Page 1

Prova su strada

Vdl Jonckheere Jsd 140-460 Euro 5

OLANDESE DA Milano Assago

di Marco Barbieri foto di John Next

109 m km 00

Casei Gerola 72 m km 76,5 Diram. A7-A26/A26 146 m km 40,0 Passo Turchino 279 m km 37,8

Passo Giovi 435 m km 13,1 Bivio A7/A12 Ge-Li

Savona Autoporto 12 m km 38,5

64

N. 723/2008

69 m km 48,0

Milano Assago 100 m km 109,6


Prova su strada

Vdl Jonckheere Jsd 140-460 Euro 5

OLANDESE DA Milano Assago

di Marco Barbieri foto di John Next

109 m km 00

Casei Gerola 72 m km 76,5 Diram. A7-A26/A26 146 m km 40,0 Passo Turchino 279 m km 37,8

Passo Giovi 435 m km 13,1 Bivio A7/A12 Ge-Li

Savona Autoporto 12 m km 38,5

64

N. 723/2008

69 m km 48,0

Milano Assago 100 m km 109,6


Prova su strada

L MUSO DURO Un granturismo tre assi che sfiora i quattordici metri di lunghezza. Alti i consumi di gasolio e AdBlue, distorti anche dal carico eccessivo in prova. In compenso c’è tanto spazio per passeggeri e bagagli, il tutto senza tralasciare lusso e comodità Vdl Jonckheere Jsd 140-460 Giri @ 80 km/h 950 800

900

1.000

1.100

1.200

1.300

1.300

1.400

1.500

1.600

Giri @ 100 km/h 1.190 1.100

1.200

58,22 40’’

60’’

50’’

70’’

lento

Consumo carburante (km/l) 3,30 basso

4,0

2,0

3,0

1,0

alto

Consumo AdBlue (litri e %) 7,7- 5,737% 2%

3%

5%

4%

6%

7%

Media oraria (km/h) 74,0 90

80

70

60

nome è più forte, e quindi sul resto della gamma. In attesa dei piccoli ritocchi presentati alla Iaa di Hannover, si va in prova con la versione più alta e più lunga del-

la gamma. Un modello che in fase di trattativa ci si può portare via per circa 275 mila euro, con su quasi tutto, dal cambio robotizzato all’impianto multimediale.

MEDIE ORARIE & CONSUMI

Accelerazione 0-100 km/h (secondi)

veloce

R

iportare in auge il brand Jonckheere. Obiettivo che il Gruppo Vdl vuole raggiungere prima sul fronte dei turismo, dove l’appeal del

50

Index performance

■ statale ■ autostrada ■ Milano Assago (109 m) ■ Casei Gerola (72 m) ■ Casei Gerola (72 m) ■ Diram. A7-A26/A26 (146 m) ■ Diram. A7-A26/A26 (146 m) ■ Passo Turchino (279 m) ■ Passo Turchino (279 m) ■ Savona Autoporto (12 m) ■ Savona Autoporto (12 m) ■ Bivio A7/A12 (69 m) ■ Bivio A7/A12 (69 m) ■ Passo Giovi (435 m) ■ Passo Giovi (435 m) ■ Milano Assago (100 m)

TOTALI: 376,9

440 430 420 410 400 390 380 370 360 350

Km

Tempo

Velocità km/h

Consumo km/l (l/100)

76,5

1h36’

47,8

2,78 (36,0)

40,0

28’

85,7

3,32 (30,1)

37,8

24’

94,5

2,87 (34,8)

38,7

30’

77,4

4,20 (23,8)

48,0

34’

84,7

3,40 (29,4)

13,1

10’

78,6

1,58 (63,2)

109,6 363,7

1h13’ 4h55’

90,1 74,0

4,25 (23,5) 3,30 (30,3)

Diesel consumato = 110,133 litri. Urea consumata = 7,7 litri, pari al 5,737% del gasolio rabboccato (134,21 litri). Peso durante la prova = 23.800 chilogrammi. Fabbricato nei Paesi Bassi (châssis) e in Belgio (carrozzeria). Prezzo, al netto di Iva e degli optional, della versione provata con motore Euro 5 da 340 kW: € 370.000.

N. 723/2008

65


Prova su strada Su strada Un bestione docile. Quasi quattordici metri di lunghezza per 23.800 chili di peso durante la prova. Suppergiù tre tonnellate in più rispetto alla concorrenza provata. Un fardello che si sente e finisce per penalizzare il Gt di Jonckheere, il quale non supera i 3,30 chilometri con un litro di gasolio, “miscelato” (complice l’omologazione Euro 5) a oltre il 5,7 per cento di AdBlue. Così non basta nemmeno la buona velocità media, 74 orari, a riportare in alto l’indice di performance elaborato da Pullman che si ferma a quota 376,9, relegando in tal caso il bel Jonckheere a fanalino di coda dei Gt triasse. Punto dolente, almeno nell’esemplare testato, il cambio robotizzato AsTronic, lentissimo nell’inserimento delle marce. Buone, invece, la tenuta di strada e la frenata. Da rivedere il grandangolare destro che non copre tutto l’anteriore, mentre viaggiando di buona lena, si sente qualche scricchiolio di troppo dalle plastiche nella zona di raccordo tra il cockpit e la cabina.

Cabina

Sopra, un colpo d’occhio sulla cabina, con il soffitto rivestito in velluto grigio. Sotto, da sinistra, i service set, un particolare delle cappelliere vicino agli schermi lcd ripiegabili e la galley alle spalle della porta posteriore. In basso, da sinistra, un subwoofer sotto i sedili, la cabina vista da dietro e i sedili Vogel con inserti in pelle.

Cabina Elegante e accogliente. Soprattuto nella configurazione 50 posti - 63 di serie in Italia - come quella in prova, dove ci sono almeno 830 millimetri di distanza tra i sedili. Tutti imbullonati su podesti e firmati Vogel (trattasi dei Magnio), sono in velluto, reclinabili, traslabili, con poggiatesta in pelle e inserti in simil carbonio sui lati. Tavolino, portabicchiere e retina più poggiapiedi sono di serie. A soffitto, partendo dal fronte, un monitor lcd da 15 pollici ripiegabile, una botola, quindi un altro monitor e la botola posteriore. Il tutto immerso nel velluto morbido color grigio chiaro che è richiamato negli inserti sopra la chiusura cappelliere (in Italia ci sono solo quelle aperte) e intorno ai service set. Questi ultimi, sono uniti da un fascione in plastica grigia e ospitano altoparalante, due spot, altrettante bocchette e il tasto chiamata hostess. Altra aria esce dai listelli in alluminio traforato che corrono ai lati del soffitto appena sopra la doppia fila di luci a fluorescenza.

PRESTAZIONI A CONFRONTO (Granturismo a Veicolo Potenza Coppia Consumo kW/Cv Nm km/l Man 324/440 2.100 3,46 Lion’s Coach C E4 Mercedes-Benz 315/428 2.100 3,82 Tourismo M E4 Mercedes-Benz 350/476 2.100 3,66 Travego M E4 Setra 315/428 2.100 3,54 S 416 Gt-Hd E4 Vdl Jonckheere 340/460 2.300 3,30 Jsd 140-460 E5

0

Le misure rilevate... Lunghezza (utile/max) 13.230/13.730 Larghezza (utile/max) 2.416/2.475 Altezza interna anteriore 2.930 Altezza interna centrale 2.060 Altezza interna posteriore 1.920 Altezza 1° gradino anteriore 330 Altezza 2° gradino anteriore 245 Altezza 3° gradino anteriore 245 Altezza 4° gradino anteriore 245 Altezza piattaforma ant. 1.065 Altezza corridoio da terra 1.315 Altezza podesti (min/max)140/250 Larghezza porta anteriore (utile/max) 675/875

66

N. 723/2008

Larghezza porta centrale (utile/max) 750/840 Larghezza corridoio 380 Distanza media sedili 780 Larghezza sedile 445 Larghezza cockpit 1.340 Altezza cockpit 2.725 Profondità cockpit 1.505 Lunghezza cuccetta 2.390 Larghezza cuccetta 695 Alt. cuccetta (min/max) 620/1.080 Diametro di volta tra pareti 24.100 Diametro di volta interno 11.550 Fascia d’ingombro 6.275

1

2

Aree (m2) e volumi (m3)

Interno cabina (mm)

MISTER METRO

3

4

5

6

7

Le misure calcolate... Superficie abitabile m2 29,697 Volume abitabile m3 65,056 Superficie per passeggero m2 0,594 Volume per passeggero m3 1,301 Superficie cockpit m2 2.017 Volume cockpit m3 5,496 Volume cappelliere m3 2,697 Volume bagagliere m3 11,759 Volume bagagli per passeggero m3 0,29 Posti a sedere 50+1+1

8

9

10

11

Meteo & traffico

Traffico

regolare intenso critico

Temperatura min/max

20°/30°

3 assi) AdBlue % 0,000 5,618 4,025 5,650 5,737

12


Prova su strada Nessun condotto in direzione delle vetrocamere oscurate offerte di serie. Rumoroso il condizionatore Thermo King Athena da 30 kW. Le pareti laterali sono rivestite con del sintetico grigio, interrotto prima del pavimento solo dai termoconvettori del riscaldamento. Sul lato sinistro, sotto alla prima fila di sedili e sotto il pentaposto, i due subwoofer dell’impianto multimediale Blaupunkt Professional. Chimica e di serie la toeletta, che di fronte, una galley Waeco, non offerta in Italia. Buono l’isolamento termico e acustico del vano motore. Attenzione, invece, alla testa quando il secondo monitor ripiegabile è aperto.

lati. Su questi terminali due bocchette per l’aria e un faretto spot per parte, più un monitor Lcd fisso nel fascione che regge il vetro. Spazioso e senza porta il posto guida, col davanzale ospitante portabicchiere, portabottiglia e portaoggetti. Con la mano sinistra si raggiungono, i tasti delle luci e altri controlli, tra cui il blocco del terzo asse, l’esclusione del rallentatore dal pedale del freno, la disattivazione dell'Asr, la regolazione delle sospensioni e l'interruttore principale. Funzionale il cluster: al centro un pannello lcd by Avs, (poco visibile in caso di luce diretta) che in ogni momento visualizza, nella colonna di destra, il livello AdBlue e le pressioni del sistema pneumatico, mentre a sinistra - a seconda delle circostanze mostra la schermata regolare, quella di attenzione e di pericolo. Tachimetro e contagiri sono i due elementi analogici circolari cui si aggiungono il livello gasolio e la tempera-

Cockpit Plancia ad anfiteatro in plastica grigia bicolore, goffrata e imbottita, con vano portaoggetti al centro e, fronte hostess, microfono più frigorifero da 60,5 con tavolino. Entrando, la luce filtra anche dal tetto panoramico curvo, senza essere interrotta dalle cappelliere poiché terminano a uncino verso i

0

H HIT /3

Lungh./assi mm/n° 13.260/3

Peso kg 20.720

Index performance 399,6

Pubbl. n° 718

74,7

12.960/3

20.900

395,0

714

71,3

12.960/3

20.440

390,4

717

73,7

13.020/3

20.320

384,8

706

74,0

13.975/3

23.800

376,9

723

2

3

4

5

6

Ingombri (mm) Lunghezza Larghezza Altezza Sbalzo anteriore Passo Interasse Sbalzo posteriore Carreggiata 1° asse Carreggiata 2° asse Carreggiata 3° asse Distanza minima da terra Diametro di volta Angolo sbalzo anteriore Angolo sbalzo posteriore Volume bagagliera m3

Sopra, la plancia ad anfiteatro con leva del cambio ancorata al sedile autista. Sotto, da sinistra, disordinato lo scavo pedaliera con la presa Obd, la console centrale con vasca portaoggetti e il cluster strumenti. In basso, da sinistra, il davanzale lato guida, il frigo fronte hostess e il cielo in vetro sopra il cockpit.

COAC

Velocità km/h 73,7

1

Cockpit

7

8

9

10

INGOMBRI & MASSE

Masse (kg) 13.975 2.550 3.820 2.915 6.435 1.500 3.125 2.114 1.824 2.126 340 21.458 8° 8° 13,0

Tara 17.360 (*) Tara su 1° asse 5.940 Tara su 2° asse 6.900 Tara su 3° asse 4.520 Massa tecnica ammissibile 1° asse 7.100 Massa tecnica ammissibile 2° asse 12.000 Massa tecnica ammissibile 3° asse 7.100 Peso bagagli 1.300 Massa complessiva 24.900 (*) con serbatoi del gasolio (900 litri) e AdBlue (60 litri) pieni

Design

Così come per il mitico Bova Futura, anche per questo veicolo Vdl si è affidata alla consulenza della Enthoven Associates, la società di design industriale con sede ad Anversa (Belgio) capitanata da Axel Enthoven.

N. 723/2008

67


Prova su strada tura acqua motore. La leva destra sul piantone dello sterzo controlla il retarder (a tre scatti) il Tempomat e il Bremsomat (non inseribili contemporaneamente). Bipartita la console centrale divisa. Sopra c’è il “reparto” multimedia col navigatore Blaupunkt da 3.000 euro, insieme al controllo del climatizzatore (da 6 kW il front box) la cui temperatura è impostabile tra i 16,5 e i 27,5 gradi. Sotto, spazio a tachigrafo digitale, cdchanger e controlli luci. By Grammer il sedile pneumatico con cloche del cambio - di serie c’è l’AsTronic 12 marce - ancorata al fianco destro. Localizzata sopra alla pedaliera al presa Obd.

Esterno

Esterno Tutta ad ala di gabbiano l’apertura della sportelleria in alluminio, tranne che per le bagagliere che sono a pantografo. Sul lato destro, dalla coda, il preriscaldatore Spheros Thermo 300 più alcuni filtri dell’impianto

Sopra, tre viste laterali dello Jonckheere Jsd, con flap ad ala e a traslazione. Sotto, da sinistra, la cuccetta per l’autista, uno specchio retrovisore e il ponte posteriore con il terzo asse a sterzata passiva. In basso, sempre da sinistra, il fascione anteriore aperto, i gruppi ottici allo xeno con lavafari e il posteriore.

pneumatico, uno scomparto portavaligie, due bagaglierine passanti e la cuccetta per l’autista. Seguono la rototraslante esterna (entrambe le porte sono della friulana Isaf), una bagagliera e un flap a chiusura dei tappi gasolio (ben 900 i litri imbarcabili) più AdBlue (45 litri). Infine, un ulteriore spazio portaoggetti prima della rototraslante anteriore, il cui vetro termina all’altezza dei gruppi ottici. Sul lato sinistro, sotto il finestrino elettrico e riscaldabile del conducente, il serbatoio per il liquido lavavetri, una serie di prese pneumatiche per la diagnosi dei circuiti e la slitta con due batterie da 225 Ampèreora. Sopra l’asse anteriore un piccolo vano, quindi i due accessi stiva. Qui, ancorata al soffitto, la centralina principale, mentre sulla parete di fondo va l’inverter 24/220 Volt). In coda, la marmitta Scr più le superfici radianti. Le fiancate sono in acciaio

Anche in versione high-decker Quindici centimetri di altezza in meno. Ecco cosa cambia tra questa versione Jhs (come “super high-decker”) e la Jhd (“high-decker”, nelle foto a destra). Così, all’interno il pavimento sale leggermente in prossimità delle prime file e rimane poi piatto sino al fondo. Tale K scelta fa perdere le bagagliere comunicanti sopra al tandem posteriore, rende impossibile montare i due sedili sopra alla toilette e non lascia spazio per la cuccetta autista. Altra differenza il serbatoio del gasolio, 3 limitato a 750 litri di capacità non potendo contare su quello addizionale da altri 150. Stessa posizione del condizionatore, sempre avanzato dietro lo spoiler e stesse porte rototraslanti. Identico al super rialzato nelle lunghezze, anche il Jhd è offerto a due o tre assi.

1.000 1.200 1.400 1.600 1.800 2.000 2.200

Motore Marca e modello Daf Mx 340 S Architettura 6 cilindri in linea Alesaggio x corsa (mm) 130 x 162 Cilindrata (cc) 12.902 Rapporto di compressione 16,5:1 Distribuzione aste e bilancieri Valvole per cilindro 4 Aspirazione (turbo/intercooler) Borg Warner/Sì Sistema d’iniezione Epu Pressione d’iniezione (bar) 2.000

68

N. 723/2008

Peso a secco (kg) 1.000 Capacità coppa dell’olio (l) 29,0 Potenza (kW(Cv)/giri) 340(462)/1.900 Potenza specifica (kW(Cv)/l) 26,33(35,81) Coppia (Nm/giri) 2.300/1.000-1.500 Coppia specifica (Nm/l) 178,31 Riserva di coppia (%) 34,7 Consumo specifico (g/kW-h @ giri) 180,50 @ 1.300 Inquinanti (omologazione/sistema) Euro 5/Scr

1

2

3

4

5

6

7

8

Kw

Nm

380

3.200

340

3.000

320

2.800

300

2.600

280

2.400

260 240 220

10

11

2.200 2.000 1.800

200

1.600

180

1.400

160

1.200

12

1.000

140 120

9

Coppia

0

Potenza

MECCANICA

giri/min 600

800

1.000 1.200 1.400 1.600 1.800 2.000 2.200

giri/min

800 600

800

1.000 1.200 1.400 1.600 1.800 2.000 2.200


Prova su strada come il tetto. Quest’ultimo, però, ricoperto da strati dimateriale sintetico, lo stesso che si usa per il retro e il muso. Davanti, il fascione frontale è fissato a pressione. Una volta aperto, si sganciano due tirantini per far ruotare sull’asse verticale interno i gruppi ottici e sostituire le lampadine. Lì anche la ruota di scorta che si cala via verricello accessibile dalla botola in piazzola anteriore. I cerchi in lega Alcoa si pagano 3.800 euro, la telecamera esterna per la retromarcia 800. Sottopelle Una carrozzeria semiportante sviluppato sul modulo Sbr 4005+ by Vdl Bus, con sospensioni anteriori a ruote indipendenti. Il sei cilindri in linea verticale Daf è posizionato longitudinalmente, col sistema d’iniezione, il turbo e l’intercooler localizzati verticalmente dietro all’asse motore. I 340 kW (460 Cv) di potenza a 1.900 giri fanno

0

1

2

3

4

il paio coi 2.300 Nm di coppia massima nel range tra 1.000 e 1.500 giri. Il tutto governato dall’impianto full multiplex a 24 volt. Il compressore del climatizzatore automatico non trova spazio sulla stessa culla del motore ed è fissato alla struttura in acciaio portante sottoposta a trattamento anticorrosivo. Per i controlli settimanali, è facilmente accessibile il tappo di rabbocco dell’olio motore, mentre è più complicato raggiungere l’astina per il check posizionata dietro al filtro aria V&T dell’aspirazione. N.b.: tutte le prove di Pullman sono svolte nel pieno rispetto del Codice della Strada. Essendo test d’uso, che simulano una normale giornata di lavoro , sono anch’essi soggetti a fattori contingenti, quali le condizioni meteorologiche e la situazione del traffico. Ovviamente imprevedibili. Per consentire al lettore di conoscere meglio le condizioni in cui è stata eseguita la prova su strada, Vie&Trasporti pubblica il “bollone” Meteo & traffico, comprendente le informazioni relative al tempo e alla situazione stradale incontrate durante il test.

5

Trasmissione Sul veicolo in prova è montato il cambio AsTronic 12 As 2301 Bo by Zf. Un robotizzato con overdrive comandato dalla leva sul fianco destro del sedile autista. La frizione monodisco è a secco con comando idraulico e servoassistita pneumaticamente. Il rapporto al ponte è 2,93. Quest’ultimo è anch’esso prodotto da Zf ed è siglato A-132.

6

Marcia 1a 2a 3a 4a 5a 6a 7a 8a 9a 10a 11a 11a Retro

7

8

Rapporto 12,33 9,59 7,44 5,78 4,57 3,55 2,70 2,10 1,63 1,27 1,00 0,78 11,41

9

Sottopelle

Sopra, il motore verticale longitudinale 6 cilindri in linea Daf Mx 340S da 340 kW. Sotto, da sinistra, la struttura in acciaio della carrozzeria, l’Scr in coda al lato guida e la centralina principale nella bagagliera dello stesso lato. In basso, da sinistra, il terzo asse trainato, le batterie e le sospensioni anteriori indipendenti.

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

Sospensioni

Elettronica

Pneumatiche a controllo elettronico (Ecas) . A ruote indipendenti sull’anteriore. Kneeling da +/ - 50 millimetri davanti, mentre la regolazione su tutti gli assi è di 60 milimetri.

Sono due batterie da 225 ampèreora, montate su carrello scorrevole sotto il finestrino conducente, a dare energia all’impianto full multiplex. La centralina elettrica principale scende dal soffitto della prima bagagliera del lato sinistro.

Freni Il doppio circuito pneumatico di tipo Ebs (by Wabco) agisce sui dischi autoventilati da 430 millimetri. Rallentatore integrato al cambio, azionato dal pedale del freno e dalla leva a 3 posizioni sul piantone dello sterzo. Abs, Asr ed Esp di serie.

Pneumatici Su tutti gli assi cerchi in acciaio da 22,5 pollici e pneumatici Michelin Xze2+ 315/80 con indice di carico 154/150 e codice di velocità “M”.

N. 723/2008

69

23

Vdl Jonckheere Jsd 140-460 Euro 5  

69 m km 48,0 12 m km 38,5 100 m km 109,6 di Marco Barbieri foto di John Next 146 m km 40,0 435 m km 13,1 279 m km 37,8 Savona Autoporto Mila...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you