Issuu on Google+

00_00_Cover PU07_Pullman 07/10/13 16:35 Pagina I

Per tutte le direzioni

Pullman

Bimestrale - Anno II Casa Editrice la fiaccola srl

numero 7 - settembre 2013

Prove su strada Setra S 515 Hd E6 Mercedes-Benz Citaro 12 E6

Attualità L’Euro 6 spiegato Le gomme per pullman App su misura

Intervista IvecoBus secondo Lahutte

EURO VI

EURO VI

Bus sit vobiscum


II_II_Pubb_PullmanWeb_Pullman 07/10/13 16:58 Pagina II

Per tutte le direzioni

Pullman AGGIORNAMENTI CONTINUI SU www.pullmanweb.com Casa Editrice la fiaccola srl

Via Conca del Naviglio, 37 - 20123 Milano - Tel.02 89421350 - e mail: pullman@fiaccola.it - www.fiaccola.com


01_01_Editoriale PU07_Pullman 07/10/13 16:36 Pagina 1

LOG IN

Che il bus sia con voi

“Bus sit vobiscum”, ‘latinorum’ (per dirla alla manzoni) Che starebbe per quanto scriviamo nel titolo qui sopra. Sì perché bisogna dare un calcioNE ai ferri vecchi e celebrare l’arrivo della nuova e ultima - almeno così com’è - normativa antinquinamento: poi cambieranno le regole (E nella rivista ve lo spieghiamo in dettaglio, insieme alla prova dei primi due AUTObus Euro 6). noi, per celebrare con qualche mese d’anticipo il nuovo corso, abbiamo eletto niente meno che un papa su misura, sommo apostolo dell’antinquinamento: Euro VI (da leggere sesto, come il cardinale montini). Perché ci auguriamo che anch’egli, come il vero bergoglio, accompagni gli operatori, pubblici e privati, verso un rinnovamento, nel caso del trasporto pubblico nostrano, ormai degno solo del terzo mondo. Che il bus, nuovo, sia sempre con voi. Viaggiate in pace. lll www.pullmanweb.com

Pullman - 1


02_02_Sommario PU07_Pullman 07/10/13 16:37 Pagina 2

Per tutte le direzioni

Pullman

ROAD MAP settembre 2013 - numero 7

Direttore responsabile Lucia Edvige Saronni Vicedirettore Gianluca Ventura gventura@fiaccola.it

PROVA Granturismo Setra ComfortClass S515 Hd E6

PROVA Urbano Mercedes-Benz Citaro 12 m E6

OLTRECORRIERA Calendario eventi Il mondo della mobilità al di là del torpedone

PULLMAN ON LINE Optare Alexander Dennis Wright Bus

Direttore editoriale Giuseppe Guzzardi gguzzardi@fiaccola.it Collaboratori Tiziana Altieri, Mauro Armelloni, Gioia Cardarelli, Gianenrico Griffini, Emilia Longoni, John Next (foto), Santiago Simonetti, Maria Elisa Tosi, Andrea Trenti, Luca Visconti Amministrazione Cristina Scicchitano amministrazione@fiaccola.it Abbonamenti Mariana Serci abbonamenti@fiaccola.it Marketing e Pubblicità (responsabile estero) Sabrina Levada slevada@fiaccola.it Traffico e Pubblicità Laura Croci, Carmen Napoli marketing@fiaccola.it

EURO 6 Cosa ci aspetta ora e cosa succederà poi

Direzione, amministrazione, pubblicità Casa Editrice La Fiaccola s.r.l. 20123 Milano - Via Conca del Naviglio, 37 Tel. 02/89421350 - Fax 02/89421484 www.fiaccola.com

PARTS Da Continental la terza generazione dei pneus ‘bus only’

RUBRICHE Grandangolo Shopping Bus trotter

Agenti Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Veneto, Emilia Romagna Giorgio Casotto Tel. 0425/34045 - Fax 0425/418955 E-mail: ottoadv@tin.it Distributore per l’Italia Pieroni Distribuzione S.r.l. Viale Vittorio Veneto 28, 20124 Milano Bimestrale - LO/CONV/059/2010 Reg. Tribunale di Milano n. 6479 del 6/2/1964 - ROC 6274

APP I programmini col bus nel cuore. Solo per iOs.

VOCE DEL PADRONE Intervista a Pierre Lahutte senior Vp d’IvecoBus

Prezzi di vendita copia singola abbonamento annuo

Italia Estero € 10,00 € 20,00 € 60,00 € 150,00

Grafica MiTi Web, Novate Milanese (Mi) Tipografia Tep Srl Strada di Cortemaggiore 50 - 29100 Piacenza Iscrizione al Registro Nazionale della Stampa n.1740 - vol.18 - foglio 313 - 21/11/1985

SECOND LIFE Quotazioni di ritiro dei pullman turistici dal 2003 al 2012

FACCIA A FACCIA Dieci domande a: Alessandra Faiella Max Pisu

BUSSATEMPO Incolla taglia assembla

AGGIORNAMENTI CONTINUI SU www.pullmanweb.com www.facebook.com/pages/Pullman/250529688345395 twitter.com/#!/rivista_pullman

La rivista è aperta alla collaborazione di tutti coloro, tecnici, studiosi, professionisti, industriali, comunque interessati al mondo dei trasporti e della movimentazione. La responsabilità di quanto espresso negli articoli firmati rimane esclusivamente agli Autori. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non si restituiscono. È vietata e perseguibile per legge la riproduzione totale o parziale di testi, articoli, pubblicità ed immagini pubblicate su questa rivista sia in forma scritta che su supporti magnetici, digitali, ecc. Foro competente Milano Il suo nome è stato inserito nella nostra mailing list esclusivamente per l’invio delle nostre pubblicazioni (Legge 675/96 sulla Protezione dei dati Personali); se non desidera riceverle invii la sua richiesta scritta a: Casa Editrice la fiaccola srl

ISSN: 2279-9907

Questo periodico è associato all’Unione stampa periodica italiana. Numero di iscrizione 14745


eci a Visitat

ld r o w s Bu trijk, Kor3 ottobre, 18-2 2013

Vale la pena

dare un’occhiata da vicino Sapevate che Otokar offre un’ampia gamma di bus da 6 a 12 metri urbani, interurbani e da turismo? Le loro tecnologie e caratteristiche sono fatte su misura per le vostre esigenze specifiche di trasporto e per quelle dei vostri passeggeri. Rispettano l’ambiente e sono economici da guidare, vi offrono scelte intelligenti e moderne. Non è ora di dare un’occhiata più attenta?

Distributore per l’ Italia Via Caravaggio, 8 20832 Desio (MB) - Italy Office: +39 0362 626247 Fax: +39 0362 629189 www.mauri-bus.it

corp_ad_IT_260x210_2013_0802.indd 1

02/08/13 16:12


04_09_Prova Setra_9_Layout 1 07/10/13 16:44 Pagina 4

PROVE

Setra ComfortClass S 515 Hd Euro 6 di Gianluca Ventura foto di John Next

Euro 6, ed

Emissioni

CO2

581,9 g/km

4 - Pullman

settembre 2013


04_09_Prova Setra_9_Layout 1 07/10/13 16:44 Pagina 5

REGOLARE INTENSO CRITICO

Milano Assago 100 m km 109,6

Milano Assago 109 m km 00

22°/31° min/max

d è subito record SORT

Ancora una volta è Daimler a battere tutti sul tempo quanto a normative antinquinamento. E anche coi consumi

Casei Gerola 72 m km 77,4

Giri @ 80 km/h

Diram. A7-A26/A26 146 m km 40,3

1.000

1.100

1.200

1.300

1.400

1.300

1.400

1.500

Giri @ 100 km/h

Passo Turchino 279 m km 37,8

1.000

1.100

1.200

Accelerazione 0-100 km/h (secondi) 46”,20 veloce

20’’

30’’

40’’

50’’

lento

4

3

alto

5%

6%

7%

60

50

40

Consumo carburante (km/l) 4,59

Passo Giovi 435 m km 13,1

basso

6

5

Consumo AdBlue (%) 2,768% 2%

3%

4%

Media oraria (km/h)

Savona Autoporto 12 m km 38,7

Su strada Che dire? Setra non delude mai le attese. Anche se la solidità dei Kässbohrer firmati da Otto sembra un po’ affievolita. Attenzione però che la ComfortClass, stavolta arrivata sorprendentemente prima dell’ammiraglia TopClass, è comunque il bus di rincalzo del

910 900

1.200

Q

uando arriva una nuova tecnologia, Daimler c’è. A memoria, successe con l’introduzione dell’Euro 4 prima, dell’Euro 5 poi e tocca ora con la fase 6 della normativa. L’ultima di questo genere. Poi, sul fronte degli inquinanti, si passerà a valutare altro (vedi servizio a pagina 18 di questo fascicolo). Ma i bus con la Stella o la grande K all’avanguardia lo sono o lo sono stati anche per l’adozione di altri ritrovati tecnologici che poi avremmo visto di serie

Telemetria

80,2 90

Bivio A7/A12 Ge-Li 69 m km 48,0

MEDIE ORARIE & CONSUMI n statale

80

431,3 450 440 430 420 410 400 390 380 370 360 350

Km

Tempo

77,4

1h22’

56,6

4,17 (23,97)

40,3

27’

89,6

4,63 (21,60)

37,8

25’

90,7

3,92 (25,48)

38,7

25’

92,9

6,02 (16,60)

48,0

33’

87,3

4,35 (22,96)

13,1

10’

78,6

2,06 (48,46)

109,6 364,9

1h11’ 4h33’

92,6 80,2

5,82 (17,19) 4,59 (21,79)

n autostrada

Milano Assago (109 m) Casei Gerola (72 m) n Casei Gerola (72 m) n Diram. A7-A26/A26 (146 m) n Diram. A7-A26/A26 (146 m) n Passo Turchino (279 m) n Passo Turchino (279 m) n Savona Autoporto (12 m) n Savona Autoporto (12 m) n Bivio A7/A12 (69 m) n Bivio A7/A12 (69 m) n Passo Giovi (435 m) n Passo Giovi (435 m) n Milano Assago (100 m) TOTALI:

70

Index performance

Velocità Consumo km/h km/l (l/100)

n n

Diesel consumato = 79,5293 litri. Urea consumata = 2,400 litri, pari al 2,768% del gasolio rabboccato (86,69 litri). Peso durante la prova = 17.730 chilogrammi. Fabbricato in Germania. Prezzo, al netto di Iva e degli optional, della versione provata con motore Euro 6 da 315 kW e cambio automatizzato Mercedes: € 456.800.

www.pullmanweb.com

Pullman - 5


04_09_Prova Setra_9_Layout 1 07/10/13 16:45 Pagina 6

PROVE comparto turistico Setra. Quello da usare ‘tutti i giorni’ e che da noi si definiva ‘superlinea’. Stante però la ricchezza degli equipaggiamenti e gli ingredienti di prima scelta, la nuova ComfortClass diventa a tutti gli effetti un’alternativa lievemente più light (ok è anche più bassa, lo sappiamo) della TopClass: un po’ come fa ora Apple con iPhone 5C e 5S, tanto per stare sull’attualità elettronica. Quello che impressiona sono i consumi. Così bassi, da diventare il record assoluto della categoria (nel panel dei veicoli omologhi testati da Pullman) e da far ritenere che i ‘5 con un litro’ siano ormai dietro l’angolo. Nonostante l’Euro 6. O, forse, grazie proprio all’Euro 6, che dimostra di far bene non solo ai polmoni, ma anche al portafogli. Al volante, il feeling è da vettura, come sempre per i CABINA - In alto e a fianco, due immagini della cabina, rispettivamente vista dal fondo e dal fronte. Il soffitto è rivestito in tessuto tesato e qui è equipaggiata con sedili Setra Voyage Plus, dotati di doppie maniglie più tavolino retroschienale (in alto a destra). Sopra, dalla sinistra, le cappellere prive di sportelli, i nuovi service set con spot luminosi fissi a otto led. Sopra a destra, un radiatore del riscaldamento.

MISTER METRO Interno cabina (mm)

Aree (m2) e volumi (m3)

Le misure rilevate...

Le misure calcolate...

Lunghezza (utile/max) 11.100/12.000 Larghezza (utile/max) 2.370/2.480 Altezza interna anteriore 2.040 Altezza interna centrale 2.100 Altezza interna posteriore 2.100 Altezza interna su pentaposto 1.950 Altezza 1° gradino anteriore 400 Altezza 2° gradino anteriore 180 Altezza 3° gradino anteriore 180 Altezza 4° gradino anteriore 180 Altezza piattaforma anteriore 940 Altezza corridoio da terra 1.380 Altezza podesti (min/max) 140/140 Larghezza porta anteriore (utile/max) 590/780 Larghezza porta posteriore (utile/max) 555/775 Larghezza corridoio 355

6 - Pullman

Distanza media sedili Larghezza sedile Larghezza cockpit Altezza cockpit Profondità cockpit Lunghezza cuccetta Larghezza cuccetta (min/max) Altezza cuccetta (min/max) Diametro di volta tra pareti Diametro di volta interno

750 460 800 2.200 1.570 -/-/21.500 8.000

Superficie abitabile m2 Superficie per passeggero m2 Volume per passeggero m3 Superficie cockpit m2 Volume cockpit m3 Volume cappelliere m3 Volume bagagliere m3 Volume bagagli per passeggero m3 Posti a sedere

24,699 0,561 1,129 1,256 2,763 1,887 11,623 0,307 44+1+1

Versione senza toeletta.

Fascia d’ingombro mm

Volume abitabile m3

6.750

49,673 settembre 2013


04_09_Prova Setra_9_Layout 1 07/10/13 16:45 Pagina 7

COCKPIT - La moderna plancia col frigo sul versante destro e, qui sopra, la chiave elettronica multifunzione. Più a destra, la cassaforte ricavata nel gradino d’accesso alla cabina. Sotto, da sinistra, il cockpit, il vano tecnico ricavato sopra la piazzola anteriore, col suo cielo da cui sbuca un monitor e infine il cluster dal piglio hi-tech.

Setra. Se avete guidato un’auto del Gruppo, vi sembrerà di viaggiare su una di quelle, solo dalle dimensioni maxi, e forse con una visibilità migliore, stante la parata di specchi e di ritrovati elettronici per rendere il pachiderma più leggiadro di una gazzella. Unico neo, quegli scricchiolii di troppo, che fanno capolino passando sullo sconnesso e il sedile di guida molto rigido. Ma per quello lamentatevi con Isri o Grammer.

All’interno Dentro è tutto nuovo. A partire dai service set sotto le cappelliere a giorno con bordo metallico. Dove debut-

ta una nuova funzione simile a quella utilizzata per i fari: una volta accesi (magari perché si viaggia in galleria), gli spot di cortesia fissi - stavolta a otto led - sopra ogni biposto si spengono automaticamente quando si ritransita in piena luce. Peccato però che altrettanto automaticamente non si riaccendano di nuovo al calar delle tenebre, come succede invece ai fari. Bella l’idea del ‘vano tecnico’, ricavato nella controssoffittatura - diciamo così - sopra la piazzola anteriore. I servizi elettronici di bordo crescono e bisogna trovare posto ai loro componenti, come ad esempio il modem router del wi-fi, la centralina del sistema

Ingombri (mm)

Masse (kg)

Lunghezza 12.295 Larghezza 2.550 Altezza 3.770 Sbalzo anteriore 2.890 Passo 6.090 Interasse Sbalzo posteriore 3.315 Carreggiata 1° asse (cerchi acc./lega) 2.132/2.140 Carreggiata 2° asse (cerchi acc./lega) 1.802/1.822 Carreggiata 3° asse Distanza minima da terra 240 Diametro di volta 16.934 Angolo sbalzo anteriore 7° Angolo sbalzo posteriore 6,9° 3 Volume bagagliera m 8,5

Tara su 1° asse Tara su 2° asse Tara su 3° asse Massa tecnica ammissibile 1° asse Massa tecnica ammissibile 2° asse Massa tecnica ammissibile 3° asse Peso bagagli Massa complessiva

Versione con toeletta.

www.pullmanweb.com

Versione con toeletta.

Tara kg

Design 4.800 8.600 7.500 11.500 850 (*) 18.000

Finita l’epoca dell’istrionico Wolfgang Papke, tocca ora all’ottimo Mathias Lenz occuparsi del design di tutti i bus prodotti dal Gruppo Daimler. Setra compresi quindi.

13.400 Pullman - 7


04_09_Prova Setra_9_Layout 1 07/10/13 16:45 Pagina 8

PROVE

ESTERNO - In alto, l’alloggiamento della ruota di scorta. Sopra, da sinistra, un faro bixeno con l’impianto di lavaggio, il retro, l’interno stiva e le gemme che illuminano le ruote posterori. Sotto, le fiancate con passaruota fissi.

di fleet management (nel caso del Fleetboard), il registratore digitale della videosorveglianza di bordo e molto altro ancora. Tessuto tesato per il cielo, entro cui vengono ritagliate due botole cieche e ancorati altrettanti schermi lcd ripiegabili (uno è sopra il cockpit) da 19 pollici, collegati a un impianto Bosch dotato anche di media interface per il collegamento di iPod o iPhone. Inedita la plancia, così come il cluster strumenti che riprende lo schema del menù richiamabile via comandi al volante strutturato in sei directory principali (percorso, assistenza alla guida, motore, errori, multimedia, settaggi) e diverse subdirectory, un po’ come succede da tempi su camion e auto del Gruppo. Oltre all’Active Brake Assist di seconda generazione, capace cioè di frenare automaticamente fino allo stop completo il bus nel caso in cui il veicolo precedente inchiodi, arriva anche l’Attention Assist, che in base allo stile di guida capisce se siete stanchi e vi consiglia acusticotticamente (con un’icona a tazzina nel display a colori nel mezzo del cluster più un cicalino) di fermarvi per una pausa. Elettriche le tendine parasole frontali, di serie in mezzo a una selva di dotazioni da pagare comunque a parte, spesso a caro prezzo. Come la toeletta, che ti fatturano 17.600 euro.

All’esterno Anche in questo caso, è stato ripensato tutto. Via la gobbettina/fregio di raccordo tra cabina e cockpit, arriva ora la versione ad altezza cintura de ‘La linea’ introdotta a suo tempo da Wolfgang Papke sui TopClass. Si punta ad alleggerire la struttura utilizzando ove possibile sportelli con anima forata, così come vanno nel

MECCANICA Motore Marca e modello Mercedes-Benz Om 470 Architettura 6 cilindri in linea Alesaggio x corsa (mm) 125 x 145 Cilindrata (cc) 10.677 Rapporto di compressione 17,6:1 Distribuzione bialbero a camme in testa Valvole per cilindro 4 Aspirazione (turbo/intercooler) BorgWarner/sì Sistema d’iniezione common rail amplificato Pressione d’iniezione (bar) 2.100 Peso a secco (kg) 990 Capacità coppa dell’olio (l) 34 Potenza (kW (Cv) @ giri) 315 (428) @ 1.800 Potenza specifica (kW (Cv)/l) 29,48 (40,09) Coppia (Nm @ giri) 2.100 @ 1.100

8 - Pullman

Coppia specifica (Nm/l) 196,72 Riserva di coppia (%) 25,7 Consumo specifico (g/kW-h @ giri) 187 @ 1.200 Inquinanti (omologaz./sist.) E6/Egr+Kat+Scr+Fap kW

Potenza

giri

Nm

Coppia

giri

Trasmissione - Sul veicolo in prova è montato il cambio automatizzato Go 250-8 PowerShift 3 di Mercedes-Benz (extra a €5.800), con ultime due marce in overdrive e crawler. Il rapporto al ponte è di 3,583. Marcia 1a 2a 3a 4a 5a 6a 7a 8a Retro

Rapporto 6,571 4,158 2,748 1,739 1,256 1,000 0,795 0,633 6,176

settembre 2013


04_09_Prova Setra_9_Layout 1 07/10/13 16:45 Pagina 9

Marca Modello Mercedes-Benz Tourismo Rhd E5 Neoplan Tourliner N 2216 Shd Eev Otokar Vectio T 250 E5 Setra ComfortClass S 515 Hd E6 Van Hool T915 Alicron Lite E5

Potenza kW/Cv 300/408

Coppia Nm 1.900

Consumo km/l 3,95

AdBlue % 5,583

Velocità km/h 76,3

Lungh./assi mm/n° 12.140/2

Peso kg 17.720

324/440

2.100

3,69

0

77,4

12.000/2

17.840

411,1

Vt 731

184/250

1.000

4,81

0

76,5

10.000/2

13.260

438,1

Pul 6

315/428

2.100

4,59

2,768

79,5

12.295/2

17.730

431,3

Pul 7

300/408

2.000

4,01

1,897

75,7

12.200/2

17.660

412,4

Vt 742

senso della riduzione di tara i nuovi tergicristallo Aquablade, senza cioè la racchetta metallica delle spazzole, offerte in tandem al sensore pioggia.

Sospensioni - Pneumatiche con correttore d’assetto elettronico. Davanti a ruote indipendenti con due ammortizzatori, dietro con quattro. Barra stabilizzatrice anteriore e posteriore. Elettronica - Due batterie da 225 Ampèreora, nascoste sopra il passaruota anteriore lato guida, affiancate da altrettante d’emergenza e ricaricate via tre alternatori da 150 Ampère l’uno, danno energia a un impianto di tipo multiplex. La centralina principale è ancorata al cielo della stiva, la secondaria è sopra il passaruota posteriore lato porte. Pneumatici - Su tutti gli assi cerchi da 22,5 pollici e pneumatici Continental Hsr2 Regional Traffic 295/80 con indici di carico 152/148 e codice di velocità M.

www.pullmanweb.com

Index Pubbl. performance n° 401,1 Pul 5

Ma il pezzo forte è la catena cinematica, basata sulla nuova serie di motori BlueEfficiency Power di Mercedes-Benz, nel caso l’Om 470. Un sei in linea 10,7 litri, versione europea del Dd 11 di DetroitDiesel, con iniezione via common rail amplificato capace (battezzato qui X-Pulse) e un turbocompressore twin-scroll, caratterizzato da due diversi condotti di gas combusti che soffiano - in base al regime di rotazione - su altrettante giranti di differenti dimensioni, per eliminare così i buchi di sovralimentazione ai bassi. Sul fronte cambi, al manuale sei marce di serie, s’affianca il PowerShift 3. Ricca la dotazione sul fronte della sicurezza, in parte da pagare extra. L’impianto frenante via Ebs (coadiuvato dall’efficacissimo rallentatore secondario Aquatarder Voith a 5 scatti) è affiancato da Esp, Asr, Dbl (per evitare overspeed) e assistente di corsia. Standard il Front Collision Guard. Ma a questo sistema di sicurezza passiva, Setra ci aveva già abituato da tempo. lll

Pullman - 9

I CONCORRENTI

SOTTOPELLE - Il recente 11 litri scarsi con Egr ed Scr. Più a destra, dall’alto, le quattro batterie (due d’emergenza) e la centralina elettrica secondaria. Sotto, da sinistra, la centralina primaria, l’impianto di estinzione, la sospensione anteriore a ruote indipendenti e il ponte.


10_10_Oltrecorriera_Pullman 07/10/13 16:46 Pagina 10

OLTRECORRIERA APPUNTAMENTI

PASSEGGERI VOLANTI

Ottobre 2-3 Birmingham (Gbr) Bus & Coach Live Ottobre 7-10 Singapore Sitce 2013 Ottobre 18-23 Courtrai (Bel) Busworld Europe Ottobre 28-29 Milano Citytech Novembre 23-26 Calgary (Can) Trans Expo Dicembre 12-13 Roma Ibe Conference Febbraio 19-21 Karlsruhe (Deu) It Trans Aprile 17-19 Istanbul (Tr) Busworld Turchia Maggio 29-31 Bogotà (Col) Busworld Latin America Giugno 10-12 Parigi (Fra) Transports Publics Set./Ott. 25-22 Hannover (Deu) Iaa Ottobre 22-24 Kiev (Ua) Busworld Eastern Europe

10 - Pullman

ATTACCARSI È UN GIOCO Chi utilizza spesso i mezzi pubblici sa che spostarsi nell’ora di punta può non essere piacevole, soprattutto se si è costretti a viaggiare in piedi, aggrappati a una maniglia. A meno che la stessa non consenta di distrarsi... Il designer Jiang Qian ha creato il concept Game Strap, letteralmente ‘gioco a penzoloni’, un sistema di videogioco integrato nelle maniglie di sicurezza presenti su treni e autobus. Addio alla noia e allo stress: non appena il passeggero tocca il manico, la cinghia girevole si accende. A questo punto basta un solo dito per utilizzare uno dei due pulsanti laterali e giocare a Tetris, Flipper o Freekick. Un oggetto che farebbe la felicità dei pendolari. Rimane solo un piccolo scoglio. Il prezzo extra large.

Nel futuro niente strade, meglio il cielo. Per risolvere il problema del congestionamento del traffico e dell’inquinamento si sta lavorando a nuove modalità di trasporto. Tra i progetti finanziati dall’Unione Europea c’è Estolas (Extremely Short Take Off and Landing on Any Surface), un mezzo davvero alternativo. Si tratta infatti di un aeromobile ibrido che combina le migliori qualità di un dirigibile, di un aereo, di un elicottero e persino di un hovercraft. Questo aereo futuristico, che richiede uno spazio minimo di decollo e atterraggio, potrebbe potenzialmente essere usato anche per il trasporto passeggeri, fornendo il miglior rapporto costo/efficienza del carburante. Il progetto coinvolge Lettonia, Germania e Regno Unito.

BUSWORLD, IL COUNTDOWN È PARTITO

A SCUOLA DI SICUREZZA

Il 18 ottobre la Fiera di Kortrijk (B) apre le sue porte al Busworld, il salone biennale dedicato all’universo bus. Presenti tutti i principali costruttori, europei e non, componentisti e fornitori di servizi per il trasporto passeggeri. L’evento sarà preceduto dalla European Coach and Bus Week, Ecw, che mira a valorizzare le aziende che lavorano sui veicoli del futuro privilegiando basso impatto, comfort e sicurezza. Il bus vincitore dell’Ecw 2014, proclamato il 16 ottobre, sarà premiato nella città belga. Per maggiori dettagli www.busworld.org.

Riparte la Drive Style Academy, la scuola permanente di formazione dedicata anche agli autisti professionisti dei settori tpl, presso l’Autodromo di Modena. I prossimi appuntamenti sono fissati per il 21 e 22 ottobre, 11 e 12 novembre, 9 e 10 dicembre. I corsi prevedono una parte teorica in aula e una pratica, in pista. Due i moduli: Eco, con approfondimenti sulle tecniche di guida per ottimizzare consumi ed emissioni, e Safety, per migliorare la capacità di reazione all’imprevisto. Per saperne di più www.dsacademy.it.

settembre 2013


11_11_PoL_Pullman 07/10/13 16:46 Pagina 11

British style (ovviamente), molto ingessato. Quasi il sito Internet di un ospedale. Con quei bus che appaiono lenti lenti in una pagina intro che dà poi spazio a una vera homepage. Questo il sito Internet della britannica Optare, ormai proprietà degli indiani (avete letto bene, gli ex colonizzati) di Ashok Leyland, a loro volta dentro l’Hinduja Group, posseduto tutto dall’omonima famiglia. Nel sito trovate una buona mole di dati tecnici e i cataloghi in formato elettronico da scaricare sul proprio computer. Cliccate sul banner ‘Optare Group’ per saperne di più.

Un po’ più di verve per la vetrina telematica di Alexander Dennis, costruttore che fa dei double decker urbani ancora un suo cavallo di battaglia. Cliccate su ‘products’ e dal menù a tendina scegliete il modello preferito per vedere alcune foto di ottima qualità, saperne di più sui suoi completissimi dati tecnici oppure scaricare la solita brochure in Pdf. Cliccando sul link ‘coach’ si viene invece reindirizzati verso il sito della Plaxton, brand che Alexander Dennis ha assorbito nel 2005. E che ora si occupa - nel gruppo - solo del comparto turistico. Standard e mini.

www.wrightbusinternational.com

Segnalazioni a: pullman@fiaccola.it

www.alexander-dennis.com

PULLMAN ON LINE

www.optare.com

WWW

Questa brevissima carrellata sulle presenze in Rete dei costruttori d’Oltremanica, termina però in Irlanda, dove apre le porte il marchio Wright Bus International. Molto curato dal punto di vista estetico, il sito offre già in homepage la scelta tra le tre tipologie di autobus offerti: due piani, classici monopiano e minibus. Presente con fabbriche che lavorano ‘in Ckd’ anche a Singapore e in Cina, Wright sembra proprio aver puntato su mercati particolari, come quello mediorientale, l’Australia e alcune zone degli Usa: sono suoi i recenti snodati che servono la ‘strip’ di Las Vegas.


12_17_Prova Mercedes_Layout 1 07/10/13 16:48 Pagina 12

PROVE

Mercedes-Benz Citaro 12m Euro 6 di Luca Visconti foto di John Next

Ancora primi Emissioni

CO2

1.064,8 g/km

12 - Pullman

settembre 2013


12_17_Prova Mercedes_Layout 1 07/10/13 16:48 Pagina 13

Cascina Gobba 122 m km 6,6

Anche con gli urbani, la Stella a tre punte spiazza tutti e gioca d’anticipo. Polverizzando perfino i record dei ‘vecchi’ Euro 5

Cascina Burrona 120 m km 3,7

Vimodrone 128 m km 5,2

Pioltello 120 m km 00

Milano 2 118 m km 8,3

Pioltello 120 m km 17,4

Redecesio 115 m km 11,5

G

ià detto. Ma della serie, repetita iuvant, lo ridiciamo. Chi pensava che il passaggio all’Euro 6 sarebbe stato un autentico ‘bagno di sangue’ e che i tagli di consumo carburante promessi dalle Case fossero una balla colossale, beh, resterà deluso. Perché, sia sui veicoli granturismo (cfr. pagina 4 di questo fascicolo) sia su quelli urbani, i nuovi motori sembrano proprio un toccasana. Non solo per l’ambiente, ma anche e soprattutto per i portafogli.

SORT

alla meta

Telemetria Giri @ 50 km/h 1.000 800

900

1.000

1.100

1.200

1.400

1.500

1.600

1.300

Giri @ 80 km/h 1.600 1.200

1.300

1.700

Accelerazione 0-50 km/h (secondi)

2

13”,90 veloce

10’’

20’’

30’’

40’’

lento

Consumo carburante (km/l) 2,51 5’’

basso

4’’

3’’

2’’

alto

Consumo AdBlue (litri e %) 5,129% 2%

REGOLARE INTENSO CRITICO

Su strada Ormai gli urbani hanno raggiunto livelli di comfort paragonabili a quelli dei veicoli da turismo. Le vibrazioni durante le soste ai semafori, gli scricchiolii infiniti, i sedili scomodi, gli spazi angusti, gli arredi ‘che-

Rugacesio 122 m km 14,8

50

6%

7%

40

30

20

10

Index performance 267,9 330 320 310 300 290 280 270 260 250 240 230

Km

Tempo

Velocità km/h

Consumo km/l

17,4

35’

29,8

2,37 (42,14)

17,4

36’

29,0

2,48 (40,33)

17,4

37’

28,2

2,62 (38,18)

17,4

44’

23,7

2,55 (39,13)

17,4 87,0

50’ 3h22’

20,9 25,8

2,52 (39,62) 2,51 (39,88)

n città

Pioltello > Pioltello (120 m) 1° giro n Pioltello > Pioltello (120 m) n 2° giro n Pioltello > Pioltello (120 m) n 3° giro n Pioltello > Pioltello (120 m) n 4° giro n Pioltello > Pioltello (120 m) n 5° giro TOTALI:

5%

25,8 60

min/max

n statale

4%

Media oraria (km/h)

27°/34° MEDIE ORARIE & CONSUMI

3%

n n

Diesel consumato = 34,69 litri. Urea consumata = 2,000 litri, pari al 5,129% del gasolio rabboccato (38,99 litri). Peso durante la prova = 15.520 chilogrammi. Fabbricato in Germania. Prezzo, al netto di Iva e degli optional, della versione provata con motore Euro 6 da 220 kW e cambio Zf Ecolife: € 285.000.

www.pullmanweb.com

Pullman - 13


12_17_Prova Mercedes_Layout 1 07/10/13 16:48 Pagina 14

PROVE ap’, l’illuminazione da obitorio e la climatizzazione inesistente (tipo Sahara d’estate e Circolo Polare Artico d’inverno), sembrano ormai lontani ricordi. Oggi c’è bisogno di convincere i cittadini a utilizzare il mezzo pubblico e puntare sulla comodità - oltre che sulla capillarità dei servizi - sembra un atout irrinunciabile. Col nuovo Citaro si va in questa direzione. Volante alla mano spicca per l’ottima visibilità, una tenuta di strada e una frenata invidiabili. L’adozione della sospensione anteriore a ruote indipendenti migliora il comfort di marcia nonché la managgevolezza di questo 12 metri abbondanti, che si destreggia bene in ogni situazione urbana. Ma sono i consumi a impressionare. Positivamente s’intende. Sul percorso test di Pullman, realizzato secondo quanto proposto da Uitp col ciclo suo Sort CABINA - Linee essenziali e massima cura dei pareticolari per la cabina. In alto, da sinistra, l’ampia piazzola centrale e la canalizzazione della climatizzazione. Sopra, ancora da sinistra, i moduli opzionali d’illuminazione personale (a 7 led) spostabili, la fila di led sotto le soglie porta e uno dei radiatori continui ricavati ai piedi delle fiancate, come sui turistici. In opzione ci sono le ventole assiali.

MISTER METRO Interno cabina (mm)

Aree (m2) e volumi (m3)

Le misure rilevate...

Le misure calcolate...

Lunghezza (utile/max) 10.930/11.970 Larghezza (utile/max) 2.390/2.510 Altezza interna anteriore 2.400 Altezza interna centrale 2.310 Altezza interna posteriore 2.300 Altezza piazzola anteriore 310 Altezza piazzola centrale 295 Altezza piazzola posteriore 275 Altezza corridoio da terra (min/max) 275/275 Inclinazione corridoio (gradi) Altezza podesti (min/max) 280/300 Larghezza sedile 600 Larghezza porta anteriore (utile/max) 1.205/1.270 Larghezza porta centrale (utile/max) 1.215/1.270 Larghezza porta posteriore (utile/max) 1.215/1.270

14 - Pullman

Larghezza corridoio 600 Larghezza tra passaruota (ant./post.) 900/550 Lunghezza x larghezza piazzola ant. 1.460x1.230 Lunghezza x larghezza piazzola cen. 1.400x1.500 Lunghezza x larghezza piazzola pos. 1.400x1.390 Larghezza cockpit 1.230 Altezza cockpit 2.000 Profondità cockpit 1.940 Diametro di volta tra pareti 21.900 Diametro di volta interno 9.250

Superficie abitabile m2 Superficie per passeggero m2 Volume per passeggero m3 Superficie cockpit m2 Volume cockpit m3 Superficie piazzola anteriore Superficie piazzola centrale Superficie piazzola posteriore Posti a sedere/in piedi

Fascia d’ingombro mm

Volume abitabile m3

6.325

52,895

22,276 0,232 0,551 2,386 4,772 1,796 2,100 1,946 31+1/65

Versione con toeletta.

settembre 2013


12_17_Prova Mercedes_Layout 1 07/10/13 16:48 Pagina 15

COCKPIT - A sinistra, la zona autista con la console centrale dotata di quattro vani Din. Sopra, da sinistra, gli apparati incassati sopra il posto guida e i portaoggetti sul davanzalino autista. Sotto, da destra, il vano nel cancelletto elettrocalamitato d’accesso al ponte di comando, i controlli nei pressi del finestrino, il moderno cluster strumenti e il separé retrosedile.

(Standardised On-Road Tests cycle) di tipo 2, il citybus di Mercedes-Benz ha fatto segnare un 2,51 chilometri/litro, che lo catapulta immediatamente in cima alla hit parade dei veicoli omologhi già provati su strada dal nostro Gruppo. Nonostante una velocità media lievemente inferiore a quella dei migliori (25,8 orari contro 26,9), ma grazie a un consumo inferiore di AdBlue, il Citaro 12 metri si piazza comunque al primo posto del panel succitato quanto a index performance elaborato da Pullman tenendo conto di

Ingombri (mm) Lunghezza Larghezza Altezza Sbalzo anteriore Passo Interasse Sbalzo posteriore Carreggiata 1° asse Carreggiata 2° asse Carreggiata 3° asse Distanza minima da terra Diametro di volta Angolo sbalzo anteriore Angolo sbalzo posteriore

www.pullmanweb.com

tutti i parametri rilevati. Insomma, un debutto niente male per la nuova famiglia di motori.

All’interno Pur non stravolta, la cabina è stata però rivista. I sedili, qui dei City Star Eco, sono fissati tutti sui podestoni o ai fianchi via cantilever, così le operazioni di pulizia risultano facilitate. Curatissimo il microclima, che MercedesBenz t’imposta di fabbrica sui 24 gradi, modificabili dall’operatore (ma solo di 2 gradi in più o in meno) pigiando

Masse (kg) 12.135 2.550 3.120 2.805 5.900 3.430 2.119 1.859 273 17.580 7° 7°

Tara su 1° asse Tara su 2° asse Tara su 3° asse Massa tecnica ammissibile 1° asse Massa tecnica ammissibile 2° asse Massa tecnica ammissibile 3° asse Massa complessiva

Tara kg

Design 3.815 7.600 7.245 11.500 18.000

Tutto il design dei bus firmati Daimler è raggruppato in una sola unità capitanata sempre da Mathias Lenz. Che si occupa quindi anche degli urbani Mercedes-Benz.

11.415 Pullman - 15


12_17_Prova Mercedes_Layout 1 07/10/13 16:48 Pagina 16

PROVE

ESTERNO - In alto, tutto il frontale si apre in un baleno. Sopra, da sinistra, il retrovisore ripiegabile verso il parebrezza, il retro, il bocchettone gasolio e i fari bi-xeno con luci diurne a led. Sotto, le fiancate dotate di porte scorrevoli.

una combinazione di tasti nel cockpit. Per il riscaldamento si adottano tre radiatori ai piedi del fianco guida (rivestito in feltro), uno sul versante opposto e un quinto nei pressi del triposto posteriore: tutti richiedibili - pagando un extra - anche con ventole assiali interne. Al potente condizionamento (optional, by Spheros o Konvekta) ci pensano invece le canalizzazioni nascoste nella zona d’attacco tra soffitto e fianchi. Soffiano in cabina verso i vetri laterali e nei pressi delle due file di neon che corrono parallele lungo il cielo in legno forellato, entro cui vengono incastonate due (tre nel caso si richieda l’aria condizionata) botole apribili in tre direzioni (nella vecchia serie era previsto un solo movimento). In regola con le normative Vdv il posto guida, protetto da un elemento deformabile piazzato nel frontale, che impone quindi una calandra leggermente panciuta e un aumento di 135 millimetri nella lunghezza. Firmato Isri il sedile pneumatico con vivavoce e cintura, mentre fronte autista fanno capolino una tenda parasole elettrica larga i 2/3 del parabrezza e un cluster che fa invidia a una berlina, al cui interno vanno due strumenti analogici circolari con in mezzo un display lcd a colori dove transita ogni tipo di info, raggruppate in sei pagine richiamabili dai tasti a volante.

All’esterno Sottoposto a bagno cataforetico e in regola sia con le regole antischiacciamento Ece R66/01 in vigore dal 2017 sia con le R29 per gli urti frontali, il nuovo Citaro ha un’ossatura più leggera grazie alle giunture dei profilati con forma a elsa di spada e a uno scheletro del tetto alleggerito di 27 chilogrammi. Novità anche a livello delle porte elettropneumatiche. Costruite ora

MECCANICA Motore Marca e modello Mercedes-Benz Om 936 La Architettura 6 cilindri in linea Alesaggio x corsa (mm) 110 x 135 Cilindrata (cc) 7.698 Rapporto di compressione 17:1 Distribuzione bialbero a camme in testa Valvole per cilindro 4 Aspirazione (turbo/int.) BorgWarner+Wastegate/sì Sistema d’iniezione common rail amplificato Pressione d’iniezione (bar) 2.400 Peso a secco (kg) 650 Capacità coppa dell’olio (l) 30 Potenza (kW(Cv)/giri) 220(299)/2.200 Potenza specifica (kW(Cv)/l) 28,56(38,84) Coppia (Nm/giri) 1.200/1.200-1.600

16 - Pullman

Coppia specifica (Nm/l) 155,86 Riserva di coppia (%) 25,6 Consumo specifico (g/kW-h @ giri) 190,0 @ 1.500 Inquinanti (omolog./sistema)E6/Egr+Kat+Scr+Fap kW

giri

Potenza

Nm

Coppia

Trasmissione - Sul veicolo in prova è montato un cambio automatico Zf col convertitore di coppia. Si tratta de’Ecolife 6 Ap 1200 B a sei rapporti avanti con rallentatore. Si può avere anche il Voith Diwa 6. Ponte Zf Av 132/83 a portale, con rapporto di 5,771. Marcia 1a 2a 3a 4a 5a 6a Retro

Rapporto 3,36 1,91 1,42 1,00 0,72 0,62 4,24

giri

settembre 2013


12_17_Prova Mercedes_Layout 1 07/10/13 16:48 Pagina 17

Marca Modello Irisbus Iveco Citelis 12 Eev Man Lion’s City A21 Eev Mercedes-Benz O 530 K Citaro E5 Mercedes-Benz Citaro 12m E6 Setra MultiClass S415 Nf Eev

Potenza kW/Cv 213/290

Coppia Nm 1.100

Consumo km/l 1,99

AdBlue % 4,352

Velocità km/h 26,9

Lungh./assi mm/n° 11.990/2

Peso kg 15.990

206/280

1.250

1,86

0,000

19,9

11.980/2

16.680

246,7

722

210/285

1.100

2,33

4,216

26,5

10.503/2

14.500

266,7

726

220/299

1.200

2,51

4,129

25,8

12.135/2

15.520

267,9

Pul 7

220/299

1.100

2,11

4,587

25,8

11.950/2

15.380

255,5

730

Sospensioni - Pneumatiche con correttore d’assetto elettronico. Davanti a ruote indipendenti, le Rl 75 Ec di Zf, con due molle ad aria e altrettanti ammortizzatori Sachs. Dietro si raddoppia. Barra stabilizzatrice anteriore. Elettronica - Due batterie da 220 ampèreora, localizzate esternamente sotto il posto guida e caricate via tre alternatori Bosch da 150 Ampère l’uno. Nella stessa zono sono alloggiati i supercapacitori per lo stoccaggio dell’energia recuperata in frenata. Pneumatici - Su tutti gli assi, cerchi in lega da 22,5 pollici e pneumatici Michelin 275/70: davanti Energy Xza2 Xgreen e dietro X Incity Xzu3, tutti con indici di carico148/145, ma con codice di velocità rispettivamente M e J.

www.pullmanweb.com

Index Pubbl. performance n° 254,3 725

internamente, sono disponibili solo scorrevoli o a rototraslazione interna, capaci di divaricarsi, così si possono installare delle scorrevoli doppie anche davanti, senza aver problemi col retrovisore destro appeso né con la ruota anteriore destra, che può sterzare comodamente anche a porte aperte. Per evitare lo schiacciamento dei passeggeri, le porte hanno dei bordi ‘sensitivi’, mentre sotto le soglie arrivano le strisce di led che illuminano il terreno. Dotato di freni a disco, Ebs, Asr e perfino Esp di serie, Citaro monta qui un Om 936 verticale, nell’angolo posteriore sinistro. Un’unità 7,7 litri Euro 6 della famiglia BlueEfficiency Power con common rail amplificato, turbo twin-scroll (che previene i ‘buchi’ ai bassi) e valvola Wastegate. lll

Pullman - 17

I CONCORRENTI

SOTTOPELLE - Piazzato nell’angolo di coda al lato guida l’Om 936 verticale longitudinale. Più a sinistra, il sistema che divarica la doppia porta anteriore e quello antincendio. Sotto, da sinistra, i radiatori, le sospensioni anteriori indipendenti, il ponte e le batterie coi ‘supercaps’ sotto il posto guida.


18_21_Euro6_Pullman 07/10/13 16:49 Pagina 18

EURO 6

Alluce verde Alla vigilia dell’Euro 6 la Ue sta già pensando ai prossimi passi, per ridurre stavolta le emissioni di anidride carbonica di Gianenrico Griffini

C

on l’entrata in vigore della direttiva antinquinamento Euro 6 per i motori degli autobus e dei camion, prevista per il 1° gennaio 2014, si completa un lungo percorso tecnico-normativo iniziato nella Ue nella prima metà degli Anni ‘90. E si apre, probabilmente, una nuova era, quella in cui l’Unione Europea si focalizzerà sul contenimento delle emissioni di anidride carbonica (CO2) dei veicoli, piuttosto che su un’ulteriore riduzione degli inquinanti ‘tradizionali’ del gasolio: particolato, idrocarburi incombusti e ossidi d’azoto. Le ragioni di questo radicale cambiamento di direzione sono sintetizzate nel grafico della pagina a fianco. Che mostra di quanto siano state ridotte le quantità di ossidi d’azoto (-95 per

cento) e di particolato (-97 per cento) dei motori dall’introduzione della normativa Euro 1 nel 1993 a oggi (o meglio al 2014). Andare oltre l’Euro 6 perseguendo un ulteriore abbattimento degli inquinanti normati significherebbe, con tutta probabilità, ottenere progressi marginali in termini di emissioni - e, forse, nemmeno raggiungibili con l’attuale tecnologia motoristica - a costi decisamente non accettabili dal mercato.

Meno CO2 per salvare il pianeta

Meglio, quindi, spostare l’attenzione sulla CO2, il nemico di gran lunga più insidioso per la sostenibilità del trasporto su gomma - sia delle merci sia dei passeggeri - e per il destino di tutta la terra. L’anidride carbonica è, infatti, il principale responsabile del cosiddetto ‘effetto serra’, che determina il progressivo riscaldamento del pianeta intrappolando il calore proveniente dalla radiazione solare. L’obiettivo a mediolungo termine della Ue è, perciò, quello di ridurre drasticamente ‘l’impronta’ - la footprint del disegno a fianco

Cummins

Di’ la tua con un tweet! @rivista_pullman #pul07euro6

18 - Pullman

Si affidano a un sistema d’iniezione common rail, al parziale ricircolo dei gas combusti e a un turbo a geometria variabile (Vgt) i motori Euro 6 della gamma Isb6.7 di Cummins. I sei cilindri in linea di 6,7 litri hanno potenze comprese fra 165 e 228 kW (225 e 310 Cv). I propulsori sono dotati di un sistema di ventilazione chiuso del carter (Ccv).

settembre 2013


18_21_Euro6_Pullman 07/10/13 16:49 Pagina 19

EURO 6

Daf Paccar Il Paccar Mx 11 è un sei cilindri in linea da 10,8 litri di cilindrata, dotato di sistema d’iniezione common rail. Monta un doppio albero a camme in testa e un turbocompressore a geometria variabile. Per abbattere gli inquinanti utilizza il parziale ricircolo dei gas di scarico (Egr), preceduto da un raffreddamento intermedio.

- dovuta ai mezzi di trasporto, abbattendo i consumi dei motori (dai quali dipendono con legge direttamente proporzionale le quantità di CO2 emesse) e spingendo all’utilizzo degli autobus, favorendo quindi un aumento del tasso di riempimento dei mezzi pubblici. Dal punto di vista delle emissioni di CO2, i bus partono già oggi avvantaggiati rispetto agli altri mezzi di trasporto. La loro footprint è, infatti, di circa 75 grammi di CO2 a persona per chilometro, rispetto ai 237 grammi dell’automobile o ai 150 grammi dell’aereo.

Vent’anni di progressi sulla strada del pulito

Cosa c’è dietro la rivoluzione Euro 6 In attesa delle decisioni della Ue su come affrontare il nodo delle emissioni di anidride carbonica, i costruttori di motori si confrontano con le problematiche poste dalla normativa Euro 6. Che rappresenta una vera

e propria rivoluzione rispetto al passato, poiché non si limita a imporre un ulteriore abbattimento delle quantità di inquinanti prodotte dai propulsori (il limite

Iveco Fpt La Casa italiana è l’unica ad affidarsi alla sola tecnologia Scr - che chiama Hi-eScr - per rientrare nei limiti di emissione della normativa Euro 6. Quindi sui propri motori dotati di sistema d’iniezione common rail, non utilizza il ricircolo dei gas di scarico (Egr). La tecnologia Hi-eScr è basata su un condotto a elevata turbolenza nel quale i gas combusti si miscelano con l’AdBlue, secondo le quantità fissate dalla centralina elettronica.

www.pullmanweb.com

I segreti dell’Hi-eScr Serbatoio AdBlue

Pompa

Dosatore Miscelatore

Doc Dpf 1 Doc = cat. ossidante 2 Dpf = filtro antiparticolato 3 Iniezione AdBlue 4 Scr = cat. selettivo 5 Cuc = cat. finale

Centralina

AdBlue

Scr Cuc

PM: particolato HC: idrocarburi incombusti NOx: ossidi d’azoto CO: monossido di carbonio CO2: anidride carbonica

Pullman - 19


18_21_Euro6_Pullman 07/10/13 16:49 Pagina 20

EURO 6

Man Il D2066 Cr - a fianco - da 10,51 litri di cilindrata è uno dei motori Euro 6 della Casa tedesca destinati agli autobus. Come per la versione Euro 5, mantiene il sistema d’iniezione common rail con pressione di picco di 1.800 bar. Il D2066 Cr adotta un turbo bi-stadio, con doppia valvola Wastegate. Per l’abbattimento degli NOx utilizza il parziale ricircolo dei gas di scarico (Egr).

per gli ossidi d’azoto è fissato in 0,46 g/kWh, mentre quello per il particolato è di 0,01 g/kWh). La nuova normativa introduce anche due inquinanti aggiuntivi: l’ammoniaca, che non deve superare le 10 parti per milione, e il numero di particelle emesse dal motore. Gli aspetti più innovativi dell’Euro 6 riguardano soprattutto i cicli di prova dei propulsori, basati su test armonizzati a livello mondiale (Whtc), cioè utilizzati anche negli stati Uniti e in Giappone, sebbene con va-

lori limite per ora leggermente diversi da quelli riconosciuti dalla Ue. Ma non basta.

Prestazioni costanti per sette anni Il legislatore impone, infatti, che le emissioni dei veicoli rimangano costanti e vengano controllate in condizioni operative reali con dispositivi di misurazione portatili (Pems - Portable Emission Measurement System) per

Mercedes-Benz Due alberi a camme in testa e il sistema d’iniezione common rail con amplificazione di pressione sono gli elementi che caratterizzato gli Om 470 da 10,7 litri di cilindrata. Gli Om 936 da 6,7 litri adottano, invece, un common rail di tipo tradizionale. Sugli Om 936 la sovralimentazione può essere mono o bi-stadio. Egr raffreddato, filtro antiparticolato e catalizzatore Scr Radiatore

Unità di contr.

A fianco, l’Om 470 a sei cilindri in linea da 10,7 litri di cilindrata con turbo di tipo twin scroll. Sotto, l’Om 936 verticale da 7,7 litri con coppie di picco comprese fra 1.000 e 1.400 Nm.

Pompa Dosatore AdBlue

Sensore Flusso

Dosatore di idrocarburi Scambiatore Egr = ricircolo dei gas di scarico

20 - Pullman

Dpf = filtro antiparticolato

Catalizzatore Scr

settembre 2013


18_21_Euro6_Pullman 07/10/13 16:49 Pagina 21

EURO 6 tutta la vita utile del propulsore, fissata convenzionalmente in sette anni o 700 mila chilometri. Sono, inoltre, previste valutazioni degli inquinanti al di fuori dei cicli standard - Oce, Off Cycle Emission - per assicurare che il motore rimanga effettivamente ‘pulito’ in tutte le condizioni d’utilizzo su strada. Altre disposizioni importanti contenute nella normativa Euro 6 riguardano la diagnostica di bordo, il cosiddetto Obd. Questo sofisticato sistema di controllo deve essere in grado di rilevare un eventuale deterioramento dei dispositivi antinquinamento in base alle quantità di ossidi d’azoto (NOx) e di particolato (PM) emesse dal propulsore.

Scania La Casa del Grifone propone un cinque cilindri in linea da 9,3 litri di cubatura, dotato di sistema di iniezione ad alta pressione Xpi, dispositivo di ricircolo dei gas di scarico (Egr), filtro antiparticolato (Dpf) e catalizzatore selettivo Scr con nebulizzazione di urea. Può essere alimentato con combustibili alternativi.

Giù la coppia e poi a passo d’uomo La strategia di controllo degli NOx prevede la verifica del livello di additivo (AdBlue) e della concentrazione della miscela di acqua e urea contenuta nei serbatoio del veicolo. Se viene rilevata un’anomalia, l’Obd taglia dapprima la coppia - che viene diminuita del 25 per cento - poi riduce la velocità del mezzo a 20 chilometri l’ora. La realizzazione delle motorizzazioni Euro 6 ha comportato elevati investimenti in ricerca, sviluppo e ingegnerizzazione da parte delle Case costruttrici. Che hanno seguito due diverse strategie. La prima utilizzata dalla maggior parte dei costruttori - prevede il parziale ricircolo (con o senza raffreddamento intermedio) dei gas di scarico (Egr), abbinato a un com-

plesso sistema di post-trattamento con catalizzatore ossidante (Doc), filtro antiparticolato (Dpf a rigenerazione passiva per tenere bassi i consumi di gasolio) e catalizzatore selettivo Scr con urea. La seconda - scelta fin qui solo da Fiat Powertrain Technologies - fa invece a meno del sistema Egr, affidando al solo catalizzatore Scr con AdBlue il compito di abbattere gli NOx prodotti dal motore. In questo caso, il dispositivo Scr deve mantenere un’efficienza di conversione degli ossidi d’azoto superiore al 95 per cento in tutte le condizioni d’utilizzo del propulsore. lll

Volvo Gli svedesi di Göteborg propongono per i bus le motorizzazioni a sei cilindri in linea D8K e D11K, rispettivamente da 7,7 e 10,8 litri di cilindrata. La prima è disponibile con tarature di potenza comprese fra 206 e 257 (fra 280 e 350 Cv), con coppie da 1.050 a 1.400 Nm. Mentre la seconda varia tra 279 e 338 kW (tra 380 e 460 Cv), con coppie che oscillano tra 1.800 e 2.200 Nm. Entrambi i motori utilizzano il parziale ricircolo dei gas combusti (Egr) per limitare la formazione degli ossidi d’azoto nei cilindri. Il sistema di post-trattamento dei D8K e dei D11K è basato su un catalizzatore ossidante (Doc), un filtro antiparticolato (Dpf) e un catalizzatore selettivo Scr con urea.

www.pullmanweb.com

Pullman - 21


22_22_Continental_Pullman 07/10/13 16:50 Pagina 22

PARTS

Continental lancia una famiglia di gomme specifica per autobus. Perché un pullman non è un camion

FATTE APPOSTA di Luca Visconti

Nei tasselli sopra a destra, dall’alto, la goccia che sottolinea la vocazione ‘rain’ dei nuovi nati e la marchiatura per quelli destinati agli autobus urbani. Sotto, da sinistra, il CityPlus, il Coach e l’Urban.

22 - Pullman

N

ato come spin off del truck, il bus ha saputo differenziarsi dall'autocarro e dai colui componenti fino a diventare un prodotto a sé stante, con sempre meno parti condivise col progenitore destinato al trasporto delle merci. Quindi è toccato anche ai pneumatici differenziarsi. Ma perché una gomma specifica per il bus? Le velocità di un pullman sono mediamente più alte di quelle d’un autocarro. Nel bus serve più comfort (le persone sono più esigenti delle merci), le masse in gioco sono diverse e così lo sono pure le sollecitazioni. Da qui l’idea Continental di puntare già qualche anno fa su un prodotto fatto apposta per il bus, al suo interno differenziato anche in base agli impieghi. Ora questa gamma arriva alla terza generazione, battezzata Ha 3 (viene prodotta nello stabilimento slovacco di Puchov in cui la Casa di Hannover ha investito ben 100 milioni di euro), e si amplia per soddisfare qualsiasi esigenza. Così Conti Urban è la famiglia dedicata agli urbani, Conti City Plus ai servizi di linea e Conti Coach ai turistici. Vediamole.

Ottime per lo stop and go cittadino e previste anche in salsa M+S, le Urban offrono le spalle irrobustite, per una massima resistenza a marciapiedi e spartitraffico. S'è lavorato anche per renderle più silenziose ma soprattutto più longeve, con un migliaggio medio promesso che cresce del 20 per cento rispetto alla serie precedente.

Anche per climi estremi Spalle più larghe invece per gli interurbani CityPlus, che sfoggiano anche una nuova mescola per garantire massima tenuta sul bagnato. Disponibili solo in versione M+S, richiedono un angolo di sterzo inferiore e assicurano un ritorno tranquillo del volante. Infine, quelli destinati ai granturismo - i Coach - puntano alle massime prestazioni sul bagnato (possono infatti fregiarsi della classe A sulla relativa voce della loro etichetta), alla riduzione dei consumi e della rumorosità, ma soprattutto al miglioramento della frenata. Ai paesi con strade particolarmente difficili, come la Turchia, Continental dedica la versione Ed (come Extra Duty) di queste gomme, che nei paesi caldi, come quelli africani o mediorientali, diventano Ac (ossia Active Cooling), caratterizzati da una mescola capace di dissipare meglio il calore. Adatti all’installazione su qualsiasi asse, non sono al momento previsti in versione invernale: per la stagione fredda restano quelli della generazione precedente. Tutte le carcasse dei nuovi Ha 3 sono basate su uno stesso modello, ma con differenze in base ai tre utilizzi, e possono sopportare fino a un massimo di tre ricoperture, anche se i tecnici tedeschi consigliano di non spingersi oltre le due. L’aumento di prezzo della generazione 3 rispetto a quella precedente è del 4 per cento. lll

settembre 2013


UN AUTOBUS CHE TI FARÀ RISPARMIARE ANCORA PIÙ DENARO. DA CHI DI VALORE SE NE INTENDE.

Scopri la nuova gamma LD al Busworld Kortrijk, Padiglione 7, Stand 700.

temsa.com

18301859 Temsa Busworld 260x210 Ad Pullman Italian.indd 1

13/09/2013 14:42


24_24_Grandangolo_Pullman 07/10/13 16:51 Pagina 24

GRANDANGOLO ARRIVANO IL TOURISMO K E IL TOPCLASS 500

POLTRONE Dal 5 settembre scorso, Enrico Vassallo, 45 anni originario di Genova, è il nuovo Chief Executive Officer della britannica Optare, con sede a Leeds. Vassallo, che ha già occupato posizioni di rilevo all’interno di Irisbus e Iveco, approda ora al brand - spin off della carrozzeria Charles H. Roe - che dal 2011 è passato sotto il completo controllo dell’indiana Ashok Leyland.

Tutta la gamma Daimler Buses è ora Euro 6. Insieme alle nuove motorizzazioni Blue Efficiency Power arriva anche un paio di veicoli inediti. Sul fronte Mercedes-Benz c’è il Tourismo K, chiamato a rimpiazzare il Tourino carrozzato da Caetano. Il nuovo gt midi a 32 posti è lungo 10,32 metri, largo stavolta 2,55 e alto 3,365. Disponibile solo con porta e toelette posteriori, è ottenuto accorciando passo (4.800 millmetri) e sbalzo posteriore del 12 metri. A spingerlo ci pensa un Om 936 da 7,7 litri per 260 kW (354 Cv) di potenza. È Setra il rinnovato TopClass Hdh, in tre taglie: 12,495 (S 515), 13,325 (S 516) e 14,165 metri (S 517). Il motore è il 12,8 litri Om 471 da 350 o 375 kW (476 o 510 Cv) abbinato al Powershift predittivo.

MALCOSTUME ITALICO La storia delle toelette a bordo dei bus turistici gestiti da operatori italiani è diventata ormai una vera e propria barzelletta. Per anni, i bus operator nostrani hanno acquistato veicoli che ne erano sprovvisti, per arrivare ad avere 55 posti su un bus da 12 metri secchi. Ora che la toeletta di bordo è irrinunciabile, anche perché spesso te la ‘becchi’ di serie, i gestori tricolori se ne inventano di ogni per non farla usare. Perché dopo si scatena il dilemma: chi la pulisce? L’ultima trovata è quella del lucchetto, come abbiamo rilevato direttamente a bordo di un Irizar Century in servizio tra Lione (Francia) e Milano. Un bel lucchetto giallo, agganciato brutalmente a due anelli arrugginiti, accompagnato dal cartello che spiegava come la toelette fosse a disposizione solo di quanti l’avessero richiesto in fase di prenotazione pullman. Se vi scapperà la pipì, dovevate pensarci prima.

L’EURO 6 SECONDO SOLARIS

FIOCCO ROSA Da quest’estate, è attiva Modena Bus. La nuova realtà nasce dall’integrazione tra la chietina Tekne - attiva nella trasformazione dei camion - e la modenese Mediterranea Costruzioni Industriali (già Italica Costruzioni Autobus).

24 - Pullman

S’allunga la lista dei costruttori già pronti all’appuntamento con l’Euro 6. Ora è il turno della polacca Solaris, la quale annuncia inoltre che non monterà più motori di quei fornitori coinvolti nella produzione di bus completi. Così largo a Cummins e Daf Paccar, entrambi con tecnologia Egr più Scr. Di quest’ultima marca l’Mx 11, un turbo Vgt common rail ad alta pressione (2.500 bar) da 10,8 litri (prima erano 9,2) degli Urbino 12, 15, 18 e 18,75 metri ribassati o low entry. In base alle taglie, si va da 240 a 271 kW (da 330 a 370 Cv). Propulsori Cummins Isb da 6,7 litri, con potenze comprese tra 187 e 231 kW (tra 250 e 310 Cv) per il rinnovato Interurbino 12, sul quale si spostano in avanti sia le batterie (ora sotto il sedile autista) sia il condizionatore per bilanciare i cento chili aggiuntivi sul retro, che non pregiudicano però la portata. Sul fronte delle trazioni alternative restano il motore Cummins 8,9 litri a cng o biogas da 238 kW (320 Cv) per tutti gli Urbino (low floor e low entry) e si completa la famiglia degli urbani elettric con l’arrivo di un dodici metri elettrico dotato di pantografo per il biberonaggio delle batterie alle fermate: una soluzione più economica dell’induzione che comunque Solaris offirà, adottando il sistema Primove firmato Bombardier.

settembre 2013


La sicurezza e l’affidabilità al primo posto con TomTom Business Solutions Quando si trasportano passeggeri, entrano in gioco molte normative supplementari. Per rispettare le prescrizioni in materia di manutenzione dei veicoli e di sicurezza, così come per dimostrare la conformità con le regole più severe sui tempi di permanenza al volante, le informazioni in tempo reale sui veicoli permettono di pianificare la gestione nel modo più efficiente.

Trasporti della Frigerio Viaggi “In particolar modo per i servizi scolastici legati al trasporto di minori è fondamentale monitorare costantemente i movimenti, per garantire la sicurezza dei passeggeri ed incrementare la soddisfazione dei clienti. TomTom Business Solutions è stato lo strumento perfetto per migliorare e perfezionare le nostre procedure.”.

La tecnologia può fare la differenza. Le aziende possono aiutare le loro flotte di autobus e pullman a compiere viaggi puntuali e sicuri. Gestire una flotta di autobus nel modo più efficiente è una prerogativa inderogabile per garantire un servizio di alta qualità ai propri clienti. Individuare un partner affidabile è, quindi, la soluzione per essere sempre competitivi e vincenti.

Frigerio Viaggi Trasporti ha installato su tutti i mezzi della sua flotta il dispositivo di rilevamento dei veicoli TomTom LINK 510 e attraverso l’utilizzo dell’applicazione WEBFLEET, accessibile da qualsiasi PC o dispositivo mobile, ha ottenuto la possibilità di monitorare 7 giorni su 7, 24 ore su 24, i dati e gli orari dei viaggi, offrendo una garanzia di qualità e serietà del servizio fornito, senza trascurare la sicurezza e l’aumento dell’efficienza.

L’installazione dei dispositivi TomTom Business Solutions, ha permesso a Frigerio Viaggi Trasporti di offrire ai suoi passeggeri una ulteriore garanzia di qualità e serietà del servizio fornito, senza trascurare la sicurezza e l’aumento dell’efficienza della sua flotta. La Divisione Trasporti di Frigerio Viaggi nasce nel lontano 1946 e propone alla propria clientela, da oltre 60 anni, i migliori servizi e prodotti legati alla mobilità, offrendo esperienza e professionalità. Offre servizi di tipo fisso, come il trasporto del personale di aziende ed i servizi scolastici, e servizi di noleggio per gite di giornata o tour di più giorni. Per un’azienda che si occupa di trasporto persone, monitorare la qualità del servizio è indispensabile. In modo più specifico, per il trasporto fisso è necessario verificare costantemente l’effettiva percorrenza dei tragitti e delle fermate stabiliti. “Il nostro obiettivo era quello di migliorare la qualità, fornendo un servizio ancor più efficiente e sicuro, attraverso un monitoraggio costante e aggiornato in tempo reale dei nostri mezzi.”, racconta Carlo Frigerio, Responsabile della Divisione

Grazie a WEBFLEET è possibile consultare un registro relativo alla percorrenza dei tragitti e alle soste, che il dispositivo LINK comunica in tempo reale: la soluzione permette, quindi, di dimostrare la puntualità delle fermate ed analizzare l’affidabilità e la ricettività del servizio. In questo modo è possibile offrire prestazioni trasparenti, con informazioni altamente dettagliate. Grazie all’ottimizzazione della gestione della sua flotta, Frigerio Viaggi Trasporti ha ottenuto un valore aggiunto sia per l’azienda stessa che per i suoi passeggeri. La sicurezza, specialmente quando si tratta di trasporto persone, è fondamentale. Affidabilità, responsabilità e puntualità: tre parole chiave per chi si occupa di trasporto persone. Con TomTom Business Solutions raggiungere questi obiettivi è semplice e veloce e, appena terminata l’installazione, la flotta avrà… “una marcia in più”! Per ulteriori informazioni: www.tomtom.com/business

Let’s drive business™ www.tomtom.com/business


26_26_Elenco_Prove_Pullman 07/10/13 16:52 Pagina 26

TUTTE LE PROVE Isuzu Turquoise Eev

Scania OmniLink Ck 310 Ub E4

Mercedes-Benz Sprinter 515 Cdi E4

Setra MultiClass S 415 H E5

Otokar Navigo 185 Se E4

Setra MultiClass S 415 Nf E5

Tomassini Vip Sprinter 519 Cdi E5

Temsa Safari Rd 12 Eev

km/l 4,51 (l/100km 22,18) - adblue% 0,000 km/h 63,9 - kg 9.860 - index 412,0 V&T 740 km/l 7,94 (l/100 12,59) - adblue% 0,000 km/h 63,6 - kg 4.755 - index 474,1 V&T 720 km/l 5,89 (l/100km 16,98) - adblue% 1,233 km/h 65,9 - kg 9.400 - index 441,5 V&T 728 km/l 8,58 (l/100km 11,65) - adblue% 0,000 km/h 66,1 - kg 5.020 - index 488,2 V&T 750

km/l 3,69 (l/100km 27,10) - adblue% 0,000 km/h 62,1 - kg 17.440 - index 389,1 V&T716 km/l 3,68 (l/100km 27,17) - adblue% 4,123 km/h 65,8 - kg 17.760 - index 382,9 V&T749

hivio Consulta l’arc completo su eb.com www.pullmanw

km/l 4,13 (l/100km 24,21) - adblue% 3,385 km/h 61,5 - kg 15.480 - index 390,8 V&T712 km/l 3,62 (l/100km 27,59) - adblue% 4,866 km/h 59,2- kg 16.800 - index 369,0 V&T739

Temsa Tourmalin Ic 12 E5

km/l 3,32 (l/100km 30,12) - adblue% 4,542 km/h 60,9 - kg 17.640 - index 363,5 V&T719

Barbi Galileo Hdh E5

km/l 3,20 (l/100km 31,25) - adblue% 5,270 km/h 75,4 - kg 22.400 - index 376,8 V&T747

Irisbus Iveco Citelis 12 Eev

Irisbus Iveco Magelys Hdh E5

km/l 1,99 (l/100km 50,35) - adblue% 4,352 km/h 26,9 - kg 15.990 - index 254,3 V&T725

Man Lion’s City A21 Eev

km/l 1,86 (l/100km 53,76) - adblue% 0,000 km/h 19,9 - kg 16.680 - index 246,7 V&T722

Mercedes-Benz Citaro E6

km/l 2,51 (l/100km 39,88) - adblue% 5,129 km/h 25,8 - kg 15.520 - index 267,9 Pul7

Mercedes-Benz O 530 K Citaro E5

km/l 2,33 (l/100km 42,97) - adblue% 4,215 km/h 26,5 - kg 14.500 - index 266,7 V&T726

Setra MultiClass S 415 Nf Eev

km/l 2,11 (l/100km 47,43) - adblue% 4,587 km/h 25,8 - kg 15.380 - index 255,5 V&T730

km/l 3,14 (l/100km 31,84) - adblue% 5,739 km/h 72,0 - kg 22.560 - index 368,7 V&T741

Irisbus Iveco Magelys Hd 12,2 E5

Man Lion’s Coach C R 09 E4

Irisbus Iveco Magelys Pro 12,8 E5

Mercedes-Benz Tourismo E4

Mercedes-Benz Tourismo Rhd E5

Mercedes-Benz Travego M E4

Setra ComfortClass 415 Gt-Hd E5 Neoplan Tourliner NS 2216 Shd Eev

Mercedes-Benz Travego M E5

km/l 3,57 (l/100km 28,02) - adblue% 4,805 km/h 74,7 - kg 18.120 - index 389,8 V&T732 km/l 3,87 (l/100km 25,85) - adblue% 4,126 km/h 75,8 - kg 17.800 - index 402,4 Pul1 km/l 3,95 (l/100km 25,29) - adblue% 5,583 km/h 76,3 - kg 17.720 - index 401,1 Pul5

km/l km/l 4,19 3,69 (l/100km (l/100km 23,87) 27,10) -- adblue% adblue% 5,226 0,000 km/h V&T731 744 km/h 80,1 77,4 -- kg kg 17.780 17.840 -- index index 414,0 411,1 V&T

km/l 3,46 (l/100km 28,90) - adblue% 0,000 km/h 73,7 - kg 20.720 - index 399,6 V&T718 km/l 3,82 (l/100km 26,18) - adblue% 5,618 km/h 74,7 - kg 20.900 - index 395,0 V&T714 km/l 3,66 (l/100km 27,32) - adblue% 4,025 km/h 71,3 - kg 20.440 - index 390,4 V&T717 km/l 3,79 (l/100km 26,37) - adblue% 6,289 km/h 75,4 - kg 20.020 - index 392,9 V&T753

Otokar Vectio T 250 E5

Neoplan Cityliner C N1217 Hdc Eev

Setra ComfortClass S 416 Gt-Hd/2 Eev

Setra ComfortClass S 416 Gt-Hd E4

De Simon Millemiglia 10 E4

Setra ComfortClass S 515 Hd E6

Setra TopClass S 416 Hdh Eev

De Simon Millemiglia 12 Hd E4

Setra TopClass S 415 Hd E5

Setra TopClass S 431 Dt E5

Irisbus Iveco Arway 10,6 E5

Temsa Safari Hd 13 E5

Van Hool T916 Astronef E5

Irisbus Iveco Crossway Le E4

Van Hool T915 Alicron Lite E5

Van Hool Tx 16 Astronef E5

Irizar i4 H 12,2 Eev

Vdl Futura Fhd2-129/410 E5

Vdl Futura Fhd2-139/460 E5

Man Lion’s Regio R12 Eev

Vdl Bova Futura Fhd-120/365 E5

Vdl Jonckheere Jsd 140-460 E5

km/l 4,81 (l/100km 20,78) - adblue% 0,000 km/h 76,5- kg 13.260 - index 438,1 Pul6 km/l 4,41 (l/100km 22,68) - adblue% 4,718 km/h 77,4 - kg 17.580 - index 417,8 Pul1 km/l 3,44 (l/100km 26,32) - adblue% 5,038 km/h 61,2 - kg 17.980 - index 366,1 V&T715 km/l 3,8 (l/100km 29,07) - adblue% 0,000 km/h 62,4 - kg 17.760 - index 392,4 V&T711 km/l 4,03 (l/100km 24,79) - adblue% 5,277 km/h 62,3 - kg 16.825 - index 384,3 V&T737 km/l 3,85 (l/100km 25,97) - adblue% 6,162 km/h 62,4 - kg 17.820 - index 376,9 V&T721 km/l 3,31 (l/100km 30,21) - adblue% 0,000 km/h 61,5 - kg 18.000 - index 377,8 V&T727 km/l 2,93 (l/100km 34,25) - adblue% 0,000 km/h 65,2 - kg 17.820 - index 371,5 V&T733

km/l 4,59 (l/100km 21,79) - adblue% 2,768 km/h 79,5 - kg 17.730 - index 431,3 Pul7 km/l 4,43 (l/100km 22,55) - adblue% 4,040 km/h 81,4 - kg 17.700 - index 425,5 V&T724 km/l 3,89 (l/100km 26,67) - adblue% 4,242 km/h 74,2 - kg 18.060 - index 400,7 Pul2 km/l 4,01 (l/100km 24,93) - adblue% 1,898 km/h 75,7 - kg 17.660 - index 412,4 V&T742 km/l 4,14 (l/100km 24,15) - adblue% 2,736 km/h 75,5 - kg 17.900 - index 412,0 V&T754 km/l 4,02 (l/100km 24,87) - adblue% 2,929 km/h 74,0 - kg 18.240 - index 407,5 V&T729

km/l 3,55 (l/100km 28,19) - adblue% 0,000 km/h 74,9 - kg 21.020 - index 403,8 V&T738 km/l 3,54 (l/100km 28,25) - adblue% 5,650 km/h 73,7 - kg 20.320 - index 384,8 V&T706 km/l 3,62 (l/100km 27,63) - adblue% 4,987 km/h 80,2 - kg 21.260 - index 397,8 V&T752 km/l 3,16 (l/100km 31,68) - adblue% 4,690 km/h 77,9 - kg 25.520 - index 380,5 V&T736 km/l 3,46 (l/100km 28,86) - adblue% 3,172 km/h 77,3 - kg 21.020 - index 394,8 V&T748 km/l 3,81 (l/100km 26,26) - adblue% 4,870 km/h 79,0 - kg 22.140 - index 404,2 Pul3 km/l 3,65 (l/100km 27,36) - adblue% 4,328 km/h 75,2 - kg 22.160 - index 394,4 Pul4 km/l 3,30 (l/100km 30,30) - adblue% 5,737 km/h 74,0 - kg 23.800 - index 376,9 V&T723

Scania OmniExpress 12,8 Lk 400 Hd E5

km/l 4,12 (l/100km 24,25) - adblue% 0,000 km/h 59,2 - kg 17.300 - index 400,7 V&T743

n Minibus

n Urbani

n Interurbani

n Turistici

L’index performance tiene conto di consumo gasolio, eventuale AdBlue e media oraria. A indice maggiore corrisponde una migliore prestazione.

Per tutte le direzioni

Pullman


27_27_Shopping_Pullman 07/10/13 16:52 Pagina 27

SHOPPING PER IL BENESSERE DELLE GAMBE

COLAZIONE PRÊT Á PORTER

CERCHIONI DI LUCE

NESSUNO MI CONOSCE COME UP

Addio gonfiore agli arti inferiori dopo lunghe ore alla guida. Per combattere i ristagni e aiutare il sangue a risalire ci sono le calze a compressione graduata in cotone per uomo Relaxsan Cotton Socks. Prodotte con filati di alta qualità, hanno azione anallergica a contatto con la pelle e garantiscono pure un effetto antibatterico duraturo. Disponibili nei colori bianco, beige, grigio, fumo e nero, dal 35 al 47, esercitano una compressione alta, pari a 22-27 mmHg, al livello della caviglia. In vendita in farmacia a 18,45 euro.

Sembra a prima vista una bisaccia di quelle che utilizzano i controllori. Dentro però non c’è il Pos e il blocchetto delle ricevute ma la merenda! Si chiama Dome Premium la lunch bag firmata Iris Barcellona. Misura 260 millimetri in larghezza, 145 in profondità e 290 in altezza ed è

Dedicato agli amanti dei cerchi in lega sempre perfetti, puliti e luccicanti. È Shield for Wheels, lo speciale spray protettivo made in Usa prodotto da Armor All e distribuito in Italia dalla milanese Tavola. Il prodotto, in una bomboletta da 300 millilitri, è da spruzzare direttamente sui cerchioni puliti e asciutti. Per un periodo di quattro settimane dall’applicazione, il film invisibile protegge il cerchio evitando l’accumulo delle polveri generate dalle pastiglie freni e di ogni altro tipo di sporco.

L’errore umano è la principale causa di incidenti. Fondamentale quindi lavorare sul benessere dei conducenti. Una mano può arrivare da Up di Jawbone, composto da un braccialetto (disponibile in tre misure e otto colori) e un’app, a 129,99 euro. Il sistema consente di tenere traccia dei movimenti effettuati e del riposo notturno. Permette poi di memorizzare la dieta seguita e l’umore. La batteria del bracciale,

SPLENDIDI SPLENDENTI Rinnova e purifica tessuti e pelle con l’azione combinata di emissione vapore e aspirazione e riesce a rimuovere anche lo sporco più ostinato. È Carwash 380 V, di Bieffe Farinelli. L’idropulitrice, da 520 x 800 x 1.100 millimetri per 54 chili di peso accessori inclusi, sfrutta una caldaia di 2,8 litri da 2.300 Watt. Grazie all’ozono vengono debellati germi, batteri e cattivi odori. Un potente motore di aspirazione a 3 stadi permette di raccogliere polveri e liquidi e depositarli nel fusto inox integrato. L’asciugatura è affidata al getto d’aria che soffia a 5070 gradi.

realizzata interamente in similpelle nera rigida. All’interno c’è spazio per due contenitori, per le posate, il dolce e le bevande. Che rimangono isolati grazie alla cerniera sigillante. Per trasportarla c’è la tracolla regolabile.

che si carica via Usb, dura 10 giorni. Up ricorda quando è giunto il momento di dedicarsi al wellness e dà la sveglia nel momento giusto del ciclo del sonno.

LO SAPEVATE CHE... Spostarsi da una parte all’altra di un Paese - la Cina che si estende su una superficie di oltre 9,7 milioni di chilometri quadrati scegliendo la strada può richiedere parecchie ore, se non giorni. Per ottimizzare il tempo, molti cinesi preferiscono viaggiare di notte e svegliarsi a destinazione. Ecco perché sono nati gli Sleeper Bus,

www.pullmanweb.com

coach a due piani che al posto dei sedili montano delle brandine (una trentina in tutto) con tanto di materasso e lenzuola, dotati di ogni comfort: aria condizonata, tv, frigorifero. I passeggeri, spesso pendolari, sono disposti a pagare un biglietto ben più salato rispetto a quello di un treno.

Uno Sleeper Bus in servizio sulle strade cinesi. Molti dei passeggeri sono lavoratori pendolari.

Pullman - 27


28_28_Bus Trotter_Pullman 07/10/13 16:53 Pagina 28

BUS TROTTER

Girovagando sui MEZZI pubblici ustralia trzelecki, A Deserto S Un vecchio double meridionale. è l’attrazione lo decker gial questa landa. di e principal

In Guatemala si viaggia ancora coi baga gli sul tetto. A bo e le galline rdo di truck derived musoni International.

ica. Il sole Botswana, Afr quando piove, e picchia forte fermate dei son diluvi. Le rvono così. pochi bus se

Good Morning Milano è un pieghevole dedicato in realtà alla rete notturna Atm. Distribuito nelle zone della ‘movida’ meneghina. Di notte.

Curiosità e stranezze fotografate o raccolte in giro per il mondo. Mandateci anche le vostre via mail: pullman@fiaccola.it 28 - Pullman

to qui me nella fo Chiuso (co he open top c sopra) o an e accanto), a in ag m (nell’imm h dell’omoni l’Amphicoac

azienda maltese con successo opera nelle acque del Reg no Unito e in Olanda. Ma non solo.

settembre 2013


30_30_App_Layout 1 07/10/13 16:53 Pagina 30

PULLMAPP

Gratis

Gratis

Gratis

Categoria Giochi

Categoria Orari

Categoria Orari

Crazy School Bus Un giochino tanto per rilassarsi mentre si aspetta il ritorno dei passeggeri/turisti nel parcheggio. E scaricare così tutte le pericolosissime voglie di competizione sullo smarphone e il tablet piuttosto che sul volantone.

Bus Torino Serve a muoversi per Torino e provincia. Utile qualora non si sappia come andare da A a B. In più ti dice quando arriverà il bus che stai aspettando o quale percorso seguirà il veicolo su cui salirai.

London Next Bus Una sorta di conto alla rovescia su quanto manca all’arrivo del bus che attendi, completo del numero di targa. L’importante è trovarsi a Londra, perché è solo lì che ti dà il tempo mancante - in secondi all’arivo del double decker rosso.

Valutazione:

Valutazione:

Valutazione:

~~~~~ Gratis Categoria Orari Sassari Bus Orari, fermate e itinerari delle linee gestite dall’Azienda Trasporti Pubblici di Sassari. Ogni altra interattività è sconosciuta a questa App, che non sembra offrire poi molto o più di quanto potrebbe fare un normale sito Internet. Valutazione:

~~~~~

~~~~~ L’Appn che noa c’entr niente

Gratis Categoria Salute

~~~~~ Questo software di gestione del sistema può essere ‘collegato’ ad altre App che hanno il benessere come argomento principe. Up by Jawbone Che c’entra? Niente. O forse sì. Perché mantenersi sani e in buona forma è il presupposto per svolgere poi al meglio anche il proprio lavoro. A pagina 27 di questo fascicolo, vi abbiamo proposto un accessorio da portare al polso tutto il giorno e che vi dice se vi state alimentando bene, conducendo una vita sana e infine se dormite il necessario oltre che nella maniera corretta. Qui c’è la App per gestire il tutto attraverso l’iPhone.

Dovete avere il bracciale specifico altrimenti non va.

Utili & indispensabili

Un salto su iTunes a scovare le applicazioni per iOS, quelle cioè da installare su iPad (classic o mini), iPhone e iPod Touch, destinate al mondo del trasporto collettivo di persone di Stefano Lavori

30 - Pullman

settembre 2013


32_35_Voce_Padrone_Pullman 07/10/13 16:54 Pagina 32

LA VOCE DEL PADRONE

OLTRE IL DELFINO A colloquio, in esclusiva, con Pierre Lahutte, boss del settore autobus della neonata Iveco Bus di Gianluca Ventura

P

oliglotta con un passato nell’esercito della madrepatria (francese), 41 anni, quindici dei quali trascorsi tra mietitrebbie e trattori di ‘mamma Fiat’, Pierre Lahutte è dal luglio dell’anno passato il senior vice president del braccio ‘autobussistico’ del costruttore torinese: Iveco Bus, sorta nel maggio scorso sulle ceneri di Irisbus, a seguito della riconfigurazione di Fiat Industrial, diventata nella tarda primavera scorsa Cnh Industrial.

Meglio i trattori o i bus? Un amico del Centro Stile Fiat mi disse “Pierre, vedrai che gli autobus sono quasi belli come le mietitrebbie”. Sicuramente i pullman, per il tipo di produzione poco standardizzata con bassi volumi che li caratterizza, sono più affini alle grosse macchine agricole che non ai camion. Per questo ritengo che il comparto bus si troverà molto bene all’interno della neonata Cnh Industrial.

Prima Irisbus ora Iveco Bus. Si tratta di un ritorno alle origini, ai primi Anni ’90? No assolutamente. Anzi, è un passo avanti, perché stavolta è un insieme di marchi e altre realtà: c’è quello che resta della joint venture Iveco Renault, il marchio Heuliez in Francia, una fabbrica in Cechia e molto altro ancora. Non è quindi un ritorno al passato, perché la dimensione di Iveco Bus oggi è maggiore della ‘bus

32 - Pullman

settembre 2013


32_35_Voce_Padrone_Pullman 07/10/13 16:55 Pagina 33

LA VOCE DEL PADRONE

division’ di allora. Oggi però serve andare oltre a ciò che era l’Irisbus e svilupparsi ben aldilà del mercato italiano, che è sì un mercato importante ma non il ‘core’ dell’attività, ormai sviluppata su vari continenti.

Il cambio di nome significa un allontanamento dalla Francia perché i mercati saranno altri? Non avete paura di perdere terreno tra i clienti Oltralpe? Il cambio di nome in Francia è stata una faccenda delicata da gestire. Ma ce l’abbiamo fatta ricordando le radici che abbiamo là, ad esempio con le celebrazioni per il centenario della nostra fabbrica ad Annonay. Poi abbiamo ottenuto una certificazione di origine francese, importante per pubblico e politici. D’altronde, è il mercato più importante per noi. Non rinunciamo però alle altre nostre identità: siamo italiani in Italia, francesi in Francia e cechi in Cechia.

troppo chiuso costituito da mercati naturali o domestici limitati. Pensiamo a Cnh cos’era in origine... Era la Fiat Trattori, un’azienda molto radicata in Italia che sapeva fare buone macchine. Poi ha cominciato a espandersi in Francia e quindi attraverso varie fusioni è diventata quello che è oggi: una vera multinazionale sganciata dal mercato d’origine, quello che forse Iveco non è riuscita a fare. Per espandere il business del bus nel mondo ci volevano dei punti d’appoggio locali e Cnh li aveva già. Abbiamo uffici dappertutto. E poi c’è un altro punto. Iveco era percepita come azienda di truck. Cnh è invece un’azienda di macchine agricole ed edili, ma se la si guarda più da vicino è costituita da una serie di nicchie di prodotto. Perché un trattore non ha niente a che vedere con una mietitrebbia che non ha niente a che vedere con una vendemmiatrice. Penso che Iveco Bus si troverà meglio dentro una galassia di nicchie piuttosto che dentro un’azienda dedicata al truck, dove il focus era solo il camion.

Nelle gare, in Francia, parteciperete allora con il vostro marchio Heuliez? Non sarebbe stato meglio usare il marchio Fiat Il marchio Heuliez rimarrà completamente indipen- per tutto, dalle auto ai bus, come una volta? dente. Così come oggi, anche in futuro parteciperemo alle gare francesi di bus finanziati con entrambi i marchi, indipendenti e in concorrenza tra loro.

Però i prodotti sono gli stessi... I due prodotti non hanno niente a che vedere. Il prodotto Heuliez condivide meno del 15 per cento con quello firmato Iveco. Hanno pianali comuni, ma la carrozzeria è differente e anche con l’Euro 6 avremo delle impostazioni ancora più diverse rispetto a oggi.

Il passaggio di Fiat Industrial sotto Cnh cosa comporterà per la nuova Iveco Bus? Una grossa opportunità. Quella di uscire da un cerchio

www.pullmanweb.com

Sarebbe stata un’operazione complicata. Meglio un marchio ‘neutrale’. Fiat ha un valore emozionale, ma a livello globale è più forte avere un’azienda con nome più generico e dei singoli brand forti.

La sede di Iveco Bus resterà a Lione o verrà trasferita in Olanda? Il grande vantaggio di Cnh è che, in teoria, ha una sede legale, ma in realtà non ha un quartier generale, perché tutto il management è disperso in varie località. Oggi, il Ceo dell’Europa è in Austria, quello globale in America e il presidente di Iveco è qui. Quindi, il concetto di sede è alla fine dove si trova il management quando s’incontra per decidere sul da farsi.

Pullman - 33


32_35_Voce_Padrone_Pullman 07/10/13 16:55 Pagina 34

LA VOCE DEL PADRONE

Nella pagina precedente un Magelys Pro e, in questo riquadro, il telaio Eurorider triasse per bus granturismo. Sotto, il muso del nuovo UrbanWay. Nella pagina accanto, il CrossWay Le, l’Heuliez Access’bus Gx 127 e un minibus Daily (in basso).

Però, converrà con me che solitamente un marchio viene identificato con una città. Se penso alla vostra Ferrari, la mente va a Maranello. Resteremo così come siamo.

Il mercato interno era sceso drasticamente. Mantenere in piedi un conto economico in questa situazione era impossibile e le prospettive erano poche. Sono scelte difficili, ma strategiche. Nel 2008, il mercato in Europa era di 46 mila veicoli, l’anno scorso è sceso a 32 mila e quest’anno si ridurrà di un altro 10 per cento. Tra i mercati che hanno sofferto di più, c’è l’Italia, una situazione insostenibile per l’azienda. Quella di chiudere Valle Ufita fu una decisione dura e pesante, ma giusta.

Come mai i vostri bus stanno abbandonando i nomi francesi in favore di quelli inglesi? Quel vezzo transalpino del dittongo ‘is’ come finale… Credo che in Francia dicano che Stralis sia un nome basato sul latino, che è la madre di tutte le nostre lingue. Diciamo che, oggi, i nomi anglosassoni hanno più senso. Nomi però ‘meaningful’, che funzionano e abbiano cioè un senso.

Da qui ai prossimi cinque anni dove produr- Quali modifiche subirà la vostra gamma e rete i vostri autobus? cosa resterà a listino? Spero di produrre tanto in Brasile e in Sudafrica, dove abbiamo appena siglato una joint venture col gruppo Larimar, forse in Cina e in altri mercati. Sicuramente in Europa non avremo cambiamenti.

Al Busworld Kortrijk presenteremo anche tutta la nuova gamma con motorizzazioni Euro 6. Sugli intercity avremo dei cambiamenti notevoli, sui turistici un po’ meno, ma comunque altrettanto interessanti. Ci presenteremo come ‘full liner’.

Della Cina ricordo la vostra brutta avventura con la joint venture Cbc Iveco. La ‘full line’ è un vizio agricolo. Abbiamo un accordo con Saic per i minibus fabbricati da Naveco. Per quanto riguarda i grossi, stiamo valutando.

Ma perché avete chiuso lo stabilimento di Valle Ufita?

Io ci credo molto perché è un fatto di applicazione e di relazione con il cliente. E poi di servizio: essere cioè capaci di servire tutta la gamma. Abbiamo tanti clienti che hanno tutto, dal minibus al coach. La full line è sì un concetto di provenienza agricola, ma è anche una grande forza che è stata poco valorizzata. Solo due costruttori di bus, in Europa, hanno oggi la full line, noi e Daimler.

Con l’Euro 6, punterete più sul finanziato oppure sul turistico? Non si può più scegliere l’uno o l’altro, perché visti gli sforzi di convergenza componentistica, ormai c’è un continuum. Forse il granturismo di lusso è un po’ staccato, ma tutto il resto è molto connesso. I nostri maggiori clienti, come Transdev, nostro più grande cliente europeo, cercano partner che diano soluzioni su tutta la gamma.

34 - Pullman

settembre 2013


32_35_Voce_Padrone_Pullman 07/10/13 16:55 Pagina 35

LA VOCE DEL PADRONE

La Francia è altra cosa. Tutta l’Europa è così ormai. L’Italia è un po’ diversa, ma solo fino a quando non arriverà un grosso gestore che cambierà le carte in tavola e punterà anche sull’uniformità del parco rotabile.

Pierre Lahutte, 41 anni, ha trascorsi nell’esercito francese. Prima di prendere le redini dell’ex Delfino, si è occupato di mezzi agricoli in Cnh.

di funzionare in puro elettrico per un certo tratto, così spegniamo il motore prima di arrivare alla fermata e lo facciamo ripartire più avanti, per ridurre il rumore. Ci preoccupiamo che i combustibili sono inquinanti, attenzione però che la produzione delle batterie in Cina è peggio.

Un domani, anche in Italia chi gestisce il trasporto pubblico avrà treni e autobus? Infine parliamo di vendite. Come si è chiuso L’integrazione sarà fondamentale. Anche se l’autobus il 2012 di Irisbus e cosa prevedete per il viene sempre visto come l’ultimo della classe. Eppure 2013 di Iveco Bus? comporta mediamente investimenti relativamente ridotti, è flessibile e più facile da installare.

Quale sarà la trazione futura? Gas, idrogeno, elettrico... Su cosa state lavorando? Dipende dal tipo di veicolo. Il diesel ha spesso un impatto politico negativo, l’idrogeno è lontano perché troppo caro e l’elettrico idem perché c’è il problema delle batterie. Noi crediamo in due strade, che seguiamo da un decennio. Da un lato il gas, segmento di cui siamo i leader nel Vecchio Continente e che si svilupperà soprattutto in Est Europa, dove ne hanno tanto, a poco prezzo e hanno in programma di estrarre il gas scisto (microgoccioline di gas adsorbite, legate cioè a livello molecolare nella roccia, n.d.r.). Dall’altro l’ibrido, passaggio intermedio verso l’elettrico puro, ma di nuova generazione, con batterie minime. E, soprattutto, la capacità

www.pullmanweb.com

Il 2012 si è chiuso a un minimo storico di mercato in Europa e di share per Irisbus. Siamo scesi in basso per colpa di fattori contingenti. Dei nostri quattro mercati principali, tre - Italia, Spagna e Sud Europa - sono stati quelli più toccati dalla crisi. Mentre mercati in cui siamo assenti, come ad esempio l’Inghilterra causa mancanza di prodotti con guida a destra (che arriveranno dall’accordo sudafricano, n.d.r.), sono esplosi. Siamo ripartiti meglio nel 2013, riprendendo quote già nella prima metà dell’anno. Ci siamo aggiudicati delle gare molto importanti in Germania e Belgio. Sono i mercati del nord quelli in cui siamo molto carenti. lll

Pullman - 35


36_38_Second Life_Layout 1 07/10/13 16:56 Pagina 36

SECOND LIFE

Affare fatto!

La metodologia adottata da Pullman per ricavare le valutazioni degli autobus di seconda mano più diffusi sul mercato italiano nell’arco degli ultimi dieci anni

Q

ui di seguito, le quotazioni degli autobus usati elaborate da Pullman. Coprono un intervallo temporale di dieci anni e derivano da indagini periodiche da noi direttamente effettuate presso concessionari e/o commercianti specializzati italiani. Riguardano i modelli da turismo a due o a tre assi più diffusi da nuovi sul mercato nazionale e, quindi, maggiormente trattati nel settore dei veicoli d’occasione. Le quotazioni in euro (Iva esclusa) si riferiscono al prezzo medio di ritiro dell’autobus da parte di un operatore del settore usato, nelle condizioni che trovate indicate nelle colonne a fianco.

Condizioni di riferimento Le valutazioni di Pullman si applicano ai veicoli che soddisfano i seguenti criteri: • Stato d’uso normale, congruente con la data di prima immatricolazione • In regola con le revisioni periodiche di legge • Tagliandati, secondo i piani di manutenzione previsti dalla casa costruttrice • Con carrozzeria, cristalli e selleria in buone condizioni • Con pneumatici con profondità del battistrada pari al 50 per cento delle coperture nuove • Con impianto di climatizzazione funzionante

2012

2011

2010

2009

235.000 240.000

207.000 211.000

182.000 186.000

160.000 163.000

141.000 144.000

124.000 127.000

147.000 173.000 225.000

132.000 156.000 198.000

121.000 173.000

108.000 154.000

135.000

-

-

139.000 149.000

125.000 134.000

104.000

93.000

84.000

75.000

• Con impianto multimediale funzionante • Con personalizzazione esterna realizzata solo con pellicole autoadesive • Con percorrenze annue di 8090.000 chilometri.

Fattori di maggiore o minore valutazione Sono considerati elementi peggiorativi, ai fini della valutazione, percorrenze superiori del 15-20 per cento rispetto al valore indicato. Le quotazioni aumentano, invece, per gli autobus con equipaggiamenti di sicurezza aggiuntivi o con particolari dotazioni di bordo (toeletta, galley, eccetera).

2008 2007 2006 Varore di ritiro in €Iva esclusa

2005

2004

2003

-

-

-

-

-

-

-

-

-

113.000 121.000

101.000 109.000

89.000 96.000

78.000 84.000

69.000 74.000

-

67.000

61.000

55.000

-

-

-

AYATS GAMMA BRAVO I 13,20 m - 3 assi - 480 Cv - cambio robotizzato I 13,90 m - 3 assi - 480 Cv - cambio robotizzato

BARBI GAMMA GALILEO Hd 10,20 m - 2 assi - 290 Cv - cambio manuale Hdl 12,20 m - 2 assi - 420 Cv - cambio robotizzato Hdh 13,80 m - 3 assi - 450 Cv - cambio robotizzato GAMMA GENESIS Hdl 12,20 m - 2 assi - 290 Cv - cambio manuale Hdh Classic 13,80 m - 3 assi - 420 Cv - cambio robotizzato

BMC GAMMA PROBUS 850 Tbx 8,85 m - 2 assi - 285 Cv - cambio manuale

36 - Pullman

settembre 2013


36_38_Second Life_Layout 1 07/10/13 16:56 Pagina 37

2012

2011

2010

2009

2008 2007 2006 Varore di ritiro in €Iva esclusa

2005

2004

2003

-

-

-

-

-

86.000

78.000

188.000 202.000

169.000 182.000

152.000 163.000

137.000 147.000

123.000 132.000

111.000 119.000

-

-

-

-

-

-

-

-

-

75.000

67.000

54.000

44.0000

159.000 164.000 177.000 181.000

140.000 144.000 156.000 160.000

123.000 127.000 136.000 140.000

108.000 112.000 120.000 123.000

95.000 98.000 106.000 108.000

84.000 86.000 93.000 96.000

-

-

-

-

210.000 216.000 259.000

185.000 190.000 228.000

163.000 167.000 201.000

143.000 147.000 176.000

126.000 130.000 -

-

-

-

-

-

161.000 178.000 187.000 214.000

142.000 156.000 164.000 188.000

125.000 138.000 145.000 166.000

110.000 121.000 113.000 127.000 146.000

93.000 -

76.000 -

63.000 -

51.000 -

42.000 -

35.000 -

200.000 227.000

177.000 200.000

156.000 176.000

136.000 155.000

120.000 -

98.000 -

86.000 -

76.000 -

67.000 -

188.000 200.000 207.000

170.000 180.000 187.000

153.000 162.000 168.000

137.000 146.000 152.000

125.000 132.000 136.000

111.000 118.000 123.000

101.000 107.000 110.000

90.000 96.000 100.000

82.000 86.000 89.000

154.000

136.000

119.000

106.000

92.000

82.000

67.000

59.000

-

197.000 211.000 223.000

173.000 186.000 196.000

152.000 163.000 173.000

134.000 143.000 152.000

118.000 127.000 134.000

104.000 111.000 118.000

90.000 -

74.000 -

60.000 -

243.000 268.000 278.000

214.000 236.000 245.000

188.000 208.000 216.000

165.000 182.000 190.000

146.000 161.000 167.000

129.000 141.000 147.000

96.000 103.000 125.000 129.000

77.000 83.000 -

61.000 66.000

53.000

-

-

196.000 207.000 215.000

177.000 187.000 194.000

159.000 168.000 175.000

143.000 152.000 157.000

129.000 136.000 141.000

116.000 123.000 128.000

105.000 110.000 115.000

94.000 100.000 104.000

85.000 89.000 93.000

77.000 81.000 84.000

234.000 250.000 257.000

211.000 225.000 232.000

190.000 203.000 209.000

171.000 182.000 188.000

155.000 164.000 169.000

139.000 144.000 149.000

122.000 -

-

-

-

280.000 296.000

252.000 267.000

228.000 240.000

204.000 216.000

184.000 195.000

166.000 175.000

150.000 157.000

132.000 138.000

-

-

-

-

-

209.000 219.000

184.000 193.000

162.000 170.000

142.000 150.000

125.000 132.000

116.000

IRISBUS IVECO GAMMA DOMINO Hdh 12,00 m - 2 assi - 431 Cv - cambio manuale GAMMA NEW DOMINO Hd.45 12,40 m - 2 assi - 450 Cv - cambio manuale Hdh 12,40 m - 2 assi - 450 Cv - cambio manuale GAMMA EUROCLASS 389.10.85 10,60 m - 2 assi - 352 Cv - cambio manuale GAMMA EVADYS H 12 12,00 m - 2 assi - 380 Cv - cambio manuale H 12,8 12,80 m - 2 assi - 380 Cv - cambio manuale Hd 12 12,00 m - 2 assi - 380 Cv - cambio manuale Hd 12,8 12,80 m - 2 assi - 380 Cv - cambio manuale GAMMA MAGELYS Hd 12,2 12,20 m - 2 assi - 380 Cv - cambio manuale Hd 12,8 12,80 m - 2 assi - 380 Cv - cambio manuale Hdh 13,80 m - 3 assi - 450 Cv - cambio manuale

IRIZAR GAMMA CENTURY Hd 12.35 12,00 m - 2 assi - 400 Cv - cambio robotizzato Hdh 12.37 12,00 m - 2 assi - 400 Cv - cambio robotizzato Hdh 12.37 12,00 m - 2 assi - 420 Cv - cambio robotizzato Hdh 12.37 12,00 m - 2 assi - 440 Cv - cambio robotizzato Hdh 14.37 13,70 m - 3 assi - 480 Cv - cambio robotizzato GAMMA PB Hdh 12.37 12,00 m - 2 assi - 420/440 Cv - cambio robotizzato Hdh 14.37 13,90 m - 3 assi - 480 CV - cambio robotizzato

MAN GAMMA LION’S COACH R 07 12,00 m - 2 assi - 409 Cv - cambio manuale R 09 C 13,20 m - 3 assi - 440 Cv - cambio manuale R 08 L 13,80 m - 3 assi - 440 Cv - cambio manuale

73.000 78.000 81.000

MERCEDES-BENZ GAMMA TOURINO O510 9,40 m - 2 assi - 279/285 Cv - cambio manuale GAMMA TOURISMO O350 Shd 12,00 m - 2 assi - 422 Cv - cambio manuale O350 15 Rhd 12,10 m - 2 assi - 408 Cv - cambio manuale O350 M 16 Rhd 12,90 m - 2 assi - 428 Cv - cambio manuale O350 L 17 Rhd 13,90 m - 3 assi - 428 Cv - cambio manuale GAMMA TRAVEGO O580 Rh 12,00 m - 2 assi - 354 Cv - cambio manuale O580 15 Rhd 12,10 m - 2 assi - 428 Cv - cambio manuale O580 M 16 Rhd 12,90 m - 3 assi - 428 Cv - cambio manuale O580 L 17 Rhd 13,90 m - 3 assi - 428 Cv - cambio manuale

50.000 -

NEOPLAN GAMMA TOURLINER N2216 Shd 12,00 m - 2 assi - 440/460 Cv - cambio manuale N2216/3 Shd C 13,20 m - 3 assi - 440 Cv - cambio manuale N2216/3 Shd L 13,80 m - 3 assi - 440/460 Cv - cambio manuale GAMMA CITYLINER N1216 Hd 12,20 m - 2 assi - 440 Cv - cambio manuale N1217 Hd C 12,90 m - 3 assi - 440 Cv - cambio manuale N1218 Hd L 13,90 m - 3 assi - 440 Cv - cambio manuale GAMMA STARLINER N5217 Shd C 13,00 m - 3 assi - 505 Cv - cambio manuale N5218 Shd L 14,00 m - 3 assi - 505 Cv - cambio manuale GAMMA SKYLINER N1122/3 C 12,40 m - 3 assi - 480 Cv - cambio robotizzato N1122/3 L 13,80 m - 3 assi - 480 Cv - cambio robotizzato

www.pullmanweb.com

Pullman - 37


36_38_Second Life_Layout 1 07/10/13 16:56 Pagina 38

SECOND LIFE 2012

2011

2010

2009

2008 2007 2006 Varore di ritiro in â‚ŹIva esclusa

2005

2004

2003

175.000 197.000 212.000 221.000

154.000 173.000 187.000 195.000

134.000 153.000 165.000 172.000

119.000 134.000 144.000 151.000

105.000 118.000 127.000 132.000

86.000 96.000 104.000 108.000

75.000 85.000 92.000 95.000

67.000 75.000

66.000

-

84.000

74.000

-

195.000 231.000 253.000 259.000 269.000 296.000

172.000 178.000 222.000 228.000 237.000 260.000

151.000 180.000 195.000 200.000 208.000 230.000

132.000 157.000 172.000 176.000 183.000 202.000

117.000 138.000 152.000 155.000 161.000 178.000

96.000 113.000 124.000 127.000 132.000 145.000

84.000 100.000 109.000 112.000 116.000 128.000

79.000 88.000 96.000 99.000 102.000 112.000

77.000 84.000 86.000 90.000 99.000

69.000 74.000 -

115.000 120.000

101.000 106.000

89.000 93.000

78.000 82.000

68.000 72.000

57.000 59.000

-

-

-

-

178.000 187.000

156.000 165.000

137.000 145.000

121.000 128.000

107.000 112.000

87.000 92.000

77.000 -

-

-

-

192.000

169.000

148.000

130.000

115.000

95.000

83.000

-

240.000 252.000

211.000 221.000

186.000 195.000

163.000 171.000

143.000 151.000

118.000 123.000

109.000

96.000

-

245.000 250.000

215.000 220.000

189.000 194.000

166.000 170.000

146.000 150.000

-

-

-

-

-

245.000

215.000

189.000

166.000

148.000

120.000

106.000

-

-

-

293.000 302.000

257.000 265.000

226.000 233.000

200.000 206.000

176.000 181.000

144.000 148.000

126.000 130.000

112.000 -

-

-

125.000 139.000

110.000 122.000

97.000 108.000

85.000 95.000

75.000 83.000

62.000 68.000

47.000 63.000 -

38.000 52.000 -

32.000 42.000 -

26.000 35.000 -

12,30 m - 2 assi - 420 Cv - cambio robotizzato 13,00 m - 3 assi - 460 Cv - cambio robotizzato

148.000 171.000

130.000 150.000

114.000 132.000

101.000 116.000

88.000 103.000

73.000 84.000

64.000 74.000

56.000 -

-

-

13,00 m - 3 assi - 460 Cv - cambio robotizzato 13,70 m - 3 assi - 460 Cv - cambio robotizzato

195.000 204.000

172.000 179.000

151.000 158.000

133.000 139.000

-

-

-

-

-

-

SETRA GAMMA COMFORTCLASS S 415 Gt 12,20 m - 2 assi - 354 Cv - cambio manuale S 415 Gt Hd 12,20 m - 2 assi - 428 Cv - cambio manuale S 416 Gt Hd 13,02 m - 3 assi - 428 Cv - cambio manuale S 417 Gt H 14,05 m - 3 assi - 428 Cv - cambio manuale GAMMA TOPCLASS S 411 Hd 10,10 m - 2 assi - 408 Cv - cambio manuale S 415 Hd 12,00 m - 2 assi - 428 Cv - cambio manuale S 415 Hdh 12,00 m - 3 assi - 476 Cv - cambio manuale S 416 Hdh 13,00 m - 3 assi - 476 Cv - cambio manuale S 417 Hdh 13,90 m - 3 assi - 476 Cv - cambio manuale S 431 Dt 13,89 m - 3 assi - 503 Cv - cambio robotizzato

TEMSA GAMMA SAFARI Hd 12 12,20 m - 2 assi - 408 Cv - cambio manuale Hd 13 13,00 m - 2 assi - 408 Cv - cambio manuale GAMMA DIAMOND 13 13,00 m - 3 assi - 480 Cv - cambio robotizzato 14 14,00 m - 3 assi - 480 Cv - cambio robotizzato

VAN HOOL GAMMA ALICRON T 915 12,20 m - 2 assi - 408 Cv - cambio manuale GAMMA ASTRON T 916 13,20 m - 3 assi - 462 Cv - cambio manuale T 917 14,00 m - 3 assi - 462 Cv - cambio manuale GAMMA ASTRONEF T 916 13,20 m - 3 assi - 462 Cv - cambio manuale T 917 14,00 m - 3 assi - 462 Cv - cambio manuale GAMMA ALTANO T 917 13,20 m - 3 assi - 462 Cv - cambio manuale GAMMA ASTROMEGA Td 925 13,10 m - 3 assi - 510 Cv - cambio robotizzato Td 927 14,10 m - 3 assi - 510 Cv - cambio robotizzato

VDL BUS & COACH GAMMA FUTURA Fhd 10.340 10,40 m - 2 assi - 340 Cv - cambio manuale Fhd 104.365 10,40 m - 2 assi - 362 Cv - cambio manuale Fhd 12.380 12,00 m - 2 assi - 380 Cv - cambio manuale Fhd 127.365 12,70 m - 2 assi - 362 Cv - cambio manuale

VOLVO GAMMA 9700 Hdh Premium Hdh Superior GAMMA 9900 Hdh Prestige Hdh Prestige

VUOI I LISTINI DEL NUOVO? Acquista Online Bus&Book attraverso www.fiaccolashop.com o scrivendo a abbonamenti@fiaccola.it


39_39_Log Out_Pullman 07/10/13 16:57 Pagina 39

FACCIAICCAF

LOG OUT

Pullman e cabaret. Dieci domande sul tema (e non) alla signora della comicità italiana e a chi ha fatto delle gite in pullman ‘col Don’ un successo televisivo 1 Prendevo il pullman per andare a sciare al Passo del Tonale, la domenica, quando avevo 16 anni. Tutto in giornata! Una faticata mostruosa, però bellissimo. 2 Sì, incancellabile: proprio sul pullman che ci portava ai campi sci, la mia migliore amica che ‘limonava’ duro col suo ragazzo. Poi, durante la sosta in Autogrill, lui ha cercato di limonare me! Da non credere! Non avrei mai tradito la mia migliore amica, però… 3 Sicuramente Priscilla. 4 In pullman non leggo, preferisco il panorama. Comunque direi un Camilleri. Leggero ma intrigante, accompagna il viaggio con suspense ed eleganza.

1 Ha mai fatto un viaggio in pullman? Meta? 2 Ha un ricordo legato al pullman?

Max Pisu, il suo Tarcisio, habitué delle gite in pullman con la parrocchia, ha fatto storia in tv.

5 Beh, quella della limonata. Intesa non come bevanda… 6 Sedili reclinabili e stereo individuale. 7 Ci farei un teatrino itinerante con la mia amica e collega Rita Pelusio: è il nostro sogno! 8 Ma, alla guida? Alla guida escluderei Schettino, senza offesa. E pure con Schumacher, mi verrebbe un infarto. Non rimane che Letta, anche come compagno di viaggio. Forse un po’ noiosetto, ma a me piace dormire. 9 Li prendo sempre, quasi tutti i giorni. 10 Che domande, certo! Ho il settimanale.

3 Il pullman di Priscilla o quello de l’Uomo nel mirino con Clint Eastwood?

4 Il libro ideale per un viaggio in pullman?

5 Una gag da ambientare su un pullman?

7 Eredita un pullman. Che ne fa?

6 Una comodità che un pullman granturismo deve assolutamente avere?

8 Il compagno di viaggio ideale tra: il premier Letta, il comandante Schettino, il pilota Schumacher.

1 In passato non si contano le gite in pullman con la parrocchia in montagna. Arrivando dalla provincia e avendo frequentato le scuole superiori a Milano e venendo poi nel capoluogo per lavoro, il pullman era la mia seconda casa. 2 Ricordo quella volta in cui da bimbo, su un bus diretto al mercato di Legnano, mi accaparrai - unica volta - un posto di fianco a mia madre, che alla vista di un anziano sbottò: “Nonno, venga qui che la faccio sedere io! Venga qui nonno, che la faccio sedere io! Massimo, alzati!” 3 L’Uomo nel mirino con Clint Eastwood. 4 Uno con poche pagine, perché a leggere in pullman mi viene la nausea. 5 In un ‘pezzo’ del mio personaggio Tarcisio, parlo di una gita a Lourdes in pullman. Dove, a un certo punto, da un bagaglio nel-

www.pullmanweb.com

Alessandra Faiella, Colorado Café e Zelig tra le sue numerose frequentazioni. Ora si diletta anche in campo teatrale, sempre in ruoli brillanti.

9 Quando è stata l’ultima volta che ha preso i mezzi pubblici? 10 Ha pagato il biglietto?

la cappelliera scende dell’acqua puzzolente. Per poi scoprire che si tratta dell’acqua delle cozze trasportate in pellegrinaggio da una parrocchiana, speranzosa di ricevere la grazia: trasformare le cozze in ostriche. 6 Un bagno pulito. 7 Un ristorante, per viaggi enogastronomici. 8 Con Letta, per quanto mi sia simpatico (ma non ho voglia di parlare di politica), mi addormenterei rischiando un colpo di sonno. Con Schettino no, perché rischierei un altro tipo di ‘colpo’. Direi sicuramente Schumacher. Una domanda: ma, scusate, chi guida? 9 Per raggiungere il centro di Milano uso sempre i mezzi pubblici. Mi sono stancato di pagare multe nella ‘zona rossa’. 10 Certo! Meglio il biglietto della multa!

Pullman - 39


40_40_Bussatempo_Pullman 07/10/13 16:57 Pagina 40

BUSSATEMPO

Aperto

o chiuso

TUTTI CARROZZIERI! Costruisci tu il tuo Pullman! Stacca la pagina dalla rivista, incollala su cartoncino e quindi ritagliala. Poi piega e incolla gli appositi lembi. 40 - Pullman

settembre 2013


III_III_Pubb_Abbonamenti_PU_Layout 1 24/06/13 15:24 Pagina III

la forza del gruppo

abbonarsi conviene Pullman zioni Per tutte le dire

o numero 6 - giugn

II Bimestrale - Anno

la fiaccola Casa Editrice

2013

srl

Prova su stradaE5 Otokar Vectio T 250

Bel Paese

il bus C’era una volta eli La Casa degli ang 2013 cato Come va il mer

Attualità

Un salto all’Uitp loide Corriere su cellu

Fratelli d’Italia

€60,00

ABBONAMENTO ANNUO

www.fiaccolashop.com www.pullmanweb.com Casa Editrice la fiaccola srl •


Ripensare il paradigma della mobilità per le città del terzo millennio

Milano Fabbrica del Vapore 28 e 29 ottobre 2013

Un incubatore d’idee sui sistemi di trasporto, gli spazi e la connettività, per seguire tutte le novità del settore, le tecnologie più innovative e le ultime tendenze del mercato.

Con il patrocinio di:

Il Libro Bianco sulla Mobilità e i Trasporti in Italia, redatto dall’Osservatorio sulla mobilità e i trasporti di Eurispes, sarà presentato durante la Sessione Istituzionale plenaria di Citytech il 28 ottobre

I CONVEGNI

Sessione Istituzionale plenaria sulla Mobilità Nuova Volare alto. Funivie urbane per muoversi in città Bikenomics Smart Park Sexy TPL Smart Mobility e nuove frontiere del Car Sharing Infomobilità e nuove TPL come settore di vitale importanza applicazioni

CITYTECH è un evento:

SEGUICI SU:

SEDE LEGALE VIA MONTE GRAPPA, 16 - 40121 BOLOGNA - TEL.: +39 051-2960894 - FAX: +39 051-220997 SEDE OPERATIVA VIA ARENA, 1 - 20123 MILANO - TEL. E FAX: +39 02-39811690

info@citytech.eu - www.citytech.eu


Pullman 07 Settembre 2013