Page 1

L’ a r t e d e l l a s e d u z i o n e (Giovinetta for dummies)

Prof. Ravasio Belinoni Frustalupi Rettore della Fondazione che porta il suo nome, il Prof. Ravasio Belinoni Frustalupi è considerato uno dei massimi esperti in tema di "seduzione della giovinetta", rapporti di coppia e cose di natura "sechisy".

www.pocacola.com


L’ a r t e d e l l a s e d u z i o n e (Giovinetta for dummies)

Prof. Ravasio Belinoni Frustalupi

Tutti i testi presenti in questo e-book sono tratti dal blog www.pocacola.com che si riserva tutti i diritti di proprietĂ intellettuale

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

2


Prefazione

R

avasio Belinoni Frustalupi è un personaggio frutto della mia fantasia malata. Naque nell’Agosto 2008 dopo che occasionalmente trovai in una galleria di personaggi “Vintage” su Flikr l’immagine di questo curioso ometto con capigliatura ispida, baffoni oversize e occhiali d’epoca. Fu amore a prima vista e decisi di inserirlo in qualità di esperto di cose di ammmore con una sua rubrica all’interno del mio vetusto blog (www.pocacola.com). La televisione e i giornali ci hanno abituati da anni ad esperti di ogni genere, ma spesso alcuni di loro sono piuttoso improvvisati, se non addirittura inattendibili. La voglia di visibilità, il piacere di apparire (e i relativi guadagni) ha riempito via via le trasmissioni tv di “esperti” con una propria opinione su tutto, dalla cottura dell’uovo sodo, passando per le analisi sociologiche dei social network, per arrivare alla sfera dell’amore, della coppia e della sessualità. In questo contesto Ravasio si poteva inserire tranquillamente e così partì (per mio puro divertimento) la rubrica : “L’arte della seduzione”. Nel 2008 il fenomeno “Blog” era nel pieno del suo fervore e fu così che il buon Ravasio iniziò a ricevere visite su visite, qualche maldestro tentativo di plagio e, con mio grandissimo stupore, anche qualche e-mail reale di persone che non avevano capito che si trattava solo di un mio personale divertissement e che gli articoli erano scritti con intenti assolutamente ironici. Fu così che stimolai alcuni lettori/lettrici a scrivere finte mail a Ravasio con strampalate richieste di consigli in campo sentimentale e sechisy (si, lo so che si scrive sexy, ma Ravasio lo scrive e lo scriverà sempre nell’altro modo..) per dare al mio amico immaginario la possibilità di affrontare alcuni temi. Con l’andare del tempo egli ha detto la sua su un sacco di temi e, spessissimo, ha parlato al posto mio in un sacco di articoli. Siate indulgenti, se possibile, con queste paginette perchè sono semplicemente una raccolta (pubblicata in ordine cronologico partendo dal lontano 2008) dei post pubblicati sul pocacola.com e non ho fatto nessun editing,né correzione di refusi. Questo e-book, o come caspita vogliamo chiamarlo, è una saluto affettuoso al mio amico immaginario che per questi cinque anni mi ha fatto compagnia, e spero ne abbia fatta un po’ anche a quelli che occasionalmente sono passati sul mio blog. Riccardo Pizzi

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

3


Antefatto Un gentiluomo deve sempre avere un taglio di capelli impeccabile, il capello ordinato è sinonimo di rispetto per il prossimo. Un paio di baffoni importanti sapranno impreziosire il suo sorriso sornione ed occhiali dalla montatura semplice ma alla moda sottolineranno lo sguardo rapace.

L’abbigliamento del gentiluomo non deve mai essere lasciato al caso, un bel completino color caffè & latte con poca imbottitura nelle spalline sarà sufficente, a patto che sia corredato da un bel gillet dello stesso tessuto, abbottonato fino all’ultimo. Cravattone a pois e camicia con collettone interstellare faranno il resto.. Nella foto a corredo vediamo il “maestro” Ravasio Belinoni Frustalupi che ci dà una dimostrazione pratica di ciò che abbiamo descritto, infatti la giovinetta in sua compagnia tende a non incrociare il suo sguardo per non rischiare di far trasparire la propria incontrollabile pulsione erotica.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

4


Cose da fare al primo appuntamento Il primo appuntamento con una fanciulla che si intende concupire è momento delicato e carico di aspettative. Il gentiluomo avrà il dovere di far sentire la giovinetta a proprio agio durante tutta la serata e la fase di corteggiamento. Allo scopo è ottima consuetudine intrattenerela raccontando dettagliatamente le proprie esperienze sentimentali finite male, con particolare riferimento alla più recente. Tale racconto, oltre ad essere per lei estremamente interessante, saprà creare un intimo clima di catastrofe che faciliterà la fase successiva. Se ciò avverrà nel corso di una cena, il gentiluomo avrà cura durante il racconto di soffermarsi a fissare il fondoschiena (o il seno) della cameriera smettendo di parlare per un attimo. La giovinetta in sua compagnia apprezzerà questa sana e virile attenzione e la convincerà senza meno di trovarsi in compagnia di un uomo di sesso maschile. Ci sono cose che fanno sempre colpo sulle giovinette. Se il gentiluomo durante la cena avrà necessità di recarsi al bagno, potrà scegliere di farlo in modo anonimo oppure rendendo la cosa persino divertente. Esistono alcune frasi che Vi posso consigliare, di sicuro effetto e davvero originali, che vanno esclamate mentre ci si alza dal tavolo, ne cito alcune: “..devo fare acqua al merlo”, oppure : “..ho un salmone in canna” (se deve fare la cacca), e ancora : “..mi scoppia la vescica”, per finire con un classico : “..se non vado in cesso mi piscio addosso”. In tema di cacca, una frase che piace e che il gentiluomo può utilizzare simpaticamente per raggiungere il bagno è “..devo partorire un negretto”. Inutile sottolineare che tale frase è sconsigliata se la giovinetta in Vostra compagnia è di pelle scura. Il gentiluomo ha smesso da tempo di pagare il ristorante alla giovinetta che vuole concupire perchè i tempi sono di molto cambiati da quando i nostri nonni scorazzavano allegri durante il boom economico con le loro Alfette decapotabili. Oggi la giovinetta è indipendente e vota spesso Berlusconi, quindi pagarle la cena è cosa obsoleta ed oltremodo irriverente. Il conto lo pagherà con un sorriso la giovinetta stessa.. Il gentiluomo esclamerà : “l’addition ! s’il vous plaît !”, poi, quando la succitata cameriera recherà il conto al tavolo, alzerà le mani al celo e con entrambi gli indici indicherà simpaticamente la propria compagna di tavolo, strizzando l’occhio e tenendo abilmente tra i denti un mezzo stuzzicadenti succhiato sfoderando un sorriso sornione. in questa puntata abbiamo esaminato alcune situazioni generali che riguardano il primo appuntamento, nella prossima affronteremo tematiche più piccanti.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

5


Dopo cena : che fare ? Nel precedente articolo abbiamo esaminato la “cena” come momento importante per creare intimità con la giovinetta che intendiamo concupire, oggi affronteremo il successivo, fondamentale passo. Finita la cena con la giovinetta, il gentiluomo anelerà ad aumentare il livello di confidenza con lei e, dove possibile, a congiungersi carnalmente con la medesima. Alcuni piccoli ma significativi segnali del suo corpo potranno aiutare il gentiluomo a capire se ella sia disposta o meno a concedere le proprie grazie.

. Lei sta ancora rileggendo il conto che poco prima ha pagato. . La giovinetta invia compulsivamente sms a conoscenti e non smette di fare e ricevere telefonate. . Al primo semaforo lei apre la portiera e vomita. Sono tutti indizi che la giovane donna sta inviando a sua insaputa che il gentiluomo deve interpretare come sano entusiasmo per la serata che ella sta trascorrendo e come leggero imbarazzo per la fase successiva. Questo è il momento di essere assolutamente eleganti e comprensivi. E’ per questo che ci prepareremo al potenziale primo bacio nel seguente modo : . Vaporizzazione di “erbe alpestri” nel cavo orale e successiva “mano a conchetta” per autoverificare la decenza del proprio alito. . Rapida annusatina ascellare superficiale per constatare la “tenuta” dell’antitraspirante di fiducia. . Con l’unghia del mignolo asporteremo minuziosamente, con l’ausilio dello specchietto retrovisore, eventuali residui di cibo tra i denti e in tutta l’area gengivo-alveolare. Vi consiglio un duplice controllo se nel corso della serata avete consumato rucola.. Il momento è arrivato: siete con la pulzella sotto casa sua e probabilmente lei simulerà improvvisa fretta di rincasare adducendo scuse poco plausibili. Mantenete il controllo : sono sempre segnali del suo corpo perchè la giovinetta si sente in imbarazzo e teme di non saper gestire la propria attrazione. E’ importante a questo punto che il gentiluomo sappia alleggerire la tensione del momento raccontando una barzelletta, declamando una poesia o ricordando sfiziosi episodi di vita vissuta come, ad esempio, quella volta che da ragazzo si è chiuso lo scroto nella cerniera dei pantaloni. Se avrete seguito questi semplici consigli probabilmente di lì a poco starete cingendo la giovinetta tra le braccia e le vostre labbra si staranno sfiorando. Non perdete la L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

6


testa proprio ora. Imparate a gestire l’immancabile erezione senza cedere alla tentazione di un “appoggio” inopportuno e prematuro ma al tempo stesso lasciate intuire una rigida disponibilità che, il Vostro Ravasio Belinoni Frustalupi vi augura, sarà uno stuzzicante preludio alla fase successiva..

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

7


La situazione diventa più “hot” Se avete seguito scrupolosamente le indicazioni dei precedenti articoli, probabilmente, la giovinetta che avete invitato ad uscire con Voi sarà più che determinata a concedervi le sue grazie. Ecco un semplice vademecum con alcuni gesti adeguati alla situazione che sapranno lasciare in lei un ricordo positivo oltre che compiacerla sotto il profilo meramente erotico. 1) Come spogliarsi : Il gentiluomo è abituato al corroborante tepore della propria magione e non è fatto per le sfide alle basse temperature. Sarà conveniente che egli tenga indosso una sana canottiera di flanella e, dove possibile, i pedalini corti. La combinazione di questi due capi di biancheria intima garantiranno la temperatura corporea durante l’amplesso oltre a donare un fascinoso alone di misteriosa sensualità. 2) La mutanda : Sfilarsi la mutanda è operazione delicata ma può risultare estremamente sgradevole se effettuata in modo sgraziato, o peggio, perdendo l’equilibrio. Tenetene conto !. Consiglio, una volta sfilata, di farla brevemente roteare sul dito indice per poi lanciarla simpaticamente nel punto più remoto della stanza. 3) Le luci : Se la giovinetta con la quale state per fare all’amore presenta chiari problemi di ritenzione idrica, evitate luci dirette che potrebbero evidenziare le di lei imperfezioni. Ciò contribuirà a farla sentire a proprio agio e ad aumentare l’intimità con il gentiluomo. Se, per contro, la giovinetta è estremamente magra, il mio consiglio è quello di mantenere una sufficente visibilità. Quando lei si lancerà verso di Voi avrete ben chiara la situazione e non penserete che vi sia caduto addosso il crocifisso. 4) I preliminari : Moderni studi scientifici hanno dimostrato che i “preliminari” sono stati nel tempo molto sopravalutati e ormai ritenuti dalla giovinetta assolutamente inutili, se non addirittura dannosi. Se proprio intenderete avventurarvi in una pratica così desueta citerò il mio maestro spirituale, Tommaso Agamennone Pistolazzi, che diceva sempre : “..non ci sono preliminari erotici che un gentiluomo non possa affrontare tenendo le mani dietro la nuca”. 5) L’amplesso : La ricerca del punto G è tempo perso. O la giovinetta vi fornisce indicazioni dettagliate e vi correda di navigatore satellitare, altrimenti lasciate proprio perdere. Concentratevi su ciò che state facendo e tutto verrà da sè. Insomma.. si facevano queste cose anche prima che inventassero ‘sta storia del punto G. L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

8


6) L’orgasmo della giovinetta : …magari di questo ne parliamo un’altra volta 7) L’orgasmo del gentiluomo : Il gentiluomo deve mantenere una certa eleganza soprattutto in certi momenti. Evitate di cantare l’inno della vostra squadra, o peggio, di esclamare “magica Inter !!”. Se avete visto troppi film di Rocco Siffredi uno strano spirito di emulazione potrebbe spingervi a fare delle facce strane e a grugnire: valutate se sia il caso e soprattutto se siete credibili. 8) Il “dopo” : Questo è il momento adatto per esprimere il proprio entusiasmo per l’amplesso appena compiuto. Il gentiluomo potrà a sua discrezione declamare un sonetto, telefonare a un amico per compiacersi, oppure (rivolgendosi alla giovinetta con sguardo sornione) dirle : “..come hai detto che ti chiami ?”. Io vi ho tracciato i contorni e le linee guida da seguire, starà a voi e alla vostra esperienza arricchire e personalizzare il rapporto con la giovinetta assecondando le sue e le vostre peculiarità. Avete visto, e parlo a chi tra voi è più insicuro e timido, che tutto sommato è abbastanza facile per un gentiluomo regalare a una dolce fanciulla momenti sfrenati di erotismo. Sono certo che, con un po’ di pratica, riuscirete a protrarre il vostro ed il suo piacere fino ad arrivare anche a due, tre minuti.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

9


Il linguaggio synuoso del corpo Miei cari (e sempre più numerosi amici) : La seduzione di una fanciulla sconosciuta è operazione delicata che richiede tutta la sensibilità di un gentiluomo. Non serve che vi dica che gli occhi sono il primo strumento a nostra disposizione per creare l’iniziale contatto e per trasmettere tutta la nostra passione. Durante una cena sociale o un evento ippico di rilievo, potrà capitare di notare una giovinetta di grande fascino che vorrete immediatamente tentare di concupire. Ecco alcune semplici tecniche da attuare : 1) Incrociando lo sguardo della giovinetta ponete le vostre labbra a guisa di cerchio e, sgranando gli occhi, inviatele un simulacro di bacio. Può aiutare anche passare ripetutamente la lingua sul labbro superiore per dare una connotazione più sensuale al messaggio. 2) Lei probabilmente abbasserà lo sguardo, tutto sotto controllo. Passiamo alla fase B. 3) Avvicinatevi alla giovine il più possibile e (accendendo un sigaro) aspirate profonde boccate che poi avrete cura di dirigere verso la vostra potenziale preda per attirare l’attenzione. Le giovinette amano il profumo del tabacco e probabilmente sarà lei stessa a rivolgervi la parola per chiedervi quale squisito manufatto cubano stiate gustando in quel momento. 4) Se tutto è andato come previsto, starete chiacchierando amabilmente con la affascinante fanciulla. E’ giunto il momento di mostrare di che pasta siete fatti. Durante la conversazione, con grande disinvoltura, potrete mettere in atto delle prove di abilità che certamente sapranno affascinare la giovane preda. Si può trattare di veloci flessioni a terra o di brevi figure artistiche di sapore circense, fino ad arrivare (per i più abili) a destreggiare 3 o più sfere roteanti tra le mani. 5) Non dimentichiamo mai il linguaggio del corpo che non mente mai in nessuna circostanza. La giovinetta lo sa ed è per questo che non vi staccherà gli occhi di dosso. Questo è il momento per trasmettere con il corpo il vostro status. Le illustrazioni che ho inserito a corredo sono tratte dalla pubblicazione (anno 1895) “Ars amandi De Frustalupi“, si tratta di Gaspar Belinoni Frustalupi (mio beneamato nonno) che ci mostra come comunicare alla giovinetta senza parlare il proprio status di uomo, impegnato (figura 2), felicemente divorziato (figura3) o di perdutamente innamorato (figura1). Fate tesoro di questi semplici consigli e, mi raccomando, non abbandonatevi mail all’improvvisazione !.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

10


Legenda

Innamorato

Impegnato

Felicemente divorziato

Photo courtesy : “Ars amandi De Frustalupi“ di Gaspar Belinoni Frustalupi

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

11


Il seduttore ballerino Mi scrive il lettore Ettore Lapo Pusceddu da Cagliari la seguente missiva elettronica : “Caro Belinoni Frustalupi, Passo parecchio tempo nelle discoteche e nei dancing della mia città ma non riesco proprio a sedurre nessuna giovinetta. E’ mai possibile che io vada sempre in bianco e che nessuna si decida a concedersi a me ?. Sbaglio forse impostazione nella danza, sbaglio forse atteggiamento ? O sbaglio semplicemente a insistere ? “. ps: “..e non è che ci provo con delle gran fighe, anzi..” Caro Ettore Lapo. Il Dancing, la balera, la discoteca e il night possono essere per un gentiluomo ottimo terreno di caccia alla giovinetta, un Cha-Cha coinvolgente, una Lambada strasgressiva o una scatenata Mazurka saranno le nostre alleate numero uno nel tentativo di “affiliazione” della discinta giovane che nella sala da ballo si dimena come una tarantolata. Il seduttore ballerino non deve mai dimenticare che il “dancing” è una vera e propria Jungla popolata da decine di predatori come lui, per avere la meglio dovrà agire con la velocità di un ghepardo e con la furbizia di una lince. Anche se siete nel locale da ballo da soli, non palesate mai un atteggiamento rinunciatario o passivo. La giovinetta vi scruta nell’ombra ed è importante non far vedere mai che siete “alla canna del gas”. Quando le danze inizieranno, il vostro ingresso in pista dovrà essere autorevole e plastico. Il consiglio è di ancheggiare roteando le braccia ed entrare in pista fissando in modo deciso la giovinetta che avete intenzione di sedurre.L’alto volume della musica deve essere interpretato come un vantaggio. Sarà infatti possibile, quando inizierete a comunicare con la giovinetta ballerina, avvicinarsi al suo padiglione e creare istantaneamente una grande intimità mentre le comunicherete le vostre generalità. Il momento del “ballo lento” è quello che tutti i gentiluomini attendono per poter finalmente stringere a sè la giovinetta ed iniziare a saggiare la morbidezza delle sue forme. Come detto in passato è necessario imparare a gestire l’immancabile erezione in modo da non risultare sfrontati, evitando l’effetto domopack e lasciando sempre qualche centimetro tra voi e la giovane. Rispondo in chiusura al gentile lettore che mi ha contattato lasciandogli un tema su cui riflettere : “la giovinetta di aspetto poco gradevole non è in generale abituata a

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

12


dire si, per il semplice fatto che nessuno le chiede mai niente.. Probabilmente orientarsi su una giovinetta più avvezza ai giochi dell’amore migliorerebbe le tue possibilità” In fede.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

13


Decalogo del “provolone” su Facebook Da quando il maestro di seduzione

Ravasio Belinoni Frustalupi si è iscritto a Facebook ha iniziato a diffondere amore a destra e manca, aggiungendo ai propri contatti giovinette che lo hanno cortesemente gratificato della loro amicizia. Il gentiluomo del nuovo millenio ha un alleato in più nella sua estenuante ricerca di affascinanti donne con le quali esercitare la propria arte seduttiva e amatoria. Solo alcuni piccoli consigli per coloro che si avvicinano al “fenomeno social” per intrecciare nuove stimolanti amicizie femminili. Scegliete una bella foto per il vostro profilo. Nel mio caso lo scatto utilizzato è del compianto fotografo di matrimoni Carmine Maria Busani, ma sono certo che saprete reperire una immagine in grado di valorizzare il vostro viso anche senza Busani.

Siate sempre cortesi ed internazionali ringraziando le giovinette che vi aggiungono ai contatti a prescindere dalla loro latitudine.

Prendetevi a cuore le loro ambasce e siate estremamente disponibili. Una manifestazione di affetto, anche se proveniente da uno sconosciuto, può essere ugualmente gradita. Essere propositivi aiuta le relazioni sociali, anche una giovinetta sexy che si presenta in bikini nel proprio profilo vive insicurezze e ha necessità di conferme.

Insomma, la mia impressione è che le piccole regole di buona creanza applicabili nella vita quotidiana siano assolutamente valide anche su questo moderno apparato L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

14


elettronico chiamato Facebook e soprattutto non dobbiamo mai dimenticare che dietro ai faccini dei profili si celano persone in carne ed ossa (e bikini). A chi mi chiede via e-mail se io sia riuscito a sedurre qualche giovinetta grazie a FB, rispondo : “il gentiluomo non si vanta delle proprie conquiste ma lascia che sia il ricordo delle proprie gesta, conservato dalla giovinetta a imperitura memoria, a parlare di lui�. Ma del resto, si sa, io sono un uomo d’altri tempi..

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

15


Il marito “svogliato” Mi scrive via mail una lettrice di Abbiategrasso, tale Fedora Thunderbird Outlook, che pubblico in seguito a sua richiesta:

Gentile Maestro Ravasio Belinoni Frustalupi. Seguo la sua rubrica su PocaCola (che saluto) fin dal primo giorno e credo che lei mi possa aiutare. Mio marito da qualche tempo non mi presta molta attenzione, è svogliato, disattento ed ha i fiato pesante. Sono una persona estremamente razionale e vedo la cosa in modo oggettivo. La passione dei primi anni del nostro rapporto è solo un ricordo, io faccio il possibile per essere sexcxsy ma lui non mi si fila di pezza. Sono giovane e con tutte le mie belle cose dove dovrebbero essere (lei mi capisce..) ma nonostante ciò e nonostante le mie folli spese in lingerie sexcxsy, lui non è più gonfio d’amore come un tempo. Devo forse io rassegnarmi alla castità ? Devo forse io cedere alle intemperanze del macellaio di Abbiategrasso, devo forse io sciogliere il viagra nel suo vino ? Devo forse io essere più spregiudicata ?, Devo forse io.. (omiss) Tronco qui la lettera di Fedora Thunderbird Outlook perchè stava diventando un po’ ripetitiva. Cara Signora Outlook, ma la chiamerò simpaticamente solo Fedora : le giovani donne non sono spesso a conoscenza delle orride trasformazioni che subisce un uomo dopo solo alcuni anni di convivenza o matrimonio. Proverò ad analizare le più evidenti per capire insieme se si tratta dei sintomi manifestati da suo marito. Il gentiluomo è nato per le regate di classe open, il polo, il golf, la canasta e (in modo più radicato) per la caccia alla giovinetta. Il cacciatore che scopre che la sua ultima preda è parte integrante del suo habitat perde un po’ di mordente e si dedica di più alla canasta (o alle regate di classe open, al polo, al golf). L’uomo convivente ha la pervicace abitudine di tralasciare il proprio aspetto fisico nella media distanza, può capitare così che la stessa mutanda lo accompagni per più e più giorni, il pedalino forato sull’alluce non sia vissuto da lui come un problema e che i suoi addominali, una volta scolpiti dal Bernini, si trasformino in una massa scarsamente consistente dalle multiple pliche cutanee.

Questo atteggiamento di abbandono fa si che egli perda un po’ della propria fierezza virile con conseguente svilimento della propria autostima amatoria. Da qui nascono i rapporti sessuali tra conviventi detti “One hit and run” (una botta e via), per nulla soddisfacenti per la giovinetta e poco appaganti per il gentiluomo.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

16


Il gentiluomo di suo è sostanzialmente un sempliciotto e le sue esigenze sono tanto elementari quanto facili da interpretare. Lei, Fedora, mi dice che spende cifre ragguardevoli in lingerie sexy e cremine per il corpo.. ma probabilmente il coinvolgimento di cui ha bisogno suo marito, per tornare ad essere quel meraviglioso bisteccone di un tempo, è anche e soprattutto di natura emotiva.

Se lei si limita a “indossare” biancheria sexcxsy senza in realtà portarla, se gli ricorda la rata del mutuo da pagare mentre si sistema il reggicalze, se insomma per un motivo qualsiasi il quotidiano e la razionalità mettono piede nella vostra alcova, probabilmente vi aspettano ancora parecchie “One hit and run”. Perchè, mia cara Fedora Thunderbird Outlook, la razionalità non è neanche lontana parente della passione In Fede

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

17


Quando l’alitosi è un problema Mi scrive il lettore Safralio Caronte Weismuller una accorata email :

Carissimo Ravasio Belinoni Frustalupi. Ti seguo con interesse da quando ho scoperto la rubrica “L’arte della seduzione” sul prestigiosissimo blog PocaCola. Credo che tu possa consigliarmi in merito a un problema che mi affligge. Sono vittima di un caso di alitosi perniciosa e le giovinette che cerco di affiliare dopo qualche secondo si allontanano da me con la mano sul naso e non mi cercano più. Gli amici mi hanno dato il soprannome di “Il vento che uccide” ma io non mi diverto molto quando mi chiamano così. Sono affranto e mortificato da questa situazione e, nonostante i miei tentativi, non riesco a ridurre il problema dell’alito pesante ed il conseguente impatto ambientale. Che fare ?. Caro Safralio Caronte Weismuller. Ti ringrazio per le lusinghiere parole. Avere l’alito aromatizzato alla “fogna di Calcutta” è senza dubbio un deterrente incredibile alla affiliazione della giovinetta, anche perchè limonare in apnea non è esattamente ciò che insegnamo alla “Fondazione Frustalupi”. Tuttavia, se i sistemi tradizionali non hanno avuto risultato alcuno, non ti resta che affidarti alla chimica per tentare di sanare sia il cavo orale che l’apparato digerente, probabilmente alla base dell’indesiderato effetto Calcutta. I prodotti disincrostanti per il wc che trovi sul mercato, hanno un ottimo effetto igienizzante e al tempo stesso facilitano l’eliminazione delle scorie presenti negli anfratti delle tue sacche gengivali. Il mio consiglio è di usare regolarmente uno di questi prodotti come colluttorio, effettuando una sciacquo della durata di 2/3 minuti dopo ogni pasto. Se anche questo pratico e collaudato rimedio non dovesse sortire l’effetto sperato non ti rimane che cercare la tua giovinetta tra quelle afflitte da Anosmia. In fede

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

18


La mortificante routine delle pulizie Mi scrive la signora Brigitte Barack Plogbabel una interessantissima email, chiedendomi un consiglio. La mail è assolutamente vera e solo il nome è stato sostituito :

Gentile Ravasio Belinoni Frustalupi . Il mio compagno passa un sacco di tempo su Facebook a cazzeggiare invece di fare le pulizie in casa e di abbassare la tavoletta del bagno. Quello che è peggio è che ha nei propri contatti un sacco di ragazze sechisy ed ammiccanti che lo riempiono di Poke. L’altro giorno l’ho beccato mentre guardava le foto di una bella ragazza sechisy in bikini e lui ha avuto il coraggio di dirmi che si trattava della segretaria del suo commercialista. A questo devo aggiungere che lui non è più gonfio d’amore come un tempo. Penso che Facebook sia uno strumento del demonio e il fatto che mi sia cresciuta una irsuta e cospicua peluria sulla schiena e nelle parti intime non sia un buon motivo per mio marito per non prestarmi le attenzioni che pretendo. Brigitte Barack Plogbabel Mia Cara Brigitte Barack, Se tuo marito preferisce evadere dalla mortificante routine delle pulizie di casa e da una donna che assomiglia sempre più a un cinghiale (che oltretutto pretende prestazioni degne di Peter North) rifugiandosi nell’ipotesi di una “icona” sechisy ed ammiccante, il problema non è Facebook, nè qualsiasi altro social aggeggio elettronico di altra natura. Il problema sono semplicemente i tuoi peli superflui ed il fatto che tu “pretenda” qualcosa che in realtà dovrebbe essere assolutamente spontaneo.

Consiglio una depilazione radicale (soprattutto in quelle zone lì) e un approccio meno coercitivo nei confronti del tuo povero compagno. Vedrai che quando si accorgerà di non dividere la propria vita con una pelosa creatura del sottobosco e riscoprirà in te la donna che si cela dietro a quella massa cheratinica, la vostra vita di coppia migliorerà un bel po’. A tal proposito ti segnalo il mio gruppo su Facebook, che sarà in grado di fornirti tutto il supporto necessario e ti consentirà di condividere con altri la tua esperienza. Ah !, la segretaria del commercialista è già dei nostri..

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

19


Il telefono violato Parto a bomba con una mail inviatami da un topolino lettore di PocaCola che vuole mantenere l’anonimato (lo chiameremo da qui in poi semplicemente Gigipizzi). Il meschinetto mi invia una drammatica lettera carica di perchè e di percome che io per chiarezza replico qui sotto :

Esimio Ravasio Belinoni Frustalupi. Con il mio amico e collega Sanchez ci divertiamo ad apostrofarci con nomi ed aggettivi piuttosto coloriti, tant’è che questa cosa è diventata una sorta di tormentone tra noi due. Non è raro che incrociandoci in ufficio uno dica all’altro (con una virile pacca sulla spalla) “ciao satrapo“, ed ancora : “come va, vecchio onanista incallito ?”, oppure: “buongiorno, vecchio sodomita !”. Questa goliardica usanza si estende a volte anche agli sms e capita che Sanchez mi invii di quando in quando, gli stessi coloriti epiteti in quel modo. La mia morosa (che è rosa dalla curiosità come molte donne) ieri, approfittando di un mio momento di lontananza, si è impossessata del mio telefonino ed ha dato un’occhiata ai miei sms. Naturalmente uno dei primi messaggi che ha visualizzato è stato quello di Sanchez che citava testualmente “ciao, vecchio sodomita”. Lei potrà immaginare il mio imbarazzo e per la mia privacy violata e per il mio tentativo di spiegare che tale messaggio arrivasse da un mio amico e non da una compiaciuta amante del lato b. Vorrei, caro Ravasio, un Suo illuminato parere in merito alla vicenda. firmato : Gigipizzi Caro Gigipizzi. Il problema degli sms è una drammatica attualità sotto gli occhi di tutti. Se vengono cancellati “in toto” la compagna (lettrice occasionale dei suoi messaggi) acuisce il sospetto temendo chissà quali sordide tresche alle sue spalle. Se vengono cancellati solo quelli in ingresso, la compagna (lettrice occasionale dei suoi messaggi) acuisce il sospetto temendo chissà quali sordide tresche alle sue spalle. Se non vengono cacellati affatto la compagna (lettrice occasionale dei suoi messaggi) legge solo frammenti e può fraintendere qualsiasi cosa vi sia scritta ed acuisce il sospetto temendo chissà quali sordide tresche alle sue spalle. Se lei Gigipizzi fracassa il telefono contro un muro portante, la compagna (lettrice occasionale dei suoi messaggi) acuisce il sospetto temendo chissà quali sordide treL’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

20


sche alle sue spalle. Insomma, come cantava l’alfiere del bel canto “Antoine” : “Tu sei buono ti tirano le pietre, sei cattivo e ti tirano le pietre, ecc, ecc“. Se è vero che in ammore spesso vige la legge del sospetto, il cellulare è senz’altro il padre di tutti i sospetti (ma anche Feisbùk si sta facendo strada). La Fondazione Belinoni Frustalupi tuttavia condanna con decisione l’invasione della giovinetta nella Sua privacy cellularistica senza appello alcuno . Cio’ non significa che ciò non si possa fare.. Semplicemente la gestione dei dati personali altrui deve essere effettuata con saggezza, grande senso della misura e in modo non invasivo.. In Fede: Ravasio Belinoni Frustalupi

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

21


Come affrontare il giorno delle nozze Nei mesi questo spazio (che il gentilissimo Riccardo mi concede su PocaCola) si è evoluto insieme alla piccola notorietà che il sottoscritto ha maturato. Succede così che sempre più spesso lettori e lettrici mi inviino richieste di consigli legati alle loro vite sentimentali ma soprattutto sechisy. Ecco la mail di un nostro lettore, tale Mourinho Moratti da Silva :

Caro Ravasio Belinoni, in Maggio mi sposerò con la giovinetta che ho deciso di impalmare e non ti nascondo la mia tensione ma anche il mio disagio nei confronti di un giorno così importante. Sono qui a chiederti alcuni consigli su come affrontare il giorno del matrimonio medesimo ma anche e soprattutto la prima notte di nozze, poichè da che siamo fidanzati io e la mia futura moglie, a livello sechisy, non siamo mai andato oltre la soglia del petting estremo. Grazie. Mourinho Moratti da Silva Gentile amico. Il giorno del proprio matrimonio è senza dubbio carico di ciclopiche incognite e portatore di orrende nubi sull’imminente futuro, tuttavia non è il caso di drammatizzare. Visto che ormai la frittata è fatta, tanto vale godersi la festa. 1) La lista nozze : ciò che la tua compagna sceglierà (perchè lo farà lei) sarà corredo permanenete ed inutile della vostra vita coniugale. Il mio consiglio è di non curarsene assolutamente, non hai potere decisionale ed inoltre gli oggetti selezionati avranno la stessa rilevanza all’interno della tua vita dell’ultimo sondaggio di Berlusconi. 2) La scelta del ristorante : Anche se stai festeggiando il funerale del tuo libero arbitrio, il ristorante può rivelarsi strategico per la buona riuscita della mesta cerimonia. Assicurati di essere circondato da buoni amici e che il bar sia assolutamente fornito, in modo da annegare facilmente nella perdita di conoscienza da coma etilico ogni angoscia. 3) Gli invitati : Nella scelta degli invitati la tua figura avrà la medesima rilevanza del due di picche nel gioco della briscola. Unico consiglio che ti posso dare è : se c’è qualcuno che davvero tieni che sia presente al matrimonio, dovrai dichiarare ufficialmente di non sopportarlo e di non volercelo assolutamente. Solo così potrai star certo di averlo nella lista dei presenti.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

22


4) I parenti di lei : In occasione della cerimonia avrai modo di conoscere una serie di parenti della giovinetta che non hai mai visto prima. Ormai è tardi per recriminare e non dimenticare che in questa situazione ti ci sei messo da solo. Bevi l’amaro calice e sorridi, continua a sorridere. 5) Il momento del si : Nel momento esatto in cui reciterai la formula del sacro vincolo matrimoniale la tua vita inizierà a modificarsi. Osserva il volto della giovinetta nel preciso istante in cui dirà il suo “si”: la perniciosa metamorfosi è già iniziata e noterai da quell’istante una strana luce nei di lei occhi. Ho cercato di avere un approccio ottimista alla cosa per non caricare ulteriormente la tua emotività. Per quanto riguarda la prima notte di nozze sechisy, in un precedente articolo avevo già scritto più o meno tutto, dagli un’occhiata..

Auguri eh..

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

23


L’impatto ambientale del ciclo femminile Mi scrive il signor Severino Mezzasalma da San Severo la seguente missiva :

Caro RavasioBelinoni Frustalupi, necessito un consiglio dettato dalla tua grande esperienza in fatto di donne. La mia convivente ogni mese, in concomitanza con il proprio ciclo mestruale, diventa scostante, intrattabile inaccettabile e soprattutto pesantemente scassacoglioni (scusami se ho usato il termine “inaccettabile”). Non c’è nulla che io possa fare o dire che la riporti a un atteggiamento diverso da quello di un licantropo preso alla tagliola. Come posso io migliorare l’impatto ambientale delle sue mestruazioni ? , Come posso io evitare tutti gli scassamenti di maroni della suddetta ?, Come posso io.. (omiss) Caro Severino Mezzasalma. Il problema del ciclo mestruale femminile e del relativo impatto sulla vita di coppia è tema ampiamente dibattuto e sviscerato. La mia opinione personale è che le giovinette durante il ciclo si possono dividere in due grandi categorie : quelle che scassano i maroni quindici giorni prima e quelle che lo fanno durante i quindici giorni a cavallo del ciclo stesso.

è difficile essere sicura e fresca anche in quei giorni.

Il fatto è, caro Mezzasalma, che noi maschi non siamo in grado di capire lo stato di disagio che le poverine sono costrette a vivere durante tutto quell’inquietante periodo del mese e nemmeno immaginiamo quanto possa essere difficile rimanere sicura e fresca anche in quei giorni (e muoversi decisa sul tacco da 12 mentre i crampi ti attanagliano). La nostra mancanza di volontà di immedesimazione nel loro stato di prostrazione e di malessere generale è spesso causa di problematiche. La giovinetta in periodo mestruale pretende dal proprio compagno, a ragione, alcune semplici manifestazioni quali : capacità di lettura del pensiero, annullamento di qualsiasi attenzione nei confronti del mondo esterno, comprensione totale (anche quando lei tramortisce a colpi di clava una conoscente che l’ha contraddetta). Se riuscirai a regalare alla tua partner tutte queste attenzioni il ciclo mestruale sarà un momento che affronterete con un sorriso, ricordando i brutti momenti passati come si ricorda un incubo sbiadito dal tempo.. In virtù dell’ammmore per la propria compagna e della serenità di coppia, il totale annullamento della tua persona ed una gioiosa mortificazione psicologica per soli quindici giorni al mese sono ben poca cosa, se ci pensi.. L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

24


Fascino balneare per tutti Come si deve comportare il gentiluomo nell’ambito balneare per meglio apparire e possibilmente sedurre il maggior numero possibile di giovinette ? Vado a sciorinare qualche piccolo espediente e qualche semplice regola comportamentale per il gentiluomo sul bagnasciuga. L’abbigliamento da mare è uno dei punti cardine del nostro fascino e la prima cosa che la giovinetta noterà ll compianto pornoattore quando ci osserverà da sopra gli occhiali da Otto Wurstel sole, incedere sicuri nell’area prospicente il bagnasciuga. Se avete la zona addominale leggermente appesantita da libagioni stratificate, il mio consiglio è di procurarsi un costume avvolgente a vita alta come quello che vedete nella foto a corredo (indossato dal compianto pornodivo Otto Wurstel). La gradevole compressione della zona sovrappeso consentirà anche ai più rubicondi amici di ben figurare, un pò di residua spinta addominale farà il resto. Superfluo sottolineare che le bande bianche laterali tendono a smagrire e a slanciare la figura del gentiluomo che lo indissa. Come fare colpo sulla giovinetta bagnante ? Il mio consiglio è : siate naturali. Limitatevi a passeggiare eleganti nel campo visivo della giovine che intendete affiliare poi, improvvisamente, buttatevi a terra ed eseguite una cinquantina di flessioni sulle braccia, poi accendete il vostro sigaro preferito e, dopo un paio di boccate, esclamate sereni : “l’aria oggi è frizzantina, continuerei le flessioni per ore ma non resisto a una bella passeggiata sul bagnasciuga!”. La giovinetta, certamente impressionata da tanta prestanza, prenderà ad osservarvi con cupidigia e alla natura non resterà che fare il suo corso. Giuochi da spiaggia. Improvvisate una simpatica sfida a Going o, ancor meglio, a Frisbee e, con atteggiamento sornione, mentre tentate un recupero del disco plastificato volante, urtate accidentalmente l’ombrellone della giovinetta o ricopritela di sabbia con un sapiente movimento del L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

25


piede. Ella sarà sicuramente incuriosita da tanta sprezzante simpatia e prenderà ad osservarvi con cupidigia e alla natura non resterà che bla, bla, bla. I seni nudi. La gestione da parte del gentiluomo del seno nudo in spiaggia è cosa estremamente delicata. Se vi fermate ad ammirare un topless con la bocca aperta e l’occhio pallato, verrete presto additati come maniaci o chissà quale altra bizzarria. Se lo ignorate verrete presto additato come insensibile al fascino femmile o diversamente etero. Il mio consiglio è di fissare il seno nudo della giovinetta per un massimo di cinque (5) secondi, dopo di che, fissandola negli occhi, esclamare in modo simpaticissimo : “a proposito, le va una partitella a bocce ?”. Ella sarà sicuramente incuriosita da tanta sprezzante simpatia e prenderà ad osservarvi con cupidigia e alla natura non resterà che bla, bla, bla. Il metodo Frustalupi è testato ed approvato dalla omonima “fondazione” pertanto consiglio a tutti i gentiluomini lettori di affidarsi con serenità a codesti consigli che saranno, ne sono certo, forieri di sempre nuove stuzzicanti conquiste e di spregiudicate, bollenti, notti d’estate.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

26


Simpatiche frasi per rompere il ghiaccio Ci scrive il Sig. Glabro Depauperato la seguente missiva :

Carissimo Ravasio. L’estate ormai iniziata mi vedrà gaudente invitato a decine di festicciuole conviviali straripanti di giovinette prelibate. Poiché io sono di natura un gran timidone, avrei bisogno di qualche consiglio pratico per ben figurare con le suddette, con la speranza di avere qualche auspicabile rapporto occasionale e sechisy. grazie Gentile Depauperato, le festicciuole estive sono per il gentiluomo in cerca di sensazioni sechisy, occasioni oltremodo ghiotte per aumentar la propria cerchia di “affiliate”. Vado ad elencare con gioia alcuni punti fondamentali riguardanti il comportamento da tenersi in codeste occasioni. Il rapace gentiluomo deve ostentare sicurezza e dignità. Una maglia traforata a maglie larghe é abbigliamento da consigliare per queste occasioni, poiché mantiene fresco il corpo favorendo la circolazione dell’aria ed evita la traspirazione, sgradita (in genere) alle giovinette. Un paio di ampi bermuda sotto il ginocchio faranno il resto, meglio se accompagnati da eleganti infradito o Spadrillas leggermente usurate. Dimenticate le cubiste per principio, se vi vogliono saranno loro a farvelo capire con sguardi peccaminosi ed ammiccamenti sechisy. Concentratevi essenzialmente sulle giovinette nel vostro raggio d’azione. Identificate la predestinata ed avvicinatevi sicuri, fissandola negli occhi. Le frasi che mi sento di consigliare il ns. lettore, Sig. Glabro Depauperato per il primo approccio sono : 1 Ciao ! Complimenti alla mamma ! 2 Hai delle belle gambe, a che ora aprono? (ok, questa è un classico) 3 C’è il mio amico che ti vuole conoscere (indicando un amico sfigato che avrete avuto l’accortezza di recare con voi) 4 Non sei stanca di portare in giro tutto il giorno quei due enormi bozzi ? (indicando i seni) 5 Sai che assomigli un casino a una mia ex ? Lei però era più fine.. Insomma.. simpatiche frasette per rompere il ghiaccio, che faranno certamente divertire oltremodo la giovinetta predestinata e che le faranno capire di che pasta siete

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

27


fatti. Dopo che vi sarete fatti offrire da bere un composto alcolico a vostra scelta, cercate di separarla dal clamore della festa e invitatela a sedere vicino a voi sulla spiaggia.. La luna, lo sciabordio delle onde e il mare stesso saranno i vostri migliori alleati. Capirete voi stessi quando sarà il momento giusto per sferrare l’attacco definitivo. Poiché il gentiluomo ci tiene alla prevenzione ed al sesso sicuro, recherà sempre con sé un profilattico di ultima generazione. Bene! Quello sarà il momento di estrarlo, e, sbattendolo sulle dita come farebbe con una bustina di zucchero, di esclamare con tono sechisy : “che dici ? mi aiuti a mettere il cappottino ?”. E’ tutto per oggi, fatemi sapere come sono andate le Vostre conquiste estive. Io per ora Vi saluto con grande affetto.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

28


Lughezza mezza bellezza Ci scrive il Signor Pipino Salmistrato, da Usmate la seguente missiva. (warning : Adult Content !!)

Caro Ravasio. A fine Luglio mi sono recato per pura curiosità insieme alla mia compagna in una spiaggia di naturisti (n.d.r. nudisti). Pensavo che la piccante esperienza avrebbe ad entrambi ravvivato i pruriti sechisy ormai sopiti ma il risultato è stato a dir poco mortificante. io sono tornato a casa più ingrifato di prima mentre invece la mia signora, dopo aver visto una serie incredibile di peni enormi, ha iniziato a guardarmi con aria di sufficienza ed io ora (per citare il poeta) patisco le pene, per colpa del pene. cosa mi puoi consigliare per uscire da questa situazione ? Gentile Pipino Salmistrato. Il tema lunghezza del pene è da sempre tema di discussione scientifica ed io stesso, presso la Fondazione da me diretta, ho spesso occasione di discutere con allievi che hanno il tuo stesso problema. Le scuole di pensiero sono sostanzialmente due : Quella dei “pipini” (perdona la citazione) che sostengono che la dimensione non conti ma sia più importante (cito testualmente) “come viene usato” e quella degli “oversize” che sono naturalmente di avviso diametralmente opposto. In mezzo pascolano i “normodotati” che tutto sommato se ne infischiano (però mai più di tanto). Naturalmente l’ultima parola sulla questione non può che essere quella delle giovinette, pertanto alla Fondazione Frustalupi abbiamo recentemente condotto un test specifico costituito da un questionario dettagliato, sottoposto a un gruppo campione di cinquecento giovinette.Esse hanno così risposto: 1) Ritiene che la dimensione del pene sia importante al fine di un soddisfacente rapporto ? 80% ha risposto no – 15% ha risposto si – 5% indecisa 2) Ritiene che un pene al di sotto del minimo sindacale possa essere un problema per il futuro della coppia ? 80% ha risposto no - 15% ha risposto si - 5% indecisa 3) Se il suo partner avesse miracolosamente un aumento delle dimensioni ne sarebbe felice ?

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

29


80% ha risposto no - 15% ha risposto si - 5% indecisa 4) Se le capitasse l’occasione farebbe sesso sfrenato con Brad Pitt ? 80% ha risposto no - 15% ha risposto si - 5% indecisa Insomma, caro Pipino, il mortificante risultato del test è che l’80% delle giovinette mente spudoratamente.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

30


La condizione di “Atrombante” Cari lettori ma soprattutto carissime giovinette che copiose seguite il blog del vegliardo Rick, sono tornato !. E non si tratta di un appuntamento qualunque, bensì dell’anniversario della mia collaborazione con questo pregevolissimo blogghe*. Colgo l’occasione per pubblicare e rispondere da par mio alla accorata missiva inviatami da una giovinetta ricca di grandi perchè e percome. Eccola:

Pregiatissimo N.H., Illuminator di astruse vicende, Comm. dell’ammmore, Dott. Ravasio Belinoni Frustalupi, non è senza una certa apprensione che mi rivolgo ad Ella, certa che, oramai, solo lei, quasi novello Faro di Alessandria, potrà rischiarare i marosi in cui mi trovo. Solo Ella potrà indicarmi la strada, solo Ella, infine, saprà – se vorrà – levare l’orrido onere che giace sul mio cuore, peraltro già oppresso dal push up , le relative imbottiture e la mia terza abbondante. Mi dica, Lei che tutto sa e ciò che non sa carpisce col Suo ingegno, com’è possibile che io, Mata Selvaggia de Polpettiiis, alla soglia ormai dei 30 anni, sia non accompagnata, sola, abbandonata, sfitta, in una parola, atrombantica. Non capisco, ove erro? Sono oppurtunamente decolorata, i miei capelli sono lisci quali miriadi di fili di piombo, i miei tacchi sono perfetti 9 cm (che 8 non slanciano 10 iniziano a far battona); la mia cultura è sconfinata: so far di conto, so ricamare, so degustare vini e non, so scegliere sigari (da fumare), annodare cravatte in un perfetto nodo Lavallière, mi intendo di cinema, musica, e blogghe; le mie guepiere son sempre giustamentamente tese, la mia bocca vermiglia e turgida senza addizioni molecolari. Mi dica, mi dica, mi dica – ah sospiro affannoso, eiettante un cuscinetto di silicone – ove erro, se erro. Dovrò mica giungere all’avvilente conclusione che sia il mio glande il problema?! e dire che mi avevano detto quest’ultimo essere l’accessorio must have del 2009, per ogni vera bionda decolorata! Certa del suo pronto conforto, Le porgo le mie più sentite squisitezze. In fede, Mata Selvaggia de Polpettiis Gentilissima de Polpettiiis. L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

31


Se non avessi letto per intero (e con l’attenzione che merita) la sua lettera, probabilmente Le avrei risposto che : La sua pervicace condizione di “atrombante”, la sua insistente tendenza all’essere non accompagnata da un gentiluomo, nonostante il suo aspetto (a quando dichiara) sfiziosello ed appetitoso, potrebbe essere ricercata non già nel versante sechisy bensì in quello caratteriale. In buona sostanza : ci sono cospicue possibilità che lei sia una vera e propria scassamaroni. In tal caso, a poco servirebbero le sue arti amatorie e la Sua terza abbondante. Il gentiluomo probabilmente si dissolverà (puntualmente) come mottarello su asfalto d’agosto, una volta che avrà giaciuto con Lei e/o goduto delle gioie dell’amore cosmico e corporale che sarà stata in grado di donare con passione per una, due, max tre occasioni. Ma io la Sua missiva l’ho letta ingordo fino al punto in cui Lei dichiara : “Dovrò mica giungere all’avvilente conclusione che sia il mio glande il problema?!” . E qui allora tutta la situazione si fa più chiara.. Se lei (cara Mata Selvaggia) è portatrice sana di pene, la sua vicenda è probabilmente già risolta. Si perchè nella coppia moderna la figura maschile si va sempre più rendendo femminea et incerta, pertanto un pene in più in famiglia, soprattutto se corredato da relativo “paio di palle”, non potrà che portare istantaneo, positivo giovamento . Mi faccia sapere come vanno le cose. In fede *blogghe = Blog

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

32


Danzare sensuali di fronte alla moglie Ci scrive il cicciolino lettore Barcka Ombaa chiedendo lumi alla Fondazione. Ecco la sua missiva:

Gentile Ravasio. Sono un grande appassionato di ballo latino ed appena posso mi scapicollo a danzare frenetico e sinuoso sulle piste da ballo di mezza Italia. La mia consorte non vede di buon occhio questa mia (peraltro sanissima) passione per l’ancheggiare a tempo (cinc, sei, set ott) ed ha preso a seguirmi dietro dietro, così me la trovo sempre intorno. Va da sè ch’io durante queste serate abbia a danzare con ballerine di provata capacità e ciò a mia moglie non va per niente giù perchè teme che io faccia il provolone, o peggio, mi inebri del profumo del peccato con tutto questo sfregamento e questa vicinanza sechisy dovuta alla danza latina. Come posso io convincere la mia compagna che non c’è nulla di peccaminoso nel danzare sotto le luci psichedeliche ? E’ per caso il mio problema comune a qualche altro lettore ? Gentilissimo Barcka. Il problema della “compagna che teme il profumo del peccato da sfregamento” è tema ampiamente dibattuto dalla Fondazione Frustalupi e ne sono vittime donne note e meno note, non esistono statistiche precise ma possiamo affermare con serenità che un “ballerino compulsivo sinuoso” su due sia afflitto da tale spaccamento di maroni cronico. Vuole un esempio clamoroso? Presto fatto : diamo un’occhiata insieme alle immagini che seguono. Analizziamo nel dettaglio la sequenza degli eventi e scopriremo che il suo problema , caro Barcka, affligge anche questo allampanato signore che (ironia della sorte) ha nel nome una certa assonanza con il suo..

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

33


1) La danzatrice invita il sinuoso ballerino alla danza ed egli accetta di buon grado. Il ritmo ossessivo della musica favorisce l’invito al peccato e alle movenze sechisy..

2) Il ballerino si lascia travolgere dal vorticoso ancheggiare e perde ogni freno inibitore.

3) Il ballerino continua a farsi travolgere dal vorticoso ancheggiare e a perdere ogni freno inibitore.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

34


4) Lui ritorna al tavolo dove ad attenderlo c’è la compagna già velatamente inferocita.

5 6 7) La sequenza dei tre fotogrammi finali rappresenta benissimo il classico atteggiamento della “compagna che teme il profumo del peccato da sfregamento“. 1) Lui sorride compiaciuto cercando il consenso della signora ma lei fissa un punto immaginario nel vuoto 2) lui continua a sorridere cercando consenso ma lei gli molla una pedata da sotto il tavolo. 3) Lui capisce che non è aria e prova a sdrammatizzare con i vicini di tavolo dichiarando con un mesto sorriso : “eh.. a lei il ballo latino non piace molto..”

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

35


Combattere l’adipe con orgoglio Gentili giovinette ed amici di questa rubrica, ci scrive oggi un cortese lettore la seguente missiva:

Carissimo Ravasio, mi chiamo Bitume Felice, dalla provincia di Vercelli. Nel mio tentativo di affiliazione delle giovinette ho evidenziato un problema legato al mio aspetto fisico, mi riferisco alla mia stazza che negli anni è andata aumentando sempre più (allego foto). Sarà il logorìo della vita moderna, sarà la mancanza di attività fisica ma sono effettivamente un po’ giù di forma ultimamente. La cosa mi crea disagio soprattutto durante i rapporti sechisy perché mi affatico parecchio e mi viene subito il fiatone. Le giovinette odierne non te le mandano certo a dire e, senza mezze misure, mi prendono in giro di brutto rivendicando il loro diritto all’appagamento sechisy e a una performance decente. Nonostante i miei piccoli insuccessi non riesco a trovare motivazione sufficiente per iniziare una dieta seria.. Come posso trovare in me la forza per perdere i chili di troppo ? Grazie anticipatamente. Felice Bitume

Caro Felice Bitume. L’amore per la tavola è da sempre nemico della giovinetta (non quando devi pagare la cena, s’intende.. perché in quel caso la giovinetta in genere lascia correre), grassi saturi, amarone, impepata di cozze e lardo di colonnata contribuiscono a creare nel gentiluomo quello strato adiposo che lo fa assomigliare più a Jabba the Hutt che a un elegante e sinuoso predatore della jungla metropolitana.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

36


Il metodo Frustalupi è molto semplice . Assicurati di avere un grande specchio nella stanza in cui abitualmente hai i tuoi rapporti sechisy, più d’uno, se possibile e garantisci una buona illuminazione all’area. Durante l’ammore prova ad osservare il tuo corpo riflesso nell’impeto della passione, fallo senza falsi pudori e con grande senso critico. Se la prima cosa che ti viene in mente è :”Chi è quel fottuto grassone che si sta trombando la mia morosa ?” Allora significa che la tua motivazione per iniziare una dieta l’hai appena trovata.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

37


Il Capodanno secondo Ravasio Parecchi lettori mi chiedono suggerimenti per la serata di fine d’anno, così ho deciso di raggruppare in una serie di punti alcuni consigli utili al gentiluomo per godere pienamente della serata di San Silvestro. Discoteca o serata da amici ? Il gentiluomo deve a prescindere privilegiare la goliardica compagnia e le aree con maggior concentrazione di giovinette, pertanto discoteca o festa da amici poco importa, purchè le due condizioni citate vengano soddisfatte. Nel caso della discoteca qui mi ero già ampiamente dilungato su come operare. Dove sedersi a tavola ? La posizione del gentiluomo a tavola rispetto alla giovinetta che intende affiliare è di FONDAMENTALE importanza. Non abbandonatevi alla sorte che in questi casi si rivela una pessima alleata. La cortesia del “no, prego accomodatevi, poi mi siedo io..” è da evitare come la peste. Passereste la serata lontano dai giochi, lontano dalla “prelibata” giovinetta che scuote in voi ormonali impulsi e certamente vi ritrovereste circondati dai più noiosi commensali presenti in sala (aka reietti). Quindi come è meglio disporsi ? Evitare le fazioni simpatici & antipatici, mischiare le carte e soprattutto : non sedetevi MAI vicino alla giovinetta “ormonale”. Il motivo è semplicissimo : passereste la sera girato verso di lei nel tentativo di piacionare e risultereste scortese nei confronti degli altri commensali (e dei reietti). Sarebbe impossibile incrociare il di lei sguardo per comunicare cupidigia sechisy e soprattutto non riuscireste a digerire come si deve. La giovinetta “impulsiva” DEVE necessariamente essere di fronte al gentiluomo. Sui messaggi del corpo atti all’affiliazione troverete dispensa dettagliata qui. Come comportarsi durante la cena ? Nel corso della cena il gentiluomo, a sorpresa, intratterrà i commensali, le giovinette e i reietti, con veloci manifestazioni di destrezza quali il far roteare contemporaneamente dei mandarini, stabilire un equilibrio a due forchette infilate in un tappo di su-

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

38


ghero e cose del genere. L’imitazione di animali della foresta è generalmente cosa gradita ma lascio a Voi la discrezione di decidere se operare o meno, a secondo del clima della serata. Gioviale intermezzo sempreverde è il classico “morso della capra” effettuato a sorpresa sulla gamba di uno dei reietti che, emettendo scomposte e divertenti grida di dolore, diventerà protagonista per qualche secondo della serata. Arriva mezzanotte: che fare ? Il famigerato brindisi di fine anno vi vedrà munito di berretto di cartone con colorazioni sgargianti, trombetta “a rifrullo” e cosparso di coriandoli a mò di forfora posticcia disposti su tutto il vostro completo doppiopetto in Lycra™. Guardatevi dai bevitori compulsivi che in quel preciso istante generalmente vomitano copiosamente ed appropinquatevi sornioni alla giovinetta bramata. Il trambusto dei botti, l’atmosfera caciarona e le grida dei commensali (ma anche dei reietti che senza meno si animeranno esclusivamente in quel frangente) favoriranno il momento di intimità e la comunicazione sechisy, il classico bacio di buon auspicio che ella vi appiopperà sarà un ottimo termometro per comprendere la sua disponibilità all’affiliazione. Se le cose andranno come sperate (e come io Vi auguro) potete passare direttamente alla lezione su : “che fare quando la situazione diventa hot ?“. Buon anno a tutti !

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

39


Dieci consigli per un rapporto sessuale abbastanza interessante Gentili lettori e naturalmente lettrici di PocaCola. E’ solo dopo infinita insistenza dell’anziano tenutario di questo blog (zio Pizzus) ma soprattutto dopo migliaia di accorate email dei lettori che ho deciso di scrivere l’articolo che segue. La Fondazione Frustalupi si dedica da anni alla ricerca in campo sechisy per favorire i rapporti tra gentiluomini e giovinette , quindi ciò che leggerete è frutto di applicazione meticolosa dei nostri ricercatori (e ricercatrici), di esperienza sul campo, di sondaggi telefonici, di test usando le macchie di Rorschach e soprattutto di grande passione per la materia. Se cercate consigli all’acqua di rose per ragazzini brufolosi scapicollatevi verso Yahoo Answers, perchè qui si fa sul serio. La domanda che tutti i lettori e gli allievi della Fondazione mi pongono è la seguente : Ci sono consigli per un rapporto sessuale abbastanza interessante ?. La risposta è si. Dividerò il tema per punti sulla base delle più frequenti domande dei tremebondi ed inetti allievi e lettori: 1.Movimento lento o veloce ? – Se pensate di muovervi da tarantolato solo perché lo avete visto in qualche film porno, considerate il dispendio energetico e la relativa sudorazione. Se la giovinetta vi segue in tale andatura, può essere che lo faccia solo per compiacervi ma che in realtà preferisca un Waltzer in luogo di un Foxtrot. Chiedere in merito un parere alla partner è da considerarsi cosa auspicabile ed eviterà ad entrambi un infarto. 2. Ho sentito parlare di un certo punto C – La disinformazione è davvero una brutta bestia ! Il nome di questa leggenda metropolitana è punto G e la Fondazione ha ampiamente dimostrato l’infondatezza di tale teoria e l’inesistenza di questo fantomatico “puntino” che può tutt’al più definirsi un “luogo della mente”. 3. Il gentiluomo deve per forza stare sopra durante il rapporto ? – Non esistono regole scritte nei giuochi dell’ammore, caro tremebondo ed insicuro lettore, se la passione trasfigura i Vostri volti probabilmente non vi accorgerete nemmeno di trovarvi sul globo terraqueo. Tuttavia, sempre ragionando in termini di massimo risultato con il minor sforzo, posso consigliare ai più pavidi la sempre gradita e rilassante posizione della “teiera”. 4. Il sesso femminile è pericoloso ? – Alcuni uomini sviluppano nel tempo una sorta di timore nei confronti delle zone sechisy femminili, noi chiamiamo questa syndrome “Horrore vagynale”. Il timore di essere inghiottiti o peggio che possa mordere è cosa più diffusa di quanto non si pensi. Non abbiamo prova certa dell’esistenza di vagyna dentata e presso il nostro centro ci stiamo lavorando..ma, nel dubbio, vi suggerisco la massima cautela.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

40


5. Come affrontare il sesso orale ? – Per quanto riguarda la pratica sulla partner Vi rimando ai consigli (e relativi avvertimenti) del punto 4. Per la pratica sul gentiluomo non possiamo che consigliarlo vivamente, soprattutto in virtù della filosofia che portiamo avanti strenuamente del massimo risultato con il minor sforzo. Oltretutto il sesso orale può essere un ottimo preliminare sechisy e, come amo ripetere in questi casi : non esiste preliminare che un gentiluomo non possa affrontare tenendosi le mani sulla nuca e fumando un ottimo havana. Grazie per la cortese attenzione . A breve la seconda parte dell’articolo con i successivi cinque consigli per un rapporto sessuale abbastanza interessante.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

41


Dame e cavalieri nel 1790 (quando non c’era Facebook) cavaliere : la passione Vi annebbia dunque la ragione.. dama : sono di carne e sangue e anima, signore. Non fingete di non conoscere il Vostro ascendente sulla mia persona… cavaliere : cielo! corro ad approntare il dirigibile per il periglioso viaggio. dama : Vi prego. Non potrò respirare sapendovi in pericolo… cavaliere : sarà come volar su ali di farfalla se lo scopo è condividere con Voi un solo sospiro (gli inservienti stanno già caricando di metano il velivolo..) cavaliere : temo il verificarsi di una nuova disgrazia simile a quella occorsami di recente ma.. non ve ne voglio parlare.. dama : non fate mistero con me … ascolterò paziente e silente… non fatemi tremare il cuore… cavaliere : il mio corpo fremente è ancora a contatto col vil terreno ma il mio animo si è già sollevato tra le nubi ad anticipare il momento che ci vedrà alfine insieme dama : attendo. sospiro. pregusto. La notte sarà lunga e cattiva, a separarci… cavaliere : mai crudele quanto il metano dei miei inservienti.. (e non parlo solo di quello compresso nelle apposite bombole..) dama : Non tentatemi, NON TENTATEMI! cavaliere : Non chiedete a quest’uomo di sgonfiare il suo dirigibile proprio mentre è già a mezz’aria, ve ne prego.. dama : Mai Vi chiederei di arrestare un sol passo se questo passo Vi conduce da me… cavaliere : E allora non tentennate.. incoraggiate senza timore il mio ardire con i Vostri sottili artifizi di gentildonna.. dama : Cosa Volete sentirmi dire? Che ho le gote arrossate sin dal primo accenno? Che le mie crinoline son pressoché inservibili, tanto infradiciate? Cosa? COSA? Diavolo tentatore

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

42


cavaliere : L’entusiasmo per le Vostre parole deve aver avuto su di me un effetto deleterio ed inaspettato.. Ho tirato la meccanica che controlla il flusso di metano in modo piuttosto maschio ed ora le fiamme avvolgono il dirigibile.. temo per la mia incolumità.. ho tutto il dirigibile in fiamme !! dama : Essere lì… Potessi essere lì, Vi giuro, saprei come far tacere il divampare del Vostro fuoco… cavaliere : Mi compiaccio e vi assicuro che la cosa mi inorgoglisce non poco, tuttavia… la situazione mi sta sfuggendo di mano.. dama : Darei la vita per sapere ove si trova la Vostra mano, adesso… cavaliere : La mano che prima (lo confesso) al pensiero delle Vostre crinoline, sfiorava la mia fonte della vita.. ora sta aggrappandosi alle sartie che reggono il mio aerostato. Fiamme in ogni dove!!! forza con quegli estintori !! siamo irrimediabilmente in picchiata e ci sfracelleremo, il metano ci tradì! ah! se avessi tenuto a freno la mia impazienza ed il mio trasporto per Voi. dama : uuuh. domani è un secolo. Vi voglio qui ora… cavaliere : Levate i Vostri chiari, agognati occhi al cielo. Non ci sarà un domani.. Vedete quella palla di fuoco ? E’ il mio misero dirigibile, avviluppato dal metano infingardo et incendiato. dama : Non è il Sole… dannato, DANNATO! cavaliere : Ricordatemi così : avvolto nel fuoco della passione per Voi che mi ha consumato sino al rischio estremo ed alle conseguenze fatali ! dama : Mai avrò pace. mai vorrò qualcuno altro. a Voi avevo deciso avrei donato il mio fiore puro. Per Voi sarà per sempre.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

43


Il vulcano Eyjafjallajoekull e Ravasio Il nostro Ravasio Belinoni Frustalupi non è certo indenne dai problemi legati all’eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajoekull. Le polveri del vulcano facciaculo (così ribattezzato dal Cern di Ginevra) hanno danneggiato in modo assolutamente trasversale i voli aerei di turisti, politici, uomini d’affari ed esperti di seduzione, quale il nostro eminente Ravasio è senza ombra di dubbio alcuna. Il nostro uomo migliore si trova in questo momento bloccato a Fiumicino e non sa quando potrà rientrare presso la Fondazione che dirige. L’occasione mi è parsa adeguata per chiedere all’illuminato Professore il polso della situazione, ma anche alcuni consigli per chi si trova accampato in aeroporto in questi giorni e magari vorrebbe sedurre qualche giovinetta sfruttando la complicità della situazione.

io: “ciao Ravy, come butta lì a Fiumicino ?” Ravasio : “ciao Rick. La situazione è fuori controllo, pensa che gli inservienti stanno distribuendo le calze a contenimento graduale..”. io : “..hai info circa il tuo volo di rientro ?” Ravasio : “..sono bloccato qui da Sabato e nessuno sa dirmi quando potrò partire, neppure una altissima dirigente dello scalo con la quale ho avuto una fugace relazione sechisy giustappunto un’ora fa”. io : ” apperò! non perdi tempo.. Puoi dare ai lettori di PocaCola alcuni consigli di comportamento per l’affiliazione della giovinetta in ambito aeroportuale ?”. Ravasio : “..con grande piasceeerr !”

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

44


L’attesa è snervante qui a Fiumicino, però il gentiluomo può trarre beneficio dalla tremebonda situazione e tentare qualche seduzione sechisy anche in questa disagiata ed estrema evenienza. E’ necessario giocare, in questo caso, quella che alla Fondazione chiamiamo : la tecnica James Bond ™. La tecnica James Bond ™ consiste nel palesare in modo deciso un atteggiamento estremamente controllato e sicuro, indossare un paio di occhiali scuri e confidare sull’eleganza che ci conferirà il completo in Lycra™ che certamente indosseremo con perentoria autorevolezza. Mentre tutt’intorno i “maschi beta” si appanicano starnazzanti, lagnandosi col governo e con l’organizzazione aeroportuale per il ritardo, il nostro James Bond da diporto (aka maschio alpha) dovrà assumere un atteggiamento imperturbabile e distaccato, facendo guizzare di tanto in tanto il muscolo massetere (già citato in un precedente articolo), continuando a leggere la copia del Dallas Morning News che ha certamente acquistato poco prima. Dovendo restare in aeroporto a pernottare bivaccando, tanto vale che le ore passino in lieta compagnia.. Pertanto il goal dell’utilizzatore della tecnica James Bond ™ sarà quello di coinvolgere una o più giovinette fino a che sentano l’esigenza di accoppiarsi con lui o in alternativa di appoggiare il delicato capo sulle di lui spalle ascoltandolo raccontare storie eroiche di caccia alla volpe. Addocchiare la giovinetta potenzialmente potabile con la precisione di una faina selvaggia poi, una volta individuata, attendere il momento buono per sferrare l’attacco. Quando verranno distribuiti i generi di prima necessità fondamentali per l’improvvisato bivacco ed assegnate le aree per passare la nottata, si creerà una coda ululante e scontenta di gente rissosa e sudata. I maschi beta tenteranno di richiamare l’attenzione nello scoordinato tentativo di schivare l’attesa ed avere i posti migliori. Sarà in quel preciso momento che fingerete di rispondere al telefono e, ad alta voce, scandirete queste parole : ” certo, sono ancora qui.. la situazione è inaccettabile, vedessi quanta volgarità intorno a me. Come dici ? riesci a mandare domattina uno dei miei aerei qui a prendermi ? Ok, il Bombardier Global Express andrà benissimo. Mi raccomando : la bottiglia di Heidsieck Monopole mettila in fresco già adesso perchè domani avrò sete e non vorrei bere una gazosa calda..”. Il silenzio calerà tra i presenti e i maschi beta mentre la giovinetta prescelta inizierà a guardarvi con concupiscenza. Chiudete il telefono con gesto sicuro, fatevi lanciare cuscini dall’addetto alla distribuzione (che vi starà fissando a bocca aperta) poi, allungando una mano verso la giovinetta concupiscente, ditele con voce sechisy da

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

45


sopra gli occhiali : “posso darle un passaggio per ovunque vorrà, domattina ?..”. Buoni racconti di caccia alla volpe a tutti (evviva il vulcano Facciaculo!)

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

46


Come girare un video “sechisy” casalingo Scrive all’indirizzo di questa elegantissima rubrica (L’arte della seduzione) un tremebondo lettore dalla cittadina di Lentate Camnago, chiedendo al nostro esperto Ravasio Belinoni Frustalupi alcuni consigli pratici in merito alla sublime arte cinematografica. Ecco la missiva:

Gentile Ravasio. La mia morosa, forse un po’ stanca del solito tran tran sechisy, mi ha chiesto esplicitamente di realizzare un video di noi che facciamo all’ammore , con la speranza di dare pepe alla nostra relazione e di avere un simpatico ricordino da riguardare nelle lunghe serate invernali. Io ti confesso che sono un po’ in imbarazzo perché non ho mai fatto nulla di simile, inoltre quando vedo i filmini sechisy americani vedo sempre omaccioni con delle dotazioni cospicue, quindi ho paura di mal figurare.. Imbarazzo a parte, non ho la minima idea di come realizzare un gonzo film auto prodotto per uso casalingo (non è che poi lo mettiamo su Facebook o Youtube eh..), mi puoi istruire sui rudimenti e sulle tecniche ? Kim Kardashian ha raggiunto la notorietà grazie a un video sechisy casalingo

Le nuove tecnologie hanno regalato a noi tutti la possibilità di registrare con facilità e qualità ottime immagini e splendidi video autoprodotti. La Fondazione che dirigo sostiene l’uso propedeutico del “porno casalingo” come eccellente antidoto alla noia da solita minestra, poiché consente di rivederci sotto una prospettiva nuova et stuzzicante. Il montaggio del video , utilizzando un personal computer, consentirà di aggiungere musica di sottofondo, titoli di testa e di coda e, conseguentemente, di confezionare un simpatico prodottino multimediale che poco avrà da invidiare ai ben più blasonati prodotti ufficiali. Quindi: largo alla fantasia !. 1) Cavalletto o camera a mano : La camera a mano è da preferirsi perché regala naturalezza alla ripresa, mentre il cavalletto ci fornirà un’inquadratura molto statica

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

47


e poco adatta alla situazione. L’alternativa è chiamare qualcuno che effettui la ripresa, ma in questo caso siete già nell’ambito del professionismo e poi la situazione probabilmente prenderebbe una piega diversa.. 2) Che abbigliamento utilizzare : Per l’uomo mi sento di consigliare una classica canotta sbracciata e un paio di calzini corti. Il calo della temperatura corporea è da evitarsi in queste occasioni perchè renderebbe la vostra performance poco convincente. Per la donna, a parte i grandi classici (infermiera, suora, mondina, etc..) consiglio un abbigliamento sechisy che la faccia sentire a proprio agio, solo così ella riuscirà a calarsi nella parte al meglio. 3) Come muoversi : L’uomo non è dotato di sinuosità di base e, durante l’atto sesciuale, ha la tendenza a muoversi come un tarantolato o a manifestare una fissità sconcertante. Suggerisco di evitare soprattutto il secondo atteggiamento, in video risultereste simile a un pallido (e non più tremebondo) cadavere all’obitorio, quindi l’effetto erotico svanirebbe completamente. Non strabuzzate gli occhi e cercate di essere credibili. Per la donna il problema non si pone, poiché dotata naturalmente di sinuosità sechisy. Inoltre, nel momento esatto in cui deciderà di prendere parte alla produzione multimediale, saprà perfettamente tirar fuori la Jenna Jameson che è in lei. L’uomo dovrà palesare, (dove possibile) un minimo di controllo sulla situazione, evitando di essere strattonato e schienato come un fantoccio senz’anima che tenta invano di darsi un contegno.. 4) Che luci usare : Per carità! non andate ad affittare luci da ripresa o pannelli riflettenti, non è necessario (stiamo girando un gonzo, mica una produzione di Hollywood..). Sarà sufficiente una luce naturale non diretta, che nasconda le imperfezioni (e la vostra panza, dove possibile) e che regali ai trasgressivi e lascivi protagonisti una sensazione di sympatica complicità. Il comfort innanzitutto !. 5) Sceneggiatura o improvvisazione ? : Per le prime esperienze consigliamo la semplicità, quindi improvvisazione assoluta. Quando sarete più smaliziati potrete serenamente abbandonarvi alla stesura di un canovaccio e relativo storyboard con la sequenza esatta delle riprese e dei dialoghi (Idraulico in visita, dottore della mutua, colf consenziente, etc..). L’utilizzo di riprese con campo e contro campo vi consentirà in fase di montaggio di dare maggiore professionalità al manufatto e, riguardando il sympatico video nelle lunghe sere invernali da soli o in compagnia, esclamerete con entusiasmo : “Grazie Ravasio per i preziosi consigli!”. in Fede: Ravasio Belinoni Frustalupi p.s. : il video così realizzato dovrà assolutamente restare separato da riprese di cresime, battesimi, matrimoni e affini per evitare spiacevoli momenti di imbarazzo quando mostrerete ai parenti più stretti la cerimonia funebre di zio Nicola.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

48


La narcolessia post coitale Ricevo in data odierna missiva da una cortese lettrice di Pocapaglia(CN), tale Modesta Oleosa, che mi sottopone una problematica comune a molte signore maritate/accompagnate :

Caro Ravasio, mi chiamo Oleosa Modesta e vado ad esporre, a te che tutto sai delle cose dell’ammore, il mio problema. Il mio compagno è tutto sommato personcina ancora piuttosto focosa ed attiva nel campo sechisy, tuttavia si verifica puntualmente un imbarazzante episodio. Ogni qualvolta lui raggiunge l’apice dell’appagamento sesciuale ma anche erotico, successivamente crolla in un sonno profondo senza apparente motivo. Io ci rimango male perchè magari avrei voglia di innumerevoli coccole e carezzine dolci dolci, ma.. il cinghiale russa profondamente e a me non resta che spegnere la luce e provare a dormire, affranta ed un po’ mortificata nel mio mestessismo di donna con ancora un corpo fatto per il peccato.. Che posso fare ? Gentile Oleosa.

Il problema è noto e dibattuto a briglia sciolta presso la Fondazione Frustalupi. Noi la chiamiamo in gergo tecnico “narcolessia post coitale“. Il soggetto, dopo l’appagamento sechisy, cade istantaneamente in uno stato dissociativo che è un misto tra ottenebrazione e sonnolenza profonda. In buona sostanza l’esemplare maschio stacca la spina e si accascia sul materasso come se fosse stato colpito da una mazza ferrata nella zona parietale del cranio. Il caratteristico borbottio ed il sonoro russare fanno da contorno a questa patologia tipicamente maschile che è accompagnata, nei casi più pervicaci, da occasionali, clamorosi peti che poco hanno di umano, in verità.. Il logorìo della vita moderna è una delle cause ma, se andiamo ad analizzare nel dettaglio la povera, semplice psiche maschile, scopriamo che c’è dell’altro.. L’esemplare maschio dopo il coito vive un turbinio di sensazioni positive e rassicuranti che proverò ad elencare : 1) Abbiamo portato a casa il risultato.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

49


2) Cazzo, domani gioca l’inter e non so che canotta mettermi. 3) Amico con un occhio solo, non mi hai tradito ed io ti sono grato. 4) Però, che tette pazzesche ha la nuova segretaria ! 5) Adesso vado in bagno a pisciare. 6) ZZZZZzzzzzzzzz Da test effettuati su campioni, abbiamo rilevato tempi di veglia post coitale inferiori ai due secondi netti. Ma parlo di casi estremi. In genere la media si attesta sui più confortanti e rispettabilissimi 10/12 secondi. In merito alla questione coccole e carezzine, le ricordo una cosa che in genere vale sempre nella mente maschile, e cioè: non esiste più grande, cosmica, noiosa rottura di coglioni di far le coccole a una che già te l’ha data..

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

50


Come scoprire il compagno infedele La lettera di una nostra graziosa lettrice mi fornisce lo spunto per parlare di un tema sempre d’attualità : l’infedeltà di lui.

Spettabile Ravasio. Una cara amica, che legge Pocacola, mi ha consigliato di rivolgermi a te per avere un consiglio. Ecco il mio problema: Sospetto che mio marito abbia una relazione extraconiugale ma non ne ho le prove. Lui da qualche tempo si comporta in modo strano e temo che possa intrattenersi in atteggiamenti sechisy con qualche discinta amica e/o conoscente. Come posso io smascherarlo e mortificarlo, ma anche rendergli pan per focaccia ? Quali indizi devo cercare, visto che non intendo spendere un sacco di euri per assoldare un investigatore privato ? Fortunata Culotta

la lettrice Fortunata Culotta

Gentile signora Culotta. Il gentiluomo che tradisce la propria compagna brucia generalmente all’inferno, e questa è cosa nota. Tuttavia, se non intende aspettare il suo decesso e la relativa punizione nel “girone dei discinti” le elencherò brevemente alcuni segnali infallibili che La aiuteranno nello smascherare il compagno infedele, consentendole di infliggergli la punizione e la mortificazione che merita (fatta tra le altre cose di frasi del tipo: “lo sapevo!” e ” me lo sentivo!” e ” ci avrei scommesso che ti trombavi quella zoccola!” ). Poichè “passata la festa, gabbato il santo”, e recriminare varrà ben poco, verifichi immantinente i seguenti punti : La biancheria : L’uomo è per natura uno sporcaccione, quindi il PRIMO infallibile indizio di attività sechisy è il cambio repentino e frequente della “mutanda da passeggio”. Se fino a ieri indossava mutande con elastico a “cacarella”, non notava i segni del tempo su quel vecchio, caro boxer, mentre oggi si incaponisce nell’acquisto di brache firmate da questo o quel femmineo stilista, probabilmente egli è in piena attività o per lo meno non esclude che ciò possa succedere. L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

51


Il cellulare : se appoggia sempre il suo aifone faccia sotto: gatta ci cova.. (tralascio intenzionalmente il tema sms/mms, perché verrà affrontato in modo esaustivo in un articolo a parte.) Il finto disinteresse : Chiedete un virile parere sulla giovinetta che ritenete oggetto delle di lui attenzioni, ed osservate le sue reazioni. Se il gentiluomo risponderà con frasi del tipo : “..mah ! non saprei.. a me non piace molto.. la trovo un po’ volgare..” In realtà sta pensando : “la suonerei come un tamburo, sculacciandola vigorosamente mentre mi implora di non fermarmi“. Altro indizio ! Tenetene conto. la prova del nove: L’uomo non è mentalmente strutturato per la bugia a medio e lungo termine. Sa mentire, ma poi ha la tendenza a rimuovere la menzogna, come in preda a una sorta di vergogna atavica che “ripulisce” la sua povera mente dalle balle raccontate. Provate a distanza di qualche tempo a domandare a bruciapelo : “Ho saputo che alla pizzata dei coscritti alla quale hai preso parte l’altra sera c’era anche Alfonso!” . Se lui risponderà candidamente : ” Quale pizzata, scusa ?” , preparate la vostra sfuriata migliore e mettetelo alle corde, perché il meschinello è pronto a confessare il tradimento, frignando come un vitello da latte.. nota a margine : un tempo veniva considerato indizio di tradimento una “minore attività sechisy” da parte del “traditore” tra le mura casalinghe. Studi condotti presso la Fondazione hanno evidenziato che ciò non è assolutamente una regola, anzi, può succedere esattamente il contrario. L’attività dell’ammmore frequente ha la tendenza ad aumentare la libido del rapace, invece che inibirla. A breve : “gli indizi per capire quando e LEI a tradire !”. Restate sintonizzati, cari topolini dell’ammore !

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

52


Come scoprire la compagna infedele Un tema dibattuto da che esiste il rapporto uomo-donna è senz’altro quello della infedeltà e/o del sospetto. In un precedente articolo la Fondazione Belinoni Frustalupi (che ho l’onore di dirigere) si è espressa in merito ai segnali inequivocabili dell’infedeltà maschile. Oggi ci occupiamo di quella femminile. Ci fornisce lo spunto l’accorata missiva di un tremebondo lettore di codesto blog.

Spettabile Ravasio. Un caro amico, che legge Pocacola, mi ha consigliato di rivolgermi a te per avere un consiglio. Ecco il mio problema: Sospetto che mia moglie abbia una relazione extraconiugale ma non ne ho le prove. Lei da qualche tempo si comporta in modo strano e temo che possa intrattenersi in atteggiamenti sechisy con qualche discinto amico e/o conoscente. Come posso io smascherarla e sbugiardarla, ma anche renderle pan per focaccia ? Quali indizi devo cercare, visto che non intendo spendere un sacco di euri per assoldare un investigatore privato ? Fortunato Alce

Carissimo Alce. Anni di clamorosa simulazione orgasmica hanno esercitato la giovinetta nell’arte della recitazione meglio di quanto avrebbe fatto l’Actors Studio o il metodo Stanislavsky, pertanto (a differenza dei sempliciotti di sesso maschile) gli indizi di infedeltà della donna sono molto più labili e difficili da scoprire.. Tenterò comunque di tracciare alcuni punti fermi. Tecnologia : I moderni telefoni a tecnologia cellulare sono spesso il centro nevralgico delle comunicazioni discinte della potenziale infedele. Sms, Skype, Chat, Whattsapp, Viber e Facebook sono gli strumenti preferiti dalla giovinetta per “relazionarsi”. Una frenetica attività cellulare unita all’inseparabilità dall’oggetto elettronico vi deve far comparire sulla fronte un rosso, lampeggiante “Warning!!” Le cene con le amiche : Chi sono in realtà quelle redivive compagne delle superiori, a voi sconosciute, con le quali ultimamente la vostra compagna si intrattiene con cadenza settimanale ? E soprattutto, perché ella al ritorno da codeste serate ha sempre un irriducibile sorriso pressofuso sul volto ?

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

53


Estetista : Dove prima crescevano rigogliosi, riccioluti velli ora è tabula rasa. La vostra compagna di punto in bianco,osservata senza slip, assomiglia a una liscia Barbie di un metro e settanta ? L’appuntamento con l’estetista è diventato per lei più imperdibile di una replica di Sex & the city ? Un fluorescente neon dovrebbe accendersi nella vostra testa.. L’effetto chiurlo : Il chiurlo è un simpatico volatile migratore che realizza un caratteristico nido. L’intreccio del materiale utilizzato per la sua costruzione e la relativa area schiacciata e diradata al centro (per accogliere le uova deposte) assomiglia in modo strabiliante all’effetto che si ottiene sui capelli in seguito a ripetuto sfregamento sul cuscino. L’effetto chiurlo è quasi impossibile da eliminare se non con uno shampoo. Se al rientro da una serata, la nuca della potenziale fedifraga presenta l’indesiderato “effetto chiurlo”, probabilmente le sue amiche delle superiori si chiamano in realtà Vladimiro. Osservate i dettagli : A volte la giovinetta per lavarsi la coscienza nei confronti delle proprie sane e femminee pulsioni, e della relativa infedeltà, ha la tendenza a giustificarsi con “il concetto di ammore”. Se improvvisamente si metterà a guardare film mielosi e romantici, sospirando come un personaggio femminile di un libro di Moccia, una lampadina da 500 watt dovrebbe accendersi davanti al vostro tremebondo naso. Osservate voi stessi : Il maschio “convivente” o “sposato” subisce spesso un’involuzione che lo riduce a un mashup tra Jabba the hutt, un cinghiale e un personaggio di felliniana memoria. Osservatevi in mutande, noiosi, con la sigaretta in bocca, mentre vi grattate i coglioni, con la barba ancora da fare e chiedetevi in tutta onestà : se fossi una donna mi tromberei uno così ? Se la vostra sincera risposta sarà no, allora dimenticate tutti i punti precedenti ed inizate a lavorare su voi stessi.. (cominciando dal rispettarvi un po’ di più) In fede

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

54


Sms & infedeltà Le moderne tecnologie elettroniche ed informatiche sono “amiche” dell’infedele occasionale o recidivo. Nel tempo la figura dell’ “infedele elettromeccanico” è andata evolvendosi ed adattandosi alle nuove frontiere offerte da palmtop e networking. Come spesso succede in questi casi le differenze di gestione tra i due sessi sono grandissime e, manco a dirlo, il sesso femminile dimostra una abilità ed una capacità di adattamento al nuovo habitat tecnologico assolutamente stupefacente (anche se si tratta di bionda), mentre Il maschio (aka gentiluomo), si arrabatta come meglio può.. vittima com’è da sempre degli eventi ogni qualvolta sente nell’aria profumo di pannocchia.. La ricezione di un sms da parte dell’infedele elettromeccanico evidenzia già differenze comportamentali cospicue tra i due sessi. La donna simulerà distacco e disinteresse dopo il “beep”, poi commenterà sbuffando come se si trattasse di qualche seccatura ricorrente che la coinvolge suo malgrado e bofonchierà qualcosa tipo “..uh, che ppalle.. ancora xyz, non ho voglia di rispondere adesso!”. Poi (entro qualche secondo) si recherà alla toilette o in una zona lontana da occhi indiscreti, e risponderà all’sms, ah! se risponderà.. L’uomo invece dopo il beep agirà in modo scomposto e, leggendo ad alta voce l’sms (inventandosi il testo di sana pianta nel tentativo di fugare ogni perplessità) si coprirà di ridicolo ed altro non farà che aumentare il sospetto e la possibilità di essere smascherato.

Il famigerato “pallino rosso” dell’iPhone. Chi ha un telefono cellulare Apple aka iPhone, sa perfettamente che esiste un bottoncino che lo zittisce all’istante da ogni manifestazione acustica (anche detto “il tastino dell’ammore”). L’infedele pervicace quando avrà intorno a sé curiose creature petulanti attiverà il famigerato tastino rosso, riducendo il proprio iPhone a un tecnologico fermacarte. Il vero limite dello strumento in oggetto consiste però nel fatto che l’sms in ingresso venga comunque notificato sull’ampio e gradevolissimo display, con tanto di nome del mittente, vanificando i propositi di riservatezza dell’infedele elettromeccanico. Per ovviare allo sgradevole inconveniente egli opterà per depositare il proprio iPhone “faccia sotto” in modo da nascondere anche questo indesiderato indizio. Nel caso dell’uomo traditore siamo ancora nel campo dell’approssimazione più becera e, generalmente, l’iPhone “fermacarte facciasotto” al ristorante verrà inondato da un

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

55


bicchiere di Rosso di Montalcino e reso completamente inservibile. La donna, decisamente più scaltra, userà la variante della “vibrazione on”. Peccato che un iPhone “fermacarte facciasotto” appoggiato sul comodino, quando riceve un sms con vibrazione alle 2 di notte, produca l’effetto di un martello pneumatico in grado di svegliare un intero caseggiato.. L’arte della dissimulazione . Presso la Fondazione Frustalupi (che mi onoro di dirigere) siamo usi dare un solo consiglio in merito, che potrà essere interpretato sia dal tremebondo e pavido infedele occasionale che dal fedifrago compulsivo, e cioè : L’arte della dissimulazione è cosa complessa ed estremamente delicata, se non ne siete capaci lasciate perdere ed affidatevi alla sorte, sarà certo meno rischioso che improvvisarsi attori ed autori di un ruolo che non sareste in grado di sostenere. Evviva la Fondazione Frustalupi, Evviva l’estate ed i giuochi dell’ammore che vi aspettano !!

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

56


Dynamiche sociali dell’ex fidanzata su Facebook Le diavolerie informatiche come Facebook hanno ormai squassato usi, costumi, privacy e contestualmente pure un po’ le palle. Il nostro esperto di cose dell’ammore, l’arcinoto Ravasio Belinoni Frustalupi, affronterà oggi il tema spinoso e delicatissimo della gestione dell’ex morosa su Facebook, dopo che la relazione si è ahimè interrotta più o meno bene. L’occasione ci è fornita, come sempre, dalla mail di un tremebondo ed insicuro lettore che pubblichiamo integralmente, anche se con nome camuffato per proteggere la sua privacy.

Esimio Ravasio, mi chiamo Rosmario Pizzighetti. Mesi or sono è finita la relazione con la mia morosa, così (dopo un po’) ho deciso di rimuoverla pure dai contatti di Feisbùc.Ciò nonostante abbiamo 256 amici in comune (tra cui una bella fetta che frequento nella cosiddetta “real life” nonchè il suo attuale gioyoso trombamico) e, tra like, commenti,foto, faccini dalle fogge più strane, ci si incrocia bene o male lo stesso sui profili degli amici comuni. La Fondazione ha per caso un decalogo comportamentale o una analisi del fenomeno “ex morosa & facebook” ?. Grazie. Caro, tremebondo Rosmario. Certo che si ! Pubblico senza por tempo in mezzo una ricerca alla quale stiamo lavorando alcremente da qualche mese, si tratta di una succosa anticipazione in esclusiva per gli amici di Pocacola blog. Fase 1 : lo status di single. Nel momento in cui l’ex morosa ufficializza su Facebook attraverso un nuovo status la sua condizione di single, si scatena una ridda di commenti dal tono ora consolatorio ora malcelatamente gioyoso da parte di tutti coloro che ambirebbero accoppiarsi con la giovinetta. E’ una condizione assolutamente normale e prevista, tuttavia il fenomeno presenta risvolti piuttosto interessanti. Si va dal commento palesemente carico di finta angoscia e preoccupazione, all’esortazione al “chiodo scaccia chiodo”, alla commiserazione per l’ex moroso che evidentemente non capiva la sua vera essenza di donna, alla battuta da caserma, fino all’invito a cena diretto, per dimenticare più velocemente il recente “de cuius”. La sostanza di tutti i commenti è traducibile con :”ti vorrei trombare”, e la ex lo sa perfettamente infatti è assolutamente gratificata da tanto entusiasmo sechisy che ora esce allo scoperto. Paradossalmente i “maschi beta” che tentano l’affiliazione non tengono in minima considerazione il fatto che tu hai ancora accesso alla sua bacheca e puoi leggere la

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

57


slavina di sciocchezze ormonali che un essere umano di sesso maschile può scrivere quando sente odore di pannocchia (cit.), pertanto provi pure un po’ di vergogna per la categoria.. Fase 2 : i commenti delle donne. Come un capannello di attente comari le amiche (o sedicenti tali) della ex le faranno da schermo protettivo e si metteranno a scrivere frasi cariche di riferimenti a portoni che si spalancano, nuove strade che si aprono, chiodi che scacciano chiodi, insomma : pure loro (che da ora chiameremo per sintesi “le baffone”), in modo neanche tanto velato, le consiglieranno di aprire le gambe. Più in generale ci sarà una manifesta solidarietà tra loro e la ex con il fine di mettere in atto una sorta di processo sommario a quel simulacro maschile che in quel momento sintetizza perfettamente l’archetipo della delusione amorosa passata presente e futura. esempio di amica “Baffona”

Fase 3 : il sottobosco. Se in superficie il panorama è quello testé descritto, dietro le quinte l’attività di mail, chat e messaggistica privata è frenetica. Come in un laborioso formicaio si tessono sottili intese, piccole interazioni. Alcuni “beta” escono allo scoperto raccontando la loro triste vita e le loro delusioni amorose passate, tentando la disperata carta del “ho sofferto tanto e saprei come farti felyce”. Non hanno nessuna possibilità di successo.Tra loro il “maschio alpha” invece si muove con distacco e, da allenato predatore, rimane in attesa di sviluppi. Nel frattempo la ex si intrattiene con le divertenti amenità di panzuti brevilinei sgrammaticati e può addirittura arrivare ad uscire con il primo fesso in grado di confermare la sua condizione di “donna incompresa dallo stronzo ex che era davvero un gran bastardo ed ora ti spiego perchè, anche se non l’ho mai conosciuto..” (chiameremo quest’ultimo soggetto per sintesi “il merdaiolo”). Però siamo ancora in una fase transitoria che prepara a quella successiva.. Fase 4 : gli staus della ex. Dopo una prima fase in cui la ex pubblica status “mirati” con chiari riferimenti aka frecciatine finto generaliste, al “de cuius”, una volta che è stata rimossa dai contatti si sentirà giustamente più libera di spaziare e di cinguettare garrula tra i fans, che nel frattempo la cingeranno di ogni attenzione, comportandosi ora da donna fatale, ora da sorniona tigre del materasso, ora da candida giovinetta inesperta. E’ il momento della pastura, la primavera dei sensi, e la giovinetta potrà serenamente (dopo tanto tempo) abbandonarsi alla lascivia, e sarà anche libera di sbizzarrirsi in emoticon ammicanti e giovanilisti es: ;) :O :))))))))) ;))))) , e via

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

58


dicendo.. Nel frattempo “le baffone” sono sparite dalla sua bacheca perché 1) ormai è abbastanza evidente che la ex ha seguito i consigli delle suddette. 2) Iniziano a vederla come una rivale. Fase 5 : il ricorso storico. Ad un certo punto il “maschio Alpha” (ricordate?) riesce nel proposito in cui panzoni sgrammaticati, maschi beta e “merdaioli” hanno miseramente fallito : si accoppia con la giovinetta aka ex !. Abbiamo verificato che generalmente, dopo un periodo di latenza e di non pubblicità all’evento, la “giovinetta ex” decide di uscire allo scoperto e di pubblicare le prime immagini della nuova coppia formatasi (grazie a Facebook). Contestualmente sul tuo wall appariranno notifiche del tipo : “maschio alpha e “nome della ex”parteciperanno alla Sagra dei ceci di Roncobilaccio, e a seguire : “maschio alpha e “nome della ex” parteciperanno alla festa del cicciolo di Casalmaggiore. Ma l’effetto più evidente sarà che ella inizierà manifestare sempre più la propria presenza sulla bacheca dell’uomo appena conquistato (che da ora chiameremo per sintesi “Cartonato”), scatenando il temutissimo “effetto Orwell“. Fase 6 : l’effetto Orwell. L’effetto Orwell ha come primo risvolto sociale l’immediato rallentamento da parte del Cartonato di ogni attività comunicativa con le giovinette presenti nella propria rete di amici, poiché ha già sentito le prime frecciatine della nuova compagna in merito alle “sue amiche” e , da ragazzo dabbene quale è, cerca di gratificarla fornendole certezze e dimostrandosi affidabile. Ciò nonostante l’effetto Orwell è ormai innescato e a breve frasi come : ” chi è quella mignotta che ha commentato la tua foto?” iniziano a stressare il povero cartonato che si vedrà costretto a cancellare dai contatti, suo malgrado, innocenti quanto sconosciute facciamiche poppute, per il solo fatto che sono di bell’aspetto. In breve la giovinetta (la ex) effettuerà delle vere e proprie ronde con cadenza oraria, per controllare e schedare tutte le potenziali “femmine lascive & insidiose” a rischio accoppiamento presenti nei suoi contatti, nonché tutte coloro che fanno le gatte morte ed ammiccano vistosamente, cioè in pratica : tutte quelle che si comportano come faceva lei solo due settimane prima..

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

59


I fidanzati precedenti Carissimi lettori di questo antico vascello alla deriva che prende il nome di PocaCola blog, oggi risponderò alla missiva del solito tremebondo lettore con sempre rinnovato gaudio ed immutata sincerità.

Gentile Dott. Frustalupi Ho chiesto alla mia attuale compagna di snocciolare il numero dei suoi precedenti fidanzati, o meglio, il numero di uomini che si sono in passato gioyosamente accoppiati a livello sesciuale con lei. E’ una curiosità da maschietto abbastanza diffusa, credo.. Lei, dopo qualche tentennamento mi ha risposto (rossa in viso e con espressione angelica) “quattro, no.. cinque”. Io mi sono sentito dapprima gonfio di gelosia ed acredine, poi riflettendo sulla cosa, ho sorriso beatamente pensando che, in fondo , è un numero piuttosto esiguo per una giovinetta di 28 anni. Ritieni che tale dato sia attendibile ?, ci devo credere ?, non esiste un metodo per verificare ? Nello snocciolare il numero delle relazioni sesciuali precedenti, la giovinetta in generale è assolutamente sincera, e questo è un dato decisamente positivo. Ella non mente, ed il rossore che pervade le sue gote è genuino, perché al pensiero di raccontare la propria intimità (ancorché passata) la giovinetta timorata e di sani principi prova un fremito di imbarazzo. E’ più avvezza alla manifattura di merletti e alla cura nel rassettare la casa, invece del condividere i propri momenti di estasy erotica. Peccato che i parametri utilizzati dalla suddetta siano abbastanza discutibili.. Dal computo delle precedenti relazioni sesciuali, la giovinetta generalmente esclude : 1) Qualsiasi atto sesciuale diverso dal “rapporto” completo. (petting estremo, bondage, etc). 2) Qualsiasi relazione con uomini già impegnati (aka sposati o fidanzatissimi).

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

60


3) Qualsiasi rapporto occasionale avuto durante una vacanza. 4) Qualsiasi rapporto occasionale avuto durante il trasferimento per andare in vacanza. 5) Qualsiasi rapporto occasionale avuto durante il trasferimento per tornare da una vacanza. 6) Qualsiasi rapporto avuto con più di una persona alla volta. 7) Qualsiasi rapporto avuto in ambito lavorativo con capo, collega o subalterno. 8) Qualsiasi rapporto occasionale avuto nella “terra di nessuno”, che è il periodo di tempo variabile che intercorre tra “fidanzato ufficiale A” e “fidanzato ufficiale B”, in cui generalmente la giovinetta “pensa solo a divertirsi perchè non è pronta per una nuova storia”, sdoganando l’allegro smignottamento con la frase “tanto son tutti stronzi”. Alla Fondazione che dirigo, dopo avere realizzato la tabella appena riportata, abbiamo elaborato una semplice equazione che in modo rudimentale può fornire al fidanzato ansioso e curioso come Lei, un parametro di valutazione concreto. In sostanza si tratta di moltiplicare per 8 il numero di fidanzati ufficialmente dichiarati, per ottenere, caro tremebondo lettore, un valore approssimato per difetto del numero reale di partners sesciuali avuti in precedenza dalla sua fidanzata. Evviva la statistica ! Evviva la fondazione Frustalupi !

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

61


Quando le misure contano Ringrazio i lettori di questa rubrica (invidiata perfino da Current Tv per gli sbarazzini temi trattati) per le copiose lettere che pervengono in redazione. Si tratta per lo più di uomini tremebondi che spesso necessitano di piccoli chiarimenti in tema di cose sechisy e/o di seduzione della giovinetta. Oggi, grazie alla missiva che ho scelto, affronteremo un tema vieppiù d’attualità e sempre caro ai giovani maschi (e non), ovvero : le dimensioni della propria attrezzatura intima. (warning adult content!!)

Gentile Ravasio Belinoni Frustalupi. Ti scrivo questa mia in forma anonima perché provo grande imbarazzo nell’affrontare il tema. Dopo anni di angherie e di risatine negli spogliatoi della palestra, ma anche di esplosioni di ilarità nel talamo, davanti ad occasionali e non giovinette disposte a concedermi il loro frutto proibito, ho deciso di documentarmi per benino sul uebbè effettuando ricerche approfondite. Ho ragione di ritenere che il mio pene possa essere classificato come “sotto la media” e la cosa, come potrai ben immaginare, è per me causa di angoscia e frustrazione. Non intendo entrare nel dettaglio centimetrico della faccenda, però vorrei sapere se presso la Fondazione Frustalupi avete sottomano dei parametri di riferimento in merito alle misure medie e/o dei consigli da darmi. Pollicino

Caro Pollicino.

giovinetta appassionata di balistica Sul tema delle dimensioni dell’attrezzatura intima maschile c’è da sempre grandissima confusione, parecchia disinformazione e abbondante superficialità. Come già detto in passato le scuole di pensiero sono essenzialmente due : coloro che sostengono che la dimensione non conta, ma che invece sia fondamentale l’arte amatoria, e c’è chi, in modo diametralmente opposto afferma l’esatto contrario. Presso la Fondazione che dirigo abbiamo sviscerato il problema basandoci su test di laboratorio, su millemila questionari e sulle immancabili “macchie di Rorschach” e

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

62


siamo giunti alla conclusione che la dimensione del “parco giochi” abbia una discreta rilevanza (checché se ne dica) ma che pure una consumata tecnica sia allo stesso modo di grandissimo beneficio, in termini di soddisfazione della giovinetta. In buona sostanza, è possibile affermare che disponendo di una cospicua “dotazione base”, gran parte del lavoro sia in realtà già fatto. Diversamente non rimane che ingegnarsi..

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

63


Le “diverse percezioni” tra uomo e donna Spesso alcuni tremebondi lettori mi scrivono missive cariche di allarmismo ed angoscia in relazione alla loro difficoltà nel capire il mondo femminile e la loro visione troppo spesso distante (per non dire opposta) a quella di noi gentiluomini. Nessuna ansia, nessuna paranoia da liceali : il vostro Ravasio è qui per fornirvi alcune piccole informazioni che potranno (ne sono certo) rivelarsi utili nel corso del vostro triste e scialbo vissuto quotidiano. Colgo l’occasione per evidenziare alcune differenze di base sulla “diversa percezione delle cose” del mondo maschile e di quello femminile. La giovinetta dedica animo e corpo alla ricerca del particolare, alla sua cura e alla sua percezione, il gentiluomo vede tutto come da una telecamera di sicurezza, in bianco e nero e con qualche “frame per secondo” in meno. Ciò può tradursi in un vantaggio, poichè la visione di insieme aiuta a focalizzare i problemi, ma anche in un cospicuo freno a mano, nel campo dei giuochi dell’ammore e del corteggiamento sechisy. Caso numero uno : Esterno giorno. Due uomini e due donne seduti al medesimo tavolo per un aperitivo. Una conoscente di uno dei due gentiluomini entra nel campo visivo del quartetto avvicinandosi a loro con passo sinuoso e sechisy. Un metro e settanta, capello fluente, gonna sopra il ginocchio, tacco dodici, tette grosse visibili senza misteri dalla camicetta. Ella saluta con un sorriso il conoscente e i commensali, poi si allontana sinuosa verso l’ignoto. Le due donne commentano a mezza voce con uno sguardo di intesa : “hai visto ? Ha addosso le Caovilla dell’anno scorso..”, “..io poi le unghie come le sue le ho sempre trovate d’un volgare..”, “..quella borsina di Hermes modello voglio ma non posso non la userebbe nemmeno mia madre..”, “certo! e poi il labbrone rosso fa tanto mignotta..”. I due uomini invece commentano a mezza voce con uno sguardo di intesa : “che pezzo di figa!” In questo semplice esempio notiamo come la femminile analisi critica del dettaglio (a torto o a ragione) sia in realtà un modo per tentare di sminuire il messaggio inviato “dall’insieme” della ragazza (aka pezzo di figa) ai propri occhi, rivalutando implicitamente sé stesse e la propria superlativa ricerca e cura di questo benedetto dettaglio. Per l’uomo

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

64


invece le scarpe potrebbero pure essere di produzione cinese e la camicia in Lycra, e ben poco cambierebbe nella percezione di insieme della giovinetta in questione. Caso numero due : Esterno giorno. Due uomini e due donne seduti al medesimo tavolo per un aperitivo. Un conoscente di una delle due giovinette entra nel campo visivo del quartetto avvicinandosi a loro con passo sinuoso e sechisy. Un metro e novanta, capello fluente, jeans consumato, camicia aperta che mostra addominali tonici e formati, bicipiti/tricipiti guizzanti e abbronzatura selvaggia, pacco generosissimo. Egli saluta con un sorriso la conoscente e i commensali, poi si allontana deciso verso l’ignoto. I due uomini commentano a mezza voce con uno sguardo di intesa : “che fottuto tamarro ! Però, bel figo..” Le due donne invece commentano a mezza voce con uno sguardo di intesa : “che pezzo di figo!”. Notiamo in questo esempio come la tanto sbandierata “percezione del dettaglio” della giovinetta subisca una immediata battuta di arresto in presenza di tempesta ormonale, ovvero in presenza di un esemplare maschio adulto di buona qualità. In tal caso la marca delle scarpe indossate dall’esemplare potrebbe pure essere Tepa Sport ™, per capirci.. La percezione “d’insieme” del gentiluomo invece.. rimane tristemente, costantemente la stessa.. pur rosicando come una bestia.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

65


La trasformazione del Principe Azzurro Oggi risponderò alla missiva di un tremebondo ed emaciato lettore che ha alcuni problemi con la propria compagna a causa della propria carenza di buone maniere ed attenzioni. Pubblico integralmente :

Esimio Prof. Frustalupi La mia compagna ultimamente continua a farmi notare alcuni miei comportamenti che lei reputa fastidiosi. Dice che da quando viviamo insieme ho perso completamente l’abitudine alle buone maniere ed alla galanteria. Ella quindi si sente leggermente sottostimata e tenuta in poco conto, perciò mi ha minacciato di cedere alle lascive avances del garzone dell’ortolano se non mi rimetterò in carreggiata.. Io faccio una gran fatica a rinunciare alle mie piccole comodità casalinghe come i miei mutandoni di flanella o le mie ciabatte sfilacciate. Men che meno intendo rinunciare al tifo roboante durante le partite dell’inter, o alla simpatico scherzo della “soppressata”* quando entro nella doccia. Lei dice che in questo modo la mia immagine romantica è destinata a svanire, io però non capisco cosa ci sia di male nel lasciarsi un po’ andare, tra le quattro mura casalinghe.. NDR * Lo scherzo della soppressata (anche definito “elicottero”), consiste nel far roteare, con sapienti movimenti del bacino, il pene “rilassato” producendo un simpatico effetto animato, teso a simulare il roteare delle pale di un eliveivolo a rotore. Caro anonimo lettore. Il caso che mi sottoponi è l’ennesima faccia della stessa medaglia, e cioè : la convivenza produce nell’uomo alcune modificazioni comportamentali che lo rendono più simile a un Dugongo che al raffinato, appassionato gentiluomo che ogni donna vorrebbe al proprio fianco. Se in una prima fase di entusiasmo sechisy e sentimentale egli arriva addirittura a compiere il becero rito della “apertura di portiera”, tenendo tra i denti una rosa scar-

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

66


latta, in una seconda fase di abitudine e rilascio emotivo e sessuale, più facilmente, si occuperà di delicatezze quali : taglio delle unghie con tronchese in soggiorno, minuziosa ricerca di pepite nelle proprie froge nasali e/o lancio del calzino con rincorsa da fermo. era l’Ottobre del 2008 ed ebbi a vergare queste stesse pagine con le seguenti parole : Il gentiluomo è nato per le regate di classe open, il polo, il golf, la canasta e (in modo più radicato) per la caccia alla giovinetta. Il cacciatore che scopre che la sua ultima preda è parte integrante del suo habitat perderà un po’ di mordente e si dedicherà di più alla canasta. L’uomo è sostanzialmente un sempliciotto e le sue esigenze sono tanto elementari quanto facili da interpretare. Probabilmente il coinvolgimento di cui ha bisogno, per tornare ad essere quel meraviglioso bisteccone di un tempo e per riscoprire le buone maniere è soprattutto di natura emotiva. Ogni donna cerca il Principe galante ed appassionato e, una volta trovato, lo vorrebbe uguale a sé stesso per sempre. Dati alla mano sappiamo che ciò non avviene quasi mai.. Il motivo ?: Le alterazioni negative delle quali è vittima il gentiluomo colpiscono (con modalità diverse) anche la sua convivente, però ella troppo spesso non se ne avvede. Purtroppo lui è troppo impegnato a tagliarsi le unghie con il tronchesino in soggiorno per farglielo notare.. Nel prossimo articolo dal titolo “le orride alterazioni che subisce la donna“, proveremo ad analizzare insieme l’inquietante fenomeno.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

67


Consigli per la giovinetta al primo appuntamento. Anni di ricerche e sondaggi (sia telefonici che porta a porta tramite i venditori della Worwerk Folletto) ci consentono oggi di stilare una esaustiva classifica dei comportamenti più sgraditi al gentiluomo nel corso del primo appuntamento con una giovinetta . Sei una ragazza che si appresta ad uscire per la prima volta con un uomo ? Intendi concupirlo ed instaurare con lui un rapporto duraturo ? Leggi questo articolo della Fondazione, eviterai danni irreparabili e riuscirai facilmente a far cadere il tremebondo giovanotto nella tua tela di abile seduttrice !. 1) Evita eccessiva confidenza con il cameriere. 2) Il tempo di sopportazione dell’uomo nei confronti delle tue vicissitudini sentimentali passate o presenti è all’incirca di 5 secondi. 3) Non bere come un cosacco, una donna ubriaca perde qualsiasi fascino, e vomitare in macchina di lui al primo appuntamento è inop portuno. 4) Impara ad far domande specifiche ed interessanti poi simula interesse per le risposte. 5) Evita eccessiva confidenza con il cameriere che reca la cena. Dopo il decimo sms in ingresso e relativa risposta sei già in lista nera. 6) Ciò che dirai oggi sul tuo passato per apparire sbarazzina e trasgressiva, si stamperà a lettere di fuoco nella mente di lui. Se il rapporto continuerà dovrai farci i conti prima o poi. 7) Dopo 10 secondi di avvincenti racconti su scarpe col tacco ed abbigliamento il maschio è colto da narcolessia e secchezza delle fauci 8) Se sei oggettivamente vestita come una mignotta e lui ti dice che stai bene, può anche solo significare che intende accoppiarsi con te, non che non sia in imbarazzo nel portarti in giro. 9) Decantare la prestanza e la “dotazione di serie” dell’ex boyfriend congolese non è per il gentiluomo uno stimolo all’affiliazione, anzi.. 10) Qualsiasi cosa accada, a prescindere dal coinvolgimento sechisy e dall’empatia reciproca, non (e ripeto NON) fare sesso con lui la prima sera.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

68


Ricorda sempre che l’approssimazione è nemica della giovinetta!

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

69


Le trasformazioni della donna nella convivenza Se il gentiluomo, all’interno delle quattro mura, può in molti casi subire una metamorfosi che lo porta ad assomigliare a un dugongo sgraziato, la giovinetta non è da meno.. Ecco, esposti per punti, alcuni degli aspetti più evidenti e diffusi. Da personaggio di “Sex & the city”, ella si trasforma in una sorta di nerboruto “Mastro Lindo” igienizzante e passerà buona parte del tempo a preoccuparsi della pulizia casalinga. Passare l’aspirapolvere direttamente sul body di una Fender Strat del 63 non è quello che il gentiluomo intende per pulizie di primavera, ma per lei non c’è differenza tra un mobile Ikea e un oggetto di culto. Prototipo casalinga_gnocca Prototipo La giovinetta svilupperà una sensibilità estrema nei confronti dei rotolini di cartone della carta igienica finita. E’ noto che la cornea maschile non è dotata dei necessari ricettori in grado di consentigli di visualizzarlo, quindi insistere perché lui lo butti via è un modo piuttosto sgradevole di evidenziare questo handicap. La bellezza ed il cospicuo fascino della Vostra compagna hanno un prezzo. Scoprirete le manciate di ore che ella dedica all’impastare, strizzare, stendere, assorbire le sostanze più improbabili nei posti più improbabili del proprio sinuoso corpo. Naturalmente tale operazione verrà sempre effettuata NON mentre c’è una partita di coppa o la finale della Motogp, ma sempre ed esclusivamente nelle ore nelle quali il gentiluomo ha addosso una poderosa voglia di peccato. Le scarpe della giovinetta sono una delle sue armi di seduzione, ma hanno lo spiacevole inconveniente di moltiplicarsi con la velocità di una famiglia di conigli. Ben presto le vostre orride, puzzolenti, vissute, amate All Star, verranno relegate nello sgabuzzino del balcone, per far posto alla nuova stirpe di Louboutin. La Nutella, che nella frequentazione pre convivenza entrava a pieno diritto sono nella sfera dei coadiuvanti erotici, ora si stratifica lentamente ma inesorabilmente sui di lei fianchi trasfigurando tragicamente quel corpo delizioso, fino a poco tempo prima motivo di fremiti e cieco desiderio.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

70


La televisione è il più moderno e sicuro anticoncezionale disponibile ed un ammazza desiderio senza pari. Se lei passa troppo tempo tra Beautiful e filmini strappalacrime, la vostra storia è già al capolinea. Ci sono un sacco di location in cui fare l’amore, ma il pianerottolo della signora Rosa del quarto piano non è per il gentiluomo quel che si dice un posto favorevole all’erezione, soprattutto se la suddetta Rosa compare all’improvviso in desabillé e bigodini. Vostra suocera è irrimediabilmente a cena da voi ed è seduta di fianco alla vostra compagna. Dopo alcuni minuti, guardandole, iniziate a notare somiglianze sempre più grandi tra loro, nei lineamenti e nei gesti. Vi date uno schiaffo, vi sfregate gli occhi ma la somiglianza aumenta inesorabilmente mentre voi vi sentite come il Kafkiano personaggio de “Il processo”. La mutazione sta per completarsi e a voi non resta che fuggire o deglutire fino in fondo l’amaro calice. Evviva La Fondazione ! Evviva le liste di Ravasio !

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

71


Interpretare il linguaggio delle donne. Esimio Prof. Belinoni Sono un giovine che fatica a comprendere appieno il linguaggio del mondo femminile. A volte ho la netta sensazione che dicano l’esatto contrario di ciò che pensano realmente. Esiste una sorta di chiave di lettura, una tabella di conversione, in grado di aiutare noi poveri tremebondi maschi ad interpretare il femminese ? Ermes Parnaso Gentile Ermes. A differenza del gentiluomo, che ho già in più occasioni definito “un sempliciotto”, la giovinetta utilizza millemila varianti comunicative per indicare una medesima cosa o esprimere un concetto. Affermare che spesso dica il contrario di ciò che in realtà pensi è decisamente un approccio superficiale al tema. A volte usa articolati messaggi “tra le righe” all’interno di uno stesso periodo, e spesso lo fa utilizzando il linguaggio del corpo. Massima attenzione quindi, poichè cogliere la sfumatura è per il maschio di fondamentale importanza. Ecco alcuni basici esempi : linguaggio femminile 1) Frase comunicata verbalmente : Stasera mi vesto in modo estremamente sexy ma lo faccio solo per te. Pensiero reale : Stasera ogni maschio che mi avrà nel campo visivo inizierà a sbavare come un Labrador. 2) Frase comunicata verbalmente : Non mi dispiace affatto che tu stasera vada a quel raduno di appassionati di modellismo ferroviario. Pensiero reale : Mi molli da sola a causa di un hobby da cretino, appena uscirai telefonerò a (nome a caso di soggetto maschio irritante). 3) Frase comunicata verbalmente : No, non ho niente di strano, perchè ?. Pensiero reale : Sei un testa di cazzo! Non ti sei neanche accorto che ho le unghie al silicone di Hello Kitty. 4) Frase comunicata verbalmente : Quel mio nuovo amico su Facebook ? Ma se lo conosco da una vita… Pensiero reale : Me lo sarei trombato da una vita, se solo lo

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

72


avessi conosciuto prima.. 5) Frase comunicata verbalmente : Fai quello che vuoi / quello che ti senti. Pensiero reale : purché sia esattamente quello che voglio che tu faccia. Per fortuna la tecnologia, che a volte ci si rivolta contro, in questo caso può essere di grande aiuto. In America hanno messo a punto un apparecchio in grado di tradurre automaticamente il femminese in maschiese, con un clik. Il suo nome é Manslater™, e sono sicuro che in occasione delle festività andrà a ruba più di quel baraccone di iPad.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

73


I peli pubici ieri ed oggi Gentilissimo Ravasio. Io non capisco questa femminea mania della depilazione a zero della zona vagynale. Sono (le confesso) un tipo all’antica e a me la donna piace un po’ pelosetta, anzi : anche di più. Perchè lo fanno ? Cosa si nasconde dietro a questo desiderio di depilazione a tabula rasa ? Non potrebbero lasciare che la natura (che saluto™) faccia il suo corso ? firmato : Uomo di Sostanza Caro antico e tremebondo amico. Pur non entrando nel merito dei suoi personali gusti in fatto di depilazione intima, mi permetto di sottolineare che l’evoluzione del genere umano passa anche dall’utilizzo ad arte della lametta (o della ceretta, in questo caso..). Se così non fosse noi gentiluomini gireremmo ancora con la criniera dell’uomo di Cro-Magnon ed i nostri volti non sarebbero impreziositi da ricercati pizzetti o baffi curatissimi (come nel mio caso). Personalizzazione è la parola d’ordine, e la zona pubico vagynale non fa eccezione in tal senso.. Non dobbiamo dimenticare alcune dinamiche legate alla tecnologia e alla comunicazione.. Il sesso fu dai tempi di Daguerre uno dei più grandi stimoli all’accelerazione delle tecnologie. Alcune delle prime foto scattate al mondo erano in realtà immagini di nudo, e lo stesso ruolo ebbe nella diffusione massiccia dei videoregistratori Vhs (i primi pornazzi..), fino ad arrivare a internet e tutto ciò che conosciamo oggi. I primi siti web a sperimentare tecnologie innovative e soluzioni d’avanguardia furono proprio quelli per adulti, poichè (manco a dirlo) erano i più frequentati. Il mondo del porno ci ha proposto nel tempo immagini che in un modo o nell’altro sono entrate nell’immaginario collettivo e che, per pura emulazione o per induzione indiretta, hanno influenzato anche un così delicato ambito personale. Se mettessimo insieme una timeline fatta di immagini del corpo femminile dal 1840 ad oggi, noteremmo una progressiva ed inesorabile “deforestazione” della zona vagynale in favore di una più spregiudicata esibizione di quell’area che per i nostri nonni era solo un oscuro cespuglione inquietante. Emulazione ? praticità ? igiene ? esibizione ? Non è possibile definire una motivazione univoca, quello che Le posso dire, caro amico, è che la Fondazione (che mi onoro di dirigere) non può che appoggiare senza mezze misure questo positivo cambiamento che è segno dei tempi. Evviva la deforestazione ! Evviva la Fondazione !

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

74


photo courtesy : Playboy

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

75


Cosa succede dopo il primo incontro ? Mi scrive una gentile lettrice attraverso la “messaggeria elettronica” la seguente missiva, che pubblico integralmente.

Gentilissimo Prof. Frustalupi. Ho conosciuto un prestante e simpatico uomo su Facebook e, dopo alcune settimane di chat, telefonate, messaggi email ed sms, abbiamo deciso di incontrarci. Siamo arrivati a quel punto perché la nostra intesa a livello intellettuale e personale era evidentissima. Messaggi appassionati e coinvolgenti, lui sapeva esattamente cosa dirmi, cosa scrivermi e centrava perfettamente il momento giusto ogni volta. Insomma : le potenzialità c’erano tutte, così, trascinata da sentimentale entusiasmo ho deciso di conoscerlo di persona, nonostante la cospicua distanza che ci separa. Appena insieme la nostra intimità è subito diventata grandissima, così dopo poche ore abbiamo fatto l’ammore con sano entusiasmo e vigore adolescenziale. Insomma: il sympatico amico faccialibresco non ci sapeva fare solo con le parole, si è infatti rivelato un pimpante mastino assetato del mio frutto proibito. Che bello quando passione e cervello sono in sintonia, pensavo il giorno seguente, mentre delicatamente facevo impacchi di Saugella.. Poi, solo 24 ore dopo il nostro rovente incontro, il mio nuovo amico ha cambiato improvvisamente atteggiamento.. Svogliato, assente, noioso come una replica di Porta a Porta, lento nelle risposte ai miei sms, ma soprattutto : della trascinante passione che manifestava prima dell’amplesso, non era rimasto più nulla. Io invece, da allora, sento le farfalline nello stomaco al solo pensiero di rivederlo e non faccio che riempirlo di mille attenzioni e frasi di ammore ogni dieci minuti.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

76


Cosa è successo in quelle 24 ore, perché egli da mastino del sesso e intrattenitore consumato, si è tramutato in un tremebondo e pallido simulacro di uomo ? Ravasio: mi illumini. firmato : Spatolata Restia Carissima Spatolata.

Si tratta della diffusissima sindrome che presso la Fondazione chiamiamo “one touch and run” (ndr. una botta e via). Il gentiluomo è assolutamente sincero durante il periodo che precede l’affiliazione della giovinetta ed i suoi slanci affettivi (anche se spesso dettati dall’ormone) sono in egual misura onesti e concreti. Si è semplicemente risvegliato in sé, grazie alla tua femminilità e synuosità, il maschio Alpha che sopiva da qualche parte e, durante tutta la fase del corteggiamento, egli avrà senza dubbio sfoderato tutto il migliore repertorio con il preciso intento di fare breccia nel tuo cuore e nel tuo perizoma. Con queste premesse, e con tutto il warm-up messaggistico del preludio, l’amplesso al primo incontro è praticamente matematico, così come la reciproca ed entusiastica partecipazione appassionata. Dopo questa fase le cose cambiano, perché a questo punto uomo e donna hanno comportamenti differenti in merito. Nell’uomo affiora velocemente la percezione della lontananza e dell’impossibilità concreta di vedersi spesso e ciò unito alla sensazione di “missione compiuta”, contribuisce a smorzare un po’ i toni e gli slanci di affetto. In buona sostanza egli avrà la tendenza a diventare più concreto, meno appassionato, tremebondo ed inizierà, per giustificarsi un po’, ad accampare frasi tipo: “non so se facciamo bene a vederci”, oppure “..temo di coinvolgerti/mi troppo”, etc.. Nella donna viene a galla una strana voglia di sentimentalismo e di poesie narrate accompagnate da un mandolino, ma sostanzialmente in parecchi casi si tratta di un tentativo inconscio di auto-sdoganamento di quello che è stato in realtà solo un soddisfacente rapporto occasionale. Il mio maestro spirituale, l’illuminato Savoiardo Pilone da Buggio usava dire : “Non esiste donna più sentimentale di quella che è stata trombata ad arte”, anche se con termini piuttosto rudi Savoiardo esprime un concetto che non è così lontano dalla realtà se ci pensiamo bene. A questo punto, tra messaggi romantici, incomprensioni ed sms alla camomilla, tra

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

77


i due amanti non ci sarà più unità di intenti e probabilmente resteranno ottimi amici (oppure l’esatto contrario), ma la magia del warm-up sarà quasi completamente svanita. (so sad). Nonostante la sincerità di entrambi durante la fase iniziale del rapporto qualcosa a un certo punto si inceppa. A cosa è dovuto questo fenomeno ? . Presso la Fondazione studiamo da anni codesto fenomeno e la sola ipotesi che siamo in grado di avanzare è la seguente : Per la donna il sentimentalismo è il fine, per l’uomo é il carburante di accensione. Evviva la Fondazione! Evviva il warm-up !

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

78


Le posizioni della donna nel sonno Dopo le giuoie dell’amore arriva (quasi sempre) il giusto sonno che ritempra il fisico e rilassa la mente. E’ curioso notare come ogni giovinetta assuma, in base al proprio temperamento, carattere ed abitudini, una propria diversa postura nella fase di sonno REM. Presso la Fondazione abbiamo studiato a fondo le varie tipologie di sonno della giovinetta ed abbiamo prontamente redatto una chiara tabella che andrò con grande piacere ad esporre in questa (orrida) sede. 1) Donna mummia. Si tratta della tipologia di giovinetta con la quale è più facile convivere nel talamo. Ella assume una posizione definita e la mantiene fino al sorgere del sole. Un leggero pallore unito alla caratteristica immobilità potranno all’inizio far temere il suo decesso, ma constatandone l’attività cardiocircolatoria, il gentiluomo potrà serenamente riprendere il sonno o rimettersi a pispolare con l’iPhone. 2) Donna col paracadute che non si è aperto. Ella è l’esatto opposto della categoria precedente. Dorme con la posizione del paracadutista sfracellato e tende ad occupare ogni porzione di materasso disponibile. 3) Donna ipersensibile. Assolutamente catatonica ad una prima analisi sembra che dorma serenamente. Però se provate a sgusciare fuori dal letto con la massima delicatezza, ella si alzerà col busto in verticale (come la protagonista del noto film L’Esorcista), girerà la testa verso di voi e, con gli occhi sbarrati, griderà frasi sconnesse cariche di inquietudine ed angoscia. 4) Donna mantice. Ha la caratteristica di attaccare il naso sul collo del gentiluomo e in questa incomoda posizione di passarci la notte. A causa del respiro ravvicinato la temperatura della vostra arteria giugulare arriverà presto a raggiungere gli 80 gradi centigradi. Se avvertite sintomi di svenimento o secchezza delle fauci, allontanatela senza troppi complimenti perché la vostra stessa vita è in pericolo. 5) Donna frantumante. Codesta tipologia di giovinetta non tiene in minima considerazione il fatto che voi siate dotati di testicoli. Con tragica ricorrenza ella si girerà verso di voi e, con movimento repentino, alzerà le ginocchia verso l’alto centrando con precisione chirurgica uno o entrambi i gioielli di famiglia. Il caratteristico rumore di cristalleria in frantumi generato dall’evento avrà oltretutto lo svantaggio di recare disturbo ai vicini che, alla prossima riunione condominiale, faranno pesare tutti i i loro millesimi e vi frantume-

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

79


ranno il rimanente lamentandosi per il fracasso. 6) Donna Koala. A prescindere dalla vostra posizione nel dormire la “donna koala” riuscirà a fare aderire a voi la maggiore quantità di pelle possibile. In breve (specie d’estate) tra i vostri corpi si creerà una fastidiosa acquerugiola che indurrà l’effetto “muta da sub”. Lo strato di liquido surriscaldato genera infatti un pericoloso ed elevatissimo innalzamento della temperatura corporea che può tradursi in uno choc termico o in una polmonite fulminante se malauguratamente vi alzerete per andare in bagno. (anche in pieno Agosto) 7) Donna fiatella. Anche la più seducente e sechisy delle donne può avere problemi di alitosi. Se nel corso della serata e dell’auspicabile amplesso possono essere mitigati dal reciproco trasporto e dal copioso utilizzo di mentine “brasa papille”, durante la notte, complice il processo digestivo ed altre quisquilie, il suo cavo orale si trasforma in breve in una sorta di discarica a cielo aperto. La donna fiatella ha la capacità durante il sonno di indirizzare questo “Vento che uccide” nella esatta direzione delle vostre frogie nasali. Anche in questo caso se avvertite sintomi di svenimento o secchezza delle fauci, allontanatela o indossate una mascherina specifica, perché la vostra stessa vita è in pericolo.

La tabella è in continuo aggiornamento, ma vi prego di segnalarci eventuali altre tipologie non contemplate al momento.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

80


Fenomenologia della giovinetta in discoteca. Ci scrive un cortese lettore della nostra rubrica :

Caro Ravasio Belinoni. Quale meccanismo scatta nella mente femminile non appena la giovinetta si trova in una sala da ballo /discoteca/lounge bar/festa danzante ? E’ possibile tracciare un profilo pisssicologgico – comportamentale della giovinetta alle prese con la DiscoDance ? Sono un entusiasta frequentatore di discoteche e ne trarrei grande giovamento, poichè in realtà i segnali che percepisco sono spesso fuorvianti e mi ritrovo spesso a tornare a casa mesto e solitario come un gatto randagio.. Grazie Alsaziano Scomposto Gentile Scomposto. Come forse sai, come assiduo lettore degli articoli della “Fondazione” (che ho il piacere di dirigere e che saluto), sono ben poche le tematiche legate alla sesciualità e alla coppia che presso la Fondazione non abbiamo ancora trattato. La tua missiva mi consente di pubblicare un approfondimento che risale al lontano 2000, ma che si rivela assolutamente attuale anche oggi. Una breve premessa che avalla la nostra disquisizione è necessaria, e la facciamo citando fior di insegnanti di danza : “Uno dei principali aspetti del Ballo consiste nello stare a tempo. Anche per chi pratica il Ballo solo a scopo ricreativo (Ballo popolare) il tempo e “stare a tempo” è l’elemento cardine della sua gestualità.” Tuttavia le giovinette danzanti si dividono in due enormi macrocategorie : 1) Quelle che sentono il ritmo, e quindi danzano a tempo. 2) Quelle che NON sentono il ritmo, quindi potrebbero pure indossare le cuffie dell’ iPod ed ascoltare altra musica che il risultato finale sarebbe il medesimo. La categoria 1 è presto suddivisa in “professional” e “amateur”. Entrambe danzano con cognizione di causa e conoscono la differenza tra una Bachata e un brano del compianto Cerrone, pertanto saranno in grado di adattare le synuose movenze al mood musicale del momento, sempre muovendosi in 4/4 segnando con precisione

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

81


le battute della ritmica ossessiva (tipica della musica di voi ggiovani). La categoria 2 è quella che presenta le più variegate sfaccettature, pur mantenendo come punto comune la totale incapacità di muoversi a tempo, ecco che in questo caso il concetto stesso di danza viene trasfigurato, mediato, sublimato in qualcosa che potrebbe essere definito come : “effettuare movenze sechisy e provocanti mentre si ascolta della musica circondati da maschi adulti in età riproduttiva“. Se osserviamo la giovinetta danzante di categoria 2 secondo questa chiave di lettura, siamo anche in grado di apprezzarne le qualità di “diversamente ritmica” e (in parecchi casi) le sue potenzialità nell’ambito seciuale, ammiccatorio, ma nulla (beninteso) che abbia realmente a che vedere con il ballo. La giovinetta “diversamente ritmica”, suole accompagnarsi con amiche con la stessa syndrome e con loro produrre siparietti sechisy piuttosto scabrosi e/o sconvenienti (ma che piacciono molto ai ggiovani), arrivando a strusciare i reciproci fondoschiena, simulare copule saffiche e non, fino ad arrivare, nei casi più pervicaci, allo sfioramento delle reciproche papille gustative (aka lingue). Caratteristica comune a tutte le giovinette danzanti di questa categoria è quella di non capire una cippa di musica, ma tuttavia di simulare sfrenato entusiasmo per taluni brani musicali (o playlist del Diggèi). La frase ricorrente : “c’è una musica bellissima !!”, non sta a significare sincero apprezzamento per la playlist sulla quale ella sta danzando, bensì un oggettivo riscontro da parte della popolazione maschile adulta che la circonda, sdoganando tra l’altro un ulteriore accanimento nelle movenze sechisy che, da quel momento, diventeranno ancor più seduttive ed esplicite. Dopo un paio d’ore di codesto spettacolino, non è raro che qualche maschio “Beta” si ritrovi ad essere ingrifato come un esemplare di Bonobo, e provi ad allungare un arto sulla fonte della sua eccitazione virile o a fare apprezzamenti di stampo seciuale alla giovinetta. In tal caso la risposta stizzita, generalmente è : “Guarda che non sono una mignotta !”.

Evvia il Bonobo ! Evviva La Fondazione

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

82


Diversi approcci alla vacanza tra uomo e donna. Il momento della vacanza insieme alla propria compagna è storicamente un momento di pacato confronto in cui si ha l’occasione per scambiare diverse opinioni in merito a “cosa portare” con sé. Il concetto maschile di “indispensabile” assume connotazioni estremamente diverse nel mondo della giovinetta, e questo spesso porta il gentiluomo a manifestare, in modo sereno ed elegante, lieve disappunto che ahimè troppo spesso si traduce in qualche impercettibile tensione all’interno della coppia. Se poi la vacanza è da affrontarsi in sella a un motociclo, i problemi si evidenziano in tutta la loro tragica realtà. Set da viaggio in moto del gentiluomo : un rasoio bic, schiuma da barba da viaggio (piccola), infradito, Allstar, 3 paia di mutande, 2 costumi, 2 canotte, 2 magliette, un cellulare, un laptop (o similia), un paio di pinne. Il tutto entra in una mezza borsa da moto, ed avanza lo spazio per una lattina di birra e per l’iPod con tanto di caricatore. Nel dettaglio possiamo aggiungere che delle tre paia di mutande messe in borsa, solo un paio al massimo verranno in realtà utilizzate, poichè la giornata verrà passata in costume e la sera dormire con la mutanda fa così triste..

il concetto di "indispensabile"

Set da viaggio in moto della giovinetta : tinta, ritocco, balsamo, crema giorno, crema notte, contorno occhi, siero, crema anticellulite, crema antismagliature, make up, struccante, lozione, latte detergente, ceretta, profumo (obbigatorio), botox (optional), manicure, pedicure, Tampax, crema solare da protezione 30 a scendere, doposole, lozione abbronzatura “selvaggia”, balsamo di tigre. Abbigliamento : abitino succinto supersexy che mette in risalto il culo, abitino succinto supersexy che mette in risalto le tette, abitino succinto supersexy che mette in risalto le gambe, abitino succinto supersexy che mette in risalto tette, culo e gambe. Ogni suddetto abitino succinto avrà 2 paia di scarpe abbinate con tacco sopra i 10 cm. (tot 8 paia). Pantaloncino finto povero stracciato sulle chiappe, pantaloncino finto-ricco con la piega, pantaloncino per tutte le occasioni in tema militare, pantaloncino modello “strappami tutta”colore “can che scappa”. L’abbigliamento mare comprende generalmente uno stock da 24 bikini, “che tanto sono piccoli e portano via poco spazio”, un set di 12 ciabattine da spiaggia con colori sgargianti, e da una quantità smodata di Pareo (o parei, non so..) che da soli hanno

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

83


il volume di una mongolfiera in fase di allestimento. Il tutto entra (a fatica) in DUE set di 3 borse da moto (2 laterali e 1 da serbatoio), ma voi in vacanza ci vorreste andare con una moto sola, anche perchÊ lei la moto non la guida, ma soprattutto non l’ha mai avuta.. Diversamente capirebbe benissimo perchÊ le avete lasciato in mano un biglietto delle Ferrovie dello stato e vi sta guardando allontanarvi verso la vostra vacanza, felice e rombante, con solo una mezza borsa piena delle vostre povere cose.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

84


Più Pippa per tutti Cortese Prof. Ravasio Belinoni. Come milioni di persone ho seguito il matrimonio di William & Kate e come una grandissima fetta di loro, mio marito (presente insime a me davanti alla tv) non ha potuto fare a meno di apprezzare il culo di Pippa Middleton. Da quel giorno egli non fa altro che fare apprezzamenti e battutine sagaci, sottolineando ad ogni occasione che il mio sedere non è esattamente come quello della Pippa, e che gradirebbe davvero che mi mettessi un po’ a dieta o che per lo meno tentassi di definire il mio posteriore. Personalmente non la trovo così affascinante, ed il suo sedere mi pare più una prugna secca che un oggetto del desiderio.. Mi potrà Lei confortare, esimio Ravasio, e magari spiegarmi perchè il mio compagno si comporta così ? Sua lettrice affezionata, Lucrezia Sconsolata

Pippa Middleton

Studi effettuati presso la Fondazione hanno evidenziato che la simpatica Pippa Middleton (aka Filippa) rientra di diritto nella diffusa categoria delle “Wooden made pussy” (in Italia comunemente dette “fighedilegno”). Sono certo che se suo marito incontrasse la Pippa nel quotidiano, probabilmente non la noterebbe nemmeno. Il clamore legato a codesta giovinetta è più che altro dovuto al fatto che è stata, nel giro di una settimana, “iconizzata” dai media. Il processo di iconizzazione ha solitamente maggiore effetto sulla donna, ed è generalmente legato a personaggi pubblici che hanno il loro valore associato a positive caratteristiche globali più ampie. Un bell’attore, però anche bravo e piuttosto sympatico. Un calciatore figo, ma vincente e/o con un carattere bizzarro o scapestrato, etc.. Il processo di “iconizzazione”, per quanto riguarda l’uomo, può invece avere effetto anche in virtù di UNA sola caratteristica fisica. Un paio di tette, due gambe synuose o, come nel caso della Pippa in oggetto, di un bel culo. Nei tristi discorsi da bar il gentiluomo ha la tendenza ad assecondare e a conformarsi con gli apprezzamenti degli altri maschi (Alpha o Beta che siano), un po’ perché “fa gruppo”, un po’ perché

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

85


trova discreto sollazzo nel palesare la propria “verace” virilità agli occhi degli amici.

Come ripetiamo da tempo: la mente maschile è estremamente semplice, e ben pochi dei pensieri che la agitano possono essere oscuri o inspiegabili. Non si curi dell’ironia di suo marito e, stia pure certa, nel giro di un mese se le parlerete di una certa “Pippa” gli verrà in mente ben altro che la graziosa giovinetta Londinese.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

86


Il numero di conquiste dell’uomo. Spett. Ravasio. Ho 35 anni e faccio il ragioniere. I numeri per me sono importanti, così l’altro giorno mi sono messo a fare due conti per cercare di definire il numero di giovinette con le quali ho avuto il piacere di giacere (mi perdoni la rima). Io lo so che non ha nessuna importanza e che queste son cose da adolescenti, ma credo che la mia autostima ne trarrebbe giovamento. Poiché il numero che ne è venuto fuori non è esattamente gratificante, io mi chiedo : esiste un riferimento per sapere la media di conquiste annue per un gentiluomo della mia età ? Anonimo Ragioniere

Caro Anonimo. Il conteggio delle giovinette con le quali si ha avuto “il piacere di giacere” è uno degli sport maschili più antichi e praticati. Il fatto che pochi abbiano l’onestà di confessarlo non significa che non sia di attualità o che Lei sia il solo che, (armato di carta, penna e foglio excel) si sia messo a scandagliare i ricordi sechisy degli ultimi vent’anni. Le donne affrontano il tema in modo completamente diverso, e ne avevamo già parlato tempo fa, ma il gentiluomo moderno, finita la moda della caccia alla volpe e dei tornei di BlackJack, ha continuo bisogno di conferme, di certezze e d’essere tranquillizzato, soprattutto nella sfera sechisy e dell’ammore. Se poi per disgrazia codesto uomo vive in una città come Milano, in questi giorni, ha pure il disagio confusionale di ascoltare le panzane che sparano da un lato e dall’altro il duo comico Pisatti & Morapia. Quindi largo alla fantasia nel computo delle conquiste passate e presenti, se ciò può aiutare il suo amor proprio. Provi ad inserire magari nella lista quella ragazza tedesca alla quale diede un bacio sulla guancia e nulla più, sotto la complice luna di Riccione, o quella giovinetta che in discoteca le regalò un bacio e poi si allontanò, promettendole di rivedersi l’anno successivo nello stesso posto. Vaghi a ritroso nei brividi che ha provato e nelle sensazioni che le sono state regalate.. Questa operazione di “recall” la aiuterà a riportare a galla una serie incredibile di persone e situazioni che probabilmente aveva archiviato nei cassetti polverosi della sua memoria e l’effetto benefico sarà immediato. Si, perché il conteggio delle “conquiste” in sé è operazione sterile (anche se utile all’autostima), ma le consentirà di valutare in modo organico l’insieme dei suoi rapporti sentimentali passati e di capire, magari fuori tempo massimo, errori e vizi formali che in gioventù non riusciva,o forse non poteva, comprendere.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

87


Non ci sono conquiste ma affinitĂ tra le persone, e possono durare per tutto il tempo che la nostra voglia, i nostri neuroni e la nostra pelle saranno in reciproco accordo.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

88


Fenomenologia dell’amicizia tra donne Fenomenologia dell’amicizia tra donne. L’equazione è piuttosto semplice. L’uomo è un sempliciotto, pertanto il suo concetto di “amicizia” attiene ad alcune semplici, elementari regole che sono generalmente : • Avere una passione in comune con l’amico/gli amici (es: il calcio, il tennis, la gnocca, la moto) • Divertirsi per le stesse cose con l’amico/gli amici (es: il calcio, il tennis, la gnocca, la moto) • Essere leali con l’amico/gli amici in merito alle cose che a entrambi piacciono (es: il calcio, il tennis, la gnocca, la moto) • Smettere di frequentare l’amico/gli amici se non si hanno più punti in comune (es: il calcio, il tennis, la gnocca, la moto) • Amicizia o complicità ? • Amicizia o complicità ? Nel caso della donna , invece, le combinazioni e le alchimie che possono “generare” amicizia (ma sarebbe meglio parlare di complicità) sono pressoché infinite. Proverò ad elencarne alcune, senza tuttavia la pretesa assurda di essere esaustivo.. 1 Avere una ex amica che sta sui coglioni a entrambe 2 Avere un ex fidanzato che le ha ingiustamente sottovalutate sotto il profilo “sechisy” & “sentimentale” 3 Avere un medesimo maschio “icona” che vorrebbero entrambe “possedere fisicamente” 4 Avere entrambe la stessa passione per le calzature Louboutin (o altro prestigioso marchio a Vostra scelta) 5 Avere entrambe alle spalle una sequenza cospicua di relazioni sentimentali non andate a buon fine “perché sono tutti stronzi” 6 Avere, una delle tette splendide e un brutto sedere, l’altra il contrario. 7 Avere un trombamico in comune (senza magari saperlo) 8 Essere una altissima e l’altra bassissima. 9 Essere una brutta ma sympatica, l’altra figa, ma di legno. 10 Essere tutte e due così così, ma con una comune antipatia per le strafighe. 11 Essere entrambe strafighe, ma con una comune antipatia per quelle così così. 12 Essere entrambe fidanzatissime, ma con il gusto per la trasgressione. 13 Essere entrambe trasgressive, ma senza avere mai avuto un fidanzato. 14 Essere entrambe trasgressive, fidanzatissime e con la comune passione per il Calippo™. 15 Essere “amiche amiche” perché le altre sono tutte stronze. 16 Essere entrambe delle stronze, con però un lato umano se le sai prendere. 17 Essere entrambe stronze da qualsiasi lato le prendi.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

89


E’ un mondo variegato, quello dell’amicizia tra donne, non v’è dubbio alcuno. Sottolineo (non senza amarezza) che nei punti citati per il mondo femminile, la lealtà non compare. Ma siete naturalmente liberissimi di contraddirmi nei commenti. La Fondazione oggi si è limitata a fornire alcune semplici combinazioni et esempi di amicizia femminea, saremo lieti di implementare la lista sulla base dei Vostri pregiati suggerimenti.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

90


il problema delle ”Wooden made pussy” Una cortese lettrice (che preferisce l’anonimato) ci scrive la seguente missiva:

Esimio Dottor Frustalupi, ho tosto una dimanda per Lei: potrebbe gentilmente diffondersi sui metodi efficaci per ostacolare le cosiddette “fighe di legno” che insidiano uomini buoni ma poveri di spirito (e un po’ troppo eccitati)? Grazie, E.M. (La prego di mantenerMi anonima. XD)

Le “Wooden made pussy” (aka figa di legno) son più diffuse di quanto sembri ed i loro metodi sono tanto semplici e basici da essere efficacissimi nei confronti del povero gentiluomo sempliciotto. Tuttavia è necessario fare chiarezza sul concetto stesso di ”Wooden made pussy” . Per il gentiluomo tale appellativo è in genere riservato a: 1) giovinetta che non concede le proprie grazie nonostante insistente corteggiamento a tutto campo. 2) giovinetta che non fila di pezza il gentiluomo in questione. 3) giovinetta che in un contesto conviviale & mondano stenta a divertirsi e a socializzare perché troppo impegnata a verificare il proprio lucidalabbra allo specchio e a fare attenzione che le sue Caovilla non si rovinino nel corso del party.

Per il multicolore e muliebre mondo femminile, il concetto di ”Wooden made pussy” (aka figa di legno) è invece potenzialmente ascrivibile a una sola e semplice categoria : Tutte le donne con caratteristiche psicologiche, fisiche e umane diverse da quelle della giudicante, che (in un modo o in un altro) stiano insidiando in modo sechisy il compagno/trombamico/amante/simpatizzante della giudicante. Ostacolare la ”Wooden made pussy”, cara anonima lettrice, è cosa piuttosto ardua, poiché ella generalmente utilizza tecniche di seduzyone e di tampinamento passivo, probabilmente, lontane dai tuoi usi e costumi. L’errore più comune che compie la giovinetta nel tentativo di screditare l’insidiosa nemica, è quello di accentuarne quelli che lei ritiene difetti.. Esempio : “uh, quella è proprio vestita come una mignotta!“,

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

91


oppure : “..ma ti sembra il modo di mangiare un Calippo™ in spiaggia ?“, e ancora : “..perchè accavalla le gambe in quel modo se non indossa le mutande ?“. La dura realtà è che il gentiluomo, nella sua basica, mortificante, prevedibile, semplicità, trova codesti atteggiamenti estremamente stuzzicanti. A patto che non siano compiuti da donne che rientrano nella propria sfera affettiva, in tal caso sarà lui il primo a giudicarli assolutamente inopportuni e mignotteschi.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

92


Come cuccare a un party Quale situazione migliore di un bel party o di un ricevimento, per il gentiluomo che intende allargare i propri orizzonti predatori ? Attenzione però ! il terreno è insidioso e la concorrenza spietata. Per fortuna parecchi maschi “beta” sono assolutamente approssimativi e raffazzonati, inseriti in quel microcosmo di sottili comunicazioni sociali, ed allora ecco che la preparazione che La Fondazione vi fornisce con questo articolo si rivelerà utile e provvidenziale ! La giovinetta ha la naturale capacità di adattarsi all’ambiente circostante con la rapidità di un Phycodurus eques (cavalluccio marino), per questo motivo ella si muoverà sicura e fresca all’interno del party come se non avesse fatto altro nella vita. Forte dello slancio verso l’alto impresso dal suo fido tacco dodici e del sostegno provvidenziale del suo prelibato Wonderbra ella è forte dei millemila sguardi dei maschi “beta” in età riproduttiva, che (non senza qualche impaccio) tentano di attrarre la di lei attenzione.

Ella civetterà garrula emettendo risate sovente inutili e ridondanti, ma ciò le consentirà di mostrare il profilo migliore e sfoggiare l’espressione più sechisy del suo repertorio, oltre che di scrutare gli astanti per captare focolai di interesse. Ora che abbiamo individuato la potenziale preda è il momento di agire ! Il gentiluomo ha, dal canto suo, scarsissima tendenza a focalizzare gli obiettivi e (a differenza della giovinetta) tende a seguire come un Anatide (papero) tutto quello che si muove e che gli ricorda vagamente la sagoma materna. La grande forza dell’imprinting, all’interno della jungla di un party, si può rivelare un grave handicap. Il maschio con atteggiamento da Anatide trasmette incertezza, volubilità ed appare irrimediabilmente tremebondo, agli occhi della giovinetta. La regola d’oro in questi casi è ripetersi mentalmente “io non sono un Anatide”, quindi incedere con lo sguardo deciso verso il futuro come nelle pubblicità dei bilama, con-

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

93


servando però un lieve sorriso che deve trasmettere positività e disponibilità verso la giovinetta. A questo punto la strada è in discesa, perché una volta stabilito il contatto visivo (se avete seguito gli articoli precedenti della Fondazione) saprete esattamente come fare colpo sulla ragazza, grazie a piccoli giuochi di abilità, di equilibrismo e a simpatiche barzellette per tutte le occasioni, che vi consiglio di tenere sempre nel corredo del perfetto cacciatore. Sagacia, sympatia e celere servilismo, saranno le armi più affilate che vi porteranno (auspicabilmente) alla fase due !

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

94


Il gentiluomo ed il fitness Riceviamo una missiva da un lettore, indirizzata al Prof Frustalupi, che volentieri pubblichiamo ed inoltriamo al pregiato esperto di seduzione.

Noi sostenitori della Fondazione Frustalupi seguiamo molto spesso il suo blog, riuscendo a farci prendere un attimo di libertà ed informalità in un mondo a volte troppo rigido e ligio di doveri. Non le nasconderò che durante il periodo di down del sito, ci siamo esageratamente preoccupati di una sua eventuale dipartita. Cosa che fortunatamente non é avvenuta. A questo proposito, noi della Fond.Frustalupi Romagna (come già acclamati più volte sul suo rinomato sito) vorremmo richiederle un ulteriore articolo dedicato al mondo della palestra, e di come i Giovinetti vadano a caccia delle Prezyuose Giovincelle, sperperando consigli da poter tramandare alle generazioni venture. Ci farebbe molto piacere se dall’alto dell’esperienza del Prof. Ravasio, ci potesse essere questo scambio interculturale, volendoci ello graziare di cotanto sapere misto ad un’inguaribile ironia ed acutezza scrittoria. Ringraziandola per la sua enorme cortesia e per il disturbo arrecatole, porgiamo Distinti Saluti Denis

Gentile Denis, mi scuserà se inizierò la redazione del presente articolo usando una sola mano, poiché l’altra è impegnata ad armeggiare le zone basse in segno scaramantico per scongiurare la mia evocata dipartita.. L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

95


Il gentiluomo ed il Fitness vivono un sodalizio che affonda le radici nel proverbiale edonismo Reaganiano. Da allora il maschio ha scoperto che avere un aspetto potabile o (meglio ancora) prelibato funziona. E funziona alla grande ! Schiere di orridi lardelloni tremebondi negli anni si sono tonificati ed asciugati al punto di arrivare ad essere lascivi oggetti del desiderio delle giovinette, e questo ha dato al gentiluomo una nuova sicurezza. La Fondazione che ho l’onore di dirigere si schiera a totale favore del fitness, se inserito in un percorso personale di benessere et crescita humana, prima ancora che bicipitica. (passatemi il neologismo) Alcuni consigli per il gentiluomo impegnato in una sala di tonificazione muscolare : 1) Il giuoco di specchi consente di sbirciare senza mezze misure le sinuosità delle giovinette presenti nella medesima sala attrezzi. Massima attenzione ! Manovrare un bilanciere da 80 kg guardando le natiche di una associata ha fatto più danni della peste bubbonica. 2) Fatevi subito amico il responsabile della palestra. Lo riconoscete con facilità perché è quello che indossa una minicanotta 4 misure più piccola ed è gigantesco. Warning ! Ha l’abitudine di darVi il cinque quando vi vede entrare, millemila fratture del polso sono state causate da questa insana pratica, tenetene conto ! 3) Quando sarete sufficientemente tonificati e presentabili (quando cioè quel coniglio morto che vi cinge l’addome sarà solo un ricordo) potrete timidamente iniziare ad insidiare le prime giovinette con la scusa dei “consigli spassionati™ “. Frasi come : “scusa, ma credo che quell’esercizio non si faccia proprio così..”, vi renderanno immediatamente simpatico, e vi consentiranno di avvicinarvi alla futura preda quanto basta per coinvolgerla col vostro aroma muschiato. 4) L’affiliazione della giovinetta in palestra non è cosa semplice. Ci troviamo nella savana dell’ormone, nell’arena dell’autocelebrazione e la presenza di (tremebondi) sedicenti maschi Alpha potrebbe complicarvi la vita. In genere il medio “concorrente di caccia” da palestra lo si riesce a stendere con un congiuntivo, ma non abusatene. La potenza è nulla senza il controllo (cit.) 5) La giovinetta che intendete affiliare avrà l’abitudine a vedervi sempre con i medesimi pantaloncini marci e la medesima aria stravolta, nonostante il Vostro fisico (che ormai sarà diventato scultoreo) è necessario ben impressionarla mostrandovi anche in abiti civili. Un completo ben portato, una cravatta prestigiosa e l’eleganza del vostro savoir faire faranno il resto. Presentatevi in palestra in anticipo ed attendete a cambiarvi finché la vostra preda non arriverà. Dopo che vi avrà ammirato, stiloso ed elegante, trafficare con la panca multifunzione esclamerete : “ah! che sbadato che sono, questo completo di sartoria realizzato su misura è come una seconda pelle e mi dimentico di cambiarmi!”

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

96


6) Siamo nell’era della tecnologia, e per i più evoluti gentiluomini il corteggiamento mirabilmente iniziato in palestra potrà proseguire poi, con calma, sui social network. Esistono siti dedicati agli appassionati del benessere che consentono lo scambio di opinioni, di amicizia e di ammore, anche quando l’acido lattico starà facendo il suo lavoro, inoltre (per i più esperti di technologie internettiane) consigliamo di effettuare una ricerca su Facebook per individuare la fanpage della propria palestra ed, in questo modo, chiedere facciamicizia alle numerose giovinette presenti nella stessa. A corollario di tutti ciò ricordate sempre che la forma non deve mai essere dissociata dalla sostanza, perché a passare per quaquaraquà ci vuole un nanosecondo, perciò : state in campana e mantenete alto il senso critico verso voi stessi, specialmente mentre dopo una sessione 10/8/6/6 di pettorali vi rimirate compiaciuti nello specchione facendo le smorfie di un lottatore di Sumo..

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

97


Rapporti virtuali o rapporti sociali ? Riceviamo la gradita e-mail da parte di un lettore di PocaCola che ci pone il seguente quesito :

Caro Ravasio, Penso che Facebook sia uno strumento del demonio e diffido della tecnologia informatica in genere poiché penso che siano macchine che allontanano le persone, invece di avvicinarle. Credo nei rapporti veri e nella comunicazione faccia a faccia, piuttosto che in quella virtuale. Tuttavia ho attivato una pagina Facebook (un profilo n.d.r.) dalla quale diffondo immagini religiose, preghiere per la sera e riflessioni personali sul mondo e sulle persone che mi circondano (compreso il mio vicino che ha quel cagnolino che mi caga sempre sullo zerbino). Poiché ho timore per la mia privacy come foto profilo ho scelto Snoopy, e nessuna mia info personale è presente nella mia pagina Feisbùch. Spinto dalla curiosità non nascondo di avere chiesto in più occasioni “amicizia” a ragazze sechisy e dal profilo pieno di foto seducenti, tuttavia in moltissimi casi elle mi hanno negato l’amicizia, oppure me l’hanno tolta nel giro di pochi giorni. Come si può spiegare questo bizzarro fenomeno ? Eppure non faccio nulla di male.. Grazie anticipatamente firmato : Un lettore timorato che non ama i rapporti virtuali. Giriamo naturalmente la questione all’esperto Prof. Ravasio Belinoni Frustalupi ed ascoltiamo insieme a Voi, compìti e silenziosi, il parere del nostro insigne collaboratore. Caro “lettore timorato che non ama i rapporti virtuali”. Volendo aggiungere ancora un luogo comune alla sua e-mail avrebbe potuto scrivere una frase del tipo : “Sean Connery è meglio adesso che da giovane”, oppure : “La musica dei miei tempi si che era bella!”. Il mondo dei social network è una realtà tutto sommato ancora nuova, per molti inesplorata e totalmente sconosciuta. Si affidi serenamente al semplice vademecum della Fondazione (che ho l’onore di dirigere) e vedrà che le risposte le troverà da

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

98


solo. Questo breve scritto non intende essere esaustivo, ma si prefigge di tracciare una sottile linea di condotta per i tremebondi e tecnolesi come lei (senza offesa eh..) 1) Fai tuo il concetto di condivisione e personalizzalo sulle tue peculiarità. Se hai timore a mettere la tua faccia nella foto profilo, allora sei nel posto sbagliato. Iscriviti a un corso di Zumba o Merengue. 2) Per il motivo appena spiegato, non puoi aspettarti che qualcuno condivida con te se tu per primo ti presenti con un profilo anonimo, senza dettagli e foto, e senza caratteristiche specifiche. 3) Non fingere mai. Se non sei un esperto di arti marziali non mettere una foto in kimono. Troverai sempre qualcuno disposto a sputtanarti e il tuo profilo sociale perderà credibilità. 4) Non ammorbare gli altri con i tuoi problemi. A nessuno frega niente se hai la rata del mutuo da pagare o se la morosa ti ha scaricato come una sacca di rumenta. La gente va sui social per svagarsi, non certo per ascoltare le tue lagne. 5) Cortesia e buone maniere valgono soprattutto in questo mondo, proprio per il fatto che l’interlocutore non vede la tua espressione e non è in grado di capire “a vista” che stai scherzando, o dal tono della voce. Per questo motivo hanno inventato gli orridi Emoticon (i faccini – :) ;) :( etc..). Per quanto un po’ sfigati servono a sottolineare se una frase scritta sia scherzosa, ironica o altro. 6) Scrivi in modo chiaro cose che tutti siano in grado di capire in un secondo. Evita i messaggi criptati, tanto li capiresti solo tu e non la persona che vuoi raggiungere. 7) Non assillare i tuoi amici taggandoli a decine sulla foto di un gattino o su un’immagine che vuoi diffondere (si chiama Spam). Ogni replica o commento genera una notifica per ognuno di loro, e la cosa può essere molto irritante. Se l’immagine è interessante si diffonde da sola e verrà commentata spontaneamente. Diversamente sarà una goccia nel mare. 8) Se hai 40 anni non mettere una foto profilo di quando ne avevi venti. E’ un falso storico e una pessima presentazione agli occhi di chi entra in contatto con te. 9) Crea contenuti replicabili o condivisibili. Un po’ di te arriverà a raggiungere persone delle quali ignoravi l’esistenza. 10) Facebook non sostituisce i rapporti umani classici, ma può essere un’ottima palestra per migliorarli. Rilassati e prova a interagire con i tuoi contatti in maniera sincera e spontanea, come faresti a casa di amici. Vedrai che questo “strumento del demonio” è in grado di regalarti conversazioni interessanti, parecchie risate e qualche nuovo amico.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

99


Non c’è nulla di virtuale, dimentica questa parola retaggio degli anni 80. Dietro a tutti quei pc, tablet e iPhone ci sono persone. Altrimenti potremmo definire “virtuale” anche la comunicazione via telefono, ma nessuno sano di mente lo farebbe mai.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

100


Tatuaggio si, ma dove ? Una cortese seguace di codesto anzyano blog ci scrive chiedendo consiglio in merito a location e modalità di un tatuaggio che ha intenzione di fare a breve sul suo epitelio. E chi sono io per non prendermi a cuore un così lacerante problema ?

Caro Ravasio, Sono un’assidua lettrice da qualche tempo attanagliata da un penoso problema esistenziale (no, non si tratta di come espiare la colpa di aver votato Grillo alle ultime elezioni né di come risolvere il problema della pace nel mondo). La cosa è ben più seria. Deve sapere che la mia pelle dalla nascita è bianca e immacolata come un bicchiere di latte appena munto. Ma ora mi è venuta un’insanabile voglia di farmi fare un tatuaggio .. Ma dove? Ma come? Visibile a tutti? Visibile solo nell’intimità? Salma Tatuata (nome fittizio per proteggere la privacy ai sensi dell’articolo blablablà) Carissima Salma, In tempi recenti le obsolete teorie lombrosiane che definivano il tatuaggio “anomalie anatomiche in grado di far riconoscere il tipo antropologico del delinquente” hanno perso ogni significato, ma hanno mantenuto la secondaria peculiarità, cioè : ”Sono sintomo di una regressione allo stato primitivo e selvatico“. Quindi cosa si può desiderare di meglio quando si intende trasmettere al prossimo attraverso la propria pelle (aka tessuto epiteliale) questo forte messaggio scceelvatico e sechisy ? Largo quindi alla fantasia e inizia serenamente a ricercare sul uebbè la tua fonte di ispirazione ! Farfalle, delfini, gabbiani, lemuri, dugonghi, qualsiasi animaletto teneroso e ricco di symbologie importanti è ben accetto, a meno che tu non faccia una scelta ben più trasgressiva e sechisy come quella del famigerato Maori Tattoo.. A prescindere dal soggetto una cosa è fondamentale nella tua scelta : la posizione del tatuaggio sul tuo synuoso corpiciattolo. Il nemico più grande del tatuaggio è l’indecisione. Lo faccio in un punto visibile solo quando sono in costume, o che si veda solo quando sono senza perizoma ? Lo faccio su una spalla, o dietro la nuca, in modo da trasmettere il mio messaggio scritto col sangue al maggior numero di persone possibile ? E ancora : se spendo duecento euro per un tattoo che nessuno vede, ha forse più senso acquistare un nuovo completino seducente, che almeno quando non mi piace più lo posso cambiare ? Questi sono i grandi perchè delle giuovinette che si avvicinano al fascinoso mondo

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

101


del tattoo, insieme al quesito mai risolto : “in quale posizione verrà meglio in foto il mio tatuaggio quando farò i miei autoscatti da pubblicare su Instagram ?”. Alcune allieve della Fondazione hanno pubblicato delle foto di ragazze tatuate, sul loro profilo Facebook, ed hanno dato il via a un vero e proprio sondaggio. Inutile dire che i preziosi suggerimenti di facciamici maschi e femmine hanno rapidamente fugato ogni dubbio ed indicato la via alla dubbiosa (ma democratica) giovinetta. Vi consigliamo di fare altrettanto. Mi corre l’obbligo di ricordare che il tatuaggio, e più in generale il tessuto epiteliale, sono vittime della dannata gravità terrestre : tenetene conto ! Troppe volte abbiamo visto (presso la fondazione che mi onoro di dirgere) ex giovinette con un tatuaggio originariamente posizionato sotto l’ombelico, nel corso degli anni, scendere fino ad arrivare nelle oscurità della zona pelvica o addirittura vagynale.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

102


Gli argomenti che annoiano un uomo. La nostra affezionata lettrice Costantina Pervicace ci scrive la seguente missiva :

Cario Ravasio. Tutti i miei morosi (n.d.r. fidanzati) dopo un po’ di tempo mi lasciano adducendo come motivazione il fatto che le mie convesazioni non sono troppo interessanti. Mentre mi salutano per l’ultima volta sbadigliano e a volte non si mettono nemmeno la mano davanti alla bocca (villani). Puoi consigliarmi tu sugli argomenti/temi da evitare per non far comparire sul viso del mio prossimo moroso il temibile sbadiglio ? Grazie Cara Costantina, il problema della narcolessia maschile durante le gioiose chiacchiere femminili è molto diffuso. Non ti affliggere ! La Fondazione è in grado di fornirti gli strumenti adatti per tenere stretto a te il tuo prossimo “moroso”. Una volta osservate le semplici regole, che vado ad elencare, non ti resterà che concentrarti sull’impegno nel talamo dell’ammore (o in altri luoghi preposti) e tutto sarà in discesa ! 1) Gli ex fidanzati – Non esiste argomento più noioso, irritante e soporifero dei tuoi ex fidanzati. Se ne parli male perchè era un grande stronzo (ed il tuo lui tiene a te) egli si arrabbierà come un pastore tedesco sentendo salire in sé un grande desiderio di rivalsa/vendetta. Se ne parli benissimo egli si arrabbierà come un pastore tedesco sentendo salire in sé un grande desiderio di rivalsa/vendetta. 2) Problemi di depilazione – Siamo nel terzo millenio ed ormai abbiamo sdoganato l’epilazione delle zone intime (aka vagyna) delle giovinette con entusiasmo e con sana partecipazione. A parte qualche nostalgico anzyano, ormai solo con i suoi ricordi di gioventù, diamo per scontata la “zona glabra” ed essa non fa più notizia. Pertanto sottoporre al tuo lui la tua agenda per la deforestazione, o (peggio) i tuoi eventuali problemi epilatori, uniti a una comparazione tra le estetiste delle quali ti servi per raggiungere la sobrietà tricologica che aneli, è una noia mortale da ascoltare. RICORDALO ! 3) La scelta del vestito per uscire – Il peso decisionale del tuo compagno nella scelta del vestito da indossare per questa o quella serata è pari allo zero, e lui lo sa perfettamente. In altre parole, egli sa per esperienza che a prescindere da qualsiasi cosa lui ti dica sceglierai sempre e solo il primo vestito che hai deciso di mettere. Tutti i passaggi intermedi, le prove davanti allo specchio con la relativa domanda : “e questo, che ne dici ?” sono solamente tempo perso che vi faranno arrivare in ritardo a L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

103


qualsivoglia appuntamento. Il suggerimento è : vestiti come caspita ti pare, ed utilizza le parole che avresti impiegato nei cambi d’abito per convincerlo che è stata la scelta giusta. Si risparmia tempo. 4) I problemi sentimentali delle tue amiche – A meno che non si tratti di casi assolutamente unici ed irripetibili, la conversazione sulle cose “sentimentali” delle tue amiche sono per lui fonte di sonnolenza irreversibile. E’ un fatto. L’uomo è per natura sempliciotto e pragmatico e ti fornirà comunque una visione del problema assolutamente di parte e concreta (ma non per questo errata). Dopo dieci parole pronunciate a richiesta sul tema, probabilmente inizierà a giocare col telecomando o a pispolare con il suo iPhone. (verifica per credere..) 5) Shopping / Scarpe / Ikea / giro in centro per vetrine – Su questo tema si sono espressi fior fiore di esperti, quindi mi limito ad aggiungere soltanto che : Una donna che parla più di 10 secondi di scarpe, di ikea e shopping NON tiene al proprio rapporto. 6) I racconti delle tue vacanze passate – Dove, con chi, quando, stop. Questi sono i dati che necessitano alla mente maschile per avere un quadro della situazione. Non c’è nulla che tu possa raccontare che sia in grado di modificare il fatto che in quella vacanza tu ne abbia combinate più di “Cicciolina contro tutti”. Ogni dettaglio che aggiungerai aumenterà la convinzione ed i sorrisetti ammiccanti del tuo compagno. Ogni parola in più avrà come reazione un sonoro :”Zzzzzzzzz…” 7) La scelta del taglio di capelli – (leggere il punto 3) Pubblico uno stralcio della Fondazione sul tema : La femmina deve avere il capello lungo. Per lungo si intende quella lunghezza che va dal poco sopra le spalle, via via fino agli eccessi in stile Panicucci anni 80. La femmina può anche avere il capello cortissimo, certo, ma si deve chiamare Charlize Theron. Sei Charlize Theron ? Ok, allora segui i consigli della Fondazione.. 8) Progetti di vacanze improbabili – La vacanza piace a tutti, un po’ come i gattini tenerosi o le caldarroste in inverno. In genere il gentiluomo è disponibile e possibilista sulla scelta delle mete e delle modalità, ma quando dopo avergli proposto trekking in Val badìa, una esplorazione a dorso di mulo del deserto Atakama e un costosissimo soggiorno al JapaMala Resort, vi orientate su quindici giorni a Buford nel Wyoming (posto che fino a poco tempo fa aveva solo due abitanti) probabilmente il vostro “moroso” si sarà già addormentato prima ancora di sentire l’interessantissima offerta che vi ha fatto la vostra travel agency.. La lista è naturalmente in costante aggiornamento, abbiamo solo citato i casi più vistosi e diffusi. Tenete sempre in mente che l’attenzione della mente maschile per le cose che sono al di fuori dei propri (scarsi) interessi è di circa cinque secondi netti. Fatene buon uso..

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

104


Come sganciarsi dalle persone noiose durante un party

I

l gentiluomo sociale ama frequentare party (o parties) sia per il puro piacere di sollazzarsi e gustare un buon vino, sia per focalizzare la propria attenzione di predatore su nuove giovinette meritevoli di affiliazione. Purtroppo la vita del cacciatore mai domo è costellata da mille difficoltà e insidie che possono rendere più complessa la riuscita (ovvero l’affiliazione). Uno dei PRINCIPALI problemi all’interno di un party è rappresentato dalla presenza di un personaggio che, anche se in veste diversa, si propone sempre : L’interlocutore noioso che ti blocca sul posto e non smette di parlare. Va da se’ che nella jungla del party è assolutamente sconsigliabile regalare ai millemila “maschi beta” presenti (improvvisati, poco efficaci, ma agguerriti) un così grande vantaggio logistico e tattico. Avete il dovere di svincolarvi velocemente da quella gabbia fatta di parole che vi sta bloccando sul posto impedendovi di distribuire il vostro ammore sulle giovinette presenti (che senz’altro vi staranno malcelatamente reclamando). L’interlocutore noioso generalmente parlerà tenendo il proprio cavo orale a pochi centimetri dal vostro elegante volto e vi sommergerà con l’acro odore del suo alito. A questo già di per sé sgradevole inconveniente aggiungiamo che troppo spesso egli vi racconterà interminabili vicende di vita vissuta, aneddoti per nulla divertenti o soporiferi, il tutto con un dettaglio e una dovizia di particolari assolutamente ridondante. (nota a margine : L’interlocutore noioso generalmente quando parla sputazza e vaporizza saliva addosso al suo bersaglio)

Mentre si consuma la vostra personale tragedia noterete con la coda dell’occhio il “maschio beta” più antipatico della festa (quello che se fosse stato in classe con voi alle medie avreste tempestato di proiettili di carta impastati con la saliva e sparati con una cerbottana artigianale ottenuta dal corpo di una Bic™) interagire con la giovinetta che avevate poco prima addocchiato, non senza qualche abbozzo di civettuola reazione. E’ necessario correre ai ripari immediatamente e liberarsi del noioso interlocutore ! Ecco alcune tecniche di “estrazione d’emergenza” che vi forniranno scampo, senza naturalmente suonare sgarbate al noioso interlocutore dall’alito che uccide :

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

105


1 Se nel corso del racconto ha menzionato il modello di auto che possiede, lo interrompete e gli dite secco : “Hai sentito ? I piedipiatti stanno portando via una *auto del noioso perchè era percheggiata malissimo !” Mentre si gira, ve la date a gambe. 2 “Guarda ! E’ arrivata anche Rihanna, ed è vestita come al solito da troione !” Mentre si gira, vi squagliate come un lemure. 3 (se è una donna) “Non trovavo di buon gusto inserire nella festa uno strip maschile, ma quel tipo nudo e sudato sta davvero esagerando..” Mentre è perplessa e si gira, vi defilate alla chietichella. 4 Alzate lo sguardo, fissate uno sconosciuto che entra dalla porta e dite: “Scusa, ti devo lasciare, è appena entrato uno che da tempo sta cercando di uccidermi”. Mentre si gira evaporate nel nulla. 5 Starnutite vistosamente e dite :”Scusi eh.. questa tubercolosi polmonare mi ha lasciato qualche piccolo strascico..”. Mentre leggete l’orrore nei suoi occhi, sgusciate via come una faina selvatica. 6 Se nessuna delle precedenti tecniche di estrazione ha funzionato sarete costretti a giocarvi la carta definitiva, cioè simulare con realismo un attacco cardiaco, oppure (in casi davvero estremi) fingersi morti ed aspettare che il noioso interlocutore si allontani con circospezione. Con questi semplici trucchi potrete eludere temporaneamente il noioso individuo e dedicarvi con tutte le vostre energie residue all’affiliazione delle giovinette di Vostro interesse che, nel frattempo, non vedranno l’ora di intrattenersi in gioviale conversazione con Voi, dopo la mezz’ora buona passata ad ascoltare i tremebondi ed insipidi maschi beta che hanno cercato (senza nessun successo) di circuirle. Largo alla fantasia !

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

106


Bisturi & toyboys Caro Ravasio, anche se all’anagrafe conto diverse primavere ho speso la liquidazione in ritocchini e ora ho assunto le forme di una bella giovinetta senza tempo; com’è ovvio che sia la mia attenzione è diretta ai miei sopravvenuti coetanei, i ragazzi dai 25 ai 30. Purtroppo, per motivi che ignoro, non riscuoto il gradimento garantito dai soldi investiti… che fare? Cordialmente sua Bisturi Delusa Gentilissima Delusa La Fondazione analizza da tempo codeste dynamiche “socio-sesciuali” e in questa sede abbiamo già espresso in passato la nostra opininone in merito. Tuttavia torniamo sull’argomento con rinnovata giuoia, poichè se una nostra lettrice ha delle pene noi ce ne facciamo carico con devozione e puntuale entusiasmo. Intendiamoci innanzitutto sul concetto di “gradimento” riscosso tra i ggiovinetti implumi, ma tonici e ben conformati. A cosa si riferisce, a relazione stabile o “one hit and run” (una botta e via n.d.r.) ? Il giovane del nuovo millenio al quale Lei fa riferimento è per caso una versione estremizzata di Big Jim (di ottantiana memoria) ? Egli è spesso dedito al proprio corpo ma anche e sopratutto alla depilazione chirurgica delle proprie sopracciglia e di tutte la altre aree generalmente copiosamente ricoperte da pelurie. Codesto maschio, oltre ad essere gradevolissimo sotto il profilo estetico, ha l’enorme vantaggio di essere un formidabile interlocutore sul tema tanto caro a voi donne, quello della depilazione. Vi ricordate quando i vostri uomini non facevano che parlare di calcio ? Ecco : scordate quei tempi tristi, perchè il giovinetto del nuovo millenio ha nuove frecce al proprio arco e saprà (tra l’altro) consigliarvi sulle tecniche depilatorie più trendy et efficaci. Sono lontani i tempi in cui emaciati e magrolini intellettuali vi portavano a vedere mostre di artisti concettuali dai nomi impronunciabili, mentre voi in realtà avreste preferito essere attaccate a quel muro, in luogo di ammirarci qualcosa di appeso. Addio agli estenuanti corteggiamenti a base di sonetti e romanticherie d’altri tempi (da parte dei sopraindicati emaciati) che si concludevano spesso in rapporti sesciuali con la stessa durata della preparazione di un cappuccino. Il giovinetto del nuovo millenio è figlio dell’Edonismo Reaganiano del genitore, ha le conoscenze tecniche ed è fruitore abituale di Youporn, quindi non si lascerà intimidire dalla vostra aggressività sechisy, nè men che meno dal vostro copioso appetito sesciuale. Egli è un cyborg fatto per l’ammore.

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

107


La cura per il proprio aspetto passa anche (troppo spesso) per la trascuratezza di altre aree (secondarie) dell’essere umano, ma non dobbiamo curarci di ciò. Se l’occhio ed altre parti del Vostro corpo saranno appagate, allora poco importa se la conversazione non sarà mai portata a livelli particolarmente interessanti. Pensate all’invidia delle altre femmine quando sfoggerete il vostro giovinetto al ristorante, avvolto in un bel completo di Armani. A meno che non abbiano installato una cimice sotto il Vostro tavolo, non si renderanno mai conto che in realtà lui vi sta parlando di quanto sia stata dolorosa l’ultima ceretta. E poi, in fondo, si tratta di un giusto contrappasso. Dopo anni ed anni che le cose sono andate così per noi uomini, è giusto che anche voi sappiate cosa si prova a frequentare il corrispondente di una vanesia oca giuliva.. Evviva la depilazione ! Evviva la Fondazione

(photo courtesy Terry Rodgers)

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

108


L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

109


A B

Antefatto 4

C

Bisturi & toyboys 107 Combattere l’adipe con orgoglio 36 Come affrontare il giorno delle nozze 22 Come cuccare a un party 93 Come girare un video “sechisy” casalingo 47 Come scoprire il compagno infedele 51 Come scoprire la compagna infedele 53 Come sganciarsi dalle persone noiose durante un party 105 Consigli per la giovinetta al primo appuntamento. 68 Cosa succede dopo il primo incontro ? 76 Cose da fare al primo appuntamento 5

D

Dame e cavalieri nel 1790 (quando non c’era Facebook) 42 Danzare sensuali di fronte alla moglie 33 Decalogo del “provolone” su Facebook 14 Dieci consigli per un rapporto sessuale abbastanza interessante 40 Diversi approcci alla vacanza tra uomo e donna. 83 Dopo cena : che fare ? 6 Dynamiche sociali dell’ex fidanzata su Facebook 57

F

Fascino balneare per tutti 25 Fenomenologia dell’amicizia tra donne 89 Fenomenologia della giovinetta in discoteca. 81

G I

Gli argomenti che annoiano un uomo. 103 I fidanzati precedenti 60 I peli pubici ieri ed oggi 74 Il Capodanno secondo Ravasio 38 Il gentiluomo ed il fitness 95 Il linguaggio del corpo synuoso 10 Il marito “svogliato” 16 Il numero di conquiste dell’uomo. 87 il problema delle ”Wooden made pussy” 91 Il seduttore ballerino 12 Il telefono violato 20 Il vulcano Eyjafjallajoekull e Ravasio 44 Interpretare il linguaggio delle donne. 72 L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

110


L

L’impatto ambientale del ciclo femminile 24 La condizione di “Atrombante” 31 La mortificante routine delle pulizie 19 La narcolessia post coitale 49 La situazione diventa più “hot” 8 La trasformazione del Principe Azzurro 66 Le “diverse percezioni” tra uomo e donna 64 Le posizioni della donna nel sonno 79 Le trasformazioni della donna nella convivenza 70 Lughezza mezza bellezza 29

P

Più Pippa per tutti 85 Prefazione 3

Q

Quando l’alitosi è un problema 18 Quando le misure contano 62

R S

Rapporti virtuali o rapporti sociali ? 98 Simpatiche frasi per rompere il ghiaccio 27 Sms & infedeltà 55

T

Tatuaggio si, ma dove ? 101

L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

111


L’arte della seduzione - Giovinetta for Dummies

Ravasio Belinoni Frustalupi

112


L’ a r t e d e l l a s e d u z i o n e

(Giovinetta for dummies)

Rettore della Fondazione che porta il suo nome, il Prof. Ravasio Belinoni Frustalupi è considerato uno dei massimi esperti in tema di "seduzione della giovinetta", rapporti di coppia e cose di natura "sechisy". La sua rubrica "l'Arte della seduzione" qui su PocaCola è molto seguita ed apprezzata da sessuologhi, pissicologi, ed esperti vari, che tuttavia intendono mantenere l'anonimato. E' molto amato dalle donne per via della sua cospicua esperienza, del suo indiscusso carisma, e per il baffo malandrino. Tutti i testi presenti in questo e-book sono tratti dal blog www.pocacola.com che si riserva tutti i diritti di proprietà intellettuale

L'arte della seduzione (by Ravasio Belinoni Frustalupi)  

Ravasio Belinoni Frustalupi è un personaggio frutto della mia fantasia malata. Naque nell’Agosto 2008 dopo che occasionalmente trovai in una...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you