Issuu on Google+

by.newdada.it

A guardarsi dietro le spalle davvero il Novecento appare sempre di più come un “Secolo breve”: due guerre mondiali a distanza di poco più di un ventennio l’una dall’altra, l’uscita definitiva dalla civiltà contadina, l’affermarsi di processi di industrializzazione e di urbanizzazione, la crisi dell’idea stessa di razionalità e di progresso. A Rimini e nelle nostre terre il vento del Novecento ha soffiato con particolare veemenza durante la Seconda Guerra mondiale, aprendo ferite e segnando anche qui il definitivo trapasso, nel dopoguerra, verso un diverso modello di sviluppo imperniato non tanto sulle attività produttive nel settore manifatturiero, quanto sul turismo balneare e sulla tumultuosa crescita urbana. Tuttavia, nonostante i cambiamenti, la società, la cultura e l’arte locale hanno preferito guardare ciò che restava nel tempo e che per ciò stesso garantiva sicurezza e continuità. Simbolo della continuità e della vita che ritorna, la donna è stata una figura chiave non soltanto nel contesto dell’economia familiare, ma anche in quello più legato alla terra, al mare e più in generale alle molteplici attività presenti in ambito cittadino. Ciò è quanto raccontano, con una intonazione lirica e partecipe, in un linguaggio forse convenzionale ma schietto, i pittori locali del secolo scorso nella breve rassegna proposta al pubblico.

Federico Moroni

Mario Valentini

Santarcangelo di Romagna 1914 - 2000

Rimini 1904 - 1980

Alberto Bianchi Rimini 1882 - Milano 1969

Renato Campana Cesare Filippi

La Donna e il Lavoro

Forlimpopoli 1924 Vecciano di Coriano 2010

nelle collezioni riminesi del Novecento Palazzo del Podestà - Piazza Cavour - Rimini 7-17 marzo 2013 INAUGURAZIONE 6 MARZO 2013 alle ORE 17:00

Doro d’Arimini

Orari Tommaso Molari

Armido Della Bartola

Savignano sul Rubicone 1875 Rimini 1935

San Mauro Pascoli 1919 Rimini 2011

Organizzazione a cura di Marco Gennari, Sergio Sermasi, Nicola Gambetti e Raffaella Campi per Exhibiteam.it in collaborazione con

con il contributo di

Alberto Bianchi Rimini 1882 Milano 1969

Mario Magnanelli San Giovanni in Marignano 1945 - 2004

la strada

Si ringrazia la disponibilità dei collezionisti: Renato Berti-Rimini, Ronaldo Bertozzi-Rimini, Paolo Canzi-Cerasolo, Gian Carlo Donati-Rimini, Paola Fabbri Arduini-Rimini, Galleria d’Arte Pesaresi-Rimini, Marino Livi e Marinella Bianchi-Rimini, Franco Pesaresi-Rimini, Oreste Ruggeri-Rimini, Armando Semprini-Riccione, Sergio Sermasi e Annamaria Salvetat-Viserba, e di quanti hanno voluto mantenere l’anonimato.

Rimini 1897 - 1964

la casa

martedì-domenica: 10:00-13:00 / 16:00-19:30 (chiuso il lunedì)

Edoardo Pazzini


la cittĂ 

la terra

Edoardo Pazzini Verucchio 1897 Rimini 1967

Felice Bertozzi Rimini 1915 1994

Ottorino Bicchi

Livorno 1878 Alessandria d’Egitto 1949

Gualtiero Viroli Rimini 1873-1944

Emo Curugnani Rimini 1883 Roma 1976

Tommaso Molari Savignano sul Rubicone 1875 Rimini 1935

Tono Zancanaro Padova 1906 - 1985

Mario Valentini Rimini 1904 - 1980

Anacleto Margotti Lugo di Romagna 1895 Imola 1984

Renato Campana Rimini 1908 - 1999

Tommaso Molari Savignano sul R. 1875 Rimini 1935

Emilio Filippini Norberto Pazzini Verucchio 1856 1937

Giulio Turci

Cattolica 1870 1938

Santarcangelo di Romagna 1917 - 1978

Mario Valentini

Rezio Buscaroli

Rimini 1904 - 1980

Edoardo Pazzini Alfredo Di Romagna Rimini 1903 Ravenna 1979

Verucchio 1897 Rimini 1967

il mare

Imola 1895 Riccione 1971

Demos Bonini Rimini 1915 - 1991


La Donna e il Lavoro nelle collezioni riminesi del Novecento.