Page 1

Comunicato Stampa

UN LIBRO IN MEMORIA DI NORMAN Il padre: «È il libro che non avrei voluto mai scrivere»

Sarà presentato a Palermo lunedì 16 aprile (ore 10,30) presso Palazzo Jung, in via Lincoln 73, il libro “Il cane di Zenone è molto più veloce di me”, scritto da Claudio Zarcone, in memoria del figlio Norman. Ricorderete che Norman Zarcone, 27 anni, due lauree in filosofia con lode, un dottorato al suo terzo e ultimo anno, un tesserino di pubblicista nel taschino, bagnino d’estate per apprendere (secondo sue stesse parole) l’“etica del lavoro”, il 13 settembre 2010 si lasciò cadere dal settimo piano della facoltà di Lettere, in segno di protesta contro le baronie universitarie. Una storia che ha commosso e ancora commuove, quella di Norman, divenuto icona di una generazione di giovani dal futuro incerto, di cervelli costretti a fuggire all’estero per vedere riconosciuti i propri meriti, attualmente riconosciuta come “Generazione Norman”. Nelle scorse settimane, a riprova di quanto lacerante e sentito sia ancora oggi il messaggio del giovane e talentuoso “filosofo-bagnino”, l’Ordine dei Giornalisti di Sicilia ha istituito due borse di studio alla memoria di Norman, dedicate ai giovani aspiranti pubblicisti che sosterranno i migliori colloqui. E non casualmente il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano ha espresso il proprio, personale cordoglio alla famiglia Zarcone, nel corso di un’udienza privata.

La S. V. è invitata a partecipare.

UN LIBRO IN MEMORIA DI NORMAN  

IL PADRE: UN LIBRO CHE NON AVREI MAI VOLUTO SCRIVERE

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you