasia... f

perpetuo Il calendario delle13lunedi 28 â&#x201A;ŹiornideiMaya- colorochesi sonorivelati essere, in assoluto, i massimiconoscitori deltempo- descrive I'andamento deltempo il risveglio di anchein relazione adondeo ciclievolutivi. Perla finedel2012d previsto un Bolontiku- o signoredeltempo- checoinciderebbe conla finee I'iniziodi un ll


6

6 r.o\,o cicloevolutivo.Lo scenarioche ti ho prima descrittod un'ipotesidi quelloche gradodi potrrbbc accadere.Le tendenzepostenel futuro prodotteda chiunque sia in poi con un immediatamente, 1,.|]rur. genererebbeil suo presente,inizialmente di capace fosse chi Solo maggiori. sempre r it;rrcloe un'ampiezzaprogiressivamente intenti, di in comunione felice' in modo al futuro costantemente rivolgendosi l)r,nsare da nuove credenze' dandoorigine a una nuovaUmanith caratterizzata s,,lrraw,ivrebbe Ma forse,d possibilista amorevole. e rrtroviparadigmi,da un atteggiamentomentale ;rr r clrqu r e stap ur af ant as ia. '. ( ){ni tuo pensierob come fosseI'effettodel viaggio,su binari precostruiti, di un tre,'rinoche segueitinerari, percorsidiretti o tortuosi chevannoda una stazioneall'altra' ( )gni tua sequenzadi pensieri,pocoimporta se innescatada cid che hai percepitodalla Itealtdo dallatua immaginazione,d I'effettodi percorsimentali preferenzialicapacidi emozionipotenti e incontrollabili' lare emergleredallatua mente inconsapevole

generea Quandouna personad infeliceo insoddisfattadella sua vita, tende in qualcosa in essa qualcuno o Realti, |a che sperare e a vittima a sentirsi lamentarsi, a riuscisse che se cambiare, a lei stessa fosse invece se che accorgersi senza cambi, giudizi e motipensieri, i suoi i suoi emozioni, sue credenze,le sue sulle intervenire vazioni e il suo modo di vedere,di percepiree viverela Realthcambierebbero,condizionando potentementee favorevolmenteanche la Real$r,qualcuno o qualcosain essa,a farlo e potrebbevivere finalmente esperienzedi vita diverse,possibilmente felici. Solo cambiandola propria mente si permetteanchealla propria Realtir- e a tutta la Realtir- di cambiare. E solo cambiandoil proprio modo di crederee quindi di emozionarsi,di percepire, pensare,giudicare,desideraree affrontarela Realtdche anche la propria vita futura pud finalmentecambiareperchti,e lo vedremo,d cosi che si permettealla Realh che ognuno vive individualmentedi poterlo fare.

sonoindissoEmozionie pensieri

lubilmente legati da una relazione associativapossibilista,nella quale cause ed effetti si confondono, si sovrappongonoe si scambiano sul terrenodelleproprie credenzeinconsapevoli.Queste credenze,nonostante possanoportareuna personaa vivere paradisi o inferni emozionali ed sonostateprodottedalla esperienziali, delle regolemolto utilizzando mente per senzache ce arrivare, elementari a accor$a, ne si Poter considerare qualunque ideao concetcosa, veriti inopporinfelice, falso, se d to. anche limitante. o inutile obsoleto, tuno,

l'2

IO S C E I,G OIO V OGLIOIO S ON O

TUCOSAPENSI?

t3


c

6 Qlili,l/i I L A M A PJrtl'l0Nf D,{ DITRLS,O

(.(lt,A l,i I'f(;(;r(ll {.llflll I'051rA lAkl I ir^l)DRil/Afll t tl NlPl i A t [nA DrNAttAfu'LHi 0ut!r0 r , IRFt]Dt 'r l N l l R l M ft''1 l ( l

It LJNA 0uANt)O :.,rutfKl51nJ, riFAN{)tl)1rr tRl NiiANlr (.0Mt , r, ^ lrNf l t 0 ,

[iA 5F Ar'Vfll {il]A clAlr ilP0 0l IlfNi rlrl lll lll | | I 551llf |fl'(i.ir,i) Alll)I1 0lYl llAlll (.rl)l

Sui poteri miracolosidel "pensiero positivo" sonostatidetti e scrittifiumidi parole,d tuttavia evidentea tutti che I'essere umano ha grandi difficolti nel controllareo cambiareil proprio modo di pensareperchdi suoi o c pensierie le sueemozionidipeno c donoda aspettidellasuamente ! o dei quali D inconsapevole e sui o qualiDincapace di esercitare con'trollo. 6 i5 Chiunquesi azzardia direa s un depresso, a un infelicemalina conicoo a un tristevittimistadi "pensare positivo" - anchesegli .N

!

I l

@

elencasse e gli spiegasse amorevolmentetutti i vantaggiche ne potrebbericavaree i tutti miracoliche potrebbevivere- si troveri a essere,immancabilmenteed entro brevetempo,travoltoda insulti o da ur-relencointerminabiledi vicendetristi, disgrazie, malattie,ingiustizie,violenze,tradimenti, abbandoniecc, di cid che I'infelice ritiene di averesubito,con tutte le ragioni che crededi avereper giu.stificare la sua infelicita,concludendopiir o meno cos\:"Corned possibilepensureposilit'o in queste condizioni?!" . Vedremocome qualsiasiproblemache oginiessereumano possatrovarsia dovere affrontarenellasuavita deriviperlopii dallapropriaincapacihdi guidareconsapevolmente i propri pensieri,di esserepadronedellasua,spesso"atrofizzata"o divenuta pessimista, inesorabilmente vita immaginativa. Dallamemoriadi tutto cii chesi i uissuto,pensato,immaginato,ossentato,ascoltato deriuanole proprie credenze-ueritdinconsapeuolidaile quali dipendonole proprte Emozioni-Pensieri-Giudizi-Percezione-Motlelli-Azioni-Motiuazioni e Fantasiemu anche,conseguentemente, le esperienzechesi uiuono.

t1

IOSCELGO IO VOGLIO IO SONO

Dire ad un triste vittimista di pensare positivo equivale a dire a un treno di andare in un luogo diverso da quello verso cui i suoi binari lo portano. Sen'ono nuovi binari. serve costruirli.

TUCOSAPENSI?

l5


c

c

Er{Tusn$rrib \ -1/-.-44

Ya 9.

s-

-Q * z

-,JL\ IO SCEI,CO IO VOGLIO IO SONO

TUCOSAPENSI?


c

6

lrrrnrafirra che le tue emozionie i tuoi pensierisianoprodotticlaun ,.trenino,,, piccolo Diccolo,che viaggianel tuo cervellosu binari che seguonosolidi percorsiche la tua .rente ha costruitoin sepiuitoa tutto quelloche hai vissuto,visto, ascoltato,pensato, dr:tt<i,fatto,sognatonel corsoili tutta la tua vita. Immagina,inoltre, che la tua mente .sraarrivataa credere,senzache tu te ne siamai accorto,che cid a cui conduconoquei lrinari sianoverih assolute, dautilizzareedifenderee alle quali gli altri e la Realtddebbanoadeguarsi.

'{.7r,

?il

*:3; ir-".

si t*'ji; ...1,

,-Jtl

I lr

IOSCELCO IO VOCLIO IO SONO

Per una personache ha quasisemprepensatotristemente,pud esserernoltodifficile produrreancheun solo pensierofelicee ottimista;anchequandovive situazioni in conlelici,i suoi pensierisonosemprerivolti a trovarneil lato infeliceoppures,..rno trasto con quello che la sua mente in realti crede.Pensarecon ottimismo d allora comechiederea un treno di seguireun percorsoalternativo,diversodai suoi tradiziorralie privo di binari.Per poterloseguire,ammessoche lo vogliafare,dovri costrr-rirsi nuovi binari e farloprima di trovarsinellasituazionedi voler cambiarepercorso. Pensarein modo diversopud ancheessereparagonatoa chieclereall'acquache scorrenel letto di un fiume di usciredal suo corsoe seguireun nLrovopercorsoche passisu collinee montagne.Per poterloseguiredovrhessereprima scavatoil nucivo letto del fiume. Oppure0 c<-rme chiedereallacarrozzache viaggiasulle montagne rllssc di uscire dai .suoibinari e seguireun nuovopercorsonel vuoto:dovrannoprima esserecreati r.ruovipercorsinel vuoto. Nelcorsodellamiavita ho avutodiversepossibilihdi accorgermi, ultintamentemolpir) che dallaltealta, tissime,di corneil mio entusiasmoe Ia mia felicit) dipendessero, dallacapacitirdellamia mente di interagirecoerentementee in modo costruttivocon il mio corpo e con la Realttrintorno a me; cosi come ho avuto molte possibilih di accorgermi cheall'origirre di mie esperienze doloroseo di crisivi fosseropaureradicatenella mia mente,miei preEiiudizi o resistenze ad affrontarecambiamenti. Ma fin dallamia adolescenza, cosicomeero riuscitoa provaregrandestima e ammirazionevers<ttutte le personefelicied entusiasteche incontravo,provavoun gran fastidio - spessoprivo di giustificazionirazionali- versoquelleche inveceeranotristi e ostentavanoun atteggiamentovittimista. Gii allora mi sembravadi assisterea uno scenario- nel qualeanchea me capitava talvoltadi cadere- di una personache .silamentadi al'eremal di testamentre b lei stessaa tirarsidellemartellatein testa. Crescendoho iniziato a farmi delleideesia su come potereuscireda quell'atteggiamento siasu comeavrei potuto interpretarela Realti per interagirecon essa,andando oftre le emoziclniche provavoper ciii che le mie credenzemi facevanoapparireessere.

TUCOSAPENSI?

t9


c

@

( )grritrrltache perdmi sembravadi capirequalcosa di nuovoo di diversoda cid che il sursocorrunedicee prclvavo a parlarnecon altri, tentandodi spiegareo proporreuna divcrsavisionedellaRealD,mi sembrava assolutamente inutilee vano. ll linguaggioche la maggior parte della personeutilizzaper parlaredi un proprio Iroblemaemotivoo affettivoE quellodelvittimismoe quell'atteggiiamento mi indisporreva.Ogni volta che ho affrontatodellecrisi, relativea relazioniaffettivesofferteo amicizic tradite,e mi sonotrovatoad avereprofondidubbisu aspettidellamia vita e delle rttieenlozioni,mi sonoancheaccorto,parlandonecon altri, chetutti avevanoavutoproblemi delgenerema quasinessunosembravaaverlisaputi solo Sestirecostruttivamente. strbiti' Comesevivesseronormalmentema con ferite mai rimarginatee semprepronte ;t tttrnarea sanSluinare. E forseancheper questoche al,evoiniziafoad affrontarlida solo. in solitudine. La solitudined stataperme unadellepiu girandimaestre; evitandodi farmi condizionaredalleopinioni di altri potevoaffrontarele mie emozionientrandoin esse, ;rnchesoloper accorgermidi quantofossero,in realD,fragili e astratte. l,a mia visionedellaRealti iniziavaad esseresemprepiu autoresponsabilizzante e per tluestodistanteda quellaa cui tutti sembravano aversceltodi aderire.SeI'arrivarea ritetrernliin qualchemodocomunqueresponsabile detlemie esperienze di crisimi impediva di sentirmi una vittima, dall'altromi davauna bellissimasensazione di potenza,per_ che mi aprivaallapossibilitddi sentirmiresponsabile anchedellemie esperienze felici. (Jrrella visionee quellasensazione mi hannoportatoa viverecoltivandola Gioiae I'Ent Ltsiasmo chea volte,quandointeragiscocon altri, cercodi nascondere, ancheper evitarc di esseregiudicatopii ingenuodi quantopossaessere, a farericerche,a scoprire,a irrventare,a scrivere,a faree pensarecoseche mi dannoGioia. IJopoi iniziatoa condividere con altri le mie ideee la mia visionedellaRealtdintorrr, all'anno2000quando,mentreprogettavo un'apparecchiatura per il miglioramento tltlltr stat<-r emotivo,ho scritto il mio primo libro, La Fisicadell'Anima, eho iniziato a trncre conferenzesull'arEiomento e successivamente seminari. I)evoammettere,tuttavia,che solorecentemente- e scriverequestolibro b statoper rrrt illLrnrinante - mi d sembrato,finalmente,di avercompresogli aspetticrucialidella rt'l;rzi,rretra I'uomo.la sua mente,Iasua Realh (quellache vive personalmente) e la

(quellain cui vivonotutti). Di questolibro, in particolare,quelloche Realthin gienerale entusiasmatob I'averdefinitoun metodo,cheti illustrerdin seguimi ha mapigiiormente to, che pud permetterea chiunquedi poter risvegliareed applicarea proprio vanta$$io - e a vantaggiodi tutti coloro con cui ha a che fare- la potenzacreatriceche caratterizza,in quellarelazione,la mente umana.Quandola relazionetra I'uomo, la suamentee da e costruttivo,chiunque,indipendentemente la Realthi gestitain modo consapevole chi sia,comevivae checosafaccia.si aprea possibilitirgrandiose,tanto incredibiliquanto fonte di autenticaGioia e di evoluzione.Se questarelazioneviene invecegestitain da chi siae come modo distruttivoe passivopud portarechiunque,indipendentemente viva e che cosafaccia.a chiuderela suavita entro limiti assurdie infelici.La cosache mi ha resopiu felicein assolutob stataproprio averetrovatoin quel metodouna soluzione chechiunquepud applicarein totalee assolutaautosempliceed efficace, estremamente nomia,da solo,senzabisognodell'aiutodi nessunoe di nient'altrooltre che di sesiesso e dellapropriacapaciDdi pensare,di sceglieree volere. Tutto quello che leggeraiin questolibro d frutto perlopii di mie intuizioni e di ricerchetradizionaliche ho fattosoprattuttoper trovareconfermead esse. La mia passioneper la fisicaquantisticami ha permessodi trovareimportanti reladel cervelloe sul "funzionatnento" zioni con gli studipiir recentisullaneurofisiologia della Realtirin relazionealla mente umana.Si tratta di aspettiche riguardanodirettamenteoglnunodi noi - come il fattoche cid che ognunoha nellapropriamenteinternel beneo nel male,con quellochestaal di fuori di essa- che 0 utile conoscere t'erisce, per potersiinnanzi tutto accorgiere di come la Realthpossaesserediversa,decisamente migliore,di quelloche ognunopub esserearrivatoa credere. Quandoci si accorgedi qualcosadi nuovo, nascononuoveopportuniti e si possono ancheprodurre nuove motivazioni.E allora che si pud sceglieredi voler cambiare qualcosa, possibilmente in meglio,anchedi sestessi,per sestessi,la propriaRealt),la propriavita e la vita di chiunqueabbiaa che fare con noi. A quel punto, chi ha prodotto una motivazioneal cambiamentopotrd finalmentee facilmentefarlo applicandoil mio metodo.E ininfluente chi tu sia,che cosatu faccia,dovee come tu viva, d importante solo che tu sia in gradodi pensarea cid chevuoi esseree a cib chevuoi vivere.

20

TU COSAPENSI?

IO SCEI,GO IO VOGLIO IO SONO

2l


c

c

L'uso consapevoledegli strumenti che la nostra mente ha naturalmente a disposizione pud permettere a chiunque di costruirsi, in totale autonomia e indipendenza, nuovi percorsi mentali capacidi produrre nuove emozioni e nuovi "binari" sui quali far viaggiareanche nuovi "trenini" di pensieri felici, con tutti gli effetti tanto incredibili quanto positivi che, lo vedremo, ne possono allora, finalmente, derivare.

La Realti che ognunovive pud essererappresentata da relazionipossibilistiche all'interno di un Drocesso dinamicoin continuaevoluzione.

Tutto cid che ognuno pensa con la sua mente consapevole e tutto cib che ognuno conseguentementevive, deriva da tutto cid che la sua mente inconsapevoleritiene essereveriti. Ti descriverdanchele delicatee potentissimedinamichequantisticheche sono all'originedeifenomenisincronicitantocari a Jung,di coincidenze favorevolio sfavorevoli,deglieventiprevedibilio imprevedibilie dellamaggiorparte delleesperienze che ognunovive.Dinamicheche sonofortementecondizionate soprattuttoda quello che la propriamente inconsapevole credeessereveroe da cid che ognunoha pensato nel suo passatoe pensanel presente.Queste,se da una parte portano a doverammettere (unapersonatriste ha in generemolta difficolh a farlo)che ognunod in qualche rnodoresponsabile di tutte le esperienze che ha vissutoe chevive (anchedi quelleche hanno portatome a scriverequestolibro e Te a leggerlo),dall'attragli possonoperd lrcrmettere,cambiandoautonomamentee senza l'aiuto di nessuno le sue credenze irlconsapevoli limitanti, di cambiarele proprie emozionie pensieriinducendola Realt) it produrreanchetutte le nuoveesperienze potenziantie feliciche potd, finalmente, tlcsiderare. immaginaree viverenel suo futuro.

'22

IOSCELCO IOVOCLIOIO SONO

Quellosoprad lo schemadi un cicloripetitivo,"chiuso",in cui una personapud ritrovarsia viveree nel qualegli unici cambiamentisono quelli che awengonofrazie a cambiamentidellaRealtdintrodotti da altri o dalla Realthstessa.

TUCOSAPENSI?

23


c

c "credenze-emozioni-pensieri-esperienze I-erelazionipossibiliste di vita" possonocondurre a due diversevisioni dellaRealti e relativiscenari.

6.Nis? c)

ag" +d!!!!

w

oaonu Ir questocaso,invece,il ciclosi apree si inizianoa viverenuove esperienze quandoe .srsi introducononuove credenzee, conseguentemente, nuovi pensieri.un nuovo rrcnsieropud esserepotenzialmenteprodotto in qualsiasimomento ma pud essere cstremamentedifficileo inutile farlo quandonella propria mente inconsapevole si strntrprodottecredenze/veritiche to contraddiconoo quando si sono costruiti in essa associativi privilegiatiche limitanola Iiberh dei propri pensieriproprio llcrcor.sl come binari che,se da una partepermettonoe guidanoil percorso di un treno,dall'altralo li.tllitanoad esseresemprelo stesso.Perriuscirea produrrefacilmente nuovi pensieri, chc.sianoefficacia produrrecambiamentiin sestessie nellaReala, si deveperoprima inten'enirenellapropriamente inconsapevole per produrrenuovecredenze/verita o ;rttttttllare vecchiecred'enze/verih. Per far questod importanteiniziarealmenocon il ''trt.rrrrtttersi" di avereuna visionepossibilista dellaRealti.

24

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

Il primo b quellodi chi pensae Eiiudicasestessoe la Realtdin modo distorto,conflittuale,limitante e "statico"anchesolo per il fatto che le sue cred,enze sonoperlopiir riferiteal proprio passatoe induconoa produrrepensieriripetitivi semprepiir lontani dal presentedella Realth.E la visionedi chi ritiene di viverein una Realti giovernatain variamisura dal caso,daglialtri o dallafortuna/sfortuna,oppuredallagenetica ma anchedal proprio karma,da influenzeastrologicheecc.[Jnapersonacrededi subirele esperienze che vive (in particolarequelleche teme)senzaaccorgersi che sepptlreinconsapevolmente le ha prodottelei stessao ha fortementecontribuitoa farlo."Ma come?lcome possoaver"prodotto"io di essermiammalato,di esserestato traditoo lasciato!Di esserestatoderubatoo licenziato!..."Seti interessa scoprirlo devisolocontinuarea leggere.Chi si ritiene una vittima passivadelleesperienze che vive i il tipico soggettotriste che vive nell'insoddisfazione e nel tormento. ha nella sua mente una seriedi cred,enze che sono perlopiirfalseo limitanti e che ritiene inconsapevolmente verita assolute.E pieno di aspettativee speranzedi cambiamenti felicineglialtri e nellaRealh,ma i incapacedi produrrecambiamentifelicinei suoi pensieri.Sonopersonechevivonoin generelamentandosie sentendosivittime impotenti di ingiustizieo dellasfortuna,che hannouna visioneperlopiugrigiae tristedellavita e dellaRealtaindipendentemente da qualesia. Il secondoscenariod quellodi chi si d accortoche le sueesperienze di vita sonosl condizionatedalla Realtire dagli altri, ma sono anche in grado di adeguarsiin rnodotanto formidabilequanto"misterioso"alle sue credenze,a cib che dentro di sri"sente"e credeesserevero.E in questosecondocasocheallorasi possono, autonomamente,trovare motivazioni,stimoli a pensaree a giudicarese slessoe la Realh in modoottimistico,potenziante, attivo,felicee coerentecon quellochesi desideraperchdci si b accortiche si pud partecipareattivamentea indurre la Realth a crearele esperienze di vita felici,quellein cui si d staticapacidi crederee chepiir si desideravivere.

TUCOSAPENSII'

25


c

c

,rrlrclnrrche cosi come le proprie credenzeinconsapevoli, derivatedal proprio pas;irto,sonoallabasedi tutti i propri pensierie dellamaggiorpartedelleesperienze che ;i vivrn<r,allo stessomodo nuove credenze - che oEinunopud iniziarea produrrein yrrirlsiirsi momento- possonocondurrea produrre nuovi pensierie allora anchea 'rvcrenuoveesperienze. Potraifinalmenteaccorgertidi quali possonoesserele false :redenzeradicatenellatua menteinconsapevole, quelleinopportune,vecchieo limirrnti che hanno costruito i binari che guidano i tuoi pensieripresentie scoprire ;ttantosiain fbndofacileintrodurneconsapevolmente di nuove,piir felici,costruttive, rtttralizzate al presentee in sintoniacon la tua natura,i tuoi desiderie le tue ambi: ioni. I nretodo,che ho chiamatoExotropic Mind, puo permetterea chiunque Io voglia di 'irrscire,da solo e in totaleautonomia, a divenireI'attivoe consapevole attoreprotaIonista,produttore,regista,scenografodel "film" dellasua vita, intervenendoconsa_ rr:r'olmente e direttamentesia nella propria mente inconsapevole sia nelle..trame ;uantistiche"e invisibili dellaRealti, partecipandoalla creazionedelle propriecrelutze e delleproprieesperienze di vita attraversonull'altroche I'usoconsapevole delle trtlplic.issimeregole che stanno alla basedel funzionamentodella mente e della (taltd. E un metodoche pud permettereancheal .soggettopiir razionale pessimista e li trasformarsiin un generatoredi entusiasmo,di ottimismo e di esperienze di vita elici perchdindica un modo sempliceed efficaceper cambiarein meglio il proprio rrpportocon se stessie la Realtd. 'itl cttrsodel libro ho cercatodi fornirespunti di riflessione e di incoraggiamento per Iriunquesia,per qualsiasimotivo,insoddisfatto di s6 o clellasuavita e per chiunque rt' sia soddisfatto ma desideriscoprirecome poterladirettamentee autonomamente rr i fliora rea n cor a.

IOSCELGO IOVOCLIOIOSONO

Sul concettodi verite Il concettodi Veriti 0 un'invenzioneumanainesistentein natura. Qualsiasiconcettoconsideratoveriti pud soloessereo falso soggettivae temporanea o una descrizionepiir o menoapprossimata, di elementi parzialidellaRealti. er I'essere umanola parolaVeritir significa pieno corrispondenzu con la Realtdeffettiua.esuttezza. All'originedi ogniconflittoumanoc'b proprioil fatto che quandoun uomo cosao cheunaqualsiasi arrivaa credere siaunaVerith,quindiassoluta, concetto incontrovertibile edeterna,tende esatta, di imnorlaad inevitabilmente a cercare altri. La Realt),lo vedrer.r-ro, d un processo dinamicoin continua e irreversibileevoIuzione. caratterizzatoda cambiamenti e in modo manifestoo dal[acompartecipazione, ad ogni evento,fenomenoo esperienza, invisibile,di tutta la Realti. Anzichdimpegnarsinellaricercao nellaproduzionediverit), scientifiche, religiose,ideologiche, comportamentaliecc.,I'uomopotrebbeinvece limitarsi a cercaredi comprenderela RealDnel presente,con le minori approssimazioni che gli sonopossibilipartendoperbdal presupposto che d incapacedi capirequantola suaattualeapprossimazione siavicina o lontanadallaRealti fino a quandoha prodotto

27


o

@

trtlirllliglioreapprossimazione con cui poterconfrontareIa Realh e I'approssimazione Ireccdetrte.Ma cid pud esserefatto soloa posteriorie, soprattutto,c'd il granderischio che qr-rando si d prodottaun'approssimazione miglioredellaprecedente la RealD,nel I r;rttempo,potrebbeesserecambiata. Seti 0 successo di giudicareripetutamente in modonegativouna persona, queltuo gitrdiziopuo avereassuntonellatua rnentecaratteredi veritae alloracon quellapersotlapotraiviveresoloesperienze perlopiirconflittuali,nonostanteil tuo giudizioinizi.rlefossesoloun'approssimazione. comunementesi ritiene che sia importante solo quello che ognuno dice e fa, t ltr e ll<crh e d i sd d v is ibilee perc e p i b i l d e a g l i a l tri e p o i c h 6i p ropri pensi eri egi udi zi s , r rr. invi si b i l ie per lopiirim pe rc e p i b i ldi a Sl ia l tri o g n u n o te ndea ri tenerl i,.cose" lrstratte,private,di minore valoreo importanzarispettoa qualsiasicosapossadire o l.rre.Ma ognunonellasua menteha delleinfbrmazioni,dei concettie dei modelliche gtstiscecomefosseroverih assolutenonostantepossanoesserefalsi,soggettivi,inopPortunio obsoletiperchddedottida esperienze vissutein passatoe in contestidiversi tiit quellipresenti.Questepresunteverih soggettive sonotuttaviaquelleda cui dipenrkrnoogni propriaemozione,ogni pensiero, ogni giudizioe,conseguentemente, il progrriomodo di interpretaree agirenellaRealt). ognuno, senzache se ne rendaconto,vive, si emoziona,soffre,gioiscee interagis(u con gli altri e la Realh in funzionedi esse.Ogni propriopensieroe giudizioricalca lrrtrpripercorsimentali associativipreferenziali- indipendentemente dal fatto che infelici,inopportunio sbagliati- comebinari precostruiti,rinforzan|ossanoes.sere ilrrli ulteriormenteogni volta che vengono utilizzati. Poichdi propri pensierinascono rrtlla propriamentee sono invisibiliagli altri, si d portatia ritenerli cosepersonalie gli effetti,in sestessie nellaRealtd.Ma i propri penIrir';rte,ma anchea sottovalutarne sit'ri interaAiscono interferiscono e con la Realtde con il corsodegli eventiin modo llrnto insospettabile quanto potente.Tulte le esperienze che ognunovive e vivrd nel itto I'tttttro,con se stesso,con gli altri e tutta ta RealD,sonofortementeconclizionate l;rciir che ognunocredee pensadi sestesso,deglialtri e dellaRealtir. ( )gni proprio pensiero,feliceo infelice.ripetitivoo nuovo, opportunoo inoppor-

au

IOSCELGO IOVOGLIO IO SONO

tuno, oltre a ripercorrerevecchieo produrrenuoveconnessionineuronalinellapropria merrte,provocacarnbiamentianche nella Realtdesterna.ProduceInformqziotti Pure,privedi energia,prive di spazioe di tempo e per questoonnipresentinellospazio e nel tempo. Si tratta di Attitudini e Tendenzeche entrano in relazionecon la di ogni cosaancora con I'essenza tramadellaRealtir,di tutta la Realth,e intera$iscono possa rrelpresentein attualizzandosi starsi qualsiasi manife prima che una esperienza pensiero proprio in d Ogni modovivibileo visibilesensorialmente. $radodi condiziopii o meno probagli rendere guidare di o in un'altra, eventiin una direzione naree sincronici fenomeni piuttosto favorire coincidenze, altri, di che bili certi accadimenti di una percapacitir dalla indipendentemente favorevolio sfavorevoli.Tutto cid awiene indipendente prodotto cosa i mente e di che sua dalla di che cosad sonadi accorgersi dalla sua mente, owero ben poco.Una volta che avrai compreso,che ti saraiaccorto di cid che il tuo pensared in gradodi produrreall'internoe all'esternodi te, se riuscirai ad accettarloe lo vorrai, potrai, molto piU facilmentedi quantr-rtu possaora cretlere,utilizzarele tue parolee i tuoi pensieriper a5iirein modo attivo,costruttivoe dentrodi te, nellatua mente,e fuori di te, nellaRealDche vivi. SaraipervantagiEiioso vasoda un irrefrenabileentusiasmoche ti farddimenticareche cosasia la noia..' Nulla di tutto quelloche leggeraiha alcunapresunzionedi verih, sonosolo mie opie relative,alcunecondivisibilifacilmente,altre no. nioni, possibiliste La Veri$ e un concettoassolutoche gli uomini utilizzanoper riferirsia concettiche sono relativi.Qualsiasicredenzaritenuta veriti dovrebbeesseretrattata solo come un'opinione relativae soggettiva,anchese condivisada un giruppo,per quanto vastrr possa,essere, di persone.I conflitti umani nasconodal tentativodi una o piir personedi dellaRealt)derivala proprie Verit) ad altre persone.Dallapropriaesperienza imporre propria mente si tramutano in nella che propria visionedella Realtde le credenze ma molto utile alla soprawivenza punto meccanismo, quel il che scatta Verith.E a poichd ritenute Verit2rsi sono quando opinioni: ideologie o pericoloso si tratta di prosolo considerarle anzich6. e si tende, assolute che siano ritiene conseguentemente

DI VERITA SULCONCETTO

29


c

o prie. personalio condivisemagari da un "gruppetto" (relativamente all'umanit) intcra)di persone,ad imporleagilialtri senzaconsiclerare chegli altri possonocredere irr altre Veriti semplicemente perchâ&#x201A;Źhannoavutoaltre esperienzedellaRealti,nella Itcalti. Un altro aspettodelicatod che chi ha smessodi averedubbi riguardo qual_ a i'osae la cui mentesi E costruitadellecredenzelverita o ha aderitoa veritadi altri, quaItrrrtlLre essesiano,si sentemeglio e tendea sentirsi migliore degli altri. l-'Llmanihintera potrebbecambiarein megilioanchesolo se la parola,,Veriti" \'enisseeliminatada tutti i vocabolarie linguaggie sostituitacon:,,Sapere di...", ,,opi_ rritrnedi..." o altro chesiarelativoanzichdassoluto. Invecedi Veriti scientifica, sapere ;cientifico;invecedi VeriD religiosa,saperereligiosoecc..Nei tribunali invecedi fare littrare di dire la veriti, si potrebbefar giuraredi dire quellochesi sa,tutto quelloche ;i s;re rrient'altroche quelloche si sa. Anche le sconvolgentie sorprendentiscopertedella fisica quantisticahanno ,'rrstretto I'uomoa rinunciarea esprimereconcettiin termini ,Jj,,cerlezze', portandolo rd esl.trimersi solo in termini di pnssibilit)relative,cliprobabilih.eualsiasrconcetto, tlea,fenomeno,esperienza dovrebbeesseredescrittosolo in termini di possibilitde rrohahiliD.Volendocomunquecontinuarea mantenerevivo il termine"Veriti". lo si lrit'rehheallorautilizzaresolo per concetti,se ne esistessero, che si rivelanoessere rssoluti, almeno relativamenteall'uomo. Tutta I'umanitd, nessuno escluso, si lrrvrebbetrovareassolutamenlee all'unanimitdcl'accordosu di essie seanche un solo ronrolbssein disaccordo, si dovrebberinunciarea chiamarlaverit)...

I,a tua Realth La Realtiri un processodinamicoin continuae irreversibileevoluzione (exotropia) canttet'tzzatada cambiamenti. locale(checoinvolgeanchesolouna o piir persone) oginieventoo esperienza localee universale. Luomohadaseminterferisce e copartecipa tuttala Realtir, perriuscire precercato la naturadellaRealhchelo circonda di comprendere possibile. primaa soprawivere poia viverein essail piu felicemente efficientemente, Perquantoriguardala soprawivenza d stato,a oggi,effettivamente moltobravo,glraa tale ziesoprattutto a un corpoe un cervellochesi sonoevolutiproprioe soprattutto ilviverein essafelicemente, cheI'uomo scopo, maperquantoriguarda ahim6,sembra ideee credenze sulla siaproprionegatoin questo.Ognunoha dellesuepersonali di vitae Realtichesonoderivatedacomeha interpretatoe pensatole sueesperienze statoportatoa credaquantohaappreso edd credutodaglialtri.Pudfacilmente essere soloin minimaparte derechela suavitae le sueesperienze di vita sianogovernate in variamisura.soprattutto I'efdallesuescelteo dallasuavolontde chesianoinvece, fettodelcaso,deglialtri,deldestino, dellafortuna/sfortuna, dellasuagenetica, oppure deicondelsuokarma,di leggidivine,delsuoternanatalee di influenzeastrologiche, flitti esistenziali di cidched statoe haviso dellavolontbdeisuoiSenitorie antenati, delsuoangelocustode e spiritiguida,delleambisutoin viteprecedenti, dellavolontir zionievolutive dellasuaanimae/oaltro... Thtto quellocheun uomoqede che abbiainfluenzasulla suavita di vita, ha influenzasulla suavita e sulle sueesperienze e sulle sueesperienze di vitao

io

IOSCELGO IOVOGLIO IO SONO

3l


c

6

I tltrellocheognunocrededi sestesso, dellavita,dellaRealti,delleesperienze chevive lrr determinacid che ognunod e le esperienze di vita che vive e vivr). euello che la tr;rrrentecredeverofavoriscelarealizzazione di cid chepud diventarevero,anchese rr lirssesoloper Te. Se per esempio,venissediffusaI'informazione che da oggi una sempliceinfluenza rlivcntatauna malattiache pud condurrealla morte entro pocotempo,d probabile lrr rnolte personeche si ammalanodi influenzamorirebberoentro poco tempo, trt'llcche ci hanno creduto,quellele cui menti hanno fatto di quellainformazione rrrlrveriti. Allo stessomodo,sevenissediffusal'informazioneche da oggi si pud guairt ttltro pocotempo da una qualsiasimalattiaprima considerata letale,d probabile

IO SCELGO IOVOGLIO IO SONO

tutte quelle che molte dellepersoneche stannovivendoquellamalattiaguarirebbero, che ci credono,le cui ntenti hannofattodi quellainftirmazioneuna veriti. dal fatto che sia una Tutto cid in cui si crede,senzadubbi e indipendentemente la che si viv<-rno, condizionaIe esperienze cosareale,che sia limitante o potenziante, propriavita e il corsodeglieventiin essa.Il problemarisiedenel fatto che nessunosa - credeesserevero e inconsapevole esattamentequelloche la sua mente- consapevole senzaaccore si ritrovaa vivereperlopiirsubendogli effettidellesuecre,Jenze/verita, gersine che la Realh chevive dipendesoprattuttoda esse,nd che gli basterebbe cambiarle per vivereuna Realtddiversae piir felicema soprattuttoche, se lo vuole,pud cambiarle,facilmente,e pud iniziarea farlo in qualsiasimomento. Normalmente,quandouna personavive in mododiversoda comeha speratoo si d di s6 tendein modo razionalea voler cercaredi cambiarele coseall'esterncl aspettato, o a lamentarsicon altri perch6sianocostoroa farlo.C'd chi d un vero e pr{)|rio specialistain questo.Lamentarsie fare la vittima divieneper alcune personeil r-nodo naturale,normalee spontaneocon cui si relazionacon se stessoe con gli altri. Che cosac'd di sbagliatoin questo?fusolutamentetuttol Personalmenteho semprefatto faticaa sopportarechi impegnail suo tempo e la suaenergiavitaleper ar$ornentare, giustificaree spiegarele ragionidellasuainfeliciti che partonosempredal elaborare, presupposto di ritenersivittima di una qualsiasisituazioneche a suo dire si d svih-rppatain modo totalmenteindipendente da lui. - che Ora che so - e scriverequestolibro b stata per me una vera rivelazi<tne ognunovive una propria Realti che corrispondeperlopiira quell<tche la sua mente credeesserela Realtir,ho finalmenteanchecapitoperchdio stessoho sempreavuto ma clre la mia mente clrecredevodi desiderare difficoltirsiaa viverecerteesperienze improbabili,siaa sopportarechiunquetendesse, ritenevaimpossibilio estremamente a lamentarsie a farela vittima. comeproprioatteggiamento,

LATUAREAUTA

33


c La tua visione della Realth Ogni emozioneche provi 0 indipendentedall'esperienzache stai vivendo, dipendesolo da come la tua mente la giudica.

lt rntrpioni che ognuno proua (luando immagina o uiue una certa esperienzatlipendono -solo Lhttnne e a co.saIa sua mente la associaTtergiudicarla, tlipendono dalle proprie credenze itttnsapetoli prodotte a loro uolttt dtt tutto cid che si i u[ssuto,immaginato e sognato nel Ttropriopassato.

a nostramentegiudicacontinuamentetutto cid con cui entra in relazioneproducendoemozionidallequali deducipoi cid che ritieni esseregiusto/sbagliato, ecc.Le emozionicheprovisonoindipendenti bello/brutto,possibile/impossibile prodotti da cid con cui entri in relazioneperchdsonoil risultatodi percorsiassociativi nellatua menteche ti portanosemplicemente a rivivereemozionifiir provatein passatoe presentinellatua memoriainconsapevole. dallaRealt irnell'int er agir e con essapr oduce C i b che i rnmaginio che per cepisci solo degli stirnoliche d la tua mentea Sestireemotivamentein baseunicamenteai loro.Sevivi una bellaesperierrza che producestimoli significatiche riescead associare a brutte emozionisaraiportato chesonoperdstatidallatua menteassociatiin passato a credereche si tratti di una bruttaesperienza. Cosifacendola vivrai male e rinforzerai la credenzapresentenella tua mente. Ognunoha un propriopersonale archiviodi informazioni,perlo;riuinconsapevoli, dellaRealti cor.tcr-risi conche la propriamenteutilizzaper giudicareogni elemer-rto con le stessereaziottiemofronta.Ma nessunopub averevissutnle stesseesperienze tive e gli stessipensieridi qualcunaltro,percidognunoha un proprioarchivio,unico, personale, diversoda quellodi chiunquealtro. E per questocheognunoha unavisione limitata,distortae soggettivadellaRealth,ma ha soloquella,per questoi difficileche rie.sca ad acc0rgersene. S e qual cunoti chiedesse di ent r ar ein una saccapienadi liquidoam niot icoe di ragigornitolato su te stessoper alcunimesi,che rimanerru,i, aI buio,con un respiratore, per chiunque. insopportabile cosarisponderesti? E evidentechesarebbeun'esperienza

35


c

c

ronostantetutti I'abbianovissuta.Difficilericordarlaconsapevolmente, almenoper i rrirni t.nesitrascorsinell'uterodi tua madreb probabileche la tua mentefosseincar,rrr di volerecldesiderare altro. I Tnessere rriventeraggiungela suamassimacapacitadi percepiree acquisireinforrr;rziorri dallaRealtdda ancoraprima di nascerefino al terzoanno di vita.La mente0 ril'inizioincapacedi confronti,di associare cid che percepisce nel presentea cid che giudicare,accettareo rifiutare,percepisce r;rlrcrcepitonel passatoe quindi, anzichd, e ;r scnrplicemente suo tutto cid che percepisce. Un essereumano pronto per nascere, ;c gli fussepossibile, potrebberimanerein quellaRealti- una "sacca"di liquidocaldo rrncheper rrrillennisenzasoffrirne. Il vero trauma d invecela nascita.Un numero infinito di nuoveinformazioni,di ;r:nsazionifisichesconosciute: suoni, luci, il pesodel corpo,il freddo,I'arianei polrtotti,tutto insierne.Un'esperienza sconvolgente di separazione dall'unicaRealtir, dal'tttrica"enerfia" che conosce,quelladellasua fonte primariadi vita e di .sensazioni: ' t r trror tta te rn< 1. lrn adultoc()nuna mentericcadi credenze sarebbeprobabilmer-rte incapace di sclprortare rrn cosi rapido cambiamentodi Realtd.Anche per un neonatod probabile 'lrt cio costituisca un trauma,ma la plasticitddel suo cervello,la capacit)di proclurre ,'rlricctt.tt'trte ttuovipercorsiassociativi neuronalipiuttostoche insisterenel ripercor,'r't tluclli che ha giir lo rendonocapacedi affrontarequalsiasiesperienza imparando L rr ssa. llitcnfo personalmente, in oginicaso,che la consuetudine modernadi separare un r('{rnltodallarnadreper lasciarlosolo,in un lettino, in una stanzapienadi estranei rr r t 'lr tlo ro a p p e nanat i ( c hec o n rel u i b p ro b a b i l ec h e s i a n o ,a l menoi ni zi al mente, lr s 1 , , '1 ';1si1a1u1na pr at ic ainut i l rn e n tev i o l e n ta .C h e s i a i n v e ceuna consuetudi ne tt,rtltrnafinalizzataa prepararele personead essereinfelici,a esserequindi facilida , ,'rt roll a r-e p e rc hâ&#x201A;Źpor t at ea v iv e re fi , n d a l l an a s c i tan, e l l ap a u ra?

| {;

IOSCEI,GO IOVOGI-IO IO SONO

Prova ora a immaginarti al posto di Adamo, "apparso"sulla Terraper primo Aih adulto e fisicasenzanessunoa dirti quello menteautosufficiente, che cosad il benee che chesei e cid che deviessere, giusto e che cosab sbab cosad il male, che cosa peccato gliato,belloe brutto,possibilee impossibile, probabile o piacere o difficile, facile o dolore, o virtir, devi m:rngiare, come devi improbabile,che cosa vestirtiecc.,e senzaancoraalcun"peccatooriginale" per il quale sentirti in colpa.Saresticostrettoad agire intuitivamente.Qualsiasicosa potessifare, mangiare,pensare,sarebbeil solo effettodi scelte tue, fatteunicamentein virti di cid autenticamente e intorno a te ti mette a disposizione che la Realtir la vita Tu e tua di accorgertene. dellatua capacith diversise nessunoti potresteessereprofondamente nelle cosein cui credi. a credere condizionato avesse

LA TUAVISIONEDELLAREAUIA

37


c il cer",vello piu complessa la strutturadi materiaorganizzata J I cervelloumanoe probabilmente perd un aspettosconcertante: il suo funzioHa Universo. e misteriosa dell'intero I Inamento si basasu delleregolecosisemplici,cosielementarida Iasciareallibiti.E infinita di informain gradodi memorizzaree di recuperareuna quantitirpressochd - ma I'aspettoforsedeludented che lo fa attraversosole zioni - questod grandiost-l che d)valore alle informazionisolo in basealla faciliti con cui riescea associazioni, recuperarlee che questadipendea sua volta unicamenteda quanto le utllizza.La elementaresu cui si basad simile a questa:se utilizzandocerte logicaestremamente informazioni sono ancora vivo, significa che sono giuste. Ha il grande varrtaggiodi essereun sistemadinamico:pub gestireun'enormequantiti di informazioniriconfia gurandosicontinuamentee autonomamente,aggiungendonuove ass,rci.rzioni quelfe vecchie,o producendone di nuoveper memorizzarenuoveinftirmazit,,ni. presentano per quantostraordinarie, se degliinconvenienti: Questecaratteristiche, produpersona il suo cen'rello con cui modo estremamente elementare d ignara del una ce le sue credenze,lesueverih e le conseguentiemozioni,pub molto facilmentearrivare a pensaree a produrreSiudizisu sestessoe la RealDche sonosolo ripetizionidi propri pensierie Siudizi precedenti,prodotti nel suo passato,ma soprattuttopuo convincersi che sianogiusti nonostantepossanoesseresbagliati,superatio adeguatialla sola evitandocosidi cambiare,di "aggiornarsi". soprawivenza(anzich6a viverefelicemente), di per in il solofatto che D gradodi pensaree conseguentemente Qualunqueuomo, produrregiudizi, pud facilmenteriteneredi esseremolto, molto, molto piir intelligentedi quantoin Realh sia,pub credereche i suoi pensierisianomolto piir "giusti" di quanto in Realti siano.Una personache si accorgedi quanto la logicache il suo cervello utilizza per funzionare(e lo vedremomeglio tra poco) sia elementareha perb una preziosaopportuniDper iniziarea esserealmenoun po' piu umile.

39


o

c

ll cervello,indipendentemente dal suo "padrone"e dall'usoche ne fa, d un sistema hiokrgicodinamicoevidentemente molto sofisticato, capace- d importarrtericordarlo anchedi permettereil funzionamentoe la soprawivenzadel corpo fisicointerpretando,attribuendosignificatie producendoreazionialla percezionesensorialedelI'attivih dei trilioni di cellule I'ambientee del corpo,coordinandoconseguentemente il suocorpo.Ma il cen'elloumanoha ancheun'altragrandiosacapachecostituiscono quantopotente,e nellaqualecredofermamente(l'hoanticipata cit), tantosconosciuta questolibro capiraiil perch6):possiamo nel mio libro Exotropia e se stai legEiendo considerarloancheun sistema"quantistico"capacedi acquisireper via extrasensoriafe,di elaboraree generareinforntazionipttre.Ladifferenzafondamentaletra inforrrazionitradizionalie informazionipured che le prime richiedonoun supportoiisico localein cui poter esserescritte,veicolateo memorizzate,le secondeno, sono informaz i o n ip ri vedi ener gianel s e n s otra d i z i o n a l ed e l te rmi n ee per questosonoonni presentinello spazio,in tutto lo spazio.Tali informazioniinteragiscono con la trama in cui il cen'ellostesso, dellallealti e contribuiscono a crearegli eventie le esperienze attraversoil corpofisicoche controlla,vive e vivrd nello spazioe nel tempo.Ritengo

littogrufia al microscopioelettronicodi un neuronee una reteneuronale. /( l

IOSCELGO IO VOGLIO IO SONO

che sia soprattuttoin questaabilit) che il cervello- comesistemafisico,materiale- si esprimein mente,in coscienza. in Anima o spirito. La parte esternadel cervello,la corteccia,b costituitada circa 100.000.000.000 (cento miliardi) di neuroni. Ogni neurone pud averefino a 10.000ramificazioni (mediamentesonoun migliaio),le cui terminazionisinaptichelo possonocollegare, dinamicamente, ad altrettantineuroni.Il risultatod che il numerodi possibilidiverse combinazionidi connessionineuralidel nostrocervellod estremamente superioreal numero di atomi presentinell'interoUniverso.Peravereuna vagaideadi quanti atomi potrebberoessercinell'Universo, consideraanchesolo che a ogni turl respiroespelli nell'ariaun numerodi atomi pari a un 1 seguitoda23 zeri. Sononumeri intpressionanti. Si ritieneche ogni connessione sinapticacostituiscaun'associazione tra informazioni diversee che sianoquesteassociazioni a permetteredi memorizzaree recuperare le informazionistesse. Comei neuronie le loro connessioni sinapticheriescanoa memorizzareinformazionie ancorapocochiaro.Si potrebbesupporreche il cervello memorizziinformazioninei neuronie dia loro significatiattraversole associazioni, i col l egamentisi na pt icicon alt r i neur onie le r elat iveinf or m azioni,m a quest aidea derivaprobabilmente ancheda quelloche I'uomo consideraessereun'informazione: qualcosadi univocoe fissato.Io credoinveceche la Realh siaun processodinamicoe che anchele informazionicon cui la naturae il nostrocervellohannoa che faresiano concettidinanrici.Piuttostoche memorizzareinformazioniil cer.,'ello creasemplicernenteassociazioni tra elementichesonotradottiin reazionibiochimichee quelloche noi riteniamoessereinformazionisonointerpretazionidinamichedellesoleassociazioni che fe dovrebberomemorizzare.Sono invecele soleconiigurazionidi associazioni tra neuroni- realizzateda connessionisinaptiche- che permettonodi merlorizzaree recuperareinformazioni,che costituisconoe riproduconole informazioni stesse. I neuroni,attraversole Ioro sinapsie le cellulegliali,avrebberoailora Ia solafunzionedi realizzaretali connessioni associative e tenerlevive perchdpossanoprodurre reazionichimiche quandovengonosemplicementeattivateda un pensieroche le

II, CERVELLO

4l


c

c attraversa. Ogni volta che questoawiene,inoltre, ne vengonoprodottedi nuove.Le rcaziclnichimichepr<ldottevengonopoi percepitecome emozioni.Ogni noslropentra neuroni sieroe il sempliceeffettodell'averseSuitoun certo percorsoassociativo varie stazioni collegatifra loro da sinapsicome un trenino che pub ragipiiungiere seguendoun percorsosu binari in cui, perb, sono il percorsoe i relativibinari che costituiscono le stazionistesse. del cervellodi memorizzare Laspetto"sconvolgente" di tutto cid d che la capacitir runaquantitapraticamenteinfinita di informazioniderivadal fatto che quest'ultime, anzich6esserememorizzate,vengonosolo "dedotte"all'occorrenza.Cid vienefatto ogni volta che,nel presente,gli serve,gli "capita"di farlo.Trattienein s6 soloaspetti fra loro in configurazioni dellaRealtdtradottiin segnalibiochimiciche sonoassociati d inam i ch eL. er eaz ionis uc c e s s i viep,e n s i e ri ,l e e m o z i o n ii,g i udi zi e l e azi onichenoi consideriamo effettodi nostrescelteo di informazionipresentinellanostramemoria sono invecesolo I'effettodi come le configurazionidi associazioni, stimolatesensocon r i alm e n ted all' es t er noo im m a g i n a ti v a m e n te d a l l ' i n te rn od i sd, " combaci ano" quelleacquisitein sd nel passato. Ii comese invecedi memorizzare,per esempio,il concetto"cane"e associarvi dei significati,il cer"',ello memorizzisolo associazioni cli significatida cui poi deduceil concetto"cane"quandogli servefarlo.In questocasooginicenrellomemorizzaI'inlirrmazionerelativaal concetto"cane"utllizzandoassociazioniproprie,personali,soggettiveche possonocambiaredinamicamentenel tempo e produrre effettidiversiogini volta che ognuno interagisceo pensa,nel presente,a un cane.In cervellidiversila ste.ssa informazione- pur avendolo stessonome o significato- viene memorizzalae producendoall'occorrenza ricostruitaartificiosamente in modo diversoe sopigettivo, significati,emozioni,pensieridiversie soggettivi.Quelleche il cervellomemorizza srrnodunque,piuttosto che informazioni univoche,pseudoinformazionidinamiche, stt11t1e t t iue e possibiliste. ll cer.',ello di un bambinoche, interagendoper la prima volta con un cane,viene ,rggreditoe morso (magariperch6indossaun vestitocon un odore che irrita I'anirn;rlc),sofTrendo molto per questo,produceuna seriedi associazionimolto diverse

rispettoa quelleprodottedal cervellodi un altro bambinoche interagendocon un provando caneci avesseinvecegiocatoe fossestato da lui coccolatoaffettuosamente, piacereper questo.Nei rispettivi cervelliverrebbememorizzatoil concetto"cane"ma con associazioni e significatidiversiperchdrelativialla loro personalee soggettiva di interazione con un cane.Nel primo, oltre ad associazionicon colore, esperienza cane-cataspetto,nome,forme,odori, suoni ecc.,vi sarebberoanchele associazioni pseudoinforLe invece, cane-buono-gioia-piacere. Nel secondo, tivo-dolore-pericolo. mazioni sono memorizzatedalcervelloper essereutilizzatepersonalmentepiuttosto che per esserecondivisecon altri comeawiene,per esempio,per le informazionipredevono senti in un dizionarioche devonoprodurre significatiuguali per tutti; e.sse anchefrazie o nonostantegli inveceooteressereutili a soprawivereindividualmente, altri, afle loro informazionie a comele hanno memorizzate. Le informazioniche ognuno mernorizzaattraversoassociazionisono pseudoinformazionidinamicheancheperchdriconducibilia immaginisimbolichedi contestiesperienzialisoggettiviche possonocambiarenel tempo.Se il primo bambino,dopoquella esperienza dolorosa,avesseinoltre continuatoa pensareal suodoloree ai cani comeanicarattere mali cattivi.il suo concettodi cane= cattivoavrebbeassuntonel suo cervelk-r quelbambinoad averesemprepauradei cani,di qualsiasi cane cliveriti. condizionando (mentrealtri ci giocanofelicemente), anchese nel frattempod diventatoadultoe pud dit'endersi, ancheseindossaabitidiversida quellocheavevairritatoctuelcane...

12

II, CERVELLO

IO SONO IO SCEI,GO IO VOGLIO

l'eedbackCervello-Realm in passato Quandosi ha pauradi rivivereun'esperienzache si i vissutadolorclsamente perdere (comeper esempioquelladi esseretraditi o lasciati,di ammalarsio di del denainfeliceche si d immaginatada soli o ro) o quandosi ha pauradi vivereun'esperienza a fare daaltri, si tendeinconsapevolmente dopcrmagariaverlavistaviveredolorosamente di tutto per viverlao riviverlaappenapossibile.Questoawiene per tre ra5liont:

43


o

6 perchdle propriecredenzee ipropri pensieri,lovedremo,condizionanola Realti a produrreproprio le esperienze che corrispondonoalle propriecredenzee pensieri ricorrenti: perchdle propriecredenzeentranoa far partedi propri modelli mentali che filtrarroe riorientanola percezionesensoriale: viene"lasciatopassare"soprattutto cid cheappartieneo E relazionatocon [e proprie credenze,su cui si focalizzalapropria attenzione,e viene"offuscato"cid che d nuovo o diversoda esse,che viene ignoratodallapropriaattenzione; perchdvivereo riviverele esperienze tristi o dolorosevissuteo pensatein passato, ma in situazionidifferenti,in tempi diversi,con un proprio corpo diversoe con personediverse,produceun feedback cerebralepotenzialmente evolutivo.Si ha la preziosaopportunit), proprio mentre le si vive o rivive,di cambiarequalcosa.tli perfezionare e aggiornarele credenze dellapropriamente,di trovarenuovesoluziorriche permettanodi gestiree risolverecostruttivanrente quell'esperienza grazrea nuovi pensieri,a nuoveassociazioni e azionipossibilmentef-elicie a nuove informazionidi cui il propriocervelloma anchetutta la Realti viene,senzache ci se ne renclaconto,resapartecrpe.

MaI'opportunitidi produrrenuovecredenze e annullare vecchiepaurela si hasempre, lo si pudfarein qualsiasi momentoe senzadoveraspettare di vivereo riviverele relative perchdla mented incapace realmente vissuteo esperienze di distinpiuere tra esperienze unapropriapaura,qualunsoloimmaginate. si riesceadaffrontare e dissolvere Quando queessasia,si liberala propriamentee sestessidainutili limiti e si possono finalmente produrrenuovipensierie nuovecredenze, partecipe tutta la Realt) si evolverendendo Ma in di nuoveinformazionicostruttiveevolveanch'essa. chequandosi arricchisce genere, quandosi stabene,si tendea essere "distratti"daaltro.Unapersona cheavesse, peresempio, pauradeiragni(magarisoloperchequandoerapiccolaun suocompagno facendole male...)potrebdi giochilehatiratoin faccia ragnodigomma, un puzzolente a besemplicemente immaginarsi di averetantiragni,simpatici e amici,cheI'aiutano sinaptiche associate al farecosebellissime, al finedi riconfigurare leproprieconnessioni prodotte "ragno".Granpartedelleesperienze e concetto tristicheognunovivesor-to cambiate, sono tenuteattivedacredenze tristi dellapropriamenteche,anzich6, essere tristi statesologestiteconattegigiamenti vittimistici.Granpartedi tutte le esperienze di tutti i cheesistono e chechiunquepubvivered prodotta, tenutaattivadallecredenze tristi e vittimistichesonoin circolazione adesse. e cheDensano

IVolti si riducono a rivivere periodicamentele stessetristi esperienze,quelle che trmono magsiormente,spessorivissutecon personee scenaridiversiancheperchd ttrtteIevolteche le hannovissutee ne hannoavuto['opportuniti,ripercorrendonella Dropriamente le precedentiassociazioni mentali infelici,anzich6approfittarneper altre, nuove,costruttive,felici ed attualizzate lrrrrdrrrne al presente,hanno probabiltrrenteincolpatoaltri, si sonolamentatidi altri o dellapropriasfortunae si sonochiusi irt rrnostaticovittimismopur di evitarequalsiasicambiamentonelleproprie credenze t rteipropri pensieri.Se ne avessero inveceapprofittatoper provarenuovesoluzioni, lrr,rdrrrrecambiamenti,nuovi pensierie nuove credenze felici,avrebberopotuto dissolverele loro pauree smetterecosi di pensarea esse.Sarebbern quel casovenuta tt t t t t r rl a "n e ces s it a inc ons ap e v o l ed"i ri v i v e rl ep e r i n i z i a refi nal mentea vi vernedi lluovc,diversee maparifelici.

potenzialmente pudessere interpretato in queIl feedback Cervello-Realt2r evolutivo felicema seperqualsiasi stomodo:la nostranaturad, a priori,straordinariamente ragioneunapersona infelici,la suamentee la viveo immaginadi vivereesperienze perpoterriuscire RealDla porteranno a rinfora viverleo a reimmaginarle , anzichd felicichele permetzarle,atrovaresoluzioni, nuovipensieri a produrrefinalmente felici.Sele tano,e permettano allaRealD,di farleviverenuovee diverse esperienze esperienze cheuna personavivesonoper loro naturainfelici,riuscirea produrre pensieri comunque, nonostante le si stiavivendo. e credenze feticipudprodurrecam-

14

It- CER\ELLO

IO SCELGO IOVOCLIOIO SONO

Un'Umanithdi personechefosserotutte capacidi produrrepensierifelici sarebbeun'Umaniti di personechevivonotutte esperienzefelici.

45


o

@ biamenti,nella propria mente ma anchenella Realth,che faccianofinire tali esperienzeo le faccianocambiarein altre migliori o felici.Se,per esempio,nessunocredessee pensasse di poter esseretradito o lasciato,di ammalarsio di perderedel denaro, quelgeneredi esperienze smetterebbe semplicemente di esisteree conseguentemente di poter esserevissutoe tutti ne trarrebberoun vantagsioevolutivo. Le esperienzetristi che una personapuir vivere hanno lo scopo di stimolarla a trovare nuove soluzioni, a produrre nuovi pensiei e credenzepii felici, costruttive ed evolutive che possanopermettere a lei e agli altri di smettere di viverle. 'futto il peggioche esisted creatoda chi credee pensaal peggio.Tutto il meglioche esisted creatoda chi credee pensaal meglio. Ognunodi noi interagiscecontinuanente, direttamenteo indirettamentecon una grandequantit?rdi persone;le esperienzechevive dipendonoperlopiudallesue credenzee pensierima anchedallecredenzeepensieridi tutti colorocon cui direttamenteo indirettamenteinteragisce. Ci .sonopersonele cui credenzee relativipensierisonoperlopiirtristi e distruttivie se le tsperienzeche vivono fosserounicamentequelleprodottedalle proprie credenzee pensieri,probabilmentesi autodistruEigerebbero entro brevetempo. Riesconoinvecea soprawivere,seppuretristemente,giraziesoprattuttoai pensieridi altre personeche Ir conosconoe chevogliono loro bene,che pensanoa loro con g;ioiaaugiurandoloro il h.'rtcdi cui esseson<.r incanaci.

elementari:l'addizione@dAe la sottrazione(sub). realizzare sonoestremamente di un compusemplicimoltiplicazionio divisioniil processore Ancheper esegiuire di addizionie sottrazioni'Pudsembrater deveprimatrasformarlein unasequenza re incredibilecheun computerpossariuscirea faretutto ciddi cui d capacegraziea ma ci riesceperch{d in gradodi aritmetichecosielementari duesoleoperazioni Perquantoriguardala menteumana'ritengo compierlea unavelocitialtissima. che "aritmetica"ched in gradodi compieresiaI'addizione cheI'unicaoperazione sinapticifra i neuronichevengonoragnuovi colle$amenti realizzaaggiungendo giunti attraverso sinaptici- ognivoltachesi pensa,si ascolta, vecchicollegamenti - e tra i neuronichevenqualcosa ched gihconosciuto si vive,si immagina,si sogina a menochesi sia sinaptici(questo, gonoraggiuntiattraverso nuovicollegamenti bambini,richiedeun maggiorsforzo)quandosi pensa,si ascolta,si vive,si immagiper la primavoltanellapropriavita. na,si sognaqualcosa

Oervello,memoriae computer paragonata Uunicainvenzione umanachepotrebbeessere a un cervellod il computer,anchesevi sonoalcunedlfferenze sostanziali nelleloro basidi funzionamento. Nelcasodi un processore elettronico, le operazioni aritmeticheched in gradodi

16

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

IL CERVELLO

47


c

6 I collegamentisinapticivengonosolo aggiunti,quelli che vengonopercorsi quandosi pensanormalmentesonoquelli chesonostatisemplicemente piil usati perch6ogni volta chesonostati utilizzatine sonostati aggiuntidi in passato nuovi.I pensierichesi producononormalmentesonoil sempliceeffettodei pro, pri percorsimentaliassociativipiil facili da percorrereproprioperchdhannoun maggiornumerodi connessioni sinapticheequivalenti. Tuttoqui. D per questo motivochechi si 0 abituatoa pensaresempree solocosetristi ha un'enormedifficolD a produrreancheun solopensierofelice,i suoipercorsiassociativi mentali piil facilisonoquellirelativia pensieritristi,ma d ancheveroil contrario,a mano a manochesi iniziaa pensare felicemente, divienesemprepii facilefarlo.Il cervelloumanoEmoltopiil "stupido"di quantosi possacredere,ma il fattochepossa potenzialmente produrrecosegrandioseememoizzareun'enormemoledi informazionipud facilmenteindurrechiunquea crederedi esseremolto pir)intelligentedi quantole regolesu cui b basatoil suofunzionamentopotrebberolasciar intendere...

di esse, anchenello adoEinuna cambiare daun chipall'altroe,ognivoltachesi accede poter informazioni acquisire e trattenere stesso chip.Questememoriedovrebberri coorattraverso elettricamente in puntiprecisiraggiungibili senzadoverle collocare punti ra$$iun$ibili producendo tra dinamiche soleassociazioni ma dinateunivoche, solodallafacipercorsivariabili.Il lorovaloreo accuratezza dipenderebbe attraverso quanto stesse le informazioni soloda la qualea suavoltadipenderebbe lih di recupero questo artidi intelligenza Main caso,le forme utllizzate. verrebbero semplicemente gli ma presenterebbero anche stessivantaSgii derivare ficialichene potrebbero Eili come informazione stessiproblemidi quellaumana.Unavoltatrattatauna qualsiasi anchesequellainfordi essa, inizierebbe adagirein funzione unaveritir,I'intelligenza mazioned sbagliata. di cui la menteumana,grazieal cerEdoravedremole cosestrabilianti(odevastanti) capace. vello,pubessere

Ii maggiorlimitedi un computer, rispettoallamenteumana,d rappresentato dalla quantitidi informazioni a cui pudaccedere anchesela loro stabiliti,attendibilitir, itccuratezza o precisione d decisamente a favoredelcomputer. See quandol'uomo dovesse riuscirea produrrememoriebiologichee/oquantistiche, in gradoeventualnrentedi autoagsiornarsi dall'ambiente attraverso sensorio entanglemenl, ancheun computerpotrebbe sviluppare formedi intelligenza comenoi la intendiamo. Unamemoriapercomputerche,anzichdmemorizzare ogniinformazione all'interno di unacelladi memoriaraggiungibile in modounivoco,fossein grado elettricamente di trattenere e riprodurreinformazioni attraverso soleassociazioni, solicollegamenti dinamici cheperderebbero la necessitb di doveressere raggiuntidirettamente traprobabilmente quanrrritecoordinate - permetterebbe univoche di inserireimmense tit;rdi informazioni in pochissimo spazio, masarebbero informazioni chepotrebbero

4u

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

IL CER\ELLO

49


@

La mente Le tue conuinzionidit)e,tl(tn(t i tuoi 1tt'ttstt'rr I tuoi pensieridi\attt(nt(, le tue pttntlr' parole Le tue diuanld,t() le tue tt:iotrt Le tue azioni diuenldn(, le tue ahiluditti Le tue abitudinidiuertltrtro i tuoi t,ukrr I tuoi ualoriditenl(Dt() il tuo deslirto (l;rntlIr r I te r m inem er t t evienenor m alm ent eulilizzaloperdescr iverle e f unzionisupt , r i, r r J del cervello. La mente umana d dotata di libero di una in f rrrtlrr arbitrio, coscienza I (lo produrre di I discernere autonomamente il benedal malee di fa continuanrcnt(') pensieri,emozionie giudizi. Pud accederea una quantit) di informazioniestrrrrr;r mente piir grandedi quanto si riescaa essereconsapevoli.Il suo funziooamr:ntot' rroltoinnanzi tutto alla sopravvivenza del corpo- per questoscopoil cervelloir crrit' d lo associata efficientissimo e d statosoprattuttonel corsodei milioni di anni in etrr I'uomoha lottatoper la soprawivenza - ma ha una tendenzaevolutiva,volta quintli.r produrrecambiamentimigliorativiin se stessae nellaRealDrin cui vive. Da circa un secoloa questaparte la socieh b molto cambiata,e continuaa llrrlo

l-rI


c

@

piu rapidamente; sernpre le ambizioni dell'uomo moderno vannosemprepii oltrela Lasuaattenzione d oSgiperlopiir rivoltaallaricercadel solasoprawivenza efficiente. perquestomotivoche,oggipiir chemai,oSnuno benessere e delpiacere. E soprattutto riuscirea farcambiare, a farevolvere anchela suamenteperportarlaa saper dovrebbe permettergli produrree giestire il benessere chea suavoltadovrebbe costruttivamente piu costruttive, dellasola feliciedambiziose di produrreancheesperienze evolute, efticiente. soprawivenza pudfarloe devefarlosevuoleevitaredi Chiunque siavivoe in gradodi pensare producendo ridursia soprawivere soloconflittiin unasociet)in cuivi d, tristemente (prodotto grande umilbene.ssere tutto sommato, un dai pochiche,standospesso producono triste, mentenell'ombra, evoluzione costruttiva). Un soggetto creanoe in cuivi d incapace costruttive edevolutive chevivain un contesto di pensieri e azior-ri felicee essere stimolatoadimpegnarsi a diventare benessere {razieadaltri, dovrebbe pretendendolo a o rubandolo costruttivoanchelui piuttostocheambireal benessere prodotto in cui il benessere chi b statorealmente capace di produrlo.Main unasocietir fruin modoperlopiirrazionale, da pochissimi vienevissutoda pochie desiderato perchdogâ&#x201A;Źichiunque vivain strantee maldestro dagliattrii conflittisonoinevitabili pudrtenire daunacertaculturae credenze unarealt)localecaratterizzala consolidate - lraziea Internete allatelevisione - di culture,credenze rapidamente a conoscenza siagiuculturale e modidi viverediversidaisuoie ritenere chesoloil propriomodello per qualcuno d ilprimo passo stoe quellodeglialtrisbaâ&#x201A;Źliato. Giudicare sbagliato "comunione interrompere ogni possibile di intenti"ed entrarein conflittoconlui. significa Razionalizzare benessere il propriorapportocongli altri e il loro apparente quello pensa, piuttosto persona soloa comeappare, darevalore, cheuna credee chea a cidchedice,fae possiede. Il termineinconsciod statoutilizzatodaK.R.Eduardvon Hartmannperindicare insensibili" il principiochestaallabasedellasuafilosofia rifacendosi alle"percezioni la ritenevainconscia di Leibnizsull'esistenza di unazonainconscia. Schopenhauer volontidi vivere.Freude in seguitogli psicologi delprofondofecerodell'inconscio,

insiemeai concettidi proiezione e rimozione, il cardinedelpensiero e dellapraticir psicoanalitica portandoquestoconcettoa livellidi popolariDmai raggiuntiprima. Tuttala storiadellapsicoanalisi corrisponde a un tentativo di definireunateoriadella mentefondata sull'inconscio. Lapsicoanalisi d la teoriadell'inconscio su cui si fond:r psicoterapeutico I'approccio chehaavutoI'awiopropriodal lavorodi Freud,forseil primoadaccorger.si, tra I'altro.cheI'inconscio d incapace di produrreEiudizi, di attribuirevalori,di riconoscere il beneo il malee anchedi qualsiasi moralith.PerFreud tutti i disturbio patologie mentalieranodaricercarsi in disturbio conflittinellarelazionedell'Uomo conil sesso e conla propriasessualitd. PerJur-rgi, invece, eradaricercarsiin disturbie conflittinell'espressione spiritualedi sestessie dellaRealtir. Ivlal;r spiritualitit d I'espressione dellarelazione deltutto(edell'Uomo) conil tutto,lavisione spirituale dellarealh di Jungb alloraforsequellachelo haportatoanchealladefinizionedelconcetto di inconscio collettivo. Io credochela ragionesianellacombinazione, piuttostochenellacontrappo.sizione,dellerispettive visionidi Freude Jung.sessualitd intesacomeespressione costruttivaliberae felicedellapropriaenergiasessuale e spiritualitiintesacome espressione costruttiva e felicedellapropriacapacitldi amareconla propriapotenza creatricee divina.Tutti i conflittidell'Uomo, consestesso, congli altri e conla Realta potrebbero alloraderivaredallaprofondaconfusione generata prosiadallecredenze dottedallarepressione sessuale siadaquelleprodottedallarazional izzazione dellaspiritualiti.Religioni natee sviluppatesi in diversicontestisociali, periodistoricie aree geografiche, un tempoisolatefra loro,hannoprodottodifferentiinterpretazion i razic> nalidellaspiritualita chesonostatesottoposte/imposte agliuominicomecredenze concarattere di verih.La razionalizzazione dellaspiritualitiha toltoall'Uomo Iasua potenza divinapercr.,ncentrarla nell'immagine, esterna a lui, di un essere superiore, capace di crearema anchedi giudicare, di premiare o punireI'uomoin basea leggi apparentemente amorevolima chesembranoessere stateinterpretate al finedi rendereI'uomoincapace di accorgersi dellasuanaturadivina.Limmagiine di un Diosuperioreedesteruo all'Uomohapermesso "esclusivisti" alleChiese e ai suoiportavoci di ottenere un enormepoteresuglialtri uomini.A seguitodellemigrazioni e dell'evciltr-

52

LA MENTE

IO SONO IOSCELGO IOVOGLIO

D.l


c

c

che ha permessolo sviluppodi reti di comunicazioni(soprattutto zionetecnologica, da caratterizzate uomini residentiin diverseareegeografiche Internete televisione), diversecredenzesono entrati in contatto tra loro. Le loro credenze- e quelle che piit sono statesaldamenteassociateal concettodi veriD sono per taluni proprio quelle religiose- si sono potute confrontareproducendoinevitabili contrapposizioni, creandouna grandeconfusionema anche profondi conflitti, soprattuttoderivanti dallediverseinterpretazionirelativeai concettidi bene,di male e di punizionea cui I'u6moveramentespiritualesa inveceaccederee attribuire significaticostruttivispondai precettidi qualsiasiReligione. indipendentemente taneamente, con i concettijunghiani o freudianidi conscioe inconscio,ho Perevitareassociazioni preferitoutilizzarei termini mente consapeuoleper indicarequelladi cui ci si accorge consapevolmentee mente inconsupeuoleper quella di cui si d incapacidi accorgersi Il funzionamentodella mente b caratterizzatoda due livelli fondaconsapevolmente. e quellainconsciao inconsapevole. mentali di attiviti: quellaconsciao consapevole Anchele informazionia cui i due livelli di attivit?raccedonoper poter produrrequalsiasireazionefisiologica,emotivae di pensierosonodescrivibilida due livelli:le inforoIi e quelle inconsapettoIi. mazioni cctnsapeu Ora vediamodue esempidi mente e informazioni consapevolie mente e informazioni inconsapevoli. la lingua ingleseincontraun americano,potri Se una personache sadi conoscere parlareconsapevolmente con lui in ingleseutilizzandole informazionirelativeallalingua inEilese Mentee informazioniin questocasosonoconsapedi cui d consapevole. v o li. Seuna persona,ignaradi comela suamenteproduceemozioni,incontraun estraneo e provada subito una sensazionenegativa,vieneprobabilmenteportata dallasua che cosac'd in lui di "sbagliato", menteconsapevole a cercaredi capirerazionalmente vanainizierebbealloraa comportarsicon lui in un se questaprima ricercarisultasse rnododa portarlo a dire o fare qualcosadi "sbagliato".Ma la sua mente inconsapevole indossa grotrebbe nepiativa soloperchdquell'estraneo averprodottoquellasensazione

54

IO SONO IOVOGLIO IOSCELCO

una camicia dello stessocolore di quella che vent'anni prima indossava,quando andavaalle scuoleelementari,un suo compagnodi classeantipatico,che la insultava e la picchiava...In questocasola menteconsapevole cercamotivazioniinesistentiper giustificareun'emozioneche derivada sue associazioni promentali inconsapevoli dotte nel suo passato. La mente inconsapevole accedeautonomamentee automaticamentealle informazioni memorizzatenella sua memoria inconsapevole attraversosempliciassociazioni e presentail risultatoallamenteconsapevole nellaformadi emozioni,combinazionidi sostanzechimiche in gradodi produrre effetti fisiologicizu tutto il corpo.In un adulto qualsiasigiudiziomentaleconsapevole d comunquel'effettodellesueemozionie sensazioniche derivanodalle associazioniche la sua mente ha percorsopartendoda cid ha percepitoo pensatonel presentee cid che hamemorizzatonel passato,che d nella suamemoriainconsapevole. Le emozionisonoquindi I'interfaccia tra la menteinconsapevolee la mente consapevole e possonopermetteredi accorgersidi quali credenze sianopresentinella propriamemoria inconsapevole. Riusciread accorgersidi quali possanoessereaprealla meravigliosapossibiliti di cambiarle,d fondamentaleriuscire a farlo perchdle informazionipresentinella propria memoria inconsapevole sono prioritarierispettoa quellepercepiteo prodottenel presenteperchdnellamentesono associatead esperienzegi) vissutenelle quali si d riusciti a soprawivere. E soprattutto per questomotivo che d importante riuscire a "riempire la propria mente" anchedi informazioni e credenzefelici, relativea esperienzefelici, anchese, almenoinizialmente,sonosoloimmaginate. La mente funzionaattraversoassociazioni;i giudizi dellamente consapevole sono l'effetto delle emozioni derivateda associazioniprodotte dalla mente inconsapevole. Un meccanismosorprendentementesemplicema molto efficientequandosi hanno a disposizione tantissimeinformazioni. La mente di un bambino d piir portata ad accettareche a giudicarela Realh, la sua memoriaha molte meno informazionirispettoa quelladi un adultoe le nuoveinformazioni vengonoacquisitedirettamente,senzafiltri derivati da modelli mentali (che vedremoin seguito).La sua mented apertae propensaad acquisireanchepiir infor-

LAMENTE

CD


6

c

nazionigi) associate tra loro comeinteri modellidi comportamento. Perun bambino d un vantaggioenorme:poter osservareil comportamentodi esseriumani vivi lr,restcl .rcr impararerapidamenteda essicome soprawiverenello stessoambiente. l'er chi ambiscea qualcosadi piir dellasemplicesoprawivenzaefficiente,vivere lclicementeper esempio,questamodalitddi funzionamentodella mente pud avere rffetti devastanti. Se da piccolichi si ossen,ab vivo ma infelice,il comportamentoche si acquisir)sari efficaceper soprawiverema in modo infelice.Nessunosi accorgedi rssereo di esserestato nella sostanzauna "fotocopia"di coloro che ha iniziato ad osservareda appenanato in poi, perch6la sua mente consapevole se lo e dimenticato, rra la suamente inconsapevole se ne ricorda,eccome!Dopoavereimparatoda chi ci sta intorno a soprawivereefficientemente, si dovrebbe,da subitoo al piir presto,iniprodurre ziare anchea autonomamentenuove informazioniutilizzandola propria irnmaginazione in modo felice.Ma nessunoci insegnaa farlo,sembraanzi che ogni a volere,nei propri figli, dellefotocopiedi se stesso [enitore tendaspontaneamente che conferminoe dianouna continuih alla suavisionedellarealD.alle sue cred,enze puoi iniziarea cambiare,a produrre dateper veree piiuste.Ma d inutile preoccuparsi, r-rnatua visionefelicedellaRealti in qualsiasimomento,andandoavanticon la lettura sccipriraiquantod facile... Mentre la mente consapevole di un adulto elaborae interpretaattraversoassociazioni al massimo poche decine di informazioni al secondo,la mente inconsapevole ne processa decinedi milioni.Anchesesi trattaperlopiirdi stimoli e informazioniambientali,la differenza d sconvolgente.Significa in buona sostanza che le emozioniche ognuno provae i giudizi che produce quando vive. pensa, sogna o immaginauna qualsiasiesperienza dipendono per circail 99,999998 %oda informazionidi cui b inconsanevole.

Metaforicamente D come se un topolinoche vive su un transatlantico fosseconvinto di esserelui a guidarlo.

+\

-t*

F:3j

z4 ie,*A

.ffi

dffi#;""t

5(i

IOSCELCO IO VOGLIO IO SONO

!t,

LA MENTE

cl


o

o E molto importantesapereche la quantit) di informazioniinconsapevolia cui la accedered immensamentesupeaccedeo pub potenzialmente mente inconsapevole ad accedere' riesce quelle consapevole la mente cui a riore a

ciairisultati- piir o meno noti e a cui o$nunopud credereo no Indipendentemente percezioniextrasensorialio chiaroveggenza, di esperienzedi trance,ipnosi regressiva, sia a tutte le irrforaccedere si pud ritenereche ognunodi noi possapotenzialmente propria firr da esistenza mazionicon cui si d, in qualsiasimodo,confrontatoin tutta la presente la Realtit in tutta esistente, prima dellanascita,siaa qualunqueinf<-rrmazione manit'esta6 nella sua trama invisibile.In questocasosi tratta di intuizioni. La mente umanapud potenzialmenteavereaccessoa qualunqueinformazionepresentein tutta alla propriamemoria.Questad un'opportunitiche,se la RealDanchesenzaaccedere accettata,sviluppatae sfruttata,pud portare qualsiasiuomo a interpretaree viverein modo completamentediversola Realt),molto pii felicementedi quanto abbiamai saprrtofare.

58

IOVOGLIOIO SONO IO SCELGO

Sembra,lo vedremo,che ancheun singolofotone,elettroneo atomo possaavere direttamenteaccessoa tutte le informazioni che caratterizzanola Realtdin cui si sta manifestando.In fisica quantisticaquestoaspettoe stato ipotizzatoe definito,seppur con ampiezzapiir limitata,con il termine"variabilinascoste".

Le tue YeritA l-a nostramenteacquisisce continuamenteinformazionidall'ambiente e da sestessa. Lo fa naturalm ent ee in m odo per lopiuinconsapevole. Tut t o quelloche r iuscianr o attraversoi sensia percepiredall'esterno dentronoi stessipensando o cheprclduciamo grazie viene memorizzato a una sempliceoperazionecapacedi rinforzarevecchie associazioni molto o crearnedi nuove:I'addizione. Possonoessereancheinfclrmazioni

t,AMENTE

59


c

c numeri,valori.espresdiversetra loro: concetti,nomi, giudizi,emozioni,sensazioni. una lingua straniera,per giudizi, Se studiamo ecc. suoni sioni, forme,colori,odori, consapevolmente, ricordare ci che dovremo esempio,dovremofar nostreinformazioni consapevole. nostra memoria nella questo memorizzarlestabilmente dovremoper gatto parola in italiano verra pronuncia Alla chet. Gatto irr inglesesi scrivecat e si pronuncia nella inglese ma in la sua scritta e la suatraduzione mentalmentea-ssociata informazioni le anche tutte registrate vengonocomunque memoria inconsapevole QuellederirelativeallaparolaEiattocon cui ci si d confrontatinellapropriaesistenza. gatti, informazioni relative con le proprie interazioni con esperienzedi vate da tutte le o sognatein cui sono immagiinate ma anchequellederivatedalleesperienze sensoriali, gatti. stati presentidei Qualunquesiail soggetto,qualunquesiala suamotivazione- studiareuna linEiua, vivere,lavorare,amare,esserefelici ecc. - fra tutte le informazioni .soprawivere, quelleche soncr la mentededuce,autonomanrente, memorizzateinconsapevolmente funzionamento piir il tutto deiicati di uno degli aspetti le proprie Veritd.Questod forse prima gatto, propria avvenuta esperienza, [a se un della mente. Relativamentea graffiati morsi da uno quella o stati di essere particr-rlare contesto,d stata magari in un (e per gatti magari evitato, pensare si d cattivi i sono che di essie da allorasi d iniziato a di I'opportuniti avere diversi e in contesti loro questo,cliinteragirenuovamentecon propria vita gatti la e tutta cattivi propria i sono che potercambiareidea),la veritirsarh cosacon cui da taleverit) soggettiva. Questovaleper qualsiasi saraalloracondizionata si pud interagirerealmenteo con I'imma$inazione. La mente memorizzainformaziclniper poter accederead essequandole possono tra informaservire.Per farlo usasempliciregolebasateunicamentesu associazioni qualsiasi ['effetto pensando sono prova cosa a o vivendo che ognuno zior-ri.Leemozioni propria Dalle mente. nella ripercorse vengono che inconsapevoli di questeassociazioni producono giudizi volta pensieri, che a loro propri azioni pr-ri e i emgzioniderivano in un altre informazioniche la mente tnemorizzae su cui producealtre associazioni p e rcorre, le sempre uti l i zza me n te A v o l te l a l a v i ta . cic l o co n ti n uoc he dur a t ut ta percepiscuno o -si volte a informaziotri, o simili tra ie stesse n-redesinte associazioni

60

IO SONO IOVOGLIO IOSCELGO

si pensanocosenuoveche producononuoveassociazioni.liin quest'ultimocasoclrt' la mentedell'essere umano pub cambiareed evolvere. Nonostante le regolechela menteutllizzaper percepire, selezionare, ntemorizz;rrt' e accedere alleproprieinformazionisianoestremamente semplici,si sonorivelateel'l'i cacissimequandoil fine d la solasoprawivenza.Ma se si d ignari di come la propria mentefunzionae si subiscesoltantoquestosuo fur-rzionamento, d molto facileritrovarsia vivereintelicemente. Sonoproprioquestesempliciregoleche possonoportart una personaa credereche concettifalsi,inopportunio semplicemente obsoletisiano inveceverit) assoluteche devonoessereaccettateda tutti. Questoesponeal grandc rischiodi soprawiveresi in modo efficientema tristemente,rendendola propriavita e quefladelfepersonecon cui si ha a che fareun calvariocaralleyizzato da iraintendimenti, malintesie conflitti,senzaun'apparente via di uscita. Pub sembrare sconcertante,ma quello che per la mente Dpiir importante per arrivarc ad atMbuire a un'informuione caraftere di Veritd Dtuft'altro che il suo contenuto: 0 solo la faciliti con cui riesce a recuperarla dalla sua memoria. La facilith di recupero dipende solo dal numero di associazioni mentali, di connessioni sinaptiche che portano a essa, queste dipendono unicamente da quante volte si D confrontata con essa.Che sia stata vissuta, letta, ascoltata,pensata, immagiinatao sognata0 indifferente. Quante piir volte un'informazione si ! presentata nella proptia mente, tanto maggiorc i il numero di associazioni mentali che sono state prodotte e che possono ricondune a essae tanto piir quell'informazione sarir considerata dalla propria mente una veriti assoluta. E importantesapereche qualsiasigiudiziola propriamentepossaesprimereriguardo qualsiasicosa- che sia bellao brutta,verao falsa,giiustao ingiusta,piacevole o dolorosa,realeo irrealeecc.- d solo una propriapersonaleipotesibasatasu approssimazioni, D per questoche pud ancheesserecompletamente sbagliatao semplicemente irradeSuata o inopportunain relazioneal presenteche si vive e al futuro che si vuole

IAMENTE

6l


o

c in modo obiettivo vivere.Ogni giudiziod solouna vagaipotesi,incapacedi descrivere per produrre le propriecreutllizza giudicato perchd mente, la cid che viene â&#x201A;Źiudizi, per questo passato proprio sono for(che e nel proprie costruite si d verith denzee le giupropri i in dubbio riesca a mettere uomo che un B difficile tementesoggettive). proprie quali e le verita siano prima di perche di accor$ersi tutto, dovrebbe, dizi sia perchti piir sia realistiche, o, magari, veriti alternative riuscirea considerareanche che le emozionicheprovaquandosi confronta,pensa ognunoritiene,erroneamente, giudica qualcosa da cid che sta giudicandopiuttosto che, come siano causate e propria merrte. awiene,solodalla Affincheuna qualsiasicosa,idea,concetto,persollapossaesseregiudicata,deveessere e si realizza Lassociazion associataa proprie infbrmazioni memorizzatein precedenza. pi u p e rc o rs i connessi oni p ro p ri hanno rn e n ta l i c h e i sem p l i ce me ntreiper c c r r r e n d o percepite vengono che le reazioni biochimiche associate sinaptichea cui sonoanche si manifesta mentali inconsapevoli come emozioni.tjesitodelleproprieassociazioni ogni cellula anche cervello, Oltre al emozioni. forma di nella alla melte consapevole produce assoi neuropeptidi, sostanze, prowista di codice del nostrocorpo Sienetico che corrispondono esterne riceve stimolazioni cellula una ciatead emoziorri.Quando che condia elementispecificidel propriocodicegenetico,rilasciale relativesostanze caro di felicith provate. me molto a Il concetto vengono zionano le emozioni che la sua quando sirrtonia con in vive esperienze quate persona felice d una secondoil delle trilioni a far vivere ai riesce per Chi suo corpo. cellula del ogni naturavaleanche per solo, esenlpio. la natura, anche loro rispettino che celluledelsuo corpoesperienze con uno stile {i vita sano,pub esserenaturalmentepii felicedi chi invecefa vivereal contrariealla sua natura.Ogni propriaemozione,cornela felisuo corpoesperienze la cita, I'entusiasmoo paura,corrispondea un proprioprofilo biochimico,una sorta di cocktaildi sostanzechimicheversole quali una personapuo anchesviluppareuna La paura,per esempio,d l'effettodi un profilobiochirnicocaratliirma di dipendenza. Icrizztrtoda sostanzeche sol'loanchestimolanti e anestetizzantiperch6preparanoe predispongono il corpoall'attaccoo alla fuga.Ma secid di cui si ha paurad solofrutto

62

IO SONO IO VOGLIO IO SCELGO

dellapropriairnmaginazione, utilizzatamagarie inconsapevolmente appostain nrodrr pessimistico, senzachevi siaalcunarealeminaccia(comeuna belvao nemicoferoce) e si e irr contestisocialie arnbientaliche sugseriscono di evitaredi attaccareo scapparefisicamente, quellesostanzechimiche anzich6, essereutilizzatee metabolizzate rirrrangiono in circolo,ancheper molto tenrpo,e possonoportareall'assuefazione. In questocasouna personapotr) alloraincominciare,e continuarea farlo inconsapevoln.rente apl.rosta. a produrrepensierie situazioniconflittualiche provocanoin lei paura soloper far produrreal suo corpole sostarrze chimichealle qualisi d assuefatta. Chi si d abituatoa viverein un clima di paurapud prodr,rrre continuamenteconflittisoloper viverele stessesensazioni a cui si Eabituatoiassuefatto, senzarra5laririusciread accorgersiche i l cl i ma dellaRealt i in cui vive e cam biat oo e pr of ondanr entdiver e soda potrehhe cluelloa cui t'ra abituato/a.ssuefatto in e, soprattutto.che camhiare qualsiasi momentoil suo approcciomentalevers(,la Ilealti\. l-a mentepuir tnentorizzaree utilizzareancheinfi-rrmazioni nuove.assentidalleprclprie inf or m azione, nrcmori e.Quai siasi si e incapacr anchese di giudicar laper chdnuo\ : ; I , vienecomunquemenrorizzata nellapropriamenteinconsapevole attraverso a.ssocirzioni in gradodi produrreemozioni,ma la mentedi un adultopui porredei filtri quarrdo giudiziolxrtri comunquearn"errire tali iniormazioniarrivanodall'esterno. sol<r Qualsiasi perche questa srrccessivamente memorizzazione alla di un'infirrrnazione dovracomllnque essereprirnastatain qr.ralche modoassociata ricarrate nragari ad altre infcrrrrrazioni da altri pensieri,esperienze, fantasie, sogni,intuizioni,e per questopresentiin mernori a. La rl ente di un bam bino.inr r ece. accet t am olt o f acilm ent enuoveinf or m azioni, senzafiltri, ancheconsapevolmente, anchese e incapace di giudicarleproprioperche. giudizi si in tuturo.La nrente anchefrazie ad esse, creale basimentalidei chepror.ltrrr) consapevole di un adultopuirfiltrareo rifiutarea priori infrirmazioninuovellrovenienti quandola suamenteha prodottoun sufficiente dall'esterno di se.Lo fa in gienere nurrero di prel;unte verita,considerate assolutc(anchesesbagliate o linrilanti),ma chesi sono qualcomunquerivelateutili a soprawivere. La menteinconsapevole, invece,acquisisce si asii nf< rrnrazione senzagiudicar laper che0 incapace inf or m azior ri di dist inguer e tra

LA MENTE

63


c

@

succesconleassociazioni lo fardsolola menteconsapevole vereo false,realio astratte, potrh recuperarle. cui con facilita sullabasedella sivee unicamente la mente,oltre a essere Vi b un altro aspettoche pub appariresconcertante: Dvera o falsa,D anche priod un'informazione a se incapacedi riconoscere ricavata dalla Realti' da espe' i informazione incapacedi distinguerese tale pensata o so$nata.Per perch6 imma$inata, solo rienz,evissuteo seb "irreale" le SueaSSociasaranno basta, e e un'informazione la menteun'informazione eventualmente ed giit in seguito proprie farle a zioni con altre informazioni attribuiresignificatie valori.Ma$$ioreE il numerodi voltein cui la mentesi qualunqueessasiae qualunquene siala fonte, confrontaconun'informazione, mentalicheprodurrire quindi la faciliti quantitd di associazioni maggiored la recuperata. potri Successivamente essere concui quelfinformazione o pud consapevolmente essere un'informazione E h solafacilith con cui attribuirle ad porta la mente che memoria dalla rrcupenta inconsapevolmente automaticamentecaratteredi Verith. Semplicemente,piir la mente si condal suo fronta con un'informazione,pii la ritiene vera,indipendentemcnte "piir considerata d accessibile facilmente falsa ma contenuto.Un'informazione piit rease molto anche accessibile, meno altrainformazione vera"di qualsiasi questo per e ma nuova realistica d listicadellaprima.Se un'informazione in contrastocon dallapropriamemoria,oppureseproduceassociazioni assente (quindi ritenute accessibili facilmente e simili quelledi altre informazioni perinutilizzabile resterir ma inconsciamente vere),verrircomunqueacquisita persone adulte per le cui questo motivo il E falsa. ch6rifiutata o considerata hannoin genereuna grandedifficolti adaccettarecambiamenti:la loro mente rifiuta a piiori qualunqueinformazionenuovasein contrastocon le informazioni che ha gii in s6.Pud cosisoprawiveresi in modoefficiente,ma con grandidifficolti a viverefelicemente,a cambiare,ad adattarsidinamicamente il presentee ai cambiamentidel suocorpoe dellaRealti,ad evolvere.

64

IOVOCLIOIO SONO IO SCELGO

SI CURANOSOLO

SArcHEeuEsrA E'FANTASTI CA

LE MALATTIE SI CURANOSOLO CONI FARMACI

E'UN FARM ACO ?-

ALLORAE' UN'IDIOZIA, ACE, INEFFI.C ASSOLUTAMENTE CHEFUNZIONI CHI CREDE E'SO LOUNO STUPI DO SU66ESTIONABILEI

IA MENTE

65


o

o t l n nre cl i co o u n inf egner ec he p e r a n n i h a a s c o l ta tos, tu d i a to,ri petutoa se stesso, p t, rrsirto attri bui toi nconsapci rrl i rrr naz iora- rciui la su a m e n teh a p ro fre s s i v a m e n te volrrit'ntecaratteredi veritir,potrh al'eregrandidifficolti, una volta iinito il percorso qualsiasinuovaintbrtli str-rdio, o anchea solclprenderein considerazione ad accettare e diverrrirzione diversao in contrastclcon quelleche ha rxemorizzatoin precedenza p ro fe s s i o neep e rq ual unque uomo,qrl al rr Lr t le r .su erre rit i.Q ues t ov alepe r q u a l u n q u e silsi cosafaccia. L'U NIVER

L'UNIVERSO TENDEAL

cAos

5A I CHE L ' U N IV ER SOE' U N PR O C E5 S O I N CO NT I N U AE IR R E VE R S IBIL E Q U ES TAE ' U N ' ID IOZI IV A D I A L C U NFON D A ME N TO..

{' fr}

(i(i

I o v O c l. l0 los o N() to sclil.G()

La proprietddella mente umana di poter attribuire caratteredi veriD a qualunque informazione, anchesesuperatada altrepiir adatteal presente, anchesefalsao inconsistente,pud essereabilmentesfruttataper produrre condizionamentie manipolazioni individualio di massa,promuovereconsumio condizionare comportamenti.Ma questaproprieti dellamented anchequellache pud portarecon facilit) una personaa viverein modo inlelice(pur soprawivendoefficientemente); cid awiene, in particolare,quandononostanteil suo corpo e la sua Realtdesternasianocambiate,la sua mente rimane "ancorata"semprealle stessecredenze,divenuteprogressivamente semprepiii inopportuneo obsolete.Riuscirea sopra'uvivere d gii un grandesuccesso, rla perviverefelicementeI'essere umanodeve,oggipiu che mai, considerando i rapidi cambiamentiesterni, fare un piccolo sforzo, volto innanzi tutto a una gestione costruttiva,dinamicaed evolutivadelleproprie credenze,al loro costanterinnovamento e adeguamento allaRealtdnel presente. Vedremoin sepiuito comefare,b molto faci l e... La mentedi molte persone,una voltacheha costruitouna propria"solida"basedi credenzeche utilizza in continuazione(per quanto soggettive, errateo distruttivepossanoessere), arrivaa considerarle verih assoluteeinizia alloraa trascorreretutto il resto dellasua vita solo in funzionedi esse,accettandoaltre informazionisolo se e quandoconfermanotali verithe rifiutandoa priori tutte quelleche possononegarlee - questod I'aspettopiir grave- cercandodi imporleaglialtri, giudicandolisoloperdire loro che sbaglianosesi rifiutano di farlo. Sono soggetti"pesanti"con cui d particolarmente impeginativo averea che faresia perchdsono incapacidi aprirsi a un dialogo costruttivo,siaperch6rifiutanoa priori qualsiasicambiamentonel loro modo di pensaree interpretarela Realh. Creanosempreconflitti e fannoperderetempoperchdsi pud parlaree proporreloro qualunquenuovaarpiomentazione senzapoter mai arrivare a nulla di diversoda quelleche sono le loro credenze/veritd: verrannotutte sempre e comunquerifiutatea priori. Sono personeche quandofanno qualsiasidomandaformulano contemporanearnente,nellaloro mente,anchela relativarisposta"giusta",l'unicachebisogner)dare

I,AMENTE

67


c

o

loro affinchi possanoaccettarla,e s e I' i n te rl o c u to red o v e sseri spondereirr modir diversodovra,molto probabilmente, subireuna lunfa e inutile discussione voltasolo a farglicambiarerisposta.

solo pensando, innumerevolivolte.Ogni credenzalveritidistorcela percezione sia di s6 siadellattealti. Il processomentalepotrebbeessereil seguente:una personainizia a riceveredall'esternoinformazionitra [e quali vi sono "magro", "grasso","bello", "brutto"; la sua mente creaquindi le prime associazioni mentali"magro" e "bello", "grasso"e "brutto",da cui derivanole successive associazioni: "+ sonomagro"<+ "+ sonobello" "+ sonomagro" <> "+ solroattraente",ecc.

WG

('retlenzt'lulseo lirrtilunti clr lunntt assutttoil utrutteredi rcrila pnxluttno nxttlellimetttuli t'ht,liltrano Iu pert'ezione sensriala, limitailo e tliskrct'ndo ciitt'lteuiettat,i.stoull'e.stemo tli sea rcnfermudellepnryriercri|a.

Nla,oltreagli inevitabilicorrtlittichederivanodal (attoche personediversehanrrocrepud anche far denze/rrerit)differenti.questo nreccanisrrorrentale inconsapevole patologia per lrrnnralare. LIna come I'anoressia, esempio,derivadal fattoche la mente pub arrir,'are incor.t.sapevole ad attribuirecaratteredi veritaa un'informazirincf;rlsao rtraleassociata e autodistruttivache e stataripetutamentalmentea se stessi,ancl're

Nello schema.sonoropprese,ttaliTtossibilipercorsi associatittinei rluuli lu relazione GRqSSL/l= BRUTTA ha assunto caruttere di teriti producerulo un pericoloso circolo tiziostl con distctrsfutnettella percezione della reultti. Il concetto RELLA i raguiunuibile ed associabile a sd solo Dussandoattrat)erso il concetto fu|AOPt..

6fl

LA MENTE

IO SCEI,GO IO \OCI,IOIO.SONO

69


o

@ A questopunto una personapub iniziarea pensareripercorrendole relativeassocialeggendogiornali,confrontandosi zioni in vari contesti:giuardando la televisione, con I suoi pensieriposaltri ma soprattuttofacendolospontaneamente e autonomamente. sonodivenirericorrentie ossessivi e produrreirnmaginimentaliche ripercorronodi rinforzandoleoginivolta con altre connessioni continuosemprele stesseassociazioni quelleassociazioni Propiressivamente sinaptiche. assumonocaratteredi veritirassoluta ed entranoa far partedei propri modelli mentaliche a lclrovolta distorceranno e fl[treranno sempre piir anche la percezionedella Realtir.Un rnodello mentale pud sensoriale riorientarela percezione e filtrarea priori qualsiasiinformazionecontraria rinforzandola allapropriaveriti e lasciirrepassare soloquelleche la confernrano, ogni volta.In questicasila mente entra in un circoloviziosoin cui la percezionedistorta dellaRealtdrafforzala causadelladistorsionestessa.Per uscirnesi dovrebberoprodurre nuoveassociazioni tra informazionirelativeallastessatematicama con contenuti diversi,i concetti"magro"e "grasso"vannoassolutamente evitati,ripetendoa se stessinuoveaffermazioni(checi .sicredao meno d ininfluente)basatesu nuoveassociazioni,evitandola negazione di cid che E gii considerato veritd.Nuoveinformazioni far perderela priorit) alle assoe nuoveas.sociazioni che possanoprogressivamente ciazionimentaliprecedenti,riducendocosi la faciliti mentalecon cui possonoessere graziea nuovi percorsiassociativi percorse, alternativi,pii sanie realistici.Peresempio, per Ltnaragazzain etb fertile: "felice" "felice" "felice" "corposano"

e "bella" <+ "attraente" <+ "amabile" <+ "felice"

da cui: "+ sonofelice" <+ "+ sonobella" da cui: "+ sonofelice" e "+ sonoattraente" da cui: "+ sonofelice" <+ "+ sonoamabile" da cui: "+ sonosana" e "+ sonofelice. amabile.attraentee bella"

"corposano" <+ "esserefertili" "ho le mestruazioni"<> "sono fertile"

70

IO SONO IO SCELGO IOVOGLIO

nrentali,i propri pensieripotrannopcrcor Unavolta prodottele nuoveassociazioni rerle: "ho le mestruazioni"<) "sono fertile" <+ "sono sana" <> "sono felice" <+ "solto attraente"<> "sonoamabile"e "sonobella". chc e produrrerlotiv:izionivoltea ricercaredi avereun corposanoe tertilepiutto.sto soloma$ro.

Nello schema sulo roppresentati possibili percorsi associotiuigrazie ui quali il sntcetlo Blll,LtI pui esserera1tliutto anche ultrauerso percorsi e possibilita utilizzando e ilel tutto r-ome "cltiaue" un cottcetto secutdario (auerele mestt'uazitni) in-so-spettabile scr.tlleqatoai concetti IIRIITTA e GRASSAche permette inoltre di far perdere il carattere di ueritd alla relazione MAGRA = llELLA.

I-AMENTE

7l


c

@ ll lrrttoche le donneanoressiche softranodi amenorrea(la percentuale di grassocorporco troppo bassafa si che il corpo stessosi rifiuti di doveraffrontareuna gravidanza che.in tali condizionifisiche,b ritenutadal corpoa rischio)pud esseresfruttatofavoper produrre nuoveassociazionimentali sanee costruttiveponendo,anzirev<llmente chd nel ridurre il pesocorporeo,nel tornaread averemestruazioniIa condizioneper bella,attraente,sanae felice.Questod solo un esempio. e.ssere

Memorie

diversochedirlo e ripeterloa un adulto.Alla mentedelprimo possonoessere sufficienti pocheripetizioniperchdessale attribuiscacaratteredi veriti, alla mentedi un adultone possonoserviremolte di pii, in relazioneal numero di informazioniche ha gia memorizzatoe che possonoesserestateassociate ad altre infornrazionicon contenutidiversi. Se qualcunodicea un barnbinoche b brutto e stupidodue voltear giorno e che d belloe intelligentediecivolteal giorno,assumer)caratteredi veriti la secondaaffermazione. Sea un adulto,in tutta la suavita,d statodetto 10.000volteche E brutto e stupi<Jo e 9000volte che i bello e intelligente,assumer)caratteredi verit) la prima affermazione.Ma selo stessoadultoha anchepensato2000voltedi esserebelloe intelligente, sar) la secondaaffermazionead assumereper la sua mente caratteredi veriD. Ma d quelloche chiunquepensae ripetea se stessodi sestessoo dellaRealtache puo produrre le piir grandiclifferenze, anchein personea cui altri potrebberoarrerdettocose diverseun gran numerodi volte:quelloclred soprattuttoimportanted cio cheognuno pensa.Questr-r aspettodellamented estremamente delicatoma, se sfruttatoconsapevolmentee vantapigiosamente, d ancheun potentissimostrumentoc<tncui poterevolverenellaGioiaperchepud permetterea chiunquedi costruirsio ricostruirsiproprie credenze/verit2r senzadover-sempre cercareI'approvazior-re deglialtri. Senzadipendere da nessunaltro.Dalleproprie credenzelveriti nel presentedipendonole propneemozioni,i propri giudizie pensieri,ma anchele esperienze chesi vivonoe comele si vive.

Se il valoreche la mente attribuiscealle informazioni che memorizzad indipendente mentali che dai loro contenuti ma dipendeunicamentedal numero di associazioni portano ad essee frazie alle quali potrd recuperarle,quanto pii un'informazione i stata ascoltata, detta, pensata o utilizzata, tanto pii sarh inconsciamente ritenuta vera, a prescinderedai suoi contenuti. dal numero di volte La mente inconsapevolememorizzatutto, indipendentemente che si confrontacon la stessainformazionee anchedal fatto che quella informazione siastataascoltatae vissuta,o solo immaginata,pensatao sognata.Quelloche cambia mentali,di connessionisinaptichee quindi la facilih di d la quantiti di associazioni Se a di vita quotidiana? recupero.In che cosasi traducetutto questonelleesperienze un ignorunte",nellasuamente un bambinovieneripetutapii volte ['affermazione"sei quell'informazioneverr) memorizzatagraziea tutte Ie as.sociazioni relativeal contesto (colori,suoni. odori, emozioni.espressioniecc.)che potrannopermetterealla Maggiored il numerodi ripetizioni.magpiiore mentedi recuperarla successivamente. mentaliche ne derivano,maggioresari la facititircon cui e il numerodi associazioni potraessererecuperata di caratteredi verita.E evida cui I'attribuzioneinconsapevole dente che .seun bambino ha nella sua mente una tale informazione,considerata che la irrconsapevolmente verit), avri molte difficoltha viverequalunqueesperienza al doveressereintelligenti... stcssamentepud avereassociato un i(moronte"ha inoltre un effetto I)ire e rineterea un bambinol'affermazione"sei

Iiin.steinsostenevache, piuttosto che la conoscenza,d I'immaginazionead al'ere l'alore.La conoscenza ha molto meno valoredell'immaginazione propriclper quanto appenadetto,ma pud ancherenderestupidie limitati.Succedequandosi arrivaa ritencre verita solo Ie informazioniricevuteda altri nel proprio passato.Si puo irrfatti divenireincapacidi accettarenuoveinformazionisolo perchdsono diverseda quelle chesi hannogi) e che si ritengonoveriti. E ancheper questomotivoche far cambiare qualsiasiideaa una personaanzianad in generemolto piir difficileche farlacambiare a un bambino.E soprattuttola maggioredifficoltirad accettarecambiamentinellenropriecredenzeche fa diventare"anziana"LrnaDersona.

72

IA MENTE

IOSCELGO IOVOGLIO IO SONO

73


o

6 I conflitti nasconosia quandcluna personacercaconsapevolmente di crederein qualcosache d contrarioa que[[oche la sua menteinconsapevole ritieneverita- questi sonocontlitti interiori- sia quandouna personacercadi imporre le proprieverit) ad un'altrapersonache ha invecealtreverit). Se una personadicea se stessadi essereuna bravapersonama la veritddellasua , s uee mo z i o n ii,s u o i g i u d i z i .i s u o i p ensi erii,l suocornporr n ented ch ee " c at t iv a"le t ame n toe l e s ue es per ienz de i v i ta s a ra n n oc o m u n q u ere l ati vea quel l oche l a sua mente incor-rsapevole ritierrevero. E li che bisognasapereinterr,renire.

Ripeteree negare Se a un individuoviene ripetutaper 100 volte una stessaaffermazioneda un'unica fonte (la stessapersona,lo stessomessaggio pubbticitarioecc.)o da 100fonti di informazionedifferenti (diversepersone,diversi messaggiecc.),si ottengionogli stessi risultati.Per la mente inconsapevole, pii che da quanteper.sone o messagsidiversi arrivauna stessainformaztone, d importantequantevoltevieneripetuta. PoichdI'unicaopet'azione aritnteticachela menteinconsapevole d in gradodi fared I'ad"non".Direa una persona"ru dizione,d incapace di riconoscere l'ar'r'erbio di negazione non sei ignorante",oppure "ryn 0 ueroclrc sei ignorunte"per la sua mente inconsapevcrleequivalea dire "sei ignorunte", "0 uero che sei ignoruLrle", questoancheindipendentementedal fatto cl-requellaassociaziorre abbiagih as-sunto caratteredi veriti.

NON FAREIL CATTIVo ! NON oTSoBBEDIRE!

FAREIL CATTTVOI ._ DISOBBEDrRFt.,

74

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

i,A MENTE

t3


c

6

Negareun qualsiasiconcettoo associazione ha per la menteinconsapevole lo stessoeffettocheconfermarlo. "io sono"e"ignorante". Lassociazione mentaleb tra il concetto il cervello 0 incapace prodotta, quell'associazione eliminare, una volta di e I'awerbio"non", oltrea essere quell'associazione (lamentesa deltutto inefficace e inutilepercercare di eliminare faresoloaddizioni, sasoloapigiiunEiere conne.ssioni sinaptiche), facendo ripercorrere allamenteinconsapevole I'associazione tra iconcetti"io sono"e"ignctrante" la rintorzaulteriormente unanuovaconnessione. aggiungendo Seun percorso associativo tra un primoe un secondo concetto ha maggioriconnessioni rispettoa un percorso primoconcetto tra lo stesso associativ<-r e un terzo,quellocheverri segiuito coni propri treninidi pensieri quellochehapii connessioni. sarisetnplicemente Ripetere che ha quirrdiI'effetto un'informazione d sbagliata di rinforzarla facendo si chela mente inconsapevole la consideri ancorapiir vera.Perneutralizzare un'associazione serve alloraprodurnealtre,alternative e tra significatie concettidiversi,chesianopiu "solide" di quellaprecedente. E rnoltoimportante conoscere anchequestoaspetto dellapropriamenteperchri, pensando produrreeffetticompletamente anches<.rlo o parlando adaltri,si possono "tu nonseimalata","tuttonsei oppo.sti a quellichesi vorrebbero. Direa unapersona "tu non sei cottipa"producenellasuamente hruttu","tu tlollsei grassd'oppure gli effettiesattamente inconsapevole oppostia quellidichiarati. Forselo avrainotato:ho scrittoquestolibro senzautilizzare,volutamente, I'awerbio di negazione"non".Gli unici casiin cui i presente,virgolettato.sottolineatoe in corsivo- qui e nei soli esempidi questobrevecapitolo- sonoquelliin cui I'ho scritto ancheper spiegareperchdho evitatodi farlo nel restodel libro. E molto probabilecl-re que.sto siail primolibro,finoadoggi,adessere statoscrittosenzaulilizzare I'awerbiodi quindiil fattochela nrenteinconsapevole neSazione, rispettando d incapace di ricono.scerlo e mentrtrizza informazioni agipiiurtgendo solo associazioni, connessioni sinaptiche. 76

IO SCELGO IOVOGLIO IO SONO

Tutto quelloche hai letto e legigerai fino allafine del libro proponele stesseinlirr mazioni sia alla tua mente consapevole sia alla tua mente inconsapevole. Qualsiirsi affermazioneche contengaawerbi di negazioneproduceturbolenzementalianclrr: soloper il fattoche alla menteconsapevole arrivaun concettocon contenutooppostrr a quel l o che ar r iva alia m ent e inconsapevole. Pensaanchesolo,per esem pio,agli effettiche possonoaverenellamentedellepersonei comandamenti di religiosiimparati a memoria,quindi ascoltatio letti molte volte,che inizianocon awerbi di negazi one... Qualunqueconcetto,una volta che d statoefficientementememorizzatoe la mente gli ha attribuitocaratteredi veriti, puo quindiesseremolto difficileda rimuovere,a meno che lo si vogliae si sappiacomelare.Vedremopiir avantiil rnetodoche ho sviluppato a tale scopo.Chiunquepud infatti sfruttarevantaggiosamente anchequestare6iolautilizzatadallamente inconsapevole, ripeterrdoun'affern-razione a se stesso,utilizzando per parlarealla mente inconsapevole la prclpriamente consapevole in un modo elTicacea produrrein essagli effettivoluti. La menteinc<-rnsapevole d semprein ascoltoc producesempre nuove associazioniattraversonLloveconnessionisinaptiche,si;r quandorinforzavecchieassociazioni, siaquandone creadi nuove.Ancheseall'inizio potrirconsiderare la menteconsapet'ole invei contenutidi una qualsiasi aff'ermazione rosimili,continuandoa ripeterlaa se stessula sua mente inconsapevole inizierhproa crederechesianoveri. le suecredenzecambierannoe alloraanchelr Qressivamente sue emozioni,giudizi,pensieried esperienze di vita potrannocambiare,ancheradicalmente. Molti "megalomaniegocentrici"riesconoad averesuccesso nellavitagrazieal fatto che continuanoa ripeterea se stessi- e la loro mente lo riconoscecomeveriti - di c.ssere bravissim i,bellissim i,dei gr andi,degli esser iillLr m inat i,dei f enom eniccc. ,\nchesed comunquepiu ammirevoleuna personachesi sovrastima di unachesi sot questepersonepossonorisultareagtialtri insopportahili to.stimae vivelamentandosi, tyuantoi vi t t im ist i lam ent osiaut olim it ant i( i vit t im ist i inf elicipos. sono addir it t Lr r ir rrdiarli...). Ma esisteuna via di mezzo,quellacheauspicoche coloroche leggonoqur

I,AMENTE

ll


c

@ .s[omio libro seguiranno.[Jnadellemotivazioniche mi ha portatoa scriverequesto fal seo e c h i 0 v i tti rn ad e g l i e ffe ttil i mi ta n ti di credet-rze l ih r o d qu e l l adi per r net t er a (perchdper esempioderivatee riferitea inopportunedellasua mente inconsapevole dellepropriepienecapacitadi espressione runpassatoormai remoto)di riappropriarsi e iniziare,autonomamente, a farequalcosadi utile e concretoper potere,finalmente, di lamentarsio smettendola csserefelice,produttivo,creativo,efficientee costrurttivo. di cercarefuori di s6una soluzioneai propri disagi,a vantag$iosuo,di tutti coloroche h;rnnoa che farecon lui e di tutta la Realta.

fsempi di vita quotidiana (sesso, aspetto,toncr Incontri una personache ha delleparticolaricaratteristiche puo avere di voce,odore,postura,tipo di abiti ecc.).La tua mente inconsapevole in passato,alcr-rne di quellecaratteristicheall'esserecattivi,disonesti, associato, buoni,onesti,sincerie fedeli.Quelleassociabugiardio infedeli,oppureall'essere farannosl che incontrandolaproveraidelleemozioni,ripercorseinconsciamente soggettivi,arbitrarie molttl zionie produrrai,subitodopo,fliudizi(evidentemente probabilmente sbagliati)ai quali,secontinueraia pensarci,la tua mentepotrdarrida comequellapersonad varead attribuirecaratteredi veritit,indipendentemente realmente.Da quel giudizio inizialetutt'altro che obiettivodipenderiril modo in con te. cui tu interagiraicon lei ma anchequelloin cui lei irrterapiird Inc<rntriuna personaprivadi elementilrazie ai qualila tua mentepossaassociarla = nessuua a personecon cui ti sei confrontatoin passato:nessunaassociazione anchese entozione.E molto probabilechetu possaalloraevitarlanell'indifferenza, potrebbeavereun ruolo importanteper la tua vita ed evoluzione.I piir grandi tesori si celano spesso proprio dentro ciir verso cui si b indifferenti, senza emozioni. Oppurepotresti iniziare a fantasticareimmaginandoe pensandoche sia ecc.I tuoi pensierie la l.rrrona. sincera,onestaecc.o chesiacaitiva,falsa,disonesta tulr irnmaginazione-invirtu di altretue credenzesu te stesso,â&#x201A;Źli altri e la Realtir 7ll

IO SONO IOVOGLIO IOSCELCO

.

in pienerale - possonoesseretendenzialmente ottimistici o pessimistici,produrrannoalloraassociazioni mentalie.sattamente come .sele relativeinformazioniti fosserostatedetteo ripetute da altri o come seavessirealmentevissutoesperienze relativea quelloche hai soloimmaginato.I tuoi soli pensierifarannosi che la tua mente possaprodurre credenzeche potr) arrivarea considerareveri$ in baseunicamentea cib che hai immaginatoe pensato,condizionandopositivamenteo negativamentesia le tue emozioni,giudizi e i pensieriche produrraisuccessivamente sia il tuo comportamentonei suoi riguardie le sue consegiuenti reazioninei tuoi riguardi. Un uomo fa un'ot,ancea una donnache conosce,la donna prova fastidioma evita, pertimidezz4per "educazione", per pigriziao negligenzadi dirgli subito,sinceramente,che talecomportamentola infastidisce. Lui inizia a pensarea lei con insistenza,a farsi dellefantasiementali,ad immaginarsiesperienze con lei. Si rivedonoaltre voltee ogni volta lui le fa altreauances.I-ei,come la prima volta,evitzr di reagire,di permetterglidi produrreaspettative su di lei. I pensierinellamente possonodiventareripetitivie ossessivi dell'r-romo fino a convertirsinellasuamente in veriti. A quel punto le sueauancespossonoanchediventaredecise,esplicite, invadentio produrrecomportamentiinopportuniancheviolenti perchdcoerenti con le veritd che si d costruito tutto da solo nella sua mente e senzache I'altra abbi afatto nu lla per im pedir lo,f in dall'inizio.A quel punt o qualsiasir if ir "r t o da partedi lei, seppurtardivo,potrebbeessereinefficaceperchdcontrarioalla veriti dell'altroche,in quantotale,vienedallasua mente riconosciutacomeassolutae val i daqui ndi per ent r anr hi.E m olt o im por t ant eesser esincer icon gli alt r i, nel beneo nel male,da subito,per evitareche possanoprodurreaspettative e crearsi da soli verit) contrariea quelloche si vuole.Piu si aspetta,piD sari difficilecambiare[e cosea meno di intervenirein modo estremamente decisoe risoluto.Molti comportamenticriminalrtra i qualiviolenzesulledonnederivanoda visionigravementedistortedellaRealDa cui certepersonepossonoarrivareattraversoloro pensieriossessivi. Vi sonosoggettile cui menti hanno acquisitoinformazionisul sessoquasiesclusivamente da media pornograficiestremi (comeaccadespesso

I.A MENTE

79


o

6

dai quali possonoavere sessuale), nelle culture in cui vi b una forte repressione dedottoe prodotto l'errata e grave credenzache il sesso,anchese fine a se stesso, anchesefra estraneie senzaamore,ancheseimpostoo violentob, per chiunquelo pratichi,sempree comunquefonte di piacere.Se una tale credenzaarriva,nelle loro rnenti. ad assumerecaratteredi veriD possonoarrit,area sentirsi autorizzati anchea violentareuna donnacredendo,oltretutto,chea lei possapiacere.Potrebbero rifiutarea priori qualsiasireazionecontrariaa quellache nella loro mente d divenutauna verit), o ancheconsiderareil rifiuto partedellaloro verita.Quanto piir una societhD sessualmenterepressivatanto piir si manifestanoin essacomportamentiaggressivie deviati.Lassenzaassolutadi riferimenti associativirelativi unita allapresenza sessuale positiva,felicee amorevoledell'energia all'espressione di soli riferimenti negativipud indurre facilmenteIe personea prodtrrreproprie personaliassociazioni mentalicontro natura.La gestioneconflittualedi qualsiasi informazionerelativaaI sessod anchealla basedel fatto che [e deviazionisessuali sonoperlopitrcronichee recidive.Sea soggettinellacui menteil sessod associato a credenze/verit)deviatevenisseroanchesolo fatti vedere,ripetutamentee con dei filmati in cui due personefannosessocon piacerema in un conteinsistenza, stocliveroAmore,rispettoreciproco,gioia,armoniae sincerae felicecondivisione, in modo costrutsi potrebberoforseriportarea pensaree vil'erela loro sessualitb tivo ed evolutivo.Ma la repressionesessualecaratlerizza,in varia misura, tutte le societdmoderne,e una "terapia"di questotipo sarebbeattualmentecomunque rifiutata a priori, anchese si rivelasseefficace. basatasul o Uno schieramentopolitico,in vista di elezioni,inizia una propapianda ripetere-continuamente e a piir voci - affermazioninegiativeche riguardanoI'avversariopolitico.Ancheseparziali,false,inventate,inverosimilio costruite,il solo di chi fattodi ripeterlein continuazioneporta facilmenteIa mente inconsapevole assumerecaratteredi ascoltaa produrre credenzeche possonoprogressivamente verith. Lawersario,trovandosia doversidifendere,negher:Iprobabilmentetali afferrnazionicorrendopero cosi il rischio di rinforzarele relativeassociazioni di chi lo ascolta. mentaliinconsapevoli

80

IOVOGLIO IO SONO IO SCELGO

Un sistemainformaticoavanzatorealizzaapprossimazior-ri di previsiorlinrrtt'r,r,, logichechevengonopuntualmentecomunicatedai massmedia.Miliorridi po'sorrt che cre dononella lor o at t endibilit . piu \ , di quant oin r ealt i sia,cont r ibuisc{) r o, r renderlepii pr obabili.O Snivolt ache,per esem pio, r 'ienelor o det t oche il {ior n, , per tale eventort'rr dopopioverd,inizierannoa pensare.a credere,a predispr,rrsi dendololoro stessipiu probabile.Si potrebbefacilmenteverificare,su basistatisti che,come la diffusior-re di qualsiasinotizia,anchedi aspettiche appaionr)css('r(' indiper-rderrti dallecredenzeo volont) degliuomini, rendepiir probahilela suastrc cessiva o ulteriorerealizzazione. Questofenomenoe ancheconosciutoin relaziont al l ' and am entdi o t it oli di bor sam a in quest ocasoe r it er r ut cl unicam ent eI 'ellr t t , ' di cond izionanr ent mient alisLr llescelt edi clr iacquist ao conr pr at it oli. i cr t ' Quel l eche venglonocom unem ent echiam at epr of ezieaut or ealizzantsono denzerelativea qualcosa cheawerra in futuro che,proprioper il fattochevengon,, credute,irrf-luenzarro le personeo Ia Realti ad adeguarsiad e.s.se. Le profezie;rrrl,, realizzantipossonoesseresia relativea sestessie condizionarese stessisia rsst'r, relatirrea tutta la ltealti e condizionarela Real0 stessa. Quantopiu si ritienc crt' qualr - r nque di bi l e,a pr ior i,una t ilr t e di inf or nt azioni, essasia,t ant opiu si t er r t lt 'r ; r a produ r r epiir f acilm er r tcr e edenzee pensierri elat ivealle suepr evisionicht ' r t 'n derannopii pr obabilelalor o r ealizzazione. Unaper sonache cr ede,per t sr nr pi, , . che una personaabbiadoti infallibilidi chiaroveggenza. tencleria produrrentoll,I qualt r r r t lr r , faci l nt ent e velocer nentcr e ed, enzelverba. it a sat.est r lle sue pr evisioni. essesiano.facendopoi inconsapevolmente in mcidodi realizzarlelei stessa. S epen sie im m aginiper diecivolt eal gior nochela per sonacheam i t i siainf et [ , 1t . anches eper un cer t onum er odi volt e( inf er ior ea dieci)qualcunot i diceil cont r . r rio o l'ir,'iesperienze che ti rno.strano che inveceti an'rae ti d fedele,se nella llr trr,r rnentela tua credenza,/veriti d quellache d infedele,quellapersonaverraconrun que condiziunata, propriodai tu<lipensierie dallatua credenzaa tradirti. S e perrsie inr r r r aginiper diecivcllt eal gior no che il t uo ccir pci rm alat o.clr t 's, r brutto, che nessunot i am a,anchese per un cer t o num er o di volt e ( inier ior . r , r di eci )algior noqualcunot i diceil cont r ar ioo vivi esper ienze t 'lr , ' che t i r - r . r ust r ano

1.,\MENTI|

ul


o

O d quellache sei sei sano,bello e amato,se nellatua mente la tua credenzalveritit propriodai malato,brutto e ignorato,il tuo corpoverr) comunquecondizionato, tuoi pensierie datlatua credenza,ad ammalarsi,imbruttirsi e ad essereignorato dagtialtri. Cli esempipotrebberoessereinflniti. Qualunquecredenzache arriva ad assumere nella propriamente caratteredi verita,se da una partepud impediredi poter conoscerela RealDper quelloche d, dall'altra- lo vedremomeglioin seguito- condiziona la Realh stessaad "adeguarsi"ad essa.

lntuizioni ()unt&t [tt tuu percezionepenetrertt le o.scw'enebbie dell'illusiottt' surci iulifferette u tuttct cid che lui udito riguurdo u questo mondo e u/succz.s.srr,o. 13hagavadCita 2.52

T

a

l n o str r , co t'l 'r erri ccVc co n

t ir r t r lr ncnt r , Jt t r Jver so r I I st r r si. inlir r r r r lr ziord;r ir ll'e st er no che il cer velloint er pl'r t ; rr : t r ; r t luctin ir nr r ur gir r r . sucr t i,r 'r lor i.gust i.scnsazior ri iisichet at t ili e t er m iche.Lr r t'to.stra nrerrtcgruirinoltrepro, dur r c inlir r r nazioniaut or t o, r r t am cnt e,r 'ecchie0 nuovt , c( r r pr t 'nsicli. im r r t ; r ginazior r t . . llr t t l; r si;.r . sr igr r i.t r r ; rcsist t . ; r r r elt rt r r r '; r lt r lst r lur dir i; r li. r gr azieall. r via di c<ir r oscenza qtral cpoterotlener cir - t f br nazioni, qr - r elle in assolut opiu pr eziose: le int uizior r i, inlir r ttti tzi ot'atti ti nt edir elt am ent cpervia cxt r ascnsor iale dallapr opr ia. \ nint a e dallat r anur rrtvi si bi ldcl e l allcalt a.[ r soloat lr aver so int uizioniche t i puoi avvicinarall'essenza e t li ci i r chc sei ,a ciir che gli alt r i, lc cosee t ut t a la l{ealt i sonor r elpr esr nt cr a cio a et r i tcrtdonitrel t fut ur o.Q uandoulr a Dcr solr a r iescead ent r ar ein cor r t at t ocon la llealt lr

82

IOVOGLIOIOSONO IO SCELGO

fi:t


o

@ purae straordinaintuizioniconsapevoli, entrain unatbntedi conoscenza attraverso piirvasta,potentee autentica di qualsiasi infbrmazione ria,incommensurabilmente possaaverenellasuamemoria,possaprodurreautonomamente o interpretare sensocaratavevo definitoquesta condizione, rialmente. NelmiolibroLaFisicadell'Anima "entrarenel flussa". daunostatoemotivofeliceedentusiasta, terizzata siainconchepossono essere siaconsapevoli Comeperla mentee lesuememorie, Le prime essere consapevoli o inconsapevoli. sapevoli, anchele intuizionipossono le seconde emozioni, sonoquellechecondizionano sonoquelledi cui ci si accorge, pensierie azionima ancheintericomportamenti Mae senzachece ne si acc<-rrSa. produce innanzitutto distinSuere fra intuizioniedistinto.Quest'ultimo inrportante pereffettodi associazioni tra informazioni reazioniemotive,{iudizi e comportamenti presenti vivio immaginiun'esperienza, nellapropriamemoriainconsapevole. Quando derivate dallatuastola tuamentela associa sempre, o cercadi farlo.a informazioni Le o pensato neltuo passato. ria evolutiva chehaivissuto,percepito e dalleesperienze proprioperquesto,moltodistantio essere, conseguenti emozionie giudizipossono soloessere dellecosecheinvecepud essere anchein contraddizione con l'essenza da cid cheognicosad,in sensoassoluto, intuita.Uessenza dellecoseE caratterizzata edt indipendente da qualsiasi evolutiva, nel presente con la suanaturaletendenza e Pensare invecesolorelativa,perchdderivatadalpassato. associazione chepubessere diversodalpensare e agirepereffetto agirepereffettodi intuizioniEcompletamente i anchesoloper il fattochele primesonoassolute, dell'istintoo deilarazionalith, secondi relativi. ogunodi noi ha: Quindi,riassumendo, . . . 84

elementi dellaRealtd Manifesta e sensichepercepiscono un Corpoconun cervello e producono azioniin essa; ancheelementi e una inconsapevole chepercepiscono una Menteconsapevole in essa; Attitudinie Tendenze dellatramadellaRealtie producono un'Animapiil o menoevoluta. IOSCELGO IOVOCLIOIO SONO

cla: Quest'ultimoelementoe caratterizzato . .

una componenteassoluta,che derivadallapropriastoriaevolutivaindipendentemente dall'attualemanifestazionefisicacon un corpo; una componenterelativa,chedipendedallastoriaevolutivadel corpocon cui ci .si manifesta.

Il proprio istinto innato derivada questacomponenterelativache,alla nascita,pub essere caralterizzato da: . . .

autonomamenteil Benedal Male,indipendentemente da capacitadi distinEiuere regole,leggi,religioni,qualunqueinsegnamento di altri o da proprieesperienze; LiberoArbitrio; capacitirdi scegliereautonomamente: espressione originariadi se nella Sincerit),Cioia,Amore,Gratitudinee Condivisione.

Questitre elementidannoall'essereumano.alla nascita,la capacit)potenzialedi poter qualsiasiesperienza. immaginare,produrree viverepotenzialmente anchequellaconsideratapii-rmiracolosa. Il proprioistinto innatovienepoi, al fine dellaprioritariasoprawivenza efficiente, fortementecondizionatoda quando.da dove,da come,da chi si nascee da con chi, con che cosae come si interagiscea partire dallapropria nascitafino a circa tre anni di etir. (luestocondizionamento spesso fuorsi traducenellelimitazioni,negliatteggiamenti viantima utili a soprawiverein quellaRealtadi queItempoche andrannoa costituire i propri istinti relativi a quellaRealt) di quel tempo. E cosrche un proprio istint<r innato caratterizzatoda Sincerih, Gioia, Amore, Gratitudinee Condivisionepuo t[lversi confrontareed essere"dominato",per una pura questionedi prioriti, da un lrroprio istinto relativo, caratterizzatoda Falsit), Tristezza,Solitudine, Egoismo e t )pportunismo.Il proprio istinto pud quindi potenzialmentepermetteread opiniuomo rli compieremiracolievolutivinellaGioia(cid accadequandosi d riuscitia dareprio-

INTT]IZIONI

85


6

@ distruttivenell'int'elicit), ma anchea produrre devastazioni rit) al proprio inr-rato), rimaneil proprio quandoa dorninarela scenanell'espressione dellapropriaesistenza istintorelativo.E per questochei molto meglioevitarecomunquedi "fidarsi"del prodi se e del l a p ri o i sti nt oe at T idar sali l a c a p a c i thi n n a tad i p o te ra c c edere al l ' assol uto Realti presente.attraversointuizioni. Le intrrizicrni autentichesonoconcetti"astratti"perchi derivanoda Inftrmttzktnifltre prirredi contestispazio-ten.rporali o di relazionicausa-effetto, ancheper questosol.to da capiree interpree in lleneredifTicili,li per li, claricotroscere, velocissime, sfuggevoli comedeisemicherradclno, Sonometatilricamente e razionale. tarein modoconsapei'ole possono sevengonotrattenutida un "terrenof-ertile", imprevedihili e fr.rlminei, clall'alto: o secadonosu un terrenoarido.svaalherie foreste.sevengonolasciatipassare diveni."e clteognunosi e nel nulla.ll terrenod la hasedi conoscenza rri.scor.ro irnniediatamente siafertileper le intuizioni. nellapropriat,itae nei riguartlidel quale.alTinchd costrLrito possibilista. Con il giustoatteggianrentalefirrtemente va ntanlenutriun ;rtteggianrento meglioe,altrirnentie megliosele le proprieconosccnze nento mentale,nraggitiri.srirro possonoaver propriecono.scenze che le proprieconoscenza sono limit;rte.Sappiar-rto potrehhe prodottocredenzeA'eriti essere e un'intuizione shagliate. obsoleteo fuon'rianti con esse.Tuttodipendeda chetipo di intuizione ignoratasolr perchtlin contracl,Jizi()ne ad avere.SenrbraclreIiinsteinabbiaprirnaintuito la legfledellarelativit;ie si ar.nbi.sce dellafrsic;re dellamatematica, alla suaconoscenza solosrrcce.ssir'.rrncnte, {razieanr-'he compiuteda quelLe grarrtlioperedell'ingefn<i sia rir-rscito a clefinirlae frrrrnalizzarla. uni ta a ttn a l l as rtaS randecouoscenza I'u ,l .r'rsounos t at epos s i b i lgi ra z i c .s o p ra ttu tto i biIista. attegf iarrrentu rnen tale iortemente pri.ss con un attelgiarrentomcrrtalechiusopuirprodurresoloelaUrravastaconoscenza di altri che, su riferirnentibibliografici di coseg-iirrote,basate burazionio rielahorazioni realmenteittntivatirri perquantoutili possanorivelarsi. s<lrro in genereprivedi elernerrti .sr-r altreperad avereintuizioni".solo" su se.stes.sa, chearnhisce U11persrina edevrtlutivi. urnanapuiranchee.ssere analfabeta e viverenei boschi soneo su aspettidell'esistenza limitata anzi,in queicasiuna conoscenza conoscenza tradizionale, ignorandoqualsiasi

86

IOVOGLIO IO SONO IO SCEI,CO

puo essereun grandevantaggio proprioper evitarepregiudizi, ma Ie sueintuizioni potrannoprobabilmente produrrecoseutili "solo"a sestessa, a chi vivecomeleio a chi riescea crederle, Le intuizionicheriguardano altrepersone sonoaccessibili a tutti e ognunole ha ognivoltacheintera6iisce direttamente o indirettamente conchiunque, produrresensazioni mapossono fortementein conflittoconquellochealtrepersone possono credere, singolarmente o collettivamente e,in genere, sonolimirarea unapercezione solorelativaallasimilitudineo alla differenza di quellapersona dasti.Unapersonapotrebbe, peresempio, essere considerata datutti la piir"buona"e "brava"cheesistama essere tutt'altroe solochi d in gradodi riconoscerla intuitivamente pudaccorgersene' Inoltre,chi d tormentatoe distruttivopub identificare intuitivamente come positivele persone chesonoin qualche modosimilia s6e comenegative le persone che invece sonocostruttive eviceversa. Capitaspesso chepersone piacciano distruttive evenganoaiutatee difesedaaltri distruttiviinconsapevoli dellalorocondizione. Chi b interessato adavereintuizionirelativamente allaricercascientifica d importantecheabbiaunavastaconoscenza scientifica masoloseessad accompagnata daun atte$$iamento mentaleprivodi pregiiudizi possibilista. e fortemente E allorachepuir accorgersi intuitivamente che,peresempio, unateoriascientifica d sbagliata nonostante possa essere considerata collettivamente valida,e cercare di migliorarla o farericerche perdimostrare qualcosa chetutti credonoimpossibile, In relazione possibile a qualsiasi intuizione, nulladi tutto quellochesi sa,chesi d studiato, chesi d lettoo ascoltato andrebbe considerato comeveriti masolocomepossibiliticonampimarginidi errore. Sideveinoltreessere prontia cambiare, rinnovare, qualsiasi aggiornare propriacredenzao a produrnedi nuovein virtirdi cidchesi intuisce, ancheseb in contrasto concuello chesi credeo chetutti gli altricredono. Tuttipossono potenzialmente avereintuizioniconsapevoli, saperle riconoscere e gestirecostruttivamente, madevonoessersi saputipreparare un terrenofertile,essersi messinellacondizione di apertura perpoterlericonoscere mentale e riuscire adaccettarnegli eventuali contenutiedeffetti,ancheseall'inizioappaiono difficilidacomprendere o sonodeltutto incomprensibili. euandosi ha unaveraintuizione, si ha la .sensazione di essere entratiin contattoconqualcosa giiusto, di profondamente si po.sINTUIZIONI

87


o

c

fisichecomebrividio grandeGioia.Sensazioni chesono sonoancheaveresensazioni provarea seguitodi qualcomunquediverseda quellechesi possono emotivamente siasiassociazione o giudiziomentale. Permettersiin condizione di avereintuizioniefficacie saperle riconoscere d anche fisica,la salute,l'efficienza importantela propriacondizione e lavitalitAdel proprio anch'essa, daquantosi d staticapacidi avereintuizionie produrre corpochedipende, pensieri, faresceltein "comunionedi intenti"conesso.Chi riescead essere intuitivo pubapplicare questasuacapaciha ognisettoredellasuaesistenza o limitarlasoload alcuniaspettidi essacontinuando adagiresecondo le suecredenze o il sensocomune su altri. Questod un peccatoperchduna personagenialee intuitivapotrebbeessere di cosegrandiose vivendomoltoa lungoe in salute,ma in generevienefermata capace conI'eDdaproblemidi saluteperch6d in quelsettoredell'esistenza umanacherisiedonole credenze limitantipiir difficilidacambiare. inventore Sonodiventato e scrittorequandoho iniziatoadavereintuizioniconsapevoli. Oggisonoquasisemprea "caccia di intuizioni",peraverneil piir possibile ho progressiintrodottounaseriedi cambiamenti vamente nelmiostiledi vita,nelmiomododi comportarmi,di pensare, nel rapportoconla mia mente,le miecredenze, fli altrie la Real- peresempio ti. Quando sonoallaricercadi intuizionispecifiche comeora,mentrescriin vo questolibro- mi mettoin unacondizione chechiamodi "isolamento costruttivo" cui,personalmente, cercodi rispettare unaseriedi principi.Ecconela sintesi: .

il corpocomeun"'antenna". Daremoltaimportanza delpropriocorpo all'efficienza e mantenerlo in unacondizione naturaledi salute,efficienzae vitaliti ottimali; o concentrazione e attenzione. relativoa cib che "Sintonizzarsi" sul temaspecifico si vuoleintuire,concentrando su cib chesi vuolereatutta la propriaattenzione lizzare,scoprireo inventare attraverso intuizionipensando, comeselo si fossegii realizzato, al fineanzichâ&#x201A;Źallecause,al cosaanzichd al come; . rinunciarea un approcciorazionalealla Realti. Evitaredi pensarea tutto quello la propriaconoscenza chesi sao chesi crededi sapere, considerare e le propriecre88

IO SCELCO IOVOGLIO IO SONO

denzesolovagheipotesie partiredal presupposto chetutto Dpossibile.Larazi<tnalithservirisuccessivamente, dopoavereavutoIe intuizioni,perconvertirle in concettio in qualcosa di condivisibile conaltri.Ritengochela cosapiir importante siapropriodi riuscireadavereun atteggiamento possibilistrco mentalefortemente pregiudizio; evitandoqualsiasi intenzionicostruttive.Evitareilpiir possibile di interagirecon persone chepossonoavereintentidiversie tantomenodi direloroquellochesi stafacendo. E fondamentale riuscirea entrarein unacondizione di "allineamento" di volontd,pensieri,parolee azionigrazieallasinceritiassoluta - direcid chesi pensao tacereed evitaretutto cid chesi percepisce come"turbolento"o diversodacid chesi d, evitandodi esporsia qualsiasi situazione o informazione conflittualeo innaturale; nutrirsi con alimenti"vivi". E ancheimportantecon checosasi fa interagireil propriocorpoe quindiancheil cibochesi introducein esso.Nutrirsiconvegetali crudi,fruttae verdurafrescae di stagionein abbondanza, beremoltaacquaedevitarecarni,alcolicie sostanze chimichedi sintesio comunqueestranee allanatura. Il piattopreferitoda Leonardo da Vincisembrafosseil minestrone di verdure; quasitutti i profetie i grandiinventoridelpassato sembrafosserovegetariani; paceinteriore.Cercaredi mantenere la propriamentein una condizione di pace, evitandoqualunque esperienza o pensiero chepossaportarea pensare conpaurao a produrre"turbolenze"; sorrideree giocare.sorridendo, il corpoe il cervellorispondono comequandosi d felici.Pensando allecosechesi ambiscerealizzare o capireattraverso intuizioni, comesele si fossegtdrealizzate pensarecon gioiaed o capite,vienespontaneo entusiasmo maanchegiocaree divertirsi,comesesi fossebambini; ricettiviti eprontezzaper riconoscere le intuizionie prenderle "alvolo"associando subitoloroqualcheconcetto o scrivendo subitoquellochesi d intuito.Le intuizioni possono"arrivare"in qualsiasimomentoe da qualsiasifonte,anchela pitr insospettabile. di ricettivithintuitiva,si possono Quandosi d in unasituazione viveree riconoscere moltissimifenomenisincronici. A qualsiasi intuizioneva "agganciata" velocemente, mentrepassa fulminea,unaqualcheassociazione menINTUIZIONI

89


6

6

o, meglio,da un'altraintuizione) tale(presadal proprioterrenodi conoscenza perevitare questa la piir nuovapossibile deveessere utilea trattenerlain sd.Anche perlopitr passate proprie limitanti; chesonotutte delle credenze le interferenze esserepronti a cambiarele proprieconvinzionirinunciandoa darleperscontate, credutoin essepergranpartedellapropriavita.Per anchesesi Dfermamente potrebbe ritenere,a causadi esse,cheperdimostrare unacerta esempio, un fisico quando gli rio attrezzatissimo cosacheha intuito servonotanti soldie un laborato gii gli quello potrebbe oppureunadonnacr invece bastare cheha a disposizione; potrebbe problemi peso chepuddimaritenere, a causadi esse, di un uomocon grire solo affrontandoun costosointerventochirurgico,quandopotrebbe riuscireadamareil suouomo/lasuadonnae il suocorpo.Ci si pub bastarle/gli anchesoloprovandoa e trarrevantaggidai cambiamenti esercitare ad accettare quelli proprie lettitinora,andando leggendo libridiversida le abitudini: cambiare ecc.; vestendosi in mododiverso in luoghidiversi, I'usofantasioso, curiosoe creativo immaginazione e fantasia.E fondamentale (in questo propria maestri), ancheperchda i bambinisono della immaginazione piir ampio, quadro piccole parti molto di un volteIe intuizioniforniscono solo quando quadro puzzle, poichd potri pezzi il solo e si conoscere comefossero di un possono fantasiosa tenere si sar) completo,con un'immagiinazione creativae pezzi: prowisoriam insieme entei vari chel'attiviti fisicavolontafareattiviti fisica.Solorecentemente d statoscoperto piir stimolare anchela neurogenesi ria,oltrea tutti ivantaggi o menonoti,sembra (la produzione di un cervello La credenza di nuovi neuroni)nell'ippocampo. "cablato" a scopispecifici e conun numerodi neuconareespecifiche destinate pressochd pud invariatoo ridursi,d ormai roni chedallanascita solorimanere Sembrachei nuovineuronistimolatidall'atstatasfatataanchescientificamente. migrareedessereutilizzatisolonel ca.so tivih fisicavolontariao daaltropossano nuoveesperienze il cervellosiasottoposto a nuovistimolicomenuovipensieri, perduti, possibilit)fatta riassorbiti: una realio immaginative, altrimentivengono prodotte gestire per intuizioniche derivate da nuoveinformazioni o apposta

90

TOSONO IO SCELGO IOVOCLIO

piuttostochesolenuoveassociazioni richiedono, sinaptiche tra i neuronigiaprrsentinel cervello, ancheIaproduzione di interenuovereti neuronali; elasticiti mentalee capacitidi adattamento. Stabilireuna relazionecostruttivac feliceconla Realt),qualunque essasia,qualunque cosasi stiafacendo, ovunquesi siae qualunquesiail giudiziomentalechesi puddarea essa.Preziose intuizioni possono qualsiasi arrivareallamentein qualsiasi pensierorr momentoattraverso essere veicolate sensorialmente da qualsiasi cosa,unafrasesentitadireda qualcunoo scrittain qualsiasi luogo,un'immagine, un suono,un odore,un animale. un sogno,un vegetale, un colore,unasensazione ecc.; mentefelice.Peressere felici,servesoloprodurrepensierichesianoin sintonia conIaproprianaturae quandosi d in sintoniaconla proprianaturasi riesceanche adascoltare tutta la natura. Portoquasisemprecon me un piccoloquaderno dovepotere,in qualsiasi moment<1, quellochemi sembradi avereintuito.A voltesonoconcettiche scrivere velocemente qualcosa capisco soloa distanza di anni,oppurequandoin seguitolegigo scrittodaaltri sullostesso argomento e mi accorgio cheall'epoca erostatoincapace di capirecheco.sa avevointuito.Unavoltatrattenutio scrittii contenutidi massima delleproprieintuipoi essere zioni,essipossono perpoter elaboratimentalmente, ancherazionalmente, qualcosa essere compresi e utilizzatiperrealizzare o peressere condivisiconaltri. All'iniziod estremamente difficilepotercondividere i frutti delleproprieintuizioni perch6sonoacausali, si ha difficolDa spiegarlio a giustificarliperchdpossono esserc privi di causepostenel passato postenel futuroe si capie avereinvececause-finaliti rannosoloa posteriori,in seguitoallaloro realizzazione o trasformazione in qualcosa di concreto. Cidchehai appena lettorelativamente a comeaveree gestireintuizionid quellr cheio cercodi farequandovoglioessereil piir intuitivopossibilema d solouna mia perchdanch'iosonocomunquecondizionato indicazione dallemie credenze. Sela miamentecredesse cheperessere intuitivodevonecessariamente rispettare tutti quei principi,potrebbe impedirmidi avereintuizioniquandoevitodi rispettarne ancheuno INTUIZIONI

9t


c

c possibiliti quindimegliocredere di e sarebbe solo...Anchequellevannoconsiderate poterneaveresempree comunque. Tu o altri potresteavereintuizioniconsapevoli principidiversimadi unacosasonocerto:le anchein condizionidifferentio segiuendo la prointuizionisonoun donochein qualchemodoci si devemeritaresviluppando pria innatacapaciDdi essere felici,di AmarenellaCioia- sestessi, autonomamente adopporsi a quallavitae la Realt)- unitaa unachiaradeterminazione chi si sceglie, forma. siasimanifestazione delmale,in qualsiasi intuizioni,anchesesonoincapacidi accorIn effettitutti hannocontinuamente gersene perchdsonoperlopiiiintuizioniinconsapevoli, una sonoquellechespinSono personaafaree direcose,adandareo adessere in certipostiin certimomentipreci.si, certecoseo certi luoghi.La tramadella adessere attrattio respintidacertepersone, quellechenepossono essere coinesperienze conducendo le persone, Real6produce per fa che si volte,ad esserloperlopir)attraver.so intuizioniinconsapevoli. Quello in finalitirpostenel futuro,prodotte effettodi intuizioniinconsapevoli ha motrvazioni e dallepaureche daipensieri, daidesideri dall'evoluzione dellaRealtie dallecredenze, ognunohanellasuamente,nelpresente. quandosi hannointuizioniconsapevoli riguardoa espeComeci si devecomportare Vediamo un esemrienzedi vitaquotidiana ci fadelledomande al riguardo? e qualcuno presentato, pio banale: percheevitila persona cheti haappena sequalcuno ti chiedesse perchdvuoi andartene da un postodoveseiappenaarrivato,oppureperch6vuoi fare qualcosa di "irrazionale", sed quellocheintuisciched giustochetu facciala tua rispoched stapotrebbeesserepiir o menoquesta"ignoroil perchdma sentosemplicemente la cosagiusta chedeuofareper me ed d quellocheuogliofaresenzapormi domandee inaccettabile, E evidente tantomenodarmio darerisposte". chequestod socialmente perognicosachesi dicao si sempredi sentirsidaredellemotivazioni tutti si aspettano faccia.Chivivedi intuizionipudperquestoaveredifficolDnell'interagire o nell'avere I'approvazione razionale deglialtri,anchesealcuninepossono relazionicherichiedano e sele intuizioni,anzichdapparire sempliciscuse, sonoautentiche rimanereaffascinati producono, sarebbe nel tempo,risultatifelici.Unapersonacheagisceintuitivamente stataun tempoconsiderata eretica, oggiforsesolodisubbidiente. 92

IO SCELGO IOVOCLIOIO SONO

REALTA DELLA l

TRAMADELI.AREALTA oo Ntr 0)E

CREDENZE CONSAPEVOLI

l ,i'

CREDENZE

IMONSAPTVOTI

::,i,r

PENSIERI PAROLE AZIOM

#; F([ O

V

...t

Giving (de)

'.>

50LO

SENSORIALE

8rf$E A*TTITTJVE . $'1Unl 'PERA wrIInrsilo TRISTF PRODUCâ&#x201A;Ź CAOS SOulBIl $5@NO DIPENDENZA Produceproblcnie lnpcdinenii Perda e fif pcirdart Tempo FroduceCoincidenzcgf ororevoIi VA TUTTO'STORTO'

INTUIZIONI

'.r"'

rr :-

. i ' ::' I :]i:. '

'

IIVA

$t$tf,[Tr{'

0Eâ&#x201A;ŹrDEBr ENtt6rAs'lto

{REDE AUTONESPONSABITITA' 'rEucgt' PRCIDUCE QRDINE AtlA OPPOITU].IITA' INDIF,dNbENZA

probltnir inrpcdimcnti Rigolvc r,' rispornioc fn drparmiorctcrnpo :1.:r|,' .], 11"i'r producccoincidcnzc fqvorcvoli i.:a,',..r;r':i j:ir.' IUTTO "FILA LISCIO'

9:l


c

6 Le persone in turbolenza sonoquellechementonomoltofacilmente, anchesenza accorgersene, le personeallineatetendonoinveceadessere spontaneamente sincere; le seconde la differenza le primeproducono aspettative, desideri, fra aspettative e desideriDenorme.Le primevivonosperandopassivamente chela Realti cambi,le in modocreativoa produrrei cambiamenti seconde contribuiscono nellaRealti.Le primereagiscono allecrisicheproducono dasolelamentandosi e sostanzialmente negando convittimismoognipropriaresponsabiliti, sonoin generetristi, razionalie producono caos,le seconde reagiscono assumendosene la responsabiliD e conazioni voltea produrrecambiamenti in lorostesse, consapevoli sonospirituali,felici,e propaura,la pauraportaall'atduconoordine.Leprimevivononellapaurae diffondendo e all'immobilitirmentaleantievolutiva. taccoo allafugafisiologica Leseconde vivono nell'entusiasmo cheletteralmente significa"essere in collegamento conDio dentro di te". Peressere e mantenersi capacidi avereintuizioniconsapevoli, ritengocomunque prima,essere importante, comeho accennato allineaticonsestessie la Realtirper riuscireadentrarein "comunionedi intenti"consestessie la RealD.La sincerihd la basedi partenzaper entrarein "comunionedi intenti"consestessie tutta la Realti,la glistatimentalidibeatitudine, nirvana condizione cheprecede definitianche di estasi, Essere naturalee innatadelo di illuminazione. autenticie sincerid unacaratteristica fin da I'essere umano,divenutaperdoggimoltoraraancheperchdsi vieneeducati, piccoli,a mentiree si vivein unasociet)chedevei suoiequilibrial mantenimento di perlopir)su bugie.Perallinearsisi dovrebbe credenze basate ancheriusciread essere con la propriaattenzionementalenel presenterivoltoal futuro.Normalmentel'attenzionedellamenteo d distrattadacoseirrealio si muoverimbalzando tra credenze quelle"sofferte", derivatedalpropriopassato, spesso e un futuroincerto... A voltesi possono essere avereintuizionianchesuaspettidellaRealhchepossono perpoteressereutllizzati moltocomplessi o condivisiconaltri,in questocasopossono per molto tempo,anche doveressereelaboratisul proprio"terreno"di conoscenza anni o unavita intera(dipende da quantosi d lenti),primadi poterlirappresentare e Oll

roScnr-corlvocto rosouo

perpoteressere descrivere in modocausale accettabili e condivisibili ancheda clri credesoloin cidched osservabile, ripetibile e dimostrabile. Finoa un certopuntodellamiavita sonostatomoltorazionale, ancheio comemolti altri credevo soloa cid cheeraosservabile, ripetibilee dimostrabile e chefossestato pubblicazione scritto,possibilmente, in libridi testo"ufficiali" o suqualche scientifica autorevole. Mi ricordocheeromoltopresuntuoso, chetendevo sempre a difendere le gli altri di quantofossero giustee a rifiumiecredenze/verih cercando di convincere farequalunque cosafossediverso. Mi vantavodi essere ateo.Vivevocomunque conun quantosbagliassi sensodi "incompiutezza".Ho capitosoloin segluito e soprattutto che percredere I'intelligenza perchtiin necessaria soloin cida cui tutti possono credere, qualchemodr-r evidente, dimostrato e condiviso dallecredenze dellamaggioranza degli altri, â&#x201A;Ź verantente minima.Aderirea credenze diffusee accettate collettivamente. quandosi d scopert<r anchesefalseo limitanti(malo si pudsapere soloa posteriori, edd statoaccertato chelo erano)d il modopiu rapidoe banaleperottenereil consens<r deglialtri. Beneo maletutti, e in particolare chi fa politicao dirigei massmedia, primadi diffondere qualsiasi notiziaconsiderano innanzitutto il consenso o I'auquadiencechepossono ricavare dacidchediconoo fanno.Aderireal sensocomune, lunquecosasi dica,d la cosapiir faciledafarsi. Ignoravochecosafossero le intuizionie il mio atteggiamento mentalemi portava. comunque, a rifiutarea prioridi crederein chiunquesostenesse di averneo dichiarassequalsiasi cosache,anzich6esserestatadimostrata, fosse"solo"frutto di intuizioni,di "fantasie" sueo di chicchessia. Oggiriescoa comprendere chi rifiutadi accetgraziea intuizioniperchdanch'io,un tempo, tarecosecheho scrittoo progettato avreiprobabilmente fattolo stesso. Il me stessodi un tempoavrebbe avutodifficolti adaccettare il mestesso di oggi.Mi sonotuttaviaritrovatospesso a rifletteresullentie passate esperienze nellequali,pur essendo alloraun razionale, erocomunque riuscito a prendere decisioni sullabasedi mieintuizioniche,ancheserazionalmente ingiustigiuste.Cosicomemi d accaduto ficabili,si eranorivelate,nel tempo,profondamente di ritrovarmia vivereesperienze di crisiprofonda, soffrendo anchemolto,a seguitodi INTUIZIONI

95


6

6 giustema contrariea cib cheinveceero e sceltecheeranoforsestaterazionalmente preziose intuizioni- soprattuttoriguardoalla avessi avuto avevointuito.Nonostante potuto permettere di evitaretali esperienze persone - chemi avrebbero naturadi certe con o di collaborazione amicizia di (seavessi evitatofin dall'iniziodi avererelazioni quanto Per era caro. mi costato e cid loro),avevopreferitoseguirela mia razionalitir oggisochemi sonostatecomunque in modosofferto, abbiavissutoquelleesperienze quantofossegrandeil valore permesso per di capire moltoutili, anchesolo avermi opporo di dellemie intuizioni.Ognicrisi,affettiva,economica salute,offrepreziose e cambiamento cambiare un deve stessi si e capirechecosadi se tunitirperaccorgiersi DtalequandoD,innanzitutto, un cambiamentodi pensieroe di credenze. convintoavevomolteintuizionie in alcunicasiero Anchequandoeroun razionale la miafontepridi seguirle.Oggile intuizionirappresentano statocomunquecapace qualsiasi a esse.Le scelta rinunciando fare di e sareiincapace mariadi conoscenza per molto me un valore hanno sensoriali chemi arrivanodall'esterno informazioni pergiudizi persone su altre particolare di quando di in si tratta relativo,bassissimo parte di chiunque di da ogni tentativo sone.Cercoinoltredi evitarevolontariamente qualcosa intuitivache, di convincermi cose o di le stesse ripetermiin continuazione con loro quandoil loro ma evitodi discutere comeirrealistico, mente,percepisco approcciob unicamenterazionale. notiziedi criminalibrutalio di sentireallaradioo allatelevisione Capitaspesso da tutti persone"norprima considerati erano di rivelarsitali, che, violentiassassini parenti, amicio conoscenti intervistano Si unavita normale. mali"checonducevano quel senzacapacicriminale di la normaliD sottolineano e tutti, immancabilmente, pud persona anche vivete24ore potuto fatto. Una farecib cheha tarsidi comeabbia riconoscere capire o a per razionalmente riuscire su24 conun'altrae farlo annisenza prima ancora di osserprima l'ha incontrata, che la volta sebbene chi siaveramente, produrre potuto associazioni, prima mente parlarci, la abbia ancorache sua varlao emozionie eiudizi,avrebbepotutoin una frazionedi secondointuire chi era,acceSuccede ancheil contrario,$iuallasuaessenza. direttamente dendointuitivamente sia,in realti, una pernonostante qualcuno modo negiativo in dicarerazionalmente 96

Io soNo roscir,coIo voGLIo

Male intuizionisonoacausali, sonodimostrabili sonasplendida. solo,eventualmente , a posterioriquandod magaritroppotardiperagiredi conseguenza... Sii costruttivoc feliceallora,e fidatidelletue Intuizioni!Mettersiin condizione di averneconsapevolmentee avereil coraggiodi seguirleconviene, sempre!

Fantasiae immaginazione Le esperienze cheognunovivepossono nel beneo nel male, essere determinanti, speciedabambini,ma d soprattutto dall'usopersonale che oginunoha fatto e fa - costrutdellapropriaimmaginazione tivo/ottimistico, aridoo distruttivo/pessigran mistico- che possonodipendere partedellepropriecredenzelveritd e conseguentemente le propriescelteed esperienzedi vita.Qualsiasi cosavengapensatafacendo un usovividodellapropria pud essereimmediataimmaginazione mente memorizzatastabilmenteanche nellapropriamemoriaconsapevole e puir rinnovareconmaggiorefacilih e velocit;r anchele propriecredenze. Le culturc modernesembrachefacciano moltopoco affinch6la gentepossasviluppare un'immaginazione vivida,ottimisticae costruttiva.La stessaimpostazione dellaeducapocoprozionescolastica sembraessere pensaa stimolareI'immaginazione dci INTUIZIONI

97


o

@

suldasecoli- basate conosciute Siovaniscolari.Ci sonotecnichedi memorizzazione permettere potrebbero a - che I'usovividoe costruttivodellapropriaimmaginazione faciliti conestrema esamiscolastici qualsiasi studie superare di affrontare adolescente

TRA

DI <v i$"

1.

G â&#x201A;Ź *

VERITA

IN CUI DEVI

?t; $. o

e

98

IOVOCLIO TOSONO IO SCELGO

e quindi e anchedi migliorarenotevolmente il rapportoconla suavita immaginativa con la Realtbe la suavitavissuta.Manessunsistemasocialechefondii suoiequilibri perlopiirsull'esercizio del controllodellemassesi d mai rivelatofavorevole alladiffusionedi tali tecniche,tantomenoallaloro introduzione a livelloscolastico. di cattive I mezzidi comunicazione di massariportanouna quantiti esasperata notizie,di fatti di cui doveraverepaurae propongono. tra informazionipubblicitarie esplicite, subliminalio mascherate da notizie,storiebasateperlopiirsu modellicomportamentali conflittualichevengonocome"innestati"nellementidebolichedivengono,a lorovolta,dipendentie attratteda quelgeneredi informazioni,conducendo e di storiefelicie ottimistiche cosia un circoloviziosoa cui solofontidi informazioni potrebbero porrefine.La televisione, in particolare, oggi[aprimae avolteunicafonte produceinformaperla stragrande di informazioni ma$gioranza dellapopolazione, gli sforziimmaginativi deglispettatori. Sei modelli zionivisive e uditivecheriducono dellaRealDpropostisonomoltospesso basatisustoriebruttee dellequaliaverepaura, felicee ottimistica divienemoltodifficileriuscirea crearsi senzaun'immaginazione vissuta, diversa daquellacheviene unapropriaRealtimentalee conseguentemente proposta comele stodall'esterno. Altrefontisolovisive,comei libri,o soloauditive, invecestimolareI'immaginazione ma sesi tratta rie raccontate o la radio,possono ancoradi cattivenotizieo fattidi cui averepaura,d forsemegliocontinuarea evitare anchein queicasi.,.A unapersona conunamente di usarela propriaimmaginazione, pienadi dubbi,di paure,di modelliconflittuali di un'immaginazione e ormaiincapace qualsiasi facilmente edemovividae felicesi pubfarcredere cosa.Mai propripensieri veriti, come zioni,Iepropriecredenze, tutto quellochela mentearrivaa considerare fortemente, oltrechele provistoevedremomeglioin seguito,condizionano abbiamo politiche priescelte- comechi votarealleprossime soldielezioni e comespendere vivee vivr) nelsuofuturo. cheunapersona anchetutte le esperienze quellele le persone Le notizietristiattraggono tristi,quellechesi preoccupano, la loro lrislezzae allequalinotiziedi percui menticercanocauseconcui giustificare possono, per di successo sonechecompiono belleazioni,chevivonobelleesperienze questo,soloinfastidire.Il fattocheIe cattivenotiziefaccianoascolto.abbianomagINTUIZIONI

99


6

o

gioreaudience di quellebuonedimostra quantagentetristec'bin indirettamente circolazione. Oltreai neuronie alleconnessioni chevengonopercorse sinaptiche anchela bioe rinforzate a ognipensiero, chimicadel cervelloe del corpodi chi viveconi pensieririvoltia cid chetemee di cui ha paurad moltodiversadaquella di chi vivecon i pensieririvolti a cid che E facileche desidera e di cui d entusiasta. si creiun circoloviziososiaperchdi propri percorsimentaliassociativi pessimisti possono divenirequellisemprepiir privilegiatie spontanei possono siaperchdil cervelloe il corpostesso sviluppare formedi assuefazione e di dipendenza allabiochimicadellapaura.Eppuresonoin tantia essere felici,nonostante conle loro mentiin circolivirtuosiconil proprio tutto, e ad essere cervelloe corpofantasticamente assuefatti allabiochimicadellaGioiae dell'Entusiala televisione smo.Probabilmente stannoaspettando di potertornarea giuardare a dosimassicce ancheloro,senzadoversisottoporre di biochimicadellalristezza,del vittimismoe dellapaura. qualunque immaginare II fattocheognunopossapotenzialmente cosa- anchele pii felicied emozionanti esperienze cheabbiamaivissuto- autonomamente e indipendentemente da quellochevivee da qualunquecosagli vengadettariguardola Realtiintornoa lui, b grandioso, fenomenale, straordinario e potentepergli effettiche lo facciacostruttivamente, hadentroe fuoridi s6.D un veropeccato chequasinessuno ma la cosatristed chemolti,anchequandopensano a esperienze chele loro menti perlopii esperienze ritengonobellee piacevoli, immagiinano comunqueprivedi autentica Gioiaperchddettatedapaureirrisolte,opportuniste, o chevannoa dannodi qualcun altro. Chi d tristedentroproducepensieritristi, immaginaesperienze tristi chelo conduconoavivereesperienze tristi.E nellapropriamentechesi devecambiare, altri-

mentid difficileanchesoloaccorgersi pensieri cheipropridesideri, e immaginazioni. anchequellichesembrano prc felici,sonocomunquetristi.Allafinedardindicazioni cisesu comepoterportarela propriamente,anchesesi d incapacidi accorgersi della naturadeipropripensieriattuali,a produrrepensierifelici.Chiunquesiavivoe il) gradodi pensare pud,indipendentemente da tutto e da tutti, risvegliare la propria per immaginazione produrre, sopitae utilizzarlafelicemente dapprimasoloaffermapoianchepensieri zionicostruttive e ottimistiche, e cred,enze felicipercondurrela sua mentea essere, finalmente, la formidabile fontedi Gioiae di esperienze feliciche potutoessere avrebbe fin daquandosi erapiccoli. Vedremochefado Destremamente facile.

100

INTUIZIONI

IO SCELGO IOVOGLIO IO SONO

l0l


6 Modelli mentali I concettodi Modellomentale(diseguitoModello)d statopostulato nel 1983da "Unacopiamentaleinternachepossiede Johnson-Laird: la stessastruttura di rapporti delfenomenocherappresenta". Secondo Laird,la mentecostruisce Nlodelli rappresentare il mondofisico,i concettiastrattio le sequenze chepossono di eventi gli eventi,percomprendere perspiegarsi le esperienze e pe(fronteggiare le situazioni nuove.Perch6un Modellosiautile,tuttavia,d ininfluentecheforniscala spiegazione completadi un fenomenochecorrisponda a cid cherappresenta. La sua esattamente funzionalitdrisiedenel fattocheognimodellod unasemplificazione dellaRealt)che vuolerappresentare. I Modellisonocostruitisullabasedi informazioni approssimative e incomplete, il fallimento.Seabbiamoun Modello e questofattopubdeterminarne riferitoper esempio sbagliato, al funzionamento di un oggetto,si commetteranno moltoprobabilmente errori nell'utilizzarlo."Lapotenzadeimodellimcrttalid chepermettonodi indouinarecosapuo succederein situazioni nuouee insolite./...Jse il modellod sbaglioto,sbagliancheft-r"(Norman,1997). Lutllizzodi Modellidettagliatiimplicherebbe I'impepino di granpartedellerisorse e dellecapacith di processo dellamente:sei modellisonotroppocomplessi, si avrebbe un sovraccarico chepotrebbeportaresiaa conclusionisbagliatesia soprattuttoad perprodurlee questofarebbe perderela loroutilit2r. allungare i tempinecessari Su questabaseho personalmente introdottoalcunenuoveinterpretazioni rispettoal concettodi ModellomentaledefinitodaLaird,vediamole. Partendodal presupposto chela menteumanamemorizza tutte le informazioni, realio immagiinarie con cui si confronta,quellepresentinellamemoriaconsapevole peril loro prontoe immediatoutllizzoma la loro sonoin generedi facilerecupero quantit)Eestremamente presentinella limitatarispettoallavastihdelleinformazioni propriamemoriainconsapevole, perle qualii tempidi recupero possono essere troppo

103


6

6

Lrnghiper un loro immediato utilizzo. Capitaspessoche una personacerchi di ricorlare qualcosasenzariuscirci ma che,dopo qualcheora o anchegiorni, appenad stata 'itrovatanella sua memoria inconsapevole, I riaffioranella sua mente consapevole. t'lodellisono il rimedio alla maggioredifficolh di recuperodi tali informazioni.Si ratta di "estratti sintetici" - a cui la mente attribuiscecaratteredi verith - di grandi luantiti di informazioni inconsapevoli.Alla mente servonoper produrre comportanenti automaticiche siano immediati,importantissimiin situazionicomplessedi pud esserea rischio. rericolocomequellein cui la soprawivenza produrre fin da quandoinizia a interagirecon Modelli inizia a La mente umana prima nascita. Sonoderivatidallesoleassofin da della nformazionidall'ambiente, (come pericolo, piacere, ecc.)tra possibilisogopportunitd mentali dolore, :iazioni (io, per uomo, amico,amica,estraassociativa donna, riconoscibili via Ietti mentali perlopiircompoichd gatto, definiscono ecc.) e, feroce, extraterrestre reo, cane, belva rortamenti riferiti a feneralizzazioni,sono indipendentida "chi" sono realmentei ;oggettistessi,ma dipendonosolo da che cosasembranoessere.Se una personati rpparee/o si comporta con te in un certo modo che corrispondead associazionipre;enti in un tuo Modello,ne deriverannotuoi giudizi e rapidereazioniimpulsive,autonatiche. lazione di Modelli si manifestain genere nellafocalizzazionedella propria rttenzionesu pochi dettaglidello scenarioche si sta vivendoe in reazioni"impulsive" r cui seguonoazioni "automatiche".Qualsiasicomportamentodettato da un proprio vkrdelloha per la mente caratteredi verih (ritieneche sia giusto)perchdd prodotto dalla la un modelloche per la mente ha gih caratteredi veritd,indipendentemente ;ituazioneche si stavivendoma soprattuttoda chi d quellacosao personae da che -'osapud volereda te. Poich6al fine dellasoprawivenzala reazionedeveessereinnanzi cercaredi capirese,per esempio,la persona,la cosa,la belvaecc. .utto rapida,anzich6. interapiendo d buona o cattiva,la qual cosarichiederebbetempo, la -'on cui si sta produce pieneralizza immediatereazionisulla basedellesue generalizzazioni. lente e (nella memoria)-emozione-pensieri-giudizio-reaprcrcesso pe rcezione-associazioni II (nei piir molto rapido processopercezione-associazione nel :irne viene abbreviato tu trleIIi ment ali )-reazione.

I Modelliservono allamenteperpoterpiiudicare in modorapidoedefficiente la RealDin relazione innanzituttoallasoprawivenza. Sonoutilissimiin particolare se si affrontano situazionidi veropericoloperla propriaincolumiDfisica.Permettono di riconoscere in modo estremamente rapido,seppurapprossimato, opportuniho minaccemaanche,e questod un aspettomoltodelicato, di filtrare,di scartare a priori percezione giudicare (ossia dalla sensoriale tutto cib chela mented incapace di di perchdin memoriamancanoinformazioni capiresed un'opportunit)o unaminaccia) grazieallequalipoterlosapere primachesiatroppotardi. piccolo, Un bambinocheda la primavoltacheha interagitocon il fuoco(magari quellodellacandelina dellatortadelsuoprimocompleanno), si d scottatoe ha sofferto,ha nellasuamemoriae nei suoiModelligeneralizzato e associato il concettodi fuocoal pericolo.Il giornochedovesse, in seguito,trovarsicoinvoltoin un incendio saprdreagirefuggendo, senzaperderetempoa cercaredi capiresequelfuocod "catpropri tivo".Ma i Modellipossono creareglrandiprobleminellanormalevitaquotiperchd diana il caratteredi Veritdchela menteattribuisceloro d derivatodageneraportareunapersona lizzazioniarbitrariee soggettive e pubfacilmente a farsiideesbagliatee ad averecomportamenti perdgiusti.Seinvecedel sbagliati, considerandoli pubessere per fuoco,la cui generalizzazione ci si riferisce utile allasoprawivenza, gli persone, parlare esempio a atteggiamenti, il comportamento, il mododi faree di una persona buonae pienadi amorecon cui ci si d confrontatida piccolipossono essere entratia farpartedi propriModellie sedagrandici si trovaa interagireconuna persona cattiva,privadi amoree opportunista macapace il di averegli atteggiamenti, parlare comportamento, il mododi faree chenelproprioModellod associato all'essere buonie amorevoli, si vivrannomoltoprobabilmente esperienze dolorose; lo stesso vale ancheal contrario.Le generalizzazioni deipropriModelli,quandosonoriferitea perpossono portarea vivereesperienze sonema ancheadesperienze di vitain genere, quello completamente diverseda checi si pud aspettare. I Modellimentaliderivanounicamente da generalizzazioni di propriee personali passate, per questo esperienze sonoestremamente Tanto soggettivie approssimativi. utili in situazionidi realepericoloquantopocoobiettivie in generecontroproducenti

lo4

MODELLIMENTALI

IOSCELGO IOVOGLIOIO SONO

r05


6 , I :

t t

,@

Creazione. dell'inmaging ,tirffi Realt*

CI (vedremo piir e si riescea rinnovarliconsapevolmente, agipiiornandoli al presente avanticomefare)possonodivenireun preziosostrumentoperviverefelicemente. E infattisoprattutto daipropriModelliche dipendono i propricomportamenti, le proprieemozioni,giudizi,e granpartedeipropripensieri. Propri MODELLI

della '! l

Realti

Sehai semprecrcdutocheDquelloche succedenellaRealti, ll fuori, cheti pub renderefeliceo triste, inizia a considemrela possibiliti che, invece,il fatto che tu sia felice o triste dipendesoprattutto da quello chec'D dentrodi te, nellatua mentee nei tuoi Modellimentali. IJoriginedi ogni infeliciti Din paureinopportunee falsecredenzelimitanti enkate a far parte di propri Modelli mentali.

Y

quandoperesempio impediscono la percezione e la conoscenza di cidcheun'altrapersonapudessere realmente. Unavoltaprodottoun giudiziosu unapersona, sequesto d derivatodaun proprioModellodivieneinconsapevolmente e automaticamente una propriaveriD.Ci si impedisce quellapersona perch6si vedr)e cosidi poterconoscere si accetter) di lei solocid checonferma il propriogiudizio.I Modelliservono soloa poter soprawivereefficientemente in ambientiostili ma costituisconoun grande limiteal potervivere felicemente, soprattutto seI'ambiente d moltomenoostiledi quantopossaessere nel corsodi tutta la storiaevolutivadell'uomo. statoin passato, Maseci si accorgedeilimiti cherappresentano nellanormalevita quotidiana attuale

Vediamo un esempio di applicazione nellavitaquotidiana. di un Modellomentale Due donnee la primavoltachedaragazzine in unadiscoteca. sonoandate Laprimaincontra I'uomoe I'amoredellasuavitae la seconda vieneinvecepesantemente molestata da alcunibruti. La primapud averprodottoI'associazione mentale:"discoteca"<+ "opportunitifeliced'amore",la seconda:"discoteca" <+ "gravepericolo!".Se entrambe, dopoaverlavissuta,hannoripensato spesso a quellaesperienza, la primaal modoin cui d iniziatoil suograndeamore,la seconda a comesi d spaventata o ha sofferto,le loro associazioni mentalihannoassuntocarattere di verit) entrandoa far partedei loro Modelli.Oltreprobabilmente ad amarele discoteche la primae ad odiarlela seconda, il giornocheentrambe dovessero avereunafigliacheha raggiunto I'et) perpoterandarein discoteca, la primasi trover),naturalmente e spontaneamente,a incentivare suafigliaadandarcimentrela seconda reagir)istintivamente, in predaallapaura,proibendoglielo. Entrambe le duedonnecondizionerebbero le propriefiglieadaderirealleloroverih e ai loromodelliancheseentrambisonoriferitia pocorealistiche. situazioniestreme MaquestoDquellochetutti i genitoritendono sempre,seppureinconsapevolmente, a farecon i lorofigli:trasformarliin "fotocopie"

10 6

MODELLIMENTALI

che appartiene allemiecredenzeperch6ho informazioni a cui associarlo e possogiudicarlo. Rifiutoa priorituttoil resto perch6sareiincapacedi giudicarlo.

IOSCELGO IO VOGLIO IO SONO

107


6

6 di loro stessi. Questoawienequandovoglionotrasferireloro le proprieveritire i prodi pri Modelli.Molti adolescenti vivonocon un sensodi profondainsoddisfazione, in modogenerachea voltesi esprime di ribellione unitaa un desiderio inquietudine controi proprigenitorimaanchecontrogli altri, la societ)o se lizzatoe inopportuno il confrontofra i propri stessi, soloperch6la loro mentevivein modoconflittuale nel presente e quellichesonostatiloro Modelliprodottia seguitodi loro esperienze, I di questiultimi, nel passato. proposti/imposti dai genitoriderivatidalleesperienze derivate dalleproprie nrodellimentalisonogeneratie riferitiallepropriecredenze e per questodevonoaverecaratteredi individualit),sonoe devonoessere esperienze chepud derivareanche personalie soggettivi,qualsiasitentativodi generalizzazione contronaturapub che(comevedremo)d profondamente da un'ideadi uguaglianza giravemente. produrretormentoe infeliciD,maanchede$enerare

Fittri sensoriali Un aspettoestremamentedelicatodei Modelli mentali d I'effettoche hanno sulla percezionesensorialedella Realth.Fanno da filtro, eliminando da essao ponendo in secondopiano tutti gli elementi e i dettagli che mancanodi associazionia cib che si conosceed b giudicabile. Una personache credeche la vita sia triste e grigia avr), per effetto dei suoi filtri sensorialiderivati dai suoi Modelli, la propria attenzionefocalizzatasu cid che della Real$ d triste e grigio. Una personache credeche la vita sia felicee colorataavrd,grazie ai suoi filtri sensoriali,la propria attenzione focalizzatasu cib che della Realh d felicee colorato. Le informazioni che ognuno di noi ricevecontinuamentedall'ambientesono tantissime,troppeper poter esseretutte interpretatee giudicateefficientemente,allora la mente - a eccezionedi quella dei bambini, assetatadi tutto cid che d nuovo elimina a priori cid che sarebbecomunque incapacedi giudicareper la mancanzadi proprie associazioni.

r08

IO VOGLIO IO SONO IO SCELGO

RICOSTRUZIOI{EDELL'I]UMAGINEVISIVA (Valorizzazione allepropriecredenzee Modellimentalie deglielementicorrispondenti attenuazione di tuttocio che d nuovoo diversoda essi) La stessaimmaginedi una casain uenditapud essereuistain modomolto diuersoda chi ha credenzee Modelli mentali infelici risnetto a chi ha credenzee Modelli mentali felici.

MODELLIMENTALI

109


c

6 Se si vuole iniziarea vivere in modo piir felicela propriavita, bisognainiziareanche;r vederetutto cid che di feliceesistegi) nella Realh. La prima cosasu cui si dovrehbc riusciread interveniresonoipropri Modellimentali.Cambiandole propriecredenzt, anchei propri Modellipossonocambiaree alloracambiaancheil modo in cLril'ienel'rer cepitoil mondoperch6la propriapercezionesensoriale vienefiltratae riorientatain funzionedellepropriecredenze.Chi d incapacedi produrre credenze e Modellifelicit anchc incapacedi accorgersidi tutte le opportuniD felici che la Real6 Bli offre e continuer;ra viverenel suo mondo grigio e triste,vedendosolo quelloche d grigio e triste in esso.

$"rr,.'*o "a*"o*,oar?

DELL'IMMAGINEVISIVA RICOSTRUZIONE In un conlestoconpii personesconosciutetra le quali ui possonoessere,indipendentemente dalla loro opparenza,persone"buone"(rappresentatecon angioletti alle spalle)e persone "cattiue"(rappresentatecon mostri alle spalle)risultano euidenti(e si puo essereattratti) da quellechehanno caratteristichecorrispondentialle proprie credenzee Modelli mentali, felici o infelici chesiano.

110

IOVOCLIOIO SONO IOSCELGO

MODELLIMENTAL]

llt


6

6

Modellomentalee neonato

s PENSAE GIUDICA ORATAE FELICEN'

Ognunoha nellapropriamentei propriModellimentali.Poich6dallanascita la propriasoprawivenza dipende unicamente dachi ci staintorno,il Modellorelativoalle relazioni affettive d moltoprobabilmente il primochevieneprodotto:lo chiamiamo "ModelloMentaleNeonato". processo E basato mentaleinconscio sul seguente elementare. MODELLOMENTALENEONATO how un "DISAGIO". io "BISOGNO" di ponti rimedio, mo ignom chercsa forc + 'IIIPOTENZA", so solopiangerc, ollotu + 'PIANGO' 'QUALCLJNO"si occorgedi me, mi riwlge Ia suo'AITENZIONE", arriaa dalf *ESTERNO"e "RISOLVE"il m io'DISAGIO'7'BISOGNO". Questotipo di relazionelo chiomerd 'A!!(nE'.

tt2

IO VOCLIOIO SONO IO SCELGO

MODELLI MENTALI

113


6

o

Le associazioni mentaliinconscechene derivanosono: se+ "DISAGIO" <+ "BISOGNO"<+ "IMPOTENZA" allora=+'PIANGERE' ss + "QUALCUNO"<+"ESTERNO"<+ "AITENZIONE' <+ "SOLUZIONE" se=t "STO BENE" allora+ "AI[ORE' Il processo mentalepud esserecosiriassunto. Sequolcunodall'esternomi rtwQe lo suoattenzione, mi capiscee mi fa stare benequondoho un disogio, vuol dire cfte MI AMA. Ma anche:Qualannoall'esternomi ama SOLOSE mi riaolgela sua attenzione, copiscee risolae ogni mio disogio, facendomistore bene. Nederivanoanchele possibiliassociazioni. c Stobme solo se mi sentoAmato. . Stobme solo se gualc-unooll'esterno di ne mi riwlge Ia suaattenzione. . Stobenesolo se mi sentoAnoto da gualcunoall'esterno di me. . La soluzioneo qualsiosi mio disogio i all'esterno di me. r Se sfo male sono impotmte, possosolo piangere (lamentormi e fare lo uittimo...)

di attribuirenomi e significatia oggetti,soggettio La mentedi un neonatod incapace personema cib d ininfluente, la sua mente memorizza solole associazionitra gli stinomi e significatiin seguito. moli percepitisensorialmente a cui potri associare di disogio vengonofacilmenteassoVa notatoche Ie percezionirelativealla serrsazione pianciate,da subito,a quellerelativeallesensazionidibisognoe di impotenza.Uazione gere d.Iapossibilesohrzione,I'unicadi cui si d capaci,da utilizzarsiquandoallora ci si senteimpotenfi, incapaciautonomamentedi capirequalesia I'origine del disagioe di porvi autonomamente e anchequellache porta,quando rinredio(questaassociazione invecesi ritienedi avercapitoqualesiaI'originedi un propriodisagio,a sentirsionnipotenti). Asentirsiimpotenti siassociapiangere.Sepiangereproduce una soluzione(perchd inducequalcunoa trovarla),plcngere d alloralasoluzionee se la soluzioneproviene dall'esternodi sd ne deriva chele sofuzioni ai prcpri disagi sono all'esternodi s6. Il concettoastrattodi Amore viene quindi associato,direttamenteo indirettamente, ai concetti di bisogno, impotenza, piangere, aftenzione esterno, soluzione esterno.

puoprovare Un neonato unasensazione di disagiopermillemotivia lui ignotiquali caldo/freddo, fame/sete, interazione cacca/pipi, distruttiva conqualcuno o qualcosa diversodasâ&#x201A;Ź,malessere fisico.Il fattochequalcuno esferno a lui possa capire qualesial'origiper nedelsuodisagio e riuscirea porvirimedioindipendentemente dalui d fondamentale per questonellasuamentesi attivasubitola definizione la suasoprawivenza, di un Modello. Luisasolo,perlopiiinconsapevolmente, dormire, mangiare, ascoltare, sentire, vedere, farecaccae pipi,ridere,piangere indifferente. o essere Masepiangendo riescea richiamarel'uftenzionedi qualcunoesternochepud rappresentare la soluzioneal suo quandopiange, quelqualcuno disagio e seb questoquellocheaccade all'esterno riescea farlostarebene,deduce all'esterno allora:"quelqualcuno di me'miAma"'.

Il ModelloNeonatopu<)averemolte varianti, tanti vi hanno applicatosolo piccole modifichee continuano autilizzarlo - in modo "devastante"per loro stessie chi ha a che fare con loro - ancheda adulti. Ecco un esempiodelleassociazioniche la loro nrentepotrebbeutilizzare:sequandoero neonatoprovavoun sensodi impotenzaogni volta che vivevoun disagiosenzasaperedi che cosaavevobisogno,ora che son<l adulto, quandoprovo un disagioe ritengo di saperedi che cosaho bisogno,allora provo un sensodi onnipoteraa, da cui deriva il sensodi esserenel fiusto nelpretendere qualunquecosa,magari in nome dell"'amore",da qualcuno.Se ho un disagio, piango (o manifestoil mio dolorein vari modi), ma seso di che cosaho bisogno (onnipotenza),qualcuno chemi ama DEVE assolutamentesoddisfarell mio disagio, il mio bisogno; se lo fa, allora,/o amo anche ro, altrimenti significa cherifiutq di amormi, e che allora d caftiuo e bugiordo, io sono una uiftima e posso,devoiniziare a disprezzarloe odiarloe ad agiredi consegiuenza.

ll4

MODELLIMENTALI

IO SCELGO IO VOCLIOIO SONO

ll5


c

o

IEDEREIL IESTITIIIO CFE FATTOALLA llAIA BAASOLA!

J

OH COIIE SONO DISPERATA. gARO INCAPACEDI /{VER,E EIDUCA rN QUALSIA$ UOI O

aspettarsinulla in cambio.Quandoqualcuno riescea fare qualcosaper qualcun altro incapacedi "ricambiareil favore",significache lo Ama. Chiunquesia arrivatoall'et) girazieal fatto che qualcuno,quando era appena adulta c'd riuscito, necessariamente, nato,si d presocura di lui e lo ha quindiAmato,indipendentemente da cio che Ia sua mentecredache sial'amore.

Modello mentale Neonato in adulti I II

E evidenteche il Mode[[oNeonatod perfettosoloper un neonato,incapace di avere una qualsiasiideasu che cosasianolui e la Realti che lo circonda.Quandovive una sensazione di disagio,d incapace anchesolodi capireil perch6,nellasuamentevi sono informazionisufficientiper produrre reazioniautomatiche,come pianpiere,ma insufficientiper poter produrregiudizi.E inoltre incapacedi prenderefisicamenteiniziative ed e soprattuttoinconsapevole di che cosasia lui stesso,il suo corpo e come usarlo.Molti credonodi poter6iiustificare la loro incapacitir di amareperchdritengono che la loro infanziasia statapriva di amore, questosolo perchtiignorano che cosasia realmenteI'amore.Se sonovivi e adulti significache comunquequalcunosi e preso cura di loro - senzariceverepressochdnulla in cambio (...)- altrimenti sarebbero morti. Questod cid che caratterizzallveroAmore, gioire nel dare per dare,senza

Il ModelloNeonatod o Dstatopresentenellamente di chiunquesiadivenutoadulto.Ma al se quel primo modello, anzich6, essereslato rinnovatonel tempo per essereadeEiuato presenteed essereutile anchea produrreesperienzefelici nel presentedi un adolesceninvariato,alloraancheuna personaadultamolto te o un adulto,d rimastopressochd pud intelligente averecomportamentiassurdie inaccettabili.Questovale per ogni proprio Modello:deveessereagigiornato in continuazione,arricchitodi nuoveinformazioni rinnovatoe adegiuato dinamicamenteal presentegrazieai cambiamenti e associazioni, del corpocon I'eti, ai cambiamentidellaRealtdin cui si vive,allecondizioniin cui si vive reali o immagiinarieche direttamenteo indirettae Sraziea tutte le nuoveesperienze, nrenteoglnunovive. Il cen'elloha una grandissimaplasticitae la mentepud, grazieproprio a questaplae nuovecredenzema pochissimi sticitir,produrrecontinuamentenuoveassociazioni questa possibilitd sfruttano e si riduconoautilizzaresempresolo le associazioni che hanno utilizzatopirl spesso,quelleche sonodivenuteloro piir "familiari". A mano a mano che il corpoe la Realtdintorno cambiano,anchei propri Modelli devonoessererinnovati,ma il fattoche ogni volta cheuno stessoModellovieneutllizzalo stesso to consolidail suo caratteredi Verit2rfa si che possarimaneresoslanzialmente per tutto il restodellapropriavita. Questod il rrotivo per il qualela stragrandemaggioranzadellagentecontinuaad applicareil ModelloNeonatoe altri modelliinfantiliprodotti nell'adolescenza, nonostantesiaadulh. Pressochti tutti desideranoamareed essere amati felicementema quasinessunoriescea vivererelazionidi Amore autentico,

ll6

MODELLIMENTALI

l, \

I

( )

I

I

IO SCELGO IOVOGLIO IO SONO

tt7


o

o costruttivo,evolutivo,longevonellaGioiae nell'Armonia(la coppia Illuminata),soprattutto perchdnelleloro menti c<-rntinuano ad essercapplicatiModelli riferiti al passatoe credenze/verit) contrarieall'amore. Poichdquei Modelli e veriti prevedonoin genereche sia l'Amoresia le soluzioniai loro disagipossanoe debbanoproveniredall'esterno,le personeche hanno tali Modelli continuanoad aspettare, a giudicaree sperare,accusandoI'esternose ignoraIe loro richiestee aspettative senzaaccorgersi che il veroproblemad solonelleloro menti. Il ModelloNeonato,come qualsiasialtro Modello,pud tuttaviaesserefacilmente cambiatoe attualizzatoal presentesemplicementeproducendo,da soli, nuoveassociazionimentali,applicandoil metododescrittoallafine del libro,basatosull'usoconsapevole dell'immaginazione e dellaripetizione. Ma a molti il ModelloNeonatopiacecositanto chevoglionoassolutamente tenerselo, continuanoad applicarloogniqualvoltane hanno I'occasione. Permetteloro di scaricaresu altri la responsabilitddellapropria feliciti e di sentirsi autorizzatia lamentarsi e farela vittima senzaalcunsensodi colpa,credendooltretuttodi esserenellarafione. E troppobello,troppocomodoper rinunciarvilMa quelModellod invece"devastante" sia per loro siaper chiunqueabbiaa che farecon loro.Vi sonomolti aspettidel comportamentoche caratterizzanochi d affezionatoa quel Modello,tra i quali: richiamareI'attenzione dell'altro/degli altri sullapropriaeventualeinfelicita/sofferenza,mostrandosisemprecomevittime; ' fare in modo di soffrire ed essereinfelice per mettere alla prova l'amore dell'altro giudicandonele reazioniper poterloconfernrare; o aspettarsiche sia sempreI'altro a dover scopriree capire la causadella loro infeli(tu sei incapacedi capirmi...); citi/sofferenza veritd assolutee ' difenderee considerarele proprie ragioni o ar6iomentazioni incontrovertibili: ' credereche qualsiasirimedio alla loro eventualeinfelicitVsofferenzadebbae possa veniresempree soltantodall'altro(esterno). '

ll8

IO SCELCO IO VOCLIOIO SONO

MODELLIMENTALI

rr9


c

c

aspetto d anchequellocheha portatogli uominim<-rderni Quest'ultimo a produrreuna societidi tipoeconomico-consumistico esasperato. Il fattochela maggioranza dellepersonecredachele soluzionia ogniloroeventuale disagio esistenziale o problema clivita provenire debbano sempredall'esterno e mai da lorostessipermettea chiunqueabbia qualsiasi cosadavendere loro- prodotti,beni,terapie o servizi- di trarneprofittivenendo oltretuttoriconosciuti inconsciamente come"amorevoli". Moltepersone spendono i proprisoldiin realDpercercare di sentirsiamate,sonoquellepercui i soldisonosempreinsufficienti, perchdseguono semplicemente un concetto di amoreched irreale.Per molti,inoltre,amaresignifica solosentirsiamatigrazieaunaforza, un ,,istintoprimorpoftareI'altroa prendersi diale"chedovrebbe curadi loro,capirli,conoscerli e accettarli, qualsiasi cosasiano,qualsiasi cosadicanoo facciano. Maquestocomportamento pud giustoe opportuno essere soloperun neonatochehaa chefareconla suamamma... Lamadreamail figliosopraognicosaperchrS guidatadaun "istintoamorevole innato",cercasoprattutto di capirlo,di percepire ognisuodisagio e porvirimedio.Il neonato puoancheevitaredi doversi "meritare"I'amoredellamamma,d amatoin quantotale, in quantoessere assolutamente innocente, perlopiiiincapace indifeso, di intendere e di volere,di giudicare e agire.Maun neonato d un neonato, un adultod un adulto,sonodue Realtdcompletamente diverse. Un adultochesi aspetta o pretendedi essere amaroln quantotale,a priori,senzasaperselo meritare, senzafarenullapermeritarselo 0 un disadattato. proprioperchdcontrarioa cidcheil Modello Questopermolti d inaccettabile Neonatoprevede e si aspetta dall'amore: Amored quandoricevoattenzionisenzafare nulla,oltrechepiangere, permeritarlo...D certamente moltocomodopretendere di essere amatiperquellochesi d,perquellochesi "hadentro",essere capitie pretendere cheI'altrorisponda prontamente ponendo rimedioa ognipropriodisagio. Machecos'i cheognunohadentrodis6?Qualisonoi motivipercuisi dovrebbe amareunapersona piuttostocheun'altra? E giiusto pretendere chesia"l'altro"a scoprirliin virtirdi un "istintoinnato",comefaceva la suamammao chi si d presocuradi lui quandod natoi, Perunapersona in gradodi pensare, di parlare,di scegliere, di volere,di muoversie di agiire, delegare all'altrocidcheinnanzituttodevefarelui consestesso d un "lusso"e una pretesainaccettabile. Ci sonopersone chesi aspettano di essere capitesenzaparlare,

senza esprimere e rivelaresestesse sinceramente macontinuando a direbugiee a difenderee mantenere attivele propriecredenze inopportune e obsolete. Recitano la parte pur di evitarequalunque dellapersona brava,buonae incompresa, lamentandosi cambiamentoin lorostesse, maintantoil lorocorpocambia(in genere, conI'etd,in peâ&#x201A;Źâ&#x201A;Źio). Possono rifiutarsidi crederenellatelepatia e nellaletturadelpensiero ma pretendono senza chechi le amaconosca semprecidche"hannodentro",cibdi cui hannobisogno. Io sappiano senzachesi accorgano di checosalorostesse chelorostesse e soprattutto fareperpoteressere la risposta debbano felici.Tuttoquestoperch6considerano alleloro pretese unadimostrazione di Amore.

120

MODELLIMENTALI

IO SCELGO IO VOGLIOIO SONO

Sevuoi essereamato/aper quellochesei, scegliprima tu chi vuoi essere e rivelatiper quellochesei! Ogni crisi affettiva che chiunquepossavivereDun invito a cambiare se stessi,ad ag$ornare,rinnovareproprie credenzee il proprio Modello MentaleAffettivo per adeguarloal presente. I ModelliAffettiviacquisitidai comportamenti dei proprigenitorisonoquelliche hannoin assolutoil maggiorpesoe possonomantenerlo ancheper tutta la vita, quandosi Bevitatodi sostituirliconModellipiiraffiniallaproprianatura soprattutto nelpresente e sesi ha un atteggiamento voltoa difendere e imporrela propriavisione dellaRealtiagli altri, piuttostochea cambiarla. Chi ha acquisitoModellidi Vero Amoreavrh,moltoprobabilmente, unavita affettivapienadi VeroAmoreancheseha fattopocopercambiarli.Sarannoaltri fronti dellavitaa impegnare la suaattenzione perpotersieventualmente e volonQr rinnovaree viverefelicemente in essi.Chi ha problemia acquisito Modellidi tipo conflittuale avrdinvece,moltoprobabilmente, gli stessiavutidaisuoigenitori.In questocasola suaattenzione livelloaffettivo, e portarloa rinnovarsiproprionell'ambitoaffettivo. volontddovrebbero piirfacile,peraltri meno- siamotutti diversi- mac'dun Perqualcunopudessere asnetto chevaleindistintamente oertutti: chi ambisce adAmareedessere AmatoVerat2l


o

@ innanzitutto,iniziarea mente.adavererelazioniumanecostruttivee felicidovrebbe, o di ricatto.Puo rinunciareautllizzareil vittimismocomestrumentodi gratificazione della responsabilith la assumersi paradossale debba che ognuno sembrare assurdo e chela causa propriavitae dellapropriafeliciti,ma e normalequandoci si accorSe primadi queltichesi ritengonoessere i propriproblemi0 solonellapropriamente, cosrcorneanchelasoluzione. d statoinfelice,primachequalcun<-r daipropriEienitori Seil ModelloAffettivoacquisito consipoter dellecolpedovrebbe possa attribuire pensare a chi trovato di averfinalmente provare pud comunque e dovrebbe fisica I'autosufficienza derarecheseha raggiunto gli abbiapermesso al mondoeversochiunque Amoree Gratitudine versochi lo hamesso daquellocheha Amore diverso di un concetto Pub essere di soprawivere dallanascita. pensare hatutti gli strugrado di semplicemente in sia nellasuamente,meglio!Chiunque pieno personale Gioia e di Armodi proprio Affettivo Modello menticoncui costruirsi un quellodi "seconda mano" autilizzare continuare nia.Sehaevitatodi farlo,sehapreferito lamendi la smetta genitori altri, almeno propri o da "fotocopiato", dai chehaacquisito, perlui' E evii propriModelli,questolibrosembrafattoapposta tarsie inizia rinnovare (difame' morti preso di noi saremmo cura fosse nessuno si dentechesefin clallanascita ha acquispugna, una come mente, nostra ma la di freddo, o mangiatidaun animale...), persone dalle e prodotto Modelli dall'ambiente e associazioni sitodasubitoinformazioni, perchdquellepersone eranovive,hannosaputosoprawiveintornoa noisemplicemente e quellodobbiamo prioritir la soprawivenza d quell'ambiente. assoluta re in La nostra d statoconflittuanoi, loro con di o tra il loro comportamento, innanzituttoimparare. Se fisica,abbiaI'autosufficienza raggiunta volta per irrilevante. Una le o infelice la mented personali Modeli nostri possibilitir costruirci gli di il tempo e la mo avutotutti strumenti, diaccorperchd incapace perche semplicemente o distratto li felici.Chihaevitatodi farlo, conmarmomento, gersidi questa pubcomunque possibilit), iniziarea farloin qualsiasi nellaGioiae nell'Argini di migtioramento grandiosi. di viverefelicemente Lacapacitd moniaopinuno la pude sela rlevecostruireinnanzituttodasolo,e perpoterlofaregti d ! Allora,cosaaspetti? d semplice sufficiente vivoe in gradodi pensare, essere

r22

IO SONO IO VOGLIO IO SCELGO

II tuo passato questoscenario: viviin unacasain cui tienitantissime cose,Ti arrivala Jmmagina alluvione cheavrdeffettidevastanti su tuttoil mondo.Sta I notiziadi un'imminente Iarrivando, ora,propriodoveseitu. Seiassalito dal panico.Puoisalvartisolose riesciadandareil piir in alto possibile al piir presto.La tua mented spaventata ma in un attimodi luciditi realizzicheb quellochevuoif,are.Vuoi farlo.Un ricordoimprovviso:nel tuo garagec'Euna mongolfiera, ti eri scordatodi averla,corri a cercarla,la portinel tuo pirande giardinoe la preparial decollo. Mentresi gonfiacorri in casaa prendere tuttele cosea cui tienidi piire Iecarichinellacesta. Lamongolfiera d pronta e Tu ti prepariaffannosamente al decollo."Alzati!AlzatllAtzati!",ripetinellatua mente.Ma d troppopesante. Inizi a cercaretra le cosecheti seiportatoquellepiir pesanti, a cui seidisposto a rinunciare, e le butti.Mad ancoratroppopesante, continui a toglierecose,disperato, mad sempretroppopesante. Haianchecosedi valore."Questeno!Levogliotenereconme!"pensimentreinizia sentire,in lontananza, un suono cupocheaumenta, si awicina.Lebutti.Devirinunciarea portareconte anchele cose piu leggere, anchequelleallequalicredevi fosseimpossibile rinunciare. Ti rimaneun albumdi fotografie, lo sfoglivelocemente. Nevediuna,d quelladel momentochecrediessere statoil piir felicedi tutta la tua vita.I tuoi occhilo dicono. Tieniquellafra le manie butti le altresul fuocodellafiammaa gascheha riempitola mongolfiera di ariacalda.Soloin quelmomento,solodopocheti seitolto tutto e sei rimastoconsolola tuafotografia in mano,la mongolfiera ha iniziatoadalzarsi,prima pianopiano,poi semprepii velocemente, oraseiin alto.Salvo.Vivo.Guardiversoil bassoquell'onda mostruosa chestatravolgendo, distruggendo tutto. Seiterrorizzato, sconvolto, ma allostesso "E adesso tempofelicedi essere riuscitoa salvarti. chefaccio?Sarannomorti tutti! Chefineavrannofattotutte le miecosei,E il mondo?"pensi e ti chiedi:"Ho persotutto,sonovivomasolo,forseeramegliosefossimortoanch'io?"

r23


c

c riflessioni,altri dubbi. Sei sconvolto,esausto,troppeemozioni,tutte insieme, 'llrc I rr,ppi1rg1.15ispi, chiudi gli occhie crolli. Poi il nulla.Nellatua tutti insieme.Ti accasci, rrt rrteil nulla.il silenzioassolutofuori e dentrodi te. Il Sole.Molti altri si lliapri gli occhi,sentidellevoci,sei in cima a una montapina. comete, chi in elicottero,chi in deltaplano,chi per:,rrrosalvati,chi in mongiolfiera,

ch6 eragia l), ci viveva.Altri, chiss).C'bsolouna cosache noti, in loro. Hannotutti in mano, come te, una fotografiadel loro momento piir felice,del loro passatoe negli occhiuna luce.Sonofelici.Comelo seitu. Il passatoserve solo a una cosa: a poter esserenel presente per crearsi un fututt migliore. veritire Modelliderivanoda quelloche hai pensatospontaneaTutte le tue credenze, menteo che seistatoindotto a pensarepartendosoprattuttoda quelloche hai acquisito e vissutocon altri nel tuo passato.La massima"libertird'azione"I'hai avutaquandoeri piccolo,quandoavevimolta fantasia,curiositire un'immaginazionevivida con le quali riuscivi facilmentea crearenuovi scenaripercorrendonuovevie di pensiero,giocando nuovi percorsi creandoinconsapevolmente con i tuoi pensierie la tua immaginazione produrre pensieri e a introdurre credenze hai iniziato a nel tuo cervello.Poi con i tuoi quello piir portata da tutti, reale, visibile al mondo limiti, la tua attenzioned slatasempre pensieri a essere hanno iniziato Alcuni tuoi e a un approcciorazionale,causalead esso. piir privipercorsi neuronali sempre alcuni ricorrenti facendodivenire,nel tuo cervello, pessimitriste, ottimistico, mentale, felice, legiatie caratterizzantiil tuo atteggiamento stico,razionale,possibilistaecc.Le tue credenzesonodivenutetue veritir e hannoprodotto il tuo carattere,la tua personalita. Qualunquepossaesserestatoil tuo passato,qualunquesiala tua abilitbnel ricordarinfelicichehai vissuto,qualunque le esperienzeielici e le esperienze ti consapevolmente possanoesserele veriD che si sonoconsolidatenellatua mente,I'unica cosaimportante del tuo passatoil quella di averti perrnesso di esserequi, ora, vivo, nel presentea poter pensare felicemente a un futuro da vivere felicemente. Anche se la tua mente, quandopensi,seguei suoi percorsiassociativiprivilegiati- ora lo saie tra pocoscoprirai anchecome fare a crearnedi nuovi - tu sei potenzialmentein piradodi pensarea qualdaltuo passatoe daltuo presenteche d ancoramolto legasiasicosaindipendentemente puoi questo voltarti indietro,versoil ricordo che hai di tutte le persone, to ad esso.Per

t24

IO SONO IOVOGLIO IO SCELCO

IL TUOPASSATO

125


c

c

di tutteleesperienze, belleo bruttechepuoiavervissutoeversotutteleassociazioni che la tuamentepudaverricavato daesse, e riuscireadessere semplicemente Grato.Grato peril fattodi essere qui,ora,nelpresente. ancoravivoe poteressere Fratanteassociazioniprodotte datanteesperienze, latuamentehacomunque saputoestrarreeutilizzarequellecheti hannopermesso di soprawivere. anchesepudsembrarti banale, Questo, 0 grandiosol Il funzionamento deltuo cervellod finalizzato innanzitutto allasoprawivenzadeltuocorpoe in questod evidente chehaavutosuccesso. esperienza tu possa avervissuto, Qualunque conchiunquepossa avertiportatoa sofirire o a gioiree con chiunquepossaavertiminacciatoo salvatola vita,puoi essere comunquegratoperchdoraseivivonel presente e saichepuoiprodurrenuoveinformazioni,tantofeliciquantoriescia immaginarle, conla nascente consapevolezza cheti possono portareavivereigrandicambiamenti felici,in Tee fuoridi re, chehaiprima forsesolovaSamente sperato. Le informazioni chehainellatua memoriasonostrausate,vecchie e perlopiudi "seconda mano",lasciale ld,nelpassato, nelnullairreale,anche seti sonofamiliari.Considerale comesâ&#x201A;Źfossero fotogrammi di un vecchiofilm in bianco e nero,dalasciare dov'dperch6d inutilecontinuare a rivedere lo stesso film quando puoiprodurnedi nuovi,d inutilea te,a chi ha a chefareconte e a tutta la Realtdche qualcosa aspetta di nuovo,di evolutivo, anchedate.con latuafantasia, conla tuaimmaginazione puoi,nelpresente - I'unicotra passato, presente e futuroadessere reale- produrnedi nuovi.a colori,piirattuali,felicie rivoltial futuro-anchesehaigi) 100anni,il tuo futurod prezioso, ognisecondo d prezioso - sapendo ched lacosamigliorechepuoi peressere fareperevolvere, felicee perviverli. quelloin cui vivi e il futuroquelloin cui vivrai,d assurdo E il presente perdere il tempopresente conpensieri vecchi,strausati o infelicidelpassato. Il tuopresente dipendesoprattutto dallecredenze chehai prodottonel tuo passato, ma nel presente orasai chepuoicreartituttelenuovecredenze chevuoiperessere autonomamente felicee produfti un futuromigliore,bellissimo. Lacosapii.rpotentechepuoiiniziareafareperprepararela tua mentea produrrenuovecredenzefelici d propriorivolgertia tuttequelle chederivano daltuopassato conGratitudine. Andando avanticonla letturascoprirai che 126

IOSCEI,GO IOVOCLIOIO SONO

produrrenuovecredenze alcuneproprietir dellatuamente, e nuovipensieri. sfruttando d molto,moltopiil semplice di quantotu possaoraritenere. Thfto quello che puoi averdonatosenzaricevercnulla in cambio, ha aumentatola tua grandezza, nessunoti devenulla. quaal propriopassato, Riuscirea provareuna sensazione di Cratitudinepensando Ma liberatoria. lunqueessopossaessere stato,d unagrandiosa e profondaesperienza quandola propriamenteiniziaa produrreproprieverih divieneincapace di accorgersi chesonosoloapprossimazioni, d moltofacilealloraritrovarsia viveree far viveread anziinutilmenteconflittuali Le propriecredenze/verith, altri esperienze e dolorose. mantenuteinalterateneltempo,dovrebbero essere contichâ&#x201A;Źessere difeseperessere nuamente rinnovate nel presente, in <lgnipresente, a manoa manochesi cambiae chela RealDcambia. La mented capace fantasticare, ambire,desiderare, entusiasmarsi di immaginare, qualsiasi intesacomepossibilith nuovapropriaverit2r, e produrreautonomamente b un attualizzata al presenterivoltaal futuro;evitaredi utllizzarequestapossibilitir gravedemerito.

IL TUOPASSATO

t27


o Credenzee conflitti cosatu possa consapevolmente credere, seisicurochesiastatascelta 1-1 ualunquc qualcuno r.ir tei Fin nascita, insegna dalla ci e ci ripete checosad giustoe che t f possibile i sbagliato, cosa cid che d bene e cid che male, o impossibile; d come \ dohbianio nutrirci,vestirci, checosadobbiamo fare,dire,pensare... comportarci, Crescendoveniamocircondatidaaltri checi dicono,ci ripetono, ci urlano,ci suggeriquellochedobbiamo .scono, ci propongono, ci impongono, ci consigliano, ci mostrano pensare, essere, diree fare...Tuttocibcontribuisce a produrrenellamentedi ognuno di noi dellecredenze, dellepresunte veritdche,pur permettendoci di soprarvivere, hannoI'altorischiodi essere falsee inopportune e di produrrecontinuidubbi.Tutte quindiemole esperienze cheabbiamo vissutoci hannoportatoa produrrecredenze, zioni,quindipensieri chehannoa lorovoltarinforzato lecredenze dacui hannoavuto potessero originenonostante essere, inopportune fin dall'inizio, o infelici.Luomoproproprioperevitare ducecredenze il dubbio,la primacausa dellasuainfelicit).Setutto quellocheci d statt-r dettoe mostratodaaltri fossesernpre statoveroe correttoper probabilmente ognunodi noi. nessunoavrebbe dubbie tutti sarebbero felici.Ma I'uomointerpreta soggettivamente IaRealtie la Realticambia, il corpodellepersone cambia, lesituazioni e gli .scenari chesivivonocambiano e anchecidcheperqualcuno poteva semhrare ver() un tempo cambia. infeliciti,le falsecredenze Sei propridubbiproducono ritenuteveritdproducono quindi invececonflittie conducono anch'esse all'infelicit).Qualb alloraI'atteggiamentopiir felicechepossiamo avere? [Jnatteggiamento mentalebasatosu credenze possibilistiche perevitaredubbima essere ottimiste.Credere sempreprontia dubbi per produrre temporanei nuovecredenze. dubbiotu possaavere,considera Qualunque chec'dsempreunarisposta checontiene costruttivo, un cambiamento allineato con quellochetu seinelpresente e conquellochela Realtb d nelpresente. cerQualsiasi 129


c

c tezzatu possaavere,considerainnanzi tutto che pud esseresbagliatao obsoletae che ce n'e sempreun'altra piir costruttiva,piir allineatacon quello che tu sei nel presente e con quelloche la Realtdb nel presente.Devisolo scegliere,tra infinite possibilitd coesistenti, in che cosacredereed esseredispostoa cambiare.Anchese per la nostra nrenteCredenzeeYeritd.sonoequivalenti,abbiamovisto che si tratta di due cosecompletamentediverse!

TU DEYI FARETUTTO

QUELLOCHETr DrCOrO E OBBEDIRAAI sEAIIPRE!

Le proprie Credenze e i propri Giudizi sono solo approssimazioni della Realth capaci di rendere piir probabile cib che pub divenire Realti. ma ogni Ogni nostro pensiero,ogininostro â&#x201A;Źiudizio derivada nostre credenzelveritd,, nostro pensierocontribuiscea produrre la nostraRealt).Tutte le informazioniche derivanodai nostri pensierientranoin relazionecon la trama dellaRealQr e co-partecipano nel produrre quelli che in fisica quarrtisticasono definiti collassidi funzioni d'onda frazie ai quali, fra tutte le possibilit) coesistentiche la trama dellaRealtdha in s6,deriva,come se tbsse"scelto",cio che si attualizzer),cid che si manifesterinella Realti con spazioe tempo. Se credi che una cosa sia impossibile, ti sari impossibile viverla, se credi che sia difficile, ti sarir difficile viverla. Pub sembrareassurdoe difficileda accettare,ma le esperienze che ognunovivesono fortementee sottilmentecondizionate,anche a distanzadi spazioe di tempo, da ognunadellecredenzeche ognunoha nellasuamente. Ogni essereumanotendea condividerese stessoma soprattuttole proprieidee,le proprie credenzecon gli altri. Condividerese stessi- nonostanteanche il concettodi condividerepossaesserefacilmentefrainteso- b il principioche sta alla basedell'Arnoreautentico,quelloa cui tutti, consapevolnrente o no e indipendenterrente da ciir che ognur.rocredeessereI'amore,tendiamo.Questoprincipio profondanrente spirituale ed evolutivoha perd, quandoviene interpretatoin modo razionale,un brutto la menteconsapevole effettocollaterale: di Llnapersonapud facilrnerrte arrivarea ritenere giusto che le sue credenzelveritidebbanoautomaticamenteessereanchele credenzelverihdeglialtri. E in questocasoche si produconoconflitti.Questoaccadeperch6,comeabbiamovisto,nellapropriamente il concettodi verithE associato al concettodi assolutoe la mentededucecheseuna veritdd validaper sestessidebbaesserlo ancheper tutti gli altri e tutti devonoaccettarla; si tendeallora,anzichrja condividerla per ridiscuterla,ad imporla. Questoapproccioe contro natura perchdd il concetto stessodi verit) assolutaad esserecontro natura,comequellodi uguaglianza.

130

IOSCELGO IO VOGI,IO IO SONO

CREDENZE E CONFLITTI

l3l


o

6 QU ES TAE ' LA V E R ITA ' TUTTI QUELLI CHE CREOONOAO ALTRO

soggettivee temporaneeriferite a cib che pub esserestatoe zioni, approssimazioni potrebbecontinuaread essereper qualchealtro presentema chepud cambiare,anche profondamente. nel futuro. La differenzatra una personacostruttivache evolvee produceevoluzionerispettoa una distruttiva che d "ferma" e producecaosd proprio nell'atteggiamentoche ha nei riguardidellepropriecredenze.Entrambehanno proprieconvinzioni,idee,concetti in cui credono,ma la prima le considerasolo possibilih ed d sempreprontaa cambiarle con altre piir efficienti,piir utili, piir attuali e si impegnaper farlo, la secondano, le consideraveriD che devonoesserevalide per tutti, si opponea priori a qualsiasi cambiamentoe si impegnasoloper imporlead altri.

"VERTTA'.! ro cREDorN QUESTA (IAAPOTREBBE ESSERE SBASLIATA)

libero Arbitrio e sensodi colpa

l..rllealt) d possibilista e tutto cid che esistein essasonopossibilitiin divenire.Tutto ('\'olvee nulla pub rimanereugualepersempre.AncheseI'uomoriescea descrivere in trn rnodoapparentemente verosimilela Realti. si tratta sempree solo cli interpreta-

infinitadi Abbiamovistocheil nostrocervellopud gestireunaquantihpressochd percorsiassociativi che, costruitiin passato ma utilizzando soEigettivi informazioni portanoa ripensare in a cosegi) pensate comei binaridelproprio"treninomentale", passato segueperle stesse riprovando emozionidelpassato. Ognipropriopensiero corsiprecostruiticomefosseroi binaridi un treno,b perquestochechi hafattodive- perch6I'haabituata fratuttele possibia pensare, nirela propriamentepessimista lit), sempree soloa quellepeggiori- pudaveregrandidifficoltira produrreun quala che,pensando feliceo anchesolodiverso daisotiti.Pudperdaccadere siasipensiero privilegiati costruitinellapropria i percorsi associativi cosa,seguendo unaqualsiasi conpercorsiassociativi mente,il propriotreninoarrivia un bivio,unadiramazione piiro meno"solidi".E il punto conbinaripiiro menoequivalenti, clifferenti, alternativi la possibilihdi fareunascelta. deldubbiocheprecede mentrepensando vaallaricercadi informaIl propriotreninopuballorascegliere, perseguirne direzione un'altra.E in quelcaso unastradao cambiare zioni,seseguire potenprezioso la grandiosith estremamente checaratterizza cheawieneun fenomeno

t:12

E CONFLITTI CREDENZE

I .xggeltct a sinistra d costruttitto/euolutiuo, ha proprie credenze ma D disposto ad accettare canbiamenti. Quello a destra d distruttit'o, ha proprie credenzelt,eritti, rifiuta cambiamenti in essee t'uole imporle ud altri.

siamo tufti diversi, siamo tufti un divenirc in una Realti che b un divenire.

IOSCELGO IOVOGLIOIO SONO

133


c

6

{ ,"\a,

t34

t

IO SCELGO IO VOCLIOIO SONO

i perzialedell'essere umano:pud scegliere consapevolmente se continuarea segiuire corsi associativia lui pii familiari o intraprendernealtri, diversi,con binari equivalenti In ma menosolidi,menofamiliari,o magariprivi di binariperchâ&#x201A;Źdel tutto sconosciuti. quel caso,meraviglioso,potenzialmentemiracolosoe allo stessotempo inquietantesi pud infatti anche riuscire ad intraprendereun percorsoassociativocompletamente nuovo creandosiin tempo reale,nel presente,i nuovi binari su cui far viaggiarenuovi pensieri.Tutto questod il LiberoArbitrio, un grandedono e allo stessotempo,per alcuni - in particolareper tutti gli indecisi(gli ignavidell'infernodantesco)- una condanna perchdvissuto,piuttosto che come una fonte di grandioseopportuniti e possibilitd,di infelicitde tormento.GIi indecisisono coloroche,pur di evitaredi rischiaredi sbagliare preferiscono seguiresempree solopercorsidi pensieroche ritengonosicuri,quelli in generâ&#x201A;Źpii familiari,quelli piir owi e scontatiperchdgia percorsitantevolte da loro o da delleproprie credenze.Gli indecisivivono coloro a cui hanno affidatola responsabilitd nel bisognodi certezzema affidanoad altri la responsabilit)di ogni loro sceltaperchd sonoincapacidi scegliere,di voleree di essereautonomamente.Sonomoltissimi:costituisconola stragrandemaggioranzadellapopolazione.Pur di evitaredi usareil proprio Libero Arbitrio preferisconorivolgersiai costruttivi o ai distruttivi, a coloro che sono solidibinainvecestati capacidi produrrecredenzeper poter utilizzareapparentemente ri mentali,anchesesonostati precostruitida altri. Il primo riferimentodegliindecisisi chiamaSensoConrune,altri riferimentisono il loro cordoneombelile personeche hannoelettocomepropri leader."Agganciano" calesimbolicoa espertio scienziatidegnidellamassimafiducia,a genitori,a opinion leader,a medici,a guaritori,a politici,a uomini di Chiesa,ad amici, a glrru, a cartomanti ecc.,a chiunquepossanodelegarela responsabilitd delleloro scelte.Sonopervivonoinfelicementeo comunquea soneche proprio per questoloro atteggiamento un livello di feliciti "normale"decisamenteinferiorea quello che potrebberoesprimere. Le loro ambizioniemotivesonoautolimitatealla serenit).un concettotristenrentesottotonodi felicitbmolto in vogatra chi d normalmentetriste per gli auguri natalizi. Poich6la verafeliciD derivainnanzitutto dal Densare in modo allineatoallanro-

CREDENZE E CONFLITTI

r35


c

6 pria natura,quellaautentica,quellache molti sonoincapacidi accorgersidi avere,il pensarein basealle sceltee alla naturadi altri escludeerpriori la possibili$rdi viverla. Gli indecisisonodistributoriautomaticidi aspettative secondoquestomodello:'sefaz quello che mi aspetto da te sard finalmente felice e te ne sardgrato, altrimenti sard potrebbeessere infelicee sard solo per colpa tua" . La loro motivazioneinconsapevole questa:"ho dei profondidubbie ho decisochesonoincapace di trovarerisposteda solo (ancheperch6sesbagliassi mi dovreipoi sentirein colpa).tu mi serviper evitarequesta possibilitir,mi fiderire faro cid che tu mi hai suggerito(o consigliato,o detto o ordinato)di faree cosi,sesoffrirdo fallirb,potrd dareogni colpaa te e potrd iniziarea sentirmi una vittima, disprezzandoti".

trio ("lo Scelgo,Io Voglio,Io Sono"sono le parolechiavi)pud permettereal proprio cervellodi produrre qualsiasinuovo percorsoassociativo,nuove credenze,nuovi binari capacidi guidarenuovi pensierie nuoveemozioni;cambiamentiche inizialmente sarannosolo nella propria testama successivamente si estenderannoanchea nellapropriavita, nellaRealthesterna. corrispondentinuovi percorsiesperienziali

Chi evitadi farescelteautonomeilludendosidi evitaresensidi colpasi impediscein realti di poteresserefelice.Gli indecisicredononel caso,nellafortuna,nellasfortuna o a qualsiasiinfluenzaesternapossapermetterekiro di togliersila responsabilihdetle proprie scelte.Hanno rinunciato a esercitareil loro poteresu se stessie la Realtd quandohannorinunciatoa farescelteautonomee consapevoli. Si guardanobenedalI'utllizzareil loro LiberoArbitrioproprioperchdcib implicherebbe il doversiassumere la responsabilit) dellepropriesceltema anchedei propri pensieri,intenzioni,paure, conflitti e insicurezze, e quindi del propriostatoemotivoe dellapropriavita. Quando poi si ritrovanoa vivereesperienze - e doloroseo diverseda quellein cui speravano con quell'attepigiiamento cio d inevitabile-, possonoallorainiziarea lamentarsi,a sentirsi e farele vittime, il loro hobbypreferito... Anchese la stragrandemaEigiioranza della gente cercadi evitaredi farlo, b proprio l'utilizzocostruttivo,ottimisticoe felicedel proprioLiberoArbitrio che pub permettere a chiunquedi essereun sorgenteinesauribilee autosufficiente di Gioiatrasbordanteche si traducein continui successi. Un uso costruttivodel proprioLiberoArbi-

Tutti gli indecisigeneranocaose fannoperderetempo,molti .sonoapparentemente innocui,altri evidentemente limitanti e pessimistiattratti da tutto cid che spaventa. perchd Ceneranocont'litti si nutronoperlopiirdi paurae voglionopoterneprovareper qualsiasicosa,sannolamentarsie ostentarevittimismo anchese in realti a loro piace esserecosi. Ogni proprio percorsodi pensierogeneraancheun proprio percorsoemotivo, come un treno a vaporeche viaggiandoproduceSettie nuvoledi vapore,il proprio trenino mentalegenerapiettie nuvoledi emozioni.I binaridivengonofamiliariperchdlo divengonole relativeemozioni,belleo brutted ininfluente,il cervelloe il corpodivengono dipendenti,assuefatticomea una drogaalle emozionigeneratedai propri pcnsieri e si entracosifacilmentein un circoloviziosoche li rendesemprepii ricorrenti. Diventa un atteggiamentospontaneoche si pub perd interrompere e trasforntarein un circolovirtuosose si riescea diveniredipendentiad emozioniche sianoinvecedi Gi oi a. Il proprio trenino dei pensieripud partire da qualsiasistazioneperandarerrelle direzioneabitualio esserespostatosu qualsiasialtro binarioversoaltre direzioni.Il cambiamentopuo esserefatto quandoci si accorEie che viaggiandosi sta entrando nelle tenebre,o quandosi arrivaa un bivio e si pud sceEiliere di cambiaredirezione. Lindecisoha perd semprebisognoche anche qualsiasipercorsoalternativoabbia solidibinari,Dquestoil suo grandelimite.Quellocheserved allorareinformorelapropria menteinconsapevole creandoe rinforzandobinarialternativie, soprattutto.desiderareinnanzitutto di voler vivereemozir-rrri diverseda quelleche il proprio trenino producequandoviaggianelle proprie tenebrementali. Le tre autodichiarazioni: 1o Scelgo,lo Voglio,Io Sono, che caratterizzanoil metodoche descriverdnel dettaglioin

136

E CONFLITTI CREDENZE

Se oggi provi disprezzo per qualcuno che in passatohai ammirato o ritenuto di amare, significa che lo hai usato per affidargli tue responsabilitlr che hai voluto evitaredi assumerti.

IO SCELGO IO SONO IO VOGI,IO

137


@

@

.seguito, sono quelleche possonomettereil trenino dellapropriamente in condizionedi poter finalmentecambiarebinari ed emozioni. D evidenteche,anchesolodal punto di vista emotivo,riuscirea pensarein modo felicee ottimistico d estremamentevantaggiosoma gli effetti positivi che il pensarefelicementepud produrrevannoben oltre il solo proprio benessere.Ogni proprio percorsodi pensierooltre a generareemozionigeneraancheinformazioni che interagisconocon la trama della Realtd, semprein "ascolto",rendendopiir probabilile esperienzeche sono allineatecon i loro contenuti e portandochi ha una mentefeliceanchea vivereesperienze felici.

Felicim

LluomoDfelicequandoviveesperienze in sintoniacon la suanatura. olte culture propongonomodelli socialie religiosifondatisulla soft'erenza dell'uomo,dataquasiper scontata,sul sacrificiola cui accettazionevienepropostacomeuna virtu e indicatacomevia necessaria per il raggiungimentodi una piioiasuccessiva o una beatitudineottenibile,purtroppo,solo dopo Ia morte. Le

r38

IOSCELGO IO VOGLIO IO SONO

139


c

o subdoleassociazionipotrebberoesserequeste:se sonouiuoe uoglioottenere qualsiasi successo deuo soffrire e sacrificarmi ma Ia uera gioia potrd euentualmente raggiungerla solo dopo la morte e solo se aurd sofferto e mi saro sacrificato abbastanza mentre sono stato uiuo. Questo ha indotto molte personead avere nella propria mente - relativamentea qualsiasiforma di felicit), propria o di altri- delle associazionifortemente conflittuali che le portano, ogni volta che sono felici o stanno per pensareo fare qualcosache pud dareloro cioia, a sentirsiin colpa.una personapotrebbe,per esempio,sceglieredi farsi una bella e costosavacanzao di acquistareuna bella automobilee trovarsiin difficolti nel dirlo ai propri parenti;pud alloraancheinventarsi, comegiustificazione,di avereavuto scontiparticolario un'offertairrinunciabile.Anzichd esserefierae orgogliosadellapropriascelta,fattaper la propriafelicitd,tendea minimizzarneil valoreper evitaredi sentirsiin colpao di essereaccusatadi egoismo (accadesoprattuttose gli interlocutorisono tristi vittimisti). Poso sconsideratezza sonoper questomotivo anchearrivaread impedirsi,a priori, di esserefelici.Possono anchedichiararedi voler (in generelo speranosoltanto)esserefelici ma fanno di tutto. perlopii inconsapevolmente, per evitaredi esserlo,producendocontinui autoimpedimenti comepensaresempree soloal peggio,sceEiliere semprei postipeggiori,le personee i tempi peggioriper qualsiasicosafacciano,per esempioapplicandoil Modello AffettivoNeonatoquandosi relazionanocon altri. Il fattoche una personapossacredereche la soluzioneai propri problemie la propria felicih debbanoproveniredall'esternodi sâ&#x201A;Ź fa si che se Ie venissechiestocome giudicala suavita e comevorrebbeche fosse,probabilmente risponderebbe chevuole un lavorosicuro,una bellafamiglia,dei figli sanichegli diano gioia,pensandoa cib che potrebberenderlafelicesoloin basea cid che ritieneche tutti gti altri desiderino. Potrebbeallora magari ancheriuscire,in anni, ad avereun lavorosicuro,una bella famigliae dei figli saniritrovandosiperda esserecomunqueinfelice.Unapersonache a quelladomandarispondesse invece:"Vogliofaretutto quello che possoper essere felice,inclusoavereun lavoro,una famigliae dei figli a cui poter dare lamia cioia", inizierebbespontaneamente a faretutto cid che,anchenel lavoro,nellafamigliaecc. gli dh gioiae ad evitarespontaneamente tutto cid che invecepotrebberenderloinfe-

r40

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

ma profonda.Unapersonachecredeche la suafelicit) lice.E una differenzasottile e da fattoriesterniinducela suamentea produrrecondizioni unicamente dipenda di essereinfelice.Chi nellacondizione chela mettonoautomaticamente aspettative di perchdpossaessere feliced comeseammettesse pensaa cidchedovrebbe accadergili PorredellecondizioniallapropriafeliciDche infelicee chegli mancaqualcosa. essere infeliced cid creail predaaltri portala propriamentea crederedi essere dipendono daglialtri e dalla per esserlo ad esserloindipendentemente e continuare supposto Realtdchesi vive. Ia tua Feliciti, quellaautentica, dipendeunicamenteda te. ed Tutti ritengonodi ambireallafeliciti ma solopochiriesconoa volere,permettersi normale,naturaledi ogni felici.La feticiDd tuttaviala condizione di essere accettare che felicid un elemento Essere al suoinnatoassoluto. individuoperchdappartiene si impedi oâ&#x201A;Źniuomo.Quandounapersona I'Animadell'uomo, caratterizzal'essenza, feliced comesetrattenesse, di essere o inconsapevolmente, disce,consapevolmente di farloevolvere. di espandersi, ched in lui di esprimersi, all'energia comeseimpedisse la suaattenzionesulla ricercadi una propriafeliciD interiore focalizzare Anzich6. autonomae stabile,basatasu un rapportocostruttivoed evolutivocon sestessoe la perlopiiril ModelloNeonato, chela suafeticit2r applicando Reatti,continuaa credere, cosi ai suoibisogni,precludendosi risponde da comel'esterno unicamente dipenda quellapreziosa felice.Pudiniziarealloraa disperdere di poteressere autonomamente un vittimismocronicoo la ricerca attraverso trattenutain s6e lo fa,in genere, energiia dirottandolaper esempioversoil sessocon inopportunadel piacerefine a sestesso, altracosale diapiacerefisicoo mentalee versola I'alcol,la drogao qualsiasi estranei, Lo fa perconsolarsi' qualepubanchesviluppare assuefazione. che il piaceretrovaun sollievo,ched perbsempree solotemporaneo, Attraverso felice. allasuamentedi illudersidi essere nermette FELICITA

t4l


c

@ La condizione nonnale della natura dell'essereumano b la Gioia assoluta e incondizionata.

Fai tutto quellochegli altri ti hannodettoche0 giustofare,crediin tutto quelloche gli altri ti hannodettoche b giustocrederee ti troveraia viverein un maredi dubbi INFELICE. e ad essereprofondamente

l.;rsofferenza emotivaderivaunicamentedall'incapacit)di accorgersied esprimerela propriaveranatura,evolutivae felice.Quandola sofferenza emotiva,anzichdessere solo temporaneaperch6sfruttatavantapigiosamente per produrre rapidi cambiamenti itl se stessie nei propri pensieri,0l'effetto del rifiuto di affrontarecambiamenti. divieneuno sprecoinutile dellapropriaenergiavitalee del propriotempo.Sprecoche vienein genereaccompagnato dallapassivitd,dal vittimismo,dalle lamentelee dalla sPeranza di essere"salvato"da qualcosao qualcunoche si ritiene dovernecessariatrtenteessereal di fuori di s6.Ma il soggettoinfeliceche vive in uno stato di sofferenza cnlotiva cronica d quello idealeper opinisocietddittatorialeo consumistica,perchdd quellopiir facileda controllare,da guidarenellescelte.

UnapersonaFeliceEindlpendente, incontrollabilee .,fortunata". Per questoaffascinachi ambiscead esscreFelice.amatada chi to b e odiatada chi 0 incapacedi esserlo. Nessun pudessere verosuccesso ottenutoattraverso la sofferenza, d soloun mezzo chepudessere utileper indurrei cambiamenti in sestessigrazieai qualipoterpoi vivereesperienze di verosuccesso. Il verosuccesso, in qualsiasi campoo settore, d uno solo:quellochevieneprodottodall'Entusiasmo e nellaGioia. La tua Feliciti dipendeunicamentedalla tua capaciti di produrre pensieri e giudiziallineaticon il presentee in sintoniacon la tua naturachepub esseremolto diversada quellaa cui la tua menteinconsapevoleDarrivata a credere.Quello che ti caraftet'azacomeessereumanovivo e in grado di pensarc0 riassumibilein tre parole: A}I6PB, GIOIA, GRAIITUDINE. 142

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

Il vecchioparadigmad quello a cui tutti siamo stati razionalmenteabituati a credere: se mi accadono delle cose belle, alloro sono felice, se mi occadono delle cose brutte, allora sono infelice.ll nuovo paradigmadice esattamenteil contrario;se sono felice, allora mi accodono cose belle, se sono infelice, allora mi accadono cose brutte. Quelli

FELICITA

143


o

CI chevivonosecondo il primoparadigma sonospontaneamente infelicie viceversa. I piir possono razionali trovareconferme delnuovoparadigma quantistici neicollassi delle funzionid'onda, chevedremo tra poco.Nelprimocasola responsabiliti dellapropria felicititvienescaricata agli altri o allaRealt),ma gli altri e la Realtdrispondono a quellochesi d, e sesi d infelicirisponderanno in modoinfelice.Nelsecondo casoci si assume la responsabilith dellapropriafeliciD,gli altrie la Realtd risponderanno allora di conseguenza.

Vediamo un esempiopraticodi comeunavisioneinfelicedetlaRealtiL possaporrarea vivereinfelicemente. Prendiamo unapersonaallaqualed accaduto di soffriremoltoa seguitodell'essere statatraditasessualmente da chi ritenevadi amare.Nellasua mente,associate a quellapersona, sonomemorizzatetutteleesperienze chehavissuto quellarelativaal propriodolore-per-tradimento con lei compresa o tradimento-perdolore.Unapersona chesoffreperessere statatraditad in genereunapersona chesoffrivaancheprima,perpauradi essere tradita.Sequellad statala primavoltachele d accaduto,avrebbepotuto comunquein precedenza averosservato altri soffrirea seguitodi un tradimento e la suamenteaverprodottola pauradi quell'esperienza, anchesenzaaverlavissutapersonalmente. La menteproducesoloassociazioni nelle quali,moltospesso, si confondono causeconeffetti.Sedopoaverpersonalmente vissutoil tradimentoha iniziatoa pensare moltoa quellaesperienza dolorosa le suerelativeassociazioni mentalisi sonovia via consolidate producendo tutta una seriedi effettitra i qualiquelloprobabile di arrivaread odiarequellapersona cheerastata "tantoamata",coneffettidevaslanti, anchea distanza perentrambie di spazio-tempo, pertutti quellicheverranno,eventualmente, dopo. E comeseavesse dimenticato tuttelealtreesperienze cheavevano vissutoinsieme, quellebelle,intensee fontedi grandegioia,perchdi propripensieri in particolare

seguonosemplicementei percorsiassociativiche nella propria memoria sono piir facili da percorrere(perchdrelativia cio che piir si d pensato)e il ricordo preponderantesu tutti d divenutoquello relativoa quel dolore.Anchesolo pensarecon odio, rabbiao rancorea una personache si d amata in passatoproducenuove associazioni mentali pensieri-emozioni,emozioni-pensieri. Quelle emozioni si associanoperd anchea un concettogenericodi personaamataproducendoeffetti negativi,anchecon qualunquealtra persona.Vienecompromessa sul nascerequalsiasinuovarelazione perch6si d associato nellapropriamenteil concettodi amorea quellodi tradimento, di dolore,di rabbia,rancoree odio. Lassociazione"amore" =+ "tradimento" si traduce in "se amo" + "vengo tradito" che, se assumecaratteredi veriti (accadesolo se si d pensatointensamenteo molto spessoa quell'evento).porta a credere,consapevolmenteo inconsapevolmente, che qualsiasipersonasi possaamare,inesorabilmente, tradir)r.Taleassociazione entreri anchea far parte del proprio rnodellomentaleaffettivo che inizieri a filtrare la percezionedellaRealti: fra tutte le personeche incontreri e con cui interagiri, noteri soltanto,si accorgerirsoltanto,vedrasoltanto,si enrozioneri soltantoper quelleche hannoirr sd la caratteristica di essereinfedeli.Sceglierir cos)inconsapevolmente e si innamoreradi una personache la tradiri di nuovo. Se invecedovesseiniziare una nuova relazionecon una personache per suascelta d fedelea chi ama (la propriamentesi sbagliaspessissimo...) vivri comunquemalela relazioneperchdi suoi percorsiassociativila porterannofacilmentea pensareche anchequellapersonaIa vogliatradire,soffrir) autonomamenteperchdla sua mente continueraa rievocarela sofferenza associata ai suoi percorsimentaliassociativi rinforzandoliogni voltae introducendonellatrama dellaRealti informazioniche renderanno piir probabileche cib awengadi nuovo,che si ripeta quell'esperienzasofferta con ogni altra personache amerA.I meccanismiassociativipossonofacilmentefare entrareuna personain un circoloviziosoa cui pub porrefine soloproducendonuove possibilmenle credenze, felici,con un uso costruttivo,ottimisticoe felicedel proprio Libero Arbitrio, ma setrreancheconoscerecome fare.Questolibro ha proprio questo proposito:permettertidi accorgertidellecredenzelimitanti che possonoessereradiper cambiarle,facilrnentee con Gioia. catenellatua menteinconsapevole

144

FELICITA

la cosapii potenteche si possafare per cssereAmati da quarcunocapaoe di Amareb rluscire ad essereFelici, indipendentementeda lui.

IO SCELGO IOVOGLIO IO SONO

145


c

o

Quelloprecedented solo un esempiospecificoi cui concettipossonoperd essere applicatia qualsiasiesperienza infeliceche chiunquepossatenderea vivereo a riviverea seguitodell'averlavista,pensata,sognatao vissutanel suo passato.Credosia evidenteche lasciareche il proprio passatoo le propriepaurepossanocondizionare neSativamente la propriavita presentee futura, se si puo evitaredi farlo,i assurdo. Cercadi evitaredi riportare nel presentegli effetti di sofferenze,reali o immaginate, passate, per il tuo benee per quellodi tutti colorocon cui hai e avraia che fare.

sET-POmrEirozroilAlE + 10 Magsimafeliciti o B 7

FELICE

iA

EssereFelici Dun grandeMerito. Essereinfelici il peggiordemerito.

VARIA;ZIOI{ E TEMPORANEA A SEGUITODI

D

2 SET-POINT

STATO EMOTIVO NORMALE

1 2

Stabilithemotiva

\' A

Il fattochevivendouna certaesperienza ci si sentafelici,infelicio indifferentidipende unicamenteda comequellaesperienza d statainterpretatae a che cosae a quali emozioni e stataassociata nellapropriamente inconsapevole. Le prime sensazioni di sofferenzache si vivono sono in generequelle relativea esperienzedi dolore lisico a seguitodi urti, cadute,incidentio punizioni fisiche.Le prime in cui si provapaura sonoquellerelativea esperienze sconosciute, che la propriamented incapace di interprefareo giudicareper produrrereazionispecificheefficienti.La paura induce,per questo,semplicementeall'attaccoo alla fuga,e quandoattaccoo fugiasong irrealizzabili, all'immobilitde/oal pianto.Dalleproprieprime esperienze di doloree di paurala mentecostruiscele basidellepropriecredenzeda cui dipenderanno le successive reazioni emotive,â&#x201A;Źiudizi, pensierie azion| Ma le proprie reazioniemotiveconseguentia esperienze vissuteo immaginatesonotemporaneee produconoemozionitemporanee ancheperchdhannoil fine di dareuna chancedi cambiamentointeriorechedeverealizzarsiin tempi brevi,altrimentisonoinutili e si torna nellapropriacondizioneemo, tiva normale.

La mente ha ancheun proprio soggettivoprofilo biochimicoche corrispondeal proprio stato emotivonormale (set-point)indipendentedalleesperienzeche vive o anchecomee checosasi tendead iniziarea penimmagina.E quelloche caratterizza vissuteo sarequandod in condizioninormali e a tornarea pensaredopoesperienze immaginateche hanno prodottoemozionitemporanee.Il proprio set-pointcarattementaleversose stessi,gli altri e la Realti. Pud rizza ancheil normale atteggiiamento

t46

FELICITA

IO SCELGO IO VOCLIOIO SONO

6 I I

sEcurToDl ESPERITIIZA SOFFEtrA

147


c

c

essere lmmaglnato "livellodi riferimento", comeil propriopersonale identificabile con magi$iore o nlinorefelicita.apatiao infelicit),quelloa cui ognunotendespontaneamente. Daltemponecessario perritornareal proprioset-point, a seguitodi un'esperienza emotivarealeo immaginata chela propriamentehafiurlicatofeliceo infelice, deriva la propriastabiliDemotiva.Tempibrevi- comequelliche caratterizzano i bambinisonoindicedi unaforteabilitda produrrerapiclicambiamenti nellapropriamentee identificano la capacitidi esprimere lapropriaattitudine evolutiva. Tempilunghisono inveceindicedi unascarsa abilitira produrrecambiamenti nellapropriamentee identificanoI'incapacit) di esprimere la propriaattitudine evolutiva. r Ognunoha unapropriacondizione emotivanormale(set_point). r Esperienze feliciinnalzanotemporaneamente il propriostatoemotivosoprail proprioset-point. infeliciabbassano temporaneamente il propriostatoemotivosotto ' Esperienze il proprioset-point. r Il temponecessario a ritornareal proprio set-pointd soggettivoe variabile (tempilunghiindicanounabassa stabiritiemotiva,tempibrwi, un,altastabilita emotiva). r Il proprioset-pointpub essere innalzatoo abbassato stabilmente e autonomamenteintervenendo sullepropriecredenze. ' La propriastabiliti emotivapud esseremiglioratastabilmentee autonomamenteintervenendo sullepropriecredenze. Invecedi cercare semplicemente di vivereesperienze cheIapropriamentegiudicadi felicitbche,oltread essere solotemporanee, espongono al graverischiodi inseguire illusionie di produrrecomportamenti anchedevastanti o criminali- perchdo sono limitateallasolaricercadelpiacere finea sestesso, o sonoderivate da proprrecredenzechehannoun'altaprobabilitidi essere false,limitanti,inopportune, distruttive 148

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

o obsolete- d innanzitutto sullapropriapersonalee soggettivacondizioneemotiva normale(set-point)e stabilitiremotiva.che ognunodovrebbeiniziaread intervenire. Vedremocome si pud fare. Il proprioset-pointb quellostatoemotivocon il quale,per esempio,ci si risveglia normalmenteal mattino e si provaprima che Ia propriamenteabbiainiziatoa pensare,a giudicaree a far partirei propri trenini sui propri binari.Da quellacondizione di partenzadipendonoi pensierie i giudizi che la propriamente inizieri a produrre, ma anche[e esperienzeche consegiuentemente si vivranno.Chi d normalmehtetriste d in generechi ha una menteabituataa una visionedellaRealtadi tipo causaledeterministicoe credeancorache la suafeliciti dipendaunicamentedallaRealtirall'esterno di s6 e che questasiasoloquellachesi manifestaa lui sensorialmente. Seuna persona si svegliagi) triste, avr) difficolh ad accettarela sua condizionecome un semplice invito a cambiarese stessae inizier) a cercaredellecause,dei colpevoli,qualcunoo qualcosache la suamentepossaidentificarecomecausadellapropriatristezza. Laspettodrammatico di questoatteSgiamentod che anche se la sua vita dovesse essererazionalmenteperfetta,anchese dovesseaveretutto cid che altri possonodesiderare(d importanteche i desiderisianopropri...), quandola suamentei incapace di trovare una motivazionerazionaleche possain qualchemodo giustificarela sua tristezza,sâ&#x201A;Ź ne creaappositamente almenouna. Far) in modo - sempreinconsapevolmente - di pensarea qualcosadi triste o di cui poter aver paura,ma soprattutto cercher) di entrarein conflitto con qualcuno,tanto per darealla sua mente quelloche vuole:una causaesternaa stia cui poterattribuirela colpa.Pud limitarsia pensarea qualcosadi cui averpaura- e la televisionele puir offriresicuramentemolti spuntia tal fine -, a qualcosadi "irreale" perchâ&#x201A;Źgeneratanellasua mentea sepiuitodi sueassoperchdsia anche ciazionitristi o inopportune,oppurela pud creareappositamente sensorialmente Reale. Ci sonopersoneche si specializzanonel produrre conflitti con chiunque, lo fanno perlopitrsoloper darealle propriementi razionalidellecauseche possanogiustificare la loro condizioneemotivatriste,senzaaccorgersichequellacondizionedipendeunicamenteda Ioro.

FELICITA

149


o

6 Se invecehanno una causarazionaleche possagiustificarela loro infelicita(perehd ['hannoSia usatain passato),si "aggrappano"ad essasenzalasciarlapiit. Possono che stanno sprecandola tenerselaben stretta ancheper tutta la vita senzaaccor5iersi propriavita. Pud accadere,per esempio,quandouna donnasi precludela possibiliQrdi dell'aversubltouna violenzada piccolache ha porvivererelazionid'amorea seEiuito tato la suamenteprima a pensarepoi a crederecheogni relazionesiaviolenta,oppure quandouna personasi precludela possibilit)di esserefeliceperchdla sua mentesi d vissutanel suo passato legatasaldamenteal doloredi un lutto o di una separazione remoto. Sono molte le personela cui condizionenormale d divenutalatristezzaa seguitodella vivere produzionecontinuae prolungatadi pensieritristi. Anchequandodovessero che la loro mentegiudicabellissimae nellaqualeancheloro riesconoa un'esperienza vivere attimi di felicit), hanno sempreun velo di tristezzanegli occhi e tendono comunquerapidamentea tornarealla loro normalecondizionedi tristezza.Ci sono vivere perdanchepersonela cui condizionenormaled la felicit) e anchese dovessero che la loro mentegiudicabruttissima,nellaqualeancheloro riesconoa un'esperienza vivereattimi di infeliciti, hanno sempreuna luce di felicitdnegli occhi e tendonorapidamentea tornarealla loro normalecondizionefelice.

Tutto dipendedall'atteggiamentomentaleche una personad riuscito a costruirsi e a qualedei due paradigmi(indicatiin precedenza) ha voluto o preferitoaderire.Chi, trovando.siad affrontareuna crisi, pensaperlopii a cid che teme e che producein lui sofferenzacomea un problemaesternoa stiavrdgrandi difficoltdad uscirnemigliore perchd,anzichdcambiarequalcosain sestesso,tenderirsempread aspettarsio sperarein cambiamentiall'infuori di s6,in altri o nella Realti. Chi inveceriesce,nonostantela crisi,a pensareche il suo problemaha innanzitutto radiciall'internodi sd,nellapropria mente,e cercasoluzioniin propri cambiamentipiuttostoche soloall'esterno, se riescea produrre nuovi pensieri,nuoveassociazionimer-rtalifelici perch6 attualizzati al presente,ne uscir) rapidamente, migliore,innalzandoanchela sua condizionee il suo livellonormaledi feliciD.Il proprioatteggiamento mentaledipendeunicamente dallepropriecredenzee da quellochesi pensaper mantenerleo per cambiarle.

I veri problemi nasconoquandouna persona,la cui condizionenormale d.latristezza, che la sua mente giudicaprofondamenteinfelicee, anzichtiprovive rrn'esperienza cltrrrecambiamentiin s6 che la faccianoevolveree uscirerapidamenteda quellacontlizioneper tornare almeno al suo stato normale, rimane in uno stato di profondatrisltzza a tempo pressoch6indeterminato,abbassandoil suo stato emotivo normale a rrn livelloinferiore.Se il suo statonormalefossela feliciti, sarebbefortementemotivlrtoa tornarvi il piir rapidamentepossibile,ma poich6anchequello d triste, la sua rrrotivazione d debolee allorapub rischiaredi mantenersiemotivamentea un livello sempre piir triste.Un circoloviziosochealcuni chiamanodepressione.

150

IO VOGLIO IO SONO IO SCELGO

FELICITA

l5l


6 Il punto chiave che opinunogeneranellapropriamenteseguonopropri percorsimentali ]Rensieri associativi dai quali dipendonoanchele emozioniche provamentre pensa.ognuno I rha inoltre una propria e soggettivacondizioneemotivaa cui tende spontaneamente, indipendentementedalle esperienzeche vive, che fa come da stazionedi partenzae di arrivodei suoi trenini di pensieried emozioni. e una personavive un'esperienzache la sua mente giudica positivao negativa.i suoi pensierie le sue emozionidivengonofelici o infelici e il suo stato emotivorispettoalla sua condizionenormale- cambiaper un periododi tempo,piir o meno prolun$ato,chedipendeunicamenteda cid che riescea pensaredi nuovoo di diverso durantee successivamente a quellaesperienza, dopodich6il suostatoemotivotendea tornarequelloche corrispondeallasuacondizioneemotivanormale. Poichdil percorsoassociativo cheogni pensieroseguegeneraancheemozioni,per provareemozionidiversebisognasemplicemente percorsidiversi:averepensegiuire sieri diversi.Questopud essereestremamentedifficile- soprattuttose si d adulti, se si d normalmentetristi o si hanno paurespecifiche- perchdsi d incapacidi far viaggiare i propri pensierisu nuovi percorsiprodotti all'istantedai nuovi pensieri;bisognaallora prima produrre, poi consolidarenuovi percorsiassociativiper permettere,senza grandi sforzi,di farvi viaggiarei nuovi pensieri. Abbiamovistoche il cerv'ello funzionain modoadditivo,aggiungenuoveassociazioni attraversonuove ramiflcazioni- collegamentisinapticifra neuroni o reti neurali - ogni voltachevieneprodottoun pensieroo chevienevistoo ascoltatoqualcosa, rinforzandoil vecchiocollegamento sevienepercorsaun'associazione gi) esistente o producendoneuno nuovo se si tratta di una nuova associazione. Vi possonoessereallora neuronio reti neuralicollegateda un numero altissimodi ramificazionisinaptiche* capaci,quandovengonopercorsepensando, di produrreforti emozioni(belleo brutte)

153


o

c ed altrecollegateda una solaramificazione sinaptica,appenafattae privadi associazioni in gradodi produrreemozioni.Il propriotreninodei pensieritendea percorrere, :rndando da un neuroneall'altro,da una rete neuraleall'altra,sempree.soltantoi collcgamentipiir consolidati,quelli che hannoun grandenumero di connessionisinaptiche (lepropriecredenzedivenutele proprieverih) perch6gii percorsitantevoltenel passato, ma pud, potenzialmente, ancheviaggiaresu una nuovasingolaconnessione creata.all'occorrenza, dal trenino stesso.Tutti i grandi uomini che nel corso della nostrastoriasonostati capacidi realizzare operestraordinarie, nell'arte,nellatecnoIofia o utili all'evoluzione dell'Umanitiin genere,sonoquelli che hannosaputoeducarela proprianrentead interagirecon il lato piir misteriosoe invisibiledellaRealh. coltivandouna grandecapacitaintuitiva, e ad avereil controllo della propria vita immaginativa attraversola capacitadi far viaggiarei propripen.sieri in qualunquedirezione,anchesulle nuove- e quindi deboli- connessionisinapticheappenaprodotte per effettodelleIoro intuizioni,dellaloro immaAinazione creativae dellaloro volonti.

Diagrammi per la rappresentazione grafica di processi mentali associativi (o rauo Marchesi)

i'

i

"l

.,r

\--l

.:""l"Ta

----"(

da (ealizzarsi

olr"

V

Concetto consolidato

F-,,,-\--l"-\l debole

'

p o s s t b rl i t e p e rc o rri b rt e

o

r--------------I forte/verita

rmp e o rme n t o

ASSOCIAzIONEFELICE A S S O C I A ZI O N E I N FE L I C E

+ I

D O MI N A N TE SENZAALTERNATIVA

?

POSSIEILITA ALTERNATIVE

9V

tl

-rr\ ldentite

S i mbol i

@

t, Concetto

I)erpoterillustraregraficamente i concettiespostie poterliadattarea vari casiho realizzatoil sequentetipo di diagrammi:

)----

Concetto possibile

\-/ Ogni pensiero ma anche ogni immagine, ptcezione o parola detta o ascoltata,qualunque essa sia, nuova o vecchia D ininfluente, produce una nuova, debole connessioneassociativache si aggiunge alle altre gii presenti, rinforzandole o che crea, per prima, una nuova associazione.

Associazioni Sinaptiche

Reti Neuronali

PERCORSODOMINANTE

D I S TO R S I O N E N E L L A P E R C E ZI O N E PERiCOLOSO

=

C O N FL I TTO TURBOLENZA

tt

ASSOCIAzIONI SECONDARIE C O N FL I TTU A L I

Y

ALTERNATIVE PERCORRIBILI

G

ctRcoLo vtzloso

Diagrammi dell'Autore per la rappresentazionegrafica dei processimentali associatitti.

154

IO SCEI,GO IO VOGLIOIO SONO

IL PUNTOCHIAVE

155


6

@ felicitdolatristezza,dipendeunicamenteda comeha gestitola suacapacit)di affrontare cambiamentie di produrrepensierifelici.A qualsiasieventualeesperienza parti, colarmenteinfelicevissutaessaavrebbepotuto reagirecon esperienze immaginative felici. narticolarmente

VARIAZIONE NEL PROPRIOSET.POINT 1STATOEMOTIVONORIT4ALE)

It b

1 ,1 3

,l

oN

MigtioEmento nel SET .PO I N T

E S P E R I E N ZAFE L I C E lreale o imTginativa) ;.

a seguito di nuovi pensieri telici cne hanno cteato nuove possibilitA , -,

t" "'

/ 1 IJ

i: I

S E T-P OIN T mrgl i orato

S E T-P OIN T i ni z i al ei nv ari ato S E T.P OIN T peggrorato

O I

visl,a propriacondizioneemotivanormaledipendeda comesi d reagitoa esperienze espesute di gioiao di doloree da come si d agito per produrreimmaginativamente rienze di gioia o di dolore nel proprio passato.Esperienzedi sofferenzaparticolarsofferteconcomitantidurantele di esperienze o sequenze r.nente Sravio impegnative, possonoaverportatouna ryualisi b statiincapacidi produrrecambiamentidi pensiero, progressivamente personaad abbassare la propria condizioneemotivanormale,ma valeancheil contrario.Quindi,se la condizioneemotivanormaledi una personab la

156

IO SONO IOSCELCO IOVOGLIO

ESPERIENZASOFFERTA ( r eal eo i m m ag i n a t i v a )

- 1O Massima

infelicila

Peggioramento nel SET.POINT a seguito di pensieri infelici che hanno assunto carattere di Verit?t

l l p r o p r i oS E T - P O IN Ta ttu a l ed i p e n d ed a i ,p r o p rpi e n si e r p i a ssa tr , oalrepropfleespenqn.ze tmmastnattve e oa come st e reagtto ad esperlenzer'ealifelicre sofl6rte.

Per capirecome poter arrivaread avereuna gestionecostruttiva,feliceed evolutiva - immaginiamoche il processo dellapropriamente- e quindi dellapropriaesistenza creativodellarelazionetra I'uomo,la suamentee la Realh (la suain narticolare) oossa

IL PUNTOCHIAVE

r57


6

@ esseresemplificatoin una relazionedi causa-effetto,di azione-reazioneche ten$a in le reazioniinterne (cambiamentimentali) alle azioni esternedella considerazione (cambiamenti di vita) e le reazioniesternealle azioniinterne.Si in esperienze Realtir di: dovrebbealloracercare .

.

cambiareautonomamentele proprie credenzee quindi il proprio modo di pensare e di emozionarsiper awicinarsi costruttivamentee felicementealle esperienzeche Azioneesterna-reazione introduconocambiamentinellapropriavita nel presente. costruttivainterna; cambiare,indipendentementedalle esperienzevissute,le proprie credenzee quindi il proprio modo di pensaree di emozionarsiper awicinarsi costruttivaai cambiamentiche si desideravivere in mente e felicementealle esperienze, esterna. internareazione futuro. Azionecostruttiva

di vita propongono,offronoo impon$onocambiamenti,chi i Quandole esperienze riescea cambiaresestessoproducendonuovi pensierie nuove ed evolutivo costruttivo renderlo tanto piir felicequanto piir gli permettonodi riawicinarsi di credenze, capaci nuovaRealtdnel presente.Chi invecerifiuta di camnatura delle e alla alla suanatura -perchdha p ro biare se ste s s oeddinc apa c e d i d u rre n u o vpi e n s i e rie n u ovecredenze qualsiasi si render) cambiamento a opporsi ad arrivasse la sua mente lasciatoche pensieri si allonisuoi vecchi piir e quanto credenze le sue vecchie piir infelice tanto presente' nel nuova Realti e dalla natura nuova tananodalla sua La vera origine della propria gioia o soffetenza, piuttosto che essere ricercata nelle azioni esteme e nelle esperienzevissute, Dnel modo con cui ognuno reagisce ad esse, se con i soliti vecchi pensieri o con altri, nuovi e aâ&#x201A;Źgiornati' per' ch6 D da essi che dipendono sia le proprie risposte emozionali sia le proprie sedenze e le successiverisposte esperienziali della Realtir.Azioni e reazioni, cause ed effetti si confondono, si scambiano, si annullano e si rigenerano

r58

IO SONO IOVOGLIO IOSCELCO

perch6la Realti interna dellapropriamentee quellaesterna reciprocamente delle esperienzedi vita sono entrambemanifestazioniinterconnessedella stessacosa:un processodinamico,un ciclo continuobasatosu cambiamenti in cui le esperienzeche si vivonooffrono I'opportunithdi cambiarei propri pensierie, viceversa,consentonoai propri pensieridi cambiarele esperienze chesi vivono. Possiamocercaredi interpretarequesto processoe di chiamarlo come vogliamo,evoluzionismo,disegino intelligente,volonti Divina,determinismo causale,ordineimplicato,sintropia.Io I'ho chiamatoexotropiaper indicare un processo,un ciclo continuonel qualesolo il presente,che si creae si annullacontinuamette,Dreale;un ciclobasatosu cambiamentitendentiall'evoluzioneproprioperchdtutto, ancheseappareindipendente e separatod intie interdipendente ed oginicosatendead agire,per mamenteinterconnesso questo,in comunionedi intmti con ogni altra cosa.Tendead amare. possaawenirein Liespressione di ogni cosacheesistee ogni cambiamento perch6 I'interazione,in comuessatendono,in natura,ad essereevolutivi nione di intenti con il tutto, fa si che ogni eventualecambiamentocheproducevantaggiindividualisiavantaggioso ancheper tutta la Realti. Peresempio, ogni piantaproduceossigenoutile a chi pud respirarlo,ogni frutto producevitaminaC utile a chi pub nutrirseneecc. Quellochela Realti offre adognunodi noi sonoinfinite, preziose,possibiliti. Ogni essereumanosi gestisce,in questoprocessoo ciclo,comemegliocrede, comevuole o b arrivatoa crederesia giusto.Ma se credeche i suoi pensieri siano solo un effetto della Realti che vive, per lui sari soprattuttocosi, se invececredechela Realti chevivesiasoloun effettodeipensiericheproduce, per lui sari soprattuttocosi.Ma solo quandoama,quandoriescead agirein comunionedi intenti con se stesso,altri e la Realti, puit rcalizzarccid verso cui tende,ed essereautenticamente felice,per questo.

IL PUNTOCHIAVE

r59


o

c La RealtirDpossibilista,0 questoche la tendeFantastica,Inhigante' Misteriosa,Bellissima,Entusiasmante,DMna! Ognunopud faredellasua Realtircib che sa sceglietr, che savolere,chc sa esseree crcdcrc.

Pensieried emozioni Abbiamovisto che le credenzee le associazioniche la propria menteutilizza per intervispretare,giudicaree interaSirecon la RealDderivanotanto dalleproprieesperienze pensato proprio passato quanto sopratnel e, da tutto cid che si d immaginato e sute che ognunovive sono in qualchemodo collegatee derivate tutto, che le esperienze proprie pensieri. Chi riescea pensarein modo creativoe feliceutilizcredenzee dalle propria immaginazione,senza limiti, senza pregiudizi, senza paure e zando la provare autonomamentegioia ed entusiasmopensandoa tutto cib che riuscendoa potentemente sulle esperienzeche vivr?rin futuro. Anche se il vuole vivere, agiisce

tuttoawienesoloa livelloimmaginativoe anchesela propriamente pessipud essere tendenzialmente importante mista,i almenoprovarci.e iniziarea farloil primapossibile. Tuttocidchepudderivare daun immaginativo felice verso approccio per ma strabiliante, la Realt) d e riuscireadaccettarlocomprenderlo appienod importanteviverlo.Si pud iniziareanchecon I'accettare e autenticamente cheil poteressere 160

IO VOGLIO IO SONO IO SCELCO

stabilmente felicedipende solodallapropriamenteinconsapevole e capireched dali che bisogna incominciare ad intervenire. Si pudriuscireadessere felicianchesolopensando,e pensando felicemente si possono alloraanchevivereesperienze felici.l cambiamenticheun approccio autoresponsabilizzante produrrein sestesallaReathpossono si e nellaRealDsonoformidabilie insospettabilmente potenti.Comee perch6ti sarl ancorapiirchiarotra poco. Molticredonochele emozionicheprovanodipendano unicamente dalleesperienze chevivonoe chetutti, a pariti di esperienze, provarele lorostesse debbano emozioni. Quandosi dicea qualcuno"quellapersonami fa starebene,quellatal cosami fa stare mele,ecc.",si cercaI'approvazione deglialtri ritenendo cheancheâ&#x201A;Źli altri debbano provarele stesse emozioni.Male proprieemozionisonogenerate dalpropriocervello e dipendono unicamente daipropri,personali percorsimentaliassociativi e soggettivi, chepossono si essere stimolatidacid chesi percepisce, ma derivanounicamente da cid chela propriamentehavissuto,pensato o immaginato nelpropriopassato. Sevivi un'esperienza chela tua mentegiudicabella,proviunabellaemozione perchâ&#x201A;Źil tuo cervellola associa a qualcosa chehaivissuto,pensato o sognatodi bellonel tuo passatoe viceversa. Ognitua emozioned soloun effettodi una tua associazione mentaleche pud, owiamente, essere siafelicemaancheinfelice. Seriescia produrreesperienze immaginativefelici,tantopiir d vividoe felicecib a cui riescia pensare, tantopiir evidentiti sarannole emozionicheil tuo cervellogenerer).Un aspettofantasticoconseguente allacapaciD di produrreesperienze immaginative felicid quellodi produrrebelleemozioni chepossono rinforzarevecchiefeliciassociazioni o Eienerare nuovefeliciassociazioni.Queste ultimesonoquellechepossono cambiare le propriecredenze tanto quantole esperienze vissute,facendo anchedelbene,oltrecheallamente,anchealla salute,vitalitdebellezza di tutto il corpo.Un altroaspettomoltoimportante - che vedremomegliopiir avanti- d chele esperienze chepensidi vivereconla tua immagiinazione condizionano sottilmente anchele esperienze realichevivraineltuo futuro. IL PUNTOCHTAVE

t6l


c

@ Quandoimmaginivividamentecon gioiaed entusiasmodi vivereuna certaesperienza awengonodei cantbiamenti,oltre che nel tuo cervelloe nel tuo corpo,anchenelle che informazionipresentinellatrama dellaRealh dallequalidipendonole esperienze vivrai nel tuo futuro. Il tuo cenello cambiama anchela Realti, la tua Realtirin particolare.iniziasottilmentea muorrersiin una direzioneo in un'altrautilizzandoanche hai prodotto. le informazioniche Tu, con i tuoi rrensieri,

r62

IO SONO IOVOG],IO IO SCEI,GO

La Realti che vivi D l'effetto dell'interazione della proiezione invisibile verso I'esterno del tuo cenello - con tufti i suoi contenuti - con le proiezioni invisibili verso I'esterno di tutto cib che esiste. Nella trama della Realtdiniziano ad esistereda prima di potersi manifestarein esperienzevissute,anchetutte le esperienze possibilie impossibili,bellee brutte,bellissime e bruttissinre.inutili, felicie tristi che chiunquepossaavereimmaginatoo pensato.Le tue credenzee i tuoi pensierisonoinvisibilmenteproiettateall'esternocondizionando,facendomuovere la trama della Reattdper crearele basi per la loro realizzazione.Tutte le esperienzecreateda cid che tutti credono,pensano,immaginano coesistonoin stati potenziali sovrappostifino a quando,interagendotra loro, collassanoattualizzandosinelle esperienzereali, manifesteche vengionovissute.Le cre,Jenze e i pensieridi ognunosvolgonoun ruolo inconsapevolmente determinante sulle esperienzeche si attualizzerannoindividualmente.Quelloche hai creduto,che hai pensatoe immaginato nel tuo passatoha fortementecondizionatocid che stai vivendo nel tuo presentee, allo stessomodo, quello che credi, pensie immagini ora condiziona fortementecid che vivrai nel tuo futuro, cid che diverri Reale,per Te,a causao {razie aTe.

IL PUNTOCHIAVE

163


c

6 (lestionedelle crisi La sofferenzaemotivaDsoloI'effettodi errori di interpretazionee giudizio dellaRealth,la suaunicautiliti Dquelladi metterein luce credenze sbagliate,conflittualio limitanti chevannocambiate.

Scriverequestolibro mi ha permessodi capireche qualsiasicrisi una personapossa vivered innanzitutto I'effettodi snecredenzefalse o irrealisticheperch6inadeguate o lontanedallaRealtapresente.Crisi affettiveper effettodi proprie credenzesulla Realti e sullepersonea cui si ritienedi volerebeneche portanoa produrrepaure,malintesi, aspettative,condizionamentireciprociturbolenti e comportamentiinopportuni o infelici.Crisi di saluteper effettodi talsecredenzesull'alimentazione, sullemalattie, sul propriocorpoe il suo rapportocon la propriamentee la realti. Crisi economiche per effettodi falsecredenzerelativeai concettidi merito e di valoreecc. Quando si vive una qualunque crisi significa che si hanno uedenze sbagliate o in contrasto con la Realth presente. Ognunoha nellapropriamenteuna seriedi credenze che ha acquisitodaglialtri e dalpensieri I'ambienteo che ha prodt-rtto lui stessoper effettodi esperienze e conseguenti ricorrenti.Abbiamovisto che per la mente produrrecredenze/veritid molto facile: bastapensare,ascoltareo immafinare ripetutamente,volontariamenteo involontaqualunquecosa.Il difficiled accorgersisesonosbagliateo inaderiamente,qualcosa, guate al presentee intervenirevolontariamenteper cambiarle/rinnovarle. Ma per accorgersiche qualchepropriacredenzad sbagliatab sufficientetrovarsiad attraversareuna crisi,0 allorache sarebbeutile intervenireper cambiarle/rinnovarle. Chi vive perlopiumantenendoe difendendole credenzeche ha prodottonel suo pa.ssato tendea produrresemprelo stessogeneredi pensierie a viveresemprelo stesso generedi esperienze peSgioramento ma con un progressivo nel tempo. possibiliste, Sesi trattadi credenzefelici,realistiche. validenel presentee rivoltea pud esprimersicomeuna fantastica, un futuro felice.la propriaesistenza meravigliosa e inesauribilefontedi Gioiae di esperienze felici,per sestessie pertutti colorocon cui si possaavere,direttamenteo indirettamente, a che fare.Se si tratta di credenzeche sono statefelici in passatoma sonodivenuteinadeguateper il presenteperchdsono rimaste le stessenonostantesi sia cambiati fisicamente(per esempiocrescendoo

164

IO SONO IO SCELGO IO VOGLIO

IL PUNTOCHIAVE

165


o

6 a viverecrisi.Se semprepii infeliciedesposti si sar)progressivamente invecchiando), (per famiesterno esempio cheeranoadattea un certocontesto si trattadi credenze perchd d il contesto masonodivenuteinade$uate o religioso) lavorativri liare,sociale, interdi possono anchederivaredaerrori si vivrannocrisi.Moltecredenze cambiato. Qualpretazione dellaRealtinei riguardideiqualisi sonoprodottipensieriossessivi. di verit) carattere nellapropriamentefinoadassumere siasicredenzachecristallizza fermi produrrenel temposolocrisiperch€d comesesi rimanesse pudcomunque quella piir Reale sempre da di unapropriarealtirillusoriachesi allontana all'interno un il mio modelloexotropico, LaRealtid,secondo checambiaedevolve. nelpresente presente quale d il solo nella evoluzione processo dinamicoin continuae irreversibile allontanandosi a voltebruscamente, a volteimpercettibilmente reale.Cambiasempre, dallesuecredenze di ognuno,indipendentemente e dalpassato in generale dalpassato pressochti sempreuguali. e pensieri falsee semprepitrobsodi cui molti, affezionatiacredenze Gli unici cambiamenti crisisemprepiir di s<-rpportare lete,sonocapacisonoquellirelativiallasolacapacit2r propria capacihdi la rinforzare Maognicrisi,anzich{semplicemente impeEinative. evitare chesi a in sestessiutili inveceindurrecambiamenti dovrebbe sopportazione, a uno stimolo e cidawienesoloquandola crisivienevissutacome ripresentare, ;rossa se stessi che in Cambiamenti felicie vicineal presente. produrrenuovecredenze,pii di ognicrisid prodadovesi d, dadoveci si d fermati.Laspettograndioso smuovano e poter,allora, sbagliate di propriecredenze prio la possibilith cheoffredi accorgersi mentali,nuovecreprodurrenuovipensieri,nuoveassociazioni cambiare: finalmente questo lo si pudfare Ma perla tramadellaRealtir. denzepiirfelicie nuoveinformazioni per di utracrisi accorpiersi di doveraffrontare momento,b inutileattendere in qualsiasi pensando a cid normali, anchein condizioni Cene si pudaccorgere dovercambiare. piuttostochea cib chedadolore' chedaEiioia e ha prodotto Laspettodelicatodi una mentecheha fattopropriecerlecredenze generedi stesso certesueverit2rd che,a paritirdi stimoliesterni,produrrdsemprelo la a irrdurre cosiinconsapevolmente di pensierie di giudizi,continuando emozioni, piccole varianti seppurcon Realha produrreperlei lo stesso $eneredi esperienze, 166

IO SONO IOVOGLIO IO SCELGO

normalmentein peggio- dovuteai cambiamentievolutiviche nel frattemposol'ro avvenutinella Realtdindipendentemente da lei e che [a portanoa esseresemprepiir lontanadalpresente. Chi evitadi partecipare e co-partecipare con propri cambiamenti ai cambiamentidellaRealt)si trova inevitabilmente a subirli nella forma di crisi. I-a capaciGdi gestirecostruttivamente le propriecrisi,rivolgendosiinnanzitutto all'interno di s6,allapropriamenteanzichriall'esternoalla ricercadi colpevoli,b una caratteristicadellepersonefelici,evolutee cheevolvonorapidamente. La capacitir di gestire le propriecrisi b fondamentale costruttivamente in qualsiasirelazioneumanasi viva. per poter NellerelazioneaffettivecostituisceI'elementofondamentale indispensabile costruirerapportifelicie longevi,evolvendoanchegraziead essi. Percambiarei propri pensieri,riawicinarsial presentee crearsiun futuro diverso da quelloche si credeo che si teme possaessere,bisognaquindi innanzitutto interveniresulleproprie credenzelverit)per sostituirlecon altre piu felici. Questopud sembraremolto difficilesoprattuttoperchdla propriamente inconsapevole considerale propriecred,enze/yeriti giuste,qualunqueessesiano.E per questoche assolutamente si pud avereun'enormedifficoltaad accorgersiche possonoesseresbagliate.Se si chiedesseaunaragazzaanoressica o ad un ladro o ad un assassino o ad un pedofilo,ad un terrorista,a genitori che stannoportando la giovanefiglia ad essereinfibulata (la ntutilazionee restringinrentotramite cucituradell'organosessuale femminilepraticataancoraogginel mondo,ogni fiorno, a oltre 5000bambine):"perchdfai quelloche quasisicuramentedi ritefai/", tutti, se rispondessero sinceramente,rivelerebbero nersinel giustoperchdi loro comportamenti,anchese produconodanni,sofferenza o la morte di altri, sono I'effettodi credenzeprofondamentedistruttivema divenute. nellaloro mente,verita. Per capirese e quali proprie credenzepossonoesseresbagliatebastaosservarnegli effettinelleesperienze che si vivono:se una qualsiasiesperienza, vissutao anchesolo immaginatae ritenutada se stessigiustaproduceGioia,Amore,Armoniao Successo per sestessima ancheper chiunquealtro ne sia direttamenteo indirettamentecoingliusta: volto,pud essereritenutaindicativamente seinveceproduceesperienze di crisi in sti,oppureproduceesperienze felici per se stessima sofferenzaper altri, allora i

IL PUNTOCHIAVE

r67


6

6

EVOLUZIONE

e iniziarealmenoa lecitoiniziarealmenoa porsideisanidubbisullepropriecredenze desiderare di riuscirea cambiarle. Grale propriecredenze d moltopiir faciledi quantosi possasupporre. Cambiare regoleutilizzatenel metodocheti illustrerdpiir avanti,chiunzie allesemplicissime quepudprodursiautonomamente e metnuove,piirattualie piir felicicredenze/verih di poterprodurrenuovipensierie viverenuoveemozionied tersinellacondizione e anchepergilialtri. di vitafelicipersestessi esperienze o cheproducein altri soffechesi viveconsofferenza Ognicrisi,ofni esperienza possaessere la causachela mentepossaattrirenza- qualunque essasia,qualunque a cambiare il probuirle- andrebbe innanzituttovistacomeun invito,un'opportunitir perpotersiriawicinareil pii rapidamente priopersonale mododi credere e pensare possibile e adun futuroi[ piir f'eliceimmaginabile. a cid che[aRealtird nel presente La Realti pud evolvereanchegrazieagli effetti di tue credenzee pensierifelici, ma seseiincapacedi produrne,evolveanchesenzadi te. Chi sacambiarespontaneae pensare la Realtd, allineanmododi credere menteil propriopersonale e soggettivo e proiettandosi versoun futurofelice,evitaspontaneadosifelicemente al presente gii, spontaneacontribuisce mentecrisipers6e peraltriperchd vivendoneIpresente perquesto, mentee nellaGioia,a crearela suaRealDfuturafelicee a far evolvere, anchetutta la Realtir.

I I EftfrI I FHrlA : F|E UR".|

I Tlliirtt

r

rrfillt*:l I

.

Sestai affrontandouna crisi, qualunqueessasia,invecedi cercarecolpevoli o pensareal passato,sfotzatidi far sorridereil tuo viso e concentrala tua attenzionesolo sull'immaginedi te, Felice,nel tuo futuro. Piir Felicedi quantotu sia mai statonellatua vita. di te e ripeti: Lasciatiandarein quellasensazione "Io SonoAmore,Gioia,Armonia", ripetilo,ripetilo, ripetilo...

t"'E .:xiii,i,vz

1+rFFtf1St"2

Otlnuno ha ua propria tendenza euolutiua che pud o meno realizzarsi. Ogni crisi, emotiyu e/o lisiologica, piccola o grande, ua semplicemente considerata un inuitct a cambiare le prcprie credenze e quindi pensieri, abitudini, lter "rientrare".sul proprio percorso naturolmante felice.

r68

IO SCELGO IO VOGI,IOIO SONO

IL PUNTOCHTAVE

169


o

@

Bambini Tutti i bambini sonodei veri geni,degli illuminati rJacui ogni adulto potrebbeimparare (o meglio reimparare)tautissimo.Sonoprividi pregiudizi,di in verit2r,hanno immaginacredenzeconsolidatesi e fantasiavivida, un curiosita creativit2r, zione, un'intelli6lenza veloce, e facile apprendimento d tutta attenzione loro possibilista. La e accesa per passato loro D il presente al futuro, e al rivolta prirrodi interesse.Sono caratterizzatida camhiavicini e.in sintomenti continui che li marrtengiono presente. E sopratnel vivono che la Realt) con nia felici' questo spontaneamente per sono che tutto condizioa subire esposti fortemente tuttavia Sono narnenti limitanti esterni,in particolareda chi d Devonoimparareil vicino a loro, da chi osservancl. piu possibilee il piu rapidamentepossibilecid che

le basidi conoscenza e Eilioffrepercostruirsi in cui sononatigli comunica I'ambiente presente. quel quell'ambiente, in in conle qualiriuscirea soprawivere. perqualsiasi adulto,chepud imparare Un bambinod un'opportunitipreziosissima e a trattarlicomeinferiori a considerarli tuttavia dalui. Gliaclultitendono tantissimo piccqlo pii e deboledelloro- e d perchti corpo il loro solo - lo fannoprobabilmente rniglioredi quella d decisanlente rli un bambino perch6la mente questod un peccato adulto. di qualsiasi tristedi perin un ambiente fin dallanascita, adessere, Un bambinochesi trovasse le rispetconflittuale in modo imporsi ad e perlopiir mentirsi a sonetristi,impegnate il comportaosservare ad televisiore a un messodavanti o chevenisse tivecredenze, 170

IOVOGLIOIO SONO IO SCELCO

mentodi personeimpegnatea produrremenzogne,violenza,a soffrireo a lamentarsi, acquisir)comunquecomesuo modello,senzagiudicarlie senzafiltri, tali compgrtumenti, ade$uandose stessoa quellaRealtaper poter soprawivereefficientemente i1 essa,secondoIe regoleche la sua mente ha acquisitoda essa.Anchese il compurtamerrtodellepersoneche osservagli offrono un modellotutt'altro che felice,se puir osservarled perchdsonovive e lui deveinnanzi tutto impararea sopra',viverein quella Realtd.Appenaavr) raggiunto I'autosufficienzafisica,perd,potrd prodursi dei moclelli comportamentali migliori, sar) una suapossibilitd, un suo compitoe una respopsabilitd. Se qualcunogli insegnasse a farlolo farebbeda subitoma quelli da cui acquisisce quei modelliconosconoevidentemente solo queimodellie sonoincapacidi proporgli altro, per questodovrd intuire da solo come fare.Tutte le personegenialiche I'umanit) ha conosciutolo hannosaputofare. ognuno ha a disposizione strumentipotentissimicomel'immaginazione, la capacit) di scegliereche cosapensaree il libero arbitrio, da piccoliancoramolto libero. ognuno pud usarequesti strumenti per produrre nuove credenzee nuovi modelli mentali felici ma se nessunogli diceo gli spiegacome poter utilizzarein modovantaggiosoe costruttivola suaimmapiinazione e see incapace di intuirlo da solo,perch6 portatoda altri a "disallinearsi" o a distrarsicontinuamenteda se stesso.rimarr) con quei modellie vivri tristemente.Vivracome se fosseuna "fotocopia"di chi ha osservato fin da piccolo.Chiunquesia ridotto ad essereuna fotocopiadi qualcunaltro ha molta diiiicoltirsia a esserefelice,sia a produrre qualcosadi nuovo, di migtiore di quelloche ha vistoe che esistegih.Alla Realt)le fotocopiesonoinutili. E comeavere una libreriacon migliaiadi libri che sonoesclusivamente "fotocopie"di soli due o tre originali.Sevuoi esserefelicedeviessereun originale.E per questoche qualsiasi principiodi uguapilianza applicatoagli uomini producesolotristezza,crisi e disorcline. Siamotutti fisiologicamente simili, ognuno d interconesso sottilmentecon ogni altro e pud potenzialmente agirein comunionedi intenti con ogni altro,ma ognunod una realtda sd,unicae irripetibile.Un bambinodovrebbeessere aiutatoa scoprirequal d la sua realti, a crearela sua realt),piuttostoche essereportatoa divenireuna fotocopiadi realDaltrui.

IL PUNTOCHIA\,E

17l


6

@ Un bambinoha una menteprivadi pregiudizie avidadi informazioniproprioperch6 concui potrir,in futuro,produrrei costruirsile basidi conoscenza deverapidamente perun rapido,efficiente e vantaS$iosa proprigiudizi.E unacondizione estremamente direttaacquisite vengono possibilmente Le nuoveinformazioni feliceapprendimento. primafiltratedamodellimentali- e pubpercorrere - senzaessere mentedall'ambiente neuronalichei suoipensieri e associazioni facilmente dasubitole nuoveconnessioni conestreesterno dall'ambiente Acquisisce e fasueinformazioni creanonelsuocervello. una di veriD pur mantenendo ad esse,fin dasubito,carattere ma facilitirattribuendo o a$$iornamento grandeplasticiD, cambiamento, versoqualsiasi unafortedisponibili0r e moltenuoveinformazioni perfezionamento inoltreautonomamente Produce in esse. di un bambino grazieallasuavividaimmagiinazione Le credenze e fantasia. associazioni graziea unafantastica attitudineadaccettare sonomoltoflessibilie facilidacambiare facilmente qualsiasi in esse, d perquestoched genialee riesceadessere cambiamento quanuoveinformazioni, pocoperesserlo. e accetta curiosamente Cerca Clibasta felice, checi perbuonee credendo a essefin dasubito.Peccato lunqueessesiano,prendendole limiti e gli diconochecosad impossibile, sianointornoa lui adultichegli impongono ottimali nellecondizioni altrimentisarebbe vietato,difficilee in checosadevecredere, qualsiasi perpotercompiere miracolo.

Anziani Si ritiene che una personasia anzianaquandoha raggiuntoun'eth predefinitadal Sensocomune,ma una personadiventatanto piir anzianaquanto piu la sua mente diventarestiaad accettarecambiamenti.Quandola mente di una personaha prodotto sufficienti credenze- alle quali ha attribuito caratteredi veritir - per poter soprawitendea voler evitarequalsiasicambiamentoin esse.In questo vereefficientemente, del suo corpo,si preclude modo,perd,oltre ad invecchiareiniziandola degenerazione gid pud anchea 20 anni, si pud vecchi essere felice.Si di poteressereautenticamente quando: giovani a 100anni. Si iniziaad invecchiare essereancora

172

IO SONO IOVOGLIO IO SCELGO

. si divieneirremovibilisullepropriecredenzefondamentali,quelle che riguardano la propria esistenza,stile di vita, lavoro,salute,ideologiepolitiche,famiglia,gusti,abitudini ecc.e si rifiuta a priori qualsiasicambiamentoin esse,accettandonuove informazioni solo se confermanole proprievecchie credenze; . si usa l'immaginazionesolo per ricordareil passato e sempremeno per pensareal futuro, tanto meno a un futuro che possaesserefonte di gioia o diversoda quello- in pienere triste - che si credeo che si teme che sari; e si produconopensieriutilizzandosempree solo i vecchipercorsiassociativiprivilegiatiche si sono, nel tempo,semprepiir consolidatinel proprio cervello.

In questomodo,una persona pubriuscirea divenireprogressivamente semprepitr inutilea sestessa quindimuore,ancheperquesto. e all'Universo, Utilitdintesa innanzi tutto comecapacit)di produrrenuoveinformazionipensando. Il pensieroDil nostro primo e pii potentestrumentodi creazione. E quandoi propripensieridivengono progressivamente soloripetizioni di vecchipensieri o soloI'effetto di proprievecchie credenze e convinzioni derivate dalpropriopassato o daquellodi altri chesi diviene inutili. E vecchiocoluichesaprodurresolocosecheesistonogii o chesonogi)resistite,vecchie,cherifiuta di cambiareil propriomododi pensareevitandodi usare,in modonuovoe felice,la suaimmaginazione. Nelnostroattuale.senso comunevi sono,peresempio, qualiquella informazioni cheEnormale viveresolofinoa 80,90anni,chedai60-70d normaleavereacciacchi e malattievariedacui si pudguariredifficilmente o soloutilizzando farmacio chirurgia. Seuna persona assumecomesueveritdquelleinformazioni, quandoraggiungera IL PUNTOCHTAVE

t73


c

c

quell'eti,ancheseil suocorpofosse a quelle inizierir a conformarsi ancorasanissimo, quanto le verithassociate a quell'eti.Potrirlamentarsi chela suamenteritieneessere vittimadelleproresponsabile e al tempostesso vuolemaognunod il primomaggiore per potersi prie credenze felicemente, innanzitutto intervenire, edd li chedovrebbe permettere hacertoinfluitosulle Lambiente esterno e meritaredi viverefelicemente. di pensare cheognunoha nellasuamente,ma ognunohaanchela capacitir credenze qualunque daquellachegli b statasemplicemente altracosadiversa e di immaginare proposta, di distinLa mented incapace seha evitatodi farlod unasuaresponsabilih. gueretra cidchesi d ascoltato o immaginato. o visto,dacidchesi d pensato la Genesi, d scritto"...Questod il libro Il Pentateuco, NellaBibbia,AnticoTestamento, dellagenealogiadi Adamo.QuandoDio cred l'uctmolo fecea somiglianzadi Dio; e li chiamit uomini quandofurono creati. maschioe femmina li creo,li benedisse Adamoaueuocsntotrentaanni quandogenerda suuimmagine,a suasomiglianza,un figlio e lo chiamdSet.DopctuuergeneratoSet,Adumouisseancoroottocentoanni e generofigli e figlie.L'interauita di Adamofu di notecentotrentoanni; poi mori. Set aueuacentocinqueanni quandogenerdEnos:dopoauergeneratoEnos,Setuisseancoanni e generofigli e liglie. L'interauita di Setfu di nouecentododici ra ottocentosette anni quandogenerdKenan;Enos,dopoatqr galeanni;poi mori.Enosaueuanouanta rato Kenan,uisseancora ottocentoquindicianni e generdliqli e figlie. L'intera uita di anni quando anni;poi mori. Enochaueuosessantacinque Enosfu di nouecentocinque generdMatusalemme. Enochcammindcon Dio; dopoouergeneratoMatusalemme, uisseancoraper trecentoanni e generdfigli e liglie. L'interauita di Enochfu di trecenpreso.Matuonni.PoiEnochcammindconDio....,perchrlDio l'aueua tosessantacinque anni quandogenerdLamech;Matusalemme,dopo salemmeaueuacentottantasette anni egenerdfigli e figlie.L'inooergeyprotoLamech,uisseancorosettecentottantadue anni;poi mori...". fu di nouecentosessantanoue terauitadi Matusolemme maseseianzianoo prosAnchechi hagrandefedenellaBibbiahadifficoltha crederci, provaanchesoloa immaginare cambiare, comela tua vitapotrebbe simoa esserlo, 174

IO SONO IO SCELGO IO VOGLIO

comei tuoi pensierisul tuo futuropotrebbero cambiare sesoloriuscissia crederedi potervivere,comeAdamo,930 anni in salute,efficienza e vitalitir.Se anchesolo riuscissi a credere di poterviverealmeno150anni,sano,vitaleedefficiente finoall'ultimo,potrestipermettere allatuamentedi tornarea pensare in modosimilea quello di quandoeri ancoraadolescente, ma con il grandevantaggio, rispettoad allora,che osgiseimoltopitrsaggio,espertoe capace...ForseDsolouna leggenda, forseallora gli anniin mododiversoo forseAdamoe gli altri eranovissuticositanto misuravano perchderanonatigi) adultie nessuno semplicemente hapotuto,nelprendersi curadi loro,trasferire lorodellecredenze limitantitra le qualianchequelleched normale invecchiare, ammalarsi e morire.MaI'aspetto importante, cheAdamoe gli altri siano esistitio no,b cheavrebbero comunquepotutopensare e agiresolointuitivamente e viverecosinelpresente e in sintoniaconla Realtie la naturaedd questochepotrebbe averpermesso lorodi viveretantoa lungo.

Genitori e figli "Gli Dei hanno messoin croce i loro figli." La croced la rappresentazione simbolicadello spazio-tempo,della Realtdmanifesta.I genitorifannonascerei loro figli nellospazio-tempo dovehannola possibilitddivivere esperienzee, potenzialmente,evolvere,cambiare,introdurre qualcosadi migliore, nuovo o piir efficienterispettoquello che hanno trovato quandosono nati. E una possibiliti che pud esserefortementefavoritao inibita dai genitori che, nel beneo nel male, di fienerazionein generazione,tendono a produrre "fotocopie"di loro stessi. Segiudicassimorazionalmenteche cosad un figlio,si potrebbefacilmenterischiare di considerarloun "parassita",un essereche d capacesolodi chiederee da cui si dovrebbe evitaredi aspettarsiqualunquecosain cambio.In Realti un figlio d) hai suoi genitori moltissimo:oltre al sensodi immortaliti che derivadall'averdatocontinuiti a proprio codicegenetico,tramandatodi generazionein generazioneda milioni di anni, anchela

IL PUNTOCHTAVE

175


c

@ puo aver preziosissima opportunitirdi poter imparare,ricordareda lui tutto cib che con cui velocih la la Gioia, curiosih, la stupore, lo come adulto tlimenticatoilivenendo intelligenza. e I'acutissima qualsiasi meraviglia la crisi, uscireda Genitori "fotocopiatrice": le paure della morte e della solitudine(chederivanodalI'averiniziato a vivereesPerienze nello sPazio-temPo) sono irrisolte e Portano all'incapacit)di evolvere,di cambiare,e a faredei ProPri figli fotocopiedi se stessima con il compito,Paradossale, che riescano a fare, nella vita, cosemigliori di quelle d i c u i l oro sonostaticaP aci ' Ma una fotocopiaPud solo

cio ched giirstatovissutodaisuoi il suooriginale: piii o menofedelmente, ripetere, esternochenel dall'ambiente quelle introdotte piccole varianti, genitori,conforse dellaRealth' proprie visioni le aifigli genitori impon$ono b cambiato. Irattempo Questi e un tra diverse molto sono $enitore spesso proprie che veriti le le propriecredenze, Li trattano loro' dei magiSiiori figlio conflittiancora del mente nella I'aitroproducentlo puniscono allelorocredenze,li contrario e sefannoqualcosa comeunaloroproprietir a loro con rivolgono si cambiamenti, introdurre di Gli impediscono o li insultano. prontia sono ma o inutili fuorvianti conflittuali, limitanti, e afl'ermazioni negazioni disadattato. socialmente un figlio avere stupirsisesi ritrovanoad

t76

IO SONO IO VOGLIO IO SCELGO

Genitori"evolutivi":hannoentrambirisoltole propriepauredellamorte e dellasolitudinee vivonoloro stessiun processo di ev<-rluzione, accelerato ulteriormentedai figli che dannoloro la possibilitidi mantenereanchele loro menti e i loro corpi giovani (accadequandosannoimpararedai figli...). Stimolanoin loro I'entusiasmo, la gioia, I'autcrsufficienza, l'intuizione,I'indipendenza, la meraviglia,la gratitudinee la scopertadellaloro natura.Si rivolgonoa loro con affermazionipotenzianti. con dei bambinipud contribuirenotevolmente ad Qualunqueadultocheinteragisce persone geniali, aiutarliad essere felicie b sufTiciente nrostrarsiloro felicie genialilSesi d incapacidi questo,si possonoallorafareloro affermazionipotenzianticome"tu sei un genio, tu sei bellissimo, tu sei Gioia, tu sei un cuntpione, tu sei intelligerzte, tu sei brttuo, tu sei sincero, tu sei lettle, tu sei onesto,ecc.". Nel casofacciaqualcosadi contrario a tali affennazioni,evitarequalsiasinegazione(sappiamoormai che Ia mentesafaresoloaddiperchdabbiamovistocheper la zioni)e qualsiasi affermazione con awerbidi rregazione sua mente incorrsaperrole d come dirgli esattamenteil cclntrario.Usareinveceaffermazioni quali "un genio si comportttin ttn modo dit,erso".l,asua puntualerispostamolto probabilmentesarir"e comesi comportaun gtenio?".Inquel caso0 indispensabile dare spiegazioni solo.se si d dei geni (e si sacomesi comportaun â&#x201A;Źenio).sarebbe devastante se la suamenteassociasse I'essere un genioa cosecome,per esempiti.mangiarequello che Sli d statomessonel piatto,che ha un'altissirraprobabiliDdi esserecontrarioalla suanatura... Gli si potrebbeinvecedire semplicemente"lopuoi scoprireda sob, quttntb seifelice"e se proprio si rruoleesagcraresi potrebbeaSgiungere"e quandob scopri in^segtrulo utche u me, perclt i tlu Euutdo sononato che stctcercontlct,set'tzuriuscirci, di capirlo. Tupotresli -scoprirb e in.segnarmelo!" euitureaffermazioni Qualunquecosai figli possanofare,bisognaassolutanrente quali ".sez un ignorunte,sei cuttiro, sei brutto, sei uno schifrtsoecc.", questeaffermazir-rnipossonosolopeggiorarele cose,i genitori le u.sanonormalnrenteper riportarli all'obbedienza o per portarli ad aderirealle loro credenze(ciodper farnefotocopiedi loro stessi)senzaaccorgersidi quantosianodevastantie compromettentiper il loro equilibrioe futuro.La mentedi un bambinole acqui.sisce comeveree porterasestesso

IL PLINTOCHIAVE

177


o

6 a far adeguaread essei suoifigli. di generazione ad essee, probabilmente, d adeguarsi r g e nera zi o n e . . . Se ituoi genitori si sono comportati con te in modo limitante, E forsesoloperchd genitori si lnorouatlo gli effetti di quello che faceuano.E molto probabile che i loro giraziea perd comunque, loro. FIai con modo stesso iano,a loro voita,comportatiallg questo ora che sei e d fbndamentale, farlo, a potuto imparato lrro, soprawiveree granpii le affermazioni pensare puoi te stesso, tutte grado fare tu, a di dulto e sei in il tuo in ascolto, sempre d puoi tuo cervello Il immaginare. potenzianti che liosee pronto sempre e e tutto in ascolto Realtir sempre la d tutta in orpo e sempre ascolto, . cambiare.Sii tu a dire loro qualcosadi bello!

e spiritualith Razionanm inid probabilmente I'Occidente e religionechecaratterizza tra scienza ,aseparazione lo sviluppo Prima, metodo scientifico. ;iatanelXVIsecoloconla nascitadelmoderno che,essendo frenatodalcredoreligioso erafortemente scientifica lellaconoscenza ..aratterizzato Manelle confermasse. che scoperte solo accettava da credenzelveritir, perlopiu un 'antichiti lo sviluppodellaconoscenza attraverso aweniva umana spiritualeadessa. rpproccio aderireadun qualspiritualisiasufficiente cheperpotersiritenere Molticredono Io credoche precetti, di essi". alcuni o almeno isuoi e rispettare :hecredoreligioso qualche cosl comela religione a una I'aderire oltre vadaben a spiritualiDautentica alla razionale 'icerca semplicemente approccio un ben oltre vada autentica scientifica propongo mie definizionile tealti.Quidi segiuito

178

IO SONO IOVOGLIO IO SCELGO

l'utti hanrrouna percezionesensoriale dellaltealti alla qualein molti hannoc<intribui to a darespi ega zioni r azionalipiu o m eno soddisf acentt ant i. clut ili per pr odur r e oinut ili per viver eielicenr ent e. tecnol ogi e bene.; serquant e [ Jnalor o analisicr it ica pud rivelareforti contraddizionie produrredubbi. Tutti, in variamisura,hanno (ti almenohannoavutoquandoeranopiccoli)un'intui zi onespi ri tual ed ellaI t ealt ) alla qualein r r r olt ihannodat o,per lopiuat t r aver s<r Chiesee Religioni,risl.roste a cui si devecredere(fede).ma una loro analisicriticapuit rivelareforti contraddizioni, altri dubbi.Le Chiesee le lleligioni,ad eccezione del Bud-

IL PUNTOCI{IAVE

179


c

6 sonoil dellavitacheunaReligione, evolutiva piir unafilosofia ismo,considerabile dellaspiritualiD' isultatodi unarazionalizzazione diventaconfusoe soffre,allorala suamentepronel dubbio, vive I'uomo Quando cercandodi evitaredi avere efficientemente e veritirper soprawivere lucecredenze dellaRealt2r presunte verit) sonolontanedalpresente lubbi,masequellecredenzeo a viverecrisi,a produrre di difenclerle, 'uomocontinuera, razionalmente cercando intesocomeintespiritualeallaRealt2r, ,onnittle a soffrire.D alloracheun approccio .azioneintuitivaaperta,possibilista e in comunionedi intenticonla Realtitpresente attivae consapeilluminante.Unavoltacheci si d apertiadunarelazione tud essere visibilee invisiconI'essenza e I'interazione la percezione presente, roleconla Realta con si evolve velocemente, qualsiasi Si cambia miracolo. tile deltuttorendepossibile a Realhchea suavoltaevolveanchegraziea chi riescea interagirvicostruttivamente rer contribuirea produrrefuturi costruttivie felici' conse La spiritualitisi esprimenellacapacit)di avereun rapportocostruttivo precetti o leggi in Maoginisuaformalizzazione gii altri e la Realtdnelpresente. stessi, di tradurloin quandoscopreo credein qualcosa, allatentazione, - I'uornocedespesso - pudcostituireun ostacolo di Veritirassoluta regoteo leggia cui attribuirecarattere cheinvececaralterizzala u.*^o.u-Uiumentie quindiun frenoall'evoluzione,aspetto spiritualitirautentica' la uuomo,conle chiesee le relativeReligioni,ha in qualchemodorazionalizzato potuto/dovuto perdereil carattereevolutivocheinveceavrebbe spiritualihfacendole Religioni,inoltre, si basanosu testi sacriin cui i concetti Alcune carafterizzarla. confucio,Buddhae .rpr.rri da profetie illuminati- comeMosb,Gesir,zoroastro, dell'epoca, il linguaggio - sonostatiinterpretatie trascrittiutilizzando Maometto ognivoltachesonostatitradottiin altrelinguee nellevarieepochein reinterpretati checoncettiin origine E moltoprobabile storicie sociali. deidiversicontesti funzione propriaspiritualiti illuminanti,perchdoffrivanola possibilit)all'uomodi viverela piir spesso dauominidellevarieChiese, sianostati"fraintesi" nellaGioiae nell'Amore, divenire a fino al loro poteree al controllodellemassecheallaspiritualitd, interessati di infelicihe conflittisociali' unadelleattualimaggioricause 180

IO SONO IOVOGLIO IO SCELGO

Una personab spirituale se 0 felice â&#x201A;Ź capacedi interagirc intuitivamente,attivamente e costnrttivamentecon la Realtir.

Entanglemen[ Il fenomeno dell'entanglement d.una delle scopertepiir sconcertantie affascinantidelI'ultimo secolo.Il termine"entanglement" fu introdottoper la prima voltada Schrddinger nella discussione dei fondamentidellameccanica quantistica,ed d conosciutoanche come "correlazioneo paradossoEPR" (dalle iniziali di Einstein-Podolsky-Rosen) o dimostrazionedel teorema o disuguaglianzadi Bell. Rigorosee molteplici dimostrazioni

scientifiche hannoconfermato la suaosservabiliti e ripetibilihe,ancheserimaneun fenomeno inspiegabile, scientificamente hannomessoin luceuno degliaspettipiir quellochepermette misteriosi dellaRealtb: a unoo pii elementimanifesti di essere (entangled)ancheseseparatifisicamentenellospazio, collegatiindissolubilmente qualunque siala distanza sianonell'Universo. cheli dividee ovunque Un fotone,un elettrone, ma ancheun atomoo unastrutturaorpanizzata della materiapossono, semplicemente modificando il loro comportamento, cambiare allo stessomodoancheil comportamento di un altro fotone,elettrone,atomoo struttura organizzata istantaneamente dellamateriacon cui sonoentangled, e ovunquesiano nellospazio, senzaawalersidi null'altrocheil propriocomportamento e senzachetra i duevi siaalcunaformadi comunicazione rilevabile. d la classica Questofenomeno IL PUNTOCHIA\E

r8l


c

@ plrnta di un icebergche sottendea qualcosadi infinitamentepiit vastoe nascostoperpub potenzialmente condizionareil cl'r6irnplicache ogni cosache esistenell'Llniverso parziale, di ogni altra cosaesistente contportamento,in modo totale ma anchesolo rrell'LIniverso. Ogni cosae ogni esseresono in qualchemodo,seppurrazionalmente e condizionanoin varia inspiesabile, collegaticon tuttu cid che esiste,interagiscono tutto ciir che esiste. rnisura.con Ia loro essenza e con il loro comportamento, Nell'Universo vige un principio grazie al quale, in certe circostanze, cib che appareessereseparatonello spaziod in realtirstrettamentecollegato attraverso lo spazio e il tempo.

Entanglement o La dimostrazione del teoremadi Bell di inteconfermachc un'esperienza razioneavvcnulanel passatotra due elcnrenticreatra gli stessiuna firrnra di "collefanrcntoattivo" in tetlptt

()

cheli separa. r ()uestoteoremai stato dimostrato, vcriiicatoe confermatosperinrcntalmenteinnumerevolivolteanchecon stnrtturedellamateriacomplesse.

fotone B

fotoneA

realechesi nuntietrenel tempo. o Il conrportamcnto di ofnuno di essi iI comportarnento dellalcrincliziona dallospazicr tro. indipcndentenrerrte

A ccoppramento i nterazi one i nti ma

Lentanglementevidenziail lato segreto,nascosto,invisibile e impercepibilepiir importantedi cib che noi crediamoesserela materiae la Realtd.Se ogni cosache esiste nell'Universo pub potenzialmente produrreun'azionea distanzaistantanea, senza awalersidi null'altroche di se stessae il proprio comportamento,e owio che anche noi esseriumani produciamoe subiamogli effettidell'entanglement. Il ricercatoreDeanRadin,nel suo hbro EntarrytedMinds,hailimostrato gli effetti a distanzatra le menti di personeentangled.Quandosi tratta di particelle o strutture elementaridellamateria,il cui statopud essereiclentificato da pochevariabilicomela posizionee la quantitadi moto, I'entanglement determinaeffetiiimmediatamente evidenti. Ma quandosi tratta di strutture organizzatedella materia molto complesse come I'essereumano' caratterizzate da un numero pressoch6infinito ili variabili,il fenomenodell'entanglement pud produrreeffettipiir difficilida evidenziare e perlopiir inconsapevoli, ma semprepresenti. Ogni essereumanoi sottilmenteentangledcon ogni cosache esistenell'unjverso ma c()t]glialtri esseriumani il livellodi entanglementd molto pir)forte,in particolare con quellicon cui ha relazionidi parentelao ha avutorelazioniaffettive o con le quali ha condivisoesperienze intime, fisicheo mentali. Lo stato emotivo, Ie sceltee il comportamentodi ognuno di noi sono in varia misuracondizionateanchedallostatoemotivo,le sceltee il comportamento di tutta I'Umanitde in particolaredellepersonecon cui si b maggiormenteentangled.

Anima condrvisa dalla Coooia di fotoni

f\

-_^--_r__:nrn

. e n ta n g lem. \*cr " l;;;;;;,,;;,'-"\J t

I

prodotle da uno condrzronano il comportamento dell altro a qualsiasi distanza

182

IOVOGLIO IO SONO IOSC!]LGO

IL PUNTOCHIAVE

r83


c

o

Ogni voltachestabiliamouna relazioneaffettiva,emotivao sessuale conun altro essereumanootteniamoun $randepoteresu di lui/lei e gli diamoun grandepoteresu di noi. Solovolendoglisempree comunquebene, talepoteresi traducein un "vanta$gio": Amoree Gratitudine.

Accoppiamento intima interazione

. " ': ii:'*o

i\

Anima condivisa dalla coppia

\

i'lt*

r.n

entanglement ir\ Leinformazioni 'i* llli JJ tS Drodotte da unocondizionano'"' dell'altro il comportamento

Volermalea una personacon cui si 0 entangled equivalea volermalea una partedi se stessi.

! { $,'' " : o":':':"l.oi'i"51

IOVOGLIO IO SONO IO SCELGO

IL PUNTOCHIA\,E


e

c

Incapace di essere autonomamente Persona In turbolenzatr Fellcer dl Amore e Gratltudlne. F Grporta a lnterteran:e eatetnsr sl condlvldc ca$ualmento o per efictto della volonte dl alttl. | loggetta con la quale C entangled la condlzlonano, qualunque sla la loro natura'

Thntopiir una personaD"debole"tanto maggioreDI'influenzachealtre su di lei, personeesercitano,attraversocanalidi entanglement, ancheperquestoconvieneessere"forti e allineati": Gioia.Amoree Gratitudine. 186

IO VOGLIO IO SONO IO SCELGO

!

Persona ralllneatat, capace dl essere autonomamente Fellce, dl Amore e Gratltudlne. Si autoprotegge da Interierenze e3terne, pu6 Scegllere con Ghl condlvldersl. I roggettl con la quale C entangled poasono condlzlonarla

IL PUNTOCHIAVE

rolo

se anchtegtl

capael

dl Amore

e Gratltudlne.


c

@ Relativithe campionnipresenti derinita ristrettae sienerare, ;; ;.;;;; ;;;'; ;;;; piir daEinsteinnel 1905e nel 1915d unadelle colosd umano.Einstein operedell'ingegno salie grandiose grande statoun grandescienziatoma ancheun dallameracaratterizzata uomoconuna personalitd dall'attrazione viglia,dall'umilt),dallagratitudine, capacitidi versoil misteroe da una straordinaria probabilmente conla suavividaimma$inasuperare, pre$iudizio derilimitee qualsiasi zione,qualsiasi razionaledellaRealtd. vanteda un'interpretazione parla teoriadellarelativitir Einsteinha sintetizzato piuttosto gli fisici, che oâ&#x201A;ŹEietti tendodalpresupposto hannonellospanellospazio, considerati cheessere zio una loro estensione,come campo: "ll concetto di spazio uuoto perde quindi di significato. [...] La teoria della relatiuitd generale implica Ia rappresentazionedella Reattd fisicaattrauersoun compo continuo" e i concetti di particella materialeo di movimento hanno un ruolo marginale, tutt'altro che fondamentale:"Leporticelle possonosoloapparire come regioni limitate di spazio in cui il campo di forze o la den' sita di energie d particolarmente eleuato". che possiamodedurreda come Einsteinha sintetizzatoin Laspettointeressante pocheparolela relativih b che ogni cosamaterialesi manifestacome materiasolo in una limitataareadi spazioma si estendecome spazio,come campo,ben oltre quello che occupacome materia.Se consideriamola Terrae il campogravitazionaleuna sua estensionecome spazio,possiamodedurreche questocampo,pur diminuendo di "solida",possa intensih a mano a mano che ci si allontanadallasua manifestazione all'infinito.Sebbenea una distanzainfinita I'intensitirdel campogravitaestendersi zionaleterrestresarainfinitesima,essad tuttaviaancorapresente'

188

IO VOGLIOIO SONO IOSCELCO

Ma il campogravitazionale,come la materia,d ancorauna manifestazionedi qualcosa,una forza,cheproprio perch6manifestad misurabile,mentre ogni campopud essereper natura onnipresente,in questocasoa grandi distanzepotrebberoessere manifestisolo isuoi effetti indiretti e il fenomenodell'entaEilement confermerebbe tale mia ipotesi.Il fenomenodell'entanglement all'epocadi Einsteinera ancorasolo un concettoteoricoprivo di dimostrazione,anzi. Einsteinstessolo avevadefinitocon Podolskye Rosencome paradossoperchtiera convinto che fosseun fenomenoirreale e impossibile da dimostrare.La fisicaquantisticaeraper lui, all'epoca, ancoraincapace di offrire un modellocompletodellaRealti nel qual casosi sarebbedovuto presupporre che I'entanglement fosseun fenomenoreale,ma cio era (edd tuttora) considerato razionalmenteinspiegabile, a meno di rinunciarea una visionedeterministica della Realtde accettareche oSni oggettopresentein essasia caratterizzatoancheda "variabilinascoste" impossibilida rivelareo misuraredirettamente. Questofenomeno vi ol a,tra l ' al tro,una delleim plicazionidellar elat ivit hche r iguar dala velocit i della luce,la massimaraggiungibileda qualsiasicosasia prowista di energiama dimostra indirettamentecheogni cosacheesistepossiede ancheun campoprivo di energiache proprio per questopub essereallora onnipresentenello spazio.La sua genialitdha fattocomunquesl che con la suaopposizione a ritenerel'entanglementun fenomeno possibilee realeabbiaindicatouna via di conoscenza, di indagineche d statapoi percorsacon successo nei decennisuccessivi, appenala tecnologiaha permessodi farlo. Einstein ha avuto ragione,anche quandoha avuto torto, ha prodotto conoscenza costrtrttivaed evolutivagrazieal fattoche,molto probabilmente, senzala suaopposizione nessunoavrebbenenlmeno preso in considerazione quel fenomenoe tanto meno avrebbecercatodi studiarloe di capiresperimentalmente se fossereale. Combinando il concetto di campo che deriva dalla teoria della relativiti che riguarda comunque aspetti manifesti nella forma di particelle, materia o forze - al fenomeno dell'entanglement possiamo oggi ragionevolmente ritenere che ogni cosa che esiste ha, indipendentementeda ogni sua possibile manifestazione lisica nello spazio, anche un campo "nascosto" e invisibile che si estende, mantenendo inalterata la sua inlluenza. all'infinito.o

IL PT]NTOCHTAVE

189


c

6 puraprivadi di ogni cosad informazione definire"nascosto" ll campochepossiamo chesi campo ha un Ognicosacheesiste nellospazio. energiae quindionnipresente distanza con la produrre effetti di senzaperderela capacitir in tutto I'Universo estende Cibsignificacheil o elettromagnetici' peri campigravitazionali - comeinveceaccade chetutto d in conil campodi ognialtracosaesistente, campodi oâ&#x201A;Źnicosainteragisce e conqualche influenza modo contutto e tutto in qualchemodoin contattocostante e cervello il nostro iirionu tutto.In virtir di quantovistofinora,ritenerecheanche interagisce che all'infinitoe quindila nostramenteabbianoun campochesi estende o filosoe tutt'altrochemetafisico d molto ragionevole con ognialtracosaesistente Realfi e, la in tutta anche presente in essad quindipresente fico.Ogniinformazione o sfavorevole. in modofavorevole proprioperquesto,pud condizionarla

[-evoluzione delprocesso dinamico"Realti"si pudcompiereanchesenzadoverla grazieal fatto pseudoumana identificare in un"'intelligenza maassoluta e superiore", permette I'interazione la co-partecipazione di tutti i campi onnipresenti che a distanza possono "condivisi" traduce in cambiamenti nella Realti che e e si essere considerati "collaborativi" e quindievolutivi.

Tlr,noi e I'assoluto

gli questo processo Luomohacercato e di giustificarne razionalmente di interpretare producendo nello spazio nel tempo Religioni e costruendo Chiese effettimanifesti e pseudoumana (in quantocaratterizzata dalgiudizio)di un Dio. intornoall'immagine e potente Unessere superiore, onnipresente, estremamente intelligente chehacreato "siudicare" gli per poi tuttocidcheesiste delle leggi dedicarsi a umani e decidere se, e unavoltamorti,premiarlio punirliperI'eternitd in base a comehannorispettato o violatotali leggi. questa riflettendo su immaEiine Ma di Diosi potrebbe dedurre sia un effetto di come che â&#x201A;Źli uominivivonoloro stessiil lororapporto congli altrie [aRealti:giudicando tutto sulla basedelle loro credenzel continuamente questc-r proveritVleggi. Oppureha cercatodi spiegiare in evoluzionismo, cesso altri modi,chiamandolo deterprincipio minismocausale, sintropia, ordineimplicato, antropicoecc.o con il modernoe genericoconcettodi "intelligent design"oppuresemplicemente negandolo, conreha tirttoconil concetto scientifico di entronia delI'Universo.

Evolve evoluzione. dinamicoin continuae irreversibile La Realtirb un processo a chi riesce solo ma contributo' il tuo o senza con di te, o senza con lo fa comunquee e contri"condividendosi" propria evoluzione, alla consapevolmente co-partecipare e vivereper laverarealizzazione buendoanchea quelladellaRealt)pudsperimentare chela Realthriescaad Com'dpossibile e dinamica. questonellostatodi Gioiaautentica di esprimereconcetti quando cerca si se, Anche spontaneamente? evolveree a farlo po' limitantee b un tradizionale il linguaggio profondi e assoluti, umanamente "comunioned'intenti"'che "freddo",ho ceicatodi spiegarlo utilizzandoI'espressione di costruttivaa distanza ogni cosa,oppure"interazione coinvolgeinvolontariamente evodi concetto del razionale comprensione puir alla awicinare Ci si tutto contutto". luzionedellaRealti combinandoil concettorelativisticodi campoa quellodi entanpud essere totale- comenel chel'entan$lement glement,partendodal presupposto parziale; in questo o sperimentalmente e dimostrato osservato casodel fenomeno con ognialtrain funzionedellasuastoria casooEinicosad in variamisuraentangled nellospazio' manifestarsi pub eventualmente cui con forma evolutivae della

r90

IOVOGLIOIO SONO IO SCELGO

Tutti i campi,onnipresenti,interagendosimultaneamente tra loro generano la trama della Realth, che si attualizzain un unico campoonnipresente, producendo presente cambiamenti nello spazio e nel tempo eventinel risultanti dallaco-partecipazione di ogni cosacheesiste.il un concetto la parolaAmore. al qualeun uomo spiritualepuil associare

IL PUNTOCHTAVE

t9l


6

6 Ritengochetutto cib derividauno sforzocheI'uomoha fattopercercaredi spiecon la Realh.La percezione garegli effettidellasuaesistenza e dellasuainterazione unitaal desiderio umana,perlopiitintuitiva,di un campoassolutoe onnipresente dell'uomodi voleretrovareuna causachegiustifichiogni cosa,lo possono razionale grandiosa. pseudoumana e superiore averportatoa ritenerechevi siaun'intelligenza in comuallaco-partecipazione capace di Amoreinfinitoforseperchdl'uomoassocia e la Realtdnellasua campoonnipresente nionedi intenti che caratterizzaquesto umanadell'Amore. la suaesperienza essenza tra gli e ha avutomoltosuccesso affascinante Lideadi un Dio superiored certamente allaloro percezione uominiforsesoprattuttoperch6offreunaqualchegiustificazione tra i quali: alcunieffetticollaterali, ma presenta spiritualedellaRealtd, di intenti e in comunione dinamica implicaunarelazione spiritualitir un'autentica vieneimpeconunaRealthcheevolvee checambianel tempo;questaevoluzione ditadaun concettodi spiritualitb"statico"perch6limitatoal rispettodi leggialle di veritdassoluta; qualid statoattribuito,tantotempofa,carattere per . la riduzionedelruolodell'uomoal soloobbligodelrispettodi tali leggi/veritd, premiatoo punito,gli giudicatoe conseguentemente poteressere successivamente di sestesso attivaall'evoluzione hatoltooginipoterecreativoe di co-partecipazione Il ruolodell'uomod invecemoltopiir importantee creativoproprio e dellaRealtd. evolutiviin partecipare a produrrecambiamenti perch6pub,amando, attivamente e in tutta la Realtd; sestesso daunaprer il fattochevi sianopiii Religionie cheognunasiastatacaratterizzata ha portatogiliuomini ad entrarein e da diversecredenzelveritd tesadi esclusiva spiritualitdevolutivacaratterizzala daun'autentica conflittofra loro,allontananoli e dellaGioiafratutti $li uomini. dell'Amore dall'espressione

.

si d tolto ogni poterecreativo-evolutivo attivoriducendosi cosia crederedi dover essere soloun passivo e impotenteosservatore di leggi- quelleprodottedalDioin cui ha accettato di credere- chedevesolorispettare vivendonellasperanza di un futuro migliorema decisoda quelsuostesso Dio o dagliuominidi Chiesa, i suoiportavoci (chepossono, peresempio, umanicondirittod'esclusiva decidere chi,comee a quali pudentrarein comunione condizioni conDio).Eglidevesperare inoltrecheDiosia conlui e la suasofferenza clementee compassionevole. E indubbioinoltrecheunataleimmaginedi Dio ha permesso agliuominidelle gli autoproclamati relativeChiese, suoiportavoci esclusivisti umani,di ottenere un potere enorme suglialtriuomini. (edd ancheil titolo del relativo Il modellodellaRealticheho chiamatoexotropia libro)parteinvecedalpresupposto chel'uomoha un ruoloattivoe potentein una Realtiche,oltread essere un processo dinamicocheevolve, ha bisognoanchedelI'uomoperevolvere. Ogniuomoha in sdil Divinoe pudautonomamente entrarein comunionecon il Divinoched in ognicosa.Levoluzione dellaRealtiha prodotto I'uomoe I'uomopudprodurreI'evoluzione dellaRealh.Sela Realhevolveattraverso un concettodi "comunione quandoI'uomoviveun'esperienza di intentiinvolontaria", d'Amoreautentico, di Gioiacondivisa, viveun'esperienza di "comunione di intenti volontariao consapevole" ched evolutivae feliceperchdprofondamente in sintonia con la naturasuae dellaRealtistessa. divienecapace di vero Quandounapersona Amore,si "allinea" conla Realhedentrain comunione di intenticonsestesso e con essaedd allorachepudevolvere sestesso, condividendo la suaGioiae partecipando attivamente ancheall'evoluzione dellaRealh.consanevolmente.

- I'uomoha razionadelBuddismo conle Religioni- a esclusione In buonasostanza, e amandonellaGioiacondivisa lizzatola suainnataspiritualit)e capacihdi evolvere 192

IO SONO IOVOGLIO IOSCELGO

IL PUNTOCHIAVE

r93


c UAmore Tutto quello chehai donoto ha aumentatola tua grandezza o, quandoti seiaspettotoqualcosain cambio,l'ha distrutta.

I veroAmored I'esperienza assoluta dell'esistenza umana,la suafonteprimariadi Gioiaedenergia vitalee ciochepudmaggiormente art'icinarlo lasua adesprimere essenza divinain forzacreatrice. La RealDevolvegrazieall'interazione, in comuniorredi intenti,di tutto cid cheesiste,questoe Amore.Uessereumano appartienealla natura,vive esperienze in sintonia con la naturarealizzando sestessoquandoanch'esso viveesperienze in comr-rnione di intenti, di veroAmore.LAmore puo essereespresso in relazionea tutti gli aspetti quandoalvienetra due personeche si sono reciprocamente dellapropria esistenza; sceltenellaCioia,si pud realizzareil miracolodellaCoppiaIlluminata,la piir potente esperienza evolutivache due persouepossonoviverequandosi fondono,consapevolmentee sinceramente in un "noi" entrandoin reciprocacr-rmunione di intenti. Per poter viveretale esperienza entrambidovrebberoperd.innanzi tutto, essere prima riusciti ad entrarein conrunionedi intenti con se stessiallineandole proprie cre'Jenze,lapropriavolonta. ipropri pensieri,parolee azioni,ed avereIe stessemotivazionie gli stessiintenti. Ii in quel casoche possonoalloracondividersi, Amandosi per produrrespontaneicambiamentievolutivie felici in loro stessie autenticamente in tutta la Realtd,consapevolmente. Ogni uomo vivecomunquecambiamentiin sestessoe nellaRealD,ma, in genere, subendolio producendolisenzaaccorgersene, senzache corrispondanoalla sua volont),ma piuttostoallesuepaureirrisolte.Motivazioniconsegiuenti a credenze delle quali riescein generead essereconsapevole solovagamenteo in modo conflittuale.

r95


c

CI Ietue sano,ma le tue credenze, Se,peresempio, la tua volontdd quelladi essere paure,i tuoi pensieri, le tue parolee le tue azionisonoriferiteperlopiia malattie, conte stesso e la Realtd ti disallinei e vai in "turbolenza" senzanemmeno accorgertene producendo o malattia.Lo fenomenicaoticicomeesperienze di crisi,di sofferenza in unacoppiaquandola volontdd quelladi vivereun Amoreautentico, stessoaccade piratificante, appagante e lonEievo condiviso, stimolante, chesiafelice,appassionante, in cui I'Amoreb associato al sacrificio, all'esma nellapropriamentevi sonocredenze spiritualedi sdin conflitto all'essere un'espressione sereun rimedioallasolitudine, o al riceveree daresolopersoddisfare felicedellapropriasessualith con I'espressione a le proprieaspettative. In unacoppiale parolechiavesonosincerihe disponibilit) anchegrazieall'altro. le propriecredenze, a miglioraresestesso cambiare ogni voltachesi diconoparolediverseda Ognivoltachesi mentea qualcuno, quellochesi pensa LaRealhrisponde soloal risulci si disallinea e sivain turbolenza. - cid in cui credee che d nellasuaessenza tatodell'interazione tra cibcheunapersona pensa - e cidcheognicosab nellasuaessenza. dellatuamente,dei Sei vericontenuti e in conflittotra loroe con delletueparolee delletueazionisonodiversi tuoipensieri, produrraiturbolenze che,oltread impedirtidi manteil bene,la Gioiadellacoppia, e spenerti allineatoconte stesso, I'altroe la Realti,ti portanoa viveredi aspettative perchdprodurraicaose continueesperienze di crisi. ranzenellasolitudine

a tutti b capitatodi tagliarsie Comesi puddirechefunzionaadAmore?Un esempio: anchesoloa senzanemmenoaccorgersene: di guarirein modonaturalee spontaneo milionidi checoinvolge un processo segiuito di un banale taglio,nelcorposi innesca esterne a fermarele apigressioni immunitario chearrivano cellule.Celluledelsistema di normalmente sullapelle,checercano di viruse batteri,presenti di unamoltitudine di sangue, la ferita.Altrecellulearrivanoa fermarela fuoruscita entrareattraverso

di unaprotezione temporanea e la ricostruzione del altrelavoranoperla costruzione Azionilocaliindividualichecoinvolgono I'interocorpoper il tessutodanneggiato. benedi tutto il corpo.Tuttoawienein perfettacomunionedi intenti,senzarivali0r, senzaopportunismo, ognicellulaesprimela propriaindividualitiperil beneproprioe collettivodandoil massimodi sestessa, senzapretendere chelo faccianoaltreal suo posto,senzamentire,senzacercaredi imporrela suavolontiro le suecredenze alle peril suobene,peril bene altre,senzagiudicare, lamentarsi o sperare. Ognunaagiisce dellealtrecellule,per il benedelsistemadi cui tutte fannoparte.Questod semplicementeAmore.Il corpodi chiunquesiavivo straripadi Amore,anchesela menteconMa setutte quellecellulepensassero e agissero sapevole d incapace di accorgersene. invecerivalitire conflitti:pochesi darebcomeuomini"normali",si innescherebbero per giudicarle, soloa guardarle beroun grandafarementremoltealtreresterebbero guide altrein alcunesi autoproclamerebbero dellealtrein virtil di leggisuperiori, potere politico, economico o moltisvirtir dellaloro conoscenza scientifica o del loro soloa lamentarsi e piangere, alcuneapprofitterebbero dellasituazione simestarebbero perdecidere persacchegigiiare forseindettoun referendum chi e rubareecc.Verrebbe principi quelle piir vaghi di uguaglianza velocidovrebbero devecomandare, e secondo rallentare e portarsi allavelocitidi quellepiir lente... Moriremmosicuramente E entropocotempo,a seguitodi un banaletaglietto... incredibilecomeI'essere umanoriescacomunquead essereinfeliceo ad ammalarsi nonostante il suocorpostraripid'Amore. Nessuno deveinseginare a nessuno adamare, guardare perimpararea farlobasterebbe dentrosestessi,nellaproprianatura. Ognunoha,nellasuamente,un personale e soggettivo concettodi amorecheha essere: Gioia, costruitoattraverso associazioni conaltri concetti,tra questivi possono Sesso, Energia,AttraArmonia,Passione, Sinceritd,Piacere, Condivisione,Bellezza, zione,Protezione, Attenzioni,Cure,Aiuto, Figli, Immortalith,Coccole,Sicurezza, Amicizia,ma ancheTraDare,Madre,Padre,Comprensione, Casa,Cibo,Compagnia, Dolore,Ricevere, Liti, Possesso, fupettativeecc. dimento,Bugie,Conflitto,Bisogno, pii diffusanellenormalirelazionidi coppiad questa: Inoltre,la logicaelementare "Vistocheci piacciomo,se Tumi ami e me lo dimostri soddisfacendo le mie aspet-

196

UAMORE

UessereumanoDun "sistemabiologicoinerziale"chefunzionaadAmore tendentead evolvereattraversola condivisione, in comunionedi intentidi s6consestesso,l'altroe la Realti. I'espressione

IOSCELCO IOVOGLIO IO SONO

197


CI

@

ttttiue e facendomi felice allora ti amerd anche io". Ma questalogica d basatasolo sulla reciprocasoddisfazionedelle proprie aspettative,molto piir simile ad uno scambiodi rnercichead un principiodi comunionedi intenti.

Sincerith Esseresincerisignilicasemplicemente dire quellochesi pensa, senzaatigiunte,omissionio atigiustamenti.

Questad la mia definizionediAmore nellacoppia.

La sinceriti Dterapeutica,curail corpo,allineae scioglieil karma. La menzognaammala,intossicail corpo,produceturbolenzee karma. PerI'essere umanod cosinormalementirechelo fa senzanemmenoaccorgersi di quandoe quantospesso lo faccia.Anchela persona cheritienedi essere la piir sincera, primadi esprimersi, primadi direqualsiasi cosa,ricorrespontaneamente a "aggiustamenti"vari,a omissioni, elaborazioni, aggiunte e interpretazioni in funzione dellesue motivazioni, di chi sonoi suoiinterlocutorie di chi vuolfar credereloro di essere. La sinceritid un fenomeno rarissimo, d unacaratteristica umanainnatachevienein generepersafin dapiccolinell'emulare chi abbiamoavutointornoa noi, perlasciare il postoa un filtro razionalecaratterizzato dall'opportunismo del momentoo dalla pauradi essere giudicatinegativamente. LaveriD intesacomeespressione sinceradi cid chesi pensae si fa d la base,EI'elementochecaratterizza la solidiDdellefondamenta su cui si pudcostruirequalsiasi "corretta",aggiustata cosadi imponentee di grandioso. Lamenzogna, I'espressione o nascosta di cid chesi pensae si fa d inveceI'elemento che caralterizza I'instabilihdi fondamenta sullequali,nel tempo,qualunque cosasi cercherd di costruire, crollerd miseramente. Nasciamo sinceri,la nostranaturad spontaneamente sinceramaimpariamorapidamente a mentiredachi osserviamo, spesso daancoraprimadi averimpapersoprawivere ratoa parlare. Impariamo a farloinizialmente - unapersona sincera in unaRealtdabitatadabugiardid destinata adessere daloro isolatao uccisa- poi per per pigrizia,per pauradelgiudizioaltrui e perevitarepunizioni,infine convenienza, per cercaredi appariremiglioridi quellochesiamo.Il bambinotendea diretutto quellochepensa,chesae chevuolesaperesenzafiltri. Peresempiocapitaspesso di 198

IO VOGLIO IO SONO IO SCELGO

UA]'{ORE

199


6

6 DIMAaRITA E CHE SELVESTiTOI

200

IO VOGLIO IO SONO IO SCELCO

assisterealla punizionedi un bambino,da parte dei suoi genitori, per averspontaneamente riferito a qualcunoun loro commento "privato" poco carino o negativo. E anchecosichesi insegnaloro a mentire,mostrandosiloro nell'attodi mentiree punendoli quandosono sinceri. E molto pericolosoesseresinceri in un mondo di bugiardi;ancheper questo,se si scegliedi esserlo,bisopina ancheimpararea tacere. Ma almeno,in un rapporto di coppiache ambiscead esseredi vero Amore, si pud e si deveriuscirea esserereciprocamente sinceri:seentrambiriesconoa farlo,quellacoppia pud divenireilluminatae illuminateper gli altri. Anchementireb pericoloso, d la prima causadel proprio disallineamento con se stessie la Realh. intossicaI'organismo, creapercorsicerebraliridondantie conflittualiperchdnello stessoriferimento temporalevengono memorizzatesia le informazioni della propria esperienzavissuta per comed statavissutao pensata, o pensata, siaquelledellapropriaesperienza inventata e taciuta o raccontatacon varianti, omissioni ecc. Ogni menzognad anchefonte di stressfisicci:la macchinadellaveritir,per esempio, 0 basatasull'identificazione indirettadi dichiarazionifalseattraversola rilevazionedi segnaliindicedi stressfisicoqualivariazioninel battitocardiaco,nellarespirazione, nella microcircolazionesanguigna,nelladilatazionedellapupillaecc.Ogni volta che una personamente,stressail suo cervello e il suo corpo.Ci sono personeche possonoarrivare anchead ammalarsia sefuito delle loro menzoSne.Laver saputocostruire e vivereuna relazione di coppia basata sullasinceriti pud,ancheper questo,esserepotentemente terapeutico. Molti guariscono da malattie dopo aver finalmente rivelato menzogne nascoste magariper anni.

LAMORE

201


o

c che ha di s6sul conQuantopiir un uomo d razionaletanto pir) basala consapevolezza sensoche ritienedi averedaglialtri. Il consensodeglialtri si pud otteneregrazieareali meriti o attraversomenzogne.Luomo ama tremendamentecercaredi apparire miglioredi quelloche d e la menzognad una via molto piir semplice,rapidae faciledel umano ad evolvere, a migliorealemerito.E cosiche la tendenzanaturaledell'essere rare se stesso,si traducespessonel solo misero e triste cercaredi appariremigliore di quello che d attraversomenzogne.Ma mentire per cercaredi appariremigliori di quelloche si E nell'illusionedi faremeglioche sesi fossesinceriha un caroprezzo:si produconoturbolenzeche conduconoa incomprensioni,a malintesie a conflitti;si La rimandasolonel tempoquellochegli altri, comunque,prima o poi conosceranno. menzognab un'invenzioneumana,la Realti rispondee si attualizzanel tempo in base a cid che si d, a cid che si credee che si pensa.Chiunquepud diventarebello,ricco e potenteattraversomenzognema feliceno, perchi la suafelicithrimanelegataallasua di vivereesperienzeche sianoin sintonia con la sua natura,e nella sua natura capacit2r vi d anchela sinceriti. In un'Umanih che apparesofferentesi pud arrivarea credereche si possaottenereil consensodegli altri soffrendoo facendocrederea coloro che soffronodi esseredalla loro parte,di volerlidifendereo proteggeree che qualsiasipropriafeliciti, ricchezzao successorivelatopubblicamentepossanoesporreal graverischio di perdereconsenso e/o di essereperseguitati.Ma ogni volta che ci si mostrainfelici o si appogsiachi d infelice si contribuiscea far si che I'Umanit) sia semprepiir infelice.Ma ci sono molte piir personefelici di quantochiunquepossacredereo di quantotelevisionie massmedia va voglianofar credere,E per questoche ogni propriafeliciti e oEinipropriosuccesso rivelatoe mostratoaSlialtri confierezza.Si perderiril consensodei tristi vittimisti ma quellodei felici costruttivi,contribuendoanchea far si che I'Umanitd si conquisterir possaesseresemprepiir felice.

202

IO VOCLIOIOSONO IO SCELCO

Evoluzionedell'uomo O t'eleui o te leui. Proverbioromano LevoluzionedellaRealti si rnanifesta attrarrerso continui cambiamenti;a volte sono lenti e inawertibili, a volte sono bruschi e violenti,possiamoimmaginarli come le ondedi un oceano. La tendenzadi ogni cosa che esisteb quella di evolvere;auche I'essereumano, nonostantein pochi riescanoarealizzarla.ha questatendenza.Quelli che ci riesconoli pr.toiinnanzitutto riconoscere dalfattoche hannoocchifelicianchequandosonoseri. Chiunquepuo esserefeliceperqualsiasi motivo,ma chi evolvelo d necessariamente, lo d comunque,qualunqueesperienza viva,perchdd una personarealizzata,che realizza sestessanel divenire.Il corpodell'essere umano d,caratterizzato da carnbiamenti,si nasce,si cresce,si matura,si invecchia.Ma mentre la Realti e il corpo cambiano,la menteconsapevole cerca,ancorandosi alle sue credenzelverit), di opporsia qualsiasi cambiamento.Opponendosiai cambiamenti ci si opponeperdalla propriaevoluzionee ci si ritrova ad esseresempre piir lontanidalpresente. Ci si disallinea da sestessie dallaRealb e si entra in turbolenzacon se stessie con la Realti,producendocaose vivendocrisi. I cambiamentinel propriocorpoe nella Realtdpossonoesseresubiti passivamente oppuregestiti,accettatio prodottiattivamente,"cavalcati"consapevolmente. Chi produceautonomamentei cambia-

LN\4ORE

203


V

c

c

t

ptenti nel proprio modo di pensareche gli permettonodi esserenel presentein modo le ondedellavila, restandosemprein alto, costruttivoed evolutivod come secavalcasse arrivanoimpeLe ondevannoe vengono,salgonoe Scendono, nellaGioiae nel successo. tuose6 si calmanoquandouno meno se lo aspetta,ma sesi d fermi - perchdci si oppone ai cambiamenti- si sari come una boaancoratasul fondo e si verrh sbattuti un po' qua e un po' ld, un po' su e un po' giir e, ogni tanto, si verd travolti fino ad esseresommersi.Lesseretravolti da ondedi cambiamentipud esseremolto utile per accor$ersiche e i modelL molto megliosganciarsidal fondo.Il fondosonole proprie credenzestatiche li mentali che ne derivano.Per riemergereci si pud allora ingegnareper trovaresoluzioni che permettano,per esempio,di soprawiverein una situazionedi pericoloo di cambiaree riuscirea esserefelici in una situazioneritenutatriste' Chi vive nel presenteproducelui stessocambiamenti,onde che governarimanendosempresu di esse.Cambiainsiemead esse,le cavalcaevitandocosiogni crisi, Chi si opponeai cambiamentiviene vivendocon un sensodi potenza,di padronanza. invecetravolto dalleonde prodotteda altri e dalla Realtire vive costantementein crisi con un sensodi impotenza,di schiavitir.

La tua felicitddipendeunicamenteda te, dallatua capacitddi produrre pensieri costruttivi,allineaticon il presentee in sintonia con la tua veranatura.Ma il problema fondamentaledell'essereumano d quello di ignorarequal d la suavera natura, e questo lo si pud dedurreanchesolo considerandoi desideriche produce.per sapereo decidereche cosadesiderare,molti, anzich6guardarsidentro rivolgendosialla propria natura,si guardanointorno per capirlodaglialtri, da quellochegli altri diconoo sembrano desiderare.Possonopoi fare di tutto, anche andandocontro la propria natura, anche mentire, ingannareo derubarepur di cercaredi realizzaredesideridedotti da altri e ritrovarsi poi a scoprire, quand'ancheli realizzassero, di esserepiir infelici di prima. ognuno di noi tendead evolvere, a migliorarese stesso,ma ognunoha attitudini proprie che lo caratterizzano,che lo rendonounico, irripetibile e diversoda ogni altro; sed incapacedi accorgersene agirdsolo in baseal sensocomuneproducendoda solo la sua infelicitd.Accorâ&#x201A;Źersidi sd per produrreprima cambiamentidentrodi sd che allineinocon Cioiaal presente, quindidesideriche lo proiettinonel futuro con ancorapiir Gioia,d questala missioneevolutivadi ogni uomo.

fjevoluzionee caratterizzatada cambiamentiche la paura impediscee I'entusiasmo genera.Pauraed entusiasmosonoprodotti nella mente in funzionedellesue credenze. Unu p.rronu che vive nella paurad infeliceanchesolo per il fatto che producepensieri che la immobllizzanoe la portanoa viverein modo contrarioalla sua natura e alla sua evoluzione.Pud anche razionalmenteritenersi felicema solo perchi ignora che cosa sia la felicitlrautentica,quella che derivadalla percezionedella propria realizzazione

ogni personapud viverequalunqueesperienza, un miracolocome una tragedia,con o senza"l'aiuto" dellatrama dellaRealti e le interferenze deglialtri. Quandosi riescead allinearsicon Ia trama dellaReal0, la si pud informareconsapevolmente delleesperienze che si voglionoviveredandolesemplicementele informazioniche le servonoperchd possaprodurle.NellaRealDstessaquelleinformazioniinizierannoad interagirecon le altre gii presentiin essae con quelleprodotteda altri. Seentranoin comunionedi intenti con esse,si attualizzerannoe produrrannoquell'esperienza. euesto punto d estremamentedelicato.Le informazioniprodotteindividualmentepossonocondizionarela Realti nel suo corso autonomamenteevolutivo,favorevolmenteo sfavorevolmente. Ma la Realh evolvecon o senzadi te, con o senzadi me e di chiunquealtro. Noi possiamointerferire"frenando"(producendoturbolenzee crisi) o ,.accelerando" il suo processoevolutivo,ma ci d preclusofermarloo invertirnela direzione semplicementeperchdanchenoi siamoprodotti da quel processoe anchenoi ten-

in comunionedi intenti con la Realh' Anchealle personeche hanno saputoesserenormalmenteentusiaste,felici e realizzate pud accaderedi ritrovarsi ad essereinfelici, ma se cid accaded solo per brevi, temporaneimomenti, quelli necessaria produrre in se stessei giusti cambiamentidi pensieroche li riportino costruttivamenteal presente.Invecedi lamentarsie continuare a pensarealle stessecoseper farle divenireverih, anchese sbagliate,pitr rassicuranti, questepersonecambianomigliorando se tessee a$endorapidamente.

204

IO VOCLIOIO SONO IOSCELGO

LAMORE

205


o

c

cerchi in generedi opporsia diamo ad evolvere(nonostantela mente consapevole qualsiasicambiamento). Lo facciamoquandosiamofeliciperch6I'esserlod semplicein comunionedi intenti con la Realtir.La nostra dell'essere mente una conseguenza quandosiamofelici,quellod il segnale, la Realtd tendenzaad evolveresi pud realizzare "collabora"senzaprodurre alcun giudizio (come invecefa normalmentela mente umana) alla realizzazionedi tutto ciir che pud desiderarechi d riuscito ad essereautofelice. rromamente Quandouna personaproducedesideriche possonodanneggiarealtri e portarli tali evolutivo,ancheseallasuamenteconsapevole fuori,disallinearlidal loro processo perchd chi sari solo desiderisembranofelici, sono inveceinfelici e, se si realizzeranno, nellaRealtd,senzala sua"compliciti".Se il proli ha prodottiha agitorazionalmente prio esserefelici implica inveceI'essereancorapiir utili a se stessi,agli altri e alla " collabora"a rendereanchegli altri piit felici e se stessopiir Realti,tutto I'Llniverso evoluto. Comesi traducequestoin praticai'Se i desideridi una personasonorivolti a proma a dann6 di altri o della curarsi piaceri,ricchezzeo poteri a proprio vantagiSio Realtir,puirancheriuscirea realizzarlima potrd farlosolocon un approcciorazionale di causa-effettocon la Realth,senzala sua "collaborazione"e dovrir comunque "pagare",prima o poi, per tutto cid cheottienein questomodo.Lapprocciopossibilista ed evolutivoin cui causeed effettidivengonoindistinguibilie gli eventifavorevoli dellaRealtdsi ottieneinvececon un approcciospisonoprodotticon la collaborazione rituale,in comunionedi intenti con la Realtd.Seuna personaproducedesiderifelicidi sincronicadellaRealh stessa li potr) realizzaregraziealla"collaborazione" ricchezza, favorevoligli permetteranno entrandoin contunionedi intenti con essa,coincidenze di produrre nuovaricchezzaavantafgiosuo e dellaRealtir,piuttosto che procurarsela "rubandola"esplicitamente ad altri. o subdolamente razionalmente, Se il desideriodi ricchezzaderiva unicamente dall'invidia,dalla paura della poverh,di essereabbandonati o dallamancanzadi amoreversose stessirimarr) "inascoltato"dallaRealDsemplicementeperchdd infelicee interagiscein modo turbo-

206

IO VOGLIOIO SONO IO SCELGO

lento e distruttivo con essa.Potd comunque riuscire a diventarepiir ricco di quanto sia' ma dovri fare tutto da solo,senzala co-partecipazione dellaRealtde precludendosi la possibilitidi poteresserefelice. Se una personadesideraprovarepiaceresessualee rivolge la sua attenzionea una personache invecedesideratutt'altro, i suoi pensieriprodurrannoinformazioniin turbolenzacon la tendenzaevolutivadellaRealtae di quellapersona.I suoi desideri, tutt'altro che in comunionedi intenti, rimarranno nella sua mente a condizionare solo le sue azioni. Potr) comunqueriuscire ad interagireintimamentecon lei ma dovri agirerazionalmente e senzala co-partecipazione dellaRealt),precludendosi per questola possibilit)di poteresserefelice. Qualsiasi desiderio che coinvolga altre persone, per poter essere felicemente attualizzato in eventi ed esperienze dalla Realth, dev'esserein comunione di intenti con la Realti e con i desideri delle altre persone coinvolte. Immaginiamoora una personaadultala cui menteconsapevole speradi yoler essere amatada qualcunoma il concettodi amoreal qualela suamenteinconsapevole crede derivaancoradal ModelloMentaleNeonato.Le informazioniche proclurrebbe pensandosarebberoper questo"conflittuali".incapaciquindi di farla entrare in comunione di intenti con sestessae la Realta.Per potersi attualizzarein esperienze, le informazioni che arrivanoalla trama dellaRealDdevonoesserechiaree allineatecon il presente.Anchese quellapersonavenissetravoltadall'arnoredi qualcunaltro, potrebbe vivereun'esperienza molto diversada quellache il suo modelloI'ha portataa sperare di viveree potr) allora giudicarlapriva d'amorenonostantelo sia.Allinearsicon se stessinel presentei fondamentalesia per produrre informazioni capacidi convertirsi in esperienze sia per accorgersene quandocid accade. E inoltre importanteprodurre informazionifelici ancheper "proteggersi"dalle interferenze di chi potrebbedesiderare per noi, cosechevogliamoevitaredi vivere.

IAMORE

207


c

6 di qualunquedesidedodi chiunque' La Realtirpartecipaallatealwzazione purchdentri in comunionedi intenti con la Realti, purchd sia allineatocon le proprie credenze ele sedenzedi chiunquene possavenirecoinvolto.

Ricercadel piaceree bisogno umano ma che I'essere La ricercadel piacered uno deglielementiche caratterizzano sia il naturaleeffettodellaproognunoesprimein modo soggettivoperchepud essere a faresceltecostrutpria felicitire allineamentocon la Realtd- che stimolaa pensare, e a produrrecambiamentinellagioia- sia I'effettodellapropriainfetive,consapevoli licit) e disallineamentodalla Realtdche porta a pensaree a fare scelterazionaliin generedistruttive. Chi d fermo nellesue credenzeE normalmenteinfelicee pud cercaredi vivereespefelici;concentraallorala suaattenzione rienzeche la suamenteritiene,erroneamente, sestesso,gli attri o la Realsullaricercadel piacerefine a sestesso,anchedanneggiando (sesso con estranei senza amore, ti e peggiorando ulteriormente le cose soldi/lusso/comodihottenuti con qualsiasimezzoe ostentati,cibo costosoe pocosaludelpoteree controllosuglialtri ecc.).Il piacereottenutocon queipresuptare,esercizio postipud daresollievoma d soloun'illusionedi felicitdperch6d sempretemporaneoe dellecose.Chi d costruttivoed evolveconcentrainvece comunquedistantedall'essenza cercandodi aggiornarlecontinuamentecon la suaattenzionesulle proprie credenze nuovi pensieriattualizzaticostruttivamenteal presenteche sonofelicie produconofeliciti quandopartecipanoattivamenteai cambiamentievolutividellaReatti stessa.Felici perch6sannoadeguarsiai cambiamentidellaRealtdsenzadanneggiarenessunoma anzi a creareuna Realti migliore,per sestessie per tutti quelli chesannoessec<-rntribuendo re, pensaree viverein essanello stessomodo. La ricercadel piacered allora naturalee dellecose. autenticae rivoltaa viverein sintoniacon I'essenza

208

IO SONO IOVOGLIO IO SCEI,GO

Molte personesi specializzano nel distrarsida loro stesseevilandocosi di affrontare la verasorgentedellapropriaRealta:sestesse.Si riduconoa ricercareil piacereper bisogno di un sollievo,nell'illusionedi poteresserefelici graziead,esso, ma qualsiasifelicit) ottenutada un piacerericercatoper bisognod illusoriae temporanea.Il bisognoconduce in Sienere a desideriinopportuni,distruttivi o che creanodanni a se stessi.ad altri o alla Realtd.Ogni piacereottenutoinveceper Gioia,per effettodi pensieri,di desiderie scelteconsapevoli di una personaallineatacon sestessae la Realti che ha saputoinnanzi tutto essereautonomamente felice,pud donareulterioregirandee autenticaGioia, alzarelapropriacondizioneemotivanormalea un pii alto livetloclifelicitae andarecosi. direttamenteo indirettamente,anchea vantagsiodeglialtri e dellaRealti. Tantopiir una personad triste, tanto pii d attratta da tutto cid a cui Ia sua mente attribuisceun significatodi piacereritenendoinoltredi avernebisogno.provainvidia per chi b felicee pud anchearrivarea disprezzare e odiarechi vive normalmentecon cid a cui la suamenteattribuiscesignificatodi piacere.E molto probabilechenellasua menteconcetticomeAbbondanza - cibo - Soldi- sesso- Amore- Lusso- ma anche Droga- Alcol- Trasgressione - sianoassociatia concettidi piaceree di Bisogno. Anche le personefelicisonoattrattedall'abbondanza, dai soldi,dalsesso.dall'Amore,dal lussoecc.,e possonogoderedi ogni cosachepossadareloro piacere,ma con una differenzadi basefondamentale: la loro motivazione.La motivazionealla ricerca del piacereche partedal "triste" d il Bisogno,la motivazionealla ricercadel piacere che partedal "felice"d la Gioia.Motivazionidiverseproduconopensieri,emozionied azionidiverse.I tristi, per soddisfare il loro Bisogno,possonomentire,rubare,uccidere,violentare,possonoarrivarea fare qualunquecosala loro mente "disallineata" produca.I felici, per soddisfareil loro desideriodi Gioia,possonoutrlizzaretuttoil loro talento,enfusiasmo, immaginazione e creativitdper farecoseche sonoin comunione di intenticon la Real6,perch6loro stessisonoallineaticon la Realt).Il Bisognoimpediscedi apprezzaye il valoredellecose,di qualunquecosa,perch6nascecon la motivazionedi voler ristabilireuna condizionedi felicitdchesi e stati incapacicliprodurre e avereda soli. La Gioiaautentica,invece,producecioia attraversol'apprezzamento del valoredellecose.

LAMORE

209


c I_,atrama della Realth L'illusionepii pericolosoe quella che esistasoltanto un'unica realtti. PaulWatzlawick

uasitutti credonochesia reale solo cid che si manifestae pud essere percepito sensorialmentt, che sono in grado di vivere con il proprio corpo e interpretare con la propria mente. Ma la Realti. ancoraprima di poter esserevista e vissuta,viene"creata"a un livellopiu profondo,invisibile,nascosto allapercezione sensor iale.Ha una t r am a caratterizzatadalla partecipazione attivadi tutto I'Univer.sr.r ma checoinvolgeindividualmente opiniessere ed ogni singolaesperienza che,direttamenteo indirettamente,contribuiscelui stessoa produrre. Quandograzieallapropriavistasi osservaqualcosa, si sfruttaIa proprietidellaluce ambientaledi interagireed esserein variamisurariflessao assorbitada essae la capacitl del nostrocervellodi interpretaregli effettidi tali interazioniper traclurliin forme e colori.Ma nellecoseche si osservano, ancoraprima di essereosservate, awengono cambiamentitanto intportantiquantoimpercepibili. se, per esempio,rtrganizziamo un esperimentoper tlimostrareche gli elettroni sonodelleparticelle,aspettandoci chesi manifestinoe si comportinoda narticelle.I'e_

2tl


o

@ sperimentodimostred che si tratta effettivamentedi particelle.Se si allestisceun altro per dimostrareche gli elettronisonoinvecedelleonde,aspettandoci esperimento che si manit'estino a noi comportandosi da onde,I'esperimento dimostrerdchesonoonde. Lesperimentoin questioned quello realizzatoper la prima volta da ThomasYoungnel 1801e definitodal premioNobelper la fisicaFeynmann"un esperimentoimpossibile, assolutamente impossibileda spiegarein qualsiasimodo classico". Ma allora, gli elementi che costituiscono la materia che cosa sono? Sono cose astratte come onde o concrete come particelle? Sono e si manifestano a noi in funzione di quello che crediamo che siano! Si manifestanoa noi nel modo che piir si awicina, nel rispetto di tutta la Realth,a quâ&#x201A;Źllo che scegliamo, crediamo, vogliamo consapevolmâ&#x201A;Źnteo no - che siano. La Realti ha delle dinamiche, che precedono la sua manifestazionenello spazioe nel tempo, che le permettono di adegiuarsi,di adattarsi a quello che crediamo e da cui deriva cosa, perlopiir inconsapevolmente, ci si aspettada essa.D come se "aspettasse" le informazioni presenti o prodotte dalle nostre menti - delle quali nemmeno noi siamo consapevoli- per sapereche cosa fare, per derivare come evolvere, come cambiare e quali eventi produrre. Tutto cid che awiene in essad possibilista ma fortemente condizionato da cib che ogni essere pensantecrede. Quelloche ognunocrede,i suoi pensieri,Siudizi,paure,gioie,desiderie aspettative sonotutti elementimentali che possonoessererazionalmenteconsideratiastratti, ma sonoinformazioniche interagiscono, interferiscononel condizionareil comportamentodi tutto cid che osserviamo e viviamo,anchedi tutto cid a cui rivolgiamosoltanto la nostraattenzionementale,ovunquesia.Se d evidenteche qualsiasiforma di interazionemisurabile producecambiamentimisurabili (ad ogni azionecorrisponde quelloche d difficileda accettarerazionalmente una reazione), d cheancheil solocredere,pensareo giudicarequalcosapossaprodurre interazionieinlerferenzecon quella iI comportamentonellaRealtdmanifesta. cosacondizionandone Questad forsela proprietapiu sconcertante dellarelazionetra I'uomo,la sua mentee la RealG.Proprietir che pud sembrarefantasiosao filosoficama d cid che la fisicaquantisticaha in qualche modo dimostratoin modo ineouivocabile.

Ogni esperi enzdi a vit a che si af f r ont aha in sd,da pr im a che possap1; 111i11. 51, r r r 11r r quel l oche I' uomocr edeesser ela Realt )m anif est a- I 'unicache r it ienecon(t lt , r I real esol operchâ&#x201A;Źpud per cepir lasensor ialm ent-et ut t e le inf or m azior rpr i r r r , lr r ' l, servonoper potersimanifestare,attualizzare in eventinello spazioe nel trnll)o. ( tt'nl esperienza di vita si pud attualizzarenel presentesolose d stataprima {r:nrr;rt,r,r rrrr livello latentepiir profondo- che potremmo considerareper questo"sonnr)t,r s, r, potenziale - nellatrama quantisticae invisibiledellaRealtd.Vi partecipao{rrrt os,r, lr, esi ste,tutte l e i n f or m azionipur eche sono. st atpr e odot t eda ogni cosaint r t '; r gr sr , , r r , , tra loro per produrreogni evento. E comese ogni esperienza di vita, bella,brutta,o ordinaria,venisseprirrr;rprr't,.r rata,scritta su un quadro sommerso,invisibileche emergenella Realtirsulsorr,rlr. attualizzandosi in essa,soloquandod terminato,soloquandob prontoa farkrrrt.l, ,,n testoe nel rispetto(in comunionedi intenti) di tutta la Realh.ogni voltachr sr 1't'rr'.r a qualunquecosad come se si scrivesse, si diseginasse, si dipingesse invisihilrut't)ttsrr di un quadrosommersoche inizieraa "fremere"per poter emergere.OHni|.,,,rrrr,.r,, che ognunoproduce- che siarelativoa proprie credenze r. derivatedal proprir,l)irss.rtr al futuro, a propri desideri,aspettative,ambizioni, paure o conflitti - segnirdr r t r ,r(| r su quadrisommersiin attesadi esserepronti per emergerenellaRealtdsensori;rlt. t,,.r esserevissuti. Abbiamovisto che ogni volta che si pensaa qualsiasicosanel proprio co'\,r.rl,:r creanonuoveo si rinforzanovecchieconnessioniassociative fra neuroni. ll pr',,1,1,' cervellocambia,le proprieemozionie la propriapercezione dellaRealtacanrl'riirrro rrr,r anchela trama invisibiledi tutta la RealDcambia.Tutta la Realh vieneresapirrtrtrpt, di ogni cambiamentodi pensiero,indipendentemente da quando,nel tempo,tirlic;rrrr biamentiriuscirannoa manifestareiloro effetti,Anchegli altri cambianoper cilt'lt, dei nostri pensieriquandostannoanch'essidisegnando invisibilmentequalcos;r srrll;r stessatela- perchi si b parlatocon loro di cid chesi vorrebbevivereo evitareo p1.y.1 i 11. comunquecoinvoltinellastessaesperienza - o quandovengonocoinvoltidallaIiurlt.r perchdsonodisponibilia farlo. Appenaogni proprio quadro sommersod finito - cib awiene quandooQniclt'

212

LA TRAMADELLAREALTA

IOSCELGO IOVOGLIOIO SONO

2lil


c

c nel premento dellaRealtbche lo costituisced disponibile- emergeattualizzandosi sente.divenendovisibile e vivibile sensorialmenteda chi lo ha scritto, dise$nato, o inconsapevoldipinto e da tutti coloro che nel presentesi sonoconsapevolmente di un quadrosommerso(la sua Lattualizzazione menteresidisponibilia parteciparvi. emersionenella RealD sensorialemanifesta)puo richiederepochi attimi, secondi, minuti, giorni, anni, anche una vita intera, o pud rimanere un'opera sommersa incompiutaa tempo indeterminatoma "latente".Questoi forseun aspettodi quello che molti chiamanokarma. di Vediamoun esempiopraticopuramentâ&#x201A;Źipotetico.LInapersonainiziaa desiderare I'avereI'atpossedere una vistosae costosaautomobile.Nellasuamente inconsapevole tenzionedegli altri d associatocon I'essereamato ma l'essereamato d ancheassociato di sestessocon la immeritevoledi amoreoppured presenteun'associazione all'essere povert), oppure altre associazionicome bella macchina= ricchezza,ricchezza= puo inizialmentecredereche possedendo un'aurubare.La sua menteinconsapevole tomobileche attira l'attenzionepossaesserepiir felice(perch6pitr amato)ma tutte le mentalientrerannoin gioco.A distanzadi temporiescead acquistare sueassociazioni quell'automobilema le sue associazionimentali lo portanoad avereda subito una forte paura che qualcunopossarubarglielae o$ni volta che la parcheggiasi ritrova a "me la ruberanno",immaginandosiche cid awenga.Ogni volta che torna a pensare: prenderla,prima di poterlavederepensa:"me I'avrannorubata"e cosivia, ripetutam e n tep e r g ior ni e gr or ni. Con le sue credenzee le sue associazioniinconsapevoliproducepensieriche scrivono su un quadro sommersoche ha come protagonistail furto della sua bella e vistosaautomobile.In quel suo quadrod previstoche sia qualcunoa rubarla.Appena sono nellaRealthtutti gli elementidi quel quadrosommerso"furto dell'automobile" nel presentecon la coldisponibili,il quadrod prontoe pud emerâ&#x201A;Źereattualizzandosi attintedallatrama di qualcunoche,graziea sue intuizioni inconsapevoli laborazione dellaRealtde coincidenzea lui favorevoli(prodotteanch'essedallatrama dellaRealti), si troveri al postogiustoe al momentogiustoper farlo.Il vero arteficedi tutto cid d

214

IO SONO IOVOGLIO IO SCELGO

chi subisceil furto ma, poichdd inconsapevole deglieffettidei suoi pensieri,inizierira lamentarsi,a sentirsiuna vittima e a ritenersisfortunatoecc.Se avessescritto qucl quadrosommersovivendoin una Realt) dovetutti sono felici ed onesti,dovenessuno potrebbemai nemmeno pensaredi poter rubare un'automobile,quel quadrosarebbc rimastosommersosenzapoter emergere.Ma d sufficienteche ancheuna solaaltra personaabbiapensatoche, appenane avesseavuto I'occasione, avrebbevolentieri rubatouna bellaautomobile,e nellatrama dellaRealDrd arrivataanchequell'infr-rrmazione. E I'interazionefra tutte le infbrmazioni presentinella trama della Realh che produce gli eventi.Il ladro si trova cos)sia ad esserenella stradagiusta al momento giupiraziea coincidenze sto siaa provareil desideriodi rubareproprioquell'automobile a lui favorevoliprodotte dal derubato.Levento furto dell'automobiled l'eff'ettodell'attualizzazione, dell'emersione di un quadrosommersoin cui hannoscritto,pur senza conoscersi, in due:chi ha prodottopensieriper effettodellapaurache gli rubassero I'automobilee chi ha prodottopensieriper effettodellasuaattitudinea rubareautomobili. Entrambi autori inconsapevolidi uno stessoquadroche si d attualizzatocon la compliciti di tutta la Realh che ha prodotto eventisincronicivolti a far si che quel quadroemergesse con tutti i suoi elemential postogiustonel momentogiusto. Questod un esempiopuramenteindicativoche pud perb,come concetto,essere applicatoa qualsiasialtro possibileeventodellavita in cui la pauradi vivereuna certa esperienza rendepiu probabileviverla.Si tratta infatti di produrrecon i propri pensieri,informazionipure,attitudinie tendenzeche possonocontribuirea rendereuna certa esperienzapiu o meno probabile.Anche chi fosseassolutamenteprivo della paurache gli rubino I'automobile,sevive in una Realh in cui molti rubanoautomobili, pud subireun furto. Si tratta di aumentareo ridurre le probabilitddi vivereuna certaesperienza. Ognuno pub anche produrre informazioniche lo protegganodal vivereeventi indesiderati,cio awiene quandole informazioniche Io caratterizzano sonofelici come I'Amore,la Gioiae I'Armonia.Chi vivesolosperandoha in generei suoi pensieridominati dallapauraed d incapacedi produrrepensierifelici che possanoalmenoproteg-

LA TRAMADELLAREAUIA

215


o

c si ritrovaalloraad esserein baliadi eventivoluti da altri, da coloroche.invece Sierlo; di limitarsia sperare,sannocredere,nel beneo nel male,in quellochevogliono. Tutto quello che crediamoesserela Realh d solo I'effettoevidentedell'attualizzazione dellatrama sommersadellaRealh costituitada attitudini e tendenzeche interagisconotra loro. Si traduconoin Realti sensorialeappenala loro interazioneproduce qualcosa di attualizzabile nel presente, nel rispetto,in comunionedi intenti con tutta la Realtirma senzache vi siaalcungiudizio. Staitranquillo,mi raccomandolE normaleaveredifficold a rinunciarea considerare Realee verosolocid che d osservabile o in qualchemodo misurabile,ripetibilee dimostrabileperch€questisonoi concettiche sonoallabasedellaconoscenza scientificamoderna,di unavisionerazionale, causale, deterministica dellaRealticheha condizionatoe condizionada secoli,nel benee nel male,tutti noi. Ma tu puoi cambiare, ancheora,se lo vuoi veramente,ogni cosa.

Fisicaquantisticae vita quotidiana Esseestpercipi (esistered esserepercepito). Berkeley Alcunescoperte dellafisicaquantistica sonosconcertanti. Seandiamooltrela loro interpretazione dal puntodi vistapuramente scientifico/matematico e proviamoa per le implicazionichepossono considerarle averenell'esperienza di vita quotidiana, chiunque- ancheI'individuopii razionale - pudtrarneuna grandiosa possibilitd: quelladi accorgersi siadi quantolaRealtir sia"elastica" e "malleabile" siadi quantosia grandeil poterechehasu di essa. chiunquepudallorasviluppare, ancheutilizzando la suarazionalib, lasuacapacit), moltospirituale, di guidare conlapropriavolontile esperienze chevivee vivranelsuofuturo.

2r6

IO SCELGO IOVOGLIO IO SONO

Ancheil soloaccorgiersi di avere un poterepud avereeffetti potent issim i.D un pot er eche chiunque SSERNECERTT2 sia vivo e in gradodi pensarepossiedee uLilizzasem pr e.in gener e maldestramente perchdd inconsapevoledi averlo. Lo applicaogni volta che credeo che pensaa qualsiasicosa.bellao brutta.E proprio I'usoinconsapevole e maldestrodel proprio poteresulla Realtda portare un individuo che potrebbe esserepotenzialmenteilluminato dallaGioiaassolutaa viveretristemente. ognuno,senzaaccorgersene, produceda solo anchele pr<-rprie esperienze di crisi,proprioquellea cui ha pensatoper cercaredi evitarle, quelle che ha tanto speratodi evitare.Molti arrivano a ritenere che la vita e f 'Umaniti sianociniche e spietatesolo perchdla Realtdrealizzaallalettera,senza farsidomande,senzagiudicare,senzainterpretarequeiloche pensano,quelloin cui credono. D un potereche pud esseredifficile accettaredi avereperchd,se da una parteapre a possibilitapotenzialmente illimitate,rivelaanchead oginiindivicluoche devecoragassumersila responsabilit)delle esperienze 5!iosamente che vive nel presentee che vivrd in futuro, perch€questedipendonoperlopii-rdalle sue credenzee dai suoi pensieri.D per questoche chi si lamentaper qualsiasimotivo d comese fosseun ladrodi tempo ed energiavitale altrui. Ognunod il primo responsabile delleesperienze che vive e anzichrjlamentarsiper cercaredi togliersio negarequalsiasisuaresponsabilitd ed evitaresensidi colpa,dovrebbeinvecereagireproducendoin s€ icambiamentidi pensieroche urgono, affinchdpossaanche lui, come altri, vivereesperienzefelici. Le scopertedellafisicaquantisticaci offrono la meravigliosapossibilitddi accorgierci,seppuredovendoricorrere in taluni casi a sforzi immaginativi- questo e e ALIC€

U SEI TUTTO PERME!

LATRAMADELLAREAUTA

217


o

6

quellacheci appare, comunqueun bene-, chela Realh,oltreadessere haancheuna tramanascosta, segreta, invisibilee possibilista. hannoiniziatoadindagare Quandoalcunigrandiuominidallementistraordinarie le struttureelementari dellamateriahannofattoscoperte sconcertanti, comequella chei comportamenti e le modalitir di manifestazione delleparticelle chela costituisconosonorazionalmente inspiegabili e meravigliosamente incomprensibili. Alcunideglieffettichesi d osservato sonoin gradridi produrrenellospazio-tempo sonostatisfruttatiin moltetecnologie moderne,marestarazionalmente incomprenprimo sibilecomee perchdriescano a farecertecose.Nascondono misteriprofondi, fra tutti quellodellaloroesistenza: realmente seesistano o sesianosolomanifestazionidellacoscienza, dellavolont2r di chi li indaga.A voltesi manifestano, a voltespariscononelnulla,a voltesi trasformano in cosediverse comeondee/oparticelle anche di tipo moltodiversotra loro,a voltehannopiir comportamenti simultaneie sovrapposticome"girare"siaversoI'alto(up)siaversoil basso (down\(comeseun orologio potesse andarecontenrporaneamente siain sensoorariosiain sensoantiorario). In effettila fisicaquantistica ha evidenziato aspettidellaRealt)cheil metodoscientifico classico, caratterizzato dall'essere causale e deterministico, d statoincapace di gestire senzaricorrere a interpretazioni chesembrano essere - comemoltedellemiein questolibro- piirfilosofiche e spiritualichescientifiche. Eccotiunabrevissima sintesidi alcunidegliaspettidellaRealhchela fisicaquantisticaci hadatola possibilihdi poteraccettare. r Nientepub esserecerto,tufto 0 solopii o menoprobabilee/opossibile. . Quello che determinache cosasi manifesta(attualizzal b I'interazione/ ossenrazione. o La l{ateria D fatta sia di energiasia di particellesia di ondesia di niente, tutto insieme. . D impossibileisolare/separare un sistemadachi lo osseila (e dalrestodella realtir...).

218

IO SCELGO IOVOGLIO IO SONO

r Lo spazioe il tempo sonovariabili relative a chi li vive localmente. o Una stnrtfura della materiapub condizionareil comportamentodi un'altra struttura dellamateriaistantaneamente e a qualsiasidistanzanello spazio, (entan!ilement)? awalendosisolo di se stessa e La coscienza e il pensieroumanovannoconsiderate comeentitir fisiche. La cosaperdpiir sorprendente d chele scoperte dellafisicaquantistica si Sorpreso? la realizzazione di nuovee utilissimetecnologie sonorivelateesattee hannopermesso elettronico, chesonoallabasedi ognidispositivo tra le qualivi sonoi semiconduttori satellitari, la lucelaser, lecentralinucleari(maanchele bombeatomiche), i navigatori grazieallaqualed possibile I'Universo, i computerquantila spettroscopia indagare inoltredi introdurreuna nuova sticie moltoaltro.Scoperte chehannopermesso sul determinidellaRealDbasatasul possibilismo anzich,4, visioneedinterpretazione cercare tra osservasmo,nellaqualee divenutoinappropriato di produrredistinzioni fenomeni toreedosservato maanchetra causeedeffettie i miracolisonoconsiderati modernasi fondaedb permessa mondiale dascoperte diretordinari.TuttaI'economia collegate conla fisicaquantistica; solola spiritualit)deltamenteo indirettamente I'uomo- in rnanoa Chieseche,ogEiipiir chemai,sonodivenutefontepiir di conflitti - d rimastaancora al di fuoridellesueimplicazioni. tra i loroseguaci chedi evoluzione le scoperte allavitaquotidiana ci troviamodi Seapplichiamo dellafisicaquantistica moltodiversidaquellia cui ci siamoabituatia credere. Ritengo frontea nuoviscenari, reale,primachedivenga realevienecostruito chetutto quellochenoi crediamo essere in variamisura,di tutti colorocheparteciperanno a unadata conla partecipazione, esperienza maanchedi tuttala Realth. I termini utilizzatiin fisicasonointerazionee ottualizzazione.ll concettodi interazioneesprime la situazione in cui dueo pii elementi detlarealtiagiscono, direttapraticadi questoaspetto menteo indirettamente, uno sull'altro. Un'implicazione d, peresempio, quellacheanchequandounapersona crededi averesubitoun'esperienza LA TRAMADELLAREALTA

2r9


c

O unicamente a causadi un'altra,entrambihannoin realti,consapevolmente o inconpartecipato sapevolmente in modoattivoallacreazione di quell'esperienza claancora primachevenisse vissuta, entrambinesonoresponsabili. Altreimplicazioni sonochequellocheognunopensa di altrepersone lecondiziona nel comportamento cheavrannonei loro riguardi,cheimmaginando di vivereuna certaesperienza si contribuisce attivamente a produrla, checredendo ai miracolisi contribuisce a renderlipossibili e moltoaltrochein parteho descritto in questolibro.

presentabili nessuna daondechesi estendono all'infinito;ognunadi questepossibilitd, pudpotenzialmente esclusa, attualizzarsi e divenirerealemaquandoawieneun'interasceltafrale infinitepossibilith zione,unasoladi esse, coesistenti, si attualizza e si manifestanel mondoreale,nellospazioe nel tempo.Vi sonoquindidueaspettidellaRealh, quellocheprecede lasuamanifestazione/attualizzazione, fattadi infinitiuniversipotenziali nei qualicoesiste e quellodellasuaattualizzazione.nel tutto e tutto d possibile, qualeunasola,sceltafra tuttele possibiliD coesistenti, nellospazio-tempo. si manifesta

Il paradossodel gatto sia vivo sia morto

Primacheunacosa,fenomeno o esperienza si manifesti nellaRealtdd dunquetutto possibile e tuttelepossibiliD, bellee brutte,meravigliose e tristi,immaginabili e inimprevedibili maginabili, miracolose straordinarie e ordinarie, e imprevedie ripetitive, gi) in unostatodi coesistenza "astratto", bili,esistono chepur essendo considerabile perchdinvisibile, d piirrealedi cibchesi manifesta nellaRealtd visibilesemplicemente peril fattochesenza I'attodeldi essola Realtd di esistere. Sarebbe visibilecesserebbe I'osservazionc, ma,aggiungoio,anchedelcredere, dell'interazione delpensare, del giudicareindividualmente o collettivamente, chedetermina checosasi attualizza manifestandosi in eventonellaRealth spaziotemporale.

Entrin Schrtidinger,premio Nobelnel 1933,ha dato un contributo fenomenalealla fisica quantisticasoprattuttocon la suaEquazioned'ondavt, frazie alla qualeha saputo descriverela Realtdin termini di "ondeprobabilistiche"capacidi rappresentare cid che qualcosapub essereda ancoraprima chesi manifesti in modo visibilein fenomenio esperienze. SecondoSchrddinger,qualunquecosad rappresentabileper mezzodi onde che si estendono all'infinito ed b quandoawiene un'interazione (unamisurazione) chesi determinain modounivocoquellochesi manifester)nel mondo reale. Latto dell'osservazione/misurazione o interazione determinaquelloche d statochiamatocollasso della funzione d'onda. funzione d'onda che descrivela coesistenza e I'onnipresenza di tutte le frossibilihprecedential collassostesso.Il contributo di Schrddingeralla conoscenza dellanatura dellaRealti d stato,per questo,colossale. La Realtasarebbedunquecostituitada infinite possibilitbcoesistentiin stati sovrappostirap-

220

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

Primacheawengaun'interazioneche"scelga"checosasi attualizzanellaRealti tutto esistegiir in stati quantisticicoesistentie sowapposti.

LA TRA]W\DELLAREALTA

221


o

c delgattodi Schrddinger Il paradosso un po' cinicoma 0 un esperimento puramente concettualeideato da alloscopodi dimostrare Schrddinger comequellacheeraI'interpretazione quantistica dellameccanica classica risulta essereincompletaquando devedescrivere sistemifisiciin cui il interagisce livellosubatomico conil livello macroscopico. Consistenel metterein una scatolad'acciaioun contatoregeigercollegatoa un dispositivoin gradodi rompereuna fialettadi ciaradioattivadovesse nuro nel casoin cui unapiccolaquantiti di sostanza decadere. probabiliti il Nella sostanza ha 50% di statistica di decadere entro un'ora. Questa rinchiusoancheun gattoia cui sortedipendedalfattochetalesostanscatolaviene zadecada o no.Dopoun'orala scatolavieneaperta. Uaspetto rivoluzionariointrodottoda questoesperimento d chela funzione I'interosistemadimostrachefino all'apertura dellascatolail d'ondachedescrive gattoesistein uno statodi vita e di morte sovrapposto perch6I'atomoda cui dipendela suacondizione esistenei duestatisovrapposti. soloduestati,ma il gatto, estremacheconsidera QuestaEunasemplificazione finoall'apertura esistein statimultiplisovrapposti nei qualioltread dellascatola, esseresiavivo sia morto d anchefelicee infelicee sveglioe addormentatoe affamatoe sazioederettoe sdraiatoe inquietoe tranquilloe sanoe ammalatoe spae a destrae a sinistraecc... ventatoedentusiasta la sceltadi che Peri fisicisarebbero le interazioniosservatore-osservato a determinare in statisovrapposti, nella cosa,tra le infinitepossibilitd coesistenti si manifester) Realtiosservabile; ma il dibattitod ancoraapertoe sonostateformulatemolteipotesi. ,rt

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

Tuttavia,ritenereche sia l'osservazione a determinarecid che viene osservato.che sia la stessaosservazione a crearela Realthosservabile, d molto limitante sia perchein lineateoricasi potrebbealloraritenereche a un ciecosarebbepreclusala possibiliti di vivereuna qualcheRealtirdiversada quellasceltaper lui da altri, ma soprattutto perch6ogni accadimentopotrebbeesserecreatosolo mentre viene osservato/vissuto. Anzichdla solaosservazione imminenteall'attualizzazione ritengo che sianoinvece soprattuttole credenzepresentinellementi di chi osservae i loro atti di pensieroche precedonol'attualizzazionea determinare,a condizionarefavorevolmenteo sfavorevolmentela "scelta"di cio chesi attualizzera. Le inforrnazionipure prodotteda atti di coscienza, da credenzee da pensierisono privedi spazio-tempo e la Realti le utilizza un po' comefa il nostrocervellocon le sueassociazioni, tutte interagiscono con tutte e il risultatod datopropriodall'interazione complessiva. Il cen'elloproducerisultati in tunzionedelleassociazioni che sono pii.rfacili da percorreree utilizzareperchdrinforzateda pensieriricorrenti.Le informazionipure presentinella trama dellaRealtapossonoallora rimanereancheper anni, decennio secoli in "attesa"di potersi attualizzarenel contestoche le vede prevaleresu altre o appenanellatrama dellaRealtisonodisponibilitutte le informazioniper I'attualizzazionedell'esperienzaa cui si riferiscono. Ma I'interazione di informazionionnipresenti pud produrreancheattualizzazionidi qualcosadi nuovo,prodottoproprio dallacoparteci pazi on(ecom unionedi int ent i. . . ) di ognunadi esseed d in quel casoche si compieI'evoluzione.

Attitudini, tendenze,fatti, eccezioni La Realtd.prima di esseremanifestain materia,energlia, spazioe tempo,d dunque costituita da una trama fatta da informazioni pure che interagisconotra loro producendoattualizzazioni.Questeinformazionipossonosolo aggiungersiad altre informazioni senzaannullarsimai perchdsono prive di tempo e quindi onnipresentiin esso,proprio come le associazioni mentali che possonosolo aggiungersiad altre. l,e

LA TRAMADELLAREAUTA

223


o

@ Informazionipure(descrittenei libri La Fisicadell'AnimaedExotropia)sonocostituite daAttitudini e Tendenze. LeATTITUDINIsonoindividuali, relativequindial singoloelemento(fotone,elettrone,atomo,strutturaorganizzata dellamateria,essere umanoecc.)chesi manifesta,chepubmanifestarsi nellospazio-tempo conun corpoo cheagiscesenzamanifechepossono starsinellospazio-tempo conun corpo(vi sonoentih informazionali eventinellospazioe interagirecomunqueconla tramadellaRealtdpercondizionare nellospazio-tempo). neltemposenzamanifestarsi Le TENDENZEsonoinvececondivise, interaSiscono universalmente fra loro, in "comunione di intenti"con tutto cid cheesistein sonoperquestoconsiderabili e si vivrannonel tuttala Realtde la suatrama.Leesperienze chesivivononelpresente quindiessere "guidate"dallepropriecredenze e pensieriperessere futuropossono resepiir o menoprobabili,piir o menofattibili,ma la loro eventuale attualizzazione e potranno presenti da tutte le informazioni nella il modoin cui si attualizzare dipende tramadellaRealtd, anchedaquelleprodotte, nelbeneo nelmale,daaltrie chepotrebpensieri perfavorireun evento beroriguardarci anchedirettamente. Pii si producono piir lo si rendequindiprobabilema d fondamentale chequeipensierisianocoerenti, sianoallineaticon le propriecredenze. Vi Dinoltreun'enormedifferenza tra desidequalcosa piuttostochedesiderare/volere qualcosa, rarelsperare la vedremomeglioin peresempio, desidera, vincereuna seguito. Sela menteconsapevole di unapersona grossa credechesiapoverao sommaa una lotteriama la suamenteinconsapevole oppurechesiapurae spirituale sfortunata, e chechi d riccod "sporco"e meschino, queidesidericonsapevoli E importantequindi,primadi sarannodeltutto inefficaci. e tutto, mettersid'accordo su quellochesi vuoleconla propriamenteinconsapevole "aggiustare" per poterriuscirea realizzarlo le propriecredenze consapevolmente. Riguardo vivered inoltremoltopiirefficace alleesperienze chesi puddesiderare conpropria semplicemente suquellochesivuoleottecentrare la attenzione sulrisultato, I'interanereo vivere,lasciando chesiala tramadellaRealtda produrlosfruttando fra tutte le attizionein comunionedi intenti.la comunicazione direttae istantanea

tudini e tendenzeesistentie disponibilinella trama dellaRealtd,anchese a noi del tutto sconosciute.Trattandosidi Attitudini e Tendenzed scorrettoe inopportunoaverc qualsiasipretesadi certezza. Il desideriodi certezzee la loro ricerca o applicazionesu altri o la Realtirproduce turbolenzee decoerenze nelle informazioni perchdlacertezzad un concettoassoluto inesistentein natura. I-lapproccio correttod quellodi averee coltivaredesiderialimentati,il pitr possia un "segnale"di coerenza, bile,con autenticaGioiaperch6quell'emozione di allineamento con se stessie la Realti. Tutte le informazioniche ognuno ha nella propria mente,nella sua memoria,le sue credenze/veritd, desideri,ambizioni,motivazioni, paure,entusiasmi,tutte le immagini riferite al proprio passatoo quelle riferite al proprio futuro (il valore che ognuno potrebbeattribuire ad essed ininfluente perchd le informazionipure che ne derivanosono prive del concetto"umano" di giudizio,di tempo e di causa-effetto)interagisconocostantementefra loro e con quelle presenti nella Realtir,perch6prodotte dalla Realtirstessao dalle menti di altri. Dal risultato di tale interazionedipendecid che si attualizzanel presentee cosi di seguitoper ogni presentesuccessivo. I FATTI sono I'attualizzazionedi Attitudini e Tendenzein eventi presenti- manifestazioniin spazio-materia-energia di qualsiasifenomenoo esperienze di vita - per effettodi informazioni"vecchie"riportatedi voltain volta nell'eventopresentedall'ePossonoper questoesserein qualchemodo prevedibilio attesied vento precedente. essereconsideraticausali-deterministici. Sono quelli di cui si occupa,per esempio, I'approccio scientificomodernoche richiedela ripetibilitd. Le ECCEZIONI si manifestanoinvecequando l'attualizzazionenell'eventopresente d prodottada informazionivecchiema ancheda informazioninuove.Sonoper questo eventiinattesio imprevedibili,che esconodall'ordinarioconcettodi causa-effetto. Pos"improbabili",che sonoessereconsiderateeccezionitutti i fenomeni,eventio esperienze probabilitbstatistichedi realizzarsi si realizzanononostanteabbianobasseo bassissime e nonostanteI'assenza di causepresentinel passato(perchdle reali causepossonoanche esserepostenel futuro). Nellatrama dellaRealthpassatoe futuro sonoconcettiastratti,

224

LA TRAMADELLAREAUTA

IOSCELCO IOVOGLIO iO SONO

225


c

6 solo il presented Realee su di essoagisconosia causepostenel passatosia causeposte nel futuro. Ogni presentecrea inoltre il suo passatoe le Attitudini e Tendenzedel suo futuro. Possonoessereconsiderateeccezionile guarigioni consideratemiracolose,le vincitea lotterie,qualunquecoincidenza sincronicache possafavorireo segnalare la prossimarealizzazione di un eventoma anchequalsiasieventopossaessereconsiderato un miracolo. LevoluzionedellaRealti e di noi stessisi realizzaattraverso le eccezioni.Gli eventi causali-deterministici, i fatti, sonoquelli che rispondonoa informazioninotechesi ripetono replicandosi di eventoin evento.Informazioninuovepossonointerromperela catena dellareplicazionedi informazionivecchietra un eventopresentee il successivo realizzandocosl le eccezioni. - comeun'esperienza Unapersonachevuolevivereuna qualsiasieccezione diversa da quelleche ha vissutonormalmente- o che vuoleuna vita differenteda quellache ha vissutofino al suo attualepresenteb fondamentaleche riescaa produrre nuove informazioni.Puo farlo graziea nuovi pensieri,nuovi desiderialimentaticon Gioia allineatia nuovecredenze. Anchela distinzionetra cid ched possibilee cid che d impossibiled un'invenzione umana.Nulla d impossibilee tutto d possibileperchdnella trama dellaRealh tutto coesistee interagiscecon tutto. Anchese nello spazio-tempopud manifestarsisolo una cosaallavolta,qualunquecosa,eventoo esperienza, pud manifatto o eccezione festarsisesi riesconoa produrre informazionisufficientementeforti, chiaree coerenti. La trama della Realtd"aspetta"informazioni proprio per sapereche cosa altualizzare in esperienze e risponde,rapidamente, senzagiudicareo filtrarenulla. Un'esperienza diventaimpossibilesoloquandonellamentedi chi potrebbepotenzialmente viverlala credenzache cid sia impossibileha assuntocaratteredi veritd. Luomo ha inventatoe prodotto cosefantastichee strabilianti ma con i concettidi veriti e di impossibilitiha fattodei veri disastri!Si d creatoda solodei limiti nei quali si riduce in generea soprawivereefficientemente- ma in modo infelice- in una Realti che invece0 caratterizzataproprio dall'esserepriva di limiti.

226

IOSCELGO IO VOGLIO IO SONO

\

Ondeche collassano Tuttocidchesi manifesta nellaRealtlosservabile - lo spazio, la materia,i fatti,le eccezioni,gli esperimenti scientifici, le esperienze di vita- b il risultatodi un'interazione totalecheproduceunasceltaunivocae in genereirreversibile. Unascelta"pescata" fra gli infinitiaccadimenti presentinellatramadellaRealtd coesistenti in statisovrapposti perch6prioritariao dominantesullealtreo prodottaal momentopereffettodellaloro primacreatoa livello interazione. Tutto,primadi poterdiveniremanifesto, deveessere informazionale.

REALTA MANIFESTA

TRATI'ADELLA REA$A INFlilITE POSSIBITFA COâ&#x201A;ŹSISTENTIIN STATI QUANTICISOVRAPPOSTI

TUTTF '. INTERAGISCONO TRA LOEO E COLLASSANO ATTUALIZZANDOSI NEL SOLO EVENTOPRESENTE CHE SI MANIFESTA E SI ANNULLA GENERANDO ALTREINFINITEPOSSIBILITA IN UN PROCESSO CONTINUOE SENZAFINE

LA TRAMADELLAREALTA

227


c

c E comeseavessimounmazzoinfinito di carteinvisibilidal qualepub esserescelta una solacartaaffinchddivenga"reale",visibile,manifesta,f.orsefrazie al collasso,in essa,di tutte le altre.Il mazzodi cartepud esseresemplificatoe descritto,utilizzando la matematicadelleonde,dallafunzioned'ondadi Schrddingerma potrebbeessere anchedescrittoin altri modi, comecon matrici o linSuaggi. Il nostroattualeUniverso,quelloin cui viviamo,ci apparestabile,nel sensoche piranpartedi cid che lo costituiscesi comportain un modo che ci sembraprevedibile, molto probabilmenteanche perchdI'essereumano, credendoche quello sia il suo comportamento"normale", lo condizionaa comportarsicosi. Ma potrebbeessere qualsiasialtra cosae averequalsiasialtro comportamento.La teoria del principio antropicodi BrandonCarter,per esempio,vedecomefinaliD dell'Universo I'esistenza dell'uomoma I'uomo,in quantoesserecapacedi produrrecon i suoi pensieriinformazioni pure, 0 entrato a far partedel processocreativo-evolutivodell'Universostesso e da quandoha iniziato ad esisteree a pensarein essopartecipaanch'essoa creareogini presente,opinifuturo, ma ancheoginipassato.Lapparentestabilitdattualedell'Uniquindianchedalfattoche I'essere versodipenderebbe umanolo condiziona,con le sue credenze,ad esserestabilema la suanatura rimane fortementepossibilista.Il fatto che da quel mazzo invisibilee infinito vengasceltao prodottauna carta piuttosto che un'altradipendeda qualicartesonostateprima prodottee dal risultatodellaloro interazione.Nel casodell'essere umano,le esperienze chevivedipendonoperlopiirdatutte le informazioniche derivanodallesue credenze,dai suoi pensieri,giudizi, da tutti i contenutidellasua memoria- consapevole - dai suoi modelli meno inconsapevole tali, dallesue paure,desideri,entusiasmi,motivazioni,aspettative ecc.,sonomoltissime, sonoquelle che caratterizzanoogni essereumano e delle quali ognuno d perlopiu inconsapevole. Affinchdsianoefficacinel produrre interazionie collassidi funzioni d'ondache corrispondonoai suoi desideri,d necessario che le relativeinformazioni sianoallineate,coerenti,altrimenti produconosolo turbolenze.Allinearele proprie credenzeinconsapevoli ai propri pensierie desidericonsapevoli b comeprodurreuna lucelaser,capacedi tagiliare piuttostocheuna luceche illumina un ambiente I'acciaio, producendointerazioniin gradosolodi impercettibilicambiamenti.Le proprieinfor-

mazionivannoa interagirecon quelledegtialtri e con quelledellatrama dellaRealtd e dall'interazione complessiva ne risultaun solo eventoche si attualizzerinellospazio-tempopresente.Se una personad inconsapevole delleinformazioniche possiede produce pud e che lei stessa,tanto meno riuscire ad essereconsapevole delleinformazioni chepossiedono e che produconogli altri e [a Realta.E per questoche d incapace di capireconsapevolmente che cosae perchdlo pud aver portatoa vivereuna certa piuttosto esperienza che un'altra.Cib d inint'luente, d inutile cercaredi capireil perchd delle cose,causeed effetti sono nella natura indistinguibili.Una disgraziapub accadereperchdqualcunod statoincapacedi essereautonomamentefelice,quel tanto da poterlaevitare,ma ancheperchdpossaaveremaggioriopportunitddi riusciread esserefelice ed evolverein futuro, nonostantee graziead essa,realizzandocid verso cui tende.Il giudizio,la distinzionefra benee male,tra gioiae dolore,sonosolouna preroSativa umana,la tramadellaRealtdproduceeventiper effettodell'interazione tra le informazioniche giungonoad essae quelleche ha a disposizione. E certamenteimportantequelloche si vive nel presentema d soprattuttoimportantecomesi reagiscea cid che si vive nel presente,se si d capacidi partecipare attivamentee consapevolmente a cid che si vivr) in futuro producendonuoveinformaproducendoinformazioni zioni o seci si limita a subirepassivamente ogni esperienza pienerano caoticheche impedimentie ostacoli.Le esperienze che vivi e vivrai dipendonomoltissimodai contenutidelleinformazionichesonopresentinellatua mentee che sonogenerateda essa,ma ancheda quellepresentie generatedallamentedi altri e da quellechesonopresentinellaRealtiindipendentemente da te. Chetu possaconopoco scerele altre informazionid difficilema anche importanteperchtiquelloche d determinanterelativamente alle tue esperienze d cid che producitu nel presente,se produrre riescia informazionicoerenti,chiaree felici,capacio meno di entrarecon forzain comunionedi intenti con la Realtir.E comunquemolto importante,direi determinante.riuscireanchead essereriservati:evitadi rivelaread altri i contenutidei pensieriche produciriguardoqualunqueesperienza tu scelgadi voler viverenel tuo futuro. Cid ti permettedi evitareche gli altri possano,con i loro pensieri,produrre informazioniche interferisconodistruttivamentecon le tue Qenerando cosi imnedi-

228

LA TRAMADEI,LAREAUTA

IO SCELGO IOVOCLIOIO SONO

229


t

o menti e ostacoli.Questovale soprattutto per personecon cui si d fortemente entangled (a meno che si stia vivendouna relazionedi "CoppiaIlluminata")e che potrebberoanchesolo essereinvidiose;le credenzee i pensierideglialtri potrebberoessere rivolte ad impedirti che i tuoi desideri,una volta conosciuti,possanorealizzarsi. Riguardoalle informazioni presentinella Realti indipendentementeda te, poich6 la Realti b un processoevolutivochesi realizzagraziealla comunionedi intenti tr4 produrre solo collassidi funzioni d'ondf informazionipure, pud spontaneamente "buoni", (indipendentemente "amorevoli" felici, ed evolutivi dallacapacit)dell'uomg. di giudicarli tali). Anche solo smettendodi pensarea qualsiasicosa"brutta" o infclice si tende spontaneamentea vivere esperienze"belle", felici ed evolutive perchd 0 quella la tendenzanaturale della Realti e di chiunque viva in essa. E per questo ch6 d importanteche qualunquetuo pensieroo desideriosiafelice.Il tuo soloesserefelicAti mette- indipendentemente da che cosastai pensandoper esserlo- in potentecomunione di intenti con te stessoe la Realtddandoai tuoi pensierie desideriforzaaffinchl, possano,interagendocon tutte le altre informazioni,guidarnel'attualizzazione. La trama dellaRealti d la tela su cui puoi e deviscriverecid che vuoi viverepeiche essad semprein ascoltoe aspettada te le informazioni con le quali produrre Ie esperienzeche ti riguardanoe che ti coinvolgono:che sianobelleo brutte, rif'eritea cid che vuoi o a cid chetemi d ininfluente.Quandole produciinizianoad interagirecon'tutte le altre e a condizionarele attualizzazionidegli eventiche ti riguardano.Se riguaidano te, riguardanoanchela RealGed ogni cosao personavi sia o viva in essa.Passatoe futuro sonoelementiastratti,irreali,dellaRealh,I'unicacosaRealesonole informazioni che produconoI'eventopresente,questosi attualizzapoi si annullae quindi se ne attualizzaun altro, successivo, con i cambiamentiche derivanodalle informazioni prodottenell'eventoprecedente.I concetti di passatoe futuro derivanosolo dalla nostrapercezionedi un processocaratterizzatoda una continua creazionee annullamento di eventi presentie dalla nostra memoria. Ogni eventopud essere"spinto" in una direzioneo in un'altra da informazionirelativeal passatoma pud ancheessere "trainato" in una direzioneo nell'altrada informazionirelativeal futuro. Per questoi tuoi desideririvolti al futuro sono molto piir reali di quanto tu possacredere.

230

IO SCELGO IO SONO IOVOGLIO

c Fisica o filosofia quantistica? ltre agli aspettidellafisicaquantisticapuramentescientificiche richiedono, 1-\ p.t.rt.r. condivisio sfruttatiin applicazionitecnologiche, di essererapprc. I I e dimostrati attraversoesperimentiripetibili da sentati matenraticamente \-/ matematicamente o dir chiunque,vi sonoanchealtri aspettidifficili da rappresentare per questopossonovenireconsids dimostrarecon il tradizionalemetodoscierrtifico, rati filosoficianchesesonoin gradodi rivelareimportantiaspettidellaRealthe fornirt preziosispunti di riflessione.Vediamoallora come concepivanola Realt) alcuni dr coloroche I'hannoindagatanei suoi aspettipii intimi, cercandodi dedurloda alcurrr delleloro affermazioni.Iniziamoda quelledi Mu Planck.

La natura 0 priva di leggi fisiche Max Planck,premio Nobclnel 1918,e stato il padrefondatort' della teoria deiquanti e dellafisicaquantistica.Scopri,tra lt' alt r e cose,che le par t icelleelem ent arei gli at om i hannoe sr scambianoenergiasecondomultipli interi di quantiD elemcrr tari, quanti di energiaappunto,da lui quantificatied espressl matematicamente. Planckritenevache la naturafosseprivadt leggi fisiche e che I'uomo produces.se solo approssimaziortr dedr-rcendole dai compclrtamenti che riuscivaad osservare, clte fossequindi inopportuno "supporreche esistanoleggi fisichc. che sittno esistite fino od ora. o che continueranno ad esisttr(

2:ll


c

@

in formo analoganel futuro". Ritenevaanche che la scienzafosseincapacedi svelare il mistero fondamentaledella natura "questo perchd, in ttltima analisi, noi stessi siamo parte dell'enigma che stiamo cercando di risoluere". Che una qualsiasi nuova scopertascientifica,piuttosto che trionfare "perchdi suoi oppositorisi conuinconoe ttedonola luce" potessefarlo solo "perchd alla fine muoiono e ndsceuna nuoua generazione a cui i nuoui concetti diuentano familiari". Questoconcettod molto significativoperch6esprimele enormi difficolDche I'esqualsiasicambiamentonel suo modo di crederee sereumanoincontranell'affrontare pensarela Realtir,tanto che solo la morte di chi credeancorain una vecchia"veriti" pub toglierei freni all'affermazione di una nuova"veriti" che per poter finalmente trionfare deveaverequalcunoa sostenerla:una nuova Senerazioneche in quanto nuovad meno condizionatada vecchiecredenzee anertaa crederea cosenuove.

Osservatoricoscienti NielsBohr,premio Nobelnel 1922,d statopadrecofondatore dellafisicaquantisticae dell'interpretazione di Copenaghensecondola qualele solecoserealisonoi risultatidi esperimenti,cosl come vengonomisurati da ossenratori "coscienti e macroscopici". "E sbttgliato pensare che lo scopo della fisica sia di trouare com'd la natura. La fisica riguarda cio che possiamo dire riguardo olla natura". Poich6 quello che i fisici stavanoscoprendodella Realti era piuttostoche veramentesconcertantee incomprensibile, cercaredi capireil comee il perchddellanatura,essipotevanosololintitarsia esprimereopinionirelativamente a cib che osservavano, opinioni umane che potevanoesseredel tutto indipendentida cid che la natura d. Bohr ha estesoil concettodi interazioneattraversolo scambiodi fotoni,di vettori mediatorio all'atto della misurazione,all'azionedel pensiero'se sr uuole interpretare la mecca-

232

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

nica quantistica si detteconsiderare il pensiero come un'essenza fisica". E noto che Bohr ritenevache I'alberoche avevanel suo giardinoesistesse manifestandosi realmente solo quandolui o qualcunaltro lo guardava,mentre se nessunolo guardava sparivanel nulla, forseper esisteresolo in modo potenziale,possibilisticoo latente; avrebbepotuto essereun alberoo qualsiasialtra cosama, secondolui, la suamanifestazione"reale"aweniva solo quandoqualcunointeragivacon essoosservandolo. Bohr ha azzardatoI'ipotesiche la Realtd,come noi crediamoche sia,esistesolo per"Cosciente chd c'dqualcunodi coscientee di macroscopico che interapiisce con es.sa. e pud macroscopico" d evidentemente I'essere umano ma si ritenereche ancheun elettrone o fotone possanoesserecoscienti,dipendetutto da che cosasi intendeper coscienza. lazzardo,se possiamoritenerlotale,per uno scienziatodel suo calibrob stato soprattuttoritenere che sia I'essereumano a crearela Realh in cui vive,nel sensoche tutto cib che I'essere umanocrededi vivered allorasoloun effettodellasua coscienzaowero dellasua interazionecon la Realt).Piuttostoche le interazionifra particelle,il veroprotapionista b "chi" sta interagendocon questeparticelle. Qualsiasiforma di interazioneproducecambiamentireciprociin cid che interagiqualcosasignificainteragirecon quellacosae quindi sce.Se il solo atto di osservare pensiero cambiarla,I'attiviti di di un esserecosciented in gradodi produrreinterazioni;oltre alleosservazioni, allora,anchele credenze e i pensieriumani sonoin grado quindi interferire,condizionare, di interagiree cambiarefavorevolmente o sfavorevolmentechi li ha prodottie la Realtd. Ma se cid con cui si interagisce d rappresentabile da ondeche si estendonoall'infinito, interagendo con qualsiasicosasi interagiisce con tutta la Realt).La coscienza e il pensieroumano,pur essendoritenutecose"astratte"perchdinvisibilie imponderabili, sonoda considerare essenze fisicheperchdcapacidi produrreinterazionie quindi cambiamentinellaRealt).

F'ISICA O FILOSOFIA QUANTISTICA?

233


c

c Interazionitra cosee persone

Per poterosservare una qualsiasicosasi sfrutta la luce,serveche vi sia luce (fotoni). Losservazione si basasull'interpretazione di fotoni che,interagendocon I'ambiente, vengonoassorbiti,rimbalzati,deviatida tutto cid che in essod presente.Quandoraggiungono I'occhioumano sono poi trasformatiin segnaliche ven6ionoinviati dal nervoottico allacortecciavisivae quindi trasformatidal cervelloin immagini,forme, associazioni e confronticon immagini,forme, colori,movimenti.La mente,attraverso colori e movimenti memorizzatein passato,produceemozioni, quindi giudizi e altri possa pensieri.E un processoche richiedetroppo tempo perchdla solaosservazione essereI'arteficedel collassodellafunzioned'ondache determinache cosasi attualizdel gattodi Schr6dinger, all'azeri,in evento,se,facendoriferimentoall'esperimento perturadellascatolaquel gattosari vivo o morto. Abbiamoquindi diversepossibilitlr per cercaredi comprenderequestofenomeno:che d la luce ambientale,i primi o il primo fotoneche, interagendocon il gatto all'aperturadellascatolafa collassarela funzioned'onda,determinandose questosar) vivo o morto, riportandopoi con altri fotoni la relativaimmaginea chi osser.ua il qualegiudicherdcid che osserva,oppure prima di aprirela scatola sonoi pensieriche chi osservaha prodottoimmediatamente che determinanosu qualeeventola funzioned'ondacollasser). di tutte le infor[,a luce potrebbealloraesseresoloun testimone,un messaggero mazionipresentinellaRealtd,compresequellepresentinellementi di chi ha allestito ed osserva l'esperimento. Oppure,semplicemente, tutti i fotoni coinvolti,il gatto,I'intutti coloroche lo osservano ma anchetutto I'Universopartecipano tero esperimento,

interagendoin quell'esperimento e cid che sialtualizzad il risultatounivocodi tale interazionetotale del tutto con il tutto. Tutto d possibile, ancheche i fotoniabbianouna coscienza e sianoloro a decidere, o chesianomessaggeri e testimonidellecoscienze con tutte le credenzee i pensieridi coloroche stannoosservando o vivendoI'esperimento o dellacoscienzacollettivadi tutta I'umaniti o dell'intero Universo.Le variabili nascosteipotizzateda Einstein presente.In ogni caso, sarebbero alloratutte le informazionirelativea tutto I'Universo piuttostoche I'attodi osservare, possiamoverosimilmenteritenereche sianosoprattutto le informazionipresentinellacoscienzadell'osserr,,atore o degliosservatori che interagiscono direttamenteo per tramite di fotoni a determinareil collassodellafunzione d'ondae I'eventoche ne risulta,cib che si attualizza.Ogni informazionerelativa quelleprea tutto cid ched direttamenteo indirettamente coinvoltonell'esperimento, sentinellacoscienza interacollettivae nellecoscienze di chi partecipaall'esperienza, gisconodeterminandoil risultato,cid che attualizza,che si vive,che si osserva. PoichdnellaRealti tutto E in qualchemodo interconnesso con tutto - i fenomeni possonodimostrarlo- il collasso dell'entanglement e deicampirelativistici dellefunzioni d'ondasarebbeil naturaleeffettodei cambiamentiprodotti dall'interazionetra informazioni pure e il risultato del collassodipendeallora da tutte le informazionipresenti nell'Universo,nellecoscienzedi tutti gli esseriin gradodi pensaree soprattuttoin quelle di chi vive localmenteI'esperienza. Ogni informazioneha un "peso"diverso,coloro che sonocoinvolti in un'esperienza e rivolgonola loro attenzionesu una qualsiasicosa, che produconopensieririvolti ad essaavrebbero,rispettoalla totaliti delleinformazioni, un pesomaggiore.Tra colorochestannovivendola stessaesperienza, le informazioni provenientida chi producei pensieripir) "forti" perchdcoerentie allineaticon le sue credenzeavrannoinoltre un pesomaggioreper determinareI'esitodel collasso. Vediamoun esempiopraticodi interazionirelativamenteall'esperienza umana: prima che tu stia per incontrareuna qualsiasipersona,questad contemporaneamente sia la personapiir buona,generosa,onesta,leale,corretta,amabileecc.sia la piir cattiva, disonesta,sfeale,scorretta,disprezzabile e ecc.ha in sd tutte le possibiliD,sovrapposte coesistenti.Quandola incontri e interagiscicon lei, le informazionirelativealle tue cre-

234

FISICAO FILOSOFIA QUANTISTICA?

Tutta la Realti D I'effetto di interazioni. Ogni volta che interagisci con qualcosao qualcuno, una parte di te diventa simile a cid con cui hai interagito. Sii attento a cib con cui interagiisci, sii attento a ciir che pensi.

IOVOGLIO IO SONO IO SCELGO

235


c

6 denzeinteragiscono conle informazioni relativeallesuecyedenze maanchecontuttele informazioni relativeallecredenze di tuttal'Umanitde conquelledi tutto I'Universo. Le suee le tuesonoperdquellechehannomaggiorpesonell'influire sulrisultato deicolpii o menoprolassidellefunzionid'ondachederiveranno datali interazioni rendendo babileun comportamento, chequestapersonapotri averenei tuoi riguardi,piuttosto cheun altro.A seguitodell'interazione, unasola(pervoltae in sequenza) tra le infinite possibilitd coesistenti in statisovrapposti o unanuovapossibiliD derivata dall'interazionedi quellecoesistenti si attualizzerimanifestandosi nellaRealtisensoriale. Il fatto cheuna persona"normalmente"cattivapossaesserebuonacon te, o viceversa,dipendetanto dalei quantoda te. unapersona, la condizioniad essere Quandogiudichinegativamente nei tuoi riguardicometu I'hai giudicata. Meglioallorapensarebenee darlefiducia, a menochesiaunapersonahiste e pessimistao irremovibilenellesue credenze, in quelcasoil meglioevitarla... pii persone, checoinvolgono ognunadi essecontriQuandosi vivonoesperienze buisce,oltre checon azionie parole,soprattuttocon le sue credenze e pensieri all'andamento ed esitodell'esperienza collettiva.Un soloottimistacapace di crederee pensare(allineato) all'esitopositivodi un'esperienza chelo riguardae che riguardae coinvolgepii personepudneutralizzareg,lieffettidevastanti, confusie producendo caoticianchedi milioni di individuipessimisti e disallineati, dasolo, direttamente e autonomamente esitifavorevoli di collassidi funzionid'ondache gli altri.Cidvaleperdancheal convannoa beneficio suoe deglialtri,nonostante trario:un solodistruttivoconvintopud,in un mondodi tristi incapacidi veroottiprodurredisastriinimmaginabili. mismochevivonosolosperando, Chidominae guidaglieventib chi 0 capace di credere a cidchepensain modopii efficacedi quantosappianofaregli altri.o

236

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

tra loroe determiTuttele informazionipurepresentiin tutta la Realhinteragiiscono nano,attraverso collassidi funzionid'onda,gli eventicheognunovivema il risultato, cheogni nel presente, dipendefortementeda ogni credenza cib che siattualizzerir uomoha nellasuamentee daognipensierocheproduceperchdd questala veraforza rendend<r di tutto cidcheesiste, il comportamento direttamente capace di influenzare piiro menoprobabili di eventi. ancheinteresequenze

Comesi crea la Realthche ognunovive? Tutte le informazionipure esistentiinteragisconotra loro per produrre la RealDmaniifatti e le eccezioniche ognuno ed ogni cosavivonoindividualfestae le esperienze, mente in essa.Cosicome sulla superficiedi un oceanovi sono infinite onde ma solo una alla volta giunge su ogni porzionedellasuariva, di tutte le informazioni relativea tutti gli eventi possibiliche coinvolgonolo stessoo gli stessisoggetti,solo un evento allavolta siattualizzerdnel presente.Se ogni proprio pensierosi convertissein Realtir, ogni eventopresentepotrebbeprodurreinfiniti universiparallelitra i quali ognuno in qualecontinuarea vivere.In "scepilierebbe" o inconsapevolmente consapevolmente ogni casodeveesserefatta una sceltaunivoca.Per esempio,di tutti coloro che ambisconoa vincereuna lotteria solo uno vincerd,probabilmentequello che ha credenzee pensiericoerentie allineati con quell'esperienza, che ha saputoprodurre le informazioni piir felici,prive di paureo aspettativedi quel presenterelativoalla suavincita che si b attualizzato.Oppuretutti vinconogenerandoun equivalentenumero di diversi Universiin opinunodei quali vi d un unico diversovincitore e ognuno sceglierdin qualecontinuarea viverein basealla coerenzadi quellaesperienzacon le informazioni che ha nellasuamente. Ritengoinutile a questopropositoformulareipotesie cercaredi capiresevi possono essereinfiniti universiparallelio uno solo,quelloched importantee cid che oglnunovive in ogni presentedellasuarealh e checosapud o devefareper viverecid chevuole.Tutte le ondedi quell'oceanointeragisconotra loro ma soloun'unica ondaarriva su ogni sin-

FISICAO FILOSOFTA QUANTISTICA!'

237


6

6

siasilotteriavi sonomilioni di personeche sannosolosperaredi vinceree una solache lo vuolee lo credeveramentecon la suamenteconsapevole e inconsapevole allineate su quellavittoria, sarirpiir probabileche sia lei a vincere,ma anche in quel casola sua eventualevincita potri esseretale solo se in "comunionedi intenti" con tutta la Realtir e quindi se tale esperienzapud essereper lei evolutiva.Per molte persone"disallineate"pud esserepiti evolutivoperderechevincere,esserepovereche ricche...Sealla stes.sa estrazioneci sono milioni di personedisallineateche speranoe 100allineateche lo voglionoveramente,nellatrama dellaRealtdsi attualizzerirprobabilmentein evento la vincita dellapersonache tra quelle 100 d statacapacedi esseremaggiormentein "comunionedi intenti" con la Realh.In buonasostanza, vincechi saAmare,sa desiprima deraree volerein modo piu autentico.E per questomotivoched fondamentale, ancoradi iniziarea pensaredi "dire"alla Realtdquellochesi vuole,riusciread entrare innanzitutto in "comunionedi intenti" con sestessie con essae per farlobisognaper prima cosariuscire ad allinearele proprie cyedenze ai propri desideriottenendocosi, tra I'altro,di divenireautonomamente felici,indipendentemente da qualsiasi cosaaltri o la Realh possanoessereo fare.

gola porzione di spiaggia.Tutte le informazioni presenti nella trama della Realti interaEiisconofra loro e produconoil "collasso"da cui risulta I'unico evento che si attualizza nel presentedi ognuno. Se immaginiamodi poterdareun valoread ogni onda e che questosia compresotra -10 e +10,un'ondache vale +5 che interagiscecon un'altra ondachevale-5 producecomerisulta to I' a n n u l l amentodel l e due onde + 5 -5 = 0 . S e un onda che val e + 7 interagiscecon una che vale-5 produceinvececome risultato2. Se una personapensaconsapevolmente che vuolevincerea una lotteriae questainformazioneha valore 10 ma nella sua mente inconsapevole vieneprodottaI'informazione quindi-10, perchd, checid E impossibile, per e.sempio, crededi esserepoverae "sfortunata",I'informazionerisultantesardnulla. Ma quandosi trattadi informazionipure,di attitudinie tendenzepresentinellatrama dellaRealti,cercaredi attribuireloro un valored inutile perch6,essendoprivedi spazio, son<-r onnipresentie quindi ogni informazioneinteragiscecon una quantiti infinita di altreinformazionie il risultato,sevi sar) un risultato,sar) semplicemente prodottocon la co-partecipazione di tutto I'Universo. Le informazionichehannomaggior pesonel determinareun eventospecificoe individuale,comeun'esperienza personale che coinvolgesolosestessi,sonocomunquequellechesonodirettamenteo indirettamente collegate,riferite o pertinentia chi partecipao vienecoinvoltoin quell'esperienzanel contestodi tutta la Realh presente. Piir informazioni contrastantivi sono riguardo a una certa esperienza,pin D difficile permettereallaRealh di realizzarlaeviceversa. Sead ogni estrazionedi una qual-

Il metododescrittoalla fine del libro parte proprio da questopresupposto,intervenire prima sulleproprie credenze quindi produrredesideriallilimitanti,per "sbloccarle", neatiad esse.Tornandoall'esempioprecedente dellalotteria,piuttostoche iniziarea pensaredi volervinceresi dovrdprima riuscirea far si che quel desideriosiaallineato,in comunionedi intenti con la propriamente inconsapevole e le suecredenzeproducendo una credenza./verita di ricchezzacheprevalgasu ogni altra credenzainconsapevole che possaesserein contrastocon queldesiderio.Soloalloraquelpensiero/desiderio sari efficacee potentenell'interagirecon le informazioni presentinella trama della Realtir,la quale"trover)" il modo, il "come" attualizzaretale desiderioin eventosfruttandotutto cid che esistee facendoparteciparein comunionedi intenti tutta la Realti.

238

FISICAO FILOSOFIA QUANTISTICA?

IO SCELGO IO VOCLIOIO SONO

"Gli angeli ti aiutano a realizzare i tuoi desideri solo quando riesci ad essere felice, anche se euitano di farlo." (La fisica dell'Anima)

239


c

6 Dopo esserestati capacidi allinearela propria mente consapevole con quella inconsapevole e la Realh, si potranno,seguendodellesempliciregole- come quella di evitaredi coinvolgerealtre personeoltre a se stessi-, produrredesideria volonta relativialleesperienze che si voglionovivereo a cosechesi voglionoottenerecon una grandeprobabilithdi successo anchein tempi brevi. Se lanci un sassoin uno stagnocalmissimo,produrraiondeevidentiin tutto lo stagno, ma se lanci un sassoin un mare in tempestaI'ondaprodottada quel sasso,pur interagendo con le altre,produrd effettiinosservabili. Quellochesi attualizzanelpresentecon maggioreprobabilitdd I'evento,fatto o eccezionecaratterizzatoda informazioni coerentie allineate,cid equivalea lanciaremassienormicapacidi produrreonde evidentianchein un mare in tempesta.Ma ancheun Srandesassoin un mare calmo produceondeevidenti.Volervincerea una lotteriaequivalea lanciareun sassoin un mare fortementemossoperchdmoltissimealtre personestannolanciandosassinello stessa"zona",volereesserefelici e capacidi vivereuna relazioned'amoreslncerae appassionante equivalea lanciareun sassoin un mare calmodovesolopochealtre personestannolirandosassi.

le informazioniche arrivanonellatrama dellaRealtdpossonopotenzialmente attualizzarsiin eventoper produrre le esperienzeche ognuno vive individualmente.La Realti che ognuno vive individualmented prodottadalla Realtaproprio e soprattutto in basealle informazioniche ognunoha prodottoindividualmente. Ogni informazioneprodottadallamente- consapevole - di ogni o inconsapevole personaha in sdsia una attitudine individuale,checaratterizzalocalmente-nello spazio-tempo- chi I'ha prodotta,siauna tendenzacondivisa,che interagisce con tutte le altre informazioniesistentinellasuatrama. Seproduci informazionidi salutee di ricchezza,questeriguardanocomunqueTe che le hai prodotte.Se produci informazioni di salutee ricchezzarivolte a un'altra persona,questecontinuerannoa riguardare soprattuttoTe.PotrannoriguardareancheI'altrapersonaseanchele sue informazioni hanno crintenutisimili ed entrano,per questo,in comunionedi intenti con le tue. Anchese produci informazionidi malattia,violenza,poverh, con rabbiao rancorc rivoltead un'altrapersona,questecontinuerannoa riguardaresoprattuttoTee solose ancheI'altra personadovesseprodurre informazionisimili, relativeal vivereesperienzedi malattia,violenzaecc.,potrannoprodurreeffettiche riguardanoanchelei.

"lo voglioil mio corpo Se la menteconsapevole di una personaproduceI'informazione magro,bello,sanoe vitale" mentre si immagina di passeggiare felicementecon un costumesuccintoal soledi una bellissimaspiaggiacaraibica,ma la suamenteinconsapevole ha in s6 credenzeche produconol'informazione"lo sonosemprepiti grassa e brutta, dimagrire d difficilissimo"con associatala propria immagine sotto un ombrellonecon un costumeintegralee il corpocopertoda un pareoper esserenascosto allavistadeglialtri, nellatramadellaRealti arriverdcid che risultadall'interazione - questapersonaha delleinformazioniche - consapevolmente e inconsapevolmente prodotto,rendendopir) probabilel'attualizzazioneproprio di cid che ne risulta. In quel casole informazioniprodotteentrerannoin turbolenzatra di loro e il risultato sardI'effettodi tale turbolenza.Ancheper questo,d importanteinnanzi tutto mettersi d'accordoalmenocon sestessisu quelloche si vuoleeiniziarea "convincere"di cid chesi vuole,prima che la tramadellaRealtd,la propriamenteinconsapevole. Tutte

Quandoriesciad essereautonomamentefeliceproduciun effetto"amplificante"su tutte le informazionifelici,tue e di altri rivoltea te, e "annullante"su tutte le informazioni infelici,tue e di altri su di te, e vivraile esperienze che ne deriveranno. Viceversa, chi d infeliceproduceun effettodi interazione"amplificante"con tutte le informazioniinfelici e "annullante"con tutte le informazionifelici che chiunquepotrebbeprodurresu di lei e vivri, conseguentemente, le esperienze chederiveranno anchedai loro pensieri.

240

FISICAO FILOSOFIA QUANTISTICAi'

IO SCELCO IOVOGLIOIO SONO

Riuscire ad entrare in comunione di intenti con se stessi e produrre informazioni felici e di successoindipendentemente dalla Realti e dagli altri 0 la pii potente protezione da qualsiasi interferenza di altri, anche la pii "nefasta".

24r


c

6

Miracoli

il miracolodellaguarigionedel nato ciecoda partedi Prendiamoin considerazione dal fatto che qualcunopossadubitareche sia realmente Cesi. Indipendentemente awenuto,d un esempiodi interferenzacostruttivae feliceda parte di una personaa incarnazionedivina- su un'altra.Un miracolod un'eccezione anchese considerata quelloche e consideratoil normalecorsodeglieventi. Informazionipure prodotteda Gesi si sono potute attualizzarein un eventomirache ancheil cieco,seppurein coloso,innanzi tutto perch6relativea un'esperienza modo conflittuale,volevavivere. Se quest'ultimoera stato incapacedi produrre da solo tale miracolo forseera perchd lui stessoavevadifficolh o dubbi nel crederedi potercivederee probabilmente nonostantenella taleeventoimpossibile, anchei suoi genitorie molti altri credevano

242

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

sua naturavi potesseessereuna attitudinea viveretalepossibiliD.Gesirha probabilmenteannullatogli impedimentialla realizzazione cli cid che il ciecoavrebbeanche potuto credere,voleree realizzareda solo. quel ciecogli avevanodetto o avevano Se per di piir tutti quelli che conoscevano pensatocheeraimpossibilechepotesse mai vedereperchdnatocosi,le probabilitiche riuscisseda solo a viveretale esperienza eranobassissime. La grandezzadi una personailluminata capacedi produrre miracoli derivainnanzi tutto dallasuacapaciti,sia di interferire costruttirramentee in comunione di intenti con la Realh, sia di riuscire a crederefermamentein qualsiasicosacon una padronanzaassolutadellasua vita immaginativa. Chiunquevoglia vivere una qualsiasiesperienza, eccezionaleo ordinaria,deve riuscire,prima di tutto, ad evitaredi averequalsiasidubbioal riguardoe il fattoanche solo di credereche una certaesperienza o una certapersonadotatadi particolaripoteri possanogluarirlopud esseresufficientea sbloccarele sue credenzelimitanti. Inoltre, quandoCesirha interagiitocon quel ciecoe ha voluto che potessevedere,ha sicuramente creduto- piuttosto che sperato- che potessefarlo perchdsapevadi poter produrre miracoli e cosi i stato. Le sue successiveparole"La tua fedeti ha guarito" confermerebbero sia che il miracolod potuto awenire perch6il miracolatoha permesso che accadesse siache il veropotererisiedenel credere.Le informazioniallineateprodotte dallavolontirferma e potentedi Gesirhanno potuto permetterequell'errento felice perchi anche la volonti del cieco,seppuredebolee probabilmenteconflittuale,avevaprodotto,grazieall'interventodi Gesi, informazioniallineatecon tale possibiliti. Speraredi potervivereun miracoloe crederedi poterloviveresonodue cosecompletamentediverse,ma se il proprio triste speraresi unisceal felicecrederedi un altro cid chevienefinalmentecredutopossibilepud attualizzarsi.

FISICAO FILOSOFTA QUANTISTICA?

243


o

o

Vetlereper credere Chi crede nel caso ha una mente che lo considera verith e vive una vita governata dal caso. Chi crede nella fortuna e sfortuna ha una mente che le considera veritir e vive una vita governata dalla fortuna e sfortuna. Chi credei miracoli impossibili si preclude,da solo, la possibilithdi viverli. e per questopub produrrequalsiasievento,fatto La naturadellaRealtb0 possibilistica ha cercato di ricondurretutto cib che si manifestao che Luomo sempre o eccezione. gli permettano in modo di crederedi poterprevedere awiene in essaa dellecauseche di procasi la sua capacitir fenomeno. In molti di un determinato certola realizzazione prodotti previsioni i di tutta la rnoderna rivelata accurata e tecnologia molto durre si e rimane, ma parlaredi certezzenellerelazionicause-effetto ne sonola testimonianza, qualsiasi perchti generale, evento impossibile molto azzardata in un'approssimazione piccolao in ogni cosa,infinitesimamente e sempreprontoa manifestarsi da prevedere proprio questo nell'infinitesiRealta, molto evidente aspetto della Srandeche sia,ed d mamentepiccolodi una particellasubatomica,meno nel grandedi un essereumano grandedell'interoLlniversomanifesto, a rivelare e molto menonell'infinitesimamente governata possibilista, relazioni cause futuro-pred da di che la Realt),nel suo essere nel futuro) piuttostochecausepassato-presente. sente(o da finatitapr-rste

Chi credesoloa quellochevedeo chei statovisto dai "molti" bloccala suaevoluzionee si costringlea vivereun futuro limitato a cid cheha visto o Dstatovisto nel passato.

244

IOSCELGO IOVOGLIO IO SONO

Se consideriamol'essereurnano,il suo comportamentoe tutte le sue esperienze di vita (qualiammalarsio guarire,innamorarsio tradire,dimagrireo inglrassare, arricchirsio impoverirsi).pud ancheesseretentatauna qualcheapprossimazione, ma solosullabase di approssimazioni statisticheindividualmenteinutili. Quest'ultimepossonoavereuna ceftavaliditi per comprenderequalipossanoesserele tendenzesocialio collettive,quangrandinumeri,ma quandosi cercadi applicarle do.siconsiderano al singoloindividuo, oltre che essereirreali,sono perlopiirlimitanti perchdd inducendoloa credereche una possaesserepiu o meno probabileche la si fa divenirepii o menoprocertaesperienza babile.Setutti credessero fermamenteche in una settimanasi pub guarireda un tumoper re o tnorire un'influenza.le morti per influenzae Ie guarigionispontaneeda tumori grandi subirebbero variazioni.statistiche. Se tutti credessero fermamenteche qualsiasi malattiasia solo l'anomala.rarissimae corlunque sempretemporaneamanit-estazione di un disagiodel proprio corpr-r, tutti si ammalerebbero molto n.tenoe guarirebbero rapidamente, molto ma soprattutto,a seSuitodi una causafuturo-presentevolLaa una finalitirdi salutetotale,cambierebbero drasticamente il propriostiledi vita, la propriaalimentazionee il rapportocon se stessie la RealD.Lessereumano d inoltre perlopiir imprevedibile a sestessopercheha una grandedifficoltaa controllareconsapevolmente i suoipensierie le sueemozionie questoperchdd perlopiirignaroche questidipendono dallecredenzeche ha nellasuamenteinconsapevole. Se diamo un calcioa una palla,sappiamoche questasi muoverdin una direzione e ragsiungerauna distanzache sappiamodipenderedallaforzae dalladirezionecon cui e statacolpita,dall'attritodell'aria,dal vento ecc.Se diamo un calcioa una persona,nessuntipuo sapere,a priori. come reagird.Ma quellapallasi comportain quel modo perchdchi la colpiscesa che si comporta in quel modo o si comporterebbe comunquein quel modo anchese chi lzrcolpiscesapesse, credesseche colpendola potrebbesparirenel nulla o trasformarsiin un'altra cosa?Quantoinfluiscecio che sappiamo e quindi crediamodellecosesul loro comportamento? E quandoosservlamo per la prima volta il comportamentodi una cosa,quello che ne deduciamoquanto condizioneri le nostrecre,Jenze e quindi il comportamentoche quellacosapotr) avere in futuro?Quandoaccadonodei fatti ai quali abbiamodifficoltda collegareuna causa,

FISICAO FILOSOFIA QUANTISTICA?

245


CI

6

comeincontrareuna personamalvagiache ci derubapiuttostoche una illuminatache ci arricchisce,comevivereuna pirandiosa e.sperienza d'amorepiuttostoche un triste abbandonooppurecome bucareuna ruota dell'automobilepiuttostoche vincereun premioa una lotteiia,si d portatia credereche sianofatti awenuti per caso,senzauna causa,oppurâ&#x201A;Źche sianostati guidati da una forza misteriosaa cui d statodato il nome di fortuna o sfortuna.Ma per ognuno di quei fatti vi possonoessereuna causa,pii causeo infinitecausecombinatetra loro - estremamente difficilida poteridentificare perchd alla loro realizzazionepotrebbeaver partecipato,semplicemente,tutta la Realti - le quali, anzichdesserâ&#x201A;Źcausepassato-presente sono in realtircausefuturopresente, deltefinalih che sonostateperlopiirprodottedai propri pensierie dalleproprie credenze. Nel presentedellaRealt)pub potenzialmente qualsiasicosa,evento, manifestarsi fatto,eccezione, in qualsiasiesperienza di vita individualeo collettivacauseed effetti coa$iscono, coesistonoin stati sovrapposti, sono indistinguibilie inseparabiliperche interdipendentie possonoancheautogenerarsene di nuovi interagendoreciprocamentefra loro (in comuttittnedi intenti).E per questoche nellaRealti,fondatasulla possibiliD,cid cheognunocredee pensaha un ruolo determinante. Si pud continuare a ritenereche cid che awiene nel presentesia prodottoda cause- se cosivogliamo continuarea chiamarle* cheagisconodal passato"spingendo"le coseversouna direzionepiuttostoche un'altra,ma quellad un'illusioneperchdle verecausesonosolo quellefuturo-presente, chiamiamolefinalih o tendenzese voEiliamoma sono informazioniche comeforzeagisconodal futuro per "attirare"le coseversouna direzione, coinvolgendonella loro realizzazionetutta la Realti.

comunemente si crede che il presentesia prodotto dal passato,da causepassatofuturo. In realti D esattamenteil contrario: d prodotto da tendenzedinamiche poste nel futuro, da causefuturo-presente, attualizzazioni di collassi di funzioni d'ondaprodotte dinamicamentenei vari presentiche si susseguonoe in intera-

246

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

zionetotale fra loro. Il passatod come una sciadi illusionevisibile che il presente, andandodi evento in evento verso il futuro, si lascia dietro permanendonella memoria di ogni cosache esiste.o Ognunopud crederequellochevuolee chi credechesiasoloil passato- d facilefarlo perchdalmeno localmentesi possonovedere,misurare,registrareo memorizzareelementi manifestiin esso- vivecon tutta la suaattenzionerivoltaa comprendere il solo passatoda cui ritieneprovenganoe debbanoesserele uniche causedel suo presenre illudendosicosi di poter prevedere, attraversola conoscenza di causepassato-futuro che in realti sonosoloalcunideglieffetti,i comportamentifuturi, ignorandodi poter inveceinterveniredirettamentesu tendenzepostenel futuro per produrre in e.ss6 causefuturo-presente versocui il suo presentepud tendere,con la collaborazione di

FISICAO FILOSOFTA QUANTISTICA?

247


CI

CI

tuttala RealtdUniversale. MaI'atteggiamento conil futurorichiedeun approccio completamente diversodaquellochesi haconil passato. Perpotergiustificare il presente, il passato va identificato, osservato e compreso, il futuropudsoloessere percepito intuitivamente o creatoproducendo informazioni e immaginimentali,credendo ad essecomefossero vere.Ognuno,peresistere nellaRealtimanifesta, pudriferirsie utiIizzareanchesoloframmentilocalie isolatidellaRealtdo aspettilimitatidellepossibilit) di espressione e di manifestazione dellaRealt).Unapersona chepossiede un terrenoe a cui venisse regialata un'astronave chepudfareviaggiintergalattici nellospazio e neltempoma 0 incapace di accorgersene, potrebbeutilizzarlaanchesolofissandolasulsuoterreno, comenull'altrocheunacasain cuiabitare, dormire,mangiare, o farneunadiscoteca o un ristorante. pud impedirglidi utilizzarequalcosa Nessuno chepotrebbecompiereimprese grandiose soloperfarecoseestremamente limitate,banalie apparentemente privedi rischi.Perchdil rischiopiirgranded quellodi viveresenzaconoscere la verafelicit) chesi puoesprimere solovivendoesperienze in sintoniacon la proprianatura,allineateconessae cidchela Realt)d nellasuaessâ&#x201A;Źnza. E un peccato, masequellaper_ sona,nellacosachegli d stataregialata riescea vederesolounacasain cui far abitare le suelimitateambizioni, ne far) I'unicousochecidin cui credegli permette di fare, nellaconvinzione, oltretutto,di fareil megliopossibile. che peciatolSonotantiad essersi ridottia viverecosi,tristemente. D il risultatodell'interazione di tuttele informazioni purepresentinellatramadella Realtia determinare lasceltaunivocadi cosasi attualizza nellospazioe neltempopresente.I contenutidelleinformazioni pure,in quantoattitudinie tendenze, esprimono semplicemente checosapubpotenzialmente manifestarsi e versoqualedirezione unao piit cosepossono potenzialmente continuare a manifestarsi nelcontesto di tuttalaRealh checambia,di presente in presente e tra un presente e I'altro.Il comee il perchâ&#x201A;Źdi o$nieventopresente sonoininfluenti,sarannoquelligiusti- nel contestodi tutta Ia Realtie in comunionedi intenticontuttala Realta- cheservonoperpoter realizzare cid versocui oginicosapud tendere.Perognicosa,fattoo eccezionepossono essere cercati, identificati, attribuitiqualsiasi "come"e quarsiasi "perche", ma tali attribuzioni sono 248

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

comunque approssimazioni limitantiperchdpossono essere fattesoloa posteriori, dopo cheun eventopresente d accaduto, soloconsiderando quellepochevariabililocalivjsibili o misurabilichesi riescono a farrisarirea quel|evenio, peitu.bando inottrein questo modoIesueattitudinie tendenze originali. Il fatto che misurandoo anchesolo osservando - :X* qualsiasi *fr,; cosaperturbiamo il suonaturale.orportumento d confermatodal principio di indetermin aztone

fisicaquantistica, formulatodal premioNobeiWe;;;;

*

efinito Ai

J^^^ ..L^ ^: : ^ dopo che si d cercatodi comprendere, attraverso I,os- nii servazione, il comportamento nel tempodi particelle S

subatomiche ri;;;;;#ffii#,"J#;:tfifilf

;

servazione del lorocomportamento _ iden_ nel passato tificatodalla loro posizionee quantitadi moto _ avrebbe costituitoun formidabile elementodi previ_ sionedellorocomportamento nelfuturo.Il risultatod statoperdcheanchesoloosservandoqualcosa si perturbail suocomportamento, portandolo a essere diversoda

que rrochesa rebbe i","'.''",;J#i:",ii?il'll il;il'{,i.T::,:#:ff ,:';ffi,.1:

o d cid chechi osserva pub essere portatoa dedurre.a giudicare, a crederepereffetto di taleosservazione a perfurbarla? Laseconda possibilit) potrebbe essere considerata un'estensione, piuttostocheun'alternativa allaprima. Letend,enzeche caratterizzanoreinformazioni pureesprimono cid chepudpotenzialmentemanifestarsi in ogni eventopresente e futuroancheper effettodi cause postenelfuturo,cause a cui co-partecipa perdl'interaRealt).Il fattochel,uomocreda chela Realtisiacausare - e percauseintendesoloquellepurrut*pr.r.nte, reuniche .- Io porta,perognifenomeno, chepuirosservare a cercare sempree sorocausenelpas_ .sato chepossano giustificarlo, motivarro, spiegarlo. o un.n.-p.iq*ra.n. ognruomo d in genereportato,conrasuamente,u..r.u.. solonel ,ul purrutor. causedi ogni esperienza chevivenelpresente. Maleverecausedi cidcheuiu.n.ipr.r.nte sonore FISICAO FILOSOFIA QUANTISTICA?

249


6

c

perch6quelcieco cndenzefutureverso[e qualiogni suo presentetende.Peresentpio, r cui Gesirha dato la vistaera nato ciecoi'Allora si credevache fossenato con delle :olpeo cheavesse subitoinfluenzediaboliche.Chiunquepub cercaredi trovarequalsue, ;iasicausanel passatocomeaspettigeneticidei suoi Senitori,influenzenegiative semplicemente, che d nato li altri o dell'ambiente, nra la causapotrebbeancheessere, :os)perchdpotesseesserenel futuro miracolatoda Gesir,co-partecipandocosi a una di :or.nplessa evolutivavolutae prodottada Cesucon la co-partecipazione esperienza lolti altri individui.Il suo ruolo avrebbepotuto esserequellodi essersiresoinconsarevolmentedisponibilead entrare a far parte di una tendenzaevolutivapostanel 'uturo graziealla sua capacitddi produrre nuove credenze,seppurin circostanzepar,icolarie graziea cid che I'uomo ha chiamatofede. ptrssato-presenteconIl fatto che un uomo possacrederesolo in una Realtd,causale ma liziona fa Realh a comportarsicon lui in modo perlopiircuusalepttssato-presente fissata solo un'abitazione staticamente un'astronave come ad utilizzare equivale luesto r un terreno.Quest'uomosi precludela possibilitirdi sfruttarea propriovantaggioil mtenzialeimmensoche la Realtagli offre,quellodi poterconcentrarela suaattenzione ;u eventi,desiderio obiettivifuturi per produrrecausefuturo-presente,finalih alla cui realizzazione nel tempo possaco-partecipare tutta la Realt)-Agire sull'aspettocausale 'utttro-presentedellaRealtdoffre immensivantaggi,primo fra tutti quello che,produ:endomentalmentedei chiariobiettivifuturi e riuscendoad allinearliallepropriecrela Realtirstessagenereri coinvolgendotutta se stessa,la sequenza lenze inconsapevoli, ad essi. li "cau.se", di coincidenze, di eventichefaccianotendere,cheportinoil presente Arrzichdcercaredi conoscerequalepassatoha prodottoil presenteper cercaredi prevelere in basead essocomeevolver)in futuro, ci si pud invececoncentraresu qualefuturo si vuoleviveresapendoche il presentesi muoverd,tender) ed evolved versodi esso. Le cause futuro-presente sono le uniche a esserereali, quelle passato-presentesono solo un loro effetto ritenuto reale solo perch6visibile.

250

IO SONO IO SCELGO IO VOGLIO

E assurdo guardare al solo passatoper capire il perchd del presente quando si puir crearc un futuro verso il quale fare tendere il presente indipendentementedal suo passato. Uno deglieffettidel crederesolonellacausalit)passato-presente d il ritenereche ogni cosadebbaavereun inizio e una fine.PerquestoI'uomoha anchecercatodi dareuna spiegazione causaleall'Universo credendo, in particolare, che debbaavereavutoun'origine.Questolo ha portatoa confrontarsicon un'enormedifficoltd:dovertrovareuna causapostanel passatodel['Universo che giustifichiun suo eventualeinizio quandoil suo inizio, in quantotale,dovrebbeessereprivo di un passatoprecedente.per superare questadifficolt)ha alloraprima prodottocredenze di una suaorigineDivina,caratterizzataquindi dal mistero,poi. divenendosemprepii razionale,si d voluto inventareun teoricoe ipotetic<t miracolosoiniziospontaneo privodi cause,lo ha chiamatoBig Bang e lo ha collocatonel tempoa circa 14 miliardidi anni fa.Pur di confermarele suecredenzed ancheriuscito a produrre un'infiniti di ricerchefinalizzatea cercaredi dimostrarlo e confermarlononostantesia indimostrabilee inconfermabile. Personalmente lo ritengo un colossale abbagtiocosi cornetutte le ricerchefatte pcr cercaredi conferrnarlo, perchdil fattoche il presentesiaprodotto semplicemente da causepo.ste nel suo passatoi soloun'illusionea cui I'uomoha sceltodi credere,per comodih e a sepiuito dellasuapercezione sensoriale dellaRealtir. Qualetendenzaposta quale nel futurcl, potrebberoaverprodottotutto cid che esiste causafuturo-presente nel presente,noi compresi?una tendenza,una causafuturo-presentepossibilistaperchdaccettavariazioni* e puramenteevolutiva,che permettea tutto cid che pud riusciread esisteredi divenirearteficee co-partecipe dellapropriaevoluzionee dell'evoluzionedi tutta la Realti attraversocanrbiamentilocalio individualiche si "autocorreggollo"spontaneatlente in virti dell'essere invisibilrnente c<-rllegati, entangled, al tutto, e per questospont aneam ent"in e com unionedi int ent i" con il t ut t o. ogni cosaesistente, visibileo invisibile,contribuisce,semplicemente attraversoi cambia-

FISICAO FILOSOFTA QUANTISTICAi,

251


c

@ prt>durre, anchesenzasaperlo,anchesenzaaccorgermenti che pub potenzialmente di ogni altracosache esiste.Ogni cosacheesiste,esistein virti di sene,all'evoluzione una tendenzaa farlo e ad evolverepostanel futuro. Le causefuturo-presenteesistere scley6llteregeneranoil presenteche d l'unica cosarealein quanto manifestain spazio averechi, come d soloun'illusioneche pr-ro Il passatod inesistente. e materia-energia. i vari l'uomo,ha una memoriagrazieallaqualepud "fermare"in sd,memorizzando, dinamicocontinuo di creazionee eventipresentiche si susseguonoin un prt-rcesso di eventipresenti,grazieal qualepossonoawenire i carnbiamentiche anrrullamento pernrettonola r ealizzazi onedella tendenzaevolr:t iva' di vita individuale.Chi d tristeo d comunqueinsoddiMa torniamoalleesperienze sfattodellasua vita presentee vuole portarlaad esserefelicepud e deveintervenire direttamentesul futuro versocui il suo attualepresentetendelasciandoche siapoi la Realtdstessaa Eiuidarela sua evoluzioneversodi esso.Credoche sia proprio questo qr-rello che alla Realtariescemeglio:degtiobiettivifuturi feliciversoi quali orientare il suo processoevolutivo.Se la nostracoscienzaE il frutto di un processoevolutivo, Agiresul futurtl pud e deveesprimereessastessauna volont) costruttivaed evolr-rtiva. obiettivifelici ed evocausefuturo-presente, producendoattraversoatti di coscienza da esso del passatoper cercaredi prevedere lutivi, anzichticontinuarea preoccuparsi felice- presentaenormivancoslfacendoI'evoluzione il futuro- compromettendone qualunquepossaessere- che sianremorizzatonellamenteo scritto tagSi.Il passato. su un qualsiasisupportod ir-rinfluente , riguardaaspettiaccaduti,determinatie immutabili della Realt), la sua storia, reale o presunta,capitao interpretatapoco importaperch6d quellachesi credechesia,mentreil futuro d dinamicoe possibilista e pud cambiarenel divenire,accettae producevariazioninel corsodellasequenzadi presentiche portano al|attualizzazionedi ogni causafuturo-presentesia in esso.E un divenireche rifiuta restrizionio inrposizioninel corrresari il suo corsodi eventima con modaliti imprevedibilia priori. Questae la accettaobiettivi chesi realizzeranno proprieti dellaRealh piu misteriosa,per certi aspettisconcertantema strabiliantee potentissima. Versoche cosapuo esserefatta evolvereuna qualsiasicosache esiste? Che cosanel futuro ha prodottocid che esistein qllestopresentee come il presente

252

IO SONO IO VOGLIO IO SCELCO

pud essereresopartecipedellasuastessaevoluzionefutura?D molto piu semplicedi quantosi possacredere.Un'Umanitdfattadi personefeliciche credononei miracolie nel l al oro capacit )individualedi pr odur lisar ebbe. indubbiam ent e, un'Um anit ache evolvemoltcipiu rapidamente e felicemente di quellaattuale. La scienzad deterministica, causalepassato-presente e tutta la tecnologiache produce d dovuta al fatto che utilizzae sfrutta le componenti che ritiene esserecausali passato-presente dellaRealh (chesono tali forseancheperch6I'uomo ha credutoe voluto che lo fossero)e cid, almenofino ad oSSi,si d rivelatauna strategiavincente, al menoper;l rodur r e t ecnologia.M a la scienzasi t r over ainevit abilm ent a e dover affrontaregli aspetticausalituturo-presente che la fisicaquantisticaha gia permesso di intuire; lo fard probabilrnentequando affronteri il teletrasrrortodi orQanismi vi venti . Quandouna personavive un'esperienza infelicepud cercarenel pas.sato tutte le causechevuoleper tentaredi darea taleesperienza una giustificazione ma il punto d: dovesta portandoquell'esperienza, \'ersoche cosa?A un miglioramentoo a un ulteri ore pe$$i orament odella sua condizione'/Q uali azioni deve com pier eaf f inchâ&#x201A;Ź migliori e quali deveevitare?' Se la tendenzapostanel futuro d vivereinfelicernente. le sueesperienze evolveranno attraverso una sequenza di eventiin quelladirezigne,poco importacome'Se la tendenzapostanel futuro d una vita felice,le sueesperienze eyolverannoin quelladirezione,pocoimportacome.Sapercrearecausee porlenel futuro significaacquisireil controllodellapropriaesistenza ed evoluzionein un nrotioinfinitamentepiu potentedel cercaredi agire in tunzionedi ipotesidi causeiclentiiicate nel pas.sato. Puoi incontrareuna personaper te importanteo vivereuna certae.sperienza per te illuminantesenzadovertiaffidareal casoma semplicemente ponendonel tuo futuro degliobiettivi.dellecausefuturo-presente che possonopermetterealla Realti di produrre quell'incontroe quell'esperi enzapreziosi. Perchdil nostroUniversoDquelloche d oggi?Possiamocredereal Big Bang,a una storiaevolutivabasatasul caso,a un l]io creatore,si pud cercareo inventarequalsiasicausapassatarna I'Universopotrebbe esserequelloche d oggi semplicemente perchevi potessero essere, ossi, nel presente,

FISICAO FII,OSOFIA QTIANTISTICA?

253


Y

6

I

strutture della materia cosi evoluteda poter vivere.Questad la basedel principio antropicodi Brandon Carter e anchedella Realthsintropicadi Fantappib.Il presente causatodal passatoe dal futuro ma soprattutto creatodal suo futuro, da cid versocui tende.Ma piuttosto che ritenerel'essereumano il fine versoil qualetutto l'Universosi d evoluto,ritengiosia piir correttoconsiderareI'essereumano un sempliceprodotto intermediodel processoevolutivo,exotropico,che caratterizzaI'Universo.Luomo d una struttura organizzatadella materia capacedi pensaree produrre informazioni * - che possono,semplicemente, esserepiu o o inconsapevolmente consapevolmente per ad evolvere. continuare all'Universo meno utili limiOgni pensieroproduceinformazionipure ma ogni credenzainconsapevole possibiliD producono diattuapensieri riducendo le che si limiti ai introduce dei tante lizzazioneai soli fenomeniche sonocreduti possibili.In generesi credonopossibili in passato. Con le propriecresoloquellichesonogii awenuti e/osonostati osservati quindi produrre possono soloespeefficacemente pensieri si ne derivano i che denzee dellaRealDr cheevolvequandoproducequalrienzegi) vissute,inutili per I'evoluzione alle saldamente cosadi nuovo.La mentedi ogni uomo tendeinoltread "aggrapparsi" possano limifortemente sbagliate o essere nonostante le ritiene vere, e suecredenze tanti, perchdse d ancoravivo significache per la soprawivenzavanno bene,ma anche e vuole,per queperchdritiene,in Senere,che la Realtirsia causale(passato-presente) Ma oSni creprevedere in modo causale. poter le cose razionalmente di sto, cercare pud probabiliDr vissuto perchd essere di cid che restrin6ie le d limitante denzacausale potrd quello possibili essere vissuto che verr) ritenute e delle esperienze all'ambito prodottodallaRealtdsoloall'internodi tale ristrettoambito. Quandoun gruppo di personepartecipae condividela stessaesperienza(unasquadra di calcio,una coppiadi amanti,un team di lavoroecc.),quellocheverrhvissutoda inconsapevole quel gruppodipenderdfortementeda cib che risulter)dall'interazione personache gruppo. quel parte singola Una fanno di che di tutti coloro dellecredenze ha a che fare solo con se stessapuo fare accaderequalsiasicosaa cui riescea credere, quellepossibilitenma quandoun gruppodi personecondividele stesseesperienze, quelli partecipano credono che vi tutti di solo cib che all'ambito a restrinfersi deranno

254

rovoclro ro soNo ro scELGo

o possibile. Se,per esempio,in una squadradi calciovi d ancheun sologiocatorela crri mentecredefermamenteche sia impossibilevincereuna certapartita,le probabilittr che tutta la squadrapossavinceresi ridurranno enormemente,a prescinderedallc loro capaciDfisichee tecniche. Chi credeche certecose,fenomenio esperienze sianoimpossibili,potri far collassarele funzionid'ondache lo riguardanosoloa favoredeglielementidellaRealti che sonodiversida quellecose,fenomenio esperienze, precludendosi da solola possibiliti di viverli, e se anchedovessetrovarsiaviverle grazieallecredenzemeno limitanti di altri, i suoi modellimentaligli impedirebbero di vederleo di accorgersene. Nellatrama dellaRealti c'd tutto, tutto d possibile, anchei miracoli,le cosee i fenomeniincredibili, tutto pud comunqueesserecreatoappositamente purch6 sia in comunionedi intenti con tutto il restodellaRealt). I fisici quantisticisono abituati ad averea che fare con eventi inspiegabiliche hannodel miracoloso.Nell'estremamente piccolole variabiliin gioco sonorelativamentepochee questopermette,per esempio,a certeparticelledi trasfrirmarsiin altre particelle,di sparirenel nulla o di riappariredal nulla e di averecomportamentiche dovrebbero, secondouna visionecausaledeterministicadellaRealti,essereloro preclusi;ma questoforseancheperchdgli uomini chehannodatoorigineallafisicaquantisticapotrebberoavereavuto,fin dall'inizio,un attegipiiamento mentalebasatosulla curiosit), Ia possibiliti e Ia meraviglia.Caratteristichequestealquantorare tra gli scienziatitradizionaliortodossi,che si sono limitati a voler prima vedere,per poter crederein quelloche i primi fisiciquantisticihannoinvecesaputoprima credere,per potersicosipermetteredi vederee scoprire.Il volervedereper credereo il sapercredereper vederesonodue approccimolto diversiperchdsi riferisconoil pnmo a cause passato-presente, il secondoa causefuturo-presente. Credomolto probabile,per questo,chemolto di cid ched statoosservato, comei vettoridi interazioni,siastatoinconsapevolmente creatoproprio da chi ha creduto fermamentenella loro esistenzada prima che potessero essereanchevisti.

FrsrcA o FrLosoFrA QUANTTSTTCA?

255


t

c Ottimismoe pessimismo

c

formalizzatascientificamente,del pessimisnroumano d forse La massimaespressione, I'applicazione dell'entropiaall'Universo.Definito su basi puramentestatisticheda Boltzmannnel 1872,d un concettoche rivelaun punto deboledel inetodoscientifico moderno:Dstatoinfatti certificatocome"verit) scientifica"dallascienzaufficiale,pur mancandodel requisito,che per la quasitotalitddeglialtri fenomenii ritenutoindi(comedel restotutte le teorie delladimostrabilitdattraversoI'osser.uazione spensabile, che riguardanoI'Universo). principiodellatermodinamicaesprimela tendenza II terzopostulatodel second<-r dell' Univ er saol l ' i n v o l u z i o n ea,l d i s o rd i n ea, l c aos,al l a morte termi ca. irre ve rsi b i le Secondoquestopostulato,la variazionedel disordinedell'Universopub solo essere di zero.Nel mio libro E.rotropn ho messoin dubbiola validiti dell'applicamagpiiore zionedell'entropiaall'Universo,per larlo ho definitoun nuovo modellodellaRealtd privo di dimostrazione d almeno attraversoI'osservazione, anch'esso che,pur essendo piir realisticae ottimisticadellaRealth.Lentroin gradodi fornireun'interpretazione pia E un prir-rcipio dellatermodinamicache si d rivelatoperfettoquandoapplicatoa macchinetermiche- comefrigoriferio motori a scoppio- ma ritengoche la suaapplicazioneall'interoUniversosiaun inverosimileazzardointellettuale,motivatosolodal

vol ereescl uder e a pr ior i qualsiasif or m a di int en'ent o"int elligent e"o Divinosr r ll. , Realti.Boltzmanneraun fisicoe un formidabilestatisticocheha datoimportantie,,n tributi alla teoriaatomicae alla teoriacineticadei gas.ma la sua tragiicamorte iutr' nuta nel 1906per suicidiod un fatto che,pur essendorazionalmentedifficilecoll,' garlo alla sua visionedella Realh - evidentemente ateae fortementepessimist;r ritengo personalmentesia invecestato proprio un devastanteeffettodi questlrsrr.r visioneprofondamente contrariasiaallanaturadell'essere umanosiaalla naturadcll.r Realtb.Ritengochesiapropriola visioneche ognunoha dellaRealDe le credenze clrr' producerelativamentead essaa condizionarefortementesia la realh che vive si;rh' reazi onie azi oniche puo pr odur r ein essa. If termineexotropiaesprimeun concettodi "trasformazionerivolta all'esterrro che d esattamenteil contrariodi quello espressodal termine entropiache signil'ic;r "trasformazionerivoltaall'interno".Il postulatofondanrentale: "La Realti d un pro cessodi nami coin cont inua ed ir r ever sibileevoluzione"nega e si cont r apponc; r quantoespresso del secondoprincipiodellatermodinamicaall'Uni dall'applicazione verso.Ma caos,ordinee disordine,involuzioneed evoluzionesonotermini che espri mono concettichepossonoesserequantificatisolosesene riduceenormementeI'anrpiezzaasolee semplicivariabilichedevonopoteresserequantificate e chedovrebbero gli in qualchemodo cercaredi rappresentarli. Per evoluzioneintendosemplicemente qualsiasi eft'ettidellatendenzaa esisterecon una semprâ&#x201A;Źmaggiore efficienza, tentl tivo di quantificare tale concettod ad altissimorischiodi esserefuorviantesoprattutlo se si consideranole forme di vita, vegetali,animali o unraneche fanno parte dcll;r Realti (definitein questoambitodal premio NobelPrigogine"strutturedissipativr"). Due esseriumani posson()essereperfettamenteequivalentidal punto di vistadcllr variabilitermodinamichequali la temperaturadel loro corpo,ma il primo potrehlrt' essereestremamentepoco evoluto e capacedi produrre solo disordinee caosin st; t' fuori di s6,il secondopotrebbeessereinvecefontedi ordineed evoluzionepersc r' l)('r' tutta la Realti. Un solo microrganismovivo, in grado di nutrirsi e di ripnrdrrrsi. potrebbeessereconsideratopiir evolutodi un'interaEialassia privadi qualsiasilirrrrr;r di vita. Cid che invececaratterizzailconcettodi evoluzioned che si tratta di un t)r(,

256

FISICAO FILOSOFLA QUANTISTICA?,

E meglio essereottimisti ed aueretorto piuttosto che pessimisti ed auereragione. A. Einstein In un gruppo di persone che lavonno in team, le ctedenzelimitanti di una sola persona fortemente pessimista possono avere effetti estremamente limitanti sulle esperienze che viwi tutto il team. E viceversa.

IO SCELGO IOVOCLIOIO SONO

257


v

@ cessodinamicg,caratterizzatoda cambiamenti,che coinvolgetutta la Realh. Tali cambiamentipossonoessereconsideratievolutivi solosesonovolti al ragigiun$imento di una sempremaggioreefficienzanell'esistenzadi ctri li ha prodotti ma soprattuttodi inquantificabili.Ogni essereumano puo tutta la Realthe per questoevidentemente esserepiit o meno evolutodi ogni altro soprattuttoin relazionealla sua capacitddi creareo distruggere,di provareemozioni e di produrre emozioni, di produrre e o in comunione e opportunistiche indurre pensieri,giudizi e azioniindividualistiche di intenti.Tutte cosenei riguardidellequali ogni giudizio,oltre a poter essereeventualmenteprodottosolo a posteriori,pub solo essereconsideratouna vagae irreale Un essereumano potrebbeancheriuscire,proprio per questo,a approssimazione. essereEiiudicatodagli altri il pii buono,bravo,onesto,$iusto,amorevoleed evolutodi tutti, nonostantepossain realthessereun miserabile,cattivo,disonesto,ingiusto, falso,opportunista,estremamentepoco evoluto. Ognuno d caralterizzatoda un proprio personalelivello di evoluzioneidentificabileforsenelle sue credenze,che sono inauantificabili.

Fortunae sfortuna La Fortunae la sfortunasonoinvenzioniumanecheeranoinesistenti in natura.Oraesistono,ma soloper colorocheci credono, oerchticreateda loro stessi. NellaRealti si manifestanoeventiidentificabiliin coincidenzefavorevoli o sfavorevoliprodottedacollassidi funzioned'ondaai quali hanno contribuitoanchele credenzee i pensieridi chi viveI'esperienza. favorevolie costruttive, Llottimismoe I'entusiasmoproduconocoincidenze paun, e distruftive. sfavorevoli il pessimismoe la

258

IO VOCLIOIO SONO IOSCELGO

c Un uso felicee ottimisticodellapropriaimmaginazioned la basedi partenzaper perfelice,anchesenzaprecedentinel mettersidi potervivereuna qualunqueesperienza propriopassato, propria - in ma I'usodella immaginazione b tbrtementecondizionato generefortementefrenato- dallepropriecredenzelimitanti e spesso pessimistiche. In i pensierie i giudizilimitanti un gruppodi personeche lavoranoin team,le credenze, di una sola personafortementepessimista,seppureinvisibili,possonoavereeffetti anchedevastantisulle esperienzechevivri tutto il team.Valeowiamente ancheil contrario. Latteggiamentomentalepotenziantedi una solapersonafortementeentusiasta e ottimista pud avereeffetti estrenramentepositivi sulle esperienzeche un team, anchese costituitoperlopiirdi tristi pessimistie vittimisti, potrd vivere.Un team di personetutte felici ed entusiastecapacidi credenzepotenziantipuir compierequalsi asii mpresa. anc hem ir acoli. percreSi pud continuarea ritenerechesiail passato a produrreil presente(vedere pensare quello proprie portano dere),ma d che le credenze a del futuro con tutto cio che potriraccaderein essoche condizionail presentea esserein un modo piuttostochein un altro.Quellochela proprianrentecrededi sestessie dellaRealti,le propriemotivaziorri inconsapevoli, cid di cui si ha paurao di cui si d entusiasticostituisconoinformazioniche la Realh utilizza per produrre cid che si attualizzeri in eventi.Invecedi cid che b stato nel passato,d cid che si credee si pensadel futuro che condizionail presente.Ma sepensandoal futurclsi fa riferimentosoloa cid che si d visto,r,issutoo credutonel propriopassato,si potrannosoloviverecoseperlopiirgii visteo vissutein passato. "La Realti che vivrai domani d fortemente condizionatada quello che pensi e da come giudichi la Realti oggi; modellandole tue credenzenel presente,induci la Realti a modellarsiper produrre cid che tenderaia vivere in futuro." Di tutto cib che I'uomo ritiene essereil tempo, I'unica cosarealed il presente.Del passato sappiamoche b esistito perchdabbiamouna memoria che ce lo dicee per mezzo dellaqualepossiamocostruirci qualunquearbitraria idearelativamentea cib che riteniamo sia accadutoper poi crederlovero e certo. La memoria serveper la

FISICAO FILOSOFIA QUANTISTICA?

259


c

c

fisica,senefossimoprivi avremmoseriedifficolti in questo.Dalla soprawivenza ricavareinformazionichepossonoessere determinostramemoriapossiamo - peresempio, seho setepossobereacquao nantiperla nostrasoprawivenza altrecose,seho famepossomangiaredellemeleo altrecose,seincontrouna - ma anchemoltissimealtrechepossono o scappare belvaferocepossoattaccare Riguardoal futuro,abbiamo essere inutili, conflittuali,distruttiveo sbagliate. ma potremosaperlosoloa posteriori, ideerelativea cib chepotrebbe accadere potenziali pir)o menoprobabili.Lunicacosachesi sonoquindisolopossibilitir pudconsiderare Ma checos'Dil prerealeperchdmanifestaDquindiil presente. il tanteipotesi.Seconsideriamo sente,il famoso"qui e ora"?Sonostateavanzate presente ditempo,il piir breveintervallodi tempomisurabile I'unit) elementare (oquantodi tempo)b,secondo cioD: Planck,paria 5.391x 104 secondi, secondi 0,000000000000000000000000000000000000000000005391 quanto piccolo possa reale e manifesta apparire, ritengo che I'unica cosa Per quanto presente quella. in un evento tempo si manifesta dellaReal$sia Ogni di presente e si subito dopoper attualizzato nello spazioe nel tempo annulla presente, quale possono posto" lievi "lasciare nel esservi al successivo evento il presente precedente. produce informaevento rispettoal Ogni cambiamenti e dopo zioni chepossonoessereutilizzateper produrregli eventisuccessivi, nel nulla. averlofattoessosvanisce e annullamento chevengono E unarapidissima sequenza di atti di creazione percepiti danoi e interpretaticomeun continuo.

D il futuro, per quantopossaessereritenuto astrattoe possibilista,cib da cui provieneil presente,d il futuro,con tutte le Tendenze chevi sonoin esso,a essereil veroprotagonistadellaRealti manifestaperchdEdaessochedipende (l'unicacosaconsiderabile cid chesi attualizzanel presente reale,seperreale vogliamocontinuarea intendere solocid ched manifesto nellospazio).

Il presenteprovienedal futuro Il futuro si attualizzanel presente e si annullanel passato. E I'effettodell'interazionedi tutte le possibiliti future collassatein una manifestazione univoca.

IO SONO IOSCELGO IOVOGLIO

FISICAO FILOSOFIA QUANTISTICA?


c

o

Ogni eventopresente0 il risultato manifestodel collassoin un risultato di tutte le possibilitir univoco dell'interazione,della co-partecipazione future, di tufte le Tendenzeriferite al futuro ed Dgoprio nel presenteche future.o si creanoalke e nuovenossibiliti,Attitudini e Tendenze Ogni essereumano pud crearein ogni presentenuove possibiliti future ma b in generecosi concentrato nel cercaredi capire il solo passato- cib che ha visto o vissutonel suo passatoper tradurlo in giudizi e credenzeda difendere- che si perdequestagrandiosapossibilith. [-]uomocercadi interpretarela Realh utilizzandoi soli sensi- o strumenti che ne che estendano le capaciD- producendocontinuamente, con i suoipensieri,possibilitd solo il presentee ha mandanel futuro, ma poichdd in gradopercepiresensorialmente nel passato, si d ridottoa creuna memoriadi quelloche ha percepitosensorialmente dereche le unichecoserealisianoil passatoe il presente.Da cid d arrivatoa dedurre causecon che sia il passatoa produrre il presente,confondendoparadossalmente effetti.Invertendole. o applicaattraversopensierile Ogni voltache I'uomoricordaqualcosadel suo passato nel sue credenzeprodottecomunquenel suo passatole riporta,senzaaccorgersene. presenteproiettandolenel futuro, condizionandotutti i suoi ;lresentisuccessivia esseresimili ai suoi presentipassati. indipendentemente Tuttoquellocheogni uomo pub pensarenel presente, dal fatto che sia dedottodal suo passato,dalle sue credenze,che sia stato prodotto con un'immaginazionefelicee ottimista o triste e pessimista,vieneproiettatonel futuro, condizionandofavorevolmenteo sfavorevolmentela realD futura e le esperienzeche vivrir personalmente nel suo futuro. La sola paura di vivere un'espeienza sfavorevoleaumenta le probabiliti che venta vissuta.

262

IOVOGLIOIO SONO IOSCELCO

Immalina una persona che da piccolad statamorsamolto dolorosamenteda un cane a un polpaccio.E normale che possaavere sviluppatola paura dei cani, di qualsiasicane,soprattuttose ha sofferto molto e ha successivamentepensatomolto a quell'esperienza. Immagina ora che sia diventataadultae che abbiaricevuto I'invito, da parte di un suo amico,a partecipare a una festain un casalein campagna.Arrivataal luogo dell'appuntamento,si trovadavantia un cancelloche dd su un piccoloparcoche circondail casale.Suonaal citofonoperch6gli vengaaperto.Le rispondequalcunoche le dice di entrare,percorrerela brevestradae saliredirettamenteal piano di sopra, dovesonotutti. Entra,percorreil viottoloin direzionedell'ingresso del casalema nota subito,su un lato della porta di ingresso,un grossocaneche dorme, o almenoche sembrastia dormendo.Vienetravoltadal panico(nel suo cervelloquell'immagineb associata ad emozionimolto dolorosevissutein passato). Si fermae, tremando,telefonaal suoamicoche Ia tranquillizza:"Staitranquilla,d il mio cagnone,e buonissimo e giocherellone. Dai,vieni su". Iniziaun processoemotivoe di pensieroagitatoe turbolentoma che conducea un'unicaimmagine:quel cane,nel presente,che mordeil suo polpaccionell'immediatofuturo.Un'immaginechiaraassociata alleforti emozioni rievocate dallamentedallasuamemoriadel passato. quelleemozioni Quell'immagine, e quei pensieriproduconoin temporealeinformazioniche entranoprepotentemente a far parte del futuro iniziandoa interaEiirecon tutte le possibiliti che vi sono in esso, fino a coinvolgereanchequel canee a produrreeffettianchesu di lui. Il canevienesvegliatodal suo pacificosonnoda un anomaloquantoirrefrenabile proprioquellodi quellapersonasconosciuta, desideriodi mordereun polpaccio, piena

FISICAO FILOSOFIA QUANTISTICA;'

263


c

CI

di paura,chevedeappenaapregli occhi.Se le credenzedi quelcanelo hannoportato ad esserepacificoa qualsiasicosto resisteriralla iorte tentazione,altrimenti eseSuir) cid ched nel suo istinto:morderequalunqueestraneosi awicini al suo territorio,con della personache verri da lui morsa. la forte inconsapevoleco-partecipazione La paura e I'entusiasmofungono da amplificatoriinformazionaliperchtifanno concentraretutta la propria attenzionesull'oggetto,sull'eventoassociatoa quell'emozione.Laf.ocalizzazione dellapropria attenzionesu un'immagine precisarivolta al futuro - immediatoo lontanod ininfluente- la rendeestremamentepiir probabile perchdassumeun pesomolto forte fra tutte le informazioni possibilistepresentinel Maggiored la futuro che interagisconoproducendocid che si attualizzain esperienze. paura maggiored la probabilitdche quell'evento,solo immaginato,si attualizzi e vengaanchevissuto.La sequenzadi pensieriche quellapersonaproducenella sua che sta per vivere. mentedivienequindi determinanteper condizionarel'esperienza quella paura, potuto sua avrebbe superarepositivamente Se avessetinalmentevinto quell'incontro,ma venendoneinvecetravoltainducelei stessa,senzavolerlo,senza e sernache nemmenoquel canepacificoe mansuetolo voglia,a moraccorgersene quellapersonasi sentirebbe alloraautorizzata- confondendo derla.Se cid accadesse, perd causecon effetti - a pensaredi avereavuto ragionee che la sua paura fossefondata:I'esserestatamorsa gli permetterebbedi confermarea se stessala sua credenza selvaggioe pericoloso.Unadeduche anchequel cane,come ogni altro, sia aggressivo, quanto profondamente zione tanto razionalmenteaccettabile sbagliata.Gli esempi potrebberoessereinfiniti. La sostanzad che d molto facilesbagliarsiconfondendo difficilepoterverificarequalesianole causecon effettiancheperchdd estremamente quali gli che tutti fannoquandovivono una qualunque causee effetti.Il rapiionamento quello esperienza d che rispettail vecchioparadigmasecondoil qualesono le cause passatea produrre il presente;nel caso precedenteil ragionamentoseguequesta logica:i cani sonocattivie mordono(credenzainizialeriferitaal passato), ne incontro uno (presente), temo di esseremorso(pensierorivoltoal futuro),vengomorso(attualizzazionenel presentedel pensierorivolto al futuro), confermadellacredenzainiziale (errore).Secondoil nuovoparadigma, sonoinvecele tendenzerivolteal futuro o pre-

sentinel futuro a produrreil presente. La loSicache ne conseguee che i cani poss,,r'' ' esseresiabuoni siacattivio buoni o cattivi(credenzainiziale possibilista), ne incorrlr,, , edo che sia il canepiir buono e giocosodell'Univer so ( pensr , . r , ' uno (presente)cr rivoltoal futuro),ci piioco(attualizzazione nel presentedel pensierorivoltoal futrrr,,t confermochei miei pensiericondizionano le esperienze chevivo (ew,iva!). Il veropr,' per quantosbagliatepossano blemadell'essere umano d che le suecredenze, 1,, esserc, portanoa vivereproprio le esperienze che gli permettonodi confermarle.Credrrrz,' sbagliateproduconoesperienzesbapiliate che confermanole credenzesbagliatc.Sr entracoslfacilmentein un circoloviziosocheha comeeffettoevidentequellodi vivt'r, infelicemente e contro la proprianatura. Cosicome la pauradi vivereun eventoinfelicelo rendepiu probabile,anchel't.rr tusiasmodi vivereun eventofelicelo rendepiir probabile.Ma mentre ogni proprr,r pauraderivada proprieesperienze passate, vissute,conosciuteo viste,direttamentr,' i ndi rettamente, il pr opr io ent usiasm opud esser eassociat oa qualsiasiesper iunz, r futurache si d capacidi immaginare,anchequellapii fantasiosa e ottimistica,nrr!li, proprioo di altri. ancorase privadi riferimentoo associazione del passato,

264

FISICAO FILOSOF'IA QUANTISTICA?

IO SCELGO IOVOGLIOIO SONO

:l I i:;


I

oChi si lamentae un ladro chi si lamenta0 chi wole evitaredi cambiaresestessoma pretende chesianogli alki o la Realtha cambiare. hi si lamenta- perqualsiasi motivoragioneo causa- d chi rifiutale proprie responsabilit) nell'aver partecipato o co-partecipato coni suoipensieri, conle suecredenze, paureedentusiasmi alleesperienze chevive.Evitadi prendere

anchesolo in considerazione che per poterlecambiaredeveinterveniresu se stesso cambiandosestesso,il suo mododi credere,pensare, giudicare,agiree interagirecon gli altri o la Realtire attribuiscela responsabilitd di ogni suaesperiJnza infelicesempre e solo agli altri e alla Realh pretendendoinoltre che sianoloro a cambiare,indipen_ dentementeda lui o solograzieallesuelamentelevittimistiche.Ma questo d contrario alledinamichechestannoallabasedel funzionamento dellaRealt)e checredoti siano ormai evidenti.La Realtdrispondein modosottilema potentissimo a ogni nostropen_ sieroed d per questoche solo cambiandoi nostri pensieridiamo pJssibilitd la anche alla Realti di potercambiareil tipo di esperienze cheviviamo. Chi si lamentad come fosseun ladrodi tempoe di energiavitalealtrui: perclere fa inutilmentetempoa chiunqueascoltile sue inutili argomentazioni. Il concettotradizionaledi energiaesprimeI'attitudinea compiereun lavoro. Lenergiavitaled I'attitudinead affrontarecambiamenti. Lessereumano tende ad evolveree I'evoluzioned caratterizzata da cambiamenti. Lenergiavitaleserr,,e quindi siaper soprawiveresiaper evolvere, per affrontarequindi cambiamenti:nel modo di pensarema anche,conseguentemente, proprio nel stiredi vita,nelleproprierelazioniaffettive,nel propriolavoroe nellapropria vita ip generale. Quandouna personaha pocaenergia si speciarizza in gienereproprio ner 'itale,

267


o

t

iamentarsie nel farela vittima, ottenendoquelli che possonosembraredue vantaggi: evitaredi cambiarese stessae ottenereenergiavitale rubandolaad altri, a chiunquele dedichiattenzione.Oltrealleproprieesperienze di vita,anchela propriaenergiavitale da quelloche ognuno pensa.Incolparegli altri o la Realtir dipendesostanzialmente perchdsi d incapacidi produrreautonomamente pensierifelicied energiavitaleequivalea rubaresubdolamente energiaagli altri.

I vantaggi di chi fa la "vittima" Scaricasu altri la colpae la responsabilit) di ogni suaesperienza di crisi negando, rifiutandoa priori anchesolo I'ipotesidi una suapossibileminima responsabiliD. Giocandoil ruolo della poveravittima triste, debolee incompresapud infierire liberamentecontro chiunquegli appareessereinveceforte,feliceo realizzato. Riescea far crederedi avereragionecon bugieo usandounicamentele propriecredenzelveriti(la propria personalee soggettivavisionedella Realti che abbiamcr vistoesseredistortae limitata)per argomentarele sue ragioni.

c Il Vittimismo equivale a dichiarare la propria incapacith di produrre pensieri felici grazie ai quali poter, conseguentemente,vivere esperienzefelici. Chi si lamenta rifiuta le proprie responsabilitir nel creare la proprie esperienze,perde cosi il potere consapevoleche potrebbe avâ&#x201A;Źre su di esse, ma il potere inconsapevoledi crearsi da solo le esperienzeinfelici che vive gli rimane e si potenzia. Invocacomprensione,attenzioni,affetto,aiuto applicandoil Modello neonato,nrlr nientee nessunopossonofarequalcosaper farlodiventarefinalmentefeliceo "ft.rrtrr nato" perchdd un poteree una responsabilitiunicamentesua.Finch6continuer;rlr evitaredi cambiareil suo modo di pensare,la Realtdcontinuerda viverelo ste.sso generedi esperienzee a cercare,sempree comunque,qualcosao qualcunodi ctrr potersilamentare. Chi si lamenta produce caos e vive nel caos, perde tempo ed energia lui e lo fa perdere a tutti coloro che hanno a che fare con lui.

Si sentebeneperchtievitai sensidi colpa. OttieneI'attenzionee quindi I'energiavitaledeglialtri (confondendo spessocompatimentoper affetto/amore,secondoil ModelloAffettivoNeonato) Ha uno strumentocon cui ottenere,subdolamente anzich'6rrermerito, aiuto da chi 0 "buono"e gli vuolebene. Invocandocambiamentiin altri evitadi dovercambiaresestessoe il propriomodo di nensare.

IO SCELGO IOVOGLIO IO SONO

Alimentareil vittimismo e darevocea chi si lamentad uno degliaspettiche caratterizta i tradizionalimezzidi comunicazione di massa,in particolare televisione e radio,qrrelli preferitidai tristivittimisti. Viviamoin una societi che ci mostrae ci insegna,fin da pic coli, i vantaggidell'essere unavittima. Ognimezzodi comunicazionedi massad in ferrt, re caralterizzatodall'alimentareil vittimismo. dal darevocea chi si lamentae che lur qualcosadi cui lamentarsi.Vengonoprodottenotizieappositamente per loro, percltti possanocontinuamenteaverequalcosaper cui lamentarsi.E normaleche a loro quellt' notizie piaccianornolto perchdlamentarsid il loro hobbypreferito.Sono in moltissirrri ad essereinteressatia quelgeneredi notizieancheperchdpossonoricavarnenuovisprrnti a cui ispirarsi,nuovecosedi cui poter averepaurae/o lamentarsi.Vittime di evidenti ingiustizie,soprusie violenze,ma anchemolti disoccupatichesi lamentanoperchdpre-

CHI SI LAMENTAE UN L"ADRO

269


V

@

I

tcndonoun postofissoe sicuroin una Realti economicanellaqualei rapidicambiarnenti impedisconoa qualsiasiattivitirdi poter esserefissae sicura.Carceraticl-rehanno rnagaricompiutocrimini brutali e senzail minimo segnaledi pentimento,ma che vengono comunquepresentaticomepoverevittime di un sistemadi giustiziaetichettato comespietatononostantesiatra i piir buonistiche [astoriadell'umaniQabbiamai avuto. hssicodipendentiche si lamentanodi una societirche li ha trattati con indifferenza quandosonostati magariloro,per primi, a voler essereindifferentiallasociet)in cui che vieneloro offerta.nonostantesiano vivoncl.Malatiche si lamentanodell'assistenza cronicamenteincapacidi preservare la salutedel loro corpo e quell'assistenzaabbia (ma prowisti comunrnagarisalvatoloro la vita in piir occasioni.Poveriveri o presur-rti que di telefoninoe televisore) che si lamentanodi esseresenzauna casao senzasoldi quandoquelli che invecehanno una casae i soldi con cui viveredignitosamentepossono averlottato,sofferto,essersiindebitati,umiliati, impegnatie ingegnaticonla totaliti di loro stessiper ottenerequello che hanno.Show-girlche si lamentanodi esserestate da soli comtraditedal loro compagnoquandola loro vita d statamagari caratterizzata promessi.E si potrebbeandareavantiall'infinito. Tutti ivittimisti ottengonoattenzionidaveri protagonisti.Chi si lamentaed entranel ruolo dellavittima "ostentata",oltre ad esserein generebravissimoa rifiutare a priori qualsiasisuaresponsabilitd, sviluppaancheuna capacitddialetticaed espressiva abilmentesofferta,frazie alla qualepud riuscirea dirottarequalsiasiresponsabilit),anche seinesistente, su qualcunoo qualcosachevieneprontamenteetichettatocomecolpevole. Le argomentazionidellavittima di comodopartonoperdsempree soloda un'accurata selezionedi cid che il colpevolepud averefatto,omettendosemprele proprieazionio omissionipur di rinforzarela sua posizioneda poveravittirna.Restail fatto che se si potessero molti vitvederetutti i loro pensieripresentie passatie le loro credenze/veritir, diversoda quello che timisti lamentosirivelerebbero uno scenariocompletanrente ostentano.D difficilesapereche cosauna personaha nellasuatesta,si pud esseresorrie nella denti,recitarela partedei bravi,buoni e incompresicomeattori professionisti propriamenteaveresoloodio,rabbia,disprezzo, disordine,conflitti e frustrazioni.Ma chi si lamentafa owiamentesolo riferimentoalla suaapparenzadi buonae bravaperso-

270

c

I

IO SONO IOSCELGO IOVOGLIO

na e utilizzala propriavisionedistortadellaRealtirper convinceregli altri di essereuna vittima innocenteprivadi colpeo responsabiliti.Si sentebeneproprioperchdevitasensi di colpae ottieneI'attenzionedeglialtri. Pocoimportasesi tratta di compatimentoche nulla ha a chevederecon I'Amore.Ottenerel'attenzionedeglialtri, con qualsiasimezzo, per molti equivalea sentirsiamati.Il vittimismo divieneun atteggiamentocronicocon cui ottenere,subdolamente, attenzionie a volteancheaiuto da chi pud comunquevcllergli bene.I "buoni",quelliche offronocomunqueuna spallasu cui piangerea chiunque si mostri loro piangendo,sonouna dellemaggiioricausedel vittimismo dilagante.Chi e costruttivo,chi ha saputoessereautonomamentefeliceassumendosila responsabiliti dellasuavita,anchesedeveaffrontarela peggiiore sofferenzareaSisce ad essaattivamente senzaostenlareil suo dolore,b gratoa chi pub o vuole aiutarlosenzapretendereche lo faccia.ReaSisce al suo disagioapprezzando ancoradi piu quelloche ha e cercadi cambiarela situazioneche stavivendocambiandoinnanzi tutto sestesso. Quandouna personad riuscitaad essereautonomamentefelicesviluppaancheun certodistaccodai tristi lamentosivittirrismi siaperchdsa che comeha saputofarelei ancheloro potrebberoriusciread essereautonomamentefelici (moltissimepersone felici hanno un passatodi grandesofferenza), sia perchdquestifarannodi tutto per cercaredi impedirglidi continuaread esserefelice.Il triste lamentosovittimistavede in chiunquesiafeliceuna predada cacciare, da perseguitare, da distruggeresecondoil principio"se io sonoinfeliceanchegli altri devonoes.serlo". Una persona felice che ambisce ad esserlo sempre piir dowebbe diffidare e proteggersi da chiunque mostri segni di lamentoso vittimismo che vuole relazionarsi con lei. Chi saprebbefare un uso veramente costnrttivo dell'aiuto degli alhi D in gleneretroppo umile per chiedere aiuto agli altri. I lamentosi viftimisti, invece,vivono aspettandosinotmalmente l'aiuto degli altri senza fare mai nulla per poter smettere di averne bisogno.

CHI SI LAMENTAE UN LADRO

271


c

6

hanno scelto consapevolmentedi farlo intenrenendo direttamente sulle proprie credenze.Chi pretende o cerca di imporre cambiamenti ad altri ottiene soltanto, il pit delle volte, di peggiorare se stesso.

Motivazioni Uunicovantaggiochepud ricavarechi ha a chefareconpersonetendential vittimie le loro motivazioni 0 quellodi poterdedurredalleloro lamentele smolamentoso persona di una le motivazioni Conoscere quindi,indirettamente, le loro credenze. perch6. a scoprirequalisonole suecredenze significaawicinarsimoltoa conoscerla, prevedere con Riuscirea dallepropriecredenze. nascono anchele propriemotivazioni ma sesi conoimpossibile, d pressoch{ di unapersona il comportamento sicurezza quellochepotri essere si pudin qualchemodoapprossimare sconole suemotivazioni perdite di tempoedenergia. nel tempoedevitaredasubito il suocomportamento fore condizionano dellesuecredenze sonoil riflesso di unapersona Le motivazioni produrr2r che consepiuentemente esperienze pensieri il tipo di e che tementeil tipo di evolutiva. tenderia vivere,anchesesonocontrarieallasuanaturae allasuatendenza motivaha come un'altra persona con nel relazionarsi per che una Se, esempio, per a motivi, tender) altri di amarla all'altra far credere ma ha voluto zioneil sesso, reladella fin dall'inizio I'ha motivata cid che rifiutato lamentarsi ognivoltachele sard il miglioraconun'altraha comemotivazione nelrelazionarsi zione.Seunapersona, chela ama all'altra far credere ma ha voluto economica, mentodellasuasituazione maneconomica la sua situazione ogniqualvolta peraltri motivi,tender)a lamentarsi produce quando ne diviene persona, motivazione, una ecc.Ogni cher)rdi migliorare daesse. sonocondizionate circostanza, perchdle sueemozioni, in qualsiasi succube grandioso felice, ma sela e grandiosa I'effetto felice, ne subir) e d Sela motivazione di ha scelto che ha le motivazioni produrr) tristi. Ognuno effetti Etriste, motivazione le responsabilitir ne assumere e se deve credenze, dallesue dipendono avere,anch'esse perintervenire sullesuecredenze. o almenoaccorgersene, deglieffetticheproducono Le personesi scelgonoper quellochesononel presente.Voleree agireperch6cambino, sesonodiversedacid chesi vorrebbechefossero,pud essereun'impresaestremamenteimpegnativae vana.Se cambierannopotrhesseresolo perch6loro stesse

272

IO SONO IO VOGLIO IOSCELGO

Mostra di esseremigliore e I'altro, se lo vorri, ti seguiri imparando da te, altrimenti lo faranno altri. Cib che piir caratterizza e distingue una persona da qualunque altra sono le sue credenze/venti e le conseguenti motivazioni. Ivlentre le prime sono perlopii ignote anche a chi le ha, le secondesono quelle che pii facilmente possono essererivelate. Un aspettodelicatodellemotivazionid che tutti ne produconoinsiemead intenzioni, desiderie aspettative. Quasinessunod dispostoad ammetterequali sono le proprie realimotivazioniperchdspesso sonomolto opportunistiche oppurele dimenticao agiscein funzione di essesenzaaccorgersene. Nonostantepossanoesserestateprodotte molto tempoprima di averiniziatoad agire in funzionedi esse,una volta prodottesi continueri, ancheper tutta la vita, ad essereEiuidati,a pensare,giudicaree agire in funzionedi esse.E per questocheanchele propriemotivazionivannocontinuamente rinnovate. Unadonnacheper esempio,a un certopunto dellasuavita producela motivazione di sposarsie fare un figlio, quando avri.realizzatoquella motivazionesi troveri facilmentead essereinfelicesolo perchdha evitatodi produrre,nel frattempo,altre motivazioni. Quandoqualcuno,per qualsiasimotivo,si lamenta,ti stadando,senzarendersene preziosisullesuemotivazioni.Riconoscendole conto,indizi estremamente potraiawicinarti a conoscerequella personae anche "azzardare"previsioni di quelle che potrannoesserele sue azioni,le sue esperienzee lamentelefuture perchdalla base defle proprie motivazioni ci sono le proprie credenzelveritd,.

CHI SI LAMENTAE UN LADRO

273


t

o "Vogtio wt lattoro sicuro e garantito che mi permetto di foticare poco e guadaglnare tanto senza douermi pii preoccupare dei soldi per il resto della mia ttita" d la motivazioneche pud nasceredalla credenzache quel tipo di lavorosia il migliore. "Deuo conoscerequalcuno di importante che mi oiuti ad ottenere il posto di latoro che uoglio..." b il pensieroche pud produrrela mentedi chi ha derivatoquellamotivazione da una propria credenza/veritdquale: "possoottenere ut't lauoro sicuro solo se sono omico di una persona potente". E evidente che questa motivazione + crea qualsiasicompromesso {enzalveriQpud facilmenteportareuna personaa scendere ritenendoche quellasiaI'unicapossibilithche abbiadi poteravereun lavoro.Nei suoi dominantirelativeal concettodi lavoroescludono processimentalile sueassociazioni di conofontedi gioia,di energia,di successo, probabilmente che il lavoropossaessere di un p ro p ri o ta l e n to ,d i c re s c i tae d evol uzi onepersonal e' s c enzad, i e s pr es s ione trovattl Llmanaed intellettuale;anchese fosseil lavoropiu precario,anchese I'avesse o se lo fosseinventato,creato,prodottoda solo e senzaI'aiutodi nessuno. Chi crededi poter ottenereun lavorosolo attraversocompromessi,se dovesse (ritenendodi averfattola cosa riusciread ottenerlosari perchdd scesoa compromessi giustaperchâ&#x201A;ŹI'unicaper lui possibile)e si trover) molto probabilmentea disprezzare il suo lavoro,a soffrirnefino a farlo cosi male che dovr) continuarea viveredi compromessiper evitaredi perderloo di esserelicenziato.Ma forsed proprioper questo che ha puntatofin dall'inizioa un postosicuro:per evitaredi esserelicenziato,preveSonosoprattuttogli incapaci che I'avrebbefatto n-rale. dentloforseinconsapevolmente posti come quelli che esistevano lavoro sicuri di gli quelli a ambiscono che ignavi e Le forsefino a prima dellanaturaleevoluzionedel mercatoversola globalizzazione. a priori la possibilitidi essere veriti dellasuamentepotrebberoaverglifatto escludere cosibravoe capaceda potersiinventare,da solo,un lavorottttto sttoed averettn grandioso successo. "Voglio un louoro in uti possaesprimerepienomente e felicementeme slesso,le mie attitudini e le mie capacitr)nella gioia, nel successoe nella prosperita". e Questod un pensieroche potrebbeportare chiunquea produrre credenze/veritir una di questaaffermaziotre molto pii costruttive.Una menteche facesse motirrazioni produrrebbeforti motivazioniche potrebberoportareuna persona .suacredenza./veritb

274

IOVOGLIOIO SONO IO SCELCO

c a cercareo produrre la giusta occasione,senzascenderead alcun compromesso. Potrebbeallora anchedover affrontarefatiche,sacrifici,umiliazioni, ma il suo lavoro sarebbecomunquefonte di Gioiafino a diventare,inevitabilmente,anchefonte di sucperchdha saputoassociare. cessoe ricchezza. ne[[asuamente, Questosemplicemente quello il corrcettodi lavoroa di Gioiae successo. "Voglio auereun bambino e mi sert)eun uomo per farlo" d una motivazioneche pud derivaredallacredenza"i bambini uanno fatti entro i 35 anni". Uno degli aspetti delicati delle proprie credenzeassociatead eti precisei che manifestano i loro effetti solo quandosi raggiungeI'eti a cui corrispondono.Quellacredenzapud portareuna donna,che pud ancheavertrascorsoi suoi primi 35 anni allegramenteo superficialmente,senzapensareminimamentea costruireun rapportod'amorefelicee autentico chesi esprimesse anchecon figli,ad una tantoassurdaquantoprotbndacrisi cronica o a relazionarsie/o sposarsicon un uomrrqualsiasi,anchesenzaamore,pur di avererapidamente un figlio.A quell'uomoesprimer)- appenale sembrerdopportuno o conveniente farlo- iI desideriodi averlonascondendogli la suaveramotivazionealla loro relazionee lamâ&#x201A;Źntandosinel casoI'altro preferiscaattendere,per esempio,di vederconsolidarela loro relaziorre. Molte donneche hanno nella loro mente quella possono credenzaJveriD anche arrivarea tradire o ingannareil loro partner solo per - seppura volte"inconsapevolmente" - la loro motivazioneoriginale,con o realizzare senzala co-partecipazione volontaria dell'altro. La motivazione"Voglio un bambino per poter esserefelice grazie ud esso"d inoltre completanrentediversa da"lbslio esserefelice ed esserlosempre pii per poter offrire la mia Gioia anche ad uno o pii ligf . "Voglio diuentare medico per essererispettato e ammirato da tutti e guadagnare tanti soldi" d una motivazione evidentementediversa da"l/oglio essereun gronde medico perchd amo I'idea di soper curare e soluare la uita di altre persone" che produrrd pensieri,comportamentied eventualilamentelecompletamente diverse. Nessunopub cambiarele motivazioni di qualcun altro, a meno che sia I'altro a volerlo fare. CHI SI LA},IENTAE LINLADRO

275


o

@

Solo cambiandole proprie qedenze/veitir si possonocambiare anchele propriemotivazioni,le proprieemozioni,i propri pensieri, il proprio mododi percepiree giudicarela realth' il proprio comportamento nellaRealti e la Realti chesi vive. zzanoil Io Scelgo...,loVoglio....loSono...,sonole tre parolechiavechecaratteri pud prodursi grazie quale autonomaoSnuno seguito al in illustrerd nretodocheti al attualizzate credenzelveritir mentenuove,felici,potenti,formidabili,entusiasmanti qualunque viva. condizione presente; in ovunque viva, .sia, chiunque suo

l0' r'* s0il0 #*

n

TUe gli altri meno che una personaabbiaavuto una "sacerdotessa" per madree un "illuminato" per padrecapacidi Amore autentico,di prendersicura di lei donandole Cioia e strumenti evolutivisenzaaspettarsinulla in cambio- possibilesolo quandoentrambisono felici,sinceri, realizzatiautonomamentee reciprocamente, indipendentemente dal figlio -, quelloche una personad da adulta,rispettoa quellcr che avrebbepotuto potenzialmente essere,dipendedalleazioni limitarrtiprodottesu di l ei , fi n da quandoer a piccola,dai genit or ie dalleper sonea lei piir vicinecom e parenti,amici, insegnanti,conoscentiecc. ma d soprattuttoI'effettodell'usoche ha saputofaredel l asuaim m aginazione. I tuoi maggiorilimiti potrestiaverliacquisitipropriodallepersoneche pii ami e che piir avrebberopotuto amarti o almenovolerti bene,ma dipendonoinnanzituttcr da te. LAmoreautenticoha sempreun effetto"potenziante", ma quellochesi vivenormalmented, invece,un "surrogato"che interferiscelimitando le potenzialitidi un individuoperchdvoltoa portarloa conformarsia quellochegli altri credonoe si aspettano che lui debbaessere.Una personaesercitaun'azionepotenziantesu un'altra quandovuole il suo bene,la sua gioiae la aiutaa risvegliareed esprimerele sueattitudini innate, anche se cib pub sigrriiicare"perderla"perchi potra allontanarsi seguendola suastrada.

Ogni voltache interagiscicon qualcosao qualcunouna partedi te diventasimile a cid con cui interagisci. D pocorealisticoaspettarsida altri quellochesi Dper primi incapaci di dareloro o chealtri sonoincapacidi darea loro stessi.

276

IOVOGLIOIO SONO IO SCELGO

277


t

c

@

questolibro hai iniziatoa pensarea quelloche desideri,a quellochevorSr leflflendo resti fare,realizzare,ottenereo viveree tra questidesiderici sonocosechevorrestiche per te o con te, comeamarti o farti o una personain particolare,facesse altre persone, tue aspettative,sei sulla stradasbagliata.Le esperienzeche tclice soddisfacendo dai suoi pensierie dalleinformazionipure ognunovive derivanodallesue credenze, che questimandanonella trama dellaRealtir.Ogni informazionepura che o$nuno sua e riferita unicamentea producepensandoha la sua "firma", d indissolubilmente particolare ma i suoi desiderisono lei. Se i tuoi desiderisonorivolti a una personain cliversidai tuoi, produci interferenzedistruttiveche generanoturbolenzenella tua mente e nellatrama deltaRealtb.E una situazionecaoticain cui la percezionedella llealtdsi distorce,si soffree si divieneprima infelici,poi distruttivi. Un Amore pub esseretale solo se D, innanzi tufto, corisposto. giiustod quell<-r Quandoi propri desiderisono rivolti ad altre persone,I'atte$Siiamento presupposto partendo che la dal di alimentarli con gioia ma senzaalcunaaspettativa, gi). quanto It4a piir si sia felici di loro eventualerealizzazionedevepoter solo rendere propersona oggettodelle e si attribuiscealla se si d infelicisi produconoaspettative da soli,il presupposto prie aspettative la responsabilitidellapropriafeliciti creandosi, che coinvolgonodue al fallimentoe alla sofferenza. Qualsiasidesideriodi esperienze per desiderioma prodotte, personesi attualizzasolo in quellerelativea informazioni ancheper paura,da entrambe. l,a tua volontire i tuoi desiderisonoprioritari su tutto cid che riguardate personalmente;Ia volonh di altri su di te o di te su altri d secondaria,ma pub produrre comunqueforti interferenze.

Affinch6relazioniaffettive,di amiciziao lavorativesianocostruttive-evolutive, d estremamenteimportantela sinceriti(e/ola riservatezza) e l'evitaredi permettere all'altro o a$lialtri di produrreaspettative sudi te,soprattuttosequestesonodiversedaquello chetu desideri.E inoltremolto importantestareattentiai giudizichesi producono suglialtri. Quandoghrfichl negiatiwmentequalcuno,lo condldonl a â&#x201A;Źssere nei tuoi flgu.rdi comc tu I'hal giudicato. Tantopiir una personacredefortementein un suo giudizio(positivoo negativo) riguardoa un'altrapersona, tantopiiraumentale probabiliticheil comportamento di quellapersonanei suoiriguardicorrisponda al suogiudizio.euandosi ha una relazionedi qualsiasi personad sempremeglioaverecon lei un attegtipo con qualsiasi giamentopotenziante, pensare di lei le cosepid bellee darlefiducia(a menochesi tratti di una personatriste e vittimistached comunquesempremeglioevitare).ci sonopersonechepensanosempremaledi tutti senzaaccorgersi chesonoproprioi loro pensieria condizionare tutti a comportarsi maleconloro. comportarsi"bene"e sorriderea unapersona mentresi pensano di lei le cosepeggiori d moltocontroproducente, soprattuttoper sestessi.Quandole proprieparolee azionisonoin disaccordo con i propripensierisi entradasoli in turbolenza, si perde ogni capacit)intuitivae si divieneinfelici.I tuoi pensierisonoestremamente importanti soprattuttoperte stesso. Invecedi preoccuparti di scoprirechecosac'ddi "sbapiuttostodi checosac'dnellatuatesta,sevi d tracciadi $liato"neglialtri,preoccupati giioia,di feliciti.

La tendenzanaturale della Realti e della natun dell'uomo D I'evoluzione. Llevoluzionesi compie grazie alla comunione di intenti' Amore. Una personapud realizzarela sua evoluzionenella Gioia solo se d prima riuscita a essereautonomamentefelice.

278

IO SONO IO VOGI,IO IOSCELGO

TU EGLIALTRI

279


e

6 Sperare0 triste la speranza0 la triste consolazione di chi Dincapacedi credere. J I detto"La speranzad I'ultima a morire" d I'innopreferitodei soggetticronicadi chi vuolegiustifid la tristeconsolazione I mentetristi e vittimisti.La speranza I carela propriapassiva immobilitirmentale,il propriorifiutoadaffrontarecambiamenti,a produrrenuovecredenzeattualizzate al presentee a cid chedesideraanzich6, a cid cheteme.Chisperad, metaforicamente, comecoluichedicedi andarea pescare ma invecedi farlolanciandola suaescanell'acqua sene stasullariva con le braccia cheil suocestovengariempitodi pescidaaltri, o dalcaso,o che conserte adaspettare gli piovanodalcielo,ripetendoa sestesso"Speriamodi prenderetanti pesci... ". Qualefficacia reasiasipensierocheinizi con "speriamo che","speroche"perdequalsiasi perch6vuoledaweroprendere lizzativa. Chivaa pescare tantipescicrede,pensae dice per riuscirci. "Voglioprenderetanti pesci"e si impegner2r passivo, attivo.Sperare d triste Sperare d un atteâ&#x201A;Źâ&#x201A;Źiamento credereun atteggiamento siaperch6d contrarioallanaturacreatricedell'uomo,siaperchdequivaleadammetI'incapaciD di produrreo almenocontribuirea cercaredi terela propriaimpotenza, produrredasolicidchesi vuoleo desidera, equivale adammettere chesi d incapaci di felici.La speranza essere felicie quindidi produrreesperienze d cid che caratterizza e a sentirsivittima.Si riducea sperarechi d chi ha una forteattitudinea lamentarsi incapace di controllarela suavita immaginativa e si illude,cosi,di evitarealmenodi produrredanni,affidando la responsabiliti delleesperienze chevivr) agli altri, al senzaaccorgersi chesono destino, al caso,a qualcunoo qualcosa cheritienesuperiore le esperienze invecesoprattuttole suepaurecheproducono tristi chemoltoprobabil-

280

IO SONO IO VOGLIO IO SCELGO

281


6

6

troveriril coraggiodi iniziarea mentecontinueria vivere,fino a quando,finalmente, e lo fa proprio o nel male, attivamente bene agire, nel d invece chi sa Chicrede credere. e producono persone che evolvono costruttive Le in cui crede. in funzionedi cid chesono quelle credere ma soprattutto saputo hanno sono che ordineedevoluzione grazie temporanei e a dubbi in cui credono ciir dinamicamente disponibilia cambiare poter permettono Creimparare. loro di vivono le che a cid chela RealDe esperienze in meglio. sempredispostia impararepercambiare, dereedessere

Corpofelice soloa farela vittimao continuare Piuttostochelamentarsi, a sperare, si pud ancheagire,iniziandosemplicemente e attualizzaquellochedi sestessid migliorabile cambiare Tuttoil resto,gli altri e la Realhcambiebile al presente. ai propricambiamenti. adattandosi rannodi conseguenza, vivi edessere soloduecose:essere Perpoterlofareservono grado di pensare.Pensarecon Motivazione,Volonti, in tantaGioiaed Entusiasmoutilizzandoin modocreativoe felicela propriaimmaginazione,evitandodi porsi limiti, evitandopregiudizi,evitandodi pensarea qualsiasicosa sia associata a propriepaureo conflitti. questa:iniziare potrebbeessere con il mettereun po'd'oroperativa La sequenza proprio sul stiledi vita,poi nellapropria dinee di Gioianelpropriocorpointervenendo propria quindi desivita producendo nella sullepropriecredenze, testaintervenendo potr) aiutartinegliultimi due deri felici.Il metodochetroveraiallafine del libro punti. Il tuo corpod costituitodatrilionidi cellule,ognunadi esseproducemigliaiadi proproteinecheveicolano Tra questevi sonoanchei neuropeptidi, teineal secondo.

282

IO SONO IO SCELGO IOVOGLIO

quellecheviviamocomeemozioni.Vi sononeuropeptidi chesonostatiassociati alla gioia,all'entusiasmo, maancheallapaura,al terrore,allatristezza. all'estasi, Perogni tuacellulavalela stessa cosachevaleperte:seifelicequandovivi esperienze in sintonia conla tua naturae infelicequandovivi esperienze contrariea essa.Credidi conoscerela naturadel tuo corpoe dellecellulechelo costituiscono? Credidi saperfar vivereloro esperienze in sintoniacon la loro natura?Piirfai feliciloro,pii loro producononeuropeptidi dellaGioiacherendonofeliceanchela tua mente,e unamente feliceriescemoltopiir facilmente a produrrepensierifelicidi unamentetristeconun corpotriste.

Il tuocorpodil tempiodellatuaAnima,dordinato,pulitoemaestoso o unatristecatapecchia? Seil tuo corpod un tempiomaestoso, stabile,forte,ordinatoe pulitoo un insiemedi cellulee organichesoprawivonoa faticafra depositidi spazzatura dipendeunicamentedate, dallesceltechefai cheriguardano ancheil tuo corpo:tutte,a iniziareda quellochecredie pensi.Dipende daltuo stiledi vita.Laseguente d unabrevissima sintesidi quellochepersonalmente ritengocheun essere umanopotrebbefareperpor-

spEnana BrnisrB

283


I

6 in sintoniacon la loro esperienze tarele celluledelsuocorpoa vivere,finalmente, profondo per contrastocon in sono quello le$$ere stai che di cose natura.Molte modernosi Dridottoavivere [.]uomo quantod comunemente credutodallacollettivitd. generaleditristezzaanche e sopratconun precariostatodi salutee unacondizione per mansalvaguardare, diffuse solo state che sono per collettive false credenze le tutto per conesempio, Riguardo all'alimentazione' economici. equilibri teneree sviluppare e vitalit) efficienza in salute potrebbe benissimo vivere I'essere umano siderache di socialigli impongono solodi erba,vegetalie frutta,ma le credenze nutrendosi natura. perlopiir alla sua contrarie che sono cose molte altre nutrirsidi INDICAZIANI DI MASSIMASUCOSAPOTER FANEPERAVERB UNCORPOFEACE r Amate il proBriocorpo' pensaread essocon Gioiae Gt"fffudine. . Evitatr latte e derivati. r Evitare cami anlmali, sopnttutto maiale e vitello e tuttl quelti dt allevamento. o Tbnta frutta fresca, tuttl I giorni, di stagione, posslbilmcntc a $tomaco vuoto e senzamlschiarefrutti diversl. r Tbndvelictali,prefedbllmentecnrdi, riso legumi e cerealilntegrall cotti prâ&#x201A;Źfedbilmente avaporo. . Bot" tanta acqua,almeno2 liH al giorno, oonun reslduo fisso il pitr basso possibile(minoredi 50 mgA). r Evitare gli allmenti lndusMalizzati additivati con sostanzechimichedi sintesi. . Evitarebibite additivatecon zuccherl,coloranti e aromi di sintesi. r Evitare di associarcproteinecon carboidrzfi nello stessopasto. e Farmacisolo quandowramentc nesessario,o$ni disa$o, ogni slntomo del tuo coraoDuna richiesta, un invito a cambiarequalco$aln te.

284

IosoNo roscblcorovocr,ro

@ o Cercadi evitaredeodorantiambientali,limitare l'uso di detersivi,cosmetici, prodofti e materiali a basedi sostanzechimiche tossicheo di sintesi. o Starealmeno45 minuti al giorno all'aperto,alla luce naturale,senzaindossareocchiali. . Praticarcquotidianamenteun'attiviti fisica modenta. . Sorriderepii che si puir, ancheda soli, anchesenzamotivo. o Produtreimma$ni di sestessicon un corposano,vitale,bello, forte e felice con cui vivere quotidianamenteo compiereimprese mirabolanti in mezzo alla natura. o Pensaree parlarepitr chesi pub di cosebellee felici evitandochiunqueparli solodi cosebrutte, tristi e infelici. r La sera,pdma di addormentarsi,immaginarela giornatasuccessivanel modomiglioree pit felicechesi pud, con il propriocorpoe mentefelici. o Immaginareil proprio fufuro, anchela propria vecchiaia,felice con il proprio corposanoe semprebello. La motivazione dellaconoscenza scientifica d quelladi produrreutilit) pratica. Prtidurreutilithpraticanei tempimodernisi b tradottoin produrrericchezzaeconomica. Chi credechela scienzaabbiacomemotivazione la conoscenza correil girave rischio di malintesi. La medicinad, peresempio, unabrancadellascienza cheha rispettato concoerenza la motivazione dellaricercascientifica ma I'haancheattualizzataal presentefacendola divenire"produrrericchezza" . Il risultatod cheseunanuovascoperta pudpermettere di farguariredaunamalattia moltepersone, d piir allineatoconla motivazione originaletenerenascosta talescopertae continuare a prescrivere farmacibrevettatiche,anzichdguarire,"curano"soltantomapermettono di produrrericchezza. ha portatoa favorirepiuttostochea ridurrela diffusione Quellamotivazione di malattieperchdpiir malattiesignifica maggiorconsumo di farmacie quindipiirguadagni. SPERARE E TRISTE

285


I

6 Chi si ammalae si rivolgeallamedicinacredendo cheabbiacomemotivazione quelladi guarirlopudtrovarsiinvecedi frontealladiagnosi di variemalattiechenemmenosapeva di averee allaprescrizione di unaseriedi farmacichedovri assumere, in genere,per il restodellasuavita e senzamai guarire.In tal casopotrebbeiniziarea lamentarsisoloperchdle suemotivazionisonodiverseda quelledi coloroa cui si d rivolto.Nel casosi oppongaa taletrattamentopotrannoinveceiniziarea lamentarsi gli esponenti, i rappresentanti, iportavoce delmondodellamedicinaufficialeo meglio (ormaiindistinguibili). dell'industria farmaceutica banalema significativo di quantosiaimportanteaccorQuestod soloun esempio gersidellepropriemotivazioni quelle masoprattutto di di tutti coloroconcui tu possa perch6 quelle averea chefare ognunoha le sue,ha cheha sceltodi avere. La saluteelabellezza deltuo corposonoinnanzitutto unatua responsabilith, sela scarichiad altri almenoevitadi lamentartie sii grato.La gratitudined una potente "medicina".

c Sesso e credenzepiir limitanti e causadi m olt i squilibr i,di visioni e int er pretazionidistortedella realti. di malintesi,incomprensioni,tradimentie inf eliciD nelle r elazionidi coppiam a anchedi comportamentiinopportunie in t aluni casiar r cheviolent ie cr im inali sonoquellerelativeall'espressione della propriasessualitd.

Le culture-religioniprivedi forme di repressione sessuale sonoquelle chegenerano gli individuipii pacifici.Le culture-religioninelle qualila repressione sessuale i inveceapplicatacon forzaa livello socialesonoquellechegenerano gli individuipii violentiedaggressivi. In ogni casOchi, relativamente al sesso,ha nellasuamenteassociazioni conflittualipraticamentequasitutti - avr) molta difficolti, indipendentemente da se, come e quantopossapraticarlo,ad Amare,a esserefericee fisicamente sano.

286

IO SCELCO IO VOGLIO IO SONO

287


rt

c

O

sEsso di interazionepit piacevolegraziealla qualeuna personaha la LiEsperienza possibiliti potenzialedi esprimereAmore autenticoentrando,con la sua Anima, Mentee Corpo,in comunionecorrispostadi intenti, con I'Anima, Mente e Corpo di un'altra persona nella Gioia, con PiacereReciproco' aumentoreciprocodi EnergiaVitalee la possibintndi darecontinuiti alla propria vita genenndonuovavita. Permetteinoltre di rinnovare/arricchirela proI'entangilementdella Coppia. pria Anima e di generare/rinnovare/potenziare fisicoedemod chepermettedi provarecomunquepiacere delicatodelsesso Laspetto ha ridottogli sessuale zioniintenseanchesevissutosenzaAmore,anzi,larepressione uominia provarele emozionipiir intensesoloselo praticanosenzaAmoree trasforilluminante,fontedi $randeener$iae un'esperienza matoquellachepotrebbeessere inopportuni di comportamenti di infeliciD, causa di menzogne, Gioia,nellaprincipale e di limitantisensidi colna. Sevuoi controllarefacilmenteuna massadi personelavorasulla loro sessualiti:convincileche il sessoDsporcoe peccato e trasformaloin una fontedi tormento anzichfdi Amoree di Gioia' potraicosifaredi loro quellochevuoi. (cono senzaAmore)e espressa Ogniindividuoha avutooriginedaenergiasessuale sessuale chepud: di energia perquesto e a suavoltasor$ente d espressione llluminata); NELUAMORE(Coppia I ) ESPRIMEREPIENAIvIENTE ovunquecapiti,"randaglismo"); 2) DISPERDERESENZAAMORE(direzionata 3) REPRIMERE(si Dinfelici e deboli,ci si ammala).

288

IO SONO IOVOGI,IO IOSCELGO

"abbandonato" Nell'espressione dellapropriaenergia sessuale ognuno,oltreadessere ir (in particolare sestesso, d condizionato negativamente la donna)e controla propri:r naturadaserieripetutedi informazioni negative e conflittuali, dapregiudizi e tabuchc hannoportatole mentidegliuominia produrreassociazioni inconsapevoli conflittuali, limitanti,frustrantie contronatura.Il risultatod chepiit unapersona Amaun'altrapersona,menola desidera sessualmente. Lapassione e l'intensitd delleemozionicheprova pensando o facendo sesso conunapersona sonotantopiirdeboliquantopiirAmaquella persona piir quanto e tanto forti l'altrapersona led,invece, estranea o tutt'altrocheamabile.E evidente chequestoaspetto emozionale delsesso, chedipende unicamente dalle propriecredenze perchiunqueambisca e associazioni mentali,pudessere devastante ad Amarefelicemente e a "potersicondividere" sinceramente conun'altrapersona. Il sessovieneinconsapevolmente vissuto,soprattuttoa seguitodi una tradizione repressiva chedura da millenni,comeuna praticada nascondere, sporca,vietata, segretae per la qualeci si dovrebbe sentirein colpa.Quasitutti, uomini e donne, sonoincapacidi esprimerloe viverloliberamentee pienamente all'internodi una relazioned'Amoree si riduconoadesprimerloconintensiti soloin relazioniincerte, al loro inizio o in situazionichela loro menteconsideratrasgressive, vietate,segrete o conflittuali.QuestaDunadellecauseprimariedell'infeliciti di tantepersonesolee dell'infedeltie infeliciti sessuale ed emotivadi tantepersonechevivonorelazionidi coppia. Soloriuscendoa restituire al sessoil suo valorenaturaledi espressione pura,profondamentespirituale,gioiosae sacradi se stessie del propriocorposi pub riuscire a esprimeree viverepienamente, con Gioia,passionee intensithla propriasessualith ancheall'internodi un rapportod'Amore,provandoemozionitanto piir intense quantopii si Ama.Questarappresenta una delleesperienze costruttiveedevolutive piir potenticheI'essereumanopossasperimentare.

SESSO

289


6

c

Cib che servefare d introdurre nella propria mente inconsapevolenuoveassoclazlonl mentali per rinnovarele proprie credenzeinconsapevoli e i propri modelli mentali permettendosicosidi provareemozionipiir intense(perch6finalmentein sintoniacon la propria natura) quandosi Ama rispettoa quelleche si vivrebberoin contestisegreti, peccaminosi,trasgressivio privi d'Amore. Ognuno ha, nella sua testa,associazioniche derivanoda quello che gli d stato detto, che ha visto o letto e vissutoin relazioneal sesso.

Associazioni Mentali llluminate

Invece di preoccuparti di quello che fanno, che ti fanno o evitano di farti gli Altri, preoccupati di quello che fa il TUO CERVELTO! Le seSuentiassociazioni sonoquellenormalmentepresentinellamente.

Associaziona Mentali conflittuali

Associazioniprimarie e secondarieallineatechepossonorendereuna personailluminata, capacedi qualsiasimiracolo.

Associazionisecondarieconflittuali fanno si che ad un aumento dell'intensitd emotiua dell'esoerienzadel concetto orimario AMORE. si abbia una riduzione dell'intensitd emotiua del concetto orimario SSSSO. e uiceuersa.

290

IO SCELGO IOVOGLIO IO SONO

SESSO

291


t

c Iiuguaglianza

e contronatura Lluniciti di un uomo derivada doveD,da quandoD,da comeD, da che cosaha fatto ma, soprattutto, da che cosactede,pensae desidera. utti gli esseriumanisonoapparentemente, almenofisicamente, simili:hanno

due gambe,due braccia,due occhi, una boccaecc.ma ognuno d diverso da ogni altro e ha,al di l) delleapparenze del suocorpo,una mentee unAnima chepossono essereprofondamentediverse,pii o meno evolute.

lavelociti di un sistematendea esserrquelladel suoelementopii lento in misun tanto maggiorequantopifi in quelsistema viSeun principiodi uguaglianza.

Ognicosacheesistenell'Uniuerso d dit'ersada ogni altra, anchequellechesembrunopii simili sonodiuerse.

Lavelocit)evolutivael'efficienzacomplessiva di un gruppodi persone tendeadessere paria quelladelsoggettodelgruppopii lento,in misuratanto maggiorequantoin quelgruppovigeun principiodi uguaglianza. principiodi uguaglianza Qualsiasi applicato all'essere umanod contrariosiaalla suanaturasiaallanaturadellaRealtdperch6tendea frenarelavelocitirevolutiva e I'efficienza espressiva di ognisingoloindividuoperportarlaadessere vicinaa quelladel piir lentoconsiderato soggetto ugualeaglialtri. 293


c

c

Nel mondoanimale,per esempio,la meritocratica, chi d naturab estremamente pii forte, veloce,intelligente,intuitivo, piir efficientemente, ha oltre a soprawivere semprela megliosu chi gli d inferioreche vieneperb,propriograziea questoprincipio, fortemente stimolatoa migliorarese stessoin tutti i sensi.Ognivoltachesi cerca gli principidi uguaglianzatra di applicare uomini,si ottienedi favorirei peggiorie penalizzare i migliori. Chi 0 pin veloce, intuitivodi altri, viene forte,intelligente, E perseguitato o portatoa "frenare"sestesso stimoloevoperadeguarsi aglialtri piir lentie debolidi lui cheperdonocosiil prezioso

te.lJaspetto e lasalutedelpropriocorpodipendono dallivellodi evoluzione cheessohir raggiuntodi generazione in generazione masoprattutto dallivellodi evoluzione dell;r propriamentechesi esprime anchenellacapacita diAmaree rispettare il propriocorp..

lutivo innatoa diveniremigliori di quelloche sono,evitandocosioltretuttoanchedi sentirsiin colpa.

perch6i pudavereun corpopiiro menoevolutodi un'altrasemplicemente Unapersona il propriocorredogenetico, in gienerazione di generazione tramandandosi suoiantenati, piiro menoselettivi. Chivuoleavereun corpobello,sanoevitasonostatisessualmente magigiormente conuno stiledi vitapiit rispettoso impegnarsi le dovrh,semplicemente, dellasuanaturadi chi haun corpopiirevolutodelsuoe cheperquesto(epermeritodei pudessere bello,sanoe vitaleancheconun minimosforzo.Chiha un suoiantenati) permettersi probabilmente pud maggiorierrorie riuscirea rimanere piir evoluto corpo di impegno. Chihaun corpomenoevoluto, bello,sanoe vitalemad solounaquestione chiallequalisoloun bravoe costoso anzich6, sentirsivittimadi ingiustizieuniversali porrerimedio,dovrebbe, invece, essere ancorapiirstimolato rurgoestetico credepossa che farealtri.Ci sonopersone il suocorpopiirdi quantosappiano adAmaree rispettare pocoe altreche unagrandedifficolha dimagrirepur manpiiando hanno,peresempio, e abbondandisordinata abbiano un'alimentazione magrenonostante a essere riescono 294

IO SONO IOVOGLIO IOSCELGO

Cid cherendeogni personadiuersada ogni altra d, in particolare, cidche di essae inuisibile. Nonostantei tentatiui di conformarele personea modelli standardizzatidi credenze e a irrealistici principi di uguaglianza,siamo tutti profondamenteditrcrsi,unici. nel benee nel male e in modoindipendenteda comeappareil nostro c'mo. a

UUGUAGLIANZAECONTRONATURA

2g5


6

@

ogni essereumanopropendea sottometterea s6o aducciderequalsiasi altro esserechecredediversoda sd e tendea sottomettersiall'altro quandolo credesuperiorea s6. soprattuttone$liuomini incapacidi Amore. manifestano si tendenze Queste degliesseriumanisonoincapacidi Amare La stragrandema$glioranza e pet questotendonoa volersisottomettereo ucciderea vicenda. rispetto Gli elementicheogniuomoutilizzaperdedurrela suadiversitio uguaglianza e il suocompora un altrouomooltreal suopoteree ai suoiaverisonoil suoaspetto che ma d soprattuttoil comportamento tamento;tutto derivadallepropriecredenze similio cattivodachi ha buonodachi ha comportamenti vienein generegiudicato chesistemisocialirelidiversi.D forsea seguitodi questipresupposti comportamenti comesecid fosseun bene,che$li uomini giosie politicihannovolutofarcredere, chein questomodo erroneamente sonotutti uguali,ritenendoforseedevidentemente agiliuomini Mail farcredere o uccidersia'u'icenda. potessero di sottomettersi smettere chepud indurlia continuare tutti ugualib unagraveedevidentemenzogna di essere la lorodiversih. ammessa e uccidersiancorapiu chesevenisse a sottomettersi o ucciderechi ritienediversoda sd solo Luomosmettedi volersottomettere sincero,solola chesappiaessere quandoimparaadAntaree perfarlod indispensabile degli la sincerihe quindila diversitd gli pudpermettere di apprezzare suasinceritir pub inveceprodurresoloconflitti,ancheperchtiallontana menzogna altri. Qualsiasi tra gli uomini di uguaglianza I'uomodallasuainnatacapacitidi Amare.Un concetto riferitoaisoli diritti e doverisociali, pubessere utile quandovieneesplicitamente di produrreSiudiziriguardocibched beneo malesolo ancheperch6l'uomod capace sbagliate. ancheessere visto,possono che,lo abbiamo allepropriecredenze riferendosi

IOVOCLIOIO SONO IO SCELCO

Esserebuoni

e contronatura na personavienein genereritenutabuonaquandod considerata amabile,generosa,disponibile, accondiscendente, capace di perdonarechiunquepossa'farle o fare del male e di provarecompassioneper chiunque mostrl una qualsiasi forma di sofferenza, anchese si tratta di un bugiardosenzascrupoli, cli un violento o subdoloopportunistao di uno spietatocriminale. Ma qualsiasigeneralizzazione relativaagli esseriumani e inopportunaed esponeal granderischio di errori.I cattivicontinuerannoad averela megliosui buoni fino a quandoi buoni continuerannoa cre_ dereche la bontb,in sensogenerico,sia una virtu, continuancro per questoa trattarli benee a perdonarliogni voltachefannodel malesenza accorgersiche d proprio cosi che si lascialoro conti_ nuarea farlo evitandodi cambiare.Esserebuoni e una virti soloquandoproducecambiamentievolutivi,in se stessie negli altri. Una personache ambiscea essere buonadovrebbeinnanzi tutto saperricorroscere e dis_ criminarechi d buono da chi d cattivoiniziandoda se per saperepoi magariesseresemprepiu buona stessa, con i buoni ma, soprattutto,per sapereancheessere determinatae risoluta con chi d invece incapacecli esserlo,per offrirgli uno stimoloa cambiare,a miglio_ rare se stessoa vantaggiodi tutti. I buoni potrebberoessereconsitleratianche solo coloroche credono,pensanoe agisconoper il benepro_ prio attraversoil benedonatoad altri, partendoclalpre_

297


v

c

6

supposto cheun benedonatoa chi a suavoltasaprodurrebened moltodiversodaun benedonatoa chi producemalee sofferenza altrui.Poich6anchei concettidi benee malesonosoggettivi qualunque proe dipendono dallepropriecredenze, azionepossa durredolorefisicoadun'altraandrebbe comunqueconsiderata male. pensano I cattivipossono inveceessere considerati colorochecredono, e aliscono per il beneproprio,anchee soprattutto attraverso il maleinflittoadaltri,delquale sonospesso incapaci di accorgersi. Macomesi comportaun glenericamente buono quandoha a chefarecon una persona evidentemente cattiva?Perdonandola, aiutandola,difendendola o lasciando checontinuia liberamente a farealtri danni?Anche I'essere buonio cattividipendedallepropriecredenze. Chi ha un'Attitudinea faredel maleagli altri, pud cambiaresolose riescea cambiarele suecredenze e questo dipendemoltissimodacomegli altri reagiscono alsuocomportamento. Segli altri si perun limitanoa perdonarlo, a ignorarlo,a condannarlo verbalmente o a incarcerarlo breveperiodoo a lasciarloliberomaemarginandolo, lo possono facilmente stimolare piircattivo. a essere sempre Moltiproblemidell'UmaniD derivanodalfattochegli uominitendonoa produrre generalizzazioni ognivoltachesonoincapaci di capiree di distinguere il valoredi qualcosao qualcuno comeperesempio chi d buonodachid cattivo,chi pubessere statocatgi) autonomamente pentitodachi pudinveceessere tivopersbaglioedessersi cronicaperqualsiasi mentecattivoe indifferente o addiritturacompiaciuto conseguenza negativadellesueazionisuglialtri.I buonitendonoalloraadessere buonicontutti, a trattare tutti allostessomodoperlopiirperdonandoli edevitandodi prenderedecisioniche potrebbero far dubitareloro di essere buoni.I cattivi,invece,sembrachegeneralizzino menoe sappiano invecediscriminare moltobenechid debole dachi d forte,chi Ebuono quellochevoglionopuntanosuchiappare dachi0 cattivoperch6perottenere loroessere debolemasoprattutto buono,perpotercontinuare adessere indisturbatamente catgrazieai buoni tivi, a faredanniadaltri a unicopropriovantaggio, anchee soprattutto che,proprioin quantotali,li lasciano fare.Chi apparebuonopotrebbe in realti essere moltopiirdistruttivodi quantopossa sembrare. Ancheun interoPaese, in baseallesue piir buonodi un altromaprodurreeffettidistruttivi.Quando leggi,pudapparire essere

vivevala quasitotalitirdellasuaesierapiirdifficilee unapersona o emigrare trasferirsi la culturae i comportamenti stenzasullostessoterritorio,le leggilocaliriflettevano possono facilmente in trasferirsi culturee credenze condiverse focalima oggipersone peravereun effettocostruttivo Unesemedevolutivo. luoghiconleggitroppobuoniste quellodi un essere umanola cui menteha prodottocrepio estremopotrebbe essere ancheviolentando i suoibisognisessuali denzeche lo possonoportarea soddisfare rischiasse, adaltri:senelsuoPaese o a otteneredenarosolorubandolo donneindifese sela potrebraggiungibile peneseverissime facilmente perquesto, main un altroPaese potrebbeanchedecidere di trasferirsiin quel be cavarecon penemolto piit leggere, piir"cattivo"proprioperquesto. Paese; conunostimoloa divenire essere utili adindurrein lui cambiamenti vivepossono Sele crisicheunapersona stidi crisi,di punizioninelcasocompiaazionidistruttivepossono evolutivi,I'assenza Il buonismopudprodurregrandiproblemia livello molarload evitarecambiamenti. cheun e si accorfono i cattivisonola mag$ioranza in un Paese seperesempio sociale, a votarloportando certopartitopoliticob piir buonoconloro di un altro,tenderanno quelPaese facilmente al caos.

298

ESSEREBUONIE CONTRONATURA

IO SCELCO IO VOGLIOIO SONO

cheil lavorod un suodiritto indipendentemente Chi ha nellasuamentela credenza unavoltaottenutoneuno,pudpredallasuacapaciDdi essereproduttivoe capace, indipenpersempre, sempreperdonato comunque edessere tenderedi mantenerlo Chi ha e produttiviD,evitandodi miglioraresestesso. dallasuacapacith dentemente cheil suo partnergli deveesserefedeleindipendentenellasuamentela credenza pud pretendere chelo siasemmentedallapropriacapacitidi Amaresinceramente, pree comunqueedevitarecosidi migliorarela suacapacihdi Amare... Uesserebuoni o cattivi sonosolo giudizi umani relativi alle credenzedi chi giudicae basandosipedopiirsul molto pocoobiettivoconfrontocon se stesso.Essert girr' semplicemente moltodiversodall'essere costruttivio distruttivipudinveceessere dicatibuoni o cattivida altri. Chi D costruttivopub infatti appariretutt'altro cht buonoe, viceversa,chi b distruttivopub appariretutt'altro checattivo.


c Perdonaree b ene e makl I rapportocon i concettidi perdonoe di sensodi colpacostituisceutlo th 1llr,r,p1,{[i umana.LArcangeloNlichele,caposupremotlt ll , , r , rlo I niu delicatidell'esistenza Icel este, e ra ppr esent aticonogr o af icam ent e una bilancia,sim bolot lr lt r r rlr . 'r , r . con nel l amanclsi nist r ae una spada,sim bolodif or za ed espr esione dell'aut or r t .'r .'r l, r qual esta per ta gliar ela t est aa un dem oneche t ienesot t o i suoi piedi,nt ll. ' r ' , r , , preghierao tentativotlr ;',,rr ,, l,, destra.Nessunperdono,carcerepreventivo,discorso, ad esseremigliore,tenderebbe a tagliarglisemplicemente la testao cornUllrlur,r 1 ventarlomolto per quellaeventualiD.Comepud un Arcangeloesserecosicirltrr', ' ,. lent oe appar ent em entspiet e at o? For sr ,r r ' , 1, , , perdono r rrl caso,il sarebbetutt'altro chc ( 'sl t ivo ed evolut ivo.I l f at t o che chi d ar r ir ', r t , , compiereazionidistruttiveirreversibiliir rl,,r'l, di altri possacontinuare, in assenzadr rr" , decisapunizionea farlo,pud essereun'appt,,'.., mazionemolto realistica.Ma forse,a diffcrlrr.., di un demone,un essereumano pub cambi;rr,, si tende a credere,ottimisticamentee sprs..,, sbagliando,che una personapossaesserenl,rI: Siormentestimolataa farlo se,quandodanrtrf: gia altri, vieneperdonatapiultostochepunitir. f

La natum premia i meritevoli ed 0 spietatacon gll immeritevoli. Liuomo, quando perdona secondo principi di uguaglianza,pub produrre pii danni che vantaglgiin se stesso,in chi viene perdonato

301


c

6

checaratterizzala umanoha un innato,unacoscienza e in tutta la Realti.Ogniessere di distinEiuere tra il benee il maleindipendene chegli permette suatendenza evolutiva chela suamentepudaverprodottopereffettodi condizionatementedallecredenze quelmentiesterni,leggi,religionio sensocomune.Masonole propriecredenze/verlti distruttive il propriocomportamento; secredenzelveritir le cheguidanomaggiormente altri maognivolta continuamente a viveredanneggiando hannoportatounapersona perchdconsiderata daibuoni,a suavolta,una - magiari cheI'hafattod stataperdonata che cosasia di capireconsapevolmente vittima-, pud divenirefacilmenteincapace e credendo, a faredanr-ri continuando meglioper lei edevitaredi cambiaresestessa, nelgiusto. di essere di cambiamento, o di desiderio senzaalcuncennodi peniimento dlapunizione a seguito viventeapprende concui opiniessere Il modopii elementare di azioniritenutecattivee iI premioa se$uitodi azioniritenutebuone.Si pudsempre giustificare qualunque bugiardo, traditore, ladro,criminale vittimista, fallito,infelice, alleistituzioni, attribuendoognicolpaa un'infanziainfelice,allasocietb, o assassino, resta e a qualunque cosapur di deresponsabilizzarlo, allecattivecompagnie al sistema, il fattochesonomoltissimii casidi personechehannosaputoesserestraordinariao un'infanzia devaabbianoavutoun passato menteutili all'UmaniD,nonostante stante. cYedenze e gestiI[ veroproblemarisiedenel modoconcui gli uominiproducono di pochihannoprodottopunizionie le credenze sbagliate sconole crisi.Troppevolte peresempio, ancosonostateevengono malea chi inveceeranelbene.Quantepersone, a prestateritenutecolpevoliin relazione ra oggipunite,torturateo ucciseperessere nonostante le loroazionieranoo sonobuonee giuste? sunteverithsocialio religiose, delmale,ci punisceconil dolorefisico,senza Il nostrocorpo,quandogli facciamo proviamodolore. qualcosa perdonarci chelo danneggia mai.Ognivoltachefacciamo i nostrierrori,ma incapace di perdonare spietatamente La nostramentesembraessere d forsesoprattuttograziea questocheabbiamoimparatoa soprawivereefficientementesalvaguardando il nostrocorpo.Sela primavoltachesiamocadutidalseggiomessaggio di soloricevutoun "amorevole" lone,anzichrjprovaredoloreavessimo

302

IOVOGLIO IO SONO IO SCELGO

invito a stareun po'piir attenti, la stragrandemaggioranzadi noi avrebbecorso il rischiodi buttarsidaunlerrazzo,per imitazione,anchesolo dop<tavervisto un cartone animatodi supereroi.Se la prima volta che abbiamodatoun calcioallo spigolo di un muro fossimo stati perdonatianzichd indotti a provare un dolore acuto, saremmopienidi lesioni.Questopotrebbelasciaresupporreche perdonaresiacontro natura,ma per il nostrocorpoche comeobiettivoprimarioha la soprawivenza, riconoscereche cosad male perchdpud comprometterlad facile.Per il sistemaessere umano che come obiettivoha l'evoluzionefelicenella comunionedi intenti, nell'Amore, ma con una mente capacedi produrre qualsiasicredenzalverita,riconosceree distinguereche cosae male pud esserepiir difficile.Ma perdonarequalcunoche ha fattodelveromalepud anchesignificarediveniresuocomplice,liberarlodelsuoeventualesensodi colpa(cidchepotrebberndurloa cambiarein meglio)per caricarlosu di sâ&#x201A;Ź e cid pub fermareI'evoluzione siadi chi d perdonatosiadi chi perdona. PerdonareDun'espressione altissima di Amore che richiede di sapereAmare e distinguere il bene dal male, b un dono prezioso che va dato, senza generalizzazioni, a chi D in grado di apprezzarlo perchd capace di pentimento, di cambiamento.

PerdonareD un dono che va dato innanzi tutto a se stessi, al proprio passato, ai propri familiari e parenti, a chiunque abbia condiviso con noi esperienze e legami affettivi e d'Amore e a chiunque, estraneo o nemico, si i dimoskato capacedi pentirsi e di cambiare.

PERDONAREEBENEEMALE

303


6 Desiderie aspettative 'atteggiamento mentaledi una persona felicee realizzata d moltodiversoda que[[odi unapersona infelice ancheriguardo ai desideri cheproduce. Laprima produce desideri chealimenta congiioiae chesesi realizzano la rendono semplicemente piu felicedi quantosiagii, la seconda produce invece aspettative allequali fa dipendere la suafeliciti. Ogniaspettativa d prodottadallamentecon la paurache vengadisattesa, cherimangairrealizzata, maquestapaura,perquantoinconsapevole, d cid cheper primaimpedir)chepossarealizzarsi cid checi si aspettaa favoredi ci<) cheinvecesi teme. Perprodurredesidericapacidi condizionare congrandepotenzaIa Realtbarealizzarli,d,importante cheessisianoprividi paurae carichidi entusiasmo, chesianofelici, costruttivi, in sintoniaconla Realta e laproprianatura.Unapersona chehasaputoessere feliced piirutilea sestessa, aglialtri e allaRealtidi unapersona infelice, e qualunque possarenderlaancorapir)felicela rendeanchepitrutile e costruttiva suodesiderio per gli altri e la Realtd. sestessa, I desideri di chi d infelicesonoinveceaspettative colmedi pauracherendonopii probabile larealizzazione di quellochesi teme. Per essereutili a se stessie agli dtri ed evolverenellaGioiae nell'Amore, Dnecessarioaverprima saputoessereautonomamente felici. Desideri di salute, di efficienza prosperita, evitalitd,di piacere, ricchezza, abbondanza, di armoniae di amorerivoltia sestessi purchdsi evitidi danneggiare sonoin genere, altrio di coinvolgere chi desidera piu imporaltro,costruttivi. MaI'aspetto in assoluto tantedeitr,roidesideri b chesianorealmente tuoi.La stragrande maggioranza delle persone propri.Si guardaintorno,all'esterno e incapace di produrredesideri di se, ascoltaquellochegli altri [e diconochedovrebbe pervedere desiderare, li osserva

305


o

c

quello che loro desideranoe alla fine deduceda tutto cid quali desiderideveavere anchelei producendocredenzesullebasidi tali deduzioni.Questob un approccioinfeliceversoi desideriperch6,cosifacendo, d molto probabileritrovarsiad inseguiredesideri contrariallaproprianatura. Ognunod diversoda ogni altro, a parte i bisogniprimari che e necessario soddisfareper la soprawivenza del corpo(mangiare,dormire,respirareecc.)e che possono esseresimili pertutti colorochehannoun corposimilee vivonoin un ambientesimilr (chi viveal freddodesiderail caldo,chi vive nel desertodesideraI'acquaecc.);oEinuno d,caratterizzato da attitudini individualiche lo rendonounico e irripetibileed anchei suoi desideridovrebbero essererelativiallaproprianaturaunicae irripetibile(chiama gli animalipud desiderare di lavorarecon essi,chi amale piantedi occuparsene, e cosi via per chi ama la campagna,chi amaviaggiare,curare,costruire,leggere,scrivere, difendere, cantare,ballare,esplorare, agigiustare, educare,scoprire,inventareecc.). potrebbeanchepoi Chi guardaall'esternodi s6 per scegliereche cosadesiderare, lavoraree impegnarsiduramentetutta lavita per realizzarloe ritrovarsipoi piir infelice di prima.E normaleche cid accadaquandoi desideriche ha prodottosonoquelli di altri. Per sceglierequali desideriavere,ognunodeveguardaredentrodi s6 e capire, innanzitutto, chi b, immaginandole cosechevorrebbeviveree ascoltando le sueemoproprieemozionirivelanole zioni.Poichdquestedipendonodallepropriecredenze,le proprie credenze.Se ci si accorgedi provareemozionipositiveimnrapiinando cose "inopportune",che possonodanneggiare altri o [a Realh o che comunquesonoevidentementepoco costruttiveed evolutiveperchdestraneeal principio dellacornunione di intenti che caratterizzaI'essereumano e la trama dellaReatD,allora si ha una preziosaoccasione per accorgersi "pocoevolutive"o limitanti dellecredenzesbagliate, che pr-rssono esserenellapropriamente. Primadi produrredesideriUo Voglio...)rivolti all'esternodi sd,meglioallorainiziarea produrrenuovecredenzedentro di s6 e aspettaresolo dopo che si d divenuti quellochesi vuoleessereper produrredesideriallineatiad esse. Peraccorgiersi di quali sianole proprieattitudini individualioriginali si pud sfruttapii felici che si pub avervissuto re il propriopassatoe ricercarein essotra le esperienze

306

IO SCELGO IOVOCLIOIO SONO

fin da piccoli'Puoiscrivereun elencodelleesperienze pii felicidellatua vita,perquellr che riescia ricordare,e accorgertigraziead.esse quare possaesserela tua natura. di Se per esempioambiscia vorervivereuna rerazione ii u.ro amore, ir,e ,ia fontecri cioia, Armonia,Ispirazione, passione e che sialongeva,ma ti accorgidi e.ssere infedere e di avere sempreavuto difficort) ad essere sincero,di avere sempreapplicatoil ModelloMentaleNeonatoecc.prima di desiderare poter di vivereuna relazionedi vero Amore,d molto pil efficacee co.struttivoiniziareinvece con il sceglieredi esseresp''rtaneamentee felicementefedere. sincero,amore'ore.generosoe di avereun Modeilo mentalealfettivoadattoal presente. Le tue emozionideri'ano cralletue crede^ze,se passato in r,essere infedeleti ha dato emozionia cui ora hai difficolD a pensare di croverrinunciareanchenel caso vivessiuna relazionedi vero Amore, d suificiente che cambi re tue credenze per poter riuscire a esseremorto piu fericeneila federtvsinceriti che neil,infedelh.Ma devi esseretu a scepiliere. La cosa irrrportantei che i tuoi desiderisiano in sintonia con queilo che tu ti accorgio sceglidi essere.

DESIDERI E ASPETTATI\,E

307


@

Cambiare Pub bastareun solo pensiero, pub essereinsufficiente una vita intera. 'd chi ci credee chi no, ma sembrache fino al Rinascintento ci fosseroalchimisti capacidi trasmutarenrateriag,rczzain materiapiir evoluta,il piombo in oro. In ogni stellasupernova awengonotrasmutazionidellamateriagrazieallequali vengonoprodottiatomi pesantipartendoda atomi piir leggeri.Ma il significatosimbolico della trasmutazionealchemicad quello di produrre cambiamentievolutivi, come trasformareuna qualsiasicosain un'altrapii cornplessa, ordinata,bella,organizzataed efficiente,pii.revolutaappunto.Solouna personache ha almenosaputorealizzarela trasmutazionedi se stessa,evolvendose stessa,pud esserepotenzialmente capacedi produrretrasmutazionievolutiveanchesuglialtri e la Realta.E questala sua GrandeOpera.quellache esprimeil sensodellasuaesistenza e a cui, cr-rnsapevolmente o inconsapevolmente, d chiamata. Riuscirearealizzarela propriaGrandeOperaevolutivad il piir grandesuccesso, il pii importantedellapropriaesistenza. Ancheesseresolo riusciti a soprawivered gid un grandesuccesso, ma la propriasoprawivenzat a rischiosoprattuttoquandosi d piccolie la si deve,per questo,soprattuttriad altri, a chi, con o senzaAmore,ci ha concepitoe a chi, nel beneo nel male,si d presocura di noi per tutti gli anni .successivi la nascitafino al raggiungimentodell'autosufficienza fisica.La soprawivenza daglianni successivi b ancora,in gran parte,una conseguenza di cid che abbiamoirrrparatoda piccofidaglialtri. La propriaGrandeOpera,invece,devee pud essere realizzata unicamente da se stessi,nessunopud farlo per altri o costringiere altri a farlo se d altro que[[ochevogliono. e com evienegiudicat adaglialt r i, d Quandouna per sona,indipendent em entda riuscita in qualchemodo ad evolvere,a migliorarese stessa,pud sentirsi quasi in

309


c

c .,aiutare"anche loro' doveredi $li altri a farlo condividendole sue conquistecon cona riuscire ma umano, del['essere Quelladi condividersib una tendenzanaturale estremamente pud un'impresa essere vincerealtri ad evolvere,a migliorarese stessi, dellapropriaevoluzione,della arduaperch{ ognuno d il primo e unico responsabile produrre in se stessocon o puil che propria GrandeOperae di tutti i cambiamenti che I'approcciopiit costrutritengo ma ienza I'aiuto di altri. Pub sembrareegoistico - rischiandocosi di aliqualcuno o aiutarlo di tivo, piuttosto che cercaredi carnbiare e rivelarsia$li altri quello mostrarsi di -, sia semplicemente mentarela sua passivitir anzichdle sole fatti, i siano che per quello che si d stati capacidi essere,lasciando che possono cose fare grado e di di essere puroi., a dimostrareche si d migliori e in per qualcuno puo a dare grande si che piir aiuto esseredesiderabiliancheda altri. Il capaci stessi se mostrare nel cambiaree migliorarese stessoconsistesemplicemente saper di cose,azioni,comportamenticostruttiviche anchegli altri possanoambirea di cerca si che volta Ogni da soli. fare fare partentloperd dal presuppostoche devono d Realtir della propria visione la o che imporre o convincerealtri ad esseremigliori migliore,si corronopericolosirischi: .

.

.

fossein gradodi vederesolo cio quello{i esserefraintesi:chi, ntetaforicamente, priori di accettareche nel mondo pr-rb a rifiutare chedel mondod in biancoe nero, a quandosarain â&#x201A;Źradodi fino almeno vi possanoessereanchecolori bellissimi, che altri glielospieghino, inutile sarir vetlerlianchelui con i suoi occhi,ma allora lo sapri gii; quellotli ritenere,a priori, cheil propriolivellodi evoluzionesiamiglioredi quello a cio chesi d statiin pasdi altri quandoinvecepotrebbeesserlosolorelativamente inferiore,e anchedi essere potrebbe comurlque sato.Il proprio livelloevolutivo state evolutivamente sono che giudica Persone inferiore. molto, a quellodi chi si ,,ferme"per molti anni possonofacilmenteentusiasmarsi anchesolo per un picconquistaa cui tutti, anchequelli che colo passoe ritenereche siauna Slrandiosa quelpiccolopassoI'hanno$i2rfatto,magiarisecoliprima,debbanoaderire; portarloa ouellodi stimolarenell'altro, anzich6,lasanaammi razioneche potrebbe

3r 0

IO SONI) IOVOGLIO IO SCEI,GO

desiderare di cambiaresestessoed evolvereper "emulazione",solo rabbia,irrvitlilr o peggio.ln tal casopotrebberoessereproprio9li altri, quelli che vorrestiaiutirrt' ad evolvere, a cercaredi opporsia tutti i tuoi cambiamentievolutivi. il proprioIivellodi evoluzioned un punto di un processo dinanrico In buonasostanza, che ha una propriavelocitired 0 estremamente difficileche una personapossaaccor gersidi qualepossaesserenel contestodi una Realt2r che evolvee rispettoad altri cht evolvonoanch'essia velocih propriesoprattuttoperchdsi puir confrontaresolo corr quelloche d statonel propriopassato: cid chepotrebbeesserein futuro d sconosciuto. Si possonofare solo supposizioninel presentema qualsiasigiudizio e, per questo, puramenteipotetico;anzichâ&#x201A;Źpreoccuparsidi fare evolvere,di cambiareSli altri, lir cosaimportanteb riuscireinnanzitutto ad evolverese stessi.Se tu migliori te stesso. tutte le personeche ti sonovicine,tutta I'Umanit),I'interoUniversomigliora,anchr sestaiin silenzio.Il tuo "aiuto"aSlialtri derivasemplicemente dal fattocheseseireal mente miglioredeglialtri, qualsiasicosatu possapensareo fare d comunqueutile a di cercaredi convinte, agli altri e alla Realtd,ma evitadi perderetempo.di insi.stere, cerequalcunoa cambiareo ad esserediversoda quelloche forsevuolecontinuaread e imparerada te anchesenz:r essere. Chi d pronto perch6vuolecambiareti osserverd che tu faccianulla di evidente,anchese d lontanoda te. Accorgersidi cib che si devepensaree fare per divenireed esseremigliori pud esserc molto difficilesia perchdla parolamigliore esprimeun concettorelativosia perchf quellochesi d. quelloche si pen.sa nel presentederivada quelloche si d pensatoe fatto nel passatoe se si fosseriuscitiad esseremigliori di quelloche si d oggi lo si sarebhr gii fatto prima.Per diveniremigliori si dovrebbeinnanzitutto esserein piradodi pro quellocheservea sestes.si perviveree per essereliberidi potrr durreautonomamente farescelteautonome.Se vuoi evolverefacilmentedevies.sere liberomentalmentem.r devi innanzitutto essereautosufficiente anchematerialmente, e in frado diprodurrt' possibilmentepiit di quanto ccntsumi(in sensouniversale),altrimenti e giusto e oncsto continuarea rispettareil voleredi chi ti d) da vivereo da cui dipendi.Unaper.sorrlr

CAMBIARE

3ll


c

@

clivienemigliorequandoevolvese stessaed d in gradodi produrreevoluzioneanche all'infuoridi sâ&#x201A;Ź,per esempioquandoriescea farecosecostruttivedi cui altri sonoincapaci,o farecosedi cui altri sonocapacima in minttr tempoe con tln minoredispendio di energia,di risorsee meno scarti. Le persone si scelgono. Chi cercadi imporre carnbiamenti in altri, ottiene solo di pe$$iorarese stesso. vioi comportarrrenti Tutte le volte che ti troverai,per qualsiasimotivo (escludendo peggio' a o, a discutere o deviati) natura contro persone, o cose, arrimali lenti contro pensato nel e le esirerienze stesse vissuto avessi qualcuno, che se considera litigarecon anchettr comelui e suo stesso1rodo.ogpiiavrestiIe suestessecredenze,la penseresti probabiliti chequalmodo. Le stesso nelkr probabilmente comportato ti sarestimolto sai,la Llome ridotte. estremamente sono la verita puoi sia convinto essere cosadi cui raziosua la L'uomo, c<-rn dall'uomo. inventato astratto, concetto veritdassolutae un relative.Pud awicinarsia percepirequalnaliti, pud produrresolo approssimazioni spiritualee intuitivo ad essa,ma un approccio solo con Realtir della cosadell'essenza spiUnr persorra poi la suarazionatitd. I'applicare quel spesso con finisce caso anchein potrebbe persone con cui le fin dall'inizio evitare sapere ritualee intuitiva dovrebbe titigaree se fossecostrettaa interagirvi,anzichdperderetempocon chiacchiereinucheritieneEiiustotare.ancheevitando agirefacendoqr-rello tili, potrebbedirettarnente vane,incomprensibilio potrebbero perch6 assolutamente essere cli darespiegazioni per I'altrocontroproducenti. Immaflinail seguentescenario. nel fanpiovicini Vivi insiemead altri in una paludepienadi fango,tutti galleggiano profondamente nonostante a disagio quale ti senti nella tu Realtb I'unoall'altro.E una gli altri sembrinoessercisi abituati.Anchequandoqualcunosi lamenta,ti accorgiche si limita a sperareche la Realtircambi,da sola,forsesoloperchdsi senteimpotentedi frorrtead essa.Ma quantopiu impotentesi sentedi ironte alla Realth,nellasuatota-

312

IO SONO IO VOGLIO IO SCEI,GO

Euita di perdere tempo ed enenJia con chi, lamentarulosi, uuole solo rimanere quello che i euitando qualsiasi cambiumento. IIt Sali, senza temere cantbiamenti o solitudine perche se hui il coraqgio di furlo scoprirai che in alto c'd una festa per te! Troperai altra uente, altri amici, ullnt .\more, altre opportuttitti generute da cok,troche i combiamenti li hanno qiti ttffrontuti, du sii.

CAMBTARE

3l:t


c

6 pitr liD, tanto piir onnipotentesi sentedi fronte a chi, intorno a lui, gli appare debole versocui coloro ad uccidere di lui e arrivamapiarianchea derubare,a infierire,anche si senteforte solo perch6frustrato dal suo sensodi impotenza' Inizi a desideraredi uscireda quellapaludedi fanpio,inizi a volerlo con tutto te stessoe a muoverti in essacercandonuovi spazi,fino a quandoti trovi a urtare contro quellache ti sembrauna piattaformasolida.Felicementesorpreso,ti chiedicome e pos si b i l che e nes s uno,f r a tu tti q u e l l ia c c a l c a tii n to rn oa e ssa.se ne si aaccortoe si a per sdraiarti e uscito. senza esitare,ti aggrappial bordo e ti elevi,uscendodal fango la palude poterti osservare per e alzaYe trascinartiversoI'interno, quel pocoche basta quadrati ma rlel pochi metri standostabilmentesu di essa.Ti guardi intorno: sonosolo Ti d'uscita' via una Sembra centroc'Cuna lungascalacheva versoI'alto,molto in alto. "galleggente che accalcata awicini al bordo e guardi la paludecon tutta la massadi gia" in essa.sembrache nessunoti abbiavisto uscire,che nessunosi siaaccortodella piuttufor-u e di te, in piedi sopradi essa,fuori dal fango.Inizi a cercaretra le persorre nella visi conosciuti,parenti,amici,lepersoneche ti eranosemprestatevicinestando sota chiamarli, e inizi inginocchi palude.Ne scorSli alcuni propriovicino al bordo,ti prima che travolgerli possano magari to"u.. p., evitareche anchealtri ti sentanoe nessuno che pii ma sembra bene riescanoad uscire.Inizi a chiamarequelli a cui vuoi proviallora di loro ti senta,alzi la vocee li chiamiper nolne,ancorallessunareazione, nessuna Ioro da ma anche con quellichesaiche hannodei problemifisicied emotivi, "Vieni I'uscita, hl Ho trovato da fuori Ti rialzi e li chiami uno a uno urlando reazione. reazione' nessuna risposta, c'd ancheuna scalache porta in alto!". Niente,nessuna ,.perchdnessunomi vedee mi sente?Che siadiventatoinvisibile!'"Eppuretu ti vedi e ti senti.Insistie ci riprovi ma nulla. per ragDecidialloradi passareall'azione,ti sdraisul bordoe allunghi il braccio polso, la prenderle un a il braccio, fliungiere[a personaa te piir cara,riescia toccarle "Che cosa stai te' di accor$e iiri uersodi te. Finalmente,appenainizia a muoversi,si I'r-rLasciamisubito il polso!","Ti sto aiutando,dai vieni fuori, ho tr<,rvato facendo!, .,smettiladi dire idiozie,b impossibileche esistaun'uscita!Tornasubitoqui!". scita!", Quellapersonasi i sempre Rimanisbigottito,sconvoltg,confuso,coln'dpossibile?'

3r 4

IO SONO IO VOGLIO IO SCELGO

lamentatadi quanto fossetriste viverenel fangoe ora che hai trovato I'uscita,invect, tli saltaresubitofuori comehai fattotu, ti chiededi ritornarenel fangioi'E assurdollr:ri altri tentativima senzaalcun risultato,inizi a discutere,a litigarecon quellaltersonir a cui vuoi tanto bene e ti accorgi,poco per volta, di quantosei diversoda lei, il .stro essereirremovibileti fa trovareil coraggiodi desistere. Ci riprovicon gli altri tuoi clri e anchecon alcuniestraneima Ia reazioneb semprela stessa. Seidisperatoe ti trovi ;r doverfareuna scelta.Tornarenel fangoe continuarea starenell'urnidosporcolra c()r) le personea cui vuoi bene,o lasciarledovesonoe stare,da solo,fuori dal l'anfo rrr;r almenoall'asciutto? Hai talmentedesiderato e voluto uscireda qLrelfanfo chesokrl'i deadi tornarciti nausea.Orachesaidell'uscitae che saiche nessunoti credeci vivrt' sti molto peggiodi prima! Rimani alcuni giorni su quellapiattaformaa pen.sare, lr a riflettere,ad os.servarr personenel fangiiia cui vu<-ri beneprinradi decideredi iniziarea salirela scala.C'e trrr aspetto.strano di cui ti accorgi:quell'uscitapud esserevistasolo da chi ha desiderato fortemente,dentrodi s6,tli trovarla.Nesslrr-ro puo farlavederead altri sequesti,ncllr: loro menti, hanno.solola paludedi fango,senzaalcunavia d'uscita,in cui vivono. Inizi a salireIa scalacon un grandesensodi solitudinema la consapevolezza di lirrc la cosagiustae la sensazione che mc-rlto difficilmentepotraitornare indietro.Merrtrr sali,guardiin alto e di tanto in tantover.soil bassoquandoti accorgichedallapaludr, cirmailontana,molti, che ti hannovisto a distanza,hanno iniziatoad andareversoltr piattaforrna. Alcuni sonopiiausciti e hanno iniziatoa salirela scalaancheloro. I'crtli il sensodel tenrpoe dellospazic.r, minuti, ore,giorni o anni,metri o chilometri,chissir. qualunque Appenariesciad accettare cosapo.ssa accaderti,anchedi morire,giungi ;r quando una nuvol a,l a at t r aver sisalendoe sbuchidall'alt r apar t escopr iun nuo\ 'o ntondo,ltienodi luce e di personefelici,prontea festegigiare il tuo arrivo.Il tuo.senso di solitudinesvanisceall'istantee ti accorgiche la tua feliciti Dautenticaquandopuoi condividerla,ma con qualcunoche vuole altrettanto.

CAMBIA]IE

3r 5


c Premessa All'originedi ognicrisi o infelicith,pensataey'o vissuta, vi sonocredenzefalseo limitanti; b li chesi deveintervenireper la propriafeliciti, pensatae vissuta. riuoltaall'estemoadindicareun proJ I termineexotropiosignificatrasformozione gia utilizzatoin contrapposizione cesso evolutivo: I'ho al termineentropiache I I significainvecetrasformazione riuoltttall'intemoper esprimere una tendenza al caos.Ho voluto chiamarequestoMetodoExotropicMind (MenteExotropica)per esprimere [a relazione creatrice fra I'uomoe [a Realtdpartendo dalpresupposto che oginicambiamento nellapropriamente(trasformazione interna)si rivolgeancheall'esternotraducendosi in cambiamenti nellaRealtd manifesta e vissuta(trasformazione esterna). d alla basedell'evoluzione dell'uomo.Graziea questo Questarelazione metodod possibile allineare la propriamentea cidcheognunoe la Realtd d nellasua essenza: un processo dinamicoevolutivocaratterizzato dacambiamenti, faredivenire la propriamentela protaSonista attivae consapevole di quelprocesso dinamicoin modofinalmente evolutivo, felicee in comunione di intenticonla Realtir. UnaMentefeliceproduceuna Realti Felice.

317


c

6 invisibilLa Realtde le esperienzeche oginunovive sono fortementecondizionate, crededi se mente e a distanza,da cib che ognuno - perlopii inconsapevolmente deglialtri, dellasuavita, dellavita deglialtri, di tutta la Realth' stesso, le tue emozioni' Dalle tue credenzeinconsapevolidipendono il tuo stato emotivo, che vivi' parte esperienze delle anche ma giiudizi, azioni $ran motivazioni, pensieri, presente al piir e attualizzale felici altre con cambiandoletue credenzeinconsapevoli e pensieri, emozioni anche produrre facilitb con interna)puoi riuscirea (trasformazione ma soprattutto vitaliti tua della desiclerifelici,a granclebeneficiodel tuo statoemotivo, condizioneraianchela chevivrai nel tuo futuro percl-rd a vantaggiodel tipri di esperienze ad esse' allineate di vita che sono Realtira proclurreper te proprio le esperienze condiviso ognuno vive una propria realti individuale all'interno di un universo (o Amore). che evolvegrazie a un principio: la comunione di intenti pure che si estende Ogni cosache esisteha un campo individualedi informazioni invisibilmentecon il campodi aliliniinito,che pervadel'interoUniversoe interagiisce tuo campo ogni altra cosache esistein esso.Le informazioniche caratterizzanoil pensieri cl-re i inconsapevc'le, mente presenti nella tua derivanoperlopiirdallecredenze e costiinformazioni di campo ogni dinamica. producisonosolouna loro espressione sonoquesteultirne' in particolare, conclivise; iuito tlaAttitutlini individualie Tenclenze di ogni altra cosache esiste' campi presentinei con le Tenclenze che interagrscono condivisecon quelledi tutta la Linterazionedelletue Attitudini individualie Tendenze gli esseriumani, di tutti i circuiti Realt)in tutto I'Universo,di tutte le menti di tutti sequenzedi eventi elettronici,di tutte le coseanimatee inanimatesi attualizzanelle di vita' che si manifestanoin ognunadelleTueesperienze al presentedellaRealtire la d allineato exotropica dinamica mente chi ha una "liscio",che oEinicosa condizionapotentementea lar si, per esempio,che tutto vada producendolui stesso,intuitivamentee attrafunzioni e si sviluppipositivamente, favorevoli'Quandosei disallineatoentri invecein versoatti tli volontir,coinciclenze

318

IO SONO IOVOGLIO IO SCELGO

turbolenzacon la Realthe producicaos,tutto va storto,nulla funzionacomevorresti, ogr-ri cosadivieneestremamente complicatae puoi affrontarlae gestirlasolorazionalrnenteperch6perdila tua capacit)intuitivae di produrrecoincidenze favorevoli. quelleche hai vissutofino ad oggi e che vivrai nel tr.ro Tutte le tue esperienze, tuturo, sono il risultato, attualizzatoin ogni presente,con I'inconsapevole co-partecipazionedi tutti e di ogni cosaesistente nell'Universo, dellatua essenza e delletue credenzee ti hannodatola possibilihdi cambiarela tua essenza e le tue credenze. Nella trama della Realti un'esperienzavale I'altra, ed i come se "aspettasse"di sapereanche da Te, dalle informazioni che la tua mente ha in sd e produce quando pensi, quali eventi produrre, quali esperienzefarti vivere in ogni tuo presente,con la co-partecipazione, in comunionedi intenti, di tutta la Realti. Amore. D graziea questo principio che la Realti evolve. E un processo, nel qualecauseed effettisi genecomefosseuna danzaincessante, rano,si invertonoe si dissolvononelletendenzerivolteaI futuro, le vereprotagioniste irrvisibilicapacidi produrreoSnieventopresente,che si manifesta,poi si annullae si manifestadi nuovocon lievi cambiamentiin un cicloevolutivocontinuoe infinito di creazionee annullamento,di morte e rinascita.Ognuno,perlopiirsenzaaccorgersâ&#x201A;Źne. continuamenteinformazionidal suo passatonel suo presente,rendendole trasferisce cosi reali e proiettandolenel futuro, nella trama della Realh cheutilizza le loro interazioni per generareogni nuovo evento presentedella ltealtd manifesta.Le tue credenze,le tue emozionie i tuoi pensierie motivazionisono la materiaprima, i "mattoni" con i qualila Realtdpud costruirele "solitecose",fallimenti,caos,crisi e distruzioni - comese si stessedentroa r.rnasquallidaprigionedallaquale,perchesi 0 incapacidi uscire,per annullareogni desideriodi usciresi vuolechevi sia.squallore anche fuori. Ma la Realtdpud produrreanchecoseeccezionali,miracoli,successi,ordint, Cioiaed evoluzione- comesesi stessead osservare e guidareun regnofelicedall'alto di un maestoso castello.La Realtirpub produrreesperienze ordinarieapparentemrnlt' casualio violenzedevastantie inauditema anchemiracoli che trabordanodi (iioi;r incommensurabile.

EXOTROPIC MIND:IL METODO

319


o

6 Ma tutto d comeun giocodi cartenel qualeuna cartavaleI'altrama d chi la riceve del tutto e sceltalui creatacon la co-partecipazione - perch6I'ha incgnsapevolmente per lui, per il suo gioco. stesso- che gli attribuisceil significatoche crede,che ha Una mente riccatli credenzefelici divienesorgentedi emozionie pensierifelici ma soprattuttopermettefinalmenteanchealla Realtirdi produrre.per lei e $raziealei, felici.Si pud alloraentrarenel processoin un modo fantastico'utr circolo esperienze dallapropria Cioia ed Entusiasmoe corroboratoda esperienze alimentato virtuoso la propria felice e consapevoleevoluzione'Una propria autorealizzazione, felici: [a di pensaree intera$,irecostrutttvamente. capacit) innata la tua volta riconquistata te stessoe la RealD,puoi allora prtldurre con e in modo allineato consapevolmente probabilititdi vederli realizzati,e di grande una consapevolicon desideri/volontd viverli. Ho potutosvilupparee metterea punto questometodosolodopoavereiniziatoa scriverequestolibro. Appenaho iniziato a farlo sonostatoletteralmentetravolto da fiumi "sincroniche" di intuizioni entusiasmanti,alte quali sono anchese$uiteesperienze queste, alcunerelatirreal conclirette,alcunemolto impegnativema illuminanti.Tra cetto di veritd;altre al modo con cui il nostro cervellomemorizza,recupera,elaborae attribuiscevalorealle cose;altre ancoraalla metaforadei pensiericome trenini che poi vi sono statequelle viaggianosu propri binari precostruitidalle proprie cre'Jenze; che mi hanno permesso,combinandola teoria dei campi relativisticidi Einsteinal di derivareche ogni cosaha un campoche si estendea fenomenodell'entanglement, tutto I'Universoe che interagiscecon tutto cid che esistein esso,trovandocosianche una "giustificazionerazionale"(utile per chi ne avessebisogno)alla relazionecreatrice che la mentedi ognunodi noi ha con la Realta. hanno riguardatoil concettoche I'unica operazionearitmetica Altre esperienze altre mi hanno che sia il nostrocervellosia la trama deltaRealtdfannod I'addizione; il modo in cui il cervelloproducecrefattocapirecomepub esserefacile,conoscendo denzelverih,riuscire a cambiarleo aggiornarle;altre ancorahanno fatto luce sul pre-

IO SONO IOVOGLIO IO SCELGO

sentegenerato,anzichâ&#x201A;Źdal passatocome comunementecreduto.dal futuro t dlrll, tendenzerivoltead esso,tendenzeche ognuno,attraversole sue creclenze, ernozror)r, pensieri,desiderie paure,contribuiscea produrre;talune mi hanno confernt.rtoil fatto che molte personesono infelici e incapacidi sinceritirperch6â&#x201A;ŹenerAnolor. stesse, senzaaccorgersene, le esperienze che vivonoma cercanosempredi attrihrrirt, ad altri o al casoogni responsabiliti: grazieallequaliho avLrlo infine,altreesperienze la confermadi come sia un'illusionecercaredi identificarele causedi ogni evento, perchdognunadi essed il risultatodellaco-partecipazione esperienza di infinitetrn denzefuture e nessunacausapassata. Tutto quelloche ho vissuto,tutti i fatti, tutte le coincidenzeche mi hannoportato;r viverecerteesperienze piuttostoche altre sonostateper me ampiamentesufficienti perchepotessiaccorpiermi di quantole mie credenze,imiei pensieri.imiei desidrri, paure,entusiasmie motivazionisianocapacidi condizionareIa mia realti e produrrc effetti tanto importanti quanto razionalmentedifficili da spiegare.Questolibro c ancheil risultatodel mio desideriodi riuscirea spiegarein modo semplice,chiaroctl efficace, a me stesso, a te che staileggendoe a chiunquealtro lo Ieggera,cio che,corr siderandola razionalitache domina I'uomo contemporaneo, avrebbepotuto esscru for.seaccettabilesolo da chi fossestato capacedi sinceri atti di fedeo avessecoltivato la sua innatapercezionespiritualedellaRealtir.Personalmente ho spessoincontrirto grandidifficoltanel cercaredi condividerecon altri la mia visionedellarealth.forst' perchdd molto "responsabilizzante" e.soprattuttoi vittimisti,preferiscono continutrrt, a togliersiogni responsabilitd, anchese I'assumersele darebbeloro un enormepotrrr sullapropriavita. E ancheper questoho desiderato di riuscirea metterea punto rrrr metodopraticoche fossefacilmentee autonomamente applicabileda chiunqucsu s(, stesso.Quandoho iniziatoa definirloho considerato anchei seguentiaspetti: t

molte personesonoconvinteche per poter risolvereun qualsiasiloro problerrrir,, qualsiasi realizzare desrderio debbanoaveresempree comLlnque bisognodell'airrl', di qualcuno.Si precludonola possibilihdi riuscircida solesolorrerchdesclurL,rr,,

EXOTROPIC MIND:IL METODO

: i2 l


c

c

a priori tale possibilit).Questometodo,invece,si fondasulla propriatotaleautonomia e, anzi,richiedea priori che si eviti qualsiasiinterferenzaesterna.Ognuno da solo e applicarloa se stessosenzadipendereda nessun devepersonalizzarselo altro ed evitandodi coinvolgerechiunquealtro; molti hanno una grandedifficolti a crederein qualunquecosache escadall'ordinario e voglionodelleprove prima di poterlaanchesolo prenderein considerazione.Perquestomotivo ho divisoI'applicazionedel metodo in fasia impegnocrescente- la prima dellaqualerichiedeun impe$noveramenteminimo - per permetterea chiunquedi potervederedei risultatitangibilifin dall'inizioe produrre cosila motivazioneacontinuare,fino a divenirecapacedi prenderepieno controllo di vita; dellapropriaesperienza molte personesono convinte di doversiaccettareper quello che sono, che sia impossibileche possanocambiarese stessee che quindi I'unicacosache possono fared di cercareo speraredi vivereil meglio possibilerimanendoperbquelloche song.Questometodoparte inveceproprio dal presuppostoche si deve,innanzi tutto, sceglierequello che si vuole esseree che si pud e si devecambiarese stessi da qualsiasipropriopasindipendentemente se si ambiscea viverediversamente, satoe da cib che si ritienedi essere; in molti hannoscritto libri e definitodelletecnichedi selfhelp (auto-aiuto)o sui che chiunque,con beneficidel "pensarepositivo"partendoforsedal presupposto un minimo di volontd,sia in gradodi produrrepensierifelici.Io mi sonoaccorto, tuttavia,di quanto questosia per la stragrandemagsioranzadellepersoneestremamentedifficile,soprattuttoper coloroche sonoarrivatiaviverein uno statodi crisi cronica - senzaapparentevia di uscita - proprio a se5luitodel loro modo di pensaretristemente,coloro che potrebberotrarne i magi$ioribeneficise solo La prima partedel metodoriguardaproprioche riuscissero a pensarefelicemente. cosasi deveinnanzi tutto fare per poter predisporrela propriamentea produrre pensierifelici ed d rivolta soprattuttoa chi ha maggiori difficoltda farlo.

322

IOVOGLIOIO SONO IO SCELGO

di tre formidabiliparolechiavetantosenrplici QuestoMetodosi fondasull'impiego quantopotenti:"Io scelgo,Io voglio,Io sono" cheandrannoutilizzateper del'inirc personalizzate delledichiarazioni in gradodi: o farprodurreal propriocervello nuoveconnessioni neuronalifelici,nuovi"binari" sui qualipoterfar successivamente scorrere"trenini"di nuovipensierifelici; o introdurrenellapropriamentenuoveassociazioni e nuove uedenze,quindi nuoveemozioni,nuovemotivazioni,nuovidesiderie ambizioni,neutralizzando vecchiecredenze limitanti o paureinopportune; r riorientarei proprimodellimentalie riuscirea percepire la Realtiin modopiir esteso, attualee felice; o tradurreconsapevolmente i propricambiamenti interniin cambiamenti nella RealDesterna,condizionandola a produrrele esperienze di vita felicichesi d saputopensare, immagiinare, desiderare e associare a sestessi. Perriuscirea condizionare la Realha produrrele esperienze di vitafelicichesi desiderano, chesi vogliono vivere- anchequellechepotrebbero essere considerate le piir improbabili, difficilio, meglioancora, impossibili-utilizzando unicamente la propri;r volonDe il propriopensiero, bisognainnanzitutto predisporre la propriamente inconsapevole a poterleviveregraziea nuovecredenze. La Realtirrispondea quellocheuna persona- indipendentemente dacomeappare- pensaed Dnellasuaessenza,nellecredenze cheha nellasuamenteinconsapevole. b quindisullepropriecredenzeinconsapevoli chesi deveinnanzitutto intervenrre per allinearle a cib chesi vuoleessere e concid chesi vuolevivere,peressere Felicirrl entrarein comunione di intenticonla RealD.I concetti"umani"coni qualisi nuocer EXOTROPIC MIND:IL METODO

:|2:l


c

CI

caredi esprimereI'essenza evolutivadellaRealtasonola Gioia,I'Armonia, il Merito, la Gratitudine, la Sincerith (intesacorne rivelazionedi ogni cosaper quello che d) ma, soprattutto,I'Amore (intesocome azionein comunionedi intenti del tutto con il tutto).Unapersonala cui menteinconsapevole crede,per esempio,di essereinfeliceperchdha associatoI'essere felicia una colpaanzichda un merito -, di esseresfortunata- perchi ha associatoI'esserefortur-rati all'esserebelli, ricchi e famosi anzichl. all'essere felicie sinceri-, di esserepovera- perchdha associato il denaroall'egoismo e all'opportunismo anzichda un mezzodi espressione dellaproprialiberti e felicithoppuredi esseresolae senzanessunoche possaamarla- perchdha associatoI'Amore solo all'esserecompresa,capitae aiutata anzichdall'Armonia,alla Gioiadi darsie dare -, anchese riuscisseaforzare la propria mente consapevole senzaaspettative a fare affermazionie a produrrepensierio desiderirelativiall'essere e al vivereesperienze felici,fortunate,ricchee piened'Amore,si disallinearebbe ed entrerebbe in turbolenza con le credenzedellasua mente inconsapevolerendendoper questolo sforzovano o addiritturacontroproducente. E se ancheuna personadovesseriuscire,nonostante turb o l e n zee dis allineam e n toa,tra d u rrei s u o i d e s i d e rii n esperi enze di vi ta fel i ci , ma soprattuttoa gestirlecostruttivaavrebbecomunquedifficott) ad accorgersene mente, felicementeo ad accettaredi poterlevivere.Qualsiasiesperienzala propria mentepossaassociare all'essere felici,"fortunati"ricchi e degnidi Amored beneche, per poter esserevi.ssuta,compresae accettata,trovi corrispondenzae sia allineatacon le propriecredenzeinconsapevoli. D ancheper questoche ognunodeveinnanzitutto per crearsile basicon le quali saper interveniresulleproprie credenze inconsapevoli: produrrepensierie desiderifelicima ancheper potersipermetteredi viveree apprezzarele relativeesperienzefelici che sarhfinalmentein gradodi prodursi da solacon la co-partecipazione della Realth.

Un'esperienza b felicequandoproduceGioiasia in chi la vive, sia in qualunquealtro esserenâ&#x201A;Ź possaveniredirettamente o indirettamentecoinvolto.

324

IOVOGLIO IO SCELGO IO SONO

Se normalmented difficileanchesoloaccorgersidi che cosadia realmenteGioiair st, stessie alla propria mente - perchr5, indipendentemente da qualsiasiriferirrrentosi possacercarenel sensocomune,cid dipendedalle propriecredenzeinconsaper,'oli, dalleproprieaspettative, motivazioni,intenzioni,paureed entusiasmi,quindi soprtrt tutto dal propriopassato-, pretenderedi conoscere che cosapossadareveraCioia;rd altri d, oltre che molto piir tlifficile,gravementeinopportuno.Qualsiasiesperienza consideratafelice da tutti pud avereeffetti devastantise viene vissuta da qualcuno che nella sua mente ha credenzeincompatibili con essa.BisoSnapertanto assolutamenteevitaredi produrrequalsiasi desiderioper contodi altri o checoinvolgapersolre specifiche, anchesefosseroloro a chiedertidi farlo,perchdognunodeveinnanzitutto gli eft'ettidellesue credenze,pcr confrontarsicon se stessoe viverepersonalmente poter sceglieredi cambiarle.Se un proprio desiderioconsapevole producetendenzr che sono in conflittocon le propriecredenzeinconsapevoli, si generanoturbolenzee si produconoeffetticaotici;a magsior ragione,se un proprio desiderioconsapevolr: coinvolgeun'altrapersonaspecifica,le relativetendenzepotrebberoentrarein conflitto anchecon le sue credenzeproducendoeffetticaoticie crisi. Questo metodo devequindi essereapplicato unicamente da se stessi e riguardare unicamente se stessi nell'assoluta isewatezza; ogni affermazione e ogni desiderio devonoaverâ&#x201A;Źcome unico prota$onistase stessi ed eventualmentepersone"astratte". Va evitatoa priori il coinvolgimentodi qualsiasipersonaspecificadiversada sc personechepotrannoesserecoinvoltc stessipartendodal presupposto che le eventr,rali nelleproprieesperienze felicisarannoquelleche hannogi), da sole,prodottoproprir credenzecompatibili con quelleesperienze.Potrannoesserepersonenuove e sconoquel posto,o personeconosciuteche,con Ie sciutead "occupare"spontaneamente proprie vecchiecred,enze, si ignoravano."Quandol'allievod pronto il maestroarriva", senzache lo si debbaandarea cercarechi.s$doveo "obbligare"qualcunoad esserlo... per esempio,di essereamatoappassionatamente Invecedi desiderare, da una certir personaspecifica - che magaridesideratutt'altro- e che magariritieni di amaresokr in virtr) di tue attuali credenzelimitanti, desiderasemplicemente di vivereun'eslrr

EXOTROPIC MIND:IL METODO

'Jl2F.t


c

c rienzad'Amore Appassionante, Sincera, Felicee Corrisposta conqllalcuno chepossa volereveramente e desiderare di farealtrettanto conte. Soloun amorepienamentecorrispostoDVeroAmore. piirattualie felici,inizierai nellatuamentevi saranno credenze nuove, anche Quando persone prima di essere adaccorgerti attrattoda che ti lasciavano indifferente, e vicepersone versa,e ad incontrare e conoscere nuove,chesonopiu vicineal tuo nuovo presente felice. Un a.spetto di fondamerrtale importanzad, innanzitutto quellodi essere dispostia perchd quello cambiare sestessi tutto cheverrdfattosi basasucanrbiamenti. Unaperper sonache, esempio, ambisce a vivereun relazione di veroAmorema nellasua menteinconsapevole vi sianocredenze chele impediscono di essere spontaneamente - abbiamo fedele e quindisincera vistochenellamentedellastragrande maggioranza dellepersone vi sonoassociazioni conflittualifra i concettidi Amoree di Sesso che portanoa provare emozionie passioni tantomenointensequantopiirsi Ama- deve perpoterprovare innanzituttoaccettare di potercambiare sestessa emozionie paspiir quanto piir persona sionitanto intense Amala chehasceltoo sceglier2r di Amaree cheha fatto[astessa scelta,perdivenirecosispontaneamente e felicemente indifferentealleattenzioni fontedi energia o alladisponibitita di qualunque sessuale estranea proteggendo allacoppia, cosila coppiadainterferenze esterne. produconole stesseemozionie Bli stessipensieri, Lc stessecrederwe gli stessipensieriproduconole stesseemozionie le stessecredenze, chela Realti traducein esperienze. Per provarenuoveemozionifelici sene produrrenuovi pensierifelici, per produrrenuovi pensierifelici serrreprodunr nuovecredentze felici, chela Realti tradurri in nuoveesperienze felici. La Realti Dal tuo sen'izio.

326

IOSCELGO IOVOCLIOIO SONO

Levoluzionesirealizzaattraversocambiamenti,subiti, scelti e voluti, o "forzati".Normalmentesi fannodellesceltea seguitodi crisi o di situazioniimprevisteed d soprattutTutt;rto in quei casiche si ha la preziosaopportuniti di sceglieredi cambiarequalcosa. via,anchein queicasi,si tendea faredellesceltesempresimili e conformialleproprie credenzepur di evitarequalsiasicambiamento-lamentandosie manifestandovittinrismo per questo- ma sonoproprio i cambiamentila "chiave"con la qualeci si pud aprire allapropriaevoluzione felice. Ogni sceltapud esserefattaanchesenzadoveraspettaredi affrontareuna crisi o degli imprevisti,pud esserefattacomepuro e feliceatto di volonD. Ma i propri pensierisfuggonofacilmentea qualsiasitentativodi esserecontrollaticonsapevolmente e tendorro;rrl proprioversocid chesi teme piuttostocheversocid che si andare,immancabilmente, che si vuole.E importanteallorariusciread intervenire"a monte"dei propri desidera, pensieri,nella propria mente inconsapevole, dove risiedonole credenzedalle qu;rli privilegiatisu cuiviaggianoi "trr:dipendonole proprieemozionie i percorsiassociativi nini" deipropripensieri. Se pensi, dici e ripeti a te stesso"Io scelgodi essereFelice", nel tuo cervellosi attivano neuroni diversi che se, per esempio,pensi, dici e ripeti a te stesso"Spero di essere Felice" perch6questai una rinuncia ad esserlo,Dun affidarsi ad altri perch6si rifiuta di cambiarese stessi. E importanteche inizi a consideraresubito cheseitu che devi innanzitutto sceglit're checosavuoi esseree comevuoi vivereperchdsolotu puoi e devifarlo,e, qualunqtrr cosatu voglia,per poterlavivererealmentedeveprima esserein te, nellatua mente.Sr vuoi vivereAmore, Gioia,Armonia,nella tua mente ci devonoessereAmore,Cioia, Armonia e devonoessereassociateaTe. Le reti neuronaliche rappresentanonella tuir mente i concettidi Amore, Gioiae Armonia devonoessereassociatefra loro e collegatt il centro dellatua identiti. alla rete neuronaleche rappresenta

MIND:IL METODO EXOTROPIC

:127


6

6

Ogni uolta clrc dici o pensi "lo Scelgo di essereCioia", una nuoua connessionesinaptica collega Ia rete neuronale del centro della tua identitd cotzquellu che rappresenta il concetlo Cioitt.

,tt

,'"t'ttt.-

,"@io".

ivrrar-tfAl,"-'J-

t

,tt- t\

iselurE

.,-i--. ,)'--". '{ l- :';t -ic ro ni ..AM irt;.----J nI ru irnmo oRih l,

perpermettere Maun solonuovocollegiamento sinaptico d insufficiente ai tuoi pensieridi percorrerlo, soprattutto senellatua menteci sonomigliaiao decineo centinaiadi rnigliaiadi collegamenti cheassociano la tua identitirad altro,per questo motivodovraipensare e ripeterequeste frasimoltevolteprimadi produrreeffettidi cui tu possa accorgerti.

OEnivoltachepensi,sogni,dicioascoltilafrase"IoscelgodiessereFelice' e Armonia"' Sanoe Vitale",oppui. "Io scelgodi essereAmore' Gioia neltuocervel|osicreanonuovicollegamentisinapticifralareteneurale il cento dellatua identiti e quellecherappresentano cherappresenta i concettidi Feliciti, Salute,Vitaliti, Amote' Gioiae Armonia'

"lct Vbglio e-ssereGioia" ne aagiunge un'altra rinforzando le precedenti

328

IO VOGLIOIO SONO IO SCELGO

EXOTROPIC MIND:IL METODO

329


o

F

6

Scegli chi vuoi essereper scoprire che cosa vuoi vivere. Scegli che cosavuoi vivere per accorgerti di chi vuoi essâ&#x201A;Źtre.

Conil sonnonottumo le parienuoueconnessioni prodotteaclogni ripetizionesi consolidunotra lont' numero il centrodetl'identitde il concettooirio ui d un .sufficienle tra Quanrlo sinaptiche(almenoalcunemigliaia),la ripetizionedelladichiordzione di connessioni ,,lo sonoGioio"permettedi far assumerealla stessa caratteredi ueriti. ad affiorarealla merte inizieranno do Gioia pensieri caratterizzati Da quelmomentonuoui percorstt ctssociatitxt grazie al nuouo grancle facilitd r.t con spontaneomente d. diuenutouna propria credenza/uerit

330

IO SONO IO VOGLIO IO SCELGO

Sevuoi riusciread essereautonomamente felicee capacedi produrrefacilmenteprnsieri felici,devi quindi prima informarela tua mente inconsapevole che hai sceltodi essereFelicee che Vuoi essereF'elice, ancheperchrise la tua attualecredenza i chc ttr sia triste o infeliceti sari comunqueestremamentedifficileprodurrequalsiasipensi erofel i ce. Puoi introdurrenellatua mentequalsiasinuovacredenzaf.elice che si tradurrain cambiarnentianchenei modelli nrentalicon i quali percepisciora la Realtdriorien tandoli in basead essa.Cib ti permetter2r di vedere,intuire e percepirela Realti in modo profondamente diverso.Anchele emozioniche proverai,i pensieriche produrrai e le esperienze che vivrai cambieranno.Potraiallora sfruttarele tue nuoveemozioni felici e dareloro semprepiu forzae stabilitir.Con una mente Felicegleneriun;r RealDFelicee riusciraia produrrecon la tua fantasiae creativitdneorisvegliate imrlagi ni compl etedellet ue f inalih, dei t uoi obiet t ivi.dei t uoi desiderei delleesper ienzr piu felicichevuoi viverenel tuo futuro perchdla tua mentesari felicementeallineat.r con essee la trama dellaRealtapotr) finalmenteiniziaread attualizzarle. Quelloche vivi ora i I'effettodi chi seiora. Chi seiora i I'effettodellecredenzeche la tua menteha derivatodal tuo passato. Inizia da subitoa pensarea cid chetu per.sonal mentedesideri,vannobenearrchedesiderigienerici rivolti al tuo futuro e indipendenti da chi seiora e dal tuo passato. Comese fossiappenanato.Cercaanchedi dedurrechi deviessereper poterlivivere.Se,per esempio,vuoi esserematerialmente Ricco,Am;rto e Felicedovraiinnanzi tutto introdurrenella tua mente le credenzedi essereRicco. Amato e Felice.

EXOTROPIC MIND:IL METODO

:t3|


o

c lo Scelgo,Io Voglio, Io Sono processo s egrrrn ti so n oipr im i s em plic ip a s s ic o n c u i i n i z i a rep e r e n tr arenel tuo e vo l u t it ' of elic e. lir r , rrrri co e della Realta. I r l,reparazionee Allineamento:Tu, l'essenzadi te ste.sso vuoi vivereo averenel che cid di desideri alcuni lr Sceglichi vuoi essere:formula per le tue nuove credenzee definire essere devi chi da essi Iuturo declucendo poterlivivere. ,,t Attualizzale tue nuove credenzee proiettale all'esterno: consolidalenella tua per potercondizionarela Realtda produrrei tuoi desideri' menteinconsapevole il tuo statoemotivomiSliotrnavolta che avrai iniziatoe .saraientratonel processo, p i it uoi pens i e rid i v e rra n n os e mp re u fe l i ci ,i l tuo al l i neamento r. r r anote vo l me nt e, felici.La fortemotivazioneche scmprepiir stabilee irrizieraia vivere1uoveesperienze anchepii articolate' credenzefelici' 1e ricaveraiti permetterddi produrrealtrenuove rn te stessosi i canlbiamenti che mano ancheimportantie a mano a e nuovi clesideri spontaneapotrai mantenerti di vita in cambiamentinelletue esperierlze traclurranno nrentenel tuo processodinamicoevolutivofelice'

Preparazionee allineamento e a quella allatua essenza iniziareallenandola tua menteconsapevole D fondamentale dellaRealtir. di cornela tua menteconPuOessertiutile, prigta di iniziare,prenderecoscienza interagisconotestandoI'efficienzadei tuoi percorsi sapevolee quellainconsapevole ed emozionitristi e felicidel tuo passato(perdedurre ad esperienze mentaliassociati qual d il tuo statoemotivo"normale",dal qualederivaancheil tuo eventualepessimiirl smo/ottimismrt),con il TEST (Opzionale)per valutareiI tuo sef-poirzlindicatg

332

IO SONO IO VOGLIO IO SCOLGO

appendice che potrairipetereperiodicamente a partireda almenoun mesedopoI'trpplicazionedel rnetodo. Perpotervivereesperienze f'elicideviinnanzitutto esserecapacecliprodurrepensierifelici.Ad alcunipotrebbe.sembrare semplice,ma d tantopiir facilequantopiu una personad gid felicee tanto piir difficilequantopii una personad infelice.Seseigii una personafelice,capacedi produrrepensierifelici e immaginarele esperienze piu belle che tu possavivere.potrai sbizzarrirti,migliorare/evolvereulteriormenteproducendo cambiamentie realizzarele tue ambizionirazionalie spiritualipiu strepitose.altrimenti puoi considerarequestaprima parte,la piir semplicema anchela piii importante,per poter innanzitutto nrigliorarealmenoil tuo statoemotiv<t. Il successo dell'applicazione delmetododipendemolto dal fattochevengabenpreparato e chetu siainnanzitutto in gradodi allinearela tua menteconsapevole allatua mente inconsapevole, allatua essenza e allaRealta.Inizieraiper questodefinendotre dichiarazioni exotropiche primarie(la prima,predefinita, d quellanecessaria al tuo allineamento, le altreduedovraideciderle tu) chedovrairipeterea te stessomoltev,lte. Ad una prima letturapotri sembrarticomplicatoma d pii difficileda spiegare che da faree, vedrai,b facilissimoe semplicissimo. Anchela prirnavoltache seiandatoin biciclettao hai guidatoun'automobile,all'inizio,ti eraprobabilnrente sernbrirto tuttr-r molto difficile,e normalequandosi fa qualcosaper la prima volta. Iiccoti la descrizionedel Metodo.

Exotropic Mind r Preparaalcunifogli,una pennae un "quadernino": il tuo quaderninoexotropico. possa disturbartio vederti,in un ' lniziaquandoseisoloe sicurochenessuno luogopossibilmente neutro,privo di inlerferenze,quandoil tuo statoemotivo d calmoe in paceo il menoturbolentopossibile.

EXOTROPIC MIND:IL METODO

333


o

c

o E fondamentale chetu mantengala massimarisewatezza. r scrivisuun foglio3 dichiarazioni, per3 voltema la primainiziando oglnuna con"Io scelgo",la seconda con"Io voglio" elaterza,traparentesi, con,,Io Sono". i quellapredefinita per il tuo allineae necessaria ' La primadichiarazione mento: Io Scelgodi essereGioia,Amoree Gratitudine. Io VoglioessereGioia,Amoree Grztitudine. (Io SonoGioia,Amore e Gratitudine). o Lealtreduedichiarazioni sceglile tu perpermettere allatua mentedi produrrele nuoveassociazioni chevuoi entrinoa far partedelletue credenze e cherigiuardano gli aspettipiir importantidellatua vita futura o quelliche sonoperte critici, fonti di crisi o dellatua possibileincapacitir di vivereIe relativeesperienze felici e di successo. Fai in modoche contengiano solo parole/concetti genericimachesianocostruttivifelici,semplici,facili,chiari e associabili allatua identith,come:Feliciti, Gioia,Amore,Salute,Bellezza, Armonia, Entusiasmo, Ottimismo, Mtaliti, Fotza, potenza,passione, Abhondanza,Intuitiviti, Ricchezza,sincerith, creativith, Intelligenza, Purezza,Genialiti, Fiducia,onesti, Liberti, Gratitudine,prosperiti, successo,Fantasia,Meraviglia,Ammirazione,Saggezza, piacere,Lealtl, Maestositi, Sapienza,Bene,Nlegria, Migliore,Grandiositiecc. r In ogni dichiarazione metti tre parole/concetti, uno dei quali deveessere "Feliciti" o "Gioia"o "Entusiasmo",deciinandoli e intervallandoli, perchd abbianosenso,conparolequali,,essere" e ,,vivere" a Evitaqualsiasi negazione. a Evitale parole"sempre", "mai"e,,verit)".

334

IO SCELGO IOVOGLIO IO SONO

. Peresempio: "Io Scelgodi essereFelicee viverenella Bellezzae nell'Armonia" "lo Votlio essereFelicee viverenella Bellezzaenell'Armonia" ("Io SonoFelicee vivo nellaBellezzaenell'Armonia") "Io Scelgodi essereSano,Forte e vivetecon Entusiasmo" "Io VoglioessereSano,Forte e vivetr con Entusiasmo" ("Io SonoSano,Forte ed Entusiasta") (trovi altri esempialla fine di questocapitolo). r Ora prendiun altro foglio,scriviin alto il tuo nomee la datae delletre dichiarazioni trascrivisoloquellecheinizianocon"lo Scelgo"e "lo Vogllio" e ricopialeanchenell'ultimapaginadeltuo quadernino. . Anchenellaprimapaginadeltuo quaderninoscriviil tuo nomee la datae quellecheiniziano trascrivile dichiarazioni cheavevimessotra parentesi, con "Io Sono". Ora puol iniziare la tua hasformazioneinterna. . Prendiil fogliocon le tre coppiedi dichiaraziorii ("Io Scelgo","Io Voglio")e iniziaa ripeterlea te stesso(avoce,senessunoti sente,oppure,quandosarai solopensandole). Fallotutti i giorni e tutte le volteche con altrepersone, vuoi, in qualsiasimomentodellagiornata(meglioal risveglioe prima di pitr le ripetimegliob, dovrestiriuscirea ripeterlealmeno100 addormentarti) voltealgiorno. . Ripetile tue dichiarazioni tutti i giorni per 2l giorni,sedovessisaltareun giornocercadi ripeterleindicativamente il doppiodellevolteil giornosuccessivo. Periniziaread osservare effettipositivinel tuo mododi crederee quindi pensare,percepire,emozionarti,interpretare,giudicaree.vivere,

EXOTROPIC MIND: IT,TTINiOOO


6

6 dovrai aver ripetuto ognuna delle tue dichiarazioniexotropiche"lo Scelgo...", "Io Voglio...",almenoqualchemigliaiodi volte.Tuttavia,fin dal giorno (il sonnonotturnod molto importanteperpermettereal tuo secondo prodottedurantela giornata),potraiiniziare cervellodi fissarele associazioni adawertirelievi cambiamentinel tuo statoemotivoe nel modoin cui le personesi relazionanocon te, soprattuttodopoche avraisuperatoun certo numerodi ripetizioni,una sortadi "valoredi soglia"soggettivo. Evita di rivelarea chiunquequelloche fondamentale! La tua riservatezzad. staifacendo,altrimenti il rischiodi rovinaretutto b altissimo. o Durantequesti2l giorni iniziaanchea pensareai Tuoi DesiderWolontir, per te. Cosechevuoi posquelli chevuoi condizionarela Realtda realizzare chevuoi vivereecc.,seguendole regolechetroveraipiir sedere,esperienze avanti(Desideri/Volonti)e, a manoa manochehai sceltochecosadesiderare,trascriviognunodei tuoi desiderisu unapaginadel tuo quadernino, uno per pagina.Dovrestiriuscirea scriveretutti i tuoi desideriiniziali entro iI21"giomo. . Alla fine del21"giornola tua trasformazione internab awenutae avraiproora va consolidata babilmenteiniziatoa vivereimportanticambiamenti, (Io Sono...)e proiettataall'esternoinsieme,sevuoi,a tutti i tuoi desideri affinch6la Realti lirealizziper te. r Oradovrairipeterepii voltepossibileal giorno(un numerocompresotra 21 e 101va benissimo)le tue tre dichiarazioniexotropichecheinizianocon"Io Sono"facendoleseguire,sevuoi, per almeno3 volte al giorno,anchedalla Peresempio: Listadei tuoi DesiderWolonD. * Io SonoGioia,Amoree Gratitudine. e nell'Armonia. - Io SonoFelicee vivonellaBellezza - Io SonoSano,ForteedEntusiasta.

336

IO VOGLIOIO SONO IO SCELGO

- Io Voglioun meraviglioso rusticoin campagna conun grandegiardinofiorito. - Io Voglioun lavoronel qualeesprimeretutta la mia Creativiti con Entusiasmo. - Io VogliovivereunAppassionante, Sincera,Gioiosae Corrisposta relazione d'Amore. - ecc. o Il processo b awiato e Tu neseial centroa guidarloconla tuavolonti. Latua trasformazione internad semprepii consolidatae potentementeproiettata all'esterno.I tuoi desideriinizierannoadattualizzarsi, adawerarsiconla copartecipazione, in comunionedi intenti, di tutta la Realti. Quandouno di essisi realizza,prendiil tuo quaderninoe tracciasu di esso una linea,scrivia lato la datadi realizzazione, formulaun tuo nuovodesiderio e scrivilosottoal precedente, per sostituirlo. o Dovrairipeterele tue dichiarazionitutti i giorni per tutto il tempochesari (fallocomunqueperalmeno3 mesi)a Teperpoterleviveree alla necessario per poterleprodurre.Se,tanto per farti un esempioestremo,tra queRealti ste ci fossechevuoi una macchinachepossateletrasportarti ovunquetu voglia,dovraidareil tempoalla Realti affinchdtu o altri possiateesserein gradodi inventarlae produrlae faresi che divengatua, per un desiderio comequestopotrestidovereattenderedecinedi anni.Alcuni fra i tuoi desideri,anchequelliai qualipotrestioradareminoreimportanza(dbenechece ne sianoanchedi "banali"),potrebberoesseregie pronti da temponella tramadellaRealtiadattualizzarsi, a realizzarsiper te, edessere soloin attesa di un'informazionechiaradate, una credenz,acoerente in te o di unachiara associazione a te. Questisonoquelli chesi realizzeranno per primi. o Nel tempo,a nulno a rrranocheevolvi,checambi,chevivi larealizzazionedei

EXOTROPIC MIND:IL VEiOOO

337


c

6 tuoi Desiderffolonti,potrestiaccorgertiche,perpoterviverefelicementela di alcunidi quellichetardanoadattualizzarci,sarebbeopportuno realizzazione In questocasopuoi formularenuove cheallineassiad essialtretue credenze. al fissala prima(necessaria comunque mantenendo exotropiche dichiarazioni ("lo precedenza Scelprocedura in descritta la e se$uendo tuo allineamento) anche go.,.","lo Voglio..."per21giorniquindi"lo Sono.'.".).Puoiformulare 3, 7, 12 questo che siano in modo caso fai in piil di 3 dichiarazioni exotropiche, a far sono entrate che evidente ti b ormai che alcune oppure21 o sostituiscine processo che dinamico il un tuo sei. considera partedi te,dellatuavita,di chi le tue crecambi mentre le tue ambizioni realizza evolvementreevolvi,che inte$rare,cambiareneltempo. denzeeproducidesiderie chepuoia$$iornare, Felice Quandoriesciad essereautonomamente tufto I'Universoti DGrato e collaboracon te. GRAZIE!

Io Scelgodi Amarecon Cioiae Passione Io VoglioAmarecon Gioiae Passione (lo SonoAmore,Gioiae Passione) Se ritieni di uuereproblemi di fedeltd (fisica,mentaleo spirituale,esercitatao subita) Io Scelgodi esprimerela mia Sessualiticon Gioiae Passione nell'Amore Io Voglioesprimerela mia Sessualitd con Gioiae Passione nell'Amore (lo Sonoespressione dellamia Se.ssualit) con Gioiae Pa.ssione nell'Amore) Oppure Io Scelgodi essereFelicentente e appassionatamente FedeleallapersonacheAnro Io VoglioessereFelicemente e appassionatamente Fedelealla personacheAmo (lo SonoFelicementee appassionatamente Fedelealla personacheAmo) Se ritieni di auereproblemi di gelosia (fisico, mentale o spirituale)

Esempipuramenteindicatividi possibilidichiarazioniexotropiche Seritieni di essereinfelice

Io Scelgodi essereFelicedi avereFiduciain chi Amcr Io VoglioessereFelicedi avereFiduciain chi Amo (lo SonoFelicedi avereFiduciain chiAmo) Se ritieni di essereparticolarmente razionale

Felice,OttimistaedEntusiasta Io Scelgodi essere edEntusiasta Ottimista Felice, Io Voglioessere (lo SonoFelice,OttimistaedEntusiasta) Seritieni di aueredifficoltd adAmaree a lasciarti Amare AmatoconGioiae Armonia Io Scelgodi Amareedessere AmatoconGioiae Armonia Io VoglioAmareedessere (lo SonoAmore,Gioiae Armonia)

338

Oppure

IOVOGLIOIOSONO IOSCELGO

Io Scelgodi essereFelicemente Intuitivo e Spirituale Io VoglioessereFelicemente Intuitivo e Spirituale (lo SonoFelicementeIntuitivoe Spirituale) Se hai problemi con la Ricchezza e il denaro in genere Io Scelgodi viverecon Cioiae Liberti nellaRicchezza Io Voglioviverecon Gioiae LibertirnellaRicchezza (lo SonoCioia,Libertde Ricchezza)

EXOTROPIC ITIiNN.IL METODO

:|:r9


c

6 DesiderWolonm

Seritieni di auereproblemi con il tuo corpo Io scelgo di essere Sano,Belloe Felice Io Voglioessere Sano,Belloe Felice (lo SonoSano,Belloe Felice) Seritieni di auerescarsecopacitdintellettuali Io Scelgo di essere Intelligente, Felicee Ceniale Io Voglioessere Intelligente, Felicee Geniale (lo SonoIntelligente, Felicee Ceniale) Seritieni di esserepessimista Io Scelgo di essere Ottimistae vivereconEntusiasmo nellaGioia Io Voglioessere Ottimistae vivereconEntusiasmo nellaGioia (lo sonoOttimistae vivoconEntusiasmo nellaGioia)

Entrandoneltuo processo evolutivofelice,puoiagireattivamente, consapevolnrerrtt' u potentemente nellatua mentee sullaRealGcondizionando entrambee reciproc;rmentea realizzare ogni tuo desiderio, tutto cid cheVuoivivere,ancheesperienzr ambiziose, e avereanchecosematerialidi grandevalore.La tua trasformazione internaproduceeffettiimportantisultuo statoemotivoe sullatua capacith di pensarr felicemente e orachesaicomeintervenire consapevolmente inconsulletuecredenze puoiguidarela Realtir sapevoli esterna a produrretuttocidchefelicemente saideside rare,puoi sbizzarrirtie osare! quelladescrittamagistralmente Ti consiglioduepossibilitir: da IgorSibaldincl capitolo"l 101desideri"delsuollbro"Mondi[nuisibili"o laversione seguente adattatir portarelc al metodoExotropicMind considerando chechi lo applicasi trova,sapendo suecredenze incon.sapevoli adessere felicie allineate, in unaposizione estremamentr favorevole. Latecnicadei 101desideri d potentissima e in gradodi darerisultatistrabilianti,mamoltipotrebbero impegnativa considerarla o difficiledaapplicare. Questa miaopinione derivadalfattochemoltedellepersone checonosco e allequaliavevoin passato questometodomi hannorivelatodi essere consigliato stateincapacidi applicarlaper unaseriedi impedimentichederivavano forseda loro credenze inconsapcvoliconflittuali o limitantio daunamotivazione inizialeinsufficiente. Il miosuggeriquellachepreferisci, mentod quellodi considerare entrambe le possibiliD e scegliere (moltedelleregoledaapplicare sonoIe stesse, cambiasoprattutto il numerodi desideri/volontd daformulare). oppuredi iniziareconquellacheti stoproponendo e passaresuccessivamente all'altra. Sullaprimapaginadeltuo quadernino exotropico hai scrittole tue tre dichiarazioni cheinizianocon"lo Sono"- la primadellequalib:"lo SonoGioia,Amoree Gratituperconsolidare dine"- e chehaiutilizzato letuenuovecreden ze.Orainiziaa pensar(' a cid cheVuoie scegli(hai2l giornidi tempoperfarlo)almeno21 dichiarazioni di

340

IOSCELGO IO VOGLIO IO SONO

EXOTROPIC MIND:IL METODO

341


c

6

da trascrivereuno per pagina,iniziando ognuno di essicorr"Io tuoi Desideri/Volonth Voglio" e riferendoti a coseche vuoi avereo a esperienzeche vuoi vivere,rispettando le seSuentiregiole. .

r

.

.

associ sia almenouna o pii parole/concetti Fai si che in ogni tua dichiarazione per pa$ina collegamenti creare 334) (vedi gli indicati a esempi ciativi costruttivi sinapticicon le tue reti neuronali"felici" (anchemultipli o incrociati),per entrare exotropicoe per mantenertiallineatoe in comunionedi intenticon la nel processo trarnadellaRealti. entusiastae privo Cercadi avereun atteggiamentomentalefelice,possibilnrente se fosserocondicome Invecedi formulare desideri/volonti di aspettative/paure. pii f'elicedi quanto zioni alla tua feliciti, formulalipensandoche possanorenderti tu sia comunqueriuscito,intervenendosulle tue credenze,ad essereautonomamente,agiscicome se la Realfi fosseun'entiti intelligenteche vuole realizzate ogni tuo desideriorichiedendotiin cambiosolodi formularlo,credercie riuscire ad esserefeliceanche se evitassedi realizzarlo.Tutto il lavoro fatto sulle tue cretlenzed,servitosoprattuttoa questo' Ogni tua dichiarazionepub ancheesseremolto ambiziosacome "lo Voglioessereil presidente clettaRepubblica" o "lo Voglio riceuere I'Oscar come migliore Attore" o un formidabile ma.a menoche tu siaSii un candidatoad essereelettopresidente molto ambiziosi anche formuli desideri attore,almenoinizialmente,d megliose particolarmente fortuite che nemmeno grazie acoincidenze ma realizzabili,anche pochi anni. immagini,entro tempi limitati o al massimo riferiti a momenti precisidellatua vita posti Puoi ancheformularedesideri/volontir in un futuro molto lontano come per esempio"lo Vogliouitterefelicementepiit di 100anni in salute, eflicienza e uitalitd" , oppure "lo voglio smettere di lumare sor' " ridendoquancloaurd un figtio",oppure "Quandomi sposerd... ecc.In questicaso d inutile che tu ripeta la relativadichiarazionefino a quandoavrai 100 anni, un possibileentro figlio o ti sposerai(a meno che cid possaessererealisticamente

342

IO SONO IO VOCLIO IO SCELGO

I'anno).Unavolta che avraiintrodottola relativacredenzanellatua mentee tr;r sferitala relativatendenzanella trama della Realti, baster) che tu la ricordi rint tendoladi tanto in tanto. Formula dichiarazionidi Desideri/Volont)singolee chiare evitandoafferrnaziorri troppo gieneriche, ambigue,interpretabilie difficili da verificareancheperchd quandorealizzeraiognuna di esseper sostituirlacon una dovrai poterti accorgiere nuova.Se una personaconsideratada se stessae da tutti brutta e antipaticadove.sse formularedichiarazioniche implichinodivenirebellae simpatica,potrirconsiderare realizzatoil suo desiderio/volont)quandouna qualsiasipersonaattendibilee disinteressata dovessespontaneamente dirle, per esempio:"seiproprio bellaki'. "sei oppure, dauuerosimpatica/o". Devonoesseredichiarazionibrevied estremamente sintetiche,da poterlegigiere in un sol ofi atosenzaint er r uzioni. Evitaassolutamente di nominarepersonee di coinvolgereuna qualsiasipersonir specifica.Devonoesseresolo desideri/volontirelativea tuoi stati dell'essere, ad esperienze o cosematerialitue e che riguardinote, se coinvolgonoaltrepersone, questedevonoesseresolo immagini astrattee possibiliste. Le eventualipersone che potrebberovenirecoinvoltepotrannoesseretra quelleche conoscima anche altre che ora ti sono sconosciute(quandole incontreraite ne accorgerai).Abbiam<r visto che coinvolgerepersonespecifichesignificacomunqueinterferirecon le loro credenzee volonh e cid produceturbolenzein te e nella trama dellaRealtdche possonovanificareogni sforzoo produrrecrisi.Evitaassolutamente, per esempio, dichiarazioni come "1o VoglioAmare ed essereAmato con Gioia da Mario" o quaIunque altro nome, dichiara invecepiuttosto "1o Vogliouiuereun'Appassionanta, Sincera, Felice e Corrisposta relazione d'Amore" , scoprirai in seguito se con ch i vuoi adessoo qualcun'altro. Se trovi una fotografiadi cosematerialiche hai dichiaratodi volere,mettilanellir paginacorrispondente al tuo relativoDesiderio/y'olonta e cercadi visualizzarla con gioiaogni voltache lo dichiari.Se,per esempio,hai formulatola dichiarazione di

EXOTROPIC MIND:IL METODO

343


c

c volereuna certa specificaautomobile,orologio, casa,barca,bicicletta,motorino, animaleecc.che possonoesiaereo,castello,abito,gioiello,vacanza,Eiiocattolo, fotografia' gi), loro cercae utllizzauna stere Evita di usarequalsiasinegazione,di scrivere,nominareo anchesolo pensarea qualsiasicosache vuoi evitare(comemalattie,debiti,abbandoni,multe, tradia o a

a a

menti ecc.). ridondanti,che esprimonocosesimili. Evitadesideri/volonth Evita le parole"sempre","mai" e "Verih". Formula i tuoi Desideri/Volonhriferiti all'averecosemateriali come se avessiuna disponibiliti illimitatadi denaro. evitadi parlareo far vederea chiunqueil tuo Mantienila rnassimaRiservatezza, quadernino.di parlaredei tuoi desiderio di farti sentire o vedereda chiunque qu a n d ol i r ipet i.Le dic hi a ra z i o n i ddi e s i d e ri re l a ti v i arel azi oni d' A noresonol e unicheche possonoessereeventualmenterivelatee condivisepurchdcon la copartecipazione volontariadi entrambi gli interessatiche gi) ritengionodi amarsio ambisconosinceramentee reciprocamentea vivereuna relazioned'Amoreautentico. In questocasoentrambi possonoformulare la stessadichiarazione,per esempio: "1o Vbglio uiuere una relozione d'Amore Appassiononte,Sincera, Condiuisae Corrisposta",favorendocosi la possibiliD che possarealizzarsitra loro ma sel-lza individualidi ognunodei due attualipartse le credeuzeinconsapevoli escludere, ner sono ancoratroppo diverseo conflittuali,che cib possarealizzarsicon altri

attivareutili associazioni neuronalifelicicomeriflessocondizionato. A taleproposito,puoi ancheesportia stimolisensorialicomesuoni,musicheo profumichesai esserein te associatiad emozionifelici. o Sii prontoad eventiinattesie a cambiamentiancheimportanti. Ho concepitoil metodoExotropicoconsiderando anch'esso un processo dinamicoche evolvenel tempo.FIopertantopredispostonel mio sitowww.fabiomarchesi.comun'areariservataper permetterea chi ha letto il libro, regiistrandosi, di scaricarele ultime eventualiversioniaSsiornate. La versioneche hai trovatosu questolibro d la 1.0sevi sarannoin futuro variazionilo potrai verificaredallaversioneche troverai indicatasul sito. Anche tu puoi contribuirealla sua evoluzioneinviandomitue eventualinote, brevisupiSerimenti o testimonianze derivatedallatua esperienza nell'averloapplicato, purchdsiacon entusiasmoe senzaasrrettative...

partner. Evitaparagonio confronticomeper esempio:"Voglioesserebellocome..." ConcentraI'attenzionesolo su ogni cosache desideri,sulla tua finalitd, senza di questosi occuper)la trama della preoccupartidel comesi potrebberealizzare, Realtir. Pensatifelicecon ogni tuo desiderio,mentre lo dichiaried ogni volta che lo ripeterai, i mmaginandolo gld r ealizzato. sorridi,cib induce il tuo cervelload Mentredichiari ogni tuo Desiderio/Volontd

344

IO SONO IOVOGLIO IO SCELGO

EXOTROPIC MIND:IL METODO

:tt5


c

c Appendice

Ti Augiurocheogni celluladel tuo corpo straripi di Gioia, cheogni tuo pensieroriempiala tua Vitae I'interoUniverso di Amore,Armonia,Entusiasmo,Passione, Ottimismo, lvleraviglia,Gratitudinee tanta,tanta Bellezza e chetu vivatutto cid chedi pii felicesai Desiderare, Con la Fierczza di chi sa che se lo llterita. QuestoTi Auguro!

Testdel proprio set-poinl (stato emotivoin condizioninormali) E un bentristestatod'animoqueilodi chi desiderapochecosee ne tememollc Francis B;rcorr uoivalutare il tuoset-point, il tuostatoemotivoin condizioni normalidalqu.rlr si puddedurreil tuo ottimismo/pessimismo e la tuacapacitidi produrrepenprimadi iniziare sierinuovie felici.Pudessere utileprenderne coscienza, a tr;rsformare la propriamentein unafenomenale fabbrica di feliciDe di esperienze felici, ancheperchdmoltepersor-re credono cheil lorostatoemotivonormalesiail migliore chepossano averee soloquando sonoinfinestabilmente felicisi accorgono di quanto si sbagliassero. .

r

IO SCELGO IOVOGLIO IO SONO

Prenditialmenomezzora di tempoquandoseinellatuanormalesituazione errro tiva,in solitudine,senzainterferenze, senza direnientea nessuno e senza interrtr perpoterlofarr.'irr zioni.E importante chetu ti prendatutto il temponecessario unavoltasola. Prepara un cronometro, duefopilie unapenna.Sul primofogilioscriviin alto l ) BRUTTESTORIE,sul secondoscrivi 2) BELLE STORIE.Dovraipens;rr(, ir momenti,adesperienze vissutenel tuo passato chesonostateo sonoperTe,ncl pensiadesse beneo nelmale,emotivamente significative. b perchd neltrro Quando


o

'

6

cervelloci sonogid i relativipercorsiassociativi e noi vogliamotestareproprio la loro efficienzae il loro consolidamento. 1) BRUTTESTORIE:dovraiscriverenel modo pitr sinteticopossibile,cercando nellamemoriadel tuo passato, un elencodelleesperien ze,le primecheti venSionoin mentefra quelleche ritieni piir infelici,nellequali hai soffertoemotivamente(escludiesperienze di dolorefisico).Al fiancodi ognunadi essescrivi un punteggio,da I a 10,relativoa quantoritieni di aversoffertovivendoquelI'esperienza. Hai 10 minuti di tempoper scrivernepiir che puoi. - Fai partire il cronometro e inizia, terminandodopo l0 minuti esatti. - Appenahai finito, fai un bel respiro e iniziaa pensaread altre cose,questa volta normali, per distrarti, fino a quandoil tuo stato emotivo sar) di nuovo n o rm ale. 2) BELLESToltlE: ora prendil'altrofogliosu cui dovraiscrivere,questavolta,un elencodelleesperienze, le prime che ti vengonoin mentefra quelleche ritieni pii felici,e a fiancodi ognunadi essescriviun punteggio,da 1 a 10,relativo a quantoritieni di avergioitovivendole.Hai ancoral0 minuti di tempoper scri_ ve rn ep iu c hepuoi. - Fai partireil cronometroe inizia,concludendoin l0 minuti esatti. Appenahai finito, fai un altro bel respiroe goditi questomomento cercandodi farlodurareil piir a Iungopossibile. Mentreil tuo cervelloha seguitosuoi percorsi neuronaliprivilegiati,la chimicadel tuo cervelloe del tuo corpo d cambiata,sia durantela prima partesia durantela secondaparte del test.Anche la Realti ha "ascoltato"ma staitranquilloper quelloche hai pensatodurantela prima parte del test,quelleinformazioniti sonoutili proprioper potercambiaregli effettinegativi che possonoancoraavere,su di te e nellatrama dellaReatti. A questopunto dovraiutilizzareun po'dellatua razionalitdper faredei calcolielementari;per evitarechecclnoscere chetipo di calcolisianopossacondizionartinel fare il test (la mente inconsapevole pud es.sere molto furba),ti pregodi leggere comefarli solodopoavercompilatoi due fogli.

348

IO SCELGO IO VOGLIO IO SONO

Prendiil fogliodelletueBRUTTE STORIE e contaquanteesperienze tristihaiscritto; supponiamo siano9, faila sommadeirelativivalorichehaiscrittoa fiancodi oAntrrur perla sorrrnur di esse, supponiamo sia79.Adesso moltiplicail numerodi esperienze deilorovalori.Nelnostroesempio: 9 x 79 = 7ll = X (questa d la sommadeivaloriBRUTTE STORIE chechiamiamo.\). Prendiorail fogtiodelletueBELLESTORIE e failastessa cosa; supponiamo chesiano 72esperienze e chela sommadeilorovalorisia97. 12 x97 =1164= Y (questa d lasommadeivaloriBELLESTORIE )J. chechiamiamo Orafaila sommacomplessiva delleduesomme: X + Y = Z,7ll+1164 = 1875(questa d la sommacomplessiva Z). Oradobbiamo tradurrequestovalorein uno equivalente suunascalada-10 a + 1(). per20,dividiil totalr Prendila sommadeivaloriBELLESTORIE moltipticalo I perla sommacomplessiva Z e al risultatocheottienisottrai10: (1164x20)/1875= 12,416. Y x20/Z = ff. Nell'esempio - 70= 2,416. OrasottraiI0: K - l0 = S, 12,476 S d il tuo set-point, il valorecheci fornisce un'indicazione sultuo statoemotivonor malein questomomentodellatuavita. Vaioraal valorecorrispondente del graficoquasottoe tracciauna lineaorizzon talecorrispondente a quelvalore.Tracciaoraun'altralinea,ottimistica, corrisporr denteal tuo obiettivo daraggiungere entroal massimo un annodaoggi.Potraiript perdmairileggere tereil testperverificadopoalmenotre mesisenza il precedentr. ll miglioramento deltuo statoemotivonormaleti permetterd di ricordare semnrrpirl facilmente tue esperienze felicie consempremagigiore difficoltdquelletristi l'irrorr quandoil tuo interesse sarisoprattutto rivoltoal tuofuturoe alletueesperienzc li'liti in esso. APPENDICE

llzlll


c

c puoibruciarlo, STORIE anchequellodelle Il fogliodovehaiscrittole tueBRUTTE quellaallaqualehai datoil valore BELLESTORIEmaprimatrascriviunasoladi esse, come"focuspositivo", massimo. Puoiutilizzareil ricordodi quellabellaesperienza in unasituazione di sedovessi trovartiadessere comequalcosa a cui poterpensare crisi emotiva,per far "cambiarei binari"al tuo treninodei pensierie farlouscireda "circolovizioso",finoa quandosaraiin gradodi creartialtri "focusposiun eventuale tivi" ma relativia tuoi desideri/volontir nostinel tuo futuro.

W.Arntz, B. Chasse,"What the Bleepdo We Know", llacro Edizioni pensiero Un libro"cult",Linfluenzadel sullaRealti,la fisicaquantistica applicata allir profondie sorprendenti vitarivelaaspettisegreti, dellaRealt). R. Byne,"The Secret",MacroEdizioni La leggedell'attrazione e unaraccolta di importantitestimonianze di comeil credere nei propridesideriSeneriunaforzain gradodi realizzarli. Adattoa chi d Sii in gracl<r positivamente. di pensare Telo consigliovivamente.

DslB I lO hls-astfia Felrci|.i -----g 8 7 tt 5 l.

Letture consigliate

..

F. Marchesi,"La Fisicadell'Anima",TecnicheNuove profondicambiamenti d statoil primolibrocheho scrittoe chehasegnato in Questo mee nelmio mododi interpretare e viverela realh.

.]. 1

I 0L*.-__.-.-..* I. l l J 5.

I. Sibaldi,"Il MondoInvisibile",Frassinelli i fondamentiiniziaticiperimparareancheadaccorgiersi Un capolavoro, e a volere. B. Lipton, "La Biolog;iadellecredenze",Ilacro Edizioni Un'autoritimondiale in biologia cellulare chedescrive le suescoperte rivoluzionarie sull'influenza dell'ambiente e delpensiero su dnae ognicellula.

(t

7 I 9

M. Salvo,"Il Segretodi una Memoriaprodigiosa",Gribaudo per impararea sfruttarele propriet)associative Un libro fantastico del cervelloc memorizzare confacilitiroualsiasi cosa.

-lO lvlmsrmelnl'elrcrtA--------

350

IO VOGLIO IO SONO IOSCELGO

APPENDICE

:t5|


o

6 N. Douglas,P. Slingea"I segretisessualidell'Oriente",Newton periniziarea restituirealleassociazione Unaletturailluminante, mentalirelative al sesso un po'di spiritualitd e di appassionata e felicepurezza. F, Marchesi."Amati !". Piemme Lo stiledi vita di chi si Amae intendeAmarein modoautenticoe peravereun corpo felicechesiaun tempiodegnodellapropriaAnima. Fl,Marchesi,"La Coppiallluminata", Anima Unpiccololibrocheho scrittosubitodopoExotropia, d forsesolodopoavercercatodi il principiochepermetteall'Universo comprendere di evolvere chemi sonopersonalmentefinalmenteaccortodi cosasiaI'Amore. C. Bruce,"I coniglidi Schroedinger",Cortina per chi vuoleawicinarsial fantastico Un ottimotestodivulgativo e sorprendente mondodellafisicaquantistica. D. Radin,"EntangledMinds", Paraview Testoin ingilese, ricercatore dimostraapplicando il rigorosoprotocollo un autorevole gli effettia distanza Formidabile, scientifico entangled. lo contra le mentidi persone gli effettia distanza sigliocaldamente siaa chivuolecomprendere dellerelazioniaffettivemaancheagliscetticipiir razionali. R Marchesi,"Exotropia",TecnicheNuove dinamico evoUnnuovomodello dellaRealti:un processo in continuaedirreversibile luzione.Un testoforseun po' "tecnico"ma adattoa chi vuoleapprofondire razionalmentegli aspettiinvisibilidellaRealti.

352

IOSCELGO IO VOGLIO IO SONO

Postulaticonclusivi 1) Ogni cosa che esiste pud avere una componentemanifesta,visibileo misurabile localmentema ha un campo di informazioni(variabili nascoste)che si estendeall'infinitoe che interagiscecon il campo di ogni altra cosa che esiste (tramadella Realtir). 2) ll livellodi interazionea distanzatra due elementipud essere aumentato a seguitodi esperienzedi interazioneprecedenti(entanglementincrementale). 3) La Realtdd un processodinamicoin continuaed irreversibileevoluzione(exotropia)caratterizzatoda cambiamentiprodottidall'interazionein co-partecipazione del campo di informazionidi ogni cosa che esistein essa. (Laco-parlecipazione delcampodi ognicosacheesisteall'attualizzazione di ognievento presente si pudesprimere conunconcetto di "comunione di intenti", cida cuiogniessere umanoambiscee vivequandoAma). 4) ll tempo d I'effettodella rapidasuccessionedi eventi presentielementariche vengonogeneratidal "futuro",dalla trama della Realtdrdove le variabilinascoste di ogni campo interagisconotra loro prima di attualizzarsiin eventi. (Cidd esattamente ritenuto il contrario diquantod oggicomunemente dallavisione causale-deterministica dellaRealt?r secondola qualesarebbeil passatoa generareil presente). 5) | contenutie I'attivitddi pensierodella mente umana generano informazioni onnipresentinello spazio,capacidi interagirein comunionedi intenticon tutta la Realtircontribuendoa generareogni eventopresentein essa. 6) Le credenzeche nellamenteumanaassumonocaratteredi veritdrcostituiscono informazionistaticheche possonoessereutilialla soprawivenzama lermanoil processonaturalmenteevolutivodell'uomo,generandoturbolenzee crisi. 7) Ogni forzache produceattrazionetra corpivicininellospazio,a grandidistanze si invertee producerepulsionee viceversa.

APPENDICE

: i5: l


NUOVI

EAUILIBRI .A,

Leproprie credenze inconsopevoli le proprie i propripensieri, condizionono emozioni, mosoprotlutto leesperienze viveindividuolmente. cheognuno Chisoessere outonomomenie feliceproduce luistesso, conlo co-porlecipozione Reolto, le felicichevive dello esperienze produce e chid incopoce leesperienze infelici di esserlo luistesso chevive. pensore puo Mocredere e {elicemenle essere moltodifficile; comechiedere o unlreno percorsi di seguire diversi i quolii suoibinorilo poriono. dqquelliverso nuovi nelloproprio menfe. Servono binori, serve costruirli Eun'opero coroggioso cheoffronlo in mododefinifivo lo relozione creolrice iro l'uomo, lo suomenle e lo Reolto e propone unmeiodo, chiomolo doll'oulore Exotropic Mind{Mente Exofropico), checonsenle o chiunque di intervenire diretfomente inconsopevoli sulleproprie credenze e di lrosformore lo suomente in unformidobile generolore quontistico fovorevoli divenendo, in modolololmente di coincidenze oulonomo, potenfe podrone, vitoimmoginolivo e consopevole, siodelloproprio siodelproprio futuro.

FABIO MARCHESI Invenlore e ricercolore indipendenle, oppossionoto di fisicoquontisiico e filosofio (pubblicoto ermelico. Eouforedi "LoFisico dell'Animo" onchein lron,Turchio "LoLucecheCuro","Exolropio", 'Amolil"e "LoCoppiollluminoto". e Grecio), progetlozione Titolore e sviluppo di unosocietd di ricerco, o Milono. Tieneregolormenle conferenze ll suosiiod wwwfobiomorchesi.com e seminori.

rsBr

978-88-181-2204-7

l|[xlulli â&#x201A;Ź,6e0,


IO SCELGO, IO VOGLIO, IO SONO - FABIO MARCHESI