Page 36

2 Normativa

[

Pubblichiamo in questa sezione alcuni esempi di sintesi di provvedimenti, uno dei nuovi servizi del sito internet del Dipartimento della Protezione Civile. Le sintesi sono strutturate per punti e hanno l’obiettivo di spiegare in modo semplice e chiaro il contenuto di decreti, ordinanze e altri atti. Sono consultabili, insieme ai testi in versione integrale, nella sezione “Provvedimenti” su www.protezionecivile.gov.it

U Opcm n. 3973 del 5 novembre 2011: primi interventi urgenti per le eccezionali avversità atmosferiche di ottobre 2011 nella provincia di La Spezia Commissario delegato e Piano interventi. Il Presidente della Regione Liguria è nominato Commissario delegato per superare l’emergenza per le eccezionali avversità atmosferiche che si sono verificate nella Provincia di La Spezia a ottobre 2011. Entro sette giorni dal 10 novembre, data di pubblicazione di quest’ordinanza in Gazzetta ufficiale, il Commissario delegato individua i comuni danneggiati, quantifica i danni e adotta tutte le iniziative per rimuovere le situazioni di rischio, assicurare l’assistenza alle popolazioni, avviare la messa in sicurezza delle aree colpite e gli interventi urgenti di prevenzione. Il Commissario può nominare dei Soggetti attuatori e si può avvalere di una struttura composta al massimo da cinque unità di personale. Entro 45 giorni dal 10 novembre, data di

34

c

pubblicazione di quest’ordinanza in Gazzetta ufficiale, il Commissario delegato deve avviare un piano degli interventi per il superamento dell’emergenza. (art. 1)

Conferenza di servizi. Per realizzare gli interventi urgenti il Commissario delegato può affidare la progettazione e/o gli studi di fattibilità e servizi a liberi professionisti. Il Commissario approva i progetti ricorrendo, se necessario, alla Conferenza di servizi. (art. 2) Contributi per case danneggiate o distrutte. Per le case danneggiate o parzialmente inagibili è previsto un contributo: • fino al 75% e nel limite massimo di 100mila euro per le abitazioni principali • fino al 75% e nel limite massimo di 30mila euro per le altre abitazioni. Per la ricostruzione di abitazioni principali distrutte o totalmente inagibili o per il loro spostamento da aree a rischio idrogeologico elevato o molto elevato è previsto un contributo fino al 100% del valore.

Protezione Civile - Novembre/Dicembre 2011  

Anno I, numero 5

Protezione Civile - Novembre/Dicembre 2011  

Anno I, numero 5

Advertisement