Page 1

Anno I - # 0 Aprile 2014

CulturArte

culturarteroma3.blogspot.it

Il periodico di Roma Tre

Oh brave new world! Il museo d’Orsay arriva al vittoriano a pag. 2

Rubrica dello streaming: i consigli del mese a pag. 6


Arte e Cultura

2

CulturArte

Il Museo d’Orsay arriva al Vittoriano

I

l 22 febbraio è stata inaugurata al architettoniche, su come l’ex stazione Complesso del Vittoriano la grande fe r rov i a r i a G a re d ’ O rs a y s i a s t a t a mostra “Musée d’Orsay. Capolavori”. riqualificata a spazio culturale fino a

Roma apre così le porte all’impressio- diventare uno dei musei più prestinismo, attraverso un’esposizione di giosi di Parigi e del mondo. circa 70 opere del museo d’Orsay fir- L’esposizione delle opere, realizzate mate dai grandi maestri d’Oltralpe, tra fra il 1848 e il 1914, è articolata in

i quali Monet, Manet, Seurat, Cézanne, cinque sezioni. Renoir.

L a p r i m a , “Acc a d e m i a e n u ov a p i t-

Ad aprire la mostra curata da Guy tura” si concentra sull’arte dei Salon; Cogeval e Xavier Rey sarà un ine- segue “Il paesaggio e la vita rurale: dito racconto realizzato attraverso dal classicismo all’impressionismo” m a t e r i a l e a u d i o v i s i v o e s e z i o n i che racconta i cambiamenti apportati


3

Aprile 2014 dalla Scuola di Barbizon alla pittura

lasciata dagli impressionisti, aprendo

d i p a e s a g g i o , a t t r a ve r s o t e l e c h e le porte alle avanguardie novecenmostrano l’inizio dello studio impres- tesche; attraverso l’arte puntinista sionista della luce.

assisteremo ad un definitivo abban-

Nella terza sezione, “Rappresentare d o n o d e l l a p r o s p e t t i v a e a d u n a la propria epoca- la vita contempora- separazione dei colori spinta ormai al nea” sarà Parigi a fare da protagonista, limite. simbolo di progresso e di modernità; Fra le diverse tele, degna di nota è la tecnica si spinge verso la rappre- “L’italiana”, firmata dal maestro Van sentazione di una nuova contingenza, Gogh ed inserita nell’ultima sezione. con l’abbandono dei vecchi modelli Sarà possibile visitare l’esposizione pittorici.

fino l’8 giugno, al prezzo di 12€ per un

Nella sezione simbolista è chiaro il biglietto intero e di 9€ per un ridotto, tentativo di superare la pura dimen- a cui hanno diritto giovani fino ai 26 s i o n e v i s i v a d e l l ’ i m p r e ss i o n i s m o anni. attraverso la ricerca di correspondances fra intime sensazioni ed il reale.

Roberta Di Cio

In ultimo, “Dopo l’impressionismo e verso le avanguardie del XX Secolo” concluderà il percorso espositivo tramite opere che testimoniano l’eredità

CulturArte Responsabile dell’iniziativa Ludovico Tuoni Contatti 3485335839 ludo.tuoni@gmail.com culturarteroma3.blogspot.it


Cinema e Telefilm

4

CulturArte

La rubrica dello streaming: I consigli del mese

I

n quest’epoca in cui la televisione presenta solo

l’indomani: compito che, ovviamente, si dimostrerà

spazzatura e i pochi film trasmessi sono interrotti tutt’altro che facile. Tra gli attori, quel Miles Teller da pubblicità più lunghe dei film stessi, in quest’e-

che molti di voi ricorderanno per Project X – Una

poca in cui i biglietti del cinema costano molto e festa che spacca (era il ragazzo che frantumava il sono pure tassati, ebbene, in un’epoca del genere,

nano da giardino con una mazza da baseball). Un

internet ci viene in aiuto con l’innovazione di gran film semplice, di certo non una novità, ma che tutlunga più utile degli ultimi tempi: lo streaming. tavia presenta anche situazioni comiche piuttosto Questa nuova rubrica si propone quindi di consi-

originali e riesce perfino a ricavare un piccolo spa-

gliarvi film da guardare in streaming comodamente zio per una riflessione sull’amicizia e sull’essere seduti sul divano di casa davanti al pc, sperando

giovani. Consigliato per quelle serate in cui, dopo

che li troviate di vostro gradimento. Ovviamente, aver speso la giornata tra lezioni e studio, si ha solo CulturArte condanna la visione in modo illegale e,

voglia di spegnere il cervello e rilassarsi.

ovviamente, consiglia di registrarsi in uno dei tanti siti di streaming a pagamento. Ovviamente.

Un compleanno da Leoni

C

ome la traduzione italiana del titolo lascia volutamente intendere, ha a che fare con un film ben più noto: gli sceneggia-

tori infatti sono quelli di Una Notte da Leoni (The Hangover), qui alla loro prima esperienza da registi. Tre amici si ritrovano dopo molto tempo per festeggiare il 21° compleanno di uno di loro (Jeff Cheng, interpretato da un attore che in realtà ha più di 30 anni), il quale però, secondo la tradizione tutta americana, si ubriaca a tal punto da perdere i sensi.

di riportarlo a casa in tempo per un importante

colloquio di lavoro che il giovane deve sostenere

Paese: USA

Quindi, sarà ai suoi amici che spetterà il compito

Genere: Commedia

Durata: 93 min Anno: 2013


5

Aprile 2014 Una pure formalità

S

e invece siete in cerca di qualcosa di più impegnativo, Una pura formalità potrebbe essere ciò che fa al caso vostro. Il regista,

italianissimo, è Giuseppe Tornatore, che molti

The orphanage (el orfanato)

P

er concludere, una pellicola della categoria horror, adatta ai più temerari. Prodotto da Guillermo Del Toro,

questo film ha fatto incetta di premi in

di voi hanno potuto di recente apprezzare per Spagna e guadagnato una cifra non indiffeLa migliore offerta (The best offer). Il protagoni-

rente, tanto che la New Line Cinema ne ha

sta (Gérard Depardieu) viene trovato a vagare in già acquisito i diritti per crearne un remake un bosco ed è condotto alla stazione di polizia

statunitense. Una donna rileva l’orfana-

per essere interrogato dal commissario (Roman trofio in cui è cresciuta, decisa a riaprirlo Polanski).

come casa famiglia per bambini down, e vi

È proprio intorno al colloquio tra i due che si si trasferisce insieme al marito e al figlio svolge l’intera trama, in un susseguirsi di rivela-

Simòn. Quando il bambino, malato di HIV,

zioni estorte non senza difficoltà, anche a causa

scompare misteriosamente, la donna ini-

del brutto carattere del protagonista (d’altronde, zia una ricerca disperata accompagnata Depardieu è famoso anche nella realtà per il suo da inquietanti presenze che riempiono caratteraccio). Il colpo di scena finale, in ultimo,

il film di attimi di pura tensione. Il finale

dà significato all’intero film, lasciando tuttavia poi, è di quelli che lascia a bocca aperta. allo spettatore molteplici ed interessanti spunti The Orphanage è senza dubbio un horror di riflessione con cui arrovellarsi il gulliver. Senza

atipico, in cui i litri di sangue e i brutali

dubbio, sono proprio i dialoghi profondi e le assassinii lasciano il posto ad un sentidiverse chiavi di lettura possibili le caratteristiche mento di angoscia che vi accompagnerà che rendono quest’opera degna di essere vista da per tutto il film, intervallato soltanto da ogni appassionato di cinema.

scene che vi faranno saltare dalla sedia. Da

Un film, questo, mai appropriatamente lodato

guardare rigorosamente da soli, anche per

da pubblico e critica, e che, in quello che è stato non perdersi neanche un passaggio della indubbiamente l’anno de La grande bellezza,

trama. E, ovviamente, a luci spente.

serve a ricordarci che Sorrentino non è l’unico

Genere: Horror

Durata: 105 min

regista italiano di talento. Anzi.

Paese: Spagna

Anno: 2005

Genere: Drammatico

Durata: 108 min

Paese: Italia, Francia

Anno: 1998

Edoardo Passerini


Cinema e Telefilm

6

CulturArte

La maledizione degli Oscar

Q

uest’anno forse più degli altri anni regista dovrebbe fare un veloce corso di intorno alla fantomatica statuetta inglese presso la sede del CLA, considerando dorata c’è stata molta polemica, che il suo discorso è stato da brividi, e non in

almeno sui social.

senso positivo.

Tanti italiani infatti hanno seguito in diretta

“Thank you Napoli, thank you Maradona....”

la sfilata sul red carpet e la seguente pre-

Quindi si, l’inglese di Sorrentino è bocciato

miazione facendo le ore davvero davvero su tutta la linea, e il suo film? E’ stato accolto piccole.

con gridi di giubilo ma anche con molti fischi

Molti altri (fra cui la sotto scritta che il giorno dopo la messa in onda su Canale 5. dopo aveva lezione) hanno visto la replica o, So che alcuni si stanno ancora chiedendo più rapidamente, si sono informati su inter-

dove trovare dei fenicotteri rosa a Roma e

net. Dunque oltre all’orgoglio nazionale per che altri hanno iniziato a coprire le macchine l’Oscar dato a Sorrentino per la sua “Grande

con il telo, perché un piccione va bene ma

bellezza” con inni di gioia secondi solo ai

un fenicottero è un’altra cosa. Cos’è che ha

mondiali di calcio del 2006, probabilmente

davvero mandato in crisi il pubblico? Solo

tutta Roma Tre ha pensato che il famoso

un nome: Leonardo Di Caprio. Tutto il web


Aprile 2014

lo aveva eletto suo “beniamino”, immagini hanno lasciato l’amaro in bocca? Sul palco di lui con sotto la scritta “questa volta ce la quella sera è Jim Carrey ad ironizzare sul DEVE fare” e chi più ne ha più ne metta.

fatto che lui non ne ha mai vinto uno ma è

Arriva la notte degli Oscar. Ci siamo, stanno in buona compagnia. John Travolta nomiannunciando i vincitori e l’Oscar come nato due volte per “La febbre del sabato miglior attore protagonista va a… Matthew

sera” e “Pulp fiction”, titoli che a loro modo

McConaughey! Ma chi? Quello delle comme-

hanno segnato la storia del cinema. Jhonny

die rosa? Quello di “Prima o poi mi sposo”? Deep, Samuel L. Jackson, Gary Oldman e si Si proprio lui che negli ultimi due o tre anni potrebbe continuare a lungo. Di certo tutti si è dedicato a film più seri e infatti vince con loro sperano di farcela in qualche modo e il drammatico “Dallas Buyers Club”. Come non fare come Richard Burton, scomparso nel era già successo nel 2005 con “The Aviator”

1984 e che con ben sette nomination non è

e nel 2007 con “Blood Diamond” Di Caprio

mai riuscito a portarsela a casa quella bene-

viene nominato ma non vince. Sembra una detta/maledetta statuetta. Abbiamo capito vera maledizione per Di Caprio ma anche allora che gli attori e i vip più amati non per il regista Scorsese. Insieme questi due

sempre sono quelli che hanno ottenuto più

grandissimi hanno lavorato anche a “Gangs premi, così come i film che hanno più sucof New York” che nel 2002 ha ben 10 nomi-

cesso al botteghino non sono sempre esenti

nation ma non vince in nessuna categoria. Il da critiche. Sappiamo che i soldi non fanno la circolo vizioso si spezza finalmente nel 2008 felicità (?) ma siamo sicuri che quelli, insieme con la vittoria per il miglior film e miglior all’affetto del pubblico, non equivalgano ad regia di “The Departed” ma nonostante una statuetta? l’interpretazione magistrale, Di Caprio, non

Chiara Davitti

riceve neanche la nomination agli Academy. Così c’è da chiedersi: questi fantasmagorici “Academy Awards” a quanti grandi attori

“Un giorno però vorrei stringerla, quella dannata statuetta.” Gary Oldman

7


Cinema e Telefilm

8

CulturArte

Breaking Bad: La serie che ha rivoluzionato il piccolo schermo

C

i tengo a specificarlo prima di

Walter White è un Professore di Chimica

ricevere minacce di morte e/o mal-

ad un liceo, italianizzando il sistema scola-

dicenze di sorta, scrivere delle

stico americano, sottopagato e travolto dal

anticipazioni a chi deve ancora avere il pia-

sistema. Nonostante le sue capacità straor-

cere di vedere Breaking Bad, o ha appena dinarie nella ricerca scientifica come chimico iniziato a farlo, sarebbe davvero un delitto.

perde il suo treno, ossia una fruttifera società

Sì, perché Breaking Bad ha un po’ rivoluzio-

costituita con compagni di college, e sop-

nato le serie sui generis. Riuscire a coniugare prime i suoi rimpianti nell’ordinarietà. una analisi approfondita dei personaggi,

Walter White è un inetto, essenzialmente,

curarne l’evoluzione psicologica e morale,

agli occhi di chi lo conosce.

toccare una molteplicità di temi sociali di

A condire questo quadro ci sono una moglie

estrema attualità e rilevanza, pur mante-

incinta di una seconda figlia, non voluta per

nendo un alto ritmo adrenalinico è qualcosa l’impossibilità economica a provvederne con cui pochi telefilm, di questo genere, sono mai

un solo stipendio, e un figlio affetto da una

riusciti a raggiungere.

paresi celebrale, così come l’attore R.J. Mitte.


Aprile 2014

L’elemento chiave dal quale ha inizio, a tutti

così come è stata la giornata in cui ho visto

gli effetti, il telefilm e quindi il percorso

l’ultima puntata, ma invece vuole essere una

di autodistruzione e contestualmente di

lieta novella per tutti quelli che già non ne

liberazione di Walter, è la scoperta di aver fossero a conoscenza. contratto di un cancro ai polmoni.

Saul Goodman, Avvocato dalla battuta pronta

Quella goccia che fa traboccare il vaso,

e in grado di diventare puntata dopo pun-

quel secondo prima che la corda cui ti stai tata uno dei personaggi meglio riusciti della tenendo disperatamente fa l’ultimo scric-

serie, sarà il protagonista dello spin-off di

chiolo e poi si spezza.

Breaking bad “Better call Saul”, in onda sul

Da quel momento Walter White diventa piccolo schermo americano a novembre di Heisenberg e la rincorsa a trasformarsi nel questo anno. più grande produttore di Meth d’America, ha Quando quindi, dopo la sessione autunnale inizio. Una lotta contro la morte, la malattia,

d’esami a settembre, starete cercando su

le menzogne, un matrimonio in pezzi e alla google un telefilm da cominciare....Meglio conquista della storia. Breaking bad si evolve nel corso di 5 stagioni,

chiamare Saul.. Ludovico Tuoni

per un totale di 62 episodi da 45 minuti circa. Sembra una montagna insormontabile agli occhi di qualcuno che sta pensando di iniziare a scoprirlo, in realtà ben poco superata la prima stagione la montagna diventerà una discesa ripidissima che vi porterà via intere giornate, incapaci di tornare sul manuale da 600 pagine che avete, polverosamente, lasciato sulla scrivania. La serie, ormai conclusa, è diventata un cult lasciando dietro di se una scia di premi da far invidia. Due Golden Globe, dieci emmy, una

La redazione è aperta a tutti gli studenti di Roma Tre, se vuoi scrivere con noi contattaci!

CulturArte

infinità di premi minori e buona parte del cast, Bryan Cranston (si quello di Malcolm) incluso. A rigor di logica la conclusione di queste poche righe dovrebbe essere malinconica,

culturarteroma3.blogspot.it Ludo.tuoni@gmail.com facebook.com/culturarteromatre

3485335839 (Ludovico)

9


Società e Cultura

10

CulturArte

Crimea: uno sguardo obiettivo alla crisi

I

l 19 febbraio 1954 Nikita Chruščev vicenda, esulandosi dalle personali opinioni

donò l’Oblast (provincia) di Crimea, alla

politiche, i dubbi sorgono spontanei. La

Repubblica Socialista Sovietica Ucraina

Crimea ha vissuto una situazione di relativa

per commemorare il trecentesimo anniver- tranquillità per quasi tutto il periodo della

sario del Trattato di Perejaslav tra Cosacchi e

rivolta di popolo ucraina, fino a quando l’ex

Russia. Sessanta anni (e qualche giorno) anni

premier Yanukovich non è stato esautorato;

dopo, il 6 marzo 2014, il Parlamento della

sarebbe quindi naturale vedere i successivi

Repubblica Autonoma di Crimea decide all’u- moti popolari di protesta in Crimea e l’ananimità per l’annessione alla Federazione

zione di alcuni gruppi para-militari, nonché

Russa; il 16 marzo, un referendum indetto

la decisione unanime del Parlamento e il

nei territori della Repubblica si esprime net- risultato del referendum (al quale, peraltro, tamente a favore di tale decisione. Mosca si

la popolazione di etnia tatara non ha parte-

affretta quindi ad accettare tale decisione e a

cipato) come pilotati direttamente da Mosca,

proclamare l’annessione della Crimea ai ter- ansiosa di approfittare di questo stato di crisi. ritori appartenenti alla Federazione Russa. D’altro canto, non si può prescindere da La reazione degli Stati Occidentali, in parti- quella che è la storia della penisola di colare Stati Uniti ed Unione Europea, non si è

Crimea nel giudicare tale situazione: dalla

fatta attendere: dalle prime condanne, pub- prima metà del XVIII secolo infatti, la Crimea blicamente espresse, si è giunti alle sanzioni

è abitata da popolazioni prevalentemente

economiche. Alcune domande, dato lo stato

di origine russa e il russo è la principale

delle cose, sorgono spontanee: la decisione

lingua parlata dalla sua popolazione. Esiste

del popolo, nonché del Governo di Crimea è

quindi una forte componente di assimila-

stata davvero spontanea, popolare e maggio- zione e identificazione, per quanto riguarda ritaria, come la Russia dichiara, oppure, come

il popolo di questo territorio con ciò che rap-

affermano Kiev, Bruxelles e Washington è

presenta la cultura e le istituzioni di Mosca;

stata, in qualche modo, pilotata? È lecito, si potrebbe quindi vedere la decisione del alla luce del diritto internazionale, il modo

Parlamento della Repubblica e i risultati

in cui Mosca si è mossa, appoggiandosi a

del referendum come scontati, la naturale

gruppi paramilitari prima, e inviando le sue

risultante del bisogno, da parte di tale popo-

truppe dopo?

lazione di sentirsi maggiormente protette e

Se si guarda con obiettivamente l’intera

indipendenti.


Aprile 2014

Per quanto riguarda invece la seconda que- non possono essere considerate. Può essere

stione, ossia la liceità delle mosse messe in

quindi considerata come lecita, nonché veri-

atto da Mosca, esistono due diverse risposte, tiera, la risposta che recentemente ha dato l’una agli antipodi dell’altra, ma entrambe

Vladimir Putin, dopo aver firmato il trattato

corrette.

che prevede l’annessione della Crimea ai

Alla luce di una formale interpretazione del

territori della Federazione russa ai Paesi

diritto internazionale, non vi sono dubbi: si è

Occidentali: “Finalmente si sono ricordati

di fronte ad una illecito internazionale. Pur che esiste il diritto internazionale. Bene; essendo garantita ampia autonomia alla città di Sebastopoli (che prevede, per trattato

meglio tardi che mai”.

Riccardo Grazioli

bilaterale recentemente rinnovato fino al 2042, la presenza di una base militare, nonché della flotta russa) essa fa formalmente parte dei territori sotto giurisdizione di Kiev, così come l’intera penisola di Crimea, come previsto da trattati internazionali bilaterali tra Russia e Ucraina; e appunto, la rottura unilaterale di un trattato internazionale, costituisce un illecito. D’altro canto, un’interpretazione formale del diritto internazionale sarebbe irrealistica e ipocrita. Non si è, infatti, di fronte al primo caso di rottura unilaterale di un trattato internazionale compiuto da una superpotenza ai danni di uno Stato autonomo e indipendente. La dichiarazione di guerra e la successiva invasione, da parte degli Stati Uniti ai danni di Afghanistan prima, ed Iraq poi, pur giustificata come giusta reazione agli eventi dell’11 settembre 2001, lotta al terrorismo, abolizione di regimi non democratici e protezione dei diritti umani, rappresentano anche esse degli illeciti internazionali e diversamente

11

L’aforisma del giorno “Ama l’arte; fra tutte le menzogne è ancora quella che mente di meno.” Gustave Flaubert


Società e Cultura

12

Renzi l’Istruzione

I

CulturArte

l governo Renzi è il 63° governo della ordinaria di linguistica all’università per stranieri Repubblica italiana, in carica a partire dal 22

di Perugia) : ha annunciato che i soldi serviranno

febbraio 2014,giorno in cui ha prestato giura-

per più di 10 mila interventi, dai più semplici di tin-

mento, succedendo al governo Letta,dimissionario

teggiatura ai più importanti di edilizia strutturale.

dal 14 febbraio.

Da dove arrivano i soldi? Verrano impiegati due

Nel suo discorso inaugurale il problema dell’istru-

miliardi e mezzo di euro già stanziati da provve-

zione viene presentato come assoluta priorità del

dimenti di legge precedenti, più un miliardo e 200

paese.

milioni stanziati dal nuovo governo.

“Noi pensiamo che non ci sia politica alcuna che Inoltre, il ministro dell’Istruzione Giannini ha non parta dalla centralità della scuola”, ha detto il anche annunciato la volontà del governo di ripriPresidente del Consiglio: secondo Renzi bisogna

stinare gli stanziamenti tagliati al fondo per il

“tornare a credere che l’educazione sia davvero il Miglioramento dell’offerta formativa per pagare motore dello sviluppo”.

gli scatti stipendiali degli insegnanti.

Renzi ha poi annunciato che ogni settimana,di Questa operazione è costata alle scuole quasi 400 mercoledì mattina, si dirigerà in visita in una milioni di euro che le istituzioni scolastiche spesso scuola diversa: “La prima sarà un istituto di Treviso, chiedono alle famiglie sotto forma di “contributi perché ho scelto di partire dal Nord-Est, mentre la

volontari”.

settimana prossima andrò in una scuola del Sud”.

Sarà tutto vero? Bisogna aspettare.

Uno dei primi obiettivi del premier è l’edilizia\ Negli ultimi anni il rapporto istruzione-governo ristrutturazione scolastica.

non è stata dei migliori: molti tagli e troppo spesso

Qualche giorno fa il Consiglio dei ministri ha abbandonato al suo destino. approvato l’Unità di missione per l’edilizia

Conseguentemente la situazione scolastica ita-

scolastica:il budget per ristrutturare e mettere in

liana non è rosea, eppure in Italia dovremmo

sicurezza le scuole italiane aumenta a 3,7 miliardi essere fieri della nostra scuola, della nostra cultura di euro, inoltre viene rifinanziato il ‘’Mof’’ (fondo

e dovremmo fare leva su essa.

per il Miglioramento dell’offerta formativa) can-

La nostra patria ha ospitato le migliori menti

cellato negli ultimi anni dal governo Berlusconi e umane in ogni ambito: scientifico, letterario, dal governo Monti.

artistico. L’istruzione deve funzionare in modo

Ministro dell’Istruzione è Stefania Giannini(una perfetto,anche per onorare chi ci ha reso tanto gra linguista e glottologa oltre che professoressa ndi.

Beatrice Fianco


13

Aprile 2014

La cultura della vita

U

n errore che purtroppo si commette ai tempi

giorni di agonia, il piccolo Francesco se n’è andato.

d’oggi è quello di considerare le conoscenze

Non si tratta soltanto della morte di un bambino di tre

medico-sanitarie come qualcosa di non

anni, di una tragedia familiare tremenda ed improvvisa,

indispensabile, poiché legate a circostanze fortuite e

ma del fallimento di un’intera generazione. Una gene-

imprevedibili. Eppure, la prevenzione e la tutela della per- razione di genitori e di lavoratori non adeguatamente sona umana è una forma di cultura che dovrebbe essere

preparati ad emergenze di questo tipo, incapaci di agire

promossa e diffusa tra la popolazione, considerando gli

in modo tempestivo ed efficace.

avvenimenti non proprio rosei con cui ogni giorno siamo

Un corso di primo soccorso dovrebbe essere obbliga-

costretti a confrontarci.

torio per tutti, da coloro che si apprestano a lavorare in

Ultimo anello di una catena di spiacevoli incidenti, il caso

luoghi pubblici a coloro che invece si preparano a svol-

del piccolo Francesco: il bambino morto lo scorso 17

gere il mestiere più difficile di sempre, il genitore. Tutti i

marzo al Policlinico Gemelli per un boccone andato di

neo-genitori dovrebbero essere in grado di praticare il

traverso mente era a pranzo con la mamma nel ristorante

massaggio cardiaco e la manovra di Heimlich: si tratta di

del colosso commerciale Ikea. Una morte tenera e prema- una serie di mosse semplici ma di vitale importanza. Se tura, che fa indignare non solo i familiari ma tutti coloro

fossero state praticate sul piccolo Francesco, chissà, forse

che hanno seguito con il fiato sospeso la triste vicenda. a quest’ora starebbe ancora sorridendo e giocando come Una morte che forse poteva essere evitata, se solo i soc- nei video mostrati da mamma e papà. Ciò che stupisce corsi fossero stati tempestivi. Non stiamo parlando di un

ancora di più è il fatto che in enorme centro commerciale

ritardo da parte dell’ambulanza, che considerando il traf- come Porte di Roma, non fosse presente un presidio fico della capitale è stata piuttosto rapida a raggiungere

sanitario. Eppure, nessuna legge impone la presenza di

il posto; quanto piuttosto di una carenza nel primo soc- un medico e di un’ambulanza all’interno di un esercizio corso. Quell’insieme di manovre che anche una persona

pubblico. Il problema di fondo è proprio questo.

comune, sprovvista di una specializzazione di alto livello, Vengono spesi tanti soldi per cose futili e del tutto superpuò praticare in caso di emergenza. Nessuno, in quel

flue, che potrebbero essere destinati ad iniziative molto

ristorante dell’Ikea, è stato in grado di salvare il piccolo, più serie e importanti. Magari con il denaro necessario rimasto senza aria per parecchi minuti tra l’impotenza e

alla ricostruzione della casa del Grande Fratello, avremmo

il panico generali. Solo dopo alcuni minuti è intervenuta

potuto pensare a dotare di un’ambulanza e di un presidio

la squadra medica del centro, che ha praticato sul bam- medico almeno quei grandi centri ed esercizi pubblici bino le manovre di primo soccorso. Sono stati chiamati

dove si registra un maggiore afflusso di persone.

con l’altoparlante i medici presenti in negozio. Poi l’arrivo

Non si può risparmiare sulla salute!

dell’ambulanza e la corsa in ospedale. Ma dopo cinque

Sofia Barbanti


SPORT

14

La rubrica dello Sportivo

M

CulturArte

ancano poche giornate al termine

quella dei bianconeri è facile ipotizzare un

del campionato e per la gioia di

calo. La stessa Roma però ha dato in alcuni

noi appassionati di calcio e della

frangenti dei segni

serie A abbiamo ancora tutto in ballo. E’ di calo anche se un Mattia Destro sugli scudi

vero che la lotta al primo posto sembra già

sta permettendo ai giallorossi di cullare

scritta ma cosa costa alla Roma crederci

ancora sogni di gloria, il calendario però

fino in fondo? Il calendario, oltre agli 8

li porterà ad affrontare Milan e Fiorentina

punti di vantaggio, sembrano essere dalla

due squadre ancora in piena lotta Europa

parte della Juve, la quale però è ancora

League ed in un buon periodo di forma. Per

impegnata in europa(seppur nella sorella

Napoli invece possiamo considerare chiusa

minore della Champions League) che sicu- la sua stagione in campionato(hanno ancora ramente porterà via energie mentali e

la finale di Coppa Italia da giocare), enne-

fisiche. La Juve se andrà avanti in Europa

simi punti buttati contro una media-piccola,

League giocherà 9 partite in 40 giorni e

troppo distante la Roma per pensare di

dopo una stagione intensa come è stata

recuperare e probabilmente troppo lontana


Aprile 2014

anche la Fiorentina senza i suoi due gole- zero della sua Inter, ma siamo sicuri che si ador per poter raggiungerli. Ci eravamo

siano fatti dei passi avanti per le prossime

lasciati diversi mesi fa a parlare della crisi

stagioni? Discorso leggermente diverso può

del Milan, ebbene sono passati 4 mesi e di

essere fatto alla Lazio, che è in un periodo

15

certezze neanche l’ombra. Chi sarà “a capo” di forma migliore rispetto ai nerazurri ma della società? Lady B o ancora Galliani? che comunque è nel pieno di una stagione Nonostante l’apparente tregua siamo con- partita con tutt’altri propositi e che può al vinti che in estate i nodi verranno al pettine

più regalare la partecipazione alla futura

ed uno solo dei due avrà pieni poteri. Lo

Europa League. La zona più viva del nostro

stesso Seedorf sembra essere al capolinea

campionato è senza dubbio quella bassa,

della sua avventura da allenatore del Milan, dove sopra un Catania che sembra spactroppe voci di contrasti di spogliatoio che

ciato ci sono 4 squadre in 3 punti. Sassuolo,

escono dalle mura di milanello (uno tra

Livorno, Bologna e Chievo sono chiamate a

i centri più “sicuri” di sempre nella sto- dare il tutto per tutto per rimanere in Serie ria del calcio, quante risse/crisi avete mai

A. Anche il Cagliari con 5 punti di margine

sentito fuoriuscire da quello spogliatoio?)

dalla 16° posizione non può chiamarsi fuori

gli stessi tifosi entusiasti di riabbracciare

dai giochi anche se dorme sonni decisa-

un campione del passato sono stati rapi- mente più tranquilli rispetto alla squadre damente delusi. E’ vero, il Milan sembra

dette sopra.

dare dei segni di miglioramento ma rimane comunque in 11° posizione, veramente

P.s. Vorrei tanto sapere però come mai da

troppo poco. Come è troppo poco quanto

aprile a maggio l’Europa League conti così

fatto vedere dall’Inter, già rinato e caduto

tanto mentre da settembre a dicembre la

diverse volte in pochissimi mesi. Ora è

suddetta coppa sia una delle peggiori male-

in piena lotta Europa League ed ha un

dizioni che una squadra possa avere. Eppure

calendario tutt’altro che agevole. Troppe

è un qualcosa che colpisce solo le squadre

volte abbiamo sentito Mazzarri parlare di

italiane. Come può il Portagallo(non me

sfortuna e di torti arbitrali ma pareggiare

ne vogliano i portoghesi e tutti gli amanti

consecutivamente 2 a 2 con Bologna e

della Liga Portuguese) superarci nel ranking

Livorno(rispettivamente quart’ultima e

UEFA.

terz’ultima) fallendo per giunta il tanto richiesto ci fa ridimensionare ancora di più quest’Inter. Per Mazzarri era appunto l’anno

Luca Iacovelli


Periodico universitario

culturarteroma3.blogspot.it ludo.tuoni@gmail.com facebook.com/culturarteromatre 3485335839 (Ludovico)

supportato da:

Ricomincio dagli Studenti www.ricominciodaglistudenti.it info@ricominciodaglistudenti.it facebook.com/rds.uniroma3

366.3838672 (David)

INIZIATIVA AUTONOMA DEGLI STUDENTI CHE SI AVVALE DEL FINANZIAMENTO DELL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI ROMA TRE AI SENSI DELLA L. 429/85

CulturArte

Culturarte a1 n0  

Primo numero della nuova rivista specializzata di Ricomincio degli Studenti. CulturArte, il nuovo periodico universitario di Roma Tre.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you