Issuu on Google+

Come collettivo di Lettere e Filosofia vogliamo proporre queste riflessioni sulla situazione attuale dell’università e sui problemi con cui ci confrontiamo quotidianamente (dal caro affitti all’aumento esorbitante delle tasse). La nostra analisi parte da quello a cui assistiamo ogni giorno nella nostra facoltà: un’università devastata dai tagli voluti dal ministro Tremonti e dalla riforma Gelmini. Riforma che sta venendo imposta negli atenei attraverso i lavori delle Commissioni-Statuto. Ci è sembrato però importante non ridursi ad un’analisi dei provvedimenti del duo Tremonti-Gelmini, ma partire da una critica dell’università attuale per proporre una nostra idea di università, una nostra idea di sapere e una nostra idea di futuro, da contrapporre ad un esistente che non possiamo accettare. Un esistente che ci mostra un’università-azienda incapace di darci quella formazione e quegli strumenti che sono necessari allo sviluppo di un sapere critico. Ma un esistente che parla anche, e soprattutto, di precarietà, che è la condizione che viviamo ogni giorno e che ci viene prospettata e imposta per il nostro futuro. Collettivo Lettere E Filosofia

col.let.fil@gmail.com


Copertina